Non mi fanno bloccare i numeri 70x

Un lettore lamenta il fatto che i numeri 70x siano utilizzati non solo da provider e operatori ma anche da soggetti senza scrupoli che distribuiscono gli infausti dialer
Un lettore lamenta il fatto che i numeri 70x siano utilizzati non solo da provider e operatori ma anche da soggetti senza scrupoli che distribuiscono gli infausti dialer


Roma – Spett.le redazione, complimenti per la testata che leggo abitualmente. Vorrei esporvi una mia piccola esperienza che mi ha fatto dubitare della reale buona fede di Telecom Italia.

Nella mia ultima bolletta ho guardato il dettaglio dei costi, e ho notato che per le chiamate urbane (più di 4 ore) erano stati fatturati circa 40 euro, mentre altri 30 euro erano assegnati alle chiamate tramite “numerazione 70x” a fronte di meno di un’ora di chiamate.

Avendo più accessi a internet, alcuni dei quali usano normali numeri urbani e altri il numero 702xxxxxxx, sono rimasto abbastanza disorientato, perché sapevo che tale numero ha una tariffa equiparabile a quella urbana, quindi non capivo la consistenza dell’importo segnato.

Parlando con il 187 un’operatrice (peraltro molto gentile e che è andata anche al di là del suo regolamento nel rispondermi) mi ha spiegato che quell’importo era dovuto probabilmente all’uso di un numero con prefisso 709, quelli cioè spesso usati dai dialer, con tariffe molto più alte. Da una piccola indagine è risultato che mia madre, ignara del meccanismo truffaldino dei dialer, aveva scaricato delle suonerie da un noto portale, proprio tramite un numero del genere (ho ritrovato la connessione relativa in Accesso Remoto).

Ho allora chiesto al 187 la disattivazione dei numeri 709 dalla mia linea, ma sono venuto così a sapere che ciò non è possibile.

Ora mi chiedo: Perché permettere di disattivare 144 e 166 e non il 709? E se ho dei figli minorenni maniaci delle suonerie che mi prosciugano il conto solo per avere l’ultima hit sul cellulare, devo legarli?

Perché non dettagliare in bolletta quelle che sono due tipologie di chiamate (702 e 709) con tariffe radicalmente diverse, anziché riunirle sotto un’unica voce “70x”?

Non si pensa che dando un’indicazione chiara, l’utente la prossima volta potrebbe essere più attento?

Oppure lo si pensa, ma non lo si vuole fare per non perdere i “soldi facili” che si guadagnano sulla pelle di persone che potrebbero non sapere esattamente quanto spendono (considerando anche il caso segnalato da voi di dialer che non informano sui prezzi)?
A voi le riflessioni.

Cordiali saluti.
Matteo Risoldi

Caro Matteo, una delibera dell’Autorità TLC consente a tutti gli utenti di telefonia fissa di bloccare una serie di numeri telefonici in uscita e tra questi anche il 709. Stupisce quindi la risposta del 187 a fronte di una situazione ben nota e diffusa.
Va detto, però, che vi sono non pochi servizi internet che sfruttano proprio il 709 (come il PI+ Free Internet di Punto Informatico) e quindi rimangono del tutto valide le tue osservazioni: perché consentire che i dialer, da molti mesi sotto accusa perché spesso e volentieri ingannano l’utente internet, vengano appoggiati su queste numerazioni? A chi fa comodo?
Un saluto, a presto, la Redazione

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 09 2002
Link copiato negli appunti