Nvidia rilancia con la GeForce 7800 GTX

Non è ancora certa la data del lancio ufficiale ma la nuova GPU Nvidia potrebbe spaventare il suo competitor numero uno, ATI, che ha però già in cantiere una possibile risposta

Roma – Nvidia ha presentato la nuova linea di chipset grafici GeForce 7800 GTX. Tutti l’aspettavano da tempo, e così senza troppi colpi di scena ecco la nuova famiglia di GPU destinate a far girare la testa agli accaniti hard-core gamer. Come avviene sempre in questi casi, quindi, al lancio ufficiale, non ancora programmato, si assisterà ad un costante abbassamento dei listini dei precedenti modelli, cosa che stimolerà il mercato estivo.

La GeForce 7800 GTX è certamente l’evoluzione della GeForce 6800 Ultra ma la strada percorsa dagli sviluppatori statunitensi non è stata quella di spingere ulteriormente le frequenze del core o delle memorie. I dati dichiarati dalla casa evidenziano, infatti, un setting di 430 MHz per il primo e 600 MHz per le seconde. La grande novità riguarda essenzialmente l’innalzamento del numero di pipeline, passate a 8 unità di vertex shading e 24 unità di pixel shading . La dotazione di memoria rimane invariata con 256 MB GDDR3, ma bisognerà aspettare comunque il dettaglio delle caratteristiche tecniche per ogni modello. Tutte le schede della linea GTX disporranno della sola interfaccia PCI-E, con supporto SLI e uscite DVI e HDTV. Il consumo energetico rimarrà invariato e si assesterà, sempre secondo le sheet tecniche della casa, sui 100 watt.

Con questa release, Nvidia, almeno sulla carta, potrebbe essere considerata la regina del settore. A meno che ATI non acceleri il processo di commercializzazione della sua nuova linea basata sul chip R520.

7800 “La soluzione più semplice per migliorare le prestazioni del processori è quella di incrementare la frequenza, ma le esigenze energetiche crescono vertiginosamente. Noi abbiamo preferito implementare ulteriormente l’architettura, aumentando il numero di pipeline e quindi rendendo possibile un incremento del processing per ciclo di clock. Alla stessa frequenza abbiamo prestazioni complessive superiori di due volte rispetto al passato”, ha spiegato Tony Tamasi , vice presidente marketing di Nvidia.

Un altro aggiornamento ha coinvolto lo Shader Model 3, con il parallax mapping e il soft shadows. “Non bisogna dimenticare che il core da noi sviluppato sarà utilizzato anche per la linea professionale Quadro, studiata per far fronte alle esigenze di workstation, applicazioni di broadcasting e CAD/CAM”, ha aggiunto Tamasi.

Per quanto riguarda i prezzi di commercializzazione, Tamasi non ha fornito indicazioni, ma secondo alcune indiscrezioni i modelli top level della GTX 7800 di alcuni produttori, magari dotati di supporto SLI, potrebbero raggiungere i 1.200/1.300 dollari , qualche centinaio di dollari in più rispetto al listino di lancio della 6800 Ultra da 512 MB.

Update : nelle scorse ore Nvidia ha comunicato che il prezzo ufficiale della GPU GeForce 7800 GTX, con 256 MB di memoria, è di 549 euro.

D.d.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Se non sbaglio...
    ...l'architettura PPC la fa da padrona ai piani alti delle classifiche, allora è solo un PPC su misura per Apple che IBM non ha proprio voglia di fare...
  • Anonimo scrive:
    linux ueber alles
    oltre un 50% dei 500 gira con linux,blue-gene compresi, ma anche hp e sgihttp://punto-informatico.it/p.asp?i=50358&p=2&r=PI
    • Anonimo scrive:
      Re: linux ueber alles
      - Scritto da: Anonimo
      oltre un 50% dei 500 gira con linux,
      blue-gene compresi, ma anche hp e sgi
      http://punto-informatico.it/p.asp?i=50358&p=2&r=PI
      Impossibboli, qualcuno addentro alle segrete cose di MS, insomma, uno che ha un cuggino che non lavora, ma manda la sua donna a pulire i cessi nel fast food dove Ballmer fa il pieno di colesterolo e trigliceridi, ha detto che linux scala male, altro che windows, ergo su questi megacluster o macchinoni multiprocessore non ci può stare, altrimenti il beneinformato non smetterà di pestare i piedi finché non l'avranno disinstallato e tratterrà il fiato fino a diventare paonazzo :-D
      • Anonimo scrive:
        Re: linux ueber alles
        ... non si scrive "ueber"
      • Anonimo scrive:
        Re: linux ueber alles

        Impossibboli, qualcuno addentro alle segrete cose
        di MS, insomma, uno che ha un cuggino che non
        lavora, ma manda la sua donna a pulire i cessi
        nel fast food dove Ballmer fa il pieno di
        colesterolo e trigliceridi, ha detto che linux
        scala male, altro che windows, ergo su questi
        megacluster o macchinoni multiprocessore non ci
        può stare, altrimenti il beneinformato non
        smetterà di pestare i piedi finché non l'avranno
        disinstallato e tratterrà il fiato fino a
        diventare paonazzo :-Dattenzione perche la maggior parte dei supercomputer della top500 non sono a memoria condivisa, quindi la scalabilita del sistema operativo al crescere dei processori conta nulla, essendoci un numero di istanze del sistema operativo in esecuzione proporzionale al numero di processori.solo nel caso dei macchinoni altix sgi vale quanto dici, quelli son bei bestioni a memoria condivisa con 256/512 cpu e un solo os in esecuzione.
    • Anonimo scrive:
      Re: linux ueber alles

      oltre un 50% dei 500 gira con linux,
      blue-gene compresi, ma anche hp e sgi
      http://punto-informatico.it/p.asp?i=50358&p=2&r=PIin realta su blue-gene linux gira solo su una frazione dei processori powerpc, quelli dedicati alle comunicazioni (circa 1 su 16 o una cosa del genere), oltre che sulle macchine esterne al cluster su cui fanno girare db2 e le altre minchiate di gestione (per la serie: bluegene/l, il primo cluster che per controllarlo serve un altro cluster)
  • Ichitaka scrive:
    Ma la PS2...
    ...con i suoi 2TFlops, si posiziona agevolmente alla 200a posizione? E corretto o qualcosa mi sfugge? :oE cmq, vorrei far notare anche questo:Numero di processori di Earth Simulator (il mio preferito): 5.120Numero di processori di BlueGene/L: 65.536 :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la PS2...
      - Scritto da: Ichitaka
      ...con i suoi 2TFlops, si posiziona agevolmente
      alla 200a posizione? E corretto o qualcosa mi
      sfugge? :o

      E cmq, vorrei far notare anche questo:

      Numero di processori di Earth Simulator (il mio
      preferito): 5.120
      Numero di processori di BlueGene/L: 65.536 :|la PS3 dici...non penso sia in quel modo, perchè il calcolo sui TFlops su queste nuove console l'hanno fatto a pera...è la somma di quello di tutti i chip, CPU, chip grafico, ecc...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la PS2...

      Numero di processori di Earth Simulator (il mio
      preferito): 5.120
      Numero di processori di BlueGene/L: 65.536 :|si ma l'hearth simulator e' collegato a grafo completo (ogni nodo parla con tutti quanti) mentre bluegene/l e' collegato a matrice3d.
  • Anonimo scrive:
    E l'ApeNext?
    Era accreditato di 12 Teraflop di picco se non sbaglio... forse l'installazione non è ancora pronta?l.
    • Anonimo scrive:
      Re: E l'ApeNext?
      Per quel che ne so l'installazione è pronta e lo si sta testando ma non so quando potrà venir benchmarkato: senza benchmark non c'è classificazione, o no?
      • Anonimo scrive:
        Re: E l'ApeNext?
        Quale installazione? Quella dell'istituto di fisica nucleare a Roma per caso? Peccato... si sarebbe classificato intorno alla quindicesima posizione...Bye,l.
    • puntomediatico scrive:
      Re: E l'ApeNext?
      - Scritto da: Anonimo
      Era accreditato di 12 Teraflop di picco se non
      sbaglio... forse l'installazione non è ancora
      pronta?
      l.Mi pare che sulla lista top500 non sia riportato, strano.
Chiudi i commenti