Nokia indaghi sui cellulari che esplodono

Non è una barzelletta, è quanto un gruppo di consumatori olandesi ha chiesto a Nokia dopo un paio di casi assunti agli onori della cronaca. Ma Nokia nikkia


Roma – Sono di nuovo partiti lancia in resta quelli di Consumentenbond, associazione di consumatori olandese celebre per il proprio aggressivo dinamismo. Questa volta ce l’hanno con il colosso finlandese dei telefonini, Nokia, che a loro dire non può chiamarsi fuori dai casi dei cellulari che scoppiano .

In particolare Consumentenbond ha richiamato l’attenzione dei media su due episodi di cronaca. Il primo relativo ad una donna di 33 anni, olandese, che lo scorso agosto si è vista esplodere il telefonino in mano riportando brutte bruciature alla mano e al viso. Il secondo riguarda invece l’esplosione di un cellulare nei pantaloni di un commesso di un supermercato de L’Aia: in quel caso le conseguenze sono state bruciature sulle gambe.

Secondo i consumatori olandesi, Nokia deve provvedere immediatamente ad una approfondita indagine interna sui metodi di produzione e sui materiali impiegati, per rassicurare il pubblico circa la sicurezza dei propri dispositivi. Secondo l’associazione, non basta quanto dichiarato da Nokia a proposito del primo caso, cioè che il telefonino esploso sarebbe stato dotato di batteria non originale che avrebbe dunque provocato il fatal contatto . Tanto più, dicono quelli di Consumentenbond, che nel secondo caso, lo sfortunato commesso utilizzava batterie originali.

“Non possono più dire – ha attaccato la portavoce dell’associazione – che si tratta solo di incidenti: in poche settimane sono esplosi due cellulari”.

Nokia da parte sua ha già affermato che sta investigando su quanto avvenuto e si è limitata ad affermare che “in casi del genere in passato in Europa si è evidenziato come non fossero state utilizzate batterie originali”.

Nel recente passato Consumentenbond aveva accusato Epson di far pagare troppo le cartucce per stampanti. Un caso che è finito con le scuse dell’associazione alla Epson. Finirà così anche questa volta?

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    oracle non è leader di mercato??????????
    forse faresti bene a leggerti qualche dato...M$ sarà sicuramente leader (o lader per dirla alla milanese..) del mercato dei s.o. ma per quanto riguarda il mercato di database sicuramente oracle è leader indiscusso.ps: adesso qualcuno dirà...NO, IBM è leader nel mercato db....SBAGLIATO! il binomio IBM+Informix ha la fetta più grande....ma IBM da sola è notevolmente sotto Oracle..
    • Anonimo scrive:
      Re: oracle non è leader di mercato??????????
      - Scritto da: Anonimo
      forse faresti bene a leggerti qualche
      dato...M$ sarà sicuramente leader (o lader
      per dirla alla milanese..) del mercato dei
      s.o. ma per quanto riguarda il mercato di
      database sicuramente oracle è leader
      indiscusso.

      ps: adesso qualcuno dirà...NO, IBM è leader
      nel mercato db....SBAGLIATO! il binomio
      IBM+Informix ha la fetta più grande....ma
      IBM da sola è notevolmente sotto Oracle..una sola parola: MSSQL Server (...anzi due) :-)(win)
  • Anonimo scrive:
    Già vedo mozilla nudo...
    ahahaha ahha ahahhaha hahahah......povero animale preistorico... si ridurrà ad andare in giro con l'unica tecnologia che gli sarà consentita: le gif animate.AHAHA AHAHAHAH AHAHAHAHAH AHAHAHAHAHHAHAHAHAHAH
  • Anonimo scrive:
    oracle e chi se ne approfitta
    oracle sa perfettamente che prima o poi, chi installa il suo software si farà sentire e avrà bisogno di supporto.ci sono invece aziende che se ne approfittano: installano il db oracle se nza avere la licenza e rivendonoil servizio in asp.....oppure vendono le stesse licenze oracle senza acquistarle (tanto per il cliente vale la fattura di acquisto, non esiste alcun certificato di licenza).così si sopravvive alla recessione (a scapito degli onesti)ciao
  • Anonimo scrive:
    M$ non odia i pirati.
    M$ ha ormai il 95% del mercato l'unico modo di guadagnare di piu' e' bastonare i cosidetti "piratoni" che hanno contribuito notevolmente alla diffusione di Winzoz.Adesso non servono piu' ed e' il momento di spremere anche questi :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: M$ non odia i pirati.
      - Scritto da: Anonimo
      M$ ha ormai il 95% del mercato l'unico modo
      di guadagnare di piu' e' bastonare i
      cosidetti "piratoni" che hanno contribuito
      notevolmente alla diffusione di Winzoz.
      Adesso non servono piu' ed e' il momento di
      spremere anche questi :-Dsi parlava di oracle, forse non è più nulla interessante senza mettere in mezzo MS.
      • Anonimo scrive:
        Re: M$ non odia i pirati.

        si parlava di oracle, forse non è più nulla
        interessante senza mettere in mezzo MS.L'idea e' che Oracle non e' ancora il leader di mercato e quindi non dovrebbe essere conveniente un politica caccia pirati.E' meglio che le aziende piratino, adottino, utilizzino e poi, dooopo paghino tutto il dovuto.
  • Mechano scrive:
    Non sara' che...
    Io non ci credo che Oracle possa arrivare a tanto......Ma ci sono aziende anche grandi che producono software per le Pubbliche Amministrazioni che vendono contratti d'assistenza per N client, e lasciano il cliente libero di fare tutte le installazioni che vuole. Alla scadenza del contratto per il rinnovo viene chiesto: "quante installazioni avete?", e alla risposta che mostra che sono superiori a quelle vendute l'anno prima, gli viene chiesto di pagare un contratto maggiorato perche' i client son di piu' di quelli dell'anno prima, oppure di rimuovere quelli in piu'.Molti clienti preferiscono pagare che rimuovere client importanti ormai utilizzati dai dipendenti.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
  • Anonimo scrive:
    La oracle i $ non li fa vendendo s-ware
    Il loro vero guadagno sta nella customizzazione e nella realizzazione di situazioni "complesse".I soldi della licenza allora sono bruscolini a confronto; come IBM con linux, i soldi vengono dall'assistenza e dai servizi.Diverso e' per Ms che offre molti dei suoi prodotti (ma non tutti) come coglion-proof e che quindi teoricamente non necessitano di assistenza massiccia (e remunerativa).
    • Anonimo scrive:
      Re: La oracle i $ non li fa vendendo s-w

      coglion-proofROTFLMAO!!! GRANDE!!! :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: La oracle i $ non li fa vendendo s-ware
      a parte che non mi va se mi danno del coglione, ho provato il nuovo Oracle. Rilevo 2 cose:- l'accrocchio MS non è ancora confrontabile per funzionalità con Oracle- finalmente Oracle ha ridotto da 6 a 1 il numero di cd per l'istallazione che risulta molto più easy rispetto a quanto temessi (sapete sono un coglione!).Saluti!
      • Anonimo scrive:
        Re: La oracle i $ non li fa vendendo s-ware
        sono perettamente d'accordo...credo che l'equazione Oracle:Micro$oft=ferrari:fiat sia calzante.... logicamente la ferrari è per pochi, è difficile da guidare e costa di più....tuttavia è stata,è e rimarrà il sogno di tutti:-)
        • Anonimo scrive:
          Re: compito per casa
          fatevi fare una quotazione da listino sia da MS che da ORCL su 10 licenze - utenti. Qual'è la differenza di costo? Quale tipo di supporto offrono i due?
    • Anonimo scrive:
      Re: La oracle i $ non li fa vendendo s-ware
      - Scritto da: Anonimo
      Il loro vero guadagno sta nella
      customizzazione e nella realizzazione di
      situazioni "complesseROTFL
    • paulatz scrive:
      Re: La oracle i $ non li fa vendendo s-ware
      Neanche la M$ fa soldi vendendo softwarecioè, la M$ fa soldi vendendo, ma non si può dire che quello che vende sia software
    • Anonimo scrive:
      Re: La oracle i $ non li fa vendendo s-ware

      Diverso e' per Ms che offre molti dei suoi
      prodotti (ma non tutti) come coglion-proof e
      che quindi teoricamente non necessitano di
      assistenza massiccia (e remunerativa).Non necessitano di assitenza? io conosco parecchia gente che vive facendo assistenza su prodotti MS, a partire dai piccoli negozi che lavorano con i privati per finire con aziende che si occupano di grandi network basati su win.Aspetta, scommetto che punti sul fatto che hai detto "teoricamente" e "ma non tutti", il che rende i prodotti MS alla pari di quelli che hai elencato prima.
  • Anonimo scrive:
    customer trusting
    Credo sia molto semplicemente un fatto di "onestà"aziendale. Oracle ti pemette di scaricare tutti i prodotti dal sito web senza che dopo 30 giorni "scadano" e tu debba disinstallare il tutto....Provate a chiedere a Micro$oft e compagnia bella se vi lasciano scricare windows xp o sql server, installarlo e utilizzarlo per il tempo che si ritiene necessario.....avrete a che fare con "time bomb", password varie, registrazioni kilometriche etc..etc...E' solo questione di fiducia da parte di una grande azienda nei confronti dei propri clienti....Credo sia una filosofia vincente che a lungo temine sicuramente premierà....
    • Anonimo scrive:
      Re: customer trusting
      Ma lo sapete che acquistando ad esempio una versione base del database a casa ricevete un cd pack con la versione più avanzata...poi sta al cliente installare la versione che ha pagato....sono d'accordo con il tizio del msg precedente....è pura questione di fiducia nei propri clienti
    • Anonimo scrive:
      Re: customer trusting
      -
      E' solo questione di fiducia da parte di una
      grande azienda nei confronti dei propri
      clienti....
      Credo sia una filosofia vincente che a lungo
      temine sicuramente premierà....E' sopratutto una questione di buon senso. Nessuna azienda seria si installa Oracle senza poi dotarsi di licenza, anche perche' nel 90% dei casi quel server si usa anche per app che vanno su InternetPiero
    • Anonimo scrive:
      Re: customer trusting
      - Scritto da: Anonimo
      Credo sia molto semplicemente un fatto di
      "onestà"aziendale. Oracle ti pemette di
      scaricare tutti i prodotti dal sito web
      senza che dopo 30 giorni "scadano" e tu
      debba disinstallare il tutto....Provate a
      chiedere a Micro$oft e compagnia bella se vi
      lasciano scricare windows xp o sql server,
      installarlo e utilizzarlo per il tempo che
      si ritiene necessario.....avrete a che fare
      con "time bomb", password varie,
      registrazioni kilometriche etc..etc...
      E' solo questione di fiducia da parte di una
      grande azienda nei confronti dei propri
      clienti....
      Credo sia una filosofia vincente che a lungo
      temine sicuramente premierà....Forse dimentichi che il target è decisamente diverso, pochi se ne fanno qualcosa di un cd di oracle completamente sprotetto, a qualcuno in più forse interesserebbe un office o un win xp.
  • Anonimo scrive:
    Ci manca che mi spengano il pc ...
    davvero gentili....
  • Anonimo scrive:
    pirateria
    la pirateria è benefica! aumenta "l'autonomia della flotta". ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: pirateria
      - Scritto da: Anonimo
      la pirateria è benefica! aumenta
      "l'autonomia della flotta".
      ;)Ma i "marinai" siamo noi!;-)
  • Anonimo scrive:
    E grazie! Tanto oracle la pagano!
    E tante grazie, quelli che usano oracle di solito 7 su 10 licenze le pagano. Vorrei vedere se parlerebbero ancora così se fossero produttori di giochi ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: E grazie! Tanto oracle la pagano!
      - Scritto da: Anonimo
      E tante grazie, quelli che usano oracle di
      solito 7 su 10 licenze le pagano. Vorrei
      vedere se parlerebbero ancora così se
      fossero produttori di giochi ;)Innanzitutto l'italiano non non e' un'opinione.Poi scusa ma ti sembra normale vendere Shadows of undrentide a 30 euro quando nnon e' altro che uno squallido mod? .......
      • Anonimo scrive:
        Re: E grazie! Tanto oracle la pagano!
        - Scritto da: sigmund

        vedere se parlerebbero ancora così se

        fossero produttori di giochi ;)

        Innanzitutto l'italiano non non e'
        un'opinione.magari aveva paura che "parlassero" fosse brevettato :)
        • Anonimo scrive:
          Re: E grazie! Tanto oracle la pagano!
          noranti: se leggete bene la frase, anche se contorta, è perfettamente corretta. Il condizionale e il congiuntivo sono al posto giusto.Se invece di fare i saputelli abbassaste un po' la cresta......:)
        • Anonimo scrive:
          Re: E grazie! Tanto oracle la pagano!
          i sentito una frase (corretta) del tipo:se fosse così, vorrei sapere se parlerebbe......(non si può dire: se fosse così, vorrei sapere se parlasse.... secondo voi ha senso? No, stravolge la frase ed è scorretto)Quindi la frase:"Vorrei vedere se parlerebbero ancora così se fossero produttori di giochi"contenente come sopra i due "SE" è perfettamente corretta, semplicemente ha posposto il congiuntivo. Ma come in questo caso è possibile far seguire il se da un condizionale.
        • Anonimo scrive:
          Re: E grazie! Tanto oracle la pagano!
          sidererei proporre ai profondi conoscitori della Lingua Italiana il seguente link:http://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.php?id=4011&ctg_id=93Argomento trattato:Pròtasi del periodo ipotetico con il verbo al congiuntivo trapassato o al condizionale.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: E grazie! Tanto oracle la pagano!
        - Scritto da: sigmund

        - Scritto da: Anonimo

        E tante grazie, quelli che usano oracle di

        solito 7 su 10 licenze le pagano. Vorrei

        vedere se parlerebbero ancora così se

        fossero produttori di giochi ;)

        Innanzitutto l'italiano non non e'
        un'opinione.Guarda che lui ha scritto giusto, siete voi che non sapete l'italiano (troll)
        • Anonimo scrive:
          Re: puntualizziamo
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: sigmund
          Vorrei


          vedere se parlerebbero ancora così se


          fossero produttori di giochi ;)


          l'italiano non non e'

          un'opinione.

          Guarda che lui ha scritto giusto,(troll)eh no, il condizionale va bene prima del sedopo il se ci vuole ilcongiuntivoquindi vorrei vedere come parlerebbero se...oppurevorrei vedere separlassero come...
          • Anonimo scrive:
            Re: puntualizziamo
            usate se mi intrometto, ma la frase è perfettamente corretta.Purtroppo però c'è chi della sintassi ne fa un'opinione...
      • MemoRemigi scrive:
        pignoliamo :)
        - Scritto da: sigmund

        - Scritto da: Anonimo

        E tante grazie, quelli che usano oracle di

        solito 7 su 10 licenze le pagano. Vorrei

        vedere se parlerebbero ancora così se

        fossero produttori di giochi ;)

        Innanzitutto l'italiano non non e'
        un'opinione.Guarda che ha scritto correttamente, infatti la frase la puoi riscrivere così:"se fossero produttori di giochi, vorrei sapere se parlerebbero ancora così"In pratica ho spostato i pezzi, ma la frase è corretta.
    • Anonimo scrive:
      Re: E grazie! Tanto oracle la pagano!
      - Scritto da: Anonimo
      E tante grazie, quelli che usano oracle di
      solito 7 su 10 licenze le pagano. Vorrei
      vedere se parlerebbero ancora così se
      fossero produttori di giochi ;)Ok, altri hanno fatto notare difetti grammaticali, io invece vorrei fare riflettere sul fatto che se una aziendaorganizzazione fa il "cane mastino" e mostra arroganza su una questione del genere salta automaticamente agli occhi come antipatica (vi sta simpatica la RIAA ? O la BSA ?).Oracle, con toni più rilassati fa notare che la galera o i sequestri di dati ed hardware non servono a niente; se non sei in regola, paghi, e ti metti in regola.E subito diventa più "simpatica".Credo che molti, rassicurati dai toni di Oracle, saranno più "contenti" di fare affari con loro.
      • Anonimo scrive:
        Re: E grazie! Tanto oracle la pagano!
        - Scritto da: Anonimo

        e mostra arroganza su una questione del
        genere salta automaticamente agli occhi come
        antipatica (vi sta simpatica la RIAA ? O la
        BSA ?).Pensa te che la RIAA la conoscevo 16 anni fa quando mi montavo gli ampli, per la curva di equalizzazione del pickup. Ora non riesce a starmi del tutto antipatica... anche perche' io i CD me li compro, chiusa parentesi.
        Oracle, con toni più rilassati fa notare che
        la galera o i sequestri di dati ed hardware
        non servono a niente; se non sei in regola,
        paghi, e ti metti in regola.Che poi e' quello che vanno ripetendo i vari avvocati esperti-di-software da svariati anni. Copiare software o usare multilicenze non autorizzate e' un "illecito amministrativo", cioe' una robetta da multa e poco piu', come avevano stabilito anche diverse sentenze prima della sterzata medievale dell'ultima legge-capestro sul "diritto d'autore". E sarebbe il caso di distinguere una volta per tutte chi ci ricava un guadagno ("spacciatori" di software copiato in grandi quantita'), le aziende che cercano solo di economizzare o comprano hardware "all inclusive" senza sapere una cefola e infine i privati per l'uso "personale" in casa, che non rompe i maroni a nessuno anche perche' nessuno di quelli che copiano autocad o un compilatore borland enterprise per smanettare sul PC di casa potrebbe o vorrebbe mai comprare una licenza autocad (o orcad o oracle o il diavolo che volete, che costa n volte il prezzo del PC).Ci vuole tanto per farlo capire ai capoccioni e ai politici?
    • Anonimo scrive:
      Re: realismo
      le aziende non fanno mai beneficenza. Però ce ne sono che han più stile delle altre. Sicuramente Oracle non avrà probs di licensing sui clienti-azienda, ma a quel livello nemmeno MS... e l'istallato Oracle è molto più frequente in ambito DB rispetto a MS.
    • Anonimo scrive:
      Re: E grazie! Tanto oracle la pagano!
      1) ORACLE fa ottimi prodotti , non solo DB e la gente li compra volentirei, al contrario di MS.2) in italy nelle piccole aziende il 50% del sw oracle non e licenziato.Quando anche la MS e altre aziende simili faranno buoni prodotti, le persone non ci penseranno 2 volte a comprare eppoi nelle aziende quasi tutti i pc con M$ win sono licenziati.l'80% del business di MS e su windows che se lo fa pagare a peso d oro.I prezzi sono alti perche con una licenza se ne pagano 49 altre pirata.Scendessero i prezzi e tutti comprerebbero ( o comprassero ?? )
Chiudi i commenti