Ogg Vorbis dentro un player MP3

Il prossimo mese il formato audio open source Ogg Vorbis farà la sua entrata su di un player MP3 commerciale, il primo a supportare ufficialmente il codec free ed uno dei primi a potersi sincronizzare con Linux


Chicago (USA) – Gli sforzi intrapresi da Xiph.org per spingere il proprio formato aperto verso l’hardware sembrano dare i primi frutti. Il Neuros Digital Audio Computer sarà il primo player MP3 ad integrare ufficialmente il supporto al formato audio open source Ogg Vorbis. L’annuncio arriva a poco più di un mese di distanza dal rilascio, per il noto lettore domestico DVD/DivX di KiSS Technology, di un firmware aggiornato capace di riprodurre file audio compressi con il noto codec free.

L’accordo stipulato fra Emmett Plant, CEO di Xiph.org, e Digital Innovations, creatrice del player Neuros, non solo fa in modo che il formato Ogg Vorbis pianti la sua prima bandierina su uno dei player MP3 più innovativi del momento, ma rende anche possibile l’inclusione, nel prodotto, di un software di sincronizzazione open source compatibile con Linux. Il software, chiamato Positron, è stato sviluppato da uno dei membri di Xiph.org e si basa su di un’interfaccia a linea di comando.

“(Questo accordo) significa che l’interoperabilità con Linux verrà fornita direttamente dal produttore e non attraverso un hack creato da alcuni individui di Johannesburg con una connessione dialup e una copia di emacs”, ha commentato ironico Plant.

La comunità di sviluppatori che si cela dietro a Xiph.org ha dato vita anche a NeuRosetta, un firmware appositamente progettato per Neuros che, risiedendo su di una memoria flash, potrà essere facilmente aggiornato. A breve NeuRosetta avrà un sito Web dedicato dove, secondo quanto dichiara Plant, “la gente potrà ottenere aiuto e informazioni sul firmware ed avere accesso ad un bel po ‘ di codice sorgente”.

Neuros arriverà sul mercato americano il primo marzo, mentre le prime versioni con NeuRosetta e Positron dovrebbero essere rilasciate a maggio: i player venduti nel frattempo, sprovvisti del supporto a Ogg Vorbis, potranno essere aggiornati con un upgrade gratuito del firmware che Digital Innovations rilascerà sul proprio sito insieme al software di sincronizzazione open source.

Neuros sarà disponibile in due differenti modelli: uno con 128 MB di memoria flash e uno con un hard disk da 20 GB. La caratteristica più interessante di questo player, le cui specifiche tecniche possono essere consultate qui , è quella di poter ricercare una frequenza FM libera e utilizzarla per la trasmissione in broadcasting di musica stereo: in questo modo è possibile sfruttare Neuros per ascoltare brani in MP3 o Vorbis attraverso un qualsiasi dispositivo dotato di sintonizzatore radio FM, come un autoradio o uno stereo. Il player è inoltre in grado di registrare programmi radio e, attraverso un programma per PC, ottenere da Internet titolo e autore dei brani memorizzati (in modo simile al servizio offerto da MusicBrainz.org ).

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: ovviamente Wine è free
    - Scritto da: Anonimo
    non spendi per l' SO client win, ma per
    mettere su er baraccone tarantellato spendi
    tanti di quei petrodollari che già da solo
    ti rendi conto che e meglio pagare le
    licenze win.affatto. Wine non ti costa più di linux
  • laforge scrive:
    Il formato e' questo il vero problema
    E' il formato dei documenti il vero problema, non gli applicativi. Bisogna iniziare ad usare formati di documenti aperti. Finche' situazioni come la Pubblica Amministrazione che mette a disposizione documenti in formato propietario la situazione sara' sempre grave. I formati dei documenti generati con la suite di Office vengo usati come fossero uno standard ma questo non lo e' e sopratutto sono il peggior esempio di metodo di archiviazione dei documenti.Un issteman che oltre a qullo che viene scritto si salva anche informazioni relative al PC dove sono stati generati, come stampante, percorso del documento salvato ... tralasciando l'inutilita' e l'impossibilita' di gestire questi Extra, ci sono dei problemi pesanti come il fatto di riaprire il medesimo documento su un Pc diverso con diversa stampante ... vi ritroverete tutto il documento sfalsato...per niente valido.Quindi...il problema non e' l'applicativo in se ... ma il formato, proprietario e inadeguato alle realta' odierne.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il formato e' questo il vero problem
      Aggiungerei un piccolo (non scientifico) esperimento che ho fatto.Gigantesco file xls con 10 sheet formule incrociate grafici etc10.1 MAperto con OpenOffice. Problemi di visualizzazione zeroSaqlvato nel formato di OpenOffice 800 K
      • matteooooo scrive:
        Re: Il formato e' questo il vero problem
        - Scritto da: Anonimo
        Aggiungerei un piccolo (non scientifico)
        esperimento che ho fatto.
        Gigantesco file xls con 10 sheet formule
        incrociate grafici etc
        10.1 M
        Aperto con OpenOffice. Problemi di
        visualizzazione zero
        Saqlvato nel formato di OpenOffice
        800 KZippa il file Excel e vedrai che per magia diventerà più o meno delle stesse dimensioni...OO all'apertura di un documento è più lento perchè deve decomprimere i files...E una scelta non è certo la dimostrazione che un formato sia migliore dell'altro...Ciao
        • fDiskolo scrive:
          Re: Il formato e' questo il vero problem
          - Scritto da: matteooooo
          Zippa il file Excel e vedrai che per magia
          diventerà più o meno delle stesse
          dimensioni...
          OO all'apertura di un documento è più lento
          perchè deve decomprimere i files...
          E una scelta non è certo la dimostrazione
          che un formato sia migliore dell'altro...sara', ma dimostra la poca attenzione degli sviluppatori di office all'ottimizazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il formato e' questo il vero problem
            - Scritto da: fDiskolo

            sara', ma dimostra la poca attenzione degli
            sviluppatori di office all'ottimizazione.forse lo fanno apposta così la Maxtor vende più dischi?ma nooooooooo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il formato e' questo il vero problem
            non è che se un file viene zippato automaticamente e uno no, questo dimostri l'attenzione o meno per l'ottimizzazione, excel è un ottimo prodotto ma dimmi tu usi la comrpessione automatica di ogni file (che microsoft mette da sempre nei suo os) per occupare meno spazio su disco e ottimizzare le risorse? io no perchè non voglio rallentamenti del pc e di spazio ne ho in abbondanza
          • fDiskolo scrive:
            Re: Il formato e' questo il vero problem
            - Scritto da: Anonimo
            non è che se un file viene zippato
            automaticamente e uno no, questo dimostri
            l'attenzione o meno per l'ottimizzazione,
            excel è un ottimo prodotto ma dimmi tu usi
            la comrpessione automatica di ogni file (che
            microsoft mette da sempre nei suo os) per
            occupare meno spazio su disco e ottimizzare
            le risorse? io no perchè non voglio
            rallentamenti del pc e di spazio ne ho in
            abbondanzauna cosa e' comprimere tutto quello che sta sul disco. Se solo ripenso al doublespace che a suo tempo ho messo sul 486 mi vengono i brividi....Tuttavia, considerando che chi usa applicativi office ha tutto fuorche' esigenze di tempo reale, tra l'aspettare uno o due secondi e occupare 10 mega o 800k probabilmente e' meglio ridurre gli spazi piuttosto che accelerare il salvataggio, cosi' forse riesci a portarti via il documento su un dischetto o riesci a mandarlo in posta elettronica senza che lo sfortunato destinatario debba stare 3 ore collegato....E' come l'opzione "ottimizza codice" che c'era (non so se esiste ancora, non ci ho piu' messo mano) su frontpage. Ma bisogna abilitare a mano questa opzione che rimuove tutte le porcate tipo nelle pagine che genera che raccontano perfettamente la genesi del documento? Se vuole essere un programma serio perche' diavolo non lo fa gia'? (cosi' poi da evitare che un mare di cretinazzi pubblichino pagine enormi con modesti contenuti?)
          • matteooooo scrive:
            Re: Il formato e' questo il vero problem

            sara', ma dimostra la poca attenzione degli
            sviluppatori di office all'ottimizazione.hanno ottimizzato i tempi di apertura dei file...ripeto .... una semplice scelta...Ciao
          • fDiskolo scrive:
            Re: Il formato e' questo il vero problem
            - Scritto da: matteooooo

            sara', ma dimostra la poca attenzione
            degli

            sviluppatori di office all'ottimizazione.

            hanno ottimizzato i tempi di apertura dei
            file...

            ripeto .... una semplice scelta...no, non hanno fatto niente. Non cercare di difendere una posizione indifendibile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il formato e' questo il vero problem
            - Scritto da: fDiskolo
            sara', ma dimostra la poca attenzione degli
            sviluppatori di office all'ottimizazione.Proprieta' della cartella ntfs, compressione in linea. Finito.
          • fDiskolo scrive:
            Re: Il formato e' questo il vero problem
            - Scritto da: Anonimo
            Proprieta' della cartella ntfs, compressione
            in linea. Finito.saluta i poveretti che non usano nt.
          • KerNivore scrive:
            Re: Il formato e' questo il vero problem
            - Scritto da: fDiskolo
            sara', ma dimostra la poca attenzione degli
            sviluppatori di office all'ottimizazione.Veramente dimostra che riescono a scrivere codice che possa girare su una molteplicita' di sistemi operativi e architetture hardware diverso.E questo lo paghi in termini di performance.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il formato e' questo il vero problem
          oggi lo spazio su disco non è certo un problema e comunque alla fine openoffice è un bel prodotto ma il fatto di essere gratis gli sottrare un muscchio di clienti, la gente ancora non capisce l'informatica figuratevi se capisce il software gratis pensa invece che sia uan fregatura
      • Valkadesh scrive:
        Re: Il formato e' questo il vero problem
        - Scritto da: Anonimo
        Aggiungerei un piccolo (non scientifico)
        esperimento che ho fatto.
        Gigantesco file xls con 10 sheet formule
        incrociate grafici etc
        10.1 M
        Aperto con OpenOffice. Problemi di
        visualizzazione zero
        Saqlvato nel formato di OpenOffice
        800 KProva in Excel a fare un copia e incolla su un nuovo file e a salvarlo. Dovresti ottenere un file di dimensioni comparabili a quelle del file OpenOffice.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il formato e' questo il vero problem
          - Scritto da: Valkadesh

          Prova in Excel a fare un copia e incolla su
          un nuovo file e a salvarlo. Dovresti
          ottenere un file di dimensioni comparabili a
          quelle del file OpenOffice.ammesso pure che funzioni ti rimarrebbe da capire cosa ci facevano quei 9 mega abbondanti di dati (evidentemente inutili) nel file originale...
        • Anonimo scrive:
          Re: Il formato e' questo il vero problem
          - Scritto da: Valkadesh

          - Scritto da: Anonimo

          Aggiungerei un piccolo (non scientifico)

          esperimento che ho fatto.

          Gigantesco file xls con 10 sheet formule

          incrociate grafici etc

          10.1 M

          Aperto con OpenOffice. Problemi di

          visualizzazione zero

          Saqlvato nel formato di OpenOffice

          800 K

          Prova in Excel a fare un copia e incolla su
          un nuovo file e a salvarlo. Dovresti
          ottenere un file di dimensioni comparabili a
          quelle del file OpenOffice.Però in questo modo perdo il backup degli altri documenti aperti, delle email appena lette, degli url dei siti visitati, degli insulti scritti, e poi cancellati, al destinatario del documento, ecc. ecc.
    • laforge scrive:
      Re: Il formato e' questo il vero problem

      word va bene per fare poche pagine, proprio
      come openoffice, se devi fare un libro o una
      tesi e vuoi che sia decente c'e` solo una
      possibilita`: LaTeX (e tanta pazienza :))



      Zeross
      raistCiao Raist, hai mai provato Docbook/XML ?Ha molti vantaggi aggiuntivi su TeX ... dacci un occhio ci fai davvero cose spettacolari :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Il formato e' questo il vero problem
        - Scritto da: laforge

        Ciao Raist, hai mai provato Docbook/XML ?
        Ha molti vantaggi aggiuntivi su TeX ...
        dacci un occhio ci fai davvero cose
        spettacolari :)hai qualche link interessante?cmq ci daro` un occhio, grazie, ma LateX non si scorda mai :)ciaoraist
        • laforge scrive:
          Re: Il formato e' questo il vero problem
          - Scritto da: Anonimo

          hai qualche link interessante?
          cmq ci daro` un occhio, grazie,
          ma LateX non si scorda mai :)
          ciao
          raistChe LaTex sia con Te ....ecco il link :Dhttp://www.docbook.org/
          • Anonimo scrive:
            Re: Il formato e' questo il vero problem

            Che LaTex sia con Te ....
            ecco il link :D
            http://www.docbook.org/gia` trovato, grazieraist
    • Anonimo scrive:
      Re: Il formato e' questo il vero problema
      Mi permetto di dissentire: sebbene non ami molto la politica di chiusura di Microsoft, e ritenga che per un qualsiasi decente e stabile server l'unica scelta sia una qualche versione di Unix (o perlomeno, non di certo un SO Microsoft), il fatto che Word non sia adatto a gestire documenti di grandi dimensioni è IMHO un mito, che dipende normalmente dalla scarsa dimestichezza dell'utente con lo strumento.I miei due contesimi di euro:ho scritto ad oggi 5 libri (piccoli manuali di informatica, circa 200 cartelle ciascuno, con immagini e tabelle) e la tesi (Ingegneria Informatica) in Word senza grossi problemi. In particolare i problemi si sono risolti imparando ad usare correttamente1) stili2) riferimenti incrociatiAnche il service che impagina non ha mai avuto problemi a convertire molto rapidamente il tutto in Xpress per la stampa...Dopo aver imparato ad usare lo strumento correttamente è stata una passeggiata !E tutto integrando mediante template gestiti correttamente il lavoro di altri due coautori.A mio parere l'unico grosso svantaggio di Word rispetto a LaTEX è la spaventosa lentezza nell'inserimento delle formule matematiche. In effetti per la creazione di documenti per il web manutenibili conviene abbandonare Word (che nella conversione in HTML fa disastri) per soluzioni più avanzate come LaTEX e DocBook/XML, che consentono di generare una serie di formati diversi in modo rapido e pulito.
      • laforge scrive:
        Re: Il formato e' questo il vero problema
        - Scritto da: Anonimo
        In effetti per la creazione di documenti per
        il web manutenibili conviene abbandonare
        Word (che nella conversione in HTML fa
        disastri) per soluzioni più avanzate come
        LaTEX e DocBook/XML, che consentono di
        generare una serie di formati diversi in
        modo rapido e pulito.Beh ma a questo punto visti i limiti del prodotto sarebbe ora che microsoft si decidesse ad usare fisso lo standard XML con il suo DOM...cosa che continua a dire da 3 anni a questa parte ma che mai fa ... strano vero ? Perche' se poi qualsiasi programma XML enabled potesse prendere un documento Word leggerlo e gestirlo semplicemente conoscendone il DOM associato che motivo ci sarebbe per comprare Word ??? Sappiamo tutti che il vero limite dei programmi con OpenOffice e simili e leggere documenti creati con la suite Office...
    • Zeross scrive:
      Re: Il formato e' questo il vero problema
      - Scritto da: laforge
      No...quello non lo troverai mai come opzione
      del documento
      ti devi metterlo a guardare con notepad ... Ho solo spiegato perchè viene memorizzata nel documento stesso il percorso alla stampante utilizzata...
      No Tu non hai capito ... l'indipendenza del
      documento dal
      formato di stampa ... hai presente ?Dipende sempre dall'uso che se ne vuol fare.Ovviamente se Word ha dei limiti proprio nelle aree che ti interessano maggiormente allora non è lo strumento adatto per te, tutto qui.
      il problema e' che
      anche cambiando stampante il documento si
      sfalsa, perche' cambiano gli margini di
      stampa x stampante, alcuni offset ... facci
      caso...e questa e' una vera idiozia.NOn ho mai riscontrato il problema... proverò a farci caso...
      Hai solo un computer :PSolo a casa ne ho 3. :P
      Per i motivi su espressi ... ho avuto la
      sfortuna di veder fare una tesi con Word ...
      e la gestione del file .doc e' stata
      delirante ... Cosa intendi per "delirante"?
      x caso ci conosciamo ??? #itatrek ?Maybe... :PZeross
      • KerNivore scrive:
        Re: Il formato e' questo il vero problem
        - Scritto da: Zeross

        Per i motivi su espressi ... ho avuto la

        sfortuna di veder fare una tesi con Word
        ...

        e la gestione del file .doc e' stata

        delirante ...

        Cosa intendi per "delirante"?beh, se ti sembra normale dover fare un file per capitolo senno' un super mega P4 a 2GHz con 512Mb di RAM, non riesce a gestirlo.... (se conti anche quanti migliaia di euro costa un win 2K e un Office...):-)
        • Zeross scrive:
          Re: Il formato e' questo il vero problem
          - Scritto da: KerNivore

          beh, se ti sembra normale dover fare un file
          per capitolo senno' un super mega P4 a 2GHz
          con 512Mb di RAM, non riesce a gestirlo.... Mah... io qui ho un Athlon 900 con 256 Mb di RAM e Word 2002 mi apre benissimo un file di:- 102 pagine- 4514 paragrafi- 420.000 caratteri circa- 1,5 Mbergo, la tua supermegapippa a 2GHz ha qualche problema...Zeross
          • godzilla scrive:
            Re: Il formato e' questo il vero problem
            senza contare che una tesi di laurea di solito (sottolineo di solito ) si aggira tra le 150 e le 200 pagine, possiamo sapere di più sul tuo documento? ci sono immagini? formule matematiche? l'ultima tesi che ho dovuto aiutare a preparare pesava 1,5mega per capitolo . e ti assicuro che nessun capitolo superava le 30 pagine. come me lo spieghi?(è la stessa tesi di cui parlavo prima: dal terzo capitolo in poi il risultato a schermo era completamente diverso da quello a stampa - ma Word non era un word processor WYSIWIG? e i caratteri TrueType?)
          • KerNivore scrive:
            Re: Il formato e' questo il vero problem
            - Scritto da: Zeross
            - Scritto da: KerNivore



            beh, se ti sembra normale dover fare un
            file

            per capitolo senno' un super mega P4 a
            2GHz

            con 512Mb di RAM, non riesce a
            gestirlo....


            Mah... io qui ho un Athlon 900 con 256 Mb di
            RAM e Word 2002 mi apre benissimo un file
            di:

            - 102 pagine
            - 4514 paragrafi
            - 420.000 caratteri circa
            - 1,5 Mbbravo.
            ergo, la tua supermegapippa a 2GHz ha
            qualche problema...Io non ho nessuna supermegapippa a 2 GHz. Era la macchina del mio amico tesista, e il suo unico problema era la robaccia che ci girava sopra (Windoz e word).
          • Anonimo scrive:
            Re: Il formato e' questo il vero problem
            - Scritto da: Zeross
            Mah... io qui ho un Athlon 900 con 256 Mb di
            RAM e Word 2002 mi apre benissimo un file
            di:

            - 102 pagine
            - 4514 paragrafi
            - 420.000 caratteri circa
            - 1,5 MbBeato te. Ma lo apri solo o lo modifichi anche? Anche a me e' capitato piu' di una volta di essere vittima di comportamenti strani (allineamenti, tabelle, numerazioni e header/footer che saltano) di word con documenti grossi. Cosi' pure e' capitato di ritrovarmi con file generati da excel 2000 di dimensioni abnormi (10 mega ed oltre) che excel rifiutava di aprire. Li ho dovuti aprire con OO e risalvare (sempre in formato excel). Risultato: istantaneo dimagrimento del file (
          • Anonimo scrive:
            Re: Il formato e' questo il vero problem

            Cosi' pure e' capitato di
            ritrovarmi con file generati da excel 2000
            di dimensioni abnormi (10 mega ed oltre) che
            excel rifiutava di aprire. Mi ricorda il mio vecchio capo: faceva fogli excel da 30M che interrogavano direttamente il database (una volta ho vista una sua query: era un join di 46 tabelle). Ogni volta che ne finiva uno si schiantava il database.
      • laforge scrive:
        Re: Il formato e' questo il vero problema
        - Scritto da: Zeross

        x caso ci conosciamo ??? #itatrek ?

        Maybe... :P


        ZerossOk, ora capisco :)Divertiti con la suite Office :)Spero di rivederti prima o poi :)))
        • Zeross scrive:
          Re: Il formato e' questo il vero problema
          - Scritto da: laforge
          Ok, ora capisco :)
          Divertiti con la suite Office :)Mi sto già divertendo da mesi con Office 11.Ho già messo la mia impronta anche su questa nuova versione... :)
          Spero di rivederti prima o poi :)))Maybe......where no one has gone before! :)Zeross
    • godzilla scrive:
      Re: Il formato e' questo il vero problem



      sono dei problemi pesanti come il fatto di


      riaprire il medesimo documento su un Pc


      diverso con diversa stampante ... vi


      ritroverete tutto il documento


      sfalsato...per niente valido.



      Mai successo.


      questo no, pero` impaginazioni assurde con
      le immagini si`già... che ancora qualcuno su alla Microsoft deve spiegarmi perché diavolo progettano i superformati proprietari quando facendo un copia-e-incolla da Word a Word il formato predefinito all'atto di incollare è l'HTML! forse che l'HTML è più ricco del formato Word e permette di interscambiare parti di documento senza perdere informazioni? non credo proprio... e provate a dire il contrario ad una mia amica che ha dovuto ristampare tutte e 5 le copie della tesi di laurea?(200+ pagine, e per fortuna quando si è accorta che dal terzo capitolo in poi a video c'era Times New Roman e su carta c'era Courier non l'aveva ancora rilegata!)
    • KerNivore scrive:
      Re: Il formato e' questo il vero problem
      - Scritto da: laforge
      Per i motivi su espressi ... ho avuto la
      sfortuna di veder fare una tesi con Word ...
      e la gestione del file .doc e' stata
      delirante ... dopo il terzo capitolo si e'
      capiti che era meglio fare un file per ogni
      capitolo ... questa e' vita reale ... esempi
      reali non pubblicita'... ROTFL ! Anche io ho visto gente dover scrivere la tesi con word e doverla spezzare in un file per capitolo !!!Fortunatamente non erano tesi in informatica, senno' li avrei insultati per mesi...:-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il formato e' questo il vero problema
      Il vero problema e' sempre un altro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il formato e' questo il vero problema
      dai raga..è inutile parlare male di MS o dei suoi applicativi finchè ci sono tipi come Zeross che se microsoft chiude muore da fame
  • Anonimo scrive:
    I ragnacci....
    Purtroppo per lavoro ho a che fare con tarantella e, guarda caso, proprio con un prodotto molto simile che interfaccia via web un terminal di linux (modalita' testo, molto semplice e tutto tramite Java). Senza infierire troppo sulla stabilita' della soluzione vorrei solo porre in luce la sua estenuante lentezza, che rende troppe volte difficile, se non arduo, lavorare.Ora mi auguro che nel frattempo abbiano migliorato il loro prodotto anche se temo che l'introduzione della grafica sia, dal punto di vista delle prestazioni, una richiesta troppo esosa per una tecnologia cosi' poveramente sviluppata.
    • golemwashere scrive:
      Re: I ragnacci....
      Concordo...quello che penso è chequeste tecnologie fat client (richiedono installazione di software tipo client notes, client tarantella, client mia sorella)sono vecchie e da evitare se possibile in tutti i modi.Se poi sono usate per ammistrare da remoto server linux in maniera grafica (come mi è appena capitato) sono semplicemente indice di incompetenza.....ssh porca miseria! scusate lo sfogoG.
      • Anonimo scrive:
        Re: I ragnacci....
        - Scritto da: golemwashere
        Concordo...
        quello che penso è che
        queste tecnologie fat client (richiedono
        installazione di software tipo client notes,
        client tarantella, client mia sorella)
        sono vecchie e da evitare se possibile in
        tutti i modi.
        Se poi sono usate per ammistrare da remoto
        server linux in maniera grafica (come mi è
        appena capitato)
        sono semplicemente indice di
        incompetenza.....
        ssh porca miseria!
        scusate lo sfogo
        G.concordo .. un bel terminale .. altro che .. a parte che ci sono prodottini ... tipo vnc .. per linux .. che nonsono niente male .. veloci , affidabili ..
Chiudi i commenti