Non si contiene in rete. Scatta l'Asbo

Succede in Inghilterra, dove un 17enne spavaldo ha pubblicato post pro-crimine, pro-droga e altre sciocchezze. La prossima volta ci penserà due volte

Roma – Nel Regno Unito il comportamento antisociale è punito con un ASBO , cioè un Anti Social Behaviour Order . Questo è il provvedimento irrogato a un 17enne del Norfolk che, spavaldo, ha postato su Bebo alcuni messaggi inneggianti la criminalità, ha descritto metodi per l’assunzione di droga e ha osato dileggiare la polizia di Sua Maestà.

Un provvedimento, esordisce EDP24 , tra i primi del genere. L’Asbo ha in questo caso una durata di due anni , durante i quali il ragazzo non potrà accedere in alcune aree della propria zona. Inoltre dovrà sottostare a 80 ore di lavoro non pagato e ad un periodo di coprifuoco lungo due mesi, durante i quali dovrà indossare un braccialetto elettronico di localizzazione.

Tim Chapman, comandante delle forze dell’ordine locali, ha riferito alla stampa che i messaggi inseriti dal giovane possono considerarsi dimostrazioni della sua attitudine ad offendere la comunità e la polizia stessa. Così, racconta The Inquirer , l’ispettore Knacker è piombato sul ragazzo come una tonnellata di mattoni . Il giudice ha anche deciso di vietargli parzialmente l’uso di Internet.

Il giovane, il cui nome non può essere rivelato per ragioni legali, è comparso di nuovo davanti alla Corte di Norwich la scorsa settimana dopo aver ammesso di essersi impossessato di un autoveicolo senza il consenso del proprietario, senza presentarsi alla polizia e dopo essere stato colto in possesso di cannabis. “I siti (come Bebo, ndR) sono pubblici e la gente ci scrive in modo irresponsabile, dipingendo atti criminali come cose da farsi. Ma noi intendiamo mettere in atto tutte le strategie di cui disponiamo”, ha aggiunto Chapman, che ha lavorato con i computer prima di entrare in polizia. “Continueremo a controllare regolarmente i nuovi contenuti e agiremo senza indugio se il giovane dovesse di nuovo scrivere (in modo sospetto, ndR). Molti pensano che noi non siamo interessati o che non possiamo agire perché la cosa avviene su Internet , ma non è così”, ha minacciato.

Un professionista interpellato ha detto: “Non possiamo fare commenti specifici sulla questione, ma è in ogni caso piacevole sapere che le Autorità agiscano per aiutare le vittime dei comportamenti antisociali. Ciò evidenzia come sia volere comune il non tollerarli”.

Marco Valerio Principato

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Francesco Tanasi scrive:
    Major e Indipendenti
    Trovo giusto il finanziamento alle case discografiche italiane , internet ha messo in ginocchio l'industria del disco ; i produttori di musica , i negozi , eccetera eccetera grazie ad un mancanza di regole . Internet è un mezzo eccezionale ma va regolamentato , non può e non deve essere una giungla .Francesco
  • Paolo Scarioni scrive:
    Sgravi anche per me
    Sono un piccolo inprenditore:Non starò a rispondere punto per punto a quello che sostiene l'On Carlucci, anche se, quando mi capita di leggere cose scritte o dette dall'attuale classe politica italiana mi mangio le mani per non avere intrapreso la carriera politica, sarebbe stato meglio per me ma anche per il paese.Mi limito ad osservare una cosa: Visto che la Virgin avrebbe diritto a finanziamenti a fondo perduto perché esiste da una trentina d'anni (della serie essere liberisti coi soldi altrui) la mia azienda, fondata da mio nonno nel 1947, ne avrebbe sicuramente maggior diritto.Questo naturalmente ragionando con la logica dell'On Carlucci.Non capisco perchè in Italia qualcuno (molti) pagano le tasse e i soldi vengano dati solo a pochi Oligarchi.Forse perchè questa è una Oligarchia, seppur (malamente) mascherata da democrazia?Ai posters l'ardua sentenza come direbbe Freak Antoni
  • Gabriella Carlucci scrive:
    Replica dell'On. Gabriella Carlucci
    Gentile Sig. Spinelli,rispondo punto per punto alle sue osservazioni, anche se non mi garba affatto il suo tono.1) il mio stipendio di deputato è pubblicato sul sito della Camera e le assicuro che è minore dei chachet del Cantagiro, che era, allora come ora per altre manifestazioni canore, clandestino. Che poi ci sia moltissimo da dire sullinefficienza che al giorno doggi affligge il mestiere di parlamentare è un altro par di maniche: qui parliamo di musica.2) il progetto di legge è stato presentato come vengono presentati i testi parlamentari: mandando una carta ad un Ufficio. Lei non si dovrebbe meravigliare del silenzio, si dovrebbe meravigliare del clamore che si fa attorno alle leggi manifesto di questo Governo, piene di chiacchiere senza costrutto, salvo che non si tratti di tasse in più per le imprese e i cittadini o in meno per le banche. Silenzio poi non vuol dire andarsi a nascondere, visto che è tutto pubblicato. Per quanto riguarda il testo in oggetto, lesigenza che venisse valutato assieme agli altri simili dalla Commissione cultura, ci ha obbligati a velocizzarne la presentazione, altrimenti avremmo perso il treno della discussione. Quindi è un po da limare in alcune parti, ma non certo in quelle che dice Lei.3) il credito dimposta non coincide con il concetto di meno tasse: è un sostegno a fronte di un investimento. Nel caso in questione limpresa investe cento e lo Stato gli riconosce dieci: ma novanta sono a carico dellinvestitore. Inoltre la minore imposta è riconosciuta per ben definiti fatti, tra cui le opere prime e seconde dei nuovi talenti. Se un sostegno va fatto, deve essere fatto per tutti, come accade negli altri settori industriali. E becero sostenere il contrario. Inoltre i dati mostrano un mercato in forte contrazione, quindi anche le major non guazzano nelloro. Il fatto è che a Lei non piacciono le major e se potesse Le vorrebbe fallite; per quel che mi riguarda ho molte critiche nei riguardi delle grandi case discografiche (i prezzi innanzitutto), ma le considero comunque un soggetto con cui confrontarsi.4) i contributi alla digitalizzazione. Beh, spero che i piccoli nascano già digitali, sarebbe stupido il contrario. Viceversa la major hanno un patrimonio analogico da riversare e diffondere. La differenza tra grandi e piccoli, nel settore della musica, ma anche in molti altri, è che le grandi sono nate prima e sono sopravvissute a tutte le intemperie, accumulando un proprio patrimonio e acquisendo quello delle case che andavano a morire. Ricordo che da piccoli eravamo pazzi della Virgin, nata da poco in uno scantinato, che proponeva le cose più innovative e interessanti: guardi ora cosa è diventata. Vogliamo negargli i contributi per digitalizzare e diffondere tutto il suo immenso patrimonio musicale e darli invece a chi, oggettivamente, ha poco o nulla da digitalizzare?5) quindi a mio giudizio è sbagliato il titolo dellarticolo (20 milioni alla major), è sbagliata le domanda: ha senso istituire una sorta di finanziamento pubblico di 20 milioni di euro l'anno verso le aziende discografiche ? e la risposta alle domande: è la scelta giusta finanziare grandi aziende private con denaro pubblico? È giusto, inoltre, dividere gli sgravi fra tutti gli attori del mercato? È SI.6) e veniamo ad un po di sana autocritica. Diciamo che quando si sente parlare di compiti dello Stato o altro ente pubblico, in un qualunque campo artistico, bisognerebbe diventare sospettosi. Idem quando sullargomento si costituiscono Commissioni, Organismi, Osservatori etc. Nellarte lo Stato, o chi per lui, non ci dovrebbe proprio mettere il naso se non per fornire spazi, eliminare gravami fiscali e semmai, ma con molta cautela, raddrizzare storture. Quindi non sono molto soddisfatta dei primi 4 articoli, fatti di indirizzi e compiti, mentre sul quinto (fruizione degli spettacoli dal vivo nella aree territoriali marginali) bisognerà vedere come viene attuato. Però bisogna anche considerare che viviamo in un Paese in cui la burocrazia si occupa di tutto, tranne che dellessenziale e che anche il Parlamento ormai è obbligato a pagarle pedaggio.Gabriella Carlucci
    • AnonimoPerScelta scrive:
      Re: Replica dell'On. Gabriella Carlucci
      - Scritto da: Gabriella Carlucci
      Gentile Sig. Spinelli,

      rispondo punto per punto alle sue osservazioni,
      anche se non mi garba affatto il suo
      tono.
      1) il mio stipendio di deputato è pubblicato sul
      sito della Camera e le assicuro che è minore dei
      chachet del Cantagiro, che era, allora come ora
      per altre manifestazioni canore, clandestino. Che
      poi ci sia moltissimo da dire sullinefficienza
      che al giorno doggi affligge il mestiere di
      parlamentare è un altro par di maniche: qui
      parliamo di
      musica.Vero, però a chi ha uno stipendio da fame, e viene trattato come un delinquente degno di ergastolo, solo perché scarica musica, che altrimenti non potrebbe ascoltare, e legge certe cifre, mi consenta: le O_O girano come pale di una turbina...
      2) il progetto di legge è stato presentato come
      vengono presentati i testi parlamentari: mandando
      una carta ad un Ufficio. Lei non si dovrebbe
      meravigliare del silenzio, si dovrebbe
      meravigliare del clamore che si fa attorno alle
      leggi manifesto di questo Governo, piene di
      chiacchiere senza costrutto, salvo che non si
      tratti di tasse in più per le imprese e i
      cittadini o in meno per le banche. Silenzio poi
      non vuol dire andarsi a nascondere, visto che è
      tutto pubblicato. Per quanto riguarda il testo in
      oggetto, lesigenza che venisse valutato assieme
      agli altri simili dalla Commissione cultura, ci
      ha obbligati a velocizzarne la presentazione,
      altrimenti avremmo perso il treno della
      discussione. Quindi è un po da limare in alcune
      parti, ma non certo in quelle che dice
      Lei.Personalmente ritengo che un Onorevole della repubblica Italiana abbia il dovere di servire il popolo, non il viceversa... Adoperarsi alla semplificazione del sistema è un dovere, altrimenti si collabora solo a mantenere un sistema atto ad annientare il singolo, ma qui sconfiniamo in OT
      3) il credito dimposta non coincide con il
      concetto di meno tasse: è un sostegno a fronte di
      un investimento. Nel caso in questione limpresa
      investe cento e lo Stato gli riconosce dieci: ma
      novanta sono a carico dellinvestitore. Inoltre
      la minore imposta è riconosciuta per ben definiti
      fatti, tra cui le opere prime e seconde dei nuovi
      talenti. Se un sostegno va fatto, deve essere
      fatto per tutti, come accade negli altri settori
      industriali. E becero sostenere il contrario.
      Inoltre i dati mostrano un mercato in forte
      contrazione, quindi anche le major non guazzano
      nelloro. Il fatto è che a Lei non piacciono le
      major e se potesse Le vorrebbe fallite; per quel
      che mi riguarda ho molte critiche nei riguardi
      delle grandi case discografiche (i prezzi
      innanzitutto), ma le considero comunque un
      soggetto con cui
      confrontarsi.Che il credito di imposta non corrisponda ad una diminuzione di tasse sul lungo periodo forse è vero, ma mi sembra che si sia parlato di " defiscalizzazione " che mi consenta è una vera e propria riduzione di tasse, ovvero un'altra cosa rispetto a quello che Lei qui sostiene.Dal mio punto di vista, ovvero da privato cittadino, è becero che una industria privata che sostiene di avere perdite incredibili, poi a guardare i bilanci sono in attivo come non mai, possa avere delle riduzioni di tasse, mentre il cittadino non gode degli stessi benefici.Anche qui mi consenta una osservazone: se i benefici sono per tutti è corretto chiiamarli così, altrimenti fatti al singolo, qualunque esso sia, si chiama favoritismo!
      4) i contributi alla digitalizzazione. Beh, spero
      che i piccoli nascano già digitali, sarebbe
      stupido il contrario. Viceversa la major hanno un
      patrimonio analogico da riversare e diffondere.
      La differenza tra grandi e piccoli, nel settore
      della musica, ma anche in molti altri, è che le
      grandi sono nate prima e sono sopravvissute a
      tutte le intemperie, accumulando un proprio
      patrimonio e acquisendo quello delle case che
      andavano a morire. Ricordo che da piccoli eravamo
      pazzi della Virgin, nata da poco in uno
      scantinato, che proponeva le cose più innovative
      e interessanti: guardi ora cosa è diventata.
      Vogliamo negargli i contributi per digitalizzare
      e diffondere tutto il suo immenso patrimonio
      musicale e darli invece a chi, oggettivamente, ha
      poco o nulla da
      digitalizzare?Mi scusi ma le sembra corretto che il costo di tale operazione debba essere sostenuto con i soldi della collettività?Sono o non sono aziende private in regime di libero mercato? Allora che si diano da fare per incrementare i loro bilanci senza "pesare" su quelli dello stato!Altrimenti che l'industria dello spettacolo e dell'Arte in genere diventi proprietà dello stato: almeno torneremo a visitare le opere 'Arte in giro per l'Italia senza pagare balzelli onerosi solo per il comune lavoratore che, ripeto, pare non abbia diritto agli stessi vantaggi in fatto di tasse, come "qualcuno"...===
      continua-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 dicembre 2007 09.58-----------------------------------------------------------
    • AnonimoPerScelta scrive:
      Re: Replica dell'On. Gabriella Carlucci
      ...segue
      5) quindi a mio giudizio è sbagliato il titolo
      dellarticolo (20 milioni alla major), è
      sbagliata le domanda: ha senso istituire una
      sorta di finanziamento pubblico di 20 milioni di
      euro l'anno verso le aziende discografiche ? e la
      risposta alle domande: è la scelta giusta
      finanziare grandi aziende private con denaro
      pubblico? È giusto, inoltre, dividere gli sgravi
      fra tutti gli attori del mercato? È
      SI.Riallaciandomi a quanto detto prima io, da cittadino che "deve" pagare le tasse in quanto dipendente, le dico invece che la risposta è NO a tutto il sistema che gira intorno alla "musica", almeno come è in essere oggi.
      6) e veniamo ad un po di sana autocritica.
      Diciamo che quando si sente parlare di compiti
      dello Stato o altro ente pubblico, in un
      qualunque campo artistico, bisognerebbe diventare
      sospettosi. Idem quando sullargomento si
      costituiscono Commissioni, Organismi, Osservatori
      etc. Nellarte lo Stato, o chi per lui, non ci
      dovrebbe proprio mettere il naso se non per
      fornire spazi, eliminare gravami fiscali e
      semmai, ma con molta cautela, raddrizzare
      storture. Quindi non sono molto soddisfatta dei
      primi 4 articoli, fatti di indirizzi e compiti,
      mentre sul quinto (fruizione degli spettacoli dal
      vivo nella aree territoriali marginali) bisognerà
      vedere come viene attuato. Però bisogna anche
      considerare che viviamo in un Paese in cui la
      burocrazia si occupa di tutto, tranne che
      dellessenziale e che anche il Parlamento ormai è
      obbligato a pagarle
      pedaggio.Forse se le leggi venissero scritte in modo semplice e lineare ne gioverebbe tutto il sistema e la burocrazia cesserebbe di esistere, ma... siamo un paese reale dove una "Casta" può prosperare se le leggi sono scritte solo per gli appartenenti ad essa e non per tutti.Mi permetta: assomigliano molto al famoso Azzeccagarbugli di Manzoniana memoria... e non mi sembra che qui in italia (minuscolo voluto) siano stati realizzati enormi progressi dal 1600 ad oggi in tal campo, anzi!.Mi fa comunque piacere che un onorevole della repubblica lo noti: cominci nel suo piccolo a fare in modo che gli articoli di legge siano comprensibili al popolo, siano semplici, di semplice attuazione e sopratutto non si prestino a 365 interpretazioni diverse a seconda del giorno dell'anno, e si adoperi in modo che i Suoi colleghi facciano altrettanto.Dimenticavo: il Parlamento non deve pagare pedaggio ad una situazione sbagliata, semplicemente ha il dovere di far funzionare le cose al meglio. Forse l'autocritica migliore sarebbe chiedersi se quanto fatto da rappresentante del popolo sia per il popolo oppure per una casta...Forse da cittadino dell'itaglia, comincerò a sentirmi cittadino di una Nazione!

      Gabriella CarlucciUn cittadino che con le sue tasse e con quelle degli altri cittadini La mantiene e che vorrebbe vedere usati in maniera più costruttiva i soldi, vista la disastrosa situazione in cui versa la Nazione, che di tutto ha bisogno tranne che dare 20 Milioni di Euro a chi di soldi è pieno!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 dicembre 2007 09.51-----------------------------------------------------------
    • Luca Spinelli scrive:
      Re: Replica dell'On. Gabriella Carlucci
      Gentile on. Carlucci, ringraziandola per la replica le segnalo che ho già risposto a vari dei suoi dubbi alla pagina: http://tinyurl.com/3ylhnc , nella quale il presidente FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana) criticava l'articolo. Cercherò nei prossimi giorni di dare anche una risposta più pubblica alla questione, visto il grande interesse mostrato da lettori e vari cittadini.Cordialmente,Luca Spinelli
  • Giovanni scrive:
    ho la soluzione!
    basta evadere le tasse... mi sembra ovvio! trovate qualcuno che sappia come fare e uniamoci!P.S. Major Balorde (e politici con il tornaconto)... AL ROGO!
    • Tepossino scrive:
      Re: ho la soluzione!
      - Scritto da: Giovanni
      basta evadere le tasse... mi sembra ovvio!
      trovate qualcuno che sappia come fare e
      uniamoci!
      P.S. Major Balorde (e politici con il
      tornaconto)... AL ROGO!Sì, così poi succede come i camionisti. Ragazzi: le proteste vanno fatte in modo intelligente altrimenti non c'è davvero nessuna speranza...:-(
  • Alberto Vignati scrive:
    Caste...
    La solita storia: gli Italiani si dividono in due categorie, i privilegiati e le bestie da soma.Le bestie da soma sono quelle che tirano la carretta lavorando duramente in ogni comparto industriale, a cominciare dalle acciaierie, e che meritano solo stipendi bassi ed aumenti di tasse e di prezzi.Per gli altri invece i finanziamenti, come se non ne avessero già abbastanza!Signora Carlucci, SI VERGOGNI!!!!!Alberto Vignati
  • Anonimo scrive:
    Invece di dare quei soldi alle major
    Perchè non darli alle famiglie degli operai morti bruciati vivi e gli altri ancora in coma ?
    • Pippo scrive:
      Re: Invece di dare quei soldi alle major
      Perché non ci guadagnerebbe "nessuno". La gente è "nessuno". Qua sembra che la politica serva solo a fare soldi. E in quest'ottica con sto ddl siamo proprio nella solita direzione...emigriamo tutti, ragà, che è meglio..
      • Giovanni scrive:
        Re: Invece di dare quei soldi alle major
        Emigrare dove? Negli Usa, dove la politica NON serve a fare soldi????
        • Pippo scrive:
          Re: Invece di dare quei soldi alle major
          - Scritto da: Giovanni
          Emigrare dove? Negli Usa, dove la politica NON
          serve a fare soldi????va bene un qualsiasi paese del nord europa...
    • Fidel Castro scrive:
      Re: Invece di dare quei soldi alle major
      Prodi come Berlusconi prende ai poveri per dare ai ricchi e ha impoverito ulteriormente coloro che erano già poveri arricchendo ancor di più chi già navigava nei quattrini (per lo più rubati con evasione elusione e altro di peggio)con l'aggravante che si dice di centrosinistra e quindi l'ultima sponda per i più deboli e gli schiavi.Se mi appaltate il vostro governo vi trasformo l'italia in un paradiso dell'uguaglianza e lavoro per tutti e gli imbroglioni e truffatori ve li trasformo in pecorelle smarrite bisognose di rieducazione morale. vs Fidel
      • Robba scrive:
        Re: Invece di dare quei soldi alle major
        Chiedo all'europa il commisionamento del paese italia---Meglio sotto un'altra bandiera che con questi 4 ipocriti al governo...
      • stargazer scrive:
        Re: Invece di dare quei soldi alle major
        - Scritto da: Fidel Castro
        Se mi appaltate il vostro governo vi trasformo
        l'italia in un paradiso dell'uguaglianza e lavoro
        per tutti e gli imbroglioni e truffatori ve li
        trasformo in pecorelle smarrite bisognose di
        rieducazione
        morale.Un "folle" ti accopperebbe il giorno dopo :)http://stargazer.homelinux.net
  • Gesù scrive:
    deliri mentali
    20 milioni di euro prelevati dalle nostre tasche e regalati alle Major.....deliri mentali, non ci sono altre spiegazioni
    • Anonimo scrive:
      Re: deliri mentali
      Deliri mentali ? Di sicuro non i loro. Quando si tratta di badare alla loro convenienza non delirano mai. Gli unici a farlo sono quelli che nonostante tutto continuano a votare
  • forza italia scrive:
    LEGGERE PRIMA DI PARLARE
    La CARLUCCI è di FORZA ITALIA, ma molta gente ha capito che la proposta è del governo, quindi:1) Leggere la notizia (non solo il titolo)2) Capire ciò che è stato letto3) Commentare in base ai punti 1 e 2, evitando di fare figure di m3rda
    • carlucci scrive:
      Re: LEGGERE PRIMA DI PARLARE
      http://legxv.camera.it/cartellecomuni/leg15/include/contenitore_dati.asp?tipopagina=&deputato=d300317&source=%2Fdeputatism%2F240%2Fdocumentoxml%2Easp&position=Deputati/La%20Scheda%20Personale&Pagina=Deputati/Composizione/SchedeDeputati/SchedeDeputati.asp%3Fdeputato=d300317
    • bubba scrive:
      Re: LEGGERE PRIMA DI PARLARE
      - Scritto da: forza italia
      La CARLUCCI è di FORZA ITALIA, ma molta gente ha
      capito che la proposta è del governo,
      quindi:

      1) Leggere la notizia (non solo il titolo)
      2) Capire ciò che è stato letto
      3) Commentare in base ai punti 1 e 2, evitando di
      fare figure di
      m3rdabisogna leggere tutto pero'. La IV commissione cultura e' ,ovviamente, presieduta dalla sinistra (da rifondazione direi). E ovviamente buona parte dei membri sono di c/s. Niente di male a proporre un DDL di MERDA. Basta solo che la maggioranza a) non lo faccia passare sotto silenzio [come pare abbia fatto sinora] b) che lo bocci spudoratamenteGrazie a P.I. per averlo segnalato!
    • Mi scoccio di loggare scrive:
      Re: LEGGERE PRIMA DI PARLARE
      - Scritto da: forza italia
      La CARLUCCI è di FORZA ITALIA, ma molta gente ha
      capito che la proposta è del governo,
      quindi:

      1) Leggere la notizia (non solo il titolo)
      2) Capire ciò che è stato letto
      3) Commentare in base ai punti 1 e 2, evitando di
      fare figure di
      m3rdaAncora a dividerci su destra e sinistra?Ok allora continuiamo cosi, pero' attenti, che anche a sinistra ci sono schifezze :1) La proposta è presentata sotto l'attuale maggioranza.2) Se l'attuale governo, approverà tale schifezza, bisognerà dire grazie a chi l'ha approvata e non a chi l'ha proposta.3) Commentare in base ai punti 1 e 2, evitando di fare figure di m3rd4Saluti
      • H9K scrive:
        Re: LEGGERE PRIMA DI PARLARE

        2) Se l'attuale governo, approverà tale
        schifezza, bisognerà dire grazie a chi l'ha
        approvata e non a chi l'ha proposta.Eh, no, bisognerà prendersela SIA con chi ha avuto la brillante idea di proporla SIA con chi è così fesso da approvarla. Troppo comodo dire che è colpa solo di chi la approva...
    • Anonimo scrive:
      Re: LEGGERE PRIMA DI PARLARE
      Ok, se il governo vota e fa passare la proposta è un ladro quanto chi ha proposto e sostenuto il tutto.Carlucci + Governo = LadriF.I. = Favoreggiamento
  • Un esapserato scrive:
    Basta avete rotto i coglioni
    Mi sono rotto i coglioni di leggere notizie del genere.Ricchi schifosi bastardi che continuano ad aspirare soldi dalle mie, e ripeto mie, tasche, visto che le tasse le pago in busta e sono circa il 30-35% di quello che percepisco, per sentirmi poi dire che devono anche rompere i coglioni quando uno si scarica la solita canzoncina merdosa del momento.Non le voglio piu' sentire ste storie di merda, che questi son poveri e che questi devono fare causa a tutti i mocciosi del mondo perchè poveretti non possono permettersi un incremento di fatturato del 300% annuo.E non basta che cada questo governo di merda che ho pure votato, perchè l'altro che abbiamo abbandonato aveva la stessa forza escremenziale.Sono stufo di sentire gente che cerca di spillare soldi dei contribuenti nel modo piu' ignobile.Vi prego, evitate per favore di continuare a mettere notizie politiche, preferisco non sapere che continuare a farmi il sangue acido ogni volta che leggo 2 righe di sta testata.So che non è colpa vostra, pero' per la salute mia e di tanti altri vi chiedo nel limite del possibile di mettere solo notizie attinenti al mondo dell'informatica e della tecnologia. L'errore capisco che è anche mio che continuo a leggere..Xo in questi casi, se le notizie son vere, preferisco l'ignoranza....Chiedo scusa anche x il linguaggio colorito all'inizio che probabilmente causerà la censura del messaggio ma purtroppo urlare non si puo' nei post e non esiste un buon modo per descrivere lo stato di esasperazione che provoca leggere certe cose.Saluti
  • fabianope scrive:
    caro PI: solo una piccola critica...
    ...IMHO avresti dovuto metterla come notizia di apertura, perche' deve essere chiaro una volta per tutte chi fa ***SOLAMENTE*** ( e sottolineo S-O-L-A-M-E-N-T-E)gli interessi delle major in maniera TOTALMENTE spudorata.della serie:"date 100 euro in piu' a chi ha 600 menisli di pensione? mi oppongo!! dovete dare almeno 5 euro in piu' anche a chi ha 5000 euro mensili di pensione"....e questi poi sarebbero "amici del popolo"!!!!!IMHO questo atteggiamento dimostra anche un indice di scaltrezza & furbizia politica a -273°C...fosse successo a me, se questa "boutade" fosse stata mia e fosse stata resa pubblica da PI, sarei con la testa gia' sottoterra come gli struzzi!!!!ovviamente, dira' l'Onorevole, probabilmente sbaglio io, ho capito male, non seguo approfonditamente la discussione politica, blablabla...sigh!!!fabianope
  • Vespario scrive:
    Una sola parola:
    LADRI
  • IMHO scrive:
    Vivono sotto scorta
    Queste merde vivono pure sotto scorta pagata con i nostri soldi!
  • chichibio scrive:
    SONY BMG / SONY CORP
    Sony BMG potrebbe quindi esser euna delle "ditte" che beneficiano di questo sgravio....Sony BMG è di Sony Corporation, è l'etichetta discografica della Sony.L SOny nonostante il flop della PS3 ed il P2P ha chiuso l'ultimo trimestre con un utile pazzesco (consilgio google finance per tenere sott'occhio questi dati) e le azioni sono salite (sia quelle di SOny Corp sia quelle di SOny BMG), insomma tanti culi ma una sola tasca....però la Sony BMG Italia lo sgravio se lo becca......
  • un musicista scrive:
    levateci l'enpals, riaprite le scuole!
    E' scandaloso che il governo finanzi le major e poi di fatto uccida la musica "dal vivo", e in conseguenza i musicisti, con SIAE ed enpals.L'enpals, per chi non lo sa, è l'ente previdenziale di chi opera nello spettacolo. Ogni volta che fai un concerto devi versare il 30% (tra datore e musicista) a questo ente per avere la pensione. Tutto giusto salvo che quei soldi non li si riavrà mai indietro perchè per avere una pensione dall'enpals devi fare 120 concerti all'anno per 20 anni, cosa materialmente impossibile specie per i musicisti classici.Impegnatevi per finanziare una cultura vera invece di major che propongono canzoncine, o di chiudere le scuole di musica. Il caro sindaco Moratti (ex ministro dell'istruzione) 11 milioni per la sua riorganizzazione li ha trovati ma i CEM, che portavano musica, corsi di lingue, e tanto altro ancora nella periferia di milano li ha chiusi nel giro di pochi giorni.
    • Pippo scrive:
      Re: levateci l'enpals, riaprite le scuole!
      Se dai un'occhiata alla finanziaria precedente scoprirai che ha:1. ABOLITO l'enpals per chi guadagna meno di 5000 euro all'anno.2. inserito sgravi per la indipendenti che cercano talenti.;)
      • un musicista scrive:
        Re: levateci l'enpals, riaprite le scuole!
        Mi sa che non hai capito. Non parliamo di musicisti dilettanti o studenti ma di professionisti che non vedranno mai una pensione perchè è impossibile raggiungere la soglia richiesta.Sacrosanta l'esenzione per i gruppi amatoriali e gli studenti.Altra cosa è poi però l'applicazione. L'agibilità va richiesta per ogni spettacolo, come fai a sapere che non guadagnerai più di 5000 euro quell'anno? paghi e te li rimborsano a fine anno? come se non ci fosse già abbastanza burocrazia.Comunque se qualcuno sa qualcosa in più sarebbe gradita una spiegazione sull'attuazione pratica di questa norma.
        • Pippo scrive:
          Re: levateci l'enpals, riaprite le scuole!
          - Scritto da: un musicista
          Mi sa che non hai capito. probabilmente hai ragione :-)infatti sono completamente d'accordo con questo tuo secondo messaggio.
        • mah scrive:
          Re: levateci l'enpals, riaprite le scuole!
          ho incontrato più musicisti tra studenti e "dilettanti", gente che è arrivata a suonare fino in giappone, cosa che molti ARTISTOIDI di sto gran par di ***** non farà mai...Credo di più all'autoproduzione che alle stronzate, se un musicista vuol avere una pensione, lavori NELLA musica e non campi di musica, perchè quello è un concetto che è strettamente legato solo alla major e spero che sia chiaro che ciò che una major detta è legge...e quando si detta qualcosa su un arte (tra le più belle mai esistite) perde il suo valore completamente...- Scritto da: un musicista
          Mi sa che non hai capito. Non parliamo di
          musicisti dilettanti o studenti ma di
          professionisti che non vedranno mai una pensione
          perchè è impossibile raggiungere la soglia
          richiesta.
          Sacrosanta l'esenzione per i gruppi amatoriali e
          gli
          studenti.
          Altra cosa è poi però l'applicazione. L'agibilità
          va richiesta per ogni spettacolo, come fai a
          sapere che non guadagnerai più di 5000 euro
          quell'anno? paghi e te li rimborsano a fine anno?
          come se non ci fosse già abbastanza
          burocrazia.
          Comunque se qualcuno sa qualcosa in più sarebbe
          gradita una spiegazione sull'attuazione pratica
          di questa
          norma.
          • Pippo scrive:
            Re: levateci l'enpals, riaprite le scuole!
            - Scritto da: mah
            ho incontrato più musicisti tra studenti e
            "dilettanti", gente che è arrivata a suonare fino
            in giappone, cosa che molti ARTISTOIDI di sto
            gran par di ***** non farà
            mai...Questo è vero.
            Credo di più all'autoproduzione che alle
            stronzate [delle major]Su questo non sono d'accordo. Almeno per ora l'autoprduzione copre una parte minuscola del mercato, e non ti permette di vivere decentemente (sfotunatamente).
    • stargazer scrive:
      Re: levateci l'enpals, riaprite le scuole!
      - Scritto da: un musicista
      E' scandaloso che il governo finanzi le major e
      poi di fatto uccida la musica "dal vivo", e in
      conseguenza i musicisti, con SIAE ed
      enpals.Hai scritto una cosa sacrosanta. Come al solito questi signori vanno dalla parte diametralmente opposta al naturale evolversi delle cose.Mentre il mondo va in una direzione per cui non si vendono più registrazioni e gli artisti dovrebbero trovare il loro reddito grazie alle esibizioni live, ecco che la politica finanzia le rendite di posizione e rende impossibile vivere con i concerti.E' folle. Ma perché una buona volta gli artisti, quelli sempre sulla bocca delle major e dei politici che "li difendono", non fanno un bello sciopero di quelli duri?http://stargazer.homelinux.net
  • Henry scrive:
    e dovremmo poi pagare le tasse?
    E io dovrei pagare le tasse anche per sta roba qui?Le tasse sono una cosa bellissima?Ma vaff...
    • Pippo scrive:
      Re: e dovremmo poi pagare le tasse?
      - Scritto da: Henry
      E io dovrei pagare le tasse anche per sta roba
      qui?Eh, sì! Sei o non sei un "bamboccione"??
  • fabianope scrive:
    fossi il presidente della commissione...
    "Onorevole Carlucci, accettiamo la sua proposta ma deve rispondere entro 5 secondi:-Quante sinfonie ha composto Beethoven?"5-4-3-2-1....ahi ahi ahi....proposta respinta!Allegria!!
  • ciao ciciu scrive:
    ben venga se..
    in cambio le major la piantano di rompere le scatole con l'analisi del traffico p2p! e far chiudere siti, tracker, server... do ut des.
    • AranBanjo scrive:
      Re: ben venga se..
      Spero tu stia scherzando.Mi arrabbierei e non molto se una parte delle già abbondanti tasse che verso allo stato che le volatilizza andasse a favorire di gente che non vuole tirare fuori 10 euro per un album musicale....su su, un po' di serietà
      • Malcolm scrive:
        Re: ben venga se..
        mi sa che confondi causa ed effetto... quelli che non vogliono spendere 10 euro non li spenderebbero comunque, il fatto che ci sia il p2p gli fa avere qualcosa che comunque non comprerebbero. E in ogni caso questi soldi vanno alle major, mica alla gente che scarica...
        • AranBanjo scrive:
          Re: ben venga se..
          veramente il tizio sopra ha scritto:"in cambio le major la piantano di rompere le scatole con l'analisi del traffico p2p! e far chiudere siti, tracker, server... do ut des."Io ho detto che se devo pagare le tasse affinchè gli "scaricatori folli" abbiano un vantaggio, allora no!:D
  • anonimo scrive:
    Tranquilli, non passera'
    1. Carlucci, e' di Forza Italia, qundi, in qeusto momento e' all'opposizione.2. Figuriamoci se quelli di Rifondazione, cagacazzi come sono, fanno passare una cosa del genere... gia' spaccano i maroni un giorno si e l'altro pure al Governo, figurati ad una proposta, pirla come quella della Carlucci, e per di pi' che arrica dall'opposizione.CONCLUSIONI:A. un po' di maretta sui giornali per una settimana (tanto per tirare meta' dicembre, poi il parlamento chiude)B. Bella figura per Carlucci che potra' dire ai suoi mandanti: "vedete, io la buona volonta ce la ho messa, ma i cattivi comunisti hanno bloccato tutto".Scene gia' viste, nulla di nuovo.
    • er mortazza scrive:
      Re: Tranquilli, non passera'
      hahahahah, povero illuso!!!Passerà eccome! E con voto unanime!
      • Pippo scrive:
        Re: Tranquilli, non passera'
        - Scritto da: er mortazza
        hahahahah, povero illuso!!!
        Passerà eccome! E con voto unanime!non ho capito se mi sono dimenticato di scrivere o se è stato cancellato il post....dicevo che a mio parere il rischio che passi è grosso perchè è proprio in questi casi che nascono le grandi intese e gli accordi bi-partisan.
        • Get Real scrive:
          Re: Tranquilli, non passera'
          Certo che passerà. Sono sempre pronti a schiacciare le nostre facce con le loro scarpe firmate.Sicuri, tronfi, arroganti, certi della loro forza possono disporre delle nostre vite come vogliono.E non possiamo fare altro che chinare il capo e farci nuovamente affondare la testa nello sterco.Non siamo uomini, siamo cose.
    • Pippo scrive:
      Re: Tranquilli, non passera'
      Quando ci sno di mezzo le major di solito si creano accordi bi-partisan e "larghe intese"...FERMIAMOLI SUBITO STI LADRONI!!
    • Mi scoccio di loggare scrive:
      Re: Tranquilli, non passera'
      Passerà.Sarà il contentino della sinistra alla destra per i favori che si stanno scambiando in quest'ultimo periodo.Fatevi furbi. La democrazia, in Italia NON E' MAI ESISTITA.Ne stiamo prendendo ATTO ORA, che possiamo informarci a vicenda delle schifezze del governo, ma un governo fatto per la tutela del Paese e dei suoi cittadini NON E' MAI ESISTITA.In 2000 anni di storia l'Italia e' stata sempre terra di predoni e di arraffatori. Come puo' la sua gente ( pardon, chi la comanda ), esser cambiata in meno di 100 anni?E' nel DNA che gli Italiani fanno schifo.( E con questo insulto anche me ).Troppi pecoroni, quasi il 100% della popolazione,Poi c'e' quella piccola percentuale di CORROTTI che e' sempre alla ricerca di un posto al POTEREe Poi c'e' quella piccola percentuale di SOVVERSIVI che nascono 1 ogni 20 anni.Dite che non siamo pecore?Tra "Beh...che possiamo farci" e proteste in strada ( da lontano somiglia molto ad un "beeee ", l'unica cosa in comune e' il BEEEEEEEEE delle pecore.-.-Non offendetevi, o, se lo fate, REAGITE non contro di me, ma contro chi vi tratta cosi.
  • aghost scrive:
    Governo che vai, finanziamento che trovi
    come volevasi dimostrare, tutti i governi, quello di Prodi incluso, sono sempre ben attenti a lisciare il pelo di chi contaProdi stesso, come Monti, Draghi e Padoa Schioppa sono tutti ex consulenti della famosa banca d'affari Goldaman Sachs (draghi è addirittura diventato governatore della banca d'italia, di prodi si dice addirittura che avrebbe avuto un generoso finanziamento elettorale), e quindi si capisce bene perché gli italiani hanno le banche più care del mondo ma i governi non muovono un dito.http://www.aghost.wordpress.com/
    • Daniele scrive:
      Re: Governo che vai, finanziamento che trovi
      Non mi risuta che la Carlucci sia al governo, nè che faccia parte di uno dei partiti dell'attuale maggioranza
    • Zarbon scrive:
      Re: Governo che vai, finanziamento che trovi
      - Scritto da: aghost
      come volevasi dimostrare, tutti i governi, quello
      di Prodi incluso, sono sempre ben attenti a
      lisciare il pelo di chi
      conta

      Prodi stesso, come Monti, Draghi e Padoa Schioppa
      sono tutti ex consulenti della famosa banca
      d'affari Goldaman Sachs (draghi è addirittura
      diventato governatore della banca d'italia, di
      prodi si dice addirittura che avrebbe avuto un
      generoso finanziamento elettorale), e quindi si
      capisce bene perché gli italiani hanno le banche
      più care del mondo ma i governi non muovono un
      dito.

      http://www.aghost.wordpress.com/A me invece il finanziamento per gli artisti emergenti mi piace... invece è proprio la proposta della carlucci, che è di forza italia a non piacermi....!
    • Raul Gondrano scrive:
      Re: Governo che vai, finanziamento che trovi
      Credo che tu ti debba informare meglio, prima di scrivere.La "rispettabilissima" e "onestissima" signora Carlucci non fa parte del governo Prodi.Crdiali saluti
  • Demistificatore scrive:
    Paese del tutto allo SBANDO!!!!
    Ma che razza di paese sta diventando L'Italia??NON possiamo andare avanti così...qua ci vuole qualcuno con due @@ che butti giù la REPUBBLICA ALTRO CHE GOVERNO!!Bisogna PIALLARE TUTTO e ripartire da zero...sono 45 anni che c'è sta pseudo Repubblica DEMOCRATICA....beh ecco dove siamo arrivati!!!Per quel che mi riguada, che ci crediate o no...io in casa NON HO NEPPURE UN CD musicale!, mai acquistato uno così come DVD!!!Direte voi e grazie scarichi...NO NON MERITANO NEPPURE LA BANDA OCCUPATA STI PSEUDO ARTISTI DEL CIUFOLO!!!Per quattro canzoni e 4 film debosciati (quelli italiani fan pietà in quanto a qualità...) non valgono nè i soldi spesi..nè la banda occupata!!VERGOGNATEVI...CARLUCCI IN PRIMIS CHE PUR DI INGRASSARE LE SUE TASCHE È DIVENTATA NA SANGUISUGA PEGGIO DI QUANDO FACEVA QUELL'OBROBRIO DI BUONA DOMENICA!!!
    • ruppolo scrive:
      Re: Paese del tutto allo SBANDO!!!!
      - Scritto da: Demistificatore
      Ma che razza di paese sta diventando L'Italia??

      NON possiamo andare avanti così...qua ci vuole
      qualcuno con due @@ che butti giù la REPUBBLICA
      ALTRO CHE
      GOVERNO!!Concordo, la Repubblca e' una presa per il culo.
      • H9K scrive:
        Re: Paese del tutto allo SBANDO!!!!

        Concordo, la Repubblca e' una presa per il culo.Non è che i Savoia fossero meglio, eh...
        • er mortazza scrive:
          Re: Paese del tutto allo SBANDO!!!!
          - Scritto da: H9K

          Concordo, la Repubblca e' una presa per il culo.

          Non è che i Savoia fossero meglio, eh...E' vero. Erano molto ma molto meglio i Borboni.Quel pirla di Garibaldi ha sbagliato Re.
  • flux scrive:
    andassero a cagare !
    come titolo
  • BindiBondiB u scrive:
    Soubrettes, nani e donabbondi
    Ecco chi ci comanda (vedi oggetto).Scommettere che anche la clericosinistra è favorevolealle proposte della tramontata sciogghirl?Quasi quasi fondo un partito anch'io, piglio per il busnegher gli italiani, non pago le tasse, pippo e trombole veline, mi sposo, inneggio alla famiglia come valore,mi separo, ritrombo con una nipote di un palazzinaro, mirisposo, mi aumento lo stipendio, mi diverto a dare del coglione o bamboccione agli italiani, svolazzo con l'aereodi Stato, scorazzo con la macchina blu, scorreggio dopoaver digerito l'aragosta del ristorante della Camera.Il tutto alla faccia vostra che avete votato me, lesoubrettes, i nani e i donabbondi.FATEVI FURBI!
  • Pinco Pallino scrive:
    Dateli Agli Artisti
    Per favorire il patrimonio musicale nazionale si danno soldi ad aziende che stampano e distribuiscono CD per la modica cifra di 20 l'uno, le stesse che ovviamente SENZA CONTRIBUIRE IN ALCUN MODO alla crescita della scena musicale italiana investono patrimoni in DRM etc prontamente spazzati via...Quei soldi dateli all'artista emergente, date 1000 al piccolo gruppo di ragazzi giovani che rischiano di non andare avanti perchè gli mancano i soldi per permettersi qualche ora di studio di registrazione... Dateli a questa gente qua!!!Che vergogna!Se un giorno sti bastardi mai cadessero e non sapeste chi votare...Punto Informatico stesso già ve l'ha detto tempo addietro!http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1647201Sveglia gente!!!
    • Pippo scrive:
      Re: Dateli Agli Artisti
      - Scritto da: Pinco Pallino
      Quei soldi dateli all'artista emergente, date
      1000 al piccolo gruppo di ragazzi giovaniMa no! Quei soldi usateli per cose più intelligenti!!! Abbiamo delle infrastrutture che fanno cacare, abbiamo una scuola che fa cacare (viste le recenti statistiche??), abbiamo delle spese altissime!I soldi vanno usati diversamente non buttati nella tazza!
  • M. R. scrive:
    Protesta fiscale.
    Perchè a questo punto non prendere in prestito una delle proposte della lega e sottrarre piccole somme dal pagamento delle tasse e recuperare così questi soldi buttati nel gabinetto? È come buttare le perle ai porci!È uno schifo: dicono che non ci sono soldi e poi dobbiamo sentire queste schifezze. E i veri bisognosi non arrivano alla fine del mese. A quando una tassa sullo sciacquone? E sull' aria che respiriamo?
    • H9K scrive:
      Re: Protesta fiscale.

      Perchè a questo punto non prendere in prestito
      una delle proposte della lega e sottrarre piccole
      somme dal pagamento delle tasse e recuperare così
      questi soldi buttati nel gabinetto? È come
      buttare le perle ai porci!Guarda che la Carlucci è di Forza Italia ed è alleata della Lega, lei è liberista (sic)!!! :| :| :|
    • Pippo scrive:
      Re: Protesta fiscale.
      Se si va avanti così vedrai che succede. Ma la colpa è proprio dei "liberisti" come dice H9K...
  • Anonimo... scrive:
    Ma quando cade questo governo?
    Come da oggetto
    • Mille Carlucci scrive:
      Re: Ma quando cade questo governo?
      - Scritto da: Anonimo...
      Come da oggettoForse ti è sfuggito chi ha proposto il disegno di legge...
    • Comet scrive:
      Re: Ma quando cade questo governo?
      - Scritto da: Anonimo...
      Come da oggettopartito_democratico = unisci_partiti('DS','Margherita');partito_della_liberta = crea_firme_false(8000000)sinistra_arcobaleno = torna_in_piazza('Casarin','Agnoletto');if(nuova_legge_elettorale==true && pensione_maturata==true){ Elezioni e = New Elezioni("primavera 2008");}else{ wait();}
      • xWolverinex scrive:
        Re: Ma quando cade questo governo?
        mhh credo assomigli piu' a questo : do { esponente = parlamentari[rand()] ; compari_al_tg (esponente-
        tg_preferito,esponente) ; if ( esponente-
        maggioranza() ) esponente-
        minaccia_crisi_(ricattino[rand()]) ; else { for ( int facciadaculo = 1 ; facciadaculo dileggia(parlamentari[rand()], elenco_scuse[rand()]); } } } while ( !pensione_maturata )riforma_elettorale(bool farlocca = true)
        • pippo75 scrive:
          Re: Ma quando cade questo governo?

          while ( !pensione_maturata )
          riforma_elettorale(bool farlocca = true)hai perso il contenuto delle graffe while ( !pensione_maturata ) riforma_elettorale(bool farlocca = true) { ++Stipendio; ++Privilegi; --Svantaggi; }
    • H9K scrive:
      Re: Ma quando cade questo governo?
      ...così mandi al governo proprio la Carlucci che ha proposto questa legge. Complimentoni!!!
    • pippo santoanast aso scrive:
      Re: Ma quando cade questo governo?
      - Scritto da: Anonimo...
      Come da oggettoProblemi con la connessione fra il cervello e le mani?? Sicuramente, visto che la proposta viene da (s)Forza (l')Italia !!!Tacere e fare più bella figura non fa certo parte del dna forzista, direi .
    • Zarbon scrive:
      Re: Ma quando cade questo governo?
      - Scritto da: Anonimo...
      Come da oggettoMi sa che tu non sai proprio leggere.... Prova a tornare alle elementari..fanno miracoli a volte..
    • Sitiri scrive:
      Re: Ma quando cade questo governo?
      Amico, sono apolitico e anche se cadrebbe questo governo nn cambierebbe nulla.Questo denaro sono goccioline piccole.Basterebbe dimezzare le paghe dei nostri dipendenti politici per risanare l'Italia...
      • DuDe scrive:
        Re: Ma quando cade questo governo?
        - Scritto da: Sitiri
        Amico, sono apolitico e anche se cadrebbe questo
        governo nn cambierebbe
        nulla.
        Questo denaro sono goccioline piccole.
        Basterebbe dimezzare le paghe dei nostri
        dipendenti politici per risanare
        l'Italia...Io non sarei cosi' drastico, contratto a progetto il progetto si chiama vivere bene in italia, se tu sei in grado di attuarlo, ti pago e controllo l'avanzamento dei lavori, se non lo sei, te ne vai a casa senza soldi e senza pensione
      • Elim Garak scrive:
        Re: Ma quando cade questo governo?
        Non solo sei apolitico, ma anche analfabeta.Anche se CADREBBE?!? CADESSE, ignorante!!!
      • rotfl scrive:
        Re: Ma quando cade questo governo?
        - Scritto da: Sitiri
        Amico, sono apolitico e anche se cadrebbe questo
        governo nn cambierebbe
        nulla(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Daniele Giglio scrive:
        Re: Ma quando cade questo governo?
        - Scritto da: Sitiri
        Amico, sono apolitico e anche *se cadrebbe* questoHai decisamente bisogno di tornare alle elementari.P.S. usa le parole giuste, non si dice apolitico, bensì qualunquista
      • Pippo scrive:
        Re: Ma quando cade questo governo?
        - Scritto da: Sitiri

        Amico, sono apolitico e anche se cadrebbe questo

        governo nn cambierebbe nulla.guarda che questo governo non "centreresse" nulla con la legge in questione eh.

        Questo denaro sono goccioline piccole.E' l'insieme di goccioline che fa il mare.

        Basterebbe dimezzare le paghe dei nostri

        dipendenti politici per risanare l'Italia...Guarda che anche quelle sono goccioline.
    • Anti-Linux scrive:
      Re: Ma quando cade questo governo?
      - Scritto da: Anonimo...
      Come da oggettoDevi ringraziare Andreotti
    • Pippo scrive:
      Re: Ma quando cade questo governo?
      LOL:-Dma quando leggerai gli articoli prima di postare??
  • Comet scrive:
    Capitalismo all'amatriciana
    C'è una verità ormai assodata in questo paese, e cioè che il capitalismo si fa con i soldi dello stato (minuscolo).Il rischio d'impresa va scomparendo come concetto: le incertezze del mercato le pagano i lavoratori silurati quando le cose vanno male, e poi c'è il governuccio che passa finanziamenti a questo e a quello.Ha ancora senso parlare di capitalismo in Italia, allora? Ma il capitalista non dovrebbe essere quello che ci mette i suoi capitali?Pensateci bene: credo che la maggior parte di noi qui si lavori in un certo settore, ebbene a parte i gestionali veri e propri, tutti i progetti che dovrebbero spingere verso una pseudo-innovazione (il prefisso è d'obbligo) quante volte vengono da fondi provinciali, regionali, europei, etc? Quante volte invece da gente che tira fuori i suoi soldi, e che non è obbligata per legge (tipo regolamenti sulla sicurezza informatica, sulla formazione, etc)?Il capostipite dei capitalisti all'amatriciana è ovviamente Montezemolo, oggi da presidente di Confindustria e FIAT tuona contro la politica per avere maggiori libertà e meritocrazia, peccato che la FIAT dovrebbe essere, a dir poco, una azienda pubblica per tutti i contributi che ha avuto dallo stato. Questo è stato graziosamente dimenticato.In un periodo in cui ci si lamenta di non avere le risorse per le pensioni regalare milioni ai discografici è veramente vergognoso.Occorre lo sciopero ad oltranza del voto: niente cose rosse, bianche, pastrocchi democratici o gazebi della libertà da 250 milioni di firme... solo una bella scheda nulla con su scritto qualcosa di simpatico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Capitalismo all'amatriciana
      Ma così rimane al comando chi c'è già... francamente non mi sembra una grande idea...
      • Comet scrive:
        Re: Capitalismo all'amatriciana
        - Scritto da: Anonimo
        Ma così rimane al comando chi c'è già...
        francamente non mi sembra una grande
        idea...Io personalmente in questo momento non vedo nessuno che valga il mio voto. Se tu ce l'hai beato te, ti invidio.Nemmeno la politica può ignorare l'astensionismo, perchè il potere di un politico è in base al suo numero di voti: la speranza è che i più giovani sostituiscano le cariatidi in parlamento e facciano meglio. So che è poca speranza, ma non vedo altre soluzioni, a parte una rivoluzione con presa del Parlamento (ma non ci credo, e cmq finiremmo come in Cile tipo colpo di stato militare).Le soluzioni alla Grillo, fanculizziamo i partiti, è una valvola di sfogo, ho firmato anche io ma non risolve il problema: qualcuno il paese deve pur guidarlo.
        • H9K scrive:
          Re: Capitalismo all'amatriciana

          Nemmeno la politica può ignorare l'astensionismo,
          perchè il potere di un politico è in base al suo
          numero di voti: la speranza è che i più giovani
          sostituiscano le cariatidi in parlamento e
          facciano meglio. Magari fosse così, ma nella realtà è diverso: guarda gli Stati Uniti e altri paesi in cui vota solo il 30% della popolazione, i loro politici non si sentono certo delegittimati, anzi, gli basta convincere meno gente per essere rieletti... @^ @^ @^Quello che conta non è mai il numero di voti assoluto, ma solo la differenza rispetto ai concorrenti; se anche votasse solo il 10% degli italiani, la spartizione di poltrone resterebbe la stessa.Quello che dici tu forse potrebbe funzionare se ci fosse una soglia di eleggibilità assoluta, ovvero non puoi fare il parlamentare se non hai preso almeno 10000 voti (numero sparato a caso, tanto per fare un esempio).Peccato che nessun sistema elettorale al mondo sia fatto in questo modo, che io sappia.
        • Anonimo scrive:
          Re: Capitalismo all'amatriciana
          Quello che dici di nuovo vale solo in teoria. Forse in una vera e seria democrazia il potere di un politico vale veramente in base ai voti della gente per tutto il tempo che governa. Qui in itaglia però le cose non funzionano così. Il potere della gente conta finchè non pone una X su un pezzo di cartone poi possiamo andare tutti a farci fottere.Metti una X per uno, metti una X per un altro o non mettere nessuna X (astenersi o far annullare la scheda) non serve a niente. Loro ci sono e loro restano.Serve un'altra strada tipo safari...
    • Pippo scrive:
      Re: Capitalismo all'amatriciana
      - Scritto da: Comet
      C'è una verità ormai assodata in questo paese, e
      cioè che il capitalismo si fa con i soldi dello
      stato (minuscolo).

      Il rischio d'impresa va scomparendoquoto completamente!! bravissimo.
  • gnappo scrive:
    vergogna!!!
    la gente non ha case dove vivere o soldi per campare e questi regalano milioni di euro a chi ha già la ferrari e il castello
    • Gio262 scrive:
      Re: vergogna!!!
      Ennesima conferma che per entrare e rimanere in politica bisogna fare a meno di ogni barlume di coscienza, insomma se già non sei o non sei disposto a diventare una mer*a non hai speranze in politica. Io mi guardo intorno e vedo negozi ed esercizi pubblici chiudere in quantità che mai mi era capitato di osservare in passato. L'Italia sconta il peso di un ingente debito, sicuramente, ridurlo sarebbe opportuno, ma se per farlo sono necessari sacrifici che sacrifici siano per tutti in rapporto alle rispettive capacità e non colpendo chi tanto sbotta e borbotta ma alla fine non essendo organizzato in lobby ecc. o paga o crepa o entrambe. Proprio in questo momento chi occupa le più alte cariche dello Stato dovrebbe rendersi conto degli obblighi morali che queste comportano e agire di conseguenza.
      • Anonimo scrive:
        Re: vergogna!!!
        Ma quali obblighi morali... questi qua sono dei ladri, sono dei faccendieri che hanno avuto culo di entrare nella stanza dei bottoni perchè grazie alla favella sono riusciti a vendere una marea di stronzate al popolino che li ha subito votati. Ma appena si sono insediati hanno dimenticato tutto: quali sono i loro doveri reali, morali e quali promesse hanno fatto alla gente perchè li eleggessero.Posso capire che certe promesse sono veramente difficili da mantenere se non impossibili, ma se la cosa avviene perchè solo in seguito si vengono a conoscere dei motivi reali e si hanno le palle di presentarsi in tv e fare mea culpa si possono anche perdonare ma questi no. Sanno benissimo che quello che promettono non lo manterranno, agiscono in mala fede fin dal principio, sono dei truffatori.Finchè non hanno la certezza di essere arrivati sono aperti a tutto poi appena si insediano mandano a fanculo tutti e cominciano a fare i piccoli dittatori.Veramente, sotto questo aspetto preferirei un dittatore vero, almeno quello ha i OO fin dal principio di dire "comando solo io e basta" invece di fare il meschino doppiogiochista come i nostri politici.
        • Comet scrive:
          Re: vergogna!!!
          - Scritto da: Anonimo
          Veramente, sotto questo aspetto preferirei un
          dittatore vero, almeno quello ha i OO fin dal
          principio di dire "comando solo io e basta"
          invece di fare il meschino doppiogiochista come i
          nostri
          politici.Un tempo mi chiedevo come cominciano le dittature e muore la democrazia... oggi forse comincio a comprendere.Attento, non ti sto criticando: anche a me ogni tanto ronza un pensiero simile per la testa, però lo allontano subito.Dalle democrazie malate sorgono le dittature, ma anche lì la storia ci insegna che le cose vanno solo peggio.Provate ad immaginare se al posto di un Beppe Grillo oggi ci fosse qualcun'altro... più organizzato, magari foraggiato, per montare disordine sociale e preparare qualcosa di veramente grosso. Non voglio tirare in ballo nazisti, comunisti, fascisti... ognuno pensi al dittatore tipo che ha in mente.Pensate a gente che si fa facilmente strumentalizzare ed è pronta a tutto, tipo assalto delle caserme a Roma.Quindi attenzione: occorre una cura da cavallo per la nostra democrazia, ma ad ammazzarla si corre il rischio più grande. Dobbiamo invece essere più pretenziosi e smetterla di scannarci SX Vs DX ma esigere che chiunque governi renda conto.
          • Anonimo scrive:
            Re: vergogna!!!
            Certo, curarla. A parole è facile in pratica è come svuotare un flaconcino di acqua ossigenata su un moribondo per cancrena diffusa in ogni angolo del suo corpo.Di fatto bisognerebbe svuotare una diga, allagare parlamento e camera, annegare chi ci sta dentro e sostituire tutto il blocco ma di fatto è impossibile ottenere un simile risultato senza una dittatura.
    • H9K scrive:
      Re: vergogna!!!

      la gente non ha case dove vivere o soldi per
      campare e questi regalano milioni di euro a chi
      ha già la ferrari e il
      castelloLa Carlucci (di Forza Italia, non a caso), poverina, ha il problema che non le lasciano parcheggiare la Porsche fuori dalla porta di Montecitorio, e se lo fa le danno la multa!Vorrei sapere chi è stato così idota da eleggerla in parlamento... : : :
    • er mortazza scrive:
      Re: vergogna!!!
      - Scritto da: gnappo
      la gente non ha case dove vivere o soldi per
      campare e questi regalano milioni di euro a chi
      ha già la ferrari e il
      castelloE' la politica di Superciuk!!!Rubare ai poveri per dare ai ricchi.http://www.signoraggio.it/superciuk.jpg
  • Nome e cognome scrive:
    detassare in modo generalizzato?
    ha senso la proposta di detassare in modo generalizzato ed isolato un intero settore? NO!!!E bisognerebbe eliminare presto anche i vantaggi fiscali al Vaticano (compreso 8x1000 & company...). In un momento in cui l'elevata tassazione strozza la ripresa ed è percepita come uno dei più urgenti pesi dalla popolazione Esatto!!!, incominciamo a eliminare gli sprechi e gli sperperi di denaro pubblico che vengono fatti continuamente pur di dare (sempre ai soliti) regali... di convenienza ...
    • Mille Carlucci scrive:
      Re: detassare in modo generalizzato?
      Si potrebbe anche fare... ma SOLO per le major che accettano il P2P e la libera divulgazione delle proprie opere per uso personale, crescita della consapevolezza sociale, non a scopo di lucro e ovviamente niente restrizioni tipo drm e impicci affini. Il guaio che destri e sinistri in parlamento non ci arrivano nemmeno a concepire una tale opportunità di scambio: facciamo pagare meno tasse a chi permette che le opere circolino liberamente e integralmente per divulgazione o valutazione senza scopo di lucro. Ma non so se ci arrivano.
  • franco scrive:
    Non comprare più CD
    Come da titolo.A questo punto basta CD,nemmeno quelli degli artisti che meritano davvero!Che questi ultimi si organizzassero per bene!Si creino un sito tutto loro,mettano su un area donazioni e io che non voglio dare un fottuto euro a nessuna major sostengo e contribuisco coi miei soldi il cantante o la band di turno.Non vogliono farlo?? non saremo noi di certo a smenarci
    • Micchan scrive:
      Re: Non comprare più CD
      - Scritto da: franco
      Come da titolo.

      A questo punto basta CD,nemmeno quelli degli
      artisti che meritano
      davvero!
      Che questi ultimi si organizzassero per bene!
      Si creino un sito tutto loro,mettano su un area
      donazioni e io che non voglio dare un fottuto
      euro a nessuna major sostengo e contribuisco coi
      miei soldi il cantante o la band di
      turno.
      Non vogliono farlo?? non saremo noi di certo a
      smenarciSi, ma se non guadagnano piu' ci pensa lo stato con i soldi delle nostre tasse a farli stare a galla...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non comprare più CD
        I direi che tutti dovrebbero smettere di pagare le tasse e se non fanno subito marcia indietro trovarsi non in 200 ma in 10000 sotto la camera, buttare giù la porta a pedate e andare a fare pulizia.
        • Zarbon scrive:
          Re: Non comprare più CD
          - Scritto da: Anonimo
          I direi che tutti dovrebbero smettere di pagare
          le tasse e se non fanno subito marcia indietro
          trovarsi non in 200 ma in 10000 sotto la camera,
          buttare giù la porta a pedate e andare a fare
          pulizia.In pratica fare un colpo di stato? beh organizzalo e io partecipo ;)
          • DuDe scrive:
            Re: Non comprare più CD
            - Scritto da: Zarbon
            - Scritto da: Anonimo

            I direi che tutti dovrebbero smettere di pagare

            le tasse e se non fanno subito marcia indietro

            trovarsi non in 200 ma in 10000 sotto la camera,

            buttare giù la porta a pedate e andare a fare

            pulizia.
            In pratica fare un colpo di stato? beh
            organizzalo e io partecipo
            ;)Giusto oggi ricorre l'anniversario del golpe borghese che sia una coincidenza ;-)
          • tamahck scrive:
            Re: Non comprare più CD
            - Scritto da: Zarbon
            - Scritto da: Anonimo

            I direi che tutti dovrebbero smettere di pagare

            le tasse e se non fanno subito marcia indietro

            trovarsi non in 200 ma in 10000 sotto la camera,

            buttare giù la porta a pedate e andare a fare

            pulizia.
            In pratica fare un colpo di stato? beh
            organizzalo e io partecipo
            ;)Partecipo anchio!dai, su.. serve uno con le palle che organizzi tutto! Poi in un modo o nell'altro dobbiamo raggiungere la massa e farci sentire..per infine finire sotto la camera tutti assieme! :)
    • Giovanni scrive:
      Re: Non comprare più CD
      Ah, c'e' ancora gente che compra i CD??
    • ... scrive:
      Re: Non comprare più CD
      peccato che in italia non puoi farlo!la siae è come la mafiase tu vuoi vendere musica tua, devi pagare la siaeanzi, è peggio della mafia
    • stargazer scrive:
      Re: Non comprare più CD
      - Scritto da: franco
      Come da titolo.

      A questo punto basta CD,nemmeno quelli degli
      artisti che meritano
      davvero!
      Che questi ultimi si organizzassero per bene!
      Si creino un sito tutto loro,mettano su un area
      donazioni e io che non voglio dare un fottuto
      euro a nessuna major sostengo e contribuisco coi
      miei soldi il cantante o la band di
      turno.Quoto. Io sono anni che non compro CD né DVD, anche se molti mi piacerebbero. Le alternative legali ormai non mancano.Aiuti o non aiuti, se non vendono più niente prima o poi soffocheranno...http://stargazer.homelinux.net
  • Anonimo scrive:
    E certo... povere loro...
    ...noi cittadini comuni onesti subiamo impennate pazzesche su tutti i fronti, dai generi di consumo alle tasse perchè è importante annullare il debito pubblico (per la cronaca stiamo messi messi peggio del Mozambico) e poi ce l'hanno promesso (se lo azzeriamo riduciamo le tasse... spetta e spera).Se il cittadino comune è anche un imprenditore viene preso per la gola con dei discutibili studi di settore secondo i quali guadagnano tutti miliardi quindi degni di venire tassati anzi rapati a zero fin da subito.PERO' POVERE MAJOR, LORO SI CHE HANNO BISOGNO DEGLI AIUTINI DI STATO...Così giusto per curiosità quali e quanti politici, tra le tante cariche extraparlamentari che coprono (ma non era illegale tenere due lavori allo stesso tempo ?) sono ben inchiodati nei cda di queste major ?
    • Pippo scrive:
      Re: E certo... povere loro...
      - Scritto da: Anonimo
      Così giusto per curiosità quali e quanti
      politici, tra le tante cariche extraparlamentari
      che coprono (ma non era illegale tenere due
      lavori allo stesso tempo ?) sono ben inchiodati
      nei cda di queste major?di solito sono più furbi: niente cariche doppie ma TAAAAAAAAAANTI amici qua e là...
Chiudi i commenti