Nokia dedica un 8800 all'Aston Martin

Un'Aston Martin a poco più di mille euro? Sì, ma è solo un telefonino...

Roma – Arriva dal mercato della telefonia mobile una ulteriore conferma che Nokia , come altri produttori, ha trovato negli appassionati dei motori una lucrosa fetta di mercato: è infatti stata annunciata una special edition di un telefonino dedicato alla prestigiosa casa automobilistica Aston Martin .

L’eleganza britannica dell’azienda di Gaydon (ormai parte del gruppo Ford) entra infatti in una versione limitata del modello 8800, a cui il colosso finlandese aggiunge la griffe Aston Martin Edition sull’involucro (o carrozzeria?) insieme ad un corposo corredo customizzato con sfondi, screensaver e suonerie, che vanno ad aggiungersi a quelle già rese disponibili nella versione standard e anch’esse griffate, da Ryuichi Sakamoto.

l'ultimo Nokia Invariate le caratteristiche telefoniche del modello, già descritto da Punto Informatico alla sua presentazione, avvenuta quasi un anno fa.

Diverso è il prezzo, che è decisamente più abbordabile di qualunque Aston Martin attualmente in produzione (e forse anche fuori produzione), ma che è pur sempre di un certo livello, attestandosi attorno ai 1200 euro. E che si rivela comunque molto più “conveniente” delle collezioni “automobilistiche” di Vertu , brand aristocratico di Nokia, che hanno ben altro target .

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ma perfavore...
    Spendono ogni mese milioni di euro per la pubblicità... questo Natale era impossibile guardare la TV, ogni 30 secondi partiva lo spot di quello o quell'altro operatore... le tariffe degli spazi pubblicitari nella metropolitana di Milano sono triplicate in pochi anni eppure loro continuano a tappezzarli (anzi, ormai sono tra i pochi che se lo possono permettere)... sponsorizzano eventi sportivi di primissimo piano... però ci gaudagnano troppo poco...
  • Anonimo scrive:
    baggianate
    Ora per romperci le ball con la pubblicita` anche sul cellulare, inventano che non ci guadagnano piu`. Ci straguadagnano abbondantemente. Se pago, la pubblicita` non la voglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: baggianate
      Quoto in pieno!Fate un semplice conto: in italia ci sono 50 milioni di telefonini. Se ognuno di noi fa almeno una chiamata al giorno (e c'è chi ne fa decine...) gli operatori guadagnano almeno 50 milioni di "scatti alla risposta" ogni giorno (ma sono sicuro siano di più) che alla cifra assurda di 15 centesimi di euro si traducono in 7,5 milioni di euro al giorno, che si traducono a loro volta in 2737,5 milioni di euro all'anno SOLO PER SCATTI ALLA RISPOSTA!!! (e... ripeto... secondo me è una semplice e grossolana stima per difetto...).senza, ovviamente, contare la spesa per la telefonata in se stessa e, grossa fetta di mercato, per i famigerati SMS, per i quali il guadagno penso sia superiore allo scatto alla risposta......e ci vengono a dire che "non ci stanno dentro"? BAGGIANATE!!!
  • Anonimo scrive:
    ssss
    un ottimo servizio per giapponesi o americani.pekkato che la coglionaggine eruopea ancora nn sia così dilagante (anche se siamo lì)
Chiudi i commenti