Nomine/ Nuovo COO italiano per Tiscali

Si tratta di Gianbattista Giannoccaro, già importante manager del provider


Roma – Tiscali ha annunciato la nomina di Gianbattista Giannoccaro al ruolo di Chief Operating Office (COO) in Italia.

Giannoccaro, 42 anni, già a capo della divisione Access & Applications del provider sardo, assumerà anche la responsabilità dei Media Services e dei BtoB Services. Dovrà occuparsi anche delle funzioni di Technology e HR Organization & Facility.

Il sito di Tiscali è disponibile qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Doom...
    che gira in una finestra XWin con fvwm...:)
  • Anonimo scrive:
    Americani tutti cazzuti
    Stando agli ultimi risultati nel settore pare che sia la violenza nellestrade a provocare violenza nei film e non ilcontrario...-----------------------------Sti' americani, vorrebbero scaricaresui videogiochi la pesantissima responsabilita`di educare un figlio; e` successo con la TV,accade coi videogames...Pino Silvestre
    • Anonimo scrive:
      Re: Americani tutti cazzuti
      - Scritto da: Pino Silvestre
      Stando agli ultimi risultati
      nel settore pare che sia la violenza nelle
      strade a provocare violenza nei film e non il
      contrario...
      -----------------------------
      Sti' americani, vorrebbero scaricare
      sui videogiochi la pesantissima
      responsabilita`
      di educare un figlio;

      e` successo con la TV,
      accade coi videogames...

      Pino SilvestrePino, voglio ricordarti che lo stesso problema ci fu anche qui proprio per Carmageddon e per quel gioco con langelo alla quale il Vaticano si oppose.Inutile giudicare gli americani, il mondo è paese e l'Italia che vietava Lamù non è certo meglio... arriva solo più tardi proprio come i prodotti dall'estero.
      • Anonimo scrive:
        Re: Americani tutti cazzuti
        lamu'? che cos'è?
        • Anonimo scrive:
          Re: Americani tutti cazzuti
          - Scritto da: Optimum
          lamu'? che cos'è?Quel cartone con l'aliena che le madri italiane volevano abolire. C'era un ragazzo che escogitava qualunque cosa per levarle il reggiseno.Il problema è che gli adulti valutano il mondo dei bambini con l'occhio, le malizia e l'ansia dei grandi.
  • Anonimo scrive:
    menti deboli..
    forti emozioni creano scompensi nelle menti deboli....e questa frase mi risuona sistematicamente ogni volta che leggo queste robe....com`e` che funziona il paese delle liberta`????eheheeh che popolo....la cnn da` in diretta tutte le guerre a cui gli usa partecipano(a tutte..)vendono armi agli angoli delle strade...hanno ancora armi nucleari dato che il giappone nn gli e` servito da lezione...?????e poi se i loro figli nati in questo clima dove "+ ricco=migliore",sparano e ammazzano,hanno il coraggio di scandalizzarsi e dare la colpa a cosa???? ad 1videogioco....MA DAIIIIIIIIIcmq anche se cosi` fosse...la colpa e` della societa`...nn dei genitori,xche` anch`essi sono vittime di 1modo di fare che forse nn e` cosi` perfetto come vogliono far credere....E QUI SO` CHE MI SI DARA` DEL COMUNISTA SINISTRORSO MANGIA BAMBINI.....ma tant`e` che se i genitori invece di lavorare tutta la settima passasero +tempo cn i propri figli,forse crescerebbero +equilibrati!!!!1soluzione sarebbe lavorare meno ore(comunista...)1altra soluzione sarebbe insegnare il rispetto x la vita umana(se 1stato vende armi ed ha la pena di morte...nn ne ha granche`..)poi saro` io comunista e bla bla ma sta` di fatto che nelle famiglie italiane ed inglesi dove(apparte alcuni casi...)nn girano armi e dove la cultura nn e` solo 1mezzo x far soldi..ste` robe nn succedono....adesso e` stato 1videogioco..se eliminassero i videogiochi sarebbe qualcos`altro...insomma e` sempre colpa di qualcos`altro.."dopotutto mio figlio e` 1bravo ragazzo che studia"...gia` l`importante....ora potete darmi pure del comunista
    • Anonimo scrive:
      Re: menti deboli..
      NO, Approvo e appoggio gran parte di quello che hai detto...e dico questo anche perche' io ci sono stato per 4 mesi negli States..e li la vita fa schifo!ciaoW L'italia...W Quake III
      • Anonimo scrive:
        Re: menti deboli..
        - Scritto da: Dambro
        NO, Approvo e appoggio gran parte di quello
        che hai detto...e dico questo anche perche'
        io ci sono stato per 4 mesi negli States..e
        li la vita fa schifo!

        ciao
        W L'italia...W Quake IIITranquillo, che adesso stanno lavorando per portarti gli states in Italia :) Cmq io non generalizzerei in questo modo: ci sono cose buone e cose cattive negli USA, così come in tutti i paesi...
  • Anonimo scrive:
    Una volta tanto....
    ....anche i giudici USA prendono una decisino giusta.Mi chiedo solo se a determinarla sia stata la giustizia, oppure il peso di AOL, Sony & c.
  • Anonimo scrive:
    Giochi pericolosi, Armi utili
    I giochi sono ritenuti pericolosi. La distribuzione libera di pistole, fucili, lanciamissili no. Ogni buon americano deve avere un arsenale in casa. Se pio i figli le usano per fare una strage è colpa dei videogiochi.Viva l'America.
    • Anonimo scrive:
      Re: Giochi pericolosi, Armi utili
      - Scritto da: pippero
      I giochi sono ritenuti pericolosi. La
      distribuzione libera di pistole, fucili,
      lanciamissili no. Ogni buon americano deve
      avere un arsenale in casa. Se pio i figli le
      usano per fare una strage è colpa dei
      videogiochi.
      Viva l'America.Concordo amico. Non ha senso colpevolizzare i videogiochi o i film violenti, se un idiota si compra un uzi e ci fa fuori una scolaresca ! Il bello dei videogiochi è proprio che puoi sfogare i tuoi istinti repressi, che sono in ognuno di noi, senza far male a nessuno. E poi i giochi "violenti" sono sempre esistiti, una volta non c'erano i computers, questa è l'unica differenza. Sono molti altri i motivi di gesti assurdi. Prima di tutto, quello che dici tu, e cioè che in America, per via di assurde marchette pagate da tutti i presidenti alle lobby delle armi, chiunque può comprarsi liberamente delle armi e tenersele nel frigo. E' la violenza reale, non quella virtuale, a generare altra violenza: smettiamola di colpevolizzare la fantasia, di azioni che solo la realtà può commettere.p.s. Secondo il ragionamento di quei visionari che credono che sia la violenza virtuale a creare gli episodi di violenza reale, dovremmo essere un po' tutti criminali, visto che moltissima gente guarda film d'azione in tv, oppure gioca a Quake....
      • Anonimo scrive:
        Re: Giochi pericolosi, Armi utili
        - Scritto da: Hakkar


        - Scritto da: pippero

        I giochi sono ritenuti pericolosi. La

        distribuzione libera di pistole, fucili,

        lanciamissili no. Ogni buon americano deve

        avere un arsenale in casa. Se pio i figli
        le

        usano per fare una strage è colpa dei

        videogiochi.

        Viva l'America.

        Concordo amico. Non ha senso colpevolizzare
        i videogiochi o i film violenti, se un
        idiota si compra un uzi e ci fa fuori una
        scolaresca ! Il bello dei videogiochi è
        proprio che puoi sfogare i tuoi istinti
        repressi, che sono in ognuno di noi, senza
        far male a nessuno. E poi i giochi
        "violenti" sono sempre esistiti, una volta
        non c'erano i computers, questa è l'unica
        differenza. Sono molti altri i motivi di
        gesti assurdi. Prima di tutto, quello che
        dici tu, e cioè che in America, per via di
        assurde marchette pagate da tutti i
        presidenti alle lobby delle armi, chiunque
        può comprarsi liberamente delle armi e
        tenersele nel frigo.
        E' la violenza reale, non quella virtuale, a
        generare altra violenza: smettiamola di
        colpevolizzare la fantasia, di azioni che
        solo la realtà può commettere.

        p.s. Secondo il ragionamento di quei
        visionari che credono che sia la violenza
        virtuale a creare gli episodi di violenza
        reale, dovremmo essere un po' tutti
        criminali, visto che moltissima gente guarda
        film d'azione in tv, oppure gioca a
        Quake....Poi, insomma c'è l'età per il gioco dell'ape Maia e quella per Armageddon... bisogna educare i bambini a saper giocare. invece il gioco è qualcosa che viene identificato con l'eesere bambino indipendentemente dalla tipologia del gioco. Ricordo che cercavo un gioco ritenuto violento... non ricordo come si chiama ma riguardava un angelo che si impadroniva dei corpi... uscì solo per PC (non per Mac ne per la Play) ma l'assistente del mio negoziante di fiducia non voleva vendermelo perché inadatto ad una ragazza. Ok, forse così è troppo ma ci vuole educazione!Da Hydra, la guerriera del Mac e della Play
        • Anonimo scrive:
          Re: Giochi pericolosi, Armi utili
          - Scritto da: Anna
          Poi, insomma c'è l'età per il gioco dell'ape
          Maia e quella per Armageddon... bisogna
          educare i bambini a saper giocare. invece il
          gioco è qualcosa che viene identificato con
          l'eesere bambino indipendentemente dalla
          tipologia del gioco. Ricordo che cercavo un
          gioco ritenuto violento... non ricordo come
          si chiama ma riguardava un angelo che si
          impadroniva dei corpi... uscì solo per PC
          (non per Mac ne per la Play) ma l'assistente
          del mio negoziante di fiducia non voleva
          vendermelo perché inadatto ad una ragazza.
          Ok, forse così è troppo ma ci vuole
          educazione!

          Da Hydra, la guerriera del Mac e della PlayHai ragione, e ricadiamo sempre lì: non mi sembra giusto che tutto il mondo viva in funzione dei bambini. La tv non può trasmettere film d'azione se non alle 3 di notte, i videogiochi violenti non si possono vendere, il telegiornale deve stare attento a quello che dice...insomma, è giusto tutelare i minori, ma bisogna anche pensare agli adulti. Dove sono i genitori mentre il bambino gioca o guarda la TV ? Non ci sono, è questo il vero problema. I bambini di oggi sono ricoperti di regali (vedi il ragazzino tipo, con telefonino, motorino, vesiti griffati e 200 euro in tasca!!!), perchè i genitori pensano così di rifarsi delle ore non passate con i figli...e invece fanno solo peggio. Non si può condizionare il commercio a solo uso e consumo di una fascia di utenti, come dici tu, bisogna educare le persone. Ciao guerriera ! Se ti serve un mago, fai un fischio !
          • Anonimo scrive:
            Re: Giochi pericolosi, Armi utili
            Ecco, così Burp non brontola!
            Ciao guerriera ! Se ti serve un mago, fai un
            fischio !Ok, malgrado la mia età adoro i videogames e trovo che gli "adulti" siano sempre più depressi perché non riescono (e non sanno) più giocare, calarsi in parti che non siano le solite.Trovo il gioco un'arte terapeutica contro lo stress.Come appassionata di Fantascienza la mia tendenza e verso Parasite Eve, Alone in The Dark e soci... ma no per questo vado in giro a sparare alla gente.Poi si cade nell'ipocrisia: vietare la vendita di Carmageddon perché diseducativo per poi permetterla dopo che la SW House sostituì le persone con gli alieni... e questo non è diseducativo per i bambini più del gioco? Imparano che le persone sono importanti mentre il resto può essere ucciso!
          • Anonimo scrive:
            Re: Giochi pericolosi, Armi utili
            - Scritto da: Anna
            Ok, malgrado la mia età adoro i videogames e
            trovo che gli "adulti" siano sempre più
            depressi perché non riescono (e non sanno)
            più giocare, calarsi in parti che non siano
            le solite.Concordo ! Io leggo libri fantasy e di fantascienza, scrivo racconti fantasy, gioco ai videogiochi (anche se sempre più raramente, per via di impegni univ), qualche volta gioco a qualche gioco di ruolo....Hai ragione nel dire che gli adulti dovrebbero imparare di nuovo a sognare...invece stanno (stiamo, non è che ho 2 anni!!!) lì a guardare solo al massimo profitto, e chi se ne frega dei figli, salvo poi impressionarci quando succede qualcosa, quando scopriamo che il nostro bel figlioletto è magari un bullo...oppure quando si stampa su un palo perchè era così bravo da impasticcarsi....
            Trovo il gioco un'arte terapeutica contro lo
            stress.Esatto
            Come appassionata di Fantascienza la mia
            tendenza e verso Parasite Eve, Alone in The
            Dark e soci... ma no per questo vado in giro
            a sparare alla gente.Beh...ma sei un'assassina in potenza (come diceva il vecchio prof di filosofia anni fa...)
            Poi si cade nell'ipocrisia: vietare la
            vendita di Carmageddon perché diseducativo
            per poi permetterla dopo che la SW House
            sostituì le persone con gli alieni... e
            questo non è diseducativo per i bambini più
            del gioco? Imparano che le persone sono
            importanti mentre il resto può essere
            ucciso!Infatti, si insegna così che il "diverso" va eliminato. Molto peggio. Ma tanto, ormai siamo in un paese in cui gli extracomunitari saranno presto giustiziati tutti, solo per il fatto che hanno sperato in una vita migliore....Ciao !
          • Anonimo scrive:
            Re: Giochi pericolosi, Armi utili
            - Scritto da: Anna
            Trovo il gioco un'arte terapeutica contro lo
            stress.
            Come appassionata di Fantascienza la mia
            tendenza e verso Parasite Eve, Alone in The
            Dark e soci... ma no per questo vado in giro
            a sparare alla gente.LOLAnche io ho ammazzato un sacco di gente sui server di Unreal ........da quando e' uscito serpentine e infiltrationfaccio delle stragi peggio di rambo Ho 35 anni .....e nella vita reale non mi incazzo mai !
        • Anonimo scrive:
          Re: Giochi pericolosi, Armi utili
          - Scritto da: Anna

          Da Hydra, la guerriera del Mac e della Play... nemica dello spazio su disco, del quoting raziocinante, fedele alleata della barra di scorrimento e dei mouse con rotella.http://www.google.com/search?q=come+quotare+netiquette&hl=it&sa=N&tab=gwLeggine un po'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Giochi pericolosi, Armi utili
            - Scritto da: Burp


            - Scritto da: Anna



            Da Hydra, la guerriera del Mac e della
            Play

            ... nemica dello spazio su disco, del
            quoting raziocinante, fedele alleata della
            barra di scorrimento e dei mouse con
            rotella.

            http://www.google.com/search?q=come+quotare+n

            Leggine un po'.Spazio su disco? Ma cos'hai un comp vecchio di 1 anno?Sono in ufficio è non ho tempo di stare attenta a 'ste frignacce!Tu non dai importanza ai discorsi?
  • Anonimo scrive:
    I genitori
    Nel bene e nel male sono i genitori a essere responsabili.Non date la colpa alla societa', non date la colpa alle amicizie e non date la colpa ai videogiochi prima valutare la responsabilita' dei genitori.I primi responsabili di un bambino/ragazzo sono i suoi genitori. Inizialmente essi hanno un controllo pressoche' totale sull'educazione del loro pargolo, pero', andando avanti nel tempo, purtroppo/per fortuna devono delegare questa responsabilita' (dell'educazione/conoscenza del mondo) ad altri soggetti (babysitter, asilo, scuola, amici, altri parenti, ecc.).Questo sia per favorire uno sviluppo corretto del bambino (che deve saper interagire con gli altri) sia perche' se dovessero fare tutto loro non avrebbero tempo per niente altro.Nonostante questo, la responsabilita' rimane sempre e comunque dei genitori che, anche, se delegano ad altri parte della responsabilita' di educare i propri figli, devono SEMPRE verificare in che direzione essi stiano andando e se sia il caso o no di correggere il tiro.E' troppo facile occuparsi del proprio lavoro, della propria carriera, dei propri interessi (insomma dei ca**i propri) delegando ad altri quella che e' nostra primaria (sono anch'io un genitore) responsabilita' per poi lamentarci che queste persone hanno fatto un cattivo lavoro.Io non credo che Doom (o Quake o Duke3D o SparoTuttoDapperTutto 28.5) possano trasformare un bambino o ragazzo normale in un killer assetato di sangue (almeno non piu' di quanto possa fare Arma Letale o Matrix).Ma anche se fosse cosi', dove erano i genitori mentre questo processo era in corso?
    • Anonimo scrive:
      Re: I genitori
      - Scritto da: Rompi.B
      Nel bene e nel male sono i genitori a essere
      responsabili.
      Non date la colpa alla societa', non date la
      colpa alle amicizie e non date la colpa ai
      videogiochi prima valutare la
      responsabilita' dei genitori.

      I primi responsabili di un bambino/ragazzo
      sono i suoi genitori. Inizialmente essi
      hanno un controllo pressoche' totale
      sull'educazione del loro pargolo, pero',
      andando avanti nel tempo, purtroppo/per
      fortuna devono delegare questa
      responsabilita' (dell'educazione/conoscenza
      del mondo) ad altri soggetti (babysitter,
      asilo, scuola, amici, altri parenti, ecc.).
      Questo sia per favorire uno sviluppo
      corretto del bambino (che deve saper
      interagire con gli altri) sia perche' se
      dovessero fare tutto loro non avrebbero
      tempo per niente altro.

      Nonostante questo, la responsabilita' rimane
      sempre e comunque dei genitori che, anche,
      se delegano ad altri parte della
      responsabilita' di educare i propri figli,
      devono SEMPRE verificare in che direzione
      essi stiano andando e se sia il caso o no di
      correggere il tiro.

      E' troppo facile occuparsi del proprio
      lavoro, della propria carriera, dei propri
      interessi (insomma dei ca**i propri)
      delegando ad altri quella che e' nostra
      primaria (sono anch'io un genitore)
      responsabilita' per poi lamentarci che
      queste persone hanno fatto un cattivo
      lavoro.

      Io non credo che Doom (o Quake o Duke3D o
      SparoTuttoDapperTutto 28.5) possano
      trasformare un bambino o ragazzo normale in
      un killer assetato di sangue (almeno non
      piu' di quanto possa fare Arma Letale o
      Matrix).
      Ma anche se fosse cosi', dove erano i
      genitori mentre questo processo era in
      corso?Io figli non ne ho maglrado l'età (27) ma se un domani li avrò e mi chiederanno (100.000-150.000) per un gioco o andiamo insieme in negozio o se lo scordano fino ai 18 anni!Poi il mio negoziante di fiducia si interessa sempre dell'età degli utilizzatori del videogioco: se minorenni certi giochi non li vende (testimone - io in prima persona). Ma "il mio Giovanni" è un mito (raro)!
      • Anonimo scrive:
        Re: I genitori
        - Scritto da: Anna
        non li vende (testimone - io in prima
        persona). Ma "il mio Giovanni" è un mito
        (raro)!Gia', scommetto che anche lui disapproverebbe il tuo modo di quotare.http://www.google.com/search?q=come+quotare+netiquette&hl=it&sa=N&tab=gwBurp!
        • Anonimo scrive:
          Re: I genitori (per Burp)
          - Scritto da Burp
          Gia', scommetto che anche lui
          disapproverebbe il tuo modo di quotare.

          http://www.google.com/search?q=come+quotare+n

          Burp!Guarda che danno più fastidio i commenti come i tuoi, che fanno perdere alla gente il tempo di aprire un post pensando che ci sia una risposta intelligiente. E poi, guarda che basta dirle una volta le stesse cose. Vedi di rileggertela tu la netiquette, va....
          • Anonimo scrive:
            Re: I genitori
            - Scritto da: Hakkar
            Guarda che danno più fastidio i commenti
            come i tuoi, [omissis]Fastidio necessario, purtroppo.
            E poi, guarda
            che basta dirle una volta le stesse cose.No, non e' sufficiente.Anna: "Sono in ufficio è non ho tempo di stare attenta a 'ste frignacce!"Non e' sufficiente.Burp!
          • Anonimo scrive:
            Re: I genitori
            - Scritto da: Burp
            Fastidio necessario, purtroppo.Assolutamente gratuito, invece, visto che quello che voleva dire anna era comprensibilissimo. Se tu non ci arrivi....


            E poi, guarda

            che basta dirle una volta le stesse cose.

            No, non e' sufficiente.

            Anna: "Sono in ufficio è non ho tempo di
            stare attenta a 'ste frignacce!"

            Non e' sufficiente.Invece lei ti ha risposto a modo. E piuttosto, tu impara a postare, che hai mandato due copie dello stesso post ! (ti rispondo con le tue stesse armi).
          • Anonimo scrive:
            Re: I genitori
            - Scritto da: Hakkar
            Assolutamente gratuito, invece, visto che
            quello che voleva dire anna era
            comprensibilissimo. ma mal quotato

            Anna: "Sono in ufficio è non ho tempo di

            stare attenta a 'ste frignacce!"



            Non e' sufficiente.

            Invece lei ti ha risposto a modo. Ah, quella è una risposta a modo?Interessante...
          • Anonimo scrive:
            Re: I genitori
            - Scritto da: SiN
            - Scritto da: Hakkar


            Assolutamente gratuito, invece, visto che

            quello che voleva dire anna era

            comprensibilissimo.

            ma mal quotatoContinua molto questo thread ? Il problema non è come uno quota, ma quello che dice. Poi puoi anche far notare che ha quotato male, magari in modo più gentile di Burp, però è inutile rispondergli solo per urlare la tua idiozia :) Dai più fastidio se apri un post nuovo completamente OT !
            Ah, quella è una risposta a modo?

            Interessante...E' una risposta a modo se è paragonata alla risposta di Burp...
          • Anonimo scrive:
            Re: I genitori

            E' una risposta a modo se è paragonata alla
            risposta di Burp...Grazie Hakkar, sei uno in più nei miei pensieri... ma questi post sono il segno che, evidentemente, manca la tolleranza. La precisione non è prerogativa del mondo della rete (dove faccio brevi raid per motivi di tempo) e la gente sta perdendo il gusto del significato delle cose. Fa tutto parte di "quel" problema che sfocia nella violenza: il disinteresse per quel che uno dice o pensa rende la gente frustrata o frustrante (a seconda che stia dalla parte di chi vuol essere capito o del chi dovrebbe capire).Un problema non è conseguenza di un solo evento ma di un concatenarsi di eventi più o meno gravi (che spesso sfocia nell'eccesso).I sintomi in rete si vedono.
          • Anonimo scrive:
            Re: I genitori
            dehehe usate tutti debian gnu/linux così le vostre menti saranno free e sarete più tolleranti e imparerete anche a quotare col vi che è opensource- Scritto da: Anna

            E' una risposta a modo se è paragonata
            alla

            risposta di Burp...
            Grazie Hakkar, sei uno in più nei miei
            pensieri... ma questi post sono il segno
            che, evidentemente, manca la tolleranza. La
            precisione non è prerogativa del mondo della
            rete (dove faccio brevi raid per motivi di
            tempo) e la gente sta perdendo il gusto del
            significato delle cose. Fa tutto parte di
            "quel" problema che sfocia nella violenza:
            il disinteresse per quel che uno dice o
            pensa rende la gente frustrata o frustrante
            (a seconda che stia dalla parte di chi vuol
            essere capito o del chi dovrebbe capire).
            Un problema non è conseguenza di un solo
            evento ma di un concatenarsi di eventi più o
            meno gravi (che spesso sfocia nell'eccesso).
            I sintomi in rete si vedono.
          • Anonimo scrive:
            Re: I genitori
            - Scritto da: Un amico di Linucs
            dehehe usate tutti debian gnu/linux così le
            vostre menti saranno free e sarete più
            tolleranti e imparerete anche a quotare col
            vi che è opensourceAllora dimostri do non aver mai visto Linux :-PPP
          • Anonimo scrive:
            Re: I genitori
            A me pare che si perda il senso del rispetto, quotare decentemente e' rispettare il tempo altrui.Se non hai tempo di avere un rapporto decente con chi ti dovrebbe leggere e' un problema tuo.Scommetto che anche tu non sopporti chi ti fa' perdere tempo per niente, specialmente se lo sforzo per evitarlo sarebbe piccolo.
          • Anonimo scrive:
            Re: I genitori
            - Scritto da: ..
            A me pare che si perda il senso del
            rispetto, quotare decentemente e' rispettare
            il tempo altrui.
            Se non hai tempo di avere un rapporto
            decente con chi ti dovrebbe leggere e' un
            problema tuo.

            Scommetto che anche tu non sopporti chi ti
            fa' perdere tempo per niente, specialmente
            se lo sforzo per evitarlo sarebbe piccolo.Tanto per far divertire il moderatore, aggiungo un mattoncino ancora a questo thread :) Io sono d'accordo che bisogna cercare di seguire al meglio tutte le regole della netiquette che sono fatte per rispettare gli altri. Io contestavo però due cose:1) Il modo in cui Burp l'ha detto.2) Il fatto che postando un messaggio con solo una vuota critica sul fatto che uno quota male, si fa più danno che altro. In conclusione Burp poteva benissimo fare così: commentare quello che aveva detto anna (o io nel post sopra) e poi dire: "cmq volevo ricordarti che è meglio quotare in questo e questo modo, per garantire una migliore leggibilità". Il rispetto per gli altri vale in tutti e due i sensi (e mi riferisco anche a tutti quelli che si scagliano come arieti contro chi scrive qualcosa che non li aggrada). Questo forum sta diventando, mi spiace, sempre più brulicante di Linuxiani inkazzati, anticomunisti, Bill Gatesiani che se gli tocchi Windows ti sciorinano 2000 righe di post sulle patch M$, etc.... Quindi: guardiamo la forma, ok, ma anche, e **soprattutto** il contenuto. Ciao a todos !
          • Anonimo scrive:
            Re: I genitori
            - Scritto da: Anna
            Grazie Hakkar, sei uno in più nei miei
            pensieri... Sono contento :) Cmq per essere equo, devo ricordarti che bisogna anche fare attenzione a come si posta, tagliare quello che non si vuole commentare, e possibilmente non lasciare i propri commenti in fondo a 2000 righe di post. Ok ? Ciao guerriera ! Sparisco, ma se ti serve aiuto chiama....**PUFF**
          • Anonimo scrive:
            Re: I genitori
            Quante parole inutili, sei solo pigra e menefreghista.
  • Anonimo scrive:
    Beh, ma e' chiaro
    E' chiaro che i videogiochi non c'entrano niente con le stragi operate da alcune menti disturbate. Possibile che dobbiamo ancora discutere questi argomenti triti e ritriti? Peraltro la stragrande maggioranza dei videogiochi che contiene violenza molto blanda. Sinceramente questa ulteriore ondata di moralismo protestante tipicamente made in U.S.A. mi sta veramente iniziando a stare sulle balle. Ma d'altraparte gli USA non hanno bisogno di videogiochi violenti, loro la gente l'ammazzano dal vivo, vuoi mettere?Alberto Scala
    • Anonimo scrive:
      Re: Beh, ma e' chiaro
      - Scritto da: Alberto Scala
      E' chiaro che i videogiochi non c'entrano
      niente con le stragi operate da alcune menti
      disturbate. Possibile che dobbiamo ancora
      discutere questi argomenti triti e ritriti?se hai letto bene non si dice che i videogiochi non centrano nulla, anzi. si dice che i produttori non potevano prevedere le conseguenze di questi giochi violenti.le coincidenze sono troppe per questi 2: stesso gioco, sito internet dedicato....ciao e sveglia
      • Anonimo scrive:
        Re: Beh, ma e' chiaro
        - Scritto da: Francesco
        se hai letto bene non si dice che i
        videogiochi non centrano nulla, anzi. si
        dice che i produttori non potevano prevedere
        le conseguenze di questi giochi violenti.
        le coincidenze sono troppe per questi 2:
        stesso gioco, sito internet dedicato....Eh si', perche' se uno e' un malato mentale psicolabile, e ammazza 30 persone, la colpa e' del fatto che da piccolo giocava a "spade" e alla guerra... chiudiamo tutte le fabbriche di giochi violenti (spade, pistole a salve...), censuriamo dragonball e facciamo vedere solo Candy Candy...Ma per piacere...
  • Anonimo scrive:
    Chiamate le guardie
    Salve,Chiamate la polizia. Chiamate l'esercito. Ora, subito. Infatti sono un ultrappassionato di Doom, mi piace giocarlo per tutti i sistemi su cui è uscito (anche sul Super Nes!), e nonostante la mia misera 56K ci dò giù anche in multiplayer. Questo vuol dire che io sono un soggetto pericoloso. Un giorno molto vicino, scenderò nell'arsenale che tengo in cantina, mi armerò di un bello shotgun e un lanciagranate, mi caricherò in spalla la mia motosega e, indossata la mia tutina verde, spazzerò la mia facolà dalla faccia della terra ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiamate le guardie
      Concordo. Io rientro nella categoria di persone che ha giocato Wolf3D, Doom, Doom II, Carmageddon, Quake, e chi più ne ha più ne metta.Trovo i giochi violenti uno spasso, ci si possono fare delle immense risate (appunto perchè sono giochi).NON PER QUESTO SONO UN CRIMINALE!Non vado in giro sulla mia macchina a seccare le persone investendole o sparandogli con un cannone al plasma credendo che fossero dei beholder :)Ciao a tutti
      • Anonimo scrive:
        Re: Chiamate le guardie
        - Scritto da: GettingOut
        Concordo. Io rientro nella categoria di
        persone che ha giocato Wolf3D, Doom, Doom
        II, Carmageddon, Quake, e chi più ne ha più
        ne metta.
        Trovo i giochi violenti uno spasso, ci si
        possono fare delle immense risate (appunto
        perchè sono giochi).

        NON PER QUESTO SONO UN CRIMINALE!

        Non vado in giro sulla mia macchina a
        seccare le persone investendole o
        sparandogli con un cannone al plasma
        credendo che fossero dei beholder :)

        Ciao a tuttiConcordo in pieno, ma Carmagheddon mi fa veramente venire i brividi, specialmente se si mette in relazione con le decine di peveretti che ogni giorno finiscono "arrotati" sulle strisce pedonali e che i vari TG non mancano mai di snocciolarci ogni giorno.
        • Anonimo scrive:
          Re: Chiamate le guardie
          - Scritto da: luckyboy
          Concordo in pieno, ma Carmagheddon mi fa
          veramente venire i brividi, specialmente se
          si mette in relazione con le decine di
          peveretti che ogni giorno finiscono
          "arrotati" sulle strisce pedonali e che i
          vari TG non mancano mai di snocciolarci ogni
          giorno.Purtroppo hai ragione, ma in questi casi Carmageddon non c'entra molto, bensì c'entrano le pasticche, l'alcool, la voglia di sentirsi fighi e andare a 200.....tutte cose reali, putroppo, che nulla hanno a che fare con il virtuale. Ciao !
  • Anonimo scrive:
    La giustizia vince (sempre?)
    Beh, questa volta l'intelligenza ha prevalso sulla chiusura mentale: non posso che esprimere la mia gioia per una sentenza che reputo assolutamente giusta e rispettosa.A presto,Zane - Responsabile sviluppo e promozione "Zane & Friends Site" http://www.zanezane.net
    • Anonimo scrive:
      Re: La giustizia vince (sempre?)
      Invece per gli spammer voterei la sedia elettrica, la gogna o qualcosa di simile
      • Anonimo scrive:
        Re: La giustizia vince (sempre?)
        - Scritto da: Incenso
        Invece per gli spammer voterei la sedia
        elettrica, la gogna o qualcosa di similedeheheee glielo dite ogni volta ma lui non capisce forse non e' molto sveglio
    • Anonimo scrive:
      Re: La giustizia vince (sempre?)
      Ma questa non è pubblicità ??Redazioneeeeee!Questo si fa pubblicità!!Non me ne voglia l'amico zane... ma quando ce vo ce vo!
Chiudi i commenti