Omnitel m'ha bloccato gli SMS

La cronistoria di un rapporto difficile tra il Nokia 6210 di un lettore e il sistema di addebito dell'operatore mobile


Roma – Salve, sono un “comune” cliente di Omnitel e vorrei informarvi dei problemi, pazzeschi, da me riscontrati con tale gestore.
Quasi un anno fa ho cambiato il mio telefonino con un nuovissimo Nokia 6210. Perché? Volevo avere la possibilità di memorizzare più messaggi, e com’è noto, tale telefono, grazie alla memoria interna, permette di memorizzarne oltre 100. Notevole.

Purtroppo, dal momento in cui ho cambiato il telefono sono cominciati i miei guai con il gestore. Il problema? Semplice: non riesco più a ricevere i messaggi di addebito per traffico SMS, mentre ricevo regolarmente tutti gli altri! Quando Omnitel mi manda un messaggio di addebito sul telefonino spesso ne arriva uno con questo testo: “AGGIORNAMENTO NON ESEGUITO- 0006FA3”. E l’aggiornamento del credito non viene effettuato.

Bene per me! Potrebbe essere un involontario vantaggio, ma il vantaggio svanisce nel momento in cui Omnitel mi manda un messaggio, che ricevo senza problemi, per informarmi che mi è stato sospeso l’invio degli SMS per credito insufficiente. A questo punto chiamo il servizio clienti e gli chiedo il motivo della sospensione. Risposta: “è stato un errore”. Il servizio mi viene riattivato.

Questo va avanti per un “bel po’ di tempo” finché la settimana scorsa nell’ennesima chiamata al servizio clienti per la riattivazione mi viene detto che ci sono ben 13 messaggi pendenti di addebito SMS che il sistema non riesce a recapitarmi. Ma come! Lo devo dire io il motivo per cui il sistema non funziona?

Vengo anche informato che il mio credito reale è di 24400 lire (direi sufficiente per spedire altri SMS senza essere disabilitato a tale funzione ogni 2 giorni) mentre il mio display indica 51800 lire e, attenzione!, il sito internet 50400 lire!

Arriviamo al “sodo”. Ultima telefonata al servizio clienti di ieri: la “gentile signorina” prende visione del problema e si consulta con un “tecnico”. Dopo un quarto d’ora “hanno capito tutto”! Il problema è dato dal fatto che il mio telefono può memorizzare messaggi, oltre che sulla SIM, anche nella memoria del telefono (grazie, che scoperta). Per risolvere questo problema dovrei cancellare tutti i messaggi memorizzati sul telefono (cartelline varie comprese) in modo tale che si liberi dello spazio messaggi sulla SIM, visto che ha priorità rispetto alla memoria del telefono.

Non capisco. Ho acquistato questo modello di telefono per poter memorizzare tutti gli SMS che volevo, e adesso devo regolarmente cancellarli perché il mio gestore non riesce ad addebitarmi la tariffa? A questo punto della “costruttiva” conversazione la “gentile signorina” mi chiede se “ho voglia di fare polemica”. Come? Esatto, proprio così – rispondo io.
Dopo aver ripristinato un tono normale informo che io opero normalmente e senza problemi con SIM di altri operatori e che funziona tutto senza dover cancellare i messaggi. Di tutta risposta mi viene detto che se voglio posso anche buttare via la SIM Omnitel.


Però! Che azienda… Non ha più bisogno dei clienti! Insomma la conversazione finisce con l’ultima “CHICCA” del servizio clienti: “il suo telefono ha dei problemi… dovrebbe portarlo a controllare in assistenza”. Incredibile!

Beh, visto che alla Omnitel non sanno come funziona il loro sistema, ve lo spiego io. Con questo non voglio peccare di presunzione, ma un’idea del perché succede questo me la sono fatta.

Allora questo “perfetto” sistema di accredito dei costi SMS funziona a livello di SIM, e questo perché è sulla SIM che risiede il contatore del credito residuo.

Quindi penso che i messaggi di accredito SMS siano particolari e che devono “lavorare” sulla memoria della SIM stessa. Per questo semplice motivo presumo che tali “messaggi particolari” devono essere ricevuti esclusivamente sulla memoria messaggi della SIM, altrimenti non hanno effetto. Anzi vanno in errore. E Omnitel deve saperlo, altrimenti perderebbe soldi… Giusto?

Spiegato dunque il motivo di quel “AGGIORNAMENTO NON ESEGUITO- 0006FA3”.

Ora, visto che il mio telefono (e non solo il mio… ma tanti altri di nuova generazione) ha una memoria supplementare per i messaggi che viene usata solo quando la memoria SIM è piena, ed in modo automatico, ritengo che il problema non sia mio ma del sistema Omnitel!

Presumo anche che lo sappiano benissimo ma che non vogliano fare niente! Ovvio, finché succede raramente? E’ più semplice far cancellare i messaggi a un cliente che non sistemare il problema. Ma se succedesse regolarmente a molti clienti? Cosa farebbe Omnitel… direbbe loro di buttare via le SIM?

Colgo l’occasione per porgervi un cordiale saluto. Grazie.

Alessio Prà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    www.orbl.org è down
    ...perche' ne parlano nell'articolo ?
  • Anonimo scrive:
    Perche' i servers di TIN entrano nelle blacklists
    Dallo scorso agosto abuse@tin.it e' "andato in ferie" permanente, forse vittima di qualche taglio di costi effettuato da una dirigenza non troppo saggia. Questo ha fatto si' che abuse.net - come mossa disperata e purtroppo abbastanza inutile - abbia inserito la lista ABUSE della Naming Authority italiana fra gli indirizzi di contatto per tin.it. Il risultato di questo e' che quasi tutte le segnalazioni di abuso relative a TIN, incluse quelle da Spamcop, sono diventate pubbliche e sono visibili negli archivi a http://www.nic.it/RA/servizi/listserv/abuse.htmlIn questo modo, e' evidentissimo quello che succede. Non sono tanto i servers stessi di TIN a essere vulnerabili, quanto servers o proxy di loro clienti, che vengono abusati (perlopiu' da spammers USA) per giorni e giorni senza che TIN faccia nulla. Questi servers si appoggiano su quelli di TIN per la spedizione in rete, per cui alla fine sono i servers di TIN a propagare gli spam. Non e' quindi da meravigliarsi troppo se qualcuno, dopo aver inviato decine di segnalazioni a vuoto, ne propone l'inserimento in blacklist. E' un ovvio (e sacrosanto, a mio avviso) tentativo di fare in modo che TIN prenda coscienza del problema attraverso i suoi utenti che protestano e corra ai ripari.Il taglio dell'abuse desk da parte di TIN comportera' probabilmente dei costi e un danno in immagine di molte volte superiore a quanto risparmiato. Il vero problema si vedra' quando anche spews.org iniziera' a mettere i loro servers in blacklist.La soluzione al problema e' banale. Basta una persona che segua abuse@, osservi i clienti con installazioni problematiche, accenda di filtri (o dia disposizioni a qualcuno del networking affinche' lo faccia) e contatti telefonicamente il cliente per spiegare la situazione. Prassi standard dell'industria.Altre misure, come il blocco della porta 25 inbound verso i dialups, possono certamente anche aiutare.
  • Anonimo scrive:
    Non capisco
    Cosa vuol dire "quando per caso mi capita un IP non ancora indicizzato"?Perchè se si intende quello che la Tin ti assegna quando ti colleghi e hai un programma di posta o un server che non utilizza un server SMTP esterno ma invia direttamente in quel caso sei tu che hai un problema di open-relay, non la Telecom (che vengano bloccati gli IP che la Telecom assegna agli utenti non importa niente a nessuno).Se invece la Tin utilizza in automatico diversi server con (quasi ovviamente) differenti indirizzi IP di cui molti inseriti nelle black-list allora effettivamente il servizio è scadente (e inaccetabile).Bisogna stare attenti anche ad un'altra cosa:ci sono dei server di posta che quando ricevono mail ad indirizzi predefiniti non "pubblici" automaticamente inseriscono in una propria blacklist l'IP di origine, non credo sia questo il caso ma giusto per completezza...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco
      tin.it MX preference = 5, mail exchanger = smtp3.tin.ittin.it MX preference = 5, mail exchanger = smtp1.tin.ittin.it MX preference = 5, mail exchanger = smtp2.tin.itsmtp3.tin.it internet address = 212.216.176.75smtp3.tin.it internet address = 212.216.176.77smtp3.tin.it internet address = 212.216.176.40smtp3.tin.it internet address = 212.216.176.238smtp3.tin.it internet address = 212.216.176.240smtp3.tin.it internet address = 212.216.176.41smtp3.tin.it internet address = 212.216.176.45smtp3.tin.it internet address = 212.216.176.47smtp3.tin.it internet address = 212.216.176.51smtp1.tin.it internet address = 212.216.176.41smtp1.tin.it internet address = 212.216.176.45smtp1.tin.it internet address = 212.216.176.47smtp1.tin.it internet address = 212.216.176.51smtp1.tin.it internet address = 212.216.176.75smtp1.tin.it internet address = 212.216.176.77smtp1.tin.it internet address = 212.216.176.40smtp1.tin.it internet address = 212.216.176.238smtp1.tin.it internet address = 212.216.176.240
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco
        sono tutti?Io ho ricevuto anche questo:"This system is configured to reject mail from 212.216.176.93 (Host blacklisted - Found on Realtime Black List server 'orbs.dorkslayers.com')"che non e' citato nel tuo elenco.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non capisco
          - Scritto da: Susanna
          sono tutti?non so, io ho semplocemente fatto una query del loro MX record al nostro DNS.Ci sono anche questi di sicuro.smtp2.tin.it internet address = 212.216.176.45smtp2.tin.it internet address = 212.216.176.47smtp2.tin.it internet address = 212.216.176.51smtp2.tin.it internet address = 212.216.176.75smtp2.tin.it internet address = 212.216.176.77smtp2.tin.it internet address = 212.216.176.40smtp2.tin.it internet address = 212.216.176.238smtp2.tin.it internet address = 212.216.176.240smtp2.tin.it internet address = 212.216.176.41
  • Anonimo scrive:
    Sono dei buffoni
    e continuano a dimostrarlo.Anche per quanto riguarda i DNS la cosa e' sullo stesso livello: abbonati a palla ma qualita' del servizio da terzo mondo...
  • Anonimo scrive:
    Tin e Virgilio
    per la loro totale incompetenza bisognerebbeblacklistare _tutti_ i loro IP.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tin e Virgilio
      - Scritto da: DHS
      per la loro totale incompetenza bisognerebbe
      blacklistare _tutti_ i loro IP.Ottenendo cosi' blacklists che nessuno puo' piu' usare.Affinche' una blacklist sia "forte", deve essere gestita con estrema attenzione e sensibilita', e operare con gradualita' nei confronti dei grossi ISP: partire dal singolo ISP, ed espandere pian pianino, su una scala di giorni o settimane, finche' finalmente non si fa vivo qualcuno.In questo momento SPEWS.org sta facendo un ottimo lavoro e riesce a far sistemare situazioni assai problematiche utilizzando una strategia di questo tipo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tin e Virgilio
        - Scritto da: furio ercolessi
        ... nei confronti dei grossi ISP: partire dal singolo ISP ...Intendevo scrivere: "partire dal singolo IP".Scusate.
  • Anonimo scrive:
    con tutti questi giovani e nuovi operatori...
    Telecom, grazie all'appoggio di governi nuovi e vecchi (in particolare il penultimo) ha potuto da una parte licenziare o mettere in cassaintegrazione migliaia di anziani lavoratori, dall'altra riassumere altrettante migliaia di supergiovani (a tutt'oggi potete trovare o ascoltare gli spot di telecom sulle nuove assunzioni, che durano da oltre un anno ormai).Così ce lo siamo preso nel c**o sue volte : pagando di tasca nostra cassintegrazioni e pensioni anche a chi un lavoro l'aveva, e confrontandoci con un esercito di operatori telecom ancora più incompetenti dei precedenti "vecchi", perchè "forti" di appena qualche mese di lavoro. In telecom, tra l'altro....
  • Anonimo scrive:
    mi sembra giusto
    perchè lamentarsi????...tutti scelgono i servizi tin/Interbusiness perchè costano meno ed in più si vuole far passare l'idea che , in Italia, Internet è la rete Telecom...........quindi cari utenti di che vi lamentate???
    • Anonimo scrive:
      Re: mi sembra giusto
      Mi sembra d kapire ke si lamentino della Tin... ma magari mi sbaglio...byez- Scritto da: anonimus
      perchè lamentarsi????...tutti scelgono i
      servizi tin/Interbusiness perchè costano
      meno ed in più si vuole far passare l'idea
      che , in Italia, Internet è la rete
      Telecom...........quindi cari utenti di che
      vi lamentate???

      • Anonimo scrive:
        Re: mi sembra giusto
        - Scritto da: Akiro
        Mi sembra d kapire ke si lamentino della
        Tin... ma magari mi sbaglio...Interbusiness fornisce connettivita' a TIN, quindi se TIN ha un problema di emissione massiva di spam e non e' in grado o non vuole intervenire, deve essere Interbusiness a farlo visto che gli spams stanno uscendo dalla sua rete.Si tratta di servers di clienti abusati dall'esterno. Si tratta di mettere dei filtri sui routers finche' il cliente non risolve il problema. Anche Interbusiness potrebbe farlo, anche se assai piu' logico che sia TIN a intervenire sui suoi clienti.
  • Anonimo scrive:
    la tin....
    l'unica cosa che la tin sa fare bene è recapitare fatture (o lettere minacciose di aziende di recupero crediti) di abbonamenti già disdetti...
  • Anonimo scrive:
    non ci si crede
    Ci si lamenta dei server non patchati e configurati male ogni volta che c'è una violazione clamorosa o un nuovo worm in giro.Poi vai a scoprire che gli amministratori di rete (sono sicuro che questi ignoranti si fregiano di questo altisonante titolo) di Interbusiness, sulle cui reti transita buona parte del traffico in Italia, non sono capaci neppure di configurare un server di posta per evitare il Relay...Per chi non se ne intendesse, questa è una delle prime cose che devi fare quando metti su un server mail, perche' altrimenti consenti a chiunque da qualsiasi rete di usufruire nel modo piu' anonimo del tuo SMTP.E' una cosa allucinante, ridicola.Meno male che, conoscendo la triste fama di Interbusiness, non gli ho mai comprato neanche 1000 lire di servizi...Poi la faccenda della pagina Web scritta in questo arcano linguaggio che va sotto il nome di 'inglese' supera i confini della comicita' per sfociare nella piu' agghiacciante delle tragedie.
    • Anonimo scrive:
      Re: non ci si crede
      sono concorde al 100% e non ti dimenticare del messaggio delirante sull'adsl e le backlist recapitato dal customercare di VirgilioTin!Ho simpatia per quelli di virgilio ma il customer care qui ha sballato...il problema delle blacklist è che quando ci sei dentro credo proprio che non ne esci più! :oMagari da molti mesi i loro server smtp sono chiusi in relay ma ormai sono finiti nelle backlist...
      • Anonimo scrive:
        Re: non ci si crede
        ci sono sicuramente carenze in chi risponde al pubblico, ma credo che le impostazioni dei mail-server possano rispondere a precise (ancorché pessime) scelte. Ad es. evitare che gli abbonati vengano respinti se connessi tramite altri provider
        • Anonimo scrive:
          Re: non ci si crede
          - Scritto da: gil
          ci sono sicuramente carenze in chi risponde
          al pubblico, ma credo che le impostazioni
          dei mail-server possano rispondere a precise
          (ancorché pessime) scelte. Ad es. evitare
          che gli abbonati vengano respinti se
          connessi tramite altri providerIl relay non autenticato e una carenza grossa come una casa.Ovviamente un abbonato non andrebbe respinto se connesso da un altro provider, specie se il servizio di casella email è gratuito e sottoscrivibile da web.In questo caso si imposta l'smtp con relay autenticato username/password (ogni utente ha la sua).Mica si deve per forza lasciarlo APERTO! ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: non ci si crede

            In questo caso si imposta l'smtp con relay
            autenticato username/password (ogni utente
            ha la sua).pienamente daccordo con te in teoria, ma evidentemente non hai mai dovuto spiegare ad un utonto come configurare un SMTP con autenticazione nel suo Guardafuori (espresso o decaffeinato che sia) :)
            Mica si deve per forza lasciarlo APERTO! ;)senno poi come fanno a vendere le liste di indirizzi agli spammer? :)
          • Anonimo scrive:
            Re: non ci si crede
            - Scritto da: gm


            pienamente daccordo con te in teoria, ma
            evidentemente non hai mai dovuto spiegare ad
            un utonto come configurare un SMTP con
            autenticazione nel suo Guardafuori (espresso
            o decaffeinato che sia) :)eheh hai ragione! Non ho mai fatto configuarare nulla ai miei Utenti.Infatti ho una procedura che gli fa in automatico il file .iaf che l'utente si scarca da web, si importa in Guardafuori e non deve sapere nulla ;)

            senno poi come fanno a vendere le liste di
            indirizzi agli spammer? :)beh so di spammer che usano i propri provider compiacenti tranquillamente... i nuovi spammer si mettono un smtp server in casa dietro un adsl e partono a mitraglia... :-|
          • Anonimo scrive:
            Re: non ci si crede
            Ciao!Si potrebbe avere quel magico script che tu hai scritto e che genera un .iaf??Grazie mille in anticipo!Ciao!
      • Anonimo scrive:
        Re: non ci si crede
        - Scritto da: occhio
        il problema delle blacklist è che quando ci
        sei dentro credo proprio che non ne esci
        più! :oNon e' vero per nessuna blacklist gestita in modo responsabile. Al contrario, l'uscita e' generalmente immediata (
  • Anonimo scrive:
    TIN: una garanzia...
    Cara giardiniera,accontentati che i server di posta di TIN funzionino; credimi, e' gia' tanto visto che le istruzioni sono per lo piu' in inglese: non puoi pretendere che riescano a tirare fuori una configurazione funzionante che non sia quella di default!Esprimo la mia ammirazione per TIN che e' riuscita a trasformare il pressappochismo in un'arte... che dico, uno stile di vita...A spese tue.
  • Anonimo scrive:
    servizio eccellente...
    Non avro' l'adsl, ma almeno posso scrivere mail piu' o meno a chi voglio :)))))
    • Anonimo scrive:
      servizio deficente.....
      Ci è capitato spesso nell'agenzia in cui lavoro e che ha una linea hdsl di Interbusiness ( il ramo business di tin) di vederci ritornare indietro la mail perchè il server di posta è in black list. E' una cosa inaccettabile per una linea che costa circa 1.000.000 al mese !!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: servizio deficente.....
        credo che sia venuto il momento di offrire dei servizi in outsourcing... la posta per esempio... :)
        • Anonimo scrive:
          Re: servizio deficente.....
          - Scritto da: lord auberon
          credo che sia venuto il momento di offrire
          dei servizi in outsourcing... la posta per
          esempio... :)Il momento e' gia' passato da un pezzo, e infatti c'e' chi lo fa con successo, offrendo filtraggio antispam _aggressivo_ e eliminazione dei virus nel pacchetto ;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: servizio deficente.....

        Ci è capitato spesso nell'agenzia in cui
        lavoro e che ha una linea hdsl di
        Interbusiness ( il ramo business di tin) di
        vederci ritornare indietro la mail perchè il
        server di posta è in black list. E' una cosa
        inaccettabile per una linea che costa circa
        1.000.000 al mese !!!!!L'HDSL va a costare sui 5.000.000 all'anno (oltre al traffico), non 12. A parte questo, tutte le reti su HDSL che conosco, perlomeno quelle installate da persone serie e non dai soliti scalzacani, prevedono server DNS e Email interni, proprio perché il funzionamento di quelli di Interbusiness è tutto meno che affidabile.
    • Anonimo scrive:
      Re: servizio eccellente...
      Anch'io non ho ADSL (sono collegato al doppino telefonico) eppure non posso scrivere a tutti ... ecco l'ultima mail che mi e' stata 'rifiutata'. :-(This Message was undeliverable due to the following reason:Each of the following recipients was rejected by a remote mail server.The reasons given by the server are included to help you determine whyeach recipient was rejected. Recipient: Reason: your host is blacklisted by relays.osirusoft.com. Send your questions to blacklist-admin@mailserver1.dave.it
Chiudi i commenti