Obbedienza civile per gli e-book a scuola

La propone lo storico esponente radicale Paolo Pietrosanti: attiviamo gli scanner e facciamo sì che il Governo non debba essere un fuorilegge


Roma – Non è passata inosservata la decisione del ministero dell’Istruzione di sperimentare in modo limitato la distribuzione di libri elettronici scolastici per gli alunni disabili, una sperimentazione che nei fatti rinvia di almeno un anno la diffusione su larga scala di strumenti attesi da moltissimi studenti e dalle loro famiglie.

Paolo Pietrosanti , esponente radicale da lunghi anni impegnato sul fronte dei diritti civili, ha lanciato così una iniziativa che ha definito di Obbedienza civile . L’idea è di accendere gli scanner e in breve tempo rendere disponibili per il download i libri scolastici in formato elettronico: come noto sono molti i genitori che hanno firmato un appello con cui chiedevano l’immediata applicazione dei disposti della Legge Stanca sull’accessibilità. Per studenti disabili e famiglie, infatti, i tradizionali libri di testo devono spesso e volentieri essere scansionati per poter essere poi utilizzati con gli ausili informatici che rendano possibile agli alunni conoscerne e studiarne i contenuti.

“Se il Governo sceglie di non rispettare le leggi dello Stato – spiega Pietrosanti – ci penseremo noi, per dovere civico e obbedienza civile: i libri di testo in rete ce li mettiamo noi”.

Secondo Pietrosanti se il ministero all’Istruzione e quello all’Innovazione pensano di poter rinviare di un anno l’operazione e-book, allora “è obbligo di ciascun cittadino surrogare l’inefficienza e rendere invece godibile un diritto umano civile soggettivo fondamentale (così definito certo non da me ma costantemente da Stanca e dal Governo tutto)”.

Di fatto, sottolinea Pietrosanti, qui stiamo parlando della possibilità per uno studente di accedere ai libri di testo “quanto meno della scuola dell’obbligo”. “Qualcuno – spiega – potrebbe scompostamente dire che ci vuole la disobbedienza civile. Io dico che non c’entra nulla, e che serve invece la obbedienza civile, obbligata. La Legge prescrive che i libri di testo siano accessibili, e in formato tale da potere essere usati pure da chi sta messo male. Se gli editori o il Ministero della Pubblica istruzione o il Ministro della innovazione tecnologica impediranno l’attuazione di questi obblighi di legge, vi disobbediranno e/o favoriranno la disobbedienza, la legge verrà rispettata, in via sussidiaria, da chi, come noi, trasformerà i libri di testo in file, e li distribuirà via Internet”.

L’iniziativa sta riscuotendo un notevole interesse negli ambienti digitali dove ci si occupa di disabilità e accessibilità, come la mailing list pdl3486 e secondo Pietrosanti “saremo in molti, tra l’altro con i nostri scanner, a operare insieme per evitare a Ministri e Parlamentari pessime figure, e soprattutto per evitare che delle leggi e della legalità si faccia carne di porco”.

Delle battaglie per l’accessibilità dei libri Pietrosanti non è certo un novellino: sua è la clamorosa iniziativa per portare in rete uno dei libri di Harry Potter , iniziativa che gli costò la denuncia da parte dell’autrice della celebre serie e degli editori britannico e italiano del volume. Una partita vinta però da Pietrosanti presso il Tribunale di Milano che diede ragione agli sforzi volti a rendere i libri accessibili a tutti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    noi due wind a tre euro
    mi e' arrivato un messaggio della wind che mi comunica che l'opzione noi due da agosto costera' 3 ero anziche 2.sono rimasto un po' scocciato e ho imaginato che anche gli altri utenti lo siano, ma...ormai ci tengono in pugno. e pensate che un po' di tempo fa (non molto) il cellulare non era cosi' indispensabile...
    • manta scrive:
      Re: noi due wind a tre euro
      - Scritto da: Anonimo
      mi e' arrivato un messaggio della wind che mi
      comunica che l'opzione noi due da agosto costera'
      3 ero anziche 2.
      sono rimasto un po' scocciato e ho imaginato che
      anche gli altri utenti lo siano, ma...
      ormai ci tengono in pugno. e pensate che un po'
      di tempo fa (non molto) il cellulare non era
      cosi' indispensabile...stessa cosa capitata a me...ho disdetto l'offerta!!
  • Anonimo scrive:
    5 giorni ?
    LOL MODE ONQUOTE MODE ONGli operatori interessati dal procedimento, e dall'eventuale provvedimento che dovrà essere emanato entro il 19 luglio, sono tutti gli operatori "mobili", compreso l'incumbent di rete fissa Telecom Italia, che hanno ricevuto dal Garante la notifica della decisione e hanno cinque giorni di tempo per formulare le loro osservazioni al riguardo.QUOTE MODE OFFin 5 giorni in Telecom non leggono neanche l'oggetto della notifica ai primi tre livelli di struttura !LOL LOL
    • Anonimo scrive:
      Re: 5 giorni ?
      - Scritto da: Anonimo
      LOL MODE ON
      QUOTE MODE ON
      ....
      QUOTE MODE OFFMa che caspita scrivi? Non puoi usare le virgolette, oppure i "
      " come le persone educate? ;)
      in 5 giorni in Telecom non leggono neanche
      l'oggetto della notifica ai primi tre livelli di
      struttura !Va bene, peggio per loro. Non avranno "osservazioni" da opporre.
      LOL LOLDAJE...
  • Anonimo scrive:
    Cosa succede all'estero?
    Prendiamo il gestore Cingular (www.cingular.com).Ha due profili di carta pre-pagata:1) chiami tutti i numeri di rete fissa e cellulari di altri operatori a 10 cent/min, tutte le chiamate verso i cellulari cingular gratis, tutto questo a fronte di un costo di accesso alla rete di 1$ al giorno;2) chiami tutti i numeri a 25 cent/min, ma senza costo di accesso alla rete;Solo 2 tariffe, chiare e semplici e soprattutto a prezzi decenti. Ah... gli SMS costano 5 cent.Inoltre mi pare di aver visto una specie di pacchetto sconto, a fronte di un canone di 4 o 5 dollari al mese potevi chiamare l'italia a 20 cent/min...Quando acquisti una prepagata ti danno una SIM a costo 0$, la SIM è attiva ma deve essere ricaricata.Quando compri una ricarica da 30$ ottieni 30$ di traffico telefonico e non come da noi dove ti ciullano quasi sempre 5 euro o giù di li...Quando smetteranno di spennarci?
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa succede all'estero?
      - Scritto da: Anonimo
      Prendiamo il gestore Cingular (www.cingular.com).

      Ha due profili di carta pre-pagata:

      1) chiami tutti i numeri di rete fissa e
      cellulari di altri operatori a 10 cent/min, tutte
      le chiamate verso i cellulari cingular gratis,
      tutto questo a fronte di un costo di accesso alla
      rete di 1$ al giorno;

      2) chiami tutti i numeri a 25 cent/min, ma senza
      costo di accesso alla rete;

      Solo 2 tariffe, chiare e semplici e soprattutto a
      prezzi decenti. Ah... gli SMS costano 5 cent.

      Inoltre mi pare di aver visto una specie di
      pacchetto sconto, a fronte di un canone di 4 o 5
      dollari al mese potevi chiamare l'italia a 20
      cent/min...

      Quando acquisti una prepagata ti danno una SIM a
      costo 0$, la SIM è attiva ma deve essere
      ricaricata.
      Quando compri una ricarica da 30$ ottieni 30$ di
      traffico telefonico e non come da noi dove ti
      ciullano quasi sempre 5 euro o giù di li...

      Quando smetteranno di spennarci?Grazie della segnalazione !Non smetteranno mai di spennarci se la maggioranza degli italiani continuerà a sbavare dietro a un microscopico monitor di un cellulare dicendo: che figata ! (bleah)Il cellulare è utile, ma per telefonare e ricevere quando si è in giro, non serve per giocare, non serve per fotografare, non serve per m@ssaggiarsi il pisello, non serve per vedere le news, non serve per navigare su internet !
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa succede all'estero?


        1) chiami tutti i numeri di rete fissa e

        cellulari di altri operatori a 10 cent/min,
        tutte

        le chiamate verso i cellulari cingular gratis,

        tutto questo a fronte di un costo di accesso
        alla

        rete di 1$ al giorno;E QUINDI???Mai sentito parlare di Wind10???..vorresti pure il canone??La seconda opzione non la commento nemmeno..
        Il cellulare è utile, ma per telefonare e
        ricevere quando si è in giro,
        non serve per giocare,
        non serve per fotografare,
        non serve per m@ssaggiarsi il pisello,
        non serve per vedere le news,
        non serve per navigare su internet !Hai dimenticato un piccolo particolare: QUESTA E' UNA TUA OPINIONE!Se un aggeggio ha delle potenzialità NON VEDO PERCHE' NON USARLE..Se poi è solo per vantarti di essere l'altenativo di turno accomodati pure.Se invece non hai le capacità intellettive per saper utilizzare le nuove tecnologie, oltre a chiederti scusa, posso offrirti un bel pezzo di terra e se lo coltivi bene possiamo dividere i frutti del lavoro.Ps: ho un P900.. e pensa un pò: l'ho comprato per fare tutte quelle cose ke dice "non servono"... e anche di più: hai dimenticato ASCOLTARE MUSICA E VEDERE VIDEO...Ma io non lo so: devono venirmi a dire cosa mi serve e cosa non mi serve...Giulano
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa succede all'estero?
          - Scritto da: Anonimo
          Ps: ho un P900.. e pensa un pò: l'ho comprato per
          fare tutte quelle cose ke dice "non servono"... e
          anche di più: hai dimenticato ASCOLTARE MUSICA E
          VEDERE VIDEO...

          Ma io non lo so: devono venirmi a dire cosa mi
          serve e cosa non mi serve...Tu sarai anche liberissimo di fare quel che vuoi col telefono.Ma io sono un altro di quelli che pensano che il telefono debba fare solo il telefono.Piccolo e poco ingombrante, mi va bene. Meglio se la batteria dura molto a lungo. Il display a colori? Non mi importa neppure di quello, l'importante che sia leggibile e immediato.Un discreto T9 facilmente bypassabile quando diventa gnucco e dei menù semplici e immediati.Tutto il resto è meglio farlo fare a macchine che lo fanno meglio.Ascoltare mp3? Consumo la batteria e quando ho bisogno di telefonare o ricevo una telefonata urgente?Ho un lettore MP3 portatile piccolissimo con modulo di memoria Secure Digital da 1GB che con una pila ministilo fa 8 ore di play contiinuo. Il cellulare di mio fratello che ha questa funzione non ne fa più di 4.Guardare video? Già sono miope e astigmatico poi se mi metto a guardare video su un display da 2 pollici? Che piacere c'è? Ma poi che cacchio di video ci posso guardare, spezzoncini di stupidaggini da 2-3 minuti?Fotografie? Senza flash le puoi fare solo di giorno. Senza una buona lente sull'obiettivo sono di qualità scadente. Una risoluzione giusta per delle foto ricordo discrete è 2 Megapixel.Allora perchè far fare tante cose ad un cellulare e farle tutte male?P.S. I miei cellulari preferiti sono il Sony Ericsson T68i per il suo bluetooth comodo con l'uso insieme al palmare.E per conversare preferisco il minuscolissimo Panasonic A102 che mi è costato in promozione 49,22 euro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa succede all'estero?
            Io ti ringrazio con tutto il cuore perche' sei una delle poche persone al mondo che argomenta le proprie affermazioni.. Sei una rarità..Ti spiego le mie ragioni..In tutte le cose della vita bisogna scendere a compromessi. E sta ad ognuno di noi decidere cosa scegliere a seconda delle nostre esigenze.Tu quello ke mi dici è: esistono diverse apparecchiature che svolgono diversi compiti ed ognuno in modo qualitativamente eccellente.Non ti si può dar torto.. Quello che ti sfugge è che ogni mattina io ho in tasca una macchina fotografica di qualità mediocre, un lettore mp3 eccellente (_ovviamente_ stereo.. pensa: lo collego pure alla macchina..), un telefono ed un palmare collegabile ad internet in ogni momento (con tutti i vantaggi del caso).. ed anche una libreria (non hai idea di quanti libri ho letto..)!!!Tutta questa roba, e anche di più, nella mia tasca, in un unico oggetto... Sottolineo: unico oggetto!Da portare ovunque.L'autonomia.. hai ragione: un giorno solo.. ma se vogliamo essere così puntigliosi: immagina quanti aggeggi devi ricaricare se volessimo fare come dici tu!Io quando torno a casa, piglio e ricarico. Al mattino è pronto all'uso.E cmq ho una batteria di riserva! Pochi euro, non originale.Dimmi in cosa sbaglio! Ho scelto di "accontentarmi".. ma di avere MOLTE cose a portata di mano!Per quanto riguarda le tue difficoltà visive.. non so se hai mai visto lo schermo del p900..Forse ti confondi con i giocattolini della Nokia.Che altro dire?Ah dimenticavo: non venirmi a dire ke riesci ad ascoltare TUTTO il giga di canzoni...............................A parte che il P910 supporta memorie fino ad un giga...E poi al massimo fai una selezione la sera prima.. Io purtroppo non sto mai a casa.. e ti posso assicurare che non potrei portarmi tutta quella roba appresso!!! :-)Ciao!
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa succede all'estero?
            Dimenticavo: magari le foto le scatti a 2 megapixel... ma qualcosa mi dice che avresti delle difficoltà a far vedere la foto ad un amico/a dal lato opposto della penisola.. :-)
  • Anonimo scrive:
    Io uso pochissimo il cellulare
    Quando un servizio lo paghi in modo sproporzionato rispetto a quanto vale va a finire che non lo usi per niente.E' il mio caso, ormai utilizzo il cellulare solo per le telefonate più essenziali così alla fine lascio pochissimi soldi alla compagnia telefonica.Questo discorso purtroppo non vale per chi del cellulare ne ha più necessità di me (per lavoro o per qualsiasi altro motivo), ma con i messaggini a 15 cent., scatti alla risposta ladri e altre "nuove" tariffe io preferisco lasciar perdere e non farmi fregare.Non parliamo della riscoperta delle tariffe a scatti...Non voglio fare nomi di gestori perché tanto si comportano tutti allo stesso modo.
  • Anonimo scrive:
    E le telefonate tra cellulari?
    Mantenere un cellulare oggigiorno equivale e buttare i soldi in un lavandino senza tappo; e poi ci vengono ancora a prendere per i fondelli con fantomatiche ed inutile offerte xmassummerfriendscard che servono solo a farti spendere 8? di attivazione. Senza contare poi la questione che sono più le volte che durante una conversazione la linea cade e ti ritrovi costretto a dover ritelefonare, pagando altri scatti alla risposta e così via.Ed infine che dire dei "costi di ricarica"? Una truffa legalizzata secondo me.Bei tempi quelli delle cabine SIP agli angoli delle strade...
    • Anonimo scrive:
      Re: E le telefonate tra cellulari?
      effettivamente... ieri ho attivato la super sms cardo della v.o. . 8 euro... OTTO EURO?!?!?!?!!Ho ancora il piano tariffario vecchio... pago 10 centesimi a messaggio.. se faccio il conto... con 8 euro potrei spedire 80 messaggi.. che sinceramente, in un mese, mi bastano e avanzano.. a meno che non venga preso da un raptus e cominci a scrivere decine e decine di sms al giorno (e c'è gente che lo fa).Perciò, a parte quei casi particolari.. a questo punto, con 8 euro, non capisco dove stia la convenienza. Mi sa tanto che non rinnoverò la promozione tra un mese. :|
      • Anonimo scrive:
        Re: E le telefonate tra cellulari?
        Io sono riuscito con o. ad avere chiamate verso un altro o. a 7cent, cosi' come gli sms(verso tutti gli operatori). Visto che i miei amici sono tutti o., mi bacio i gomiti!
        • Anonimo scrive:
          Re: E le telefonate tra cellulari?
          - Scritto da: Anonimo
          Io sono riuscito con o. ad avere chiamate verso
          un altro o. a 7cent, cosi' come gli sms(verso
          tutti gli operatori). Visto che i miei amici sono
          tutti o., mi bacio i gomiti!La tariffa senza scatto alla risposta più "conveniente" (parola dura da pronunciare in questi casi) è quella dell'azienda dell'onda. Con 24,80 cent al minuto e senza scatto verso tutto e tutti. Che si dimeza dopo il terzo minuto di conversazione.Ma quando hai questo piano tariffario, ogni tanto sai che fanno?Ti chiamano per dirti che c'e' la nuova offertona estiva con 7 centesimi verso lo stesso operatore e omettono del fatto che c'e' lo scatto alla risposta.Se dai una risposta ambigua senza dire no secco e minacciarli, ti ritrovi il piano tariffario cambiato a tua insaputa.
  • Anonimo scrive:
    HO PERBACCO l'Autorità!
    Iniziano le danze:l'autorità intervienericorso al tarcambia un fico secco
    • Anonimo scrive:
      Re: HO PERBACCO l'Autorità!
      - Scritto da: Anonimo
      Iniziano le danze:

      l'autorità interviene
      ricorso al tar
      cambia un fico seccoOppurel'autorità intervienericorso al tarricorso persotelecom paga una megamultaper rifarsi della megamulta automaticamente aumentano le tariffe o il canone
      • Anonimo scrive:
        Re: HO PERBACCO l'Autorità!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Iniziano le danze:



        l'autorità interviene

        ricorso al tar

        cambia un fico secco

        Oppure

        l'autorità interviene
        ricorso al tar
        ricorso perso
        telecom paga una megamulta
        per rifarsi della megamulta automaticamente
        aumentano le tariffe o il canone
        Però se aumentano le tariffe dopointerviene l'autoritàtelecom fa ricorso al tarvince il ricorsoe se lo perde........aumenta la tariffee allora l'autority interviene ecc...Così all'infinito
        • Anonimo scrive:
          Re: HO PERBACCO l'Autorità!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Iniziano le danze:





          l'autorità interviene


          ricorso al tar


          cambia un fico secco



          Oppure



          l'autorità interviene

          ricorso al tar

          ricorso perso

          telecom paga una megamulta

          per rifarsi della megamulta automaticamente

          aumentano le tariffe o il canone



          Però se aumentano le tariffe dopo
          interviene l'autorità
          telecom fa ricorso al tar
          vince il ricorso

          e se lo perde........aumenta la tariffe

          e allora l'autority interviene ecc...
          Così all'infinitotelecom PUBBLIKA TELECOM PUBBLICA A CAZA QUEL LAMERO DI TRONKETTI PROVERO
      • Anonimo scrive:
        Re: HO PERBACCO l'Autorità!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Iniziano le danze:



        l'autorità interviene

        ricorso al tar

        cambia un fico secco

        Oppure

        l'autorità interviene
        ricorso al tar
        ricorso perso
        telecom paga una megamulta
        per rifarsi della megamulta automaticamente
        aumentano le tariffe o il canone
        diciamo chetim vodafone wind si sono messi daccordo a tarrallucci e vino sui prezziin italia esiste la concorrenza pari a zero
    • Anonimo scrive:
      Re: HO PERBACCO l'Autorità!
      HO PERBACCO l'Autorità! = Tu..hai l'autorità, secondo me hai il dovere di imparare l'italiano...OH...l'Autorita'...Saluti- Scritto da: Anonimo
      Iniziano le danze:

      l'autorità interviene
      ricorso al tar
      cambia un fico secco
      • Anonimo scrive:
        Re: HO PERBACCO l'Autorità!
        L'autorità è connivente con le compagnie. Infatti mentre suddetta autorithy per le tlc sosteneva che era tutto OK, quella per la concorrenza rifilava la mega multa a Telecom.Almeno l'autorità fosse gratis, ce la dobbiamo pure pagare...
      • Anonimo scrive:
        Re: HO PERBACCO l'Autorità!
        - Scritto da: Anonimo
        HO PERBACCO l'Autorità! = Tu..hai l'autorità,
        secondo me hai il dovere di imparare
        l'italiano...

        OH...l'Autorita'...

        SalutiSecondo te uno non sa l'italiano perché fa un errore di battitura?Certo che uno idiota come te non era facile da trovare...
      • Anonimo scrive:
        Re: HO PERBACCO l'Autorità!
        - Scritto da: Anonimo
        HO PERBACCO l'Autorità! = Tu..hai l'autorità,
        secondo me hai il dovere di imparare
        l'italiano...

        OH...l'Autorita'...

        SalutiMamma mia che saccente...ci siamo accorti tutti dell'errore, ma abbiamo taciuto;)Non e' questo il punto del discorso, non essere pedante!
      • Anonimo scrive:
        Re: HO PERBACCO l'Autorità!
        italiano a parte mi sembra che tutti abbiano capito...tranne te che invece un capisci na sega... :|
Chiudi i commenti