Nuova mega-release per Java

Sun ha annunciato quella considera la più importante release della piattaforma Java degli ultimi anni, un software già scaricato, nelle varie versioni beta, oltre mezzo milione di volte
Sun ha annunciato quella considera la più importante release della piattaforma Java degli ultimi anni, un software già scaricato, nelle varie versioni beta, oltre mezzo milione di volte


Santa Clara (USA) – “Il progetto di più ampia scala mai sviluppato dalla comunità Java”. Così Sun ha definito Java 2 Platform Standard Edition (J2SE) 5.0, nuova major release della propria piattaforma per lo sviluppo e il deployment di applicazioni desktop e server.

J2SE tiene fede ai concetti alla base della tecnologia Java, primi fra tutti la portabilità e il supporto ad una certa varietà di sistemi operativi, a cui aggiunge una maggiore attenzione alla facilità di sviluppo, alla gestione e al controllo delle applicazioni, all’interfaccia grafica lato client e alla scalabilità.

Frutto del lavoro del Java Community Process, un consorzio che comprende anche HP, IBM, Apple, Oracle, Nokia e l’Apache Software Foundation, J2SE 5.0 porta con sé oltre un centinaio di nuove funzionalità, tra le quali importanti modifiche o aggiunte al linguaggio di programmazione: le più importanti si trovano descritte qui . Non per nulla Sun considera il nuovo parto “la più importante revisione della piattaforma e del linguaggio Java degli ultimi anni”, una revisione di cui ha voluto sottolineare l’importanza assegnandole il numero di versione 5.0: quello effettivo, chiamato “interno”, è 1.5.0.

Accanto alle novità del linguaggio, il J2SE 5.0 include il supporto allle funzionalità di monitoring e management delle applicazioni incluse nelle Java Management Extensions o, in alternativa, nei sistemi basati sullo standard SNMP. La nuova piattaforma integra poi una nuova GUI per le applicazioni Java desktop che supporta l’internazionalizzazione e l’accelerazione hardware della grafica tramite le librerie OpenGL per Linux e Solaris. La nuova release di J2SE promette inoltre di velocizzare lo sviluppo e il debugging del software e ottimizzare le prestazioni delle applicazioni attraverso il miglioramento dei tempi di esecuzione (in alcuni casi fino al 50%), la riduzione delle richieste di memoria e le funzionalità di auto-tuning incluse nella nuova versione della Java Virtual Machine (JVM).

Le versioni aggiornate del J2SE Development Kit (JDK) e del J2SE Runtime Environment (JRE), insieme alla relativa documentazione, possono essere scaricate da qui .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 09 2004
Link copiato negli appunti