oFono, la telefonia open di Intel e Nokia

Una piattaforma che renda lo sviluppo indipendente dal device. Una stele di Rosetta per le applicazioni da smartphone, con Linux a fare da collante

Roma – Oggi il mercato offre già diverse soluzioni di telefonia open source, e la nascita di un nuovo progetto non genera più il clamore di un tempo: ma quando dietro ad una iniziativa ci sono i nomi di Intel e Nokia, c’è di che drizzare le antenne. È il caso di oFono, uno stack software per la telefonia sviluppato congiuntamente da Intel e Nokia e pubblicato negli scorsi giorni sotto licenza GPL2.

L’obiettivo delle due partner è quello di creare una comunità di aziende e sviluppatori, interessati a progettare una infrastruttura standard che semplifichi lo sviluppo di applicazioni di telefonia mobile (GSM/UMTS). Fondato sul kernel Linux, oFono si compone di tre elementi principali: un core stack, capace di gestire tutte le principali funzionalità di basso livello (chiamate, rete, SMS, cell broadcasting, accesso alla SIM ecc); una API D-Bus di alto livello, a cui si interfacciano le applicazioni di terze parti; e una API di basso livello che consente di integrare oFono, per mezzo di plug-in, a modem cellulari (AT, Nokia ecc), dispositivi di storage e stack per la telefonia di terze parti.

Gli autori di oFono affermano che, grazie a questo layer software, gli sviluppatori possono creare le proprie applicazioni “senza necessariamente avere una conoscenza approfondita della tecnologia sottostante e dei suoi limiti”.

“oFono è stato progettato per semplificare al massimo la creazione di applicazioni per la telefonia mobile”, si legge sul sito del progetto. “Ad esempio, oFono si preoccupa di gestire le funzionalità chiave di un dispositivo mobile, incluso quanto necessario per la conformità agli standard. Ciò consente agli sviluppatori di concentrarsi sulle cose davvero importanti per l’utente, quali l’interfaccia utente e le funzionalità di alto livello”.

Sebbene Intel e Nokia non lo dicano espressamente, è chiaro che oFono verrà integrato nelle rispettive piattaforme mobili, Moblin (recentemente passato sotto l’ala di Linux Foundation) e Maemo: così facendo, le due soluzioni diventerebbero compatibili a livello di applicazione, e avrebbero più chance di rivaleggiare con sistemi operativi per smartphone Linux-based come Android, LiMo e WebOS.

Secondo Dana Blankenhorn , blogger di ZDNet , è assai probabile che Intel e Nokia non si limiteranno a proporre una soluzione software, ma stiano già lavorando anche ad una nuova generazione di device tagliati su misura per far girare oFono. Se così sarà, la cosa potrebbe farsi ancora più interessante, soprattutto per i consumatori.

Il codice di oFono è già disponibile per il download qui .

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gandave scrive:
    ..a me non piace affatto
    La condanna di Pirate Bay è eccessiva, non ci piove, però sinceramente a me questi proprio simpaticissimi non sono. Finchè cerano le vacche grasse tutti contenti: ne avranno fatti di soldi con la pubblicità, oppure sono i robin hood della Svezia? Su, non prendiamoci in giro
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: ..a me non piace affatto
      - Scritto da: gandave
      La condanna di Pirate Bay è eccessiva, non ci
      piove, però sinceramente a me questi proprio
      simpaticissimi non sono. Finchè cerano le vacche
      grasse tutti contenti: ne avranno fatti di soldi
      con la pubblicità, oppure sono i robin hood della
      Svezia? Su, non prendiamoci in giroMa perché parli senza conoscere? Hai idea di quanto costa gestire una rete intera di server come quella di pirate bay? (che non è solo il sito...) Hai idea di quanto costa tenerne tanti in diverse parti del mondo, continuamente in mirroring, per impedire attacchi da parte delle forze dell'ordine? Hai idea di quanta banda usi una rete del genere, di quanti utenti lo usano, di quanto costi mantenere un sito in grado di reggere ad attacchi di tipo informatico e legale, di quanto costi mantenerlo veloce e continuamente accessibile 24 ore su 24?Hai motivi per credere che i banner diano più soldi delle spese? Oppure credi alla favoletta delle major secondo cui i banner e le donazioni sono tutti guadagni e i siti si pagano da soli? Hai visto forse le fatture dei pagamenti?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 maggio 2009 19.02-----------------------------------------------------------
      • gandave scrive:
        Re: ..a me non piace affatto
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        Ma perché parli senza conoscere? Hai idea di
        quanto costa gestire una rete intera di server
        come quella di pirate bay? (che non è solo il
        sito...) Hai idea di quanto costa tenerne tanti
        in diverse parti del mondo, continuamente in
        mirroring, per impedire attacchi da parte delle
        forze dell'ordine? Hai idea di quanta banda usi
        una rete del genere, di quanti utenti lo usano,
        di quanto costi mantenere un sito in grado di
        reggere ad attacchi di tipo informatico e legale,
        di quanto costi mantenerlo veloce e continuamente
        accessibile 24 ore su
        24?
        Hai motivi per credere che i banner diano più
        soldi delle spese? Oppure credi alla favoletta
        delle major secondo cui i banner e le donazioni
        sono tutti guadagni e i siti si pagano da soli?
        Hai visto forse le fatture dei
        pagamenti?Io parlerò anche senza conoscere..dato che non ho mai gestito un sito del genere..ma dico che questi qualcosa ci avranno ricavato per forza..non credo che si tratti di volontariato!!!O forse credi che stiamo parlando di persone che lavorano esclusivamente per amore del P2P?
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: ..a me non piace affatto
          - Scritto da: gandave
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

          Ma perché parli senza conoscere? Hai idea di

          quanto costa gestire una rete intera di server

          come quella di pirate bay? (che non è solo il

          sito...) Hai idea di quanto costa tenerne tanti

          in diverse parti del mondo, continuamente in

          mirroring, per impedire attacchi da parte delle

          forze dell'ordine? Hai idea di quanta banda usi

          una rete del genere, di quanti utenti lo usano,

          di quanto costi mantenere un sito in grado di

          reggere ad attacchi di tipo informatico e
          legale,

          di quanto costi mantenerlo veloce e
          continuamente

          accessibile 24 ore su

          24?

          Hai motivi per credere che i banner diano più

          soldi delle spese? Oppure credi alla favoletta

          delle major secondo cui i banner e le donazioni

          sono tutti guadagni e i siti si pagano da soli?

          Hai visto forse le fatture dei

          pagamenti?

          Io parlerò anche senza conoscere..dato che non ho
          mai gestito un sito del genere..ma dico che
          questi qualcosa ci avranno ricavato per
          forza..non credo che si tratti di
          volontariato!!!Certo che si tratta di volontariato *E* di un'azione *POLITICA* per migliorare il mondo facendo cambiare le leggi sul copyright. Vogliamo parlare di numeri? Secondo te quanto costa tenere in piedi una struttura come TPB con una ridondanza nel mondo tale da renderla inattaccabile da hacker, da associazioni a delinquere tipo MPAA e dai giustizieri della domenica? Hai idea di quanto costa la banda del sito, del tracker, di imgbay, di baywords e dei vari servizi aggiuntivi, di un sito che gestisce qualcosa come 25-30 MILIONI di utenti?Hai davvero idea di cosa stiamo parlando? Non è a livelli Microsoft, ma quasi... Hai anche idea del fatto che molti degli utenti sono power user che con adblock e simili i banner neanche li caricano (e quindi non portano guadagni a TPB, ma solo spese)?
          O forse credi che stiamo parlando
          di persone che lavorano esclusivamente per amore
          del P2P?Eggià è proprio così e se avessi visto Steal this film lo sapresti. Se sei così convinto che una struttura come pirate bay venga coperta dai banner, allora rispondi a questa domanda: perché le major non fanno la stessa cosa, facendo scaricare film musica e software dai loro siti pagando tutto (opere e infrastrutture) coi banner?
  • Sborone di rubikiana memoria scrive:
    Re: brokep.com non lo raggiungo
    Formatta. (rotfl)(scusa, m'è scappato :'( )
    • Marco scrive:
      Re: brokep.com non lo raggiungo
      ah... grazie....a quanto vedo, tu, hai già formattato, eh?
      • RObba scrive:
        Re: brokep.com non lo raggiungo
        scusa ma a me l'indirizzo corretto risulta91.191.138.15non è che questo broken.bho vi fa da dns e canni miseramente(volontariamente o meno non so...)
        • Marco scrive:
          Re: brokep.com non lo raggiungo
          - Scritto da: RObba
          scusa ma a me l'indirizzo corretto risulta
          91.191.138.15quello è l'ip di TPB, non di brokep.com
          non è che questo broken.bho vi fa da dns e cannise leggi l'articolo dice[...Con un post sul suo blog, brokep (http://blog.brokep.com/2009/05/11/re-spectrial/) ribadisce che...]capirai che "blog.brokep.com" è il blog di peter, uno degli imputati al proXXXXX. non vorrei che ci fosse qualche blocco verso il suo sito...
          • RObba scrive:
            Re: brokep.com non lo raggiungo
            - Scritto da: Marco
            - Scritto da: RObba

            scusa ma a me l'indirizzo corretto risulta

            91.191.138.15
            quello è l'ip di TPB, non di brokep.com


            non è che questo broken.bho vi fa da dns e canni
            se leggi l'articolo dice
            [...Con un post sul suo blog, brokep
            (http://blog.brokep.com/2009/05/11/re-spectrial/)
            ribadisce
            che...]

            capirai che "blog.brokep.com" è il blog di peter,
            uno degli imputati al proXXXXX. non vorrei che ci
            fosse qualche blocco verso il suo
            sito...Scusa non avevo capito...Provando all'ip 195.14.20.6 in effetti va regolarmente in timeout.Sembra proprio il dns giu...Perche pensi ad un blocco?Spulciando ho notato anche che i siti che vi si appoggiavano non sono più raggiungibili da un po...Per curiosità Tu sai fino a quando è stato raggiungibile?
          • Marco scrive:
            Re: brokep.com non lo raggiungo

            Spulciando ho notato anche che i siti che vi si
            appoggiavano non sono più raggiungibili da un
            po...
            Per curiosità Tu sai fino a quando è stato
            raggiungibile?No. Non ho un account twitter se no lo avviserei lì.Non conosco un'email, ho contattato TPB, vediamo se lo avvisano loro. Magari è solo un fault temporaneo.
          • Marco scrive:
            Re: brokep.com non lo raggiungo


            Per curiosità Tu sai fino a quando è stato

            raggiungibile?
            No. Però l'articolo di PI cita questo post dell'11/5, quindi direi che fino ad allora si vedeva. Io lo guardo di tanto in tanto...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: brokep.com non lo raggiungo
            - Scritto da: RObba
            Scusa non avevo capito...
            Provando all'ip 195.14.20.6 in effetti va
            regolarmente in timeout.A me funziona regolarmente http://www.brokep.com (che risponde sì a quell'ip, ma non è l'unico, quindi non puoi raggiungerlo solo digitando l'ip). Risponde regolarmente anche a ping e tracert. Se non ti funziona fai un tracert www.brokep.com e vedi dove si perdono i pacchetti. Se si perdono prima di uscire dall'Italia, il tuo provider filtra, in quel caso usa TOR.
            Sembra proprio il dns giu...
            Perche pensi ad un blocco?

            Spulciando ho notato anche che i siti che vi si
            appoggiavano non sono più raggiungibili da un
            po...
            Per curiosità Tu sai fino a quando è stato
            raggiungibile?Adesso (18:58) è sicuramente raggiungibile
  • freeshare scrive:
    Distributed Denial of Dollars....
    Iniziativa a dir poco spettacolare :-)Come usare la legge contro qualcuno e "a norma di legge".Sono dei grandi e la spunteranno.
    • Dupoint scrive:
      Re: Distributed Denial of Dollars....
      haha già fatto 2 transazioni :D
      • p4bl0 scrive:
        Re: Distributed Denial of Dollars....
        come? dove? mi pesa il mouse x cercare :P
        • eamaxb scrive:
          Re: Distributed Denial of Dollars....
          Se il sito è quello giusto dovrebbe essere questo http://www.danowsky.se/sv/ però non capisco come fare il versamento.... non capisco lo svedese e il sito in inglese è "under construcion"Se qualcuno potesse illuminarci...... :P
  • attonito scrive:
    la verita' e' un dado!
    Giralo e leggi la faccia che preferisci.Su un altro argomento, ma questo link illustra perfettamente il concetto:http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=4006
    • RObba scrive:
      Re: la verita' e' un dado!
      Anche il grigio è fatto di bianco e nero...Le verità del link mi paiono tante affermazioni grigie, ma forse all'analista in questione, visti i suoi limiti, non interessava altro approfondimento ed ha cio che si merita(no, non sono i soldi a cui mi riferisco...)Opinione personale...
  • RObba scrive:
    Quanto mi piace questo modo di agire...
    Con la propria faccia, con chiarezza e determinazione.Non potendo dire(mia opinione) la stessa cosa della controparte personalmente mi schiero con gioia con chi rappresenta meglio ciò che vorrei vedere più spesso intorno a me...Forza Pirate Bay!
    • Free Mind scrive:
      Re: Quanto mi piace questo modo di agire...
      Mi sembra che da quelle parti, anche se col giudice in conflitto, si respiri un'aria diversa che da noi. Quando mai dei ragazzi normali avrebbero avuto voce in capitolo, tenere conferenze, non vedersi il sito chiuso con i NOCS armati, additati al pubblico linciaggio? I paradisi in terra non esistono ma li' almeno sembra che non peggiorino le cose.
      • Joliet Jake scrive:
        Re: Quanto mi piace questo modo di agire...
        Si chiama libertà e democrazia.Un tempo esistevano anche in Italia. Ora si sono estinte, col beneplacito della maggioranza dei cittadini...E comunque forza TPB! Loro almeno hanno le palle!(rotfl)
        • El Duro scrive:
          Re: Quanto mi piace questo modo di agire...
          Purtroppo quello che dici è veritiero.In italia(con la iminuscola)anni che fu esisteva tutto questo.La politica marcia ha rovinato tutto; eravamo fra i più avanzati del globo, adesso invece siamo rimasti gli avanzi del globo.Eravamo una nazione fondata sul lavoro,ed ora siamo unanazione fondata sulla cassa integrazione e sulla disoccu-pazione. I giovani hanno 30 anni e non hanno ancora trova-to un impiego.Vorrei prolungarmi perchè di cose ce ne sa-rebbero a bizzeffe da dire, ma riempierei tutto PuntoInformatico e non ne vale la pena.
      • -ToM- scrive:
        Re: Quanto mi piace questo modo di agire...
        - Scritto da: Free Mind
        Mi sembra che da quelle parti, anche se col
        giudice in conflitto, si respiri un'aria diversa
        che da noi. Quando mai dei ragazzi normali
        avrebbero avuto voce in capitolo, tenere
        conferenze, non vedersi il sito chiuso con i NOCS
        armati, additati al pubblico linciaggio? I
        paradisi in terra non esistono ma li' almeno
        sembra che non peggiorino le cose.Io grazie al comportamento delle banche citato alla fine dell'articolo, mi sono fatto restituire il cash da Visa dopo aver acquistato 4 biglietti aerei da Sterling, che è miseramente fallita qualche giorno dopo. :)
    • PeeBee scrive:
      Re: Quanto mi piace questo modo di agire...
      - Scritto da: RObba
      Con la propria faccia, con chiarezza e
      determinazione.Non potendo dire(mia opinione)
      la stessa cosa della controparte personalmente mi
      schiero con gioia con chi rappresenta meglio ciò
      che vorrei vedere più spesso intorno a
      me...Forza Pirate
      Bay!DDo$... ma questi sono dei maghi !!!
      • lufo88 scrive:
        Re: Quanto mi piace questo modo di agire...
        Effettivamente sì. Non contano neanche gli effetti di quando dovranno registrare i singoli pagamenti,cioè altre perdite :D
        • jfk scrive:
          Re: Quanto mi piace questo modo di agire...
          - Scritto da: lufo88
          Effettivamente sì. Non contano neanche gli
          effetti di quando dovranno registrare i singoli
          pagamenti,cioè altre perdite
          :DBeh, e allora che aspettate, tutti ad attuare il magico DDo$Adesso vedo come fare, io partecipo sicuro :-)
Chiudi i commenti