Novell: ve lo do io Linux desktop

Entro la fine dell'anno la softwarehouse lancerà una distribuzione desktop che fonderà le caratteristiche di SuSE linux con quelle di Ximian Desktop. Obiettivo: far decollare il mercato di Linux desktop
Entro la fine dell'anno la softwarehouse lancerà una distribuzione desktop che fonderà le caratteristiche di SuSE linux con quelle di Ximian Desktop. Obiettivo: far decollare il mercato di Linux desktop


Barcellona – Nuovo affondo di Novell sul fronte Linux, un ambito nel quale sta ormai investendo molte delle proprie energie. Un affondo che si chiama Linux sul desktop.

Da oltre un anno al centro delle proprie strategie, sulla piattaforma Linux Novell ha già portato quasi tutte le proprie applicazioni enterprise. Ma le scommesse fatte da Novell su Linux non riguardano solo il mercato dei server e dei client di rete, ma anche quello delle applicazioni desktop dedicate ai piccoli uffici e agli utenti consumer.

A tal proposito Novell conta di rilasciare, entro la fine dell’anno, un nuovo sistema operativo desktop basato sul kernel 2.6 di Linux capace di rivaleggiare con distribuzioni come Mandrakelinux, Red Hat Linux Desktop e, in modo particolare, con il “patinato” Linspire. Per forgiare questo software, che verrà commercializzato con il nome di SuSE Linux Desktop 9, la società si avvarrà delle tecnologie e dell’esperienza delle neo acquisite Ximian e SuSE, entrambe pioniere del mercato Linux desktop.

Nat Friedman, vice president del Desktop Technologies Group di Novell, ha spiegato che l’imminente sistema operativo combinerà alcune fra le migliori funzionalità dei prodotti di Ximian e di SuSE. Sebbene a tal riguardo Friedman non si sia sbottonato, è possibile prevedere che la nuova distribuzione poggerà sulla solida e collaudata base di SuSE Linux, prendendo invece a prestito dal sistema operativo Ximian Desktop i componenti di più alto livello e la struttura dell’interfaccia utente.

Di Ximian, in SuSE Linux Desktop 9, vi sarà anche il noto “clone” di Outlook, Evolution 2.0, e molto probabilmente il relativo Connector, un componente che permette al client di e-mail e workgroup open source di interoperare con il diffuso server Microsoft Exchange. Fra le applicazioni di terze parti vi saranno invece il RealPlayer, uno speciale motore di ricerca chiamato Beagle e un information management denominato Dashboard.

Nonostante il fondatore di Ximian e attuale vice presidente allo sviluppo di Novell, Miguel de Icaza, sia fra i principali fautori del desktop environment GNOME, Friedman ha detto che in SuSE Linux Desktop 9 sarà disponibile anche l’ambiente rivale, KDE, di cui SuSE è sempre stata una forte sostenitrice.

Novell ha spiegato che per ridurre al massimo la complessità e incrementare l’integrazione fra i vari programmi il nuovo sistema operativo fornirà solo un numero selezionato di applicazioni: ad esempio, come browser vi sarà unicamente Firefox e come suite per l’ufficio si avrà a disposizione solo OpenOffice.

La nuova distribuzione di Novell integrerà anche Mono , il famoso software open source di Ximian che permette di far girare le applicazioni MS.NET sotto Linux.

“Anche se nel settore del desktop aziendale Linux sta crescendo, sviluppare applicazioni per Linux desktop rimane difficoltoso a causa della grande complessità degli attuali tool di sviluppo”, disse de Icaza al momento del rilascio della versione 1.0 di Mono, avvenuto lo scorso luglio. “Mono è un completo insieme di tool e API estremamente facile da usare e adatto per creare applicazioni di livello commerciale per desktop e server Linux”.

Friedman ha detto che da circa due mesi SuSE Linux Desktop 9 viene testato da 40 clienti selezionati: la fase di beta testing dovrebbe terminare prima della fine dell’autunno.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 09 2004
Link copiato negli appunti