NTT DoCoMo vuole un cuore Intel

Il colosso giapponese appoggerà il chipmaker nello sviluppo e nella promozione di nuove generazione di chip per telefoni cellulari che promettono un taglio a costi e consumi


Tokyo (Giappone) – Con una mossa che potrebbe aiutarla a recuperare parte dello svantaggio accumulato nei confronti di Texas Instruments, leader nella produzione di chip per telefoni cellulari, Intel ha stretto un accordo di collaborazione con il gigante giapponese NTT DoCoMo per lo sviluppo di chip mobili per la telefonia cellulare di terza generazione.

Secondo quanto riportato dal quotidiano giapponese Nihon Keizai Shimbun, le due aziende collaboreranno in modo particolare nella creazione di chip economici e a basso consumo basati sull’ architettura XScale : questi processori saranno capaci di gestire con più efficienza task contemporanei quali la comunicazioni dati e l’elaborazione delle immagini.

Gli analisti sostengono che i problemi che ancora frenano il decollo dei servizi 3G sono rappresentati proprio dal prezzo ancora elevato dei telefoni di nuova generazione e dalla limitata autonomia delle batterie.

Intel e DoCoMo coopereranno anche nello sviluppo di tecnologie per i servizi di quarta generazione , il cui debutto sul mercato è previsto per l’inizio del 2010: tali servizi sfrutteranno, secondo gli esperti, connessioni con velocità paragonabile o addirittura superiore a quella oggi offerta dalle reti in fibra ottica.

Da quando, poco più di due anni fa, Intel ha fatto il suo ingresso sul mercato dei chip per telefoni cellulari ha puntato in modo particolare sugli Internet-on-a-chip , processori destinati ai telefoni 3G e smartphone capaci di scattare foto, visualizzare immagini a colori, riprodurre audio e video, eseguire giochi e integrare funzionalità per la gestione dei dati personali.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Lasciamo Windows
    agli utenti windows. Perche' bisogna ad ogni costo volgarizzare Linux verso Winodws ?Linux e' un sistema differente qe sinceramente vederlo ridicolizzato con tutte quelle cazzo di icone colorate mi fa inkazzare a morte.Per avere un linux cosi' tanto vale tentersi windows che in quel campo e' stra-collaudato. Tanti sforzi per avere un clone di windows . . .ma che senso ha ?
    • kermit scrive:
      Re: Lasciamo Windows
      Sono d'accordo con te sul fatto che prima di raggiungere Windows o MacOS che hanno un decennio e più di esperienza e storia nel campo dei desktop, ce ne vuole!!Però io non vedo ragione di distinguere il sistema operativo basandosi sul kernel...Se la MS dovesse fare un Windows il cui kernel fosse Linux (tralasciamo i discorsi su performances e problemi congeniti di un simile adattamento, plz) l'utente finale non si accorgerebbe di niente!Potrmmo addirittura conservare il prompt di DOS come shell e avere un linux che gira sotto a tutto...Spero di aver spiegato il mio punto di vista. Il tuo commento sul fatto che un "linux uguale a windows" non serve, è giusto in linea di principio, ma solo in linea di principio.Proviamo così: io ti do un sistema operativo basato su un kernel fatto da me (niente linux/bsd ecc ecc), tutto fatto in casa, che nelle funzionalità e nella compatibilità con il software è esattamente un clone di Windows!Poi ti dico che ti costa... niente oppure 19 euro per la licenza, ti offro supporto e garanzia di compatibilità.Cosa ne diresti? Ti interesserebbe? Proveresti almeno a guardarlo se fosse gratis, no?! (vabbè che per molti di noi, Windows E' gratis, non teoricamente, ma di fatto... e vediamo quanti adesso hanno il coraggio di dirmi il contrario!)AMD ha fatto la stessa cosa: ha proposto un processore che dentro sarà fatto tutto diverso da un Intel, ma da fuori sembra pressochè uguale!!!Allora a cosa serve un clone del pentium!?E io ti giro la domanda: a cosa serve un Linux che è uguale a un Windows?!E a cosa serviva un GNU/Linux che era uguale a uno Unix? Eppure era così all'inizio, no?!Serve a fare concorrenza! Io la trovo una cosa anche buona! Poi chi vuole un server unix-like, si sceglierà GNU/Linux nella distro che preferisce, ppure un xBSD, oppure uno UNIX commerciale, mentre chi vuole un desktop OS, potrà scegliere tra Windows, Xandros OS, Mandrake che è gratis e magari un giorno anche MacOS per x86, chi lo sa?!Che siano tra di loro uguali o meno, l'importante è l'utente!!! E il kernel, ricordiamo, è solo una piccola parte di un sistema operativo. Linux è comodo perchè è gratis... per fare un desktop buono occorre gente con le palle!Saluti a tutti!
  • Anonimo scrive:
    battaglia per il Linux-desktop
    il mercato libero (e non quello drogato e ingessato nel monopolio microsoft) garantirà il miglior prodotto Linux per il Desktopora che molte altre aziende stanno per disporre in campo le loro soluzioni ci sarà una vera e propria gara.benvenuta concorrenza.Addio, monopolio
    • Anonimo scrive:
      Re: battaglia per il Linux-desktop
      - Scritto da: Anonimo
      il mercato libero (e non quello drogato e
      ingessato nel monopolio microsoft) garantirà
      il miglior prodotto Linux per il Desktop

      ora che molte altre aziende stanno per
      disporre in campo le loro soluzioni ci sarà
      una vera e propria gara.

      benvenuta concorrenza.

      Addio, monopolio


      tra poco arriverà palladium... addio concorrenza...
    • Anonimo scrive:
      Re: battaglia per il Linux-desktop
      - Scritto da: Anonimo
      Addio, monopolioCiao, zap.
  • Anonimo scrive:
    Pensiero personale....
    Linux ha fatto passi da gigante nel settore desktop negli ultimi 2 anni, ma non è ancora pronto per il mercato consumer.Secondo me il vero boom si avrà entro la fine del 2005, per 3 motivi principali..1. Perchè ci sono troppe distro in commercio ed alcune scompariranno, cambieranno target o si fonderanno, e per tutte quelle che sono in sofferenza non credo dureranno altri 2 anni.2.Perchè il supporto delle case hw e sw, aumenta sempre più, ed è un circolo vizioso...più linux installati--
    più supporto hw,sw --
    ....più linux installati--
    ..3. Perchè uscirà palladium !!! E tutti gli utenti (non utonti) ma ditubanti verso un SO non pienamente supportato, avranno una ragione SERIA per pasare a linux.Utente windows, attirato da linux.;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Pensiero personale....
      - Scritto da: Anonimo
      Secondo me il vero boom si avrà entro la
      fine del 2005, per 3 motivi principali."Fare previsioni è sempre difficile, soprattutto sul futuro" (Niels Bohr, padre della meccanica quantistica)
      3. Perchè uscirà palladium !!! E tutti gli
      utenti (non utonti) ma ditubanti verso un SO
      non pienamente supportato, avranno una
      ragione SERIA per pasare a linux.Gli utenti (non utonti) oscillano tra un 2 ed un 3% del mercato home/SOHO: nessuno piangerà la loro eventuale assenza. Per gli altri non dico palladium, ma un set-top box con funzionalità DTP di base basta e avanza.A quel punto sta a SuSE, IBM e compagnia stringere accordi FORTI con i produttori di HW, e il gioco è fatto.
  • Anonimo scrive:
    e l'installazione delle applicazioni?
    Mettiamoci nei panni dell'utonto, si fa partire il wizard della distro prescelta... poi che .zzo si fa?in win hai un bell'exe di installazione lo copie lo sposti dove vuoi, lo lanci da dove vuoi e se è fatto con un minimo di testa ti crea dei collegamenti in posti "standard" (conosciuti per convenzione anche dall'ultimo utonto) da cui lanciare il programma; nella peggiore delle ipotesi si cerca un file .exe che sembri lui e lo si doppioclicca.su linux come fa un utonto a capire dove è situata l'applicazione e come avviarla? o se è un protocollo usato da altre applicazioni da quale usarlo? (questo sarebbe una figata anche sotto win se ci fosse, l'approcio per protocolli e non per applicazioni è sinceramente molto più intelligente)... sempre che il wizard, che richiede la pw di root, abbia capito anche per quale utente la si cerca di installare!Oppure si doppioclicca su uno dei formati di installer, sempre che sia riconosciuto dalla distro, sempre che sia implementato bene (che su quella distro e su quella configurazione riesca a risolvere le dipendenze e si linki nel modo giusto a ciò che deve linkare), sempre che non sia stato alterato da qualche buontempone (è open, cosa c'è di più facile?), sempre che non dia qualche conflitto con l'ensemble che può essere unica e irripetibile del proprio sistema che ci si è personalizzato...Oppure si fa tutto da linea di comando, che vuole dire una semplice manciata di caratteri per l'utente esperto oppure 2^manciata di caratteri possibilità per l'utonto!Oppure... però che bello avere un sistema talmente libero in cui si è liberi di perdercisi...Questa vorrebbe essere una critica costruttiva, imho la libertà di scelta c'è quando c'è già una base comune che consenta, volendo, di non essere costrettia scegliere qualcosa che non si conosce bene o comunque non è (e spesso non può essere) testato in modo esauriente.
    • Skin Bracer scrive:
      Re: e l'installazione delle applicazioni
      - Scritto da: Anonimo
      Mettiamoci nei panni dell'utonto, si fa
      partire il wizard della distro prescelta...
      poi che .zzo si fa?
      in win hai un bell'exe di installazione lo
      copie lo sposti dove vuoi, lo lanci da dove
      vuoi e se è fatto con un minimo di testa ti
      crea dei collegamenti in posti "standard"
      (conosciuti per convenzione anche
      dall'ultimo utonto) da cui lanciare il
      programma; nella peggiore delle ipotesi si
      cerca un file .exe che sembri lui e lo si
      doppioclicca.
      omissis
      • Anonimo scrive:
        Re: e l'installazione delle applicazioni
        Confermo tutto e aggiungo: Nikon 3100 pronta sul desktop senza fare nulla (solo accesa e collegata tramite usb).
      • Anonimo scrive:
        Re: e l'installazione delle applicazioni
        - Scritto da: Skin Bracer
        Mi riferisco in particolare
        all'ultima MDK9.2 che ho istallato ieri
        mattina e che funziona davvero bene: senza
        interventi ha riconosciuto la multifunzione
        HP PSC950 [cut]Vorrà dire che ci riproverò con la SBLive ed il modem ADSL USB della Ericsson....qualche tempo fa non avevo ottenuto buoni risultati....(ho la Mandrake 9.1...spero non sia troppo diversa dalla 9.2)Simone
        • Skin Bracer scrive:
          Re: e l'installazione delle applicazioni
          - Scritto da: Anonimo

          Vorrà dire che ci riproverò con la SBLive ed
          il modem ADSL USB della Ericsson....qualche
          tempo fa non avevo ottenuto buoni
          risultati....(ho la Mandrake 9.1...spero non
          sia troppo diversa dalla 9.2)

          SimoneAnch'io ho la SBLive e la riconosce senza problemi, pure il sistema surround con sub canale posteriore e centrale, ma già dalla 9.0
    • MemoRemigi scrive:
      Re: e l'installazione delle applicazioni
      - Scritto da: Anonimo
      Mettiamoci nei panni dell'utonto, si fa
      partire il wizard della distro prescelta...
      poi che .zzo si fa?Si clicka sul menù di avvio e si sceglie il programma di cui si ha bisogno tra quelli presenti organizzati peraltro in categorie.
      in win hai un bell'exe di installazione lo
      copie lo sposti dove vuoi, lo lanci da dove
      vuoi e se è fatto con un minimo di testa ti
      crea dei collegamenti in posti "standard"
      (conosciuti per convenzione anche
      dall'ultimo utonto) da cui lanciare il
      programma; nella peggiore delle ipotesi si
      cerca un file .exe che sembri lui e lo si
      doppioclicca.In Linux (generlamente parlando) hai un .pkg, ci clicky sopra, il sistema ti chiede la pw di root e ti installa il programma senza chiedere nient'altro.E poi te lo trovi nel menù.
      su linux come fa un utonto a capire dove è
      situata l'applicazione e come avviarla? o seCome dicevo, va a cercarlo nel menù dove ci sono tutti gli altri programmi, esattamente come farebbe con uindos.
      è un protocollo usato da altre applicazioni
      da quale usarlo? (questo sarebbe una figata
      anche sotto win se ci fosse, l'approcio per
      protocolli e non per applicazioni è
      sinceramente molto più intelligente)...Protocollo ???Scusa, ma al di la del TCP/IP, del IPX/SPX (ommioddio !!!) e altri in disuso, tu che razza di protocolli usi ???E comunque diciamocelo, uno che non sa andare oltre il click sull'icona del .exe speri che riesca solamente a capire cosa è un protocollo ?
      sempre che il wizard, che richiede la pw di
      root, abbia capito anche per quale utente la
      si cerca di installare!In genere i programmi si installano system-wide e quindi sono disponibili per tutti gli utenti del sistema, salvo limitazioni imposte dall'amministratore.Mi sorge il dubbio, da una domanda del genere, che tu linux non lo abbia mai neanche visto nemmeno col binocolo.
      Oppure si doppioclicca su uno dei formati di
      installer, sempre che sia riconosciuto dalla
      distro, sempre che sia implementato bene
      (che su quella distro e su quella
      configurazione riesca a risolvere leEffettivamente è quello che ho detto io.Ingenere le dipendenze sono implementate bene, ma questo sta anche a chi crea l'rpm, esattamente come sta a chi crea il .msi controllare che l'utente abbia le dll richieste ed eventualmente installarle.
      dipendenze e si linki nel modo giusto a ciò
      che deve linkare), sempre che non sia stato
      alterato da qualche buontempone (è open,
      cosa c'è di più facile?), sempre che non diaEh ?
      qualche conflitto con l'ensemble che può
      essere unica e irripetibile del proprio
      sistema che ci si è personalizzato...Scusa ma in 5 anni che uso linux non ho MAI avuto un solo problema con l'asm, e si che uso gentoo che probabilmente ne fa un uso intensivo dato che si compila TUTTO.Mi sembra che tu parli solo per dar aria alla bocca.
      Oppure si fa tutto da linea di comando, che
      vuole dire una semplice manciata di
      caratteri per l'utente esperto oppure
      2^manciata di caratteri possibilità per
      l'utonto!Si può ma NON SI DEVE, i tool grafici ci sono esattamente come in uindos c'è "installazione applicazioni" nel pannello di controllo.
      Oppure... però che bello avere un sistema
      talmente libero in cui si è liberi di
      perdercisi...Ma perchè ti ci devi perdere ?Io sono uno a cui piace fare le cose a mano e infatti uso gentoo e debian, ma se volessi potrei tranquillamente usare RedHat, Suse o Mandrake come fanno i miei colleghi che appunto non hanno NEANCHE uno dei problemi da te citati.
      Questa vorrebbe essere una critica
      costruttiva, imho la libertà di scelta c'è
      quando c'è già una base comune che consenta,
      volendo, di non essere costrettia scegliere
      qualcosa che non si conosce bene o comunque
      non è (e spesso non può essere) testato in
      modo esauriente.La base comune c'è, si chiama kernel :)E insieme a lui ogni distro installa tutto un set di librerie ormai ritenute indispensabili per avere un sistema desktop funzionante.Dato che tale set di librerie viene installato ormai da TUTTE le distro, e dato che tali distro usano per lo più il sistema di file rpm si tratta solo i creare gli rpm in modo decente.Certo, se uno non ne è in grado allora non è in grado neanche di fare un .msi.
      • Anonimo scrive:
        Re: e l'installazione delle applicazioni

        In Linux (generlamente parlando) hai un
        .pkg, ci clicky sopra, il sistema ti chiede
        la pw di root e ti installa il programma
        senza chiedere nient'altro.
        E poi te lo trovi nel menù.Non è affatto detto, almeno non nel menù dell'utente. Altre volte devi proprio entrare come root per configurare come si deve il programma e abilitarlo al dato utente, come per Kburn. Ineccepibile come logica per una applicazione dipartimentale, una cavolata come logica per una applicazione personale come Kburn.
        Come dicevo, va a cercarlo nel menù dove ci
        sono tutti gli altri programmi, esattamente
        come farebbe con uindos.Non sempre, non con tutti i programmi succede, neanche in windoze vabbè, ma in linux cosa cerchi quando per il programma non c'è un link riconoscibile dove ti aspetti di trovarlo? e dove lo cerchi (aiuterebbe a ridurre un po il campo, no?). Il fatto che su win c'è solo o quasi .exe e in genere in programmi non è un vantaggio in questi casi?
        Protocollo ???
        Scusa, ma al di la del TCP/IP, del IPX/SPX
        (ommioddio !!!) e altri in disuso, tu che
        razza di protocolli usi ???hai dei dati organizzati in una certa maniera? su un file, in un dispositivo o su una porta o su un socket? il protocollo è il modo in cui sono da trattare per ottenere un risultato di un certo tipo. La filosofia degli *x è che ci sono i dati e ci sono gli strumenti per trattarli, il modo per trattarli è il protocollo, lo strumento è l'interfaccia per l'utente. Molto più logico della logica winzozz: c'è una appplicazione che fa qualcosa con un file o una unità e solo lei sa quel che fa e come lo fa; con l'impostazione orientata ai protocolli, su qualunque cosa puoi provare qualunque protocollo, che verrà usato da uno strumento che lo implementi per ottenere un certo tipo di risultato, c'è molta più ottimizzazione delle risorse ed interoperabilità in questo modo. Questo è *x, non la moda del gridare che M$ fa schifo.
        Si può ma NON SI DEVE, i tool grafici ci
        sono esattamente come in uindos c'è
        "installazione applicazioni" nel pannello di
        controllo.sono oggettivamente inferiori, fino a che è il sistema a configurare tutto in automatico va bene, sio tratta comunque di roba testata da chi ha fatto la distro. quando si tratta di prendere pacchetti di terze parti oggettivamente ci sono molti più dolori... questo in media, ovviamente si tratta di fare le cose con la testa in entrambe i casi, un installer può venire bene o male in entrambe i casi, ma win come sistema essendo estremamente standardizzato da adito a meno possibilità di errore, confusione o semplici dimenticanze... ricordi qualche anno fa col passaggio da 98 a 2000? anche dover supportare due sistemi abbastanza simili faceva fare una gran confusione ai creatori di pacchetti di installazione, in quel periodo gli installer per windows erano in media delle gran ciofeche, oggi sono molto meglio statisticamente parlando... figurati dovere fare i pacchetti per n installer per n linux in parte diversi, non si tratta di impossibilità oggettiva, semplicemnete è più facile commettere errori e non poter testare tutto quello che più comunqmente può succedere
        La base comune c'è, si chiama kernel :)
        E insieme a lui ogni distro installa tutto
        un set di librerie ormai ritenute
        indispensabili per avere un sistema desktop
        funzionante.
        Dato che tale set di librerie viene
        installato ormai da TUTTE le distro, e dato
        che tali distro usano per lo più il sistema
        di file rpm si tratta solo i creare gli rpm
        in modo decente.
        Certo, se uno non ne è in grado allora non è
        in grado neanche di fare un .msi.Il kernel può essere fortemente personalizzato... potesti addirittura avere un malware che gira direttamente nel kernel... il kernel è tutt'altro che standardizzato...le librerie hanno una marea di versioni leggermente diverse in circolazione nello stesso momento e ogni distro le mette dove preferisce, si possono linkare dinamicamente ma non tutti i pacchetti lo fanno. Fare gli rpm o altri tipi di pacchetto in modo decente è oggettivamente più difficile che fare dei pacchetti di installazione decenti per windows, ed eseguire i pacchetti in modo altrettanto decente (su quale distro, quali librerie, dove, quale versione, che modifiche sono state fatte?) è altrettanto più difficile. Questo è un punto debole per linux, anzichè continuare ad investire in desktop sempre più fighi perchè non rimediare a questo tipo di machevolezze?Le linee guida della lsb e il formato rpm possono essere una buona base di partenza, però bisogna mettersi daccordo e partire, imho la liberà di scelta deve essere una cosa che viene in subordine alla realizzazione di almeno UN sistema coerente e pervasivo su tutte le distro a cui i produttori di software possano fare riferimento, UN unico sistema da debuggare e migliorare, poi tutti gli altri sistemi di fare le cose che vadano avanti per conto loro, continueranno ad avere i loro utenti ed estimatori, il bello di linux è che UNA base unitaria non preclude questo.
        • MemoRemigi scrive:
          Re: e l'installazione delle applicazioni
          - Scritto da: Anonimo
          Non è affatto detto, almeno non nel menù
          dell'utente. Altre volte devi proprio
          entrare come root per configurare come si
          deve il programma e abilitarlo al dato
          utente, come per Kburn. Ineccepibile come
          logica per una applicazione dipartimentale,
          una cavolata come logica per una
          applicazione personale come Kburn.A parte che parlavamo di INSTALLAZIONE di programmi, comunque..Perchè se forse installi NERO su uindos e il tuo utente non ha i privilegi di amministrazione non devi forse installare NeroBurnRights e abilitare gli utenti alla masterizzazione ?La situazione è identica.
          Non sempre, non con tutti i programmi
          succede, neanche in windoze vabbè, ma inCerto, se il programma per command line...E come dici tu non succede sempre neanche con windows... infatti sta all'intelligenza di chi crea il pacchetto di installazione fare l'icona e questo vale per qualsiasi os (anzi no, su MacOS no perchè è superiore :)).
          linux cosa cerchi quando per il programma
          non c'è un link riconoscibile dove ti
          aspetti di trovarlo? e dove lo cerchi
          (aiuterebbe a ridurre un po il campo, no?).Lo cerchi in /usr/bin esattamente come lo cercheresti in c:\programmi\.
          Il fatto che su win c'è solo o quasi .exe e
          in genere in programmi non è un vantaggio in
          questi casi?Anche in /usr/bin ci sono solo exe, e ognuno ha il nome del programma, non si può sbagliare.E comunque stiamo proprio parlando di situazioni rarissime, diciamoc he stiamo buttandov ia tempo per niente. [more sui protocolli]
          che lo implementi per ottenere un certo tipo
          di risultato, c'è molta più ottimizzazione
          delle risorse ed interoperabilità in questo
          modo. Questo è *x, non la moda del gridare
          che M$ fa schifo.Umh.. si concordo ma non vedo dove uindos sia superiore in ciò !Vuoi dire che nel pannello di controllo hai delle icone per ... ? Bho !Mi spieghi ?
          sono oggettivamente inferiori, fino a che è
          il sistema a configurare tutto in automatico
          va bene, sio tratta comunque di roba testata
          da chi ha fatto la distro.
          quando si tratta di prendere pacchetti di
          terze parti oggettivamente ci sono molti più
          dolori... Esattamente come quando devi installare un .exe che non è fatto da m$.Non dirmi che non ti è mai capitato di non poter disinstallare un programma tramite "instalalzione applicazioni".Oppure che un programma una volta installato ti chiedesse una dll che non trovava ?La situazione è uguale per entrambi i sistemi, sta solo alla bravura di chi fa l'installer far si chele cose vadano.Anzi, il sistema rpm è nettamente superiore in quanto ad amministrabilità rispetto a quello uin.
          questo in media, ovviamente si tratta di
          fare le cose con la testa in entrambe i
          casi, un installer può venire bene o male inEsatto.
          entrambe i casi, ma win come sistema essendo
          estremamente standardizzato da adito a meno
          possibilità di errore, confusione o semplici
          dimenticanze... ricordi qualche anno fa col
          passaggio da 98 a 2000? anche dover
          supportare due sistemi abbastanza simili
          faceva fare una gran confusione ai creatori
          di pacchetti di installazione, in quel
          periodo gli installer per windows erano in
          media delle gran ciofeche, oggi sono molto
          meglio statisticamente parlando... figuratiConcordo, ed è per questo che si sta cercando di standardizzare l'installazione dei programmi su linux.Ma al momento anche se nn is è raggiunto lo stato di perfezione basta fare gli rpm per le distribuzioni più famose che poi sono 3 (RH, SUSE, Mdk).Al massimo si fa un rp, che mette TUTTI i file in /opt/nomeprogramma e che ha tutte le librerie richieste dentro di se, o compilate staticamente, se propio non si vuole correre rischi.
          dovere fare i pacchetti per n installer per
          n linux in parte diversi, non si tratta di
          impossibilità oggettiva, semplicemnete è più
          facile commettere errori e non poter testare
          tutto quello che più comunqmente può
          succedereMica così difficile essendo 3 le distro più famose.
          Il kernel può essere fortemente
          personalizzato... potesti addirittura avere
          un malware che gira direttamente nel
          kernel... il kernel è tutt'altro che
          standardizzato...Si ok, ma uno spera che il kernel di redhat sia sicuro quanto quello di win2k.Perchè non dovrebbe esserlo ?
          le librerie hanno una marea di versioni
          leggermente diverse in circolazione nello
          stesso momento e ogni distro le mette dove
          preferisce, si possono linkare dinamicamente
          ma non tutti i pacchetti lo fanno. Fare gliSe le linki dinamicamente puoi incorrere in problemi di nome del file (cosa banale ma ogni tanto accade).In genere se un programma richiede le gtk X.Y e tu hai le X.Z i problemi non ci sono, si chiama backward compatibility.Se le linki staticamente al tuo eseguibilie allor ai probelmi non cis ono proprio, certo ci perdi la possibilitò di utilizzarle come shared memory.
          rpm o altri tipi di pacchetto in modo
          decente è oggettivamente più difficile che
          fare dei pacchetti di installazione decenti
          per windows, ed eseguire i pacchetti in modo
          altrettanto decente (su quale distro, quali
          librerie, dove, quale versione, che
          modifiche sono state fatte?) è altrettanto
          più difficile. Questo è un punto debole per
          linux, anzichè continuare ad investire in
          desktop sempre più fighi perchè non
          rimediare a questo tipo di machevolezze?Concordo che ci possono ancora essere di lievi problemi ma in genere non ci sono proprio.Guarda programmi come vmware, l'rmp lo installi su tutte le distro se non sbaglio no ? (ok, magai ho dettola cacchiata :)).Il tutto sta nel fare bene gli rpm prendendo in considerazione eventuali problematiche in anticipo, problematiche che alla fine si riducono a essere sempre le solite.Dato che l'rpm è scriptabile la cosa è fattibilissima si tratta solo di far fare il pacchetto a gente competente.[more]
          fare le cose che vadano avanti per conto
          loro, continueranno ad avere i loro utenti
          ed estimatori, il bello di linux è che UNA
          base unitaria non preclude questo.Concordo pienamente, e si sta avanzando in questa direzione.. ma non puoi pretendere che avvenga da un giorno all'altro.In confronto a 5 anni fa Linux oggi è un mostro di versatilità ed efficienza, tanto da poter concorrere con altri os, dai tempo al tempo ( e agli sviluppatori :))
          • MemoRemigi scrive:
            Re: e l'installazione delle applicazioni
            Sono più o meno daccordo su tutto, tranne le parti che quoterò:- Scritto da: Anonimo
            sotto lin (uno dei punti critici per l'uso
            desktop) e non un elogio acritico a M$.Avevo capito male sorry.
            Per quento riguarda la gui lin purtroppo ha
            gui meno veloci di quella di win (ma si
            possono alleggerire di più) perchè meno
            integrate (e questo è un pro per certi
            aspetti, ma non per la responsività) eNon capisco cosa intendi.
            per molto di più...), poi sebbene siano gui
            molto belle sono ancora immature e molto
            buggate o si appoggiano strumenti buggati
            come konqueror, che crashano anche molto più
            spesso e con meno grazia di exploder (che
            normalmente si riavvia da solo in pochissimoKonqueror forse è l'unica cosa un po' instabile che c'è in kde, in gnome non so perchè lo ho usato poco ma quel poco che lo ho usato non mi ha dato problemi.
            tempo) e spesso non c'è coerenza nel taglia
            e incolla di oggetti eterogenei (in win e
            osx c'è molta più coerenza).Qui devo darti ragione, dovrebbero fare qualcosa.
            una azienda capitalista; oggettivamente
            openoffice è più indietro di office, gliDipende da cosa ci vuoi fare con office.Come ormai tutti sanno il 90% degli utenti usa il 10% delel funzioni di office e viceversa.Dato che OO di sicuro copre ben più del 10% delle funzione di MSO direi che, per essere un prodotto gratuito, non è niente male e può benissimo essere considerato una killer-application che consentirà a Linux di diventare lo standard per i desktop.
            emulatori open non sono all'altezza di vpc,VMWare è una bomba, certo non è gratis, ma non è detto che tutti i programmi per Linux debbano essere gratis.VPC non so cosa sia :)
            gimp non è all'altezza di photoshop e
            velocisticamente è inferiore anche a
            programmi molto più dilettantistici, come
            paintshoppro... mancano killer app cheNon so quante centinaia di euro vogliano oggi per PSP, alla faccia del dilettantismo :)))
            vadano bene per un utente casalingo /
            piccolo ufficio / libero professionista, che
            rappresentano una parte preponderante deiMa non mi pare proprio !Quali sarebbero queste killeapp ?
            desktop, per il "plus" multimediale che gli
            utenti si aspettano dal loro centro di
            intrattenimento che è il desktop i giochi
            sono veramente pochini rispetto a quelli perQui è vero, ma è la solita storia del gatto che si morde la coda.Diciamo che WineX funziona benone però !
            win e i media player audio e video a volte
            non supportano di default un codec o formato
            per mancanza o incertezza sulle licenze (eNo no no, questo oggi vale per win su cui installare un codec è diventato un vero pain in the ass.La maggior parte delle persone che conosco seguono il mio consiglio di installare VLC (www.videolan.org) per vedere i filmati. Erano tutte disperate per sta storia che in windows ci sono 300 codec che si appropriano dei formati e vanno in conflitto tra loro !Ti è mai capitato di vedere un divx sottosopra ??Con Linux basta che usi Mplayer o un equivalente e non hai problemi di nessun tipo.Le posizioni qui si sono nettamente invertite rispetto a qualche mese fa.Per il resto siamo d'accordo.
          • Anonimo scrive:
            Re: e l'installazione delle applicazioni


            gui meno veloci di quella di win (ma si

            possono alleggerire di più) perchè meno

            integrate (e questo è un pro per certi

            aspetti, ma non per la responsività) e
            Non capisco cosa intendi.passando direttamente per la sk video anzichè per il bios molti effetti grafici su win vengono realizzati molto più velocemente, essendo explorer fortemente integrato col sistema ed essendo che parti della gui girano direttamente nel kernel win le prestazioni di responsività della gui sono decisamente gonfiate rispetto a una gui che giri sopra x e anche alla ottima gui di osx. (ovviamente queste scelte si pagano in altri modi, il kernel è gonfiatissimo e quindi meno stabile) Puoi anche controllare sui forum mac oriented, chi lavora su entrambe i sistemi sa bene di cosa sto parlando, la gui di xp è molto inferiore a quella di osx ma si comporta in modo molto più responsivo, anche se il sistema sottostante non lo è. Lo stesso vale per le gui lin anche se generalmente non viene ammesso, il fatto (verissimo) che si abbiano con lin prestazioni migliori con gui più leggere non cambia il fatto, applicare quegli stessi effetti di xp su lin senza un server grafico con i fiocchi che passi direttamente dalla sk video è una palla al piede
            Konqueror forse è l'unica cosa un po'
            instabile che c'è in kde, exploder IMHO è _parecchio_ instabile, ma non definirei konqueror un po'instabile, imho se la giocano almeno alla pari
            Dipende da cosa ci vuoi fare con office.
            Come ormai tutti sanno il 90% degli utenti
            usa il 10% delel funzioni di office e
            viceversa.Non basta quello che fa, dipende anche da come lo fa.OO ha anche dei seri bug, ho partecipato un po al testing e alle segnalazioni alla comunità ma non essendoci una vera mente coordinatrice alcuni bug scomodi non vengono volentieri affrontati, specie ho notato questa tendenza: se con un semplice hack si arriva vicini ad una soluzione pochi hanno la voglia di spaccarsi in 4 per rivedere il problema alla base e dare una soluzione esaustiva che sostituisca l'hack, è un po il problema della programmazione in team amplificato per un team davero enorme e disperso. Inoltre parecchie scelte di usabilità sono discutibili.
            Non so quante centinaia di euro vogliano
            oggi per PSP, alla faccia del dilettantismocredo sia vendutoa 60 euro, ma forse sono rimasto indietro con i prezzi. sinceramente, gimp è carino ma non può metterci il triplo del tempo a ridimensionare un .png (formato aperto!!!) rispetto a psp che non è certo un prodotto professionale svuotatasche come photoshop
            Ma non mi pare proprio !
            Quali sarebbero queste killeapp ?Be, ce ne sono un sacco quelle di cui sopra sono solo pochi esempi, sono killer apps non solo per la qualità o per la chiusura dei formati che obbliga ad utilizzarle o essere fuori dal giro, Killer apps significa soprattutto che semplicemente si sono affermate sul mercato, presumibilmente contuinueranno ad esistere abbastanza simili ed il know how acquisito dai loro utenti grazie alla diffuzione di queste app è facilmente rivendibile e quindi preziosose viene ventilato di cambiare prodotto molti hanno paura a doversi rifare un knowhow (semplice inerzia, molto diffusa in ambito casalingo) o negli uffici e studi (sempre parlando di applicazioni desktop) molti hanno paura di doversi smazzare a farsi un knowhow su un prodotto dal futuro incerto e quindi le loro conoscenze diventeranno difficilmente rivendibili; pensa ad esempio a quante suite stile office sono scomparse dal mercato, chi ha imparato ad usarle non può più rivendere il know how E si è dovuto smazzare per imparare l'applicazione che si è poi affermata, chi si è subito buttato sulla app giusta ha avuto un ritorno considerevole in termini di smazzamento evitato e possibilità di vendersi bene, e difficlmente si butterà giù dal carro dei vincitori ora che questo è chiaramente delineato (msoffice per l'ufficio, adobe per la grafica scalare e vettoriale, ecc).Quindi fino a che queste killer apps stesse (non apps simili) non saranno sul linux questo sarà un grosso handicap.Il fatto che siano disponibili emulate non è un gran vantaggio, perchè essendo quindi anche disponibili sull'altra piattaforma non la killano.
          • Anonimo scrive:
            Re: e l'installazione delle applicazioni
            Ma ti stai accorgendo di perdere tempo rispondendo ad un troll?Solo il fatto che parli di "malware" nel kernel dovrebbe farti capire che costui Linux non lo ha mai usato in vita sua.SalutiProspero
          • Anonimo scrive:
            Re: e l'installazione delle applicazioni

            Ma ti stai accorgendo di perdere tempo
            rispondendo ad un troll?
            Solo il fatto che parli di "malware" nel
            kernel dovrebbe farti capire che costui
            Linux non lo ha mai usato in vita sua.caro troll, linux grazie alla semplicità degli strumenti per modificare e ricompilare il kernel si presta meglio di qualunque altro sistema attuale a questo genere di inquinamento. lo sai cosa significa compilare il kernel, vero? e un inquinamento di questo tipo è molto più subdolo di un virus o di un malware applicativo. su altri *x gli strumenti non sono stati resi altrettanto semplici, su win la chiusura è totale, prima di dare aria alla bocca informati.
    • Anonimo scrive:
      Re: e l'installazione delle applicazioni
      - Scritto da: Anonimo
      Mettiamoci nei panni dell'utonto, si fa
      partire il wizard della distro prescelta...
      poi che .zzo si fa?
      in win hai un bell'exe di installazione lo
      copie lo sposti dove vuoi, lo lanci da dove
      vuoi e se è fatto con un minimo di testa ti
      crea dei collegamenti in posti "standard"
      (conosciuti per convenzione anche
      dall'ultimo utonto) da cui lanciare il
      programma; nella peggiore delle ipotesi si
      cerca un file .exe che sembri lui e lo si
      doppioclicca.Si beh, sarebbe bello. Peccato che dimenticato degli exe che :1. Si installano sovrascrivendo le dll e distruggendoti 10 altri programmi.2. Si installano e ti distruggono il registry3. Li disinstalli e il registry non viene pulito, fino a diventare enorme (ed e' tutto spazio non swappabile)
    • Anonimo scrive:
      Re: e l'installazione delle applicazioni?
      dunque .. con il mac cerchi l`icona del programma sul CD, la copi dove cavolo vuoi sull`hard disk la clicchi due volte e il programma parte, fine . ah e per disinstallare.. butti l`icona nel cestino , fine. Piu` semplice di cosi`eppure e` Unix Quando Linux fara` uguale distruggera` Windows.
  • Anonimo scrive:
    Desktop aziendale...
    Sarebbe gia' un bel passo avanti, conquistare almeno le aziende e le software house che fanno programmi di contabilita'.Con Linux la visione aziendale del sotware cambia, le aziende non si limitano a comprare un programma e a cercare di utilizzarlo in qualche modo, ma pretendono servizi che risolvono problemi e rendono un reale vantaggio.
    • Mechano scrive:
      Re: Desktop aziendale...
      - Scritto da: Anonimo
      Sarebbe gia' un bel passo avanti,
      conquistare almeno le aziende e le software
      house che fanno programmi di contabilita'.

      Con Linux la visione aziendale del sotware
      cambia, le aziende non si limitano a
      comprare un programma e a cercare di
      utilizzarlo in qualche modo, ma pretendono
      servizi che risolvono problemi e rendono un
      reale vantaggio.I programmi contabili amministrativi su Linux ci girano da tantissimo tempo. Perche' uno dei prodotti piu' importanti in questo campo ad essere stato portato li e' stato il Cobol. G4GL, Acu ecc. sono solo degli esempi.Da questo ne deriva che quasi tutte le aziende che prima producevano per SCO non hanno avuto difficolta' con Linux.Il problema piu' grande sono stati i programmi della produttivita' d'ufficio, ossia i vari Word, Excel e menate varie.E ti assicuro che ancora c'e' qualcuna di queste applicazioni piuttosto utili da rendere difficile l'abbandono di Wincess.Anche quel semplice programmino di calcolo del codice fiscale e' di per se una cosa utilissima che in Linux esiste forse anche ma non trovi immediatamente come con Winpuzz.Eppure pensa a che mercato che si sta delineando per tutti i picoli programmatori italiani che amano Linux.C'e' tanta roba da rifare, tanto freeware, shareware o open source da portare su Linux e guadagnarci.Ecco questo e' un mercato utile e redditizio e che soprattutto grazie all'opensource rimette in gioco anche i piccoli, le piccole startup che se non riescono a convincere un'azienda o una pubblica amministrazione con i numeri del loro bilancio, lo faranno con la promessa che il codice sorgente e' libero e sopravvivera' alla morte dell'azienda o puo' essere dato in mano per estensioni e miglioramenti a chi il cliente desidera se il produttore originario avesse pretese troppo esose. Questa e' la vera rivoluzione su cui giocarcisi la propria carta.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
  • Akiro scrive:
    voglio PC con linux pre-installato!
    visto che molti fanno orekkie di mercante quando si dice del monopolio di m$...perkè se io voglio avvalermi della clausola di rimborso del sistema operativo pre-installato di windows devo letteralmente litigare con il negoziante?ho provato, tempo fa', a spiegare ad una commessa della METRO (di castellanza, VA) ke potevo rikiedere il rimborso ed alla fine mi ha detto chiaramente (e sgarbatamente) di andare da un altra parte...per le persone meno informate: http://attivissimo.homelinux.net/rimborso_windows/istruzioni.htm(linux)==================================Modificato dall'autore il 17/11/2003 9.22.39
    • Anonimo scrive:
      Re: voglio PC con linux pre-installato!
      - Scritto da: Akiro

      ho provato, tempo fa', a spiegare ad una
      commessa della METRO (di castellanza, VA) ke
      potevo rikiedere il rimborso ed alla fine mi
      ha detto chiaramente (e sgarbatamente) di
      andare da un altra parte...Ha fatto solo che bene la commessa. Sempre i dissidenti dovete fare :-D
      • BlueSky scrive:
        Re: voglio PC con linux pre-installato!

        Ha fatto solo che bene la commessa. Sempre i
        dissidenti dovete fare Facciamo un'ipotesi... tu hai una licenza full di XP Professional ma un fulmite ti ha bruciato il pc. Sei contento di ricomprarti il pc maggiorato di oltre 250? per la licenza di un prodotto che già hai?
        • Anonimo scrive:
          Re: voglio PC con linux pre-installato!


          Facciamo un'ipotesi... tu hai una licenza
          full di XP Professional ma un fulmite ti ha
          bruciato il pc. Sei contento di ricomprarti
          il pc maggiorato di oltre 250? per la
          licenza di un prodotto che già hai?Il PC è cosi' se ti va bene lo prendi, altrimenti no, è cosi' difficile da capire.Libero mercato non significa che ogni tuo desiderio sia ordine.
          • MemoRemigi scrive:
            Re: voglio PC con linux pre-installato!
            - Scritto da: Anonimo
            Il PC è cosi' se ti va bene lo prendi,
            altrimenti no, è cosi' difficile da capire.NO, uindos puoi chiedere che ti venga rimborsato, altrimenti non ci sarebbela clausola di rimborso.E' cosiì difficile da capire ?

            Libero mercato non significa che ogni tuo
            desiderio sia ordine.Significa poter fare quello che la legge mi consente, ovvero chiedere il rimborso di quel cesso di uindos che io, nel caso in esempio, ho già.Non vedo perchè debba pagare 2 volte la licenza di uindos, già una è un furto di per se !
          • Anonimo scrive:
            A memoremì e piantala...

            Significa poter fare quello che la legge mi
            consente, ovvero chiedere il rimborso di
            quel cesso di uindos che io, nel caso in
            esempio, ho già.
            Non vedo perchè debba pagare 2 volte la
            licenza di uindos, già una è un furto di per
            se !A memo, ma te ce metti pure te a creà problemi a chi lavora?Ma a una povera commessa del METRO che lavora 7 giorni a settimana per 8 ore al giorno a litigà co' centinaia di persone al giorno gli vai a rompere le scatole cò queste stupidaggini?Ma lo sai quanto glie ne frega? Quella aspetta solo di finì er turno...Se gli vai a fare la polemica sul rimborso, sei ridicolo. Poi è anche normale che dopo un pò te ce mannano....Ti compri il pc calmo calmo, formatti tutto, ti ci installi il tuo Pinguino e poi scrivi una bella lettera di richiesta di rimborso....
          • BlueSky scrive:
            Re: A memoremì e piantala...

            A memo, ma te ce metti pure te a creà
            problemi a chi lavora?A chi lavora onestamente non si creano problemi. A chi froda è anche giusto rompere le scatole.
          • Akiro scrive:
            Re: A memoremì e piantala...

            Ti compri il pc calmo calmo, formatti tutto,
            ti ci installi il tuo Pinguino e poi scrivi
            una bella lettera di richiesta di
            rimborso....bravo.. e tu sai a chi va la lettera vero?ankora a quella commessa lì 8Dindi... prevenire è meglio che curare.. ed essendo una commessa una persona pagata per dare spiegazioni al cliente: fai 1+1...byez
          • Anonimo scrive:
            Re: voglio PC con linux pre-installato!
            Bambini, tutti seduti

            NO, uindos puoi chiedere che ti venga
            rimborsato, altrimenti non ci sarebbela
            clausola di rimborso.
            E' cosiì difficile da capire ?Qualora l'utente non accetti le condizioni del presente Contratto, non potrà utilizzare o duplicare il SOFTWARE e dovrà contattare prontamente il Produttore per ottenere informazioni sulla restituzione del prodotto o dei prodotti non utilizzati in base alle disposizioni stabilite dal Produttore stesso.L'ultima frase dice che dipende da come il produttore dispone, quindi se il produttore decide che devi restituire o tutto o niente, devi fare come egli ha deciso, c'e' scritto nel contratto, al limite il produttore molto facilmente dispone che il riscaricimento si adegua al diritto di recesso e qui ti frega.L'ultima pezzo della frase è quello che ti frega, è cosi' difficile da capirlo.

            Libero mercato non significa che ogni tuo

            desiderio sia ordine.

            Significa poter fare quello che la legge mi
            consente, ovvero chiedere il rimborso di
            quel cesso di uindos che io, nel caso in
            esempio, ho già.
            Non vedo perchè debba pagare 2 volte la
            licenza di uindos, già una è un furto di per
            se !Se le disposizioni del produttore sono quelle (vedi contratto) allora puo' ottenere il rimborso, altrimenti noLeggere: "in base alle disposizioni stabilite dal Produttore stesso"Rileggere "in base alle disposizioni stabilite dal Produttore stesso"
          • Akiro scrive:
            Re: voglio PC con linux pre-installato!
            attivissimo.homelinux.net/rimborso_windows/istruzioni.htm (linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: voglio PC con linux pre-installato!
            - Scritto da: Anonimo




            Facciamo un'ipotesi... tu hai una licenza

            full di XP Professional ma un fulmite ti
            ha

            bruciato il pc. Sei contento di
            ricomprarti

            il pc maggiorato di oltre 250? per la

            licenza di un prodotto che già hai?

            Il PC è cosi' se ti va bene lo prendi,
            altrimenti no, è cosi' difficile da capire.Appunto. Il PC è così. Con un HW, con un SW e con un EULA che prevede il diritto dell'acquirente a farsi rimborsare il valore del SW se decide di non utilizzarlo.Se ti viene rifiutato il rimborso allora qualcuno (il venditore ? il produttore del PC ? Microsoft ?) sta violando un contratto.No... Non mi sembra così difficile da capire... eppure....
            Libero mercato non significa che ogni tuo
            desiderio sia ordine. E' un po' difficile mettere insieme due concetti come 'Libero mercato' e 'Microsoft' all'interno dello stesso discorso....
      • Anonimo scrive:
        Re: voglio PC con linux pre-installato!
        - Scritto da: Anonimo

        Ha fatto solo che bene la commessa. Sempre i
        dissidenti dovete fare :-DE se il dottore mi prescrivesse di installare Windows per curare la mia stitichezza, dici che posso scaricare il costo della licenza come spese mediche?
    • Anonimo scrive:
      Re: voglio PC con linux pre-installato!
      per pc con su linux , vai a linare.com
      • Rotterdam scrive:
        Re: voglio PC con linux pre-installato!
        akiro lascia perdere gli utenti di questo forum che sono tutti uindousiani ;) non comprendono il nostro amore per l'open source e per la LIBERTA'!! (linux) enjoy linux world :D
        • Anonimo scrive:
          Re: voglio PC con linux pre-installato!
          - Scritto da: Rotterdam
          akiro lascia perdere gli utenti di questo
          forum che sono tutti uindousiani ;) non
          comprendono il nostro amore per l'open
          source e per la LIBERTA'!! (linux) enjoy
          linux world :DMi spieghi come funziona il nuovo engine di matching di snort? Oppure perchè non riesco a risvegliare un singolo thread con un kernel linux dell'anno scorso?Chiedo a te perchè in giro vedo un sacco di nerds che urlano libertà e codice visibile ma pensano che il C sia una vitamina e poco altro, e nemmeno sanno cosa compilano. Però compilano e si sentono liberi...Gli sfigati sono forse quelli che hanno la documentazione (e la leggono) ed i debugger in mano (e li sanno usare)?
      • Akiro scrive:
        Re: voglio PC con linux pre-installato!

        per pc con su linux , vai a linare.commi serviva un notebook8 )(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: voglio PC con linux pre-installato!
      Una persona con un minimo di cervello non va a comprare il PC al SUPERMERCATO, per molti motivi. Specialmente se ha intenzione di fare il teatrino per farsi scontare quei miseri spiccioli della licenza inclusi nel prezzo.
      • Xmasitel scrive:
        Re: voglio PC con linux pre-installato!
        - Scritto da: Anonimo

        Una persona con un minimo di cervello non va
        a comprare il PC al SUPERMERCATO, per molti
        motivi. Specialmente se ha intenzione di
        fare il teatrino per farsi scontare quei
        miseri spiccioli della licenza inclusi nel
        prezzo. Non ha alcuna importanza dove l'abbia comprato: se Windows non lo vuole e se lo può far rimborsare per contratto, glielo devono rimborsare
      • MemoRemigi scrive:
        Re: voglio PC con linux pre-installato!
        - Scritto da: Anonimo

        Una persona con un minimo di cervello non va
        a comprare il PC al SUPERMERCATO, per moltiConcordo in pieno.
        motivi. Specialmente se ha intenzione di
        fare il teatrino per farsi scontare quei
        miseri spiccioli della licenza inclusi nel
        prezzo. Qui invece non concordo neanche un po' !Su un pc che costa 500 euro, 100 euro di licenza si fanno sentire.Se a te non pesano.. beh regalameli :)
      • Akiro scrive:
        Re: voglio PC con linux pre-installato!

        Una persona con un minimo di cervello non va
        a comprare il PC al SUPERMERCATO, per molti
        motivi. Specialmente se ha intenzione di
        fare il teatrino per farsi scontare quei
        miseri spiccioli della licenza inclusi nel
        prezzo. una persona con un minimo di cervello compra il pc che gli serve e non prende il primo pc che trova in offerta da olidata o da essedi solo perkè è in offerta.alla metro c'era un pc portatile economico cosa che da essedi, chl, acer, dell, & co. non si trova più ormai...ma tanto si è talmente abituati a mangiar MHz a colazione che se non si hanno almeno 3G non si dorme la notte...(linux)==================================Modificato dall'autore il 17/11/2003 16.04.32
        • Mechano scrive:
          Re: voglio PC con linux pre-installato!
          - Scritto da: Akiro
          una persona con un minimo di cervello compra
          il pc che gli serve e non prende il primo pc
          che trova in offerta da olidata o da essedi
          solo perkè è in offerta.
          alla metro c'era un pc portatile economico
          cosa che da essedi, chl, acer, dell, & co.
          non si trova più ormai...
          ma tanto si è talmente abituati a mangiar
          MHz a colazione che se non si hanno almeno
          3G non si dorme la notte...Concordo.Pero' farsi rimborsare Winflop e' sempre una lotta.Il motivo e' semplice ma complesso! :-)Che vuol dire il gioco di parole?Il fatto che la M$ ha previsto tutto.Con Winzozz XP e' peggio che coi precedenti.Firma un accordo di distribuzione del PC con FindusXP col produttore del PC ma l'obbligo di rimborso spetta ad un terzo citato nell'EULA ma che viene chiamato in causa per il rimborso pur non avendo firmato nessun accordo.L'adesivo fuori dal PC? Lo scopo e' semplicemente di garantire l'originalita' di FindusXP, ma perche' deve essere staccato e apposto sul PC, non puo' stare anche tranquillamente adentro la confezione del Findus sotto forma di cartoncino?Perche' spesso viene frainteso ed usato come deterrente.Poi qual'e' ancora la difficolta' nel rimborso? Il fatto che il rivenditore non sa nulla dell'accordo tra Microtruff e il produttore dei PC e che questi due comunque non hanno mai previsto un piano di rientro per quelle licenze che gli utenti rifiutano, rientro e rimborso al rivenditore che a sua volta l'ha rimborsato al cliente che non la voleva.L'adesivo? Si stranamente ce ne sta uno solo, si rompe se da lPC si prova a staccarlo, e sara' davvero difficile per il produttore del PC averne un altro che prova l'originalita' del Winpuzz riciclato per rimetterlo su un altro PC dato che il primo cliente non lo ha voluto.Avete capito la complessita' della truffa? Perche' e' di una truffa che si tratta e ancora non c'e' un giudice che muove un dito per far qualcosa. Ma speriamo nella famosa azione della UE...L'utente ci resta sempre fregato.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
          • Mechano scrive:
            Re: voglio PC con linux pre-installato!
            - Scritto da: Mechano
            ...
            Avete capito la complessita' della truffa?
            Perche' e' di una truffa che si tratta e
            ancora non c'e' un giudice che muove un dito
            per far qualcosa. Ma speriamo nella famosa
            azione della UE...Ahh mi scordavo una cosa importantissima, un dettaglio non da poco!Dato che l'accordo sul prezzo delle licenze OEM viene fatto tra Micromafia e il produttore, e l'EULA dice che deve rimborsarti il rivenditore, ma il rivenditore non e' manco a conoscenza del fatto che deve rimborsare lui, di quanto deve rimborsare il cliente che rifiuta la licenza Winzozz?E' un problema non da poco se ci riflettete... :-)--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
        • Mechano scrive:
          Re: voglio PC con linux pre-installato!
          - Scritto da: Akiro
          una persona con un minimo di cervello compra
          il pc che gli serve e non prende il primo pc
          che trova in offerta da olidata o da essedi
          solo perkè è in offerta.
          alla metro c'era un pc portatile economico
          cosa che da essedi, chl, acer, dell, & co.
          non si trova più ormai...
          ma tanto si è talmente abituati a mangiar
          MHz a colazione che se non si hanno almeno
          3G non si dorme la notte...La Olidata se la chiami ti dice che puo' fornirti un PC vuoto se lo ordini tramite un loro rivenditore.Hanno anche un tecnico esperto e appassionato di Linux che te lo testa ma non te lo certificano e non ti garantiscono che funzioni tutto (specie il winmodem).Pero' il centro commerciale ha spesso le offerte a prezzo ribassato, o alcuni negozi come CHL hanno sconti importanti per gli ultimi pezzi. Siccome quelle macchine non sono vuote (senza Winmerd) non avrai mai la possibilita' di toglierlo e ridurre ulteriormente il prezzo. Perche' anche comprandolo vuoto su ordinazione non ci sara' mai il prezzo che puo' farti un grande mediastore che ne ordina tantissimi e spunta prezzi migliori.L'unica idea e' comprarlo cosi' con Winpuzz, approfittando dell'offerta e poi scassare i maroni a piu' non posso per cercare di ottenere il rimborso.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
          • Akiro scrive:
            Re: voglio PC con linux pre-installato!

            L'unica idea e' comprarlo cosi' con Winpuzz,
            approfittando dell'offerta e poi scassare i
            maroni a piu' non posso per cercare di
            ottenere il rimborso.ci avevo pensato... pekkato che "scassando" i maroni ci vado di mezzo ank'io, infatti, avrei dovuto perdere del tempo a correr dietro a loro...
  • Anonimo scrive:
    bebian 4.0???
    ma la debian non è alla 3.1 per quanto riguarda la stable? quelli di xandros devono essere parecchio avanti con lo sviluppo!!!O__O
    • Anonimo scrive:
      Re: bebian 4.0???
      - Scritto da: Anonimo
      ma la debian non è alla 3.1 per quanto
      riguarda la stable?No, la stable è 3.0r1 (woody)Quindi quelli di Xandros sono ancora più avanti di quel che pensi :D
  • Anonimo scrive:
    Che pagliacci!
    "L'azienda che acquisì la sfortunata distribuzione Linux di Corel sostiene ora di avere l'interfaccia e l'installazione di un sistema desktop che non teme rivali, neppure se nativi di Redmond..."ROTFL :-DMa dai, che ridicoli che sono
    • Anonimo scrive:
      Re: Che pagliacci!
      - Scritto da: Anonimo
      "L'azienda che acquisì la sfortunata
      distribuzione Linux di Corel sostiene ora di
      avere l'interfaccia e l'installazione di un
      sistema desktop che non teme rivali, neppure
      se nativi di Redmond..."

      ROTFL :-D

      Ma dai, che ridicoli che sonoSe funziona bene come la Mdk9.2 siamo a cavallo :-D
      • Anonimo scrive:
        Re: Che pagliacci!
        Ma scusate, cos'ha la Mandrake 9.2 di tanto male??La uso da quando è uscita,e prima usavo la 9.1: trovo la 9.2 nettamente più veloce (si, veloce, lancia i programmi in u tempo minore) e non ha mai dato nessun problema...nonca pisco questo astio verso la Mandrake.- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        "L'azienda che acquisì la sfortunata

        distribuzione Linux di Corel sostiene ora
        di

        avere l'interfaccia e l'installazione di
        un

        sistema desktop che non teme rivali,
        neppure

        se nativi di Redmond..."



        ROTFL :-D



        Ma dai, che ridicoli che sono

        Se funziona bene come la Mdk9.2 siamo a
        cavallo :-D
        • Anonimo scrive:
          Re: Che pagliacci!
          - Scritto da: Anonimo
          Ma scusate, cos'ha la Mandrake 9.2 di tanto
          male??

          La uso da quando è uscita,e prima usavo la
          9.1: trovo la 9.2 nettamente più veloce (si,
          veloce, lancia i programmi in u tempo
          minore) e non ha mai dato nessun
          problema...nonca pisco questo astio verso la
          Mandrake.
          Si comprano l'hardware da quattro soldi epoi piangono che non e' supportato. Attualmentela Mandrake 9.2 e' quella che supporta piu' hardwaredi tutte, compresi i controller Promise SATA, ICH5e Silicon Image 3112 inclusi in molte motherboard. Ahno, forse hanno un CD-ROM LG da 10 euro trovato nei fustini dixan o negli ovetti kinder... (chetra l'altro si puo' riflashare tranquillamente scaricandoun file dal sito di supporto LG).Lasciali con le loro debian di 5 anni fa, conkernel 2.2 e dischi in PIO4...
          • Anonimo scrive:
            Re: Che pagliacci!
            Sono d'accordo con te!Nemmeno con la macchina fotografica digitale, con lo scanner, con il cellulare gprs usato come modem, mai un problema e tutto va come un orologio svizzero con la Mdk9.2, sia sul desktop che sul portatile...e io non sono un guru delle configurazioni.Boh, molto spesso leggendo alcuni forum, mi sembra che per alcuni utenti, la Mdk sia vista come la "microsoft del mondo linux", e francamente, non capisco perchè.- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Ma scusate, cos'ha la Mandrake 9.2 di
            tanto

            male??



            La uso da quando è uscita,e prima usavo la

            9.1: trovo la 9.2 nettamente più veloce
            (si,

            veloce, lancia i programmi in u tempo

            minore) e non ha mai dato nessun

            problema...nonca pisco questo astio verso
            la

            Mandrake.



            Si comprano l'hardware da quattro soldi e
            poi piangono che non e' supportato.
            Attualmente
            la Mandrake 9.2 e' quella che supporta piu'
            hardware
            di tutte, compresi i controller Promise
            SATA, ICH5
            e Silicon Image 3112 inclusi in molte
            motherboard. Ah
            no, forse hanno un CD-ROM LG da 10 euro
            trovato nei fustini dixan o negli ovetti
            kinder... (che
            tra l'altro si puo' riflashare
            tranquillamente scaricando
            un file dal sito di supporto LG).

            Lasciali con le loro debian di 5 anni fa, con
            kernel 2.2 e dischi in PIO4...
          • Anonimo scrive:
            Re: Che pagliacci!
            - Scritto da: Anonimo
            Sono d'accordo con te!Nemmeno con la
            macchina fotografica digitale, con lo
            scanner, con il cellulare gprs usato come
            modem, mai un problema e tutto va come un
            orologio svizzero con la Mdk9.2, sia sul
            desktop che sul portatile...e io non sono un
            guru delle configurazioni.

            Boh, molto spesso leggendo alcuni forum, mi
            sembra che per alcuni utenti, la Mdk sia
            vista come la "microsoft del mondo linux", e
            francamente, non capisco perchè.L'unico appunto che si puo' fare a Mandrakee' che talvolta esce due settimana prima delprevisto, ma viste le condizioni economicheche attraversa, non la si puo' certo biasimare, vistoquello che riesce a fare con un centesimodelle risorse che hanno RedHat e SuSE...
          • Anonimo scrive:
            Re: Che pagliacci!
            Appunto!Da un lato, tutti contro microsoft perchè ha troppe risorse, monopolizza il mercato, non lascia scelte...dall'altra, le stesse persone sono anche contro Mdk perchè è "povera per colpa sua", ha poche risorse, non riesce a chiudere in attivo, sbaglia strategie di mercato...Mah...non so più cosa pensare di certe persone...- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Sono d'accordo con te!Nemmeno con la

            macchina fotografica digitale, con lo

            scanner, con il cellulare gprs usato come

            modem, mai un problema e tutto va come un

            orologio svizzero con la Mdk9.2, sia sul

            desktop che sul portatile...e io non sono
            un

            guru delle configurazioni.



            Boh, molto spesso leggendo alcuni forum,
            mi

            sembra che per alcuni utenti, la Mdk sia

            vista come la "microsoft del mondo
            linux", e

            francamente, non capisco perchè.

            L'unico appunto che si puo' fare a Mandrake
            e' che talvolta esce due settimana prima del
            previsto, ma viste le condizioni economiche
            che attraversa, non la si puo' certo
            biasimare, visto
            quello che riesce a fare con un centesimo
            delle risorse che hanno RedHat e SuSE...
          • zanac scrive:
            Re: Che pagliacci!
            - Scritto da: Anonimo
            Attualmente
            la Mandrake 9.2 e' quella che supporta piu'
            hardware
            di tutte, compresi i controller Promise
            SATA, ICH5[cut]hem... questa frase è ambigua, se letta da un profano può pensare che tutto quell'hardware che hai elencato non possa funzionare con altre distribuzioni, cosa falsa.
            Lasciali con le loro debian di 5 anni fa, con
            kernel 2.2 e dischi in PIO4...Dai, non trolliamo! Per un server Woody (che tra l'altro ha anche il kernel 2.4, lo sapevi? Ed ha pure hdparm per settare l'udma dei dischi... e -pensa- pure uno script di init.d che lancia hdparm in automatico) è nettamente più testata.Per l'uso Desktop vai di Sarge o SID e non te ne pentirai... a testimonianza posso dirti che ho un bellissimo notebook centrino con SID installata con il quale ho il 100% dell'hardware funzionante (ovvero acpi, bluetooth, infrarossi, wireless, winmodem, speedstep, scheda audio, scheda video comprensiva di 3D, tasti multimediali della tastiera, porte USB 2.0, porta firewire, uscita monitor aggiuntiva, touchpad con tasti funzionali ausiliari... e sicuramente qualcos'altro che a memoria non mi ricordo).Giusto per dire che sebbene la distribuzione di default non supporta tutto l'hardware non significa che non si può farlo funzionare... stai attento la prossima volta con queste frasi, un newbie potrebbe completamente fraintenderti e credere che Linux sia diverso (invece il kernel è sempre quello).La prossima volta usa una frase del tipo "mandrake è l'unica a supportare di default bla bla bla bla".
          • Anonimo scrive:
            Re: Che pagliacci!
            - Scritto da: zanac

            - Scritto da: Anonimo

            Attualmente

            la Mandrake 9.2 e' quella che supporta
            piu'

            hardware

            di tutte, compresi i controller Promise

            SATA, ICH5
            [cut]

            hem... questa frase è ambigua, se letta da
            un profano può pensare che tutto
            quell'hardware che hai elencato non possa
            funzionare con altre distribuzioni, cosa
            falsa.


            Lasciali con le loro debian di 5 anni fa,
            con

            kernel 2.2 e dischi in PIO4...
            Dai, non trolliamo! Per un server Woody (che
            tra l'altro ha anche il kernel 2.4, lo
            sapevi? Ed ha pure hdparm per settare l'udma
            dei dischi... e -pensa- pure uno script di
            init.d che lancia hdparm in automatico) è
            nettamente più testata.le altre distribuzioni non hanno bisogno dihdparm, in quanto supportano l'UDMA6 didefault a livello kernel senza troppi patemi e configurazioni manuali extra. Casomai lo utilizzanoper disabilitare l'UDMA... Forse a forza diusare distribuzioni vecchie sei rimasto un po' indietro...

            Per l'uso Desktop vai di Sarge o SID e non
            te ne pentirai... a testimonianza posso
            dirti che ho un bellissimo notebook centrino
            con SID installata con il quale ho il 100%
            dell'hardware funzionante (ovvero acpi,
            bluetooth, infrarossi, wireless, winmodem,
            speedstep, scheda audio, scheda video
            comprensiva di 3D, tasti multimediali della
            tastiera, porte USB 2.0, porta firewire,
            uscita monitor aggiuntiva, touchpad con
            tasti funzionali ausiliari... e sicuramente
            qualcos'altro che a memoria non mi ricordo).vediamo un po'? Ti va anche il suspend? E ilsuspend mentre hai l'accelerazione 3D funzionante?

            Giusto per dire che sebbene la distribuzione
            di default non supporta tutto l'hardware non
            significa che non si può farlo funzionare...
            stai attento la prossima volta con queste
            frasi, un newbie potrebbe completamente
            fraintenderti e credere che Linux sia
            diverso (invece il kernel è sempre quello).

            La prossima volta usa una frase del tipo
            "mandrake è l'unica a supportare di default
            bla bla bla bla".hai ragione.
          • zanac scrive:
            Re: Che pagliacci!
            - Scritto da: Anonimo
            le altre distribuzioni non hanno bisogno di
            hdparm, in quanto supportano l'UDMA6 di
            default a livello kernel senza troppi patemi
            e configurazioni manuali extra. Casomai lo
            utilizzano
            per disabilitare l'UDMA... Forse a forza di
            usare distribuzioni vecchie sei rimasto un
            po' indietro...Conosco conosco... stai parlando di questo:CONFIG_IDEDMA_PCI_AUTOPer un server non costa davvero nulla settare l'udma in fase di boot... poi per un desktop uno può pure abilitare quell'opzione.
            vediamo un po'? Ti va anche il suspend? E il
            suspend mentre hai l'accelerazione 3D
            funzionante?Basta leggere l'howto... a me sinceramente funziona tutto senza problemi, ma con le schede nvidia (che non ho) può capitare un problema noto di cui esiste il workaround."if you experience strange things such as 3D not working upon resume. It launches a fake xserver that should cause proper initialization of the chipset."E' tutto scritto qui:http://swsusp.sourceforge.net/Software-suspend-4.htmlCmq credimi, sono davvero soddisfatto dalla mia SID sul notebook: non perde un colpo che sia uno (beh, a dire il vero una piccola magagna c'è, ovvero che tra 10 giorni devo decidere se comprare la licenza del driver per la scheda wireless... oppure attendere che Intel rilasci il driver lei stessa).Tra l'altro anche se avessi installato MDK avrei comunque dovuto smanettare per installare il kernel vanilla (che è l'unico che fa funzionare bene l'infrarosso e il bluetooth)......come ho detto altre volte quello che manca in Debian sono ben altre cose, non c'erto il supporto hardware (che è lo stesso delle altre distribuzioni!).
          • Anonimo scrive:
            Re: Che pagliacci!
            - Scritto da: zanac
            - Scritto da: Anonimo

            le altre distribuzioni non hanno bisogno
            di

            hdparm, in quanto supportano l'UDMA6 di

            default a livello kernel senza troppi
            patemi

            e configurazioni manuali extra. Casomai lo

            utilizzano

            per disabilitare l'UDMA... Forse a forza
            di

            usare distribuzioni vecchie sei rimasto un

            po' indietro...
            Conosco conosco... stai parlando di questo:
            CONFIG_IDEDMA_PCI_AUTO

            Per un server non costa davvero nulla
            settare l'udma in fase di boot... poi per un
            desktop uno può pure abilitare
            quell'opzione.Tu stai parlando di un'unico server: il tuo. Quandone hai 64, tutti diversi, meno ricompilazionifai e meglio e'. Specie se i serveruno li vuole anche aggiornare nel futuro...


            vediamo un po'? Ti va anche il suspend? E
            il

            suspend mentre hai l'accelerazione 3D

            funzionante?
            Basta leggere l'howto... a me sinceramente
            funziona tutto senza problemi, ma con le
            schede nvidia (che non ho) può capitare un
            problema noto di cui esiste il workaround.
            "if you experience strange things such as 3D
            not working upon resume. It launches a fake
            xserver that should cause proper
            initialization of the chipset."

            E' tutto scritto qui:
            http://swsusp.sourceforge.net/Software-suspen

            Cmq credimi, sono davvero soddisfatto dalla
            mia SID sul notebook: non perde un colpo che
            sia uno (beh, a dire il vero una piccola
            magagna c'è, ovvero che tra 10 giorni devo
            decidere se comprare la licenza del driver
            per la scheda wireless... oppure attendere
            che Intel rilasci il driver lei stessa).

            Tra l'altro anche se avessi installato MDK
            avrei comunque dovuto smanettare per
            installare il kernel vanilla (che è l'unico
            che fa funzionare bene l'infrarosso e il
            bluetooth)...la mandrake fornisce il kernel vanilla e sichiama kernel-marcelo.

            ...come ho detto altre volte quello che
            manca in Debian sono ben altre cose, non
            c'erto il supporto hardware (che è lo stesso
            delle altre distribuzioni!).come no...
          • zanac scrive:
            Re: Che pagliacci!
            - Scritto da: Anonimo
            Tu stai parlando di un'unico server: il tuo.
            Quando
            ne hai 64, tutti diversi, meno ricompilazioni
            fai e meglio e'. Specie se i server
            uno li vuole anche aggiornare nel futuro...hem... veramente tu usi un kernel di default per un server di produzione? Un kernel non ottimizzato buttato su in produzione... no, non lo farei mai! Ho capito che così risparmi tempo, ma al cliente non fornisci un buon servizio.Se poi i server sono tutti uguali... beh, tanto meglio, preparo un kernel ad hoc sul primo, e installo il deb creato su tutti gli altri.Cmq ai fini del file tuning non userò mai un kernel standard per un sistema di produzione!

            ...come ho detto altre volte quello che

            manca in Debian sono ben altre cose, non

            c'erto il supporto hardware (che è lo
            stesso

            delle altre distribuzioni!).
            come no...proprio non capisco: ma vuoi flame a tutti i costi? Linux è sempre Linux, che sia Debian, pincopalla, o Mandrake. Se un determinato hardware è supportato dal kernel allora puoi farlo funzionare su tutte le distribuzioni (mi viene seriamente il dubbio che tu stia trollando).Ad ogni modo se usi un server Debian è veramente la scelte consigliata (nota: non ho detto obbligata, se tu ti trovi bene con la Mandrake, beh, usala pure, non sono certo io ad obbligarti a cambiare... oltretutto anch'io ho utilizzato Mandrake per molto tempo), per il desktop come ho tentato di farti capire non è vero che Mandrake è l'unica che può utilizzare determinato hardware. E' falso, punto e basta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che pagliacci!
            - Scritto da: zanac
            - Scritto da: Anonimo

            Tu stai parlando di un'unico server: il
            tuo.

            Quando

            ne hai 64, tutti diversi, meno
            ricompilazioni

            fai e meglio e'. Specie se i server

            uno li vuole anche aggiornare nel
            futuro...
            hem... veramente tu usi un kernel di default
            per un server di produzione? Un kernel non
            ottimizzato buttato su in produzione... no,
            non lo farei mai! Ho capito che così
            risparmi tempo, ma al cliente non fornisci
            un buon servizio.

            Se poi i server sono tutti uguali... beh,
            tanto meglio, preparo un kernel ad hoc sul
            primo, e installo il deb creato su tutti gli
            altri.Guarda che non ci vuole una laurea per fare unDEB del kernel. E si puo' fare lo stesso con gli RPM.Modifichi un file di configurazione, rpm -ba kernel.spece' hai il tuo kernel ad hoc in poche ore di ricompilazione.Comunque ho scritto "i server tutti diversi".E secondo me i kernel di defaultdelle distribuzioni (di cui spessoc'e' una scelta per diversi processori e diversimodelli di memoria) vanno benissimo anche per la produzione (ovvero se funzionano) e si ottimizza ben poco ricompilando. "Claro" che se il kernel base hatutto disabilitato di default, uno deve passare unavita a ricompilare kernel ad hoc, e a ripeterela stessa operazione non appena esce unkernel nuovo che corregge qualche vulnerabilita' delkernel precedente. Ma se ti trovi tutto pronto efunziona, perche' reinventare l'acqua calda? Oltrettuttoi kernel delle distribuzioni diversi da quelli VANILLA(che comunque sono forniti) integrano spesso patchche a integrarli a mano, non dico non sia possibile,ma richiede molto tempo: pensa ad esempio allapossibilita' di avere il filesystem reiserfs con lapatch per il journaling anche sui dati e non solo sui metadati, etc.Personalmente l'ultima volta che abbia mairicompilato un kernel su Mandrake, fu su Mandrake 7.0,dove il kernel base aveva problemi sulle piattaformeSMP. Ma da allora sono passati 3 anni e non homai piu' incontrato un kernel che desse problemi,ne su server, ne su notebook, ne su desktop.

            Cmq ai fini del file tuning non userò mai un
            kernel standard per un sistema di
            produzione!Tempo sprecato, secondo me.



            ...come ho detto altre volte quello che


            manca in Debian sono ben altre cose,
            non


            c'erto il supporto hardware (che è lo

            stesso


            delle altre distribuzioni!).

            come no...
            proprio non capisco: ma vuoi flame a tutti i
            costi? Linux è sempre Linux, che sia Debian,
            pincopalla, o Mandrake. Se un determinato
            hardware è supportato dal kernel allora puoi
            farlo funzionare su tutte le distribuzioni
            (mi viene seriamente il dubbio che tu stia
            trollando).Linux e' solo il kernel. Il resto sono implementazionidel kernel Linux con software GPL.

            Ad ogni modo se usi un server Debian è
            veramente la scelte consigliata (nota: non
            ho detto obbligata, se tu ti trovi bene con
            la Mandrake, beh, usala pure, non sono certo
            io ad obbligarti a cambiare... oltretutto
            anch'io ho utilizzato Mandrake per molto
            tempo), per il desktop come ho tentato di
            farti capire non è vero che Mandrake è
            l'unica che può utilizzare determinato
            hardware. E' falso, punto e basta.
            E' la tua scelta consigliata. La mia non lo e'. Non e'l'unica distribuzione considerata stabile. Secondome i vantaggi della sua presunta "stabilita" ha glisvantaggi che sia estremamente vecchia. AncheFreeBSD e' stabile. OpenBSD lo e' pure, moltopiu' di debian. Se uno non si fida dell'ultimadistribuzione di Mandrake da usare per iserver, esiste sempre la N-1...Per non parlare della possibilita' di farsi una distribuzioneMandrake customizzata da usare per aggiornare/clonare e mantenere i server e le workstation con tutti gli RPM degliaggiornamenti integrati nella distro, da installarevia network. Il tutto semplicemente editando un paiodi file di configurazione (auto_inst.cfg) e rigenerandoun paio di indici.
  • fDiskolo scrive:
    miracolo!
    debian 4.0? E da quando esiste?Forse intendevano testing, ma un po' più di precisione non guasterebbe....
  • Anonimo scrive:
    [molto OT] Nuovo X server!!!
    Per tutti gli smanettoni di Linux che bestemmiavano contro il "mostro" XFree86, buone notizie:http://www.freedesktop.org/~keithp/screenshots/pieno supporto per le trasparenze,grafica vettoriale SVG tramite Cairo,e tante altre belle cosette!per ora mancano i driver per l'accelerazione 3D, ma essendo nato il mese scorso, il progetto è ancora immaturo, ma promette bene! :o
    • Anonimo scrive:
      Re: [molto OT] Nuovo X server!!!
      E Y-Windows di cui si parlava qualche settimana fa che fine fa ?Chi sara' il successore di XFree86 ??XFree86 stesso, Y-Windows o XServer.freedesktop ?Saluti
      • Giambo scrive:
        Re: [molto OT] Nuovo X server!!!
        - Scritto da: Anonimo
        E Y-Windows di cui si parlava qualche
        settimana fa che fine fa ?

        Chi sara' il successore di XFree86 ??

        XFree86 stesso, Y-Windows o
        XServer.freedesktop ?XFree stesso, magari pero' "assorbira'" qualcosa dai vari forks ... Il tutto, ovviamente, IMHO.
    • KerNivore scrive:
      Re: [molto OT] Nuovo X server!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Per tutti gli smanettoni di Linux che
      bestemmiavano contro il "mostro" XFree86,
      buone notizie:A me risulta che gli smanettoni di Linux adorino quel capolavoro di X ! (io in primis)Non abbandonero' mai X per qualcosa che non mi offra almeno tutte le possibilita' di X.
    • Anonimo scrive:
      Re: [molto OT] Nuovo X server!!!
      ma essendo nato il mese scorso, il
      progetto è ancora immaturo, ma promette
      bene! :omi sembra di averla già sentita questa frase .....
    • Anonimo scrive:
      Re: [molto OT] Nuovo X server!!!
      non devono migliorare gi effetti grafici....sinceramente poco mi importa che ci siano gli effetti di trasparenza, ecc......Devono migliorare l'integrazione con il kernel, le risorse, il file system ! Oggi XServer è una bella interfaccia grafica per linux, a volte mi sembra di lavorare con windows 3.1 !!
      • Anonimo scrive:
        Re: [molto OT] Nuovo X server!!!
        - Scritto da: Anonimo
        non devono migliorare gi effetti grafici....
        sinceramente poco mi importa che ci siano
        gli effetti di trasparenza, ecc......

        Devono migliorare l'integrazione con il
        kernel, le risorse, il file system !Integrazione con il kernel: perchè ?Risorse: cosa intendi ?File system: cosa c'è che non va ?
        Oggi XServer è una bella interfaccia grafica
        per linux, a volte mi sembra di lavorare con
        windows 3.1 !!Io sinceramente vedo pochi motivi per integrare l'interfaccia grafica nel kernel, e molti per non farlo....
        • Anonimo scrive:
          Re: [molto OT] Nuovo X server!!!

          Integrazione con il kernel: perchè ?
          Risorse: cosa intendi ?
          File system: cosa c'è che non va ? Perchè è lento !! (premetto che ho un athlon xp 1.8, 512ddr, 80Gb 7200 Mandrake 9.1)E' lento nell'apertura di un file. (migliore integrazione con il FS)E' lento nella creazione di finestre delle toolbar.(migliore integrazione con le risorse, GDI, ram, ecc..)E' lento nell'avvio di un programma.E' inconcepibile che il disco lavori anche se stai soltanto esplorando il menu du avvio!!!!
          • MemoRemigi scrive:
            Re: [molto OT] Nuovo X server!!!
            - Scritto da: Anonimo
            Perchè è lento !!
            (premetto che ho un athlon xp 1.8, 512ddr,
            80Gb 7200 Mandrake 9.1)

            E' lento nell'apertura di un file.
            (migliore integrazione con il FS)

            E' lento nella creazione di finestre delle
            toolbar.
            (migliore integrazione con le risorse, GDI,
            ram, ecc..)

            E' lento nell'avvio di un programma.

            E' inconcepibile che il disco lavori anche
            se stai soltanto esplorando il menu du
            avvio!!!!Ragazzo mio va a lurd o fatti vedere perchè io lavoro con un p3 500 MHz di ram e di questi problemi non ne ho mezzo !
          • MemoRemigi scrive:
            Re: [molto OT] Nuovo X server!!!
            - Scritto da: MemoRemigi
            Ragazzo mio va a lurd o fatti vedere perchè
            io lavoro con un p3 500 MHz di ram e di
            questi problemi non ne ho mezzo !Scusate ho dimenticato il valore di ram :)Era 384
          • Anonimo scrive:
            Re: [molto OT] Nuovo X server!!!
            - Scritto da: Anonimo


            Integrazione con il kernel: perchè ?

            Risorse: cosa intendi ?

            File system: cosa c'è che non va ?


            Perchè è lento !!
            (premetto che ho un athlon xp 1.8, 512ddr,
            80Gb 7200 Mandrake 9.1)Io ho un PII 350 MHz, 256 MB di RAM, Debian Sid + Xfce4 e Win 2000.... e Linux è molto più veloce di Windows....
            E' lento nell'apertura di un file.
            (migliore integrazione con il FS)?????Cioè clicchi su un certo file e ci mette più tempo che sotto Windows ? E questa sarebbe la prova che X è più lento di Windows o che Ext3 è più lento di NTFS ? Non è per caso che l'applicativo Linux per qualche motivo ci mette più tempo ad avviarsi dell'applicativo Windows ?
            E' lento nella creazione di finestre delle
            toolbar.Cosa c'entrano le finestre e la toolbar con X ?Le finestre sono gestite dal window manager e non dal server grafico. Sotto Linux esistono WM veloci e WM lenti. Certo che se tu fai un'installazione standard di una Mandrake come WM ti ritrovi KDE, che se da un lato è molto potente, dall'altro è un chiodo. Prova altri WM e vedrai che differenza.
            (migliore integrazione con le risorse, GDI,
            ram, ecc..)?????
            E' lento nell'avvio di un programma.Dipende dal programma.... certo che se confronti l'avvio di Mozilla in confronto all'avvio di IExplorer (per buona parte già caricato in memoria...) o casi del genere....
            E' inconcepibile che il disco lavori anche
            se stai soltanto esplorando il menu du
            avvio!!!!Certo che lo trovo inconcepibile... infatti a me non avviene....
      • KerNivore scrive:
        Re: [molto OT] Nuovo X server!!!
        - Scritto da: Anonimo
        non devono migliorare gi effetti grafici....
        sinceramente poco mi importa che ci siano
        gli effetti di trasparenza, ecc......

        Devono migliorare l'integrazione con il
        kernel, le risorse, il file system !

        Oggi XServer è una bella interfaccia grafica
        per linux, a volte mi sembra di lavorare con
        windows 3.1 !!Mi sa che te non hai capito molto di cosa e' X e di come funziona.
        • Anonimo scrive:
          Re: [molto OT] Nuovo X server!!!

          Mi sa che te non hai capito molto di cosa e'
          X e di come funziona.Sò che è un programma che gira sotto linux. E questo basta.Esattamente come era win 3.1 con dos.Secondo me il paragone è calzante.
          • KerNivore scrive:
            Re: [molto OT] Nuovo X server!!!
            - Scritto da: Anonimo

            Mi sa che te non hai capito molto di cosa
            e'

            X e di come funziona.

            Sò che è un programma che gira sotto linux.
            E questo basta.

            Esattamente come era win 3.1 con dos.

            Secondo me il paragone è calzante.Beh, direi che quindi possiamo paragonare X a qualsiasi altro programma che giri sotto linux e sparare vaccate a caso, no ?Non ti sembra un po poco ? Ti consiglio di darti una studiata a come vengono gestite le GUI in UNIX/Linux e _poi_ tornare a dare giudizi tecnici su come si possono migliorare le cose.Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: [molto OT] Nuovo X server!!!
            - Scritto da: Anonimo

            Mi sa che te non hai capito molto di cosa
            e'

            X e di come funziona.

            Sò che è un programma che gira sotto linux.
            E questo basta.

            Esattamente come era win 3.1 con dos.

            Secondo me il paragone è calzante.Benissimo, allora partiamo da qui.Ora misuriamo la distanza in anni luce tra dos e linuxe riportiamola sul piano della gui, ottenendo all'incircala distanza tra X e win3.1
    • Anonimo scrive:
      XFCE.... QUESTO SI CHE ' LEGGERO !!
      - Scritto da: Anonimo
      Per tutti gli smanettoni di Linux che
      bestemmiavano ..........http://www.xfce.org/en/screenshots.htmlquesto SI che e' un signor server X... leggero, facile da usare, bello, stabile, richiede poche risorse...
      • Anonimo scrive:
        Re: XFCE.... QUESTO SI CHE ' LEGGERO !!
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Per tutti gli smanettoni di Linux che

        bestemmiavano ..........


        http://www.xfce.org/en/screenshots.html

        questo SI che e' un signor server X...
        leggero, facile da usare, bello, stabile,
        richiede poche risorse...Guarda che xfce è un (ottimo) window/desktop manager e non un server X........
    • Anonimo scrive:
      Re: [molto OT] Nuovo X server!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Per tutti gli smanettoni di Linux che
      bestemmiavano contro il "mostro" XFree86,... se ne andassero a quel paese, perche' non hanno capito niente di cosa sia X11.
  • Anonimo scrive:
    Vediamo un po'
    Linux e' pronto per il desktop ? non del tutto; potrebbe esserlo del tutto se solo ci fossero nelle varie distro un modo per installare i driver delle periferiche come in windows.A mio dire e' la vera e unica mancanza per l'utenza casalinga.L'installazione del software tramite il punta e cliccka e' una cosa ormai raggiunta dalle distro user oriented (UO)La configurazione del desktop in maniera punta e clicka c'e'La configurazione della risoluzione, e' ormai comparsa in maniera grafica su tutte le distro UOOpenOffice 1.1 e' un prodotto veramente maturoMozilla e i vari programmi per la posta elettronica e la enorme disponibilita' di programmi per le rete rendono linux il sistema ideale per navigare (io reputo InternetExplorer poco piu' che un bidone, ma va beh)Mplayer, Totem, Xine sono tra i piu' belli lettori multimediali che io abbia mai visto (MPlayer in primis)Ho provato personalmeno CrossoverOffice e posso affermare che lavora bene, fa girare senza problemi quasi tutto, non sono riuscito ad installare Autocad, coreldraw e 3dstudio MAX, ma per il resto non ho avuto problemi (Office, DreamWeaver, Flash, Internet Explorer e tutti i programmini che si trovano in giro per la rete)Programmi per il montaggio video ce ne sono abbastanza, ma non mi propongo in merito non avendoli provati direttamente, ma dalle feautures e dagli screenshot, non sembrano maleQuindi alla fine, la vera mancanza non e' tanto nel sistema operativo stesso, ma dagli accordi commerciali e li purtroppo vince il + famoso, e quindi ci vorra tempo per fa si che certe cose ingranino (non poco purtroppo)Ci vorra' poi altro tempo per il cambiamento di ottica che ha la gente: "Computre = Windows"Se solo nei prossimi mesi/anni le aziende + blasonate di software specifico dei vari settori, faranno programmi per lo meno compatibili con linux (ovvero sia utilizzabili anche tramite wine/CrossOffice) allora linux sara' veramente pronto.Pero "tecnologicamente" si puo' dire quindi che LInux, a parte la reale mancanza di una configurazione semplificata a prova di utonto per i "driver" non manca di nulla per essere veramente pronto ai desktop domestici, mentre lo e' gia' al 100% per gli uffici.Saluti Yatta (linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Vediamo un po'
      Sono d'accordo con te, perfettamente!!La cosa che manca veramente è la possibilità di installare driver per le periferiche con pochi click ma soprattutto di fare modifiche al funzionamento della periferica con pochi click!!Per dirne una, abilitare nView sulla mia GeForce richiede due click su Windows, una modifica a XF86Config-4 e riavvio del server X su Linux.. questo è accettabile per me che mi ritengo uno 'smanettone' ma non se si vuole far si che Linux diventi un SO consumer.Ma poi: una casa produttrice di hardware con quale framework dovrebbe scrivere il driver, qt, gtk+, tcl-tk etc. etc. etc. è la troppa eterogeneità a scoraggiare le aziende!!Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Vediamo un po'
        Che li facciano mo in gtk mo in qt non cambia molto, visto che per una cosa o per l'altra entrambe le librerie sono installate in tutti i sistemi linux che fanno uso di applicativi grafici (in quali distro useroriented non sono presenti entrambe?)Che si scelgano la loro libreria preferita !!
        • Anonimo scrive:
          Re: Vediamo un po'
          Il problema è che le aziende hanno bisogno di certezze..devono sapere con certezza che la libreria per l'interfaccia grafica del sistema operativo linux è la libreria x o la libreria y, non "vogliono" sapere che possono scriverla sia con x che con y perchè non vogliono incertezza.Non sono io che la penso così xkè a me va benissimo quel che affermi tu ma purtroppo il mondo va così e si ci deve adattare.Tra l'altro ogni distro ha un proprio tool per la gestione del sistema.. il mio driver con quale tool dovrà integrarsi, con quello di SUSE o con quello di RedHat o di Mandrake ?e che sono fesso a scrivere un driver che si integra con tutti e tre i tool ? chi me lo paga il tempo perso ? questa integrazione tra tool e driver è qualcosa che vuole l'utente (che che se ne voglia è comodo avere un tool centralizzato di gestione del sistema) e che vogliono le aziende che magari potrebbero essere interessate a scrivere dei driver anche per linux.La soluzione sarebbe quella di unificare questi tool di gestione in un unico tool da integrare in KDE o GNOME od entrambi, in modo da averli su ogni distro. Ma questo richiederebbe una maggiore aderenza delle varie distro a LSB (Linux Standard Base) ed una maggiore coerenza in termini di configurazione (vedi run-levels su slackware e redhat..) ma anche e soprattutto nella gestione del file-system (KDE va installato su /usr o su /opt ?). Come vedi i problemi da affrontare per rendere linux appetibile per il mercato consumer sono tanti e le varie distro non sembrano essere veramente interessate a ciò, visto che la maggior parte o vengono vendute (SUSE) o rinunciano al settore desktop per il più proficuo settore dei server (RedHat).Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Vediamo un po'
            - Scritto da: Anonimo
            Il problema è che le aziende hanno bisogno
            di certezze..devono sapere con certezza che
            la libreria per l'interfaccia grafica del
            sistema operativo linux è la libreria x o la
            libreria y, non "vogliono" sapere che
            possono scriverla sia con x che con y perchè
            non vogliono incertezza.esiste il link statico. E poi stai parlando diaziende che producono e vendono software,o di aziende che lo usano?
            Non sono io che la penso così xkè a me va
            benissimo quel che affermi tu ma purtroppo
            il mondo va così e si ci deve adattare.
            Tra l'altro ogni distro ha un proprio tool
            per la gestione del sistema.. il mio driver
            con quale tool dovrà integrarsi, con quello
            di SUSE o con quello di RedHat o di Mandrake
            ?se uno impara a configurare a basso livello,saprai usare tutti i tool, perche' tutti non fannoaltro che scrivere la giusta entri nel giustofile di configurazione. E stiamo parlando difile di configurazione ASCII, non di registri Windows...
            e che sono fesso a scrivere un driver che si
            integra con tutti e tre i tool ? chi me lo
            paga il tempo perso ? questa integrazione
            tra tool e driver è qualcosa che vuole
            l'utente (che che se ne voglia è comodo
            avere un tool centralizzato di gestione del
            sistema) e che vogliono le aziende che
            magari potrebbero essere interessate a
            scrivere dei driver anche per linux.L'integrazione dei tool non e' possibile farla; tempofa usci Linuxconf, e inizialmente molte distribuzionil'adottarono. Ma poi tutte passarono a toolYast per SUSE, Mandrake MCC, etc., abbandonandoprogressivamente linuxconf.
            La soluzione sarebbe quella di unificare
            questi tool di gestione in un unico tool da
            integrare in KDE o GNOME od entrambi, in
            modo da averli su ogni distro. Ma questo
            richiederebbe una maggiore aderenza delle
            varie distro a LSB (Linux Standard Base) ed
            una maggiore coerenza in termini di
            configurazione (vedi run-levels su slackware
            e redhat..) ma anche e soprattutto nella
            gestione del file-system (KDE va installato
            su /usr o su /opt ?). Come vedi i problemi
            da affrontare per rendere linux appetibile
            per il mercato consumer sono tanti e le
            varie distro non sembrano essere veramente
            interessate a ciò, visto che la maggior
            parte o vengono vendute (SUSE) o rinunciano
            al settore desktop per il più proficuo
            settore dei server (RedHat).Sei i prodotti fossero OpenSource, non farebbedifferenza se KDE e relative applicazioni devono esserein /usr o /opt o in /usr/local, etc., perche' sarebbela distribuzione stessa a fornirle nei giusti percorsi. Ilsale di Linux, e' proprio quello che non c'e' un modounico di fare le cose, e cio' porta all'innovazionedelle distribuzioni, altrimenti saremmo ancoratutti fermi alla Slackware 2.2. L'utentedeve capire che il successo di Linux, e' proprioofferto da questa possibilita': i binari sono solo unsottoprodotto: se volete limitarvi al classico:- scarico- installo-
            setup- aggiorno il driver perche' l'ho scaricato dal sito del produttore, dunque e' migliore di quello precendente- aargh mi si e' incasinato il sistema, riscarico e reinstallo...- troppo tardi, meglio formattare e reinstallare tutto dall'inizio...allora tanto vale rimanere su Windows..., o passarea MacOS X.
            CiaoSe i driver sono OpenSource, che siano Mandrake,RedHat, Suse o vattelapesca Linux, non fa differenza,perche' la distribuzione li supportera'.Purtroppo (o meglio per fortuna) nel mondoLinux sono questi i driver che "funzionano" veramentein modo stabile. Se io prendo un controller RAID IDE3Ware da 300 Euro e vedo che i suoi driver sononel kernel standard, ne comprero' degli altriappena ne avro' bisogno. Ma sevedo che un driver e' supportato solo da un modulettoper kernel, compilato 4 anni fa su una RedHat 6.0e disponibile solo in un angolo recondito dellaversione taiwanese del sito, allora quell'hardwarefinira sicuramente sulla mia lista nera...
          • MemoRemigi scrive:
            Re: Vediamo un po'
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo
            Ma se
            vedo che un driver e' supportato solo da un
            moduletto
            per kernel, compilato 4 anni fa su una
            RedHat 6.0
            e disponibile solo in un angolo recondito
            della
            versione taiwanese del sito, allora
            quell'hardware
            finira sicuramente sulla mia lista nera...ROTFL !!!Purtroppo certi asini di produttori rilasciano i driver solo in questo modo !
  • Anonimo scrive:
    che tristezza
    queste distro con il kde ulteriormente smaneggiato per somigliare al desktop di windows sono di una tristezza nauseabonda... ma perchè bisogna per forza di cose percorrere la strada della imitazione? che pena... tutte queste cose non fanno altro che abbassare e corrompere la dignità e la individualità di linux
    • Anonimo scrive:
      Re: che tristezza

      Scritto da: Anonimo
      queste distro con il kde ulteriormente
      smaneggiato per somigliare al desktop di
      windows sono di una tristezza nauseabonda...
      ma perchè bisogna per forza di cose
      percorrere la strada della imitazione? che
      pena... tutte queste cose non fanno altro
      che abbassare e corrompere la dignità e la
      individualità di linuxSono d'accordo.Ma più che altro si tenta di snaturare quella che è la vera posizione di linux... ossia il mercato server. Linux per come è non può essere un desktop per i cosiddetti utonti... e non saranno certo nuove interfacce grafiche + carine che faranno spopolare linux in questo mercato. Questo deve essere ben chiaro se no si fa un buco nell'acqua.Ma a quanto vedo in molti non lo hanno ancora capito.
      • Anonimo scrive:
        Re: che tristezza
        - Scritto da: Anonimo

        Sono d'accordo.
        Ma più che altro si tenta di snaturare
        quella che è la vera posizione di linux...
        ossia il mercato server. Linux per come è
        non può essere un desktop per i cosiddetti
        utonti... e non saranno certo nuove
        interfacce grafiche + carine che faranno
        spopolare linux in questo mercato. Questo
        deve essere ben chiaro se no si fa un buco
        nell'acqua.Giustissimo. D'altronde il mio boss ripete spesso una cosa sacrosanta "Hanno fatto l'errore di mettere un PC su ogni scrivania, ora la vedo dura fare marcia indietro col palladium o comecazzosichiama la nuova via di mezzo tra una consolle e un set-top box. Ma DOVRANNO farlo". L'unico modo per vendere zilioni di SO agli utonti è proprio quello, non cercare di convincere la gente porta per porta e casa per casa con i pandorini animati. Gli sbatti in mano un bel set-top box con SO inchiavardato a dovere, e tutto si gioca a monte negli accordi con i fornitori di HW. Tanto nel mondo SOHO/home quelli che hanno DAVVERO bisogno di un PC sono una ristrettissima minoranza, e possono sempre installarsi da soli linux, *BSD o un qualsiasi dinosauro abandonware ultrafigo tipo BeOS.
    • Anonimo scrive:
      Re: che tristezza
      Forse perchè non si sa più cosa fare per convincere la gente? Magari copiando l'interfaccia... chissà.
      • debianaro scrive:
        Re:che tristezza
        - Scritto da: Anonimo
        Forse perchè non si sa più cosa fare per
        convincere la gente? Magari copiando
        l'interfaccia... chissà.non entro nel merito di xandros anche perche non l'homai utilizzata,dico solo che gnome2.4 spacca il culo ai passerie non è per niente fricchettona :) Linux su desktop è gia una realta per moltissima gente.
        • Anonimo scrive:
          Re:che tristezza

          non entro nel merito di xandros anche perche
          non l'ho
          mai utilizzata,dico solo che gnome2.4 spacca
          il culo ai passeriE anche se fosse ?Forse non hai capito che non è l'interfaccia il problema di linux !Il problema è che in linux l'interfaccia è un programma che gira come qualunque altro, mentre su windows l'interfaccia è il sistema operativo vero e proprio !Questa è la differenza inaccettabile fra i 2 sistemi !
          e non è per niente fricchettona :)
          Linux su desktop è gia una realta per
          moltissima gente.Risulta solo a te. Il 95 % dei desktop è windows... stop.
          • debianaro scrive:
            Re: Oh mamma mia
            - Scritto da: Anonimo
            Il problema è che in linux l'interfaccia è
            un programma che gira come qualunque altro,
            mentre su windows l'interfaccia è il sistema
            operativo vero e proprio !Holy god ,il fatto che windows ha il kernel sfinestratolo rende un sistema operativo piu decente ? ma cosa cavolo dici .....telinit 5 di default e non vedi piu la shell tanto semplice.se vogliamo fare i pignoli avere un SO che disegnale primitive grafiche nel kernel space (Windows ) è unacazzata.
            Questa è la differenza inaccettabile fra i 2
            sistemi !capisco che è tardi ma una troiata simile potevi risparmiartela :)se Linux lo concepisci come un unico blocco ala windowsvuol dire che non hai capito il concetto di piattaforma distribuizioni e sopratutto controllo....
            Risulta solo a te. Il 95 % dei desktop è
            windows... stop.Fosse anche lo 0,1% per quel mondo, io ti dico cheLinux è gia una realta' desktop.il mestiere dell'evangelista lo lascio a qualcunaltro.
          • Anonimo scrive:
            Re:che tristezza
            - Scritto da: Anonimo

            non entro nel merito di xandros anche
            perche

            non l'ho

            mai utilizzata,dico solo che gnome2.4
            spacca

            il culo ai passeri

            E anche se fosse ?
            Forse non hai capito che non è l'interfaccia
            il problema di linux !
            Il problema è che in linux l'interfaccia è
            un programma che gira come qualunque altro,
            mentre su windows l'interfaccia è il sistema
            operativo vero e proprio !
            Questa è la differenza inaccettabile fra i 2
            sistemi !Beh... dai...E' inaccettabile in ambito server...In ambito desktop non è il massimo avere l'interfaccia in kernel space, ma ci si può turare il naso ed accettare la cosa...Ah.... ma forse intendevi il contrario.... e quali sarebbero le motivazioni tecniche del tuo ragionamento ?

            e non è per niente fricchettona :)

            Linux su desktop è gia una realta per

            moltissima gente.

            Risulta solo a te. Il 95 % dei desktop è
            windows... stop.Certo che se sono queste le tue motivazioni tecniche....
        • Anonimo scrive:
          Re:che tristezza
          Si si per carità. Fatto sta che la corsa all'imitazione di Windows (graficamente parlando) è ridicola.
      • Akiro scrive:
        Re: che tristezza
        quando ci sono persone inesperte che non vedono oltre le fette di salame ke hanno sugli okki...(linux)
    • LaNberto scrive:
      Re: che tristezza
      - Scritto da: Anonimo
      queste distro con il kde ulteriormente
      smaneggiato per somigliare al desktop di
      windows sono di una tristezza nauseabonda...
      ma perchè bisogna per forza di cose
      percorrere la strada della imitazione? Perché per avere un'interfaccia usabile, evoluta, consistente e realmente facile non serve un manipolo di geek sparsi, ma serve un fortissimo coordinamento che parta dal basso e coinvolga fino al più infimo sviluppatore dul più piccolo shareware.Per intendersi, questa cosa non è riuscita nemmeno a MS, figurati agli sviluppatori sbandati Linux
      • debianaro scrive:
        Re: che tristezza
        - Scritto da: LaNberto
        Perché per avere un'interfaccia usabile,
        evoluta, consistente e realmente facile non
        serve un manipolo di geek sparsi,anche a te:GNOME 2.4 è una desktop della madonna è evoluto consistente e veramente facile da utilizzare.Io come altre persone lo utilizziamo per lavorarenavigare ascoltare musica chattare e chi ne ha piu ne metta.ha parecchi concetti nuovi, ed è facilissimo svilupparcisopra nuovi applicativi grazie alla marea di bindingdal python al perl fino al java o c++.certo che se fai il prevenuto è inutile......
        Per intendersi, questa cosa non è riuscita
        nemmeno a MS, figurati agli sviluppatori
        sbandati Linuxsia GNOME che KDE stanno unendo le loro forze perrendere i desktop interoperabili ci sono un sacco di papere roadmap ben precise e un Team QA talmente vastoche nemmeno microsoft puo permettersi.ma tu lo sai quante gente va bugzilla.gnome.org e postale patch ? qui di sbandati ci stanno solo i fenomeni che non accettanola palese sconfitta di windows in tutti i campi informatici.
  • Anonimo scrive:
    Sempre la solita minestra riscaldata!
    Come al solito l'ennesima news su linux che tenta di scalare il mercato desktop.Mi fanno quasi pena coloro che allo stato attuale dello sviluppo di linux si illudono che una tale cosa sia possibile.I classici utonti non sono persone adatte all'utilizzo di linux, ne tantomeno hanno voglia di studiare per imparare ad usarlo... forse i guru del pinguino non si sono resi conto che il pc per alcuni è un mezzo, non un fine.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre la solita minestra riscaldata
      è davvero pazzesco voler dare in mano un sistema come linux alla casalinga... in pratica l'idea è questa: con una interfaccia simile a quella di windows allora anche linux diventa come windows... peccato che l'architettura sia un po' diversa
      • Anonimo scrive:
        Re: Sempre la solita minestra riscaldata
        - Scritto da: Anonimo
        è davvero pazzesco voler dare in mano un
        sistema come linux alla casalinga... in
        pratica l'idea è questa: con una interfaccia
        simile a quella di windows allora anche
        linux diventa come windows... peccato che
        l'architettura sia un po' diversaDire un po diversa è dire poco !Windows è stato concepito ed è nato come sistema operativo "FACILE"... questo è stato il segreto del suo successo... e purtroppo linux non è cosi... linux è parente di unix, il quale è tutto tranne che user friendly.
        • KerNivore scrive:
          Re: Sempre la solita minestra riscaldata

          linux è parente di unix,
          il quale è tutto tranne che user friendly. UNIX _is_ user friendly. It's just selective about who its friends are.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sempre la solita minestra riscaldata
            - Scritto da: KerNivore

            UNIX _is_ user friendly. It's just selective
            about who its friends are.0,1% di friends :-D
          • KerNivore scrive:
            Re: Sempre la solita minestra riscaldata
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: KerNivore



            UNIX _is_ user friendly. It's just
            selective

            about who its friends are.

            0,1% di friends :-D No, sono un po di piu'.Di solito dalla categoria non fanno parte i lamer che calcolano la penetrazione di mercato di un sistema operativo dai log dei webserver...
        • Anonimo scrive:
          Re: Sempre la solita minestra riscaldata
          l'unico unix user friendly che ho visto fino ad ora è mac os x... bisognerebbe fare qualcosa di simile anche su linux se si volesse renderlo davvero adatto al desktop...
        • MemoRemigi scrive:
          IL GENIO DI TURNO !
          - Scritto da: Anonimo
          Dire un po diversa è dire poco !
          Windows è stato concepito ed è nato come
          sistema operativo "FACILE"... questo è statoAh si si, infatti windows nasce dal dos e bisogna ammetterlo, era proprio facile il dos eh ?Anche WinNT 3.51 era facile eh ?E il MacOS 6 invece ? Uhhh difficilissimo quello !
          il segreto del suo successo... e purtroppo
          linux non è cosi... linux è parente di unix,
          il quale è tutto tranne che user friendly. MacOS è parente di unix, il quale è tutto tranne che user friendly.AHAHAHHAHAHAHAHAQuindi MacOS X (panther) è difficilissimo da usare vero ?KDE e Gnome poi non parliamone !Ma va la va la !
    • avvelenato scrive:
      Re: Sempre la solita minestra riscaldata
      in linea di massima non hai torto, ma esiste una categoria di utenti tenuta ad usare sempre determinati applicativi (esempio stupido: la segretaria.): ebbene questi non noterebbero neanche la differenza tra un SO diverso dall'altro, una volta che gli spieghi come raggiungere l'applicativo e come chiuderlo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sempre la solita minestra riscaldata
        - Scritto da: avvelenato
        in linea di massima non hai torto, ma esiste
        una categoria di utenti tenuta ad usare
        sempre determinati applicativi (esempio
        stupido: la segretaria.): ebbene questi non
        noterebbero neanche la differenza tra un SO
        diverso dall'altro, una volta che gli
        spieghi come raggiungere l'applicativo e
        come chiuderlo.Sono assolutamente d'accordo con te.... non serve aggiungere altre parole.Aldo
      • Anonimo scrive:
        Re: Sempre la solita minestra riscaldata
        - Scritto da: avvelenato
        in linea di massima non hai torto, ma esiste
        una categoria di utenti tenuta ad usare
        sempre determinati applicativi (esempio
        stupido: la segretaria.): ebbene questi non
        noterebbero neanche la differenza tra un SO
        diverso dall'altro, una volta che gli
        spieghi come raggiungere l'applicativo e
        come chiuderlo.Anni e anni di studio e lavoro sul progetto Linux e tutto quello che Torvalds è riuscito a ottenere è un sistema operativo per segretarie... ROTFL!!! :DCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre la solita minestra riscaldata!
      Mio figlio di 8 anni usa indistintamente win 2000 e mandrake 9.1.Non si e mai accorto della differenza. Per lui sono solo dei nomi.Anche mia moglie usa entrambi i S.O. senza problemi.Io personalmente trovo piu semplice mandrake di XP.:)
      • Anonimo scrive:
        E la fascia subito superiore?
        Vero che la segretaria una volta che gli insegni a far partire e a usare KWord o Writer o Star Office o MS Word, dovrebbe bene o male riuscire ad usarli tutti...Vero che se gli insegni ad usare Outlook o Evolution o KMail dovrebbe riuscirli ad utilizzare...Solo che il punto debole dei sistemi Linux è la fascia subito superiore: Gli installatori, I Negozianti e i tecnici...Non sono laureati in informatica e quindi non riescono a superare i problemi che gli si presentano quando installano una qualsiasi distribuzione linux... figuriamoci i negozianti e i tecnici. Non riescono a valutare o a sapere in anticipo se riusciranno a risolvere questo o quel problema o se un certo accessorio funzionerà su una certa distribuzione...Questo li disincentiva molto e quindi senza il loro supporto Linux è destinato a non raggiungere l'utente finale...Dato che Linux a causa della sua architettura e per la filosofia che c'è dietro non riuscirà mai ad essere "semplice e immediato" dubito che riuscirà ad essere appetibile per i venditori....
        • LaNberto scrive:
          Re: FUD gratuito ?
          - Scritto da: MemoRemigi
          Hai solo espresso TUE OPINIONI PERSONALI
          senza apportare il minimo esempio, una
          minima testimonianza.
          Potrei dire l'esatto opposto di quello che
          hai detto te mantenendo il tuo stesso
          livello di credibilità.Appunto, lui ha motivato (e bene) le sue ragioni, tu hai solo sfottuto
          Vai a fare fud da qualche altra parte per
          piacere.Appunto
          • MemoRemigi scrive:
            Re: FUD gratuito ?
            - Scritto da: LaNberto
            Appunto, lui ha motivato (e bene) le sue
            ragioni, tu hai solo sfottutoMi consenta... ma lui NON HA MOTIVATO una emerita fava.Ripeto, ha SOLO espresso opinioni personali.Io ho evitato di farlo per non abbassarmi al suo livello.D'altronde cosa pretendevi, che gli rispondessi apportando motivazioni tecniche ?Non ne valeva la pena visto la persona a cui rispondevo. (non ci credi ? vai a vedere il suo profilo, il suo sito tanto pubblicizzato e soprattutto la qualità dei suoi post precedenti.).


            Vai a fare fud da qualche altra parte per

            piacere.

            AppuntoIo non ho fatto fud.Lui si.Tu ?
          • LaNberto scrive:
            Re: FUD gratuito ?
            io ho espresso un opinionequesto è FUD?
          • MemoRemigi scrive:
            Re: FUD gratuito ?
            - Scritto da: LaNberto
            io ho espresso un opinione

            questo è FUD?No, ma se la esprimi in un certo modo esponendola come se fossero verità inconfutabili, senza apportare la minima motivazione/prova allora diventa fud.Io posso dire:"uindos fa schifo"e questa è una mia opinione, ma posso anche dire:"Dall'esperienza maturata pare che windows sia effettivamente un problema altamente instabile che rende inutilizzabile l'uso continuativo del proprio personal computer. Pertanto se ne sconsiglia altamente l'uso a tutti coloro che devono effettuare operazioni delicate e che devono trattare dati importanti, pena il rischio di perdere i propri dati."questo invece era un FUD bello e buono.Se infine al testo sopra ci aggiungo:"La nota società pincopallino.com che si occupa di testing approfondito di sistemi operativi, indica infatti al seguente URL che Window sentra in crisi nelle situazioni riportate...."Alora diventa una opinione ragionevole e motivata da fatti e prove concrete.
          • Anonimo scrive:
            memo, mechano lasciate perdere...
            ...date retta, non siete sufficientemente esperti, siete solo degli incompetenti senza qualifica che parlano di qualcosa che non conoscono bene...Uno fà il muratore, l'altro il barista e parlate di informatica?Basta leggere la vostra scheda e i vostri post per capire... nozioni tecniche?$ cat memo_e_mechano_nozioni_tecniche(null)$Parlano di Linux e di Windows e non sono neanche laureati in informatica...fanno valutazioni sul mercato informatico e sono arrivati ieri...Roba da Matti...
          • Anonimo scrive:
            Re: memo, mechano lasciate perdere...
            scia perdere memo, ci sono tantimodi per sbattere via inutilmente iltempo, dare retta a quello è forseil peggiore
        • Anonimo scrive:
          Re: FUD gratuito ?

          Hai solo espresso TUE
          OPINIONI PERSONALI
          senza apportare il minimo esempio, una
          minima testimonianza.cosa che tu fai di continuo
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre la solita minestra riscaldata
      - Scritto da: Anonimo
      Come al solito l'ennesima news su linux che
      tenta di scalare il mercato desktop.e ne troverai ancora molte di queste notizie, finché non sentirai parlare dell'avvenuta scalatapreparati: linux non è una moda passeggera, ma ha lo stesso modello di diffusione di Internet.
  • php_inside scrive:
    Essedì: Windows XP Professional: 427,20
    Disponibile a partire dal 9 dicembre, Xandros Desktop 2.0 sarà disponibile al prezzo di 39 dollari per la Standard Edition e di 89 dollari per la Deluxe Edition.Bene, avete un sistema operativo Desktop funzionante, forse non proprio a livello Windows, ma molto molto simile e costa molllllllltoooooooo meno!Da essedì Windows XP Pro costa 427 euro ivato .... quello OEM 169,20 !Vi faccio un esempio concreto che mi è successo non poco tempo fa, un cliente ha installato di default windows XP professional e il programma che ha comprato per tanti $$$ è certificato solo per windows 2000 ... bene, il cliente mi chiede di comprare windows 2000 per far funzionare un terminale... vado da essedì (uno dei pochi negozi, IMHO, quasi decenti) e il prezzo del 2000 era ed è 412,80 ?! !!!Fate un po' voi... alla fine se ne è uscito con una bella copia piratata... naturalmente io non mi sono assunto nessuna responsabilità e ha fatto tutto lui! Quindi quando voi dite che Windows è più conveniente di Linux vuol dire che la vostra licenza ho ve l'hanno incuccata al momento dell'aquisto o non l'avete proprio aquistata!Con questo 3d voglio solo anticipare i troll di turno con i loro messaggini "Linux ve lo pagate" o "Linux fortuna che era gratiz" o "Esiste ancora la GPL?" etc etcCmq peccato abbiano messo solo uno screenshot http://www.xandros.com/images/ss_xdsk_v2.jpgE non sembra promettere male, daltronde se continuano a svilupparlo vuol dire che qualcuno lo avrà aquistato!Forza Linux
    • Anonimo scrive:
      Re: Essedì: Windows XP Professional: 427,20
      Interessante notare come si faccia di tutto per assomigliare a Windows. Evidentemente le doti del Pinguino sono troppo nascoste, per apparire agli occhi dell'utente comune.
      • KerNivore scrive:
        Re: Essedì: Windows XP Professional: 427
        - Scritto da: Anonimo
        Interessante notare come si faccia di tutto
        per assomigliare a Windows. Evidentemente le
        doti del Pinguino sono troppo nascoste, per
        apparire agli occhi dell'utente comune.No. E' l'utente comune che e' troppo stupido per vedere oltre l'interfaccia che ha davanti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Essedì: Windows XP Professional: 427

          No. E' l'utente comune che e' troppo stupido
          per vedere oltre l'interfaccia che ha
          davanti.oppure non gli e ne può frega de meno .....
          • KerNivore scrive:
            Re: Essedì: Windows XP Professional: 427
            - Scritto da: Anonimo


            No. E' l'utente comune che e' troppo
            stupido

            per vedere oltre l'interfaccia che ha

            davanti.


            oppure non gli e ne può frega de meno .....Infatti nessuno ha detto che gliene dovrebbe interessare qualcosa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Essedì: Windows XP Professional: 427,20
      - Scritto da: php_inside
      Vi faccio un esempio concreto che mi è
      successo non poco tempo fa, un cliente ha
      installato di default windows XP
      professional e il programma che ha comprato
      per tanti $$$ è certificato solo per windows
      2000 ... anche io un programma pagato tanti $$$ (Maya), non riesco a farlo girare sotto Linux.. e non per colpa del programma! A me interessa far girare quel maledetto programma e non mi interessa sapere nulla di kernel e di come si ricompila, e non ho tempo da perdere per studiarlo, visto che sarebbe tempo prezioso sottratto al lavoro! MHA!(apple)
      • Anonimo scrive:
        Re: Essedì: Windows XP Professional: 427
        - Scritto da: Anonimo
        anche io un programma pagato tanti $$$
        (Maya), non riesco a farlo girare sotto
        Linux.. e non per colpa del programma!Ma se è stato programmato per "girare" sotto un altro OS, cosa vuoi da Linuzzo? :)(linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: Essedì: Windows XP Professional: 427
          - Scritto da: Anonimo
          Ma se è stato programmato per "girare" sotto
          un altro OS, cosa vuoi da Linuzzo? :)Maya e multipiattaforma, e sotto linux "dovrebbe" girare una meraviglia, ovvero dopo aver lanciato il rendering non si corre il rischio (come su win) di tornare di fronte al computer dopo ORE, sicuri del fatto che ha portato a termine il lavoro, e dover bestemmiare perchè il PC è andato in crash..
          • Anonimo scrive:
            Re: Essedì: Windows XP Professional: 427
            Maya esiste per diverse piattaforme; per essere un solo programma multipiattaforma dovrebbe essere in Java, il chè rallenterebbe non di poco Maya.Prendi (come fai tu), la vers. per Linux e girerà tranquillamente.
          • Anonimo scrive:
            luoghi comuni

            sicuri del fatto che ha portato a termine il lavoro, e dover
            bestemmiare perchè il PC è andato in crash..Avanti con i luoghi comuni. Che OS avete in azienda, Windows 3.1? 95? Dai su, passate al 2000 oppure a XP. Configurateli come configurereste Linux, cioè con attenzione. Le schermate blu e i crash non spariranno all 100% (del resto manco Linux e Mac sono perfetti) ma un buon 99% non ve lo leva nessuno.Noi sono due anni e mezzo circa che lavoriamo sia con Linux che con Mac (Os 9 e poi X) e Win (2000 e XP). Tutti e tre, occasionalmente, rompono i coglioni per un motivo o per l'altro. Dovendo scegliere quale dei tre sia il più "performante" direi che si equivalgono. Ovviamente considerando ogni OS nel suo ambito.
          • Anonimo scrive:
            Re: luoghi comuni
            Con i programmi di grafica 3d la faccenda e' diversa...ti assicuro che anche in sistemi iperstabili con qualunque altro programma, quando usi un programma 3d e mandi in render una scena a piu' frames,che arriva ad usarti tutta la memoria, spesso e volentieri l'applicativo ti si inchioda. Se invece fai calcolare un solo frame va' senza problemi... ora senza voler polemizzare, i casi son due. O e' il programma scritto con il culo, o e' il garbage collector del S.O. che non esiste o non funziona e a memoria frammentata tutto finisce in m***a...Cya
          • Mechano scrive:
            Re: luoghi comuni
            - Scritto da: Anonimo
            problemi... ora senza voler polemizzare, i
            casi son due. O e' il programma scritto con
            il culo, o e' il garbage collector del S.O.
            che non esiste o non funziona e a memoria
            frammentata tutto finisce in m***a...La CPU!!!!!!!!!Se la ventola non e' efficiente nell'uso normale il PC e' stabile ma durante la compilazione di programmi o il rendering ti crasha.Anche la qualita' dei componenti e dei chip di memoria si vede in queste fasi, non e' solo il S.O. Aio avevo un K7 che non mi compilava il kernel su Linux, come faceva un sacco di sbavature e difetti durante il rendering con Win e Caligari Truespace.Cambiata la ventolona con una migliore il PC e' diventato un altro in quanto a stabilita'. Eppure quella che c'era non era mica piccola (dissipatore e ventola stessa).Sono ottime quelle nuove interamente in rame, oppure i sistemi a pompa di calore.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
          • Anonimo scrive:
            Re: luoghi comuni
            - Scritto da: Mechano

            problemi... ora senza voler polemizzare, i

            casi son due. O e' il programma scritto
            con

            il culo, o e' il garbage collector del
            S.O.

            che non esiste o non funziona e a memoria

            frammentata tutto finisce in m***a...

            La CPU!!!!!!!!!

            Se la ventola non e' efficiente nell'uso
            normale il PC e' stabile ma durante la
            compilazione di programmi o il rendering ti
            crasha.Condivido. I programmi di rendering utilizzano molto intensamente la CPU e di conseguenza la scaldano moltissimo, e se non è raffreddata più che ottimamente si inchioda che è una bellezza.
          • Giambo scrive:
            Re: luoghi comuni
            - Scritto da: Anonimo
            Dai su, passate al 2000 oppure a XP. Configurateli come
            configurereste Linux, cioè con attenzione.Microsoft Windows 2000 [Version 5.00.2195](C) Copyright 1985-2000 Microsoft Corp.C:\
            make dep clean bzlilo modules modules_install'make' is not recognized as an internal or external command,operable program or batch file.C:\
            D'Oh :-O !Vorrei, fortissimamente vorrei che non si crashasse explorer.exe una dozzina di volte al giorno. E' seccante quando hai decine di foldes aperti ...
          • Anonimo scrive:
            Convinci i Linuxiani...

            Avanti con i luoghi comuni. Che OS avete in
            azienda, Windows 3.1? 95? Dai su, passate al
            2000 oppure a XP. Configurateli come
            configurereste Linux, cioè con attenzione.
            Le schermate blu e i crash non spariranno
            all 100% (del resto manco Linux e Mac sono
            perfetti) ma un buon 99% non ve lo leva
            nessuno.

            Noi sono due anni e mezzo circa che
            lavoriamo sia con Linux che con Mac (Os 9 e
            poi X) e Win (2000 e XP). Tutti e tre,
            occasionalmente, rompono i coglioni per un
            motivo o per l'altro. Dovendo scegliere
            quale dei tre sia il più "performante" direi
            che si equivalgono. Ovviamente considerando
            ogni OS nel suo ambito.Vallo a spiegare ai Linuxiani.... tanto non li convinci.... sono troppo "politicamente" accecati per ammettere questa verità....insomma... gli entra prima in c**o che in testa...
      • Anonimo scrive:
        Re: Essedì: Windows XP Professional: 427
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: php_inside


        Vi faccio un esempio concreto che mi è

        successo non poco tempo fa, un cliente ha

        installato di default windows XP

        professional e il programma che ha
        comprato

        per tanti $$$ è certificato solo per
        windows

        2000 ...

        anche io un programma pagato tanti $$$
        (Maya), non riesco a farlo girare sotto
        Linux.. e non per colpa del programma! A me
        interessa far girare quel maledetto
        programma e non mi interessa sapere nulla di
        kernel e di come si ricompila, e non ho
        tempo da perdere per studiarlo, visto che
        sarebbe tempo prezioso sottratto al lavoro!
        MHA!

        (apple)Cioè tu hai preso un programma per Mac ed hai tentato di farlo girare sotto Linux ? E visto che, ovviamente, non ci sei riuscito, dai la colpa a Linux ?E pensi che ricompilando il kernel il programma possa funzionare ?Forse sarebbe meglio che il tempo lo perdessi per studiare non il programma ma l'informatica... e comunque non si tratta di tempo prezioso sottratto al lavoro.... ma di braccia preziose sottratte all'agricoltura....
        • Anonimo scrive:
          Re: Essedì: Windows XP Professional: 427

          Cioè tu hai preso un programma per Mac ed
          hai tentato di farlo girare sotto Linux ? se proprio un linaro .....
        • BlueSky scrive:
          Re: Essedì: Windows XP Professional: 427

          Cioè tu hai preso un programma per Mac ed
          hai tentato di farlo girare sotto Linux ?
          E visto che, ovviamente, non ci sei
          riuscito, dai la colpa a Linux ?
          E pensi che ricompilando il kernel il
          programma possa funzionare ?Vedi il problema è che all'utente medio non gliene frega assolutamente nulla di Linux o Windows o se il programma non funziona perché non è stato progettato per Linux. Vuole usare quello, punto. La piattaforma che poi sceglierà sarà quella che gli garantisce di poterlo usare bene. Anche rimanendo in casa MS se uno ha XP e quel programma va solo su 2000 si prende quest'ultimo, anche se è più lento, meno bello esteticamente ecc.Questa è la fetta maggiore del mercato e se chi sostiene e vuole diffondere Linux vuole ottenere dei risultati ne deve tener conto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Essedì: Windows XP Professional: 427
            - Scritto da: BlueSky

            Cioè tu hai preso un programma per Mac ed

            hai tentato di farlo girare sotto Linux ?

            E visto che, ovviamente, non ci sei

            riuscito, dai la colpa a Linux ?

            E pensi che ricompilando il kernel il

            programma possa funzionare ?

            Vedi il problema è che all'utente medio non
            gliene frega assolutamente nulla di Linux o
            Windows o se il programma non funziona
            perché non è stato progettato per Linux.
            Vuole usare quello, punto. La piattaformaStai dicendo che Linux deve essere in grado di far funzionare i programmi per Windows, per Mac, per BeOS, per HP-UX, per AIX, per Solaris, e per un'altra dozzina di sistemi differenti perchè "all'utente medio non gliene frega assolutamente nulla di Linux o Windows o se il programma non funziona perché non è stato progettato per Linux. Vuole usare quello, punto" ?
          • BlueSky scrive:
            Re: Essedì: Windows XP Professional: 427

            Stai dicendo che Linux deve essere in grado
            di far funzionare i programmi per Windows,
            per Mac, per BeOS, per HP-UX, per AIX, per
            Solaris, e per un'altra dozzina di sistemi
            differenti perchè "all'utente medio non
            gliene frega assolutamente nulla di Linux o
            Windows o se il programma non funziona
            perché non è stato progettato per Linux.
            Vuole usare quello, punto" ?Per far si che Linux sia un'alternativa valida a Windows alla portata di tutti (perché in se già lo sarebbe) deve poter far girare più applicazioni Win possibili, almeno le più importanti e diffuse (lo stesso vale per l'hardware).La mancanza di alcuni programmi per Linux crea un problema serio alla sua diffusione ed è controproducente far finta di niente o criticare e basta chi vorrebbe passare ad un altro SO senza dover cambiare completamente programmi, abitudini e buttare al vento tutto quello che ha imparato fino ad ora.
          • Mechano scrive:
            Re: Essedì: Windows XP Professional: 427
            - Scritto da: BlueSky
            Per far si che Linux sia un'alternativa
            valida a Windows alla portata di tutti
            (perché in se già lo sarebbe) deve poter far
            girare più applicazioni Win possibili,
            almeno le più importanti e diffuse (lo
            stesso vale per l'hardware).a perche' vorresti dire che Winzozz fa girare Apache per Linux? O qualsiasi altra applicazione per altri OS che so' Scala Infochannel per Amiga? O ha le sue versioni precompilate di tali programmi?E allora come si puo' pretendere di emulare qualsiasi cosa al mondo solo per piacere agli utonti ai quali non gliene frega nulla di questioni tecniche e gli deve girare quel programma punto!!.Ma che siano abbandonati a se stessi gli utonti e si comprino quella specie di PC videoregistratore che si attacca alla TV e smettano di farsi spennare e obbligare il mercato a considerarli.--Ciao. Mr. Mechano
          • BlueSky scrive:
            Re: Essedì: Windows XP Professional: 427

            a perche' vorresti dire che Winzozz fa
            girare Apache per Linux? O qualsiasi altra
            applicazione per altri OS che so' Scala
            Infochannel per Amiga? O ha le sue versioni
            precompilate di tali programmi?Non ne ha bisogno per dominare sul mercato desktop
            E allora come si puo' pretendere di emulare
            qualsiasi cosa al mondo solo per piacere
            agli utonti ai quali non gliene frega nulla
            di questioni tecniche e gli deve girare quel
            programma punto!!.Si tratta di far girare i programmi più diffusi. E non si parla solo di utonti, ma anche di professionisti che usano un programma da anni e non hanno alcuna intenzione di provarne altri perché non vogliono metterci mesi ad imparare ad usarli e buttare via tutti i documenti che hanno fatto in anni di lavoro. Ma è così difficile capire che un utente AutoCAD che ha fatto centinaia di progetti sarà fortemente riluttante a passare ad altro, e che finché su Linux non si potrà avere una versione funzionante rimarrà su Windows?O quanti utenti Linux usano ancora il dualboot con Windows per poter giocare con l'ultimo gioco appena uscito e che non è disponibile per Linux?Tutti utonti?
          • Mechano scrive:
            Re: Essedì: Windows XP Professional: 427
            - Scritto da: BlueSky
            diffusi. E non si parla solo di utonti, ma
            anche di professionisti che usano un
            programma da anni e non hanno alcuna
            intenzione di provarne altri perché non
            vogliono metterci mesi ad imparare ad usarli
            e buttare via tutti i documenti che hanno
            fatto in anni di lavoro. Ma è così difficile
            capire che un utente AutoCAD che ha fatto
            centinaia di progetti sarà fortemente
            riluttante a passare ad altro, e che finché
            su Linux non si potrà avere una versione
            funzionante rimarrà su Windows?Per esperienza personale e di molti miei clienti.Ci sono anche una categoria che e nauseata dalla politica di Mcrozozz, che non ne puo' piu' di essere silurata e derubata dalla suddetta azienda, i suoi prodotti e i suoi tecnici cacciavitari.Chi ne ha avuto il coraggio ha segato il server NT, Citrix ecc. e si e' fatta rifare il programma di contabilita' che gira su Linux come server e che l'azienda produttrice avesse l'interfaccia client funzionante anche su Linux come client.Quest'azienda ci ha impiegato un po' per riuscire a non avere piu' bisogno di Windoze e c'e' riuscita. Ora non vorrebbe piu' altro sistema di alcun genere. OpenOffice.org, Mozilla e pochi altri programmi sono tutto cio' di cui ha bisogno e che ci sono e funzionano bene, ha investito inizialmente per formare il personale che comunque non ha subito un grave trauma, e poi stop non ha piu' speso nulla per licenze d'uso. Quello che ha risparmiato lo ha speso in personalizzazioni utili per il programma contabile/amministrativo e in hardware.Questo e' stato progresso.Per Linux ci sono gia' buone alternative a programmi importanti che ci sono per Windog, e gli originali ci saranno presto.Dal lato Linux i programmi disponibili hanno il vantaggio che riescono a importare almeno documenti e progetti degli omologhi Winpuzz.Disintossicarsi si puo'!--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
          • BlueSky scrive:
            Re: Essedì: Windows XP Professional: 427

            Disintossicarsi si puo'!Premetto una cosa: sono assolutamente sicuro che Linux già ora possa sostituire in pieno Windows e sono assolutamente contento di leggere quanto hai scritto.Quello che voglio dire è che al momento le difficoltà (vere o presunte che siano) che si incontrano nella migrazione scoraggiano ancora molti utenti.E non tutti hanno la voglia, pazienza, il tempo, i soldi per sobbarcarsi questa "impresa".Se una persona è abituata ad usare un programma che c'è solo su Windows sarà fortemente scoraggiato nel cambiare so perché non vuole perdere tutto il lavoro che ha già fatto ed altro tempo ad imparare ad usare un programma nuovo (anche se gratuito, migliore ecc). Che ci sia qualcuno che si accorge che il cambiamento, in tempi più o meno lunghi (dipende dall'attività svolta), può portare ad un beneficio è incoraggiante, ma sono solo una piccola parte degli utenti.Il mercato si conquista solo offrendo un passaggio (quasi) indolore, con costi e tempi minimi. Ecco perché progetti come CrossOver Office sono ben accetti, visto anche i risultati che riescono ad ottenere.Secondo me però ci vogliono iniziative più aggressive da parte delle varie distribuzioni, soprattutto per il mercato europeo. Negli USA si sta già cominciando, ma è ancora poco.
          • Funz scrive:
            Re: Essedì: Windows XP Professional: 427

            Vedi il problema è che all'utente medio non
            gliene frega assolutamente nulla di Linux o
            Windows o se il programma non funziona
            perché non è stato progettato per Linux.
            Vuole usare quello, punto. La piattaforma
            che poi sceglierà sarà quella che gli
            garantisce di poterlo usare bene. Anche[...](troll)Non me ne frega assolutamente nulla se l'auto che ho comprato e' diesel, a benzina o a batterie a combustibile: quando vado al distributore voglio pigliare la prima pistola che mi capita sottomano ed usare quella per fare rifornimento, punto.E non venitemi a dire che poi la macchina non cammina o si scassa, non e' affar mio, DEVONO progettarla in modo user friendly, e che diamine!(troll)ciao!
          • Anonimo scrive:
            ...ci provano da anni, ma....

            Vedi il problema è che all'utente medio non
            gliene frega assolutamente nulla di Linux o
            Windows o se il programma non funziona
            perché non è stato progettato per Linux.
            Vuole usare quello, punto. La piattaforma
            che poi sceglierà sarà quella che gli
            garantisce di poterlo usare bene. Anche
            rimanendo in casa MS se uno ha XP e quel
            programma va solo su 2000 si prende
            quest'ultimo, anche se è più lento, meno
            bello esteticamente ecc.
            Questa è la fetta maggiore del mercato e se
            chi sostiene e vuole diffondere Linux vuole
            ottenere dei risultati ne deve tener conto.Sono anni che il mondo Linux cerca di raggiungere la completezza delle tecnologie Win ma non ci riesce... e quindi non ti devi stupire se ti rispondono così... Ti ricordi la Volpe e l'Uva?
          • BlueSky scrive:
            Re: ...ci provano da anni, ma....

            Sono anni che il mondo Linux cerca di
            raggiungere la completezza delle tecnologie
            Win ma non ci riesce... e quindi non ti devi
            stupire se ti rispondono così... Ti ricordi
            la Volpe e l'Uva?Ti dirò... a me sembra che sia Windows che da anni cerca di raggiungere la completezza tecnologica di Linux ma ancora non ci riesce. E per farlo MS è arrivata anche a pagare dei propri programmatori per studiare il codice del rivale, visto che possono.Il vantaggio che MS ha nel mercato desktop non è la qualità del proprio sistema operativo ma la grande disponibilità di software ed hardware compatibile. Ed il fatto che questo sia un suo merito... bhe... è ampiamente discutibile. Dove questo non è un problema così sentito (ovvero sul mercato server) Windows regge a fatica il confronto, quando proprio non lo regge affatto.Il fatto che mi rispondano così è una questione culturale, credo. Come quando fino a qualche anno fa nella comunità Linux ci si dibatteva ancora aspramente sul fatto che GNU/Linux dovesse diventare un sistema operativo più facile da usare, adottando abbondantemente le interfacce grafiche e facendole rassomigliare a Windows per rendere meno problematico il passaggio a Linux per chi da anni usa Windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: GIGA-TROLL DETECTED!!!
            OOOOOLLLLLLLLLLLcome sempre d'altra parte...
        • Anonimo scrive:
          Re: Essedì: Windows XP Professional: 427
          - Scritto da: Anonimo
          Cioè tu hai preso un programma per Mac ed
          hai tentato di farlo girare sotto Linux ?
          E visto che, ovviamente, non ci sei
          riuscito, dai la colpa a Linux ?
          E pensi che ricompilando il kernel il
          programma possa funzionare ?

          Forse sarebbe meglio che il tempo lo
          perdessi per studiare non il programma ma
          l'informatica... e comunque non si tratta di
          tempo prezioso sottratto al lavoro.... ma di
          braccia preziose sottratte
          all'agricoltura....Ma che cazzo stai a di! Ma come sei arrivato a certe conclusioni?! Eppure lo sa anche l'ultimo degli imbecilli che Maya esiste per Mac, per Win e per Linux! Io non ho detto di aver preso una versione per Mac, io ho preso la versione PER LINUX! Imbecille!
    • avvelenato scrive:
      Re: Essedì: Windows XP Professional: 427
      mi sembra che il paragone sia quantomeno forzato..dovresti fare un confronto con XP home...se poi vuoi fare un lavoro completo, dovresti confrontare cosa offre XP home e le varie distro Linux Desktop, e quali sono le esigenze dell'utente finale.penso che a queste premesse, e considerando che molti utenti XP ce l'hanno già installato oem, il linux desktop ora come ora serva a pochi..io spero solo che riescano 'sti qua a fare un po' di accordi con gli oem, come fa lindows e come dovrebbe fare mandrake.. avvelenato che a breve formatta uno dei suoi dischi e ci butta dentro una slackw.
      • php_inside scrive:
        Re: Essedì: Windows XP Professional: 427
        - Scritto da: avvelenato
        mi sembra che il paragone sia quantomeno
        forzato..
        dovresti fare un confronto con XP home...
        OEM: 104,40 ?Non OEM: 285,60 ?Il risparmio è cmq netto, una distribuzione gratuita è 0? ed una a pagamento raramente supera le cifre M$.La SuSE ad esempio è ottima come Desktop... personalmente la considero 1000 volte meglio di redhat.
        se poi vuoi fare un lavoro completo,
        dovresti confrontare cosa offre XP home e le
        varie distro Linux Desktop, e quali sono le
        esigenze dell'utente finale.
        Ok, Windows XP Home ti da solo il sistema operativo, la calcolatrice, blocco note.. uuumh, poi? Bhe a parte gli scherzi ti da ben poco, solo il desktop e nulla più. Molto base devo dire.Linux? Bhe:Suite di ufficio, programmi di vario genere, da Gimp (stile photoshop) a Mplayer che supporta qualunque tipo di formato Audio/Video (Windows Media Player diventa 1cm in confronto)...Bhe poi non mi sembra che sia molto complicato usare un desktop linux... metti su Gnome, lo configuri in Italiano e chiunque può usarlo... forse anche più semplice di Windows, IMHO! Cmq, con linux hai più scelta... ad esempio se metti su una gentoo con pochi comandi installi o disinstalli tutto quello che vuoi ed hai un sistema super ottimizzato.La versione deluxe di xandros include anche l'emulatore per far girare Office e Photoshop... mi sembra anche dreamweaver (se è l'ultima versione)

        penso che a queste premesse, e considerando
        che molti utenti XP ce l'hanno già
        installato oem, il linux desktop ora come
        ora serva a pochi..Serve agli studenti, ai professionisti e a chi vuole imparare qualcosa!
        io spero solo che riescano 'sti qua a fare
        un po' di accordi con gli oem, come fa
        lindows e come dovrebbe fare mandrake..Quello che volevo scrivere sopra, ma purtroppo gli OEM sono accordi e quindi se tu sgarri l'accordo con M$ questa ti fa pagare il doppio la licensa o altre cose simpatiche ... da vedere
        avvelenato che a breve formatta uno dei
        suoi dischi e ci butta dentro una
        slackw. Ti consiglio gentoo!
      • TeX scrive:
        Re: Essedì: Windows XP Professional: 427
        - Scritto da: avvelenato
        mi sembra che il paragone sia quantomeno
        forzato..
        dovresti fare un confronto con XP home...No. Assolutamente. Se guardi le limitazioni di XP Home rispetto ad XP Professional ti accorgi che:1) XP Home è una presa per i fondelli creata per ragioni esclusivamente commerciali.2) Linux come caratteristiche è da confrontare con XP Professional.
    • Anonimo scrive:
      Re: Essedì: Windows XP Professional: 427,20
      Carissimo!!! Faccio solo presente che secondo le politiche commerciali MS, con la licenza di WXP, acquisti implicitamente anche la licenza della versione precedente.
    • dotnet scrive:
      Re: Essedì: Windows XP Professional: 427,20
      - Scritto da: php_inside
      Disponibile a partire dal 9 dicembre,
      Xandros Desktop 2.0 sarà disponibile al
      prezzo di 39 dollari per la Standard Edition
      e di 89 dollari per la Deluxe Edition.

      Bene, avete un sistema operativo Desktop
      funzionante, forse non proprio a livello
      Windows, ma molto molto simile e costa
      molllllllltoooooooo meno!

      Da essedì Windows XP Pro costa 427 euro
      ivato .... quello OEM 169,20 !
      considerando che la maggior parte acquista versioni oem di win2k/xp pro, non mi pare che 80 euro di differenza sia una cifra in grado di scoraggiare chi per lavorare ha bisogno di windows... se poi il computer è un hobby, allora le regole possono cambiare...
      • Anonimo scrive:
        Re: Essedì: Windows XP Professional: 427,20
        - Scritto da: dotnet

        - Scritto da: php_inside

        Disponibile a partire dal 9 dicembre,

        Xandros Desktop 2.0 sarà disponibile al

        prezzo di 39 dollari per la Standard
        Edition

        e di 89 dollari per la Deluxe Edition.



        Bene, avete un sistema operativo Desktop

        funzionante, forse non proprio a livello

        Windows, ma molto molto simile e costa

        molllllllltoooooooo meno!



        Da essedì Windows XP Pro costa 427 euro

        ivato .... quello OEM 169,20 !



        considerando che la maggior parte acquista
        versioni oem di win2k/xp pro, non mi pare
        che 80 euro di differenza sia una cifra in
        grado di scoraggiare chi per lavorare ha
        bisogno di windows... ???427-169.20 = 257,8 euro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Essedì: Windows XP Professional: 427,20
      - Scritto da: php_inside
      Disponibile a partire dal 9 dicembre,
      Xandros Desktop 2.0 sarà disponibile al
      prezzo di 39 dollari per la Standard Edition
      e di 89 dollari per la Deluxe Edition.

      Bene, avete un sistema operativo Desktop
      funzionante, forse non proprio a livello
      Windows, ma molto molto simile e costa
      molllllllltoooooooo meno!mahh bello si' ma poi alla fine gira sempre su quegli scassoni di pc in lamiera o ancora peggio su quelli a forma di albero di natale con i neon stroboscopici.. mi viene da vomitare al pensiero che un os giri su una cpu che supporta ancora la segmentazione della memoria ...Provero' xandros solo se esce in versione G5
Chiudi i commenti