Nvidia pompa la grafica dei cellulari

Con il nuovo processore grafico GoForce 5500 Nvidia porta sui dispositivi mobili giochi 3D di ultima generazione, risoluzioni video più elevate e supporto alla TV digitale


Barcellona – Nella famiglia di processori grafici che Nvidia dedica ai dispositivi palmari si è appena aggiunto GoForce 5500 , una GPU che porta nel mondo embedded un maggior numero di tecnologie desktop e, nel contempo, nuove funzionalità tagliate su misura per PDA e telefoni cellulari di fascia alta.

In realtà GoForce 5500 non è soltanto una GPU, ma un media processor capace di gestire quasi tutte le funzioni relative al multimedia, inclusa la grafica 2D/3D fino a 1.024 x 768 pixel di risoluzione, la TV digitale, il suono surround, la fotografia e l’accelerazione dei video.

“Per molti anni queste capacità sono state confinate nel campo di dispositivi specializzati, come i sistemi di intrattenimento domestico, le fotocamere digitali o la PlayStation di Sony”, ha dichiarato Nvidia in un comunicato. “Oggi, questa nuova GPU porta tutte queste caratteristiche dentro i telefoni cellulari”.

La società di Santa Clara sostiene che il suo è il primo processore grafico per dispositivi handheld in grado di accelerare la riproduzione di video in formato H.264, WMV9 e MPEG-4 e di supportare tutti i principali standard per la TV mobile, inclusi DVB-H, ISDB-T, e DMB .

Sul versante audio, GoForce 5500 è dotato di un motore a 24 bit capace di supportare la riproduzione in hardware di suono multicanale e multistream nei formati MP3, AAC e AAC+ . Il chip implementa poi la tecnologia Crossfade , che previene le interruzioni nella riproduzione della musica causate da temporanei picchi nell’occupazione di CPU.

Ma ciò in cui GoForce 5500 tiene particolarmente ad eccellere, corteggiando il fertilissimo mercato del mobile gaming, è la grafica 3D : secondo le specifiche ufficiali, il chipetto può macinare fino a 2,6 milioni di triangoli al secondo e 200 milioni di pixel al secondo. Nvidia afferma che la potenza del nuovo motore grafico è tre volte superiore a quella del più diretto predecessore, ed è ora in grado di far girare giochi tridimensionali come Quake III Arena “in qualità console”, applicando ai poligoni effetti di multi-texturing e pixel shading . Sebbene la GPU integri solo 640 KB di memoria SRAM, contro i 1.024 KB del precedente GoForce 4800, Nvidia l’ha dotata della capacità di supportare altri 2 od 8 MB in stack e fino a 32 MB di memoria esterna. La profondità di colore supportata è invece di 40 bit.

Oltre al già citato Quake III Arena , tra i primi giochi ottimizzati per il nuovo processore grafico di Nvidia vi è la versione OpenGL ES di Need for Speed Most Wanted , un titolo che impiega effetti speciali come motion blur e riflessioni.

GoForce 5500 include infine un Image Signal Processor (ISP) che si occupa dell’eleaborazione in tempo reale delle fotografie scattate con la fotocamera. L’ISP, che nei precedenti modelli di GoForce era assente, supporta fotocamere con risoluzione fino a 10 megapixel , zoom digitale fino ad 8x, codifica e decodifica JPEG e multi-scatto rapido.

GoForce 5500 condivide con le altre GPU embedded di Nvidia la tecnologia nPower , che oltre a gestire i consumi si occupa di demandare l’esecuzione delle applicazioni multimediali alla GPU riducendo così il carico di lavoro del processore principale.

Nvidia ha detto che i primi telefoni cellulari basati su GoForce 5500 faranno capolino sul mercato prima della prossima stagione estiva.

Ieri, al 3GSM World Congress di Barcellona, l’azienda californiana ha anche annunciato un accordo con DiBcom per lo sviluppo di uno schema progettuale di riferimento per l’implementazione della tecnologia DVB-H nelle piattaforme di TV mobile: il progetto, basato su GoForce 5500, supporta i sistemi operativi Windows CE 5.0, Linux e Syambian OS.

“La GPU NVIDIA GoForce 5500 è stata progettata per portare sui telefoni cellulari TV digitale fluida e a piena risoluzione,” ha affermato Michael Rayfield, general manager delle GPU palmari di NVIDIA. “L’accoppiata tra il demodulatore DiBcom e la nostra GPU implica per i produttori di cellulari la possibilità di avere alta qualità nella decodifica video a bitrate elevati, bassa interferenza e consumi energetici estremamente ridotti, fornendo così agli utenti la possibilità di sperimentare TV in ottima qualità e per periodi più lunghi”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti