Nokia vuole l'antivirus sui cellulari

Un accordo con McAfee spinge il maggiore costruttore di telefonini a dichiararsi immune dai codicilli devastatori


Helsinki – C’è davvero un rischio virus informatici per i cellulari? Se il dibattito è ancora aperto, Nokia ha comunque deciso di non aspettare. Il costruttore finlandese, il maggiore del settore, ha infatti annunciato che intende mettere a disposizione di tutti gli utenti dei cellulari modello 9210 e 9290 un antivirus progettato da McAfee .

L’antivirus sarà installato direttamente sul sistema operativo EPOC di Symbian, usato dai nuovi cellulari Nokia. I modelli 9210 e 9290 utilizzano funzioni GSM WAP, ma permettono anche l’apertura di documenti Word e la visualizzazione di pagine HTML (come un normale PC): questi terminali necessiterebbero “in modo speciale”, parrebbe, della protezione di un buon antivirus.

McAfee aveva già progettato un antivirus per i palmari e ora si dedica anche alla salvaguardia della salute (digitale) dei cellulari e di quella mentale degli utenti, soprattutto di chi ancora non si è abituato all’idea di considerare anche il proprio telefonino un potenziale portatore di bacilli informatici. Naturalmente, sarà possibile aggiornare online l’antivirus del cellulare, collegandosi ai server di McAfee.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    IO sono Napoleone Bonaparte !!!
    Fin da quando la dottoressa Kimberly Young ha pubblicato il suo (inutilmente) famoso lavoro sulla IAD, inventando la definizione di Internet Addiction Disorder (peraltro mai riconosciuta dall'APA, associazione statunitense degli psichiatri), dall'altro lato dell'oceano ci hanno bombardati con ogni sorta di idiozie insensate riguardo agli effetti di internet sugli psicolabili tendenziali e sugli adolescenti affiliati alla setta degli onanisti ottomani. Anche studi analoghi compiuti in Italia hanno solo confermato notizie che farebbero la gioia di Monsieur de La Palice: "...i soggetti più esposti sono quelli dotati di personalità debole, non completamente definita, insoddisfatti del proprio grado di relazionalità affettiva e sociale." (da uno studio dei professori A. Salvini, docente di psicologia all'università di Padova, e M. di Giannantonio della Cattolica di Milano). Insomma, si parla sempre e comunque di gente che andrebbe spontaneamente in paranoia anche davanti ad un flipper, un forno a microonde o (peggio) alla TV, magari spenta.Bella scoperta ! Viene voglia di esclamare, parafrasando un noto spot. Adesso salta fuori il dottor wurstel, oh pardon, Kraut, che invece si autocontraddice direttamente, contravvenendo quindi ad una pratica basilare della ricerca nelle scienze umane e sociali, ovvero l'uso strumentale di dati statisticamente artefatti per fomentare accesi ed interminabili battibecchi tra studiosi astiosi, a metà strada tra la lite tra comari al mercato paesano e la faida secolare. Niente male, devo dire, la scienza psichica può vantarsi di annoverare dei veri geni tra le sue fila, profondi conoscitori dell'umana natura, che propongono innovative intepretazioni ad ogni piè sospinto. Forse perchè queste ricerche hanno come campione il popolo statunitense, notoriamente privo di cultura generale, credulone ed isterico ? Ai posters l'ardua sentenza...
    • Anonimo scrive:
      Re: IO sono Napoleone Bonaparte !!!
      Kraut, che invece si autocontraddice
      direttamente, contravvenendo quindi ad una
      pratica basilare della ricerca nelle scienze
      umane e sociali, ovvero l'uso strumentale di
      dati statisticamente artefatti per fomentare
      accesi ed interminabili battibecchi tra
      studiosi astiosi, a metà strada tra la lite
      tra comari al mercato paesano e la faida
      secolare. questo succede perche' la psicologia non e' una scienza
      • Anonimo scrive:
        Re: IO sono Napoleone Bonaparte !!!
        - Scritto da: il nasi
        questo succede perche' la psicologia non e'
        una scienza Bella scoperta !Peccato che succeda anche tra gli astrofisici: Smolin, Hawking, Barrow, la Hack... tutto sommato, neanche l'astrofisica è una scienza !
        • Anonimo scrive:
          Re: IO sono Napoleone Bonaparte !!!

          Peccato che succeda anche tra gli
          astrofisici: Smolin, Hawking, Barrow, la
          Hack...
          tutto sommato, neanche l'astrofisica è una
          scienza !???ma non dire stupidate, non capisci nulla :-(la fisica e' una scienza perche' e' basata su fatti reali e non su sondaggi
  • Anonimo scrive:
    forse sono pazzo!!!!!!!!!
    Già,l'acqua è bagnata,le salite sono faticose e gli studiosi sempre più imbecilli.Che novità un coltello in mano a mia mamma serve per tagliare il polpettone,a charles manson a squartare una giovane signora,non c'è che dire uno studio esplicativo.
Chiudi i commenti