Nokia vuole telefonini crittografici

Il numero uno della telefonia cellulare risponde alle preoccupazioni sulla sicurezza degli smartphone, specie quelli Bluetooth, annunciando un software crittografico per la protezione dei dati


Espoo (Finlandia) – Per rispondere alla crescente esigenza di sicurezza che accompagna l’evoluzione dei telefoni cellulari, ormai divenuti per molti un sostituto dell’agenda e, in qualche caso, del computer palmare, Nokia ha deciso di collaborare con la svedese Pointsec allo sviluppo di una soluzione per la protezione dei dati dedicata ai propri smartphone di fascia alta.

Il software, che verrà commercializzato entro la fine del terzo trimestre con il nome di Pointsec for Symbian OS, potrà essere utilizzato dagli utenti per cifrare e-mail, SMS, MMS, indirizzi, appuntamenti ed altri dati, tra cui quelli memorizzati sulle memory card.

Il programma di crittografia sarà disponibile per le piattaforme Series 60 e Series 80 di Nokia, entrambe basate sul sistema operativo Symbian OS, ed il primo modello di telefono a poterne beneficiare sarà il 9500 Communicator.

“Nokia crede fortemente che la sicurezza sia un elemento fondamentale per il successo del mobile business”, ha affermato Panu Kuusisto, director del settore Enterprise Solutions di Nokia. “Mano a mano che i dispositivi mobili divengono sempre più sofisticati, e utilizzati in ambito aziendale per custodire informazioni sensibili, è vitale portarvi lo stesso livello di sicurezza che oggi esiste, ad esempio, sui laptop”.

“Pointsec for Symbian OS non offre solo un potente strumento per la crittografia real-time, ma anche un meccanismo di autenticazione PicturePIN che garantisce che i dati non vengano letti da persone non autorizzate”, ha spiegato Peter Larsson, president e CEO di Pointsec.

Il software di Pointesec includerà anche un centro di gestione per i profili di sicurezza, strumenti di terze parti per la gestione del dispositivo e alcune funzionalità per il recupero dei dati.

Con questa mossa Nokia intende soprattutto rispondere alla crescente preoccupazione, da parte degli utenti business, generata dall’emergere di alcune gravi debolezze nella sicurezza dei dispositivi Bluetooth e dalla scoperta di Cabir , il primo virus dimostrativo in grado di infettare Symbian OS. Non è un caso che, proprio in quest’ultima occasione, Nokia abbia pubblicato una pagina Web in cui fornisce agli utenti dei suoi cellulari Bluetooth alcuni suggerimenti su come proteggersi da ciò che chiama “mobile malware”. Il colosso finlandese dedica poi una sezione del proprio sito, intitolata Bluetooth and Security , alle problematiche di sicurezza legate ai propri telefoni che utilizzano la tecnologia Bluetooth.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ANDREA scrive:
    BELLA IDEA
    NOVITA' IN VISTA
  • jumpjack scrive:
    Finalmente!
    Finalmente!Tutto questo spazio sembra tanto, ma in realta' i DVD attuali sono solo un "accrocco", un rimedio provvisorio, un "escamotage" per far stare un intero film dentro un disco; in realta', la resa grafica dell'MPEG2 non e' affatto all'altezza di un film: avete mai visto l'"effetto quadrettone" nelle scene con gradienti di colori un po' spinti? si passa dai colori chiari a quelli scuri a forza di quadrettoni, per non parlare della perdita delle sfumature di colore! Anche nei programmi di SKY si nota lo stesso effetto, visto che anche il sat usa l'MPEG2.Probabilmente tutto questo e' dovuto al fatto che un'ora di film, anziche 2-3 GB, occupa in realta' la bellezza di 104 GB!!!Calcolare per credere:25 frame/sec * (720*576 pixel)*3 byte * 3600 sec = 111 974 400 000 bytes = 109 350 000 KB = 106787 MB = 104 GB(nota: 3 byte= 24 bit = profondita' di colore)
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente!
      - Scritto da: jumpjack
      Finalmente!
      Tutto questo spazio sembra tanto, ma in
      realta' i DVD attuali sono solo un
      "accrocco", un rimedio provvisorio, un
      "escamotage" per far stare un intero film
      dentro un disco; in realta', la resa grafica
      dell'MPEG2 non e' affatto all'altezza di un
      film: avete mai visto l'"effetto
      quadrettone" nelle scene con gradienti di
      colori un po' spinti? si passa dai colori
      chiari a quelli scuri a forza di
      quadrettoni, per non parlare della perdita
      delle sfumature di colore! Anche nei
      programmi di SKY si nota lo stesso effetto,
      visto che anche il sat usa l'MPEG2.

      Probabilmente tutto questo e' dovuto al
      fatto che un'ora di film, anziche 2-3 GB,
      occupa in realta' la bellezza di 104 GB!!!

      Calcolare per credere:
      25 frame/sec * (720*576 pixel)*3 byte * 3600
      sec =
      111 974 400 000 bytes =
      109 350 000 KB =
      106787 MB =
      104 GB

      (nota: 3 byte= 24 bit = profondita' di
      colore)

      ti sei dimenticato dell'audio che a96000 B/s * 6 canali * 3600 = 2.123.366.400 Bche fanno circa 2GB per ogni linguagià solo con italiano inglese francese spagnolo e tedesco fanno 10GB da aggiungere ai tuoi 104(nota 6 canali per il 5.1)ALK
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente!
      ricordati che sono si 24bit, ma sono messi in un canale RGB a 32bit, perché altrimenti dovresti unpackare prima di poter leggere un colore, quindi è *4 non *3, il che fa aumentare ancora di più la dimensione :)comunque pensare di avere film senza compressione è da matti, bisogna studiare nuove tecniche, non andare avanti a mpeg2 che è vecchissimo, e soprattutto decomprimere via hardware, anzi, fare tutto via hardware
  • Anonimo scrive:
    Prevedo un aumento di suicidi nel mondo
    Prevedo un aumento di suicidi nel mondo causa perdita di dati: pensate cosa potrebbe significare ritrovarsi 1 CD di quella enorme capacità di memorizzazione graffiato o danneggiato... Una perdità di dati da suicidio...
    • Anonimo scrive:
      Re: Prevedo un aumento di suicidi nel mo
      - Scritto da: Anonimo
      Prevedo un aumento di suicidi nel mondo
      causa perdita di dati: pensate cosa potrebbe
      significare ritrovarsi 1 CD di quella enorme
      capacità di memorizzazione graffiato
      o danneggiato... Una perdità di dati
      da suicidio...fai come me. Da quando ho passato la roba su dvd, faccio sempre 2 copie di ogni dvd.
  • Anonimo scrive:
    Finalmente!
    Potrò fare il backup della mia posta su Google
  • smashkins scrive:
    Quanto spazio sprecato..
    Ma abbiamo davvero bisogno di dischi da 1000 GB?!? Cosa mai ci potremmo mettere dentro tutto quello spazio..?Esempio lampante di come la tecnologia vada più veloce dei reali bisogni...
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto spazio sprecato..
      - Scritto da: smashkins
      Ma abbiamo davvero bisogno di dischi da 1000
      GB?!? Cosa mai ci potremmo mettere dentro
      tutto quello spazio..?Esempio lampante di
      come la tecnologia vada più veloce
      dei reali bisogni...Di chi parli? Parli per te? Liberissimo. A me invece servirebbe gia' adesso ad esempio. Se non ti serve, tu non comprarlo, mica e' difficile e per giunta risparmi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanto spazio sprecato..
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: smashkins

        Ma abbiamo davvero bisogno di dischi da
        1000

        GB?!? Cosa mai ci potremmo mettere
        dentro

        tutto quello spazio..?Esempio lampante
        di

        come la tecnologia vada più
        veloce

        dei reali bisogni...

        Di chi parli? Parli per te? Liberissimo. A
        me invece servirebbe gia' adesso ad esempio.
        Se non ti serve, tu non comprarlo, mica e'
        difficile e per giunta risparmi....beh, sembravano tanto anche i famosi 1,44 Mbyte dei floppy disk qualche anno fa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanto spazio sprecato..
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: smashkins

        Ma abbiamo davvero bisogno di dischi da
        1000

        GB?!? Cosa mai ci potremmo mettere
        dentro

        tutto quello spazio..?Esempio lampante
        di

        come la tecnologia vada più
        veloce

        dei reali bisogni...

        Di chi parli? Parli per te? Liberissimo. A
        me invece servirebbe gia' adesso ad esempio.
        Se non ti serve, tu non comprarlo, mica e'
        difficile e per giunta risparmi.ah vero ! non ciavevo mica pensato !
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto spazio sprecato..
      - Scritto da: smashkins
      Ma abbiamo davvero bisogno di dischi da 1000
      GB?!?A me farebbero comodo.Comunque non facciamo come Bil Gates, che disse "640 kb di ram dovrebbero essere sufficienti per chiunque"...
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanto spazio sprecato..
        - Scritto da: Anonimo
        A me farebbero comodo.
        Comunque non facciamo come Bil Gates, che
        disse "640 kb di ram dovrebbero essere
        sufficienti per chiunque"...Ancora con sta balla. Ma non e' verooooooo!Dove l'hai letto ? In un altro forum ?Su qualche sitarello?
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto spazio sprecato..
      - Scritto da: smashkins
      Ma abbiamo davvero bisogno di dischi da 1000
      GB?!? Cosa mai ci potremmo mettere dentro
      tutto quello spazio..?Esempio lampante di
      come la tecnologia vada più veloce
      dei reali bisogni...Aspetta che in Italia arrivi l' HDTV come in USA e Giappone , poi ne riparliamo....Ed è in preparazione un nuovo standard superiore all' HDTV in qualità... Nonchè per il futuro trasmissioni 3D... ologrammi... anche se ancora sono solo prototipi e dubito che prima del 2015 vedremo trasmissioni 3D vere... benchè le tecnologie ci sarebbero già oggi volendolo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanto spazio sprecato..
        - Scritto da: Anonimo
        dubito che
        prima del 2015 vedremo trasmissioni 3D
        vere... benchè le tecnologie ci
        sarebbero già oggi volendolo.Gli occhialini rosso - verdi? 8) (Se non si capisse, è ironico):p
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto spazio sprecato..
      1 TB of dirty old p0rn 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto spazio sprecato..
      - Scritto da: smashkins
      Ma abbiamo davvero bisogno di dischi da 1000
      GB?!? Cosa mai ci potremmo mettere dentro
      tutto quello spazio..?Esempio lampante di
      come la tecnologia vada più veloce
      dei reali bisogni...dicevano gli antichi latini: meglio abbondare che ammancare.
    • aenigma scrive:
      Re: Quanto spazio sprecato..
      - Scritto da: smashkins
      Ma abbiamo davvero bisogno di dischi da 1000
      GB?!? Cosa mai ci potremmo mettere dentro
      tutto quello spazio..?Esempio lampante di
      come la tecnologia vada più veloce
      dei reali bisogni...Pensa che la prossima versione di Windows uscira su due di questi dischi...:-)
      • allmaster scrive:
        Re: Quanto spazio sprecato..
        - Scritto da: aenigma

        - Scritto da: smashkins

        Ma abbiamo davvero bisogno di dischi da
        1000

        GB?!? Cosa mai ci potremmo mettere
        dentro

        tutto quello spazio..?Esempio lampante
        di

        come la tecnologia vada più
        veloce

        dei reali bisogni...

        Pensa che la prossima versione di Windows
        uscira su due di questi dischi...

        :)si il secondo è per i SP :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto spazio sprecato..
      - Scritto da: smashkins
      Ma abbiamo davvero bisogno di dischi da 1000
      GB?!? Cosa mai ci potremmo mettere dentro
      tutto quello spazio..?Esempio lampante di
      come la tecnologia vada più veloce
      dei reali bisogni...Bhè....magari come dici giustamente tu, è troppo peri normali utenti come noi, che vanno piu' che bene conhard disk da 80 giga !!!Ma pensa Ministeri, circoscrizioni, insomma quanti datianagrafici ci si possono mettere !!!Volendo, potresti catalogare l'intera popolazione mondiale:-)
  • Anonimo scrive:
    Si fermeranno mai ?
    Di questo passo fra 20 anni ci saranno dischi da 1 milione di Terabyte , velocita' di lettura/scrittura a centinaia di terabyte al secondo , processori paralleli a qualche decinadi terabyte o piu'...Secondo me si fermano prima , non credo che fisicamente sia possibile una continua evoluzione.Qualche fisico o simile e' capace GIA' ADESSO di ipotizzare quando e se ci sara' uno stop ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Si fermeranno mai ?
      Lo stop sono le leggi della fisica....ma solo quelle che conosciamo attualmente...L'altro giorno ho fatto vedere un videofonino a mio nonno di 82 anni. Sembrava un aborigeno della nuova guinea che vede uno specchio per la prima volta: ne aveva quasi paura.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si fermeranno mai ?
        - Scritto da: Anonimo
        Lo stop sono le leggi della fisica....

        ma solo quelle che conosciamo attualmente...

        L'altro giorno ho fatto vedere un
        videofonino a mio nonno di 82 anni. Sembrava
        un aborigeno della nuova guinea che vede uno
        specchio per la prima volta: ne aveva quasi
        paura.anch'io vado in giro nei parchi giochi col videofonino sotto l'impermebile e lo tiro fuori al momento opportuno.Vedessi che spaventi !
    • Anonimo scrive:
      Re: Si fermeranno mai ?
      - Scritto da: Anonimo
      Qualche fisico o simile e' capace GIA'
      ADESSO di ipotizzare quando e se ci sara'
      uno stop ?Quando si raggiungerà il limite fisico di frequenza e di miniaturizzazione (che sono la stessa cosa) sarà semplice: si cambierà tecnologia. Tranquillo che qualcosa tipo il dna computing, quantum computing o qualcosa del genere salta fuori.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si fermeranno mai ?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Qualche fisico o simile e' capace GIA'

        ADESSO di ipotizzare quando e se ci
        sara'

        uno stop ?

        Quando si raggiungerà il limite
        fisico di frequenza e di miniaturizzazione
        (che sono la stessa cosa) sarà
        semplice: si cambierà tecnologia.
        Tranquillo che qualcosa tipo il dna
        computing, quantum computing o qualcosa del
        genere salta fuori.volglio il computer di star trek TNG :DALK
    • Anonimo scrive:
      Re: Si fermeranno mai ?
      - Scritto da: Anonimo
      Di questo passo fra 20 anni ci saranno
      dischi da 1 milione di Terabyte , velocita'
      di lettura/scrittura a centinaia di terabyte
      al secondo , processori paralleli a qualche
      decinadi terabyte o piu'...
      Secondo me si fermano prima , non credo che
      fisicamente sia possibile una continua
      evoluzione.
      Qualche fisico o simile e' capace GIA'
      ADESSO di ipotizzare quando e se ci sara'
      uno stop ?beh. ipotizza di riuscire a scrivere un bit in ogni molecola d'acqua, e ipotizza anche di risolvere i problemi tecnici per farlo (e son tanti, ma sognamo un po'). In un sorso d'acqua (18 cc) riusciresti a scrivere 6.023 * 10^23 bit pari a 68473582359 terabyte.ah.. nel sorso successivo ne hai altrettanti.se consideri che il tuo corpo e' al 70 % di acqua prova un po' a pensare a che bell'ardiscone che sei :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Si fermeranno mai ?
      - Scritto da: Anonimo
      Di questo passo fra 20 anni ci saranno
      dischi da 1 milione di Terabyte , velocita'
      di lettura/scrittura a centinaia di terabyte
      al secondo , processori paralleli a qualche
      decinadi terabyte o piu'...
      Secondo me si fermano prima , non credo che
      fisicamente sia possibile una continua
      evoluzione.
      Qualche fisico o simile e' capace GIA'
      ADESSO di ipotizzare quando e se ci sara'
      uno stop ?i fisici scoprono sempre nuove particelle, e stanno pian piano perdendo la bussola anche loro. Meglio non disturbarli: posso mordere se provocati.Molla l'osso te !
  • Anonimo scrive:
    il problema è che si graffiano!!
    Il problema di questi supporti e che si graffiano facilmente essendo fatti di materiale plastico e poi molti lettori di cd/MP3 per auto si rifiutano di leggerli o saltano alla grande. Qualcuno per caso saprebbe consigliarmi un buon prodotto per eliminare i graffi dai cd avendone ormai decine ridotti in queste condizioni e moltissimi sono cd originali che ho comprato (poi si lamentano che uno fa le copie degli originali, ma se sembrano fatti di carta questi cd e dvd del cavolo???!!!).Gentilmente se qualcuno ha testato qualche buon prodotto ke elimina graffi e micrograffi dai cd potrebbe cortesemente indicarmelo??
    • Mieru scrive:
      Re: il problema è che si graffiano!!
      Dicono che il dentifricio sia un buon metodo per eliminare i graffi dai CDMieru
      • avvelenato scrive:
        Re: il problema è che si graffiano!!
        - Scritto da: Mieru
        Dicono che il dentifricio sia un buon metodo
        per eliminare i graffi dai CD

        Mierunon va bene un dentifricio qualunque, ce ne vuole uno particolarmente abrasivo; io ho avuto discreti risultati con l'az tartar control, che è uno dei più tenaci (infatti il mio dentista me l'ha sconsigliato altamente! per i denti uso solo dentifricio elmex. Ma questo è OT.)
        • Anonimo scrive:
          Re-OT: il problema è che si graffiano!!
          Il dentista te l'ha consigliato per i cd o per i denti?Se per la seconda perche' invece usi mex?
          • avvelenato scrive:
            Re: Re-OT: il problema è che si graffian
            - Scritto da: Anonimo
            Il dentista te l'ha consigliato per i cd o
            per i denti?
            Se per la seconda perche' invece usi mex?uhm, il dentista mi ha sconsigliato az tartar control per i denti, che è uno dei dentifrici più abrasivi, e mi ha consigliato invece il dentifricio elmex, che è uno dei più delicati, ma tuttavia lo reputo molto efficace.quindi: cd=
            azdenti=
            elmex
    • avvelenato scrive:
      Re: il problema è che si graffiano!!
      - Scritto da: Anonimo
      Il problema di questi supporti e che si
      graffiano facilmente essendo fatti di
      materiale plastico e poi molti lettori di
      cd/MP3 per auto si rifiutano di leggerli o
      saltano alla grande. Qualcuno per caso
      saprebbe consigliarmi un buon prodotto per
      eliminare i graffi dai cd avendone ormai
      decine ridotti in queste condizioni e
      moltissimi sono cd originali che ho comprato
      (poi si lamentano che uno fa le copie degli
      originali, ma se sembrano fatti di carta
      questi cd e dvd del cavolo???!!!).
      Gentilmente se qualcuno ha testato qualche
      buon prodotto ke elimina graffi e
      micrograffi dai cd potrebbe cortesemente
      indicarmelo??
      az tartar control.non sto scherzando.
      • Anonimo scrive:
        Re: il problema è che si graffiano!!
        E rifinisci il tutto con il filo interdentale :D :D - Scritto da: avvelenato
        - Scritto da: Anonimo

        Il problema di questi supporti e che si

        graffiano facilmente essendo fatti di

        materiale plastico e poi molti lettori
        di

        cd/MP3 per auto si rifiutano di
        leggerli o

        saltano alla grande. Qualcuno per caso

        saprebbe consigliarmi un buon prodotto
        per

        eliminare i graffi dai cd avendone ormai

        decine ridotti in queste condizioni e

        moltissimi sono cd originali che ho
        comprato

        (poi si lamentano che uno fa le copie
        degli

        originali, ma se sembrano fatti di carta

        questi cd e dvd del cavolo???!!!).

        Gentilmente se qualcuno ha testato
        qualche

        buon prodotto ke elimina graffi e

        micrograffi dai cd potrebbe cortesemente

        indicarmelo??



        az tartar control.

        non sto scherzando.
    • Anonimo scrive:
      Re: il problema è che si graffiano!!
      non dimenticare di sciacquare
    • Anonimo scrive:
      Re: il problema è che si graffiano!!
      - Scritto da: Anonimo
      Il problema di questi supporti e che si
      graffiano facilmente essendo fatti di
      materiale plastico e poi molti lettori di
      cd/MP3 per auto si rifiutano di leggerli o
      saltano alla grande. Qualcuno per caso
      saprebbe consigliarmi un buon prodotto per
      eliminare i graffi dai cd avendone ormai
      decine ridotti in queste condizioni e
      moltissimi sono cd originali che ho comprato
      (poi si lamentano che uno fa le copie degli
      originali, ma se sembrano fatti di carta
      questi cd e dvd del cavolo???!!!).
      Gentilmente se qualcuno ha testato qualche
      buon prodotto ke elimina graffi e
      micrograffi dai cd potrebbe cortesemente
      indicarmelo??Questi prodotti non ci sono ancora sul mercato, come sai che si graffiano ? Dipende dal materiale con cui sono costruiti per la loro resistenza e dai codici di correzione errore implementati.I CD graffiati risultano leggibili anche se apparentemente in pessimo stato e grazie alle catene di correzione errore i drive riescono a ricostruire i bit giusti ovviando agli errori.Per i DVD ancora la qualità di recupero dati su dischi danneggiati è bassa, si spera migliori con meccaniche ed ottiche più precise. Quasi tutti i produttori di lettori DVD rilasciano sul mercato prodotti che vanno fuori calibrazione nel giro di 1-2 anni a seconda dell'uso, purtroppo. Ed il tutto per risparmiar soldi e fregare il cliente. In pratica vendono drive difettosi sapendo di farlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: il problema è che si graffiano!!
      - Scritto da: Anonimo...
      saltano alla grande. Qualcuno per caso
      saprebbe consigliarmi un buon prodotto per
      eliminare i graffi dai cd avendone ormai
      decine ridotti in queste condizioni e
      moltissimi sono cd originali che ho comprato...Soluzione economica:Dentifricio. Da passarsi con uno straccio appena umido in direzione rigorosamente radiale.Se non basta allora è necessario ridurre il graffio con un pezzo di carta seppia con la grana più piccola che si trova. Poi si ricorre al dentifricio per eliminare i resti del graffio originario e i graffietti creati dalla carta seppia. Ovviamente questa operazione è molto più invasiva ed è da farsi solo in casi 'disperati'...Soluzione professionale:Aquistare un costosissimo kit di manutenzione CD in un negozio specializzato. Il kit sostanzialmente contiene qualche foglietto di carta seppia delle dimensioni di circa 1 cm^2 e un minuscolo tubetto di abrasivo simile a dentifricio. Il tutto contenuto un una bella e coloratissima scatola e con un manuale di istruzioni d'uso...
  • Anonimo scrive:
    sarebbe la fine dei dischi fissi
    un supporto di memoria di massa da 1 TB con throughput da 1 Gb/s. e al prezzo di pochi euro, rivoluzionerebbe le tecnologie di storage e renderebbe obsoleti i dischi fissi...staremo a vedere
    • Anonimo scrive:
      Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
      Non penso proprio.
    • Anonimo scrive:
      Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
      - Scritto da: Anonimo
      un supporto di memoria di massa da 1 TB con
      throughput da 1 Gb/s. e al prezzo di pochi
      euro, rivoluzionerebbe le tecnologie di
      storage e renderebbe obsoleti i dischi
      fissi...
      staremo a vedereDipende da che velocità di posizionamento hanno sti così.
      • maxum scrive:
        Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
        Chi avrebbe interesse a commercializzarlo dato i guadagni irrisori??? A meno che non diventino delle memorie usa e getta:)
      • Anonimo scrive:
        Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        un supporto di memoria di massa da 1 TB
        con

        throughput da 1 Gb/s. e al prezzo di
        pochi

        euro, rivoluzionerebbe le tecnologie di

        storage e renderebbe obsoleti i dischi

        fissi...

        staremo a vedere

        Dipende da che velocità di
        posizionamento hanno sti così.Ci sono centinaia, anche migliaia di strati su questi prototipi. Il sistema olografico si basa sul fatto che è possibile leggere i dati dei vari strati contemporaneamente, per questo si ottengono enormi velocità di trasferimento. La velocità di posizionamento è secondaria. Importante ma comunque non determinante.
        • Anonimo scrive:
          Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          un supporto di memoria di massa da
          1 TB

          con


          throughput da 1 Gb/s. e al prezzo
          di

          pochi


          euro, rivoluzionerebbe le
          tecnologie di


          storage e renderebbe obsoleti i
          dischi


          fissi...


          staremo a vedere



          Dipende da che velocità di

          posizionamento hanno sti così.

          Ci sono centinaia, anche migliaia di strati
          su questi prototipi. Il sistema olografico
          si basa sul fatto che è possibile
          leggere i dati dei vari strati
          contemporaneamente, per questo si ottengono
          enormi velocità di trasferimento.
          La velocità di posizionamento
          è secondaria. Importante ma comunque
          non determinante.Falso.Se devo leggere un byte in una pagina di dati posta in periferia (qualunque sia lo strato) e immediatamente dopo uno sulla traccia centrale, sono fottuto.In realtà la velocità è alta per letture scritture in stream, come un film.Si può compensare in parte alla latenza di posizionamento con un po' di cache, ma al primo accesso random sei fottuto comunque.
          • Anonimo scrive:
            Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            un supporto di memoria di
            massa da

            1 TB


            con



            throughput da 1 Gb/s. e al
            prezzo

            di


            pochi



            euro, rivoluzionerebbe le

            tecnologie di



            storage e renderebbe obsoleti
            i

            dischi



            fissi...



            staremo a vedere





            Dipende da che velocità di


            posizionamento hanno sti
            così.



            Ci sono centinaia, anche migliaia di
            strati

            su questi prototipi. Il sistema
            olografico

            si basa sul fatto che è possibile

            leggere i dati dei vari strati

            contemporaneamente, per questo si
            ottengono

            enormi velocità di
            trasferimento.

            La velocità di posizionamento

            è secondaria. Importante ma
            comunque

            non determinante.

            Falso.No, false sono le tue assurdità per negare l'ovvio ed il semplice di una tecnologia comunque rivoluzionaria rispetto ai sistemi attuali.
            Se devo leggere un byte in una pagina di
            dati posta in periferia (qualunque sia lo
            strato) e immediatamente dopo uno sulla
            traccia centrale, sono fottuto.??? Ma che vai farneticando ?? Che c'entrano i tempi di posizionamento ? Allora vorresti dire alla gente che un lettore DVD 16x non legge praticamente mai a 16x perchè se salti da un punto all'altro in lettura secondo te la velocità crollerebbe così tanto da diventare un 1x ?? (escludendo qualsiasi tipo di errore del supporto e/o del lettore e del sistema operativo, come condizioni)
            In realtà la velocità è
            alta per letture scritture in stream, come
            un film.Ma che dici ?? A parte che la lettura è un conto e la scrittura è un altro. Ma hai capito il concetto del sistema olografico, che il sistema legge dati da decine, centinaia ed in futuro migliaia di strati contemporaneamente ? Non serve un genio per capire che addizionando i bit presi da ogni strato si raggiungono velocità di trasferimento in unità di tempo nettamente superiori alle tecnologie attuali che leggono sempre e comunque da un solo strato alla volta perchè devono rifocalizzare il sistema ottico per poter andare a leggere gli strati sottostanti ! Se non ha capito questo non hai proprio capito il concetto del sistema olografico ed il motivo per cui è una tecnologia ottica superiore alle attuali.
            Si può compensare in parte alla
            latenza di posizionamento con un po' di
            cache, ma al primo accesso random sei
            fottuto comunque.Assurdità. Non è vero neanche con i drive attuali. La latenza delle meccaniche attuali è trascurabile. O vuoi dirmi che se prendi file posizionati in due punti diversi di un DVD vedi la velocità di trasferimento crollare da un 12-15x medio diciamo a 1x - 2x ?? (esclusi problemi di lettura del supporto ed ogni altro errore naturalmente, in condizioni di funzionamento normali).Ma dove ?? Ma dove succede ? La velocità di trasferimento da un supporto ottico già oggi è praticamente costante.La scrittura casuale è un discorso diverso ed anche il sistema olografico , almeno in quei prototipi, non risolve il problema completamente, il che non significa che non sia risolvibile, è una tecnologia che può essere riadattata, non escluderei che possano uscirsene con accorgimenti che rendano hard disk olografici possibili.
          • avvelenato scrive:
            Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            un supporto di memoria di
            massa da

            1 TB


            con



            throughput da 1 Gb/s. e al
            prezzo

            di


            pochi



            euro, rivoluzionerebbe le

            tecnologie di



            storage e renderebbe obsoleti
            i

            dischi



            fissi...



            staremo a vedere





            Dipende da che velocità di


            posizionamento hanno sti
            così.



            Ci sono centinaia, anche migliaia di
            strati

            su questi prototipi. Il sistema
            olografico

            si basa sul fatto che è possibile

            leggere i dati dei vari strati

            contemporaneamente, per questo si
            ottengono

            enormi velocità di
            trasferimento.

            La velocità di posizionamento

            è secondaria. Importante ma
            comunque

            non determinante.

            Falso.

            Se devo leggere un byte in una pagina di
            dati posta in periferia (qualunque sia lo
            strato) e immediatamente dopo uno sulla
            traccia centrale, sono fottuto.

            In realtà la velocità è
            alta per letture scritture in stream, come
            un film.

            Si può compensare in parte alla
            latenza di posizionamento con un po' di
            cache, ma al primo accesso random sei
            fottuto comunque.ti trae in inganno il fatto di concepire la memoria olografica come una memoria ottica tradizionale (come il dvd) solo con più strati, col problema di messa a fuoco, ecc..ma non è così.la memoria olografica si basa sulle figure di interferenza tra due fasci laser coerenti. (http://www.lithium.it/articolo.asp?code=43&pag=2 )detto molto molto semplificato:come puoi leggere nell'articolo, per memorizzare un dato basta far intersecare le onde da una sorgente luminosa coerente recante l'informazione da memorizzare con un fascio di riferimento anch'esso coerente.invece per leggere, basta utilizzare il fascio di riferimento, e i segni lasciati sul supporto faranno sì che il laser esca dal supporto identico a quello contenente i dati.in soldoni, basta leggere questo laser con un ccd e si ottengono in un botto milioni di byte. Fai un po' te.... :)==================================Modificato dall'autore il 29/08/2004 19.29.46
          • Anonimo scrive:
            Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
            - Scritto da: avvelenato
            in soldoni, basta leggere questo laser con
            un ccd e si ottengono in un botto milioni di
            byte.Questo NON varia di una virgola il problema del posizionamento. Inoltre i milioni di bytes te li sbatti, anche supponendo che usare un FC Ultra320.
          • Anonimo scrive:
            Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: avvelenato


            in soldoni, basta leggere questo laser
            con

            un ccd e si ottengono in un botto
            milioni di

            byte.

            Questo NON varia di una virgola il problema
            del posizionamento. Inoltre i milioni di
            bytes te li sbatti, anche supponendo che
            usare un FC Ultra320.Il problema del posizionamento è tutto nella tua testa visto che anche con le tecnologie attuali tale problema non si presenta. La latenza richiede delle manciate di millisecondi che non incidono se non in maniera marginale sulla velocità di trasferimento dei dati, tanto è che, come ho già senza successo tentato di spiegarti, le attuali tecnologie ottiche mantengono la velocità di trasferimento praticamente costante anche quando scarichi dei file i cui bit che li compongono sono posizionati in punti diversi del disco che richiedono il riposizionamento. Altrimenti quando trasferisci dei file sparsi su un CD o un DVD , per come la pensi tu, la velocità di trasferimento dovrebbe crollare ed avere al massimo dei burst ma non essere costante. Per quanto sia variabile perchè vi sono vari fattori da tenere in conto, escludendo problemi e considerando una lettura quasi ottimale di un supporto, la velocità di trasferimento resterebbe più o meno costante attorno al massimo teorico. Motivo per cui con un lettore DVD a 16x puoi scaricare file sparsi sulla superficie del disco sul tuo hard disk a velocità di poco inferiori, malgrado il riposizionamento.Poi il problema delle interfacce non si pone. Già ora tecnologie ben più sofisticate dell'oramai superato SCSI parallelo sono utilizzate per sistemi di clustering avanzato per gli hard disk, specialmente per usi di alto livello tipo quelli di ricerca e militari.E poi usando la fibra ottica si possono trasferire molto più di 1GByte/s ....
          • Anonimo scrive:
            Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
            - Scritto da: Anonimo

            Per quanto sia
            variabile perchè vi sono vari fattori
            da tenere in conto, escludendo problemi e
            considerando una lettura quasi ottimale di
            un supporto, la velocità di
            trasferimento resterebbe più o meno
            costante attorno al massimo teorico. Dimostralo con qualche misura rigorosa oppure smettila di vaneggiare a casaccio. Non hai alcunché da insegnarmi. Il caching può migliorare un po' la situazione, ma non fa miracoli.
            E poi usando la fibra ottica si possono
            trasferire molto più di 1GByte/s......e continuare a sbatterseli sui maroni, visti i persistenti colli di bottiglia dei bus sulla main board.
          • avvelenato scrive:
            Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Per quanto sia

            variabile perchè vi sono vari
            fattori

            da tenere in conto, escludendo problemi
            e

            considerando una lettura quasi ottimale
            di

            un supporto, la velocità di

            trasferimento resterebbe più o
            meno

            costante attorno al massimo teorico.

            Dimostralo con qualche misura rigorosa
            oppure smettila di vaneggiare a casaccio.
            Non hai alcunché da insegnarmi. Il
            caching può migliorare un po' la
            situazione, ma non fa miracoli.


            E poi usando la fibra ottica si possono

            trasferire molto più di
            1GByte/s...

            ...e continuare a sbatterseli sui maroni,
            visti i persistenti colli di bottiglia dei
            bus sulla main board.dimentichi che tra un po' si diffonderà il bus pci-express che prevede connessioni seriali indipendenti ognuna con banda simmetrica e 2x il pci attuale (che prevede una banda misera e condivisa)
          • Anonimo scrive:
            Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
            - Scritto da: avvelenato

            dimentichi che tra un po' si
            diffonderà il bus pci-express che
            prevede connessioni seriali indipendenti
            ognuna con banda simmetrica e 2x il pci
            attuale Questa storia l'ho già sentita con MCI, quando tu portavi ancora il pannolone. Quanto, come e se si diffonderà è tutto ancora da stabilire... e 2x il PCI attuale è sempre ancora parecchio lontano da 1Gb/s, per non dire del throughput delle memorie.
          • avvelenato scrive:
            Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: avvelenato



            dimentichi che tra un po' si

            diffonderà il bus pci-express che

            prevede connessioni seriali indipendenti

            ognuna con banda simmetrica e 2x il pci

            attuale

            Questa storia l'ho già sentita con
            MCI, quando tu portavi ancora il pannolone.questi termini astiosi non favoriscono certo lo svolgimento di una discussione utile e pacata.mi auguro che ne prenderai atto in seguito, o provvederò ad ignorare il resto del thread (tanto non cambia nulla, non siamo certo io o te a decidere le sorti dell'informatica...)
            Quanto, come e se si diffonderà
            è tutto ancora da stabilire... e 2x
            il PCI attuale è sempre ancora
            parecchio lontano da 1Gb/s, per non dire del
            throughput delle memorie.uhm, non ci siamo.si possono unire più link pci express per ottenere una banda molto più ampia. Ad esempio basterebbe una scheda di rete pci express 4x per andare quasi a 1gb/s.nulla di speciale, se consideriamo che le prossime schede madri hi-end usciranno con una porta pci-express 16x (ovvero capace di una banda teorica massima di 3.7gb/s)secondo me il problema più grande sarà quello della scrittura. Se consideriamo che in ogni "settore" andrà memorizzata un'immagine intera di migliaia o milioni di bytes, qualsiasi cambiamento ad un files anche di un solo bit potrebbe costringere alla rimemorizzazione di un'immagine di frange di interferenza differente.. quindi il controller che dovesse pilotare un apparecchio del genere mi immagino debba essere decisamente complicato e computazionalmente prestante, se per ogni manciata di bit cambiati è necessario rielaborare una nuova immagine da migliaia o milioni di bytes......
          • Anonimo scrive:
            Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
            - Scritto da: Anonimo

            Già ora tecnologie ben
            più sofisticate dell'oramai superato
            SCSI parallelo sono utilizzate per sistemi
            di clustering avanzato per gli hard disk,
            specialmente per usi di alto livello tipo
            quelli di ricerca e militari.Ti informo che SCSI 320 è assolutamente insuperato, tanto per cominciare. Non blaterare di cose che non conosci tanto per riempire i post. Nessun bus seriale sarà mai "più veloce" di un equivalente bus parallelo a parità di clock, non so se te l'hanno spiegato nelle dispense della radioelettra. Semmai molto più economico, meno ingombrante, più facilmente ridondabile e mantenibile, più impegnativo in termini di firmware e microcodice, e cmq impiegabile solo laddove sia effettivamente sovradimensionato rispetto ad altri colli di bottiglia nel sistema.
            E poi usando la fibra ottica si possono
            trasferire molto più di 1GByte/s ....Una banalissima fibra ottica monomodale dei nostri giorni ha una larghezza di banda effettiva di 15 THz in terza finestra, cioè attorno a 1550 nm. E allora ? Il sistema andrà sempre e comunque alla velocità massima del suo componente peggiore e più lento, l'anello debole della catena, che è (come minimo) un intero ordine di grandezza inferiore, più un altro fattore dieci per buona misura.Voglio proprio vedere come li passi i 5 o 10 TB/s della fibra ottica da e verso una memoria RAM, da e verso una CPU, da e verso il supporto olografico. Tsk.
          • Anonimo scrive:
            Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
            Visto che blateri tanto di capacità, inizia a misurare bene le tue. Non sai distinguere un verbo coniugato al futuro... andiamo benissimo.Le promesse dei commerciali me le sbatto bellamente sui coglioni, le tecnologie militari a 300.000 $ al kilo pure. E' un'idiozia darle per scontate. Se il travaso tecnologico fosse automatico, a quest'ora useremmo tutti solo QNX su macchine multiprocessor-on-a-chip con dischi SCSI e flashdisk DOC2k, ATA non esisterebbe più da un pezzo e avanti pure con gli esempi di tecnologie che costavano la stessa paccata di soldi vent'anni fa, ora e fra vent'anni e hanno esattamente lo stesso parco clienti top notch, dal medicale al militare all'avionico senza avere minimamente "sfondato" nel mainstream.Avere una conoscenza precisa di quanto offre il mercato ORA sulla base di informazioni B2B non coincide con leggere delle belle pagine di curiosità da settimana enigmistica e vaporware destinate, se la va bene, a fare la fine di Amiga e MCI. Ti va bene solo che sei nato ieri e non hai la minima profondità di vedute storica, figuriamoci se sei in grado di valutare il futuro di questo o di quello.Infine, per l'ultima volta: che il clock sia a 100 kHz o 10^80 THz, un bus parallelo rimane N volte più efficiente di un seriale. Ti ho gà spiegato perché cercano di rifilarti i secondi invece dei primi spacciandoli per una trovata geniale e iperefficiente. Ci arrivi finalmente o ti faccio un disegnino con i bit messi in fila indiana ?
          • Anonimo scrive:
            Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
            - Scritto da: Anonimo
            Visto che blateri tanto di capacità,
            inizia a misurare bene le tue. Non sai
            distinguere un verbo coniugato al futuro...
            andiamo benissimo.1) Io parlo e scrivo correttamente l'italiano 2) l'inglese è la mia seconda lingua e so quel che leggo nei documenti di cui ho riportato i link3) a differenza di te io non insulto e mi metto su un piedistallo a qualsiasi costo nè dimostro la tua "bravura" con la lingua italiana nell'insultare e nel dire volgarità gratuite come fai qui sotto
            Le promesse dei commerciali me le sbatto
            bellamente sui coglioni, le tecnologie
            militari a 300.000 $ al kilo pure. E'
            un'idiozia darle per scontate. Se il travaso
            tecnologico fosse automatico, a quest'ora
            useremmo tutti solo QNX su macchine
            multiprocessor-on-a-chip con dischi SCSI e
            flashdisk DOC2k, ATA non esisterebbe
            più da un pezzo e avanti pure con gli
            esempi di tecnologie che costavano la stessa
            paccata di soldi vent'anni fa, ora e fra
            vent'anni e hanno esattamente lo stesso
            parco clienti top notch, dal medicale al
            militare all'avionico senza avere
            minimamente "sfondato" nel mainstream.Ma che mucchio di farneticazioni condite da parole inglesi tanto per fare scena e mostrarsi erudito a tutti i costi,eh?Io non credo tu capisca quello che dici, comunque sia posso assicurarti che ti stai mostrando solo un attaccabrighe e sicuramente ridicolo.Ciò che hai scritto qui sopra è senza senso oltre che volgare ed inutile. Non c'è risposta a simili farneticazioni di una persona che mostra di non voler accettare la realtà dei fatti e la realtà dell'industria e della tecnologia. Indubbiamente devi avere qualche problema piuttosto serio o sei solamente tanto ottuso da non voler accettare lo stato delle cose.
            Avere una conoscenza precisa di quanto offre
            il mercato ORA sulla base di informazioni
            B2B non coincide con leggere delle belle
            pagine di curiosità da settimana
            enigmistica e vaporware destinate, se la va
            bene, a fare la fine di Amiga e MCI. Ti va
            bene solo che sei nato ieri e non hai la
            minima profondità di vedute storica,
            figuriamoci se sei in grado di valutare il
            futuro di questo o di quello.??? :|E lo sproloquio di farneticazioni insensate prosegue....
            Infine, per l'ultima volta: che il clock sia
            a 100 kHz o 10^80 THz, un bus parallelo
            rimane N volte più efficiente di un
            seriale. Ti ho gà spiegato
            perché cercano di rifilarti i secondi
            invece dei primi spacciandoli per una
            trovata geniale e iperefficiente. Ci arrivi
            finalmente o ti faccio un disegnino con i
            bit messi in fila indiana ?1) Tu non sai cosa io so e cosa non so 2) Io non so chi sei tu ma visto le idiozie che scrivi penso tutti possano farsene un'idea, oh grande progettista super-esperto ...! A che prodotti hai lavorato sul mercato ? Perchè la gente deve ascoltare uno come te che spara a zero contro le multinazionali e progettisti, ingegneri e programmatori che producono prodotti reali accusando tutti di essere dei ciarlatani e degli incompetenti ? 3) Se non riesci a capire o semplicemente non sei in grado di leggere l'inglese, cosa che non escludo vista la tua strafottenza ed il tuo voler apparire un super-esperto a qualsiasi costo blaterando di frequenze che dubito tu sappia veramente cosa significano (altrimenti non diresti le assurdità che dici contro i sistemi olografici, le interfacce seriali e così via...), puoi anche evitare di insultare ad ogni costo la gente solo perchè non ti mette sul piedistallo a cui tanto brami. Che ti piaccia o meno le tecnologie seriali sono tecnicamente superiori a quelle parallele, il futuro vedrà sempre più una convergenza sui controller di hard disk anche per comuni PC desktop di sistemi derivati da clustering e reti, naturale estensione dei sistemi seriali SATA e SAS, attualmente solo per sistemi dal costo elevato.Così come dal prossimo anno ci saranno sul mercato CPU dual-core sia di AMD che Intel e le cose cambieranno radicalmente, in meglio per gli utenti.Fosse per il tuo modo di ragionare le multinazionali non spenderebbero neanche un cent in ricerca e sviluppo oppure andrebbero fallite buttando miliardi su tecnologie che hanno raggiunto dei limiti insormontabili che le rendono inefficienti.
          • Anonimo scrive:
            Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
            Vedi ragazzo, se volessi mostrarmi "erudito" potrei semplicemente seppellirti sotto tonnellate di formule e teoremi o disintegrarti con sfilze di riferimenti a tecniche e protocolli della progettazione embedded industriale, che per tua disgrazia è il mio mestiere da 18 anni. Menzionare appropriatamente le tecnologie a cui si intende riferirsi, invece, è perfettamente contestuale al discorso e ne dimostra semplicemente la padronanza. Il fatto che tu non le conosca è un problema tuo, in fondo questo "forum di informatica" è solo un suk dove girano tecnoentusiasti ignoranti e babbei di ogni calibro, convinti nel migliore dei casi di parlare con altri ragazzini della loro età.Il punto è, semplicemente, che non hai nulla di tecnicamente sensato da opporre alle considerazioni fatte. Amen.
          • Anonimo scrive:
            Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
            - Scritto da: Anonimo
            Vedi ragazzo, se volessi mostrarmi "erudito"
            potrei semplicemente seppellirti sotto
            tonnellate di formule e teoremi o
            disintegrarti con sfilze di riferimenti a
            tecniche e protocolli della progettazione
            embedded industriale, che per tua disgrazia
            è il mio mestiere da 18 anni.
            Menzionare appropriatamente le tecnologie a
            cui si intende riferirsi, invece, è
            perfettamente contestuale al discorso e ne
            dimostra semplicemente la padronanza. Il
            fatto che tu non le conosca è un
            problema tuo, in fondo questo "forum di
            informatica" è solo un suk dove
            girano tecnoentusiasti ignoranti e babbei di
            ogni calibro, convinti nel migliore dei casi
            di parlare con altri ragazzini della loro
            età.

            Il punto è, semplicemente, che non
            hai nulla di tecnicamente sensato da opporre
            alle considerazioni fatte. Amen.Secondo me il ragazzino qui sei tu e le tue farneticazioni lo dimostrano ampiamente.Di tipi come te che se ne vanno in giro sui forum decantando di essere progettisti con anni di esperienza, i migliori nel settore, la rete è piena, purtroppo. Il fatto è che bisogna davvero non conoscere nulla per dar retta agli esaltati come te che pensano di potersi fregiare di notorietà ed appararire dei professionisti semplicemente blaterando di cose che mostrano di non capire. Oltretutto tu sei uno dei più arroganti che mi sia mai capitato. Le tue affermazioni sono senza senso. Sai quanta gente lavora nel settore senza sapere esattamente cosa fa ? Avresti 18 anni di esperienza in cosa ? Che prodotti avresti realizzato? Poi uno che se ne esce con le tue frasi puerili e che pensa che formule e teoremi siano un'arma per seppellire le persone mostra tutta la sua ignoranza. Io dubito fortemente che tu abbia una vaga idea del funzionamento dei sistemi, figurarsi che tu abbia una vaga idea delle basi teoriche della teoria del segnali.
          • avvelenato scrive:
            Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
            le tecnologie di interconnessione parallela hanno molti più problemi di interferenze e sincronizzazione delle seriali; lo insegnano anche alla scuola radioelettra.==================================Modificato dall'autore il 31/08/2004 6.37.35
          • Anonimo scrive:
            Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
            - Scritto da: avvelenato
            le tecnologie di interconnessione parallela
            hanno molti più problemi di
            interferenze e sincronizzazione delle
            seriali; lo insegnano anche alla scuola
            radioelettra.

            ==================================
            Modificato dall'autore il 31/08/2004 6.37.35Ma purtroppo sembra che quel tipo che qui insulta ed attacca non si prenda neanche la briga di leggere, magari con un traduttore automatico se non sa leggere l'inglese, i documenti che gli ho riportato che discutono i vantaggi dei sistemi punto a punto e tecnologie seriali. Per lui il massimo è l' USCSI320 parallelo.. tanto è che infatti tutti i produttori hanno abbandonato lo SCSI parallelo per passare al SAS e l' USCSI640 è stato fatto morire senza essere implementato praticamente da nessun produttore.Ma che possiamo capirne noi ? Siamo tutti ignoranti, lui è il sommo esperto con 18 anni di lavoro alle spalle nel settore, sa tutto lui, tutti i produttori del mondo e tutti i progettisti sono dei ciarlatani al suo confronto, passano al seriale perchè vogliono fregare la gente, i sistemi paralleli sono più efficaci..eh! Lui ci seppellisce tutti con le sue formule e teoremi.. eh! E' un esperto, mica storie ! 8)
          • avvelenato scrive:
            Re: sarebbe la fine dei dischi fissi
            più di tutto mi ha colpito la sua maleducazione.io non ho problemi ad ammettere la mia ignoranza, sono ancora uno studente delle superiori, e molte delle cose che conosco derivano da miei approfondimenti personali, chiaramente con tutti i limiti del caso.scrivo e leggo sui forum per approfondire, e mi fa piacere scoprire qualcosa di nuovo o correggere mie errate convinzioni; ma la maleducazione è una cosa intollerabile. Oltre a togliere ogni barlume di credibilità a chiunque.Saluti ;)- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: avvelenato

            le tecnologie di interconnessione
            parallela

            hanno molti più problemi di

            interferenze e sincronizzazione delle

            seriali; lo insegnano anche alla scuola

            radioelettra.



            ==================================

            Modificato dall'autore il 31/08/2004
            6.37.35

            Ma purtroppo sembra che quel tipo che qui
            insulta ed attacca non si prenda neanche la
            briga di leggere, magari con un traduttore
            automatico se non sa leggere l'inglese, i
            documenti che gli ho riportato che discutono
            i vantaggi dei sistemi punto a punto e
            tecnologie seriali.
            Per lui il massimo è l' USCSI320
            parallelo.. tanto è che infatti tutti
            i produttori hanno abbandonato lo SCSI
            parallelo per passare al SAS e l' USCSI640
            è stato fatto morire senza essere
            implementato praticamente da nessun
            produttore.
            Ma che possiamo capirne noi ? Siamo tutti
            ignoranti, lui è il sommo esperto con
            18 anni di lavoro alle spalle nel settore,
            sa tutto lui, tutti i produttori del mondo e
            tutti i progettisti sono dei ciarlatani al
            suo confronto, passano al seriale
            perchè vogliono fregare la gente, i
            sistemi paralleli sono più
            efficaci..eh! Lui ci seppellisce tutti con
            le sue formule e teoremi.. eh! E' un
            esperto, mica storie ! 8)
  • Anonimo scrive:
    divx su olografico ? che sballo !
    ...dai, tutti pronti in fila a comprare i nuovi lettori dvd per il salotto che leggono divx da disco olografico... cosi metti 200 film su un disco.. peccato che per masterizzarlo devi avere un terabyte di spazio nel pc, a meno che non si possano fare i multisessione, ...ma molto multi.. :D :D :D
    • avvelenato scrive:
      Re: divx su olografico ? che sballo !
      - Scritto da: Anonimo
      ...dai, tutti pronti in fila a comprare i
      nuovi lettori dvd per il salotto che leggono
      divx da disco olografico... cosi metti 200
      film su un disco.. peccato che per
      masterizzarlo devi avere un terabyte di
      spazio nel pc, a meno che non si possano
      fare i multisessione, ...ma molto multi.. :D
      :D :Dprobabilmente utilizzeremo il successore di h.264 a risoluzioni di 2560x1440.altro che divx cubettosi!
    • Anonimo scrive:
      Re: divx su olografico ? che sballo !
      Un tera libero, più windows e tutto il resto!! In effetti :D:D:D
    • Anonimo scrive:
      Re: divx su olografico ? che sballo !
      io attualmente ho 2 hd da 120 e uno da 160se fosse disponibile questa tecnologia mi comprerei un controller aggiuntivo e un altro po' di hd e farei un raid 0 :)bisogna vedere pero' quanto mi ci vorrebbe per una masterizzazione :D
  • Anonimo scrive:
    Tassa SIAE?
    Mi sembra che la tassa siae per i supporti sia proporzionale al GB, in teoria ad 0,87cent A DVD sono circa 160Euro di tassa (200*0,87) o sara' "solo il 3% del costo del supporto?"Giulia
    • Anonimo scrive:
      Re: Tassa SIAE?
      La SIAE sarà sicuramente sul chi vive, considerando la quantità di file multimeidali audio/video che possono essere contenuti in un singolo disco da 1 TB.. Vai in piazza e incontri l'uncino di turno che ti propone l'intera collezione di film di un certo regista su un disco piratato!! Speriamo solo che non aggiungano altri balzelli fetenti....
    • Anonimo scrive:
      Re: Tassa SIAE?
      - Scritto da: Anonimo
      Mi sembra che la tassa siae per i supporti
      sia proporzionale al GB, in teoria ad
      0,87cent A DVD sono circa 160Euro di tassa
      (200*0,87) o sara' "solo il 3% del costo del
      supporto?"

      Giuliama ancora ti preoccupi della SIAE?io ho smesso di pagarla da un bel pezzo acquistando in germania :Dche vadano a prenderselo in quel posto quelli della siae... da me non avranno mai un centesimo per ripagare i loro fallimenti e le loro sbagliate scelte di mercato!se vuoi supporti senza pagare la siae vai su http://www.dvd-italia.de/:P
      • Anonimo scrive:
        Re: Tassa SIAE?
        molto buono anchehttp://www.nierle.dearriva in meno di una settimana, molto precisi, molta scelta
        • Anonimo scrive:
          Re: Tassa SIAE?
          concordo in pieno
          molto buono anche
          www.nierle.de
          arriva in meno di una settimana, molto
          precisi, molta scelta
  • Anonimo scrive:
    come gli HD! ma ci saranno anche RW?
    Fateci caso per la prima volta il supporto ottico supererà o cmq parificherà la dimensione tipica degli HD (non penso che gli HD supereranno di molto il TeraByte nel 2005), questo potrebbe voler dire molte cose...Ovviamente considero che esisterà una versione riscrivibile del supporto altrimenti l'unica applicazione di questo tipo di disco in versione ROM immagino che sarebbe l'ambito HDTV...
    • Anonimo scrive:
      Re: come gli HD! ma ci saranno anche RW?
      - Scritto da: Anonimo
      Ovviamente considero che esisterà una
      versione riscrivibile del supporto
      altrimenti l'unica applicazione di questo
      tipo di disco in versione ROM immagino che
      sarebbe l'ambito HDTV...Perche', il full backup di un disco da un tera non ti sembra una applicazione piu' che soddisfacente?
  • Anonimo scrive:
    Una bella notizia
    Si tratta indubbiamente di una bella notizia: un supporto da 1000 GB! E'vero che può sembrare esagerato, ma in realtà tra qualche anno sarà una misura "normale". Certo ne passerà di tempo prima di poterne usare uno, anche perchè al momento del lancio avrà un prezzo stratosferico.. Avremo quindi tutto il tempo per sfruttare a fondo la tecnologia DVD!
  • Anonimo scrive:
    pelucco
    • Anonimo scrive:
      Re: pelucco
      Esatto: finchè continueranno a promuovere formati senza protezione, queste soluzioni diventeranno via via più pericolose. Era tanto stupido il floppy disk da 3"1/2 col suo sportellino a molla???
      • Anonimo scrive:
        Re: pelucco
        Benvenuto nel 2004... :D
      • Earthquake scrive:
        Re: pelucco
        - Scritto da: Anonimo
        Esatto: finchè continueranno a
        promuovere formati senza protezione, queste
        soluzioni diventeranno via via più
        pericolose. Era tanto stupido il floppy disk
        da 3"1/2 col suo sportellino a molla???Scusami ma se un cd port 1 Tb e come dicono i costi sono limitati fatti 3 copie dello stesso cd e sei a posto. Pensate che belle collezioni di dvd centrano dentro.... una videoteca intera in 2 o 3 cd..... un file sharing terrestre ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: pelucco
          - Scritto da: Earthquake
          Scusami ma se un cd port 1 Tb e come dicono
          i costi sono limitati fatti 3 copie dello
          stesso cd e sei a posto. io penso a un ufficio che fa backup di dati... per masterizzare così tanti dati ci vorrà un bel po di tempo e non penso di aver voglia di moltiplicarli x 3
          • Anonimo scrive:
            Re: pelucco
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Earthquake


            Scusami ma se un cd port 1 Tb e come
            dicono

            i costi sono limitati fatti 3 copie
            dello

            stesso cd e sei a posto.

            io penso a un ufficio che fa backup di
            dati... per masterizzare così tanti
            dati ci vorrà un bel po di tempo e
            non penso di aver voglia di moltiplicarli x
            3bravo, vedo che hai tanta voglia di lavorare te !
      • Anonimo scrive:
        Re: pelucco
        - Scritto da: Anonimo
        Esatto: finchè continueranno a
        promuovere formati senza protezione, queste
        soluzioni diventeranno via via più
        pericolose. Era tanto stupido il floppy disk
        da 3"1/2 col suo sportellino a molla???piu' che stupido + la soluzione finale per immagazzinare dati che sicuramente perderai
      • ElfQrin scrive:
        Re: pelucco
        - Scritto da: Anonimo
        Esatto: finchè continueranno a
        promuovere formati senza protezione, queste
        soluzioni diventeranno via via più
        pericolose. Era tanto stupido il floppy disk
        da 3"1/2 col suo sportellino a molla???Più che stupidi, altamente inaffidabili (anche quelli "di marca"), si rovinavano di continuo con il rischio costante di perdere i dati... quando utilizzavo l'Amiga dovevo fare dei back'up in continuazione.Molto più "robusti" erano i floppy da 5" 1/4... va bene che la densità era piuttosto scarsa (170KB distribuiti su quell'"ampia" superficie), ma era veramente difficile che si perdessero dei dati.
        • Anonimo scrive:
          Re: pelucco
          - Scritto da: ElfQrin
          Molto più "robusti" erano i floppy da
          5" 1/4... va bene che la densità era
          piuttosto scarsa (170KB distribuiti su
          quell'"ampia" superficie), ma era veramente
          difficile che si perdessero dei dati.Arrivavano anche a 1.2 MB.
          • Anonimo scrive:
            Re: pelucco
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: ElfQrin

            Molto più "robusti" erano i
            floppy da

            5" 1/4... va bene che la densità
            era

            piuttosto scarsa (170KB distribuiti su

            quell'"ampia" superficie), ma era
            veramente

            difficile che si perdessero dei dati.

            Arrivavano anche a 1.2 MB.cifre stratosferiche !
      • Anonimo scrive:
        Re: pelucco
        se mettessero lo sportellino i costi dei lettori e dei supporti triplicherebbero, come minimo
        • Anonimo scrive:
          Re: pelucco [OT]
          - Scritto da: Anonimo
          se mettessero lo sportellino i costi dei
          lettori e dei supporti triplicherebbero,
          come minimoahah! Voglio il dvd con lo sportellino! Poi il laser scazza mira e squaglia il supporto di plastica! Lo voglio lo voglio lo voglio!
          • Anonimo scrive:
            Re: pelucco [OT] DVD-RAM
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            se mettessero lo sportellino i costi dei

            lettori e dei supporti triplicherebbero,

            come minimo

            ahah! Voglio il dvd con lo sportellino! Poi
            il laser scazza mira e squaglia il supporto
            di plastica! Lo voglio lo voglio lo voglio!Mai sentito parlare di DVD-RAM?Teo
      • Anonimo scrive:
        Re: pelucco
        - Scritto da: Anonimo
        Esatto: finchè continueranno a
        promuovere formati senza protezione, queste
        soluzioni diventeranno via via più
        pericolose. Era tanto stupido il floppy disk
        da 3"1/2 col suo sportellino a molla???certo che era stupido !vuoi mettere il vecchio caro nastro perforato ?
    • Anonimo scrive:
      Re: pelucco
      - Scritto da: Anonimo
      disco..
      'spetta che lo tolgo... *scratch*
      oops! beh dai, saranno illeggibili solo
      10gb..

      Il caddy e' superato gia' dagli anni '90. Oltre ad essere scomodo e' di discutibile utilita'. Inoltre non e' affatto detto che un piccolo graffietto sulla superficie determini errori di lettura (anche ad alte densita' di dati) perche' se la modalita' con cui viene letto il supporto e' progettata per filtrare selettivamente i dati con algoritmi e tecniche differenziali (mediante cambiamento di fase, o come nei supporti olografici) il graffietto potrebbe essere completamente trasparente. Piu' insidiose sono le macchie di sporcizia o di colla tipicamente lasciate dalle plastichette allegate con le riviste.
    • Anonimo scrive:
      Re: pelucco
      - Scritto da: Anonimo
      disco..
      'spetta che lo tolgo... *scratch*
      oops! beh dai, saranno illeggibili solo
      10gb..

      il giorno che metteranno della ridondanza (gestita nativamente) sui supporti sarà sempre troppo tardi :(
      • Anonimo scrive:
        Re: pelucco

        il giorno che metteranno della ridondanza
        (gestita nativamente) sui supporti
        sarà sempre troppo tardi :(che e' la ridondanza?
        • Anonimo scrive:
          Re: pelucco
          - Scritto da: Anonimo

          il giorno che metteranno della
          ridondanza

          (gestita nativamente) sui supporti

          sarà sempre troppo tardi :(

          che e' la ridondanza?
          è una tecnologia per riprodurre i bit, un pò come le onde del mare viste dalla spiaggia: ce n'è sempre una dopo l'altra;)
          • Anonimo scrive:
            Re: pelucco
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            il giorno che metteranno della

            ridondanza


            (gestita nativamente) sui supporti


            sarà sempre troppo tardi :(



            che e' la ridondanza?


            è una tecnologia per riprodurre i
            bit, un pò come le onde del mare
            viste dalla spiaggia: ce n'è sempre
            una dopo l'altra

            ;)dai abbiamo capito tutti che non sai cos'e' la ridondanza
          • Anonimo scrive:
            Re: pelucco
        • Anonimo scrive:
          Re: pelucco
          C'hai presente le campane?Rin-Don-DanPraticamente mettere la musica nei supporti.. come con le cartoline di auguri.. lo togli dalla custodia... e suona..rin..don..dan..
          • Anonimo scrive:
            Re: pelucco
            - Scritto da: Anonimo
            C'hai presente le campane?
            Rin-Don-Dan

            Praticamente mettere la musica nei
            supporti.. come con le cartoline di auguri..
            lo togli dalla custodia... e suona..
            rin..don..dan..
            mi dai il numero del tuo pusher? mi sa che c'ha della roba ottima
          • Anonimo scrive:
            Re: pelucco
            Non credo che un pelucco danneggi tanto. Negli attuali cd puoi avere un foro di un millimetro di diametro ma i dati li legge tranquillamente (se perfettamente trasversale ovviamente) grazie ai codici di correzione d'errore (solomon)....sara' lo stesso anche per questi da un tera, magari saranno ancora piu' sofisticati
        • Anonimo scrive:
          Re: pelucco
          E' ua tecnca matemtica per aumntare l'iformazio oltre il necesario per la copresione dl mesagio al solo scopo di ricotruire ventuali dati persi in cas di danegiaento del supoto o eroi di trasmis.Compreso il significato ? Anche se mancano informazioni nella frase il messaggio è comprensibile perchè l'italiano, come le altre lingue è ridondante.- Scritto da: Anonimo

          il giorno che metteranno della
          ridondanza

          (gestita nativamente) sui supporti

          sarà sempre troppo tardi :(

          che e' la ridondanza?
        • Anonimo scrive:
          Re: pelucco
          - Scritto da: Anonimo

          il giorno che metteranno della
          ridondanza

          (gestita nativamente) sui supporti

          sarà sempre troppo tardi :(

          che e' la ridondanza?
          è come quando tu odi una persona: prima gli dai un pugno, poi per essere sicuro di avergli fatto veramente male gli dai anche un calcio sulle palle. Cosi' impara .
  • avvelenato scrive:
    speriamo che....
    ....ci risparmino la manfrina del blue ray!piuttosto commercializzino per prima cosa solo dischi olografici da 8 cm, tanto la capacità per adesso basta, e passino a quelli da 12 solo in futuro....ma.... si sà che i consumatori sono solo polli da spennare... (me compreso...) :
    • DKDIB scrive:
      Re: speriamo che....
      Avvelenato wrote:
      speriamo che ci risparmino la manfrina del blue ray!Beh insomma...1- Per i HD-DVD esistono gia' masterizzatori commerciali, mentre per i BD-DVD usciranno a breve (o il contrario), mentre per queste unita' olografike siamo ancora a livello di prototipo (e lo siamo da anni......).2- Per i BlueRay esistono standard, accordi commerciali con i produttori di media (i quali sono in grado di sfruttare 50-100 GB, mentre nno saprebbero ke farsene di 1 TB) e progetti per la produzione seriale, mentre per le unita' olografike esistono solo nei laboratori di ricerca e poco piu'.
      • Anonimo scrive:
        Re: speriamo che....
        [...]ma mettere "k" al posto del "ch" e saltare le vocali è proprio necessario oppure senza quello non ti danno la certificazione Nerd 2.0?Mi ricordo che 15 anni fa si usavano anche i 7 al posto delle t e via dicendo... Magari se cerchi sul p2p trovi qualche guida per la preparazione all'esame da Trollo.
        • Anonimo scrive:
          Re: speriamo che....
          - Scritto da: Anonimo
          [...]
          ma mettere "k" al posto del "ch" e saltare
          le vocali è proprio necessario oppure
          senza quello non ti danno la certificazione
          Nerd 2.0?
          Mi ricordo che 15 anni fa si usavano anche i
          7 al posto delle t e via dicendo... Magari
          se cerchi sul p2p trovi qualche guida per la
          preparazione all'esame da Trollo.E' li' che hai appreso tu i rudimenti?
    • Anonimo scrive:
      Re: speriamo che....
      Ma quali polli da spennare...Guarda che, se una nuova tecnologia viene messa su mercato, mica sei obbligato ad acquistarla.Se ti serve comprala. Se no lasciala sullo scaffale del negozio e continua ad usare quello che hai.E' anche per questo che la natura t'ha dato un cervello...8)
      • avvelenato scrive:
        Re: speriamo che....
        - Scritto da: Anonimo
        Ma quali polli da spennare...
        Guarda che, se una nuova tecnologia viene
        messa su mercato, mica sei obbligato ad
        acquistarla.
        Se ti serve comprala. Se no lasciala sullo
        scaffale del negozio e continua ad usare
        quello che hai.
        E' anche per questo che la natura t'ha dato
        un cervello...8)non è questo, è che vorranno venderci 4 volte lo stesso film (una volta in vhs, una in dvd, una in blueray o simile, e una in questo formato olografico), e mi domandavo se non valesse la pena saltare un passaggio.....
        • Anonimo scrive:
          Re: speriamo che....
          Ma i lettori VHS non li producono proprio più ( neanche nelle cantine ) e io sono passato alle nuove tecnologie.Ciò non toglie che io abbia pagato i diritti di usufrutto di un'opera ad un certo editore, e visto che il suo diritto d'autore dura almeno 70 anni perchè il mio diritto di fruizione deve durare di meno ????E comunque ho diritto ad una copia di backup.Che non mi produco da solo perchè è illegale.Perciò ti pago il supporto nuovo ( solo quello ) e tu mi fornisci l'opera della quale io detengo i diritti di fruizione.
          • F. scrive:
            Re: speriamo che....
            - Scritto da: Anonimo
            Ciò non toglie che io abbia pagato i
            diritti di usufrutto di un'opera ad un certo
            editore, e visto che il suo diritto d'autore
            dura almeno 70 anni perchè il mio
            diritto di fruizione deve durare di menoQuesto è particolarmente interessante..Bisognerebbe farlo presente ai grandi produttori..
            Perciò ti pago il supporto nuovo (
            solo quello ) e tu mi fornisci l'opera della
            quale io detengo i diritti di fruizione.Però ti verrebbero lo stesso a rompere le balle: ti direbbero che il DVD (o chi per lui) ha:- qualità video migliore- qualità audio migliore- menù interattivi- extra- cag^te varie in piùPraticamente rigirerebbero la frittata dicendo che "Non è lo stesso prodotto"ps: non che io sia daccordo..
          • Anonimo scrive:
            Re: speriamo che....
            Azz... il discorso qualità sarebbe possibile.... ma non regge secondo me.Scusa ma quando rimasterizzano un opera mica possono aumentare la qualità rispetto a quella iniziale che permetteva la tecnologia della data di realizzazione.Mi spiego, anche se masterizzi su disco olografico i film di Chaplin la qualità della pellicola originale che utilizzano mica cambia.E se cambia allora non è più la stessa opera, allora me la chiami in maniera diversa, me lo scrivi a chiare lettere che è tecnologicamente all'avanguardia....... e se la compro ti becchi altri 70 anni di diritti a mie spese.Però non deve essere come quei film degli anni 70 che adesso vendono su DVD e dove durante la visione vedi persino i graffi della pellicola originale ( però che nostalgia , magari lo fanno apposta per ricreare l'atmosfera di quei tempi). - Scritto da: F.


            - Scritto da: Anonimo

            Ciò non toglie che io abbia
            pagato i

            diritti di usufrutto di un'opera ad un
            certo

            editore, e visto che il suo diritto
            d'autore

            dura almeno 70 anni perchè il mio

            diritto di fruizione deve durare di meno

            Questo è particolarmente
            interessante..
            Bisognerebbe farlo presente ai grandi
            produttori..



            Perciò ti pago il supporto nuovo
            (

            solo quello ) e tu mi fornisci l'opera
            della

            quale io detengo i diritti di fruizione.

            Però ti verrebbero lo stesso a
            rompere le balle: ti direbbero che il DVD (o
            chi per lui) ha:
            - qualità video migliore
            - qualità audio migliore
            - menù interattivi
            - extra
            - cag^te varie in più

            Praticamente rigirerebbero la frittata
            dicendo che "Non è lo stesso
            prodotto"

            ps: non che io sia daccordo..
          • F. scrive:
            Re: speriamo che....
            - Scritto da: Anonimo
            Azz... il discorso qualità sarebbe
            possibile.... ma non regge secondo me.
            Scusa ma quando rimasterizzano un opera mica
            possono aumentare la qualità rispetto
            a quella iniziale che permetteva la
            tecnologia della data di realizzazione.No.Ma prendi un film di adesso che esce in DVD & VHS.Quale è la qualità migliore?
            Mi spiego, anche se masterizzi su disco
            olografico i film di Chaplin la
            qualità della pellicola originale che
            utilizzano mica cambia.Per questi film vecchi se ne potrebbe parlare come dici tu, ma se ci fanno il restauro?
            E se cambia allora non è più
            la stessa opera, allora me la chiami in
            maniera diversa, me lo scrivi a chiare
            lettere che è tecnologicamente
            all'avanguardia....... e se la compro ti
            becchi altri 70 anni di diritti a mie spese.:D:D:D
          • Anonimo scrive:
            Re: speriamo che....
            Sta di fatto che della copia di backup ho diritto.E non potendo farla perchè i supporti originali sono protetti e io non voglio utilizzare tecnologie PIRATA per aggirarle perchè sono un bravo cittadino ( o perchè semplicemente non so come si faccia ) allora me la dai tu che hai distribuito l'opera.A meno che da oggi in poi non vendano ( allo stesso prezzo ovvio) le opere in doppia copia.Allora si che tra 20 anni sono fregato se mi si scassa il videoregistratore.
          • F. scrive:
            Re: speriamo che....
            - Scritto da: Anonimo
            Sta di fatto che della copia di backup ho
            diritto.
            E non potendo farla perchè i supporti
            originali sono protetti e io non voglio
            utilizzare tecnologie PIRATA per aggirarle
            perchè sono un bravo cittadino ( o
            perchè semplicemente non so come si
            faccia ) allora me la dai tu che hai
            distribuito l'opera.Sai come ti rispondono?"Vuoi una copia di backup in modo perfettamente legale del tuo film? Al posto di comprarti una copia compratene due."
          • Anonimo scrive:
            Re: speriamo che....
            Ehhhhh, ma il bello di rompergli le balle è che io ho diritto di poterla effettuare questa copia.Sono loro che mettono le protezioni, per cui sono loro che compiono una azione lesiva dei miei diritti.Quindi sono loro che si devono smazzare il backup.Certo.... per esperienza posso dirti due cose.O sei straricco e lo fai per principio perchè credi in queste cose e dei costi legali non ti frega nulla ( tanto la vittoria alla lunga è sicura è solo questione di temo e costi ).Oppure sei un avvocato e allora hai la possibilità di rompergli le palle senza spese fino al giorno del giudizio.Altrimenti, in effetti, bisogna diventare pirati e farsi le copie autonomamente.Sperando che un giorno non facciano una legge che autorizzi perquisizioni indiscriminate nelle case dei privati cittadini al fine di verificare che non si stiano lesionando i diritti degli eredi di Totò ( o chi per altro ).Mha, che mondo.....- Scritto da: F.


            - Scritto da: Anonimo

            Sta di fatto che della copia di backup
            ho

            diritto.

            E non potendo farla perchè i
            supporti

            originali sono protetti e io non voglio

            utilizzare tecnologie PIRATA per
            aggirarle

            perchè sono un bravo cittadino (
            o

            perchè semplicemente non so come
            si

            faccia ) allora me la dai tu che hai

            distribuito l'opera.

            Sai come ti rispondono?

            "Vuoi una copia di backup in modo
            perfettamente legale del tuo film? Al posto
            di comprarti una copia compratene due."
          • F. scrive:
            Re: speriamo che....
            - Scritto da: Anonimo
            Ehhhhh, ma il bello di rompergli le balle
            è che io ho diritto di poterla
            effettuare questa copia.:D
            Sono loro che mettono le protezioni, per cui
            sono loro che compiono una azione lesiva dei
            miei diritti.VHS con protezione? Dove?Stai deviando dal discorso principale
            Sperando che un giorno non facciano una
            legge che autorizzi perquisizioni
            indiscriminate nelle case dei privati
            cittadini al fine di verificare che non si
            stiano lesionando i diritti degli eredi di
            Totò ( o chi per altro ).Speriamo.. anche perchè se ti registri un film dalla tv (vhs, dvd o altro) la "tassa" la hai già pagata subendo pubblicità
          • Anonimo scrive:
            Re: speriamo che....

            VHS con protezione? Dove?
            Stai deviando dal discorso principale
            Caspita ma che cassette compri???Mai sentito parlare di Macrovision????O per restare in tema, hai mai provato farti una copia di una cassetta originale????

            Speriamo.. anche perchè se ti
            registri un film dalla tv (vhs, dvd o altro)
            la "tassa" la hai già pagata subendo
            pubblicità
            Veramente la tassa l'hai strapagata... tieniti forte che adesso ti incacchi.1) quando comperi il televisore perchè una parte va alla SIAE2) quando paghi il canone RAI3) quando compri il videoregistratore, o dvd recorder4) quando compri il PC5) quando compri un HD aggiuntivo perchè il tuo è pieno6) quando compri um masterizzatore7) TUTTE le volte che compri un supporto registrabile (dvd -cd -vhs- video8- musicassetta etc)Fai un po tu i conti di quante volte gli paghi sti cacchio di diritti e poi dimmi se devono andare a rompere i maroni piangendo miseria come se fossero affamati e vivessero sotto i ponti.
          • F. scrive:
            Re: speriamo che....
            - Scritto da: Anonimo


            VHS con protezione? Dove?

            Stai deviando dal discorso principale


            Caspita ma che cassette compri???
            Mai sentito parlare di Macrovision????Macrovisionm esiste solo sui DVD.Facendo Play al DVD e cercando di registrare su cassetta saltano fuori disturbi.Non ho mai provato a fare una copia di una cassetta, ma non mi pare che contengano macrovision
            Veramente la tassa l'hai strapagata...
            tieniti forte che adesso ti incacchi.Mi sto tenendo forte da un sacco di tempo.. quelle che hai elencato le conoscevo già :'(
          • Anonimo scrive:
            Re: speriamo che....

            Macrovisionm esiste solo sui DVD.
            Facendo Play al DVD e cercando di registrare
            su cassetta saltano fuori disturbi.

            Non ho mai provato a fare una copia di una
            cassetta, ma non mi pare che contengano
            macrovision
            Eilà, ma quanti anni hai??Si vede che sei di un paio di generazioni più giovane della mia.Quello che su succede con i DVD succede anche con le cassette ed è proprio la famosa protezione Macrovision che deteriora il segnale in uscita al fine di non permettere la copia.
            Mi sto tenendo forte da un sacco di tempo..
            quelle che hai elencato le conoscevo
            già :'(Vabbè non ti abbacchiare, prima o poi ( quando non lo so ) le cose cambieranno.Ma forse è più probabile che non cambierà un tubo e tutti saremo lobotomizzati alla nascita per evitare problemi ai governi e ai potenti di turno.Mai visto il film Balistic????Guardalo e vedrai il nostro futuro.
          • F. scrive:
            Re: speriamo che....
            - Scritto da: Anonimo
            Eilà, ma quanti anni hai??
            Si vede che sei di un paio di generazioni
            più giovane della mia.Pochi.. diciamo sulla ventina
            Quello che su succede con i DVD succede
            anche con le cassette ed è proprio la
            famosa protezione Macrovision che deteriora
            il segnale in uscita al fine di non
            permettere la copia.Ogni giorno si impara qualcosa di nuovo!
            Mai visto il film Balistic????
            Guardalo e vedrai il nostro futuro.No, non lo ho mai visto, però cerchero di vederlo (per deprimermi un pò :D )
          • avvelenato scrive:
            Re: speriamo che....
            - Scritto da: F.


            - Scritto da: Anonimo

            Mai visto il film Balistic????

            Guardalo e vedrai il nostro futuro.

            No, non lo ho mai visto, però
            cerchero di vederlo (per deprimermi un
            pò :D )accendiamo i muli da combattimento! :D
          • mromeo scrive:
            Re: speriamo che....
            oops errore==================================Modificato dall'autore il 30/08/2004 16.58.36
          • mromeo scrive:
            Re: speriamo che....
            - Scritto da: F.
            Però ti verrebbero lo stesso a
            rompere le balle: ti direbbero che il DVD (o
            chi per lui) ha:
            - qualità video migliore
            - qualità audio migliore
            - menù interattivi
            - extra
            - cag^te varie in piùUn solo appunto alla qualità video:Il DVD è composto da file video "compressi" e per quanto eccezionale possa essere il lettore che si usa, non potrà mai avere la qualità di un VHS (uno originale, non una copia..)cia
          • F. scrive:
            Re: speriamo che....
            - Scritto da: mromeo

            - Scritto da: F.

            Però ti verrebbero lo stesso a

            rompere le balle: ti direbbero che il
            DVD (o

            chi per lui) ha:

            - qualità video migliore

            - qualità audio migliore

            - menù interattivi

            - extra

            - cag^te varie in più

            Un solo appunto alla qualità video:
            Il DVD è composto da file video
            "compressi" e per quanto eccezionale possa
            essere il lettore che si usa, non
            potrà mai avere la qualità di
            un VHS (uno originale, non una copia..)
            Per me sono balle.Il DVD a più alta risoluzione che ho visto era720x576. Il VHS ha risoluzione minore.Poi il VHS è soggetto a deterioramento, mentre il DVD no.
          • Anonimo scrive:
            Re: speriamo che....
            - Scritto da: F.

            Un solo appunto alla qualità
            video:

            Il DVD è composto da file video

            "compressi" e per quanto eccezionale
            possa

            essere il lettore che si usa, non

            potrà mai avere la
            qualità di

            un VHS (uno originale, non una copia..)



            Per me sono balle.

            Il DVD a più alta risoluzione che ho
            visto era
            720x576. Il VHS ha risoluzione minore.

            Poi il VHS è soggetto a
            deterioramento, mentre il DVD no.
            Cari amici, vi parlo a ragion veduta lavorando nel broadcasting e nel dvd authoring...Il sistema PAL, che noi usiamo su ogni televisore, ha sempre una risoluzione di 720x576. Punto.Sia che io veda un VHS, sia che veda un DVD, lo vedo comunque in PAL, quindi con questa risoluzione.Il discorso risoluzione cambia se vogliamo parlare di HDTV, alta definizione di cui all'apposito thread.Quello che cambia, se vogliamo, è la qualità del supporto: il materiale filmato PAL se viene messo su cassette Betacam (non betamax, betacam = formato analogico usato da praticamente tutte le TV nazionali del mondo, ora anche digitale... ma non allarghiamoci troppo) ha qualità 100, su DVD ha qualità 70-90 a seconda del bitrate, della compressione. Su VHS non arriviamo a 40, 50 se S-VHS.Naturalmente in questo non stiamo considerando l'audio, che su nastro può essere al massimo Dolby Surround e su DVD può arrivare a Digital EX, DTS ecc.Insomma: VHS è diffuso ma fa discretamente schifo quanto a qualità. Non dimentichiamoci che Sony spingeva Betamax, una variante domestica del professionale Betacam, e che la qualità era superiore al VHS di molto. Si è imposto il VHS perché -principalmente- era il formato scelto dalle case di produzione di filmini a luci rosse... si potrebbe dire che VHS è una pu77ana7a... ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: speriamo che....
        - Scritto da: Anonimo
        Ma quali polli da spennare...
        Guarda che, se una nuova tecnologia viene
        messa su mercato, mica sei obbligato ad
        acquistarla.
        Se ti serve comprala. Se no lasciala sullo
        scaffale del negozio e continua ad usare
        quello che hai.
        E' anche per questo che la natura t'ha dato
        un cervello...8)Purtroppo le cose non funzionano come dici tu, ti obbligheranno nel giro di qualche anno a comprare quello che "loro" vogliono che tu compri, ma bada bene facendoti pensare sempre che sei tu a volerlo mantenendoti l'illusione del libero arbitrio, che invece abbiamo già perso da un pezzo........ciaoGabriele
    • Anonimo scrive:
      OT alien sex fiend
  • Anonimo scrive:
    ok, bello il progresso, ma...
    ...a che servira' mai un disco che puo' tenere 1 terabyte?!?!?! Non riesco nemmeno ad immaginarmi un utilizzo possibile per cui possa essere necessaria una tale capienza... a meno che non si tratti di cose altamente di nicchia tipo fare un backup ai server di google, yahoo o cose del genere...e poi... quanto costera' il masterizzatore e i supporti vergini?
    • avvelenato scrive:
      Re: ok, bello il progresso, ma...
      - Scritto da: Anonimo
      ...a che servira' mai un disco che puo'
      tenere 1 terabyte?!?!?! Non riesco nemmeno
      ad immaginarmi un utilizzo possibile per cui
      possa essere necessaria una tale capienza...
      a meno che non si tratti di cose altamente
      di nicchia tipo fare un backup ai server di
      google, yahoo o cose del genere...

      e poi... quanto costera' il masterizzatore e
      i supporti vergini?se intendi nel consumer... boh, probabilmente, video ad altissima risoluzione, magari anche maggiore dell'hdtv (film da 3 megapixel a frame? )ma credo che queste cose non le vedremo prima del 2010, e forse anche dopo...
      • Anonimo scrive:
        Re: ok, bello il progresso, ma...
        - Scritto da: avvelenato
        ma credo che queste cose non le vedremo
        prima del 2010, e forse anche dopo...
        Giusto, prima devono far sciroppare al mercato i vari DVD , DVD dual layer, Blue ray ecc ecc.E' sempre andata così, introduzione col contagocce per spremere il massimo da tutte le varie tecnologie.
        • avvelenato scrive:
          Re: ok, bello il progresso, ma...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: avvelenato


          ma credo che queste cose non le vedremo

          prima del 2010, e forse anche dopo...



          Giusto, prima devono far sciroppare al
          mercato i vari DVD , DVD dual layer, Blue
          ray ecc ecc.

          E' sempre andata così, introduzione
          col contagocce per spremere il massimo da
          tutte le varie tecnologie.
          non è (solo) per questo...c'è anche sotto un discorso di parallelelismi tecnologici.. certe tencologie devono crescere parallelamente ad altre, altrimenti se una inizia ad accelerare ci si trova frenati da colli di bottiglia tecnologici (già ce ne sono abbastanza.)faccio un esempio: se domani uscisse, in offerta speciale, un masterizzatore blue-ray, tu, ammesso possieda un pc di ultima generazione (penso ci vorrà il connettore SATA), potresti installarlo sul tuo pc, inserire il cd con i drivers, e iniziare ad usarlo né più né meno che come un lettore/masterizzatore cd un bel po' più capiente.Per un lettore di holo-cd, ci vorrebbe una scheda madre capace di gestire un flusso di i/o per le unità di storage pari a 1gb/s, il ché potrebbe essere possibile forse con una scheda pci express almeno 4x - e un formato adesso inesistente (sata4? iperscsi 960? un formato proprietario?)inoltre: una volta che ci memorizzi su un film a 2560x1440x50fps, dove lo trovi un televisore capace di farti apprezzare un dettaglio simile?Non so a che risoluzione arrivino i proiettori digitali da cinema, ma credo che siamo a questi livelli... e non è che siano propriamente economici... :Dbtw, non capisco perché, al posto che sviluppare diverse tecnologie intrinsecamente incompatibili fra loro, non investano nel creare tecnologie scalabili... ad esempio un holo-disc con capacità inferiori (100gb bastano per adesso), ma che in futuro saranno compatibili con le unità successive.... o no?
          • Anonimo scrive:
            Re: ok, bello il progresso, ma...
            beh perchè invece non procedere con la minuaturizzazione, hai presente quei cd a forma di carta di credito in cui davano le figurine "virtuali" dei calciatori con tutte le info?al posto delle attuali chiavette usb e dischi esterni potrebbe essere utile un cd della dimensione di una carta di credito, flessibile, riscrivibile e che magari tenga 10 GB di dati.
          • avvelenato scrive:
            Re: ok, bello il progresso, ma...
            - Scritto da: Anonimo
            beh perchè invece non procedere con
            la minuaturizzazione, hai presente quei cd a
            forma di carta di credito in cui davano le
            figurine "virtuali" dei calciatori con tutte
            le info?

            al posto delle attuali chiavette usb e
            dischi esterni potrebbe essere utile un cd
            della dimensione di una carta di credito,
            flessibile, riscrivibile e che magari tenga
            10 GB di dati.perché vogliono poter riutilizzare le stesse meccaniche.un supporto di layout cd-like ha davvero un rapporto dati/dimensione troppo basso, nel caso dei supporti da 8cm o ancora peggio, da quelli da te descritti, i cd credit-card.Siccome loro vogliono riciclare le stesse meccaniche, in modo che i cd invenduti possano trasformarli agilmente in bluedisk, holodisc, cazz'inculdisk e via dicendo, non faranno mai un formato pensato nativamente per dimensioni ridotte.Allo stesso modo, per la stessa ragione, non potrà mai uscire un supporto con rivestimento di protezione antigraffio, tipo floppy.(a meno che non pensino seriamente a riciclare la meccanica dei floppy.......)cmq secondo me un taglio al passato ci vorrebbe... 1000gb sono davvero troppi, sarebbe estremamente più comodo per l'utenza averne 300, ma a dimensioni di tasca e con una affidabilità maggiore degli attuali prodotti....
    • DKDIB scrive:
      Re: ok, bello il progresso, ma...
      Anonimo wrote:
      ok, bello il progresso, ma a che servira' mai un disco che
      puo' tenere 1 terabyte?!?!?!Ok, a te non serve.Ora andro' a dormire piu' sollevato. :D
    • Anonimo scrive:
      Re: ok, bello il progresso, ma...
      - Scritto da: Anonimo
      ...a che servira' mai un disco che puo'
      tenere 1 terabyte?!?!?! Non riesco nemmeno
      ad immaginarmi un utilizzo possibile per cui
      possa essere necessaria una tale capienza...io ci metterei 100.000 brani musicali, cosi' finalmente avremmo risolto l'annoso problema del .. c'è l'hai quello ? me lo masterizzi quell'altro ? hai mai sentito sta canzone ? etc.
      a meno che non si tratti di cose altamente
      di nicchia tipo fare un backup ai server di
      google, yahoo o cose del genere...

      e poi... quanto costera' il masterizzatore e
      i supporti vergini?immagino lo stesso prezzo dei masterizzatori attuali prima o poi.
    • Anonimo scrive:
      Re: ok, bello il progresso, ma...
      Ti rispondo con un paragone medico.Immagina che dei ricercatori in campo medico scoprano il modo di curare una gravissima malattia, provocata da un virus di origine extraterrestre, il quale però non ha ancora contagiato nessun essere umano.Qualcuno si potrebbe, quindi, chiedere: beh...che ce ne facciamo di questa cura dato che non abbiamo niente su cui usarla? Che senso ha sprecare ricerca per una cosa che adesso non serve?Si...per ora non serve.Prima o poi diverrà utile.E anche se non diverrà utile sarà sempre meglio essere stati preparati per una eventualità che non si è verificata rispetto all'aver rischiato di non poterla affrontare perchè non si era preparati adeguatamente.Questo per dire che, qualsiasi tecnologia, una volta creata, è sempre preziosa o, come diceva mio nonno, impara l'arte e mettila da parte...che più risorse si hanno, meglioè...anche se poi, magari, non sarà necessario usarle tutte.
    • Shu scrive:
      Re: ok, bello il progresso, ma...
      - Scritto da: Anonimo
      ...a che servira' mai un disco che puo'
      tenere 1 terabyte?!?!?! Non riesco nemmeno640 Kb saranno sufficienti per tutti (Bill Gates intorno al 1980)dimensione massima della partizione: 32Mb (MS-DOS, stesso periodo)dimensione massima del file: 2Gb (tutti i SO a 32bit fino a 3 anni fa, WindowsME ancora adesso)dimensione massima della partizione: 32Gb (Windows98, 7 anni fa)Su un CD massimo 650 Mb (95?)Su un DVD-R massimo 4.5 Gb (reali, 2004)Come vedi le esigenze cambiano velocemente. Se anche la gente non ha ancora bisogno di 1 Tb di spazio, c'e` chi ne ha bisogno (per esempio per il master del film in uscita, che ha risoluzioni molto piu` alte del DVD, o per lo stoccaggio di dati statistici da analizzare/conservare o per mille altre applicazioni.Senza contare che si puo` fare lo standard da 1 Tb compatibile all'indietro e fare dischi da 100 Gb da mettere sul mercato consumer, da 500 Gb da mettere sul mercato professional (per i backup, per esempio), e dischi a 1Tb per la nicchia che ne ha bisogno.Insomma bisogna vedere un po' tutto, non "adesso non serve perche` non c'e` la TV che mi fa vedere quella risoluzione" e basta.Bye.
      • Anonimo scrive:
        Re: ok, bello il progresso, ma...

        640 Kb saranno sufficienti per tutti (Bill
        Gates intorno al 1980)
        dimensione massima della partizione: 32Mb
        (MS-DOS, stesso periodo)Falso.Tale frase è stata imputata a Gates ma non l'ha mai detta.E' una vecchia bufala a cui hanno creduto (o magari hanno voluto credere) in tanti polliCerca Hoax (bufala) e 640 su google...
        Se anche la gente non ha ancora bisogno di 1
        Tb di spazio, Io sì... ho già mezzo tera di HD e mi stanno stretti.
        c'e` chi ne ha bisogno (per
        esempio per il master del film in uscita,
        che ha risoluzioni molto piu` alte del DVD,Risoluzioni più alte e soprattutto con compressione meno lossy. Ma anche audio e video non compressi per un'elaborazione ottimale.Database multimediali... log delle WebCam di sorveglianza, log del traffico internet (ehm)... ci sono centinaia di impieghi._Y
      • Anonimo scrive:
        Re: ok, bello il progresso, ma...

        640 Kb saranno sufficienti per tutti (Bill
        Gates intorno al 1980)sisisisisissiisi!ma poi ne ha detta una ancora + bella:"faremo stare tutto in 640k".mwhahahhhahhahaha, la mamma di tutti i rotfl =)posso allegarti uno screenshot del mio xp ke, a conf minima, si piglia almeno 200mega ? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: ok, bello il progresso, ma...
      - Scritto da: Anonimo
      ...a che servira' mai un disco che puo'
      tenere 1 terabyte?!?!?! Non riesco nemmeno
      ad immaginarmi un utilizzo possibile per cui
      possa essere necessaria una tale capienza...
      a meno che non si tratti di cose altamente
      di nicchia tipo fare un backup ai server di
      google, yahoo o cose del genere...

      e poi... quanto costera' il masterizzatore e
      i supporti vergini?O io un'utilizzo lo immagino........ che spettacolo................ Un'esempio, qualche hanno fa avevamo i vinili poi siamo passati ai cd poi con internet e con i nostri 56K scaricavamo gli mp3 poi con la 256k si scaricava il cd completo dell'artista e ora in cd di mp3 ci mettiamo la discografia completa di un'artista. Tu dirai cosa vuoi dire..... eheheehehhe pensa in un cd da 1tb ci metti 200dvd = 200 film perfetti. Neanche totò ne ha fatti tanti.
    • Anonimo scrive:
      Re: ok, bello il progresso, ma...
      Magari ora non serve a (quasi) nessuno ma prima o poi servirà :) non vorremo mica are come quelli che dicevano "A nessuno serviranno più di 640K di memoria":)
      • Anonimo scrive:
        Re: ok, bello il progresso, ma...
      • Anonimo scrive:
        Re: ok, bello il progresso, ma...
        - Scritto da: Anonimo
        Magari ora non serve a (quasi) nessuno ma
        prima o poi servirà :) non vorremo
        mica are come quelli che dicevano "A nessuno
        serviranno più di 640K di memoria"
        :)Mi hanno censurato la risposta.. robe da matti.Per l'ultima volta, leggete qui!PERLA FALSA: "640 K dovrebbero bastare a chiunque." 1981, Bill Gates, fondatore e presidente della Microsoft. Frase originale: la maggior parte delle fonti riporta "640 K ought to be enough memory for anybody.", ma ci sono molte varianti (tutte comunque con lo stesso significato). Fonte: BBC. Tuttavia varie altre fonti indicano che probabilmente la frase è una leggenda metropolitana, dato che nessuno sa esattamente in che occasione Gates l'avrebbe pronunciata. Gates stesso nega di aver mai detto qualcosa di simile; una sua smentita personale è comparsa nel New York Review of Books, http://www.nybooks.com/articles/15180#n*]chiaro?_Y
        • Anonimo scrive:
          Re: ok, bello il progresso, ma...
          - Scritto da: Anonimo
          Gates
          stesso nega di aver mai detto qualcosa di
          simile; una sua smentita personale è
          comparsa nel New York Review of Books,
          www.nybooks.com/articles/15180#n *]

          chiaro?Facile smentire dopo che hai fatto sparire le prove. Cmq c'era anche mio cugino quando billy lo ha detto."Computer games don't affect kids. If Pac-Man affected us as kids, we'd all be running around in dark rooms, munching magic pills and listening to repetitive electronic music- Kristian Wilson, Nintendo Inc, 1989"
          • Anonimo scrive:
            Re: ok, bello il progresso, ma...

            Facile smentire dopo che hai fatto sparire
            le prove. Facile sparlare degli altri per sentiuto dire...sembra l'hobby preferito degli italiani...
          • Anonimo scrive:
            Re: ok, bello il progresso, ma...
            - Scritto da: Anonimo
            Facile sparlare degli altri per sentiuto
            dire...
            sembra l'hobby preferito degli italiani...Parli di quelli dotati di scarsa intelligenza che non riescono nemmeno a cogliere il senso di un messaggio?
          • Anonimo scrive:
            Re: ok, bello il progresso, ma...

            Parli di quelli dotati di scarsa
            intelligenza che non riescono nemmeno a
            cogliere il senso di un messaggio?Proprio loro._Y
    • Anonimo scrive:
      Re: ok, bello il progresso, ma...
      - Scritto da: Anonimo
      ...a che servira' mai un disco che puo'
      tenere 1 terabyte?!?!?! Non riesco nemmeno
      ad immaginarmi un utilizzo possibile per cui
      possa essere necessaria una tale capienza...
      a meno che non si tratti di cose altamente
      di nicchia tipo fare un backup ai server di
      google, yahoo o cose del genere...Gia', 640 KB dovrebbero essere abbastanza per tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: ok, bello il progresso, ma...

        Gia', 640 KB dovrebbero essere abbastanza
        per tutti.Non dire cose tanto assurde.. a me non bastano, per esempio.
  • Anonimo scrive:
    Che sia vero sta volta...
    E' dal 1999 se non mi sbalgio che la Constellation 3D ha annunciato dischi olografici di 140GB a strato, promettendo di poter aver più strati sullo stesso disco superando il TB (ogni strato con colori di fluorescenza diversa).Probabilmente è finita sepolta da altri produttori Sony & Co.Speriamo che questi ci riescano...
    • DKDIB scrive:
      Re: Che sia vero sta volta...
      Anonimo wrote:
      E' dal 1999 se non mi sbalgio che la Constellation 3D ha
      annunciato dischi olografici di 140GB a strato [...]Effettivamente e' da un po' di tempo ke almeno 1 o 2 volte l'anno qualcuno se ne esce fuori con questa "novita'".In effetti si fa fatica ad immaginare un possibile mercato per 'sta roba, senza contare ke molto probabilmente la tecnologia non e' ancora matura per la produzione in serie.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che sia vero sta volta...
        - Scritto da: DKDIB
        Anonimo wrote:

        E' dal 1999 se non mi sbalgio che la
        Constellation 3D ha

        annunciato dischi olografici di 140GB a
        strato [...]

        Effettivamente e' da un po' di tempo ke
        almeno 1 o 2 volte l'anno qualcuno se ne
        esce fuori con questa "novita'".

        In effetti si fa fatica ad immaginare un
        possibile mercato per 'sta roba, senza
        contare ke molto probabilmente la tecnologia
        non e' ancora matura per la produzione in
        serie.La tecnologia se volessero potrebbero averla già messa sul mercato. Il problema è che il branco di avvocati e truffaldini "geni" del marketing di MPAA e DVD-Forum sicuramente si oppongono con tutte le loro forze per poter imporre i loro standard e le loro tasse aggiunte alle varie multinazionali "che tutelano".. sì, le tutelano ad andare fallite!
  • Anonimo scrive:
    Appena in tempo
    Cosi' la microsoft avra' supporti adatti per la commercializzazione di longhorn :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Appena in tempo
      Hai ragione, un paio di campane di dvd9 da installare non erano una prospettiva carina...Seriamente parlando questo decreta la morte anticipata dei blue-ray dato che arrivano ad (appena :|) 100GB nella versione 4 layer...1GBs di dati letti al secondo...che razza di connettori ci vorranno sulla mb???
      • Anonimo scrive:
        Re: Appena in tempo
        - Scritto da: Anonimo
        Hai ragione, un paio di campane di dvd9 da
        installare non erano una prospettiva
        carina...

        Seriamente parlando questo decreta la morte
        anticipata dei blue-ray dato che arrivano ad
        (appena :|) 100GB nella versione 4 layer...

        1GBs di dati letti al secondo...che razza di
        connettori ci vorranno sulla mb???sara' 1 GigaBit molto probabilmente.
        • Anonimo scrive:
          Re: Appena in tempo
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Hai ragione, un paio di campane di dvd9
          da

          installare non erano una prospettiva

          carina...



          Seriamente parlando questo decreta la
          morte

          anticipata dei blue-ray dato che
          arrivano ad

          (appena :|) 100GB nella versione 4
          layer...



          1GBs di dati letti al secondo...che
          razza di

          connettori ci vorranno sulla mb???

          sara' 1 GigaBit molto probabilmente.No, è un 1GByte. La tecnologia olografica permette il trasferimento contemporaneo da decine di strati ed ha una velocità superiore a quelle laser attuali per i supporti odierni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Appena in tempo
            quando introdurranno sta tecnologia a livello consumer (fra 10 anni minimo) i pc avranno processori ottici (sono una realtà, vedi il dsp ottico presentato da non mi ricordo chi) e tutti i collegamenti saranno in fibra ottica all'interno del pc (se pc si potrà chiamare), il che significa che 1gb/s sarà come trasferire ora 1mb/s, gli hd (se esisteranno ancora) arriveranno a capacità di 20-30tb senza problemi, e transfer rate di 100-200gb/sprobabilmente verrà eliminatà la necessità della ram, dato che forse tra 10 anni saranno disponibili hd con tempi di accesso molto inferiori rispetto alle ram attualiormai la rivoluzione tecnologica è iniziata, tra 10 anni il modo di concepire il pc cambierà completamente,
          • Anonimo scrive:
            Re: Appena in tempo
            - Scritto da: Anonimo
            quando introdurranno sta tecnologia a
            livello consumer (fra 10 anni minimo) i pc
            avranno processori ottici (sono una
            realtà, vedi il dsp ottico presentato
            da non mi ricordo chi) e tutti i
            collegamenti saranno in fibra ottica
            all'interno del pc (se pc si potrà
            chiamare), il che significa che 1gb/s
            sarà come trasferire ora 1mb/s, gli
            hd (se esisteranno ancora) arriveranno a
            capacità di 20-30tb senza problemi, e
            transfer rate di 100-200gb/s
            probabilmente verrà eliminatà
            la necessità della ram, dato che
            forse tra 10 anni saranno disponibili hd con
            tempi di accesso molto inferiori rispetto
            alle ram attuali
            ormai la rivoluzione tecnologica è
            iniziata, tra 10 anni il modo di concepire
            il pc cambierà completamente,Ehmmm.. che senso ha confrontare la velocità delle ram attuali con quelle degli hd tra 10 anni?Processori ottici (a quando il quantistico?), hd più veloci della luce (scusa, ma non vedo la possibilità di una tale evoluzione in questo campo (dove già è difficile vedere un'evoluzione che non sia la quantità), anche perchè in termini di affidabilità siamo già al minimo possibile:'(), mobo con collegamenti in fibra....Perchè le ram un pò di crescita non possono averla anche loro?Ti stanno antipatiche?Un hd come li descrivi credi non sarebbero un collo di bottiglia per dei processori otticici?Quindi tra 10 anni almeno 256GB di ram a 20GHz non me li deve togliere nessuno:D
          • Anonimo scrive:
            Re: Appena in tempo
            hai qualche problema grave? i processori quantici sono una realtà, sono stato un seminario sulle nano strutture (e studio fisica), così come sono una realtà i processori ottici, perché esistono gia e sono commercializzati (certo costano ancora tanto, vedi il dsp ottico), se un hd diventerà un supporto ottico (non pensare ad hd come un affare con tanti dischi magnetici), che limiti ci sarebbero? ma hai minimamente idea di che velocità si può raggiungere sulle fibre ottiche? la velocità della luce non centra niente, quella è solo la velocità a cui viaggia l'onda elettromagnetica (che tra l'altro non è sempre c, ma dipende dal mezzo), la velocità a cui viaggiano i dati è un altra cosa, studiati un po' di teoria delle onde va :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Appena in tempo
            Sospetto che tu sei quel tipo di informatico tutto d'un pezzo che se gli indichi una cosa lui guarda il dito....SONO PEFETTAMENTE A CONOSCENZA dell'esistenza di processori quantici, ottici e tutto il resto, semmai mi dispiace non averli già nel case:|1) Quindi ora mi spieghi dove ho detto il contrarioOra ti rispiego molto lentamente quello che ho detto:-i processori migliorano (e l'hai capito che siamo d'accordo sul quanto???)-gli hd migliorano (qui sono meno ottimista, sigh)-mobo ecc... ecc.. migliorano...Le ram non le montiamo più perchè quelle che ci sono oggi un domani saranno lente..... TU HAI SCRITTO QUESTOAhhh, le ram non miglioreranno pure loro ehh???Ora se sei capace di intendere mi spieghi il significato, oppure smetti con il crack, e non parlo di quello software:D
          • Anonimo scrive:
            Re: Appena in tempo
            ti è mai sfuggito che il costo per mb di una ram è 100 volte superiore a quello di un hd? le ram più migliorano e più sono costose, gli hd più migliorano e più costano di meno, questo significa che spariranno le ram (quando gli hd avranno tempi di accesso paragonabili (o più veloci)), non mi pare difficile come ragionamento
        • Anonimo scrive:
          Re: Appena in tempo
          neanche tanto "lontani" il firewire 2 arriva a 800 mb (0.8gb)che connettoriio ne ho le scatole piene di sti connettoriide sata firewire usb2 eccuno unico sia interno che esterno con alimentazione separatafacile da montare dentro al pc facile da mettere fuoricmq rimane aperta la strada dei connettori ottici e dei proci ottici, queste tecnologie dovrebbero essere messe sul mercato prima di quanto si pensi 2006 non 10 o 121tb e' una cosa acettabile (se costa poco, e' affidabile)preferisco perdere 500gb ed avere una rindondaza di daticmqcosa ci si mette dendro ?(tutto cio che puo essere digitalizzato) dalle mappe stellarialle mappe terrestri ai dettagli del corpo umanose poi si decide di far cadere il diritto d'autore e i brevettidi tecnologie ne avremo per tutti i gusti, per tutte le taschee magari anche 100% compatibiliil problema sta fare p2p con queste dimensionied avere il tempo per guardare
          • Anonimo scrive:
            Re: Appena in tempo
            - Scritto da: Anonimo
            neanche tanto "lontani" il firewire 2 arriva
            a 800 mb (0.8gb)Veramente il Firewire 800 è a 800Mbps , un 100MByte/s
    • Giambo scrive:
      Re: Appena in tempo
      - Scritto da: Anonimo
      Cosi' la microsoft avra' supporti adatti per
      la commercializzazione di longhorn :D :DHai sbagliato, la frase sarebbe "per la commercializzazione dei Service Packs di longhorn" :D !
      • Anonimo scrive:
        Re: Appena in tempo
        - Scritto da: Giambo

        - Scritto da: Anonimo

        Cosi' la microsoft avra' supporti
        adatti per

        la commercializzazione di longhorn :D :D

        Hai sbagliato, la frase sarebbe "per la
        commercializzazione dei Service Packs di
        longhorn" :D !Hai ragione, non ci avevo pensato ma mi chiedo se basteranno per i service pack eh eh(clic not logged)
    • Anonimo scrive:
      Re: Appena in tempo
      stavo giusto per dire 'guarda un po' nemmeno un post su 'colpa di microsoft & C.' e invece no...
      • Anonimo scrive:
        Re: Appena in tempo
        - Scritto da: Anonimo
        stavo giusto per dire 'guarda un po' nemmeno
        un post su 'colpa di microsoft & C.' e
        invece no...Ma cosa ti aspettavi ;)
Chiudi i commenti