OCZ sforna due SSD da meno di 2 pollici

OCZ sforna due SSD da meno di 2 pollici

I due drive si rivolgono a quegli utenti che desiderano sostituire l'hard disk dei propri notebook ultrasottili con un modello flash. In vendita sul mercato retail
I due drive si rivolgono a quegli utenti che desiderano sostituire l'hard disk dei propri notebook ultrasottili con un modello flash. In vendita sul mercato retail

OCZ Technology ha introdotto nella sua nota linea di SSD due nuovi drive da 1,8 pollici, il Vertex 2 e l' Onyx , primariamente indirizzati all'upgrade dei notebook thin and light e degli altri dispositivi che utilizzano hard disk nel formato suddetto. Avendo come target gli utenti finali, i due nuovi SSD saranno disponibili sul mercato retail.

OCZ SSD Dotato di un controller SandForce, il modello Vertex II è accreditato di fornire le stesse performance della versione da 2,5 pollici: si parla di un transfer rate sequenziale fino 285 MB/s in lettura e 275 MB/s in scrittura, e un massimo di 50mila IOPS. Tale disco sarà disponibile nei tagli da 60, 120 e 240 GB.

Di classe inferiore il modello Onyx, che utilizza invece un controller Indilinx e, nella versione a 64 GB, fornisce una velocità massima sequenziale di 145 MB/s in lettura e 120 MB/s in scrittura. Disponibile anche con capacità di 32 GB, questo SSD ha come suo punto di forza i consumi particolarmente bassi: il massimo assorbimento è di 1 watt, contro i 2 watt del Vertex II.

Entrambi gli SSD sono poi caratterizzati da un'interfaccia SATA II e dal supporto al comando TRIM di Windows 7. Per le specifiche complete si rimanda ai link riportati sopra.

Come si è detto, i nuovi SSD di OCZ si rivolgono a quegli utenti che desiderano aggiornare quei modelli di notebook, netbook, nettop o tablet contenenti al loro interno un hard disk da 1,8 pollici. A tal proposito va detto che i dischi magnetici da 1,8 pollici sono praticamente assenti dal mondo dei tablet e sempre più rari anche in quello dei notebook.

Alessandro Del Rosso

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti