No a cellulari e PC agli esami di stato

Una circolare del ministero dell'Istruzione informa che nessun candidato agli esami di stato potrà portare con sé durante le sessioni d'esame qualsiasi cellulare o palmare. No a computer e accesso ad internet


Roma – Non lascia dubbi la circolare del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca scientifica nella quale viene ribadito con chiarezza che nelle sessioni degli esami di stato non sono ammissibili in nessun caso cellulari, palmari o altri device informatici.

La circolare, rivolta ai Capi di istituto e ai Presidenti delle commissioni d’esame afferma la necessità “di avvertire tempestivamente e in termini perentori i candidati che è assolutamente vietato nei giorni delle prove scritte portare a scuola telefoni cellulari di qualsiasi tipo (comprese le apparecchiature in grado di inviare fotografie e immagini) e che nei confronti di coloro che fossero sorpresi ad utilizzarlo è prevista, secondo le norme vigenti in materia di pubblici esami, la esclusione da tutte le prove.”

Niente cellulari, MMS o altro, dunque, ma anche, come detto, altri dispositivi. “Tale divieto – afferma la circolare – è esteso anche ad apparecchiature elettroniche del tipo “palmari” o a personal computer portatili di qualsiasi tipo, in grado di collegarsi all’esterno degli edifici scolastici tramite collegamenti “wireless”, comunemente diffusi nelle scuole, o alla normale rete telefonica con protocolli UMTS, GPRS o GSM. Qualora apparecchiature di tale tipo dovessero essere introdotte nell’edificio scolastico dovranno essere prontamente disattivate tramite rimozione della batteria”.

I timori del Ministero che le nuove tecnologie possano essere utilizzate da candidati pronti a tutto per falsificare le prove d’esame e sopravanzare i colleghi, si esplicano anche in una ulteriore “blindatura” degli edifici dedicati agli esami.

“Dovrà inoltre essere escluso – avverte infatti il Ministero – qualunque collegamento delle scuole con la rete Internet e saranno resi inaccessibili, nel corso delle prove scritte, aule e laboratori di informatica, nonché qualunque tipo di personal computer collegato o collegabile alla rete”.

Di interesse anche la nota conclusiva della circolare, secondo cui “al fine di garantire il corretto svolgimento delle prove scritte, la struttura informatica del ministero vigilerà, in collaborazione con la polizia delle comunicazioni, per prevenire l’utilizzo improprio della rete Internet da parte di qualunque soggetto e l’uso delle connessioni di telefonia fissa e mobile”. Esaminando avvertito, mezzo salvato…

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • nuk104 scrive:
    Associazione Software Libero!
    segnalo questo link interessante:http://www.softwarelibero.it/docs/pirateria.shtml (linux)
  • Anonimo scrive:
    leggete risposta di oggi di Repubblica
    nelle lettere, confermano che il titolare delle indagini parla di indagine sul p2p. Con buona pace di chi continua a sostenere il contrario
    • Anonimo scrive:
      Re: leggete risposta di oggi di Repubblica
      Anche se fosse?Al massimo ti fanno una multa. Poi la possibilita' che ti becchino e' comunque bassissima. Hanno dato 1 anno e sei mesi al boss dei Razor1911 che se permetti aveva un attimo piu' di responsabilita'. Pensi che possano mettere davvero in galera qualcuno per scambio di mp3?? Inoltre se leggi l'intervento di un avvocato parla esplicitamente che in assenza di lucro la sanzione e' solo amministrativa. Smettetela di fare terrorismo psicologico.
    • Anonimo scrive:
      Re: leggete risposta di oggi di Repubblica
      - Scritto da: Anonimo
      nelle lettere, confermano che il titolare
      delle indagini parla di indagine sul p2p.
      Con buona pace di chi continua a sostenere
      il contrariooh ma dai leggi ancora repubblica?io ho perso il vizio ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: leggete risposta di oggi di Repubblica
        SI... ma io non ho capito una cosa... cos'è il discorso delle 50 copie? Cosa discrimina?
    • Anonimo scrive:
      Re: leggete risposta di oggi di Repubblica
      - Scritto da: Anonimo
      nelle lettere, confermano che il titolare
      delle indagini parla di indagine sul p2p.
      Con buona pace di chi continua a sostenere
      il contrarioEra un po' difficile che la risposta fosse: "Ha ragione, il nostro giornalista ha sbagliato, abbiamo scritto una cantonata". Non si capisce pero' in cosa c'entri: c'entra perche' chi vendeva si riforniva tramite i circuiti P2P o perche' la GdF e' andata in casa di chi usa questi programmi? Se si', allora la GdF mente.Io sinceramente continuo a trovare un po' improbabile che mentre esistono ancora decine di server OpenNap aperti la GdF sia finita in casa di chi condivide qualche canzone. Soprattutto alla luce del fatto che pare proprio sia un semplice illecito amministrativo. Non mi risulta ci siano perquisizioni o sequestri a carico di chi compra le sigarette di contrabbando.Infine, se qualcuno sembra condividere materiale sotto copyright, come fanno a essere sicuri che lo sia veramente? Li scaricano tutti uno per uno?Dove e' scritto 50? 50 cosa? Mp3? Album? Megabyte?Come al solito, informare male per confondere le acque e spaventare la gente.Nota bene: non sto dicendo di usare o non usare o scaricare o non scaricare, sto cercando di capire.
      • Anonimo scrive:
        Re: leggete risposta di oggi di Repubblica
        -

        Se si', allora la GdF mente.

        In veste istituzionale dubito. Dichiarare il
        falso in un documento ufficiale è un reato a
        tutti gli effetti.
        Dichiarare il falso in veste 'giornalistica'
        oltre che usuale è abbastanza facilmente
        gestibile in caso di querela.A me sembra allucinante che la GdF abbia fatto un comunicato stampa dichiarando il falso. Potrei capirlo qualora serva a aiutare le indagini, ma per cose un po' piu' serie. Esempio: faccio un comunicato stampa in cui dichiaro che non sto indagando in Lombardia, in moda da "far uscire allo scoperto" chi sto cercando. Ma qui che scopo avrebbe avere avuto: Far uscire allo scoperto Jack85 e fargli condividere piu' files? Ma dai...Secondo me lo scopo del comunicato era placare le acque dopo che la gente comune, i fornitori di connessioni a banda larga e i politici (Senatori di destra e di sinistra) si erano detti sorpresi...C'era anche il rischio che qualche Finanziere si beccasse un'ispezione per troppo zelo, secondo me. Guardate che la torta economica e' molto grande. Niente P2P? Niente Fastweb o Alice. Tanta, tantissima gente farebbe questo discorso. E tanti boicottaggi alle case discografiche. La legge NON percepisce come reato il file sharing, e trova questa severita' assurda. Non ci piove.
        Per non parlare di irc..Infatti. Potrei capire colpire i server, ma gli utenti finali...

        Dove e' scritto 50? 50 cosa? Mp3? Album?

        Megabyte?
        Nella parte riguardante la legge ed il P2p.

        http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid

        ove si parla appunto delle 50 copie.

        Quindi se uno va in sharing con 51 MP3
        rischia???Questo e' veramente, veramente allucinante.E se i files sono miei, rinominati per fare uno scherzo?10.000 identificati per 51 files= 510.000 files scaricati UNO per UNO per accertarsi che fossero davvero quello che sembrava dal titolo. Ma dai, siamo seri.
        Voglio dire.... il file 132.part.... di per
        sè non è certo protetto da diritti di alcun
        tipo!Infatti. E se il .bin .rar e' corrotto?Per non parlare di una "chiccha" di quello che avrebbe detto il magistrato:"In TRE mesi di indagini".Ma ATTENZIONE! Tre mesi fa non era ancora illecito il P2PQualcosa non quadra a livello di date...La confusione e' grande, e qualcuno fa vento per aumentare la polvereCiao!
        • Anonimo scrive:
          Re: leggete risposta di oggi di Repubblica

          La
          legge NON percepisce come reato il file
          sharing, e trova questa severita' assurda.
          Non ci piove. Intendevo scrivere La gente, scusate
        • Anonimo scrive:
          Re: leggete risposta di oggi di Repubblica

          La confusione e' grande, e qualcuno fa vento
          per aumentare la polvereSono io che ho mangiato fagioli!
      • Anonimo scrive:
        50 copie


        Quindi se uno va in sharing con 51 MP3
        rischia???
        ragazzi si parla di 50 copie nella parte delle aggravanti del reato di cui l'art. 171-ter L.D.A. Chi fa file sharing senza scopo di lucro non e' interessato minimamente al discorso 50 copie
        • Anonimo scrive:
          Re: 50 copie

          ragazzi si parla di 50 copie nella parte
          delle aggravanti del reato di cui l'art.
          171-ter L.D.A. Chi fa file sharing senza
          scopo di lucro non e' interessato
          minimamente al discorso 50 copieMa il 171-ter non era proprio quello che si applicava quando non c'è scopo di lucro? Ehm...forse no, ma ormai non ci capisco più nulla!!Un riassuntone legale sarebbe utile....cmq, vado a studiare. :-)
  • Anonimo scrive:
    Comunque sia
    Il grosso del polverone sollevato dalla notizia di repubblica sembra essersi calmato..perso in una serie di insulti al giornale, colpevole di terrorismo psicologico.Io repubblica non la leggo adesso ne la leggevo prima, ma comunque non vedo il motivo di tanto astio verso un giornale che probabilmente si comporta come tutti gli altri per quello che riguarda il gonfiare le notizie e il cercare lo scoop.Semplicemente lo scoop ha toccato un punto caldo per gli utenti della rete.Io credo che la cosa si possa vedere anche all'opposto:Nel caso la notizia sia una bufala:ringrazio repubblica per avere sollevato un polverone ADESSO che le indagini non c'erano: molti miei colleghi continuano a scaricare come prima, ma sono molto più cauti, si stanno studiando diritto, e soprattutto non hanno più il PC pieno di programmi craccati... ;-)Nel caso non fosse una bufala:grazie a repubblica per avere sollevato il polverone, mettendo sul chi vive le possibili vittime (non mi sento di definirli ladri o colpevoli di qualcosa nel caso scambiassero senza scopo di lucro) della retata.La notizia della retata ha fatto paura a molti, ma la paura è utile, se la si sa sfruttare. Di sicuro chi ha sollevato il polverone ha osservato attentamente le reazioni provocate... e la prossima volta agirà tenendo conto anche di questo. Cogliamo l'occasione per imparare qualcosa anche tutti noi.E...chissà se qualcuno legge ancora questo thread ;-)
  • Anonimo scrive:
    A rigor di logica...
    se gli IP indagati sono stati prelevati dai siti 'sospetti' mi pare invece addirittura una cifra bassa 10.000. Se hanno tracciato il traffico per mesi.... ci vuole un attimo a raggiungere una cifra del genere. Invece nel marasma del P2P.. con milioni di utenti di nazionalità varie ad incasinare il traffico la vedo molto difficile. Non impossibile... ma molto difficile.Tendo a credere alla Gdf...ed anche per quanto riguarda il magistrato bisogna poi vedere cosa ha detto realmente... dato che Repubblica (online e non) a me è sempre parso un giornale da parrocchia!
    • Anonimo scrive:
      Re: A rigor di logica...
      quello che scrivi è giusto, ma forse io non ho il metro per dimensionare la quantità, voglio dare credito alle tue parole, ed anch'io credo al comunicato della GDF, ma si può sapere dove trovare le parole del magistrato?sALUTI
  • Anonimo scrive:
    Ma quali sono queste parole???
    Per ora "tra virgolette" ho visto due dichiarazioni del magistrato....Si puo' sapere quale sia quella corretta?? O meglio ancora quella "vera"???(1)"Abbiamo indagato su tre fronti: quello dei pirati della rete che vendevano senza autorizzazioni prodotti tutelati dal diritto d'autore intascando fino a venticinquemila euro al mese; quello degli "scambisti" ovvero di chi i file li scarica nei modi più disparati, ANCHE ATTRAVERSO IL PEER-TO-PEER, per poi scambiarserli, e infine quello dei downloader semplici, utenti che si limitavano a copiare i file per uso personal." (2)"...181 indagati sono i gestori dei siti da cui è partito tutto. I 10 mila e 300 in corso di identificazione, sono gli utenti ai quali i finanzieri sono arrivati seguendo le tracce trovate nei server di quei siti..."
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quali sono queste parole???
      - Scritto da: Anonimo
      Per ora "tra virgolette" ho visto due
      dichiarazioni del magistrato....Si puo'
      sapere quale sia quella corretta?? O meglio
      ancora quella "vera"???

      (1)
      "Abbiamo indagato su tre fronti: quello dei
      pirati della rete che vendevano senza
      autorizzazioni prodotti tutelati dal diritto
      d'autore intascando fino a venticinquemila
      euro al mese; quello degli "scambisti"
      ovvero di chi i file li scarica nei modi più
      disparati, ANCHE ATTRAVERSO IL PEER-TO-PEER,
      per poi scambiarserli, e infine quello dei
      downloader semplici, utenti che si
      limitavano a copiare i file per uso
      personal."

      (2)
      "...181 indagati sono i gestori dei siti da
      cui è partito tutto. I 10 mila e 300 in
      corso di identificazione, sono gli utenti ai
      quali i finanzieri sono arrivati seguendo le
      tracce trovate nei server di quei siti..."
      Si, in effetti anch'io l'ho notato.Qual'è il vero magistrato?...di certo l'assassino è il maggiordomo!
  • Anonimo scrive:
    parole del magistrato BRAGHò
    "...181 indagati sono i gestori dei siti da cui è partito tutto. I 10 mila e 300 in corso di identificazione, sono gli utenti ai quali i finanzieri sono arrivati seguendo le tracce trovate nei server di quei siti..." ergo i 10.300 sono tutti quelli che in un modo o nell'altro hanno avuto a che fare con questi siti ed i ripettivi server ( tra l'altro la cifra mi sembra attendibile per una piccola community (off p2p propriamente detto) di persone che si scambiano file con tanto di database di film e musica disponibile.In conclusione se sei uno di questi, ebbene preoccupati. Altrimenti puoi fregartene e continuare ad usare il p2p almeno fino al prossimo polverone, con relativa inchiesta, che cmq prima o poi si solleverà, e questa volta sul vero p2p (kazaa, winmx etc.), visto che la legge ( e le case discografiche ) sono dalla loro.CIAO
    • Anonimo scrive:
      Re: parole del magistrato BRAGHò
      Ma perche' continuare a diffondere allarmismo cavillando sulle parole riportate in maniera fumosa da un articolista in ampia parte gia' smentito?Gia' il primo articolo era stato smentito, il secondo, uscito il 5/6 ma evidentemente scritto giorni prima e' altrettanto fumoso...Un avvocato qui nel forum ha fatto chiarezza...Non sto dicendo scaricate o non sto scaricate, mi sto solo chiedendo chi abbia interesse a seminare tutto questo terrore...
      • grossogrosso scrive:
        Re: parole del magistrato BRAGHò

        Non sto dicendo scaricate o non sto
        scaricate, mi sto solo chiedendo chi abbia
        interesse a seminare tutto questo terrore...me lo chiedo anch'io....
        • Anonimo scrive:
          Re: parole del magistrato BRAGHò
          - Scritto da: grossogrosso

          Non sto dicendo scaricate o non sto

          scaricate, mi sto solo chiedendo chi abbia

          interesse a seminare tutto questo
          terrore...

          me lo chiedo anch'io....Un sospetto ce l'ho; dato che l'idea che fossero perseguiti gli utenti finali senza scopo di lucro ha sollevato una levata di scudi con minacce di boicottaggi degli acquisti di cd e degli abbonamenti a banda larga e addirittura forti rimostranze nel mondo politico sia a destra che a sinistra credo che l'ultima arma sia il terrorismo psicologico, magari grazie a qualche giornalista compiacente e/o interessato
          • grossogrosso scrive:
            Re: parole del magistrato BRAGHò

            Un sospetto ce l'ho; dato che l'idea che
            fossero perseguiti gli utenti finali senza
            scopo di lucro ha sollevato una levata di
            scudi con minacce di boicottaggi degli
            acquisti di cd e degli abbonamenti a banda
            larga e addirittura forti rimostranze nel
            mondo politico sia a destra che a sinistra
            credo che l'ultima arma sia il terrorismo
            psicologico, magari grazie a qualche
            giornalista compiacente e/o interessatoSi e' possibile anche secondo meTolto il fatto che il giornalista di cui parli potrebbe essere interessato a coprire una vistosa cantonata.Dico per ipotesi, ovviamente ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: parole del magistrato BRAGHò

      visto che la legge la legge non e' dalla lorovedi anche quello che scriveva qui l'avvucat
  • Anonimo scrive:
    Ma il magistrato parla proprio di P2P!
    Abbiamo indagato su tre fronti: quello dei pirati della rete che vendevano senza autorizzazioni prodotti tutelati dal diritto d'autore intascando fino a venticinquemila euro al mese; quello degli "scambisti" ovvero di chi i file li scarica nei modi più disparati, ANCHE ATTRAVERSO IL PEER-TO-PEER, per poi scambiarserli, e infine quello dei downloader semplici, utenti che si limitavano a copiare i file per uso personale».Cara redazione di Punto Informatico e amici del forum,il comunicato stampa della Guardia di Finanza è del 4 giugno 2003.Le dichiarazioni del magistrato escono su Repubblica il giorno dopo. E a coordinare le indagini non è il comandante della GdF, bensì il magistrato, quello secondo cui le indagini avrebbero riguardato proprio il p2p. Quindi, facendo 2+2 i181 saranno stati i gestiori dei siti a fini di lucro e i 10.300 saranno probabilmente gli utenti del p2p (tra scambisti e semplici downloader).No?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma il magistrato parla proprio di P2P!
      - Scritto da: Anonimo
      Abbiamo indagato su tre fronti: quello dei
      pirati della rete che vendevano senza
      autorizzazioni prodotti tutelati dal diritto
      d'autore intascando fino a venticinquemila
      euro al mese; quello degli "scambisti"
      ovvero di chi i file li scarica nei modi più
      disparati, ANCHE ATTRAVERSO IL PEER-TO-PEER,
      per poi scambiarserli, e infine quello dei
      downloader semplici, utenti che si
      limitavano a copiare i file per uso
      personale».

      Cara redazione di Punto Informatico e amici
      del forum,
      il comunicato stampa della Guardia di
      Finanza è del 4 giugno 2003.
      Le dichiarazioni del magistrato escono su
      Repubblica il giorno dopo. E a coordinare le
      indagini non è il comandante della GdF,
      bensì il magistrato, quello secondo cui le
      indagini avrebbero riguardato proprio il
      p2p. Quindi, facendo 2+2 i
      181 saranno stati i gestiori dei siti a fini
      di lucro e i 10.300 saranno probabilmente
      gli utenti del p2p (tra scambisti e semplici
      downloader).
      No?Qualsiasi domanda tu ti ponga rimarrà senza risposta.Vedi, anch'io giorni fa ho sollevato il tuo stesso identico interrogativo, ma... ...non mi si è inc...to nessuno.a molti è bastata la smentita della gdf e sono tornati tutti a scaricare allegramente. come vedi forse solo io e te siamo gli unici cog...ni che torniamo sul "luogo del delitto" per sapere se c'è qualche sviluppo, ma nulla.Questo forum è morto il giorno stesso della smentita ufficiale, ma il problema ufficialmente è ancora in piedi.saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma il magistrato parla proprio di P2P!
        - Scritto da: Anonimo

        Qualsiasi domanda tu ti ponga rimarrà senza
        risposta.
        Vedi, anch'io giorni fa ho sollevato il tuo
        stesso identico interrogativo, ma... ...non
        mi si è inc...to nessuno.
        a molti è bastata la smentita della gdf e
        sono tornati tutti a scaricare allegramente.
        come vedi forse solo io e te siamo gli unici
        cog...ni che torniamo sul "luogo del
        delitto" per sapere se c'è qualche
        sviluppo, ma nulla.
        Questo forum è morto il giorno stesso della
        smentita ufficiale, ma il problema
        ufficialmente è ancora in piedi.
        saluti Hai ragione.la carica che abbiamo dimostrato in quei giorni sembra esaurita. sembra morto quindi anche il nostro interesse a dire la nostra su un tema molto importante, cosa che invece è stata il motore di molti interventi anche da parti istituzionali molto in alto.se ci ritiriamo rischiamo di incontrarci nuovamente qui tra qualche tempo, dopo una nuova retata, a parlare nuovamente di Previti e Berlusconi, di diritti e di libertà negata.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma il magistrato parla proprio di P2P!
        - Scritto da: Anonimo
        il magistrato
        parla di indagini nel peer to peer e non
        certo di indagati.... Se date ancora ascolto
        a Repubblica non la finiamo piu'. Mi spieghi qual'è la differenza tra indagini ed indagati visto che la prima ha portato inesorabilmete alla seconda?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma il magistrato parla proprio di P2P!
          forse solo la redazione può fare il punto su queste nuove parole in merito alle 10 mila persone......io anche nei giorni scorsi dopo il comunicato ho cheiesto se ci erano sviluppi e se qualcuno sapeva qualcosa....ma nulla, oggi leggo queste nuove parole che mettono allarme, ma voi siete sicuri di quello che scaricate e da dove scaricate, qualcuno pensa proprio che si parli di una community di 10 mila persone......a me sembrano tante......redazione fa qualcosa!!Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma il magistrato parla proprio di P2P!
            Bahio ho semplicemente smesso di leggere Repubblica.Da qualche giorno leggo il Corriere (e pi, ovvio). Non mi ci trovo male.
    • Anonimo scrive:
      Re: leggete Repubblica di oggi 10/6
      nelle lettere...
  • Anonimo scrive:
    Peerguardian Bufalo
    Per chi usa peerguardian, gli ip della lista sono quasi tutti ip di siti internetInutilissimi se non a bloccare cookies Nessuno entra usando quegli ip
    • Anonimo scrive:
      Re: Peerguardian Bufalo
      Può anche darsi, ma come spieghi che il programma segnala la chiusura di una connessione con uno di quegli ip mentre l'unica cosa che gira è un programma p2p?
      • Anonimo scrive:
        Re: Peerguardian Bufalo
        ad esempio perchè apri una pagina web
        • Anonimo scrive:
          Re: Peerguardian Bufalo
          - Scritto da: Anonimo
          ad esempio perchè apri una pagina webNo, perche' in 24 ore che sul mio pc funzionava solo un programma p2p... ho trovato 24 blocchi.Quindi nessuna pagina web aperta, perche' sono stato assente ed il pc lo uso solo io.Al max puoi dire che non tutti gli ip della lista corrispondano a verita'. Infatti la lista e' in continuo aggiornamento.ciao
  • Anonimo scrive:
    ma non ci sono aggiornamenti...
    Vedo che ad ora il forum è tranquillo e non ci sono nuovi spunti......che significa? Ci sentiamo tranquilli? Veramente io ho dato un'occhiata ai giornali e siti in merito alla notizia, ma nessuno cita nulla........storie d'italia, tanta polvere e poi....io non sono un grande utilizzatore di p2p, ma anche se poco lo ho utilizzato e non sono tranquillissimo.NotteSaluti:\
  • Anonimo scrive:
    bufale????????
    http://www.repubblica.it/online/scienza_e_tecnologia/napster/caccia/caccia.html
  • Anonimo scrive:
    siamo sicuri di essre tranquilli?
    "Multe severe per chi compra cd o file pirataDal 29 aprile via alle nuove norme sul copyright: 154 euro di sanzione" http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2003/04_Aprile/24/copyright.shtml
    • Anonimo scrive:
      Re: siamo sicuri di essre tranquilli?
      - Scritto da: Anonimo
      "Multe severe per chi compra cd o file pirata
      Dal 29 aprile via alle nuove norme sul
      copyright: 154 euro di sanzione"

      http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2"...o scarica da reti p2p"http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2003/04_Aprile/24/copyright.shtml
      • Anonimo scrive:
        Re: siamo sicuri di essre tranquilli?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        "Multe severe per chi compra cd o file
        pirata

        Dal 29 aprile via alle nuove norme sul

        copyright: 154 euro di sanzione"




        http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2



        "...o scarica da reti p2p"

        http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2ma guarda non ti devi preoccupare più di troppo la direttiva 416/99 varata espressamente a Bruxelles, sulla pena pecuniara da infliggere allo scaricamento di files illegali cita traduco: la CE Deve combattere lo scarimento di materiale illegalmente scaricato senza diritti d'autore, ma si escludono, secondo le norme statuarie della Cee: Mio cuggino, il topo cane e quelli che sono preoccupanti e parlano coi rutti.
  • Anonimo scrive:
    era sulla repubblica di oggi....
    http://www.repubblica.it/online/scienza_e_tecnologia/napster/caccia/caccia.htmlma qui non si finisce mai.......perchè si continua a tartassarci..qualcuno della redazione ne sa qualcosa? Avete avuto notizie in merito?Grazie a tutti quanti vogliano trovare notizie in merito.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: era sulla repubblica di oggi....
      il corriere della sera è di altro avviso:www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2003/06_Giugno/04/pirateria.shtml può una notizia essere così difforme?ripeto.. mi fa pensare che solo repubblica.it si sia attivata tanto in questi giorni ..un articolo al giorno quanti lo abbiamo visitato? ehehe un bel incremento di accessi... naturalmente le notizie non erano prive di banner!con questo non dico che la notizia sia totalmente falsa... ma certo il clima di terrore ha giovato parecchio al sito... a questo punto capisco bene che non ne vale la pena smettere
      • Anonimo scrive:
        Re: era sulla repubblica di oggi....
        ne fai quindi solo un problema di continuare per non dover smentirsi, e cmq anche di accessi al loro sito....non li credevo di così bassa leva...ma staremo a vedere, ma per me l'allarme è alto, e nonstante tutto vedo che nei forum la gente continua a scaricare tranquillamente....un'ultima cosa, ma voi credete che questi 10300 siano quelli che compravano e scambiavano con i capoccioni, veramente mi sembrano troppi.Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: era sulla repubblica di oggi....

          ma voi credete che questi 10300 siano quelli
          che compravano e scambiavano con i
          capoccioni, veramente mi sembrano troppi.

          SalutiAnche a me parevano molti... ma se ci guadagnavano migliaia di euro è possibile...
    • Anonimo scrive:
      Re: era sulla repubblica di oggi....
      Anche secondo me repubblica ha ingrandito la cosa per farsi un po di pubblicità! aspettiamo e vediamo! (linux)
  • Anonimo scrive:
    L'ho letto or ora, risale a questa notte
    http://groups.google.it/groups?q=peerguardian&start=20&hl=it&lr=&ie=UTF-8&selm=UZEDa.44078%24pR3.943456%40news1.tin.it&rnum=27
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ho letto or ora, risale a questa notte
      che tipo di prg è quello che hai usato per la scansione...mi dici dove posso trovarlo?Grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ho letto or ora, risale a questa notte
      e che sarebbe la guarGia di finanza?? ahahah siamo alla frutta.. inutile negarlo!!e poi chi li ha aggiunti gli ip della gdf? chi li conosce? qui si aggiunge terrorsmo al terrore... :D
      • Anonimo scrive:
        Re: L'ho letto or ora, risale a questa notte

        e che sarebbe la guarGia di finanza?? ahahah
        siamo alla frutta.. inutile negarlo!!
        e poi chi li ha aggiunti gli ip della gdf?
        chi li conosce? qui si aggiunge terrorsmo al
        terrore.Prima di parlare a vanvera documentati :-/cmq guarda quà:http://www.simply-click.org/uploadertest/pg2.asp?count=500grazie al cielo esiste il Peerguardian :-D
        • Anonimo scrive:
          Re: L'ho letto or ora, risale a questa notte
          - Scritto da: Anonimo



          e che sarebbe la guarGia di finanza??
          ahahah

          siamo alla frutta.. inutile negarlo!!

          e poi chi li ha aggiunti gli ip della gdf?

          chi li conosce? qui si aggiunge terrorsmo
          al

          terrore.


          Prima di parlare a vanvera documentati :-/
          cmq guarda quà:

          http://www.simply-click.org/uploadertest/pg2.

          grazie al cielo esiste il Peerguardian :-Dragà non ci ho capito nulla! ma cos'è me lo spiegate?
          • Anonimo scrive:
            Re: L'ho letto or ora, risale a questa notte
            % This is the RIPE Whois server.% The objects are in RPSL format.%% Rights restricted by copyright.% See http://www.ripe.net/ripencc/pub-services/db/copyright.htmlinetnum: 195.94.0.0 - 195.94.0.255netname: YNETdescr: Yemen Int. Telecommunications Co.country: YEadmin-c: NK1500-RIPEtech-c: NK1500-RIPEstatus: ASSIGNED PAnotify: admin@y.net.yemnt-by: RIPE-NCC-NONE-MNTchanged: admin@y.net.ye 20010319source: RIPEroute: 195.94.0.0/24descr: AS12486 annoucementorigin: AS12486mnt-by: AS12885-MNTchanged: ianc@band-x.net 20010216source: RIPEperson: Nabil Alkhameryaddress: Yemen International Telecommunications Co.address: 26th Street, P.O. Box 168address: Sana'a, ROYphone: +967 1 7522166fax-no: +967 1 280334e-mail: admin@y.net.yenic-hdl: NK1500-RIPEchanged: admin@y.net.ye 20030203source: RIPEecco qua.. l'indirizzo che peerguardian riporta come quelli usati dalla GdF!... azz addirittura nello Yemen si registrano!!!!!! ma vaaaaaa.................
          • Anonimo scrive:
            Big brother is watching you
            Mi spiace illuderti ma hai sbagliato a fare la ricerca.Se provi a cercare per l'IP 195.94.176.198Che e' uno degli indirizzi elencati nel newsgroup trovi:inetnum: 195.94.176.192 - 195.94.176.255netname: CW-IT-CARABINIERI-NETdescr: Comando GEN. Arma Carabiniericountry: ITadmin-c: GSOC-RIPEtech-c: GR61-RIPErev-srv: ns2.uni.netrev-srv: ns1.uni.netstatus: ASSIGNED PAmnt-by: CW-EUROPE-GSOCchanged: rosco@uni.net 20000817changed: smorhoff@de.cw.net 20021010source: RIPE- Scritto da: Anonimo
            % This is the RIPE Whois server.
            % The objects are in RPSL format.
            %
            % Rights restricted by copyright.
            % See
            http://www.ripe.net/ripencc/pub-services/db/c

            inetnum: 195.94.0.0 - 195.94.0.255
            netname: YNET
            descr: Yemen Int. Telecommunications
            Co.
            country: YE
            admin-c: NK1500-RIPE
            tech-c: NK1500-RIPE
            status: ASSIGNED PA
            notify: admin@y.net.ye
            mnt-by: RIPE-NCC-NONE-MNT
            changed: admin@y.net.ye 20010319
            source: RIPE

            route: 195.94.0.0/24
            descr: AS12486 annoucement
            origin: AS12486
            mnt-by: AS12885-MNT
            changed: ianc@band-x.net 20010216
            source: RIPE

            person: Nabil Alkhamery
            address: Yemen International
            Telecommunications Co.
            address: 26th Street, P.O. Box 168
            address: Sana'a, ROY
            phone: +967 1 7522166
            fax-no: +967 1 280334
            e-mail: admin@y.net.ye
            nic-hdl: NK1500-RIPE
            changed: admin@y.net.ye 20030203
            source: RIPE

            ecco qua.. l'indirizzo che peerguardian
            riporta come quelli usati dalla GdF!... azz
            addirittura nello Yemen si registrano!!!!!!
            ma vaaaaaa.................
  • Anonimo scrive:
    www.wasteitalia.tk ?
    http://waste.altervista.orghttp://www.wasteitalia.tk
  • Anonimo scrive:
    Ma dimmi tu ... dico io ...
    I canali di Punto InformaticoHacking e CrackingP2P - File sharingPirateria e CopyrightSicurezzaPorno WebPedofilia e reteAltro che repubblica, guada che bella compagia: P2P - File sharing - Porno Web - Pedofilia e rete
  • Anonimo scrive:
    Utenti p2p
    Qualcuno sa quanti sono gli utenti italiani del p2p?S.
  • Anonimo scrive:
    Chi si fida a fare qualcosa?
    Vi fidate delle ultime notizie "smentite" dalla GdF o per voi c'è sotto qualcosa?Chi ha ricomnciato a usare il P2P?Non sò cosa fare? e voi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi si fida a fare qualcosa?
      - Scritto da: Anonimo
      Vi fidate delle ultime notizie "smentite"
      dalla GdF o per voi c'è sotto qualcosa?
      Chi ha ricomnciato a usare il P2P?
      Non sò cosa fare? e voi?Fammi capire: tu hai smesso di usare programmi p2p da quando sei venuto a conoscenza dell'indagine grazie ai media?Sappi che quando viene dato risalto ad un'azione di sicuro quest'ultima e' in fase di conclusione.Le FF.OO. non avvisano dicendo: guardate che domani indagheremo su questa o quella cosa.Pertanto se sei stato tracciato, di certo non l'hanno fatto il 30 maggio o in questa ultima settimana in cui ti sei astenuto.Adesso puoi fare cio' che vuoi...: sappi che e' sempre un rischio. Lo era prima, ora ancor di piu'.Ciao
  • Anonimo scrive:
    COMUNICATO GdF
    COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZAUFFICIO STAMPACOMUNICATO STAMPAGUARDIA DI FINANZA. SEQUESTRATI DUE SITI INTERNETUTILIZZATI PER LA COMMERCIALIZZAZIONE DI SOFTWARE EPRODOTTI AUDIOVISIVI PIRATA. DENUNCIATI 181 RESPONSABILIOPERANTI IN VARIE PROVINCE DELLA PENISOLA. VOLUMED?AFFARI ANNUO STIMATO PARI A 100.000.000,00 EURO.I finanzieri del Comando Provinciale Milano hanno concluso un serviziofinalizzato allo smantellamento di una ?rete di vendita? in grado di utilizzare almeglio le nuove tecnologie per la commercializzazione di prodotti pirata.Le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Milano hannoportato alla denuncia di 181 soggetti per violazione della Legge sul Dirittod?Autore.Il sistema creato dai pirati informatici ruotava intorno allo sfruttamento diINTERNET come bacino di potenziali clienti e come mezzo di scambio edistribuzione dei materiali.Quasi tutti gli indagati utilizzavano indirizzi e-mail anonimi ed in alcuni casispedivano messaggi criptati con password.L?operazione, denominata ?MOUSE?, ha permesso ai finanzieri della CompagniaPronto Impiego di Milano di smantellare una rete di vendita di opere dell?ingegnopiratate estesa su tutto il territorio nazionale e costituita, per lo più, da soggettiinsospettabili con un giro d?affari che, per alcuni di loro, superava i 25.000,00 Euromensili.L?investigazione ha richiesto l?utilizzo delle più recenti tecniche di indagineinformatica quali il tracciamento di indirizzi IP dinamici, l?analisi del file di log e ladecriptazione di messaggi cifrati.I controlli, che non hanno riguardato gli utilizzatori di sistemi file sharing tipo?peer to peer?, ma esclusivamente i soggetti dediti alla produzione e venditadi prodotti tutelati dal copyright, si sono sviluppati attraverso il monitoraggiodi 12 siti web e l'intercettazione di 28 account e-mail utilizzati dagli indagatiper porre in essere l?illecita attività.Posti sotto sequestro 2 siti INTERNET mediante i quali avveniva l?illecitacommercializzazione.Nel corso delle perquisizioni, operate in ben 30 province italiane, i finanzierimilanesi hanno rinvenuto masterizzatori per CD e DVD dell?ultimissimagenerazione, programmatori per SMART CARD per TV satellitare, migliaia disupporti ottici contenenti opere illecitament e riprodotte e DVD contenenti leultime uscite cinematografiche. Da una prima analisi si ritiene che il volumed?affari annui relativo al commercio illecito posto in essere, possa superare i100.000.000,00 Euro.Milano, 4 giugno 2003
    • Anonimo scrive:
      Re: COMUNICATO GdF
      Non e' il caso di ripostare tutto l'articolo, che e' stato gia' postato ed e' presente anche sul sito della GDF dalla tarda mattinata di ieri. Spero che tu non scriva dall'altra parte del mondo.Cmq volevo solo dire a tutti di non dormire sonni tranquilli, anche a seguito di smentite.Si parla ancora di 10,300 persone da identificare.Per assurdo potrei essere io, il vicino di casa o uno di voi, che ha scaricato in questi ultimi mesi o solo per un giorno (che sfiga!!!).Intanto la GDF di sicuro aprira' un fascicolo nei confronti delle persone individuate, anche se quest'ultime si sono limitate al download per uso personale senza entrare nel reato, ma solo nell'illecito.Ciao
  • Anonimo scrive:
    e ci risiamo....
    da Repubblica:"Abbiamo indagato su tre fronti: quello dei pirati della rete che vendevano senza autorizzazioni prodotti tutelati dal diritto d'autore intascando fino a venticinquemila euro al mese; quello degli "scambisti" ovvero di chi i file li scarica nei modi più disparati, anche attraverso il peer to peer, per poi scambiarserli, e infine quello dei downloader semplici, utenti che si limitavano a copiare i file per uso personale"....."Mano a mano che vengono riconosciuti per nome e cognome, il loro fascicolo viene inviato alla procura di competenza che valuterà, a seconda delle situazioni, il da farsi. I gestori dei siti rischiano un processo per ricettazione e violazione della legge 171. Gli utenti che si scambiavano files, anche senza fini di lucro, potrebbero essere denunciati solo per quest'ultima violazione. Infine, quelli che invece si limitavano a scaricare musica, senza scambiarla, verranno multati, alla stregua di chiunque compri un cd masterizzato".http://www.repubblica.it/online/scienza_e_tecnologia/napster/caccia/caccia.html
    • Anonimo scrive:
      Re: e ci risiamo....
      scusate se ripeto anche qui.. ma secondo me è solo una manovra di Repubblica per aumentare gli accessi del sito (ogni notizia ha il suo bel banner).. altrimenti perchè Reubblica.it è l'unico sito a pubblicare una notizia di questo tipo al giorno? e poi perche il sito del corriere della sera non è dello stesso avviso?può davvero cambiare così tanto da Repubblica al Corriere la realtà dei fatti?.. bhaSe questa è informazione.. be' io ne ho paurahttp://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2003/06_Giugno/04/pirateria.shtml
      • Anonimo scrive:
        Re: e ci risiamo....
        - Scritto da: Anonimo
        scusate se ripeto anche qui.. ma secondo me
        è solo una manovra di Repubblica per
        aumentare gli accessi del sito (ogni notizia
        ha il suo bel banner).. altrimenti perchè
        Reubblica.it è l'unico sito a pubblicare una
        notizia di questo tipo al giorno? e poi
        perche il sito del corriere della sera non è
        dello stesso avviso?
        può davvero cambiare così tanto da
        Repubblica al Corriere la realtà dei
        fatti?.. bha
        Se questa è informazione.. be' io ne ho paura

        http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2hai ragione è proprio uno schifo!
        • Anonimo scrive:
          Re: e ci risiamo....
          Scusate ma non mi sembra tanto differente l'articolo, prende le distanze dal p2p, ma parla sempre di 10mila identificazioni.Continuo a non capire perchè in campo mettono 10300 utenti come quantitativo...non finirà mai sta notizia.Saluti
  • Anonimo scrive:
    Guardia alta !
    NN abbassate la guardia, prima di tirare un sospiro di sollievo verificate che sia il PM che ha coordinato l'operazione a smentire tutto (a prescindere di ciò che dice repupplica), cosa che nn mi pare sia avvenuta, anzi :|Credo che la Reda di PI potrebbe facilmente verificare e conseguentemente mettere definitivamente la parola FINE a questa vicenda.
  • Anonimo scrive:
    beppe grillo oggi su internet e diritti
    "Poi adesso c´è Internet. Avete presente quella schermata iniziale con la casetta e la "x" che uno ci va sopra e s´ingrippa il computer? Ecco. Adesso scarichiamo tutto da lì. E tanti saluti alla Siae. E tanti saluti pure al diritto d´autore. Hai provato a dire a tuo figlio che se scrive una canzone può campare con la gioia che se la sono scaricata in mille? E a tua figlia che vuole fare la grafica delle copertine dei dischi?....Chi li tutela, chi fa in modo che possano vivere dalla propria creatività, se ne sono capaci?Il diritto d´autore, cari voi, è una conquista di libertà. Senza diritto d´autore si torna ai Principi che scelgono a quali pittori dare i loro favori, con la differenza che oggi i Principi hanno pure diversi canali televisivi e una bella percentuale nei giornali! Repubblica pag. 47
    • SiN scrive:
      Re: beppe grillo oggi su internet e diritti
      - Scritto da: Anonimo
      . Hai provato a dire
      a tuo figlio che se scrive una canzone può
      campare con la gioia che se la sono
      scaricata in mille? E a tua figlia che vuole
      fare la grafica delle copertine dei dischi?
      Tutto, vero, ma ha lasciato il discorso a metà.Tipico di Grillo.e di chi è parte in causa
    • Anonimo scrive:
      Re: beppe grillo oggi su internet e diritti
      - Scritto da: Anonimo
      "Poi adesso c´è Internet. Avete presente
      quella schermata iniziale con la casetta e
      la "x" che uno ci va sopra e s´ingrippa il
      computer? Ecco. Adesso scarichiamo tutto da
      lì. E tanti saluti alla Siae. E tanti saluti
      pure al diritto d´autore. Hai provato a dire
      a tuo figlio che se scrive una canzone può
      campare con la gioia che se la sono
      scaricata in mille? E a tua figlia che vuole
      fare la grafica delle copertine dei dischi?

      ....Chi li tutela, chi fa in modo che
      possano vivere dalla propria creatività, se
      ne sono capaci?
      Il diritto d´autore, cari voi, è una
      conquista di libertà. Senza diritto d´autore
      si torna ai Principi che scelgono a quali
      pittori dare i loro favori, con la
      differenza che oggi i Principi hanno pure
      diversi canali televisivi e una bella
      percentuale nei giornali!


      Repubblica pag. 47repubblica?ancora?:Dma la smentita alla bufala l'hanno poi pubblicata?e i 2 "giornalisti" dell'articolo lavorano ancora sugli articoli di stampo informatico?:S
    • Anonimo scrive:
      Re: beppe grillo oggi su internet e diritti
      - Scritto da: Anonimo
      "Poi adesso c´è Internet. Avete presente
      quella schermata iniziale con la casetta e
      la "x" che uno ci va sopra e s´ingrippa il
      computer? Ecco. Adesso scarichiamo tutto da
      lì. E tanti saluti alla Siae. E tanti saluti
      pure al diritto d´autore. Hai provato a dire
      a tuo figlio Un bell'esempio di qualunquismo, complimenti...Poteva anche dire: per ogni mp3 che scarichi, un bambino muore di fame...Del resto da uno che strepita contro il Consumismo e gira in Ferrari e con un Rolex al polso cosa aspettarsi di diverso?
    • Anonimo scrive:
      Re: beppe grillo oggi su internet e diritti

      "Poi adesso c´è Internet. Avete presente
      quella schermata iniziale con la casetta e
      la "x" che uno ci va sopra e s´ingrippa il
      computer?nemmeno mia sorella di 12 anni è tanto deficiente da "ingrippare tutto"! Ecco. Adesso scarichiamo tutto da
      lì. E tanti saluti alla Siae. magari!!E tanti saluti
      pure al diritto d´autore. Hai provato a dire
      a tuo figlio che se scrive una canzone può
      campare con la gioia che se la sono
      scaricata in mille? E a tua figlia che vuole
      fare la grafica delle copertine dei dischi?cazzate! quando pago 40 euro ad un concerto 4 vanno a chi si fa il culo e suda sul palco.. il restante 36 lo ignoro... per i cd il discorso è diverso
      ....Chi li tutela, chi fa in modo che
      possano vivere dalla propria creatività, se
      ne sono capaci?La Siae non è questo paladino di giustizia.. anzi ti rimando al link di fondo.
      Il diritto d´autore, cari voi, è una
      conquista di libertà.Sacrosanto! io infatti il diritto d'autore lo voglio pagare... non ma solo quello non pago pubblicità distribuzione e supporto.. visto che il cd me lo compro io, cosa scaricare me lo scelgo io la pubblicità me la fa il mio amico che mi dice "cacchio che forte sto pezzo" (per fortuna sono pochi a parlare così :P ) e le spese di connessione per il tempo che scarico me lo pago io!! Senza diritto d´autore
      si torna ai Principi che scelgono a quali
      pittori dare i loro favori, con la
      differenza che oggi i Principi hanno pure
      diversi canali televisivi e una bella
      percentuale nei giornali! Povero illuso! Perchè secondo te io so suonare faccio un bel disco vado alla Siae e loro fanno a cazzotti per pagarmi? Apri gli occhi Grillo! I Principi sono le majors che decidono chi e quando deve pubblicare... i contratti e i pagamenti non sono fatti sulle copie vendute ma su un forfait.. si vede che non fai nulla da un bel po'.. non sei aggiornato caro mio.Oramai Grillo è andato.. ma per gli altri mi permetto di segnalare questo:http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=82
      • Anonimo scrive:
        Re: beppe grillo oggi su internet e diritti
        concordo
      • Anonimo scrive:
        Re: beppe grillo oggi su internet e diritti
        è davvero uno schifo.. Grillo farebbe meglio a stare zitto, anche se devo dire che mi fa più ridere adesso che quando faceva il "comico" :D
  • Anonimo scrive:
    bastaaaaaaaaaaaaaa!!!
    e basta... e scaricatevi sti mp3 in santa pace...tanto se vengono a casa o per quelli o per altro, a mani vuote mica se ne vanno!!stiamo diventando logorroici e paranoici...
  • Anonimo scrive:
    repubblica di oggi
    il magistrato mica dice che non hanno indagato utenti p2p anzi, mi sembra che lo faccia intravedere come possibilitàPag 26 cronaca nazionale
    • Anonimo scrive:
      Re: repubblica di oggi
      - Scritto da: Anonimo
      il magistrato mica dice che non hanno
      indagato utenti p2p anzi, mi sembra che lo
      faccia intravedere come possibilità
      Pag 26 cronaca nazionaleche fanno insistono? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: repubblica di oggi
      e chi se lo compra!!!! ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: repubblica di oggi
      ma ci fanno o ci sono????:S
    • Anonimo scrive:
      Re: repubblica di oggi
      ma c'è gente che lo compra sto giornale di mmmmmmmmmmm
      • Anonimo scrive:
        Re: repubblica di oggi
        [PROVOCAZIONE #2]come già detto in un altro thread, perché non ci compriamo tutti la Padania allora? Informazione equilibrata per tutti!
      • Anonimo scrive:
        Re: repubblica di oggi
        - Scritto da: Anonimo
        ma c'è gente che lo compra sto giornale di
        mmmmmmmmmmmbe' a parte il gran parlare, non sono pochi quelli che vanno a vedere il sito (non privo di banner all'interno della notizia!!)speriamo che sia appunto un indice di debolezza, a questo punto auguriamoci la copia di Repubblica a 25 euro (come successe qualche anno fa con un altro quotidiano.. dicevano che era per salvarlo...tsè!)
      • Anonimo scrive:
        Re: repubblica di oggi
        infatti, come volevasi dimostrare, ben altra e la risposta del corriere della serahttp://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2003/06_Giugno/04/pirateria.shtmlpossibile che una notizia debba essere tanto diversa?ognuno è libero di credere a quello che vuole, io resto dell'avviso che è solo una manovra di Repubblica... altrimenti come mai è così attiva da pubblicare un articolo (con relativo banner) al giorno???
        • Anonimo scrive:
          Re: repubblica di oggi
          L'unico che può dirimere definitivamente la questione è il PM (che è il vero titolare del''inchiesta), la Gdf può smentire quanto gli pare ma è solo il PM che conta. ;-)
  • Anonimo scrive:
    hackers ??? Siete un pò gasati!
    Mi sa che ha forza di vedere Matrix Reload e affini vi siete un bel pò gasati !!!Non è il posto questo per far sapere a tutto il mondoquanto siete bravi nei vostri giochetti :)Chattate su Mirc o simili che è meglio :)e non date fastidio :(Ciao nuovi NEO :) !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: hackers ??? Siete un pò gasati!
      - Scritto da: Anonimo
      Mi sa che ha forza di vedere Matrix Reload e
      affini vi siete un bel pò gasati !!!
      Non è il posto questo per far sapere a tutto
      il mondo
      quanto siete bravi nei vostri giochetti :)
      Chattate su Mirc o simili che è meglio :)
      e non date fastidio :(
      Ciao nuovi NEO :) !!!guarda la tua risposta è talmente involontariamentecomica che non ti rispondo proprio..........:-DLa mia risposta e insita nella tua risposta.Impara a capire cos'è internet e a fare discorsi più adulti ene riparliamo.
    • Anonimo scrive:
      Re: hackers ??? Siete un pò gasati!
      rooootfl, ma straroootfl, ma cosa vuole questo? qualcuno traduca cosa ha detto. ^^
      • Anonimo scrive:
        Re: hackers ??? Siete un pò gasati!
        ha ragione chi vi ha criticato!!!siete solo esibizionisti :/ e dovreste farloin altri posti non certo qui!!!Saluti :) :| :(
        • Anonimo scrive:
          Re: hackers ??? Siete un pò gasati!
          - Scritto da: Anonimo
          ha ragione chi vi ha criticato!!!
          siete solo esibizionisti :/ e dovreste farlo
          in altri posti non certo qui!!!
          Saluti :) :| :(tu intanto impara a non spingere l'invio del post quaranta voltesembra che hai la tremarella!Saluti baci stai zitto e poi taci!
  • Anonimo scrive:
    P2P indagine Smentita? Non può essere!
    Io vi posso assicurare che il fatto riguardante le indagini delle GdiF lo sapevamo gia da 20 giorni effettivi prima!Come?le più grosse società di telecomunicazioni erano state contattate proprio da essi ( Le GdiF )Infatti abbiamo avvisato molta gente per mettersi ai ripari!L'utilizzo dei PIPE e della Non condivisione ha sviato notevolmente le GdiF che hanno avuto pure il coraggio di chiedere perché non veniva condiviso nulla....La realtà sta nel fatto che le GdiF beccheranno sempre i poveri polli, mentre quelli più astuti sanno come lavorare in Underground.... Adesso a smentire il fatto interviene un altro ufficiale?Ma lasciate smentire a chi ha attivato le indagini, così da poter far cadere tutte le denuncie a piede libero verso quei poveretti che si scaricavano mp3 di qua e di la!Non fatevi fregare amici dell'Underground....vogliono darvi la pillola sbagliata! Voi sapete qual'é la realtà! Diffidate delle divise! |||JOKER|||
    • Elwood_ scrive:
      Re: P2P indagine Smentita? Non può essere!
      - Scritto da: Anonimo
      Io vi posso assicurare che il fatto
      riguardante le indagini delle GdiF lo
      sapevamo gia da 20 giorni effettivi prima!
      Come?
      le più grosse società di telecomunicazioni
      erano state contattate proprio da essi ( Le
      GdiF )
      Infatti abbiamo avvisato molta gente per
      mettersi ai ripari!
      L'utilizzo dei PIPE e della Non condivisione
      ha sviato notevolmente le GdiF che hanno
      avuto pure il coraggio di chiedere perché
      non veniva condiviso nulla....
      La realtà sta nel fatto che le GdiF
      beccheranno sempre i poveri polli, mentre
      quelli più astuti sanno come lavorare in
      Underground....
      Adesso a smentire il fatto interviene un
      altro ufficiale?
      Ma lasciate smentire a chi ha attivato le
      indagini, così da poter far cadere tutte le
      denuncie a piede libero verso quei poveretti
      che si scaricavano mp3 di qua e di la!
      Non fatevi fregare amici
      dell'Underground....vogliono darvi la
      pillola sbagliata! Voi sapete qual'é la
      realtà! Diffidate delle divise!
      |||JOKER|||un altro "achers"?Ma quale underground!gli hackers seri queste cose non le fanno e non usano certo "l'underkround"pippe mentali ecco tuttoJ0k3RStornane nell irc vai vai..........e comincia a capire i concetti di RaymondsPoi ne riparliamo!Vuoi sapere perchè molti hacker (non "achers") facevano Preaking?Perche quando ti connettevi ad una bbs o ad un canale, estero dal tuo modem (groosssooo ma grossooo con tanto di poggia cornetta) mica pagavi le telefonate urbane, pagavi ad esempio 0041 e il numeretto, e siccome le telefonate internazionali costano, e a quei tempi i sistemisti guadagnavano, ma non se potevano permettere ste bollettone, ecco che è nato il phreaking, quando la connessione è diventata un'urbana... il senso stesso di phreaking è morto, eppure, su il loacker journal, e su BISSEMARKE.IT, lo vedo ancora lì, ormai nessu hacker fa più phreaking perchè è inutile.Amico mio apri gli occhi, il vero underground non lo trovi su bissemarke su Mircke Pirche Irche, e nemmeno su loacker journal, il vero underground è quello di quattro gatti, che ogni tanto si incontrano, e fanno una rimpatriata.il resto è una benemerita presa per i fondelli.Apri gli occhi.Hacking is a state of mind.Vuoi sapere di più? pensa che se una nonna fa funzionare un oggetto che nessuno fa funzionare "virtualmente potremmo chiamarla hacker pure lei"Ma quale unterkrount, APRI GLI OCCHI.http://info.astrian.net/jargon/e leggiUnterkrountemente tuo Elwood
      • Anonimo scrive:
        Re: P2P indagine Smentita? Non può essere!
        Ben detto, Bissemarche è solo un portalozzo per sfigati che, scoprendolo, credono di essere arrivati nel paradiso degli hacker.
        • Elwood_ scrive:
          Re: P2P indagine Smentita? Non può essere!
          - Scritto da: Anonimo
          Ben detto, Bissemarche è solo un portalozzo
          per sfigati che, scoprendolo, credono di
          essere arrivati nel paradiso degli hacker.thx!AH agginugo ½│jokkers , ma che fai P-I-PP-E Su mirke, allora sei un hackers coi fiocchi, se entro con una Sparc e openbsd, sai i freezze i flodde, dove te li puoi mettere?indovina un pò?Apri gli occhiusa meno alt+qualchecosameno programmini cialtroni e comincia ad aprire la mente verso cose nuove, in quel caso sarai davvero un hackers e non un "achers"CiauzElwood
  • Anonimo scrive:
    per favore piantatela
    Scusate ma in questi giorni ne ho lette di supidaggini. Sono stato il primo a far notare l'apparizione del messaggio sul sito della GDF, e ora vorrei dire 2 cose: il popolo del web è un popolo numerosissimo, si parla di decine e decine di milioni per non dire centinaia in tutto il mondo , ma attenzione: la nostra forza sta anche nel prendere le notizie come arrivano, interpretarle e assimilarle. Sicuramente quello che è successo ci dice in sostanza 2 cose: la GDF, che è un arma incaricata dallo stato, ha posto fine a traffici cospicui di materiale ed ha ufficialmente confermato che in questa occasione non sono stati lesi i diritti dei privati discreti che fanno uso del p2p. Questo non significa che scaricare materiali multimediali protetti da copyright = legalità. Vi ricordo che già anni e anni fa tenere nell' autoradio na cassetta registrata era illegale e si violavano i diritti d'autore, ma nn mi sembra che mai fermati i cittadini per eccesso di velocità o altro le forze dell' ordine siano ndate a controllare se qualcuno avesse cassette registrate per multarlo. Così ora, non credo si rechino danni a utenti discreti, ma piuttosto si cercheranno i promotori di campagne illegali di dimensioni esagerate e scomode. Quindi se da un lato è giusto non fregnare come donzelle per 4 notizie errate, dall' altro è anche bene abbassare la cresta e fare di internet un uso discreto e intelligente.Ragazzi, purtroppo le cose stanno così, sta a noi dirigere il gioco con il buon senso e cercando di capire il significato delle leggi e delle azioni conseguenti.saluti a tutti
  • Anonimo scrive:
    10300 soggetti !
    "Circa 10.300 i soggetti tuttora in corso di identificazione" ma sono un sacco di gente, vuol dire che denunciano i 10300 clienti di questi tizi ? Ma in italia ci sono 10300 avvocati ?
  • Anonimo scrive:
    comunicato: e i grassetti? :)
    manca il grassetto che c'era nel comunicato originale! :-P
  • Anonimo scrive:
    p2 e p2p
    Qualcuno ha fatto confusione e ha detto, allarmato, che è legale.
  • Anonimo scrive:
    I canali di Punto Informatico: sorpresa
    canali di Punto InformaticoHacking e CrackingP2P - File sharingPirateria e CopyrightSicurezzaPorno WebPedofilia e reteBella compagna non vi pare?
  • Anonimo scrive:
    Ma la smentita???
    Salve...anche io sto tirando un sospiro di sollievo dopo il comunicato della GdF...ma, che voi sappiate, Repubblica ha emesso una smentita ufficiale o no?Ah, i giornalai....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la smentita???
      non ha smentito nulla ma ha fatto sparire in meno di 3 minuti le notizie dal sito dopo l'annuncio di PI... fatti tu i 2 conti...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma la smentita???
        - Scritto da: Anonimo
        non ha smentito nulla ma ha fatto sparire in
        meno di 3 minuti le notizie dal sito dopo
        l'annuncio di PI... fatti tu i 2 conti...Quali notizie? Io gli articoli fuffa li vedo ancora...
  • Anonimo scrive:
    Repubblica: non compriamolo!
    Lo leggo da quando è uscito, ora basta.Solo quando conosci i fatti ti rendi di come laverità sia lontana dai mezzi di comunicazione.Non riscopro l'acqua calda, ma è lo stesso deludente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Repubblica: non compriamolo!
      - Scritto da: Anonimo
      Lo leggo da quando è uscito, ora basta.
      Solo quando conosci i fatti ti rendi di come
      la
      verità sia lontana dai mezzi di
      comunicazione.
      Non riscopro l'acqua calda, ma è lo stesso
      deludente.ma per piacere...ogni giornale prende dei granchi colossaliquesto c'ha toccato da vicino (forse perché siamo tutti in malafede? :D)ma da qui a non comprare più un giornale perché ha fatto una gaffe... dimmi tu quali giornali non ne fanno... non ne dovremmo più comprare nessuno se seguiamo il tuo ragionamento
    • Anonimo scrive:
      Re: Repubblica: non compriamolo!
      Seguendo il tuo ragionamento non si dovrebbero più comprare giornali del tutto né guardare tg né ascoltare i gr- Scritto da: Anonimo
      Lo leggo da quando è uscito, ora basta.
      Solo quando conosci i fatti ti rendi di come
      la
      verità sia lontana dai mezzi di
      comunicazione.
      Non riscopro l'acqua calda, ma è lo stesso
      deludente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Repubblica: non compriamolo!
      [Provocazione]dai compriamo tutti la Padania allora! quello sì che è un bel giornale, fornisce notizie chiare e comprensibili da tutti!
  • Anonimo scrive:
    Sotto a tutti noi.
    la situazione è questa: da una parte le multinazionali dell'intrattenimento che vendono i loro cd a 45000 lire. da una altra parte le compagnie di telecomunicazione che vendono banda larga a 2000 lire l'ora, in mezzo i politici che invece di difendere i cittadini dalle multinazionali, difendono le multinazionali dai cittadini. Sotto a tutti noi.E' OVVIO che se si vendessero sul web film e musica ad un prezzo equo non staremo a discutere di queste cose. Come mai nessuno fotocopia un giornale, perche non conviene.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sotto a tutti noi.
      Prezzo equo e chi lo stabilirebbe? Le multinazionali dell'entertainment o quelle delle telecomunicazioni?Speriamo quelle delle telecomunicazioni a occhio mi sembra che ci sia più concorrenza. Chissà se l'autorità antitrust si sveglierà un po' e bel giorno ce lo svelerà
  • Anonimo scrive:
    e questo?!?!
    http://www.ansa.it/rubriche/internet/2003-06-04_2464620.htmlMa c'hanno preso gusto o il maresciallo ha preso per i fondelli Attivissimo????
    • Anonimo scrive:
      Re: e questo?!?!
      - Scritto da: Anonimo
      http://www.ansa.it/rubriche/internet/2003-06-


      Ma c'hanno preso gusto o il maresciallo ha
      preso per i fondelli Attivissimo????Quattro punti di domanda a fine frase, un po' di punti esclamativi e di domanda nel titolo......ed ecco svelato l'identikit del classico coglione.A parte il fatto che sul sito della guardia di finanza c'è una dichiarazione ufficiale che conferma quello che ha scritto Attivissimo. La notizia dell'ansa non parla in modo sintetico delle indagini di massa sul p2p ma solo di quei tizi che scaricavano la musica la rivendevano a scopo di lucro violando il diritto d'autore
      • Anonimo scrive:
        Re: e questo?!?!
        Anzitutto visto che non ho offeso nessuno vedi tu di non offendere. Se l'uso che faccio dei segni di interpunzione non ti è gradito questo non ti da il diritto di darmi del coglione.Detto questo: l'ansa dovrebbe essere attendibile e nell'articolo ce'è scritto che *alcuni* ci facevano soldi.- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        http://www.ansa.it/rubriche/internet/2003-06-





        Ma c'hanno preso gusto o il maresciallo ha

        preso per i fondelli Attivissimo????

        Quattro punti di domanda a fine frase, un
        po' di punti esclamativi e di domanda nel
        titolo......ed ecco svelato l'identikit del
        classico coglione.

        A parte il fatto che sul sito della guardia
        di finanza c'è una dichiarazione ufficiale
        che conferma quello che ha scritto
        Attivissimo. La notizia dell'ansa non parla
        in modo sintetico delle indagini di massa
        sul p2p ma solo di quei tizi che scaricavano
        la musica la rivendevano a scopo di lucro
        violando il diritto d'autore
        • Anonimo scrive:
          Re: e questo?!?!
          - Scritto da: Anonimo
          Anzitutto visto che non ho offeso nessuno
          vedi tu di non offendere. Se l'uso che
          faccio dei segni di interpunzione non ti è
          gradito questo non ti da il diritto di darmi
          del coglione.Ok hai ragione pace fatta, non ti darò del coglione ma lo penserò e basta.
          Detto questo: l'ansa dovrebbe essere
          attendibile e nell'articolo ce'è scritto che
          *alcuni* ci facevano soldi.No, "alcuni" è riferito alle cifre guadagnate. Infatti dice che "alcuni guadagnavano *fino* a 25mila"
        • Anonimo scrive:
          Re: e questo? (così va bene?)
          Ok, continua pure a sfottere, se la maleducazione ti da tanta soddisfazione o è una necessità cavoli tuoi.E comunque insisto, nell'articolo non specifica se *tutti* vendevano il materiale scaricato. Grazie per la segnalazione del sito della finanza, non sapevo che fosse già stato messo in rete quel documento.A questo punto penso che la stampa o capisce davvero poco di internet e tecnologia (vallo a dire a loro che son dei coglioni! io ho solo chiesto una cosa non mi sono messo sul piedistallo a comunicare verità farlocche!) oppure c'è un qualche compiacimento sensazionalista.
          • Anonimo scrive:
            Re: e questo? (così va bene?)
            - Scritto da: Anonimo

            Ok, continua pure a sfottere, se la
            maleducazione ti da tanta soddisfazione o è
            una necessità cavoli tuoi.
            E comunque insisto, nell'articolo non
            specifica se *tutti* vendevano il materiale
            scaricato. Grazie per la segnalazione del
            sito della finanza, non sapevo che fosse già
            stato messo in rete quel documento.
            A questo punto penso che la stampa o capisce
            davvero poco di internet e tecnologia (vallo
            a dire a loro che son dei coglioni! io ho
            solo chiesto una cosa non mi sono messo sul
            piedistallo a comunicare verità farlocche!)
            oppure c'è un qualche compiacimento
            sensazionalista.santa pazienza...a me pare chiarissimo il link e conforme con quanto detto da PI e da altri. hanno beccato chi scaricava e poi rivendeva.Fra questi "venditori" alcuni arrivavano a guadagnare 25.000 euro al mese (altri meno).
        • Anonimo scrive:
          Re: e questo?!?!
          I c0gli0ni vanno sempre in coppia. Per me il c0gli0ne è quello che ti ha offeso e pare anche essere il fratello gemello di altissimo,deficientissimo,attivissimo.
        • Anonimo scrive:
          Re: e questo?!?!
          Allora... non mi pare il caso di sparlare di Attivissimo, in poco tempo ha fatto un buon lavoro e un favore a molti. Inoltre l'amico convinto che io sia un coglione ha ragione: sul sito della guardia di finanza c'è un comunicato stampa che conferma quanto detto da attivissimo.Ma sta di fatto che l'articoletto dell'ansa non è chiaro. Ok, tu l'avrai interpretato bene e io no; ma resta un'ambiguità di senso perché prima dell'ultima frase non c'è scritto qualcosa tipo "tutti 'sti qua scaricavano dalla rete e poi vendevano"... al massimo puoi dire che lo lascia sottinteso ma non lo precisa e il mio dubbio era su quello.Ora mi fermo qua così qualcuno sarà contento.
          • Anonimo scrive:
            Re: e questo?!?!
            - Scritto da: Anonimo

            Allora... non mi pare il caso di sparlare di
            Attivissimo, in poco tempo ha fatto un buon
            lavoro e un favore a molti.
            Inoltre l'amico convinto che io sia un
            coglione ha ragione: sul sito della guardia
            di finanza c'è un comunicato stampa che
            conferma quanto detto da attivissimo.
            Ma sta di fatto che l'articoletto dell'ansa
            non è chiaro. Ok, tu l'avrai interpretato
            bene e io no; ma resta un'ambiguità di senso
            perché prima dell'ultima frase non c'è
            scritto qualcosa tipo "tutti 'sti qua
            scaricavano dalla rete e poi vendevano"...
            al massimo puoi dire che lo lascia
            sottinteso ma non lo precisa e il mio dubbio
            era su quello.
            Ora mi fermo qua così qualcuno sarà contento.Per la verità è chiarissimo, è un indagine contro chi vendeva cd con mp3 piratati e compagnia bella.E ovvio che utilizzavano i sistemi p2p anche per procurarsi il materiale, ma potevano farlo anche con cd originali o copiati.Dobbiamo farti lo schemino con le freccine colorate?Si vive male con queste paranoie!
          • Anonimo scrive:
            Re: e questo?!?!

            Per la verità è chiarissimo, è un indagine
            contro chi vendeva cd con mp3 piratati e
            compagnia bella.
            E ovvio che utilizzavano i sistemi p2p anche
            per procurarsi il materiale, ma potevano
            farlo anche con cd originali o copiati.

            Dobbiamo farti lo schemino con le freccine
            colorate?

            Si vive male con queste paranoie!Ok, avevo promesso di tacere; un chiarimento: 1. gli schemini con le freccine, i "coglione classico" e le altre cose non capisco a cosa servano in una discussione civile.2. Non avevo ancora visto il comunicato stampa della guardia di finanza. 3. L'articolo ansa era breve e su questo punto (se non avevi ancora letto quello sul sito della guardia di finanza) non era chiaro per un cazzo! Ma se tu sei in grado di leggere le notizie che hanno tralasciato di scrivere, complimentissimi! ma non venire a far lo sborone qua.4. scusa, a volte girano poveri dementi come me a piede libero, che ci vuoi fare.. per fortuna che c'è anche gente come te! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: e questo?!?!
            - Scritto da: Anonimo
            3. L'articolo ansa era breve e su questo
            punto (se non avevi ancora letto quello sul
            sito della guardia di finanza) non era
            chiaro per un cazzo! Ciao sono quello che ti ha profilato come un membro appartenente alla famosa categoria (e che rimane convinto della sua idea). Volevo dirti che non sono lo stesso che ha scritto gli altri messaggi. Ho visto che ti lamenti delle discussioni poco civili e poi mi vieni fuori con un "chiaro per un cazzo". E ti infervori con l'altro poveretto che ti ha solo detto che per spiegarti una cosa più chiara di così forse ci vogliono dei disegni con le freccette. Le discussioni civili nascono e proseguono quando non si scrivono cose a caso senza la minima attenzione, questi sono i classici messaggi che generano solo allarme e fanno disinformazione. Non dire che non sapevi della risposta della guardia di finanza perché pochi messaggi sotto il tuo c'è scritto: "è uscito il comunicato ufficiale GDF ". Costava tanto dare un'occhiata agli altri messaggi? Almeno guardare il titolo? Lo sai che i forum diventano illeggibili perché c'è gente come te che ripete in maniera distorta le stesse cose già scritte e strascritte?
          • Anonimo scrive:
            Re: e questo?!?!
            Ok, ma i messaggi sono tantissimi ed ero appena tornato a casa; ammetto che la questione mi interessa, ma non posso perdere tutta la giornata a leggere messaggi. E poi anche se mi fosse caduto l'occhio su quei messaggi avrei anche potuto pensare che si facesse riferimento all'articolo di Attivissimo.Non tutti sono bravi come voi a gestire la logica dei forum; c'è chi dice che si impara, ma evidentemente a voi non va di perdere tempo con dei dilettanti. Ne terrò conto e vedrò di fare silenzio la prossima volta tenendomi il dubbio. Ok?col "non è chiaro un cazzo" non pensavo di offendere nessuno; ribadivo una mia impressione su un'altra fonte che o non vi va di verificare (la guardia di finanza basta e avanza) o non vi va di chiarire.saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: e questo?!?!
            - Scritto da: Anonimo

            Ok, ma i messaggi sono tantissimi ed ero
            appena tornato a casaok ok per questa volta passi
          • Anonimo scrive:
            Re: e questo?!?!
            Ok, continuate a sfottere. cordiali saluti- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Ok, ma i messaggi sono tantissimi ed ero

            appena tornato a casa

            ok ok per questa volta passi
  • Anonimo scrive:
    Personalmente non credo a una parola ...
    Francamente non credo ad una sola parola di quel comunicato stampa. Questa "smentita" contrasta totalmente con le interviste rilasciate dalla stessa Guardia di Finanza nei giorni precedenti. "Ci siamo imbattuti in persone che abbiamo soprannonimato "i casalinghi", persone di ogni ceto che mai avrebbero pensato di passare dei guai per una canzone" ...O è falsa questa dichiarazione o è falso il comunicato stampa.....Personalmente credo che sia falso il comunicato stampa, in modo tale che ci sia maggiore libertà di movimento per il futuro. del resto non si è mai visto che un organo di polizia faccia una precisazione di quel tipo, ossia precisare che non si è intervenuto su qualcosa che per loro è comunque illegale. E' come se all'interno di una indagine, che so, sulla prostituzione, si precisasse: "Guardate che noi stiamo indagando sugli sfruttatori e non sui pedofili" Mi sembra uno specchio per le allodole......credo che la verità sia quella che ora si sta cercando di nascondere per colpire più gente possibile
    • Anonimo scrive:
      Re: Personalmente non credo a una parola ...
      ne sono convinto anch'io......
    • Anonimo scrive:
      Re: Personalmente non credo a una parola ...
      - Scritto da: Anonimo
      Francamente non credo ad una sola parola di
      quel comunicato stampa. Questa "smentita"
      contrasta totalmente con le interviste
      rilasciate dalla stessa Guardia di Finanza
      nei giorni precedenti. "Ci siamo imbattuti
      in persone che abbiamo soprannonimato "i
      casalinghi", persone di ogni ceto che mai
      avrebbero pensato di passare dei guai per
      una canzone" ...
      O è falsa questa dichiarazione o è falso il
      comunicato stampa.....
      Personalmente credo che sia falso il
      comunicato stampa, in modo tale che ci sia
      maggiore libertà di movimento per il futuro.
      del resto non si è mai visto che un organo
      di polizia faccia una precisazione di quel
      tipo, ossia precisare che non si è
      intervenuto su qualcosa che per loro è
      comunque illegale. E' come se all'interno di
      una indagine, che so, sulla prostituzione,
      si precisasse: "Guardate che noi stiamo
      indagando sugli sfruttatori e non sui
      pedofili" Mi sembra uno specchio per le
      allodole......credo che la verità sia quella
      che ora si sta cercando di nascondere per
      colpire più gente possibileSecondo me state scivolando nella paranoia più oscura. Personalmente mi è più facile credere alla GdF che a un articolista di Repubblica noto per non capire un acca di informatica.
      • Anonimo scrive:
        Re: Personalmente non credo a una parola ...
        Esatto; ragazzi vi fate un po' troppe paranoie...Questa volta è andata "bene", diciamo, ma la prossima? E' arrivato il momento di fare tutti un bell'esame di coscienza e non scaricare più un solo file dal P2P. Qualcuno diceva che su internet ci sono radio stupende...è vero! Oltretutto si sa: la musica migliore è sempre quella che nei negozi costa meno e ti porti via con 10 euro al massimo (se costa tanto)...Basta tenere gli occhi aperti e un buon CD si trova nei negozi ad un prezzo inferiore a 10 connessioni ad internet...
      • Anonimo scrive:
        Re: Personalmente non credo a una parola ...

        Secondo me state scivolando nella paranoia
        più oscura. Personalmente mi è più facile
        credere alla GdF che a un articolista di
        Repubblica noto per non capire un acca di
        informatica.Guarda, sono d'accordo sulla paranoia, ma come ho già detto sull'altro forum, ho avuto qualche esperienza da cronista freelance.RIcordo perfettamente che mi venivano fornite delle buste con i comunicati stampa, in pratica gli articoli già belli e pronti, bastava copiarli et voilà, l'articolo era sfornato.Io ho sempre rifiutato di soggiacere a questa logica delle veline preconfezionate, preferendo svolgere quel ruolo di 'mediazione' che é non é solo prerogativa ma soprattutto dovere preciso di ogni operatore dell'informazione.Nei miei limiti, quindi, ho sempre cercato di tutelare il lettore, cercando di fornire un'informazione equilibrato, anche esponendomi ad antipatie e correndo il rischio di rimanere 'emarginato' da un certo giro di cronisti...:-(Io son quindi convinto della buona fede dell'estensore del servizio di 'Repubblica', il quale magari ha difettato invece sotto l'aspetto delle conoscenze tecniche, cosa che non gli avrebbe permesso di 'mediare' al meglio la fonte dell'informazione.Un saluto
  • Anonimo scrive:
    il sonno della ragione genera mostri
    vece la pennichella di Ezio Mauro (durante il Comitato di Redazione) genera minchiate
  • Anonimo scrive:
    Io vorrei pagare.......
    ........ un tot mensile insieme all'abbonamento ADSL, in modo da scaricare senza che nessuno mi rompa l'anima.E' possibile?Tanto, l'importante è pagare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io vorrei pagare.......
      sì ma solo il diritto d'autore. le major devono restare fuori visto che non c'è pubblicità e distribuzione.. solo il sacrosanto diritto d'autore!!
  • Anonimo scrive:
    la decriptazione di messaggi cifrati.
    Con cosa erano cifrati ???
    • Anonimo scrive:
      Re: la decriptazione di messaggi cifrati.
      col vigenere di mio nonno se l'hanno decrittato
    • marcooasis scrive:
      Re: la decriptazione di messaggi cifrati.
      Non li hanno decodificati ma semplicemente creato un acount email identico all'email degli indagati, così ricevevano anche loro tutte le email che si scambiavano.. senza decodificare nulla.
      • Anonimo scrive:
        Re: la decriptazione di messaggi cifrati.
        - Scritto da: marcooasis
        Non li hanno decodificati ma semplicemente
        creato un acount email identico all'email
        degli indagati, così ricevevano anche loro
        tutte le email che si scambiavano.. senza
        decodificare nulla.questo in generale è vero, ma se creo un mirror mi arriveranno anche le mail criptate con pgp, la cui "trasformazione" avviene off line e quindi sul pc dell'utente.. in tal caso come si fa??????
        • Anonimo scrive:
          Re: la decriptazione di messaggi cifrati.
          IMHOEvidentemente i casi sono 3:1. Le email erano crittate con un algoritmo trovato nelle patatine.2. La storia della decrittazione è una balla.3. C'è qualcosa che la GDF sa e che noi non sappiamo sulla crittografia/crittanalisi...ByeIngenuo 2001- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: marcooasis

          Non li hanno decodificati ma semplicemente

          creato un acount email identico all'email

          degli indagati, così ricevevano anche loro

          tutte le email che si scambiavano.. senza

          decodificare nulla.

          questo in generale è vero, ma se creo un
          mirror mi arriveranno anche le mail criptate
          con pgp, la cui "trasformazione" avviene off
          line e quindi sul pc dell'utente.. in tal
          caso come si fa??????
          • Anonimo scrive:
            Re: la decriptazione di... interessante!


            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: marcooasis


            Non li hanno decodificati ma
            semplicemente


            creato un acount email identico
            all'email


            degli indagati, così ricevevano anche
            loro


            tutte le email che si scambiavano..
            senza


            decodificare nulla.



            questo in generale è vero, ma se creo un

            mirror mi arriveranno anche le mail
            criptate

            con pgp, la cui "trasformazione" avviene
            off

            line e quindi sul pc dell'utente.. in tal

            caso come si fa??????un mirror? ma sei un altro che parla a vanveretta Imho.La posta elettronica mica il tuo sitarello da "acher" che hai...il protocollo smtp ti do una notizia, non è mirrorizzabile, poichè l'SMTP, NON FUNZIONA COME L'HTTP, ti ricordi quella cosettina? che si chiama account?per leggere la posta elettronica, devi avere la password e l'account e basta, guardati nel tuo mirror, la tua ignoranza acceca!
          • Anonimo scrive:
            Re: la decriptazione di... interessante!
            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: marcooasis



            Non li hanno decodificati ma

            semplicemente



            creato un acount email identico

            all'email



            degli indagati, così ricevevano
            anche

            loro



            tutte le email che si scambiavano..

            senza



            decodificare nulla.





            questo in generale è vero, ma se creo
            un


            mirror mi arriveranno anche le mail

            criptate


            con pgp, la cui "trasformazione"
            avviene

            off


            line e quindi sul pc dell'utente.. in
            tal


            caso come si fa??????



            un mirror? ma sei un altro che parla a
            vanveretta Imho.
            La posta elettronica mica il tuo sitarello
            da "acher" che hai...
            il protocollo smtp ti do una notizia, non è
            mirrorizzabile, poichè l'SMTP, NON FUNZIONA
            COME L'HTTP,
            ti ricordi quella cosettina? che si chiama
            account?
            per leggere la posta elettronica, devi avere
            la password e l'account e basta, guardati
            nel tuo mirror, la tua ignoranza acceca!ah aggiungo pure un'altra cosetta, la GDF per leggere la posta di questi l'ha letta direttemente sul server di posta dell'ispArghh! ma ti rendi conto di quello che dici?
          • Anonimo scrive:
            Re: la decriptazione di messaggi cifrati.
            bah a me mi hanno bustato tempo fa e ti posso assicurare che non decrittano un emerito cazzo :D (pent0z)
  • Anonimo scrive:
    Mi viene un dubbio...
    .....ma se i giornalisti fanno casini con una notizia del genere, non oso immaginare dove sia la verità nelle altre notizie che leggiamo giornalmente nei quotidiani.Mi domando di cosa ci si possa più fidare!
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi viene un dubbio...
      Hai scoperto l'acqua calda...
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi viene un dubbio...
        Quindi? che si fa? a chi credere?
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi viene un dubbio...
          - Scritto da: Anonimo
          Quindi? che si fa? a chi credere?Non devi credere a nessuno.Cerca di informarti da più fonti, possibilmente indipendenti tra loro e non politicizzati.Che tristezza il giornalismo di questi anni...:'(
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi viene un dubbio...
            Sarà che ho visto da poco Matrix Reloaded (pagando al cinema) ma mi rendo conto che non siamo tanto distanti da quella realtà! C'è qualcosa di strano nel mondo che non mi quadra. Datemi la pillola rossa! ;-/
          • LockOne scrive:
            Re: Mi viene un dubbio...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Quindi? che si fa? a chi credere?

            Non devi credere a nessuno.
            Cerca di informarti da più fonti,
            possibilmente indipendenti tra loro e non
            politicizzati.appunto, non e' il caso di essere pessimisti. ci si informa pure qui. e persino PI, se prende un abbaglio (e' accaduto, di fatto, dando credibilita' a repubblica), viene alla fine smentito dal basso, cioe' pure da noi.quanto alla credibilita' del giornalismo, concordo con chi ha detto piu' volte, qui, che e' alla frutta.ricordo, molti anni fa, che scrissero un articolo che riguardava una mia attivita'. si inventarono bellamente una mia dichiarazione con tanto di virgolette. naturalmente, quel giornalista io non lo avevo mai visto ne' sentito. mah.
          • Anonimo scrive:
            [OT] basso-alto destra-sinistra

            viene alla fine smentito dal
            basso, cioe' pure da noi.E' interessante notare che la nostra collocazione si trova sempre in "basso", e stranamente, posizioniamo in "alto" una vasta gamma di personaggi/organizzazioni che spesso dimostrano indiscutibilmente la loro "bassezza".Se la smettessimo di sbatterci tra destra e sinistra e cominciassimo a ripensare al nostro posizionamento "Verticale" forse non sarebbe male.
          • LockOne scrive:
            Re: [OT] basso-alto destra-sinistra
            - Scritto da: Anonimo

            viene alla fine smentito dal

            basso, cioe' pure da noi.

            E' interessante notare che la nostra
            collocazione si trova sempre in "basso", e
            stranamente, posizioniamo in "alto" una
            vasta gamma di personaggi/organizzazioni che
            spesso dimostrano indiscutibilmente la loro
            "bassezza".e' una bella osservazione, la tua.credo che cio' che e' alto e cio' che e' basso lo decidano lorsignori.la repubblica pensa di essere informazione alta, e forse pensa che questa sia informazione bassa. e forse si sbaglia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi viene un dubbio...
      Comunque non generalizzerei. Anche quelli di Punto informatico sono giornalisti.Come in ogni professione ci saranno quelli più affidabili, e quelli meno
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi viene un dubbio...
      Giusto! Inizio a pensare che forse il buon berlusca non ha tutti i torti quando si sente perseguitato da certa stampa di sinistra di cui Repubblica è il capofila
      • LockOne scrive:
        Re: Mi viene un dubbio...
        - Scritto da: Anonimo
        Giusto!
        Inizio a pensare che forse il buon berlusca
        non ha tutti i torti quando si sente
        perseguitato da certa stampa di sinistra di
        cui Repubblica è il capofilatrattasi dia t t e n t a t o !
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi viene un dubbio...
          - Scritto da: LockOne

          - Scritto da: Anonimo

          Giusto!

          Inizio a pensare che forse il buon
          berlusca

          non ha tutti i torti quando si sente

          perseguitato da certa stampa di sinistra
          di

          cui Repubblica è il capofila

          trattasi di
          a t t e n t a t o !Certo: Un Attentato alla Verità d'Informazione
  • Anonimo scrive:
    Guardate questi che dicono!!
    andate a questo indirizzo : http://www.giornaletecnologico.it/hitech/200306/03/3ed7cd69035e0/....guardate un po cosa dicono verso la fine ... dove cominciano a dire che 'le FiammeGialle hanno reso noto...' ecc....Ma i giornalisti secondo voi quanti neuroni hanno in media ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Guardate questi che dicono!!
      - Scritto da: Anonimo
      andate a questo indirizzo :
      http://www.giornaletecnologico.it/hitech/2003

      ....guardate un po cosa dicono verso la fine
      ... dove cominciano a dire che 'le
      FiammeGialle hanno reso noto...' ecc....

      Ma i giornalisti secondo voi quanti neuroni
      hanno in media ?Il pezzo più bello è questo:"C?è anche chi si difenderà adducendo come giustificazione la scusa che la musica che possiede registrata su Cd altro non è che copia di back-up di un supporto che si ha in originale. La nuova legge sul diritto d?autore dice chiaramente che è possibile possedere tali copie solo se sono state fatte senza forzare i sistemi software anticopia adottati dalle rispettive case di produzione. Non sarebbe stato più semplice vietare tassativamente a chiunque tale diritto?"Si a morte la copia di backup. Anzi io propongo di vietare tutto. Mettiamo nella Costituzione Italiana questa frase: Qualunque cosa tu farai sarà considerata illegale e punita dalla legge.
      • dominedi scrive:
        Re: Guardate questi che dicono!!
        eh no, io la copia di backup la voglio sacrosanta !!se non avessi potuto farla avrei dovuto ri-comprarmi il cd di civilisation 3 play the world che si stava spaccando.(copiato con blindwrite funziona perfettamente).
  • Anonimo scrive:
    hihihihi
    surdo ...
    D.M. 3 dicembre 2002 La Societa' italiana autori ed editori e' ente pubblico a baseassociativa con sede in Roma... ED IO PAGO !
    i Cinema prendono incentivi da enti pubblici come i Comuni etc etc e molte volte vengono dati in gestioni a prezzi irrisori ... ED IO PAGO !
    da http://www.tamtamcinema.it/articolodossier.asp?ID=588&lang=itaLE PROPOSTE DI FORZA ITALIA SPETTACOLO COME BENE CULTURALE Mercoledì 20 Febbraio 2002 Rafforzare il totale delle risorse destinate alla spettacolo, attraverso una sinergia tra fondi pubblici e investimenti privati, un raddoppio (stima minimale) se non la triplicazione (stima massimale) delle dimensioni economiche del settore ....... ED IO PAGO !
    Tassazione sui supporti magneto ottici .... (se mi registro la mia voce devo pagare alla SIAE un "contributo") ED IO PAGO !
    Zio Paperone suppone che qualcuno gli rubi qualcosa ? i carabinieri, la gdf, la polizia postale etc etc è tutta movimentata a difenderlo (mentre se rapini, uccidi o "tangenti" ... vai in prescrizione per mancanza di personale.... o tantomeglio mi "immunizzo" !!!) ED IO PAGO !..........ma quindi ... perchè non associarsi chiedendo i diritti di una canzoncina fatta alla ns. mamma? Il sito Siae reca nella sezione "Come associarsi": Tutti gli autori e loro eredi, gli editori, i concessionari ecc., titolari di diritti d?autore, possono affidare le loro opere alla tutela della SIAE conferendo apposito mandato. Con il mandato si ottiene dalla SIAE la piena protezione delle opere affidate. E poi se alle votazioni facciamo una piccola rivoluzione e li mandiamo tutti a casa?chissà .......Robyz
  • Anonimo scrive:
    Comunque...
    E' interessante vedere l'evoluzione delle opinioni che la gente ha circa il peer-to-peer su questi forum.Una volta qualcuno con ancora un briciolo di coerenza c'era, oggi regna veramente l'ipocrisia.(gia' qui qualcuno pensera' "ecco un altro sputasentenze")Ieri quando e' uscita la notizia ed oggi dopo questa "smentita" ho dato una scorsa veloce ai vari commenti, beh ragazzi ci sarebbe da vergognarsi.Non uno che si e' posto nemmeno minimamente il problema se scambiarsi mp3 (o film, visto l'andazzo di adesso) sia legale o meno.Tutto quello che ho letto e' stata roba tipo: - Quelli della Finanza non hanno proprio una bega da fare - Ci sono ben altri tipi di reati che andrebbero perseguiti - Invece di arrestare chi distribuisce mp3 bisognerebbe prendere la SIAE a calci nel didietro - Piove, Major ladre - Dovrebbero abbassare i costi dei CD invece di prendersela con noi - Internet e' sharing, la possibilita' ci e' stata data ed e' un nostro diritto usarla - Con la nuova legge sul copyright se mi beccano mi danno 4 ergastoli ed invece il tizio che violenta le ragazzine dopo 3 mesi e' di nuovo libero, che governo del pene - Inutile che la GdF alza la voce, non ci prenderanno mai perche' e' pressoche' impossibile (e qui spero di tutto cuore che un giorno vi beccheranno davvero, allora ve la farete nelle brache invece di fare gli smargiassi nascondendovi dietro il pseudo-anonimato del vostro PC)Ci sarebbe da presumere (ma e' una mia personale opinione, naturalmente) che tutti quelli che scrivono qui scambiano mp3 regolarmente, prendendo la cosa come un diritto acquisito e senza nemmeno porsi la questione se quello che fanno e' legale o no.Beh, a tutti voi i miei complimenti. Secondo me possono parlare (o scrivere sul forum) solo quelli che da questo scambio di materiale che non vi appartiene (che ha assunto veramente delle dimensioni inaudite) si astengono, gli altri si facciano per contro un esame di coscienza prima di berciare insulti o di pontificare su cio' che e' giusto e cio' che e' sbagliato.Ed invece di ingannare l'attesa downlodando canzoni, mentre aspettate che le leggi cambino, che le major falliscano, che i prezzi scendano, che i mafiosi vengano arrestati e puniti, che la SIAE venga risucchiata da un buco nero, che i cantanti siano meno esosi, iniziamo NOI a comportarci come si dovrebbe invece di puntare il dito contro gli altri (riflettendo anche sul fatto che quando fai cio' hai altre tre dita puntate contro te stesso).Prendete questo intervento piu' come uno sfogo che come una stupida paternale, e' solo che alle volte qui si esagera davvero.Ciao a tuttiDavidep.s.: vi prego risparmiatevi commenti tipo "chi sei tu per venire qui a farci questi discorsi", "dammeli su i soldi per comprarmi i CD", "io lo faccio per metterglielo in quel posto alle Major", etc. etc., si leggono gia' quasi quotidianamente, scrivete qualcosa di costruttivo se ne avete tempo e naturalmente voglia.p.s.2: anch'io ho una connessione veloce, ma non scarico mp3 ne' film (e poi non ci credo che chi lo fa non ha i soldi per affittarsi un cavolo di DVD), al momento ascolto la radio via internet ed ho tutta la musica che voglio, legalmente
    • Anonimo scrive:
      Re: Comunque...
      tanto a loro non frega niente, non hanno tempo per leggere post più longhi di due righe, per il resto sono impegnati nell'ennesimo download
    • Anonimo scrive:
      Re: Comunque...

      E' interessante vedere l'evoluzione delle
      opinioni che la gente ha circa il
      peer-to-peer su questi forum.Non mi sembra che ci sia stata molta evoluzione in proposito, piuttosto quello che la gente (molta gente) pensa davvero è venuto fuori.
      Una volta qualcuno con ancora un briciolo di
      coerenza c'era, oggi regna veramente
      l'ipocrisia.In che senso? Non è ipocrisia. Se tutti dicessero "è illegale" STOP finita la discussione. Questo è un forum, dunque si discute, inventandosi gli argomenti quando non sono ovvi.
      diritto acquisito e senza nemmeno porsi la
      questione se quello che fanno e' legale o
      no.L'acquisto è una cosa, lo scaricamento un'altra.Molto spesso la coscienza è a posto.E poi, guarda che la questione "è legale o no" non si pone: è illegale, visto che c'è una legge in proposito, nessuno contesta questo.Però "llegale" non significa necessariamente "sbagliato", significa solo che qualcuno ha fatto approvare una legge che impone una cosa.Tutte le argomentazioni che citi, sono obiezioni più o meno pertinenti, volte spesso a cercare tra tutti una linea di difesa "nel caso capitasse a me" o una linea di attacco "sarà possibile cambiare le cose? o giusto per discutere."
      Beh, a tutti voi i miei complimenti. Secondo
      me possono parlare (o scrivere sul forum)
      solo quelli che da questo scambio di
      materiale che non vi appartiene (che ha
      assunto veramente delle dimensioni inaudite)
      si astengono, gli altri si facciano per
      contro un esame di coscienza prima di
      berciare insulti o di pontificare su cio'
      che e' giusto e cio' che e' sbagliato.Scusa, ma se può parlare solo chi "è nel giusto", dovrebbero tacere tutti :-D.E, come dicevo, l'esame di coscienza è fuori luogo.
      Prendete questo intervento piu' come uno
      sfogo che come una stupida paternale, e'
      solo che alle volte qui si esagera davvero.Non prenderla come una contestazione e quello che hai detto tu, però sul fatto che si esagera da TUTTE le parti, sono d'accordo.
      Ciao a tutti
      DavideCiaoSandroPS: anch'io ho una connessione veloce, e qualcosa scarico, ma questo non cambia le mie abitudini di acquisto: compro originale tutto ciò che mi interessa, esattamente come prima che ci fosse il p2p.Ah, e ho la coscienza a posto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Comunque...
      Davide,premetto che sono daccordo con te, scaricare a man bassa e in modo bulimico dalla rete non e' una cosa di cui andare fieri.Detto questo:a) Non vedo perche' se io scarico un mp3 rischio di essere accusato di ricettazione e quindi rischio un processo PENALE mentre se uno fa falso in bilancio e si fa miliardi e miliardi alle spalle di azionisti lavoratori e stato si becca solo una multa in un processo CIVILE, dato che e' sempre questo governo che ha depenalizzato i reati finanziari...b) E' oggettivo: dieci anni fa, quando io ho iniziato a comprare CD, un disco nuovo costava 28 mila lire.Oggi facilmente toccano i 21 euro. E' ovvio che per chi si compra tre dischi all'anno non sia una cosa pazzesca (in fondo contando un'inflazione media del 2.5 % il prezzo attuale dei CD dovrebbe essere salito a 18 euro...)Ma per chi come me si e' comprato per anni 6-7 cd al mese,rinunciando a tante altre cose, il peso si fa davvero sentire!Allora le soluzioni sono tre: 1) compro solo i dischi in offertaa 5 o 10 euro2) Compro i dischi via internet, che negli stati uniti costano si e no 14 $ l'uno3) Prima di comprare qualcosa, me lo scarico e lo sento. Se mi piace DAVVERO lo compro, se no o lo butto via.c) In rete si trovano dischi introvabili (come ad esempio l'LP dei Crime, introvabile da 15 anni almeno) se non cercandoli a mostre mercato dove costano un occhio della testa. O dei live bellissimi, i vecchi "bootleg", che altrimenti non avrei modo di sentire. Io non voglio rinunciare a questa possibilita'.d) Infine, se non su un piano giuridico almeno su un piano etico sono davvero FELICE che un sacco di gente si scarichi la roba di Ramazzotti o di Ricky Martin invece di foraggiare le multinazionali del disco, che stanno soffocando la musica inseguendo al ribasso i gusti del pubblico. E ci credo che a furia di proporre ragazzotti che sculettano o lolite semiporno gli crolla il mercato... o credi che DAVVERO possa valere la pena di spendere 21 euro per l'ultimo disco di Britney Spears?Fammi sapere che ne pensi, sul serio!Joe
      • Anonimo scrive:
        Re: Comunque...

        a) Non vedo perche' se io scarico un mp3 rischio di essere
        accusato di ricettazione e quindi rischio un processo
        PENALE mentre se uno fa non e' esatto...se il fatto e' accaduto nell'ambito privato, e cioe' non a scopo di lucro al massimo rischi una sanzione amministrativa, ma niente piu.Nell'articolo di PI si parla di metodologie per la decrittazione delle email spedite dai tizi che trafficavano film/musica/ecc...mi viene spontaneo pensare a quanta mirabolante potenza di calcolo possano disporre le forze dell'ordine...mi spiego: con le attuali tecnologie, in un attacco a forza bruta contro un algoritmo simmetrico con una chiave da 80 bit, un malintenzionato deve contare al massimo 2alla80ma potenza chiavi per trovare quella giusta. Queste persone consce del contenuto delle mail che si scambiavano immagino abbiano utilizzato una chiave di grandezza nettamente maggiore per criptare i loro messaggi.Non so...mi sa tanto di bufala...[ps. se ho detto un pacco di cazzate sono ben accetti commenti (sensati:P) di ogni tipo ]Ombra
      • Anonimo scrive:
        Re: Comunque...
        Si' in effetti e' come dici tu. Io non compro + CD da tempo oramai immemorabile.Mi lascia pero' sconcertata la dimensione che la cosa ha assunto, ultimamente poi con DivX e (S)VCD anche con i film si fa la stessa cosa. Persino qui in ditta c'e' gente che non fa altro che masterizzarsi tutto il tempo album e film appena usciti, beh come detto alle volte si esagera.Riguardo al fatto di "prima ascolto poi compro", di solito o si ascolta la radio, o si guarda MTV (anche se e' vero che di canzone ne senti 1 su 10-12 dell'album), oppure leggi la recensione del disco, o ancora ci sono siti che ti danno un'anteprima breve o di bassa qualita'. Questa necessita' non la vedo come assolutamente vitaleForse sono stato un po' "estremista" nel mio commento, ma non riesco davvero a comprendere quanti scaricano Gbyte e Gbyte di roba scusandosi poi con "si', ma quelli la' fanno cose ben peggiori"
    • Anonimo scrive:
      Re: Comunque...
      ...allora, scusami, ma sei un pò "pollo"...se paghi per sentire la radio c'è qualcosa che non quadra....e poi scaricare film o mp3 può servire (almeno x me lo è) a capire se un album o un film è bello al punto da comprare l'originale o se è inutile spenderci dei soldi...salute!
    • Anonimo scrive:
      Re: Comunque...

      p.s.: vi prego risparmiatevi commenti tipo
      "chi sei tu per venire qui a farci questi
      discorsi", "dammeli su i soldi per comprarmi
      i CD", "io lo faccio per metterglielo in
      quel posto alle Major", etc. etc., si
      leggono gia' quasi quotidianamente, scrivete
      qualcosa di costruttivo se ne avete tempo e
      naturalmente voglia.Hai fatto tutto da solo!(questo ti contenta come commento?)
  • nasoblu4 scrive:
    GDF: 100 ML EU Non mi trovo con i conti
    COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA UFFICIO STAMPACOMUNICATO STAMPA GUARDIA DI FINANZA. SEQUESTRATI DUE SITI INTERNET UTILIZZATI PER LA COMMERCIALIZZAZIONE DI SOFTWARE EPRODOTTI AUDIOVISIVI PIRATA. DENUNCIATI 181 RESPONSABILI OPERANTI IN VARIE PROVINCE DELLA PENISOLA. VOLUME D?AFFARI ANNUO STIMATO PARI A 100.000.000,00 EURO....................................................L?operazione, denominata ?MOUSE?, ha permesso ai finanzieri della CompagniaPronto Impiego di Milano di smantellare una rete di vendita di opere dell?ingegnopiratate estesa su tutto il territorio nazionale e costituita, per lo più, da soggettiinsospettabili con un giro d?affari che, per alcuni di loro, superava i 25.000,00 Euromensili..........................................-------------------------------------------------------------------------Scusate ma forse sono un po' fuori allenamento con la matematica dai tempi dell'università ma io non mi trovo molto con i conti. Infatti ammesso che tutti i 181 indagati siano colpevoli (improbabile), del reato di diffusione a scopo di lucro di opere coperte da diritto di autore, (CD e DVD) allora il giro di affari annuo medio procapite per ciascuno ammonta a 100ML/181=552.487 euro procapite all'anno.Ma nel comunicato si afferma che i più attivi "fatturavano" fino a 25000 euro a mese. Voglio fare anche 30000 euro al mese pari a 360000 euro all'anno, (non c'e' che dire una bella cifra). Ora se questi erano i piu' attivi gli altri dovevano fatturare di meno per cui presumo che la distribuzione media stimata non sia cosi poi vicina ai 30000 euro al mese ma voglio fare una media di 15000 euro al mese per tutti i 181 indagati, (ammessi che si siano tutti avvantaggiati del lucro) e rappresentano comunque sempre una cifra notevolissima.Orbene 12*15000*181=33ML di euro e se tutti "fatturassero" 30000 euro al mese avremo 66ml di euro. Resto il mistero di questo giro di affari di 100ML di euro. Mi viene un sospetto ma forse volevano dire che il valore delle opere vendute al prezzo di mercato poteva ammonatare a 100ML di euro ma in effetti il giro di affari era nettamente inferiore ? Non lo so se le cose stanno cosi ma cerco di dare una spiegazione razionale ad un cifra che mi sembra veramente elevata e con i dati messi a disposizione c'e' qualcosa che non quadra...Saluti scettici Nasoblu4
  • Anonimo scrive:
    Il comunicato della GDF
    http://punto-informatico.it/p.asp?i=44323&p=2
  • Anonimo scrive:
    Giornalismo e disinformazione
    Una volta di più la conferma che non bisogna prendere come oro colato tutto quello che scrive la stampa. E questo vale anche per altri ambiti come la politica e l'economia. La informazione informatica è al giorno d'oggi una "patata bollente", perchè tutti usano i computer ma pochi sanno qualcosa di più che pigiare un bottone per accendere e spegnere il PC. Un plauso, quindi, a testate come Punto Informatico che seguono a fare dell'informazione seria a riguardo. E mi raccomando: piedi di piombo per il futuro!Bamba
    • Anonimo scrive:
      Re: Giornalismo e disinformazione
      Si ma io credo che disinformare significhi informare male "apposta", diciamo "on purpose"... Mentre informare male sia il risultato di chi non s'informa e vuole informare (come chi ha firmato quell'articolo di Repubblica). Non credo quindi che ci fosse uno "scopo" ma solo una "distrazione"
      • Anonimo scrive:
        Re: Giornalismo e disinformazione
        - Scritto da: Anonimo
        Si ma io credo che disinformare significhi
        informare male "apposta", diciamo "on
        purpose"... Mentre informare male sia il
        risultato di chi non s'informa e vuole
        informare (come chi ha firmato
        quell'articolo di Repubblica). Non credo
        quindi che ci fosse uno "scopo" ma solo una
        "distrazione"O l'hanno fatto apposta oppure sono completamente incompetenti (vista la mole di strafalcioni).Incompetenti sia quei giornalisti che chi ha scelto queste persone per questa intervista.
        • Anonimo scrive:
          Re: Giornalismo e disinformazione
          Non è la prima volta che Repubblica inventa articoli di sana pianta: fosse accaduto al New York Times i giornalisti sarebbero stati licenziati, ma in un quotidiano "all'amatriciana" come Repubblica la notizia non verrà neppure smentita....Il tutto per pressappochismo ed ignoranza, unite alla voglia di dimostrare che viviamo sotto un regime liberticida (se c'è qualche dubbio in proposito basta scorrere gli interventi in questo forum dei giorni scorsi): per fortuna gli italiani sono meno stupidi di quanto possano supporre questi radical chic provinciali che scrivono ad orecchio - che la Forza sia con loro! P.S.: - se questo è il più importante quotidiano dell'Opposizione allora il Governo può dormire sonni tranquilli - Che la
      • AlexTorello scrive:
        Re: Giornalismo e disinformazione
        Personalmente ritengo un atto dovuto la rettifica del giornalista a quanto scritto, erroneamente o meno, in quanto un giornale che si propone di fare informazione non può permettersi simili "leggerezze" sopratutto su di un argomento così delicato ed in cui tanta gente è coinvolta....Troppo spesso il p2p viene descritto in termini inappropriati, l'uso delle più diffuse applicazioni per non dire il p2p vive ancora in un limbo di legale/illegale, spesso si vede il limite ma non il suo scopo che ormai non è solo il mero scambio di file ( siano essi divx, mp3, o quant'altro) ma è psempre più frequentemente anche un mezzo per socializzare scambiarsi opinioni con la scusa di interessi comuni... non vedo errori nell'ormai ritenere il p2p è l'evoluzione delle vecchie chat, internet cafè, forum di discussione e mailing-list....Tornando a noi, ritengo il giornale colpevole di disinformazione ed inentato allarme che ha generato in alcuni casi panico tra i fruitori del p2p e mandare ognuno di noi una SOLA ed UNICA educata mail di protesta&sdegno al giornale sarebbe cosa utile sopratutto se un eventuale intasamento dei loro server faccia loro capire il peso delle loro affermazioni.Con questo commento non voglio in qualsivoglia maniera spingere o suggerire boiccottaggi al giornale Larepubblica 8anche se se lo meriterebbero) ma nemmeno ritengo giusto che se la cavino senza scuse e/o uno "svergognamento" pubblico.Ringrazio della pazienza chi mi ha letto sino alla fine, siano essi farovevoli o contrari a quanto da me affermato...altre voci più autorevoli possono aver detto cose più giuste ed accurate, ma a volte quando qualcuno esagera non si può stare zitti.Vi saluto con un good-share & fast-download!
  • Anonimo scrive:
    è uscito il comunicato ufficiale GDF
    Per evitare inutili drammi e spropositi, suggerirei di informarsi direttamente dalla fonte ufficiale e cioè dal sito della GDFhttp://www.gdf.it/stampa/Comunicati/2003/giugno/mi04giu1.pdfdove si legge il comunicato ufficiale....saluti a tutti...
    • Anonimo scrive:
      Re: è uscito il comunicato ufficiale GDF
      - Scritto da: Anonimo
      Per evitare inutili drammi e spropositi,
      suggerirei di informarsi direttamente dalla
      fonte ufficiale e cioè dal sito della GDF
      http://www.gdf.it/stampa/Comunicati/2003/giug

      dove si legge il comunicato ufficiale....
      saluti a tutti...grazie, ottimo intervento.Invito tutti a leggere il comunicato della GdF e poi a rileggere l'articolo di repubblica. Giusto per mettere a fuoco per bene la salute mentale di certi giornalisti...:(
      • Anonimo scrive:
        Re: è uscito il comunicato ufficiale GDF
        Ennesima dimostrazione di come in Italia si faccia malainformazione solamente per vendere copie dei quotidiani...Oggi ho comprato Repubblica per l'ultima volta in vita mia!
    • Anonimo scrive:
      Re: è uscito il comunicato ufficiale GDF
      ao Flash
    • Anonimo scrive:
      Re: è uscito il comunicato ufficiale GDF
      Che ne dite di scrivere una email a Repubblica?Lo propongo ache alla RedazioneSalutiFlash
    • Anonimo scrive:
      Re: è uscito il comunicato ufficiale GDF
      mandiamolo a Cortiana, magari li difende lui
      • Anonimo scrive:
        Re: è uscito il comunicato ufficiale GDF
        Io gli ho mandato un e-mail di protesta questa notte, ma non mi hanno risposto. Non comprerò più repubblica.
        • Anonimo scrive:
          Re: è uscito il comunicato ufficiale GDF
          - Scritto da: Anonimo
          Io gli ho mandato un e-mail di protesta
          questa notte, ma non mi hanno risposto. Non
          comprerò più repubblica.Mi pare che state esagerando... cioè... se siete sicuri con gli altri giornali allora non comprate più repubblica....ma 1. le notizie non vere le danno tutti anche su argomenti be più gravi; 2. secondo me più che volontà di fare lo scoop potrebbe essere semplicemente che il direttore ha mandato il giornalista sbagliato (cioè che non capisce una mazza di infonrmatica) a occuparsi del servizio sbagliato.saluti
  • Rododendro scrive:
    Altra smentita, con maggiori dettagli
    http://news2000.libero.it/primopiano/pp1865.html
  • Anonimo scrive:
    smentita?
    Francamente non capisco il giubilo e gli evviva attorno alla smentita!a me personalmente non me ne importa nulla delle loro tardive e discutibili smentite.Il punto reale (se si sono seguiti COI PROPRI OCCHI) i servizi televisiviE' il seguente :1) Qualcuno aveva interesse (anzi più che quacuno cioè i mandanti identifichiamo per cominciare gli esecutori) ... quindi non qualcuno ma bensi in prima persona a) la GDF b) Repubblica 3) La rai avevano interesse al "colpo mediatico" e a veicolare un certo messaggio.. e questo, SMENTITE O NO, è esattamente quello che hanno SCIENTEMENTE E DELIBERATAMENTE FATTO.Ripeto i mandanti non so chi siano ma sugli esecutori mi pare che non ci siano dubbi.2) Quando vedo (ripeto COI MIEI OCCHI) in prima persona (non per riferita notizia da parte del pennivendolo di turno) il video con il finananziere in coda per ricevere un file (le immagini erano CHIARISSIME) di un brano musicale ni interessa capire (al dilà delle conseguenze legali o delle semplici multe) quanto segue:a) se questa è pratica abituale b) se il finanziere ha (COME DEVE) chiesto l'autorizzazione alla magistratura c) quale è lo scopo della indagine.Se invece il finanziere stava agendo di sua iniziativa vorrei invece sapere:a) perchè dovrei (io come gli altri italiani) spendere soldi nelle sue iniziative b) che gli sia illustrata la possibilità (o meglio la certezza) che tale comportamento (nel caso di sua iniziativa) è illegale!Delle loro smentite TARDIVE e che comunque NON CAMBIANO ASSOLUTAMENTE LA NATURA DEI FATTI no me ne frega nulla (come dicono a ROMA nun ce ne può fregà de meno.
    • Anonimo scrive:
      Re: smentita?
      a me sembra che non abbiano smentito niente. Il rischio rimane, azni più se ne parla più qualcuno vorrà fare una bella operazione p2p, vista la visibilutà data
  • Anonimo scrive:
    non capisco, ma rapinare non è reato ?
    tutti sono contenti che gli utenti del p2p siano esclusi da questa storia ma mi chiedo, quelli che sharano musica o software senza copyright ok ma gli altri ?Non sono loro i brani, non ne hanno la proprietà e quindi a che titolo li condividono con migliaia o milioni di users di kazaa o altri ?Mi sembra pacifico che se prendo l'auto a noleggio e poi non la riporto oppure la passo ad un altro e quello se la fila si tratti di furto. Legge cavolate tipo i brani sono miei e ci faccio quello che voglio, oppure se i cd costassero meno. Si può dire quello che si vuole ma proviamo a ragionare se per assurdo si potessero fare le telefonate gratis perchè con una modifica del software i telefonini funzionano lo stesso o se con una smartcard si potessero prelevare i soldi dai conti correnti di chiunque di noi tutti starebbero lì a dire che è giusto così perchè la tecnologia non si può fermare ?Il file sharing è un'ottima cosa ma quanti di quelli che protestano contro la libertà si scambiano solo roba non protetta. E chi si scarica 150 giga di musica o di film perchè non prova ad entrare al cinema o allo stadio senza pagare ?Non si limita la libertà delle persone impedendole di accedere allo stadio senza pagare ?Un caso di coscienza
    • streghetta scrive:
      Re: non capisco, ma rapinare non è reato ?
      Sarò stanca, ma mica ho capito che vuoi dire.....
    • Anonimo scrive:
      Re: non capisco, ma rapinare non è reato ?

      potessero fare le
      telefonate gratis perchè con una modifica
      del software i telefonini funzionano lo
      stessoRuberesti dei soldi all'operatore, non è (necessariamente) questo il caso.
      se con una smartcard si potessero
      prelevare i soldi dai conti correnti diPriveresti qualcuno del suo denaro, questo non è (necessariamente) il caso.
      si scarica 150 giga di musica o di film
      perchè non prova ad entrare al cinema o allo
      stadio senza pagare ?Chi si scarica 150 giga normalmente va al cinema e paga, va allo stadio e paga, compra i CD e paga, compra i DVD e paga ....finchè si tratta di cose a cui tiene.Il CD che non gli interessava, anche prima se lo faceva imprestare da un amico o lo sentiva/registrava alla radio.Il film che non gli interessava, aspettava che uscisse in TV, se era il caso lo registrava, se gli piaceva lo comprava originale.Non è che adesso sia cambiato un granchè..salvo la scala del fenomeno.
      Un caso di coscienzaChi scarica 150 giga di roba che non avrebbe mai comprato (e ne conosco), ha la coscienza perfettamente a posto (ha commesso comunque un'azione illegale, ma la coscienza e l'etica sono un'altra cosa, ed il problema è molto più complesso di come è posto qua).Ovvio che ci sono anche quelli che scaricano per non comprare...secondo me sono una minoranza (IMHO, nota bene), che tende però a crescere con il ripetersi di azioni contro il p2p da parte delle majors (se le majors vengono viste come il "nemico" certi comportmenti vengono da se).Il mio discorso non vuole essere assoluto, è solo per dire che le cose NON sono così semplici e chiare come le fai tu.Rapinare è un reato. Il p2p NON è assimilabile ad una rapina.
    • Anonimo scrive:
      Re: non capisco, ma rapinare non è reato ?
      C'è un problema di fondo:il prezzo dei CD musicali, il prezzo delle video cassette, il prezzo dei DVD, il prezzo dei libri e il prezzo di molti software è ingiustificatamente alto e costituisce una barriera alla diffusione della cultura e del sapere.Tanto più una persona ha un basso reddito e tanto più alta è questa barriera, fino a diventare insormontabile.Non è detto che se una legge stabilisce che una cosa è reato, questa legge sia automaticamente giusta e morale.Ci sono leggi che tutelano i diritti di pochi calpestando i diritti di molti, e queste leggi vengono proposte da chi è al potere e ha degli unteressi propri da difendere (leggasi conflitto di interessi), oppure da chi ha interessi propri e ha molta influenza su uomini politici.Io non chiedo di andare gratis al cinema o di entrare in un negozio e prendere gratuitamente tutto ciò che voglio.Chiedo che i prezzi siano adeguati al valore effettivo della merce e chiedo con voce ancora più forte che i prezzi siano adeguati al reddito di un cittadino medio.Ecco perchè il p2p è importante:garantisce la diffusione della cultura e del sapere a chi non potrebbe accedervi in altro modo.
      • Anonimo scrive:
        Re: non capisco, ma rapinare non è reato ?
        costituisce una barriera alla diffusione della cultura e del sapere.Ci sono biblioteche dove si possono noleggiare i cd legalemente. Ci sono negozi di dischi dove si possono ascoltare i cd prima di comprarli e in alcuni negozi vi sono migliaia di referenze. Ci sono le radio (e non solo i network che passano la stessa roba) dove si possono ascoltare dischi "fuori dal giro", vedi radiopop per esempioCi sono centinaia di web radio che pagano di diritti e dove si possono ascoltare brani musicali di migliaia di cd pubblicati Ci sono siti con anteprime di novità Tutte cose legali.Allora è giusto anche craccare le smartcard di telepiù per vedere il calcio. In fondo è un diritto di tutti. mens sana in corpore sano
        • Anonimo scrive:
          Re: non capisco, ma rapinare non è reato ?
          Accedere alle strutture che dici tu è un primo passo, ma purtroppo non basta.In quelle strutture ci trovi solo il materiale che qualcun'altro ha scelto per te. E' un pò come se tutto venisse ulteriormente filtrato da un'altra censura, peggiore di quella ufficiale.La cultura e l'arte non possono avere dei filtri, altrimenti diventano una cultura e un'arte mozzate, smussate, a immagine e somiglianza del governo o del potere o della moda di turno.Eliminare le barriere all'accesso alla cultura significa anche poter accedere a tutta la conoscenza, non solo a quella che qualcuno ha giudicato adatta a noi.P.S....e per il decoder TV vale lo stesso discorso:se il prezzo è equo, non serve craccare. Ma ricordiamoci tutti che la tv criptata in Italia è nata per poter trasmettere film ed eventi sportivi privi di pubblicità: se questa promessa è venuta meno, siamo stati presi in giro e non è giusto pagare per vedere la pubblicità.
  • Anonimo scrive:
    Osservazioni
    Ci hanno provato....qualcuno ha provato a vedere che succede buttando un sasso in un laghetto, solo che il sasso nn era un sassetto ma un macigno....e le onde nn erano piccole increspature ma un devastante Tsunami...Ripeto: ci hanno provato, qualche PM (Paladino delle Multinazionali) in cerca di notorietà ha tentato il colpaccio :pciò si evince anche dalle dichiarazioni del Prof. Taormina: "Provvedimenti che seguono la moda" ed anche e sopratutto dalla presa di distanze del Col. Rapetto (vero e proprio guru delle indagini informatiche): "Per favore scrivetelo: noi del Gat, non c'entriamo assolutamente niente con questa operazione" e ancora: "Noi siamo fuori da questi giochi e non abbiamo nessuna intenzione di entrare a farne parte".Parole amare le sue che penso si commentino da sole.
  • nasoblu4 scrive:
    Ulteriore lettera a Repubblica.....
    La bufala di save the children è ancora li sul vostro sito. Semplicemente spostata nel sommario in basso. Insomma l'avete capito o no che si tratta di una colossale cantonata. Certo posso capire che sparare simili cifre possa avere l'effetto di sventolare un drappo rosso davanti ad un toro ma neanche Goebbels riuscirebbe a distorcere in maniera cosi surreale la realtà.Se non credete a me chiedete ai vostri bravissimi colleghi un tantino avvertiti su questioni economiche come Pirani o Scalfari cosa significano in termini economici 11 MILIARDI DI EURO l'anno per la sola Italia di giro affari per la pedopornografia, (lancio di punto-informatico del 30 Gennaio 2003 sul comunicato originale di save the children). Il giro d'affari del commercio mondiale su internet è valutato per il 2003 a soli 4 MILIARDI di euro. Se la pazzesca cifra spacciata è il caso di dirlo in giro fosse vera l'industria pedopornografica sarebbe una delle principali attività della nazione ed occuperebbe decine di migliaia di addetti a tempo pieno con decine di milioni di clienti.A questo punto rimango senza parole.........Come rimango senza parole quando leggo che un bambino su cinque tra quelli che navigano su internet ha ricevuto proposte sessuali. Save the children ha interrogato tutti i bambini uno per uno, come si possono avere elementi per fornire una simile cifra.Io sono un affezionato lettore dei vostri più illustri e lucidi editorialisti Scalfari in primis, Pirani, Mura, Viola, Valli, Bocca, Placido..... ma a questo punto sono prossimo a diventare un vostro ex-lettore se non sarà eseguita un'accurata verifica-rettifica della notizia pubblicata sul vostro sito. Saluti scettici P.S. Non so se centro qualcosa ma la notizia in questione non appare più sul sito di Repubblica....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ulteriore lettera a Repubblica.....

      P.S.
      Non so se centro qualcosa ma la notizia in
      questione non appare più sul sito di
      Repubblica....Non illuderti, se non c'è più è per far posto a notizie più fresche.Ma repubblica alla fine ha corretto il tiro o non ha ancora rettificato la bufala?
  • Anonimo scrive:
    Tam-Tam=pericolo...
    :-DImpareremo a stare più attenti a certi tam-tam...
  • Anonimo scrive:
    "introitassero" ?
    .....?
  • Anonimo scrive:
    logs..
    dubbi.. mi chiedo come il provider sappia che programma si usa.. l'eseguibile apre e chiude connessioni di tipo TCP e UDP. Quindi, traffico normale, verso altri computer. Ma sempre TCP/IP... Mi state dicendo che il provider tiene anche traccia del nome dell'eseguibile che esegue la connessione? A me pare assai strano. Caso mai, può vedere il mio ip che si connette a un altro pc... o vede anche cosa si trasferisce? O vede, anche mettendo insieme i pacchetti (da quando a quando?), cosa si sta trasferendo? Moltiplicato per tutti gli utenti su un singolo server.. a me pare un'operazione inutile, oltre che assurda e contro la legge della privacy. Domanda tosta: ma il DHCP dei server tiene traccia delle assegnazioni degli indirizzi? A me sembra di no. O si?Sono una serie di dubbi miste a considerazioni a carattere sistemistico (del poco che conosco).Grazie e ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: logs..
      D: mi chiedo come il provider sappia che programma si usa.. l'eseguibile apre e chiude connessioni di tipo TCP e UDP. Quindi, traffico normale, verso altri computer. Ma sempre TCP/IP... Mi state dicendo che il provider tiene anche traccia del nome dell'eseguibile che esegue la connessione? A me pare assai strano. Caso mai, può vedere il mio ip che si connette a un altro pc... o vede anche cosa si trasferisce? O vede, anche mettendo insieme i pacchetti (da quando a quando?), cosa si sta trasferendo? R: solo il traffico e con chi ti connetti. Per il fatto che registrini tutto il traffico non penso che lo facciano i provider ( echelon lo fa ... ed in Usa è pubblico e legale -
      W la libertà..... :=) )D: Domanda tosta: ma il DHCP dei server tiene traccia delle assegnazioni degli indirizzi? A me sembra di no. O si? R: E' possibile vedere gli host (computer locali di una lan connessi ad un router). Il 99% dei router lo permette, solo con un firewall settato ad hoc no.Questo almeno secondo per il mio know how :=)ByezPsAvete mai provato a vedere sul sito tiscali che vi fanno vedere tutte le stat di connessione anche per utenti flat (il servizio dovrebbe essere nato solo per gli utenti a mb ....)?Hanno questo diritto di tenere sottocchio i loro utenti? :=)
      • Anonimo scrive:
        Re: logs..
        - Scritto da: Anonimo
        D: mi chiedo come il provider sappia che
        programma si usa.. l'eseguibile apre e
        chiude connessioni di tipo TCP e UDP.
        Quindi, traffico normale, verso altri
        computer. Ma sempre TCP/IP... Mi state
        dicendo che il provider tiene anche traccia
        del nome dell'eseguibile che esegue la
        connessione? A me pare assai strano. Caso
        mai, può vedere il mio ip che si connette a
        un altro pc... o vede anche cosa si
        trasferisce? O vede, anche mettendo insieme
        i pacchetti (da quando a quando?), cosa si
        sta trasferendo?
        Esistono software utilizzati per le intercettazioni del traffico IP che riescono a ricostruire il pacchetto dati fino a livello applicativo e quindi vedere cosa stai trasferendo.
  • Anonimo scrive:
    Aggiornamento da Radio Capital
    Proprio adesso nel notiziario delle 11 Raido Capital ha dato notizia di indagini della gdf che toccherebebro fino a 10.000 persone, coinvolte nella vendita sottobanco di materiale informatico, cd e dvd... hanno ribadito che qualcuno ci guadagnava anche 25mila euro al mese!!!Max M
    • Anonimo scrive:
      Re: Aggiornamento da Radio Capital
      Finchè si parla di persone che agiscono per lucro, nessuno ha nulla da eccepire.Se la Gdf ha le prove che queste persone vendevano materiale protetto da copyright, ben vengano le perquisizioni (a casa loro).In fondo si tratta di truffatori/ladri.E' ovvio che prove del genere NON possono essere raccolte dal network p2p, ma con tecniche differenti (intercettazioni, il fingersi clienti, indagini tradizionali, ecc) che non toccano (o non dovrebbero toccare) gli utenti p2p normali.
      • Anonimo scrive:
        Re: Aggiornamento da Radio Capital

        Finchè si parla di persone che agiscono per
        lucro, nessuno ha nulla da eccepire.
        Se la Gdf ha le prove che queste persone
        vendevano materiale protetto da copyright,
        ben vengano le perquisizioni (a casa loro).
        In fondo si tratta di truffatori/ladri.

        E' ovvio che prove del genere NON possono
        essere raccolte dal network p2p, ma con
        tecniche differenti (intercettazioni, il
        fingersi clienti, indagini tradizionali,
        ecc) che non toccano (o non dovrebbero
        toccare) gli utenti p2p normali.Perfettamente d'accordo!!! :):):)
  • Anonimo scrive:
    Bufala o Marcia indietro?
    Personalmente credo che più che una bufala si sia trattato di una precipitosa marcia indietro da parte della Gdf. Articoli di repubblica a parte, ho visto con i miei occhi due servizi su rai tre, ieri e l'altro ieri, rispettivamente le trasmissioni TGR Leonardo e Neapolis (vanno in onda subito dopo il tgr nazionale delle 14). In entrambe le trasmissioni un solerte militare delle gdf, spiegava come e perchè, e venivano fatti pure primi piani ai monitor degli operatori, nei quali si posteva notare che erano su winmx ed erano in coda per il cd di Ivano fossati lampo viaggiatore. Ovviamente come la notizia è diventata di dominio pubblico, ci sono state rivolte un po' ovunque comprese le "istituzioni" tanto che un deputato leghista (intervistavano pure lui) ha presentato interrogazioni in parlamento e creato un gruppo di avvacati pronti a difendere le eventuali "vittime". Infine il servizio chiudeva con la rassicurazione che al massimo ci sarebbe stata solo una multa da codice della strada. Questo è quanto. Cordiali saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bufala o Marcia indietro?
      Anch'io avevo avuto lo stesso sospetto.Nel caso si sia trattato di una marcia indietro, vuol dire che torneranno alla carica tra non molto.Questa volta con giustificazioni ineccepibili ("stiamo perseguendo solo quelli che hanno scaricato molto" "solo quelli che condividono molto" "solo quelli che PROBABILMENTE scaricano per rivendere" "solo persone che pubblicizzano nei forum i file che mettono in share") in modo tale da evitare l'alzata di scudi generalizzata e di isolare le persone che verranno colpite ..."se la sono cercata" "hanno esagerato ed è giusto che paghino" "io, è vero, scarico qualcosa, ma 120 giga di mp3 sono davvero troppi" e via dicendo.Attenzione, quindi.PS: Chi è il deputato leghista? (non voto lega, ma vorrei capire chi è la persona..potrebbe starmi persino simpatico).
    • Anonimo scrive:
      Re: Bufala o Marcia indietro?
      - Scritto da: mruoppolo
      Bufala o Marcia indietro?Né l'una né l'altra. Semplicemente a Repubblica hanno fatto una gran confusione e gli altri organi d'informazione, riprendendo la notizia, non hanno certo aiutato a chiarire le cose. Se poi si vedano in TV finanzieri *trafficare* con programmi p2p, non dimostra necessariamente che stiano cercando di pizzicare tutti gli utenti che usano quel sistema.ML
      • Anonimo scrive:
        Re: Bufala o Marcia indietro?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: mruoppolo

        Bufala o Marcia indietro?

        Né l'una né l'altra. Semplicemente a
        Repubblica hanno fatto una gran confusione e
        gli altri organi d'informazione, riprendendo
        la notizia, non hanno certo aiutato a
        chiarire le cose. Se poi si vedano in TV
        finanzieri *trafficare* con programmi p2p,
        non dimostra necessariamente che stiano
        cercando di pizzicare tutti gli utenti che
        usano quel sistema.

        MLverissimo, il problema oggi e che c'è sempre più confusione, chi dovrebbe fare un lavoro lo fa spesso con sufficienza e superficilità, io stesso mi ricordo un intervista mentre ero responsabie di un punto vendita e rileggendo l'intervista sul giornale mi sono caduti i capelli, avevano stravolto tutto. Manca oggi oltre ad una certa obiettività su tutti i giornali e media una preparazione specifica sugli argomenti trattati, alla fine le cose dette vengono stravolte al punto che sembrano altre, ripeto l'ho vissuto di persona
      • Anonimo scrive:
        Re: Bufala o Marcia indietro?
        Sono della stessa opinione anche perche' onestamente non e' la prima volta che leggo su Repubblica-online notizie distorte nella sostanza. E non credo nemmeno sia un caso perche' su un altra testata del gruppo (ma locale) ho potuto verificare in ben 3 casi, in cui avevo conoscenza diretta dei fatti, la distorsione fino alla falsificazione degli stessi :-) Questo mi ha insegnato a non prendere sul serio i quotidiani, ricordiamoci che sono solo un altro prodotto da piazzare ... :-)
        Né l'una né l'altra. Semplicemente a
        Repubblica hanno fatto una gran confusione e
        gli altri organi d'informazione, riprendendo
        la notizia, non hanno certo aiutato a
        chiarire le cose.
  • Anonimo scrive:
    Una possibile soluzione al problema P2P
    Tutti questi casini sul p2p e la violazione del diritto d'autore secondo me devono essere rapidamente risolti, perché così non si può continuare. L'EUCD è una legge profondamente ingiusta, che protegge le multinazionali e calpesta anche i più fondamentali diritti del cliente. Su questo penso che siamo tutti d'accordo e quindi questa legge è da riequilibrare, se non addirittura da abrogare.PERO'... è indubbio che è giusto che alle multinazionali vada una qualche forma di remunerazione per tutte le opere d'ingegno scambiate via p2p. Chi ci guadagna da questo scambio e quindi dal traffico generato? I provider, senza alcun dubbio, che vedono crescere esponenzialmente il loro traffico. Bene chi guadagna deve pagare: quindi, secondo me, piuttosto che imporre balzelli sui supporti di memorizzazione, sarebbe opportuno applicare una "tassa p2p" ad ogni singolo provider, il quale poi provvederebbe a distribuire il corso di tale tassa sui suoi utenti. Ovviamente la singola quota da pagare da ogni utente non dovrebbe essere esorbitante, non tanto da dissuaderlo dal farsi il collegamento a banda larga. Una cifra indicativa potrebbe essere dell'ordine di 5-10 euro al mese. Poi ovviamente questo non è sufficiente a remunerare a sufficienza le detentrici dei diritti d'autore, dato che andrebbero comunque in perdita: secondo me di pari passo con la tassa ai provider bisognerebbe imporre il divieto assoluto di scambiarsi audiovisivi ad alta qualità... mp3 e divx dovrebbero avere una qualità scadente, in modo da permettere alle persone di farsi un'idea sul prodotto, ma in modo da non sostituire l'originale (se no poi è altamente probabile che non lo comprino). Tollerare quindi lo scambio di audiovisivi a bassa qualità, ma praticare una lotta senza quartiere con pene detentive molto forti per chi se ne frega e scambia comunque audiovisivi ad alta qualità.Parecchio diverso il discorso per i software: io qua distinguerei fra l'uso di software essenziale (per scopi lavorativi) e l'uso di software per intrattenimento (vedi i giochi). Per i programmi il cui uso è estremamente importante (se non fondamentale) per svolgere un qualche tipo di attività lavorativa imporrei per legge forti sconti a particolari fasce di clientela, come privati (non liberi professionisti ovviamente) o studenti. Per le aziende e i liberi professionisti le software house sarebbero libere di applicare il prezzo pieno. Ovviamente anche in questo contesto lotta senza quartiere a chi se ne frega copiando ugualmente dall'originale nonostante le forti facilitazioni.Per i programmi di intrattenimento, soprattutto dei giochi, obbligherei per legge le software house a rilasciare demo giocabili dei propri prodotti, cosa che per altro avviene già ora quasi sempre. Lotta senza quartiere anche in questo caso a chi continua a scambiarsi giochi originali senza alcuno scrupolo.Preciso che per scambio intendo qualsiasi tipo di scambio, sia a fini di lucro che senza.Penso che questa sia una soluzione abbastanza equa (ovviamente migliorabile, non pretendo certo che sia esaustiva) fra i diritti dei consumatori e quelli delle multinazionali.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una possibile soluzione al problema P2P
      io non voglio pagare una tassa perchè tu scarichi roba protetta... io non la scarico quindi la tua proposta è ingiusta ed egoistica.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una possibile soluzione al problema P2P
        - Scritto da: Anonimo
        io non voglio pagare una tassa perchè tu
        scarichi roba protetta... io non la scarico
        quindi la tua proposta è ingiusta ed
        egoistica.Tra l'altro, non cambierebbe nulla rispetto alla situazione attuale, semplicemente si sposterebbe la tassazione dal supporto vergine all'infrastruttura.Che non cambia la sostanza, internet io la uso per leggere e per arricchire la mia cultura personale, devo pagare qualche tassa su questo?
      • Anonimo scrive:
        Re: Una possibile soluzione al problema P2P
        - Scritto da: Anonimo
        io non voglio pagare una tassa perchè tu
        scarichi roba protetta... io non la scarico
        quindi la tua proposta è ingiusta ed
        egoistica.vero, molto vero.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una possibile soluzione al problema P2P
      La 'tassa sul macinato telematico' la paghiamo gia' dal 29 aprile con le inique gabelle sui supporti vergini, non ti sembra che basti???Utonto
      • Anonimo scrive:
        Re: Una possibile soluzione al problema P2P
        Beh il problema che muovete è giusto. Basta applicare la tassa solo a chi fa uso di sistemi p2p, non ci vuole molto ad analizzando il log del provider. Penso che l'identificazione dell'utente possa essere fatta anche con un software automatico...
    • Shu scrive:
      Re: Una possibile soluzione al problema
      - Scritto da: Anonimo
      Tutti questi casini sul p2p e la violazione
      del diritto d'autore secondo me devono
      essere rapidamente risolti, perché così non
      si può continuare. L'EUCD è una legge
      profondamente ingiusta, che protegge le
      multinazionali e calpesta anche i più
      fondamentali diritti del cliente. Su questo
      penso che siamo tutti d'accordo e quindi
      questa legge è da riequilibrare, se non
      addirittura da abrogare.E fin qui hai ragione, anche se comunque l'EUCD e` sempre meglio della legge americana. Ma andiamo avanti.
      PERO'... è indubbio che è giusto che alle
      multinazionali vada una qualche forma di
      remunerazione per tutte le opere d'ingegno
      scambiate via p2p. No, qui c'e` il primo errore, secondo me.Agli AUTORI deve andare una qualche forma di remunerazione per le opere che PRODUCONO.Le multinazionali della musica hanno come unico "lavoro" quello della distribuzione e del marketing delle opere, e su quello devono guadagnare. Cioe` devono prendere una percentuale di quello che va agli autori (e non l'inverso) per coprire le spese di distribuzione, impacchettamento, stoccaggio dei CD e pubblicita`, piu` una adeguata parte di guadagno.La situazione oggi e` che gli autori prendono una percentuale o addirittura un fisso sull'opera, e la gran parte va alle case distributrici.Inoltre le multinazionali non fanno nulla per facilitare la distribuzione via p2p, quindi non hanno alcun diritto di avere soldi da questo tipo di scambio. Al limite gli introiti andrebbero direttamente agli autori, che con questi mezzi potrebbero mettere direttamente in rete le loro opere e non dovrebbero pagare le multinazionali per distribuirgliele.
      Chi ci guadagna da questo
      scambio e quindi dal traffico generato? I
      provider, senza alcun dubbio, che vedono
      crescere esponenzialmente il loro traffico.E secondo te il traffico per un provider e` un guadagno? Mai lavorato in un provider, vero? Mai chiesto quanto costa una CDN, vero?Per i provider piu` e` alto il traffico degli utenti e piu` costi hanno. Se tutti si abbonassero all'adsl e facessero 2 Mb di traffico al mese i provider sarebbero i primi a essere contenti e magari potrebbero anche abbassare i prezzi.Il problema e` anche loro, visto che con 10 clienti adsl 300 Kbit devono avere una banda di 3 Mbit per non dare disservizi (costo annuo intorno ai 100.000 Euro...). Pensa con 100 o 1000 o 10.000 clienti...Perche` pensi che stiano tutti proponendo le adsl a traffico o a ore invece di quelle flat?Quindi escludiamo i provider da questa farsa, anche perche` io che uso Internet per lavoro (per uploadare siti che IO produco, per cercare informazioni, per leggere le news, per scambiare posta elettronica, per giocare online) per quale motivo dovrei pagare un sovrapprezzo sulla connessione? Per la famosa legge del "2 polli a te nessuno a te fa un pollo a testa"?
      Bene chi guadagna deve pagare: quindi,E questa da dove salta fuori?Chi produce deve guadagnare, e su quello pagare le tasse.Non sconvolgiamo il mondo...
      secondo me, piuttosto che imporre balzelli
      sui supporti di memorizzazione, sarebbeBeh, questa e` una delle porcherie saltate fuori da quelli che ragionano come te, a dire il vero.
      bisognerebbe imporre il divieto assoluto di
      scambiarsi audiovisivi ad alta qualità...
      mp3 e divx dovrebbero avere una qualità
      scadente, in modo da permettere alle personeQui poi andiamo sull'assurdo. VIETARE alla gente di usare bitrate alti! Vietiamo anche di mangiare piu` di 1000 calorie al giorno, o di bere piu` di 1 litro di acqua o di 2 bicchieri di vino, o di fare piu` di 50 Km in macchina. Perche` no? Diminuiremmo le spese mediche per l'ulcera, il sovrappeso, l'inquinamento atmosferico. Ole! Un bel mondo controllato!
      Parecchio diverso il discorso per i
      software: io qua distinguerei fra l'uso di
      software essenziale (per scopi lavorativi) e
      l'uso di software per intrattenimento (vedi
      i giochi). La fiera dell'assurdo. Chi sei tu per dire cosa e` fondamentale e cosa e` secondario?Photoshop e` un programma usato dagli studi grafici professionisti (quindi a scopo lavorativo) e anche dai marmocchi che vogliono piazzare le corna alla foto del professore per fargli uno scherzo (quindi a scopo ludico). Come lo distingui?
      Per i programmi il cui uso è
      estremamente importante (se non
      fondamentale) per svolgere un qualche tipo
      di attività lavorativa imporrei per legge
      forti sconti a particolari fasce di
      clientela, come privati (non liberi
      professionisti ovviamente) o studenti. PerChe porcheria. A ramengo il libero mercato. Tu fai un software? Deve costare cosi` e cosi`. Non importa che a te sia costato 10 volte tanto di ricerca e sviluppo. Non importa che ne vendi 10 copie contro i 10.000.000 di Windows. Deve costare poco!
      le aziende e i liberi professionisti le
      software house sarebbero libere di applicare
      il prezzo pieno. Ah, quindi io povero libero professionista che lavoro da solo e prendo 500 Euro al mese devo spendere 1500 Euro per comprarmi un programma che invece il mio vicino di casa (che lo fa comprare al figlio studente per poi usarlo professionalmente) lo paga 150 Euro.
      Per i programmi di intrattenimento,
      soprattutto dei giochi, obbligherei per
      legge le software house a rilasciare demo
      giocabili dei propri prodotti, cosa che perSi`, obblighiamo anche i negozi a regalare un pezzo di stoffa dei vestiti perche` la gente si renda conto di che tipo di stoffa e`. Obblighiamo i bar a regalare il primo caffe` ai clienti per farglielo assaggiare. Obblighiamo le librerie a regalare il primo capitolo dei libri cosi` la gente si rende conto se vale la pena comprarlo.Obblighiamo le donne a fare sesso con gli uomini che semplicemente lo chiedono, per vedere se il figlio che potrebbe nascere e` sano e forte (e perche` no? Se vale la pena starci insieme per il solo sesso...)
      Penso che questa sia una soluzione
      abbastanza equa (ovviamente migliorabile,
      non pretendo certo che sia esaustiva) fra i
      diritti dei consumatori e quelli delle
      multinazionali.Eh, si`. Che bello il mondo quando ti obbligano a fare tutto quello che vogliono.Complimenti per l'estremismo (non mi interessa se di destra o di sinistra). Veramente delle ottime idee...
      • Anonimo scrive:
        Re: Una possibile soluzione al problema
        idolo!!! appoggio in pieno ... e come non potrei ... :)
      • kermit scrive:
        Re: Una possibile soluzione al problema


        bisognerebbe imporre il divieto assoluto
        di

        scambiarsi audiovisivi ad alta qualità...

        mp3 e divx dovrebbero avere una qualità

        scadente, in modo da permettere alle
        persone

        Qui poi andiamo sull'assurdo. VIETARE alla
        gente di usare bitrate alti! Vietiamo anche
        di mangiare piu` di 1000 calorie al giorno,
        o di bere piu` di 1 litro di acqua o di 2
        bicchieri di vino, o di fare piu` di 50 Km
        in macchina. Perche` no? Diminuiremmo le
        spese mediche per l'ulcera, il sovrappeso,
        l'inquinamento atmosferico. Ole! Un bel
        mondo controllato!Ehilà, bell'uomo! Io son con te per la maggior parte delle cose ma su questo... parliamone!VIETARE... perchè adesso non è VIETATO guidare in stato di ebbrezza? Non è VIETATO copiare a scopo di lucro (e non) prodotti software? Non è VIETATO condividere audio in QUALSIASI bitrate?Se vuoi un mondo incontrollato vedi se ti prendono nel paese dei puffi! Le leggi servono a controllare e per questo sono da usare con morale e cautela!E in quest'ottica, piuttosto che una legge che mi dice: NON CONDIVIDERE, una che mi dice CONDIVIDI LA CONOSCENZA DELL'OPERA E NON L'OPERA IN SE mi sembra molto valida!Tu ti ascolti il brano come se lo sentissi al telefono, ti fai un'idea e poi se lo vuoi davvero TE LO COMPRI!Alla fine la storia della "valutazione" non è la scusa che molti adducono per scaricare dai sistemi p2p? "Scarico e se poi mi piace lo compro, giurin-giuretta!!!"Stanno anche a me sulle palle le discografiche ecc ma ammetterai che come tutti devono sbarcare il lunario!Preferisci una legge che da la roba gratis a te e metta a tacere le discografiche?! Non sei meglio di loro!

        Penso che questa sia una soluzione

        abbastanza equa (ovviamente migliorabile,

        non pretendo certo che sia esaustiva) fra
        i

        diritti dei consumatori e quelli delle

        multinazionali.

        Eh, si`. Che bello il mondo quando ti
        obbligano a fare tutto quello che vogliono.Per niente ma il mondo dove tutti possono fare tutto quello che vogliono è proprio migliore? Sei sicuro?Quando poi ti entreranno in casa e ti porteranno via la tv il pc e i gioielli della nonna ricorda che hai voluto un mondo dove ognuno fa quel che vuole!Sii felice e pensa che hai condiviso! Condiviso con qualcuno che ha scelto la libertà, proprio come te!! Bravo!Prova a chiederlo a tua moglie se è d'accordo con questa filosofia!
        Complimenti per l'estremismo (non mi
        interessa se di destra o di sinistra).
        Veramente delle ottime idee...A me non sembrava così estremista, anzi! Equo e ragionato come commento! E MODERATO, parola che ti sfugge!Cmq, anche stamane è cominciata con una bella risata! Evvai!Ciao a tutti!.oO Kermit Oo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una possibile soluzione al problema

        Le multinazionali della musica hanno come
        unico "lavoro" quello della distribuzione e
        del marketing delle opere, e su quello
        devono guadagnare. Cioe` devono prendere una
        percentuale di quello che va agli autori (e
        non l'inverso) per coprire le spese di
        distribuzione, impacchettamento, stoccaggio
        dei CD e pubblicita`, piu` una adeguata
        parte di guadagno.Guarda che la maggior parte del lavoro la fanno le multinazionali con le operazioni da te stesso citate... mi pare normale che siano loro a guadagnare di più.
        La situazione oggi e` che gli autori
        prendono una percentuale o addirittura un
        fisso sull'opera, e la gran parte va alle
        case distributrici.Questo penso che dipenda dal contratto stipulato no? Mi pare che ci sia una forma di remunerazione all'autore di due tipi: una somma abbastanza notevole che va all'autore indipendentemente dal numero di copie vendute, oppure una percentuale sul numero di copie vendute. Sta comunque all'autore scegliere la forma di remunerazione che preferisce: se non gli sta bene va da un altra casa discografica o pubblica su Internet. Al di là di questo, ribadisco, mi sembra giusto che la maggior parte degli introiti vada alle multinazionali.
        Inoltre le multinazionali non fanno nulla
        per facilitare la distribuzione via p2p,
        quindi non hanno alcun diritto di avere
        soldi da questo tipo di scambio. Al limiteBeh a loro deriva un danno oggettivo molto forte dal p2p, è naturale che non lo favoriscano ed anzi lo ostacolino. Nella situazione attuale è ovvio che vada così, in quella che dico io il p2p diverrebbe un formidabile mezzo promozionale no cost per le major.
        gli introiti andrebbero direttamente agli
        autori, che con questi mezzi potrebbero
        mettere direttamente in rete le loro opere e
        non dovrebbero pagare le multinazionali per
        distribuirgliele.Questi sono problemi che non interessano il consumatore: sono accordi privati fra distributori ed autori.
        E secondo te il traffico per un provider e`
        un guadagno? Mai lavorato in un provider,
        vero? Mai chiesto quanto costa una CDN,
        vero?Innanzittutto assumi un tono meno arrogante: tu non sai niente di me come io di te, io ho esposto una mia idea con l'intenzione di aprire una discussione costruttiva, non di farmi offendere da degli sconosciuti, questo te lo dico soprattutto per quanto hai scritto dopo.E' vero comunque che le linee cdn hanno un costo notevole, ma è anche vero che su una stessa linea cdn i provider ci fanno viaggiare sempre più persone, per effetto delle dsl low cost... quindi il guadagno del provider aumenta all'aumentare del numero di persone collegate ed inoltre il costo delle cdn cala costantemente nel tempo.
        degli utenti e piu` costi hanno. Se tutti si
        abbonassero all'adsl e facessero 2 Mb di
        traffico al mese i provider sarebbero i
        primi a essere contenti e magari potrebbero
        anche abbassare i prezzi.Non direi. Nessuno si farebbe un abbonamento adsl per fare 2 mb al mese di traffico e, di conseguenza, gli introiti fissi derivanti dagli abbonamenti mensili verrebbero a mancare e quindi anche le relative capacità monetarie dei provider. In conclusione Internet non sarebbe certo sviluppata come lo è oggi se non fosse per il p2p, o comunque lo scambio di materiale pirata. Questo non toglie che ci sono molti altri utilizzi di Internet ugualmente importanti: lo preciso per chi mi ha fatto notare che Internet non è solo p2p (lo so benissimo!).
        Perche` pensi che stiano tutti proponendo le
        adsl a traffico o a ore invece di quelle
        flat?Semplice differenziazione dell'offerta a fronte di una domanda con necessità diverse. E comunque le offerte adsl flat sono ancora tranquillamente in commercio.
        giocare online) per quale motivo dovrei
        pagare un sovrapprezzo sulla connessione?
        Per la famosa legge del "2 polli a te
        nessuno a te fa un pollo a testa"?Giusta osservazione. In effetti nel mio post iniziale ho trascurato di precisare che ovviamente paga chi ne fa uso del p2p, chi non ne fa uso è giusto che non lo paghi.Come ho scritto in un ulteriore post a parte, il provider non ci mette molto a far scansionare i suoi log da parte di un programma automatico che sia capace di riconoscere se il traffico generato dall'utente è riconducibile ad un uso del p2p o meno.
        E questa da dove salta fuori?
        Chi produce deve guadagnare, e su quello
        pagare le tasse.
        Non sconvolgiamo il mondo...Mi pareva ovvio che il guadagno derivasse da una produzione: in questo caso si produce un vantaggio per gli utenti finali.
        Beh, questa e` una delle porcherie saltate
        fuori da quelli che ragionano come te, a
        dire il vero.Senti bello: io non ti ho offeso, pretendo che tu faccia altrettanto. Il rispetto è la premessa fondamentale a qualsiasi dialogo. Il balzello sui cd è stata una cazzata e non ho problemi a dirlo, così come lo è stato l'eucd, ma bisogna cercare soluzioni di equilibrio che vadano bene ad entrambe le parti, il che non vuol dire ad ogni individuo esistente sulla Terra. Se non la pensi come me liberissimo, però vacci piano con le offese, perché tale è paragonarmi alla SIAE.
        Qui poi andiamo sull'assurdo. VIETARE alla
        gente di usare bitrate alti! Vietiamo anche
        di mangiare piu` di 1000 calorie al giorno,
        o di bere piu` di 1 litro di acqua o di 2
        bicchieri di vino, o di fare piu` di 50 Km
        in macchina. Perche` no? Diminuiremmo le
        spese mediche per l'ulcera, il sovrappeso,
        l'inquinamento atmosferico. Ole! Un bel
        mondo controllato!Senti le tue battute da baraccone tienile per te. Io non ho detto di vietare alla gente di fare copie di back-up per uso personale a bitrate alti. Ho solo detto di farlo nell'ambito del p2p.
        La fiera dell'assurdo. Chi sei tu per dire
        cosa e` fondamentale e cosa e` secondario?Non sto dicendo quello che è, sto dicendo quello che secondo me è ed ho aperto una discussione qua con la speranza di confrontarmi costruttivamente (=con rispetto) con altri, nella speranza che ne esca qualcosa di proficuo.
        Photoshop e` un programma usato dagli studi
        grafici professionisti (quindi a scopo
        lavorativo) e anche dai marmocchi che
        vogliono piazzare le corna alla foto del
        professore per fargli uno scherzo (quindi a
        scopo ludico). Come lo distingui?Ribadisco gli studi grafici professionisti lo pagano a pieno prezzo perché ci lucrano sopra, mentre il bambino idiota no e quindi è giusto che paghi un prezzo simbolico.
        Che porcheria. A ramengo il libero mercato.Il rispetto per le idee altrui mi sa che fai fatica ad avercelo eh?
        cosi`. Non importa che a te sia costato 10
        volte tanto di ricerca e sviluppo. Non
        importa che ne vendi 10 copie contro i
        10.000.000 di Windows. Deve costare poco!Chi sei tu per dire a quanto devo vendere un mio prodotto? Finché si tratta di differenziare i prezzi per categorie
      • Anonimo scrive:
        Re: Una possibile soluzione al problema
        [continua dal precedente]
        Ah, quindi io povero libero professionista
        che lavoro da solo e prendo 500 Euro al mese
        devo spendere 1500 Euro per comprarmi un
        programma che invece il mio vicino di casa
        (che lo fa comprare al figlio studente per
        poi usarlo professionalmente) lo paga 150
        Euro.Eh no, grazie tante: in quel caso il tuo vicino di casa dovrebbe rischiare migliaia di euro di multa ed il carcere.Di pari passo con una certa tolleranza verso il p2p andrebbe alimentata anche una attività repressiva verso i furbi, che se ne fregano di tutto.
        Si`, obblighiamo anche i negozi a regalare
        un pezzo di stoffa dei vestiti perche` la
        gente si renda conto di che tipo di stoffa
        e`. Obblighiamo i bar a regalare il primoCome sopra: le battute da baraccone risparmiatele. Io ho esposto dettagliatamente una mia idea non certo per essere offeso e deriso da uno sconosciuto che, a quanto mi pare di capire, è piuttosto intollerante.
        Eh, si`. Che bello il mondo quando ti
        obbligano a fare tutto quello che vogliono.Certo che bella considerazione conclusiva, che non conclude una bega...
        Complimenti per l'estremismo (non mi
        interessa se di destra o di sinistra).
        Veramente delle ottime idee...Non capisco cosa c'entri ora la destra o la sinistra. Veramente l'estremismo sta in te che sei un maleducato ed intollerante.
  • Anonimo scrive:
    Nomi SIAE
    Se vai sul sito www.siae.it, trovi che sono anche nel bel mezzo della "loro" campagna elettorale...sul sito c'è la notizia della presentazione di ben 62 (!!!!) liste disponibili dal 29 maggio presso le sedi SIAE Fate un giro e prendete nota dei soggetti e di come agiscono
  • Anonimo scrive:
    Repubblica ha sbagliato ma i lettori...
    Probabilmente la guardia di finanza ha indagato su pirati all'ingrosso ma che probabilmente si rifornivano del software anche dal p2p per cui su qualcosa avranno indagato (ovvero gli indirizzi degli utenti da cui sono stati scaricati i software/cd incriminati poiche dovevano verificare anche la provenienza) ma ad arrivare ad un indagine su tutti gli utenti del p2p come qualcuno ha detto e' un'altra cosa.Si parla di 3000 indagati e di alcuni individuati non di 3000 arresti con indagini a tappeto.Qualcuno di voi se l'e' fatta nelle braghe e ha pensato al peggio.Di sicuro l'articolo su "La Repubblica" era pieno di imprecisioni ma e' stato oggetto di interpreazioni dello stesso calibro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Repubblica ha sbagliato ma i lettori...
      - Scritto da: Anonimo
      Probabilmente la guardia di finanza ha
      indagato su pirati all'ingrosso ma che
      probabilmente si rifornivano del software
      anche dal p2p per cui su qualcosa avranno
      indagato (ovvero gli indirizzi degli utenti
      da cui sono stati scaricati i software/cd
      incriminati poiche dovevano verificare anche
      la provenienza) ma ad arrivare ad un
      indagine su tutti gli utenti del p2p come
      qualcuno ha detto e' un'altra cosa.
      Si parla di 3000 indagati e di alcuni
      individuati non di 3000 arresti con indagini
      a tappeto.
      Qualcuno di voi se l'e' fatta nelle braghe e
      ha pensato al peggio.
      Di sicuro l'articolo su "La Repubblica" era
      pieno di imprecisioni ma e' stato oggetto di
      interpreazioni dello stesso calibro.in effetti leggendo fra le righe dell'articolo (impreciso) si poteva supporre che era così, specialemtne dopo la precisazione del "Maresciallo"
    • Anonimo scrive:
      Re: Repubblica ha sbagliato ma i lettori...
      repubblica sta al giornalismo come Bill Gates sta all'informatica!:D(Che bella frase! 8))
      • Anonimo scrive:
        Re: Repubblica ha sbagliato ma i lettori...
        Dopo quanto letto sopra ho deciso che con Republlica d'ora in avanti ci pulirò il cesso del gatto....!!!
  • Anonimo scrive:
    per quelli che ieri erano distratti..
    http://news2000.libero.it/speciali/sp62/pg3.htmlsolo per quelli che ieri erano distratti un chiarimento del col. rapetto della gdf....
    • streghetta scrive:
      Re: per quelli che ieri erano distratti..
      - Scritto da: Anonimo
      http://news2000.libero.it/speciali/sp62/pg3.h

      solo per quelli che ieri erano distratti un
      chiarimento del
      col. rapetto della gdf....Sì, ma perchè Rapetto dice che la gdf non c'entra nulla e stop? è come dire la finanza no, ma la polpost e gli altri???
      • Anonimo scrive:
        Re: per quelli che ieri erano distratti..
        Secondo me non e' detto che un braccio della GDF sappia necessariamente cosa fa l'altro
    • Anonimo scrive:
      Re: per quelli che ieri erano distratti..
      quelli di libero si affrettano a sminuire la portata dell'azione sul p2p, paura che si riducano le connessioni telefoniche eh ?
  • Anonimo scrive:
    Procurato allarme
    Perche' non si fa causa a Repubblica (e a tutti i giornali che hanno pubblicato la notizia in 'quel' modo)??
    • streghetta scrive:
      Re: Procurato allarme
      - Scritto da: Anonimo
      Perche' non si fa causa a Repubblica (e a
      tutti i giornali che hanno pubblicato la
      notizia in 'quel' modo)??
      Questa è buona..... immagino la causa: "detenevo files illegalmente e mi han fatto spaventare a morte.........."
    • Anonimo scrive:
      Re: Procurato allarme
      - Scritto da: Anonimo
      Perche' non si fa causa a Repubblica (e a
      tutti i giornali che hanno pubblicato la
      notizia in 'quel' modo)??
      Esageri... Certo una smentita e chiedere scusa per lo strafalcione non sarebbe male... ma se dovesserlo farlo sempre i giornali non avrebbero più spazio per le notizie :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Procurato allarme
      - Scritto da: Anonimo
      Perche' non si fa causa a Repubblica (e a
      tutti i giornali che hanno pubblicato la
      notizia in 'quel' modo)??
      Mmmm, immagino che se Repubblica pubblicasse la notizia "Maxi retata contro gli spacciatori a Tor di quinto" e poi non fosse vero... tutti gli spacciatori poi denuncerebbero Repubblica per procurato allarme.Te stai fuori come un balconeSaluti
  • Anonimo scrive:
    Re: ora aspetto la rettifica di repubblica
    anche questa è politica, che la colpa sia sempre del Berlusca?
    • streghetta scrive:
      Re: ora aspetto la rettifica di repubblica
      - Scritto da: Anonimo
      anche questa è politica, che la colpa sia
      sempre del Berlusca?.......i, demonizzato del tutto.pekkato che Repubblica gli sta un tantinello contro............
  • Anonimo scrive:
    E se fosse stato il maresciallo?
    Che per mania di protagonismo (per poi tirarsi indietro) avesse dato notizie vaghe appositamente?
  • Anonimo scrive:
    Leggete questo
    Grande Attivissimo .. finalmente qualcunoche sa quello che dice!http://www.apogeonline.com/webzine/2003/06/04/01/200306040101
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggete questo
      secondo te da dove l'hanno copiato quelli di Punto Informatico?
      • Anonimo scrive:
        Re: Leggete questo
        me pare che sia uscita prima la notizia di PI visto che alle 9.30 di ieri era già online....Chi ha copiato chi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggete questo
      - Scritto da: Anonimo
      Grande Attivissimo .. finalmente qualcuno
      che sa quello che dice!

      http://www.apogeonline.com/webzine/2003/06/04
      "scaricare Linux no. E' abbastanza chiaro, o serve un disegno esplicativo?"il disegnino esplicativo so io a chi farlo!ma che bella educazione!
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggete questo
      - Scritto da: Anonimo
      Grande Attivissimo .. finalmente qualcuno
      che sa quello che dice!

      http://www.apogeonline.com/webzine/2003/06/04
      Bravo attivissimo lui si che è bravo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggete questo
      - Scritto da: Anonimo
      Grande Attivissimo .. finalmente qualcuno
      che sa quello che dice!

      http://www.apogeonline.com/webzine/2003/06/04
      un articolo ben congeniato bravissimo, attivissimo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Leggete questo
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Grande Attivissimo .. finalmente qualcuno

        che sa quello che dice!




        http://www.apogeonline.com/webzine/2003/06/04



        un articolo ben congeniato bravissimo,
        attivissimo!ma perchè è tanto difficile scrivere come lui?Se non ci fosse paolo attivissimo...
        • Anonimo scrive:
          Re: Leggete questo
          il link giusto dell'articolo di Paolo Attivissimo e' questo:http://www.apogeonline.com/webzine/2003/06/04/01/200306040101
          • Anonimo scrive:
            Re: Leggete questo

            il link giusto dell'articolo di Paolo
            Attivissimo spero lo correggae smetta di sostituirsi ai giuristi visto che non sa la differenza tra reato e illecito
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggete questo
      Non sono d'accordoParla di REATO per chi scarica roba protettaE' una bufala. Non e' un reato
      • marcooasis scrive:
        Re: Leggete questo
        Sta parlando a gente comune, non a tecnici, ha reso l'idea, ha comunicato il concetto; basta e avanza.Illecito o reato poco importa, ha spiegato meglio che l'articolo di repubblica.L'importante è capirsi no quelle menate da avvocati.ps. "500 euro grazie; benvenuto nel mio studia caro cliente."
        • Anonimo scrive:
          Re: Leggete questo

          L'importante è capirsi no quelle menate da
          avvocati.Diciamo che la differenza tra multa e galera non e' una menata da avvocati
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggete questo
      Un articolo che prosegue nell'ondata di ingiustificato ottimsmo scritto da una persona irresponsabile che non si è neppure accorta che lo scopo di questi "colpi giornalistici" serve a far maturare il clima in cui il solo fatto di comprare un cd da masterizzare (vi ricordo che è un supporto dati e che io ad esempio ci faccio i backup) vuol dire pagare (che tu lo voglia o no) dei diritti non violati ne sfruttati (il cui godimento è chissa perchè presunto a priori) in forma di tassa.I fatti restano ... e soprattuto gran parte della notizia è la notizia stessa cioè il modo e gli scopi per cui è stata presentata in un certo modo.Come si fa a pensare che tutti (Repubblica RAi e via dicendo) che sono professionisti del settore NON SAPPIANO PERFETTAMENTE (sono professionisti o no?) il modo .... certo distorto ma VOLUTAMENTE in cui stanno presentando i fatti!Sveglia gente!Voi fate come volete IO NON CI STO! (mmh...devo averlo già sentito dire...) Personalmente non compro più supporti in italia ma solo in quei paesi EU in cui l' EUCD è stato applicato in modo meno truffaldino.E ora che la libera circolazione delle merci serva anche a noi!
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggete questo
      MA A ME IL LINK NON FUNZIONA...DITEMI COME FARE PER LEGGERE QUESTO ENNESIMO ARTICOLO....MAMMA MIA CHE CAGNARA CO STA NOTIZIA.SALUTI
      • Anonimo scrive:
        Re: Leggete questo
        cara redazione ma che mettete ot solo quelli che parlano male di attivissimo?ah allora stiamo appostoviva la demmocrazia
  • Anonimo scrive:
    Internet è SHARING!
    Scambio di qualsiasi cosa ... da un mp3 del parbapapà alle foto del mio fondoschiena (pulito .. come dice qualcuno)...DIFENDIAMO IL P2P l'anima di internet e sopratutto teniamoci informati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Internet è SHARING!
      Cio' non toglie che i prezzi dei cd sono alti e una campagna per la riduzione dell'iva e del contemporaneo prezzo del cd da parte delle major sia NECESSARIA.Quindi invito tutti a non dimenticare quello che è successo in questi giorni e mantenere un atteggiamento critico nei confronti di questo problema.Di più certchiamo di sostenere associazioni come softwarelibero.it o la Free Software Foundation contro leggi inique quali l'EUCD che tutela "troppo" il diritto d'autore, al punto che non posso prestare un cd originale ad un amico senza rischiare di incorrere in sanzioni.In Campana
  • Anonimo scrive:
    Ma anche se...
    Salve gente,premetto che uso il p2p e premetto che compro pure un sacco di roba originale (non sottovalutate eBay, cd e dvd originali a prezzi umani).Arrivo al dunque.Ammesso e non concesso che riuscissero a placare la piaga del p2p, secondo loro gli utenti li ringrazierebbero correndo al negozio e spendendo tutti i soldi nei loro mediocri cd di arrapanti adolescenti francesi, di pomodorose sorelline spagnole o di coatte portoricane del bronx di ny?Credo che quei due soldi che girano intorno a questi personaggi effimeri sparirebbero molto presto, a favore di artisti di spessore ben più evidente.E poi l'hanno voluto loro, hanno pompato tutta la mtv generation con le boy band, le girl band, i ballerini e i rapper e ora quella generazione, dipendente dalla tv ma oramai assuefatta, cerca come può di procurarsi la sua dose di musica preconfezionata.Signori, lo ripeto, ve la siete cercata e ora ve la prendete.Ciao a tutti, è ora di dormire...VanHelsing
  • Anonimo scrive:
    I giornalisti...
    Non me la prenderei in modo particolare con Repubblica o con i due giornalisti...tutte le volte che mi è capitato di leggere su un qualsiasi giornale di un argomento che conosco decentemente o anche di un episodio di cronaca del quale ero stato in qualche modo testimone diretto o indiretto ho letto una quantità mostruosa di inesattezze, fantasie, errori etc etc ,,,,, immagino che la situazione non sia diversa quando parlano di entomologia, antropologia, letteratura cinese, strategie militari o di qualsiasi argomento del quale non so nulla :-) Di solito fa il giornalista chi, non conoscendo nessuna materia o settore in modo sufficiente per poterne fare il suo mestiere, si ritrova con una discreta capacità di elaborare testi...senza avere il talento per fare lo scrittore :-)Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: I giornalisti...

      sufficiente per poterne fare il suo
      mestiere, si ritrova con una discreta
      capacità di elaborare testi...senza avere il
      talento per fare lo scrittore :-)ci sono molti che invece partono facendo i giornalistiperchjè gli piace quel tipo di vitalità nello scriverepiccoli 0pezzi, non racconti ma cronacacerto , non hanno molto amore per il fatto in sé ... ma magari più nel dare di proprio qualcosa all'articolo :Dquesto per non sottovalutare la parte "talento" del giornalista, come scrittore.Certo il giornalista ... è anche una fonte documentale secondo me ... e quindi non si scappa
  • Anonimo scrive:
    Re: ora aspetto la rettifica di repubblica
    E allora stai fresco, Repubblica è sempre stata carente, lacunosa e nebbiosa in campo di informatica... Qualcuno si ricorda il macello che scatenarono col virus Michelangelo (si parla di taaaaanti anni fa) Io conservo ancora il ritaglio di giornale, a futura memoria...CiaoVH
  • nasoblu4 scrive:
    Lettera a Repubblica....
    Repubblica per nulla pentita del caso montato ad arte su P2P rilancia sull'abusato tema della pedo-pornografia continuando a diffondere l'idea che internet sia il regno del terrore se non opportunamente regolato.....Oggi ho inviato questa lettera a tutte le redazioni di Repubblica, al Corriere, a PI, Manifesto e Radio Radicale.Oggi sul sito della repubblica www.repubblica.it è stata pubblicata la seguente notizia: Pedofilia e Internetun business da 5 miliardi (di dollari)di DARIO OLIVERO.......... Questa notizia è basata su un lancio vecchio di mesi di una sedicente organizzazione chiamata "Save the children".La stessa notizia è stata pubblicata su punto informatico del 30 Gennaio 2003 http://punto-informatico.it/p.asp?i=42920e da dove evidentemente il giornalista ha tratto le notizie per il suo "articolo". Li i miliardi di dollari erano addirittura undici (con rapporto euro.dollaro 1-1), e forse devono essere sembrati anche per Olivero un po' troppi che li ha ridotti (bonta' sua) a solo cinque miliardi di dollari. Io non so se Olivero immagina cosa significano cinque miliardi di dollari in termini economici ma credo di no e soprattutto Olivero sembra non notare quest'altra notizia: A questo indirizzo punto-informatico.it/p.asp?i=42255 c'e un indagine del UNCTAD delle nazioni unite un organismo internazionale un pochino piu' rispettabile di questa sedicente organizzazione friuliana. Orbene UNCTAD prevede che entro il 2003 il valore di tutte le transazioni commerciali in valore e servizi raggiungera' la cifra di 3,9 miliardi di dollari pari a poco meno di 4 MILIARDI DI EURO. Come e' possibile allora che nella solo Italia il commercio delle immagini pedo pornografiche sia addittura di 11 MILIARDI DI EURO in un solo anno. Sparare cifre cosi grosse serve per fare i titoli sui giornali in modo da terrorizzare a puntino i benpensanti italiani che oramai hanno paura anche della propria ombra. E' possibile che il volume d'affari globale su Internet del 2003 risulti di 4 miliardi di euro e che solo in Italia il commercio pedo-pornografico assurga a 11 miliardi di euro oppure 5 tanto i numeri sono presi a caso. Com e' possibile pubblicare una simile enormità ,qualcuno ancora dotato del ben dell'intelletto per favora faccia una verifica perche' con questa notizia si è oltrepassata la soglia del verosimile per raggiungere quella del surreale.Se le cifre sparate da SAVE (?) THE CHILDREN fossero vero la pedo-pornografia su internet sarebbe una delle principali industrie del paese con un movimento d'affari pari ad alcuni punti del PIL ITALIANO.In questa industria avremo decina di migliaia di addetti e decine di milioni di clienti.Da dove vengono queste cifre, quali sono le fonti se ci sono.... P.S.E' pensare che sono anzi ero un lettore di Repubblica....Saluti scetticiNasoblu4
  • Anonimo scrive:
    ma dove trovo la legge?
    vorrei un link o un qualsiaisi indirizzo dove trovare il testo completo della nuova legge sul copyright, mi potete aiutare? grazie a tutti per gli interessantissimi post che si leggono su PI
    • Anonimo scrive:
      Re: ma dove trovo la legge?
      - Scritto da: Anonimo
      vorrei un link o un qualsiaisi indirizzo
      dove trovare il testo completo della nuova
      legge sul copyright, mi potete aiutare?
      grazie a tutti per gli interessantissimi
      post che si leggono su PIhttp://www.giustizia.it/cassazione/leggi/dlgs68_03.html
  • EveryMan scrive:
    100 miGlioni di euri..
    Mi sembrano un pò troppini..
    • Anonimo scrive:
      Re: 100 miGlioni di euri..
      - Scritto da: EveryMan
      Mi sembrano un pò troppini..e invece sono proprio 100 milioni di euro. E non mi pare tanto se ti fai due calcoli.
  • Anonimo scrive:
    Problema?
    Quattro amici entrano in un negozio di CD musicali e decidono di comprarne uno.Alla cassa dividono in parti uguali il prezzo del CD del loro artista preferito.Tutti contenti si recano a casa di uno di loro per masterizzare l'opera appena acquistata e farne delle copie,in maniera tale che ognuno di loro ne possegga una e possa ascoltarlo dove vuole.Domanda?Chi di loro viola il copryrhigt ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Problema?
      - Scritto da: Anonimo
      Quattro amici entrano in un negozio di CD
      musicali e decidono di comprarne uno.Alla
      cassa dividono in parti uguali il prezzo del
      CD del loro artista preferito.

      Tutti contenti si recano a casa di uno di
      loro per masterizzare l'opera appena
      acquistata e farne delle copie,in maniera
      tale che ognuno di loro ne possegga una e
      possa ascoltarlo dove vuole.

      Domanda?
      Chi di loro viola il copryrhigt ?i 3 (4) che non conservano lo scontino (integro)...
      • Anonimo scrive:
        Re: Problema?

        i 3 (4) che non conservano lo scontino
        (integro)...scusa ma tu conservi gli scontrini di tutti i cd che compri?io ad esempio ne ho perso uno, ma qualche anno fa ne avevo copiato il contenuto in MP3 sull'HD.da un punto di vista giuridico, probabilmente non fa differenza il fatto che io l'avessi acquistato regolarmente - se l'avessi scaricato illegalmente sarei esattamente nella stessa situazione - una situazione piuttosto assurda che mette in luce l'assurdità delle norme sul copyright.
    • Anonimo scrive:
      Re: Problema?
      - Scritto da: Anonimo
      Quattro amici entrano in un negozio di CD
      musicali e decidono di comprarne uno.Alla
      cassa dividono in parti uguali il prezzo del
      CD del loro artista preferito.

      Tutti contenti si recano a casa di uno di
      loro per masterizzare l'opera appena
      acquistata e farne delle copie,in maniera
      tale che ognuno di loro ne possegga una e
      possa ascoltarlo dove vuole.

      Domanda?
      Chi di loro viola il copryrhigt ?Tutti quanti.
  • Anonimo scrive:
    Ecco la pericolosità dei giornalisti.
    In questo caso poco male, il fatto non è che fosse importante.Ma se si fosse trattato di un fatto molto più importante?Fortuna che c'è Internet, comunque io lo avevo capito fin dall'inizio che era una bufala.:-P
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la pericolosità dei giornalisti.
      - Scritto da: Anonimo

      In questo caso poco male, il fatto non è che
      fosse importante.

      Ma se si fosse trattato di un fatto molto
      più importante?

      Fortuna che c'è Internet, comunque io lo
      avevo capito fin dall'inizio che era una
      bufala.

      :-PBisognerebbe impedire a repubblica, tg4, tg3 e tutti i giornali di partito di fare disinformazione così come la fanno ora.
      • LuPiN scrive:
        Re: Ecco la pericolosità dei giornalisti.

        Bisognerebbe impedire a repubblica, tg4, tg3
        e tutti i giornali di partito di fare
        disinformazione così come la fanno ora.Da aspirante giornalista non posso che sottoscrivere e confermare in toto
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco la pericolosità dei giornalisti.
          - Scritto da: LuPiN



          Bisognerebbe impedire a repubblica, tg4,
          tg3

          e tutti i giornali di partito di fare

          disinformazione così come la fanno ora.


          Da aspirante giornalista non posso che
          sottoscrivere e confermare in toto perchè così ti eliminiamo la concorrenza?;-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco la pericolosità dei giornalisti.
          - Scritto da: LuPiN



          Bisognerebbe impedire a repubblica, tg4,
          tg3

          e tutti i giornali di partito di fare

          disinformazione così come la fanno ora.


          Da aspirante giornalista non posso che
          sottoscrivere e confermare in toto ocio a capire come funzionano le cose per i "giornalisti", cosi' ti apri il culo, che i tempi sono duri per tutti, e non solo quelli.auguri.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la pericolosità dei giornalisti.
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        In questo caso poco male, il fatto non è
        che

        fosse importante.



        Ma se si fosse trattato di un fatto molto

        più importante?



        Fortuna che c'è Internet, comunque io lo

        avevo capito fin dall'inizio che era una

        bufala.



        :-P


        Bisognerebbe impedire a repubblica, tg4, tg3
        e tutti i giornali di partito di fare
        disinformazione così come la fanno ora.
        Sééééé.... perché tg1 tg5 sono imparziali!!!!Perché "Il giornale" e "il manifesto" sono chiari e scrupolosi!! ... La Repubblica non è la prima volta che scrive una cavolata, ma lo fanno sempre un sacco di giornalisti! E cosa dire di quei siti (e attivissimo parla anche di giornali e tv... ma me li sono persi...) che hanno trascritto/ripetuto quello che ha scritto la Repubblica senza neanche verificare...??
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la pericolosità dei giornalisti.
      giornalisti o giornalai?mi sembra che ne capiscano di piu' i secondi
  • Anonimo scrive:
    se è così allora tutto ok
    chi lucra sul lavoro altrui è una merda e merita di essere messo al rogo se l'operazione ha colpito questi fetenti allora sono felicissimo... voglio proprio vedere chi ha il coraggio di manifestare uno stato di animo contrario a questo
  • Anonimo scrive:
    E l'intervista la maresciallo?
    ....inventata di sanapianta??http://www.repubblica.it/online/scienza_e_tecnologia/napster/parla/parla.html
    • Anonimo scrive:
      Re: E l'intervista la maresciallo?
      SVEGLIA!Ma tu credi ancora in quello che scrive repubblica?:D
      • Anonimo scrive:
        Re: E l'intervista la maresciallo?
        Cioè.... si sono inventati parola per parola?!Magari hanno messo in bocca al maresciallo le parole (sbagliate)... ma che si siano inventati tutto al 100%Secondo me il problema è che i giornalisti parlano senza sapere di che cosa... e questo riguarda tutti i giornali.- Scritto da: Anonimo

        SVEGLIA!
        Ma tu credi ancora in quello che scrive
        repubblica?
        :D
        • Anonimo scrive:
          Re: E l'intervista la maresciallo?
          - Scritto da: Anonimo
          Cioè.... si sono inventati parola per
          parola?!
          Magari hanno messo in bocca al maresciallo
          le parole (sbagliate)... ma che si siano
          inventati tutto al 100%
          Secondo me il problema è che i giornalisti
          parlano senza sapere di che cosa... e questo
          riguarda tutti i giornali.
          mi correggo... dopo il 100% ci andrebbe un bel "mi pare strano".... :$
          - Scritto da: Anonimo



          SVEGLIA!

          Ma tu credi ancora in quello che scrive

          repubblica?

          :D
    • Anonimo scrive:
      Re: E l'intervista la maresciallo?
      Oppure travisata bellamente de un giornalista a caccia di scoop (gli scooppiasse il water).
  • Anonimo scrive:
    Prima ti vendono le armi....
    Prima ti vendono le armi (lettori MP3-masterizzatori-videoregistratori ecc.) e poi ti vietano di caricarle.W l'Italia
  • Anonimo scrive:
    DOMANDONA???
    Scusate la mia domanda da analfabeta .. ma leggendo l'intervista dell'Avvocato si evince che la direttiva della famigerata EUDC e' un Decreto Legge .. per quanto ne sappia io un DG x diventare legge dello Stato Italiano dev'essere sempre approvata dal Parlamento Italiano .. io da ignorante vorrei sapere da qualcuno se questa DG e' gia' passato dal Parlamento oppure no? e poi se nn fosse gia' stato approvato dopo quanto decade il DG?Aspetto con ansia una risposta da chi ne sa' piu' di me :)Mexico
    • Anonimo scrive:
      Re: DOMANDONA???
      sì, il 29 aprile.
      • Anonimo scrive:
        Re: DOMANDONA???
        - Scritto da: Anonimo

        sì, il 29 aprile.N o il 29 Aprile e' entrata nella legislazione Italiana il DG cioe' 15 giorni dopo la pubblicazione sulla GG.UU. Ma nn trovo riscontro sulle votazioni parlamentari?Chi ne sai di piu'?GrazieMexico
        • Anonimo scrive:
          Re: DOMANDONA???
          Se e' stata approvata (come mi pare di ricordare) come decreto legge dal Consiglio dei Ministri entra in vigore immediatamente ma deve essere convertito in legge entro 60 giorni da entrambi i rami del parlamento.Cosa che potete leggere nella Costituzione Italiana...
  • Anonimo scrive:
    E chi lo tocca il P2P???
    Ma stiamo scherzando???E' risaputo che il P2P sta facendo da traino all'ADSL in Italia ... e che facciamo? Ci tagliamo i piedi da soli?Poi vedrai che faranno come con i decoder satellitari: prima si fanno duplicare le schede per diffondere l'impianto, quando il mercato e' bello gonfio ... ZAC tutti al buio.Come sono prevedibili!
    • Anonimo scrive:
      Re: E chi lo tocca il P2P???
      - Scritto da: Anonimo
      Ma stiamo scherzando???
      E' risaputo che il P2P sta facendo da traino
      all'ADSL in Italia ... e che facciamo? Ci
      tagliamo i piedi da soli?

      Poi vedrai che faranno come con i decoder
      satellitari: prima si fanno duplicare le
      schede per diffondere l'impianto, quando il
      mercato e' bello gonfio ... ZAC tutti al
      buio.

      Come sono prevedibili!
      Parole sante!
      • Anonimo scrive:
        Re: E chi lo tocca il P2P???
        si però adesso i costruttori piangono, non vendono più nulla, hanno la merce sulla pancia
        • Anonimo scrive:
          Re: E chi lo tocca il P2P???
          - Scritto da: Anonimo
          si però adesso i costruttori piangono, non
          vendono più nulla, hanno la merce sulla
          panciaLa Telecom sta facendo soldi a palate con il kit Alice.
          • Anonimo scrive:
            Re: E chi lo tocca il P2P???
            e allora comprati azioni TELECOM, così se questa fa soldi a palate li fai anche tu!
  • Anonimo scrive:
    Però , tutto questo significa una cosa
    .....abbiamo la coda di paglia ! :)E beh si , perchè tanta paranoia ? tante ansie ?In fondo sapevamo che non è giusto fare razzia di mp3 e DivX , senza poi comprare mai niente.Certo chi usa contenuti multimediali coperti da copyright presi dalla rete p2p , solo per se stesso , non è certo meritevole di perquisizioni , terrorismo psicologico , o guai penali..... pero in fondo c'è chi ci vive con queste cose , certo alcuni ci stravivono (e questo non va bene) ma la maggior parte di quelli che lavorano alle casi discografiche credete che sia ricco sfondato ?Saranno gente normale come noi , che pero magari vengono licenziati perche c'è stato un calo del 20 % del fatturato (me lo sono inventato non so se è questa la cifra)....Certo fino ad ora le case discografiche hanno guadagnato molto di più di quello che meritavano , quindi penso che questa 'botta' gli serva da lezione e se la meritino , pero bisognerà pur dare una regola allo sharing!.......vabbe io mi vado a scaricare una puntata di Star Trek ::::-----)))))))))))))))_______________
    • Anonimo scrive:
      Re: Però , tutto questo significa una cosa
      si e un +20 % in adsl !!selezione naturale !
    • Anonimo scrive:
      Re: Però , tutto questo significa una cosa
      , pero
      bisognerà pur dare una regola allo sharing!

      Condivido pienamente; ma non penso che molti sarebbero daccordo...
    • Akiro scrive:
      Re: Però , tutto questo significa una co

      .....abbiamo la coda di paglia ! :)mi sa che ti confondi...
      E beh si , perchè tanta paranoia ? tante
      ansie ?
      In fondo sapevamo che non è giusto fare
      razzia di mp3 e DivX , senza poi comprare
      mai niente.none, sappiamo che è perseguibile dalla legge.. ma sappiamo benissimo che costano un "pacco" di soldi cd, dvd e compagnia bella.
      Saranno gente normale come noi , che pero
      magari vengono licenziati perche c'è stato
      un calo del 20 % del fatturato (me lo sono
      inventato non so se è questa la cifra)....ti sei inventato anke il fatto che han licenziato dei dipendenti...mi sa....io in tv al massimo sento ben altri tipi di ipendenti licenziati.
      Certo fino ad ora le case discografiche
      hanno guadagnato molto di più di quello che
      meritavano , quindi penso che questa 'botta'
      gli serva da lezione e se la meritino , pero
      bisognerà pur dare una regola allo sharing!le case discografiche sono lo specchio dell'uomo medio... piangono sempre perkè non hanno abbastanza soldi... quando poi c'è gente che fa veramente la fame.
    • Anonimo scrive:
      Re: Però , tutto questo significa una cosa

      ma la
      maggior parte di quelli che lavorano alle
      casi discografiche credete che sia ricco
      sfondato ?
      Saranno gente normale come noi , che pero
      magari vengono licenziati perche c'è stato
      un calo del 20 % del fatturato (me lo sono
      inventato non so se è questa la cifra)....Bah, io penso solo al fatto che la "casta" delle major ha chiesto una legge su misura e che questa legge è stata fatta e approvata. Dicono che la crisi è colpa della pirateria. Zack, tutti addosso alla pirateria. Nessuno che sia così umile da pensare che forse potrebbe essere anche un po colpa loro. Non mi sembrano poi tanto malandati.
      .......vabbe io mi vado a scaricare una
      puntata di Star Trek Ecco, appunto, la serie TNG, 7 cofanetti a 75 euro l'uno, 525 euro, poco più di un milione di lire, dimmi te se è poco! (e ora cominciano pure con DSN)Ci hanno cresciuto facendocele vedere gratis in tv, e ora cercano di prendersi gli interessi...CiaoVanHelsing
      • Anonimo scrive:
        Re: Però , tutto questo significa una cosa
        - Scritto da: Anonimo

        ma la

        maggior parte di quelli che lavorano alle

        casi discografiche credete che sia ricco

        sfondato ?

        Saranno gente normale come noi , che pero

        magari vengono licenziati perche c'è stato

        un calo del 20 % del fatturato (me lo sono

        inventato non so se è questa la cifra)....

        Bah, io penso solo al fatto che la "casta"
        delle major ha chiesto una legge su misura e
        che questa legge è stata fatta e approvata.
        Dicono che la crisi è colpa della pirateria.
        Zack, tutti addosso alla pirateria. Nessuno
        che sia così umile da pensare che forse
        potrebbe essere anche un po colpa loro. Non
        mi sembrano poi tanto malandati.


        .......vabbe io mi vado a scaricare una

        puntata di Star Trek

        Ecco, appunto, la serie TNG, 7 cofanetti a
        75 euro l'uno, 525 euro, poco più di un
        milione di lire, dimmi te se è poco! (e ora
        cominciano pure con DSN)
        Ci hanno cresciuto facendocele vedere gratis
        in tv, e ora cercano di prendersi gli
        interessi...3 per TOS, 7 per TNG, 7 per VOYAGER, 7 per DS9...e a breve tocca a ENTERPRISE
        Ciao
        VanHelsing
    • Anonimo scrive:
      Re: Però , tutto questo significa una cosa
      - Scritto da: Anonimo

      .....abbiamo la coda di paglia ! :)

      E beh si , perchè tanta paranoia ? tante
      ansie ?perchè una legge sbagliata che va contro il senso comune, è comunque una leggee la gente si guarda in giro e vede che cosa sta diventando DI NUOVO il nostro governo ... La Cina si sta aprendo all'occidente ... a cosa si apre? Al WTO ! Mica si apre alla democrazia o alla libertà: si apre al commercio.Da noi siamo tutti "consumatori" ...
  • Anonimo scrive:
    NON ALLEGGERITE LA PRESSIONE
    Amici, Vi esorto a non alleggerire la pressione su questo argomento !!Anzi occorre farla sentire sempre di +, bisogna parlarne, dappertutto, in tutti i forums possibili (con degli OT) ed immaginabili, ciò che è successo, anche se ha provocato ansie in moltissimi, ha avuto se non altro l'effetto di risvegliare dal "torpore" le libere coscienze.Scrivete a tutti, parlatene a tutti.....Qulcuno molto + colto di me disse con lungimiranza:"the price of freedom is the eternal vigilance" ovvero:IL PREZZO DELLA LIBERTA' è L'ETERNA VIGILANZA !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: NON ALLEGGERITE LA PRESSIONE
      io farei pagare i danni morali e materiali a repubblica...che ne pensate?così la prossima volta ci pensano 2 volte prima di scrivere spazzatura!
    • Anonimo scrive:
      Re: NON ALLEGGERITE LA PRESSIONE
      - Scritto da: Anonimo
      Amici, Vi esorto a non alleggerire la
      pressione su questo argomento !!Ottima drittaNon pensiamo che ora e' tutto a posto... E' passata la EUCD in Italia! E fosse solo quella
      • Anonimo scrive:
        Re: NON ALLEGGERITE LA PRESSIONE
        + ne parliamo e + diamo loro MOOLTO FASTIDIO.......è noto che l'opinione pubblica una valta che si è mobilitata, poi è difficilissimo imbrigliara di nuovo.....la scintilla ha acceso il fuoco, ma sta a VOI tutti farlo diventare un incendio...
        • Anonimo scrive:
          Re: NON ALLEGGERITE LA PRESSIONE
          chi cacchio sei? il messia del p2p?parla come mangi, và.sulla sostanza comunque sono più che d'accordo.
          • Anonimo scrive:
            Re: NON ALLEGGERITE LA PRESSIONE
            figurati :p sono tutt'altro che un messiah :De mi scuso se ho dato l'impressione di enfatizzare :-)volevo solo esortare tutti a nn abbassare la guardia in tutti i sensi...nn solo il p2p in se stesso...
  • Anonimo scrive:
    Scherzone...
    Qualcuno conosce i nomi del direttivo SIAE ?Mi sta venendo voglia di segnalarli al 117 (accetta telefonate anonime) per violazione dei diritti d'autore...Tanto qualche cosa pirata ce l'hanno in casa sicuro... e anche se non fosse... vorrei vedere la loro faccia quando arrivano le fiamme gialle...
  • Anonimo scrive:
    Il problema è la legge
    Penso che l'articolo abbia messo paura a tante persone che utilizzano il P2P. Il problema è che con la nuova legge le fiamme gialle potrebbero davvero fare quello che è stato scritto e molti utenti del P2p rischierebbero la galera, magari solo per aver scaricato l'ultima versione di Office per provarla o per imparare ad usarla.La legge deve essere modificata, il possesso di software copiato non deve essere punito con il carcere. Ovviamente se l'utilizzo del software produce del profitto la pena deve essere maggiore, ma la pena deve limitarsi al risarcimento dei danni arrecati al produttore del software.Si rischia di più scaricando un software dal P2P che uccidendo una persona o stuprando una minorenne!!!!(tramite il P2P si lascia sempre una traccia) Bisogna cambiare la legge!! La legge deve tutelare le persone e non i diritti delle multinazionali della musica!!!
    • Rododendro scrive:
      Re: Il problema è la legge
      - Scritto da: Anonimo
      Bisogna cambiare la legge!! La legge deve
      tutelare le persone e non i diritti delle
      multinazionali della musica!!!concordo pienamente.
      • Emilio scrive:
        Re: Il problema è la legge
        - Scritto da: Rododendro

        - Scritto da: Anonimo


        Bisogna cambiare la legge!! La legge deve

        tutelare le persone e non i diritti delle

        multinazionali della musica!!!

        concordo pienamente.Sottoscrivo senza riserve
        • Anonimo scrive:
          Re: Il problema è la legge
          ma chi mi sa indicare per bene gli estremi della legge? ne sento tanto parlare, ma non sono ancora riuscito a leggere il testo di legge per intero,solo stralci riportati (di cui non posso verificare la correttezza!) mi indicate un link dove visualizzare la legge? grazie
          • Anonimo scrive:
            Re: Il problema è la legge
            http://punto-informatico.it/p.asp?i=44318
          • streghetta scrive:
            Re: Il problema è la legge
            - Scritto da: Anonimo
            ma chi mi sa indicare per bene gli estremi
            della legge? ne sento tanto parlare, ma non
            sono ancora riuscito a leggere il testo di
            legge per intero,solo stralci riportati (di
            cui non posso verificare la correttezza!) mi
            indicate un link dove visualizzare la legge?
            grazielegge 633/41legge 248/00decreto legislativo n.68 del 9.4.03.con google trovi tutto.
  • Anonimo scrive:
    Fischi per fiaschi
    Quando ho scritto che era praticamente impossibile monitorare il p2p e che la GdF avrebbe dovuto impiegare un indefinito numero di uomini e risorse tralasciando i suoi alti compiti istituzionali, molti sono venuti a darmi contro e me ne hanno dette di cotte e crude.Quando ho scritto che Repubblica sta al giornalismo come Emilio Fede sta alla dignità, tutti a dirmi che lo facevo per portare acqua al mio mulino.Quando ho scritto che la legge sull'equo compenso era sbagliata ed andava cambiata, molti sostenevano che ero un pidocchioso che non voleva pagare il sovrapprezzo sui cd vergini per masterizzarci sopra presunto materiale illegale.Adesso che ho avuto ragione, perché lor signori non si coprono il capo di cenere ed ammettono la propria ignorantità (ignoranza + ottusità)?
    • Rododendro scrive:
      Re: Fischi per fiaschi
      - Scritto da: Anonimo
      Quando ho scritto che era praticamente
      impossibile monitorare il p2p e che la GdF
      avrebbe dovuto impiegare un indefinito
      numero di uomini e risorse tralasciando i
      suoi alti compiti istituzionali, molti sono
      venuti a darmi contro e me ne hanno dette di
      cotte e crude.

      Quando ho scritto che Repubblica sta al
      giornalismo come Emilio Fede sta alla
      dignità, tutti a dirmi che lo facevo per
      portare acqua al mio mulino.

      Quando ho scritto che la legge sull'equo
      compenso era sbagliata ed andava cambiata,
      molti sostenevano che ero un pidocchioso che
      non voleva pagare il sovrapprezzo sui cd
      vergini per masterizzarci sopra presunto
      materiale illegale.

      Adesso che ho avuto ragione, perché lor
      signori non si coprono il capo di cenere ed
      ammettono la propria ignorantità (ignoranza
      + ottusità)?Se la prossima volta vorrai scrivere tante cose sensate e poi fartene rendere merito, costringendo gli altri ad ammettere il proprio torto, evita di scrivere come un anonimo.Quello che hai detto di aver detto l'ho letto da decine di persone diverse non anonime e anche da molti anonimi.Quindi non prenderti meriti, salendo sulla collina di immondizia a dire "io ve l'avevo detto", perche' ti sara' risposto "Io chi ?"
      • Anonimo scrive:
        Re: Fischi per fiaschi
        - Scritto da: Rododendro
        Quindi non prenderti meriti, salendo sulla
        collina di immondizia a dire "io ve l'avevo
        detto", perche' ti sara' risposto "Io chi ?"COME IO CHI? IO! ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Fischi per fiaschi

      Adesso che ho avuto ragione, perché lor
      signori non si coprono il capo di cenere ed
      ammettono la propria ignorantità (ignoranza
      + ottusità)?perchè son tornati tutti a scaricare :-)
  • Anonimo scrive:
    Ora i piratoni si sentiranno al sicuro
    Smettete pure di tremare tanto il vostro tempo verrra'
    • Anonimo scrive:
      Re: Ora i piratoni si sentiranno al sicuro
      vai a farti un giretto qui...http://www.earthstation5.com/se per caso lavori per la SIAE, tra poco dovrai cercarti un lavoro vero.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ora i piratoni si sentiranno al sicuro
      Chi è senza peccato scagli la prima pietra.(hai per casa una cassetta non originale ? IL TUO TEMPO VERRA' !!!)Saluti,Piwi
    • Anonimo scrive:
      Re: Ora i piratoni si sentiranno al sicuro
      - Scritto da: Anonimo
      Smettete pure di tremare tanto il vostro
      tempo verrra'rosica rosica :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Ora i piratoni si sentiranno al sicuro
      Vai a lavorare .. che è meglio!PUSSA VIA TROLL!
  • Rododendro scrive:
    FINALMENTE!
    Grazie alla redazione di Punto Informatico per l'operazione verita'.E' confermata l'indagine, e' confermato che si trattava di EMAIL, e' confermato il numero degli indagati, ma e' clamorosamente sconfessata repubblica sul discorso P2P.E l'intervista al maresciallo, a questo punto, diventa una raccolta di opinioni personali del maresciallo stesso.Non vedo l'ora di leggere cosa scrivera' repubblica :)
    • Emilio scrive:
      Re: FINALMENTE!
      Io mi auguro solo che qualcosa pubblichino (ma non ci conterei)- Scritto da: Rododendro

      Grazie alla redazione di Punto Informatico
      per l'operazione verita'.

      E' confermata l'indagine, e' confermato che
      si trattava di EMAIL, e' confermato il
      numero degli indagati, ma e' clamorosamente
      sconfessata repubblica sul discorso P2P.

      E l'intervista al maresciallo, a questo
      punto, diventa una raccolta di opinioni
      personali del maresciallo stesso.

      Non vedo l'ora di leggere cosa scrivera'
      repubblica :)

      • Rododendro scrive:
        Re: FINALMENTE!
        - Scritto da: Emilio
        Io mi auguro solo che qualcosa pubblichino
        (ma non ci conterei)sarebbe un silenzio colpevole. Vedrai che scriveranno qualcosa, ma tipo "come avevamo detto noi, il p2p non c'entra" (faccia da culo).
        • Emilio scrive:
          Re: FINALMENTE!

          sarebbe un silenzio colpevole. Vedrai che
          scriveranno qualcosa, ma tipo "come avevamo
          detto noi, il p2p non c'entra" (faccia da
          culo).Beh pero' io leggo sul loro sito:"Unendo tecniche sofisticate di indagine informatica alle modifiche legislative entrate in vigore il mese scorso, si è arrivati a colpire non solo i siti che diffondono materiale coperto da copyright, ma anche lo scambio diretto tra utenti della rete, il peer-to-peer "http://www.repubblica.it/online/scienza_e_tecnologia/napster/retata/retata.htmlVoglio vedere cosa negheranno ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: FINALMENTE!
        - Scritto da: Emilio
        Io mi auguro solo che qualcosa pubblichino
        (ma non ci conterei)grazie per la tua opinione, ma se decidi di quotare.... la tua risposta va sotto a quella di Rododentro e non sopra, altrimenti opta per la sola risposta senza il "quote" :-)Ciao
  • Anonimo scrive:
    Ieri la festa della repubblica...
    ... oggi fanno la festa a repubblica.Tre articoli consecutivi di PI che stroncano per intero la notizia.La chicca?"che buona parte di quanto è scritto nei due articoli che ho letto su La Repubblica.it è quasi totalmente infondato, sia tecnicamente che giuridicamente."Povero giornale, quanto è caduto in basso...:|
    • Anonimo scrive:
      Re: Ieri la festa della repubblica...
      Mah BAHio terrei gli occhi apertinon so cosa sta succedendo ma c'e' qualcosa che non mi covnince
      • Anonimo scrive:
        Re: Ieri la festa della repubblica...
        - Scritto da: Anonimo
        Mah BAH
        io terrei gli occhi aperti
        non so cosa sta succedendo ma c'e' qualcosa
        che non mi covnincegli occhi aperti bisogna tenerli x forza, solo che ora la situazione si è parecchio alleggerita.Staremo a vedere ma sembra sia stato solo un tentativo malriuscito di scoop
      • Anonimo scrive:
        Re: Ieri la festa della repubblica...
        - Scritto da: Anonimo
        Mah BAH
        io terrei gli occhi aperti
        non so cosa sta succedendo ma c'e' qualcosa
        che non mi covninceSi, sono d'accordo anche io.Ho fatto il giornalista freelance, in passato, capisco qualche gaffe dovuta a specifica impreparazione, poiché a volte capita di dover cercare di far capire ai lettori cose che non si capiscono, per svariati motivi.Ma che un cronista inventi di sana pianta una notizia così, mi pare veramente inverosimile.E poi generalmente queste conferenze stampa sono espressamente organizzate a scopo mediatico.Probabilmente si era pensato di diffondere un pò di 'educativo' terrore nel popolo del p2p, poi magari si sono accorti che le reazioni rischiavano di andarfe oltre le previsioni, ed hanno corretto il tiro.Magari, si sono accorti che il polverone avrebbe aperto gli occhi alla gente, facendole percepire questa contraddizione, che forse lo scaricamento di qualche mp3 é punito più severamente del falso in bilancio commesso dai vari manager che hanno mandato sul lastrico migliaia di famiglie americane, facendole perdere i sudati risparmi.Che ne dite?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ieri la festa della repubblica...

          Probabilmente si era pensato di diffondere
          un pò di 'educativo' terrore nel popolo del
          p2p, poi magari si sono accorti che le
          reazioni rischiavano di andarfe oltre le
          previsioni, ed hanno corretto il tiro.
          Magari, si sono accorti che il polverone
          avrebbe aperto gli occhi alla gente,
          facendole percepire questa contraddizione,
          che forse lo scaricamento di qualche mp3 é
          punito più severamente del falso in bilancio
          commesso dai vari manager che hanno mandato
          sul lastrico migliaia di famiglie americane,
          facendole perdere i sudati risparmi.
          Che ne dite?Ritengo che la tua chiave di lettura sia proprio quella giusta :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ieri la festa della repubblica...
      - Scritto da: Anonimo

      ... oggi fanno la festa a repubblica.

      Tre articoli consecutivi di PI che stroncano
      per intero la notizia.

      La chicca?
      "che buona parte di quanto è scritto nei due
      articoli che ho letto su La Repubblica.it è
      quasi totalmente infondato, sia tecnicamente
      che giuridicamente."

      Povero giornale, quanto è caduto in basso...
      :|Mah repubblica ha scritto due articoli un po' alla carlona, calcola però che molte volte politici, dirigenti ecc...... se dicono qualche scemenza e non ci sono prove audio o filmate che lo confermino, poi si rimangiano tutto e dicono che è il giornalista che ha frainteso.. che ha esposto male i fatti ecc.....che non è così.....ecc.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ieri la festa della repubblica...
        se
        dicono qualche scemenza e non ci sono prove
        audio o filmate che lo confermino, poi si
        rimangiano tutto e dicono che è il
        giornalista che ha frainteso.. che ha
        esposto male i fatti ecc.....che non è
        così.....ecc.
        A me pare che dicano "hanno frainteso" anche quando le prove video/audio ci sono :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Ieri la festa della repubblica...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        ... oggi fanno la festa a repubblica.



        Tre articoli consecutivi di PI che
        stroncano

        per intero la notizia.



        La chicca?

        "che buona parte di quanto è scritto nei
        due

        articoli che ho letto su La Repubblica.it
        è

        quasi totalmente infondato, sia
        tecnicamente

        che giuridicamente."



        Povero giornale, quanto è caduto in
        basso...

        :|

        Mah repubblica ha scritto due articoli un
        po' alla carlona, calcola però che molte
        volte politici, dirigenti ecc...... se
        dicono qualche scemenza e non ci sono prove
        audio o filmate che lo confermino, poi si
        rimangiano tutto e dicono che è il
        giornalista che ha frainteso.. che ha
        esposto male i fatti ecc.....che non è
        così.....ecc.ora però è tutto scritto nero su bianco, attendo che implorino scusa...8)
  • Anonimo scrive:
    La Repubblica... :-(
    Si rivela ancora una volta un giornale poco serio e attendibile.Non so di chi sia la responsabilità di stè sparate (peraltro ripetute, vedi l'articolo su PGP e le BR di cui ho perso il link, e diversi altri esempi che non ho nè tempo nè voglia di ricapitolare qui, se qualcuno vuole farlo lo ringrazio), quello che rattrista è che sembra che al direttore di Rep. non interessi più di tanto la realtà dei fatti, l'importante è che la maggior parte dei lettori non si accorga che stanno rifilando loro le fantasie personali del "giornalista" di turno.Intendiamoci... capita a tutti di sbagliare. Il problema è che voi una smentita di Rep. non la vedrete mai, per loro la realtà è quella - a volte mi viene da pensare che non sia solo questione di incompetenza -.
    • Anonimo scrive:
      Re: La Repubblica... :-(
      Mi sembri troppo pessimista. Io mi ricordo che diedero (sulla versione CARTA) la fuffa sui gatini bonsai e do per scontato che poi l'abbiano smentita. E cosi' do' per scontato anche qui che lo facciano
      • Anonimo scrive:
        Re: La Repubblica... :-(
        temo che dare le cose per scontate non sia il modo migliore per conoscere i fatti.ma forse è quello che Rep. vuole dai suoi lettori.
        • Anonimo scrive:
          Re: La Repubblica... :-(
          e in questi giorni quante volte hai fatto click sul loro sito? a quanti amici hai spedito il link dell'articolo? :D
    • Larry scrive:
      Re: La Repubblica... :-(
      - Scritto da: Anonimo
      Si rivela ancora una volta un giornale poco
      serio e attendibile.due anni fa un pazzo scatenato scrisse dell'intervento subito da Sharon Stone, nella realta' un piccolo coagulo di sangue in una vena vicina al cervello...beh, sulle colonne del quotidiano la vena si trasformo' in un'arteria, da li si ingrosso' e divenne l'Aorta (ma rimase vicino al cervello)...povera Sharon!un'altra volta su Repubblica Bill Gates fondo' la Apple insieme a Steve Jobs, e successivamente, nei ritagli di tempo Gates invento' pure il CDrom (fortuna non il CD audio)tutto vangelo secondo Repubblica
    • Anonimo scrive:
      Re: La Repubblica... :-(
      basta vedere come confezionano ad arte le notizie di politica..
  • Anonimo scrive:
    su repubblica:
    "si è arrivati a colpire non solo i siti che diffondono materiale coperto da copyright, ma anche lo scambio diretto tra utenti della rete, il peer-to-peer""A commettere reato, recita la legge entrata in vigore il 29 aprile 2003, non è solo chi "pone in commercio, vende, noleggia" ma anche chi "cede a qualsiasi titolo" materiale protetto: anche se è gratis, anche se è il freeshare che da sempre imperversa sulla rete."da sempre "imperversa"?
  • Anonimo scrive:
    Ricordiamoci questi "giornalisti"
    LUCA FAZZO e MARCO MENSURATIDelle 2, una:o non sono in grado di comprendere le risposte degli intervistati o hanno sollevato questo polverone di proposito.Non so quale delle 2 cose sia la peggiore.Intanto, complimenti!!!!:S
  • Anonimo scrive:
    Ok meglio cosi'
    Direi comunque di non abbassare la guardia....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ok meglio cosi'
      - Scritto da: Anonimo
      Direi comunque di non abbassare la
      guardia.... Cmq la nuova legge sulla copyright è forse uno dei più repressivi dell'occidente (o del mondo?) e dovrà essere contestata. Chiaramente dietro questa legge ci sono le multinazionali della musica e del cinema che con la complicità di Berlusca (con cui hanno rapporti personali e commerciali), è stato approvato senza alcun dibattito alla camera. Roba da regime dittatoriale, senza alcun riguardo per il comune cittadino. Non sono (ero???) di sinistra, ma consiglio a tutti di guardare molto bene a chi voteranno la prossima volta.Ormai sono stati fatti troppi leggi e condoni ad uso e consumo personale; ora arriverà perfino la Lodo-Maccanico.Vergognoso. Senza pudore.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ok meglio cosi'
        - Scritto da: Anonimo
        Chiaramente dietro questa legge ci sono le
        multinazionali della musica e del cinemaEccoti servito:LUIGI SARACENI - Ex deputato - Commissione Giustizia C'è una confusione secondo me, Le pressioni piu' forti erano da parte dell'ambasciata americana.VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTOREA una richiesta di conferma all' ambasciata americana, la risposta e' stata: "abbiamo lavorato insieme e siamo soddisfatti del risultato."un risultato che nemmeno il legislatore pare aver capito, e che di fatto non combatte la pirateria, ma favorisce i proprietari del mercato mondiale del disco, vale a dire la Emi, la Warner bros, la Sony, la Universal e la Bmg. l'obbiettivo e' quello di affermare un principio.FEDERICO KUJAWSKA -Emi music italyIl nostro problema è quello di riuscire a stabilire dei principi. Perche' la gente contesta il principio. Il principio del diritto di proprieta'. Se vogliamo abolire il diritto di proprieta', aboliamolo, pero' io vengo a mangiare a casa tua, domani, apro il frigo e prendo quello che c'è. VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTOREÈ vero, ma i negozi di dischi usati che rischiano la chiusura per via del bollino non integro, quale frigo vanno ad aprire..? speriamo che non sia sempre il mio! LORIS BIGLIA rivenditore dischiConsidera che ci sono pure dei Cd con i bollini Siae nel bordo dell'apertura, quindi nel momento stesso in cui tu apri il Cd il bollino Siae non è piu' riconoscibile, quindi è un falso. Oppure si conservano, sparisce l'inchiostro, il bollino deve essere integro, nel momento stesso in cui un cliente compera un Cd lo apre e lo ascolta questo Cd deve tenerlo tutta la vita, perche' il Cd ha ormai un bollino Siae aperto, rotto, consumato, dunque non è piu' valido.fonte: http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=82
      • Anonimo scrive:
        Re: Ok meglio cosi'
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Direi comunque di non abbassare la

        guardia....

        Cmq la nuova legge sulla copyright è forse
        uno dei più repressivi dell'occidente (o del
        mondo?) e dovrà essere contestata.
        Chiaramente dietro questa legge ci sono le
        multinazionali della musica e del cinema che
        con la complicità di Berlusca (con cui hanno
        rapporti personali e commerciali), è stato
        approvato senza alcun dibattito alla camera.
        Roba da regime dittatoriale, senza alcun
        riguardo per il comune cittadino. Non sono
        (ero???) di sinistra, ma consiglio a tutti
        di guardare molto bene a chi voteranno la
        prossima volta.
        Ormai sono stati fatti troppi leggi e
        condoni ad uso e consumo personale; ora
        arriverà perfino la Lodo-Maccanico.
        Vergognoso. Senza pudore.Concordo in pieno!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ok meglio cosi'

        arriverà perfino la Lodo-Maccanico.Maccanico, un noto esponente di destra!:D
        • Anonimo scrive:
          Re: Ok meglio cosi'
          Vegono ha perseguitare la gente che si scambia la musica con delle leggi assurde ma nessuno perseguita il cavaliere Ber*****a quando evade le tasse per 195 milioni di euro e con una legge fatta a doc dal suo nuovo governo paga solo il condono di 35 mila......meditate e pensate alle prossime elezioni....con questo non dico di votare a sx ma almeno non votate un L***O.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok meglio cosi'
            - Scritto da: Anonimo
            Vegono ha perseguitare la gente che si
            scambia la musica con delle leggi assurde ma
            nessuno perseguita il cavaliere Ber*****a
            quando evade le tasse per 195 milioni di
            euro e con una legge fatta a doc dal suo
            nuovo governo paga solo il condono di 35
            mila......meditate e pensate alle prossime
            elezioni....con questo non dico di votare a
            sx ma almeno non votate un L***O.Quante cazzate in una botta sola. Le cifre dove le hai prese?Su repubblica per caso?:-D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok meglio cosi'
            - Scritto da: Anonimo...
            euro e con una legge fatta a doc dal suo....NON CI POSSO CREDERE !!!!Questo ha scritto 'a doc' !!!!!!!!Si dice 'AD HOC' !!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok meglio cosi'
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo
            ...

            euro e con una legge fatta a doc dal suo
            ....

            NON CI POSSO CREDERE !!!!

            Questo ha scritto 'a doc' !!!!!!!!

            Si dice 'AD HOC' !!!!!!E poi parlano di "Qultura" di sinistra!ROTFL!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok meglio cosi'


            NON CI POSSO CREDERE !!!!
            capirai.. a tutti capitano gli strafalcioni. se poi proprio non lo sapeva paz; ora lo sa... ma fare tante scene mi pare esagerato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok meglio cosi'
            se uno non conosce l'abc del latino, fa meglio a parlare come mangia, specie per evitare queste figure barbine...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok meglio cosi'
            - Scritto da: Anonimo

            se uno non conosce l'abc del latino, fa
            meglio a parlare come mangia, specie per
            evitare queste figure barbine...Veramente "ad hoc" è un semplice latinismo... fa parte della lingua italiana e non è necessario conoscere l'abc del latino per usarlo... non sapeva come si scrive? e chi se ne frega! correggi senza dar tanto dell'ignorante... se ad ogni strafalcione ti devi scandalizzare non vivi più!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok meglio cosi'
            - Scritto da: Anonimo

            se uno non conosce l'abc del latino, fa
            meglio a parlare come mangia, specie per
            evitare queste figure barbine...Veramente "ad hoc" è un semplice latinismo... fa parte della lingua italiana e non è necessario conoscere l'abc del latino per usarlo... non sapeva come si scrive? e chi se ne frega! correggi senza dar tanto dell'ignorante... se ad ogni strafalcione ti devi scandalizzare non vivi più!
          • Anonimo scrive:
            Re: SCUSATEMI
            Chiedo scusa per l'inutile ripetizione assolutamente involontaria...
          • Anonimo scrive:
            Re: SCUSATEMI
            - Scritto da: Anonimo
            Chiedo scusa per l'inutile ripetizione
            assolutamente involontaria...no problem, l'importante è non scrivere "a doc"...:-P;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok meglio cosi'
            il problema, vedi, è che non è stato perseguitato nessuno. era tutta una fantasia di Repubblica.Riguardo al Cav. e ai sui furti... hai ragione ad essere indignato/a, ma mi dai l'impressione di essere uno/una un po' noioso/a... cacchio stè cose la gente è da un pezzo che le sente, se hanno continuato a votarlo vuol dire che occorrono altri argomenti.E comunque mi piacerebbe vedere se indagassero con la stessa foga certi altri industriali italiani tipo De Benedetti - il proprietario guardacaso del giornale autore della bufala -cosa salterebbe fuori.Ma sto andando OT e mi trattengo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok meglio cosi'
            - Scritto da: Anonimo
            E comunque mi piacerebbe vedere se
            indagassero con la stessa foga certi altri
            industriali italiani tipo De Benedetti - ilIndagare de benedetti? Quello che stava per avere la sme come ragalo con tanto di fiocco rosso? Scherzi?Questo sarebbe un uso militante della magistratura da parte del governo, fatto solo x far tacere una voce contraria. Sarebbe censura, sarebbe un atto intimidatorio...Si può indagare solo a dx così come è giusto che sia...su Mitrokin, telekom, sme non si deve investigare, per carità.Ahhhh, queste toghe nere...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok meglio cosi'
            sei per caso Schifani?:|
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok meglio cosi'
            e tu forse la Boccassino?:S
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok meglio cosi'
            te la sei presa? :D eppure scambiarti per Schifani mica è un insulto.. forse :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok meglio cosi'
            beh, fra Schifani e la Boccassino è una bella lotta...:D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok meglio cosi'
            - Scritto da: Anonimo

            beh, fra Schifani e la Boccassino è una
            bella lotta...
            :DBoccassinI :p fai come emilio fede che storpia i nomi? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok meglio cosi'
            lapsus freudiano...per par condicio scrivo pure schifano...:-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok meglio cosi'
            Ti riferisci al famoso "condono tombale"?Cioè evadi 1000, dopo 5 anni denunci 10, paghi 5 e poi non ti possono fare più niente perchè non possono più indagare su di te? (da qui la parola "tombale").Secondo voi da chi è stata fatta questa legge?Da Stalin oppure dal cavaliere?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ok meglio cosi'
        Temo che buttare tutto sul berlusca e su destra/sinistra (ovviamente tu non sei di sinistra) sia un atteggiamento un po' miope... e anche francamente un po' noioso.Un'altra cosa sono le ca**ate (e anche le cose giuste) che ha fatto questo governo, ma è OT, se vuoi possiamo parlarne da un'altra parte.se poi mi dici che se avesse vinto RC la direttiva europea in Italia sarebbe stata ribaltata... beh, forse. ma a che prezzo?PS: anche quello che pubblica "La Repubblica" è controllato da Berlusca?E' stato un suo infiltrato a pubblicare la bufala intimidatoria?Oppure è stato il principale quotidiano della sinistra progressista?non prendiamoci in giro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ok meglio cosi'
        - Scritto da: Anonimo
        Ormai sono stati fatti troppi leggi e
        condoni ad uso e consumo personale; ora
        arriverà perfino la Lodo-Maccanico.Ehm.... riguardo 'la Lodo-Maccanico'...Maccanico è del centro-sinistra...http://www.camera.it/deputati/Composizione/01.camera/nuovacomposizione/datpersonali.asp?vis=0&deputato=d50224&gove=E 'lodo' non è una persona ma un termine giuridico.... e tra l'altro è maschile, quindi si dice 'il lodo Maccanico'.....
        Vergognoso. Senza pudore.L'ignoranza ? Si... Però è femminile...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ok meglio cosi'
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Ormai sono stati fatti troppi leggi e

          condoni ad uso e consumo personale; ora

          arriverà perfino la Lodo-Maccanico.

          Ehm.... riguardo 'la Lodo-Maccanico'...

          Maccanico è del centro-sinistra...

          http://www.camera.it/deputati/Composizione/01

          E 'lodo' non è una persona ma un termine
          giuridico.... e tra l'altro è maschile,
          quindi si dice 'il lodo Maccanico'.....


          Vergognoso. Senza pudore.

          L'ignoranza ? Si... Però è femminile... Mitico! sto ancora ridendo!ROTFL
        • Anonimo scrive:
          Re: Ok meglio cosi'
          - Scritto da: Anonimo
          Ehm.... riguardo 'la Lodo-Maccanico'...

          Maccanico è del centro-sinistra...
          ehm... della proposta originaria ha ben poco... il nome è suo, ma i contenuti sono cari al berlusca... tanto è vero che Maccanico stesso se ne è dissociato....
          • Anonimo scrive:
            Re: Ok meglio cosi'

            ehm... della proposta originaria ha ben
            poco... il nome è suo, ma i contenuti sono
            cari al berlusca... tanto è vero che
            Maccanico stesso se ne è dissociato....come come?NO...la proposta è la stessa (immunità per le principali cariche con sospensione dei termini di prescrizione),la differenza è che attualmente alla sinistra non conviene per nulla essere d'accordo con quello che un suo esponente, certo On. Maccanico, scrisse un po' di tempo fa - sono divisi, mica scemi... -.Detto questo io non difendo nessuno e tantomeno il Cav. che su questo argomento (e non solo) ha fatto diverse ca**ate.una curiosità: l'hai letto su Repubblica che i contenuti sono diversi per caso?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ok meglio cosi'
        Berlusca c'entra sempre...........anche per l'ultimo terremoto
      • Anonimo scrive:
        Re: Ok meglio cosi'
        Ai sapientoni, soprattutto quello che ha inserito il documento tratto dal sito di Report (trasmissione Di Rai 3).Quel pezzo di documento si riferiva alla famigerata legge sul bollino SIAE, quella approvata dal precedente Governo (con spinte da parte delle major americane).Per il sapientone che dice che non è stato discusso in Parlamento, il decreto, oltre ad essere un recepimento di norma europea (e approvato senza grosse modifiche), è passato attraverso due Commissioni Parlamentari, dove il Decreto è stato discusso e dove l'opposizione ha approvato senza remore. Onoltre enrtro 60 giorni dalla emenazione deve essere approvato dal Parlamento.Quando si hanno le fette di prosciutto sugli occhi sarebbe bene evitare di intervenire
        • Anonimo scrive:
          Re: Ok meglio cosi'
          - Scritto da: Anonimo
          Ai sapientoni, soprattutto quello che ha
          inserito il documento tratto dal sito di
          Report (trasmissione Di Rai 3).
          Quel pezzo di documento si riferiva alla
          famigerata legge sul bollino SIAE, quella
          approvata dal precedente Governo (con spinte
          da parte delle major americane).
          Quando si hanno le fette di prosciutto sugli
          occhi sarebbe bene evitare di intervenireCon il governo attuale invece siamo messi ancora peggio, visto che Berlusconi oltre ad essere filoamericano in maniera imbarazzante è tuttora un grosso imprenditore con degli interessi in ballo e che non può avere un parere obiettivo su questioni come il diritto d'autore
      • Anonimo scrive:
        Re: Ok meglio cosi'

        Cmq la nuova legge sulla copyright è forse
        uno dei più repressivi dell'occidente (o del
        mondo?) e dovrà essere contestata.Avete letto la lettera dell'avvocato (Minotti se non sbaglio) pubblicata su PI? Dal punto di vista dell'utente "home" non cambia niente rispetto al 2000... mah... tutti contro berlusconi...cos'hanno fatto gli altri politici in mezzo secolo di repubblica?
Chiudi i commenti