Omnitel, partito il primo Comune in tasca

Si tratta di Ivrea: da qui parte la diffusione di una iniziativa che collega gli utenti Omnitel ai servizi informativi comunali, comprensivi di scadenze fiscali. Il tutto è gratuito e via SMS
Si tratta di Ivrea: da qui parte la diffusione di una iniziativa che collega gli utenti Omnitel ai servizi informativi comunali, comprensivi di scadenze fiscali. Il tutto è gratuito e via SMS


Roma – A Ivrea è stato attivato il primo “Comune in tasca”, ovvero quel pacchetto di servizi realizzati in partnership da Omnitel Vodaphone e dal Comune e che sono rivolti ai cittadini che vogliano ricevere sul proprio cellulare le informazioni utili sulla città ma non solo. La chiave di tutto sono come sempre gli SMS, i messaggini attraverso cui verranno veicolate le informazioni richieste.

Il progetto , che sarà operativo ad Ivrea dal prossimo lunedì 4 giugno, è stato annunciato dal sindaco della città, Fiorenzo Grijuela, e da Ferruccio Borsani, direttore generale di Omnitel. I due hanno spiegato che “Comune in tasca” vuole essere una fonte di informazione facilmente accessibile sulle iniziative comunali, sulle novità cittadini ma anche un punto di riferimento per servizi fiscali e scadenze tributarie.

Dal sito del Comune di Ivrea i cittadini potranno registrarsi compilando un modulo online e attivando così il servizio. Ed è anche possibile scegliere le diverse “aree di interesse” della città attorno alle quali accedere alle informazioni. L’elemento “chiave” di questo servizio, è stato detto, è la sua totale gratutità per il cittadino.