OCZ Octane, nuovi SSD da record

L'azienda californiana sfrutta il controller Indilinx Everest per una nuova linea a stato solido che spinge 1TB di storage nel formato da 2,5 pollici
L'azienda californiana sfrutta il controller Indilinx Everest per una nuova linea a stato solido che spinge 1TB di storage nel formato da 2,5 pollici

Miscelando hardware e firmware i laboratori OCZ sfornano la gamma Octane , nuove unità a stato solido con una marcia in più. Disponibili nei tagli che spaziano da 128GB a 1 Terabyte, questi SSD da 2,5 pollici verranno venduti in due differenti varianti, con interfaccia SATAII 3Gbps o con SATAIII da 6Gbps.

Si tratta dei primi drive a stato solido basati sulla piattaforma Everest di Indilinx, dopo l’ acquisizione dello scorso marzo . Il controller in questione include una CPU dual core, supporto per le NAND TLC e per un massimo di 512MB di memoria DRAM DDR3 a 400MHz. Tra gli altri pregi: latenze davvero basse, 0,06 ms in lettura e 0,09 ms in scrittura, e prestazioni random con pacchetti 4K da 45.000 IOPS.

La velocità dichiarata dai tecnici Indilix parlava di 500MB al secondo, in lettura e scrittura, e l’Octane SATA III sfrutta bene la capacità del controller arrivando a 560 MB/s in lettura e 400 MB/s in scrittura. Il SATAII si assesta invece su velocità di 275 MB/s in lettura e 265 MB/s in scrittura.

La data d’uscita dei nuovi prodotti è fissata per il primo novembre. Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 150 dollari per il modello da 128GB, 290 dollari per quello con capienza di 256GB e 530 dollari per il 512GB. Per l’esagerato Octane da 1TB ne serviranno invece 1000.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 10 2011
Link copiato negli appunti