Nokia corteggia gli sviluppatori Linux

Con la speranza di allargare la propria comunità di sviluppatori anche al mondo open source, Nokia ha rilasciato per Linux una suite di strumenti per lo sviluppo di applicazioni basate su Java e destinate ai telefoni mobili

Roma – Per rafforzare la propria leadership nel settore dei telefoni cellulari Java-enabled, Nokia fa ora affidamento sulla comunità Linux, un nuovo e importante bacino di sviluppatori che, nei prossimi anni, potrebbe accrescere in maniera significativa il numero di applicazioni Java in grado di girare sulla sua piattaforma mobile.

Affinché tutto ciò possa tradursi in realtà, Nokia ha portato su Linux la propria Developer’s Suite for the Java 2 Platform Micro Edition ( J2ME ) 1.1, un ambiente di sviluppo gratuito che può essere utilizzato in modalità stand-alone o integrato negli IDE di Borland e Sun, e che consente la creazione di applicazioni e giochi per i telefoni mobili.

Secondo Nokia, questo è il primo insieme di strumenti di sviluppo per Linux che supportano la J2ME, una piattaforma dedicata allo sviluppo di software per i piccoli dispositivi che Sun ha portato sul sistema operativo free all’inizio del 2001 .

Sebbene la suite di Nokia generi applicazioni unicamente compatibili con la piattaforma dell’azienda nordica, gli analisti sostengono che il porting per Linux riveste ugualmente una grande importanza: Nokia ha infatti una posizione dominante nel settore dei terminali mobili e, dal 2001, guida la corsa verso Java .

A dimostrazione di come Linux stia acquisendo un ruolo sempre più importante fra chi sviluppa applicazioni, un’indagine di Evans Data prevede che nel 2003 il 14% dei programmatori nord americani utilizzerà proprio Linux come piattaforma di sviluppo primaria. Già oggi, secondo Evans, il 12% di coloro che creano applicazioni per il mercato wireless lavorano sul sistema operativo open source.

In contemporanea al lancio della versione per Linux, Nokia ha annunciato una serie di miglioramenti per la propria suite. La nuova versione fornisce un convertitore audio capace di trasformare i file MIDI in suonerie per i telefoni di Nokia e un tool in grado di automatizzare gli upload di applicazioni Java sui Web server per il testing e l’installazione.

La suite di Nokia può essere liberamente scaricata da qui sia nella versione per Windows che in quella per Linux.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    PostgreSQL che fine ha fatto?
    Mysql e' ottimo come motore di semplici siti.PostgreSQL sembra essere molto completo rispetto a Mysql, strano che utilizzino quest'ultimo. ???
    • matteooooo scrive:
      Re: PostgreSQL che fine ha fatto?
      - Scritto da: Anonimo
      Mysql e' ottimo come motore di semplici siti.
      PostgreSQL sembra essere molto completo
      rispetto a Mysql, strano che utilizzino
      quest'ultimo. ???Forse perche' sanno che è innocuo per DB2.....
      • Anonimo scrive:
        Re: PostgreSQL che fine ha fatto?
        Piu' innocuo e sopratutto diverso.Comunque complimenti per la sagacia, penso proprio che tu ci abbia preso ;)Ciao,Luigi
  • Anonimo scrive:
    Mi confondo io o la Redazione?
    Dunque, se non ricordo male sui mainframe zSeries ci gira z/OS ed il suo predecessore OS/390, che sono sistemi operativi mainframe.AIX, che è un 'semplice' Unix, gira sulle piattaforme pSeries (con la 'p', non con la 'z'), ed sarebbe da considerarsi al pari di qualunque RISC Sun o HP.Almeno, così ricordo.Ciao,Luigi
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi confondo io o la Redazione?
      con la possibilità di partizionare il processore in più parti e quindi avere più sistemi operativi.... quindi anche zLinux che viene ora supportato da MySQL.Un buon passo, peccato che per ora My sql non supporti le subquery :)Enrico
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi confondo io o la Redazione?
        - Scritto da: Anonimo
        con la possibilità di partizionare il
        processore in più parti e quindi avere più
        sistemi operativi.... quindi anche zLinux
        che viene ora supportato da MySQL.
        Un buon passo, peccato che per ora My sql
        non supporti le subquery :)
        EnricoE neanche l'integrità referenziale.....
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi confondo io o la Redazione?
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          con la possibilità di partizionare il

          processore in più parti e quindi avere più

          sistemi operativi.... quindi anche zLinux

          che viene ora supportato da MySQL.

          Un buon passo, peccato che per ora My sql

          non supporti le subquery :)

          Enrico

          E neanche l'integrità referenziale.....E neanche le Stored Procedures, che insieme all'integritàreferenziale (se non ricordo male) dovrebbero essere disponibili dalla versione 5 (fra 3 anni ?). Resta comunqueun'ottima alternativa per database non troppo complessi,specialmente affacciati a reti poco sicure: ha policy disicurezza state-of-the-art ed è molto veloce.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi confondo io o la Redazione?
            Insomma va veloce perche' non supporta niente :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi confondo io o la Redazione?
            - Scritto da: Anonimo
            Insomma va veloce perche' non supporta
            niente :-)Togli il supporto alle transazioni(anche se mysql le supporta solo usando particolari titpi di tabelle), trigger e constraint e qualsiasi db server-based è un scheggia......
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi confondo io o la Redazione?
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          con la possibilità di partizionare il

          processore in più parti e quindi avere più

          sistemi operativi.... quindi anche zLinux

          che viene ora supportato da MySQL.

          Un buon passo, peccato che per ora My sql

          non supporti le subquery :)

          Enrico

          E neanche l'integrità referenziale.....Per quanto ne so io l'integrità refernziale è supportata. In MySql quando si crea una nuova tabella se ne può scegliere il tipo. Quello di default si chiama MyISAM ed effettivamente non supporta l'integrità referenziale. Scegliendo il tipo InnoDB, che credo che sia un tipo aggiunto relativamente di recente e che permette anche le operazioni di rollback, si dovrebbe essere in grado di utilizzare l'integrità referenziale. Attenzione, per poter utilizzare le tabelle di tipo InnoDB bisogna fare alcune configurazioni, che comunque, sono spiegate nella documentazione.Ciao a tutti, Luca.
          • matteooooo scrive:
            Re: Mi confondo io o la Redazione?

            referenziale. Attenzione, per poter
            utilizzare le tabelle di tipo InnoDB bisogna
            fare alcune configurazioni, che comunque,
            sono spiegate nella documentazione.

            Ciao a tutti, Luca.Integrità referenziale != transazioni
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi confondo io o la Redazione?
      Stai buono, lasciaci lavorare a noi, sui mainframe
  • Anonimo scrive:
    Una corsa all'anagrafe...
    "MySQL per Linux consentirà agli sviluppatori di trarre vantaggio dalle peculiarità dei mainframe, permettendo loro di consolidare l'infrastruttura server e, grazie alla natura open source di questo database, di abbassare i costi", ha affermato Susan Dekeukelaere, IBM Program Director Linux Marketing.La signora ha anche contestualmente annunciato che intende cambiare il suo nome in Susan Doe, essendosi stancata di vedere il suo prossimo contorcersi in scioglilingua improponibili e di perdere sistematicamente l'aereo ogni volta che l'addetta alla reception la costringe a fare lo spelling.
Chiudi i commenti