Nokia vuole l'antivirus sui cellulari

Un accordo con McAfee spinge il maggiore costruttore di telefonini a dichiararsi immune dai codicilli devastatori
Un accordo con McAfee spinge il maggiore costruttore di telefonini a dichiararsi immune dai codicilli devastatori


Helsinki – C’è davvero un rischio virus informatici per i cellulari? Se il dibattito è ancora aperto, Nokia ha comunque deciso di non aspettare. Il costruttore finlandese, il maggiore del settore, ha infatti annunciato che intende mettere a disposizione di tutti gli utenti dei cellulari modello 9210 e 9290 un antivirus progettato da McAfee .

L’antivirus sarà installato direttamente sul sistema operativo EPOC di Symbian, usato dai nuovi cellulari Nokia. I modelli 9210 e 9290 utilizzano funzioni GSM WAP, ma permettono anche l’apertura di documenti Word e la visualizzazione di pagine HTML (come un normale PC): questi terminali necessiterebbero “in modo speciale”, parrebbe, della protezione di un buon antivirus.

McAfee aveva già progettato un antivirus per i palmari e ora si dedica anche alla salvaguardia della salute (digitale) dei cellulari e di quella mentale degli utenti, soprattutto di chi ancora non si è abituato all’idea di considerare anche il proprio telefonino un potenziale portatore di bacilli informatici. Naturalmente, sarà possibile aggiornare online l’antivirus del cellulare, collegandosi ai server di McAfee.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 07 2001
Link copiato negli appunti