NUCLUN, LG e il chip fatto in casa

La casa coreana presenta il suo nuovo phablet e il SoC su cui esso è basato, una tecnologia apparentemente destinata a essere integrata anche nei prodotti futuri

Roma – Debutta ufficialmente NUCLUN , il processore SoC (System-on-Chip) che LG ha realizzato in-house per l’uso con i suoi dispositivi mobile: dotato di CPU a otto core (4 dei quali ad alte prestazioni), l'”application processor” (AP) arriva sul mercato assieme al phablet G3 Screen.

Gli otto core di processore sono integrati in configurazione big.LITTLE, con 4 core ARM Cortex 15 (1,5GHz) destinati a svolgere i compiti più impegnativi e 4 core ARM Cortex A7 (1,2GHz) attivi quando non sono richieste performance particolarmente gravose. Ovviamente garantito il supporto alle reti 4G/LTE di ultima generazione.

NUCLUN rappresenta “un nuovo capitolo” nella storia tecnologica di LG, spiega la corporation coreana, una soluzione in-house che permetterà all’azienda di implementare una “migliore integrazione verticale” e una maggiore diversificazione della strategia di prodotto, per meglio affrontare la concorrenza sul sempre più competitivo mercato mobile.

Per mostrare quello che è in grado di fare NUCLUN, LG ha integrato il proprio SoC nel nuovo phablet G3 Screen equipaggiandolo, oltre che con il succitato processore a otto core, con uno schermo IPS Full HD da 5,9″, 2 Gigabyte di RAM, 32 Gigabyte di storage interno, batteria removibile da 3.000mAh e Android 4.4. Il terminale, dal costo di 803.000 won (circa 600 euro), è al momento una esclusiva destinata al mercato sudcoreano.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Leguleio scrive:
    Ma tanto...
    " Ad Aereo, che non potrà impersonare il ruolo dell'operatore di TV via cavo per salvare il proprio business e per non inimicarsi i propri utenti a cui è stato sospeso il servizio, non resta che aggrapparsi alla celebre sentenza Cablevision, e auspicare di riciclarsi come servizio DVR, rinunciando alla ritrasmissione in diretta e agendo semplicemente come un videoregistratore virtuale. Anche in questo caso però, il tribunale non ha promesso clemenza.Aereo, per ora, ha comunicato di essere al lavoro per valutare la decisione del giudice e stabilire le prossime mosse da compiere. "Ma tanto Aereo dovrà solo aspettare, fra dieci anni il copyright non esisterà più, parola di David Bowie:http://punto-informatico.it/PIForum/b.aspx?i=4175468:)
    • panda rossa scrive:
      Re: Ma tanto...
      - Scritto da: Leguleio
      " <I
      Ad Aereo, che non potrà impersonare il ruolo
      dell'operatore di TV via cavo per salvare il
      proprio business e per non inimicarsi i propri
      utenti a cui è stato sospeso il servizio, non
      resta che aggrapparsi alla celebre sentenza
      Cablevision, e auspicare di riciclarsi come
      servizio DVR, rinunciando alla ritrasmissione in
      diretta e agendo semplicemente come un
      videoregistratore virtuale. Anche in questo caso
      però, il tribunale non ha promesso
      clemenza.Aereo, per ora, ha comunicato di essere
      al lavoro per valutare la decisione del giudice e
      stabilire le prossime mosse da
      compiere. </I
      "

      Ma tanto Aereo dovrà solo aspettare, fra dieci
      anni il copyright non esisterà più, parola di
      David
      Bowie:
      http://punto-informatico.it/PIForum/b.aspx?i=41754
      :)Infatti ha avuto ragione.Di fatto il copyright non esiste piu'.Coloro che sono nati nel 2002 oggi sono tra i maggiori fruitori di musica, e non solo non hanno mai dato il becco di un centesimo alla filiera dei grassi intermediari parassiti, ma alla eventuale richiesta di un minimo riconoscimento alla loro inutile e non richiesta presenza, non si fanno alcuno scrupolo di rispondere:[img]http://img.printfection.com/14/54695/jn3l4.jpg[/img]
    • Facebook Friend scrive:
      Re: Ma tanto...
      Dov'e' il pulsante "Like"?
    • Funz scrive:
      Re: Ma tanto...
      - Scritto da: Leguleio
      Ma tanto Aereo dovrà solo aspettare, fra dieci
      anni il copyright non esisterà più, parola di
      David
      Bowie:
      http://punto-informatico.it/PIForum/b.aspx?i=41754
      :)ma il copyright de facto non esiste più.Perché la legge rispecchi la realtà dovremo attendere l'estinzione degli aventi diritto.
Chiudi i commenti