NTT svela una memoria francobollo

In vista la commercializzazione di memorie olografiche in grado di archiviare fino a 1 GB di dati nello spazio di un francobollo
In vista la commercializzazione di memorie olografiche in grado di archiviare fino a 1 GB di dati nello spazio di un francobollo

Tokyo (Giappone) – NTT ha svelato un prototipo di memoria olografica costituito da un sottile quadratino di plastica trasparente di pochi centimetri di diagonale: la memoria è formata da 100 strati di memorizzazione, ognuno dei quali può contenere circa 10 MB di dati. Entro pochi anni l’azienda conta di produrre memorie della capacità di 10 GB.

La tecnica di archiviazione dei dati messa a punto da NTT, chiamata Info-MICA , è simile a quella adottata in altri media olografici: i dati digitali vengono dapprima codificati in un’immagine 2D che, attraverso speciali algoritmi, viene poi convertita in un’immagine olografica e infine registrata, sotto forma di un pattern di “pit” (cavità) e “land” (pianure), all’interno dei vari layer.

Una memoria Info-MICA e un francobollo a confronto Il grande vantaggio delle memorie olografiche rispetto ai supporti ottici di memorizzazione tradizionali è dato dall’ elevata velocità di accesso alle informazioni e dall’elevato transfer rate dei dati, pari a centinaia di megabyte al secondo. Oltre a questo, NTT afferma che la propria tecnologia consentirà di portare la densità di memorizzazione dei dati a nuovi traguardi, ridurre drasticamente i consumi energetici e aprire la strada alla produzione di memorie a sola lettura più economiche, completamente riciclabili e molto difficili da copiare.

La prime implementazioni della tecnologia Info-MICA saranno costituite da memorie ROM (a sola lettura), tuttavia il gigante giapponese si è già detto al lavoro su delle versioni riscrivibili: queste ultime dovrebbero essere destinate a battagliare, sul mercato dei dispositivi mobili, con le memorie flash. NTT, che non a caso è uno dei più grandi operatori di telefonia cellulare al mondo attraverso NTT DoCoMo, ha già previsto la possibilità di includere lettori di memorie Info-MICA sulle prossime generazioni di telefonini .

Prototipo di lettore per memorie Info-MICA NTT conta di commercializzare le prime memorie olografiche ROM entro il 2005 : fra gli ambiti applicativi l’azienda ha citato i dizionari elettronici, le slot machine, i navigatori satellitari, i lettori di libri e giornali elettronici e i supporti per la distribuzione di contenuti digitali come giochi, musica e film.

NTT ha dedicato alle memorie Info-MICA un sito che, sebbene al momento disponibile solo in lingua giapponese, dovrebbe essere presto tradotto in inglese.

Fra le altre società che stanno sviluppando sistemi di storage olografici vi è InPhase , che oltre a memorie olografiche in formato francobollo ha anche annunciato supporti della dimensione di un CD in grado di archiviare oltre un centinaio di gigabyte di dati. Non si hanno invece più notizie di Constellation 3D, una delle aziende che per prima annunciò , diversi anni fa, la produzione di CD con capacità superiori al gigabyte.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 02 2004
Link copiato negli appunti