Nokia e lo smartphone del Web

Il gigante finlandese ha lanciato una massiccia campagna di voto: per selezionare dal basso le caratteristiche del prossimo cellulare high tech di Espoo

Roma – C’è una particolare sezione, all’interno del blog ufficiale di Nokia, che ha recentemente lanciato un contest decisamente curioso. Tra la metà di marzo e la fine del prossimo aprile, i fan del gigante finlandese potranno assemblare a proprio piacimento quello che sarà il futuro smartphone made in Espoo . Nokia ha cioé mostrato l’intenzione di voler fare affidamento sui semplici consumatori, dando loro la possibilità di inviare i propri modelli prediletti del prossimo dispositivo mobile .

Un’iniziativa partita il 15 marzo scorso, con le prime caratteristiche basilari messe a disposizione degli utenti sullo stesso blog. Caratteristiche su quello che sarà il display e l’interfaccia utente del prossimo dispositivo di Nokia. Un grafico dinamico in tre colori indicherà poi all’utente il livello di equilibrio delle sue scelte, in particolare se troppo poco ambiziose o scarsamente praticabili.

Il prossimo 22 marzo verranno poi aperte le selezioni per quanto concerne il formato e le dimensioni del futuro smartphone, seguite a fine mese dalle caratteristiche in termini di materiali . Escluse dalle opzioni le caratteristiche legate all’hardware del dispositivo, a causa della possibilità concreta di evoluzioni troppo repentine nel settore in continua mutazione dell’high tech.

A partire dal 5 aprile, poi, gli utenti di Nokia potranno scegliere quale sistema operativo dovrebbe implementare il nuovo smartphone made in Espoo . Bisognerà in pratica scegliere tra quello basato su Linux, MeeGo, e il sistema operativo Symbian. Alla fine, dopo ulteriori sessioni di voto, i netizen potranno inviare il loro prototipo finale, che verrà valutato da una sorta di commissione interna all’azienda finlandese.

E pare che questa operazione abbia funzionato , raccogliendo circa 3mila voti nel giro di 24 ore. Ma cosa sembrano preferire i netizen? Secondo Nokia, uno schermo di 4,5 pollici (11,5 cm circa), abbinato ad una risoluzione dello schermo in 16:9 e una tastiera di tipo QWERTY. Caratteristiche basilari per costruire uno smartphone a immagine e somiglianza degli abitanti della Rete.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Uno scrive:
    Il colore
    Il colore potrebbe essere la killer application, chiaro se con un ebook reader, posso leggere riviste e giornali, a colori sarebbe molto interessante...... Vediamo i prezzi.... potrebbe essere anche lo strumento con il quale portare brochure in giro......
    • ruppolo scrive:
      Re: Il colore
      - Scritto da: Uno
      potrebbe
      essere anche lo strumento con il quale portare
      brochure in
      giro......Quello è l'iPad, di meglio non esiste nulla.
      • zuzzurro scrive:
        Re: Il colore
        KABOOOM!E pensare che in un'altra notizia stavo per quotarti....
        • ruppolo scrive:
          Re: Il colore
          - Scritto da: zuzzurro
          KABOOOM!
          E pensare che in un'altra notizia stavo per
          quotarti....Vuoi dire che esiste qualcosa di meglio per portare in giro brochure? Cosa?
      • FinalCut scrive:
        Re: Il colore
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Uno

        potrebbe

        essere anche lo strumento con il quale portare

        brochure in

        giro......

        Quello è l'iPad, di meglio non esiste nulla.Le "brochure" sono un concetto superato ma non glielo dire lascia che lo scoprano da soli tra qualche anno, intanto noi ci avvantaggiamo "del mezzo" utilizzato come sempre dal 1984 ad oggi...Già una presentazione in keynote su iPad è mille volte avanti, figuriamoci una app dedicata..(apple)(linux)
  • JosaFat scrive:
    Avvistato un iLiad su PI
    Almeno in foto, c'è. Chissà se è parte dell'articolo originale, oppure l'hanno fatta loro...
  • LucaS69 scrive:
    Flepia
    Non è male la resa del Flepia.Peccato che il costo sia esorbitante circa 3 volte un ereader B&W di prezzo medio.Così sono prodotti assolutamente fuori mercato anche per gli appassionati, visto anche che la tecnologia ancora giovane si deprezza velocemente.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 marzo 2010 12.45-----------------------------------------------------------
  • MiSk scrive:
    E Reader
    Leggere "KEN IL GUERRIERO" con le pagine a colori non ha prezzo.L'iPad non è e-reader. Gli E-Reader dovrebbero sostituire i libri.I libri non possono essere letti al buio, di conseguenza un e-reader ha bisogno di luce. Un vantaggio degli e-reader è che possono essere letti con la luca del sole, un lcd al sole = specchio!L'iPad è uno strumento multimediale a differenza di un e-reader.
    • Certo certo scrive:
      Re: E Reader
      Quoto e aggiungo che ormai non si può fare a meno del colore. Quindi che trovino alla svelta una soluzione efficace e abbordabile come prezzo, perchè credo che fino ad allora il mercato degli e-reader non partirà proprio.[img]http://www.gardenofpraise.com/images/reader.jpg[/img]
    • JosaFat scrive:
      Re: E Reader
      Concordo in buona parte. Non però al fatto che sia così necessario il colore. Fumetti a colori ne leggo pochi, e in genere mi scopro a preferire quelli in B/N. Ormai anche i giornali sono a colori, ma non è che ne senta particolarmente bisogno. Imparassero a impaginare meglio... ad esempio, Il fatto Quotidiano avrà dei buoni contenuti, ma l'impaginatore sembra rubato alle rivistacce tipo "Cronaca vera".
      • MiSk scrive:
        Re: E Reader
        teoricamente non avremmo bisogno neanche di una macchina che ti fa 200Kh dato che il limite è di 130, però le fanno perchè sono fiche.Quella dei fumetti era una battuta avendo visto la foto, però su alcuni testi scolastici e/o professionali il colore è di vitale importanza. Per esempio "leggere" un dipindo, un grafico, una foto.
  • ruppolo scrive:
    Fatica sprecata
    I colori hanno bisogno di molta luce.
    • MeX scrive:
      Re: Fatica sprecata
      perché? é la stessa identica cosa della carta.Anche la carta ha bisogno di molta luce, al buio non leggi
      • rock3r scrive:
        Re: Fatica sprecata
        era un modo sottile per sottolineare come tutti gli ebook reader secondo lui in futuro avranno lo schermo lcd, come l'itampon
        • shevathas scrive:
          Re: Fatica sprecata
          - Scritto da: rock3r
          era un modo sottile per sottolineare come tutti
          gli ebook reader secondo lui in futuro avranno lo
          schermo lcd, come
          l'itamponla rogna è che lo schermo retroilluminato alla lunga rimane molto fastidioso. Il vantaggio dell'e-ink è proprio il fatto di non affaticare gli occhi come gli schermi LCD.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Fatica sprecata

            la rogna è che lo schermo retroilluminato alla
            lunga rimane molto fastidioso. Il vantaggio
            dell'e-ink è proprio il fatto di non affaticare
            gli occhi come gli schermi
            LCD.Il macaco non legge, guarda le figure. Se si muovono in maniera "cool" tanto meglio.
          • Certo certo scrive:
            Re: Fatica sprecata
            Ha ha ha! Lollo!Quoto, comunque.
          • palle scrive:
            Re: Fatica sprecata
            - Scritto da: nome e cognome

            la rogna è che lo schermo retroilluminato alla

            lunga rimane molto fastidioso. Il vantaggio

            dell'e-ink è proprio il fatto di non affaticare

            gli occhi come gli schermi

            LCD.

            Il macaco non legge, guarda le figure. Se si
            muovono in maniera "cool" tanto
            meglio.Da quello che vedo qui in azienda, sono più in winari quelli che non leggono e guardano solo le figure. Anche perché, avendo il pc sempre bloccato, non possono far altro che star lì, inebetiti, davanti al monitor a guardare le finestre vuote...
          • MeX scrive:
            Re: Fatica sprecata
            vero.É pur vero che se vuoi fare un "iPad qualcosa" ADESSO, l'e-ink non é pronto.In futuro puó essere che soppiantera l'LCD... ma per adesso é troppo indietro.
          • FDG scrive:
            Re: Fatica sprecata
            - Scritto da: MeX
            É pur vero che se vuoi fare un "iPad qualcosa"
            ADESSO, l'e-ink non é
            pronto.

            In futuro puó essere che soppiantera l'LCD... ma
            per adesso é troppo
            indietro.E che devo aggiungere? Avete detto tutto! ;)
          • shevathas scrive:
            Re: Fatica sprecata

            É pur vero che se vuoi fare un "iPad qualcosa"
            ADESSO, l'e-ink non é
            pronto.come avevo scritto nei messaggi precedenti eBook reader e iPad difficilmente andranno in diretta concorrenza. Si tratta di due prodotti con obiettivi differenti e che mirano a due nicchie di mercato abbastanza separate, tanto per fare un esempio come uno scooter ed una berlina di lusso. Se a me serve qualcosa per consegnare velocemente le pizze è inutile menarla con la comodità per i lunghi viaggi, gli interni in pelle, il navigatore integrato e l'autoradio con l'mp3.
            In futuro puó essere che soppiantera l'LCD... ma
            per adesso é troppo
            indietro.può darsi che la tecnologia per i monitor cambi in futuro ma credo che questo conti poco esisterà sempre una nicchia di dispositivi "grezzi" ed economici mirati a fare poche cose precise.
          • MeX scrive:
            Re: Fatica sprecata
            in effetti no, iPad non é in concorrenza con "gli" ebook...Piú magari con un Kindle.Io ho il sony PRS che non fa niente, se non mostrarti pagine (un libro appunto)Certo il mio Sony é inutilizzabile per un libro di testo di biologia per esempio...Inoltre l'LCD consente anche la visione di video... immaginate libri di testo con illustrazioni e video/audio a coloriNon so se l'e-ink raggiungerá mai quelle prestazioni, spero di si, perché é un ottima tecnologia per la lettura (ma solo dei romanzi per adesso)
          • observer scrive:
            Re: Fatica sprecata
            Il libro non è mica un ipertesto.... L'e-book deve essere la trasposizione in digitale di un libro. Quindi se vuoi fare un dispositivo ebook reader, non devi usare l'lcd, altrimenti anche il netbook è un ebook reader oltre ad avere un browser a 360°
          • MeX scrive:
            Re: Fatica sprecata
            un libro era anche scritto a mano e non aveva fotografie...Se in futuro un libro puó includere video e menu "navigabili" perché non dovrebbero implementarli?
          • JosaFat scrive:
            Re: Fatica sprecata
            L'e-paper non è nata per sconfiggere le tecnologie come OLED e LCD. Sono due cose diverse. Se l'epaper arriverà a poter essere veloce al punto tale di poter visualizzare dei filmati, bene, altrimenti continuerà a fare quello per cui è nata, cioè essere carta elettronica. L'ipad cerca di prendere un po' del netbook e un po' dell'e-reader per avvicinare due mondi e due pubblici. Ma non può competere con questi nei loro rispettivi campi.Avremo forse in futuro più reader con doppio monitor, tipo il Nook. A quel punto, interfaccia di navigazione eo per programmi su lcd, e ottima, sana, rilassante lettura di libri/saggi/giornali/fumetti su e-paper.
          • MeX scrive:
            Re: Fatica sprecata
            non credo molto al doppio monitor.Credo piú al massimo ad un e-paper messo "sopra" l'LCD
          • Portavoce universale scrive:
            Re: Fatica sprecata

            L'ipad cerca di prendere un po' del netbook e un
            po' dell'e-reader per avvicinare due mondi e due
            pubblici. Ma non può competere con questi nei
            loro rispettivi
            campi.Mi sa che il campo dei netbook non è altro che quello del "prezzaccio"
          • JosaFat scrive:
            Re: Fatica sprecata
            non capisco perché se non ti chiedono più soldi di quello che vale una cosa, la devi svalutare. dovrebbe essere meglio un netbook se costasse 1000 euro?
        • Certo certo scrive:
          Re: Fatica sprecata
          - Scritto da: rock3r
          era un modo sottile per sottolineare come tutti
          gli ebook reader secondo lui in futuro avranno lo
          schermo lcd, come
          l'itamponNon perde occasione per tirare acqua alla mela. Steve ha già pronto un premio per il miglior rappresentante macaco. In suo onore è stato battezzato come "il ruppolo d'oro".
      • ruppolo scrive:
        Re: Fatica sprecata
        - Scritto da: MeX
        perché? é la stessa identica cosa della carta.

        Anche la carta ha bisogno di molta luce, al buio
        non
        leggiNon si tratta di leggere, il testo solitamente è nero su fondo bianco anche nelle pubblicazioni a colori. In fatto è che che vuoi godere dei colori, ovvero vedere una bella immagine, ti serve molta luce, sia sulla carta che su questo reader. Il problema è però che il reader è molto più riflettente della carta, quindi o ti becchi i riflessi o tutto diventa sbiadito, a seconda se il pannello ha la pellicola anti riflesso o meno. Già certi tipi di carta presentano questo problema, figuriamoci una superficie di plastica.Ah, non dimentichiamo un altro dettaglio sugli attuali e-paper: bianco e nero a 4 bit, quindi le foto sono penose anche in bianco e nero.
        • MeX scrive:
          Re: Fatica sprecata
          se parliamo di foto, l'e-ink attuale non é sicuramente adatto, per leggere e basta invece é molto comodo
        • shevathas scrive:
          Re: Fatica sprecata

          Non si tratta di leggere, il testo solitamente è
          nero su fondo bianco anche nelle pubblicazioni a
          colori. In fatto è che che vuoi godere dei
          colori, ovvero vedere una bella immagine, ti
          serve molta luce, sia sulla carta che su questo
          reader. questo può capitare per alcuni tipi di libri, ma saranno si e no un 5%.
          Il problema è però che il reader è molto
          più riflettente della carta, quindi o ti becchi i
          riflessi o tutto diventa sbiadito, a seconda se
          il pannello ha la pellicola anti riflesso o meno.con l'iliad non ho avuto particolari problemi di riflessione, si legge benissimo ed anche le immagini sono abbastanza definite considerando il tipo di display.
          Ah, non dimentichiamo un altro dettaglio sugli
          attuali e-paper: bianco e nero a 4 bit, quindi le
          foto sono penose anche in bianco e
          nero.se devo vedere foto in alta definizione mi acchiappo una cornice digitale.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Fatica sprecata
          Dai, non ti arrampicare sui vetri.Tanto sappiamo tutti che quello che vuoi dire è "l'ipad non ce l'ha, quindi per forza quella funzione fa schifo"
    • zuzzurro scrive:
      Re: Fatica sprecata
      Per fortuna! meno problemi di vista!
Chiudi i commenti