Nuovi materiali per i transistor ultrapiccoli

I ricercatori dell'MIT sperimentano con nuovi composti capaci di insidiare il silicio. I transistor del futuro, promettono, saranno più efficienti e scaleranno più facilmente verso il basso

Roma – Stando a quanto sostengono i ricercatori del Massachusetts Institute of Technology , il futuro dei transistor ultra-piccoli non è nel silicio e nemmeno nei nanotubi, nei memristori o altrove: tra qualche anno i microchip saranno composti da transistor di arseniuro di indio e gallio , dicono dal MIT, un composto che ha notevoli vantaggi rispetto al silicio. Ma anche gli svantaggi non scherzano.

Al MIT sono riusciti a realizzare un transistor di arseniuro di indio e gallio lungo appena 22 nanometri, vale a dire lo stesso “nodo” produttivo attualmente usato da Intel per il suo processori commerciali (con i 14 nm già in vista). Nulla di particolarmente nuovo, dunque, non fosse per le intrinseche qualità del composto impiegato.

Un transistor di questo tipo è infatti cinque più efficiente nella conduzione di elettroni (e quindi di corrente elettrica) rispetto al silicio, dicono i ricercatori, e “scala” più facilmente verso il basso, tanto che al MIT intendono scendere al di sotto dei 10 nm alla fine dello studio.

La produzione dei transistor di arseniuro di indio e gallio è avvenuta attraverso l’impiego di tecniche già usate nella produzione di microchip industriali ( molecular beam epitaxy , electron beam lithography), con la differenza non da poco di averle testate su qualcosa di diverso dal silicio.

Per quanto riguarda l’adozione del nuovo materiale su larga scala, a ogni modo, ci sono da considerare le non banali controindicazioni del caso. Soprattutto una, il costo: il materiale semiconduttore costa 10 volte di più del silicio.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • luca valizzi scrive:
    itorrent
    Fate prima ad usare questo sito che è molto più famoso e funziona sempre:(ps: comein hanno copiato da questi)http://itorrent.altervista.org/
  • La SIAE scrive:
    Il gioco di nervi
    Gioco di nervi? Gioco di nervi? :@Ma quale gioco di nervi! :@Gli unici nervosi siete voi pirati scarriconi ladroni rubagalline che sapete di essere destinati alla sconfitta capito? :@Noi siamo calmissimi. :@
    • attonito scrive:
      Re: Il gioco di nervi
      - Scritto da: La SIAE
      Gioco di nervi? Gioco di nervi? :@

      Ma quale gioco di nervi! :@

      Gli unici nervosi siete voi pirati scarriconi
      ladroni rubagalline che sapete di essere
      destinati alla sconfitta capito?
      :@

      Noi siamo calmissimi. :@ma se loro sono destinati alla sconfitta, perche' ti inXXXXX cosi' tanto pur definendoti calmissimo? Se sai che vincerete, stai tranquillo e aspetta l'immancabile vittoria, no?
  • Pianeta Video 2000 scrive:
    I pirati in galera!
    Ha fatto benissimo la BPI a denunciare i parassiti! Che vadano a scaricare film in una cella! @^
    • weimas1989 scrive:
      Re: I pirati in galera!
      5.3-pollici grande schermo i9220 Android4.0 telefono! Tutti da vedere! Da non perdere! 30% di sconto! http://lukash.de/s/1gd
    • CiccioQuant aCiccia scrive:
      Re: I pirati in galera!
      Tu invece inizia a CARICARE il camion per il trasloco che quelli del kebab hanno fretta di aprire... su... muoversi!!!
  • bubba scrive:
    uauuau il trademark
    ma l'omino di BREIN sta proprio male, ricoveratelo! (e il WIPO non e' da meno)Per scradicare un FQDN dai legittimi proprietari si e' registrato il proprio nome come trademark -tralasciando il fatto che esiste per cose e servizi, mai visto per i nomi di persone- e poi e' andato a piangere davanti al WIPO (che in teoria non dovrebbe centrare una mazza... ma si sa' la malattia del FQDN = trademark piace agli avvocati da parecchi anni) e ha ottenuto vendetta...Sempre piu' in basso!
  • Sgabbio scrive:
    Proxy, per vedere un proxy ?
    Incredibile, per vedere un proxy, devo usare un proxy, assurdo! Scusate, ma se eventualmente in italia hanno deciso di OSCURARE come.in, non è che questa mossa sia un tantinello inutile ?
    • carletto scrive:
      Re: Proxy, per vedere un proxy ?
      - Scritto da: Sgabbio
      Incredibile, per vedere un proxy, devo usare un
      proxy, assurdo! Scusate, ma se eventualmente in
      italia hanno deciso di OSCURARE come.in, non è
      che questa mossa sia un tantinello inutile
      ?No perche' non tutti sanno come accedere al sito. Quindi un effetto dissuasivo l'hanno gia' ottenuto (purtroppo).
      • panda rossa scrive:
        Re: Proxy, per vedere un proxy ?
        - Scritto da: carletto
        - Scritto da: Sgabbio

        Incredibile, per vedere un proxy, devo usare un

        proxy, assurdo! Scusate, ma se eventualmente in

        italia hanno deciso di OSCURARE come.in, non è

        che questa mossa sia un tantinello inutile

        ?

        No perche' non tutti sanno come accedere al sito.
        Quindi un effetto dissuasivo l'hanno gia'
        ottenuto
        (purtroppo).Hai proprio ragione.Infatti tutta quella gente che non riesce piu' ad accedere e' in fila qui fuori in attesa che apra la videoteca di fronte.
        • carletto scrive:
          Re: Proxy, per vedere un proxy ?
          - Scritto da: panda rossa

          Hai proprio ragione.
          Infatti tutta quella gente che non riesce piu' ad
          accedere e' in fila qui fuori in attesa che apra
          la videoteca di
          fronte.Perche' ce ne sono ancora?
          • tucumcari scrive:
            Re: Proxy, per vedere un proxy ?
            - Scritto da: carletto
            - Scritto da: panda rossa



            Hai proprio ragione.

            Infatti tutta quella gente che non riesce piu'
            ad

            accedere e' in fila qui fuori in attesa che apra

            la videoteca di

            fronte.

            Perche' ce ne sono ancora?Aspettano per mangiare un kebab !Cosa avevi capito?
          • prova123 scrive:
            Re: Proxy, per vedere un proxy ?
            - Scritto da: tucumcari
            Aspettano per mangiare un kebab !
            Cosa avevi capito?Si fa presto a dire mangiare un kebab, bisogna almeno avere le basi minime per prepararlo ... dare in nolo i film è moooooooooooooolto più semplice ... :D
      • Sgabbio scrive:
        Re: Proxy, per vedere un proxy ?
        con una ricerca su google trovi tutto.PS: Sbaglio o TPB e in down ?
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Proxy, per vedere un proxy ?
          - Scritto da: Sgabbio
          con una ricerca su google trovi tutto.

          PS: Sbaglio o TPB e in down ?Oggi è stato giù per un quarto d'ora, han riavviato i server, sarà l'effetto facebook (ieri era sucXXXXX a fb)
          • no pirates scrive:
            Re: Proxy, per vedere un proxy ?
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            Oggi è stato giù per un quarto d'ora, han
            riavviato i server, sarà l'effetto facebook (ieri
            era sucXXXXX a
            fb)Tu tornatene nel centro sociale!
          • Sgabbio scrive:
            Re: Proxy, per vedere un proxy ?
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Proxy, per vedere un proxy ?
            - Scritto da: no pirates
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato



            Oggi è stato giù per un quarto d'ora, han

            riavviato i server, sarà l'effetto facebook
            (ieri

            era sucXXXXX a

            fb)

            Tu tornatene nel centro sociale!Tu invece tornatene nell'ano da dove sei uscito.
  • Dig Dag scrive:
    Creare e non produrre
    Bisogna tornare a "creare" e non a "produrre" servono le emozioni e i prodotti non ne hanno mentre le opere si, non si puo' industrializzare l'arte senza che questa perda di valore. "Bella senz'anima" ecco com'e' diventata la musica , e nessuno e' disposto a spendere soldi per una cosa che finira' nel cassetto dopo poco tempo e senza lasciare alcun segno.
    • Allibito scrive:
      Re: Creare e non produrre
      - Scritto da: Dig Dag
      Bisogna tornare a "creare" e non a "produrre"
      servono le emozioni e i prodotti non ne hanno
      mentre le opere si, non si puo' industrializzare
      l'arte senza che questa perda di valore.

      "Bella senz'anima" ecco com'e' diventata la
      musica , e nessuno e' disposto a spendere soldi
      per una cosa che finira' nel cassetto dopo poco
      tempo e senza lasciare alcun
      segno.Non è pane, se non piace non si compra, stop.
      • panda rossa scrive:
        Re: Creare e non produrre
        - Scritto da: Allibito
        - Scritto da: Dig Dag

        Bisogna tornare a "creare" e non a "produrre"

        servono le emozioni e i prodotti non ne hanno

        mentre le opere si, non si puo' industrializzare

        l'arte senza che questa perda di valore.



        "Bella senz'anima" ecco com'e' diventata la

        musica , e nessuno e' disposto a spendere soldi

        per una cosa che finira' nel cassetto dopo poco

        tempo e senza lasciare alcun

        segno.
        Non è pane, se non piace non si <s
        compra </s
        <b
        ascolta </b
        , stop.Fixed. 8)
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Creare e non produrre

        Non è pane, se non piace non si compra, stop.Infatti la gente non lo compra. Lo scarica.
  • rico scrive:
    In-formazione
    Qualunque sito inaccessibile diventa il NOSTRO sito.Qualunque sia il motivo, non regge di fronte alla libertà di espressione e informazione.Le parole contano: In-formazione, qualcosa che prende forma e struttura, si tratti di musica, film o idee, è il nostro futuro.Non facciamolo censurare. Da nessuno.
    • La SIAE scrive:
      Re: In-formazione
      - Scritto da: rico
      Qualunque sito inaccessibile diventa il NOSTRO
      sito.
      Qualunque sia il motivo, non regge di fronte alla
      libertà di espressione e
      informazioneRegge. :@Parola di SIAE
    • Allibito scrive:
      Re: In-formazione
      - Scritto da: rico
      Qualunque sito inaccessibile diventa il NOSTRO
      sito.
      Qualunque sia il motivo, non regge di fronte alla
      libertà di espressione e
      informazione.
      Le parole contano: In-formazione, qualcosa che
      prende forma e struttura, si tratti di musica,
      film o idee, è il nostro
      futuro.
      Non facciamolo censurare. Da nessuno.Tuo è qualcosa che compri, fino a che non fai questo semplice gesto, film, musica e altro. Non è censura chiudere siti illegali.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: In-formazione

        Tuo è qualcosa che compri, fino a che non fai
        questo semplice gesto, film, musica e altro. Quindi chi ha comprato il film può farne cosa vuole, visto che è suo? Può metterlo legalmente sul P2P e farlo scaricare a mezzo mondo, ad esempio?
  • Mercury scrive:
    Barbara ed Allibito ma dove vivete?
    1) la legge in questione è abbastanza datata..e regolamentare il diritto d'autore su internet applicando leggi per analogia mi sembra una grossissima XXXXXXX.2) il lavoro lo paghi per intero? no dai spero di aver capito male perché quello che dici non ha senso. Che senso ha pagare 12 per nemmeno 100 Mb di musica? a me sembra insensato dato che con quei 12 ci faccio mangiare almeno 5 persone quando dovrebbe ripagare solo l'autore, oltretutto nel formato digitale che spese ci sono dietro? (io sono un musicista e ho qualche album all'attivo e ti assicuro che la spesa dello studio di registrazione è ampiamente sopportabile anche solo con i soldi che gli artisti fanno ai concerti)3) se compro un Cd e poi lo metto in un circuito P2P non dovrebbe integrare nessun reato. Qui mi rifaccio a quell'autorevole dottrina che circoscrive l'illegalità di ciò al lucro del soggetto che diffonde il CD: se non ci guadagna niente perché dovrebbe essere reato? Dimentichiamo che se più gente scarica gratis, più gente ascolta la tua musica e viene ai concerti comprando merchandising (che è al 100% fonte di guadagno per l'artista)4) Nessuno parla di avere il lavoro altrui gratis, ma si parla di essere ragionevoli: un cd in formato digitale non può costare 12, poi se voglio andare al concerto del tal artista devo sborsare altri soldi e se voglio unamaglietta altri ancora.I Radiohead l'hanno capita e non mi pare che ci stiano perdendo..
  • tucumcari scrive:
    è incredibile
    Non posso credere che non si rendano conto che un proxy xyz non può essere e non è il problema ci sono migliaia di proxies e sono sparsi ovunque dentro e fuori dalla LORO miserabile e miserevole giurisdizione.La questione è come al solito una puerile scusa vogliono fare passare un concetto per non rassegnarsi all'inevitabile (quello che chiunque abbia un po di buonsenso ha capito da un pezzo) la rete non è controllabile...Ne da dentro ne da fuori!Tocca che si mettano l'animo in pace! :)
  • panda rossa scrive:
    Quousque tandem abutere patientia nostra
    La devono smettere!Hanno perso e non sanno ammetterlo.Prima se la prendono con la luna.Poi col dito che indica la luna.Adesso col dito che indica il dito che indica la luna.Tutto questo per difendere una rendita parassitaria di gente ricca ed incapace di cantare, suonare o esibirsi in qualche modo.Basta!
    • Guybrush scrive:
      Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
      - Scritto da: panda rossa
      La devono smettere!
      Hanno perso e non sanno ammetterlo.Non lo faranno mai, finché ci sarà un esercito di XXXXX che spende denaro per un piattello di policarbonato, magliette, film-spazzatura and so on.
      Prima se la prendono con la luna.E la luna è ancora al suo posto.
      Poi col dito che indica la luna.E la luna è ancora al suo posto.
      Adesso col dito che indica il dito che indica la
      luna.E la luna continua a stare la' dove deve.
      Tutto questo per difendere una rendita
      parassitaria Punto.L'arte non c'è e non ha niente a che fare con questa fuffa.GT
    • Allibito scrive:
      Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
      - Scritto da: panda rossa
      La devono smettere!
      Hanno perso e non sanno ammetterlo.

      Prima se la prendono con la luna.
      Poi col dito che indica la luna.
      Adesso col dito che indica il dito che indica la
      luna.

      Tutto questo per difendere una rendita
      parassitaria di gente ricca ed incapace di
      cantare, suonare o esibirsi in qualche
      modo.

      Basta!Quel che dice un giudice vale solo quando ti fa comodo? Parassita sei tu che vuoi il lavoro altrui senza pagare, non chi guadagna con il proprio.
      • panda rossa scrive:
        Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
        - Scritto da: Allibito
        - Scritto da: panda rossa

        La devono smettere!

        Hanno perso e non sanno ammetterlo.



        Prima se la prendono con la luna.

        Poi col dito che indica la luna.

        Adesso col dito che indica il dito che indica la

        luna.



        Tutto questo per difendere una rendita

        parassitaria di gente ricca ed incapace di

        cantare, suonare o esibirsi in qualche

        modo.



        Basta!
        Quel che dice un giudice vale solo quando ti fa
        comodo?Non e' quello che dice il giudice, e' la legge scritta dal duce e firmata dal re ad essere sbagliata.
        Parassita sei tu che vuoi il lavoro
        altrui senza pagare, non chi guadagna con il
        proprio.Il lavoro si paga UNA VOLTA SOLA.
        • barbaba scrive:
          Re: Quousque tandem abutere patientia nostra


          Il lavoro si paga UNA VOLTA SOLA.E tu quando compri un CD a 15 euro pensi di averlo pagato per intero? la domanda è: saresti interessato a comprare un CD di qualsiasi artista ti pare, pagando per intero la produzione? senza parassiti naturalmente, paghi solo l'artista per quell'anno che deve pensare alle parole (lui ed i suoi collaboratori), i musicisti e gli arrangiatori per tutte le sessioni di registrazione, la sala di registrazione, la sala di incisione, la corrente elettrica e tutte le spese vive, eventuali attrezzature o strumenti che servono solo per questo cd.Non paghi marketing, né intermediari, né altro, solo quello che ti ho detto più o meno.Fammi sapere quando tu o qualcuno che conosci è interessato a farlo e, ovviamente, dopo averlo fatto hanno magari la compiacenza di metterlo in un bel circuito P2P.
          • axl scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            l'artista fa grossi guadagni con i concerti.. non con i cd.. i cd sono "pubblicità" per i concerti..
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: axl
            l'artista fa grossi guadagni con i concerti.. non
            con i cd.. i cd sono "pubblicità" per i
            concerti..Va bene, ho solo chiesto a Panda Rossa se è disposto a pagare per intero la produzione di un CD.Tu a quanto pare no, la motivazione è "perchè non guadagnano così". Va bene.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba
            - Scritto da: axl

            l'artista fa grossi guadagni con i
            concerti..
            non

            con i cd.. i cd sono "pubblicità" per i

            concerti..


            Va bene, ho solo chiesto a Panda Rossa se è
            disposto a pagare per intero la produzione di un
            CD.
            Tu a quanto pare no, la motivazione è "perchè non
            guadagnano così".

            Va bene.NEssuno paga per intero la produzione di nulla.Il prezzo lo fa il mercato, sei tu che devi valutare che per produrre ciò che produci, al costo con cui lo produci, ti conviene continuare a stare su quel mercato.Il mercato dice che grossissima parte dei prodotti audiovisivi ha un prezzo di vendita delle copie ritenuto equo a 0 euro.Credete che non ne valga la pena?Siete incapaci di immaginare un sistema di business diverso dalla vendita delle copie?Bene, cambiate mestiere. O perite, in alternativa.
          • tucumcari scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            Bene, cambiate mestiere. O perite, in alternativa.Ecco vedi ... temo che si quello il punto!Hai presente "l' XXXXXXXXX eroico" o il "cretino eroico" (secondo la definizione di Fruttero e Lucentini)..Sarebbe quello che posto di fronte alla scelta tra capire e morire "va incontro eroicamente alla morte in un campo di biondo grano intonando inni più o meno gloriosi"... :D
          • thebecker scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba



            Il lavoro si paga UNA VOLTA SOLA.

            E tu quando compri un CD a 15 euro pensi di
            averlo pagato per intero? la domanda è: saresti
            interessato a comprare un CD di qualsiasi artista
            ti pare, pagando per intero la produzione? senza
            parassiti naturalmente, paghi solo l'artista per
            quell'anno che deve pensare alle parole (lui ed i
            suoi collaboratori), i musicisti e gli
            arrangiatori per tutte le sessioni di
            registrazione, la sala di registrazione, la sala
            di incisione, la corrente elettrica e tutte le
            spese vive, eventuali attrezzature o strumenti
            che servono solo per questo
            cd.
            Non paghi marketing, né intermediari, né altro,
            solo quello che ti ho detto più o
            meno.

            Fammi sapere quando tu o qualcuno che conosci è
            interessato a farlo e, ovviamente, dopo averlo
            fatto hanno magari la compiacenza di metterlo in
            un bel circuito
            P2P.A parte che i CD sono morti, non esiste più mercato nessuno li vuole!!Questi sono i modelli da seguire, ma i dinosauri non vogliono capire.http://www.jamendo.com/it/ Su Jamnedo la musica per uso personale è gratuita in Creative Commons non credo ci perde qualcuno!http://grooveshark.com/Musica Gratis, se vuoi un servizo aggiuntivo paghi un piccolo abbonamento.C'è differenza tra lavoro e redita!!Perchè si deve guadagnare per un lavoro fatto nel 2010 fino alla morte e po gli eredi!!!I costi. Mettiamo che òa produzione tra tecnici e pubblicità costa 100.000 euro, divisa per numero di files infiniti che si possono creare e distribuire a costi bassisimi o a zero quanto dovrebbe influire il costo su ogni singola copia? Tutto il resto è speculazione (diverso da un onesto guadagno) Una volta (anche se cari) i CD non erano illimitati e costava "fabbricarli" e quindi il costo di produzione influiva maggiormente su ogni singola copia. Poi come ti hanno detto molti, i cantanti per natura devono guadagnare esibendosi!! La vendita di supporti è stata un idea delle major (all'inizio dischi e cassette).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 dicembre 2012 11.29----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 dicembre 2012 11.57-----------------------------------------------------------
          • thebecker scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            cancellato doppio post-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 dicembre 2012 11.28-----------------------------------------------------------
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra


            A parte che i CD sono morti, non esiste più
            mercato nessuno li
            vuole!!Io li voglio, possiamo chiamarlo mp3, musicassetta o vinile, non importa il formato, sto parlando del fatto che vorrei ascoltare un artista che mi piace più di una volta l'anno quando viene nel mio paese, sempre che possa andarci si intende.Non dire che i cd non li vuole più nessuno perchè qua si parla proprio di questo: la gente scarica, quindi la musica la vuole o no? o vuole andare ai concerti?

            Questi sono i modelli da seguire, ma i dinosauri
            non vogliono
            capire.
            http://www.jamendo.com/it/
            Su Jamnedo la musica per uso personale è gratuita
            in Creative Commons non credo ci perde
            qualcuno!

            http://grooveshark.com/
            Musica Gratis, se vuoi un servizo aggiuntivo
            paghi un piccolo
            abbonamento.
            E se tali servizi sono validi e sufficienti, perchè la gente scarica?
            C'è differenza tra lavoro e redita!!
            Perchè si deve guadagnare per un lavoro fatto nel
            2010 fino alla morte e po gli
            eredi!!!
            E chi dice il contrario, ci mancherebbe, ho solo chiesto a Panda Rossa, ma estendo anche a te la domanda, se tu pagheresti per intero la produzione di un'opera.
            I costi. Mettiamo che òa produzione tra tecnici e
            pubblicità costa 100.000 euro, divisa per numero
            di files infiniti che si possono creare e
            distribuire a costi bassisimi o a zero quanto
            dovrebbe influire il costo su ogni singola copia?
            Tutto il resto è speculazione (diverso da un
            onesto guadagno)
            Cosa vuol dire onesto guadagno scusa? guarda che è a Cuba che tutti guadagnano uguale, di norma succede che i più bravi e capaci guadagnino di più, o forse TUTTI i muratori hanno lo stesso stipendio, TUTTI i metalmeccanici hanno lo stesso stipendio, TUTTI i manager hanno lo stesso stipendio ecc ecc? L'artista guadagna in base al gradimento, le copie di dischi non vengono vendute per divina intercessione ma perchè l'artista è bravo e piace.
            Poi come ti hanno detto molti, i cantanti per
            natura devono guadagnare esibendosi!! La vendita
            di supporti è stata un idea delle major
            (all'inizio dischi e
            cassette).Visione alquanto limitata e complottista scusa, non che magari è stato proprio grazie ai supporti che la musica è arrivata a tutti a costi accessibili? no vero? erano le major che dovevano mangiarci.
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba



            A parte che i CD sono morti, non esiste più

            mercato nessuno li

            vuole!!

            Io li voglio, possiamo chiamarlo mp3,
            musicassetta o vinile, non importa il formato,
            sto parlando del fatto che vorrei ascoltare un
            artista che mi piace più di una volta l'anno
            quando viene nel mio paese, sempre che possa
            andarci si
            intende.Se non puoi, non ci vai.C'e' gente che affronta lunghi viaggi per assistere ai concerti.Ma tu che cosa ne vuoi sapere?
            Non dire che i cd non li vuole più nessuno perchè
            qua si parla proprio di questo: la gente scarica,
            quindi la musica la vuole o no? o vuole andare ai
            concerti?La gente che vuole andare ai concerti continua ad andare ai concerti.La gente che non vuole o non puo' andare ai concerti si accontenta della musica registrata.E siccome la tecnologia oggi mette in condizione chiunque di farsi il ghiaccio da se', il venditore di ghiaccio non e' piu' richiesto.

            Musica Gratis, se vuoi un servizo aggiuntivo

            paghi un piccolo

            abbonamento.



            E se tali servizi sono validi e sufficienti,
            perchè la gente scarica?Forse perche' non sono sufficienti.

            C'è differenza tra lavoro e redita!!

            Perchè si deve guadagnare per un lavoro
            fatto
            nel

            2010 fino alla morte e po gli

            eredi!!!



            E chi dice il contrario, ci mancherebbe,Tu stai dicendo il contrario.
            ho solo
            chiesto a Panda Rossa, ma estendo anche a te la
            domanda, se tu pagheresti per intero la
            produzione di un'opera.E dopo che questa produzione che e' costata 100 e' stata pagata e i dischi sono stati venduti fino a coprire le spese e ottenere il ricavo preventivato, quanti altri secoli devono passare prima che l'opera divenga libera?Perche' il problema non e' la produzione.Il problema e' l'eternita' della rendita parassitaria.
            Cosa vuol dire onesto guadagno scusa? Eccolo qua il problema.Non hai alcuna cognizione di onesta' ne' di guadagno.Come tutti i parassiti incapaci di creare alcunche' ma ben disposti ad ingrassare sulle spalle di altri.
            guarda che
            è a Cuba che tutti guadagnano uguale, di norma
            succede che i più bravi e capaci guadagnino di
            più, o forse TUTTI i muratori hanno lo stesso
            stipendio, TUTTI i metalmeccanici hanno lo stesso
            stipendio, TUTTI i manager hanno lo stesso
            stipendio ecc ecc?E che c'entra?
            L'artista guadagna in base al
            gradimento, le copie di dischi non vengono
            vendute per divina intercessione ma perchè
            l'artista è bravo e
            piace.Se l'artista e' bravo e piace, non avra' alcun problema ad esibirsi dal vivo e guadagnare dai concerti.

            Poi come ti hanno detto molti, i cantanti per

            natura devono guadagnare esibendosi!! La
            vendita

            di supporti è stata un idea delle major

            (all'inizio dischi e

            cassette).

            Visione alquanto limitata e complottista scusa,
            non che magari è stato proprio grazie ai
            supporti che la musica è arrivata a tutti a costi
            accessibili? no vero? erano le major che dovevano
            mangiarci.E adesso che la tecnologia e' ulteriormente evoluta, la musica e' libera e a costo zero.E tu non servi piu'.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba
            Non dire che i cd non li vuole più nessuno perchè
            qua si parla proprio di questo: la gente scarica,
            quindi la musica la vuole o no?La vuole al costo di 0 euro.



            Questi sono i modelli da seguire, ma i
            dinosauri

            non vogliono

            capire.

            http://www.jamendo.com/it/

            Su Jamnedo la musica per uso personale è
            gratuita

            in Creative Commons non credo ci perde

            qualcuno!



            http://grooveshark.com/

            Musica Gratis, se vuoi un servizo aggiuntivo

            paghi un piccolo

            abbonamento.



            E se tali servizi sono validi e sufficienti,
            perchè la gente
            scarica?
            Perchè è gratis.
          • certo certo scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba
            Io li voglio, possiamo chiamarlo mp3,
            musicassetta o vinile, non importa il formatoErroraccio. Il formato è L'UNICA cosa che importa.La musica, in quanto entità digitalizzabile, è duplicabile a costo zero e in quantità infinite da chiunque abbia a disposizione gli strumenti adatti (ovvero, un computer).Quello che viene prodotto è il CONTENITORE della musica, sia un CD, un disco o altro, ed è quello che deve essere pagato in quanto non può essere copiato se non con costi maggiori di quelli dell'acquisto (i.e. per produrrere una copia perfetta di un cd musicale, includendo copertina, qualità dell'incisione e stampa sul CD, un privato spenderebbe di più di quanto spenderebbe comprando il CD)Ti faccio una domanda:A me piace il Forza 4. Potrei comprare una scatola col gioco e giocare, oppure, visto che so le regole, disegnare su un foglio a quadretti una griglia 6x7 e giocare ugualmente. Nel secondo caso, starei derubando la Hasbro? Se la risposta è no, mi spieghi in cosa differisce questo esempio dallo scaricare della musica invece di comprare un CD? Chi ha inventato il gioco ha forse meno dignità di chi ha scritto/eseguito un brano?Secondo me, la differenza sta solo nel fatto che in un caso avrei un bell'oggetto (e avrei pagato per averlo), nell'altro no (e infatti non avrei pagato nulla).
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: certo certo
            Secondo me, la differenza sta solo nel fatto che
            in un caso avrei un bell'oggetto (e avrei pagato
            per averlo), nell'altro no (e infatti non avrei
            pagato
            nulla).La differenza sta anche nel fatto che lui, intermediario parassita, incapace di suonare, cantare o comporre, dovra' trovarsi un lavoro!
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra


            Erroraccio. Il formato è L'UNICA cosa che importa.
            La musica, in quanto entità digitalizzabile, è
            duplicabile a costo zero e in quantità infinite
            da chiunque abbia a disposizione gli strumenti
            adatti (ovvero, un
            computer).Non lo metto in dubbio. Quello che non ha costo zero è produrla però. O si trova un modo per ripagare questo costo o il gioco si rompe.

            Ti faccio una domanda:

            A me piace il Forza 4. Potrei comprare una
            scatola col gioco e giocare, oppure, visto che so
            le regole, disegnare su un foglio a quadretti una
            griglia 6x7 e giocare ugualmente. Nel secondo
            caso, starei derubando la Hasbro?

            Se la risposta è no, mi spieghi in cosa
            differisce questo esempio dallo scaricare della
            musica invece di comprare un CD? Chi ha inventato
            il gioco ha forse meno dignità di chi ha
            scritto/eseguito un
            brano?
            Secondo me, la differenza sta solo nel fatto che
            in un caso avrei un bell'oggetto (e avrei pagato
            per averlo), nell'altro no (e infatti non avrei
            pagato
            nulla).Differisce eccome perchè quando tu compri un cd non compri un pezzo di plastica ma il contenuto, quando invece compri il forza 4 compri il pezzo di plastica.
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba



            Erroraccio. Il formato è L'UNICA cosa che
            importa.

            La musica, in quanto entità digitalizzabile,
            è

            duplicabile a costo zero e in quantità
            infinite

            da chiunque abbia a disposizione gli
            strumenti

            adatti (ovvero, un

            computer).

            Non lo metto in dubbio. Quello che non ha costo
            zero è produrla però. O si trova un modo per
            ripagare questo costo o il gioco si
            rompe.Allora rompilo.Tanto c'e' gia' abbastanza musica per tutta una vita.Chi vorra' fare altra musica sara' libero di farlo.E i parassiti che ingrassano con la rendita saranno definitivamente disinfestati.
            Differisce eccome perchè quando tu compri un cd
            non compri un pezzo di plastica ma il contenuto,
            quando invece compri il forza 4 compri il pezzo
            di
            plastica.Mi si e' rigato il cd.Me lo sostituisci gratis? Visto che il contenuto l'ho pagato.E se il contenuto l'ho pagato, ne dispongo a piacimento.Esattamente come col pezzo di plastica del forza 4.
          • certo certo scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba
            Differisce eccome perchè quando tu compri un cd
            non compri un pezzo di plastica ma il contenuto,
            quando invece compri il forza 4 compri il pezzo
            di
            plastica.Ricapitolando:Qualcuno ha un'idea (la musica/il gioco del forza 4)L'idea viene sviluppata e trasformata in un' informazione (la canzone, digitalizzabile, oppure le regole del gioco, scritte su un foglio di carta)Un certo numero di persone vengono coinvolte in un proXXXXX che risulta nella produzione di un pezzo di plastica che consente di usufruire dell'idea (il cd/la gettoniera) e questi pezzi di plastica vengono commercializzati.E' tuttavia possibile, se qualcuno ci ha comunicato gratuitamente le informazioni necessarie, godere dell'idea anche se non si possiede fisicamente il pezzo di plastica (leggendo un file che rappresenta la canzone con un dispositivo adatto o conoscendo le regole del gioco e arrangiandosi con carta e penna) quindi senza aver sborsato un centesimo.A parità di tutto questo, tu sostieni che nel caso del CD la gente compra l'idea, mentre nel caso del forza 4 compra invece il pezzo di plastica?Non sono d'accordo, non comprendo il tuo punto di vista.Quando compro un CD non sto comprando della musica, quella posso averla gratis, come qualcuno mi può spiegare gratis le regole del Forza 4. Sto comprando un oggetto che mi piace e che mi rende più soddisfatto/felice di quanto farebbe una sequenza di byte memorizzata su un disco fisso, esattamente come toccare fisicamente i gettoni mi rende l'esperienza di gioco più piacevole rispetto a tracciare croci e cerchi su un pezzo di carta.
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: certo certo
            - Scritto da: barbaba


            Differisce eccome perchè quando tu compri un
            cd

            non compri un pezzo di plastica ma il
            contenuto,

            quando invece compri il forza 4 compri il
            pezzo

            di

            plastica.

            Ricapitolando:
            Qualcuno ha un'idea (la musica/il gioco del forza
            4)
            L'idea viene sviluppata e trasformata in un'
            informazione (la canzone, digitalizzabile, oppure
            le regole del gioco, scritte su un foglio di
            carta)
            Un certo numero di persone vengono coinvolte in
            un proXXXXX che risulta nella produzione di un
            pezzo di plastica che consente di usufruire
            dell'idea (il cd/la gettoniera) e questi pezzi di
            plastica vengono
            commercializzati.
            E' tuttavia possibile, se qualcuno ci ha
            comunicato gratuitamente le informazioni
            necessarie, godere dell'idea anche se non si
            possiede fisicamente il pezzo di plastica
            (leggendo un file che rappresenta la canzone con
            un dispositivo adatto o conoscendo le regole del
            gioco e arrangiandosi con carta e penna) quindi
            senza aver sborsato un
            centesimo.

            A parità di tutto questo, tu sostieni che nel
            caso del CD la gente compra l'idea, mentre nel
            caso del forza 4 compra invece il pezzo di
            plastica?
            Non sono d'accordo, non comprendo il tuo punto di
            vista.
            Quando compro un CD non sto comprando della
            musica, quella posso averla gratis, come qualcuno
            mi può spiegare gratis le regole del Forza 4. Sto
            comprando un oggetto che mi piace e che mi rende
            più soddisfatto/felice di quanto farebbe una
            sequenza di byte memorizzata su un disco fisso,
            esattamente come toccare fisicamente i gettoni mi
            rende l'esperienza di gioco più piacevole
            rispetto a tracciare croci e cerchi su un pezzo
            di
            carta.Nessuno ti vieta di costruirti un forza4 da solo.Quello che ti viene vietato e' di rivenderlo con quel nome (e probabilmente anche con quella forma, quelle regole, boh...)Analogamente con la musica deve essere vietato solo rivenderla, come era in origine il concetto.Oggi invece manca poco che ti vietino persino di ascoltarla anche se hai comprato il cd.
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra


            Ricapitolando:
            Qualcuno ha un'idea (la musica/il gioco del forza
            4)
            L'idea viene sviluppata e trasformata in un'
            informazione (la canzone, digitalizzabile, oppure
            le regole del gioco, scritte su un foglio di
            carta)
            Un certo numero di persone vengono coinvolte in
            un proXXXXX che risulta nella produzione di un
            pezzo di plastica che consente di usufruire
            dell'idea (il cd/la gettoniera) e questi pezzi di
            plastica vengono
            commercializzati.
            E' tuttavia possibile, se qualcuno ci ha
            comunicato gratuitamente le informazioni
            necessarie, godere dell'idea anche se non si
            possiede fisicamente il pezzo di plastica
            (leggendo un file che rappresenta la canzone con
            un dispositivo adatto o conoscendo le regole del
            gioco e arrangiandosi con carta e penna) quindi
            senza aver sborsato un
            centesimo.
            Si, ma infatti nessuno ti vieta di suonarti a casa una canzone che hai sentito alla radio. Fallo se sei capace. L'importante è che, con la idea e capacità di un altro, ci lucri tu. Ad esempio, ammesso e non conXXXXX che tu sia capace di suonarti e cantarti un pezzo di qualcuno, ci vai a fare la serata al pub. Non puoi, devi pagare la SIAE che paga l'autore.Lo so, lo so che ci sono mille storture e atteggiamenti da arrogante, ma guarda il concetto adesso, non chi lo applica.Se invece non gradisci come suona la tua chitarrina e la tua voce, ti compri il cd, ovvero il diritto ad ascoltarti il tuo autore preferito esattamente come ha fatto lui i pezzi che ti piacciono.
            A parità di tutto questo, tu sostieni che nel
            caso del CD la gente compra l'idea, mentre nel
            caso del forza 4 compra invece il pezzo di
            plastica?
            Non sono d'accordo, non comprendo il tuo punto di
            vista.Come ho scritto in un altro post, probabilmente (ma non lo so con certezza), anche nei giochi da tavolo ci sono gli autori, ma infatti quando compri un bene fisico paghi anche la ricerca e sviluppo oltre al costo del bene ed al guadagno. Non mi pare che nessuno si scandalizzi quando, chi vende beni fisici, fa un sacco di soldi perchè vende tanto. Se invece si tratta di "copie", non va bene, deve guadagnare il "giusto".
            Quando compro un CD non sto comprando della
            musica, quella posso averla gratis, come qualcuno
            mi può spiegare gratis le regole del Forza 4. E ti ripeto, quando ascolti una canzone alla radio hai tutte le "regole" per ricrearla: suonati batteria, basso e chitarra e canta come il gruppo che ti piace, senza parlare di altre mille persone che girano intorno ad una produzione seria.. e poi ne riparliamo.
            Sto
            comprando un oggetto che mi piace e che mi rende
            più soddisfatto/felice di quanto farebbe una
            sequenza di byte memorizzata su un disco fisso,
            esattamente come toccare fisicamente i gettoni mi
            rende l'esperienza di gioco più piacevole
            rispetto a tracciare croci e cerchi su un pezzo
            di
            carta.No, tu stai comprando una partita giocata da qualcuno, non il gioco. Il gioco "musica" lo vendono al negozio di strumenti musicali, vai pure a comprarti quello che ti pare e gioca come ti pare.Tu invece, non vuoi il gioco musica/forza 4, tu vuoi quella determinata sequenza di suoni e parole, sequenza che è costata un sacco di soldi produrla.A me non mi interessa se tu o gli altri scaricate, non è quello il punto, però non si può pensare che un pezzo musicale non costi nulla, così come un album intero o un videogioco o un film. Quella è la stortura, pensare che fare certe opere sia solo frutto di un artista nella sua cameretta con un microfono ed un computer (come pensa panda rossa). C'è un sacco di professionismo e professionisti che girano intorno ad una qualsiasi produzione, casi tipo youtuber che diventano famosi non sono solo rari, ma poi fanno comunque il salto di qualità che li mettono in quel circuito.Altre forme di business vanno benissimo, rivalutare copyright ecc va benissimo, abbassare i prezzi, levare equo compenso ecc ecc, va tutto bene, non dico di no. Ma che nessuno pensi che un file digitale non costi nulla, per favore no, mi oppongo con tutta la mia forza a questo pensiero orrendo.
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba
            Ma che nessuno pensi che un
            file digitale non costi nulla, per favore no, mi
            oppongo con tutta la mia forza a questo pensiero
            orrendo.Hai perso.Rassegnati.Un file digitale ha un unico valore universalmente riconosciuto ed accettato: ZERO.Per quanti miliardi tu abbia speso per produrlo, nel momento in cui questo viene replicato in centinaia di miliardi di copie, ogni copia vale un nientesimo del capitale impiegato.Quindi ZERO.Non ti piace?Mi sta bene che la cosa non ti piaccia: non produrre niente in digitale se la tua idea e' quella di lucrarci sopra.Oppure richiedi in anticipo una somma mediante crowdfunding, e fai partire la produzione solo quando l'importo prefissato verra' raggiunto.Se lo avrai raggiunto, avrai il tuo compenso e non devi chiedere un centesimo di piu'.Se non lo avrai raggiunto, vuol dire che alla gente non frega niente della tua nuova produzione e puoi risparmiarci tempo e fatica.Questo e' il modello attuale.Siamo nel secolo XXI.L'epoca di far ingrassare gli intermediari parassiti col lucro delle copie e' finita.Fattene una ragione.
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra


            Hai perso.
            Rassegnati.

            Perderò e mi rassegnerò quando tu mi dirai che anche i file che produci tu con il tuo lavoro di sviluppatore/sistemista non valgono nulla. E, di conseguenza, che il tuo lavoro non vale nulla.Ma tu questo non lo farai mai, o meglio, anche se lo ammettessi qua su PI rimarrebbe il piccolo non trascurabile particolare che lo stipendio a fine mese lo prendi. Quindi delle due l'una: vale o non vale il tuo lavoro indipendentemente dai formati che produci?
          • krane scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba

            Hai perso.

            Rassegnati.
            Perderò e mi rassegnerò quando tu mi dirai che
            anche i file che produci tu con il tuo lavoro di
            sviluppatore/sistemista non valgono nulla. E, di
            conseguenza, che il tuo lavoro non vale
            nulla.

            Ma tu questo non lo farai mai, o meglio, anche se
            lo ammettessi qua su PI rimarrebbe il piccolo non
            trascurabile particolare che lo stipendio a fine
            mese lo prendi. Quindi delle due l'una: vale o
            non vale il tuo lavoro indipendentemente dai
            formati che produci?Se non erro lo stipendio glie lo danno non per il codice ma per fare il sistemista, il codice sta pubblico e aggratisse su surgeforge.
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra

            Se non erro lo stipendio glie lo danno non per il
            codice ma per fare il sistemista, il codice sta
            pubblico e aggratisse su
            surgeforge.Ed allora vedi che il lavoro vale: non conta il formato finale ma lo sforzo per produrlo.Fatevi a spese vostre un cd e poi ne riparliamo.ciao
          • krane scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba

            Se non erro lo stipendio glie lo

            danno non per il codice ma per fare

            il sistemista, il codice sta pubblico

            e aggratisse su surgeforge.
            Ed allora vedi che il lavoro vale: non
            conta il formato finale ma lo sforzo
            per produrlo.No lo sforzo nel produrlo, si pagano le ore di lavoro, non le copie.
            Fatevi a spese vostre un cd e poi ne riparliamo.
            ciaoA che serve un CD nel 21' secolo ?Guarda qua quanta gente si autoproduce: http://www.jamendo.com/it/
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra


            No lo sforzo nel produrlo, si pagano le ore di
            lavoro, non le
            copie.Perfetto, guarda che siamo d'accordo. Però adesso dimmi in che fase di "apri il mulo, cerca un brano, attendi il completamento del download" tu o gli altri avete pagato il tempo per produrlo.

            A che serve un CD nel 21' secolo ?
            Guarda qua quanta gente si autoproduce:
            http://www.jamendo.com/it/E infatti non hanno chiuso jamendo. Usalo, tranuqillo che jamendo non è un problema pe rnessuno, azni.
          • krane scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba

            No lo sforzo nel produrlo, si pagano

            le ore di lavoro, non le copie.
            Perfetto, guarda che siamo d'accordo. Però
            adesso dimmi in che fase di "apri il
            mulo, cerca un brano, attendi il
            completamento del download" tu o gli
            altri avete pagato il tempo per produrlo.La domanda e': quanto e' costato produrlo ?Calcola che mediamente su un CD a chi ha creato le canzoni arrvava 1 o 1.5 su 15E dicosto totale, fatti i conti. Ovviamente coperte le spese di produzione diventa gratuito vero ?Inoltre quanto costa produrre uno spot pubblicitario e quello me lo danno gratis.

            A che serve un CD nel 21' secolo ?

            Guarda qua quanta gente si autoproduce:

            http://www.jamendo.com/it/
            E infatti non hanno chiuso jamendo. Usalo,
            tranuqillo che jamendo non è un problema pe
            rnessuno, azni.Infatti, lo faccio gia.Ma se quelli di jamendo possono permettersi di mettere i loro brani gratis perche' gli altri no ? Cos'e' tutta questa differenza di costi ? Sara' mica che le major ci mangiano ? :O
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra

            La domanda e': quanto e' costato produrlo ?E' questo il punto, non lo sapete, non avete idea di quanto costa, non hai letto che panda rossa è convinto che basti la chitarra ed un pc???
            Calcola che mediamente su un CD a chi ha creato
            le canzoni arrvava 1 o 1.5 su 15E dicosto totale,
            fatti i
            conti.
            Ovviamente coperte le spese di produzione
            diventa gratuito vero
            ?Stai continuando a girare intorno al punto: vale o no un'opera artistica, indipendentemente dal formato? si o no? siete voi che continuate ad insistere sul fatto che se il formato è digitalte non vale niente, se è il concerto dal vivo allora vale. Voi guardate il contenitore, non il contenuto.Dopo possiamo parlare quanto vuoi di copyright parassiti e via dicendo, ma se la base di partenza è che il lavoro degli altri non vale niente, allora siamo messi male.
            Inoltre quanto costa produrre uno spot
            pubblicitario e quello me lo danno
            gratis.
            Non te lo danno gratis, te lo fanno vedere gratis, che è diverso. E comunque è un'altra cosa, è marketing, è pubblicità, serve a promuovere un prodotto. Se vai ad una fiera ti danno le penne gratis con scritto il nome delle aziende, se vai in cartoleria invece le paghi. Cosa vuol dire?dai per favore, sei più intelligente di quanto stai cercando di far credere.
            Infatti, lo faccio gia.
            Ma se quelli di jamendo possono permettersi di
            mettere i loro brani gratis perche' gli altri no
            ? Cos'e' tutta questa differenza di costi ? Sara'
            mica che le major ci mangiano ?
            :OMa non vuol dire proprio nulla, jamendo ha deciso di fare business in un certo modo mentre le major in un altro. E questo viene dimostrato dal fatto che a te o panda rossa non basta jamendo, dovete andare a piangere da sony e compagnia perchè volete gli artisi che loro producono.Proprio sbagliate nella pratica, ancora ancora nel concetto potreste avere una certa logica, ma poi nella pratica gli artisti autoprodotti con la famosa chitarrina e computer non vi bastano. Voi ascoltate la roba di jamendo, ben venga.
          • krane scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba

            La domanda e': quanto e' costato produrlo ?
            E' questo il punto, non lo sapete, non avete
            idea di quanto costa, non hai letto che panda
            rossa è convinto che basti la chitarra ed un
            pc???Veramente lo sappiamo benissimo, ci sono state diverse discussioni qua con anche professionisti del settore che ci hanno raccontato un po' come vanno le cose.Quando si tirano fuori le cifre come qua sotto tendi alla fuga, infatti...

            Calcola che mediamente su un CD a chi

            ha creato le canzoni arrvava 1 o 1.5

            su 15E dicosto totale, fatti i conti.

            Ovviamente coperte le spese di

            produzione diventa gratuito vero ?
            Stai continuando a girare intorno al punto: vale
            o no un'opera artistica, indipendentemente dal
            formato ? si o no ?L'opera artistica ha un solo formato possibile: il concerto.Le altre sono mere riproduzioni prive di valore buone al limite per far conoscere il cantante.
            siete voi che continuate ad insistere sul
            fatto che se il formato è digitalte
            non vale niente, se è il concerto dal
            vivo allora vale. Voi guardate il
            contenitore, non il contenuto.Non e' vero, guardiamo alla gente che lavora in diretta, se io chiamo un muratore e gli chiedo quanto vuole per tirarmi su un muro lui mi consegna un preventivo gratis, ed a me non importa se quel preventivo gli e' costato ore di lavoro e' sua convenienza che io cel'abbia in mano e lo passi agli amici. Quantunque accettasi il preventivo e mi tirera' su il muro allora paghero' il suo lavoro.
            Dopo possiamo parlare quanto vuoi di
            copyright parassiti e via dicendo, ma
            se la base di partenza è che il lavoro
            degli altri non vale niente, allora
            siamo messi male.Ma tu paghi i preventivi ?

            Inoltre quanto costa produrre uno spot

            pubblicitario e quello me lo danno

            gratis.
            Non te lo danno gratis, te lo fanno vedere
            gratis, che è diverso.E' un loro problema, se pretendessero di essere pagati io mi limiterei a non guardarli, ci perderebbero ma sono problemi loro.
            E comunque è un'altra cosa, è
            marketing, è pubblicità, serve a
            promuovere un prodotto.Benissimo, noi consumatori abbiamo deciso che gli mp3 ci vanno bene come marketing, possono andare a gratis, ma come prodotto non interessano; se al venditore questo non va bene spiace ma non esiste mercato se si tenta di vendere un prodotto che non interessa alla gente.
            Se vai ad una fiera ti danno le penne
            gratis con scritto il nome delle
            aziende, se vai in cartoleria invece
            le paghi.Se vai sul questo sito http://www.metrognomi.it/Ti potrai scaricare le canzoni dei metrognomi, sono proprio loro a metterle in rete.
            Cosa vuol dire?Vuol dire che se non passi da produttori e distributori, che ormai sono inutili, ma permetti direttamente al cantante di entrare in contatto con il pubblico certi costi svaniscono, tutto diventa meno costoso e la musica diventa (come il preventivo di un muratore) un modo per farsi conoscere.
            dai per favore, sei più intelligente di
            quanto stai cercando di far credere.Potrei dire lo stesso di te, che arrivi a negare l'evidenza.

            Infatti, lo faccio gia.

            Ma se quelli di jamendo possono

            permettersi di mettere i loro brani

            gratis perche' gli altri no ? Cos'e'

            tutta questa differenza di costi ?

            Sara' mica che le major ci mangiano ?

            :O
            Ma non vuol dire proprio nulla, jamendo
            ha deciso di fare business in un certo
            modo mentre le major in un altro. Benissimo, quindi personalmente mi limito a non finanziare il metodo utilizzato dalle major ed ad ascolare jamendo, in attesa che le maior muoiano o diventino come jamendo.
            E questo viene dimostrato dal fatto
            che a te o panda rossa non basta
            jamendo, dovete andare a piangere da
            sony e compagnia perchè volete gli
            artisi che loro producono.Eh ????Guarda che se ti dicessi i miei gruppi preferiti credo non ne conosci neanche uno, comunque i metrognomi sono tra questi.
            Proprio sbagliate nella pratica, ancora ancora
            nel concetto potreste avere una certa logica, ma
            poi nella pratica gli artisti autoprodotti con la
            famosa chitarrina e computer non vi bastano.Parla per te.
            Voi ascoltate la roba di jamendo, ben venga.
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra

            Veramente lo sappiamo benissimo, ci sono state
            diverse discussioni qua con anche professionisti
            del settore che ci hanno raccontato un po' come
            vanno le
            cose.
            Quando si tirano fuori le cifre come qua sotto
            tendi alla fuga,
            infatti...
            No, non lo sapete. Solo per darti una idea, il vincitore di xfactor cosa vince? 200.000 euro di contratto se non sbaglio, per fare un album. Parliamo di produzioni minime dove di certo non si trovano i fior fiore dei professionisti.

            L'opera artistica ha un solo formato possibile:
            il
            concerto.
            Le altre sono mere riproduzioni prive di valore
            buone al limite per far conoscere il
            cantante.
            E' qua che ti sbagli, continui a guardare il contenitore. Sono si riproduzioni, ma riproduzioni di qualcosa che ha un valore. Vogliamo riconoscere un valore a quel lavoro? la vostra risposta è no, solo se vado al concerto. Per me non vantaggioso per noi utenti, io preferisco finanziare i miei artisti preferiti con pochi euro di cd visto che comunque non ho tempo nè soldi per andare a tutti i concerti. Se voi li avete ben venga, ma questa è una contrazione dell'offerta, non il contrario.

            Non e' vero, guardiamo alla gente che lavora in
            diretta, se io chiamo un muratore e gli chiedo
            quanto vuole per tirarmi su un muro lui mi
            consegna un preventivo gratis, ed a me non
            importa se quel preventivo gli e' costato ore di
            lavoro e' sua convenienza che io cel'abbia in
            mano e lo passi agli amici. Quantunque accettasi
            il preventivo e mi tirera' su il muro allora
            paghero' il suo
            lavoro.
            Si, e ti dà un prodotto finito, tu hai pagato tempo + materiale + capacità del muratore. Perchè non vuoi fare la stessa cosa nel digitale? solo perchè il prodotto finito lo puoi copiare a sbafo. E' solo questo il problema, ma il lavoro? chi lo paga? Attento, non sto dicendo che sei obbligato a pagarlo, se non ti piace non comprare, non è difficile.

            Ma tu paghi i preventivi ?
            Ma cosa c'entrano i preventivi? i preventivi li puoi avere senza scaricare dal mulo, ti ho già risposto 3-4 volte a riguardo

            E' un loro problema, se pretendessero di essere
            pagati io mi limiterei a non guardarli, ci
            perderebbero ma sono problemi
            loro.si, ma non andiamo OT.

            Benissimo, noi consumatori abbiamo deciso che gli
            mp3 ci vanno bene come marketing, possono andare
            a gratis, ma come prodotto non interessano; se al
            venditore questo non va bene spiace ma non esiste
            mercato se si tenta di vendere un prodotto che
            non interessa alla
            gente.
            No, tu hai solo trovato una scorciatoia per avere gratis quello che vuoi. Non è che alla gente non interessa, interessa eccome infatti si scarica a palate un sacco di roba. Solo che non lo vuole pagare. Finchè funziona si fa ma magari un giorno il gioco si rompe.

            Se vai sul questo sito
            http://www.metrognomi.it/
            Ti potrai scaricare le canzoni dei metrognomi,
            sono proprio loro a metterle in
            rete.Ma loro hanno deciso di fare così, c'è chi non vuole e vuole vendere i cd.Non comprate i cd se non vi piacciono, molto semplice.

            Vuol dire che se non passi da produttori e
            distributori, che ormai sono inutili, ma permetti
            direttamente al cantante di entrare in contatto
            con il pubblico certi costi svaniscono, tutto
            diventa meno costoso e la musica diventa (come il
            preventivo di un muratore) un modo per farsi
            conoscere.Sono realtà marginali, tanti hanno iniziato così e poi sono diventati famosi e bravi grazie alle major, altri sono rimasti di nicchia.ben venga, non dico il contrario, ma rispettiamo le scelte di tutti per favore.

            Benissimo, quindi personalmente mi limito a non
            finanziare il metodo utilizzato dalle major ed ad
            ascolare jamendo, in attesa che le maior muoiano
            o diventino come
            jamendo.
            Tu puoi fare quello che ti pare, io sto solo dicendo (ed ormai ho la gola arsa) che il lavoro, per quanto si traduca in un bene digitale facilemnte copiabile, va pagato ed ha un valore. non dimentichiamolo.
            Guarda che se ti dicessi i miei gruppi preferiti
            credo non ne conosci neanche uno, comunque i
            metrognomi sono tra
            questi.E dimmeli invece che mi faccio una cultura e vado ad ascoltarli, non sono mica limitato di vedute sai.
          • krane scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba

            Veramente lo sappiamo benissimo [cut]

            Quando si tirano fuori le cifre come

            qua sotto tendi alla fuga,infatti...
            No, non lo sapete. Solo per darti una
            idea, il vincitore di xfactor cosa
            vince? 200.000 euro di contratto se
            non sbaglio, per fare un album.E che ne so io, non possiedo una tv, quindi mi fido.
            Parliamo di produzioni minime dove di certo
            non si trovano i fior fiore dei
            professionisti.Parli di di stribuzione.

            L'opera artistica ha un solo

            formato possibile: il concerto.

            Le altre sono mere riproduzioni

            prive di valore buone al limite

            per far conoscere il cantante.
            E' qua che ti sbagli, continui a guardare il
            contenitore.E chi lo dice che sbaglio ? Potresti essere tu a sbagliare, almeno a quanto dicono molti nuovi artisti che si stanno affacciando al mercato utilizzando metodi alternativi.
            Sono si riproduzioni, ma riproduzioni di
            qualcosa che ha un valore.Se per te ha un valore acquista, per me non cel'ha.
            Vogliamo riconoscere un valore a quel lavoro ?
            la vostra risposta è no, solo se vado al
            concerto.Infatti.
            Per me non vantaggioso per noi utenti, io
            preferisco finanziare i miei artisti preferiti
            con pochi euro di cd visto che comunque non ho
            tempo nè soldi per andare a tutti i concerti.Fallo, per scoprirne altri nuovi invece come fai ?
            Se voi li avete ben venga, ma questa
            è una contrazione dell'offerta, non
            il contrario.E che dovrebbe essere ? Se non mi interessa quello che mi vuoi vendere non c'e' mercato e fine, se non ti va smetti di produrre.

            Quantunque accettasi il

            preventivo e mi tirera' su il muro

            allora paghero' il suo lavoro.
            Si, e ti dà un prodotto finito, tu hai pagato
            tempo + materiale + capacità del muratore.Infatti, ma appunto l'ho visto lavorare, una copia di un suo lavoro non mi interessa.
            Perchè non vuoi fare la stessa cosa
            nel digitale ?Perche' vedo l'mp3 ela rete come fosse una grande radio. Se qualcuno prova a vendermela in modo diverso solo perche' l'ha deciso lui semplicemente non gli do' i soldi.
            solo perchè il prodotto finito lo puoi
            copiare a sbafo. E' solo questo il
            problema, ma il lavoro? chi lo paga?E io ti sto dicendo che con l'attuale tecnologia il prodotto "riproduzione di una canzone" non dovendo piu' sottostare ad una serie di costi per me si e' trasformato in qualcosa che non ha valore.Quanto meno non i costi che aveva quanto tutti quei costi le maior le avevano, quindi sentirei truffato a dare i miei soldi a chi mi vuole ancora vendere un prodotto ad un costo pari a quello che era quando questo veniva ancora trasportato su gomma.

            Ma tu paghi i preventivi ?
            Ma cosa c'entrano i preventivi? i preventivi
            li puoi avere senza scaricare dal mulo, ti
            ho già risposto 3-4 volte a riguardoInfatti io preferisco i cantanti che mi lasciano scaricare le loro canzoni, vado ai concerti e compro merchandaising.

            E' un loro problema, se pretendessero

            di essere pagati io mi limiterei a non

            guardarli, ci perderebbero ma sono

            problemi loro.
            si, ma non andiamo OT.Non e' affatto ot, e' l'arbitraria scelta di vendere un prodotto o darlo gratis, il mercato funziona cosi', se nessuno compra tu non vendi.

            Benissimo, noi consumatori abbiamo

            deciso che gli mp3 ci vanno bene come

            marketing, possono andare a gratis, ma

            come prodotto non interessano; se al

            venditore questo non va bene spiace ma

            non esiste mercato se si tenta di

            vendere un prodotto che non interessa

            alla gente.
            No, tu hai solo trovato una scorciatoia
            per avere gratis quello che vuoi.Quella che tu chiami scorciatoia e' tecnologia ne' piu' ne meno della radio, se la gente avesse dovuto pagare la musica dalla radio a canzone sarebbe successa la stessa cosa.
            Non è che alla gente non
            interessa, interessa eccome infatti si
            scarica a palate un sacco di roba.
            Solo che non lo vuole pagare.Se non la vuole pagare vuol dire che il valore percepito e' zero.
            Finchè funziona si fa ma magari
            un giorno il gioco si rompe.Ok, che si rompa allora, evidentemente e' quello che la gente vuole.

            Se vai sul questo sito

            http://www.metrognomi.it/

            Ti potrai scaricare le canzoni

            dei metrognomi, sono proprio loro

            a metterle in rete.
            Ma loro hanno deciso di fare così, c'è
            chi non vuole e vuole vendere i cd.Che facciano, c'e' anche chi ha venduto: http://it.wikipedia.org/wiki/XXXXX_d%27artista
            Non comprate i cd se non vi piacciono, molto
            semplice.Guarda che e' quello quello che stai lamentando, che la gente non comrpa, io personalmente i CD li compro ai concerti.

            Vuol dire che se non passi da

            produttori e distributori, che

            ormai sono inutili, ma permetti

            direttamente al cantante di

            entrare in contatto con il

            pubblico certi costi svaniscono, tutto

            diventa meno costoso e la musica

            diventa (come il preventivo di un

            muratore) un modo per farsi conoscere.
            Sono realtà marginali, tanti hanno iniziato
            così e poi sono diventati famosi e bravi
            grazie alle major, altri sono rimasti di
            nicchia.Questo perche' la rete c'e' solo da poco ma la strada e' segnata altrimenti le maior avrebbero poco da lamentarsi.
            ben venga, non dico il contrario, ma
            rispettiamo le scelte di tutti per
            favore.E' quello che dico anche io, anche chi decide se comprare o meno e' da rispettare.

            Benissimo, quindi personalmente mi

            limito a non finanziare il metodo

            utilizzato dalle major ed ad ascolare

            jamendo, in attesa che le maior

            muoiano o diventino come jamendo.
            Tu puoi fare quello che ti pare, io sto solo
            dicendo (ed ormai ho la gola arsa) che il
            lavoro, per quanto si traduca in un bene
            digitale facilemnte copiabile, va pagato
            ed ha un valore. non dimentichiamolo.Questo non implica che il lavoro debba essere pagato dal fruitore, vedi molti esempi tipo: musica alla radio, preventivi, software in demo, ecc...

            Guarda che se ti dicessi i miei

            gruppi preferiti credo non ne conosci

            neanche uno, comunque i metrognomi

            sono tra questi.
            E dimmeli invece che mi faccio una cultura
            e vado ad ascoltarli, non sono mica limitato
            di vedute sai.Oltre ai gia' titati Metrognomi:MGZ:[yt]hy4vFnOzRn8[/yt]Fucktotum:[yt]svQzhbNuzAc[/yt]Assalti Frontali[yt]syvAW_9jJro[/yt]
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba



            Hai perso.

            Rassegnati.





            Perderò e mi rassegnerò quando tu mi dirai che
            anche i file che produci tu con il tuo lavoro di
            sviluppatore/sistemista non valgono nulla. E, di
            conseguenza, che il tuo lavoro non vale
            nulla.I files che produco io (e che puoi liberamente scaricare da sourceforge.net) valgono quello che ritieni che valgano.Io non ti chiedo un centesimo.Chi mi paga, mi paga un tanto l'ora.Io vendo il mio tempo.
            Ma tu questo non lo farai mai, o meglio, anche se
            lo ammettessi qua su PI rimarrebbe il piccolo non
            trascurabile particolare che lo stipendio a fine
            mese lo prendi. Il mio tempo ha un mercato.Non e' un particolare non trascurabile.I venditori di ghiaccio piu' furbi, si sono messi a vendere granite e sono rimasti in affari.
            Quindi delle due l'una: vale o
            non vale il tuo lavoro indipendentemente dai
            formati che
            produci?Che domanda e'?Riformulala con parole tue.
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra


            Il mio tempo ha un mercato.
            Non e' un particolare non trascurabile.
            Il particolare non trascurabile è che ancora non sono riusciti a fregarti il tuo lavoro, quello che invece tu riesci a fare quando scarichi un brano costato tempo (ed oserei dire anche più prezioso del tuo visto che si tratta di arte non script) e non lo ripaghi.
            I venditori di ghiaccio piu' furbi, si sono messi
            a vendere granite e sono rimasti in
            affari.
            Nessuno ti vieta di farti il tuo ghiaccio in casa, il frigo è tuo, la corrente è tua, l'acqua di origine è tua. Qua stiamo parlando di una cosa che tu non sei capace di produrre ma solo di COPIARE. La copia non costa niente, questo è chiaro, ma la produzione si. Non lo capisci vero?

            Che domanda e'?
            Riformulala con parole tue.La domanda è che non conta in che formato produci, non è il formato che paghi ma il lavoro per produrlo. Lo hai detto pure tu in più occasioni, il lavoro va pagato!!
          • krane scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba

            Il mio tempo ha un mercato.

            Non e' un particolare non trascurabile.
            Il particolare non trascurabile è che ancora non
            sono riusciti a fregarti il tuo lavoro, quello
            che invece tu riesci a fare quando scarichi un
            brano costato tempo (ed oserei dire anche più
            prezioso del tuo visto che si tratta di arte non
            script) e non lo ripaghi.Fare script e' arte...

            I venditori di ghiaccio piu' furbi, si

            sono messi a vendere granite e sono rimasti

            in affari.
            Nessuno ti vieta di farti il tuo ghiaccio
            in casa, il frigo è tuo, la corrente è
            tua, l'acqua di origine è tua. Qua stiamo
            parlando di una cosa che tu non sei
            capace di produrre ma solo di COPIARE.
            La copia non costa niente, questo è
            chiaro, ma la produzione si. Non lo
            capisci vero?Anche produrre uno spot o un cartellone pubblicitario costa, eppure non lo paghiamo per vederli.

            Che domanda e'?

            Riformulala con parole tue.
            La domanda è che non conta in che formato
            produci, non è il formato che paghi ma il
            lavoro per produrlo. Lo hai detto pure tu
            in più occasioni, il lavoro va pagato!!Appunto, il lavoro, ma se mi scarico un brano lavoro io mica l'artista, ed uso la mia corrente, la banda che pago e pure il lato dell'hd su cui ho pagato l'equo compenso.
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra


            Fare script e' arte...
            Siamo d'accordo anche qua, ma a sentir qualcuno dovresti farlo gratis spinto dalla sola passione.

            Anche produrre uno spot o un cartellone
            pubblicitario costa, eppure non lo paghiamo per
            vederli.Beata ingenuità. Dimmi che non ci credi davvero te ne prego.

            Appunto, il lavoro, ma se mi scarico un brano
            lavoro io mica l'artista, ed uso la mia corrente,
            la banda che pago e pure il lato dell'hd su cui
            ho pagato l'equo
            compenso.Nooooo!! tu stai scaricando il lavoro dell'artista, proprio quello che ti piace tanto e che vuoi ascoltare e tenere per te, nel tuo lettore o pc.Se tu volessi solo la "pubblicità" te lo potresti ascoltare su youtube o altre demo, solitamente nel sito ufficiale.
          • krane scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba

            Fare script e' arte...
            Siamo d'accordo anche qua, ma a sentir qualcuno
            dovresti farlo gratis spinto dalla sola
            passione.Internet ne e' pieno !!!

            Anche produrre uno spot o un cartellone

            pubblicitario costa, eppure non lo

            paghiamo per vederli.
            Beata ingenuità. Dimmi che non ci credi davvero
            te ne prego.Dimmi tu che non ci credi che vogliono farti pagare anche l'aria senza nessun motivo e tu la paghi volentieri.

            Appunto, il lavoro, ma se mi scarico un

            brano lavoro io mica l'artista, ed uso la

            mia corrente, la banda che pago e pure il

            lato dell'hd su cui ho pagato l'equo

            compenso.
            Nooooo!! tu stai scaricando il lavoro
            dell'artista, proprio quello che ti
            piace tanto e che vuoi ascoltare e
            tenere per te, nel tuo lettore o
            pc.E come faccio a saperlo la prima volta che lo ascolto ? Ma sai quanti mp3 che mi hanno passato ho cancellato ?
            Se tu volessi solo la "pubblicità" te lo
            potresti ascoltare su youtube o altre
            demo, solitamente nel sito ufficiale.Io ascolto un po' come mi pare, se questo o artista, ti fa venire la gonorrea fai cosi: smetti di produrre e dammi una lezione.Peccato che il problema non sia per niente degli artisti, che anzi spesso si scusano ed entrano in conflitto con il comportamento delle major.
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: barbaba


            Fare script e' arte...


            Siamo d'accordo anche qua, ma a sentir
            qualcuno

            dovresti farlo gratis spinto dalla sola

            passione.

            Internet ne e' pieno !!!
            E ascolta quelli!!! se ti piacciono e ti soddisfano, perchè devi invece scaricarti quelli che vogliono vendere il cd?? E' questo che ancora non capisco.

            Dimmi tu che non ci credi che vogliono farti
            pagare anche l'aria senza nessun motivo e tu la
            paghi
            volentieri.No, io non pago assolutamente l'aria, io pago quando voglio un certo prodotto o servizio, quando non lo voglio NON pago! Invece voi, non volete pagare mai se non quando siete costretti. E poichè le major hanno capito da tempo che voi reagite solo alla costrizione e non allla riconoscenza ad esempio, fanno regole ed adottano metodi coercitivi.Ma il problema, lo ripeto, non è quello, il problema è riconoscere il valore di un'opera, voi non lo riconoscete.

            E come faccio a saperlo la prima volta che lo
            ascolto ? Ma sai quanti mp3 che mi hanno passato
            ho cancellato
            ?
            radio, youtube, sito degli artisti.Facile, fallo.

            Peccato che il problema non sia per niente degli
            artisti, che anzi spesso si scusano ed entrano in
            conflitto con il comportamento delle
            major.Certo, perchè poi sono dei par..li e mica possono dire hanno fatto bene a darvi la multa per 4 canzoni scaricate. però, guarda caso, sono pochi quelli che vanno su jamendo e tanti quelli che rimangono con le major e si fanno proteggere dalla siae.
          • krane scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: barbaba



            Fare script e' arte...


            Siamo d'accordo anche qua, ma a


            sentir qualcuno dovresti farlo gratis


            spinto dalla sola passione.

            Internet ne e' pieno !!!
            E ascolta quelli!!! se ti piacciono e ti
            soddisfano, perchè devi invece scaricarti
            quelli che vogliono vendere il cd?? E' questo
            che ancora non capisco.Ma infatti io mica li scarco !!E' questo che ancora non hai capito (rotfl) e' del principio che si sta parlando.

            Dimmi tu che non ci credi che vogliono

            farti pagare anche l'aria senza nessun

            motivo e tu la paghi volentieri.
            No, io non pago assolutamente l'aria, io pago
            quando voglio un certo prodotto o servizio,Anche l'aria puo' essere passata come prodotto o servizio, infatti la musica non e' altro che aria vibrante.
            quando non lo voglio NON pago!Infatti.
            Invece voi, non volete pagare mai se
            non quando siete costretti.Ti invece i soldi li regali ?
            E poichè le major hanno capito da tempo
            che voi reagite solo alla costrizione e
            non alla riconoscenza ad esempio, Riconoscenza per cosa ?Per la qualita' senpre in crescita con il miglioramento della tecnologia in questo modo: http://it.wikipedia.org/wiki/Loudness_war ?Per l'equo compenso ?
            fanno regole ed adottano metodi coercitivi.Per ottenere cosa ? Il concetto e' semplice: se la gente e' disposta a comprare vendi, se non e' disposta smetti di vendere, cosa c'e' da usare metodi coercitivi ? E' commercio o nazismo ?
            Ma il problema, lo ripeto, non è quello, il
            problema è riconoscere il valore di
            un'opera, voi non lo riconoscete.E chi ti dice che tu sei quello che ne riconosce il valore vero ?Se avessero ragione quei musicisti che vogliono gli mp3 gratis ?

            E come faccio a saperlo la prima

            volta che lo ascolto ? Ma sai quanti

            mp3 che mi hanno passato ho cancellato ?
            radio, youtube, sito degli artisti.
            Facile, fallo.Infatti: radio, youtube, sito degli artisti, dischi prestati dagli amici, cassette, mp3.

            Peccato che il problema non sia per

            niente degli artisti, che anzi spesso

            si scusano ed entrano in conflitto con

            il comportamento delle major.
            Certo, perchè poi sono dei par..li e
            mica possono dire hanno fatto bene a
            darvi la multa per 4 canzoni scaricate.
            però, guarda caso, sono pochi quelli
            che vanno su jamendo e tanti quelli che
            rimangono con le major e si fanno
            proteggere dalla siae.Mica cosi' pochi, anzi se li vai a contare alle major rimangono i vecchi (almeno quelli che per staccarsi non si sono fatti un'etichetta come si usava una volta).
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: krane

            Ma infatti io mica li scarco !!
            E' questo che ancora non hai capito (rotfl) e'
            del principio che si sta
            parlando.Stiamo perdendo tempo, questo e' piu' cocciuto di ruppolo.
          • krane scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane




            Ma infatti io mica li scarco !!

            E' questo che ancora non hai capito (rotfl)
            e'

            del principio che si sta

            parlando.

            Stiamo perdendo tempo, questo e' piu' cocciuto di
            ruppolo.Siamo qua per perdere tempo :)
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: krane







            Ma infatti io mica li scarco !!


            E' questo che ancora non hai capito
            (rotfl)

            e'


            del principio che si sta


            parlando.



            Stiamo perdendo tempo, questo e' piu'
            cocciuto
            di

            ruppolo.

            Siamo qua per perdere tempo :)Ah gia'.
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba



            Il mio tempo ha un mercato.

            Non e' un particolare non trascurabile.




            Il particolare non trascurabile è che ancora non
            sono riusciti a fregarti il tuo lavoro,Presenta un curriculum e prova a garantire la stessa qualita' di prestazione ad un prezzo piu' basso.Il mercato del lavoro e' aperto, mica e' un monopolio come quello delle major.
            quello
            che invece tu riesci a fare quando scarichi un
            brano costato tempo (ed oserei dire anche più
            prezioso del tuo visto che si tratta di arte non
            script) e non lo
            ripaghi.Possono sempre mettere un artista a fare il mio lavoro.Anzi, vieni qui a dirigere tu l'azienda e potrai scegliere personalmente gli artisti che amministrano i server.Io comunque l'artista lo pago, quando si esibisce dal vivo.

            I venditori di ghiaccio piu' furbi, si sono
            messi

            a vendere granite e sono rimasti in

            affari.



            Nessuno ti vieta di farti il tuo ghiaccio in
            casa, il frigo è tuo, la corrente è tua, l'acqua
            di origine è tua. Il computer e' mio, il disco e' mio e la linea adsl pure.Ci metto anche il mio impianto di riproduzione e le mie casse acustiche.L'aria che vibra, quella c'e' in natura.
            Qua stiamo parlando di una cosa
            che tu non sei capace di produrre ma solo di
            COPIARE. Vero.
            La copia non costa niente, questo è
            chiaro, ma la produzione si.Ma io mi accontento della copia.Se voglio la produzione vado a teatro, vado al cinema, vado al concerto.
            Non lo capisci vero?Sei tu che non vuoi capire.

            Che domanda e'?

            Riformulala con parole tue.

            La domanda è che non conta in che formato
            produci, non è il formato che paghi ma il lavoro
            per produrlo. Lo hai detto pure tu in più
            occasioni, il lavoro va
            pagato!!Il lavoro si paga sotto forma di BIGLIETTO DI INGRESSO laddove c'e' qualcuno che STA LAVORANDO per offrirmi l'intrattenimento che chiedo.
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra

            Presenta un curriculum e prova a garantire la
            stessa qualita' di prestazione ad un prezzo piu'
            basso.Ecco che quando tocchiamo l'orticello di Panda Rossa inizia a parlare du curriculum e qualità, gli artisti invece devono vivere d'aria e fare le canzoni con una chitarrina ed il computer.
            Il mercato del lavoro e' aperto, mica e' un
            monopolio come quello delle
            major.
            Si, peccato che di major ed etichette minori ce ne sono decine.

            Possono sempre mettere un artista a fare il mio
            lavoro.
            Anzi, vieni qui a dirigere tu l'azienda e potrai
            scegliere personalmente gli artisti che
            amministrano i
            server.
            Eh così succederà, quando gl artisti non camperanno più verranno a fare lavori "normali" e probabilmente saranno più bravi di te, invece tu non potrai assolutamente riciclarti come artista.
            Io comunque l'artista lo pago, quando si esibisce
            dal
            vivo.Si, quando fa comodo a te in altre parole.

            Nessuno ti vieta di farti il tuo ghiaccio in

            casa, il frigo è tuo, la corrente è tua,
            l'acqua

            di origine è tua.

            Il computer e' mio, il disco e' mio e la linea
            adsl
            pure.
            Ci metto anche il mio impianto di riproduzione e
            le mie casse
            acustiche.
            L'aria che vibra, quella c'e' in natura.
            Peccato che il contenuto, che è il vero bene, non è tuo, non sei capace di farlo ed a questo punto dubito pure che tu sia capace di apprezzarlo.

            Qua stiamo parlando di una cosa

            che tu non sei capace di produrre ma solo di

            COPIARE.

            Vero.
            Ma va?!

            Ma io mi accontento della copia.
            Se voglio la produzione vado a teatro, vado al
            cinema, vado al
            concerto.
            Ma quella non è la produzione, quella è la RI-produzione, la mesa in scena, lo spettacolo. Non è l'opera in se.

            Non lo capisci vero?
            Sei tu che non vuoi capire.
            Sei tu che non vuoi pagare per ciò che, non vuoi, ma PRETENDI pure.

            Il lavoro si paga sotto forma di BIGLIETTO DI
            INGRESSO laddove c'e' qualcuno che STA LAVORANDO
            per offrirmi l'intrattenimento che
            chiedo.Quando scarichi ed ascolti a casa tua ti stai intrattenendo. Se facessero tutti come te non si arriverebbe neppure allo spettacolo dal vivo.
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba

            Presenta un curriculum e prova a garantire la

            stessa qualita' di prestazione ad un prezzo
            piu'

            basso.


            Ecco che quando tocchiamo l'orticello di Panda
            Rossa inizia a parlare du curriculum e qualità,
            gli artisti invece devono vivere d'aria e fare le
            canzoni con una chitarrina ed il
            computer.Puoi anche presentarti qui a far domanda senza un curriculum.Lo dicevo per te. Se presenti un curriculum, forse te lo leggono.Se non lo presenti, neanche ti fanno entrare.E non ho mai detto che gli artisti devono vivere d'aria.Gli artisti non hanno nessun problema a vivere, visto che loro sono quelli che sanno cantare.Sono gli intermediari parassiti incapaci che devono estinguersi.

            Il mercato del lavoro e' aperto, mica e' un

            monopolio come quello delle

            major.



            Si, peccato che di major ed etichette minori ce
            ne sono
            decine.E con questo abbiamo appurato la tua totale ignoranza in materia.Mi chiedo a quale titolo stai sbraitando da giorni.Non sei un artista.Dici di non essere un intermediario.Sei completamente al di fuori del mondo della produzione musicale.Eppure parli...

            Possono sempre mettere un artista a fare il
            mio

            lavoro.

            Anzi, vieni qui a dirigere tu l'azienda e
            potrai

            scegliere personalmente gli artisti che

            amministrano i

            server.



            Eh così succederà, quando gl artisti non
            camperanno più verranno a fare lavori "normali" e
            probabilmente saranno più bravi di te, invece tu
            non potrai assolutamente riciclarti come artista.E con questo dimostri di non avere neanche conoscenze nel campo dell'informatica.Comincio davvero a credere che tu sia proprio un intermediario parassita visto che non sai nulla.

            Io comunque l'artista lo pago, quando si
            esibisce

            dal

            vivo.

            Si, quando fa comodo a te in altre parole.Certo. Quando fa comodo a me.Ancora ti sfugge il concetto che il lavoro viene commissionato?Pure i miei clienti mi chiamano quando fa comodo a loro.I clienti di tutti chiamano quando piu' gli fa comodo.Su che pianeta vivi tu?


            Nessuno ti vieta di farti il tuo
            ghiaccio
            in


            casa, il frigo è tuo, la corrente è tua,

            l'acqua


            di origine è tua.



            Il computer e' mio, il disco e' mio e la
            linea

            adsl

            pure.

            Ci metto anche il mio impianto di
            riproduzione
            e

            le mie casse

            acustiche.

            L'aria che vibra, quella c'e' in natura.



            Peccato che il contenuto, che è il vero bene, non
            è tuo, non sei capace di farlo ed a questo punto
            dubito pure che tu sia capace di
            apprezzarlo.In tal caso non avresti nulla da preoccuparti.


            Qua stiamo parlando di una cosa


            che tu non sei capace di produrre ma
            solo
            di


            COPIARE.



            Vero.



            Ma va?!




            Ma io mi accontento della copia.

            Se voglio la produzione vado a teatro, vado
            al

            cinema, vado al

            concerto.



            Ma quella non è la produzione, quella è la
            RI-produzione, la mesa in scena, lo spettacolo.
            Non è l'opera in
            se.E' quello che viene dato in visione alla gente.Sono stato su un set una volta a vedere girare una scena.Non e' per niente divertente, sai...Nessuno sarebbe disposto a pagare per vedere una troupe girare e rigirare una scena decine di volte.


            Non lo capisci vero?

            Sei tu che non vuoi capire.



            Sei tu che non vuoi pagare per ciò che, non vuoi,
            ma PRETENDI pure.Senti chi parla di PRETENDERE.

            Il lavoro si paga sotto forma di BIGLIETTO DI

            INGRESSO laddove c'e' qualcuno che STA
            LAVORANDO

            per offrirmi l'intrattenimento che

            chiedo.

            Quando scarichi ed ascolti a casa tua ti stai
            intrattenendo.Con le mie apparecchiature!
            Se facessero tutti come te non si
            arriverebbe neppure allo spettacolo dal
            vivo.Allora visto che per tua stessa ammissione non tutti fanno come me di che ti preoccupi?
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra

            Perderò e mi rassegnerò quando tu mi dirai che
            anche i file che produci tu con il tuo lavoro di
            sviluppatore/sistemista non valgono nulla. Certo che non costano nulla: ne può creare quanti ne vuole.
            E, di
            conseguenza, che il tuo lavoro non vale
            nulla.Duplica il suo lavoro, allora, se ne sei capace.
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra


            Duplica il suo lavoro, allora, se ne sei capace.E tu cantanti e suonani le canzoni se ne sei capace. No? ma và!
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba



            Duplica il suo lavoro, allora, se ne sei
            capace.

            E tu cantanti e suonani le canzoni se ne sei
            capace. No? ma
            và!E' pure vietato suonare e cantare.La normativa attuale prevede che si paghi un pizzo anche se si canta e se si suona.Hai poco da fare il furbo.
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra


            E' pure vietato suonare e cantare.
            La normativa attuale prevede che si paghi un
            pizzo anche se si canta e se si
            suona.
            Hai poco da fare il furbo.No,se suoni o canti da solo a casa senza pubblico lo puoi fare. Se ti risultano multe e sanzioni a gente che si divertiva da sola o con amici a suonare fammi sapere, grazie.
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba



            E' pure vietato suonare e cantare.

            La normativa attuale prevede che si paghi un

            pizzo anche se si canta e se si

            suona.

            Hai poco da fare il furbo.

            No,se suoni o canti da solo a casa senza pubblico
            lo puoi fare. Se ti risultano multe e sanzioni a
            gente che si divertiva da sola o con amici a
            suonare fammi sapere,
            grazie.http://vrde.wordpress.com/2008/01/20/siae-societa-italiana-autori-editori-13000e-di-multa/
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: barbaba





            E' pure vietato suonare e cantare.


            La normativa attuale prevede che si
            paghi
            un


            pizzo anche se si canta e se si


            suona.


            Hai poco da fare il furbo.



            No,se suoni o canti da solo a casa senza
            pubblico

            lo puoi fare. Se ti risultano multe e
            sanzioni
            a

            gente che si divertiva da sola o con amici a

            suonare fammi sapere,

            grazie.

            http://vrde.wordpress.com/2008/01/20/siae-societa-locale pubblico, non hai letto bene o non ci arrivi?
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: barbaba







            E' pure vietato suonare e cantare.



            La normativa attuale prevede che si

            paghi

            un



            pizzo anche se si canta e se si



            suona.



            Hai poco da fare il furbo.





            No,se suoni o canti da solo a casa senza

            pubblico


            lo puoi fare. Se ti risultano multe e

            sanzioni

            a


            gente che si divertiva da sola o con
            amici
            a


            suonare fammi sapere,


            grazie.




            http://vrde.wordpress.com/2008/01/20/siae-societa-

            locale pubblico, non hai letto bene o non ci
            arrivi?Festa privata.Non hai letto bene tu.
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra


            Festa privata.
            Non hai letto bene tu.La festa può essere privata finchè vuoi ma se viene fatta in un luogo pubblico è soggetta alle regole della SIAE. Tanto è vero che la signora della siae è entrata senza problemi.Detto questo è imbarazzante il tuo cercare appigli in notizie del 2008 (che poi la multa non è stata data se non sbaglio) per non volere semplicemente ammettere che tu non sei un artista, non sei in grado di leggere o suonare un spartito, non hai comunque una band, non hai comunque capacità artistica in componimento, canto, solfeggio ritmico, qualità musicali di nessun tipo. E possiamo estendere tutto questo ad altri campi, ad esempio non sei un regista, non sai recitare, non sai farti gl ieffeti speciali, non sai montare, non sai fotografare... non sai fare modelli 3d, non sai programmare videogiochi, non sai scrivere storyboard, non sai disegnare...ma... indovina un po'... il lavoro degli altri, se è digitale, non vale niente.Bella storia.
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba

            ma... indovina un po'... il lavoro degli altri,
            se è digitale, non vale
            niente.Il lavoro si paga in ore.Hai lavorato tot ore, la tua tariffa e' di x euro l'ora, emetti fattura per quel tempo.Tu invece vuoi lavorare 19 minuti, stampare milioni di copie a costo zero e pretendere che ti vengano pagate fino a 70 anni dalla tua dipartita.PARASSITA!
          • attonito scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba



            Erroraccio. Il formato è L'UNICA cosa che
            importa.

            La musica, in quanto entità digitalizzabile,
            è

            duplicabile a costo zero e in quantità
            infinite

            da chiunque abbia a disposizione gli
            strumenti

            adatti (ovvero, un

            computer).

            Non lo metto in dubbio. Quello che non ha costo
            zero è produrla però. O si trova un modo per
            ripagare questo costo o il gioco si
            rompe.





            Ti faccio una domanda:



            A me piace il Forza 4. Potrei comprare una

            scatola col gioco e giocare, oppure, visto
            che
            so

            le regole, disegnare su un foglio a
            quadretti
            una

            griglia 6x7 e giocare ugualmente. Nel secondo

            caso, starei derubando la Hasbro?



            Se la risposta è no, mi spieghi in cosa

            differisce questo esempio dallo scaricare
            della

            musica invece di comprare un CD? Chi ha
            inventato

            il gioco ha forse meno dignità di chi ha

            scritto/eseguito un

            brano?

            Secondo me, la differenza sta solo nel fatto
            che

            in un caso avrei un bell'oggetto (e avrei
            pagato

            per averlo), nell'altro no (e infatti non
            avrei

            pagato

            nulla).

            Differisce eccome perchè quando tu compri un cd
            non compri un pezzo di plastica ma il contenuto,
            quando invece compri il forza 4 compri il pezzo
            di plastica.errore.Se comprando il cd non compri solo la plastica ma cio' che e' incorporata in essa (la musica) allora seguendo il tuo ragionamento, comprando FORZA4 non compri solo l'intelariatura e i dischetti, ma compri cioe' che nella plastica e' incorporato, cioe' le regole del gioco, senza le quali la plastica non servirebbe a niente.
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra


            errore.
            Se comprando il cd non compri solo la plastica ma
            cio' che e' incorporata in essa (la musica)
            allora seguendo il tuo ragionamento, comprando
            FORZA4 non compri solo l'intelariatura e i
            dischetti, ma compri cioe' che nella plastica e'
            incorporato, cioe' le regole del gioco, senza le
            quali la plastica non servirebbe a
            niente.Ma che te stai a invetà...! pur di far valore il tuo ragionamento del piffero.Tu devi capire dov'è lo sforzo lavorativo, su quello devi ripagare le persone. A parte il fatto che non escludo che anche il forza 4 magari ha avuto o ha un diritto d'autore (esattamente come hanno molti giochi da tavoli molto più complessi di quello), comunque chi costruisce il gioco il gioco guadagna sulla vendita del bene fisico, ovviamente ci ricarica anche spese di ricerca e sviluppo. E questo vale per i beni fisici.Ti faccio notare che nessuno accusa il produttore di forza 4 di guadagnare troppo, se questi ne vendono un sacco perchè forza 4 piace a tutti, nessuno gli va a dire "no, tu adesso vendi solo al costo perchè ci hai già guadagnato".Con il bene digitale, tu devi capire dov'è l'energia lavorativa. Secondo te (e secondo altri a quanto leggo) è nella stampa del CD? Quindi, in altre parole, la musica non vale niente?Qua si aprono due scenari: se la musica vale, devi trovare un modo per ripagarla, fa come ti pare ma paga gli artisti e tutti quelli che hanno aiutato a creare e diffondere un album. Se invece non ha valore, la domanda è: perchè la scaricate?Delle due una mie cari, o forse qualcuno vuole la botte piena e la moglie ubriaca? ci potete provare ma il gioco si rompe prima o poi.
          • krane scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba
            Differisce eccome perchè quando tu compri un
            cd non compri un pezzo di plastica ma il
            contenuto, quando invece compri il forza 4
            compri il pezzo di plastica.Quindi se mi si graffia me ne danno un'altro al solo costo del supporto ?
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: barbaba


            Differisce eccome perchè quando tu compri un

            cd non compri un pezzo di plastica ma il

            contenuto, quando invece compri il forza 4

            compri il pezzo di plastica.

            Quindi se mi si graffia me ne danno un'altro al
            solo costo del supporto
            ?No, ma non è quello il punto. Pensa infatti che se invece fai l'acquisto via digitale, itunes per esempio, non lo hai neppure il bene fisico e non ti si graffia.Il supporto non ha nessun valore, ve lo volete mettere in testa, è il contenuto che si paga, il lavoro di gente che ha lavorato (anche duramente) a creare quel prodotto.
          • krane scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: barbaba




            Differisce eccome perchè quando tu
            compri un



            cd non compri un pezzo di plastica ma
            il



            contenuto, quando invece compri il
            forza 4



            compri il pezzo di plastica.



            Quindi se mi si graffia me ne danno un'altro
            al

            solo costo del supporto

            ?
            No, ma non è quello il punto. Pensa infatti che
            se invece fai l'acquisto via digitale, itunes per
            esempio, non lo hai neppure il bene fisico e non
            ti si graffia.Quindi avendo io pagato il contenuto se lo perdo posso averne un'altra copia no ?
            Il supporto non ha nessun valore, ve lo volete
            mettere in testa, è il contenuto che si paga, il
            lavoro di gente che ha lavorato (anche duramente)
            a creare quel prodotto.Appunto, quindi se si graffia il cd me ne dovrebbero dare un'altro visto che quello che ho pagato e' il contenuto.
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra


            Quindi avendo io pagato il contenuto se lo perdo
            posso averne un'altra copia no
            ?
            si, mi sembra che con il digitale si possa fare infatti.

            Appunto, quindi se si graffia il cd me ne
            dovrebbero dare un'altro visto che quello che ho
            pagato e' il
            contenuto.No, non te lo danno, lo sai meglio di me ma non capisco perchè insisti. Tu forse pensi che ne avreti diritto o che io mi contraddica, ma continuo a non mettere a fuoco il punto. La mia domanda è un'altra: ha un valore o no quello che ascolti? e continuiamo pure con la tue domande: secondo te, tutta questa storia contro la pirateria, siti bloccati, multe salate, filtri e leggi liberticide ecc ecc, le fanno perchè a qualcuno si è rigato il CD e se lo è scaricato con il mulo o perchè magari il cd qualcuno non lo ha MAI avuto e se lo è scaricato?Pensaci, rifletti, e, soprattutto, NON RISPONDERMI, perchè nero su bianco sei costretto a inventarti qualche balla pur di non darmi ragione, magari dentro di te un po' di onestà invece la tiri fuori (onestà nel senso di rispondere onestamente alla domanda).
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba

            No, non te lo danno, lo sai meglio di me ma non
            capisco perchè insisti.Ci sono tante cose che non capisci o che fai finta di non capire.
            Tu forse pensi che ne
            avreti diritto o che io mi contraddica, ma
            continuo a non mettere a fuoco il punto.Gia'. Eludi uno dei tanti aspetti del problema, focalizzando solo il contenuto delle tue capienti tasche.
            La mia
            domanda è un'altra: ha un valore o no quello che
            ascolti? La risposta e': si', ha lo stesso valore di un brano di Mozart o di Beethoven (voglio essere generoso e quindi mi sono allargato)
            e continuiamo pure con la tue domande:
            secondo te, tutta questa storia contro la
            pirateria, siti bloccati, multe salate, filtri e
            leggi liberticide ecc ecc, le fanno perchè a
            qualcuno si è rigato il CD e se lo è scaricato
            con il mulo o perchè magari il cd qualcuno non lo
            ha MAI avuto e se lo è
            scaricato?Vedi che guardi solo le tue tasche e perdi di vista il resto del mondo?Qui non stiamo discutendo di scaricare o non scarcare un MP3.Qui stiamo discutendo se esiste ancora la liberta' di comunicare oppure non esiste piu'.Tu cou tuoi siti bloccati e coi tuoi filtri, con la scusa delle canzonette vuoi impedire la liberta' di comunicazione e di scambio di idee tra le persone.
            Pensaci, rifletti, e, soprattutto, NON
            RISPONDERMI, perchè nero su bianco sei costretto
            a inventarti qualche balla pur di non darmi
            ragione, magari dentro di te un po' di onestà
            invece la tiri fuori (onestà nel senso di
            rispondere onestamente alla
            domanda).Tu non hai ragione.Tu vuoi solo difendere una rendita di posizione a costo di limitare la liberta' degli altri.
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra


            Vedi che guardi solo le tue tasche e perdi di
            vista il resto del
            mondo?
            Veramnte, non essendo nè u nartista nè una major nè un rivenditore... non parlo delle mie tasche. So che ti sembra incredibile che qualcuno difenda le tasche degli altri per principio, tu infatti stai parlando solo per difendere le tue... guarda caso.
            Qui non stiamo discutendo di scaricare o non
            scarcare un
            MP3.
            Qui stiamo discutendo se esiste ancora la
            liberta' di comunicare oppure non esiste
            piu'.

            Tu cou tuoi siti bloccati e coi tuoi filtri, con
            la scusa delle canzonette vuoi impedire la
            liberta' di comunicazione e di scambio di idee
            tra le
            persone.
            No no, a me i filtri e altre cose non piacciono per niente. Io infatti ho iniziato il discorso commentando un principio sacrosanto: il lavoro si paga. E tu NON lo vuoi pagare, questo è il punto.

            Tu non hai ragione.
            Tu vuoi solo difendere una rendita di posizione a
            costo di limitare la liberta' degli
            altri.No, io difendo il lavoro degli altri, e quando sarà il tuo di lavoro ad essere a rischio io lotterò anche per quello. Di te, che se non hai un tornaconto a quanto pare non muovi un dito, invece non mi fiderei.
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba



            Vedi che guardi solo le tue tasche e perdi di

            vista il resto del

            mondo?



            Veramnte, non essendo nè u nartista nè una major
            nè un rivenditore... non parlo delle mie tasche.Allora sei un servo.Peggio ancora...Sei qui a difendere le rendite di parassiti di cui sei servo!
            So che ti sembra incredibile che qualcuno difenda
            le tasche degli altri per principio, tu infatti
            stai parlando solo per difendere le tue... guarda
            caso.Io parlo per difendere la liberta' di tutti, il libero scambio di idee e il libero scambio di cultura.
            No no, a me i filtri e altre cose non piacciono
            per niente. Io infatti ho iniziato il discorso
            commentando un principio sacrosanto: il lavoro si
            paga. E tu NON lo vuoi pagare, questo è il
            punto.Il lavoro si paga a tempo.Io pago molto volentieri gli artisti che si esibiscono quando vado ai loro spettacoli.Pago anche molto volentieri il biglietto del cinema, quando vado al cinema.Puoi dire tutto di me, tranne che non voglio pagare il lavoro di qualcuno, quando sono io a commissionarlo.Comunque, nel fine settimana posso venire da te a spazzarti il pavimento.Fanno 50 euro. Anticipati.Oppure improvvisamente hai deciso di non voler pagare il lavoro delle persone?
            No, io difendo il lavoro degli altri, e quando
            sarà il tuo di lavoro ad essere a rischio io
            lotterò anche per quello.Ok. Difendi il mio lavoro.Mandami 50 euro che vengo a spazzarti casa.
            Di te, che se non hai
            un tornaconto a quanto pare non muovi un dito,
            invece non mi
            fiderei.Quando e' stata l'ultima volta che hai fatto una donazione di sangue?
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra

            Allora sei un servo.
            Peggio ancora...
            Sei qui a difendere le rendite di parassiti di
            cui sei
            servo!No, ho idelai, difendo il lavoro di altri. Per quello che mi riguarda non vedo differenze tra i parassiti che citi tu (che esistono) e quelli che si comportano come te: entrambi sfruttano il lavoro di altri.

            Io parlo per difendere la liberta' di tutti, il
            libero scambio di idee e il libero scambio di
            cultura.
            Va bene, adesso creo la voce su wikipedia con scritto che la libertà di cultura e scambio di idee è scaricarsi la pausini e lady gaga.In biblioteca no eh? ti par brutto? Aspetta aspetta che adesso mi dice che nel suo piccolo paese sperduto non c'è la biblioteca... ma lo stadio per i concerti si vero??

            Il lavoro si paga a tempo.Che non è vero. Si paga il tempo, la professionalità, i costi vive, la ricerca e sviluppo...Quello che tu non fai quando scarichi un cd ad esempio.
            Io pago molto volentieri gli artisti che si
            esibiscono quando vado ai loro
            spettacoli.E ci macherebbe. Strano però, perchè in questo caso non vale il principio tanto decantato per la produzione "entro gratis perchè nessuno gli ha chiesto di fare il concerto", chissà, forse è più facile essere filosofi dietro lo schermo del PC di casa propria piuttosto che davanti a due buttafuori muscolosi.
            Pago anche molto volentieri il biglietto del
            cinema, quando vado al
            cinema.
            Puoi dire tutto di me, tranne che non voglio
            pagare il lavoro di qualcuno, quando sono io a
            commissionarlo.
            Ed è quello che ti ho chiesto all'inizio: quando mai hai commissionato un CD ad un artista, fammi ridere, dai su, dammi perfavore un link torrent ad un album che hai pagato TU per INTERO.Grazie.
            Comunque, nel fine settimana posso venire da te a
            spazzarti il
            pavimento.
            Fanno 50 euro. Anticipati.
            Oppure improvvisamente hai deciso di non voler
            pagare il lavoro delle
            persone?
            Io lo pago quando richiedo, sei tu che quando scarichi (richiesta) non paghi...

            Ok. Difendi il mio lavoro.
            Mandami 50 euro che vengo a spazzarti casa.MA non l'ho richiesto il tuo lavoro. E non lo pago. ome non mi compro tutti i CD che ci sono al negozio di dischi: non li compro, non li pago. Ma se invece li voglio (richiesta!!) li compro. E pago la mia PICCOLA parte per quell'artista. Qua, per non pagare la tua parte, vuoi far pagare tutti, altro che nessuno.

            Quando e' stata l'ultima volta che hai fatto una
            donazione di
            sangue?Farlocco, ci ho pure le medaglie, e manco ritirate. Provane un'altra.
          • krane scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba

            Quindi avendo io pagato il contenuto

            se lo perdo posso averne un'altra copia

            no ?
            si, mi sembra che con il digitale si
            possa fare infatti.

            Appunto, quindi se si graffia il cd

            me ne dovrebbero dare un'altro visto

            che quello che ho pagato e' il

            contenuto.
            No, non te lo danno, lo sai meglio di me ma non
            capisco perchè insisti.Perche' tu dici che ho pagato il contenuto, conseguentemente il contenitore dovrebbe essere un optional sostituibile, se il contenuto l'ho pagato dovrei averlo anche se il supporto si rompe.
            Tu forse pensi che ne avreti diritto o
            che io mi contraddica, ma continuo a
            non mettere a fuoco il punto. La mia
            domanda è un'altra: ha un valore o
            no quello che ascolti?Personalmente gli do' il valore di uno spot pubblicitario, puo' solo invitarmi ad acquistare il prodotto che e' il concerto.
            e continuiamo pure con la tue domande:
            secondo te, tutta questa storia contro la
            pirateria, siti bloccati, multe salate, filtri
            e leggi liberticide ecc ecc, le fanno perchè a
            qualcuno si è rigato il CD e se lo è scaricato
            con il mulo o perchè magari il cd qualcuno non
            lo ha MAI avuto e se lo è scaricato?Lo fanno perche' l'alternativa sarebbe ammettere che la "distribuzione" diventa inutile, peccato che le major vivessero proprio su quella e non abbiano nessuna voglia di scomparire; tanto piu' che controllando la distribuzione avevano anche il potere di decidere chi poteva essere ascoltato e chi "introvabile".
            Pensaci, rifletti, e, soprattutto, NON
            RISPONDERMI, perchè nero su bianco sei
            costretto a inventarti qualche balla
            pur di non darmi ragione, magari dentro
            di te un po' di onestà invece la tiri
            fuori (onestà nel senso di rispondere
            onestamente alla domanda).
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra


            Personalmente gli do' il valore di uno spot
            pubblicitario, puo' solo invitarmi ad acquistare
            il prodotto che e' il
            concerto.
            Ed è qua che menti sapendo di mentire: tu lo fai peri tuoi po..ci comodi, lo spot lo hai già alla radio, mtv, youtube ecc ecc, non hai bisogno di scaricarlo e masterizzarlo o metterlo sul tuo lettore.Il concerto non è il prodotto, è uno spetacolo aggiuntivo NON alla portata di tutti, ed è questo un altro punto che non volete capire, voi volete tornare al medio evo dove la cultura o semplice svago non erano alla portata di tutti.

            Lo fanno perche' l'alternativa sarebbe ammettere
            che la "distribuzione" diventa inutile, peccato
            che le major vivessero proprio su quella e non
            abbiano nessuna voglia di scomparire; ma questo lo dici tu, le major avranno pure i loro parassiti ma si occupano di produrre e poi incassare, senza le major forse tante cose le pagheresti meno ma tante non le avresti neppure, ed altre a costi maggiori.tanto piu'
            che controllando la distribuzione avevano anche
            il potere di decidere chi poteva essere ascoltato
            e chi
            "introvabile".
            Non fare voli pindarici, qua non si tratta di cose introvabili, scaricati la prima/seconda stagione di doctor who e nessuno ti dirà niente. Vai a vedere cosa scarica la gente invece la pausini e rihanna, quello è il problema, non la tua roba introvabile.
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba



            Personalmente gli do' il valore di uno spot

            pubblicitario, puo' solo invitarmi ad
            acquistare

            il prodotto che e' il

            concerto.



            Ed è qua che menti sapendo di mentire: tu lo fai
            peri tuoi po..ci comodi, lo spot lo hai già alla
            radio, mtv, youtube ecc ecc, non hai bisogno di
            scaricarlo e masterizzarlo o metterlo sul tuo
            lettore.Tu lo puoi chiamare porci comodi.Io lo chiamo sfruttare la tecnologia.La tecnologia mi permette di fare qualcosa, chi sei tu per impedirmelo?
            Il concerto non è il prodotto, Il concerto invece e' proprio il prodotto.Lo era prima dell'invenzione di Edison, e continua ad esserlo.
            è uno spetacolo
            aggiuntivo NON alla portata di tutti,Essendo i posti limitati, non e' alla portata di tutti.Ma la tecnologia consente di fruire di un surrogato dell'esperienza di concerto anche a quelli che non hanno trovato posto, e a costo zero.E tu invece vuoi impedire a questa gente di partecipare in qualche modo, o ancora peggio, pretenderesti che pagassero per non essere al concerto.
            ed è questo
            un altro punto che non volete capire, voi volete
            tornare al medio evo dove la cultura o semplice
            svago non erano alla portata di tutti.Al contrario.Proprio perche' vogliamo che tutti abbiano acXXXXX alla cultura vogliamo eliminare il copyright.Chi puo' andare a vedere le esibizioni dal vivo, continuera' a farlo, e quelli che non sono potuti entrare non saranno esclusi.Tu li vuoi escludere, non io!
            ma questo lo dici tu, le major avranno pure i
            loro parassiti ma si occupano di produrre e poi
            incassare, senza le major forse tante cose le
            pagheresti meno ma tante non le avresti neppure,
            ed altre a costi maggiori.Senza le major ci sarebbero meno porcherie commerciali.Gli artisti veri continuerebbero comunque a fare gli artisti e tutto sarebbe a costo zero, tranne l'acXXXXX alle esibizioni dal vivo.
            tanto piu'

            che controllando la distribuzione avevano
            anche

            il potere di decidere chi poteva essere
            ascoltato

            e chi

            "introvabile".



            Non fare voli pindarici, qua non si tratta di
            cose introvabili, scaricati la prima/seconda
            stagione di doctor who e nessuno ti dirà niente.Nessuno ci dira' niente?Scaricala tu, e poi dichiaralo pubblicamente, e vediamo se nessuno ti dira' niente!E' quello che vorremmo, un mondo in cui nessuno dira' niente.Ma al momento non e' cosi'.
            Vai a vedere cosa scarica la gente invece la
            pausini e rihanna, quello è il problema, non la
            tua roba introvabile.Dov'e' che si va a vedere che cosa scarica la gente?E comunque questa pausini o questa rihanna, a quale mensa dei poveri vanno a nutrirsi e sotto quale ponte vanno a dormire?Giusto per capire che danno subiscono gli artisti, non per altro.
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra


            Tu lo puoi chiamare porci comodi.Infatti è così che loi chiamo
            Io lo chiamo sfruttare la tecnologia.
            La tecnologia mi permette di fare qualcosa, chi
            sei tu per
            impedirmelo?
            Nessuno. Fai pure. Ma quest onon vuol dire che sono daccordo.

            Il concerto non è il prodotto,
            Il concerto invece e' proprio il prodotto.
            Lo era prima dell'invenzione di Edison, e
            continua ad
            esserlo.
            Torna pure al periodo pre edison se ti fa piacere.
            Essendo i posti limitati, non e' alla portata di
            tutti.No, non è alla portata perchè costa un sacco di soldi più viaggio, a volte pernottamento... No, non è decisamente alla portata di tutti.Tra parentesi: io ho visto decine di concerti gratuiti e pure di artisti famosi (Dalla tanto per dirne uno, ma non solo), ed ho i loro CD originali comprati. Possiamo anche fare il ragionamento opposto se vogliamo, il concerto è pubblicità, i soldi sono la vendita di CD.
            Ma la tecnologia consente di fruire di un
            surrogato dell'esperienza di concerto anche a
            quelli che non hanno trovato posto, e a costo
            zero.
            E tu invece vuoi impedire a questa gente di
            partecipare in qualche modo, o ancora peggio,
            pretenderesti che pagassero per non essere al
            concerto.
            Ma che facciano come gli pare. Io ho solo detto che gli artisti e lo staff va pagato.

            Al contrario.
            Proprio perche' vogliamo che tutti abbiano
            acXXXXX alla cultura vogliamo eliminare il
            copyright.
            Chi puo' andare a vedere le esibizioni dal vivo,
            continuera' a farlo, e quelli che non sono potuti
            entrare non saranno
            esclusi.
            Cultura per pochi quindi. Ottimo direi. Proprio quello che vuoi fare a quanto vedo.
            Tu li vuoi escludere, non io!
            ma dove lo hai letto?

            Senza le major ci sarebbero meno porcherie
            commerciali.Io penso al contrario: senza la pirateria ci sarebbero meno schifezze in quanto tali nessuno le comprerebbe.
            Gli artisti veri continuerebbero comunque a fare
            gli artisti e tutto sarebbe a costo zero, tranne
            l'acXXXXX alle esibizioni dal
            vivo.
            Medioevo, appunto

            Nessuno ci dira' niente?
            Scaricala tu, e poi dichiaralo pubblicamente, e
            vediamo se nessuno ti dira'
            niente!
            Hai capit ocosa volevo dire. E comunque sono introvabili, per l'appunto.
            E' quello che vorremmo, un mondo in cui nessuno
            dira'
            niente.
            Ma al momento non e' cosi'.
            Finchè ti scarichi la Pausini...

            Dov'e' che si va a vedere che cosa scarica la
            gente?
            E comunque questa pausini o questa rihanna, a
            quale mensa dei poveri vanno a nutrirsi e sotto
            quale ponte vanno a
            dormire?iniziamo a dimezzare lo stipendio a te, appena sarai in posizione di andare sotto i ponti allora te lo alziamo, in altre parole decido io quanto devi guadagnare tu, ti va bene? visto che tu lo fai per gli altri...

            Giusto per capire che danno subiscono gli
            artisti, non per
            altro.A me del danno degli artisti non me ne frega niente, io parlo del lavoro ce va ripagato sempre e comunque. Quello che non fai tu.
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba


            Io lo chiamo sfruttare la tecnologia.

            La tecnologia mi permette di fare qualcosa,
            chi

            sei tu per

            impedirmelo?



            Nessuno. Fai pure. Ma quest onon vuol dire che
            sono
            daccordo.Non voglio che tu sia daccordo.Tu puoi pensarla come ti pare.Il problema e' che una insignificante minoranza di parassiti che vive di rendita, pretende di oscurare la rete e di fermare il progresso solo per continuare ad ingrassare sfruttando una rendita anacronistica.Sentiti libero di difenderli, ma non ti lamentare se quando sarai a mendicare alla stazione riceverai solo sputi.


            Il concerto non è il prodotto,

            Il concerto invece e' proprio il prodotto.

            Lo era prima dell'invenzione di Edison, e

            continua ad

            esserlo.



            Torna pure al periodo pre edison se ti fa piacere.Hanno prodotto ottima musica a quel tempo, che si ascolta ancora adesso.Tanto per dimostrarti che non c'e' bisogno di fare business sulle copie per creare arte.

            Essendo i posti limitati, non e' alla
            portata
            di

            tutti.

            No, non è alla portata perchè costa un sacco di
            soldi più viaggio, a volte pernottamento... No,
            non è decisamente alla portata di
            tutti.Tuttavia e' difficile trovare biglietti. Quindi molta gente affronta volentieri le trasferte pur di partecipare.E gli artisti ricevono il loro giusto compenso.
            Tra parentesi: io ho visto decine di concerti
            gratuiti e pure di artisti famosi (Dalla tanto
            per dirne uno, ma non solo), ed ho i loro CD
            originali comprati.E non sei mica il solo.
            Possiamo anche fare il
            ragionamento opposto se vogliamo, il concerto è
            pubblicità, i soldi sono la vendita di CD.Vedi tu se la cosa puo' essere possibile.Il concerto e' un evento unico ed irripetibile (poco importa che a volte l'ingresso sia gratuito: c'e' comunque qualcuno che paga, sia il comune o una televisione...).E il concerto ha sempre un numero di posti limitato, per quanto grande sia il luogo, non c'e' posto per tutti.La copia invece e' una copia, che oggi la tecnologia consente a chiunque di fare da se'.E la copia e' duplicabile una infinita' di volte.

            Ma la tecnologia consente di fruire di un

            surrogato dell'esperienza di concerto anche a

            quelli che non hanno trovato posto, e a costo

            zero.

            E tu invece vuoi impedire a questa gente di

            partecipare in qualche modo, o ancora peggio,

            pretenderesti che pagassero per non essere al

            concerto.



            Ma che facciano come gli pare. Io ho solo detto
            che gli artisti e lo staff va
            pagato.E lo dico pure io.Quando si esibiscono dal vivo, chi vuole vederli paga.

            Al contrario.

            Proprio perche' vogliamo che tutti abbiano

            acXXXXX alla cultura vogliamo eliminare il

            copyright.

            Chi puo' andare a vedere le esibizioni dal
            vivo,

            continuera' a farlo, e quelli che non sono
            potuti

            entrare non saranno

            esclusi.



            Cultura per pochi quindi. Chi e' tra me e te che vuole impedire la libera circolazione di musica scusa?
            Ottimo direi. Proprio
            quello che vuoi fare a quanto
            vedo.


            Tu li vuoi escludere, non io!



            ma dove lo hai letto?Se e' da giorni che vai sbraitando che la gente non deve scaricare la musica.Adesso ti sei improvvisamente ravveduto?

            Senza le major ci sarebbero meno porcherie

            commerciali.

            Io penso al contrario: senza la pirateria ci
            sarebbero meno schifezze in quanto tali nessuno
            le comprerebbe.Quindi marco carta esiste grazie alla pirateria?Puoi spiegare meglio questo concetto?

            Gli artisti veri continuerebbero comunque a
            fare

            gli artisti e tutto sarebbe a costo zero,
            tranne

            l'acXXXXX alle esibizioni dal

            vivo.



            Medioevo, appuntoVorresti forse eliminare le esibizioni dal vivo?Mettere burattini in playback?Sono le tue major che fanno questo.

            Nessuno ci dira' niente?

            Scaricala tu, e poi dichiaralo
            pubblicamente,
            e

            vediamo se nessuno ti dira'

            niente!



            Hai capit ocosa volevo dire. No, non ho capito. Continui a cambiare versione tra una riga e l'altra.
            E comunque sono
            introvabili, per
            l'appunto.Se sono introvabili ci sono due motivi: o non piacciono, e allora non e' un danno per nessuno, oppure le major sono riuscite ad oscurarli, mettendo un blocco alla cultura.Quale delle due?

            E' quello che vorremmo, un mondo in cui
            nessuno

            dira'

            niente.

            Ma al momento non e' cosi'.



            Finchè ti scarichi la Pausini...Io non scarico la pausini!

            Dov'e' che si va a vedere che cosa scarica la

            gente?

            E comunque questa pausini o questa rihanna, a

            quale mensa dei poveri vanno a nutrirsi e
            sotto

            quale ponte vanno a

            dormire?

            iniziamo a dimezzare lo stipendio a te, appena
            sarai in posizione di andare sotto i ponti allora
            te lo alziamo, in altre parole decido io quanto
            devi guadagnare tu, ti va bene? visto che tu lo
            fai per gli
            altri...Come ti ho gia' detto, puoi venire a dirigere l'azienda dove lavoro e scegliere collaboratori e stipendi.Sappimelo dire solo un paio di giorni prima che se ho azioni le vendo all'istante prima dell'inevitabile fallimento.

            Giusto per capire che danno subiscono gli

            artisti, non per

            altro.

            A me del danno degli artisti non me ne frega
            niente, io parlo del lavoro ce va ripagato sempre
            e comunque. Quello che non fai tu.Quindi io vengo a lavarti il vetro dell'auto al semaforo, e tu mi paghi, perche' il lavoro va pagato sempre e comunque.
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra

            Non voglio che tu sia daccordo.Ci mancherebbe
            Tu puoi pensarla come ti pare.Ci mancherebbe di nuovo.
            Il problema e' che una insignificante minoranza
            di parassiti che vive di rendita, pretende di
            oscurare la rete e di fermare il progresso solo
            per continuare ad ingrassare sfruttando una
            rendita
            anacronistica.No, il problema è che una grandissima parte di parassiti pretende di non pagare il lavoro degli altri e anzichè sfruttare una tecnologia per avere un vantaggio per tutti, si ottiene uno svantaggio.Ricordati che rimane e rimarrà sempre un principio al quale nessuna arrampicata sugli specchi potrà mai sottrarti: premesso che metodi legalissimi per ascoltare e provare musica ci sono, perchè mai dovresti scaricare e tenerti nel tuo lettore mp3 qualcosa che non ti interessa, qualcosa che NON apprezzi, artisti che non stimi??? Hai detto tu che il lavoro si paga, hai detto tu che sei disposto a fare la tua parte se una cosa ti piace.
            Sentiti libero di difenderli, ma non ti lamentare
            se quando sarai a mendicare alla stazione
            riceverai solo
            sputi.Perchè mai dovrei mendicare? io il mio lavoro lo ho e mi faccio pagare per quello, grazie a Dio nessuno se ne appropria.
            Hanno prodotto ottima musica a quel tempo, che si
            ascolta ancora
            adesso.
            Tanto per dimostrarti che non c'e' bisogno di
            fare business sulle copie per creare
            arte.Ed ascolta quella, che problema c'è?

            Tuttavia e' difficile trovare biglietti. Quindi
            molta gente affronta volentieri le trasferte pur
            di
            partecipare.Ma che logica è?
            E gli artisti ricevono il loro giusto compenso.
            Si, peccato che per mantenere bassi i costi, avendo meno introiti, cè una sacco di gente sottopagata che ci gira intorno. Vai a fare il montatore di palchi e poi torna qua postare "il lavoro va pagato" che mi faccio due risate.
            Il concerto e' un evento unico ed irripetibile
            (poco importa che a volte l'ingresso sia
            gratuito: c'e' comunque qualcuno che paga, sia il
            comune o una
            televisione...).
            E il concerto ha sempre un numero di posti
            limitato, per quanto grande sia il luogo, non
            c'e' posto per
            tutti.
            Ma guarda che ho capito benissimo che tu ed i tuoi compari volete l'arte per pochi, non serve che continui a dirlo.
            La copia invece e' una copia, che oggi la
            tecnologia consente a chiunque di fare da
            se'.
            E la copia e' duplicabile una infinita' di volte.
            No! ma non mi dire.
            E lo dico pure io.
            Quando si esibiscono dal vivo, chi vuole vederli
            paga.
            E tutti gli altri sfigati ciccia

            Chi e' tra me e te che vuole impedire la libera
            circolazione di musica
            scusa?Tu, perchè tu non vuoi:- la produzione di nuovi contenuti- prezzi accessibili- chi vuole l'arte se ne va la concerto- i Cd non sono più necessarifai due somme.

            Se e' da giorni che vai sbraitando che la gente
            non deve scaricare la
            musica.
            Adesso ti sei improvvisamente ravveduto?No, io ho solo sostenuto la tua idea iniziale e cioè che il lavoro va pagato, peccato che tu non lo fai.

            Quindi marco carta esiste grazie alla pirateria?
            Puoi spiegare meglio questo concetto?
            Non è forse nato in un contesto di gratuito? spettacolo televisivo gratuito su rete gratuita mi pare? e poi è andato a sanremo ed indovina chi gli ha dato il televoto??Secondo il tuo modo di ragionare è questo sistema che va protetto, dove vince chi ha uno sponsor o riesce a fare ascolti con mezzi discutibili.Se invece doveva vendere i suoi bei CD per sopravvivere, sai dov'era adesso?

            Vorresti forse eliminare le esibizioni dal vivo?Certo che no, ma non può essere l'unico modo per diffondere la cultura come dici tu.

            Mettere burattini in playback?
            Sono le tue major che fanno questo.
            Si, proprio grazie alla pirateria

            No, non ho capito. Continui a cambiare versione
            tra una riga e
            l'altra.No no, io ho sempre detto e sostenuto che il lavoro si paga, esattamente come te. Solo che io faccio seguire alle parole i fatti, tu no.

            Se sono introvabili ci sono due motivi: o non
            piacciono, e allora non e' un danno per nessuno,
            oppure le major sono riuscite ad oscurarli,
            mettendo un blocco alla
            cultura.

            Quale delle due?
            Ci sono diverse possibilità, ad esempio le registrazioni orginali dei primi doctor who sembrerebbero andate perse. Ma il punto, sul quale non entri mai, è che alle major non frega niente delle robe strane ed introvabili, quelli sono mercati di nicchia dove comunque l'utente spende, il problema sono i justin biber e sta roba qua, io ti invito a smettere di scaricare questa roba perfavore, e come invito te invito tutti, smettetela perchè state distruggendo un ecosistema fragile, un ecosistema che rovineremo per pura ingordigia.Vorrei chiarire che non sono a favore dei "parassiti", ma non solo nelle major, i tutti gli ambiti.

            Io non scarico la pausini!
            Questo lo dici tu. E se non la sacrichi la condividi. Guarda che hai detto tu libero acXXXXX, diffondiamo la cultura ecc ecc
            Come ti ho gia' detto, puoi venire a dirigere
            l'azienda dove lavoro e scegliere collaboratori e
            stipendi.
            Sappimelo dire solo un paio di giorni prima che
            se ho azioni le vendo all'istante prima
            dell'inevitabile
            fallimento.
            E che vuol dire. Per quello che ne sappiamo lavori per una major. Anche quelle sono aziende in attivo eppure tu le vuoi smantellare. Come vedi il famoso detto "tutti fro..i con il c..o degli altri" si applica benissimo nei tuoi ragionamenti, il lavoro delgi altri non vale niente, le major sono parassiti ecc ecc, però la tua azienda è seria e lungimirante perchè ha assunto te. E va bhè, panda Rossa caput mundi.
            Quindi io vengo a lavarti il vetro dell'auto al
            semaforo, e tu mi paghi, perche' il lavoro va
            pagato sempre e
            comunque.Ti ho già detto che il lavoro richiesto te lo pago. Quello che non fai tu: tu prendi (quindi fai la richiesta), ma non paghi. Ma quel che è peggio è che non riconosci il lavoro, la fatica, lo sforzo e le capacità degli altri.Guarda che il quadretto lo conosco bene: tu sei il classico tipo che si scarica l'impossibile (tutta roba di qualità si intende), poi il Tiziano Ferro per la moglie, il justin biber per la figliola, lady gaga per il figlio, poi vai in azienda con la chiavetta, masterizzi su cd aziendali e stampi le etichette a colori sulla stampante dipartimentale e porti a casa a fare il regalino alla famiglia (tanto per tre cd e 4 stampe l'azienda non fallisce). La tua famiglia ti stima, tu ti consideri bravo e furbo. E poi con la bocca aperta come mucche davanti al treno vi chiedete perchè l'Italia va male.per oggi chiudo.
          • krane scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba

            Personalmente gli do' il valore di

            uno spot pubblicitario, puo' solo

            invitarmi ad acquistare il prodotto

            che e' il concerto.
            Ed è qua che menti sapendo di mentire: tu
            lo fai peri tuoi po..ci comodi, lo spot
            lo hai già alla radio, mtv, youtube ecc
            ecc, non hai bisogno di scaricarlo e
            masterizzarlo o metterlo sul tuo lettore.Infatti mica lo faccio, 'zzo mene ?Tu mi hai chiesto una domanda ed io ho risposto, poi se pensi di essere cosi' padreterno da permetterti di dire che sai come gli altri la pensino onestamente me ne frego.
            Il concerto non è il prodotto, è uno
            spetacolo aggiuntivo NON alla portata
            di tutti,Ed e cosi' perche' lo hai stabilito tu ? Strano che diversi artisti la pensino diversamente, lo sai che l'artista che ha guadagnato di piu' nel 2011 lo ha fatto proprio attraverso i concerti e non e' neanche una famosissimissima ?
            ed è questo un altro punto
            che non volete capire, voi
            volete tornare al medio evo
            dove la cultura o semplice
            svago non erano alla portata
            di tutti.Guarda che al contrario noi desideriamo che la musica sia GRATIS, sei tu che pretendi che vengano pagati 1E a traccia.

            Lo fanno perche' l'alternativa

            sarebbe ammettere che la

            "distribuzione" diventa inutile, peccato

            che le major vivessero proprio su

            quella e non abbiano nessuna voglia di

            scomparire;
            ma questo lo dici tu, No, lo dicono moltissimi artisti esordienti, tipo tutti quelli iscritti a jamento, quelli sulla baia, gli artisti che invitano a scaricare e distribuire la musica.http://www.smh.com.au/news/web/steal-away-steal-steal-and-steal-some-more/2007/09/18/1189881482912.html#
            le major avranno pure i loro parassiti
            ma si occupano di produrre e poi
            incassare, Si occupavano principalmente di distribuire, anche i venditori di ghiaccio offrivano servizi secondari eh, ma quando la gente non ha piu' avuto bisogno di loro sono spariti.Le lobby di allevatori di cavalli invece sono stati piu' duri a morire, al tempo della diffusione della ferrovia e delle prime sbuffanti automobili sono perfino riusciti a farsi passare delle leggi tutte per loro.
            senza le major forse tante cose
            le pagheresti meno ma tante non
            le avresti neppure, ed altre a costi
            maggiori.E chi lo dice ?Alcuni del settore qua avevano fatto interessanti analisi riguardo a quanto incidesse la distribuzione sul costo del cd ed i numeri mi avevano stupito.
            tanto piu' che controllando la
            distribuzione avevano anche

            il potere di decidere chi

            poteva essere ascoltato e chi

            "introvabile".
            Non fare voli pindarici, qua non si tratta di
            cose introvabili,Voli pindarici ? Guarda che e' e' storia, mai sentito delle major che bocciarono i sex pistols ?
            scaricati la prima/seconda stagione di
            doctor who e nessuno ti dirà niente.C'e' direttamente sul tubo...
            Vai a vedere cosa scarica la gente
            invece la pausini e rihanna, quello
            è il problema, non la tua roba
            introvabile.Ma dimmi dove prendi le statistiche ?
          • webwizard scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba



            Il lavoro si paga UNA VOLTA SOLA.

            E tu quando compri un CD a 15 euro pensi di
            averlo pagato per intero? la domanda è: saresti
            interessato a comprare un CD di qualsiasi artista
            ti pare, pagando per intero la produzione? senza
            parassiti naturalmente, paghi solo l'artista per
            quell'anno che deve pensare alle parole (lui ed i
            suoi collaboratori), i musicisti e gli
            arrangiatori per tutte le sessioni di
            registrazione, la sala di registrazione, la sala
            di incisione, la corrente elettrica e tutte le
            spese vive, eventuali attrezzature o strumenti
            che servono solo per questo
            cd.
            Non paghi marketing, né intermediari, né altro,
            solo quello che ti ho detto più o
            meno.

            Fammi sapere quando tu o qualcuno che conosci è
            interessato a farlo e, ovviamente, dopo averlo
            fatto hanno magari la compiacenza di metterlo in
            un bel circuito
            P2P.E tu quando compri un buondì motta paghi tutta la filiera di produzione per intero? Si chiamano grossi volumi (e non parlo di quelli audio). Stampare un CD (con custodia e tutto) costa meno di due euro, quindi mi spieghi tutti gli altri costi dove diavolo vanno a finire ? Non all'artista, che porta a casa un nonnulla, quindi chi li incamera?
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra


            E tu quando compri un buondì motta paghi tutta la
            filiera di produzione per intero? Infatti, io pago la mia piccola parte che consente alla Motta di guadagnare + tenere in piedi la filiera. Se dovessi pagare tutto da zero non ce la farei.
            Si chiamano
            grossi volumi (e non parlo di quelli audio).
            Stampare un CD (con custodia e tutto) costa meno
            di due euro, quindi mi spieghi tutti gli altri
            costi dove diavolo vanno a finire ? Non
            all'artista, che porta a casa un nonnulla, quindi
            chi li
            incamera?Ma va bene, ci mancherebbe, ed io infatti non ho proposto a panda rossa, e lo chiedo anche a te, di pagare per intero una produzione senza dar da mangiare a questi fantomatici parassiti. Perchè non lo fai?
          • sbrotfl scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba



            E tu quando compri un buondì motta paghi
            tutta
            la

            filiera di produzione per intero?

            Infatti, io pago la mia piccola parte che
            consente alla Motta di guadagnare + tenere in
            piedi la filiera. Se dovessi pagare tutto da zero
            non ce la farei.Infatti. La motta fa pandori che sono beni fisici che hanno un costo di produzione e richiedono per forza della manodopera che va pagata.Gli MP3 sono bit che sono disponibili gratuitamente e che sono duplicabili gratuitamente, non devi pagare ne la materia prima ne la manodopera.Se esistesse un replicatore di pandori, non avresti bisogno di pagare ne materia prima ne manodopera.

            Si chiamano

            grossi volumi (e non parlo di quelli audio).

            Stampare un CD (con custodia e tutto) costa
            meno

            di due euro, quindi mi spieghi tutti gli
            altri

            costi dove diavolo vanno a finire ? Non

            all'artista, che porta a casa un nonnulla,
            quindi

            chi li

            incamera?

            Ma va bene, ci mancherebbe, ed io infatti non ho
            proposto a panda rossa, e lo chiedo anche a te,
            di pagare per intero una produzione senza dar da
            mangiare a questi fantomatici parassiti. Perchè
            non lo
            fai?
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra

            Infatti. La motta fa pandori che sono beni fisici
            che hanno un costo di produzione e richiedono per
            forza della manodopera che va
            pagata.

            Gli MP3 sono bit che sono disponibili
            gratuitamente e che sono duplicabili
            gratuitamente, non devi pagare ne la materia
            prima ne la
            manodopera.

            Se esistesse un replicatore di pandori, non
            avresti bisogno di pagare ne materia prima ne
            manodopera.
            Non lo metto in dubbio, quello che costa è creare la musica e l'arte in generale, non copiarla. Quel costo va ripagato.
          • sbrotfl scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba

            Infatti. La motta fa pandori che sono beni
            fisici

            che hanno un costo di produzione e
            richiedono
            per

            forza della manodopera che va

            pagata.



            Gli MP3 sono bit che sono disponibili

            gratuitamente e che sono duplicabili

            gratuitamente, non devi pagare ne la materia

            prima ne la

            manodopera.



            Se esistesse un replicatore di pandori, non

            avresti bisogno di pagare ne materia prima ne

            manodopera.



            Non lo metto in dubbio, quello che costa è creare
            la musica e l'arte in generale, non copiarla.
            Quel costo va
            ripagato.Da chi commissiona l'opera pero'. Se TU fai musica di tua spontanea volontà (quindi immagino legato dalla passione e l'amore che hai per la musica, altrimenti non meriti di essere considerato), non puoi pretendere che gli altri paghino i mezzi che tu hai a disposizione per farti conoscere.Vuoi farti conoscere? Vuoi fare soldi? Bene! Distribuisci la tua musica gratis e vedrai che troverai un sacco di gente disposta a pagare per i tuoi concerti. Se non trovi nessuno, non pretendere che la gente paghi la tua pubblicità. Semplicemente CAMBIA LAVORO.
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba



            Il lavoro si paga UNA VOLTA SOLA.

            E tu quando compri un CD a 15 euro pensi di
            averlo pagato per intero? E tu quando compri qualunque cosa, pensi di averla pagata per intero?
            la domanda è: saresti
            interessato a comprare un CD di qualsiasi artista
            ti pare, pagando per intero la produzione? Uno che canta, uno che suona la chitarra, un microfono, un computer.Costo totale della produzione: quattro soldi.
            senza
            parassiti naturalmente, paghi solo l'artista per
            quell'anno che deve pensare alle parole (lui ed i
            suoi collaboratori),anno? Se ci mette un anno non e' un'artista.Leggi qua, quanto tempo ci mette un artista a creare:http://it.wikipedia.org/wiki/E_penso_a_te_%28brano_musicale%2919 (diciannove) minuti
            i musicisti e gli
            arrangiatori per tutte le sessioni di
            registrazione, la sala di registrazione, la sala
            di incisione, la corrente elettrica e tutte le
            spese vive, eventuali attrezzature o strumenti
            che servono solo per questo cd.Tutta fuffa inutile.
            Non paghi marketing, né intermediari, né altro,
            solo quello che ti ho detto più o
            meno.Forse e' il caso che tu cambi sala di registrazione.Guarda i prezzi di questa (la prima a caso che ho trovato su google)http://www.amproductions.it/costi.htm
            Fammi sapere quando tu o qualcuno che conosci è
            interessato a farlo e, ovviamente, dopo averlo
            fatto hanno magari la compiacenza di metterlo in
            un bel circuito
            P2P.Pronti.http://pro.jamendo.com/it/
          • barbaba scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: barbaba





            Il lavoro si paga UNA VOLTA SOLA.



            E tu quando compri un CD a 15 euro pensi di

            averlo pagato per intero?

            E tu quando compri qualunque cosa, pensi di
            averla pagata per
            intero?
            No, io pago a MIA parte, quello che non vuoi fare tu. Tu non vuoi pagare la tua parte né tanto meno l'intero, tu non vuoi pagare NULLA, alla faccia del fatto, ricordiamolo, che il lavoro "si paga UNA VOLTA SOLA".Qualcuno mi spieghi, gentilmente, come panda Rossa o chi per lui paga una sola volta l'artista quando al posto di prendersi il cd si scarica l'album.

            Uno che canta, uno che suona la chitarra, un
            microfono, un
            computer.
            Costo totale della produzione: quattro soldi.ma certo, anzi, io toglierei il microfono, può cantare ad alta voce...

            anno? Se ci mette un anno non e' un'artista.
            Decidi tu in quanto tempo un artista debba scrivere e incidere un album per ritenersi tale, poi fallo tu. Vediamo quanto tempo ci mette panda Rossa a scrivre il testo di una canzone che piaccia alla gente, dai panda che basta una chitarra ed un computer... facci sognare!
            Leggi qua, quanto tempo ci mette un artista a
            creare:
            http://it.wikipedia.org/wiki/E_penso_a_te_%28brano

            19 (diciannove) minuti
            E la norma infatti. ma rinnovo l'invito: fai una bella canzone in 30 di muti se ci riesci, magari anche un giorno. Dai forza.

            Tutta fuffa inutile.
            Eh infatti... ma pensa, pure gli strumenti... bastano due che fischiano dietro al cantante e siamo a cavallo.

            Forse e' il caso che tu cambi sala di
            registrazione.
            Guarda i prezzi di questa (la prima a caso che ho
            trovato su
            google)
            http://www.amproductions.it/costi.htm
            Ottimo, manda là il tuo artista, sono contento per te, aspetto con ansia il suo primo CD.
            Pronti.
            http://pro.jamendo.com/it/E infatti nel P2P trovi tutta roba jamendo vero?? e soprattutto, l'hai pagata una volta???Forza Panda Rossa, aspetto che tu paghi UNA SOLA VOLTA una qualsiasi produzione decente, non dico di sucXXXXX, dico decente.
          • krane scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: barbaba
            No, io pago a MIA parte, quello che non vuoi fare
            tu. Tu non vuoi pagare la tua parte né tanto meno
            l'intero, tu non vuoi pagare NULLA, alla faccia
            del fatto, ricordiamolo, che il lavoro "si paga
            UNA VOLTA SOLA".Tu pretende che la gente paghi per guardare le pubblicita', e non capisci perche' quando lo proponi la gente preferisca non avere le pubblicita'.I CD sono le pubblicita' dei cantanti.
            Qualcuno mi spieghi, gentilmente, come panda
            Rossa o chi per lui paga una sola volta l'artista
            quando al posto di prendersi il cd si scarica
            l'album.L'artista dovrebbe darmi lui l'mp3 sperando che mi piaccia e che questo mi porti ad acquistare merchandaising e andare al suo concerto a pagamento.

            Uno che canta, uno che suona la chitarra, un

            microfono, un computer.

            Costo totale della produzione: quattro soldi.
            ma certo, anzi, io toglierei il microfono, può
            cantare ad alta voce...Buon per lui se ci riesce no ?

            anno? Se ci mette un anno non e' un'artista.
            Decidi tu in quanto tempo un artista debba
            scrivere e incidere un album per ritenersi tale,
            poi fallo tu. Vediamo quanto tempo ci mette panda
            Rossa a scrivre il testo di una canzone che
            piaccia alla gente, dai panda che basta una
            chitarra ed un computer... facci sognare!Per me puo' metterci anche 90 anni e tirarlo fuori da vecchio eh...

            Leggi qua, quanto tempo ci mette un artista a

            creare:
            http://it.wikipedia.org/wiki/E_penso_a_te_%28brano

            19 (diciannove) minuti
            E la norma infatti. ma rinnovo l'invito: fai una
            bella canzone in 30 di muti se ci riesci, magari
            anche un giorno. Dai forza.Quali sono i tempi sindacali ?

            Tutta fuffa inutile.Pausa pranzo, il resto della risposta forse dopo...
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba
            No, io pago a MIA parte, Quale parte del tavolo hai pagato?E della sedia?E il restante tavolo di chi e'?
            quello che non vuoi fare tu.Io pago per quello che chiedo, e poi diventa mio.
            Tu non vuoi pagare la tua parte né tanto meno
            l'intero, tu non vuoi pagare NULLA, alla faccia
            del fatto, ricordiamolo, che il lavoro "si paga
            UNA VOLTA SOLA".Ripeto: io pago per quello che chiedo.Quello che non chiedo non pago.
            Qualcuno mi spieghi, gentilmente, come panda
            Rossa o chi per lui paga una sola volta l'artista
            quando al posto di prendersi il cd si scarica
            l'album.Qualcuno spieghi a questo tizio che sono anni che la radio diffonde musica senza chiedere un centesimo a nessuno.

            Uno che canta, uno che suona la chitarra, un

            microfono, un

            computer.

            Costo totale della produzione: quattro soldi.


            ma certo, anzi, io toglierei il microfono, può
            cantare ad alta
            voce...I cantanti lirici non necessitano di microfono, infatti.E sono i cantanti migliori.

            anno? Se ci mette un anno non e' un'artista.



            Decidi tu in quanto tempo un artista debba
            scrivere e incidere un album per ritenersi tale,
            poi fallo tu. E con questo hai appena dichiarato di non capirci niente di musica, come tutti gli intermediari parassiti che ingrassano grazie alla musica.
            Vediamo quanto tempo ci mette panda
            Rossa a scrivre il testo di una canzone che
            piaccia alla gente, Posso scrivere un testo in tempo reale.Mettici sotto la musica che vuoi.Quella volta che il cielo era blucome lo schermo di windowsquella volta che il cielo era blue soffiava il ventoti avevo detto che tunon avresti vintoe sei tornato laggiu'perche' sei un utonto.rit.Il mondo sara' liberoin questo nuovo annoil mondo sara' gratisi parassiti morirannoil mondo sara' liberoil mondo sara' veroe per i parassitisara' un anno nero!
            dai panda che basta una
            chitarra ed un computer... facci
            sognare!sogna!

            Leggi qua, quanto tempo ci mette un artista a

            creare:


            http://it.wikipedia.org/wiki/E_penso_a_te_%28brano



            19 (diciannove) minuti



            E la norma infatti. ma rinnovo l'invito: fai una
            bella canzone in 30 di muti se ci riesci, magari
            anche un giorno. Dai
            forza.Ho scritto il testo in 30 secondi.Vuoi vedere che qualcuno che ci legge, e' capace di metterla in musica in meno di 10 minuti?

            Tutta fuffa inutile.



            Eh infatti... ma pensa, pure gli strumenti...
            bastano due che fischiano dietro al cantante e
            siamo a cavallo.Se tu non sai usare il computer, e' meglio se ti dedichi alla zappa invece di venire qui a far figure di letame.

            Forse e' il caso che tu cambi sala di

            registrazione.

            Guarda i prezzi di questa (la prima a caso
            che
            ho

            trovato su

            google)

            http://www.amproductions.it/costi.htm



            Ottimo, manda là il tuo artista, sono contento
            per te, aspetto con ansia il suo primo
            CD.C'e' la rete piena di musica libera.Non hai bisogno di aspettare proprio nessuno.

            Pronti.

            http://pro.jamendo.com/it/

            E infatti nel P2P trovi tutta roba jamendo vero??
            e soprattutto, l'hai pagata una
            volta???Agli artisti che chiedono un contributo per la musica che ascolto, ho sempre contribuito.
            Forza Panda Rossa, aspetto che tu paghi UNA SOLA
            VOLTA una qualsiasi produzione decente, non dico
            di sucXXXXX, dico
            decente.E io aspetto che tu ti tolga dai piedi.Non c'e' bisogno di pagare nuove produzioni visto che ce ne sono gia' abbastanza.
          • Mark scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba
            Forza Panda Rossa, aspetto che tu paghi UNA SOLA
            VOLTA una qualsiasi produzione decente, non dico
            di sucXXXXX, dico
            decente.Guarda che tanti GIA' LO FANNO, proprio sfruttando quei nuovi modelli di business che ti hanno descritto.Ad esempio: http://www.musicraiser.com/it
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra

            No, io pago a MIA parte, quello che non vuoi fare
            tu.Ma se è la mia parte, mi aspetto di farne quello che voglio: anche di crearne nuove copie, ad esempio.Tu invece pretendi di vendermela, e poi di dire che non posso usarla come credo perchè è ancora tua.In tal caso non ti pago nulla.
            Ottimo, manda là il tuo artista, sono contento
            per te, aspetto con ansia il suo primo
            CD.Ma chi li vuole più i cd? Ci sono gli mp3, i flac, le memorie a stato solido.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba



            Il lavoro si paga UNA VOLTA SOLA.

            E tu quando compri un CD a 15 euro pensi di
            averlo pagato per intero?Certo: è il prezzo deciso dal venditore, quindi ho pagato il suo prezzo.Se vende sottocosto, non è vietato, è un suo problema rientrare delle spese sostenute in altri modi.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: barbaba



            Il lavoro si paga UNA VOLTA SOLA.

            E tu quando compri un CD a 15 euro pensi di
            averlo pagato per intero?Sì. Se chi l'ha venduto è così cretino da venderlo sotto costo, problema suo.
            la domanda è: saresti
            interessato a comprare un CD di qualsiasi artista
            ti pare, pagando per intero la produzione?Dipende dal prezzo a cui lo vendi: se mi interessa e costa troppo, posso consorziarmi con altri (con un sistema tipo kickstarter)
          • rockroll scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            Fammi sapere quando tu o qualcuno che conosci è interessato a farlo e, ovviamente, dopo averlo fatto hanno magari la compiacenza di metterlo in un bel circuito P2P Io l'ho fatto , per hobby, tutto da solo, a costo praticamente ZERO! E non sono certo un mostro... (e ho avuto anche i miei guai per aver immesso in rete compilations esclusivamente mie ma fuori dagli schemi voluti da certi parrucconi cinquecenteschi... Possibile tu non voglia capire che la trafila per produrre musica al giorno d'oggi è appena appena un tantino più snella di quella dei tempi di Vola Colomba e Papaveri e Papere?La qualità è solo funzione del proprio talento, in campo musicale ovviamente, ma anche nella capacità di utilizzare le attuali efficientissime tecnologie, ripeto a costi irrisori rispetto a quelli previsti dai superati dispendiosi sistemi tradizionali.Non farò più di questi interventi perchè mi rendo conto che tu e chi come te non volete sentirvi dire queste cose, e del resto chi voleva intendere ha inteso. In ogni caso Buon Natale.
      • krane scrive:
        Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
        - Scritto da: Allibito
        - Scritto da: panda rossa
        Quel che dice un giudice vale solo quando ti fa
        comodo? Parassita sei tu che vuoi il lavoro
        altrui senza pagare, non chi guadagna con il
        proprio.Mi sembra la descrizione perfetta del publiscer.
        • tucumcari scrive:
          Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: Allibito

          - Scritto da: panda rossa



          Quel che dice un giudice vale solo quando ti
          fa

          comodo? Parassita sei tu che vuoi il lavoro

          altrui senza pagare, non chi guadagna con il

          proprio.

          Mi sembra la descrizione perfetta del publiscer.Infatti lo è!
      • dont feed the troll - Back Again scrive:
        Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
        - Scritto da: Allibito
        - Scritto da: panda rossa

        La devono smettere!

        Hanno perso e non sanno ammetterlo.



        Prima se la prendono con la luna.

        Poi col dito che indica la luna.

        Adesso col dito che indica il dito che indica la

        luna.



        Tutto questo per difendere una rendita

        parassitaria di gente ricca ed incapace di

        cantare, suonare o esibirsi in qualche

        modo.



        Basta!
        Quel che dice un giudice vale solo quando ti fa
        comodo?Ti si potrebbe dire la stessa cosa.
        Parassita sei tu che vuoi il lavoro
        altrui senza pagare, non chi guadagna con il
        proprio.E tu come guadagni?Producendo esattamente cosa?
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
        - Scritto da: Allibito
        - Scritto da: panda rossa

        La devono smettere!

        Hanno perso e non sanno ammetterlo.



        Prima se la prendono con la luna.

        Poi col dito che indica la luna.

        Adesso col dito che indica il dito che indica la

        luna.



        Tutto questo per difendere una rendita

        parassitaria di gente ricca ed incapace di

        cantare, suonare o esibirsi in qualche

        modo.



        Basta!
        Quel che dice un giudice vale solo quando ti fa
        comodo?Quello che dice un CORROTTO DI XXXXX XXXXXXXXX di Berlusconi e di Frassi non vale un XXXXX nemmeno se fosse il presidente degli stati unitifiguriamoci se è un pm di una procura di provincia italiota
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Quousque tandem abutere patientia nostra

        Quel che dice un giudice vale solo quando ti fa
        comodo? Parassita sei tu che vuoi il lavoro
        altrui senza pagare, non chi guadagna con il
        proprio.Noi non vogliamo il tuo lavoro senza pagare: vogliamo proprio CHE TU NON LAVORI, non l'hai ancora capito?Perchè se il tuo lavoro consiste solo nell'infastidire il prossimo, noi non ti pagheremo mai (ma pagheremo chi ti fa chiudere)
      • VideoVideo scrive:
        Re: Quousque tandem abutere patientia nostra

        Quel che dice un giudice vale solo quando ti fa
        comodo? Parassita sei tu che vuoi il lavoro
        altrui senza pagare, non chi guadagna con il
        proprio.Che zuppa!
    • ThEnOra scrive:
      Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
      Guerra? Se fosse illegittima, sarei il primo ad esserne indignato...
      • panda rossa scrive:
        Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
        - Scritto da: ThEnOra
        Guerra? Se fosse illegittima, sarei il primo ad
        esserne
        indignato...La guerra non e' mai legittima.E sono loro quelli che l'hanno dichiarata.
        • ThEnOra scrive:
          Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: ThEnOra

          Guerra? Se fosse illegittima, sarei il primo
          ad

          esserne

          indignato...

          La guerra non e' mai legittima.Dipende da che parte stai. La vostra "guerra" dovrebbe esserlo, o no?
          E sono loro quelli che l'hanno dichiarata.Confido nella pace.
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ThEnOra


            Guerra? Se fosse illegittima, sarei il
            primo

            ad


            esserne


            indignato...



            La guerra non e' mai legittima.

            Dipende da che parte stai. La vostra "guerra"
            dovrebbe esserlo, o
            no?La nostra non era una guerra.

            E sono loro quelli che l'hanno dichiarata.

            Confido nella pace.Mi sta bene.Chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto, abroghiamo quella legge assurda e festeggiamo cantando.
          • La SIAE scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: panda rossa
            Mi sta bene.
            Chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto,
            abroghiamo quella legge assurda Mi sta bene!
            e festeggiamoOK
            cantando.Sono 300 a brano :@
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: La SIAE
            - Scritto da: panda rossa

            Mi sta bene.

            Chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto,

            abroghiamo quella legge assurda

            Mi sta bene!


            e festeggiamo

            OK


            cantando.

            Sono 300 a brano :@Non le voglio. E' Natale e canto gratis.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: panda rossa



            Dipende da che parte stai. La vostra "guerra"

            dovrebbe esserlo, o

            no?

            La nostra non era una guerra.Parlami del presente! :D(C)"Fight for innovation" - mmm... manca qualcosa...Scariconi"Fight for freedom" - già, decisamente più affascinante.


            E sono loro quelli che l'hanno
            dichiarata.



            Confido nella pace.

            Mi sta bene.Ottimo.
            Chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto,
            abroghiamo quella legge assurda e festeggiamo
            cantando.Iniziamo con un armistizio. Noi smettiamo di "censurare" i siti, voi di scaricare :DDopo 12 mesi tiriamo le somme? :D
          • Sgabbio scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra

            Iniziamo con un armistizio. Noi smettiamo di
            "censurare" i siti, voi di scaricare
            :D
            Dopo 12 mesi tiriamo le somme? :DChi sta vincendo, ha il tempo dalla sua ed è parte di un trend incontenibile, inarrestabile ed irreversibile non fa nessun armistizio.Vi stronca e basta.E i posteri gliene saranno grati in eterno.
          • CiccioQuant aCiccia scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            Facciamo invece che per 12 anni nessuno incassa royalty e, se anche uno solo dei beneficiari morirà di fame nel frattempo, ci cospargeremo il capo di cenere e verremo qui a chiedere umilmente scusa e ad accettare di comprare tutto al triplo del prezzo. OK?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: ThEnOra
            Iniziamo con un armistizio.Nel vostro caso sarebbe una resa.
            Noi smettiamo di
            "censurare" i siti, voi di scaricare
            :D
            Dopo 12 mesi tiriamo le somme? :DTi sfugge che la parte sconfitta (e voi siete la parte sconfitta, tanto che cercate la resa) non può dettare le condizioni. La VOSTRA resa è quindi SENZA CONDIZIONI, in caso contrario non sarà accettata.Le NOSTRE condizioni invece sono:1) eliminare tutta la produzione, il marketing e l'intera filiera di distribuzione2) le COPIE di un album o di un film sono veicolo pubblicitario del concerto o della rappresentazione teatrale o della proiezione dentro al cinema e come tale quelle digitali sono gratis, quelle fisiche sono a prezzo di costo (print on demand)3) gli ARTISTI guadagnino coi concerti e con le rappresentazioni teatrali; chi artista non è cambiasse mestiere4) la SIAE va abolita, chi suona pezzi altrui è lui che li suona, non si capisce perché dovrebbero guadagnare altri, che vadano a lavorare in giro sempre che ne siano capaci (cosa di cui dubito fortemente)5) basta con queste promozioni pilotate dalle major che promuovono la spazzatura visto che lo scopo della major è fare tanti soldi in breve tempo e poi continuare a farli, fregandosene della qualità artistica; chiudere tutte le major e costringere per legge radio e tv musicali a passare qualunque brano o videoclip un artista proponga (compatibilmente col genere del canale, se il canale si chiama "metal 24" non puoi mandarci "Bella str**za" di Masini a meno che non ne sia una rielaborazione in chiave metallara), gratuitamente per l'artista stesso, CHIUNQUE EGLI SIA, per 10 passaggi (per ogni brano) in fasce orarie e giorni diversi da concordare insieme; i passaggi successivi l'artista non può più richiederli, vanno richiesti dal pubblico al telefono (chiamando un 899, ed ecco come guadagna la tv/radio) ma solo per non più di 6 ore ogni 24 (nelle restanti 18 ore devono mandare solo i 10 passaggi di cui sopra)6) tutto il software deve essere gratuito e fornito col codice sorgente; è possibile per i programmatori (non i produttori, i PROGRAMMATORI) guadagnare chiedendo donazioni, facendo pagare l'assistenza, usando sponsorizzazioni sul sito o nel software, o offrendo a pagamento feature aggiuntive (che non inficino l'utilizzo generico del programma o del gioco, ad esempio facendo pagare la modalità online ma mantenendo l'offline gratuito, oppure mettendo in vendita un oggetto come ad esempio una spada più potente, che aiuta a finire il gioco più facilmente, ma deve essere possibile finirlo anche con la spada normale, sia pure con più difficoltà)7) i diritti di guadagnare sulla singola opera partono dalla commercializzazione dell'opera stessa ma decadono:- per i libri in forma cartacea: nel momento in cui l'opera non è più disponibile presso l'editore e non viene ristampata per un periodo di TRE MESI;- per i libri in forma elettronica, e per le opere duplicabili digitalmente senza perdita di qualità (film, software, musica): nel momento della prima vendita della prima copia; se mai messa in vendita (es. ebook creato dagli utenti) i diritti non decadono neanche, nel senso che la commercializzazione non è mai partita;- per le opere non duplicabili meccanicamente o digitalmente senza perdita di qualità (software per formati obsoleti con tanto di custodia e quant'altro, cd completi di libretto, dvd con copertina ecc.): entro un periodo massimo di TRE MESI dalla prima pubblicazione;- per le rappresentazioni dal vivo, i concerti, le commedie e le trasmissioni televisive: nel momento stesso della rappresentazione o della messa in onda;- per tutto quanto non viene, o non è stato ancora, trasmesso, venduto, o comunque reso accessibile legalmente in Italia, i diritti scadono immediatamente.8) i diritti all'integrità dell'opera, quelli di traduzione, di rielaborazione scadono con i seguenti termini:- libri, musica e film: entro un anno dalla prima pubblicazione, diffusione, trasmissione, esecuzione o altra forma con cui il pubblico ne abbia conoscenza;- software: entro 6 mesi dalla prima pubblicazione, diffusione, trasmissione o altra forma con cui il pubblico ne abbia conoscenza.Le rielaborazioni hanno la stessa durata dell'opera originale, a patto che le modifiche apportate rivestano carattere di originalità e creatività.In ogni caso, la morte dell'autore, anche se arrivasse prima dei termini, estingue comunque tutti i diritti dei punti 7 e 8.Nessuno degli accordi internazionali in materia di diritto d'autore, di riconoscimento tra stati, è riconosciuto, salvo quelli che venissero eventualmente sottoscritti preventivamente, esclusivamente con suffragio universale dalla popolazione italiana adulta con un minimo di 50%+1 degli aventi diritto che prendano parte alla votazione, e con un minimo del 50%+1 di voti a favore dell'accordo.Le spese per la votazione referendaria dovranno essere addebitate esclusivamente a carico di chi la proponesse, con un aggravio di un ulteriore 50% (da versarsi anticipatamente con il resto della cifra, a titolo di caparra) qualora la votazione non andasse a buon fine: tale 50% dovrà essere ripartito dallo Stato esclusivamente a favore di quegli artisti meno trasmessi nelle tv e radio nazionali, in base a graduatoria da definirsi.Tutti gli effetti della legge 633/1941 e successive modifiche sono abrogati. Gli effetti penali ai condannati, anche in via definitiva, decadono immediatamente.E' fatto obbligo allo Stato della restituzione di eventuale materiale sequestrato per tali reati ora abrogati: qualora tale materiale fosse andato distrutto o non fosse comunque più disponibile, si può richiedere un risarcimento economico (che vengono stabiliti in: EUR 100 per ogni CD-R, EUR 200 per ogni DVD-R, EUR 300 per ogni gigabyte di ogni altro supporto di memorizzazione, EUR 5000 per ogni giorno di oscuramento di un sito) che andrà addebitato in parti uguali tra:- il GIP, il GUP, il PM, i giudici che l'hanno condannato;- i singoli agenti di polizia, guardia di finanza, carabinieri e ogni altra forza armata che abbia preso parte al sequestro;- i presidenti delle multinazionali del disco, del cinema, della musica, del software, le associazioni antipirateria, la SIAE;- eventuali altri soggetti che abbiano partecipato, in modo attivo o passivo, al procedimento, ne abbiano causato l'inizio o si siano costituiti parti civili.Queste disposizioni entrano in vigore immediatamente e hanno effetto retroattivo su tutte le opere esistenti prodotte dall'uomo.
          • panda rossa scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            Aggiungerei alla lista anche la 9) Liberta' di mediumQuando l'utente finale acquista un'opera in commercio deve avere la liberta' di poter sostituire il medium sfruttando la tecnologia a disposizione: travasare il vinile su cd, il cd in mp3, mp3 sul cloud, etc...Il che significa DIVIETO ASSOLUTO DI DRM.Le opere pregresse vincolate da DRM, devono essere rese libere da chi ha messo il DRM, se costui vuole continuare ad avere diritti commerciali.Altrimenti il soggetto perdera' ogni diritto su qualunque altra sua opera, e l'opera in questione verra' resa immediatamente pubblico dominio, e il drm rimosso a carico dello stato.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
            - Scritto da: panda rossa
            Aggiungerei alla lista anche la
            9) Liberta' di medium
            Quando l'utente finale acquista un'opera in
            commercio deve avere la liberta' di poter
            sostituire il medium sfruttando la tecnologia a
            disposizione: travasare il vinile su cd, il cd in
            mp3, mp3 sul cloud,
            etc...
            Il che significa DIVIETO ASSOLUTO DI DRM.

            Le opere pregresse vincolate da DRM, devono
            essere rese libere da chi ha messo il DRM, se
            costui vuole continuare ad avere diritti
            commerciali.
            Altrimenti il soggetto perdera' ogni diritto su
            qualunque altra sua opera, e l'opera in questione
            verra' resa immediatamente pubblico dominio, e il
            drm rimosso a carico dello
            stato.No, a carico suo. Non vedo perché dovremmo pagare tutti una sua scorrettezza.Lo stato piuttosto deve finanziare e incentivare le contromisure dei talenti informatici e delle aziende per bene atte a rimuovere protezioni e drm su qualunque opera creata dall'uomo.La vendita anche a scopo di lucro, l'acquisto, la diffusione, di tecnologia, sistemi, informazioni atte a rimuovere drm o altre protezioni informatiche, di qualunque tipo, è concessa e altresì incoraggiata.Allo stesso modo è legale tenere un proxy o una connessione wifi aperta a tutto il vicinato e non si è penalmente responsabili della propria connessione.Solo nei casi di diffamazione e di danneggiamento di sistema altrui, a meno che lo stato non riesca a dimostrare in modo inequivocabile chi sia la persona che ha diffamato o danneggiato, il titolare della connessione o i suoi conviventi non sono comunque responsabili (=presunzione d'innocenza fino a prova contraria).
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Quousque tandem abutere patientia nostra

            Iniziamo con un armistizio. Noi smettiamo di
            "censurare" i siti, voi di scaricare
            :D
            Dopo 12 mesi tiriamo le somme? :DTroppo comodo: dovreste anche togliere l'equo compenso, i DRM, ed eliminare la SIAE.Ecco la controproposta: voi smettete di produrre e mettere in vendita contenuti nuovi: noi scarichiamo quindi solo la roba creata con licenze libere (perchè abbiamo già visto il resto, e non ci saranno più nuovi contenuti sotto copyright da scaricare).Dopo 12 mesi tiriamo le somme. Ci stai?
    • anverone99 scrive:
      Re: Quousque tandem abutere patientia nostra
      - Scritto da: panda rossa
      Prima se la prendono con la luna.
      Poi col dito che indica la luna.
      Adesso col dito che indica il dito che indica la
      luna.Secondo me se la devono prendere con QUESTO dito:[IMG]http://i15.photobucket.com/albums/a365/DiViNe_AYU/images.jpg[/IMG]
Chiudi i commenti