Nuovi HD Western Digital da 400 GB SATA

WD arricchisce la famiglia di sistemi desktop veloci, silenziosi e a bassa emissione termica WD Caviar con nuovi hard disk da 400 GB di capacità e cache da 16 MB


Milano – Western Digital ha annunciato i nuovi hard disk di classe desktop con interfaccia SATA (Serial ATA) WD Caviar SE16 con capacità di 400 GB. Con una velocità di rotazione di 7.200 RPM, la tecnologia SATA integrata e 16 MB di cache, i nuovi hard disk di fascia desktop WD Caviar SE16 da 400 GB sono ideali per progettazione grafica, editing video, videogiochi, calcolo professionale e altre applicazioni desktop high-end.

La famiglia di prodotti WD Caviar fornisce sistemi storage contraddistinti dalle caratteristiche di silenziosità, alte prestazioni e bassa emissione di calore.

Western Digital annuncia contestualmente anche l’estensione a 3 anni della garanzia sui propri hard disk di classe desktop compresi i sistemi WD Caviar, WD Caviar SE e WD Caviar SE16, il modello di punta dell’intera linea.

“Con una capacità da 40 a 400 GB, i prodotti di fascia desktop della famiglia WD Caviar sono da sempre uno dei marchi di dischi rigidi più popolari del mondo in quanto il loro nome è diventato sinonimo di affidabilità, prestazioni, silenziosità ed emissioni termiche ridotte”, ha sottolineato Walter Fontana, Sales Manager di Western Digital Italia. “Siamo in grado di offrire una gamma diversificata di dischi rigidi in grado di soddisfare le numerose esigenze di archiviazione dei nostri clienti, dai prodotti elettronici consumer fino agli ambienti enterprise, desktop e notebook”.

Già disponibili presso i rivenditori autorizzati e l’online store di Western Digital (store.westerndigital.com), i nuovi hard disk SATA di classe desktop WD Caviar SE16 da 400 GB (WD4000KD) uniscono una cache da 16 MB e una velocità di trasferimento dati buffer/host fino a 150 MB/s, che insieme rappresentano il top prestazionale dell’intero settore.

Proposti al prezzo consigliato al pubblico di 270 euro piu IVA, i dischi rigidi WD Caviar SE16 400 GB sono coperti da 3 anni di garanzia.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Gonzo the Great scrive:
    bello ma....
    Dal momento che "È stato constatato che a Verucchio c'è materiale archeologico per mantenere attivo il PARCO ARCHEOLOGICO per almeno 5 anni. Gli scavi proseguiranno fino alla metà di settembre; in seguito serviranno ulteriori finanziamenti per proseguire" mi pare di capire che ci sia un problema:due mesi di scavi (poveri archeologi a spalare la terra a mano sotto il sole di agosto!) e poi stop.Mi auguro che gli altri 4 anni e dieci mesi di scavo non siano eseguiti dai "tombaroli".Le telecamere serviranno a far conoscere gli scavi e a trovare per questo nuovi finanziamenti? Spero di si, e allora viva le telecamere a Verrucchio, altrimenti e' stato solo un bel giochetto.
Chiudi i commenti