Onion, navigazione anonima anche su iOS

Una nuova app per dispositivi Apple promette navigazione anonima e cifrata tramite Tor su iPhone e iPad a prezzo modico. E parte del ricavato andrà in donazione al network anonimizzatore

Roma – Onion Browser è una nuova app di navigazione web su iOS pensata per anonimizzare e proteggere la connessione dell’utente da occhi indiscreti, censure e tentativi di abuso da parte di malintenzionati. Il browser fa uso della rete di Tor per garantire completo anonimato alla sessione di navigazione, a un prezzo modico e che include una donazione al succitato progetto Tor.

Con Onion Browser la rete a cipolla sbarca su iPhone e iPad nel pieno delle sue funzionalità: la app nasconde l’IP reale del dispositivo dell’utente e può cambiare quello “virtuale” usato al momento al semplice tocco dello schermo, cifra le comunicazioni in uscita contro i tentativi di snooping , bypassa i firewall aziendali e più in generale permette di accedere alla “vasta rete” telematica senza restrizioni imposte dall’alto.

Grazie alla nuova app con cuore di cipolla, l’utente può altresì accedere al “web profondo” di siti web contraddistinti dal suffisso .onion e navigabili solo all’interno del network di nodi Tor. Onion Browser dà inoltre la possibilità di bloccare i cookie (di terze parti o nella loro totalità) e camuffare lo user-agent dell’ iCoso attualmente in uso.

Mike Tigas, autore della app anonimizzatrice, avverte che la navigazione in rete con Onion Browser è “significativamente più lenta” rispetto a un browser che esce in chiaro su Internet. Il prezzo del browser è di 0,99 dollari, e parte del ricavato delle vendite (il 10 per cento) andrà a finanziare direttamente il progetto Tor e la Electronic Frontier Foundation.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Carlo scrive:
    P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
    Ho visto che mi avete cancellato la discussione sui providers. Che democratici che siete. E oltre a questo, P.I. è frequentato da un covo di ladri e di filo-ladri. Siete la feccia del web.
    • Carletto scrive:
      Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
      - Scritto da: Carlo
      Ho visto che mi avete cancellato la discussione
      sui providers. Che democratici che siete. E oltre
      a questo, P.I. è frequentato da un covo di ladri
      e di filo-ladri. Siete la feccia del
      web.Come ti permetti di definire i frequentatori di PI un covo di ladri e di filo ladri? Saresti passibile di denuncia, tu che ti ergi a paladino della legalità! :DInoltre questa che tu chiami feccia del web ti permette di inserire i tuoi post senza registrazione. Posso farlo anch'io su videotecheforum? Non credo proprio, perchè voi siete una piccola categoria in fase di estinzione, e siete chiusi all'interno del vostro fortino in attesa della sconfitta, che il progresso tecnologico vi riserverà inevitabilmente. Tanti saluti. p)
      • Carlo scrive:
        Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
        Ma cosa vuoi denunciare, ridicolo! Se ci mettessero il naso qua dentro la Polizia postale, la Guardia di Finanzia, la Procura della Repubblica, ecc. sareste da tempo in galera per istigazione a delinquere e per offese a chi lavora. Avete osato persino offendere il dottor Giancarlo Mancusi, Procuratore di Bergamo. Questa non è solo la feccia del web, ma bensì il letamaio del web. State in campana perché non sempre chi istiga al reato e chi difende i ladri mica sempre la fa franca.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
          - Scritto da: Carlo
          Ma cosa vuoi denunciare, ridicolo! Se ci
          mettessero il naso qua dentro la Polizia postale,
          la Guardia di Finanzia, la Procura della
          Repubblica, ecc. sareste da tempo in galera per
          istigazione a delinquere e per offese a chi
          lavora.Perchè, tu lavori?
          Avete osato persino offendere il dottor
          Giancarlo Mancusi, Procuratore di Bergamo. Tu hai osato scrivere minacce di morte:http://www.facebook.com/photo.php?fbid=286260524744247&set=a.286260481410918.61018.286246518078981&type=3
          Questa
          non è solo la feccia del web, ma bensì il
          letamaio del web. State in campana perché non
          sempre chi istiga al reato e chi difende i ladri
          mica sempre la fa
          franca.Nemmeno chi minaccia di morte.
        • Carletto scrive:
          Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
          - Scritto da: Carlo
          Ma cosa vuoi denunciare, ridicolo! Se ci
          mettessero il naso qua dentro la Polizia postale,
          la Guardia di Finanzia, la Procura della
          Repubblica, ecc. sareste da tempo in galera per
          istigazione a delinquere e per offese a chi
          lavora.E allora perchè non ci mettono il naso in questo sito? Facciano pure! :-o Avete osato persino offendere il dottor
          Giancarlo Mancusi, Procuratore di Bergamo.Osato... che termini da zerbino! (rotfl) Questa
          non è solo la feccia del web, ma bensì il
          letamaio del web.E allora che cosa ci vieni a fare? Stattene su viteotecheforum! :D State in campana perché non
          sempre chi istiga al reato e chi difende i ladri
          mica sempre la fa
          franca.In questo momento anche tu stai minacciando. E altre volte hai offeso seriamente i partecipanti a questo forum definendoli in vari modi. E' tutto documentato. Anche questo è reato, signor "paladino della legalità" o magari solo del tuo portafoglio! @^
        • Joe Tornado scrive:
          Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
          - Scritto da: Carlo
          Ma cosa vuoi denunciare, ridicolo! Da come scrivi, è evidente che sei in preda ad una crisi di nervi ... vai a prenderti una camomilla e rilassati, alla tua età ti fanno male queste arrabbiature !Io non scarico un accidente dal tempo dei tempi e non insulto nessuno, tanto meno un P.M. che esercita l'azione penale in conformità a leggi dello Stato che identificano alcune fattispecie come reato. Chi merita insulti e uova marce addosso, sono quelli che, in Parlamento e al Governo, hanno legiferato in tal senso. Mi auguro che non vengano più rieletti ...Purtroppo, sono allergico all'ipocrisia ... i videonoleggiatori difendono l'indifendibile per esclusivo tornaconto economico. Quando erano gli unici a potersi permettere i masterizzatori, però ........-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 aprile 2012 00.41-----------------------------------------------------------
          • Carletto scrive:
            Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
            - Scritto da: Joe Tornado
            - Scritto da: Carlo

            Ma cosa vuoi denunciare, ridicolo!

            Da come scrivi, è evidente che sei in preda ad
            una crisi di nervi ... vai a prenderti una
            camomilla e rilassati, alla tua età ti fanno male
            queste arrabbiature
            !(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Carlo Sempreboni scrive:
          Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
          - Scritto da: Carlo
          Ma cosa vuoi denunciareBasta un esposto, poi tra minacce di morte, calunnie e diffamazioni hanno solo l'imbarazzo della scelta. Il tuo IP è stato registrato ed è a disposizione degli inquirenti.
          Se ci
          mettessero il naso qua dentro la Polizia postale,Lo fa quotidianamente.
          la Guardia di Finanzia,Quella invece sarà prossimamente impegnata al civico 14 di via Vittorio Veneto a Negrar (VR).
          e chi difende i ladriQuelli si chiamano "avvocati", e ti conviene tenerteli buoni.
    • Joe Tornado scrive:
      Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
      - Scritto da: Carlo
      Ho visto che mi avete cancellato la discussione
      sui providers.Hanno cancellato anche la mia replica ed i commenti alla medesima. Par condicio ! Che democratici che siete.Consolati pensando al tuo bel partitello delle doppiette e delle trote, che si godono la vita alla faccia dei contribuenti e, in particolare, dei propri elettori ! E oltre
      a questo, P.I. è frequentato da un covo di ladri
      e di filo-ladri.Nonostante ciò, è consentito postare liberamente a chiunque. Cosa che nel forum dal quale provieni non è neanche lontanamente ammesso ... se vuoi suonartela e cantartela da solo, come senz'altro sei abituato a fare fuori dal web, stattene nei tuoi "lidi digitali" e combatti da lì la tua "guerra telematica" ! Siete la feccia del
      web.E tu hai dimostrato di esserne il corrispettivo nell'ambito del commercio : il classico personaggio "piangi il morto e frega il vivo", inutile, livoroso ed ipocrita all'inverosimile. Fossi un tuo collega, non sarei felice dello sXXXXXXXmento quotidiano che fai della tua categoria !Per la cronaca I - tanto cancelleranno anche questa sequenza di messaggi : sei una calamita per censori e moderatori vari ! - avevo replicato che anche i produttori di armi, autoveicoli e vini, guadagnano legalmente sulla vendita dei propri prodotti, non svolgendo ruoli di infermieri, poliziotti, vigili urbani, etc. nei confronti di chi usa le armi per ferire ed uccidere, le vetture per superare i limiti di velocità e far danni, i vini per ubriacarsi, etc.... e ... ops ! Anche i videonoleggiatori s'interessano esclusivamente al guadagno per ogni DVD noleggiato, nonostante tra i clienti c'è senz'altro chi copia il contenuto dei supporti e lo sparge ai quattro venti !Per la cronaca II - vedo che continui a chiamare ladro chi non la pensa come te ... eppure siamo ancora tutti qui in attesa di sapere che DVD manca dal tuo locale ...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 aprile 2012 06.20-----------------------------------------------------------
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
      - Scritto da: Carlo
      Ho visto che mi avete cancellato la discussione
      sui providers.Discussione o serie di insulti?
      Che democratici che siete.Certo: una persona democratica butta fuori le persone che vogliono solo insultare e minacciare.
      E oltre
      a questo, P.I. è frequentato da un covo di ladri
      e di filo-ladri.Vedi? Sai solo insultare e minacciare.Sai perchè noi scarichiamo? Perchè non vogliamo correre il rischio di dare dei soldi ad individui come te. Il giorno che chiuderai bottega, l'italia sarà un posto migliore.
      • Carlo scrive:
        Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
        Tu sei un povero ignorante. Imposti il discorso solo sulle videoteche, che rappresentano una piccolissima percentuale dei lavoratori del settore cinema e home-video, per non parlare della musica, da tempo da voi sotterrata con le vostre ruberie. Dovreste vergognarvi ogni volta che vi guardate allo specchio.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
          - Scritto da: Carlo
          Tu sei un povero ignorante. Imposti il discorso
          solo sulle videotecheSemplicemente perchè rispondevo a te, e tu hai una videoteca.
          , che rappresentano una
          piccolissima percentuale dei lavoratori del
          settore cinema e home-video, per non parlare
          della musica, da tempo da voi sotterrata con le
          vostre ruberie.La musica continua a esistere. Non esistono più i negozi di musica... e non esistono più perchè non ci servono più.
          Dovreste vergognarvi ogni volta
          che vi guardate allo
          specchio.Invece siamo fieri di quello che abbiamo ottenuto:abbiamo eliminato delle strutture inutili che consumavano soldi e ore-uomo.
          • Carlo scrive:
            Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
            Perché non mi rispondi su quanti hanno perso il lavoro? Siete capaci solo di cambiare discorso. Ma finalmente arriverà anche qua la Guardia di Finanza a ripristinare un barlumme di legalità in questo letamaio del web.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
            - Scritto da: Carlo
            Perché non mi rispondi su quanti hanno perso il
            lavoro?Ti ho risposto: hanno perso il lavoro perchè il loro lavoro non serviva più.Tieni presente che, in passato, eravamo noi a pagare il loro stipendio, quando compravamo film e musica; ma ora, il loro lavoro non ci serve più, perchè internet realizza una distribuzione più veloce, gratis. Quindi, noi abbiamo deciso di non pagare più tali persone (te compreso), visto che non ci interessa più il servizio che ci offrono.Una domanda: tu, ogni tanto, porti qualche pellicola in celluloide a sviluppare? Se la risposta è no, tu hai contribuito a far perdere il lavoro a tanti onesti gestori di negozi di stampa e sviluppo.
            Ma finalmente arriverà anche qua la Guardia di
            Finanza a ripristinare un barlumme di legalità in
            questo letamaio del
            web.La guardia di finanza non ha giurisdizione fuori dall'italia.
          • krane scrive:
            Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
            - Scritto da: Carlo
            Perché non mi rispondi su quanti hanno perso il
            lavoro? Perche' non ha perso il lavoro nessuno che meritasse di tenerselo.
      • Carlo scrive:
        Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
        E il giorno in cui tu sarai in galera per furto di film e musica sarà un giorno speciale.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
          Furto? Hai paura che venga a prendere i dischi nella tua bottega? Stai tranquillo, non lo farei mai.... mi fanno schifo solo a toccarli.
        • KEBAB scrive:
          Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
          - Scritto da: Carlo
          E il giorno in cui tu sarai in galera per furto
          di film e musica sarà un giorno
          speciale.E per noi sarà un giorno speciale quando la tua videoteca sarà un kebab! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • golosone scrive:
            Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
            - Scritto da: KEBAB
            E per noi sarà un giorno speciale quando la tua
            videoteca sarà un kebab!
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)Proprio a fianco della Pizza al Taglio "Bella Epoque"? Un polo gastronomico niente male in via Vittorio Veneto!
        • SimpleJK scrive:
          Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
          - Scritto da: Carlo
          E il giorno in cui tu sarai in galera per furto
          di film e musica sarà un giorno
          speciale.La cosa divertente è che per legge in galera ci finisci prima tu se continui a chiamare "ladro" chi scarica. Ma tu veramente pensi che chi scarica andrà in galera? Ma in che mondo vivi? p)
    • hannibal scrive:
      Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
      Tornatene al tuo videotecheforum, cotechino!
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: P.I.: POSTO DEMOCRATICO E COVO DI LADRI.
      - Scritto da: Carlo
      Ho visto che mi avete cancellato la discussione
      sui providers.Avrai scritto le solite XXXXXXX violando 5 o 6 leggi contemporaneamente come tua abitudine.
  • Carlo scrive:
    PROVIDER FURBI COME LE VOLPI E TANTO IPO
    I providers, fornitori di connettività, non gradiscono il ruolo da poliziotti al servizio del copyright, ma gradiscono molto FARE I MILIARDI ILLEGALMENTE col lavoro degli altri. Quanta falsità e ipocrisia!
    • Joe Tornado scrive:
      Re: PROVIDER FURBI COME LE VOLPI E TANTO IPO
      La Beretta, costruttrice di armi, non gradisce il ruolo da infermiere e/o agente di polizia, ma gradisce molto FARE I MILIARDI LEGALMENTE coi soldi di chi compra i propri prodotti (anche per sparare a qualcuno). Non ravvisi falsità ed ipocrisia in questo ?La Fiat, costruttrice di veicoli, non gradisce il ruolo da infermiere e/o vigile urbano, ma gradisce molto FARE I MILIARDI LEGALMENTE coi soldi di chi compra i propri prodotti (anche per investire qualcuno o comunque commettere infrazioni al codice della strada). Non ravvisi falsità ed ipocrisia in questo ?La Cantina Tollo, produttrice di vino, non gradisce il ruolo da infermiere e/o agente di polizia, ma gradisce molto FARE I MILIARDI LEGALMENTE coi soldi di chi compra i propri prodotti (anche per ubriacarsi ed eventualmente commettere illeciti nello stato di limitata capacità di intendere e di volere). Non ravvisi falsità ed ipocrisia in questo ?I gestori di videoteche, noleggiatori di DVD, non gradiscono il ruolo di agenti di polizia, ma gradiscono molto FARE I MILIARDI LEGALMENTE (?) coi soldi di chi noleggia i DVD (anche per copiarseli e poi spargere i DVD Rip). E in questo caso non ravvisi falsità ed ipocrisia ?
      • Carletto scrive:
        Re: PROVIDER FURBI COME LE VOLPI E TANTO IPO
        Ben detto Joe! ;)
      • Allibito dove sei scrive:
        Re: PROVIDER FURBI COME LE VOLPI E TANTO IPO
        - Scritto da: Joe Tornado
        I gestori di videoteche, noleggiatori di DVD, non
        gradiscono il ruolo di agenti di polizia, ma
        gradiscono molto FARE I MILIARDI LEGALMENTE (?)
        coi soldi di chi noleggia i DVD (anche per
        copiarseli e poi spargere i DVD Rip). E in questo
        caso non ravvisi falsità ed ipocrisia?Ohhhhh!!! :-o Ma è da lì che arrivano i DvdRip??? :-oChi l'avrebbe mai immaginato!!! :-oE ognuno dei sempre più scarsi clienti della videoteca potrebbe essere un odiatissimo pirata p)? E pur sapendo questo, doverli trattare cortesemente... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: PROVIDER FURBI COME LE VOLPI E TANTO IPO
      Ma quale lavoro degli altri? Tu mica lavori. E nemmeno altri.
  • Pianeta Video 2000 scrive:
    ...
    La DEA verrà comunque approvata nel 2014. E dopo un paio di avvertimenti da parte delle autorità i pirati dovranno scaricare dentro una cella!
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Video 2000
      La DEA verrà comunque approvata nel 2014.Per allora non esisteranno più le videoteche.
      • Carlo scrive:
        Re: ...
        Uno qualsiasi: non esisteranno più i film e non solo le visdeoteche. Tu sei abituato che gli altri lavorino gratis per te. Vedremo in quel giorno cosa scarichi!
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: Carlo
          Uno qualsiasi: non esisteranno più i film e non
          solo le visdeoteche.Perchè? I film già esistenti si cancelleranno? Gli hard disk su cui sono archiviati si smagnetizzeranno?Ne dubito molto.
          Tu sei abituato che gli
          altri lavorino gratis per te.Non lavorano per me. Io non ti ho mai chiesto di lavorare. Se non ti pagano abbastanza, non lavorare.
          Vedremo in quel giorno cosa scarichi!Quello che esiste già.Oppure non scaricherò più nulla. Del resto, sarebbe comunque meglio non avere più nulla da scaricare in futuro, piuttosto che non avere nulla da scaricare adesso.Sai come si dice: meglio un uovo oggi...
        • golosone scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: Carlo
          Tu sei abituato che gli
          altri lavorino gratis per te.A dir la verità gli upper di Negrar lavorano in perdita perché ti pagano il noleggio dei dvd. Se non ci fossero loro a rimpolparti il fatturato...
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: ...
          contenuto non disponibile
      • Carlo scrive:
        Re: ...
        Uno qualsiasi: non esisteranno più i film e non solo le visdeoteche. Tu sei abituato che gli altri lavorino gratis per te. Vedremo in quel giorno cosa scarichi!
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: Carlo
          Uno qualsiasi: non esisteranno più i film e non
          solo le visdeoteche.Perchè? I film già esistenti si cancelleranno? Gli hard disk su cui sono archiviati si smagnetizzeranno?Ne dubito molto.
          Tu sei abituato che gli
          altri lavorino gratis per te.Non lavorano per me. Io non ti ho mai chiesto di lavorare. Se non ti pagano abbastanza, non lavorare.
          Vedremo in quel giorno cosa scarichi!Quello che esiste già.Oppure non scaricherò più nulla. Del resto, sarebbe comunque meglio non avere più nulla da scaricare in futuro, piuttosto che non avere nulla da scaricare adesso.Sai come si dice: meglio un uovo oggi...
    • prova123 scrive:
      Re: ...
      basta che ci sia una connessione a internet ... :D
    • SimpleJK scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Video 2000
      La DEA verrà comunque approvata nel 2014. E dopo
      un paio di avvertimenti da parte delle autorità i
      pirati dovranno scaricare dentro una
      cella!Addirittura la prigione per chi scarica? Voi videotecari ne parlate come se scaricare fosse la peggior cosa del mondo, quando tra tutti i reati possibili è il più innocuo, visto che non danneggia nessuno. Per me è più grave una sosta vietata.
      • Allibito dove sei scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: SimpleJK
        quando tra <b
        tutti </b

        <b
        i reati </b
        possibiliNon fatevi ingannare da certe menzogne: lo scaricamento senza condivisione e per uso personale NON è un reato per la legge italiana.A chi vi dice il contrario, chiedetegli di indicarvi esattamente in quale legge italiana (specificando articolo e comma) vi vede esplicitamente questo divieto.
        • Marietto scrive:
          Re: ...
          Ma come fai a scaricare senza condividere?
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: ...
            Da siti come rapidshare, ad esempio.O da youtube.O dai newsgroup binari di usenet.O anche con torrent, se imposti l'apposita opzione (andrai adagio, perchè se non condividi risulterai a bassa priorità)
          • Marietto scrive:
            Re: ...
            Grazie :)
          • Allibito dove sei scrive:
            Re: ...
            Comunque, a scanso di equivoci, sebbene <i
            lo scaricamento senza condivisione di un film da internet per uso personale non sia esplicitamente contemplato come reato dalla legge italiana </i
            , bisogna tener conto che la legge sul diritto d'autore prevede molti(ssimi) altri divieti su fatti e comportamenti connessi.Per chi fosse interessato, consiglio un' <b
            attenta </b
            lettura della Legge 633/1941 (per esempio www.interlex.it/testi/l41_633.htm), in particolare dall'Art. 171 all'Art. 174-quinquies.
          • Allibito dove sei scrive:
            Re: ...
            FIX: http://www.interlex.it/testi/l41_633.htm
          • Nello scrive:
            Re: ...
            Scusa ma sono un novellino, facciamo un esempio concreto: scaricare un film coperto da diritto d'autore da siti come rapidshare, senza condivisione, è reato?
          • Allibito dove sei scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: Nello
            Scusa ma sono un novellino, facciamo un esempio
            concreto: scaricare un film coperto da diritto
            d'autore da siti come rapidshare, senza
            condivisione, è
            reato?Lo scaricamento puro con le modalità sopra specificate no, ma se ti colgono ad esempio mentre te lo guardi rischi una sanzione amministrativa pecuniaria, sequestro del file e menzione su un giornale. Hanno introdotto un sacco di divieti (il download siffatto gli è sfuggito, ma per il resto sono andati giù duro con i paletti): leggiti con attenzione almeno dall'Art. 171 all'Art. 174-quinquies che specifica cosa è sanzionato e come dalla Legge 633/1941 (per esempio da http://www.interlex.it/testi/l41_633.htm).
          • Nello scrive:
            Re: ...
            OK! ;)
        • Allibito dove sei scrive:
          Re: ...
          Comunque, a scanso di equivoci, sebbene <i
          lo scaricamento senza condivisione di un film da internet per uso personale non sia esplicitamente contemplato come reato dalla legge italiana </i
          , bisogna tener conto che la legge sul diritto d'autore prevede molti(ssimi) altri divieti su fatti e comportamenti connessi.Per chi fosse interessato, consiglio un' <b
          attenta </b
          lettura della Legge 633/1941 (per esempio http://www.interlex.it/testi/l41_633.htm), in particolare dall'Art. 171 all'Art. 174-quinquies.
      • Carlo scrive:
        Re: ...
        Ah, non danneggia nessuno! Altro bel cervellone! E tutti i lavoratori dipendenti ed autonomi che hanno perso il lavoro per causa tua e dei tuoi compari? Ma ti hanno insegnato a ragionare?
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: ...
          Se quel lavoro non serve più, non ha più senso pagare qualcuno per farlo.Oppure vuoi essere tu a pagare il loro stipendio? Fà pure...
        • SimpleJK scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: Carlo
          Ah, non danneggia nessuno! Altro bel cervellone!
          E tutti i lavoratori dipendenti ed autonomi che
          hanno perso il lavoro per causa tua e dei tuoi
          compari? Ma ti hanno insegnato a
          ragionare?Io ragiono, mi sa che quello che non ragiona invece sei tu. Comunque chi scarica fa un danno solo perchè il vostro business si basa su un concetto ridicolo come il copyright, che con l'avvento di Internet si è sciolto come la neve al sole.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: ...
          contenuto non disponibile
    • Carlo scrive:
      Re: ...
      Mi auguro che i regolamenti e le procedure per imnpedire a questi ladri di rubare film e musica vengano approvate e messe in pratica prima del 2014.
  • contribuisc a scrive:
    La pirateria è un falso problema
    Le major continuano a fatturare miliardi su miliardi. Quello della pirateria è solo un esperimento da parte dei tiranni che governano il mondo, oggi sondano il terreno con la storia della pirateria, se la gente accetterà i loro soprusi senza fiatare, domani usando un'altra scusa altrettanto risibile, vieteranno il diritto di assemblea e poi chissà cos'altro. Il problema quindi non è la pirateria, ma un gruppo di persone molto ricche ed influenti che giorno dopo giorno tenta di erodere i diritti fondamentali delle persone per accumulare ancora più ricchezze e potere.
    • Uno Spilorcio scrive:
      Re: La pirateria è un falso problema
      - Scritto da: contribuisc a
      Le major continuano a fatturare miliardi su
      miliardi. Quello della pirateria è solo un
      esperimento da parte dei tiranni che governano il
      mondo, oggi sondano il terreno con la storia
      della pirateria, se la gente accetterà i loro
      soprusi senza fiatare, domani usando un'altra
      scusa altrettanto risibile, vieteranno il diritto
      di assemblea e poi chissà cos'altro. Il problema
      quindi non è la pirateria, ma un gruppo di
      persone molto ricche ed influenti che giorno dopo
      giorno tenta di erodere i diritti fondamentali
      delle persone per accumulare ancora più ricchezze
      e
      potere.marò nun ci avevu pensatu! Se tratta del gombloddo globbaleeee :o
      • Ano Nimo scrive:
        Re: La pirateria è un falso problema
        - Scritto da: Uno Spilorcio
        marò nun ci avevu pensatu! Se tratta del
        gombloddo globbaleeee
        :oSi vai avanti a sognare e scherzare su questo, intanto fai il conto che 95% della popolazione mondiale vive con il 10% del denaro creato e che il restante 5% della popolazione ne ha in mano il 90%, dando in mano a questi individui poteri che usano per sovertire nazioni possibilita' di uccidere senza punibilita' e di usare tutto il resto come pezze da scarpe !Ed oggi come oggi denaro = potere, e' ora che si riprende in mano questa situazione che si e' degenerata da meno di 200 anni !
Chiudi i commenti