Online 3 americani su 5

Lo afferma Nielsen//Netratings, che misura l'uso della rete negli States


Roma – Sono 115,2 milioni gli americani che dispongono di un accesso ad internet, vale a dire 3 persone su 5. Questo uno dei dati fondamentali dell’ultimo report di Nielsen//Netratings sull’uso della rete negli States nel mese di ottobre 2001. Si tratta di dati del 15 per cento superiori a quelli registrati ad ottobre 2000. Va detto che nel complesso hanno avuto accesso almeno una volta alla rete ben 176,5 milioni di persone negli USA ad ottobre, vale a dire il 62 per cento della popolazione.

Per Nielsen//Netratings la maggiore novità è l’arrivo in rete di moltie persone dei ceti più bassi, “con redditi minori e formazione non specializzata”, una novità che sarebbe dovuta a tariffe di accesso meno onerose e soprattutto alla economicità dei computer di fascia bassa.

Per saperne di più, qui il sito di Nielsen//NetRatings.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    bellavite non esiste
    La verità è che bellavite non esiste questo è solo un legittimo tentativo della redazione di portare ordine nel caos dei msg.E si rivolge proprio a chi scrive quel tipo di msgper farli smettere
    • Anonimo scrive:
      Re: bellavite non esiste
      Anch'io lo penso... ma se questo può essere la soluzione ai msg che creano il caos... Welcome Sig. Bellavite!
      • Anonimo scrive:
        la follia
        - Scritto da: Libertà
        Anch'io lo penso... ma se questo può essere
        la soluzione ai msg che creano il caos...
        Welcome Sig. Bellavite!Ma non hai visto il suo sito? C'ha pure un dominio registrato. Ah no, gia' scusa, e' un fantasma.
  • Anonimo scrive:
    x G. Bellavite
    Ciao,voglio essere breve e conciso!Tu affermi che gli articoli sono scritti x dementi, ma allora vuoi dirci che tu sei nato con un libro di programmazione JAVA?Anche tu hai iniziato a leggere articoli scritti x i bambini, come tutti noi!Dimmi una cosa: c'è qualche campo dove tu non capisci nulla, e hai bisogno del cucchiaino x capire le cose basilari, metre altri/e si fanno le risate perchè non ci arrivi a capire le cose all'istante?Questa x me è la risposta alla tua lettera!X quanto riguarda il forum, i forum sono liberi e servono a DISCUTERE, che poi si esce fuori dal tema, capita, come puo capitare in una discussione tra amici/parenti!Ciao :-)paolojones
  • Anonimo scrive:
    La libertà è anche tolleranza e adattamento
    Non condivido affatto che un giornale che offre ai lettori la possibilità di inserire commenti possa essere contestato per questo.Un vecchio detto diceva: se vuoi tirare calci a tutte le pietre che incontri sulla strada alla fine della giornata rimarrai senza scarpe.Questo per dire che se vuoi contestare tutto quello che non ti va alla fine devi ricomprare le scarpe a spese tue.
  • Anonimo scrive:
    Rendete obbligatoria l'immissione dell' e-mail
    Noto con grande disappunto, come quel lettore, la presenza di messaggi che sono offensivi. Certamente l'unica ragione è da imputare alla stupidità di chi li scrive, che semplicemente si commenta da sola, come la loro disinformazione. Si dovrebbe rendere obbligatoria l'immissione dell'indirizzo e-mail, almeno per combattere la viltà di chi offende nascondendosi. Se l'occasione fa l'uomo ladro, direi che la viltà fa l'uomo anonimo.Salutoni.Gianni
    • Anonimo scrive:
      Re: Rendete obbligatoria l'immissione dell' e-mail
      - Scritto da: Gianni
      Noto con grande disappunto, come quel
      lettore, la presenza di messaggi che sono
      offensivi. Certamente l'unica ragione è da
      imputare alla stupidità di chi li scrive,
      che semplicemente si commenta da sola, come
      la loro disinformazione.
      Si dovrebbe rendere obbligatoria
      l'immissione dell'indirizzo e-mail, almeno
      per combattere la viltà di chi offende
      nascondendosi. Se l'occasione fa l'uomo
      ladro, direi che la viltà fa l'uomo anonimo.
      Salutoni.
      GianniIntanto comincia a registrarti.Sai cosa risolvi con l' email???Non te lo dico perchè sono "educato".Propongo per questi giustiziere l' OBBLIGO di inderire il proprio CODIFE FISCALE nei loro post.
    • Anonimo scrive:
      Re: Rendete obbligatoria l'immissione dell' e-mail
      a che scopo ? basta inserire un indirizzo email falso. Il problema non cambia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Rendete obbligatoria l'immissione dell' e-mail
      secondo te cambia qualcusa? a parte che uno scrive gfdgbn5@dsfgg.com oppure non_te_lo_dico@e_non_rompere.comnon capisco e mi da fastidio questa mentalita' di registrarsi.Viva la liberta'!Spero che un giorno non bisogni registrarsi anche per andare a fare una pisciata al cesso, altrimenti se il computer in quel momento e' inchiodato ce la facciamo tutti addosso ahahah
    • Anonimo scrive:
      Re: Rendete obbligatoria l'immissione dell' e-mail
      Cosa ci fai con l'e-mail? Non basta discutere direttamente sul forum (come stiamo facendo adesso)? O pensi che certe risposte dovrebbero essere date in privato? E poi, che importa chi è effettivamente chi scrive? Questo è un forum, non un centro per la ricerca di anime gemelle.
  • Anonimo scrive:
    Perchè no si può leggere OFF-LINE
    Perchè da qualche tempo non si riesce più a leggere le vostre pagine una volta che mi sono scollegato da internet?Ciao Giulio
  • Anonimo scrive:
    A volte chi scrive NON ha tempo da perdere...
    A volte chi scrive non ha tempo da perdere, e spesso dobbiamo ringraziarlo.
  • Anonimo scrive:
    a volte chi scrive è chi ha tempo da perdere
    a volte chi scrive è chi ha tempo da perdere, ma a volte dobbiamo ringraziarlo.
  • Anonimo scrive:
    A PROPOSITO DEI COMMENTI...
    Si, d'accordo, viva la democrazia; tuttavia questa è la mia conclusione:trovo assolutamente stupidi e a volte incomprensibili parecchi interventi come..."boooo, mah...,e chi se ne frega...vaff lo..." o altre stronzate simili!Perchè, invece, non cerchiamo di dare forte, chiaro e comprensibile il nostro contributo?Ci guadagneremmo noi e PI che ritengo davvero indispensabile e corretto.
  • Anonimo scrive:
    Libertà di parola e Accuratezza...
    E' la prima volta che intervengo, sono anni ormai che seguo Punt Informatico, e mi dispiace quando chiude per ferie o non si riesce a sfogliare il sito. I commenti, o come vogliate chiamarli, non li ho mai letti, mi sono sempre soffermato sull'articolo, senza, a volte, neanche leggerne il titolo per esteso, cliccando qua e la sugli utilissimi LINK all'interno dell'articolo. Le informazioni aggiuntive le ho sempre trovate sui relativi siti linkati. Aggiungo, infine, da poco mi sono avvicinato ai NewsGroup scaricandoli con OutlookExpress, ed anche lì trovi richieste di aiuto, ma veramente POCHI messaggi utilia risolvere qualcosa. Allora, credo che bisogna prendere tutto con il beneficio del dubbio e con la consapevolezza che a questo mondo, grazie a Dio, non la pensiamo tutti allo stesso modo, viva la diversità, come anche ha fatto Ben Laden, facendo avvicinare RUSSIA CINA GIAPPONE ED AMERICA, costato molte migliaia di vite, daccordo ma ne sarà valsa la pena? ...forse si!! chissà se non sarebbe successo cosa e dove saremmo andati a finire... Anche, nella nostra politica interna, BOSSI era visto, specilamnete al SUD dove io risiedo, un uomo di POCO CONTO, che parlava ma non agiva, bene, alla luce dei fatti, grazie a Lui oggi abbiamo qualcosa di diverso, grazie al terremoto che ha scatenato, NON TUTTO IL MALE VIEN PER NUOCERE!!! Forse, imparando meglio la STORIA, si parlerebbe meno e MEGLIO.... Saluti a tutta la redazione e CONTINUATE COSI' ...NEL BENE E NEL MALE, altrimenti torneremo nel medioevo dove uno parla e gli altri eseguano......
  • Anonimo scrive:
    il computer e internet fa male
    spesso sono intervenuto nei forum...alcune volte proprio per polemizzare...oppure facendo ironia...penso che ci sono molti modi di esprimere le proprie idee e non sempre è giusto dirle sottovoce sussurate o alzando la manocmq leggendo molti post sono arrivato a questa conclusione :"il computer e internet fa male non usatelo e piu' in generale non informativi non leggete nessun articolo o giornole... ma guardare BuonaDomenica dove ballano e dove tutti sono simpatici e carini"
  • Anonimo scrive:
    W la libertà d'espressione!
    Nessuno obbliga nessuno a leggere i commenti delle notizie di P.I.Ciascuno è libero di "scegliere".Io ho imparato molto da P.I. sia dalle notizie che dai commenti dei lettori.Credo o meglio intuisco che spesso i commenti volgari e stupidi siano scritti appositamente da persone che vogliono manipolare la verità di alcune intelligenti opinioni e creare quindi il caos... Nessuno ha mai pensato a questa eventualità?... Chissà perchè dei barbari scrivono idiozie proprio quando i commenti si fanno interessanti e veri?... Io ci ho fatto caso, avviene quasi sempre...
    • Anonimo scrive:
      Re: W la libertà d'espressione!
      - Scritto da: Libertà
      Nessuno obbliga nessuno a leggere i commenti
      delle notizie di P.I.
      Ciascuno è libero di "scegliere".
      Io ho imparato molto da P.I. sia dalle
      notizie che dai commenti dei lettori.
      Credo o meglio intuisco che spesso i
      commenti volgari e stupidi siano scritti
      appositamente da persone che vogliono
      manipolare la verità di alcune intelligenti
      opinioni e creare quindi il caos... Nessuno
      ha mai pensato a questa eventualità?...
      Chissà perchè dei barbari scrivono idiozie
      proprio quando i commenti si fanno
      interessanti e veri?... Io ci ho fatto caso,
      avviene quasi sempre...Condivido la tua teoria, l'ho notato anch'io. Il problema e' che in questi forum chiunque puo' scrivere e dunque anche i troll oppure qualche sito concorrente. Ma non ci vuole molto a capire quando dei commenti sono postati al solo scopo di "far male". Forse ci vorrebbe una mano piu' dura nella moderazione.
  • Anonimo scrive:
    Re: Si però....
    Se uno non legge pi perche' non gli piacciono i commenti penso che abbia capito ben poco di pi. Non ho null'altro da aggiungere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Si però....
      - Scritto da: fracanappa
      Se uno non legge pi perche' non gli
      piacciono i commenti penso che abbia capito
      ben poco di pi. Non ho null'altro da
      aggiungere.Beh io qualcosa da aggiungere ce l'ho. Leggo pi da quando e' nato + o - e l'ho letto quando i commenti non c'erano. Sono stato molto contento dei forum, che frequento quando posso, ma sono ancora piu' contento di come questa redazione sia cresciuta in questi anni, andando a creare forse l'unico magazine italiano che si occupi davvero di internet.
    • Anonimo scrive:
      Re: Si però....
      E' evidente che hai capito poco di quello che voleva dire l'autore della lettera.Ti riscrivo una parte di un mio post:"E' chiaro che basta non leggere il forum per non esserne più infastiditi.Ma se ci sono troppi subnormali tra quelli che intervengono nelle discussioni (e questi sono ovviamente lettori di PI), allora c'è il rischio che gli articoli vengano prima o poi scritti per tali persone (cioè considerando il loro livello culturale, le loro idee, ecc)."_Rana_- Scritto da: fracanappa
      Se uno non legge pi perche' non gli
      piacciono i commenti penso che abbia capito
      ben poco di pi. Non ho null'altro da
      aggiungere.
  • Anonimo scrive:
    E la libertà di parola?
    Si dà il caso che nella nostra Repubblica vige la libertà di parola e di pensiero...Vedi un po tu...
    • Anonimo scrive:
      Re: E la libertà di parola?
      Ok per la libertà di parola ma prima di postare un commento ogni utente ci dovrebbe pensare un attimo su e scrivere con un minimo di spirito critico (tanto per riprendere le parole di Giampaolo), senza lasciarsi andare a: insulti più o meno espliciti, idiozie, banalità varie, ecc.Questo è assolutamente necessario per rendere utili i forum.Dopo aver letto tutte le opinioni presenti in un gruppo di discussione, un utente dovrebbe esserne arricchito. In altre parole il proprio punto di vista può anche restare inalterato ma conoscerà altre opinioni e leggerà altre osservazioni che magari non aveva pensato da solo.I forum sono costruttivi solo se sotto c'è questa voglia di scambiare informazioni (cioè mettere in comune le proprie conoscenze). Chi non è intenzionato a partecipare a questo scambio ma usa i forum per tutt'altro scopo (es.: come luogo per sfogare i propri bollori) è uno che non dà un contributo positivo e allora potrebbe fare anche a meno di scrivere.mARCOs. - Scritto da: Cthulhu
      Si dà il caso che nella nostra Repubblica
      vige la libertà di parola e di pensiero...

      Vedi un po tu...
      • Anonimo scrive:
        Re: E la libertà di parola?

        Chi non è intenzionato a partecipare a questo scambio ma usa i forum per tutt'altro scopo (es.: come luogo per sfogare i propri bollori) è uno che non dà un contributo positivo e allora potrebbe fare anche a meno di scrivere.Gia'.E chi non ha peccato scagli la prima pietra.Carlo S.
        • Anonimo scrive:
          Re: E la libertà di parola?
          - Scritto da: Carlo S.
          Gia'.
          E chi non ha peccato scagli la prima pietra.
          Carlo S.Cioè? Trovi che io usi il forum unicamente per sfogare i miei bollori repressi? Spiegati, please.mARCOs.
  • Anonimo scrive:
    Utili paradossi
    Un plauso alla pubblicazione della missiva di scontento del lettore (realmente ex?)e un plauso all'accorata difesa di un sistema innovativo di fare informazione e cultura.Il procedimento logico che ha portato il sig. Bellavite alle sue conclusioni pare francamente un semplice paradosso. Voglio credere, sperare che fosse solo un sistema efficace se pur poco intelligente di porre all'attenzione dei molti il problema vero e serio dell'uso che di questi strumenti si andrà a fare e di conseguenza del loro possibile futuro.Affezionato lettore.
    • Anonimo scrive:
      Re: Utili paradossi
      Concordo completamente, e leggo quanto accaduto come un invito doveroso a utilizzare al meglio questo strumento, senza trasformarlo in un contenitore di sciocchezze come vorrebbe qualcuno ma usarlo come gia' fa qualcuno: per imparare e scambiare conoscenza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Utili paradossi? No, e' solo varieta' umana

        ...ma usarlo come gia' fa qualcuno: per imparare e scambiare conoscenza.Non certo quello che sembra aver fatto il signor bellavite in passato, a giudicare dai commenti e dalle sue stesse ammissioni.Ne' quanto sembra aver intenzione di fare per il futuro, andandosene, criticando e generalizzando.Io vedo solo un bambino stufo del solito giocattolo; stufo prima ancora di aver capito come funziona, peraltro!E ora, da bravo bambino, cerca di attirare l'attenzione scalpitando e "sragionando".Nascondere i propri "peccati" additando altre persone che ne commettono di simili e' una tecnica vecchia e inutile.Di atteggiamenti spocchiosi e intolleranti e' forse maggiormente pieno il "passato" del nostro bellavite che dei suoi interlocutori.Lui, per tutta risposta, si sta semplicemente ritirando da un gioco prima di essere dichiarato "sconfitto".Non vedo onore da difendere, sinceramente.A mia memoria, la sua partecipazione a questo gioco e' stata scorretta e spesso maldestra. Puo' lamentarsi per aver ricevuto risposte seccate?Non penso proprio.Carlo S.
    • Anonimo scrive:
      Re: Utili paradossi
      Se Dio vuole un paio di commenti intelligenti...
      • Anonimo scrive:
        Re: Utili paradossi
        - Scritto da: PanzerFaust
        Se Dio vuole un paio di commenti
        intelligenti...Gia'... ma non dovevamo essere tutti sottosviluppati senza un minimo di capacita' critica?Non male, vero?
        • Anonimo scrive:
          Re: Utili paradossi
          Mai pensato nulla del genere; però devo dire che la reazione a questa notizi mi ha ricordato molto una caccia alle streghe... :-)
  • Anonimo scrive:
    Ditto
    Mi trovo competamente d'accordo con la riflessione del lettore. Anch'io purtroppo debbo constatare il preoccupante e sempre più crescente tasso di politicizzazione di Punto-Informatico. Tuttavia, a differenza di Giampaolo io ho smesso di frequentare assiduamente il sito soprattutto perchè infastidito dalla presenza di commenti faziosi anche negli articoli. Purtroppo in Italia i forum e gli spazi di discussione hanno toni sempre eccessivi. Non è mia intenzione difendere questo comportamento, ma personalmente sono stato molto più colpito da certi colpi bassi all'interno degli articoli. Ma forse questo è il dramma del nostro Paese, un Paese spledido per carità (non voglio passare per -e certo non sono- una di quelle persone per le quali il prato del vicino è sempre più verde), ma che da secoli mischia la politica con tutto, persino con l'informatica. Tutto ciò mi disgusta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ditto
      Certo.Questo e' forse anche l'unico Paese dove una persona dice che fa una cosa proprio mentre ne sta facendo un'altra.Se non l'esatto contrario.Altrimenti che ci faresti tu qui?Dici che non leggi e poi posti.Complimenti.W l'Italia!Carlo S.
  • Anonimo scrive:
    Un nuovo abbandono ...
    Da diverso tempo mi ponevo le stesse domande che probabilmente hanno attanagliato Giampaolo prima di decidersi a scrivere il suo contributo.Il problema che forse in pochi hanno colto è che Punto Informatico viene vissuta da molti lettori come una comunità da vivere, fatta e ravvivata da persone con cui discorrere amabilmente, magari partendo da posizioni nettamente distinte e contrastanti, ma pur sempre nello spirito di un reciproco arricchimento e di un sottinteso moto di complicità intellettuale.Purtroppo Punto Informatico non è più questo e la percentuale di volgarità ed insulti politici, razziali e quant'altro è cresciuta a dismisura.Basta del resto leggere il tenore di molte delle repliche rivolte a Giampaolo.Ecco io non cercavo una comunità mutuata sull'esempio becero, sguaiato, e gridato di "Porta a Porta" o del "Raggio Verde"C'era un utente di una bella comunità in difficoltà, deluso, smarrito e la maggior parte di noi non ha fatto altro che riservargli l'ultima pedata per allontanarlo definitivamente.Peccato. Indipendentemente da Giampaolo anch'io, nel mio piccolo, non mi riconosco più in questa comunità. Non penso di essere superiore, soltanto diverso. Non mi sento più affine e così seguirò amareggiato e dispiaciuto l'esempio di Giampaolo.Buon lavoro e buona fortuna, comunque sia, a tutti, indistintamente ...Grampasso
    • Anonimo scrive:
      Re: Un nuovo abbandono ...
      - Scritto da: Grampasso

      Purtroppo Punto Informatico non è più questo
      e la percentuale di volgarità ed insulti
      politici, razziali e quant'altro è cresciuta
      a dismisura.Non facciamo in finti tonti: PI è una comunità recente ed è stata quasi subito così com'è ora. In ogni caso:ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Un nuovo abbandono ...
        Con tutto il cuore, caro Grampasso (almeno Bellavite, che mi sembra di capire legga ancora pi dopo questa lettera, aveva messo il suo nome), ti trovo supponente e un po' antipatico.Se non hai il tempo o la voglia di entrare in contatto con gli altri.. fidati: il problema e' tuo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un nuovo abbandono ...
      - Scritto da: Grampasso
      Da diverso tempo mi ponevo le stesse domande
      che probabilmente hanno attanagliato
      Giampaolo prima di decidersi a scrivere il
      suo contributo. [...]Ciao Grampasso,io non ricordo come fossero i forum qui nei (relativamente) vecchi tempi, anche perché la tanto rimpianta "vecchia stagione" sembra sempre essere retaggio del passato.Ma, lo sai anche tu, che non è questo il punto: la mia lettera altro non era che il mettere in discussione una mia scelta e le motivazioni che l'hanno accompagnata. Punto Informatico è stato gentile a pubblicarla e leggendo il forum ognuno saprà trarre le proprie conclusioni "in diretta".Ho ricevuto molte e-mail di suggerimenti e consigli da persone che hanno compreso o approvato con entusiasmo quanto ho scritto. Fa riflettere come gli "insulti" - arrivati a decine sul forum in un solo giorno - non sono mai comparsi nella mia casella e-mail. In fondo era quello che volevo, e la risposta di De Andreis è stata quindi confermata. Non si può fare di ogni erba (i partecipanti al forum) un fascio (i lettori di Punto Informatico).Io non sono un novellino di Internet, sette anni passati sulla rete permettono a me e ad altri di giungere a delle amare conclusioni: da quando Internet è stata raggiunta dal grande pubblico la qualità delle informazioni (dai siti agli interventi pubblici stessi) si è estremamente dilatata, ma la bilancia pende sempre più verso l'indice negativo.Ma questo è un altro discorso, affascinante e complesso, e chissà mai se troverà spazio sui forum di Punto Informatico. Sinceramente, tra persone che protestano per una X accanto al proprio messaggio e altre che si insultano pesantemente perché Steve Jobs è più simpatico di Gates, sono abbastanza pessimista.Approfitto per ringraziare tutti quelli che hanno contribuito a farmi riflettere sulla mia scelta e invito altri a meditare altrettanto.Leggerò Punto Informatico via e-mail, gli approfondimenti più interessanti probabilmente li guarderò pure - ma senza leggere i forum eh!Preferirò leggere le news in altri siti, senza forum, senza libertà di espressione e opinione, ma almeno potrò pensare che la comunità di utenti Internet è rimasta quella che piaceva a me.Giampaolo Bellavite
      • Anonimo scrive:
        Re: Un nuovo abbandono ...

        Leggerò Punto Informatico via e-mail, gli
        approfondimenti più interessanti
        probabilmente li guarderò pure - ma senza
        leggere i forum eh!
        Preferirò leggere le news in altri siti,
        senza forum, senza libertà di espressione e
        opinione, ma almeno potrò pensare che la
        comunità di utenti Internet è rimasta quella
        che piaceva a me.

        Giampaolo BellaviteTutto giusto: è all'incirca quello che tutti o quasi (più o meno educatamente) ti consigliavano. Ma l'ultimo paragrafo non ti fa molto onore: assomiglia molto alla politica dello struzzo e sembra confermare molte delle critiche che ti sono state mosse (più o meno educatamente): cioè che preferisci non avere a che fare col mondo reale. E' sbagliato, Giampaolo, profondamente sbagliato: se ci si ritira di fronte ai "burini", li si lascia vincere. Bisogna rimanere e partecipare. Sbattere la porta non è costruttivo. Ma questo te lo avevo già detto ieri.Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un nuovo abbandono ...
        Posso permettermi un suggerimento semplice semplice?Anch'io ho letto i forum di PI e mi e' capitato di trovarci argomenti non attinenti, bene li ho semplicemente scartati.Se ignorassimo queste persone forse si stuferebbero che ne dite?Esorterei comunque la redazione di PI a controllare i messaggi e scartare, quando possibile, quelli non attinenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un nuovo abbandono ...


        Ciao Grampasso,

        Ho ricevuto molte e-mail di suggerimenti e
        consigli da persone che hanno compreso o
        approvato con entusiasmo quanto ho scritto.
        Fa riflettere come gli "insulti" - arrivati
        a decine sul forum in un solo giorno - non
        sono mai comparsi nella mia casella e-mail.
        Quelli ch eti hanno mandato "insulti", sono persone che non ti conoscono..come potevano mai scriverti sulla tua casella di posta elettronica??Il forum è anche una grande piazza in cui ci sono tante voci che si mischiano tra loro, a volte non si distinguono altre si...almeno un forum libero come può essere il "Forum a tema libero" di Punto Informatico..

        Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Un nuovo abbandono ...
          - Scritto da: lullaby

          Ho ricevuto molte e-mail di suggerimenti e

          consigli da persone che hanno compreso o

          approvato con entusiasmo quanto ho
          scritto.

          Fa riflettere come gli "insulti" -
          arrivati

          a decine sul forum in un solo giorno - non

          sono mai comparsi nella mia casella
          e-mail.



          Quelli ch eti hanno mandato "insulti", sono
          persone che non ti conoscono..come potevano
          mai scriverti sulla tua casella di posta
          elettronica??probabilmente perchè si è firmato con nome cognome ed emailnon ho parole
    • Anonimo scrive:
      Re: Un nuovo abbandono ...
      Peggio per te, peggio per voi! Ricordati:ognuno è libero di esprimere le proprie idee nel rispetto degli altri. Non tutti sono geni, ma nemmeno tutti sono stupidi! Libertà di pensiero, non dimenticarlo mai! Non vi riconscete +? Bene, meglio, abbandonate il forum e la lettura, ma non giudicate chi ha voglia di continuare.... gente come voi è meglio perderla che trovarla!Vi ritengo semplicemente patetici!
    • Anonimo scrive:
      Re: Un nuovo abbandono ...
      - Scritto da: Grampasso
      Da diverso tempo mi ponevo le stesse domande
      che probabilmente hanno attanagliato
      Giampaolo prima di decidersi a scrivere il
      suo contributo.

      Il problema che forse in pochi hanno colto è
      che Punto Informatico viene vissuta da molti
      lettori come una comunità da vivere, fatta e
      ravvivata da persone con cui discorrere
      amabilmente, magari partendo da posizioni
      nettamente distinte e contrastanti, ma pur
      sempre nello spirito di un reciproco
      arricchimento e di un sottinteso moto di
      complicità intellettuale.

      Purtroppo Punto Informatico non è più questo
      e la percentuale di volgarità ed insulti
      politici, razziali e quant'altro è cresciuta
      a dismisura.

      Basta del resto leggere il tenore di molte
      delle repliche rivolte a Giampaolo.

      Ecco io non cercavo una comunità mutuata
      sull'esempio becero, sguaiato, e gridato di
      "Porta a Porta" o del "Raggio Verde"

      C'era un utente di una bella comunità in
      difficoltà, deluso, smarrito e la maggior
      parte di noi non ha fatto altro che
      riservargli l'ultima pedata per allontanarlo
      definitivamente.

      Peccato. Indipendentemente da Giampaolo
      anch'io, nel mio piccolo, non mi riconosco
      più in questa comunità. Non penso di essere
      superiore, soltanto diverso. Non mi sento
      più affine e così seguirò amareggiato e
      dispiaciuto l'esempio di Giampaolo.

      Buon lavoro e buona fortuna, comunque sia, a
      tutti, indistintamente ...

      GrampassoCiao Grampasso.Ma dove credevi di vivere?Forse nel Paese delle Meraviglie di Alice?Cos'è tutto il perpenismo che esprimi? Dove è??Tu lo sai?Vai e IMPICCATI!
      • Anonimo scrive:
        Re: Un nuovo abbandono ...
        - Scritto da: alien
        Ciao Grampasso.
        Ma dove credevi di vivere?
        Forse nel Paese delle Meraviglie di Alice?
        Cos'è tutto il perpenismo che esprimi? Dove
        è??
        Tu lo sai?

        Vai e IMPICCATI!
        Si scrive "perbenismo"; o volevi alludere al membro virile?
        • Anonimo scrive:
          Re: Un nuovo abbandono ...
          - Scritto da: PanzerFaust


          - Scritto da: alien


          Ciao Grampasso.

          Ma dove credevi di vivere?

          Forse nel Paese delle Meraviglie di Alice?

          Cos'è tutto il perpenismo che esprimi?
          Dove

          è??

          Tu lo sai?



          Vai e IMPICCATI!



          Si scrive "perbenismo"; o volevi alludere al
          membro virile?"perbenismo", ma ero eccitato in RETE, allora, sai, a volte ci si confonde con i tasti.Cerca di capire.La RETE a volte si trasforma anche in incubi SESSUALI, sai benissimo che la RETE può essere tutto o fai finta di non sapere.La RETE è LAVORO, INFORMAZIONE, DIVERTIMENTO, SCIENZA, TECNICA, SESSO.Il tutto tradotto in bit.Devo andare avanti?
          • Anonimo scrive:
            Re: Un nuovo abbandono ...
            - Scritto da: Alien


            "perbenismo", ma ero eccitato in RETE,
            allora, sai, a volte ci si confonde con i
            tasti.
            Cerca di capire.
            La RETE a volte si trasforma anche in incubi
            SESSUALI, sai benissimo che la RETE può
            essere tutto o fai finta di non sapere.
            La RETE è LAVORO, INFORMAZIONE,
            DIVERTIMENTO, SCIENZA, TECNICA, SESSO.
            Il tutto tradotto in bit.
            Devo andare avanti?

            Ti capisco benissimo, ma un pò di camomilla ti farebe bene...Ciao! :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Un nuovo abbandono ...
            - Scritto da: PanzerFaust


            - Scritto da: Alien






            "perbenismo", ma ero eccitato in RETE,

            allora, sai, a volte ci si confonde con i

            tasti.

            Cerca di capire.

            La RETE a volte si trasforma anche in
            incubi

            SESSUALI, sai benissimo che la RETE può

            essere tutto o fai finta di non sapere.

            La RETE è LAVORO, INFORMAZIONE,

            DIVERTIMENTO, SCIENZA, TECNICA, SESSO.

            Il tutto tradotto in bit.

            Devo andare avanti?






            Ti capisco benissimo, ma un pò di camomilla
            ti farebe bene...

            Ciao! :-)Hei: non mi dire che ti sei eccitato :-)Qui i pebenisti ( o perpenisti?) si SCANDALIZZEREBBERO!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Un nuovo abbandono ...
            - Scritto da: alien


            - Scritto da: PanzerFaust





            - Scritto da: Alien










            "perbenismo", ma ero eccitato in RETE,


            allora, sai, a volte ci si confonde
            con i


            tasti.


            Cerca di capire.


            La RETE a volte si trasforma anche in

            incubi


            SESSUALI, sai benissimo che la RETE può


            essere tutto o fai finta di non sapere.


            La RETE è LAVORO, INFORMAZIONE,


            DIVERTIMENTO, SCIENZA, TECNICA, SESSO.


            Il tutto tradotto in bit.


            Devo andare avanti?











            Ti capisco benissimo, ma un pò di
            camomilla

            ti farebe bene...



            Ciao! :-)

            Hei: non mi dire che ti sei eccitato :-)
            Qui i pebenisti ( o perpenisti?) si
            SCANDALIZZEREBBERO!!
            Rettifico: non camomilla, bromuro...ri- ciao!:-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Un nuovo abbandono ...
          (..)

          Si scrive "perbenismo"; o volevi alludere al
          membro virile?..e via per la tangente un'altra volta!
    • Anonimo scrive:
      piccolo suggerimento ...
      ... non so, magari hai delle buone ragioni, ma ti rinnovo un suggerimento che già tanti hanno esposto. Se l'unico problema sono i commenti, allora fai lo sforzo di non leggerli. Punto Informatico rimane in ogni caso uno splendido quotidiano. Riguardo poi ai commenti, la mia posizione invece è del tutto a loro favore. Spesso nel bene e solo poche volte nel male, rimangono un elemento fondamentale e di grande libertà che valorizzano tutti gli articoli.
  • Anonimo scrive:
    Mr Presunzione
    "Caro" Bellavite...non so chi sei ma si sicuro la pensi in un modo strano. Prima di tutto ti consiglio di acquistare maggiore proprietà di linguaggio perche ho fatto parecchia fatica solo per capire cosa volessi puntualizzare (hai fatto un polpettone di idee confuse). Mi associo poi a De Andreis: chi sei tu per giudicare i lettori? tutti i lettori? E poi i forum sono strumenti di libertà, piu volte predicata su internet, che consentono di ampliare la nostra cultura nel bene e nel male. Se pensi che alcuni non "meritino" di parteciparvi fallo notare ai suddetti..ma solo a loro...e alla fine potrai costruirti il tuo forum personale ed esclusivo fatto solo per gente "superiore" come te ma non ti sembra di essere un po razzista a tua volta? Che fai combatti il razzismo con il classismo?
  • Anonimo scrive:
    Bellavite spegni il PC
    mai visto o sentito qualcuno che abbia dato ragione o condiviso i deliranti pareri di Bellavite .un Don Chisciotte informatico profondamente inutile, capisco alla fine il motivo della sua lettera.
  • Anonimo scrive:
    Simpatico comunista...
    Per certa gente essere comunista e farlo vedere è più importante di tutto il resto. Se c'è un forum di informatica, ma che cavolo ci stanno a fare i comunisti con il loro Che ed i centri sociali? Linux è forse di sinistra? e quelli di destra non lo possono usare? Io lo uso,non costa nulla e funziona! Eppure sono di destra! Se un lettore si lamenta perchè altri scrivono cazzate tanto per passare il tempo, ha il diritto di lamentarsi, anche se non è comunista!E piantatela di fare i bambini!
    • Anonimo scrive:
      Re: Simpatico comunista...
      Per certa gente essere fascisti e vantarsene e' piu' importante di tutto...Certo che se invece di dare la caccia alle streghe comuniste tu fossi anche capace di leggere e di capire quello che scrivono gli altri potresti benissimo evitare di fare brutta figura scrivendo cazzate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Simpatico comunista...
      - Scritto da: frank
      Se c'è un forum di informatica, ma che
      cavolo ci stanno a fare i comunisti con il
      loro Che ed i centri sociali? Linux è forse
      di sinistra? e quelli di destra non lo
      possono usare? Io lo uso,non costa nulla e
      funziona! Eppure sono di destra! Se unStesso vale per me.Ciaops: Italo è meglio star zitti e sembrare ..... (la conosci la storia no?)
  • Anonimo scrive:
    Caro Fascista Benpensante...
    Hai voluto fare una sterile polemica senza ne capo ne coda solo per il gusto di veder publicata una tua inutile lettera sulla rivista.Io leggo Punto Informatico da piu' di tre anni, regolarmente tutti i giorni. Spesso trovo notizie interessanti, altre volte no. Ho la possibilita' di scegliere e clicco solo su quello che mi interessa. Mi sara' capitato si e no due o tre volte di leggere i commenti degli altri lettori ma e' un accessorio della rivista telematica del quale potrei fare benissimo a meno come delle lettere al direttore sui quotidiani.Se poi non sopporti Che Guevara ed i centri Sociali e ti fa schifo pensare di mischiarti con altri lettori che hanno idee opposte alle tue smettila pure di leggere P.I. nessuno sentira' la tua mancanza. Puoi sempre collegarti ai siti di Ignazio La Russa o di Luca Barbareschi e sentirti in buona compagnia.Addio
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro Fascista Benpensante...
      secondo me c'e' un errore di fondo!nessuno dice che idee diverse sono condannate (o almeno non lo dico io e mi sembra non lo dica giampaolo) quello che si dice e' che invec di insulti questo forum dovrebbe avere contenuti, e non solo a favore di ms (ma chi cavolo lo dice?), ben venga l'informazione su s.o. alternativi a ms!ma sempre dei contenuti!ho letto diverse risposte al mio post e di fatto ho letto sostanzialmente delle travisazioni di quanto avevo scritto, non sto a rispondere, visto che i miei interlocutori non hanno nessuna intenzione di essere interlocutori ma solamente antagonisti, ma mi lascia molto perplesso che quando si scrive se uno non e' d'accordo debba essere definito fascista, solo perche' non la pensa come te...o sbaglio?
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro Fascista Benpensante...

        ma mi lascia molto perplesso che quando si scrive se uno non e' d'accordo debba essere definito fascista, solo perche' non la pensa come te...o sbaglio?E' probabile che tu sbagli.Soprattutto se non hai mai letto i post passati del nostro amico (?) bellavite.C'e' di che farsi una contro-cultura...Carlo S.
  • Anonimo scrive:
    Pino Silvestre vs Giampaolo Bellavite..
    Maestraaaaa Giampaolo mi ha detto: "idiotaaaa"Chi e` adulto sa riconoscere lecritiche costruttive dagli insulti gratuiti; qui a Pordenone si dice:"nisciuno te dice e' te lava` a' facciaca pari piu' bello di me"cioe` solitamente nessuno ti dice come migliorare, se qualcuno lo fa potrebbeanche avere ragione, anche se non pensache i prodotti Micro$oft sono i miglioripossibili usciti dalla splendida economiaamericana; ma lo sai chi e`che scrive ilsoftware Micro$$$oft?Non voglio fare l'anarchico contro l'imperialismo americano;leggiti di cosa e`fatta la e-conomyhttp://www.report.rai.it/servizio.asp?s=16ti puoi rendere conto di come una aziendapossa inseguiroe alla fine solo profittoanche se questo significa avere sviluppatoridi serie B, che lavorano come quelli di serie Ama con condizioni lavorative precarie;quando si lavora con la spada di Damocledi un imbecille che ti dice: "produci entro questa data altrimenti non ti pago" e`ovvio che a questo punto lo sviluppatore lavora non per creare ilprodotto che vuole l'azienda ma soloun prodotto che riesce a passare dei ridicoli test prima di essere messosul mercato; nuovi errori, nuovi programmatori,nuove scadenze, nuovi service pack,nuovi siti hackerati, nuovi bug,nuovo lavoro e cosi` via...Micro$oft e questa perversa economiacampa degli suoi errori,come se un animale riuscisse a camparemangiando quello che lui stesso "ESPELLE"______________Internet, come la vita, e`fatta di persone che ti dicono la verita`anche se in maniera sicuramente a voltetroppo poco educata, ma e`meglio uno che ti dica una amara verita`che un gentile commerciale che ti in^#%$^%#$ vendendoti una soluzioneMicro$oft-based, "perfetta per le tue esigenze"e nascondendoti i bug (anzi, gliscarrafoni, come dicono a Treviso)che ci stanno dentrociao GiampaoloPino Silvestre
  • Anonimo scrive:
    Leggi il mio di forum si accede solo con QI
    160
    ma dubito che tu abia un quoziente intellettivo superiore a 80!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggi il mio di forum si accede solo con QI
      160
      - Scritto da: MensaClub
      ma dubito che tu abia un quoziente
      intellettivo superiore a 80!!Ma se non sei neanche capace di scrivere dieci parole in italiano corretto! Che cavolo significa il titolo del tuo messaggio?_Rana_
      • Anonimo scrive:
        Re: Leggi il mio di forum si accede solo con QI
        160
        - Scritto da: _Rana_
        Ma se non sei neanche capace di scrivere
        dieci parole in italiano corretto! Che
        cavolo significa il titolo del tuo
        messaggio?Se tu, per una virgola in meno, non capisci una frase, sei veramente da ricovero."Leggi il mio di forum; si accede solo con QI
        160"Torna all'asilo, p1rl@.
  • Anonimo scrive:
    Ma come???
    Va bene, un sacco di gente prende l'informatica per militanza. Un sacco di gente sproloquia sui massimi sistemi anche parlando di un bug. E tanta gente (ma è poi così tanta?) si realizza passando le notti a configurare il sistema. E poi ci tiene a farlo sapere. Detto questo, è un po'curioso che ci sia qualcuno che non vuole più leggere PI perché infastidito dai commenti. Forse non c'entra molto, ma mi viene in mente uno che non legge più il Corriere della sera perché infastidito dai discorsi al bar. La realtà è che quello dei commenti è uno spazio prezioso. Difendetelo.Ciao
  • Anonimo scrive:
    SONO TROPPO DACCORDO
    E' vero.. il web andrebbe ripulito, così come le newsletter e le caselle di posta elettronica.. adesso tutto fa web, e chi non parla di Internet è OUT..Non è vero niente!!Io ne sento di tutti i colori tutti i giorni, frequento la facoltà di Informatica e vedo gente che.. cammina come se portasse il mondo sulle spalle, "sventolando" una maglietta di CheGuevara e credendo che Bismark.it sia uno status simbol.Parlando di libertà, di non sò che cosa... MA COSA DITE! AVETE INQUINATO TUTTO.. la libertà non stà in Che Guevara o in Malcolm X.. e soprattutto.. fate una cosa..studiate prima di sparare cazzate! O prima di inviare Trojan sulle chat.. informatevi di che cosa vi potrebbero fare se vi fate beccare.. e soprattutto.. capite che essere un HACKER non è inviare un trojan o fare mail-bombing o stronzate di sorta! Bill Gates, non è un santo, ma vi assicuro una cosa, se non ci fosse stato lui con la sua politica (per molti versi non buona) non avremmo Pc a basso costo.. mi spiego meglio.. L'avvento di Microsoft ha portato, a mio parere, ad uno sviluppo maggiore dell'hardware, richiedendo i prodotti microsoft maggiori risorse, quindi, così facendo siamo arrivati ad avere macchine con potenza di clock superiore ai 2 GHz, questo sviluppo ha portato a far sì che i prezzi di macchine di taglio minore siano molto più bassi.. e se prima per allestire una piccola rete di PC in un ufficio servivano 20 milioni, adesso con 10 milioni la si fa per bene, perchè negli uffici non serve un processore a 1 GHZ, bastano dei "piccoli 500" che non costano nulla rispetto al resto.E POI un'ultima cosa.. parlate tanto di questo linux... io l'ho usato, l'ho configurato.. etc.. MA SECONDO VOI.. UN UTENTE DOMESTICO, PUò BESTEMMIARE 2 GIORNI PERCHè NON GLI PARTE X perchè non ha configuarto bene la frequenza di clock della scheda video? oppure preferisce piazzare la scheda nuova nello slot e vedersi chiedere al successivo avvio il cd con i driver che ha trovato nella confezione, riavviare e continuare felice il suo lavoro.. o magari giocare ad un nuovo gioco che prima non gli andava?Ai posteri l'ardua sentenza.. (sono andato fuori tema.. ma dopo lo sfogo di G.Bellavite non mi sono trattenuto)Grazie e W GATES
  • Anonimo scrive:
    beh...
    ...devo dire che il tipo non ha torto, l'unica nota stonata di P.I. sono solo i commenti un po troppo "forti" che talvolta emergono qua' e la..cmq c'e' poco da impressionarsi la rete e' fatta di gente, tanta gente, la stessa che e' per strada... e allora mi domando: ma c'e' veramente da stupirsi? la gente e' cosi', il mondo e' cosi'.Ci sorprendiamo quando un tizio per strada ci taglia la strada e ci manda a quel paese? ci stupiamo quando vediamo il telegiornale???La Rete e' costituita dalla stessa gente... o ci riteniamo degli ELETTI?? ;)Respect per l'utente "deluso"... e' un suo diritto!
  • Anonimo scrive:
    Una possibile soluzione
    Per evitare l'uso indiscriminato del forum e quindi autoregolamentarlo ed automoderarlo, l'unica possibilita' e' che possano commentare le notizie solo utenti registrati, di cui sia conosciuto l'indirizzo e-mail e le generalita'.e' una possibilita' che alzerebbe immediatamente il livello qualitativo dei forum, che spesso risultano essere anche utili e molti utenti scocciati tornerebbero ad apprezzare questo splendido strumento.Io per la verita' non ho ancora compilato il questionario, ma se venisse presa una decisione in tal senso mi adatterei volentieri.sia per la redazione che per gli utenti un consiglio, prima di rispondere pensateci seriamente ed obiettivamente.P.S. dal punto di vista dell'esposizione delle e-mail allo spam potrebbero essere previste delle contromisure, tipo il mascheramento dell'indirizzo reale nell'html generato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una possibile soluzione
      - Scritto da: trinket

      Per evitare l'uso indiscriminato del forum e
      quindi autoregolamentarlo ed automoderarlo,
      l'unica possibilita' e' che possano
      commentare le notizie solo utenti
      registrati, di cui sia conosciuto
      l'indirizzo e-mail e le generalita'.Funzionerebbe solo in parte.Chiunque potrebbe ri-registrarsi, una volta messo in blacklist.
  • Anonimo scrive:
    Perchè non leggo più Punto Informatico
    In breve, a domanda risponde: "Ma l'avete mai vissuta un'area nazionale di FIDOnet ?"Se la risposta è sì, allora sapete benissimo perchè ci si scoccia (come minimo) a leggere il 90% dei post che appaiono nei forum. E soprattutto non potreste mai sottoscrivere una cosa del tipo:"Penso che questo sia del tutto fisiologico di una community di informatici, esperti dell'IT, operatori, webmaster, incuriositi utenti e appassionati delle tecnologie. Capita che qualcuno trascenda e calpesti la netiquette oppure non segua l'argomento di un certo forum."Su FIDOnet, evidentemente, il mix era diverso, con tendenza a zero delle percentuali di "incuriositi utenti e appassionati delle tecnologie" nelle aree nazionali tecniche, grazie ad una selezione attenta e coerente da parte dei sysops. E quando "capitava" che qualcuno trascendesse, i provvedimenti fioccavano, dal richiamo verbale, alla sospensione, alla dismissione del point, come da FIDOpolicy.Altri tempi ? Di sicuro. Ma i contenuti volavano a livelli qui inimmaginabili, come testimoniano le FAQ e le BOA delle varie aree. I flames non mancavano di certo, ma se permettete, non erano condotti a livelli e con linguaggi da osteria come accade qui, sulla base di argomentazioni velleitarie, massicce incomprensioni, ottusità fondamentaliste che trascendono i limiti delle ragionevoli differenze d'opinione. Tanto più esecrabili quanto basate, più o meno apertamente, sul rifiuto di spender quattrini e su un non meglio specificato "diritto alla gratuità" assurto a diritto divino.Non necessariamente tutto quello che viene "dopo" è progresso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè non leggo più Punto Informatico
      Ciao Antonello. Scrivi:
      "Ma l'avete mai vissuta un'area nazionale di
      FIDOnet ?"
      E soprattutto non potreste mai sottoscrivere
      una cosa del tipo:
      "Penso che questo sia del tutto fisiologico
      di una community di informatici, esperti
      dell'IT, operatori, webmaster, incuriositi
      utenti e appassionati delle tecnologie.
      Capita che qualcuno trascenda e calpesti la
      netiquette oppure non segua l'argomento di
      un certo forum."Secondo me parti da presupporti errati. Se parli di Fido o PI parli di due cose che sono *effettivamente* cosi' diverse che non vedo come si possa paragonarle. E' come prendere una stanza di amici e paragonare le sue regole e i suoi scopi a quelli di una sala dove si tiene un'assemblea cittadina in una metropoli...Punto Informatico non ha alcuna intenzione di "selezionare" ne' in modo attento ne' in modo coerente. Non finche' i suoi forum rimarranno accessibili a chiunque. Questo non toglie che ci siano altri luoghi in rete dove le cose vanno in modo diverso. Ci sono le piazze ma, per fortuna, ci sono anche le stanze. In rete c'e' davvero spazio per tutto e, mi pare, per tutti.
      Altri tempi ? Di sicuro. Ma i contenuti
      volavano a livelli qui inimmaginabili, come
      testimoniano le FAQ e le BOA delle varie
      aree. Dato per scontato che un forum "selezionato" o fortemente "moderato" finisca per contenere solo "certi" messaggi che ad un osservatore esterno appaiono senz'altro piu' "coerenti" dei forum di Punto Informatico, vedo sostanziali differenze nelle modalita' di accesso al posting. Altre differenze sono nei numeri in campo, nelle risorse disponibili, nella necessita' di sostenere qualcosa di nuovo nel mondo dell'informazione e via dicendo. Cose che tu, con il tuo sito, difendi da sempre.
      Non necessariamente tutto quello che viene
      "dopo" è progresso.Concordo appieno. Ma spesso quello che viene dopo nasce sull'esperienza di quanto c'e' stato prima :-) O di quanto (vedi la corporazione della Stampa) continua ad esistere.Saluti, ciao!
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè non leggo più Punto Informatico
        Ciao Paolo.Hai scritto:

        Dato per scontato che un forum "selezionato"
        o fortemente "moderato" finisca per
        contenere solo "certi" messaggi che ad un
        osservatore esterno appaiono senz'altro piu'
        "coerenti" dei forum di Punto Informatico,
        vedo sostanziali differenze nelle modalita'
        di accesso al posting. Questo è un errore fondamentale, assimilabile concettualmente a tutti quelli che subito si riempiono la bocca col turpiloquio "fascismo" non appena si parla di selettività, meritocrazia, elitarismo. Ed il fenomeno, purtroppo, non si limita a PI: canali #IRC, NG, ML sono piene di esempi negativi. Non v'è ormai più niente, con pochissime eccezioni, che ricordi anche lontanamente FIDOnet.La quale FIDOnet non ha *MAI* negato la più libera espressione: le più durature e radicate faide tra MAC e PC, tra DOS e Windows (ebbene sì), tra RISC e CISC, tra C ed assembly e via citando Peppone e Don Camillo sono nate proprio LA', non certo altrove. Internet "prima" era una schifezzuola che si usava malvolentieri in università per cercare nel Gopherspace con Veronica e scaricare qualche paper, niente più.Il punto è che la differenza d'idee è fondamentale per poter mettere in piedi una qualsiasi discussione: autocontrollo, senso della misura e moderazione NON SIGNIFICA pareri allineati, nel modo più assoluto.Il problema però, permittimi di essere crudamente esplicito, è che il parere di uno svagato disinformato che legge due rivistine ICT all'anno e che posta tanto per riempire qualche minuto di una giornata vuota o per dar corpo alla sua mancata comprensione di un lungo e denso post tecnico non solo non serve alla discussione, ma la appesantisce inutilmente. E più sono ignoranti, più sono volgari, fondamentalisti, acrimoniosi negli attacchi. Senza un minimo di contenuti tecnici in grado di arricchire la discussione.Con questo, non intendo in alcun modo attaccarmi a formalismi di maniera o superficiali ipocrisie. Semplicemente, chi non aveva nulla da dire in FIDOnet non entrava, qui spadroneggia. E questo lede la libertà altrui, quella fondamentale di discutere pacificamente ed educatamente con altri "esperti" su un sito esplicitamente orientato ad un pubblico ben definito.
        Concordo appieno. Ma spesso quello che viene
        dopo nasce sull'esperienza di quanto c'e'
        stato prima :-) O di quanto (vedi la
        corporazione della Stampa) continua ad
        esistere.Se il "dopo" deve avere una continuità con il "prima", è ben ovvio che chi c'era "prima" ha la responsabilità (e come ben sai, io me la sento tutta) di trasmettere certi contenuti etici a chi arriva "dopo" e rischia di non capire nè l'ante, nè il post. Personalmente sono impegnatissimo su questo fronte, ma evidentemente non basta: i dialoghi a senso unico, ovviamente, non funzionano.Il problema, quindi, è profondamente culturale, non semplicemente formale o legato alla moderazione. Così come noi abbiamo imparato, volenti o nolenti, a riconoscere implicitamente una certa "auctoritas" imparando da chi ha creato FIDO e l'ha animata fino agli ultimi anni, per quanto attiene il comportamento, sarebbe obbligo e dovere di chiunque abbia esperienza tentare di inculcare un simile ordine mentale nei newbies.Possibilmente senza sentir volare parole vuote come fascismo, coercizione, illiberalità: l'ordine mentale ed il riconoscimento dei propri limiti è un presupposto FONDAMENTALE per chi vuole anche solo parlare d'informatica, figuriamoci per i professionisti. Poi ognuno è libero di attaccarsi sul monitor i santini che preferisce. Ma sempre cum grano salis.Saluti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè non leggo più Punto Informatico

          assimilabile concettualmente a tutti quelli
          che subito si riempiono la bocca col
          turpiloquio "fascismo" non appena si parla
          di selettività, meritocrazia, elitarismo. Beh Antonello... Io non ho usato questi termini, ne' li ha usati Bellavite.
          Ed
          il fenomeno, purtroppo, non si limita a PI:???????
          canali #IRC, NG, ML sono piene di esempi
          negativi. Non v'è ormai più niente, con
          pochissime eccezioni, che ricordi anche
          lontanamente FIDOnet.Buongiorno Antone' . Siamo su Internet e su WWW, World Wide Web :-)
          La quale FIDOnet non ha *MAI* negato FIDOnet e' stata tantissimo per tutti noiMa che c'entra?
          Il punto è che la differenza d'idee è
          fondamentale per poter mettere in piedi una
          qualsiasi discussione: autocontrollo, senso
          della misura e moderazione NON SIGNIFICA
          pareri allineati, nel modo più assoluto.Si ok... "Autocontrollo" appunto. Credo sia la parola chiave. Insieme a senso della misura. Meno d'accordo su "moderazione", che su Net ;) oggi significa altro.
          Il problema però, permittimi di essere
          crudamente esplicito, è che il parere di uno
          svagato disinformato che legge due rivistine
          ICT all'anno e che posta tanto per riempire
          qualche minuto di una giornata vuota o per
          dar corpo alla sua mancata comprensione di
          un lungo e denso post tecnico non solo non
          serve alla discussione, ma la appesantisce
          inutilmente. Mi fai venir voglia di mettere su un forum che si chiama FORUM TECNICO dove per entrare devi esibire delle certificazioni.Che dico? Non serve che lo metto su. Gia' esistono posti cosi'. Non sono P.I. pero'. Ma sulla rete c'e' molto spazio.
          Semplicemente, chi
          non aveva nulla da dire in FIDOnet non
          entrava, qui spadroneggia. A me pare che qui quella persona occupi solo alcuni degli infiniti spazi disponibili. Certo il fatto che non sia questa la sensazione mi preoccupa.
          E questo lede la
          libertà altrui, quella fondamentale di
          discutere pacificamente ed educatamente con
          altri "esperti" su un sito esplicitamente
          orientato ad un pubblico ben definito.Con i forum, sinceramente, non abbiamo mai pensato di dare spazi ai soli esperti. Abbiamo sbagliato? Me lo chiedo..
          Se il "dopo" deve avere una continuità con
          il "prima"No, perche'?
          sarebbe
          obbligo e dovere di chiunque abbia
          esperienza tentare di inculcare un simile
          ordine mentale nei newbies.Inculcare e' una brutta parola che puo' sopprimere la fantasia. E non concordo su "obbligo e dovere". Perche' se FIDOnet era fatta di risorse molto limitate, la rete e' oggi ben piu' grande e puo' permettersi di ospitare cose costruite in un modo e con un senso nuovo.Ciao!
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè non leggo più Punto Informatico
            Ciao Paolo.Hai scritto:

            assimilabile concettualmente a tutti
            quelli

            che subito si riempiono la bocca col

            turpiloquio "fascismo" non appena si parla

            di selettività, meritocrazia, elitarismo.

            Beh Antonello... Io non ho usato questi
            termini, ne' li ha usati Bellavite.Perfettamente d'accordo. Mi sono permesso una citazione a 360° dalla massiccia maggioranza dei messaggi nel forum, ovviamente senza riferimento ai presenti. E, col tuo permesso, trovo la cosa seccante e poco civile, tecnici e tecnicismi a parte.
            FIDOnet e' stata tantissimo per tutti noi
            Ma che c'entra?Tu stesso hai scritto "Ma spesso quello che viene dopo nasce sull'esperienza di quanto c'e' stato prima". Ebbene, "quanto c'è stato prima" era giustappunto FIDOnet... :-)E, al di là di kindergarten, chat rosa e rosse, portaloni e siti-album-di-famiglia, trovo quantomeno corretto che siti nei quali si discute esplicitamente di informatica tra informatici (si spera...) si ispirino proprio a quelle esperienze, per quanto possibile al giorno d'oggi.

            Si ok... "Autocontrollo" appunto. Credo sia
            la parola chiave. Insieme a senso della
            misura. Meno d'accordo su "moderazione", che
            su Net ;) oggi significa altro.Significa altro nel momento in cui "cala" dall'alto, indubbiamente. Ma intesa nel senso di automoderazione (dei modi, del dire, dei termini ed anche dei tempi) assume tutt'altro colore, nella mia esperienza (che anche tu condividi, in parte).


            Semplicemente, chi

            non aveva nulla da dire in FIDOnet non

            entrava, qui spadroneggia.

            A me pare che qui quella persona occupi solo
            alcuni degli infiniti spazi disponibili.
            Certo il fatto che non sia questa la
            sensazione mi preoccupa.Posso parlare solamente a titolo personale, ovviamente, interpretando magari in parte le istanze del signore che ha scritto (che non conosco) e dei molti miei amici e colleghi che esprimono, ad un dipresso, posizioni analoghe.Accade spesso che, per motivazioni ampiamente riconducibili a quelle espresse, si rinunci a metter su un intervento "denso" e tecnicamente motivato, giusto per non porgere il fianco al facile ludibrio degli ignoranti crassamente volgari, o magari per non esser poi costretti a cernire le poche risposte sensate in mezzo ad una jungla di bischerate, tanto per usare un candido eufemismo. Confesso che è capitato anche a me, a volte.Non tutti hanno la stessa "scorza" e la stessa dose elefantiaca di pazienza, caro Paolo, a maggior ragione se memori di un certo modo di fare "discussione" e di metter l'anima nell'impegno diuturno della rete e della divulgazione. Tutto qui (e non è poco).
            Con i forum, sinceramente, non abbiamo mai
            pensato di dare spazi ai soli esperti.
            Abbiamo sbagliato? Me lo chiedo...Vedi sopra. Personalmente preferirei maggiore qualità, se possibile. E mi rendo conto che molti, che potrebbero contribuire assai, se ne vanno a causa del baillaume. E' solo un desiderata, ovviamente, condito con impressioni personali: niente diktat nè analisi di ferro, ci mancherebbe.


            Se il "dopo" deve avere una continuità con

            il "prima"

            No, perche'?Che facciamo, Guerra e Malerba ? :-)L'hai detto tu, vedi sopra...
            Inculcare e' una brutta parola che puo'
            sopprimere la fantasia. E non concordo su
            "obbligo e dovere". Perche' se FIDOnet era
            fatta di risorse molto limitate, la rete e'
            oggi ben piu' grande e puo' permettersi di
            ospitare cose costruite in un modo e con un
            senso nuovo.Le risorse erano numericamente limitate, lo sottoscrivo. Quanto a qualità, permettimi di dire che mi pare rimasta costante, a fronte di un aumento esponenziale di risorse, di indirizzi, anfratti e listarelle, e di pubblico... il che dà un indice piccolino, IMHO.Saluti.
          • Anonimo scrive:
            diuturno
            diuturno Etimologia: Dal lat. diutu°rnu(m), deriv. di di°u 'per lungo tempo' Definizione: agg. (lett.) che ha lunga durata: le diuturne fatiche Nota che persino il dizionario lo riporta come letterario ... e non diciamo che non c'era ricerca di elitarismo.Lodevole e forbito ... ma "ricercato" significa anche questo...
        • Anonimo scrive:
          formalismi ... beh
          "Con questo, non intendo in alcun modo attaccarmi a formalismi di maniera "beh, da questo non puoi esimerti.Forse l'abitudine al parlare forbito non te ne rendono consapevole ... ma la verità è che ricerchi la differenza si, di sostanza, ma la brandisci anche nella forma, per mostrare quanto migliore fosse l'elite del "era meglio una volta".Il mare comunque è grande.Sicuramente da tutto questa marmaglia non caverai niente ... forse imparerai a riconoscere quali post leggere (di chi) e che ... semplicemente non ti interessano le opinioni, ma solo gli articoli che trovi su PI.In realtà quelle opinioni esistono e vengono sempre "pensate" ... ora però le vedi... forse non ti piace molto il mondo che ti circonda...e preferisci il tuo palazzo e gli altri nobili.Non hai sicuramente torto, ma temo che tu vada cercando l'elite, anche se lo neghi.
          • Anonimo scrive:
            Re: formalismi ... beh
            - Scritto da: un passante che passa

            beh, da questo non puoi esimerti.
            Forse l'abitudine al parlare forbito non te
            ne rendono consapevole ... ma la verità è
            che ricerchi la differenza si, di sostanza,
            ma la brandisci anche nella forma, per
            mostrare quanto migliore fosse l'elite del
            "era meglio una volta".Confesso, non vado matto per Marshall Mac Luhan. Ma la forma, come sovrastruttura (non certo come palliativo ai contenuti) è una ciliegina sulla torta della buona sostanza...

            In realtà quelle opinioni esistono e vengono
            sempre "pensate" ... ora però le vedi...Sì, fino a pochi anni fa mi limitavo a sentirne il brusio indistinto in luoghi "non specializzati". E mi andava benissimo così, come rumore di fondo nei luoghi adeguati.
            forse non ti piace molto il mondo che ti
            circonda...Esatto. Non mi piacciono i fraintendimenti dolosi, la volgarità gratuita, il massimalismo, l'ignoranza. Credo sia un diritto di chiunque, finchè si ragiona in termini oggettivi.Spero sia chiarissimo che la questione è di merito, non biecamente di opinione.
            e preferisci il tuo palazzo e gli altri
            nobili.Già. Chiamali raggruppamenti elettivi alla Sartori, chiamalo riconoscimento spontaneo in senso antropologico, fatto sta che il "similis cum similibus" di buona memoria ha un senso profondo ben superiore al semplice disconoscere "l'altro" ficcando la testa sotto la sabbia. Pur sensa essere snobismo flicchettone fine a se stesso, dato che si parla di contenuti, non di classi d'intoccabili. La definisco "oasi del significato", laddove si sa di cosa si parla ed esistono ampie ed essenziali basi condivise, che non c'è alcun bisogno di spiegare e rispiegare. Una base comunicativa su cui, DOPO, s'innestano differenze, opinioni, sottigliezze anche capziose.In ogni caso, non si parla di nobiltà "del sangue" o altre amenità anacronistiche, ma del valore accomunante di un sano background fatto di impegno, ispirazione e TANTA traspirazione. In una parola, meritocrazia della Conoscenza. Senza niente togliere a nessuno.

            Non hai sicuramente torto, ma temo che tu
            vada cercando l'elite, anche se lo neghi.MAI NEGATO, caro passante. Io dormo con "In difesa dell'elitarismo" di William A. Henry III sotto il cuscino. Non ne faccio un vanto, non sarebbe signorile. Ma neppure lo nascondo, anzi. E sono sempre pronto a spiegare di che elitarismo si parla, a chi non antepone a testa bassa interpretazioni triviali e preconcette.Poi si è quantomai liberi di dissentire: questo è puramente il mio pensiero ed il mio mode d'etre. Saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè non leggo più Punto Informatico
      Bravo Antonello mi sa che siamo sulla stessa lunghezza d'onda. Ti invito a leggere l'altro mio post che vuole dire in parte anche le tue cose. Il web forum è il peggior mezzo per discutere e per approfondire, soprattutto per come sono costruiti. Se 5 anni fa un web forum poteva fare democrazia adesso è usato da chi deve riempire un sito vuoto di contenuti. PI non ne ha bisogno.Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè non leggo più Punto Informatico
        - Scritto da: Faser
        Bravo Antonello mi sa che siamo sulla stessa
        lunghezza d'onda. Ti invito a leggere
        l'altro mio post che vuole dire in parte
        anche le tue cose. Il web forum è il peggior
        mezzo per discutere e per approfondire,
        soprattutto per come sono costruiti. Se 5
        anni fa un web forum poteva fare democrazia
        adesso è usato da chi deve riempire un sito
        vuoto di contenuti. PI non ne ha bisogno.
        Ciao.Ti ringrazio per la stima.Ho letto il tuo post e devo dire che lo condivido ampiamente.Noto inoltre con rammarico che, al solito, i troll si sono scatenati anche in questo thread.Lasciami ribadire che per poter contrapporre al proprio interlocutore un'idea diversa occorre averne, di idee, chiare e distinte. Chi produce certi post dimostra ampiamente i propri limiti, culturali e personali. E questo, che piaccia o meno, scoccia sommamente, indipendentemente dalle posizioni assunte. Non è difficile da capire, spero.
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè non leggo più Punto Informatico
          Condivido in pieno le tue tesi, ma lascia che ti ripeta quello che ho detto a Giampaolo direttamente: il valore di PI non sta in chi lo legge o in chi lo impesta. Certo, se la media degli interventi fosse più alta sarebbe meglio, ma comunque le fesserie si riconoscono in genere prima ancora di leggerle: ergo, rinunciare a PI non è una buona idea.Saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè non leggo più Punto Informatico
            - Scritto da: PanzerFaust
            Condivido in pieno le tue tesi, ma lascia
            che ti ripeta quello che ho detto a
            Giampaolo direttamente: il valore di PI non
            sta in chi lo legge o in chi lo impesta.
            Certo, se la media degli interventi fosse
            più alta sarebbe meglio, ma comunque le
            fesserie si riconoscono in genere prima
            ancora di leggerle: ergo, rinunciare a PI
            non è una buona idea.Perfettamente d'accordo: non per niente, siamo qui a parlarne :-)Saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè non leggo più Punto Informatico
            - Scritto da: Antonello Iunco

            - Scritto da: PanzerFaust

            Condivido in pieno le tue tesi, ma lascia

            che ti ripeta quello che ho detto a

            Giampaolo direttamente: il valore di PI
            non

            sta in chi lo legge o in chi lo impesta.

            Certo, se la media degli interventi fosse

            più alta sarebbe meglio, ma comunque le

            fesserie si riconoscono in genere prima

            ancora di leggerle: ergo, rinunciare a PI

            non è una buona idea.
            Perfettamente d'accordo: non per niente,
            siamo qui a parlarne :-)

            Saluti.Sono daccordo .....ma credo che un minimo di cazzeggio ironico...se divertente ....ci stia anche bene ..DA "la SIAE vuole i diritti sulle musiche dei cellulari "Pino Pallino Wrote :E SE FISCHIETTO IL MOTIVETTO:^)
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè non leggo più Punto Informatico
            - Scritto da: Pino Pallino

            Sono daccordo...
            ma credo che un minimo di cazzeggio
            ironico...
            se divertente ....
            ci stia anche bene...

            DA "la SIAE vuole i diritti sulle musiche
            dei cellulari "
            Pino Pallino Wrote :

            E SE FISCHIETTO IL MOTIVETTO ?

            :^)ROFL !Lo humour è connaturato nel DNA dei programmatori, che altrimenti non avrebbero mai chiamato UNICS l'epigono di MULTICS oppure tradotto l'acronimo COBOL in Compiles Only Because Of Luck :-)Basta farne uso in giuste dosi, senza eccedere. Altrimenti qualcuno dirà che l'informatica è una cosa troppo seria per lasciarla fare ai programmatori...Saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè non leggo più Punto Informatico


            Sono daccordo .....
            ma credo che un minimo di cazzeggio
            ironico...
            se divertente ....
            ci stia anche bene ..

            DA "la SIAE vuole i diritti sulle musiche
            dei cellulari "
            Pino Pallino Wrote :

            E SE FISCHIETTO IL MOTIVETTO

            :^)Ok: quando parlavo della qualità degli interventi, volevo intendere anche quella de cazzeggio..., come diceva Conrad Lorenz, l'uomo stupido non ha mai senso dell'umorismo.Ciao, e che Turing sia con voi.
    • Anonimo scrive:
      FIDONET METTETEVELO IN CULO
      HAHAHAHHAHA
  • Anonimo scrive:
    Un esempio di post subnormale
    Ecco un post in un forum di PI che è fra quelli tanto odiati da Giampaolo (penso!): http://www.punto-informatico.it/pol.asp?mid=106999&fid=37980Il sig. Cgun, autore del messaggio, non ha detto praticamente nulla. Ha fatto soltanto capire la sua natura di scroccone universale, di cui neanche si vergogna.mARCOs.
  • Anonimo scrive:
    Superiorità.
    A mio avviso si tratta di sentirsi superiori.Tu ti senti superiore, tutto qui.A questo punto potresti tacciare le macchine piccole con cilindrata alta di essere "GREZZE" perché le usano molti giovani un po' scoppiati.Sono loro ad essere scoppiati, non chi produce le macchine.Tu probabilmente non sai accettare la presenza dei tuoi simili.Parla, esponi tu le tue opinioni morigerate, corrette, costruttive.Io non mi interesso di sport, e PER QUESTO non leggo la gazzetta.Ma se pensassi come te, non dovrei interessarmi agli articoli della gazzetta d.s. perché "la legge troppa gente grezza e poi spara cazzate al bar".Se sei veramente superiore, siilo fino in fondo.Leggi gli articoli, lascia perdere i commenti.Oppure sii DAVVERO superiore e csotruisci, scrivi tu.Se ricevi qualcosa di utile, prosegui con il feedback, altrimenti passa oltre.Non ci vuole molto.
  • Anonimo scrive:
    RAZZISTA PRESUNTUOSO
    Impara a convivere con le opinioni degli altri.Se poi tu ti consideri superiore buon per te, ma non puoi pretendere che siano "tutti al tuo livello". In un mondo come questo, credo che dobbiamo cercare di essere tutti il piu possibile tolleranti e aperti verso gli altri;Se iniziamo a essere infastiditi anche per queste piccolezze allora è finita... saluti
    • Anonimo scrive:
      Appunto....

      Impara a convivere con le opinioni degli
      altri.Forse non hai letto bene.Ha detto che non condivide e se ne va, non ha detto che gli altri non possono esprimere la loro opinione.Impara anche tu a convivere con le opinioni degli altri. A cominciare dal titolo del tuo post.
  • Anonimo scrive:
    B e n v e n u t o s u I n t e r n e t !
    Caro sig. Bellavite,il bello/brutto di Internet è proprio questo: **tutti** possono intervenire.E allora troverà gente sapiente e consapevole, che con i propri interventi offrirà interessanti spunti di discussione. Ma accanto a questi, sarà costretto a leggere anche: insulti, idiozie, banalità, informazioni di parte o addirittura fasulle, ecc.Questa libertà che dà Internet (ma sarebbe meglio dire anarchia) ovvero il fatto di non essere mai "filtrati" permette a un macellaio di discutere e criticare il management Microsoft e ad un manager Microsoft di avere da ridire sui macellai dei mattatoi!Insomma, tutti possono criticare tutto ed è chiaro che solo una piccola parte di questi lo farà avendo le dovute conoscenze (o usando i dovuti modi!!! Mica siamo tutti signorini educati...!).Insomma, caro sig. Bellavite, questa è Internet. Se vuole continuare ad farne parte, è ancora il benvenuto!mARCOs.
  • Anonimo scrive:
    Non mi pare costruttivo...
    Ho letto la tua lettera ed anche molti dei commenti da essa suscitati: francamente la tua posizione è difficilmente difendibile: come ha già detto qualcun altro, non puoi smetter di leggere il tuo quotidiano solo perchè lo legge un che non sopporti.Analogamente, non puoi smettere di essere amico di qualcuno solo perchè legge un giornale che non ti piace.Inoltre, non capisco questa mania di considerare Linux di sinistra e Windows di destra: se ci occupiamo di informatica dovremmo giudicare le due piattaforme su base tecnica, non altro. O mi sbaglio?E non sarebbe male cercare di ricordare che si, la maggior parte degli utenti che usano Win non hanno una forte cultura informatica, ma neppure li si può incolpare di questo: oggi il PC è strumento di studio, lavoro e divertimento per tutti, non solo per gli addetti ai lavori... O vogliamo limitare l'uso delle automobili ai soli ingegneri? E, obiettivamente, installare e configurare correttanete Linux è uno zinzino più complicato di win, e non alla portata di tutti (anche se poi funziona meglio).Ma sono andato fuori tema (sorry): fatta salva la tua libertà di opinione, non puoi pretendere che la Redazione filtri le opinioni, ergendosi a giudice dell' intelligenza altrui. La guerra alle opinioni non funziona, come non funzionano gli insulti e/o i commenti grondanti sarcasmo (anche tu non scehrzi, però: cosa dicevi sui Talebani?). E poi, se si comincia a randellare (anche metaforicamnete), quelli che se lo meritano (supponendo di poterlo stabilire univocamente), cosa ti assicura di non finire col randellare tutti quellui che non la pensano come te?Ripeto il titolo: il tuo non mi pare un atteggiamento costruttivo.(p.s.: mi registrerò un giorno, lo giuro.)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non mi pare costruttivo...
      - Scritto da: PanzerFaust
      Ho letto la tua lettera ed anche molti dei
      commenti da essa suscitati: francamente la
      tua posizione è difficilmente difendibile:
      come ha già detto qualcun altro, non puoi
      smetter di leggere il tuo quotidiano solo
      perchè lo legge un che non sopporti.Ciao Panzer,la domanda che mi ero posto, e la cui risposta ha contribuito credo al mio "allontanamento" da P.I., era "a chi si rivolge Punto Informatico?".Rispondendo, appunto, in base all'idea che ci si può fare dei lettori in questi forum, non viene proprio un profilo di cui faccio parte.Non per farne una questione di intelligenza o di "capacità superiori": semplicemente mi rendo conto che i miei modi di reagire e di leggere Punto Informatico sono diversi da quelli che si rendono trasparenti nei forum.La risposta di Paolo De Andreis è stata quindi molto apprezzata.Il fatto di politicizzare Linux o Windows era un esempio proprio di questo comportamento che mi è *ora* estraneo. "Ora", perché - come ho scritto - può darsi che qualche tempo fa, e forse non troppo inconsapevolmente, il mio approccio a Punto Informatico e al forum fossero simili a quelli che io stesso adesso non approvo.E' per questo che non desidero di voler censura né che i forum sono da eliminare: la questione è un'altra.Non ti pare costruttivo? Sicuramente è peggio rimuovere la libertà di opinione piuttosto che rischiare di perdere un lettore e - soprattutto - un partecipante ai forum (per quanto questo possa dispiacere :-)Giampaolo Bellavite
      • Anonimo scrive:
        Re: Non mi pare costruttivo...
        - Scritto da: g_bellavite

        Non per farne una questione di intelligenza
        o di "capacità superiori": semplicemente mi
        rendo conto che i miei modi di reagire e di
        leggere Punto Informatico sono diversi da
        quelli che si rendono trasparenti nei forum.
        1) continua a non sembrarmi un buon motivo per smettere di leggerlo... cosa che a quanto pare continui a fare, a meno che questa non sia una lettera d'addio...2) se i modi di reagire non ti piacciono sei libero di: a)ignorarli, b)rispondere per le rime c)andartene.io ti consiglio la prima opzione, anche se oggi ho praticato (per la prima volta) la seconda. Se preferisci la terza, fai pure ma ci rimetti tu. Anche se non mi pare che tu voglia farlo, altrimenti perchè stiamo a parlare quando è ora di tornare a casa?Bye.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non mi pare costruttivo...
        in tal caso non ho che una cosa da dirti:Ciao.(senza rancore, senza 2i gnificati)
  • Anonimo scrive:
    Povero piccino.. turbato?
    Torna a guardare i Pokemon..o i Digimon..non so quali dei due sia il tuo cartone preferito, ma se la tua impressionabilita' e sensibilita' non ti consente di leggere i forum di PI (chi ti obblighera', poi..) e' meglio che guardi cartoni animati che non sovraeccitino troppo i tuoi neuroni..'notte piccolo :-)
  • Anonimo scrive:
    Gentile signor Bellavite
    In verità non c'è niente che possa accontentarla, ormai Lei ha già scelto.Tuttavia nella Sua leggo delle contraddizioni. All'inizio critica la qualità delle notizie poi ne elogia i contenuti e infine si autoaccusa giustificandosi su com'era l'anno scorso.Alla Sua domanda, penso che P.I sia una delle poche "realtà" virtuali a stile libero, speriamo resti così com'è.Cordialmete
    • Anonimo scrive:
      Re: Gentile signor Bellavite
      - Scritto da: dfsx
      In verità non c'è niente che possa
      accontentarla, ormai Lei ha già scelto.Ciao,no non ho già scelto: altrimenti non avrei scritto una lettera alla redazione. Vorrei solo puntualizzare che non ho sostenuto che la qualità degli articoli di Punto Informatico è bassa - anzi, ho lasciato intendere il contrario - né che l'idea di commentare gli articoli è cattiva, né che sono contro la libertà di opinione su Internet.Saluti!
      • Anonimo scrive:
        Re: Gentile signor Bellavite

        no non ho già scelto: altrimenti non avrei
        scritto una lettera alla redazione. Vorrei
        solo puntualizzare che non ho sostenuto che
        la qualità degli articoli di Punto
        Informatico è bassa - anzi, ho lasciato
        intendere il contrario - né che l'idea di
        commentare gli articoli è cattiva, né che
        sono contro la libertà di opinione su
        Internet.

        Saluti!Si ma cosi' facendo nn è che aiuti la qualità delle notizie che si pubblicano su pi.. già di per se bassa, anzi mi sembra + che altro che tu abbia qualche problemino che un buon strizzacervelli riuscirebbe a risolverti, senza offesa.Cgun.P.S. quando hai scritto quella lettera eri sotto effetto di stupefacenti o alcool?
  • Anonimo scrive:
    Non capisco bene ..
    Quello che tu contesti e' la " qualita'" dei lettori di una rivista on-line ? O il fatto che chi scrive si preoccupa di farsi leggere da piu' gente possibile? Chissenefrega di chi legge P.I., e anche chissenefrega di chi scrive commenti stupidi (forse come questo) basta non leggerli...Non e' qualunquismo e' sopravvivenza, le persone che hanno atteggiamenti che non condividiamo servono a farci riflettere no ? Resta il fatto che P.I. e' una rivista (?) ben fatta, e che fa sempre piacere trovare spunti o commenti discutibili ma che cono cmq sempre meglio che il sito ufficiale di Microsoft o quello di una qualunque distro del Linux.Mah...
  • Anonimo scrive:
    punto invormatiko ausgang!!!
    ich swore tropen software, zu ordobeln eine komputer, zu bobensdrufer, ich medionet zwaren glicken sworer. Und microsoft xp, ozen komputer und internet, zu punto informatiko uden swoken zie.
    • Anonimo scrive:
      Re: punto invormatiko ausgang!!!
      Senti ciccio: siamo in Italia e quindi scrivi in Italiano! Non ti dico di non scrivere ma almeno facci capire cosa vuoi dire... non tutti sanno il tedesco!
    • Anonimo scrive:
      Re: punto invormatiko ausgang!!!
      - Scritto da: Hans peter bukerlorfern
      ich swore tropen software, zu ordobeln
      eine
      komputer, zu bobensdrufer, ich medionet
      zwaren glicken sworer. Und microsoft xp,
      ozen komputer und internet, zu punto
      informatiko uden swoken zie.?????Tradurre per magnaspaghetti... bitte!
  • Anonimo scrive:
    Assunzione di responsabilità
    Concordo pienamente con Gianpaolo, il tono e i contenuti dei messaggi dei lettori sono troppo simili alle argomentazioni talebane o del cristianesimo del primo millennio!Ognuno ha pienamwente il diritto di esprimere delle "opinioni" ma troppo spesso ho letto degli insulti, delle prese di posizione assolutistiche e tremendamente "rivelate" per rimanere nella comparazione storico-religiosa.Lo strumento del forum dovrebbe a mio avviso essere un momento di accrescimento in cui, condividendo esperienze (e ben sa chi lavora in questo settore come sia complesso testare anche solo il 20% di quello che appare sul mercato), al fine di minimizzare i costi (intesi come tempo perso e moneta sborsata) del proprio aggiornamento.Invece ci si trova a scorrere decine di messaggi stupidi e pieni di insulti verso chiunque non sia "up to date" con i dogmi informatici di una minoranza (sia pure in crescita, essa non rappresenta neppure il 10% dell'utenza professionale!).Chiunque si permetta di usare un prodotto microsoft viene subito tacciato di eretico (oltre che di stupido) dall'equivalente dei "talebani informatici" il cui dogma sostanziale e' "o fai come dico io o sei da insultare"!!Io penso che ognuno debba poter esprimere le proprie opinioni che al massimo possono essere ribattute in maniera civile e comunque con quella sostanziale visione di rispetto delle opinioni altrui che mi sembra manchi qui.Mi rendo conto che la realtà anche esterna sia oramai improntata al principio che "se non sei con me sei contro di me", ma avevo pensato che in un consesso tecnico (o che almeno dovrebbe esserlo) si puo' consigliare ma non imporre!Pero' ho notato una cosa che penso potrebbe risolvere questo problema, la maggior parte degli insulti, chissà come mai, parte sempre da lettori (o forse meglio dire provocatori) che tirano il sasso ma levano la mano non presentandosi mai in maniera personale ma esclusivamente nell'anonimato.Suggerisco quindi alla redazione di permettere la partecipazione esclusivamente previa registrazione e possibilmente NON in maniera anonima. Se questo e' "eretico", come penso sarà recepito dai santoni dell'insulto anonimo suggerisco almeno di permettere l'accesso in scrittura esclusivamente con pseudo registrati e non come attualmente in maniera anonima,in modo che la redazione possa se non altro eliminare dall'accesso chi invece di contribuire in maniera fattiva si preoccupa solamente di insultare chi vorrebbe uitilizzare questo strumento in maniera profiqua.grazieLorenzo W. Poli
    • Anonimo scrive:
      Re: Assunzione di responsabilità
      - Scritto da: Lorenzo W. Poli
      Concordo pienamente con Gianpaolo, il tono e
      i contenuti dei messaggi dei lettori sono
      troppo simili alle argomentazioni talebane o
      del cristianesimo del primo millennio!generalizziamo a gogo?
      Chiunque si permetta di usare un prodotto
      microsoft viene subito tacciato di eretico
      (oltre che di stupido) dall'equivalente dei
      "talebani informatici" il cui dogma
      sostanziale e' "o fai come dico io o sei da
      insultare"!!Noto con piacere che fingi di non vedere gli insulti che volano in direzione opposta (e che non giustificano i primi). OK: hai chiarito da che parte stai.
      Pero' ho notato una cosa che penso potrebbe
      risolvere questo problema, la maggior parte
      degli insulti, chissà come mai, parte sempre
      da lettori (o forse meglio dire provocatori)
      che tirano il sasso ma levano la mano non
      presentandosi mai in maniera personale ma
      esclusivamente nell'anonimato.vero
      Suggerisco quindi alla redazione di
      permettere la partecipazione esclusivamente
      previa registrazione e possibilmente NON in
      maniera anonima. D'accordissimo. Peccato che tu stesso manchi di coerenza, visto che risulti "non registrato"
      uitilizzare questo strumento in maniera
      profiqua.in maniera che?
      Lorenzo W. Poli(forse)
      • Anonimo scrive:
        Re: Assunzione di responsabilità
        in realtà io ho firmato il mio post con il mio nome! piu' coerente di cosi'!inoltre sono registrato,ma non avevo con me i dati per risultare anche a te registrato
    • Anonimo scrive:
      Re: Assunzione di responsabilità
      - Scritto da: Lorenzo W. Poli
      maniera anonima. Se questo e' "eretico",
      come penso sarà recepito dai santoni
      dell'insulto anonimo suggerisco almeno di
      permettere l'accesso in scrittura
      esclusivamente con pseudo registrati e non
      come attualmente in maniera anonima,in modo
      che la redazione possa se non altro
      eliminare dall'accesso chi invece di
      contribuire in maniera fattiva si preoccupa
      solamente di insultare chi vorrebbe
      uitilizzare questo strumento in maniera
      profiqua.
      grazie
      Lorenzo W. PoliEhm....cancello il cookie e mi riregistro appendendo al mio nome un carattere a caso.... cosa abbiamo risolto? ;)Credo che tu non abbia ancora capito come funziona la rete (e purtroppo come te molti altri)Un suggerimento, vivi e lascia vivere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Assunzione di responsabilità
        - Scritto da: nonloscrivosonoparanoico
        - Scritto da: Lorenzo W. Poli
        Ehm....cancello il cookie e mi riregistro
        appendendo al mio nome un carattere a
        caso.... cosa abbiamo risolto? ;)Si certo ha ragione ;) Guarda me: i campi nome e cognome del mio profilo sono perfettamente compilati.
        Credo che tu non abbia ancora capito come
        funziona la rete (e purtroppo come te molti
        altri)Sono daccordo.
        Un suggerimento, vivi e lascia vivere.Anche da parte mia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Assunzione di responsabilità
      - Scritto da: Lorenzo W. Poli
      Concordo pienamente con Gianpaolo, il tono e
      i contenuti dei messaggi dei lettori sono
      troppo simili alle argomentazioni talebane o
      del cristianesimo del primo millennio!
      Ognuno ha pienamwente il diritto di
      esprimere delle "opinioni" ma troppo spesso
      ho letto degli insulti, delle prese di
      posizione assolutistiche e tremendamente
      "rivelate" per rimanere nella comparazione
      storico-religiosa.Si anch'io da parte di entrambi... E allora ? Al rogo ??? Ma chi e' di idee medievali qui Chi deve essere bruciato o chi vuole bruciare ???
      Lo strumento del forum dovrebbe a mio avviso
      essere un momento di accrescimento in cui,Hai detto bene "a tuo avviso": per altri il forum potrebbe essere qualcos'altro: qualcosa con cui sfogarsi, andare a sparare un po' di catzate, un posto in cui scrivere cose fantasione; non per tutti e' la stessa cosa.
      condividendo esperienze (e ben sa chi lavora
      in questo settore come sia complesso testare
      anche solo il 20% di quello che appare sul
      mercato), al fine di minimizzare i costi
      (intesi come tempo perso e moneta sborsata)
      del proprio aggiornamento.Percio' dovrebbe essere un bene il fatto che ci sia gente che spara a zero su prodotti scadenti.
      Invece ci si trova a scorrere decine di
      messaggi stupidi e pieni di insulti verso
      chiunque non sia "up to date" con i dogmi
      informatici di una minoranza (sia pure in
      crescita, essa non rappresenta neppure il
      10% dell'utenza professionale!).Parli degli utenti windows che hanno conoscenze a livello professionale vero: si sono daccordo 10%.
      Chiunque si permetta di usare un prodotto
      microsoft viene subito tacciato di eretico
      (oltre che di stupido) dall'equivalente dei
      "talebani informatici" il cui dogma
      sostanziale e' "o fai come dico io o sei da
      insultare"!!Naturalmente vale anche il contrario: chiunque denigri la bassa qualita' tecnica dei prodotti M$ viene tacciato di eretico (oltre che di stupido) dall'equivalente dei "talebani informatici" il cui dogma sostanziale e' "o fai come dico io o sei da insultare"!!
      Io penso che ognuno debba poter esprimere le
      proprie opinioni che al massimo possono
      essere ribattute in maniera civile e
      comunque con quella sostanziale visione di
      rispetto delle opinioni altrui che mi sembra
      manchi qui.Si, anche da parte tua, visto quello che dai per scontato nelle frasi sopra.
      Mi rendo conto che la realtà anche esterna
      sia oramai improntata al principio che "se
      non sei con me sei contro di me", ma avevo
      pensato che in un consesso tecnico (o che
      almeno dovrebbe esserlo) si puo' consigliare
      ma non imporre!Magari lo facesse la M$ !!! Potrei ancora passare i file in .ps agli amici.
      Pero' ho notato una cosa che penso potrebbe
      risolvere questo problema, la maggior parte
      degli insulti, chissà come mai, parte sempre
      da lettori (o forse meglio dire provocatori)
      che tirano il sasso ma levano la mano non
      presentandosi mai in maniera personale ma
      esclusivamente nell'anonimato.
      Suggerisco quindi alla redazione di
      permettere la partecipazione esclusivamente
      previa registrazione e possibilmente NON in
      maniera anonima. Se questo e' "eretico",
      come penso sarà recepito dai santoni
      dell'insulto anonimo suggerisco almeno di
      permettere l'accesso in scrittura
      esclusivamente con pseudo registrati e non
      come attualmente in maniera anonima,in modo
      che la redazione possa se non altro
      eliminare dall'accesso chi invece di
      contribuire in maniera fattiva si preoccupa
      solamente di insultare chi vorrebbe
      uitilizzare questo strumento in maniera
      profiqua.Secondo me sarebbe invece assolutamente inutile: a meno che P.I. non volesse copia dei documenti o cazzte simili.E questo allontanerebbe gli utenti occasionali, e senza utenti occasioniali niente utenti stabili.
      • Anonimo scrive:
        Re: Assunzione di responsabilità
        - Scritto da: GrayLord

        Lo strumento del forum dovrebbe a mio

        avviso

        essere un momento di accrescimento in cui,
        Hai detto bene "a tuo avviso": per altri il
        forum potrebbe essere qualcos'altro:
        qualcosa con cui sfogarsi, andare a sparare
        un po' di catzate, un posto in cui scrivere
        cose fantasione; non per tutti e' la stessa
        cosa.GrayLord, ma scherziamo????I forum devono servire a qualcosa, sennò che ci stanno a fare?Poiché tutti possono intervenire su tutto, se non c'è un minimo di ordine (cioè se si sparano ca%%ate, se ci si sfoga o se si scrivono cose "fantasiose"), ci ritroviamo con centinaia di msg non attinenti al tema e per di più inutili.Ognuno può dire ciò che vuole e, se riesce ad argomentare con un minimo di lucidità, avrà dato un contributo positivo alla discussione. Se invece inizia a sfogare i suoi bollori repressi, i forum diventeranno soltanto inutili luoghi di caciara e di disinformazione... E allora sarà proprio il momento di chiuderli.mARCOs
    • Anonimo scrive:
      Re: Assunzione di responsabilità
      bum bun bun bum, zum bun bum zun zubun zubun zubum.ulla allah allah sciababa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Assunzione di responsabilità
        - Scritto da: Isabella
        bum bun bun bum, zum bun bum zun zubun zubun
        zubum.ulla allah allah sciababa.urca, funziona! sta cominciando a piovere!
    • Anonimo scrive:
      Re: correttore di word
      - Scritto da: Lorenzo W. Poli...blabla...
      contribuire in maniera fattiva si preoccupa
      solamente di insultare chi vorrebbe
      uitilizzare questo strumento in maniera
      profiqua.
      grazie
      Lorenzo W. Poliue' bil gheits cosa scrivi con il correttore di word? non lo sai che proficua si scrive con la "c"?
  • Anonimo scrive:
    Re: Hai torto tu
    Ecco che dai l'esempio di un post senza senso, cosa vuol dire la tua risposta? hai intuito che a me non piace la complessità della vita?Provo a spiegarti meglio: a qualcuno non piace o non ha tempo di leggere opinioni non tecniche o guerre di religioni quindi utilizza altri forum per lui più interessanti. A chi interessa fare discorsi "più filosofici" allora vanno bene i forum di PI. Forse sei tu che non accetti la complessità della vita se non capisci e soprattutto accetti questo, non siamo tutti uguali, ad ognuno il suo forum.Spero di essere stato più chiaro.
  • Anonimo scrive:
    Non sara' falso ma e' parecchio fasullo
    Sia il post sia la risposta sanno di fasullo (non di falso), di teatrino.Non ti vanno i commenti? non leggerli.Poi punto informatico con quel barbaro (nel senso di grezzo) sistema di censura hanno contribuito allo stato attuale.Se con la completa liberta' arrivano tanti deficenti ma qualche intelligente, con un 'laccio' stupido e grezzo rimangono solo i cretini, che avendo come scopo quello di sparare cavolate non si fanno problemi.
  • Anonimo scrive:
    libertà non è star sopra un albero
    cantava uno che aggiungeva"libertà è partecipazione".E se in mezzo a questo marasma di esseri (+o-)umani liberi qualcuno spara cazzate, beh, poco male.In sostanza Giampà, va pure sul tuo alberello a fare il dittatorino del tuo Stato Libero di Bananas in cui parla chi dici tu per dire quello che vuoi tu...io preferisco il lezzo della plebe
  • Anonimo scrive:
    Onesto...
    Scrive G.B.:"Ora però non mi va più di leggere articoli scritti per certa gente. Se questi sono i vostri lettori, allora io non sarò più tra questi."in effetti anche io... stamattina dal giornalaio ho visto che un mio ex compagno di scuola (che mi e' sempre stato antipatico) ha comprato il mio stesso quotidiano... e' inammisibile, e anche se lo leggo da 12 anni... beh da domani cambio... non posso leggere le cose che legge quel tipo...e poi, ho scoperto che diverse trasmissioni televisive che guardo con piacere vengono viste da alcuni amici della mia ragazza. Le trasmissioni sono belle ma loro non le capiscono... ho deciso che non le guardo piu'!Quando frequentavo l'universita' c'era un bellissimo corso, che seguivo con piacere, poi ho scoperto che insieme a me c'erno un perl po' di cazzoni... non l'ho seguito piu' (ho dovuto rifare l'esame 2 volte, ma ne e' valsa la pena)per questi motivi... ora sono solo, non vedo tv, non leggo libri, non leggo giornali, non ascolto radio non frequento nessuno (tutti hanno almeno un parente o un amico che secondo me e' stupido), non mi vesto (qualche idiota potrebbe avere i miei stessi vestiti e non lo sopporterei)... e da oggi ho deciso: NON MANGIO PIU'!!!sai quante persone stupide ci sono che potrebbero mangiare le stesse cose che mangio io? e come posso continuare a vivere sapendo che ci sono persone idiote che come me "vivono"... muoio... spero solo a questo punto che se c'e' un dio... non mi sia antipatico...:))
    • Anonimo scrive:
      Re: Onesto...
      ahem... forse non hai notato le faccine a fine messaggio... volevo solo ironizzare portando agli estremi quanto detto da GB.cmq grazie... PS:lullaby... mi viene in mente una bellisima canzone dei cure: per fortuna non mi sei antipatico altrimenti avrei buttato tutti i cd dei cure :)))(ovviamente scherzo... non lo farei mai :) al piu' potrei rivenderli :) )
      • Anonimo scrive:
        Re: Onesto...
        girl, pls...;-*
        • Anonimo scrive:
          Re: Onesto...
          - Scritto da: lullaby
          girl, pls...;-*ops... sorry... certo un nick come lullaby... ci portevo pensare... mhhh quindi sono stupido... mi detesto da solo... a questo punto per seguire G.B: come mi dissocio da me stesso? come non incontrami ogni mattina? :)vabbe' torno ai make & configure...
    • Anonimo scrive:
      Re: Onesto...
      Nulla dire la risposta è MITICA....degna dello ZELIG sei stato veramente forte :-))))
  • Anonimo scrive:
    ha ragione Gianpaolo
    Concordo pienamente con la lettera. I contenuti del forum sono spesso molto offensivi. Chiedo che i forum venghino eliminato o moderati.Cordiali Saluti, Marco Rizzi
    • Anonimo scrive:
      Re: ha ragione il rag. Filini
      - Scritto da: Marco Rizzi
      offensivi. Chiedo che i forum venghino
      eliminato o moderati.venghino?"Fantocci, batti!" "Ma scusi, rag.Filini, mi dà del tu?" "No, no, batti lei!" "Ah, beh, aloora..." e io chiedo che i fascisti vadino a squola
    • Anonimo scrive:
      Re: ha ragione Gianpaolo
      - Scritto da: Marco Rizzi
      Concordo pienamente con la lettera. I
      contenuti del forum sono spesso molto
      offensivi. Chiedo che i forum venghino
      eliminato o moderati.Forse non te ne sei accorto, ma i forum sono già moderati
    • Anonimo scrive:
      Re: ha ragione Gianpaolo
      - Scritto da: Marco Rizzi
      Concordo pienamente con la lettera. I
      contenuti del forum sono spesso molto
      offensivi. Chiedo che i forum venghino
      eliminato o moderati.E in base a cosa i forum **vengherebbero** moderati?Giampaolo Bellative si lamenta non tanto degli insulti ma della qualità (a suo parere bassa) degli interventi, cioè del fatto che le persone talvolta non abbiano neanche un minimo di capacità critica e che siano sottosviluppate (parole sue!).mARCOs
  • Anonimo scrive:
    schifata - innamorata - appasisonata
    Ho letto e riletto sia la mail di Giampaolo sia la risposta di Paolo.Vorrei che non si sputasse in faccia ai contenuti ottimi che questa rivista mostra nei suoi articoli, spunti interessanti per una quotidianita' fatta dalla rete e per la rete, solo e soltanto perche' sui forum molte volte i commenti sono espressione di un piccolo gruppo accanito che non rappresenta di certo la totalita' dei lettori di P.I.Tante volte da un buon commento ad una notizia data in prima pagina, nel forum si e' arrivati a travisare totalmente, ma, leggendo tra le righe di alcuni commenti, certe volte ho trovato dei validi spunti di riflessione su argomenti magari che avevo sottovalutato o al contrario, sopravalutato.Ribadisco P.I. e la liberta' che la redazione lascia agli utenti nei forum, e' quella espressione di liberta' che ognuno di noi cerca.Non penso che per un forum negativo, insultante o politico possa rovinare una reputazione eccellente che Punto Informatico ha conquistato negli anni, pagandone il prezzo in certi casi di esser citata in Tribunale da gente che non conosce le parole come Rispetto, Privacy e "Cortesia".Confermo la mia passione per le notizie, i commenti e gli approfondimenti che ha la struttura del giornale on line; aborro certi commenti sui forum, ma che cmq trovo interessante leggere:))))Un cordiale saluto a tutti
  • Anonimo scrive:
    Reazione: scrivi anche tu!
    Ciao a tutti,premetto che leggo Punto Informatico da un annetto. Come molti lettori tutti giorni al mattino. Quando gli ultimi virus (Nimda, ecc) hanno colpito le aziende, l'informazione di P.I. e' stato di grande e tempestivo aiuto. Non ci rincerei piu'.Nel merito. Trovo che la risposta del direttore sia convincente: i commenti sono un valido strumento di interazione. Personalmente a volte li leggo, come divagazione, trovo simpatico e stimolante il box all'interno dell'articolo.Mi sono sinceramente chiesto in passato come mai la gran parte dei commenti lasciati abbiano toni "forti". In effetti i commenti di solito cozzano un po' col tenore dell'articolo.Allo stesso modo penso che certi giudizi sui commenti siano eccessivi, rancorosi come cio' a cui vogliono rispondere.Soprattutto pero' penso che se non mi paciono i commenti che trovo sul sito, perche' non ne invio qualcono io? Non per far la morale ad altri lettori, ma per esprimere le idee che mi sembrano piu' utili. Concludendo: P.I. mette a disposizione uno strumento utile, sta a noi utilizzarlo al meglio. Scriviamo messaggi utili e, se lo sono davvero, altri ci risponderanno e leggeremo tutti felici e contenti ...ciao a tuttiserenita' e buon lavoroant
  • Anonimo scrive:
    Proposta
    Effettivamente la concentrazione di cazzate nei commenti alle notizie è spesso piuttosto alta. Ed in questo si potrebbe dare ragione a Giampaolo, il quale decide di non leggere più PI come quello che si taglia le palle per fare un dispetto alla moglie... La mia proposta è quella di concentrare tutte le cazzate che abbiamo voglia di scrivere su questo forum ed commentare le altre notizie solo quando abbiamo qualcosa di interessante da dire. Forse Giampaolo così si pentirà di aver scritto la madre di tutte le cazzate e la prossima volta leggera le notizie semplicemente ignorando i commenti.
  • Anonimo scrive:
    tempo da perdere
    Secondo me Gianpaolo, quando hai scritto la tua lettera eri in un momento di scazzo: hai presente quando si vuole dire tutto e il contrario tutto? "forse una volta ero così anch'io, ma ora non più e quindi non voglio più leggere commenti".Ho una soluzione per te: non cliccare nel quadratino dei commenti... vedrai che le cose miglioreranno, e di molto!La prossima volta che non sai cosa fare, potresti scrivere una bella poesia alla tua mororsa.Ciao bello ;)
  • Anonimo scrive:
    E' la libertà di espressione??
    Caro Gianpaolo,ho letto il tuo articolo e devo dire che non sono molto daccordo con te...Abbiamo lottato per anni per la libertà di espressione di qualsiasi persona e ancora lottiamo (Afganistan insegna...)Libertà oramai è divenuta una parola abbastanza inflazionata... Inoltre le espressioni più "colorite" dei lettori vengono segnalate da P.I.Ma la cosa più importante è che ci siano i commenti!!! del resto oggi come oggi qualsiasi giornale che compriamo, qualsiasi persona con cui parliamo hanno delle idee che oggettivamente possono essere diverse dalle nostre...ma la cosa fondamentale è conoscere tutte le idee.Il momento in cui ascolteremo una sola opinione sarà veramente preoccupante... E' li sarò proprio io a scrivere lettere per la libertà di informazione...Per concludere io non condivido le tue idee...ma sarei pronto a lottare per farle rispettare...bye hopes
    • Anonimo scrive:
      Re: E' la libertà di espressione?? e la morosa?
      - Scritto da: hopes
      Abbiamo lottato per anni per la libertà di
      espressione di qualsiasi persona e ancora
      lottiamo (Afganistan insegna...)chi ha lottato per cosa? ma ti rendi conto di quello che scrivi? secondo te "lottiamo" in Afganistan per la libertà di espressione?bel discorso in teoria, il riferimento alla realtà invece dimostra che proprio non ci siamo, scopiazziamo qua e là qualche bel pensierino, ci appiccichiamo sopra una bandiera a stelle e strisce e crediamo di essere "i buoni"....in de leeeend ov de friiiii.......anche te, va a scrivere le poesie alla morosa che è meglio
      • Anonimo scrive:
        Re: E' la libertà di espressione?? e la morosa?


        Abbiamo lottato per anni per la libertà di

        espressione di qualsiasi persona e ancora

        lottiamo (Afganistan insegna...)
        chi ha lottato per cosa? ma ti rendi conto
        di quello che scrivi? secondo te "lottiamo"
        in Afganistan per la libertà di espressione?
        bel discorso in teoria, il riferimento alla
        realtà invece dimostra che proprio non ci
        siamo, scopiazziamo qua e là qualche bel
        pensierino, ci appiccichiamo sopra una
        bandiera a stelle e strisce e crediamo di
        essere "i buoni".
        ...in de leeeend ov de friiiii.......
        anche te, va a scrivere le poesie alla
        morosa che è megliodisclaimer: non sono americaneggiante!!!prima di tutto il bel pensierino non l'ho scopiazzato da nessuna parte ma l'ho scritto personalmente... Escludendo il comportamento degli italiani in questa guerra dato che come al solito siamo i soliti codardi che arriviamo sempre ultimi!!!comunque questa parte la scopiazzo veramente ma guardala...Ora chiudo il thread perchè stiamo diventando OTLa seguente lista offre solo un elenco abbreviato delle situazioni infernaliche le donne Afghane sono costrette a vivere sotto i Talibani e non puòriflettere pienamente le privazioni e le sofferenze delle donne. I talibanitrattano le donne peggio degli animali. Infatti , anche se i Talibanidichiarano illegale tenere uccelli e animali in gabbia, essi imprigionano ledonne afghane entro le quattro mura delle loro case. Le donne non hannoimportanza agli occhi dei talibani se non per fare bambini, soddisfare ibisogni sessuali degli uomini o fare i lavori domestici. I fondamentalistiJehadi come Gulbbudin Hekmatyar, Rabbani, Masood, Sayyaf , Khalili, Akbari,Mazari e i loro criminali Dostum hanno commesso i peggiori crimini contro ledonne Afghane. e poichè sempre più aree vengono sotto il controllo deitalibani, anche se il numero delle violenze e dei crimini perpetrate controle donne diminuisce, le restrizioni dei talibani - paragonabili a quelle delMedio Evo - continueranno a uccidere lo spirito della nostra genteprivandoci dell'esistenza umana. Noi considerairmao i talibani più colpevolie ignoranti dei Jehadis. Secondo il nostro popolo, 'i Jehadis ci stavanouccidendo con fucili e spade ma i Talibani ci stanno uccidendo col cotone'.Le restrizioni e i maltrattamenti dei Talibani verso le donne includono:1. Completo divieto per le donne di lavorare fuori di casa, il che valeanche per insegnanti , ingegneri e la maggior parte dei professionisti. Soloalcune donne medico e infermiere hanno il permesso di lavorare in alcuniospedali a Kabul.2. Completo divieto per le donne di attività fuori della casa se nonaccompagante da un mahram (parente stretto come un padre, un fratello o unmarito)3. divieto per le donne dii trattare con negozianti maschi.4. Divieto per le donne di essere trattate da dottori maschi.5. Divieto per le donne di studiare in scuole, universtià o altreistituzioni educative (I Talibani hanno convertito le scuole per ragazze inseminari religiosi)6. Obbligo per le donne di indossare un lungo velo (Burqa) che le copre dacapo a piedi.7. Sono previsti frustate , botte e vilenza verbale per le donne non vestitesecondo le regole Talibane o per le donne non accompagante da un mahram.8. Frustate in pubblico per le donne che non hanno le caviglie coperte.9. Lapidazione pubblica per le donne accusate di avere relazioni sessuali aldi fuori del matrimonio. ( Un mumero di amanti sono stati lapidati a morteper questa regola)10. Divieto di uso di cosmetici. ( A molte donne con unghie dipinte sonostate tagliate le dita)11. Divieto per le donne di parlare o di dare la mano a uomini non mahram.12. Divieto per le donne di ridere ad alta voce. (Nessun staniero dovrebbesentire la voce di una donna)13. Divieto per le donne di portare tacchi alti perchè produce suono quandocamminano ( Un uomo non deve sentire i passi di una donna)14. Divieto per le donne di andare in taxi senza un mahram15. Divieto per le donne di essere presenti in radio, televisione, oincontri pubblici di qualsiasi tipo.16. Divieto per le donne di praticare sport o di entrare in un centrosportivo o in un club.17. Divieto per le donne di andare in bicicletta o motocicletta anche se conil mahram18. Divieto per le donne di indossare vestiti colorati vivaci. In terminiTalibani questi sono colori 'sessualmente attraenti'19. Divieto per le donne di incontrarsi in occasioni di festa o per scopiricreativi.20. Divieto per le donne di lavare i vestiti vicino a fiumi o in luoghipubblici.21. Modificazione di tutti i nomi di luogo incluso la parola 'donna'. Peresempio, i 'giardini per donne' sono stati chiamati 'giardini di primavera'.22. Divieto per le donne di apparire sui balconi dei loro appartamenti ocase.23. Pittura obbligatoria di tutte le finestre cosicchè le donne non possanoessere viste da fuori delle loro case.24. Divieto per i sarti maschili di prendere misure per le donne o cucirevestiti femminili.25. Divieto di bagni pubblici femminili26. Divieto per uomini e donne di viaggiare sugli stessi bus. I bus pubblicisono ora stati nominati 'solo per uomini' o 'solo per donne'27. Divieto di pantaloni larghi anche sotto un burqa.28. Divieto per le donne di fotografare o filmare.29. Divieto di fare foto di donne per giornali e libri o di appenderle sullepareti delle case e dei negozi.A parte queste restrizioni sulle donne, i Talibani hanno:- vietato di ascoltare musica sia agli uomini che alle donne.- vietato a tutti di guardare film , televisione e video- vietato di celebrare il capodanno (Nowroz) il 21 marzo. I Talibani hannoproclamato la festa non islamica.- hanno tolto il Giorno del Lavoro (1 maggio) perchè è considerata una festa'comunista'- hanno ordinato che tutti i nomi non islamici siano cambiati in nomiislamici- hanno obbligato i giovani afghani a tagliarsi i capelli- hanno ordinato a tutti di scegliere nomi islamici se i loro nomi non sonoislamici.- hanno ordinato che gli uomini indossino vestiti islamici come il cappello- hanno ordinato che gli uomini non si radino o non ornino le loro barbe cheinvece devono crescere lunghe per uscire da un nodo sotto il mento.- hanno ordinato che tutti seguano le preghiere nelle moschee cinque volteal giorno- hanno vietato di tenere piccioni e di giocare con uccelli considerandolonon islamico. Chi viola queste norme sarà imprigionato e gli uccelli uccisi.E' vietato anche far volare aquiloni.- hanno ordinato a tutti gli spettatori che incoraggiano gli sportivi dicantare 'allah-o-akbar' (Dio è grande) e di non applaudire- hanno vietato certi giochi come l'aquilone che è considerato non i
    • Anonimo scrive:
      Re: E' la libertà di espressione??
      la libertà di espressione insisto si ha quando ce ne si assume la responsabilità, l'anonimato non è libertà d espressione è solo un comodo modo per lanciare il sasso e non assumersene la responsabilità!Come ho già detto tutti hanno il diritto di esprimere le proprie idee, ma all'interno di un rispetto per le idee altrui o almeno assumentosene chiaramente la responsabilità
      • Anonimo scrive:
        Re: E' la libertà di espressione??
        - Scritto da: L.W.Poli
        la libertà di espressione insisto si ha
        quando ce ne si assume la responsabilità,
        l'anonimato non è libertà d espressione è
        solo un comodo modo per lanciare il sasso e
        non assumersene la responsabilità!
        Come ho già detto tutti hanno il diritto di
        esprimere le proprie idee, ma all'interno di
        un rispetto per le idee altrui o almeno
        assumentosene chiaramente la responsabilitàBè su questo sono daccordo con te... nel mio commento non parlavo mica di anonimato... io mi riferivo semplicemente al fatto che ogni persona deve conoscere tutte le facce di una medaglia per poter *scegliere* la sua linea... e se poi questa linea è in contrapposizione alla tua.... la rispetti ugualmente... cmq ottima la tua idea del registrare le persone...ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: E' la libertà di espressione??
          - Scritto da: hopes


          - Scritto da: L.W.Poli

          la libertà di espressione insisto si ha

          quando ce ne si assume la responsabilità,

          l'anonimato non è libertà d espressione è

          solo un comodo modo per lanciare il sasso
          e

          non assumersene la responsabilità!

          Come ho già detto tutti hanno il diritto
          di

          esprimere le proprie idee, ma all'interno
          di

          un rispetto per le idee altrui o almeno

          assumentosene chiaramente la
          responsabilità

          Bè su questo sono daccordo con te... nel mio
          commento non parlavo mica di anonimato... io
          mi riferivo semplicemente al fatto che ogni
          persona deve conoscere tutte le facce di una
          medaglia per poter *scegliere* la sua
          linea...
          e se poi questa linea è in contrapposizione
          alla tua.... la rispetti ugualmente...
          cmq ottima la tua idea del registrare le
          persone...così ottima che tu non sei registrato....

          ciao
  • Anonimo scrive:
    Ha ragione!
    Io non leggo più i commenti da un po' di tempo. Però nell'articolo qualche volta mi ritrovo delle cose disgustose in quelle tre righette con i titoli dei commenti.Perché non date la possibilità con un click di non vedere più il quadretto con i titoli dei commenti dentro l'articolo? Memorizzate la scelta in un cookie e buonanotte
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha ragione!
      - Scritto da: opzione
      Io non leggo più i commenti da un po' di
      tempo. Però nell'articolo qualche volta mi
      ritrovo delle cose disgustose in quelle tre
      righette con i titoli dei commenti.PI ha dei lettori davvero ipersensibili!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha ragione!
      Approvo alla grande questo commento !La maggior parte dei commenti sembrano scritti da adolescenti incapaci o minorati mentali. Il rapporto segnale/rumore e' bassissimo.Se proprio si vuole dare a qualsisi gonzo la possibilita' di parlare si deve dare anche la possibilita' di non ascoltare.
  • Anonimo scrive:
    P.I. BECCATO IN CASTAGNA...
    IL COMMENTO CON LA X CENSURATO PERCHE IN CONTRASTO CON LA POLICY...E ALLORA QUELLO WIND WIND TORTELLIN? LI CE'E PURE LA PUBBLICITA...EH EH EHCOMUNQUE FATELO SAPERE IN GIRO: IL CARBONCHIO LO PORTA LA BEFANCHIA.
    • Anonimo scrive:
      Re: P.I. BECCATO IN CASTAGNA...
      - Scritto da: MULLAHOMAR
      IL
      CARBONCHIO LO PORTA LA BEFANCHIA.Ne ho una migliore: l'antracite causa il carbone.
  • Anonimo scrive:
    Caro Giampaolo....
    ... la penso come te, su quasi tutto!Mi presento prima di tutto, mi chiamo Daniele e sono un IT consultant di Genova. Da 4 anni ormai la prima cosa che faccio quando accendo il PC la mattina e ho a disposizione una connessione e' leggere P.I. e ti garantisco che ormai leggo solo gli articoli e non piu' le bacheche che ormai sembrano infestate da individui la cui intelligenza (per non dire appartenenza alla razza umana) mi pare fortemente dubbia.Non voglio entrare nel merito di questo (e ti garantisco che non basterebbe un numero dedicato di P.I. a farlo...) ma voglio solo dire una cosa: si puo' leggere P.I. e vivere felici contemporaneamente :-). Basta ignorare quello che non e' notizia, far finta cche quel riquadro sulla sinistra (che sostituirei con un bel link anziche' un estratto delle ultime opinioni) non esista.P.I. e' troppo utile come fonte di informazione per ignorarlo completamente (specialmente nel mondo IT), e farlo per non avere a che fare con 4 minorati mentali che nessuno ti obbliga a leggere e' stupido(a mio odo di vedere). Lascia che si scannino e scrivano le loro kazzate (gia, perche' nel loro vocabolario non esistono piu' le c...) senza che queste influiscano minimamente sul tuo modo di pensare e giudicare la professionalita' di chi scrive gli articoli...Ti garantisco che funziona e penso sia l'unico modo per distinguersi da quella feccia.con stimaDaniele
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro Giampaolo....
      Poco fa ho consigliato ad Alien una camomilla, ma dopo la tua, mi sento di comprargli un lanciafiamme...
  • Anonimo scrive:
    Tu sei uno di quelli che mangia le pietre!
    Io sono uno di quelli che in quanto a P.R. non e' un grande attuatore, pero' non mi permetto di giudicare le persone che scelgono di fare e comportarsi in maniera diversa da me.Tu parli dall'alto di un piedistallo che ti sei costruito solo per te credi che l'informatica sia tutta nelle tue mani?ridimensionati anche perche cosa dovrei dire io allora quando al mattino arrivo a lavoro e mi ritrovo a leggere lettere come la tua?Patetico che ci sia chi ha bisogno di rendersi visibile alle persone facendo della polemica che mi sta' facendo perdere tempo per rispondergli, e poi quelli sottosviluppati sono gli altri!Vai scrivi un'altra mail come questa tu si che hai argomentazioni interessanti!
  • Anonimo scrive:
    POVERO COCCO DI MAMMA
    libero arbitrio puoi leggere l'articolo e non leggere i commenti .......basta che NON clicchi dove c'è scritto commenti dei lettoripui discuterne sul TUO nius grup da TE moderatodove decidi TU chi fare parlare ...!!!!!!!!P.S.la madre dei cretini è sempre in cinta
    • Anonimo scrive:
      Re: POVERO COCCO DI MAMMA

      P.S.
      la madre dei cretini è sempre in cintaAnche quella degli analfabeti.
      • Anonimo scrive:
        Re: POVERO COCCO DI MAMMA
        - Scritto da: Emanuele Polidoro

        P.S.

        la madre dei cretini è sempre in cinta

        Anche quella degli analfabeti.Perchè non hai segnalato anche nius grupche si scrive news groupso il subconscio dell'intellligggentone che in te ha intuito che storpiare le parole può essereun modo per essere ironici ...... se non l'hai capita ti mando un disegnino ...:^)
    • Anonimo scrive:
      Re: POVERO COCCO DI MAMMA


      P.S.
      la madre dei cretini è sempre in cinta
      e perchè allora non in tanga?
    • Anonimo scrive:
      Re: POVERO COCCO DI MAMMA
      Porc.!!Ma possibile che ogni volta che voglio fare un' osservazione intelligente qualcuno la fa prima di me ??
    • Anonimo scrive:
      Re: POVERO COCCO DI MAMMA
      - Scritto da: Pino Pallino
      P.S.
      la madre dei cretini è sempre in cintaprobabilmente giampaolo bellavite si e' scordato degli ignoranti analfabeti! e' una tristezza leggere certe frasi!!!_Rana_
      • Anonimo scrive:
        Re: POVERO COCCO DI MAMMA
        - Scritto da: _Rana_


        - Scritto da: Pino Pallino

        P.S.

        la madre dei cretini è sempre in cinta

        probabilmente giampaolo bellavite si e'
        scordato degli ignoranti analfabeti! e' una
        tristezza leggere certe frasi!!!

        _Rana_Mi spiace anche per te POVERO COCCO DI MAMMA IIIla risposta è la stessa Emanuele Polidoro (POVERO COCCO DI MAMMA II)e se non mi credete ..... (che l'abbia scritto apposta)... felice di aver portato due illustri "accademici"di cotanta scenza a leggere e discutere .......al mio livello ignorante e plebeo:^)P.S.".... e noi sotto il tuo piede muti e zitti ....e puoi schiacciare quanto vuoi ..."libera interpretazione di un brano dal film "Non ci resta che piangere"con Benigni e Troisi ...dalla lettera al Savonarola
        • Anonimo scrive:
          Re: POVERO COCCO DI MAMMA
          - Scritto da: Pino Pallino
          Mi spiace anche per te POVERO COCCO DI MAMMA
          IIIEcco un'altra dimostrazione di quanto i forum possano essere inutili. Pino Pallino, ci sono tanti altri bei passatempi (mai pensato al giardinaggio?), perché non butti via il PC e non ti dedichi a quelli?Di sicuro avrai più successo.
          e se non mi credete .....
          (che l'abbia scritto apposta)...Sì, vabbe'!Utenti del forum, facciamo una colletta per regalare una zappa a questo povero stolto!mARCOs.
        • Anonimo scrive:
          Re: POVERO COCCO DI MAMMA
          - Scritto da: Pino Pallino
          Mi spiace anche per te POVERO COCCO DI MAMMA
          IIIe io dico: "POVERA MAMMA TUA"! Che sofferenza partorirti e poi sopportarti!!!_Rana_
          • Anonimo scrive:
            Re: POVERO COCCO DRILLO
            visto che ti è venuto da piangerere a leggere
            in cintae non ti sei sognato mininimamente di commentare il resto del messaggio ...che poteva suscitare ben altre reazioni(come mai attento alla forma e non ai contenuti ?)sono lacrime di COCCO BRILLO (sbaliato spaliato sbagliato apposta)
          • Anonimo scrive:
            Re: POVERO COCCO DRILLO
            - Scritto da: Pino Pallino
            non ti sei sognato mininimamente
            di commentare il resto del messaggio ...
            che poteva suscitare ben altre reazioniperché tu, come altri pecoroni in questo forum, avete capito ben poco del messaggio di Giampaolo Bellavite.E' chiaro che basta non leggere il forum per non esserne più infastiditi.Ma se ci sono troppi subnormali tra quelli che intervengono nelle discussioni (e questi sono ovviamente lettori di PI), allora c'è il rischio che gli articoli vengano prima o poi scritti per tali persone (cioè considerando il loro livello culturale, le loro idee, ecc).Tutto qui._Rana_
          • Anonimo scrive:
            Re: POVERO COCCO DRILLO
            - Scritto da: _Rana_


            - Scritto da: Pino Pallino

            non ti sei sognato mininimamente

            di commentare il resto del messaggio ...

            che poteva suscitare ben altre reazioni

            perché tu, come altri pecoroni in questo
            forum, avete capito ben poco del messaggio
            di Giampaolo Bellavite.

            E' chiaro che basta non leggere il forum per
            non esserne più infastiditi.

            Ma se ci sono troppi subnormali tra quelli
            che intervengono nelle discussioni (e questi
            sono ovviamente lettori di PI), allora c'è
            il rischio che gli articoli vengano prima o
            poi scritti per tali persone (cioè
            considerando il loro livello culturale, le
            loro idee, ecc).

            Tutto qui.

            _Rana_Lo sai vero quale è il TUO livello CULTURALE?!!!!E' meno di uno di quelli che puliscono i cessi delle stazioni ferroviarie vita natural durante (ovviamente senza togliere nulla a quelli che lo fanno xchè costretti dalla fame).Bye from Alienps.E vedi di IMPICCARTI ance te, un CAPPIO è sempre disponibile.
          • Anonimo scrive:
            Re: POVERO COCCO DRILLO
            - Scritto da: alien


            - Scritto da: _Rana_





            - Scritto da: Pino Pallino


            non ti sei sognato mininimamente


            di commentare il resto del messaggio
            ...


            che poteva suscitare ben altre reazioni



            perché tu, come altri pecoroni in questo

            forum, avete capito ben poco del messaggio

            di Giampaolo Bellavite.



            E' chiaro che basta non leggere il forum
            per

            non esserne più infastiditi.



            Ma se ci sono troppi subnormali tra quelli

            che intervengono nelle discussioni (e
            questi

            sono ovviamente lettori di PI), allora c'è

            il rischio che gli articoli vengano prima
            o

            poi scritti per tali persone (cioè

            considerando il loro livello culturale, le

            loro idee, ecc).



            Tutto qui.



            _Rana_

            Lo sai vero quale è il TUO livello
            CULTURALE?!!!!
            E' meno di uno di quelli che puliscono i
            cessi delle stazioni ferroviarie vita
            natural durante (ovviamente senza togliere
            nulla a quelli che lo fanno xchè costretti
            dalla fame).
            Bye from Alien

            ps.
            E vedi di IMPICCARTI ance te, un CAPPIO è
            sempre disponibile.scusavolevo dire:.......anche te......
          • Anonimo scrive:
            Re: POVERO COCCO DRILLO
            - Scritto da: alienBene, mi aspettavo un intervento di questo genere.Gli interventi di questo forum dimostrano la fondatezza delle argomentazioni di Giampaolo Bellavite!Coraggio, Giampaolo, siamo (almeno) in due!!!_Rana_
  • Anonimo scrive:
    ECCO UNA COSA SERIA.LEGGETE E PARLATENE TUTTI
    HA RAGIONE IL SIGNOR.EGR. BELLALAVITE, ORMAI P.I. E' DIVENTATO UN RICETTACOLO OBBROBONDO DI RIFLUSSI PSEUDO DEMENZIALI CHE DENOTANO UNA FORTE COMPROMISSIONE ATEMATICA DELL'ITALIANO MEDIO.ORBENE NELL'AMBITO DELLE TEMATICHE CONCERNENTI LE PROBLEMATICO DI IMPLEMENTAZIONE E SVILUPPO DI PROCEDURE INFORMATICHE MI PREME SOTTOLINEARE IL SEGUENTE ASSIOMA: LO SAPETE CHI PORTA IL CARBONCHIO?LA BEFANCHIA.
  • Anonimo scrive:
    La soluzione è "uccidere" Alien
    E tutti i "suoi" Guerrieri.In questo modo i forum sarebbero frequentati da persone dotte e intelligenti, ripuliti da tutto lo sporco che c'è nel mondo.Disinfettati, .... se non sterili.
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione è
      Complimenti! propagandiamo la pulizia etnica, soprattutto in un periodo come questo...Povero di spirito e di contenuti...
      • Anonimo scrive:
        Re: La soluzione è
        - Scritto da: Wafer
        Complimenti! propagandiamo la pulizia
        etnica, soprattutto in un periodo come
        questo...

        Povero di spirito e di contenuti...si chiama ironia si chiama
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione è: Non offendiamo gli Alieni!
      Ottima, risposta davvero... Denota un'intelligenza aliena(TA)!!!! Almeno avessi avuto il coraggio di firmarti, anche con un nick inventato lì per lì... mah... Nano NanoC1P8- Scritto da: un vostro lettore
      E tutti i "suoi" Guerrieri.
      In questo modo i forum sarebbero frequentati
      da persone dotte e intelligenti, ripuliti da
      tutto lo sporco che c'è nel mondo.
      Disinfettati, .... se non sterili.
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione è
      Brutto PRETORIANO della malora.Uccidere Alien e i suoi GUERIERI??Mi fate ridere!!Non potete uccidere Alien come no siete riusciti ad uccidere LINUX razza di PARRUCCONI con la puzza sotto i naso.Sys Admin del cazzo che avete riempito mezzo mondo di SERVER bacati e bucati come un colabrodo.Proprio voi parlate!Invece Alien e i suoi GUERRIERI vedranno atraverso gli oblò galleggiare nello spazio tutt'attorno i vostri cadeveri e quelli del vostro padrone DRAGA.Chiunque voglia impedire ad altri di manifestare le proprie opinioni anche se espresse in linguaggio poco professionale o forbito da damerini, non ha imparato un cazzo dalla STORIA.Se la ripassi.bye from Alien- Scritto da: un vostro lettore
      E tutti i "suoi" Guerrieri.
      In questo modo i forum sarebbero frequentati
      da persone dotte e intelligenti, ripuliti da
      tutto lo sporco che c'è nel mondo.
      Disinfettati, .... se non sterili.
    • Anonimo scrive:
      La tua soluzione ficcatela dove dico io.
      - Scritto da: un vostro lettore
      E tutti i "suoi" Guerrieri.
      In questo modo i forum sarebbero frequentati
      da persone dotte e intelligenti, ripuliti da
      tutto lo sporco che c'è nel mondo.
      Disinfettati, .... se non sterili.Anche i nazisti sterminavano tutto cio' che non rientrava nei loro programmi.O che non corrispondeva ai loro canoni e gusti.O da cui avevano paura di essere sopraffatti. Ma non il coraggio di dirlo...Esattamente come te, che non ti firmi nemmeno con un nickname e non ti rendi conto che ti si potrebbe rintracciare anche fra un anno.Buffone.Anzi PARRUCCONE MASTERIZZATO.Alien ha una sua rispettabilissima dignita', ma solo per quelli che sanno andare oltre le parole. Evidentemente.Carlo S.
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione è
      - Scritto da: un vostro lettore
      E tutti i "suoi" Guerrieri.
      In questo modo i forum sarebbero frequentati
      da persone dotte e intelligenti, ripuliti da
      tutto lo sporco che c'è nel mondo.
      Disinfettati, .... se non sterili.Manco dirlo!Le damigelle dell'enterprise adorano il comandante Alien e gli sono profondamente vicine in questa tornata di sputtanamento gratuito.Ciao Alien sei tutti noi, tieni botto!!!:-)))
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione è
      Pare giunto il momento di rispondere al tuo attacco.Non so quale scuola tu abbia frequenti o abbia frequentato; non certo le mie.Sembri uscito dalle pagine del "Main Kampf" di quel famoso caporale coi baffetti fautore della pura razza di stampo Ariano.Sappi caro il mio Nazista, che i PRETORIANI della tua razza sono non i peggiori, ma tra i peggiori che circolano sul vostro misero Pianeta Terrestre.Gente come te che grida alla censura o alla pulizia se nè vista abbastanza e ce nè ancora sul vostro Pianeta di merda.Pronti a ghigliottinare simili, a dichiarare GUERRE di sterminio, a commettere genocidi, il seme che avete nei vostri neuroni è proprio quello dell' intoleranza.Fare una campagna su un giornale elettronico di Informatica solo perchè qualche PARRUCCONE MASTERIZZATO si sente offeso da qualche post "off-topic" o per qualche insulto che vola nella RETE delle RETI mi sembra eccessivo, tra l' altro quando si tratta di LINUX e del DRAGASACCOCCE DI REDMOND è semplicemente e GLOBALMENTE inevitabile che voli qualche insulto.Basta vedere le posizioni prese e le dichiarazioni fatte contro LINUX e contro l' OPEN SOURCE e contro le policy GPL da quei PARACULI MASTERIZZATI di luogotenenti del vostro PADRONE DRAGA (alias Bill Gates); basta questo, senza andare a scomodare le diverse filosofie che stanno dietro i diversi modi di fare e pensare SO/SW, per far infiammare la discussione; ECCHESSARAMMAI.Ringraziamo piuttosto che le dispute rimangono confinate dentro i post di PI.E' comunque dagli scontri, anche i più aspri che alla fine uscirà il meglio.Soccomberà il peggio (di sicuro il DRAGA e la sua banda di PRETORIANI sparsi per il Pianeta Terra come orde di infestanti e fastidiose cavallette voraci).Alien - Scritto da: un vostro lettore
      E tutti i "suoi" Guerrieri.
      In questo modo i forum sarebbero frequentati
      da persone dotte e intelligenti, ripuliti da
      tutto lo sporco che c'è nel mondo.
      Disinfettati, .... se non sterili.
  • Anonimo scrive:
    W la libertà d'espressione!
    Leggo P.I. da quando ho un computer, quindi da 4 anni, ed essendo un essere pensante di idee "liberal" trovo giusto sia leggere le notizie riportate sia i commenti dei lettori.Questa è libertà: libertà di conoscere,discernere e giudicare.In fondo l'unico vero grande potere è la Conoscenza... e P.I. ha notevolmente ampliato la mia. Grazie Punto Informatico!
  • Anonimo scrive:
    Se la liberta'..
    di espressione e la paura si mettersi in giocoti turba, forse e' meglio che tu , Giampaolo cominciad analizzare un po' meglio la tua posizione.Punto Informatico ha fatto aprire gli occhi a moltepersone, se questo ti fa paura io mi preoccuperei,per quanto riguarda i commenti, fatti un giro su slashdot.org,li ci sono commenti molto peggio di quelli che giranoqui, eppure e' il sito di news informatiche piu'letto al mondo! e piace proprio per questo, xche'tutti possono dire la loro, intelligentemente oppure no, ma questo accade anche al bar e sul tram...ciaoMauro
  • Anonimo scrive:
    dimentica di menzionare...
    il sig. Gianpaolo dimostra di non aver capito un tubo del vero problema qui.Come ho piu` volte detto, il Vero Problema Qui come in tanti altri posti non e` tanto la maleducazione MA la gente che vuole discutere per forza di cose che non conosce.Si parla di sistemi operativi, non ne sai un cazzo di sistemi operativi e non hai mai usato niente di diverso da uindous? Allora stai zitto!Invece no, parlano e regolarmente fanno inca%%are qualche linuxista.Poi cmq gli idioti e i fanatici ci sono da tutte le parti, ieri ho sentito persino che al raduno dei no-global qualcuno ha bruciato una bandiera usa...
  • Anonimo scrive:
    Stress da super-lavoro ???
    ... davvero mi dispiace quando leggo simili baggianate, penso che il problema sia dovuto a stress da super-lavoro o qualcosa del genere.In sincerità consiglio di farsi vedere da un dottore, magari una vacanza oppure un periodo di disintossicazione informatica gli possono servire ad accettare gli altri, ed accettare se stesso in un contesto sociale.Adesso mi vado a leggere la risposta che direttore, lettura che ho posticipato per non farmi influenzare nella stesura di questo mio schifossimo commento che mi fa schifo persino rileggere... ;-)))iL Lordo
  • Anonimo scrive:
    Sei un novellino ;-)
    A me sembri proprio un novellino: usi la rete dal 96 e non hai ancora imparato come funziona e come trarne beneficio senza farti "toccare" dalle cose inutili che ne fanno parte. Nella tua vita, come in quella di tutti, ci saranno cose che non ti piacciono.... e allora che fare, espatriare su marte, scavare un buco e ficcarci la zucca, oppure proseguire per la propria strada? Ed un'ultima cosa: dici di essere disgustato dai commenti dei "lettori", e poi chiedi una loro opinione sul tuo "articolo"? Ma ci fai...o ci sei?byebyemiciomicio Nefer
  • Anonimo scrive:
    conformismo totale?
    Certo che leggere, o non leggere una testata perchè qualcuno, o nessuno la legge è il massimo del conformismo, della alienazione forse.E se il lettore giudicasse ciò che è scritto senza tener conto dei commenti (io li apro molto, molto di rado...) dei lettori che chiama colleghi?
  • Anonimo scrive:
    WIND WIND TORTELLIN.....
    con sei uova di calljna mezzo kilo e sarcikka tante palle e prosciuttine gaunde e bone le bambine..wuokko wuokko bella a vite ohi vite ohi vite mie ohi coreee e kistukkore...
  • Anonimo scrive:
    Mah...
    ...trovo francamente offensiva, oltre che piagnona, la lettera del sig Giampaolo e anche discutibile la scelta di pubblicarla, anche se la risposta di Paolo De Andreis e' assolutamente condivisibile.Anche io leggo e seguo punto informatico dal 96 e a volte ho polemizzato con alcuni suoi editorialisti, altre volte con qualche lettore nei forum, altre volte, la maggior parte delle volte, ho letto con interesse e ho imparato cose nuove.Il forum e' liberta' e sinceramente da questo punto di vista la lettera del sig Giampaolo ha lo stesso valore FORMALE di un qualsiasi post di cazzeggio!!Se non si riesce a capire questo e' meglio in effetti astenersi dall'entrare in relazione con gli altri perche' evidentemente si soffre di un qualche complesso di inferiorita' o di superiorita'...Comq si soffre...ciao
  • Anonimo scrive:
    Una grande conquista

    Sono assolutamente daccordo con la risposta data. Quella realizzata da Punto Informatico è una piccola/grande rivoluzione. Ora non riuscirei ad immaginare questo quotidiano senza i forum, senza i commenti dei lettori. Ho applaudito quando hanno introdotto questa novità, una grande libertà di espressione. Immaginate cosa sarebbe la televisione se avessimo modo di intervenire al pari dei presentatori, se potessimo fruirne in modo attivo, se potessimo commentare ed esprimere le nostre idee senza possibilità di essere esclusi, censurati ? Se poi a volte questa grande libertà viene usata male, bè, coma già detto, di sicuro ne vale comunque la pena. W Punto Informatico ! :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Una grande conquista
      Sono d'accordo. La possibilità che viene data ai lettori di commentare le notizie (anche dissentendo, sfanculando e scherzando) è un vero indice di democrazia e libertà.Confrontate i commenti sui forum e le asettiche "lettere al giornale" dei quotidiani cartacei... quale delle due riflette l'essenza del paese?Quello che semmai rimprovero a PI è il non poter leggere tutto il thread di un messaggio, come minimo. Dover ricaricare ogni volta per ogni commento o risposta a commento è una cosa che ti straccia i coglioni dopo 4 pagine.Con buon pace dei banner... Perché non li inframmezzate ai commenti del thread, se proprio li volete piazzare?Vi voglio bene,deadbrain
  • Anonimo scrive:
    Non disperare...
    non si puo' abbandonare la lettura di punto informatico solo perche' c'e' qualche persona "superficiale".questa e' la mia opinione...ricorda che oltre alla minoranza rumorosa c'e' anche una maggioranza silenziosa e "accorta".Ciaooooo
  • Anonimo scrive:
    no alla politica ...
    ...pero' il sognor giampaolo esprime un certo disprezzo nella sua lettera per la sinistra; allora e' lui il primo a fare il politicante....dalla lettera si deduce chiaramente che l'egregio e' di destra/centro destra.ora mi chiedo, piuttosto che tirare in ballo i comunistelli, non potrebbe essere lui il primo a lasciare da parte cose che possono essere viste come insulti?non poteva dire semplicemente che lui non si ritrova d'accordo con i pensieri di sinistra perche' non crede agli atteggiamenti di sinistra?tanto visto che si e' gia espresso implicitamente ma chiaramente, poteva andare fino in fondo.diciamo pure che il signore non odia la politica, ma odia la politica che non sia la sua.io non sono di sinistra, e gli atteggiamenti ottusi sia di destra che di sinistra mi fanno un po ' pena.io credo di essere uan persona compiuta, non perfetta, che la pensa a modo suo.io penso di essere un individuo e non mi ritrovo completamente in nessun pensiero che non sia il mio.proprio per questa ragione, ogni volta che parlo non parlo per la destra o per la sinistra, ma parlo per me.non pretendo neppure che gli altri siano d'accordo se non su fatti oggettivi.dato che il mio pensiero e' solo mio e se assomiglia ad un altro non lo fa intenzionalmente, io credo che dato che il mio pensiero e' abbastanza unico, sia differente dal vostro e per questo vi manchi per avere uan idea generale delel cose; come penso di avere bisogno quasi di tutti i commenti che posso ricevere per avere uan idea il piu' chiara possibile di come la situazione si presenta.ùora, il fatto che no sia d'accordo non vuol dire che non abbia bisogno del commento altrui; vuol dire semplicemnete che quello che ho concluso fino a quel momento mi ha portato a quella strada.dato che le persone che sono ragionevoli non hanno idee fisse, io sono ben felice di cambiare idea anche 5 volte al giorno sulla stessa cosa.dato che da solo non potrei cambiare idea, io ho bisogno degli altri, con i loro insulti le loro idee politiche e perche' no,,, anche delle loro grezzate.ora io vorrei sapere perche', se le mie ragioni mi fanno credere la microsoft una cattiva azienda, non posso dirlo(per esempio,)o qualsiasi altra cosa che infastidisce l'egregio signore.forse il suddetto nega che dietro ad un concetto semplicemente e rozzamente espresso ci possano essere molte e intelligenti riflessioni che rimangono celate.no alla politica .... tutti siamo politici, perche' la politica puo' essere semplicemente la riduzione e la applicazione della etica .se uan persoan non e' un vegetale, crede in quello che la vita gli ha insegnato: se io credo che condividere sia un bene, allora io non sono comunista: semmai e' il comunista che si avvicina alla mia idea.ora, se uno passasse, leggesse il mio commento e deducesse da esso che appartengo ad uan schiera politica piuttosto che ad una altra, sbaglierebbe.e' ovvio che certe idee sono di un lato o dell'altro: non vuol dire che tutte le idee espresse da quella persona appartengano tutte a quel lato.io spero che nessuno sia cosi ottuso da fare il conteggio delle idee di destra e sinistra, per vedere a che schiera appartiene quell'individuo per dargli ragione o torto.tutto sommato, penso che la competenza sia una cosa fondamentale nella informatica.io darei credito piu' alla conoscenza delle persone che alla loro bandiera: questo non vuol dire che bisogna essere esperti di un campo per parlarne, perche' il buon senso risulta sempre essere una conoscenza di buon livello per tutto; si aspettino queste persone pero' di essere contraddette da altre piu' competenti. io trovo una spinta a imparare quando vengo contraddetto.io trovo quindi la contraddizione positiva, e anche se qualcuno esprime dissenso senza spiegarne il motivo, esso e' per me una ragioen per ricercare e saperne di piu'.molte volte mi accorgo di avere sbagliato io, altre mi accorgo di essere stato vittima di uan persona che ne sapeva meno di me; l'una e l'altra volta ho imparato qualcosa.se la gente si lamenta di qualcosa, uan ragione ci sara' , no????
    • Anonimo scrive:
      Re: no alla politica ...
      Ciao Pelukko. Premetto che non sono d'accordo con quello che scrive il sig. giampaolo, anche se è vero che certi commenti sono oltremodo scoraggianti e "ignoranti". Il punto è proprio questo, i comenti sono solo un complemento, una sorta di contorno, quando invece il piatto da portata è l'articolo di PI. Alla luce dei fatti è ovvio che i commenti vanno presi per quello che sono e, se fastidiosi, vanno evitati, senza per questo accusare PI. NEl messaggio di giampaolo però credo tu abbia travisato il senso: egli cita entrambe le parti, la destra e la sinistra, Linux e Windows, Linus e Bill. Mi sembra che tu invece ti accanisca (l'espressione è un po' forte, lo so) contro di lui per il fatto che "prende di mira la sinistra"; a me non smbra così. È stato corretto a citare entrambe le parti, che tra l'altro non sono nemmeno prese in causa e a non lasciarsi andare a campanilismi che solitamente sono piuttosto facili. Mi è sembrata più una riflessione corretta di ciò che egli vede, senza per questo accusarlo di fare il politico. Siamo in una democrazia e ognuno può scrivere ciò che vuole e questo è il bello! se non mi piace un commento, non lo leggo! Se l'ho già letto magari rispondo o passo a un altro. MA per favore non accanitevi a tutti i costi contro chi esprime le proprie idee. Infondo anche tu adesso potresti essere oggetto di severe critiche, solo per il fatto di (secondo me!) aver intravisto questioni politiche nel messaggio di cui si discute.Bye!
      • Anonimo scrive:
        Re: no alla politica ...
        si forse hai ragione.forse sono io che ho letto un po troppo politicamente la lettera, ma da una persoan che rinnega la politica e l'insulto e poi dice :"Sì, c'è da dire che forse sono cambiato anche io. Probabilmente sul forum avrò scritto cazzate e insultato gente, chi lo sa com'ero l'anno scorso. Ora però non mi va più di leggere articoli scritti per certa gente. Se questi sono i vostri lettori, allora io non sarò più tra questi."ma lui per sua stessa ammissione, e' uno di quelli!!!!!!! cioe', lui smette di leggere p-i perche' c'e' gente che e' come lui ora! ma ti rendi conto? io credo che se oramai e' diventato cosi', non gli bastera' smettere di leggere p-i!!!!!secondo me parlare male di linus e' non rendersi conto di cosa significa linux ora.una alternativa valida a una forzatura.ad un monopolio.secondo me, visto che molta gente esce fuori tema, non ci trovo nulla di male a parlare dei centri sociali visto che si tratta di quello che volete ma anche di gente che lavora gratis per uno scopo.inoltre, se la gente parla male di bill gates uan ragione ci sara'.il considerare le cose che succedono senza capire il perche' dimostra la ottusita' di una carota.per riassumere:si parla male delle divagazioni sui centri sociali;si parla di non dire male di bill gates,lo stesso uomo che per denaro ha oggettivamente usato mezzi non consoni a favorire la liberta' di scelta e il libero commercio.si parla di non giudicare linus uan grande persona, cioe' colui che per puro diletto si e' caricato di un lavoro no indifferente, per poi darlo gratis agli altri, creando la prima grande spaccatura della informatica e un trend positivo verso la liberalizzazione del codice che al tempo era soffocato dalla informatica di commercio.si parla di non esprimere la propria opinione se eccede da certi canoni che lui ha imposto, molti dei quali riguardano le idee in se e non la netiquette, cosa che sarebbe invero comprensibile.per me e' sufficiente tutto cio' per dire che non e' certo uan persona che apprezza le idee di sinistra della informatica, che esisteva prima che ci mettessero un cartello con il prezzo; idee che oggettivamente in questi ultimi anni hanno fatto molto.negarlo e' sinonimo di ottusita' carota.io non dico che la gente deve permettersi tutto; dico solo che il controllo puo' venire solo dall'esterno e non da punto informatico: altrimenti sarebbe espressione di censura e di tirannia delle informazioni, cose oggettivamente sbagliate.se io ho visto piu' spinte politiche di quante ce ne fossero, bene, devo avere sbagliato.rileggendo l'articolo in effetti posso dire di avere esagerato.comunque vorrei avere una seconda possibilita' per esprimere il mio dissenso sulle idee in se dell'egregio signore, e non piu' sulla mia visione politicamente distorta delle sue idee.
  • Anonimo scrive:
    ...ma cosa vuole il sig. Giampaolo?
    ...se è sempre così disturbato dai commenti degli altri, credo che non potrà mai avere a che fare con nessuno, né di persona, né per iscritto. Anche a me danno fastidio i commenti gratuiti e quelli che violano apertamente, in qualsiasi modo, la Netiquette, perché la dicono lunga sull'educazione di chi li emette. Ma questo non deve impedire a nessuno di esprimere le proprie idee (salvo poi ad assumersene la responsabilità), né capisco perché uno dovrebbe riununciare a leggere gli articoli di Punto Informatico, che nulla hanno a che fare con certe persone, che infastidiscono pure me, a prescindere dal loro colore politico. Trovo perciò quel che dice il sig. Giampaolo oltremodo saccente e gratuito
    • Anonimo scrive:
      Re: ...ma cosa vuole il sig. Giampaolo?
      - Scritto da: albert
      ...se è sempre così disturbato dai commenti
      degli altri, credo che non potrà mai avere a
      che fare con nessuno, né di persona, né per
      iscritto. Anche a me danno fastidio i
      commenti gratuiti e quelli che violano
      apertamente, in qualsiasi modo, la
      Netiquette, perché la dicono lunga
      sull'educazione di chi li emette. Ma questo
      non deve impedire a nessuno di esprimere le
      proprie idee (salvo poi ad assumersene la
      responsabilità), né capisco perché uno
      dovrebbe riununciare a leggere gli articoli
      di Punto Informatico, che nulla hanno a che
      fare con certe persone, che infastidiscono
      pure me, a prescindere dal loro colore
      politico. Trovo perciò quel che dice il sig.
      Giampaolo oltremodo saccente e gratuitoSecondo me il sign. Giampaolo voleva attirare su di se un pò di attenzioni.Punto Informatico gli ha dato la possibilità.Ditemi se non è una testata libera, questa...
  • Anonimo scrive:
    Demenziale!
    Ma è il suo bello.....!
  • Anonimo scrive:
    chissa' perche' l'egregio signore ...
    non si lamenta anche di quelli che insultano la gente che usa linux.non capisco perche' insultare bill gates e i suoi prodotti e' male, invece insultare la gente di linux non lo e'.se e' vero che chi usa linux spesso e' un attivista, certo quelli che non lo usano non brillano ne per obiettivita' ne per cultura informatica ne per cultura della liberta' di espressione.tra parentesi, dato che ognuno e' libero di fare un po come crede, non vedo perche' uno debba scrivere una lettera per dire che se ne va.non ti sta bene la minestra, cambia ristorante, ma non fare il buffone.tanto, visto che ognuno e' responsabile di se stesso, chi insulta gratuitamente non da che uno specchio di se stesso e di nessun altro, come chi fa il buffone per fortunissima non dovrebbe rappresentare uan classe di gente . se punto informatico ha una colpa, e' quella di lasciare dire alla gente quella che vuole.il fatto che molta gente di un certo tipo segua punto informatico non e' certo colpa di punto informatico, e comunque per ogni persona irragionevole che si trova se ne trova anche una ragionevole.io sono sempre stato dell'avviso che le persone ragionevoli trovano sempre un accordo medio per tutti.io poi non capisco cosa c'entra punto informatico coi commenti dei lettori: punto informatico ha anche delle notizie, uno le puo' leggere senza leggere i commenti.il fatto che uno scrive una lettera per dire che lui se ne va perche' ognuno puo dire quello che vuole su punto informatico, secondo me dimostra non solo di non avere capito che punto informatico e' uan cosa e i suoi lettori una altra, ma presenta anche un atteggiamento tipico fascista che tende ad escludere qualsiasi liberta' di espressione che non sia quella propria.se e' vero che spesso si e' inutilmente polemici in alcuni commenti, beh, io credo che essere critici anche con poche ragioni tutto sommato e' una cosa positiva, perche' abbiamo gia visto a cosa PUO' PORTARE LASCIARE PASSARE LE COSE PLACIDAMENTE ....per finire, vorrei dire che se tanto il nostro lettore e' disturbato, la cosa piu' intelligente da fare e' iniziare a proporre commenti di un certo spessore, quelli che secondo lui mancano, cosi' che essi portino la media dei commenti in alto, secondo il suo punto di vista.secondo me l'atteggiamento del lettore dimostra di essere pure in contrasto con quello che dice, perche' come lui stesso ha detto, piuttosto che rimanere e alzare la media del suo tanto amato punto informatico, dopo 5 anni che lo segue, preferisce andarsene.mi complimento con il grande affetto chde il lettore prova per punto informatico.!!!!!
  • Anonimo scrive:
    ma per favore...
    Chi si crede di essere questo Gianpaolo? Allora non vai più in piazza Maggiore perché ci sono i punkabbestia? Attento che tra un po' rimarrai a non baciare la tua donna perché ha una camicia che non ti piace...Il mondo è bello perché è vario, anch' io non condivido i pseudo comunistelli mantenuti da papà, ma il bello è proprio obiettare alle loro cazzate!!!Ciao ciao!Mauro
  • Anonimo scrive:
    Un pensiero
    Migliaia di persone leggono ogni giorno PI e tra queste è normale trovare qualcuno che sia così insicuro da giudicare se stesso attraverso l'analisi delle persone che hanno le sue stesse preferenze. Speriamo non venga mai a sapere che Hitler aveva le sue stesse preferenze culinarie...potrebbe sospettare di essere diventato nazista.ND
  • Anonimo scrive:
    Non toccate P.I.!!!
    Bene fuori uno!Se volete saperne di più dal mondo informatico, senza sentire di Linux, del Che o dei centri sociali, leggetevi la pagina del Sole24ore!Punto Informatico è nella giusta direzione.I commenti devono essere liberi, il popolo del Net non è quello delle riviste patinate ma di tutt'altra specie, quella comune, quella che lavora tutti i giorni e che costruisce il Net.Il mondo è fatto anche di questo, d gente comune! A volte incazzata, a volte ignorante....Non è possibile che quando questi ultimi compaiono alla ribalta ci siano i perbenisti che anziche' esprimersi si lamentino e sollecitino interventi di taglio o peggio censura.Ma avete paura???? Ma cristo possibile che oltre casa e ufficio non vi guardiate intorno!?
  • Anonimo scrive:
    Invece HA RAGIONE, la demenza di certi fa schifo
    ... e ti fa vergognare di sentirti in loro compagnia nel leggere. L'unica cosa che si puo' dire e' che Punto Informatico non merita l'abbandono, ma il suo difetto è proprio nel dare agli imbecilli e a deficenti la stessa voce che dà a chi pensa prima di parlare
    • Anonimo scrive:
      Re: Invece HA RAGIONE, la demenza di certi fa schifo
      molti aggrediscono quelli che lanciano flames e tutto sommato fanno bene; pero come al solito, al pari dei milanesi sul metro' che si lamentano di chi si siede per terra perche' occupa spazio ma hanno tutti il giornale e libri aperti, ci sono delle persone che neppure si rendono conto delle ipocrosie che dicono. spesso sentirsi raccontare delel idiozie puo' essere molto fastidioso, specie perche' poi certa gente finisce per crederci.al pari di un tizio che non si lava che sale sul metro e puzza, io dico che e' meglio quello che puzza perche' l'odore se ne va con lui piuttosto che chi spettegola: i pettegolezzi non finiscono quando chi li fa se ne va; anzi si riproducono ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Invece HA RAGIONE, la demenza di certi fa schifo
      molti aggrediscono quelli che lanciano flames e tutto sommato fanno bene; pero come al solito, al pari dei milanesi sul metro' che si lamentano di chi si siede per terra perche' occupa spazio ma hanno tutti il giornale e libri aperti, ci sono delle persone che neppure si rendono conto delle ipocrosie che dicono. spesso sentirsi raccontare delel idiozie puo' essere molto fastidioso, specie perche' poi certa gente finisce per crederci.al pari di un tizio che non si lava che sale sul metro e puzza, io dico che e' meglio quello che puzza perche' l'odore se ne va con lui piuttosto che chi spettegola: i pettegolezzi non finiscono quando chi li fa se ne va; anzi si riproducono ... inoltre la forma e il contenuto sono cose diverse; uan persona puo' esprimersi violentemente ma dire cose giuste; e' sbagliato penalizzare la forma se esiste il contenuto.
  • Anonimo scrive:
    E CHI SE NE FREGA SE NON LEGGI PIU'.......
    Buona giornata comunque anche a chi non lapensa come Punto Informatico.....
  • Anonimo scrive:
    ... e l'alternativa ?
    E se l'alternativa a Punto Informatico è leggere una delle tante blasonate riviste di informatica italiane, dove un prodotto Microsoft è sempre il migliore, dove le periferiche sono perfette e i giochi magnifici, dove sei costretto a parlare sempre bene perchè altrimenti non hai di che scrivere, bè se l'alternativa è leggere una rivista che parla come un venditore di una catena di informatica che approfitta dei neofiti per rifilargli server e postazioni aerospaziali solo per fare due fatture, allora non mi starei a lamentare più di tanto. Ognuno di noi si esprime come meglio crede, chi meglio e chi peggio, chi a tema e chi fuori tema. Dal canto mio preferisco una discussione politica ne forum di Linux che un pestaggio per lo stesso motivo al G8. Poi siamo liberi di pensarla come vogliamo.
    • Anonimo scrive:
      Re: ... e l'alternativa ?
      Opinione personale, quindi magari ininfluente...Questo forum, come molti altri, e' sia un punto di sfogo (quindi finto, molto spesso) sia lo specchio di uno spaccato di societa'... Imbecilli e brave persone si incontrano anche per strada...Coraggio P.I. e un bravissimo a Luca Schiavoni con i suoi bellissimi disegni...
  • Anonimo scrive:
    leggere PI?
    La prima sensazione leggendo il tuo intervento è di conforto. Qualcuno ragiona!Effettivamente i commenti dei lettori mi deludono, anche se non trovo nessun nesso diretto con Punto Informatico, che ritengo rispetti abbastanza ciò che promette (vedi risposta di De Andreis).Ciò che mi sconvolge è il toccare con mano quotidianamente 'on line' una realtà italiana (e non) che non avevo percepito prima del mio tuffo nelle chat e nei forum: gli interventi, come dici tu "da quelli più politici a quelli più razzisti, quelli più fuori tema e quelli più infantili", sono tantissimi, ben oltre quello che potessi immaginare.Ma è la foto di una situazione culturale tristemente reale, ed i forums, qualsiasi sia l'oggetto, secondo me servono anche a questo.Non serve ovviamente smettere di leggere qualsiasi cosa interessi veramente (se ti interessa veramente...)SalutiMarco
  • Anonimo scrive:
    I COMMENTI SONO STATI SPESSO UTILI
    Molti commenti sono pesanti, concordo, ma ne ho letti anche di utili e per questo apprezzo lo spazio dato da Punto Informatico a chi ha qualcosa da dire. Certo che poi si fanno avanti tutti, ma qualcosa di utile viene fuori ...
  • Anonimo scrive:
    Più che altro...
    Non è che sono i commenti su una notizia ad essere squallidi, anzi direi che è la cosa + divertente e anche buffa (GRAZIE ALIEN) rimasta a un quotidiano informatico come punto informatico, ma la cosa che critico di + a pi è il fatto di mettere a volte certe notizie veramente squallide e inutile... i gusti sono gusti cmq e la redazione è quello che è.in conclusione, per amor di libertà e di opinione.. BELLAVITE IMPICCATI!! ;PPPSaluti, Cgun.
    • Anonimo scrive:
      Re: Più che altro...
      - Scritto da: Cgun.
      Non è che sono i commenti su una notizia ad
      essere squallidi, anzi direi che è la cosa +
      divertente e anche buffa (GRAZIE ALIEN)
      rimasta a un quotidiano informatico come
      punto informatico, ma la cosa che critico di
      + a pi è il fatto di mettere a volte certe
      notizie veramente squallide e inutile... i
      gusti sono gusti cmq e la redazione è quello
      che è.

      in conclusione, per amor di libertà e di
      opinione.. BELLAVITE IMPICCATI!! ;PPP

      Saluti,

      Cgun.Grazie ALIEN??Bel coraggio che hai.Quell' Alien deve essere un tipo orrendo, spesso i suoi commneti sono a dir poco insultanti, leggerli a volte mi fanno star male.
      • Anonimo scrive:
        Re: Più che altro...

        Grazie ALIEN??
        Bel coraggio che hai.
        Quell' Alien deve essere un tipo orrendo,
        spesso i suoi commneti sono a dir poco
        insultanti, leggerli a volte mi fanno star
        male.Bel coraggio? ma scusa mi sembra che oltre le stronzate di alien su pi ci sia ben poco da leggere, a me fa divertire, nn mi fa stare per niente male.. anzi anzi.. con le sue affermazioni sul "dragasaccocce" mi fa sempre scompisciare dalle risate.ALIEN TI RINGRAZIO DI ESISTERE (prima o poi fonderemo un fan club) ;)Cgun.
        • Anonimo scrive:
          Re: Più che altro...
          - Scritto da: Cgun

          Grazie ALIEN??

          Bel coraggio che hai.

          Quell' Alien deve essere un tipo orrendo,

          spesso i suoi commneti sono a dir poco

          insultanti, leggerli a volte mi fanno star

          male.

          Bel coraggio? ma scusa mi sembra che oltre
          le stronzate di alien su pi ci sia ben poco
          da leggere, a me fa divertire, nn mi fa
          stare per niente male.. anzi anzi.. con le
          sue affermazioni sul "dragasaccocce" mi fa
          sempre scompisciare dalle risate.

          ALIEN TI RINGRAZIO DI ESISTERE (prima o poi
          fonderemo un fan club) ;)

          Cgun.
        • Anonimo scrive:
          Re: Più che altro...
          - Scritto da: Cgun

          Grazie ALIEN??

          Bel coraggio che hai.

          Quell' Alien deve essere un tipo orrendo,

          spesso i suoi commneti sono a dir poco

          insultanti, leggerli a volte mi fanno star

          male.

          Bel coraggio? ma scusa mi sembra che oltre
          le stronzate di alien su pi ci sia ben poco
          da leggere, a me fa divertire, nn mi fa
          stare per niente male.. anzi anzi.. con le
          sue affermazioni sul "dragasaccocce" mi fa
          sempre scompisciare dalle risate.

          ALIEN TI RINGRAZIO DI ESISTERE (prima o poi
          fonderemo un fan club) ;)

          Cgun.A proposito Cgun, sei ABILE & ARRUOLATO.Non mi sfugge nulla (o quasi) di PI; mi dispiace per l' amico Bellavite.Sai benissimo che al DRAGA, faremo un culo "cosi", ai PRETORIANI, pure, ai PARRUCCONI MASTERIZZATI te lo lascio immaginare.Non lo dico altrimenti il Bellavite si incazzerebbe di brutto e mi lancerebbe strali dalla vicina Milano che potrei vedere dalle mie finestre.
  • Anonimo scrive:
    Mah!
    Io non capisco............Io leggo gli articoli che mi interessano, i commenti dei lettori raramente, ma non mi sono abbonato alla rivista x i commenti dei lettori, ci mancherebbe..........Una cosa mi lascia perplesso pero': io la rivistame la leggo a casa, la sera, mi suona francamente male che uno se la lega in ufficio.....Ma in ufficio non si dovrebbe lavorare?Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah!
      Giustissimo!1) Se uno ha un minimo di cervello, sa cosa leggere e cosa no, i msg cretini possono essere presi come tali o come un modo per divertirsi, sta al lettore decidere se leggerli o no, d'altronde gia' i titoli sono mooolto esplicativi e se perdo tempo a leggerli non e' certo colpa di PI2) In ufficio DEVI LAVORARE!!!! Spero che il tuo datore di lavoro legga la tua discutibile mail e prenda i provvedimenti del caso! Se non lo hai e lavori in proprio, spero la leggano i tuoi clienti!Mandi mandi e duro di no spandi!
  • Anonimo scrive:
    Se tirate in ballo me in questa storia ....
    del Mantellini, del quale mi pare di aver letto anche articoli certamente interessanti pubblicati qui su PI, vi faccio un "culo così".L' espressione colorita "un culo cosi" certamente al Mantellini non andrà giù visto il tono generale della sua lettera, e l' attacco portato ad una certa maniera di "commentare" non proprio Oxfordiana.Ovviamente non concordo su quanto dice il Mantellini dei lettori/commentatori del forum, anche se a volte in effetti vi sono commenti diciamo "esagerati" o "off topics", ma ritengo che vadano tollerati quando non iXati, anche per allontanare un pò la noiaNon vedo il motivo di tirare in ballo PI per questi motivi; gli articoli pubblicati da PI possono essere più o meno interessanti, più o meno tecnici, ma sono sempre aggiornati e tengono aggiornati tutti; Informatici, Navigatori, Sys Admin, Parrucchieri col pallino dell' informatica; insomma tutti quelli che son appassionati di computers e informatica (tutti) e nei tutti ci sono anche i non addetti ai lavori dai quali non si possono pretendere commenti professionali, però questi ultimi, imparano da quelli che sono professionali, quindi i forum svolgono anche una funzione istruttiva, se non educativa.Per quanto riguarda la GUERRA tra il DRAGASACCOCCE DI REDMOND e LINUX, non è solo qui che volano insulti o si riscaldano gli animi, sono due parrocchie diverse e in antitesi, due filosofie completamente opposte di intendere SO/SW, quindi è normale e fisiologico che quando si scontrano, oltre ai commenti diciamo "approfonditi e attinenti" vi siano commenti più appassionati.Del resto, le due filosofie non sono solo differenze di intendere ingegnerizzazione, industrializzazione e profitti derivanti dai SO/SW, ma vanno a toccare anche modi di intendere e di volere la Società, e quest' ultima cosa non è cosa da poco.Da qui, falsamente perchè portato all' estremo sbagliato: LINUX= Centri Sociali, DRAGASACCOCCE DI REDMOND= Modello Yuppie rampanti.Quindi, scontro, e ci sarà sempre scontro tra questi due modelli di sviluppo; il CLOSED e l' OPEN SOURCE che inevitabilmente porta a riscaldare gli animi delle diverse fazioni, frammischiando commenti "ACCESI" a commenti molto più tecnici e approfonditi per chi li può fare.Quindi il Mantellini, che ripeto apprezzavo nei suoi articoli che mandava a PI, sbaglia a dire ciò che dice.Quindi caro Mantellini, se vai su qualsiasi forum dovrai sopportare anche quello che non ti va di leggere perchè ti schifa o perchè non è all' altezza, puoi anche non leggerlo.In caso contrario, l'unica soluzione è che frequenti forum chiusi di tesserati (quindi molto CLOSED e non OPEN) oppure che passi definitivamente alla carta stampata dove dovrai prendere esclusivamente quello che ti passa il convento.Se ritorni qui, sono sicuro che sarai il benvenuto e che riporterai il tuo contributo ai forum tecnnici.Il Comandante dell' Incrociatore da Battaglia Spaziale.Alien.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se tirate in ballo me in questa storia ....
      A parte la coda di paglia che com'era scontatissimo ha preso subito fuoco (del resto nell'articolo si faceva riferimento ai commenti idioti e come non associarvi il nome di Alien, autore di mille e mille messaggi di tale tipo?), ma... vogliamo farci un paio di domande tutti insieme?1) Secondo voi Alien li legge gli articoli prima di commentarli?2) Secondo voi quali e quanti sono gli articoli del codice penale che i genitori di Alien hanno infranto nel momento in cui gli hanno dato la possibilita' di connettersi ad internet (e di conseguenza infestare questo e chissa' quanti altri forum)?3) Secondo voi c'e' la possibilita' di farli perseguire per questo?4) Il QI di Alien e' positivo, negativo o piuttosto semplicemente nullo?
      • Anonimo scrive:
        Re: Se tirate in ballo me in questa storia ....
        - Scritto da: ~~
        1) Secondo voi Alien li legge gli articoli
        prima di commentarli?
        2) Secondo voi quali e quanti sono gli
        articoli del codice penale che i genitori di
        Alien hanno infranto nel momento in cui gli
        hanno dato la possibilita' di connettersi ad
        internet (e di conseguenza infestare questo
        e chissa' quanti altri forum)?
        3) Secondo voi c'e' la possibilita' di farli
        perseguire per questo?
        4) Il QI di Alien e' positivo, negativo o
        piuttosto semplicemente nullo?ROTFL!!! O ca%%o, sto ancora morendo dalle risate per questo!
        • Anonimo scrive:
          Re: Se tirate in ballo me in questa storia ....
          .. da un rapido sondaggio tra gli abitanti del mio palazzo, risulta che:1) i genitori di alien non vanno puniti, hanno gia' la disgrazia di avere un figlio cosi' in casa.2) Alien non legge gli articoli prima di rispondere perche' non sa leggere (a malapena riesce a scrivere qualche fetenzia di tanto in tanto)3) Il QI dell'elemento e' paragonabile a quello di una ameba con la meningite.:-))Mandi fruts!
        • Anonimo scrive:
          Re: Se tirate in ballo me in questa storia ....
          AHAHHAHA!Alien è uno di noi in negativo e positivo!Sei davvero ridicolo.
          - Scritto da: ~~


          1) Secondo voi Alien li legge gli articoli

          prima di commentarli?

          2) Secondo voi quali e quanti sono gli

          articoli del codice penale che i genitori
          di

          Alien hanno infranto nel momento in cui
          gli

          hanno dato la possibilita' di connettersi
          ad

          internet (e di conseguenza infestare
          questo

          e chissa' quanti altri forum)?

          3) Secondo voi c'e' la possibilita' di
          farli

          perseguire per questo?

          4) Il QI di Alien e' positivo, negativo o

          piuttosto semplicemente nullo?
          !
        • Anonimo scrive:
          Re: Se tirate in ballo me in questa storia ....
          Stavo per fare i complimenti ad Aline che una volta tanto ha letto l'articolo e ha commentato con parvenza di intelligenza e classe...Poi ho letto il tuo post....Mi sto spaccando le ganasce dal ridere!!!!!:-))))))))))))))GRANDE!!!!!!HAHAHAHAHAHA!!!!!!Secondo me... ci patisce!
    • Anonimo scrive:
      Re: Se tirate in ballo...Alien sei un genio!
      Concordo pienamente con quello che scrive alien. Per la questione dei centri sociali e quant'altro, poi, io credo di essere la dimostrazione vivente della sua tesi. Uso Linux e Win in varie versioni, preferisco Linux, mi piace davvero, ma i i miei ideali politici sono talmente distanti da quelli proposti nei centri che non ne avete idea.Grazie Alien!Bye
    • Anonimo scrive:
      Re: Se tirate in ballo me in questa storia ....
      Tutte le strade portano ad Alien?Alien , non prendertela oltremodo, se in molti ti attaccano...un motivo ci sarà pure, solo che forse a loro è sconosciuto. ;-)In un modo o nell'altro si finisce per parlare di te, quindi significa che o non hanno altro da fare o che prendono in considerazione i tuoi commenti e le tue opinioni, anche se spesso ti denigrano.Continua così..P.S. Parlo da "non addetta ai lavori", ma da una che semplicemente è affascinata dalla rete e da tutto ciò che offre, nel bene e nel male, ma questo è comune a tutto..come dire: le 2 facce della stessa medaglia, no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Se tirate in ballo me in questa storia ....
        - Scritto da: lullaby
        Tutte le strade portano ad Alien?
        Alien , non prendertela oltremodo, se in
        molti ti attaccano...un motivo ci sarà pure,
        solo che forse a loro è sconosciuto. ;-)
        In un modo o nell'altro si finisce per
        parlare di te, quindi significa che o non
        hanno altro da fare o che prendono in
        considerazione i tuoi commenti e le tue
        opinioni, anche se spesso ti denigrano.

        Continua così..

        P.S. Parlo da "non addetta ai lavori", ma da
        una che semplicemente è affascinata dalla
        rete e da tutto ciò che offre, nel bene e
        nel male, ma questo è comune a tutto..come
        dire: le 2 facce della stessa medaglia, no?Ciao lullaby, non ti preoccupare.Sono vaccinato.E tu sei un ottimo Ufficiale Guerriero(a).
  • Anonimo scrive:
    Perdita?
    Ma come si permette questo di giudicare il pensiero degli altri?1) Nessuno lo obbliga a leggere i post degli utenti;2) Nel 90% dei forum ci trovi l'utente che perde tempo a scrivere cose inutili ma cio' non toglie nulla all'utilità dei forum stessi3) Secondo me un pensiero "inutile" puo' non essere costruttivo ma di certo non è distruttivo4) Non capisco il legame tra come gli utenti reagiscono ad un articolo e la qualità dell'articolo stesso.Poi se l'autore della lettera vuole proprio andare... la perdita secondo me è la sua e non la mia :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Perdita?
      Sono perfettamente d'accordo.Che bisogno c'è di leggere i commenti?E' come se decidessi di non leggere più un quotidiano perché scopro che anche uno "stupido" che conosco lo legge? Il contenuto varia forse in virtù di chi legge o commenta?O è piuttosto che la critica delle altre persone serve al lettore per farsi idee e opinioni che non riesce a farsi altrimenti?
  • Anonimo scrive:
    Sono inutili?
    Pur non condividendo l'opinione di Bellavite devo ammettere che un pò lo capisco.No, non smetterò di leggere PI per i commenti dei lettori, ma ritengo che distraggano e siano in parte inutili.Quella finestrella a sinistra non stimola una discussione approfondita. Al massimo uno risponde con qualche riga buttata giù di fretta che dopo poco scompare nel marasma. Il mezzo è sicuramente il peggiore. Lento e scomodo. Poi, come si fa a rispondere seriamente in mezzo a finestrelle lampeggianti?E' anche un mezzo diseducativo perchè porta avanti l'idea di Internet = web.C' anche da dire che per PI è inutile. I web forum servono per quei siti che non riescono a produrre contenuti in proprio, e quindi in buona o cattiva fede cercano di attrarre visitatori facendo lavorare i lettori.PI produce qualche cosa di valore non si limita a linkare e riportare. Il web forum abbassa o comunque diminuisce la qualità.Certo alle volte è utile commentare lo stesso articolo, ma perchè non farlo con un news server? Ok, sappiamo la risposta, però quando PI diventerà a pagamento ci si potrebbe pensare :-)Oppure torniamo alla tradizionale posta dei lettori, ormai c'è tanta di quella informazione che un filtro da persone di cui ci si fida farebbe risparmiare molto tempo.Saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono inutili?
      - Scritto da: Faser
      No, non smetterò di leggere PI per i
      commenti dei lettori, ma ritengo che
      distraggano e siano in parte inutili.
      Quella finestrella a sinistra non stimola
      una discussione approfondita. a parte che sinceramente non capisco come una finestrella con tre scritte possa dare fastidio.. adesso che c'e' la community, basta registrarsi (anzi.. in teoria si puo' fare anche senza registrazione) e fare in modo che i grandi capi di PI mettano un bel check di un cookie nel browser dell'utente. Se il cookie e' presente, allora non visualizza la finestrella. ecco che PI diventa un sito di notizie, nudo e crudo.pero' sinceramente, dopo tutto il lavoro che hanno fatto per creare la community, sentirsi proporre una cosa simile e' sputargli in un occhio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono inutili?
      Mi spiace ma ti sbagli. I commenti sono un valore aggiunto, un metodo per coinvolgere la gente che abitualmente frequenta le pagine di PI. Volente o nolente devi ammettere che Riesce nel suo intento, altrimenti non varesti scritto!!!:-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono inutili?
        - Scritto da: Wafer
        Mi spiace ma ti sbagli. I commenti sono un
        valore aggiunto, un metodo per coinvolgere
        la gente che abitualmente frequenta le
        pagine di PI. Volente o nolente devi
        ammettere che Riesce nel suo intento,
        altrimenti non varesti scritto!!!Sinceramente i contatti con chi legge PI non mi arrivano dai forum. Certo, coinvolge la gente, ma in modo estremamente superficiale. E' difficile trovare contributi validi.Per come sono strutturati sono anche un mezzo discriminatorio. Se non si ha un flat direi che è da pazzi stare qui a scorrere un post alla volta con le noiosissime attese.Dai, parliamoci chiaro, i web forum sono fatti per far vedere più pubblicità. Non c'è nulla di male, ma esistono altri mezzi molto più adatti, ed al limite si potrebbero fare dei web forum impostati in modo ben diverso.Comunque è già buono che PI non ti frantuma gli articoli in 40 pagine come, ad esempio, fa html.it
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono inutili?

          Dai, parliamoci chiaro, i web forum sono
          fatti per far vedere più pubblicità. Ma no ma no, son fatti per far uscire allo scoperto i concorrenti rosiconi di questo gioiello. Dai su. Sii serio e metti l'url del tuo sito che corriamo tutti a vederlo.
  • Anonimo scrive:
    sarà vero arricchimento?
    sarà vero arricchimento? Si, insomma, anche io ho smesso di partecipare ai forum quando mi sono trovato circondato da idioti che erano li solo per dire cazzate o insultare tutto e tutti, un vero fenomeno non comunicativo, certo è bello e facile dire che la libertà di espressione non può che essere positiva, ma in certi forum dove è l'espressione, o solo lontanamente una sua forma civile e propositiva?
    • Anonimo scrive:
      Re: sarà vero arricchimento?
      Semplice: li ignori. Che ci vuole? Preferiresti censurare tutto e tutti, anche quelli che nei forum hanno la possibilità di esprimere la propria opinione? (e non dimentichiamo che Punto Informatico è l'unico quotidiano a questo livello che offre una simile libertà...).Cioè, è come se mi dicessero che uno non legge più libri perché non gli piacciono le note a margine...- Scritto da: PaoloDR
      sarà vero arricchimento? Si, insomma, anche
      io ho smesso di partecipare ai forum quando
      mi sono trovato circondato da idioti che
      erano li solo per dire cazzate o insultare
      tutto e tutti, un vero fenomeno non
      comunicativo, certo è bello e facile dire
      che la libertà di espressione non può che
      essere positiva, ma in certi forum dove è
      l'espressione, o solo lontanamente una sua
      forma civile e propositiva?
      • Anonimo scrive:
        Re: sarà vero arricchimento?
        - Scritto da: Chichibio

        Semplice: li ignori. Che ci vuole?
        Preferiresti censurare tutto e tutti, anche
        quelli che nei forum hanno la possibilità di
        esprimere la propria opinione? (e non
        dimentichiamo che Punto Informatico è
        l'unico quotidiano a questo livello che
        offre una simile libertà...).Pienamente d'accordo.
        Cioè, è come se mi dicessero che uno non
        legge più libri perché non gli piacciono le
        note a margine...O peggio, che non legge più i libri perchè molti libri gli fanno schifo e non li considera validi...Non si può star tappati in casa solo perchè fuori c'è la criminalità, la violenza e tutto il resto, altrimenti si muore dentro... Ma qui sono di nuovo OT :-)Saluti
Chiudi i commenti