Nuovi GPS per non perdersi in città

In Giappone pensano di dotare dei nuovi apparecchi categorie di anziani e di coloro che a volte perdono la strada di casa. Il tutto basato su reti di telefonia mobile e Global Positioning System


Tokyo (Giappone) – Sta per partire nella capitale nipponica e a Kikuchi la sperimentazione di un GPS evoluto, uno strumento che si basa sia sulla rete di telefonia mobile che su quella satellitare del GPS. L’idea è di dotare di questo strumento certe categorie di anziani e chi a volte perde la strada di casa.

Nel dettaglio, il sistema si basa su un trasmettitore che viene indossato dal soggetto o comunque “agganciato” alla sua persona capace e di inviare un segnale con la sua esatta dislocazione ad un “server locale”. In questo modo, se i familiari del soggetto sono preoccupati e non sanno dove si trovi possono telefonare al server che, su una mappa computerizzata, indica la posizione precisa dove si trova il parente “disperso”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti