Office 2007 beta, ancora gratis in Italia

Annuncio

Roma – Microsoft Italia ha annunciato che per gli utenti italiani sarà ancora possibile scaricare gratuitamente la beta di Office 2007, al contrario di quanto accade negli altri paesi.

La divisione italiana di Microsoft, si legge in una nota, “ha deciso di continuare a rendere gratuitamente disponibile per i propri clienti il download della beta, attraverso un codice che verrà pubblicato nei prossimi giorni nella relativa sezione web”.

Online rimane poi la versione dimostrativa che non necessita di download.

Microsoft Italia è a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Muccino,...
    e la Comencini salveranno il nostro cinema e ci porteranno alla vittoria. olè :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :Mi sento una bestia nel cuore ho tanta voglia di un ultimo bacio :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D il cinema italiano ahahahahahahaha
  • The Raptus scrive:
    Report
    ...Andate a vedervi il sito di Report: www.report.rai.itIo vado a memoria, ma ci sono un sacco di fil finanziati solo per dare unpo' di soldi ai soliti amici.Mi sembrava starno che:Berlusca fa una legge, un "taglio" opportuno.LAvorando nel settore dell'intrattenimento faccia queste cose che, in teoria, mi sembra che lo danneggino (ma parlo a vanvera: dovrei saperne di più".Quello che mi dispiace è che, come al solito, i tagli previsti colpiranno NON dove si deve ma a casaccio, cioè i soliti noti prenderanno sempre qualcosina (altrimenti gli tocca di andare a lavorare!), gli altri che meritano faranno la fame!
    • Anonimo scrive:
      Re: Report
      - Scritto da: The Raptus
      ...Andate a vedervi il sito di Report:
      www.report.rai.it
      Io vado a memoria, ma ci sono un sacco di fil
      finanziati solo per dare unpo' di soldi ai soliti
      amici.

      Mi sembrava starno che:
      Berlusca fa una legge, un "taglio" opportuno.
      LAvorando nel settore dell'intrattenimento faccia
      queste cose che, in teoria, mi sembra che lo
      danneggino (ma parlo a vanvera: dovrei saperne di
      più".

      Quello che mi dispiace è che, come al solito, i
      tagli previsti colpiranno NON dove si deve ma a
      casaccio, cioè i soliti noti prenderanno sempre
      qualcosina (altrimenti gli tocca di andare a
      lavorare!), gli altri che meritano faranno la
      fame!I soliti noto come le cooperative rosse e le giunte sinistroidi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Report
      (nota: usare il cerca, mai eh ?)Eccolo qua: http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E90188,00.html(c'è pure il video in rm... chissà quanto sborsiamo - attravero la Rai - alla Real !)Comunque, tanto per citarne un pezzetto:
  • Anonimo scrive:
    ma...
    tempo fa su punto informatico ( o era su beppe grillo?) non si parlò di quanti soldi l'Italia eroga al cinema e che poi non riceve un'adeguata ricompensa se hanno successo al botteghino? cosa pretendono, solo ricevere senza dare? iniziassero a cercarsi degli sponsor privati al 100%
    • Anonimo scrive:
      Re: ma...
      ma che i film debbano essere finanziati anche o principalmente con finanziamenti privati siamo d'accordo... solo che il caso del centro sperimentale di cinematografia non fa film o li produce (o almeno non solo), ma è principalemtne un centro studi, di formazione, un centro per il recupero e il restauro dei film italiani... :)anvaccar
    • Anonimo scrive:
      Re: ma...
      - Scritto da:
      tempo fa su punto informatico ( o era su beppe
      grillo?) non si parlò di quanti soldi l'Italia
      eroga al cinema e che poi non riceve un'adeguata
      ricompensa se hanno successo al botteghino? cosa
      pretendono, solo ricevere senza dare? iniziassero
      a cercarsi degli sponsor privati al
      100%I film italiani sponsorizzati sono solo quelli sinistroidi. Non importa se incassano o meno.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma...
        -
        I film italiani sponsorizzati sono solo quelli
        sinistroidi. Non importa se incassano o
        meno.Come quelli della amante di Urbani??? :D :D :D :D :D :D
      • Anonimo scrive:
        Re: ma...
        Impara qualcosa:http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E90188,00.htmlMarco Ravich
  • Anonimo scrive:
    IL CINEMA DEVE ESSERE GRATIS!
    altro che Fondo Unico!il cinema è di tutti e tutti devono poter contribuire gratuitamente nei tempi liberi, come con linux e l'open sooouuurceeeci sono registi che guadagnano soldi mentre tu vedi il loro film... è addurdoi film raccontano la vita quotidiana di tutti i giorni e fanno parte della cultura dell'uomo e non ci può essere copyrightviva linux e l'open sooouuurceee!!!(linux)(linux)(linux)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: IL CINEMA DEVE ESSERE GRATIS!
      Zitto, troll winaro travestito.
      • Anonimo scrive:
        Re: IL CINEMA DEVE ESSERE GRATIS!
        - Scritto da:
        Zitto, troll winaro travestito.certo e come no e nel frattempo un film in dvd costa 45 euro... una sequenza di fotogrammi a colori con una storia da minestra riscaldataio sono contro il p2p pirata proprio perchè è assurdo dover pagare per un bene immateriale e astratto come film e musicadobbiamo però ringraziare linux e l'open source che ci fa capire tutto questo e che la cultura umana deve essere di tuttiviva linux e l'open sooouuurceee!!!(linux)(linux)(linux)(linux)
        • longinous scrive:
          Re: IL CINEMA DEVE ESSERE GRATIS!
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Zitto, troll winaro travestito.

          certo e come no e nel frattempo un film in dvd
          costa 45 euro... una sequenza di fotogrammi a
          colori con una storia da minestra
          riscaldataE cosa c'entra di preciso?
          io sono contro il p2p pirata proprio perchè è
          assurdo dover pagare per un bene immateriale e
          astratto come film e
          musicae siccome non vuoi pagare per vedere qualcosa non lo pirati... mi spieghi come fai a vederlo, allora? no, perchè sono curioso, se è fattibile faccio come te
          dobbiamo però ringraziare linux e l'open source
          che ci fa capire tutto questo e che la cultura
          umana deve essere di
          tuttiQuesto è vero.
          viva linux e l'open sooouuurceee!!!Questo mi sento di appoggiarlo, ma...
          (linux)(linux)(linux)(linux)Mi puzzi trooooooooooooppo di falso, quindi:Zitto, troll winaro travestito. (again)
        • no berluska scrive:
          Re: IL CINEMA DEVE ESSERE GRATIS!
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Zitto, troll winaro travestito.

          certo e come no e nel frattempo un film in dvd
          costa 45 euro...Scusa, ma a parte alcuni cofanetti (ad esempio stagioni intere di telefilm), dove li trovi tu i DVD a 45 Euro ? Semmai vanno dai 7 ai 25 massimo!!!!
          una sequenza di fotogrammi a
          colori con una storia da minestra
          riscaldataColpa tua. Dipende dai film che scegli di vedere. Guardati un bel film e non avrai la solita minestra riscaldata. Semplice.
          io sono contro il p2p pirata proprio perchè è
          assurdo dover pagare per un bene immateriale e
          astratto come film e
          musicaAnch'io sono contro il p2p, ma per motivi più reali. L'arte e i film non sono astratti: I DVD li tocchi, gli spartiuti musicali idem, così come gli strumenti o i lettori, le videocamere, l'AVID, ecc...

          dobbiamo però ringraziare linux e l'open source
          che ci fa capire tutto questo e che la cultura
          umana deve essere di
          tutti

          viva linux e l'open sooouuurceee!!!

          (linux)(linux)(linux)(linux)Guarda che il diritto alla cultura lo propagandavano anche i francesi nel 1789. Poi però non è così semplice metterlo in pratica.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 agosto 2006 19.30-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: IL CINEMA DEVE ESSERE GRATIS!
      questo forum fa pena... tutti trolloni (anonimo)
    • Anonimo scrive:
      Re: IL CINEMA DEVE ESSERE GRATIS!
      se viene finanziato con soldi pubblici DEVE ESSERE SENZA COPYRIGHTpoi che si paghi qualcosa per USARE una sala cinematografica e' un altro discorso, se lo scarichi deve essere LEGALE perche alla fine sono soldi di tuttilo stesso vale per tutto cio che lo stato producedai dati statistici, ai dati territoriali ai software che impiega ecc..., compresi i segreti di stato, i segeti militari se no si trovino degli altri finanziatori
    • Anonimo scrive:
      Re: IL CINEMA DEVE ESSERE GRATIS!

      altro che Fondo Unico!
      Su questo concordo.
      il cinema è di tutti e tutti devono poter
      contribuire gratuitamente nei tempi liberi,
      come con linux e l'open sooouuurceee
      Quindi, per la proprietà transitiva, IL CINEMA DOVREBBE ESSERE OPEN SOURCE (o meglio opencontent): CreativeCommons rulez ! ;)Poi si potrebbe prendere esempio da alcuni popoli nordici che fanno pagare il biglietto DOPO la visione del film. Loro addirittura lo fanno "ad offerta" sicché si paga in base alla qualità percepita. Se t'è piaciuto paghi l'intero, altrimenti il ridotto.Certo gli italiani ne approfitterebbero, ma già cominciare a far pagare all'uscita secondo me sarebbe una buona cosa. 8)
      ci sono registi che guadagnano soldi mentre tu
      vedi il loro film... è addurdo
      Pensa che ci sono operai che prendono soldi mentre viaggi sulla macchina che hanno costruito: questo non è aDDurdo ?E che dire dei notai che percepiscono la parcella in base al valore dell'immobbile trattato ? E` aDDurdo !!! (rotfl)
      i film raccontano la vita quotidiana di tutti
      i giorni e fanno parte della cultura dell'uomo
      e non ci può essere copyright
      Anche Guerre Stellari o Il Signore degli Anelli ?Comunque il copyright (che in Italia non esiste) dovrebbe essere vietato su prodotti finanziati con fondi pubblici. (linux)
      viva linux e l'open sooouuurceee!!!
      Io sono più per il secondo che per il primo perché (ad esempio in questo caso specifico) Linux ed il multimedia non sono proprio "buoni compari". Molto meglio Haiku: www.haiku-os.org
      (linux)(linux)(linux)(linux)
      Linux, ReactOS, Haiku, Syllable ....Marco Ravich
    • no berluska scrive:
      Re: IL CINEMA DEVE ESSERE GRATIS!
      Si, e devono piovere bomboloni alla crema invece della pioggia. Ma per favore.
  • Anonimo scrive:
    controappello
    io firmerei volentieri un appello per tagliargli completamente i fondi
    • Anonimo scrive:
      Re: controappello
      Bravo sarchiapone, sei un mito. Vai di suppostone alla nitroglicerina...
      • longinous scrive:
        Re: controappello
        Perchè?secondo te è giusto mantenere in vita una balena arenata com'è il nostro cinema, che non sforna un film decente da...bho, probabilmente non ne ha mai sfornati, in compenso li si definisce film d'autore e sotto questa denominazione passano le ciofeche più orride... eh, ma è film d'autore: devi cercare di capire che qui il regista, con quest'inquadratura traballante voleva far capire che blablablabla...in realtà era l'addetto alla macchina da presa che quel giorno era un po' ubriaco e tremolava tutto.
        • Anonimo scrive:
          Re: controappello
          - Scritto da: longinous
          Perchè?
          secondo te è giusto mantenere in vita una balena
          arenata com'è il nostro cinema, che non sforna un
          film decente
          da...
          bho, probabilmente non ne ha mai sfornati, in
          compenso li si definisce film d'autore e sotto
          questa denominazione passano le ciofeche più
          orride... eh, ma è film d'autore: devi cercare di
          capire che qui il regista, con quest'inquadratura
          traballante voleva far capire che
          blablablabla...
          in realtà era l'addetto alla macchina da presa
          che quel giorno era un po' ubriaco e tremolava
          tutto.per gente come te le spiegazioni sono solo buttate.ti manca la sensibilità per arrivarcitempo fa mi trovavo al cinema a vedere una cosina melensa, tutto sommato abbastanza blockbuster, di certo non era cinema d'essai o dogma ... io e la mia ragazza, come sempre ce lo stavamo godendo... ma in mezzo al pubblico c'era un tipo che normalmente considererei "da film d'azione" ... con la sua ragazza.ad un certo punto nell'intervallo mi riconosce e mi fa "ma tu ci hai capito qualcosa?"e - lo ammetto, senza il minimo contegno, purtroppo - gli ho detto "il livello necessario di comprensione è quello di un bambino dell'asilo, cosa non ti è chiaro ? non è davvero molto complicato" ...e la sua ragazza che prima era evidentemente, sommessamente, in stato di soggezione, forse perchè le pareva che tutti nel mondo la stessero pensando come il suo beota portatile e solo lei avesse un po' voglia di godere con occhi, orecchi e CERVELLO, ha esultato un pochino, rinfrancata... il tipo si è guardato un po' intorno con la faccia tipica da "bah, sarà, se lo dite voi... " cercando qualcun altro che fosse scoglionato dal film... (cosa che non ha trovato) ...io però mi sono rattristato non poco.non c'era davvero nulla da capire.Non cito il nome del film perchè non era nemmeno memorabile... era un film normale. Questo aggrava la situazione :(
          • longinous scrive:
            Re: controappello


            per gente come te le spiegazioni sono solo
            buttate.
            ti manca la sensibilità per arrivarciOh, io sono un tipo aperto alle spiegazioni.
            tempo fa mi trovavo al cinema a vedere una cosina
            melensa, tutto sommato abbastanza blockbuster, di
            certo non era cinema d'essai o
            dogma ... io e la mia ragazza, come sempre
            ce lo stavamo godendo... ma in mezzo al pubblico
            c'era un tipo che normalmente considererei "da
            film d'azione" ... con la sua
            ragazza.
            ad un certo punto nell'intervallo mi riconosce e
            mi fa "ma tu ci hai capito
            qualcosa?"
            e - lo ammetto, senza il minimo contegno,
            purtroppo - gli ho detto "il livello necessario
            di comprensione è quello di un bambino
            dell'asilo, cosa non ti è chiaro ? non è davvero
            molto complicato"
            ...Mmmmhhhh... decisamente poco tatto!Personalmente però tendo a fare come te per altre cose, quindi non posso criticarti.
            e la sua ragazza che prima era evidentemente,
            sommessamente, in stato di soggezione, forse
            perchè le pareva che tutti nel mondo la stessero
            pensando come il suo beota portatile e solo lei
            avesse un po' voglia di godere con occhi, orecchi
            e CERVELLO, ha esultato un pochino,
            rinfrancata... il tipo si è guardato un po'
            intorno con la faccia tipica da "bah, sarà, se lo
            dite voi... " cercando qualcun altro che fosse
            scoglionato dal film... (cosa che non ha trovato)
            ...Per me certe volte è questione di gusti...Per dire, non portarmi mai a vedere un megapolpettone, perchè ti odierò, piuttosto una commedia brillante.Ma non perchè non capirei il polpettone, è solo che io come concezione di cinema ho il divertimento passivo.Non ho voglia di stare a pensare troppo, almeno non al cinema, vi prego!
            io però mi sono rattristato non poco.Ti capisco, fidati.
            non c'era davvero nulla da capire.

            Non cito il nome del film perchè non era nemmeno
            memorabile... era un film normale. Questo aggrava
            la situazione
            :(A me è successa la stessa cosa quando ho tentato di spiegare l'allegoria dietro Evangelion alla mia morosa... una tragedia!Alla fine l'unica domanda di spiegazione da parte sua è stata "Ma quello viola è Ufo-Robot?"... :| :| :| :|:'(:'(:'(:'(e meno male che era un cartone animato, figurati un film!Comunque il succo del discorso è un altro: numeri!In percentuale che bacino d'utenza ha il cinema d'autore?Non dico il cinema italiano, il cinema d'autore in generale, che bacino d'utenza ha?Risponditi da solo e pensa se Hollywood potrebbe basarsi solo su quello, perchè è quello che pretendono di fare qua in Italia.Però ammetto che c'era un film italiano che mi aveva scosso, ne ho visto solo il Trailer, purtroppo, ma mi intrigava parecchio, tanto che mi sono detto "Vuoi vedere che pure in Italia hanno capito come si fa a fare i film?".Magari te l'hai visto e mi sai dire: "Romanzo Criminale".Ripeto, non l'ho visto, quindi potrebbe essere una vaccata, mi baso solo sul trailer.
    • Anonimo scrive:
      Re: controappello
      quoto e straquotobasta con i fondi per vedere solo fregnacce...i furboni incassano i fondi e poi danno forfe x i loro film e quei pochi che fanno dei film se possono essere classificati come tali sono orribili.che si autofinanzino...
      • Anonimo scrive:
        Re: controappello
        - Scritto da:
        quoto e straquoto
        basta con i fondi per vedere solo fregnacce...sentiamo cosa sarebbero fregnacce per te.per me sono quelle che stai dicendo, ma perlomeno non ti paga nessuno.sentiamo l'elenco di queste "fregnacce"
        i furboni incassano i fondi e poi danno forfe x i
        loro film e quei pochi che fanno dei film se
        possono essere classificati come tali sono
        orribili.sentiamo, non solo, ma facci un elenco di quelli che secondo te sarebbero belli
        che si autofinanzino...con questo sono abbastanza d'accordo, comuque
      • Anonimo scrive:
        Re: controappello
        Solo pere fare un giusto appunto alla situazione...punto primo... il CSC forma attori, registi, tecnici... sono corsi...il CSC fa restauro... è l'unico centro in italia che restaura i film. forse a molti non piacciono, ma nella nostra cinematografia ci sono dei veri e propri capolavori la maggior parte dei quali datati (vogliamo parlare di Fellini?) che necessitano di cure le quali sono costose...è facile parlare di porcate del cinema italiano se chi ne parla non considera degno di essere chiamato film nulla che non sia americano (per la serie spara, ammazza, corri e distruggi)... ma sapete la vita è fatta di gusti, quindi così come nessuno condanna questi gusti sarebbe bello che nessuno condannasse altri generi...quindi è giusto che non vi piaccia, ma non per questo è giusto che un un tipo di cinema che potremmo definire alternativo (ma che è in raltà tutto nostrano) debba sparire, non è giusto che il cinema italiano (che alcuni di voi denigrano) sparisca del tutto solo perchè non risponde ai gusti di alcuni di voi... anvaccar
    • Anonimo scrive:
      Re: controappello
      - Scritto da:
      io firmerei volentieri un appello per tagliargli
      completamente i
      fondipiu che giusto, che i vari boldi, de sica etc si paghino le loro p..... con i propri soldi invece che coi nostri
      • Anonimo scrive:
        Re: controappello
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        io firmerei volentieri un appello per tagliargli

        completamente i

        fondi

        piu che giusto, che i vari boldi, de sica etc si
        paghino le loro p..... con i propri soldi invece
        che coi
        nostricapisco il tuo humour... ma sai bene che quel tipo di "cinema" (che nella mia sensibilità vedo piuttosto come emesi fecaloide ) frutta un mondo di quattrini e di certo non ha bisogno di finanziamenti
    • Anonimo scrive:
      Re: controappello
      - Scritto da:
      io firmerei volentieri un appello per tagliargli
      completamente i
      fondiBravissimo! Evitiamo altri muccini al cinema italiano e al mondo!
      • Anonimo scrive:
        Re: controappello
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        io firmerei volentieri un appello per tagliargli

        completamente i

        fondi

        Bravissimo! Evitiamo altri muccini al cinema
        italiano e al
        mondo!io preferirei evitare roba come boldi-desica ... anche se de sica nelle pubblicità mostra una capacità che non gli avrei mai riconosciuto, tempo fa.
Chiudi i commenti