NSA ha provato a scardinare Tor

Nuove rivelazioni sull'esteso programma di sorveglianza digitale degli agenti federali USA. Hanno tentato di de-anonimizzare i traffici sulla celebre rete a cipolla, e in parte ci sono riusciti

Roma – La rete a cipolla emana un odore sgradevole per i vertici della National Security Agency (NSA), impegnati nelle estese attività di sorveglianza del traffico Internet. Tor stinks , letteralmente “Tor puzza”, è il titolo di una serie di slide consegnate dalla talpa Edward Snowden ai giornalisti del Guardian , per illustrare il piano fallimentare dell’intelligence statunitense nel tentativo di accedere alla rete cifrata del Tor Project .

“Non saremo mai in grado di de-anonimizzare tutti gli utenti di Tor in qualsiasi momento” si legge in una delle prime slide di presentazione attribuite alla NSA nel giugno 2012. In sostanza l’intelligence federale a stelle e strisce sarebbe riuscita ad intrufolarsi nel network e a raccogliere informazioni su una “frazione molto piccola” degli utenti Tor, e soltanto attraverso un’analisi manuale che non potrebbe mai risultare efficace per accedere all’intera rete cifrata .

Firmato dall’esperto Bruce Schneier, un secondo articolo del Guardian ha spiegato nel dettaglio i tentativi della NSA per forzare il network di Tor. Una strategia rivelatasi efficace – pur coinvolgendo un totale di utenti piuttosto limitato – mette nel mirino il pacchetto di programmi noto come Tor browser bundle, che di fatto facilita le operazioni degli utenti Tor nell’installazione e utilizzo del protocollo .

Noto come CNE ( Computer Network Exploitation ), il programma della NSA parte dall’identificazione dei singoli utenti Tor – grazie all’accordo con diverse telco statunitensi tramite progetti come Fairview e Stormbrew – per proseguire con l’archiviazione di informazioni personali ottenute con le singole richieste http dal network Tor verso particolari server.

Una volta beccati gli utenti con i potenti strumenti di analisi e monitoraggio del traffico Internet, i tecnici della NSA procedono con lo sfruttamento di una vulnerabilità E4X (estensione XML per Javascript) che affligge le versioni dalla 11 alla 16 del browser Firefox che è stato finora usato per far girare il pacchetto Tor browser bundle. In un breve comunicato pubblicato sul suo blog, Tor Project ha spiegato agli utenti che, da sola, la rete Tor non può garantire assoluta sicurezza. L’intera comunità di Internet dovrebbe perciò collaborare per aumentare il livello di protezione informatica da attacchi e vulnerabilità.

In un secondo comunicato di risposta – questa volta da parte dell’intelligence statunitense con le dichiarazioni di James Clapper, dall’ Office of the Director of National Intelligence – si denuncia come le pubblicazioni del Guardian sarebbero affette da sensazionalismo, dal momento che l’unico obiettivo delle autorità federali resta la lotta al crimine e al terrorismo, due fenomeni che sfruttano ampiamente l’anonimato garantito da reti come quella di Tor.

Nello stesso pacchetto di documenti consegnato da Snowden al Guardian – il nome del progetto contro Tor è EgotisticalGiraffe – la NSA ha sottolineato come la rete della cipolla venga sfruttata da terroristi, dissidenti in paesi come la Cina e l’Iran, altri misteriosi target generalmente indicati . Curiosità, la stessa NSA ha sfruttato una serie di immagini create dagli attivisti di Electronic Frontier Foundation (EFF), in violazione dei termini di sfruttamento del materiale pubblicato con licenza Creative Commons.

Dalla sorveglianza statunitense a quella britannica, con la denuncia depositata da un gruppo di organizzazioni non profit insieme all’hacktivista tedesco Constanze Kurz, da tempo portavoce del Chaos Computer Club . Il governo di Londra – in particolare la divisione d’intelligence nota come Government Communications Headquarters (GCHQ) – è accusato di violazione dell’articolo 8 nel testo della Convenzione Europea per i Diritti Umani , che protegge tutti i cittadini comunitari da perquisizioni e sequestri illegittimi.

Le tre organizzazioni ( Big Brother Watch , Open Rights Group , English PEN ) puntano il dito contro le attività di spionaggio sulle reti elettroniche, dal momento che i vertici dell’intelligence britannica procederebbero alla raccolta indiscriminata di numerose informazioni e comunicazioni personali dal traffico Internet . Le intercettazioni sarebbero così illegali secondo i principi stabiliti a tutela della vita privata.

Dalle rivelazioni di Snowden, le autorità del Vecchio Continente hanno accelerato il processo di revisione della direttiva comunitaria sulla privacy digitale, che nello scorso anno non faceva alcun accenno ai servizi legati al cloud computing. La Commissione Europea vorrebbe regolamentare al meglio il passaggio di dati e informazioni personali verso i server statunitensi, introducendo l’obbligo di una nota informativa che spieghi il possibile sfruttamento da parte delle autorità nazionali per questioni legate alla sicurezza nazionale .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iRoby scrive:
    I mass media e Internet
    Anni bui per i mass media tradizionali, editoria in genere e televisioni:http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12072Come dice l'articolo, non mi stupirei se i progetti dei governi siano sempre e soltanto non dare un centesimo a Internet, anzi cercare di affossarlo il più possibile.Perché internet è democratico e libero come opinione.I giornali e le televisioni no, li controllano i loro padroni e i partiti.
    • Franco Fasano scrive:
      Re: I mass media e Internet

      Anni bui per i mass media tradizionali, editoria
      in genere e
      televisioni:

      http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?Anche per i forum?Fra poco non ti lasceranno più scrivere?
      Come dice l'articolo, non mi stupirei se i
      progetti dei governi siano sempre e soltanto non
      dare un centesimo a Internet, anzi cercare di
      affossarlo il più
      possibile.Non i governi, specifichiamo: gli illuminati e il gruppo Bildenberg. Altrimenti non si capisce.
      Perché internet è democratico e libero come
      opinione.
      I giornali e le televisioni no, li controllano i
      loro padroni e i
      partiti.Ci sono anche quelle che falliscono, come la Tv della libertà, quella della Brambilla, perché nessuno le guarda.
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me
  • Gennarino B scrive:
    In B4..
    "I problemi son ben altri"Si sono già manifestati tali rappresentanti di intelligenze superiori?
    • Santino C. scrive:
      Re: In B4..
      Ben detto paisà!
    • tucumcari scrive:
      Re: In B4..
      - Scritto da: sbrotfl
      Piu' che altro non si capisce mai con chi si sta
      parlando... e prima che si registri lui, ti
      conviene correre ai ripari
      :DChi non capisce è giusto che continui a non capire... :DIl nik non dice molto sul contenuto dei post... infatti Leguleio si riconosce sempre e di nik ne usa a bizzeffe!
      • sbrotfl scrive:
        Re: In B4..
        - Scritto da: tucumcari
        - Scritto da: sbrotfl


        Piu' che altro non si capisce mai con chi si
        sta

        parlando... e prima che si registri lui, ti

        conviene correre ai ripari

        :D
        Chi non capisce è giusto che continui a non
        capire...
        :D
        Il nik non dice molto sul contenuto dei post...
        infatti Leguleio si riconosce sempre e di nik ne
        usa a
        bizzeffe!Oh beh... contento tu :D
        • tucumcari scrive:
          Re: In B4..
          - Scritto da: sbrotfl
          Oh beh... contento tu :DNon è questione di "contentezza" è solo il mio modi di vedere le cose.Mica deve piacere per forza a tutti.
          • tucumcari scrive:
            Re: In B4..
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: sbrotfl


            Oh beh... contento tu :D
            Non è questione di "contentezza" è solo il mio
            modi di vedere le
            cose.
            Mica deve piacere per forza a tutti.Basta Leguleio!! Vai a farti fot***e!!! :D
          • ... scrive:
            Re: In B4..
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: sbrotfl




            Oh beh... contento tu :D

            Non è questione di "contentezza" è solo il
            mio

            modi di vedere le

            cose.

            Mica deve piacere per forza a tutti.

            Basta Leguleio!! Vai a farti fot***e!!! :D[yt]wst7f_AFre8[/yt]
  • mario scrive:
    la realtà
    il reale digital divide italico sta nell'attaggiamento degli italiani verso la rete, è un atteggiamento predatorio, tutti pronti a prendere: immagini, foto, film, informazioni, file, programmi, contro pochissimi che alla rete invece offrono contenuti, internet è in sistema paritario, dò e prendo, gli italiani lo hanno inteso solo come "prendo" e anche le scuole, quelle poche che sono in rete cosa la usano per fare?
    • panda rossa scrive:
      Re: la realtà
      - Scritto da: mario
      il reale digital divide italico sta
      nell'attaggiamento degli italiani verso la rete,
      è un atteggiamento predatorio, tutti pronti a
      prendere: immagini, foto, film, informazioni,
      file, programmi, contro pochissimi che alla rete
      invece offrono contenuti, internet è in sistema
      paritario, dò e prendo, gli italiani lo hanno
      inteso solo come "prendo" e anche le scuole,
      quelle poche che sono in rete cosa la usano per
      fare?Ma che stai dicendo?Se c'e' gente che prende, vuol dire che c'e' qualcuno che da'.Altrimenti che prendono?
      • mario scrive:
        Re: la realtà
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: mario

        il reale digital divide italico sta

        nell'attaggiamento degli italiani verso la
        rete,

        è un atteggiamento predatorio, tutti pronti a

        prendere: immagini, foto, film, informazioni,

        file, programmi, contro pochissimi che alla
        rete

        invece offrono contenuti, internet è in
        sistema

        paritario, dò e prendo, gli italiani lo hanno

        inteso solo come "prendo" e anche le scuole,

        quelle poche che sono in rete cosa la usano
        per

        fare?

        Ma che stai dicendo?
        Se c'e' gente che prende, vuol dire che c'e'
        qualcuno che
        da'.
        Altrimenti che prendono?quello che fanno gli altri, nelle altre nazioni.
        • cicciobello scrive:
          Re: la realtà
          E che problema ci sarebbe?Per uno che offre qualcosa ci possono anche essere diecimila che lo scaricano, cosa cambia? Non avrebbe senso "dare" quanto si prende.. significherebbe che quello che hai fatto tu verrebbe visto da uno solo.E comunque ci sono dei progetti italiani che attirano gente anche dall'estero.
          • mario scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: cicciobello
            E che problema ci sarebbe?

            Per uno che offre qualcosa ci possono anche
            essere diecimila che lo scaricano, cosa cambia?
            Non avrebbe senso "dare" quanto si prende..
            significherebbe che quello che hai fatto tu
            verrebbe visto da uno
            solo.il problema è che nel resto del mondo hanno una visione di internet completamente diversa dalla nostra, loro la usano in modo attivo, noi da parassiti.
            E comunque ci sono dei progetti italiani che
            attirano gente anche
            dall'estero.questa mi sembra una risposta dui uno con la coda di paglia.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: la realtà
            contenuto non disponibile
          • panda rossa scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: mario


            il problema è che nel resto del mondo hanno
            una

            visione di internet completamente diversa
            dalla

            nostra, loro la usano in modo attivo, noi da

            parassiti.

            Se fosse vero su internet non esisterebbero mp3,
            libri, video ed altro in
            italiano.
            Invece mi risultano in quantità industriali.Anche troppo, infatti.Ci vogliono piu' dvdrip e meno camcod.
          • Allibito scrive:
            Re: la realtà
            Modificato dall' autore il 07 ottobre 2013 12.42
            --------------------------------------------------Dimentichi il fatto che il tutto non sia affatto legale. Vuoi più banda per rubare di più? Chi ci guadagna?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: la realtà
            contenuto non disponibile
          • mario scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Allibito


            Dimentichi il fatto che il tutto non sia
            affatto

            legale.

            non rientra affatto nel discorso dare/avere si
            cui si
            parlava.invece è esattamente di quello che parlavo, l'upload a cui mi riferivo non è quello di prodotti di altri già copiati in precedenza ma di dati originali prodotti da se stessi.
          • cicciobello scrive:
            Re: la realtà

            invece è esattamente di quello che parlavo,
            l'upload a cui mi riferivo non è quello di
            prodotti di altri già copiati in precedenza ma di
            dati originali prodotti da se
            stessi.E cosa vuoi uploadare, il filmino delle vacanze?Ci sono già troppe persone che condividono su facebook i loro dati personali, non incoraggiarli.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: la realtà
            contenuto non disponibile
          • mario scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: mario


            invece è esattamente di quello che parlavo,

            l'upload a cui mi riferivo non è quello di

            prodotti di altri già copiati in precedenza
            ma
            di

            dati originali prodotti da se

            stessi.


            Oh... ci abbiamo messo 24 ore tonde ma alla fine
            abbiamo sputato il
            rospo!
            Era così difficile parlare in modo esplicito?
            mi sembrava di aver parlato in un modo molto chiaro, "è un atteggiamento predatorio, tutti pronti a prendere: immagini, foto, film, informazioni, file, programmi, contro pochissimi che alla rete invece offrono contenuti"evidentemente la forma mentis degli italiani è tale che alla frase "offrono contenuti" collega solo l'idea dei file scricati con i torrents che vengono poi messi in condivisione.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: la realtà
            contenuto non disponibile
          • tucumcari scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: mario


            mi sembrava di aver parlato in un modo molto

            chiaro,

            hai ricevuto risposte da una decina di persone
            differenti, nessuna delle quali ha capito cosa
            intendessi.
            Fattene una ragione: bisognerebbe pure domandarsi (date le circostanze da te chiaramente esposte qui sopra) se per caso l'ineffabile "Mario" non sia il solito tizio (leguleio). :D
          • cicciobello scrive:
            Re: la realtà

            mi sembrava di aver parlato in un modo molto
            chiaro,....
            evidentemente la forma mentis degli italiani è
            tale che alla frase "offrono contenuti" collega
            solo l'idea dei file scricati con i torrents che
            vengono poi messi in
            condivisione.A me sembrava di averti risposto in modo chiaro: a parte quei pochi utenti che sono attori, musicisti, scrittori o quello che vuoi, quali contenuti dovrebbero offrire gli altri? Il filmino delle vacanze? La registrazione di quando cantano sotto la doccia?Quello lo fanno già (facebook è pieno di roba del genere), e non hanno certo bisogno di essere incoraggiati. L'atteggiamento "no leech" (devi uploadare qualcosa per scaricare) è una sciocchezza, sperimentata e abbandonata (perchè non funzionante) già ai tempi delle prime BBS: chiunque può fornirti senza sforzo giga di contenuti casuali... ma chi li vuole?
          • Aleb scrive:
            Re: la realtà

            Ho oltre 250 video su youtube con oltre 1.5
            milioni di viste. Tutti video fatti da
            me.
            Una decina di programmi messi a disposizione di
            chi li
            vuole.
            5 demo audiografiche per varie piattaforme, una
            delle quali arrivata in classifica a 'The Party'
            e fatta girare davanti alla platea su
            maxischermo.
            Una decina di brani musicali composti da me.
            Migliaia e migliaia righe di codice sorgente
            pubblicate.
            Mettiamoci dentro anche innumerevoli spiegazioni
            che ho dato a perfetti sconosciuti su come
            risolvere i loro problemi
            tecnici.
            potrei andare avanti ancora, ma credo che il
            concetto sia chiaro: la mia parte l'ho
            fatta.Link? :)
          • krane scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: Aleb

            Ho oltre 250 video su youtube con oltre 1.5

            milioni di viste. Tutti video fatti da

            me.

            Una decina di programmi messi a disposizione
            di

            chi li

            vuole.

            5 demo audiografiche per varie piattaforme,
            una

            delle quali arrivata in classifica a 'The
            Party'

            e fatta girare davanti alla platea su

            maxischermo.

            Una decina di brani musicali composti da me.

            Migliaia e migliaia righe di codice sorgente

            pubblicate.

            Mettiamoci dentro anche innumerevoli
            spiegazioni

            che ho dato a perfetti sconosciuti su come

            risolvere i loro problemi

            tecnici.

            potrei andare avanti ancora, ma credo che il

            concetto sia chiaro: la mia parte l'ho

            fatta.
            Link? :)Non si collegano due identita' diverse, io fossi in lui qua non posterei link.
          • scopritore di imbrogli scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: Aleb

            Link? :)mi trovo d'accordo con la tua richiesta: preso da curiosità riguardo l'elenco che ha stilato, ho provato a cercare su google le uniche indicazioni utili per poter dare plauso e merito al suo lavoro: il suo nick e "The Party", cioè https://www.google.it/search?q=google&oq=goog&aqs=chrome.0.69i59j69i57j0j69i60l2j0.19697j0j8&sourceid=chrome&espv=210&es_sm=93&ie=UTF-8#es_sm=93&espv=210&q=%22unaDuraLezione%22%20%22the%20party%22e SanG ha restituito ben 9 link, tutti nel dominio puntoinformatico.itAl momento, ahimé, il livello di attendibilità sembra prossimo allo zero speriamo che in qualche modo possa darci qualche indicazione in più, così da poterci congratulare con lui
          • krane scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: scopritore di imbrogli
            - Scritto da: Aleb

            Link? :)
            mi trovo d'accordo con la tua richiesta: preso da
            curiosità riguardo l'elenco che ha stilato, ho
            provato a cercare su google le uniche indicazioni
            utili per poter dare plauso e merito al suo
            lavoro: il suo nick e "The Party", cioè
            https://www.google.it/search?q=google&oq=goog&aqs=
            e SanG ha restituito ben 9 link, tutti nel
            dominio
            puntoinformatico.it


            Al momento, ahimé, il livello di attendibilità
            sembra prossimo allo zero


            speriamo che in qualche modo possa darci qualche
            indicazione in più, così da poterci congratulare
            con luiCambia nick dai...Ti fai XXXXXXX dalle cose piu' ingenue, altro che scopritore di imbrogli !!Ma tu davvero pensi che qualsuno usi qua nick che utilizzerrebbe in posti piu' seri ???
          • scopritore di imbrogli scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: scopritore di imbrogli
            Cambia nick dai...

            Ti fai XXXXXXX dalle cose piu' ingenue, altro che
            scopritore di imbrogli
            !!quale nick? sono l'unico e vero scopritore di imbrogli qua dentro se hai da dire qualcosa dovresti fallo in maniera diretta, altrimenti dovresti evitare di provocare e soprattutto trarre delle considerazioni inopportune

            Ma tu davvero pensi che qualsuno usi qua nick che
            utilizzerrebbe in posti piu' seri
            ???certamente no, ma quelli che amano pavoneggiarsi gratuitamente facendo leva su questa cattiva usanza li sopporto poco, molto poco su, adesso torna a lavorare con quello che hai lì intorno
          • krane scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: Aleb

            Ho oltre 250 video su youtube con oltre 1.5

            milioni di viste. Tutti video fatti da

            me.

            Una decina di programmi messi a disposizione
            di

            chi li

            vuole.

            5 demo audiografiche per varie piattaforme,
            una

            delle quali arrivata in classifica a 'The
            Party'

            e fatta girare davanti alla platea su

            maxischermo.

            Una decina di brani musicali composti da me.

            Migliaia e migliaia righe di codice sorgente

            pubblicate.

            Mettiamoci dentro anche innumerevoli
            spiegazioni

            che ho dato a perfetti sconosciuti su come

            risolvere i loro problemi

            tecnici.

            potrei andare avanti ancora, ma credo che il

            concetto sia chiaro: la mia parte l'ho

            fatta.

            Link? :)Usera' un altro nicke e non si mischiano le identita' diverse.
          • scopritore di imbrogli scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: unaDuraLezione
            Bene, ora posso risponderti:
            Ho oltre 250 video su youtube con oltre 1.5
            milioni di viste. Tutti video fatti da
            me.
            Una decina di programmi messi a disposizione di
            chi li
            vuole.
            5 demo audiografiche per varie piattaforme, una
            delle quali arrivata in classifica a 'The Party'
            e fatta girare davanti alla platea su
            maxischermo.
            Una decina di brani musicali composti da me.
            Migliaia e migliaia righe di codice sorgente
            pubblicate.
            Mettiamoci dentro anche innumerevoli spiegazioni
            che ho dato a perfetti sconosciuti su come
            risolvere i loro problemi
            tecnici.
            potrei andare avanti ancora, ma credo che il
            concetto sia chiaro: la mia parte l'ho
            fatta.beh, fino ad ora la parte di chi scrive senza indicare dati oggettivi l'hai fatta molto bene mi accodo alla richiesta di Aleb: dai anche il modo di poterti fare i complimenti. link, please

            Tu invece, che cosa hai 'dato ad internet'? chiunque, prendendo il tuo esempio, potrebbe fare una lista, oggettivamente vuota, più lunga e corposa della tua. sarebbe tutto gratis
          • krane scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: scopritore di imbrogli
            - Scritto da: unaDuraLezione


            Bene, ora posso risponderti:

            Ho oltre 250 video su youtube con oltre 1.5

            milioni di viste. Tutti video fatti da

            me.

            Una decina di programmi messi a disposizione
            di

            chi li

            vuole.

            5 demo audiografiche per varie piattaforme,
            una

            delle quali arrivata in classifica a 'The
            Party'

            e fatta girare davanti alla platea su

            maxischermo.

            Una decina di brani musicali composti da me.

            Migliaia e migliaia righe di codice sorgente

            pubblicate.

            Mettiamoci dentro anche innumerevoli
            spiegazioni

            che ho dato a perfetti sconosciuti su come

            risolvere i loro problemi

            tecnici.

            potrei andare avanti ancora, ma credo che il

            concetto sia chiaro: la mia parte l'ho

            fatta.

            beh, fino ad ora la parte di chi scrive senza
            indicare dati oggettivi l'hai fatta molto bene


            mi accodo alla richiesta di Aleb: dai anche il
            modo di poterti fare i complimenti.


            link, please





            Tu invece, che cosa hai 'dato ad internet'?

            chiunque, prendendo il tuo esempio, potrebbe fare
            una lista, oggettivamente vuota, più lunga e
            corposa della tua. sarebbe tutto gratisChiunque puo' constatare che sul tubo ci sono terabyte di dati, non servono esempi e' tutto li'. Poi che l'abbia messa lui o un altro e' uguale.
          • scopritore di imbrogli scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: krane
            Chiunque puo' constatare che sul tubo ci sono
            terabyte di dati, non servono esempi e' tutto
            li'. Poi che l'abbia messa lui o un altro e'
            uguale.concetto assolutamente tendenzioso nella circostanza: lui ha dichiarato espressamente che una piccola parte di quei dati che hanno reso dei benefici, li ha inseriti direttamente per addurre sostanza a una tesi fatta propria che ce ne dia dimostrazione, solo dopo potremo apprezzarlo
          • krane scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: scopritore di imbrogli
            - Scritto da: krane

            Chiunque puo' constatare che sul tubo ci sono

            terabyte di dati, non servono esempi e' tutto

            li'. Poi che l'abbia messa lui o un altro e'

            uguale.
            concetto assolutamente tendenzioso nella
            circostanza: lui ha dichiarato espressamente che
            una piccola parte di quei dati che hanno reso dei
            benefici, li ha inseriti direttamente per addurre
            sostanza a una tesi fatta propria
            che ce ne dia dimostrazione, solo dopo potremo
            apprezzarloLa ridicola percentuale dei suoi dati rispetto all'enorme massa di dati presenti che ti mostrerebbe ? Quello che conta e' che c'e' un'enorme massa di dati di libera fruzione.Se vuoi te lo dico io chi sia, guarda, basta inventare e non scoprirai mai l'imbroglio, ne' potrai dimostrare che lui sia chi dico io che qua usa un altro nick eccoti diverse possibilita':In realta' lui e' il cantante dei metrognomi.In realta' lui e' il regista della serie web persi in youtybe.In realta' lui e' uno dei programmatori principali di jamento.In realta' lui e' il batterista dei gem boy.In realta' lui e' uccia3000.In realta' lui e' AstaroxMovies.
          • cicciobello scrive:
            Re: la realtà
            Voi siete riusciti ad offrire un servizio legale? No, avete solo prodotto un mucchio di chiacchiere, e di promesse vuote, senza realizzare nulla di funzionante.Altri sono riusciti ad offrire un servizio di streaming e download, e a voi la cosa dispiace... non è che siete invidiosi?
          • parassita a chi scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: mario
            il problema è che nel resto del mondo hanno una
            visione di internet completamente diversa dalla
            nostra, loro la usano in modo attivo, noi da
            parassiti.leggi bene qui sotto:[IMG]http://i.imgur.com/EsyzD6l.jpg[/IMG]
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: la realtà
            contenuto non disponibile
          • invidioso scrive:
            Re: la realtà
            hdsl o fibra? che invidia...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: la realtà
            contenuto non disponibile
          • bubba scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: invidioso

            hdsl o fibra? che invidia...

            Io ho fibra 100 e, per quel poco che ho provato,
            a livello istantaneo raggiungo valori ben
            superiori su quel protocollo, ma ovviamente
            dall'altra parte deve esserci qualcuno
            altrettanto
            robusto.si.. 550kB/s non mi pare questa cifra fantasmagorica in effetti :)

            Ma è il totale in quell'immagine che fa drizzare
            i capelli, praticamente gli serve un HD nuovo
            ogni 10
            giorni...ehhh.. ma, senza ironia, da dove si deduce che e' "in un giorno" ?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: la realtà
            contenuto non disponibile
          • cicciobello scrive:
            Re: la realtà

            il problema è che nel resto del mondo hanno una
            visione di internet completamente diversa dalla
            nostra, loro la usano in modo attivo, noi da
            parassiti.Cosa vuol dire "in modo attivo"? Spedire le mail? Fare più upload che download?



            E comunque ci sono dei progetti italiani che

            attirano gente anche

            dall'estero.

            questa mi sembra una risposta dui uno con la coda
            di
            paglia.Perchè?
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: la realtà
          contenuto non disponibile
        • panda rossa scrive:
          Re: la realtà
          - Scritto da: mario

          Ma che stai dicendo?

          Se c'e' gente che prende, vuol dire che c'e'

          qualcuno che

          da'.

          Altrimenti che prendono?
          quello che fanno gli altri, nelle altre nazioni.Non avendo senso una "internet italiana" ma solo una internet, i conti tornano.
          • mario scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: mario



            Ma che stai dicendo?


            Se c'e' gente che prende, vuol dire che
            c'e'


            qualcuno che


            da'.


            Altrimenti che prendono?

            quello che fanno gli altri, nelle altre
            nazioni.

            Non avendo senso una "internet italiana" ma solo
            una internet, i conti
            tornano.torneranno pure i conti ma noi continueremo a non saper usare la rete, cioè siamo bravi con il download, ma l'upload lascia e lascierà sempre più a desiderare.
          • panda rossa scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: mario
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: mario





            Ma che stai dicendo?



            Se c'e' gente che prende, vuol
            dire
            che

            c'e'



            qualcuno che



            da'.



            Altrimenti che prendono?


            quello che fanno gli altri, nelle altre

            nazioni.



            Non avendo senso una "internet italiana" ma
            solo

            una internet, i conti

            tornano.
            torneranno pure i conti ma noi continueremo a non
            saper usare la rete, cioè siamo bravi con il
            download, ma l'upload lascia e lascierà sempre
            più a
            desiderare.Io il mio contributo l'ho dato.E comunque in rete, meglio la qualita' della quantita'.Se gli italiani non sono in grado di contribuire, meglio che lascino spazio agli altri e si limitino a fruire.Tutta questa esigenza dell'esserci per forza, lasciamola pure relegata dentro il recinto dell'ovile dalla f blu.
          • mario scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: panda rossa..
            Se gli italiani non sono in grado di contribuire,
            meglio che lascino spazio agli altri e si
            limitino a
            fruire.si ma si stava parlando di scuole, da dove si dovrebbe cominciare se non da lì?
          • cicciobello scrive:
            Re: la realtà

            si ma si stava parlando di scuole, da dove si
            dovrebbe cominciare se non da
            lì?Da qualunque altra parte fuorché da lì.Gli alunni di una scuola come possono produrre qualcosa di originale? Loro hanno bisogno di imparare, non di insegnare agli altri, quindi devono accedere alle informazioni, non produrne.Oppure... vuoi che mettano online i loro compiti di scuola? Roba che non interessa a nessuno, se non agli studenti di altre scuole per copiare.
          • panda rossa scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: mario
            - Scritto da: panda rossa
            ..

            Se gli italiani non sono in grado di
            contribuire,

            meglio che lascino spazio agli altri e si

            limitino a

            fruire.

            si ma si stava parlando di scuole, da dove si
            dovrebbe cominciare se non da
            lì?La scuola dei miei figli mette i voti online, per esempio.
          • mario scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: mario

            - Scritto da: panda rossa

            ..


            Se gli italiani non sono in grado di

            contribuire,


            meglio che lascino spazio agli altri e
            si


            limitino a


            fruire.



            si ma si stava parlando di scuole, da dove si

            dovrebbe cominciare se non da

            lì?

            La scuola dei miei figli mette i voti online, per
            esempio.che inovazione tecnologica rivoluzionaria! Adesso si che siamo entrati nel XXI secolo
          • panda rossa scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: mario
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: mario


            - Scritto da: panda rossa


            ..



            Se gli italiani non sono in grado
            di


            contribuire,



            meglio che lascino spazio agli
            altri
            e

            si



            limitino a



            fruire.





            si ma si stava parlando di scuole, da
            dove
            si


            dovrebbe cominciare se non da


            lì?



            La scuola dei miei figli mette i voti
            online,
            per

            esempio.
            che inovazione tecnologica rivoluzionaria! Adesso
            si che siamo entrati nel XXI
            secoloOk, bravo!E adesso che hai finito di criticare tutto e tutti hai a disposizione due opzioni:1) spiegare che idea hai in testa, che nessuno l'ha ancora capito2) sparireScegli.
          • cicciobello scrive:
            Re: la realtà
            Se hai visto Wargames, saprai che non è una novità.
          • panda rossa scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: cicciobello
            Se hai visto Wargames, saprai che non è una
            novità.Quello non era internet, era un collegamento diretto via modem.
          • anverone99 scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: mario
            torneranno pure i conti ma noi continueremo a non
            saper usare la rete, cioè siamo bravi con il
            download, ma l'upload lascia e lascierà sempre
            più a
            desiderare.Con la velocita' di upload che ci da' Alice c'e' da seedare ben poco..
          • Phronesis scrive:
            Re: la realtà
            ciao.- Scritto da: mario
            cioè siamo bravi con il
            download, ma l'upload lascia e lascierà sempre
            più a
            desiderare.Vabbe, dai, capisco "l'XXXXXXXtura" ma lamentarsi così percè ci sono pochi seed mi pare eccessivo. XDO volevi dire altro?
      • ruppolo scrive:
        Re: la realtà
        - Scritto da: panda rossa
        Ma che stai dicendo?
        Se c'e' gente che prende, vuol dire che c'e'
        qualcuno che
        da'.
        Altrimenti che prendono?Parli di ricettazione?
    • Sery69 scrive:
      Re: la realtà
      - Scritto da: mario
      il reale digital divide italico sta
      nell'attaggiamento degli italiani verso la rete,
      è un atteggiamento predatorio, tutti pronti a
      prendere: immagini, foto, film, informazioni,
      file, programmi, contro pochissimi che alla rete
      invece offrono contenuti, internet è in sistema
      paritario, dò e prendo, gli italiani lo hanno
      inteso solo come "prendo" e anche le scuole,
      quelle poche che sono in rete cosa la usano per
      fare?tu hai capito tutto dell'articolo vero...?
      • mario scrive:
        Re: la realtà
        - Scritto da: Sery69
        - Scritto da: mario

        il reale digital divide italico sta

        nell'attaggiamento degli italiani verso la
        rete,

        è un atteggiamento predatorio, tutti pronti a

        prendere: immagini, foto, film, informazioni,

        file, programmi, contro pochissimi che alla
        rete

        invece offrono contenuti, internet è in
        sistema

        paritario, dò e prendo, gli italiani lo hanno

        inteso solo come "prendo" e anche le scuole,

        quelle poche che sono in rete cosa la usano
        per

        fare?

        tu hai capito tutto dell'articolo vero...?io ho capito, e tu prova a rispondere."e anche le scuole, quelle poche che sono in rete cosa la usano per fare?"
        • panda rossa scrive:
          Re: la realtà
          - Scritto da: mario

          io ho capito, e tu prova a rispondere.
          "e anche le scuole, quelle poche che sono in rete
          cosa la usano per
          fare?"A far vedere ai giovani d'oggi che saranno gli adulti di domani, che nei forum c'e' gente come te, che gli studenti devono imparare a riconoscere per tenersene alla larga.
        • Sery69 scrive:
          Re: la realtà
          - Scritto da: mario
          - Scritto da: Sery69

          - Scritto da: mario


          il reale digital divide italico sta


          nell'attaggiamento degli italiani verso
          la

          rete,


          è un atteggiamento predatorio, tutti
          pronti
          a


          prendere: immagini, foto, film,
          informazioni,


          file, programmi, contro pochissimi che
          alla

          rete


          invece offrono contenuti, internet è in

          sistema


          paritario, dò e prendo, gli italiani lo
          hanno


          inteso solo come "prendo" e anche le
          scuole,


          quelle poche che sono in rete cosa la
          usano

          per


          fare?



          tu hai capito tutto dell'articolo vero...?

          io ho capito, e tu prova a rispondere.
          "e anche le scuole, quelle poche che sono in rete
          cosa la usano per
          fare?"appunto!!! l'articolo mette sotto la luce la mancanza in Italia di una rete efficiente e ad alta velocità dovunque che ne impedisce adeguatamente l'uso anche a fini didattici, che naturalmente viene usato come esempio della carenza della rete.tu invece parli di quello che gli italiani 'danno' alla rete....se poi per te l'uso della rete riguarda solo il P2P, dove come si sa, per una forma di 'educazione' appunto si chiede di 'dare' almeno quanto se ne 'prende', beh allora hai sbagliato l'articolo da commentare....
          • mario scrive:
            Re: la realtà
            - Scritto da: Sery69
            - Scritto da: mario

            - Scritto da: Sery69


            - Scritto da: mario



            il reale digital divide italico sta



            nell'attaggiamento degli italiani
            verso

            la


            rete,



            è un atteggiamento predatorio,
            tutti

            pronti

            a



            prendere: immagini, foto, film,

            informazioni,



            file, programmi, contro pochissimi
            che

            alla


            rete



            invece offrono contenuti, internet
            è
            in


            sistema



            paritario, dò e prendo, gli
            italiani
            lo

            hanno



            inteso solo come "prendo" e anche
            le

            scuole,



            quelle poche che sono in rete cosa
            la

            usano


            per



            fare?





            tu hai capito tutto dell'articolo
            vero...?



            io ho capito, e tu prova a rispondere.

            "e anche le scuole, quelle poche che sono in
            rete

            cosa la usano per

            fare?"

            appunto!!! l'articolo mette sotto la luce la
            mancanza in Italia di una rete efficiente e ad
            alta velocità dovunque che ne impedisce
            adeguatamente l'uso anche a fini didattici, didittici appunto, ma per farci che?solo download?che
            naturalmente viene usato come esempio della
            carenza della
            rete.
            tu invece parli di quello che gli italiani
            'danno' alla
            rete....se ci fosse la necessità di produrre sulla rete aumenterebbero anche le richieste di connessione.
            se poi per te l'uso della rete riguarda solo il
            P2P, dove come si sa, per una forma di
            'educazione' appunto si chiede di 'dare' almeno
            quanto se ne 'prende', beh allora hai sbagliato
            l'articolo da
            commentare....io non avevo proprio parlato del p2p ma sembra che per tutti gli altri che sono intervenuti sia l'essenza stessa della rete (c.v.d.)
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: la realtà
            contenuto non disponibile
    • dabliu dabliu dabliu scrive:
      Re: la realtà
      a mario, portace artre du bire
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: la realtà
      contenuto non disponibile
    • cicciobello scrive:
      Re: la realtà
      Perchè lo chiami "digital divide"?Chi scarica a manetta di solito è proprio chi ha più bisogno di una linea veloce, e che spende di più per farsela installare.
      • mario scrive:
        Re: la realtà
        - Scritto da: cicciobello
        Perchè lo chiami "digital divide"?

        Chi scarica a manetta di solito è proprio chi ha
        più bisogno di una linea veloce, e che spende di
        più per farsela
        installare.è un digital divide culturale.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: la realtà
      Ed io pensavo che il problema fosse che un monopolista che avendo in mano tutta la infrastruttura di rete, tiene fuori dalla rete intere zone dell'italia...
      • mario scrive:
        Re: la realtà
        - Scritto da: Sg@bbio
        Ed io pensavo che il problema fosse che un
        monopolista che avendo in mano tutta la
        infrastruttura di rete, tiene fuori dalla rete
        intere zone
        dell'italia...sai che problema, con internet via satellite puoi avere internet veloce ovunque.
        • panda rossa scrive:
          Re: la realtà
          - Scritto da: mario
          - Scritto da: Sg@bbio

          Ed io pensavo che il problema fosse che un

          monopolista che avendo in mano tutta la

          infrastruttura di rete, tiene fuori dalla
          rete

          intere zone

          dell'italia...
          sai che problema, con internet via satellite puoi
          avere internet veloce
          ovunque.Sai che con internet via satellite non sei piu' in italia?Quindi tutta questa menata che gli italiani non fanno upload non ha senso.
        • n.2 scrive:
          Re: la realtà
          - Scritto da: mario
          sai che problema, con internet via satellite puoi
          avere internet veloce
          ovunque.se non riesci a trovare l'ultima stagione di FringeITADVDrip sulla rete Torrent lo puoi dire tranquillamente senza girarci intorno con la scusa dell'italiano che scarica molto ma non mette niente in rete :D
Chiudi i commenti