Online il MySpace per over50

Ci sono oltre 44 milioni di anziani in rete, pochissimi utilizzano i social network. Nasce ora un portale dal sapore Web 2.0 completamente dedicato a loro. Con tanto di archivio dei deceduti

New York (USA) – È un singolare social network quello lanciato da Jeff Taylor, già creatore del sito cerca-lavoro Monster.com , abbandonato lo scorso anno proprio per dedicarsi appieno a questa nuova iniziativa. Il nome del nuovo portale è Eons.com e, oltre ad essere improntato sullo stile del più famoso MySpace , è dedicato a uomini e donne che hanno raggiunto i 50 anni di età .

Nelle pagine del sito, disponibile online da lunedì, gli utenti possono trovare un po’ di tutto, compresi giochi interattivi per stimolare le attività cerebrali , news, sezioni hobby e pagine dedicate ad argomenti di rilievo, come salute e medicina.

Tra i tanti servizi offerti dal sito, interessante è la possibilità di consultare un database nazionale nel quale sono archiviati i nomi di persone decedute dal 1930 ad oggi . Sebbene archivi di obituaries siano comuni negli USA, nel caso di Eons.com la particolarità sta nel permettere agli utenti di inserire foto o video accanto al nome del defunto nelle proprie cartelline web. “Cosicché – sostiene Taylor in una intervista alla Reuters – sia più facile conservarne la memoria”.

Un’altra funzione derivata da questo database degli obitori è stata denominata “death alert”: è in pratica uno strumento che avverte l’utente della scomparsa di una persona che in qualche modo ha interagito con lui nel corso della sua vita.

Taylor afferma che i 77 milioni di persone nate negli Stati Uniti tra il 1946 e il 1964, i cosiddetti baby boomers , vogliono essere ricordati in maniera speciale una volta passati a miglior vita. Eons.com servirà a tutti questi individui, ad esempio, per scegliere quali canzoni dovranno essere suonate durante il loro funerale e perfino dove dovrebbero andare a mangiare i parenti e i conoscenti dopo la cerimonia.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    E intanto i Billy Boyz...
    ...rosicano, accidenti se rosicano! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: E intanto i Billy Boyz...
      - Scritto da:
      ...rosicano, accidenti se rosicano!
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)IO LI ATTENDO SUL FIUME QUESTI PRETORIANI DI REDMONDDEVONO FALLIRE TUTTI PROGRAMMATORI WC CLOSED E CON LORO TUTTE LE SOFTWARE HOUSE VENDITRICI DI SOFTWARE :@IL SOFTWARE (MA ANCHE L'HARDWARE) DEVE ESSERE GRATIS, CI AVETE ROTTO I MARONI CON STA STORIA DI PAGARE OGNI COSA CHE CI TOCCA PER DIRITTO COME LA CULTURA DELL'UOMOW LINUX E L'OPEN SOURCE!!!!!!!!!AL ROGO I VENDITORI DI BYTE!(linux)(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: E intanto i Billy Boyz...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...rosicano, accidenti se rosicano!

        (rotfl)(rotfl)(rotfl)

        IO LI ATTENDO SUL FIUME QUESTI PRETORIANI DI
        REDMOND

        DEVONO FALLIRE TUTTI PROGRAMMATORI WC CLOSED E
        CON LORO TUTTE LE SOFTWARE HOUSE VENDITRICI DI
        SOFTWARE
        :@

        IL SOFTWARE (MA ANCHE L'HARDWARE) DEVE ESSERE
        GRATIS, CI AVETE ROTTO I MARONI CON STA STORIA DI
        PAGARE OGNI COSA CHE CI TOCCA PER DIRITTO COME LA
        CULTURA
        DELL'UOMO

        W LINUX E L'OPEN SOURCE!!!!!!!!!

        AL ROGO I VENDITORI DI BYTE!

        (linux)(linux)VIVA WINDOWS, L'UNICO E INIMITABILE S.O.SEMPLICE DA USARE E SICURO, ALLA FACCIACCIA DEI LINUXARI CHE DICONO CHE E' PIENO DI BUCHI, INVIDIOSI E PETULANTI
    • Anonimo scrive:
      Re: E intanto i Billy Boyz...
      http://www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecnologie/2006/08_Agosto/24/apple_sony.shtmlse la ridono
      • Anonimo scrive:
        Re: E intanto i Billy Boyz...
        - Scritto da:
        http://www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecno

        se la ridonoHanno poco da ridere: hai link di batterie di macchine apple che esplodono ?Altrimenti il loro ritiro prima che si verifichino i danni sono solo un ottimo servizio della apple verso i propri clienti.Del resto il riso abbonda...
  • sroig scrive:
    errore di fondo?
    Nei paesi del terzo mondo tutti sono già dotati di un computer della potenza di circa 100 Teraflops, se non si impara prima a usare quello tutto il resto è inutile.La capacità di astrazione, il senso critico, l'abitudine ad un approccio scientifico, la conoscenza della matematica, il pensiero logico, la pianificazione metodica (algoritmica se vogliamo) del problem-solving, sono le basi indispensabili su cui sarà poi possibile costruire qualsiasi altra cosa, e per questo non servono computer per quanto economici essi siano, ma insegnanti preparati e capaci.Sinceramente non riesco a immaginare come una sola di queste cose, per essere insegnata, richieda qualcosa in più della preparazione, dell'amore e della dedizione dei docenti (al limite l'ausilio di una lavagna e di un pezzo di gesso).Facciamo l'esempio della Nigeria: tasso di mortalità infantile: 7.4%; 50 milioni di abitanti sotto i 15 anni, che rappresentano il 44% della popolazione; malcontati, il milione di computer equivarrebbe, in Italia, a tre computer per ciascuna singola classe di ciascuna singola scuola media nostrana.Un'informatizzazione così spinta mi sembra un controsenso, sia in un paese così ricco di problemi gravi come la Nigeria sia, in generale, in paesi come il nostro: il tempo impiegato a insegnare a navigare o a usare programmilli word-style sottrae tempo e risorse didattiche preziose, che potrebbero essere impiegate più proficuamente per sviluppare le menti dei ragazzi; per le menti aperte imparare a schiacciare dei tasti è un'inezia, per tutti gli altri è un'inutile perdita di tempo, che ne pensate?
    • Anonimo scrive:
      Re: errore di fondo?
      L'alfabetizzazione informatica non è prioritaria rispetto alle emergenze sanitarie o alle guerre, (ex: se il ragazzino è denutrito o malato, non potrà dedicarsi tanto al nuovo giocattolo), ma è comunque un passo utile per lo sviluppo di un paese molto povero.In merito alla necessità di aprire le menti...un bambino/ragazzino in condizioni normali imparerebbe ad usare un computer anche senza aver ricevuto lezioni di logica, filosofia (comunque senz'altro centrali per la sua formazione umana).
  • Anonimo scrive:
    VERGOGNA
    utile vendere un portatile da 140 dollari a chi muore di fame... un pò come il discorso dei distributori di coca cola nel pieno deserto al posto dell'acqua...i potenti delle multinazionali spero un giorno muoiano di fame.
    • Anonimo scrive:
      Re: VERGOGNA
      - Scritto da:
      utile vendere un portatile da 140 dollari a chi
      muore di fame... un pò come il discorso dei
      distributori di coca cola nel pieno deserto al
      posto
      dell'acqua...

      i potenti delle multinazionali spero un giorno
      muoiano di
      fame.ok, hai anche ragione, ma:no ti vergogni tu a vestirti con abiti prodotti sfruttando il lavoro sottopagato?o indossare scarpe prodotte da bambini?e non ti vergogni ad avere tutto questo materiale elettronico prodotto sfruttando manodopera femminile trattate come cani?e vogliamo parlare di tutte le risorse che noi, emisfero ricco del pianeta, andiamo a rubare a quelli dell'emisfero povero?non so, vogliamo parlare di qualè la nostra più grande vergogna nei confronti di chi muore di fame?bene, la più grande vergogna siamo NOI e il nostro stile di vita, che vive alle loro spalle.ovvio, noi come persone (io, te e chi incontri per strada) non abbiamo colpe "dirette", qui ci siamo nati, ma non si può far finta di niente, almeno quello.almeno l'onestà di dire "noi abbiamo tutto perchè gli lasciamo il niente" , almeno quello.
    • Anonimo scrive:
      Re: VERGOGNA
      - Scritto da:
      utile vendere un portatile da 140 dollari a chi
      muore di fame... un pò come il discorso dei
      distributori di coca cola nel pieno deserto al
      posto
      dell'acqua...

      i potenti delle multinazionali spero un giorno
      muoiano di
      fame.bisogna mettere un punto a questo dannato mondo occidentaleil denaro, il business, il consumismo, il capitalismo, il software a pagamento, il copyright, il benessere... verranno tutti aboliti molto presto, non possiamo opporci alla storia (linux)l'unico appiglio rimangono linux e l'open sourcema siete ancora in tempo, presto il treno dell'amore e della pace partirà e chi penserà ancora ai bigliettoni verdi, rimarrà a piedi(linux)(linux)(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: VERGOGNA

        bisogna mettere un punto a questo dannato mondo
        occidentale

        il denaro, il business, il consumismo, il
        capitalismo, il software a pagamento, il
        copyright, il benessere... verranno tutti aboliti
        molto presto, non possiamo opporci alla storia
        (linux)

        l'unico appiglio rimangono linux e l'open source

        ma siete ancora in tempo, presto il treno
        dell'amore e della pace partirà e chi penserà
        ancora ai bigliettoni verdi, rimarrà a
        piedi

        (linux)(linux)(linux)bellissimo...sembra l'introduzione di "guida galattica per autostoppisti"...
        • Anonimo scrive:
          Re: VERGOGNA
          ma va' da via i ciap, gli anni 60 sono finiti!I hate '68
          • Anonimo scrive:
            Re: VERGOGNA
            - Scritto da:
            ma va' da via i ciap, gli anni 60 sono finiti!

            I hate '68??? andato per traverso il cibo ???
          • Anonimo scrive:
            Re: VERGOGNA
            - Scritto da:
            ma va' da via i ciap, gli anni 60 sono finiti!

            I hate '68...e finiranno pure questi, bello mio
    • Anonimo scrive:
      Re: VERGOGNA
      - Scritto da:
      utile vendere un portatile da 140 dollari a chi
      muore di fame...E' vero, sarebbe meglio vendergli del cibo...Ehi ma che hai contro il materiale didattico?Ci sono tante persone povere che la pagnotta la rimediano, ma non hanno gli strumenti ed i libri.
      un pò come il discorso dei
      distributori di coca cola nel pieno deserto al
      posto dell'acqua...Dove si trovano? Ce ne indichi uno per favore?
      i potenti delle multinazionali spero un giorno
      muoiano di fame.Aspetta e spera, di certo in caso di carestia in Europa, moriresti prima tu di loro. Un auspicio piu' realistico no? Fai una cosa seria, scrivi alle multinazionali e fagli presente che tu sei un cittadino consumatore della ricca Europa, vale a dire un loro rispettabile cliente e che sei sensibile ai problemi della fame nel mondo e che intendi sapere cosa fanno lorsignori per questo problema.Se possibile, fai firmare la lettera da 100 persone e vedrai che sara' molto piu' utile che venire qui a sputare livore, di questo siamo capaci tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: VERGOGNA
        La situazione dell'India (per dirne uno) e' inlento ma costante miglioramento grazie allivello di istruzione. Purtroppo troppo tardi, ma si e' capito che ilmodo migliore per aiutare il cosiddetto "terzomondo" non passa dal fornire abiti o cibarie(per carita', utilissime oggi per salvare100 giovani, ma domani quando quei 100bambini avranno generato 800 figli???), ma passa invece dal fornire loro infrastrutture efacilitazioni (ovvio che chi abita in mezzo al desertodovra' comunque trasferirsi, per non morire difame)Insomma: basta con questo buonismo idiota, e' il caso di iniziare a capire cosa fare persanare certe situazioni, affinche' non siripetano in futuro.
    • Anonimo scrive:
      Re: VERGOGNA
      La vergogna sono le persone che la pensano come te.L'accesso all'informazione libera e alla comunicazione non filtrata disponibile in internet è la risorsa e il potere più grande che ha oggi l'uomo contemporaneo.La consapevolezza rinnovata è lo stimolo a rovesciare i governi e a trovare la strada per la propria emancipazione culturale e economica.E' l'ignoranza e la mancanza di prospettive alternative a renderli succubi dei fanatismi.
    • Anonimo scrive:
      Re: VERGOGNA
      Noi siamo la vergogna di questo mondo ; viviamo alle loro spalle sfruttandoli come cani penso che questa idea del laptop a 140 dollari sia ecezzionalespero servira a farli uscire dalla loro condizione
      • Anonimo scrive:
        Re: VERGOGNA
        Scusa tanto, ma almeno hai idea di chi sia il signor Negroponte?Sai cosa significa "digital divide"?Ti consiglio una lettura interessante:"L'etica hacker e lo spirito dell'informazione"di Pekka HimanenPoi, se vuoi, ne riparliamo...
        • Anonimo scrive:
          Re: VERGOGNA
          - Scritto da:
          Scusa tanto, ma almeno hai idea di chi sia il
          signor
          Negroponte?
          Sai cosa significa "digital divide"?
          Ti consiglio una lettura interessante:
          "L'etica hacker e lo spirito dell'informazione"
          di Pekka Himanen
          Poi, se vuoi, ne riparliamo..."Poi, se vuoi, ne riparliamo..." spocchioso presuntuoso
    • Anonimo scrive:
      Re: VERGOGNA
      Ma scherzi? Non hanno forse diritto ad avere scuole in Nigeria?Un computer che costa come una licenza di XP, non richiede corrente elettrica e può collegare in rete wireless spontanea tutta la classe anche all'ombra del sicomoro nel più sperduto villaggio non è una brutta cosa.
    • Anonimo scrive:
      Re: VERGOGNA
      Vergognati tu che vuoi impedire a chi non ne ha la possibilità di avere un'istruzione.
    • Anonimo scrive:
      Re: VERGOGNA
      Se hai avuto la possibilità di girare l'Africa saprai che la cosa numero uno che ti chiedono i bambini ovunque ti fermi sono le penne biro.Se parti con uno scatolone di Bic puoi diventare molto popolare.Ci sono scuole nei posti più impensati e fanno miracoli.Un'altra cosa che ho visto nelle città è un discreto numero di computer shop, anche nel 1992.Ho visitato una missione e ho visto diversi computer antidiluviani usati per qualche cosa.Insomma, loro vogliono vivere, crescere, imparare e lo fanno.Qualcuno fra noi vuole solo supporto per le sue autoaccuse.
    • Anonimo scrive:
      Re: VERGOGNA

      utile vendere un portatile da 140 dollari a chi
      muore di fame... un pò come il discorso dei
      distributori di coca cola nel pieno deserto al
      posto
      dell'acqua...prima di tutto non sono le singole persone ma i governi a comprare i computer per poi distribuirli alle scuole del paesee se vai a leggerti qualcosa e' un progetto senza scopo di lucro. quindi nn venirmi a parlare di multinazionali etc.etc.In secondo luogo nn puoi paragonare la possibilita' di apprendere con una lattina di cocacolala prossima volta informati prima di sparare a zero su quelle "cattivone" delle multinazionaliciao
  • pippo75 scrive:
    Sa di bidone
    Dal sito del produttore si legge che il PC non e' ancora in produzione.Acquistereste voi 1.000.000 di PC che ancora non esistono?Avete in mente quante volte si e' venuti a sapere in Italia di appalti che partivano dal costo 100 e finivano a 300.....Qui si parla che ogni paese deve investire 140.000.000 $.Domande:-- Che caratteristiche avra' questo PC?-- Che processore usa?-- Esistono compilatori per questo Processore, oppure bisognera' rivolgersi a Negroponte?-- Chi fornira' assistenza?-- Che ditta li produce?-- Dal sito si legge che il PC non sara' in vendita ma solo dato alle scuole, leggo "The laptops will only be distribuited to schools directly large governement initiatives"pero' nelle faq"but mobility is important, especially with regard to taking the computer home at night"O le scuole danno il PC agli alunni che lo portano a casa oppure e' un controsenso..-- Se e' solo per le scuole, un desktop sarebbe costato molto meno, magari ricicalndo quelli usati da banche/uffici/altro, in molti casi sono come nuovi.-- Negli anni 80 non era l'olivetti che aveva un rapporto simile con le scuole grazie allo stato?spero di sbagliarmi, ma........ ciao.p.s. alle scuole di livello elementare un PC serve come ausilio alla didattica, non devono diventare amministratori di rete o programmatori, volete dire che per imparare tabelline, grammatica ed altro non bastihttp://www.blinky.it/Scheda.asp?codice=OSB00176
    • TheLoneGunman scrive:
      Bidone? forse no.

      -- Che caratteristiche avra' questo PC?Credo che le trovi scritte su una marea di siti, 256mb di ram 256mb di flash 500mhz di processore wifi e altro

      -- Che processore usa?Boh non ne ho idea probabilmente un ARM a basso consumo
      -- Esistono compilatori per questo Processore,
      oppure bisognera' rivolgersi a
      Negroponte?Monta una distro linux ridotta (credo fedora) quindi basterà gcc
      -- Se e' solo per le scuole, un desktop sarebbe
      costato molto meno, magari ricicalndo quelli
      usati da banche/uffici/altro, in molti casi sono
      come
      nuovi.Credo che ti sbagli secondo me costa meno un portatile perchè è tutto integrato in una sola singola scheda e inoltre usa pezzi economicissimi (display escluso). Poi conta che è leggerissimo e quindi non si paga una barca di soldi per il trasporto (pensa un desktop con schermo crt quanto pesa!). Dargli PC obsoleti è improponibile sia per le dimensioni sia per il consumo di corrente (nel 3° mondo scarseggia) sia per la ridottissima durata di vita perchè usati. Ah e conta che i PC obsoleti avrebbero tutti hardware diversi difficili da "normalizzare".Comunque hai ragione ancora le specifiche sono vaghe ma di certo quando verrà messo in produzione si saprà chi li produrrà e chi darà assistenza.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 agosto 2006 21.12-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Bidone? forse no.

        Comunque hai ragione ancora le specifiche sono
        vaghe ma di certo quando verrà messo in
        produzione si saprà chi li produrrà e chi darà
        assistenza.Da buona cultura open source tranquillo che sarà proprio nell'assistenza che si rifaranno della beneficenza...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sa di bidone
      - Scritto da: pippo75
      Dal sito del produttore si legge che il PC non e'
      ancora in
      produzione.

      Acquistereste voi 1.000.000 di PC che ancora non
      esistono?che cazzo di ragionamentocostruiresti tu un milione di pc che non hai ancora venduto?
      • Anonimo scrive:
        Re: Sa di bidone


        che cazzo di ragionamento
        costruiresti tu un milione di pc che non hai
        ancora venduto?

        e tu li compreresti prima?farne una piccola partita campione?Qualcuno li ha gia' provati?Hanno fatto dei test su larga scala?Non e' che oltre a essere economici sono anche prodotti in modo economico? Che tipo di assistenza danno?Chi fa l'assistenza?Lunghezza della garanzia?Programmi che ti danno assieme? Programmi a livello scolastico?Documentazione fornita assieme al prodotto?
        • Anonimo scrive:
          Re: Sa di bidone
          - Scritto da:




          che cazzo di ragionamento

          costruiresti tu un milione di pc che non hai

          ancora venduto?





          e tu li compreresti prima?

          farne una piccola partita campione?

          Qualcuno li ha gia' provati?

          Hanno fatto dei test su larga scala?

          Non e' che oltre a essere economici sono anche
          prodotti in modo economico? Che tipo di
          assistenza
          danno?

          Chi fa l'assistenza?

          Lunghezza della garanzia?

          Programmi che ti danno assieme?

          Programmi a livello scolastico?

          Documentazione fornita assieme al prodotto?Quante preoccupazioni che hai, ma pensi davvero di aver qualcosa da insegnare alle multinazionali in tema di business?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sa di bidone

            Quante preoccupazioni che hai, ma pensi
            davvero di aver qualcosa da insegnare alle
            multinazionali in tema di
            business?Vero, sono preoccupazioni, visto che sembra una vendita di fumo.Ti pare giusto vendere 1.000.000 di computer che ancora non esistono?O forse tu l'hai gia provato?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sa di bidone
            - Scritto da:

            Quante preoccupazioni che hai, ma pensi

            davvero di aver qualcosa da insegnare alle

            multinazionali in tema di

            business?


            Vero, sono preoccupazioni, visto che sembra una
            vendita di
            fumo.

            Ti pare giusto vendere 1.000.000 di computer che
            ancora non
            esistono?

            O forse tu l'hai gia provato?E tu pensi che per 140.000.000 dollari non si faccia un piccolo contrattino dove c'è scritto qualcosa sulle garanzie?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sa di bidone


            ancora non

            esistono?



            O forse tu l'hai gia provato?

            E tu pensi che per 140.000.000 dollari non si
            faccia un piccolo contrattino dove c'è scritto
            qualcosa sulle
            garanzie?mai visto stiscia la notizia, cantieri aperti, soldi presi, lavori iniziati, ditta fallita, persone sparite, soldi addio.Prendere 1.000.000 di PC, prima farei una sperimentazione con un numero limitato, poi se questa funziona si puo' pensare su larga scala.Sicuramente tu hai gia' provato questo PC e puoi dirci qualcosa in riguardo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sa di bidone
          A lv scolastico gli infileranno Open Office così laggiù imparano tutti a fare le brave segretarieeGccOvviamente non si prevede il fatto che prima di usare entrambi i programmi servirà anche dell'altro prima (tipo simpatici programmi per imparare a contare) e che forse laggiù non tutti sognano in giorno di fare segretarie o programmatori...
        • Anonimo scrive:
          Re: Sa di bidone
          - Scritto da:




          che cazzo di ragionamento

          costruiresti tu un milione di pc che non hai

          ancora venduto?





          e tu li compreresti prima?

          farne una piccola partita campione?

          Qualcuno li ha gia' provati?

          Hanno fatto dei test su larga scala?

          Non e' che oltre a essere economici sono anche
          prodotti in modo economico? Che tipo di
          assistenza
          danno?

          Chi fa l'assistenza?

          Lunghezza della garanzia?

          Programmi che ti danno assieme?
          visto che utilizzerà linux, ti programmi ne hai a bizzeffe
          Programmi a livello scolastico?
          idem cs
          Documentazione fornita assieme al prodotto?idem cs
      • Anonimo scrive:
        Re: Sa di bidone
        Secondo me è un bidone di dimensioni mostruose.Vedremo nel corso del tempo chi avrà ragione ...
  • Anonimo scrive:
    Open Source Hardware
    http://opencollector.org/Whyfree/ora basta continuare a pagare il salatissimo hardware che ci propinano ogni giorno le solite multinazioni americanese proprio volete donare dei laptot al terzo mondo distribuite l'hardware open source fatto da migliaia di appassionati che hanno deciso di abbandonare i vecchi modelli di sviluppo per seguire la nuova frontiera dell'open sourceil futuro è nell'hardware open source, hardware gratis, hardware per tutti... proprio come linux :$http://opencollector.org/Whyfree/(linux)(linux)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source Hardware
      - Scritto da:
      http://opencollector.org/Whyfree/

      ora basta continuare a pagare il salatissimo
      hardware che ci propinano ogni giorno le solite
      multinazioni
      americane

      se proprio volete donare dei laptot al terzo
      mondo distribuite l'hardware open source fatto da
      migliaia di appassionati che hanno deciso di
      abbandonare i vecchi modelli di sviluppo per
      seguire la nuova frontiera dell'open
      source

      il futuro è nell'hardware open source, hardware
      gratis, hardware per tutti... proprio come linux
      :$

      http://opencollector.org/Whyfree/

      (linux)(linux)(linux)Aspette e spera tu!
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source Hardware
      Il vero hardware opensource è il pegasos non questi gingilli a manovella
      • Anonimo scrive:
        Re: Open Source Hardware
        - Scritto da:
        Il vero hardware opensource è il pegasos non
        questi gingilli a
        manovellaposso averne uno? :$(linux)
        • pippo75 scrive:
          Re: Open Source Hardware
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Il vero hardware opensource è il pegasos non

          questi gingilli a

          manovella

          posso averne uno? :$
          il mio amico google ( se vuoi te le presento ), quando gli ho parlato di pegasos mi ha dettohttp://www.pegasosppc.com/
          • Anonimo scrive:
            Re: Open Source Hardware
            - Scritto da: pippo75

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Il vero hardware opensource è il pegasos non


            questi gingilli a


            manovella



            posso averne uno? :$



            il mio amico google ( se vuoi te le presento ),
            quando gli ho parlato di pegasos mi ha
            detto

            http://www.pegasosppc.com/

            intendevo come faccio a richiederne uno se è in open source non dovrebbe costare nulla o quasi, a limite gli farò un po' di pubblicità :$viva l'open source!(linux)(linux)(linux)
          • pippo75 scrive:
            Re: Open Source Hardware

            se è in open source non dovrebbe costare nulla o
            quasi, a limite gli farò un po' di pubblicità
            :$
            e dove sta scritto che open sia uguale a gratis, forse sei stato istruito in malomodo.
            viva l'open source!stai parlando di HW non di SW, stai confondendo le cose........ti consiglio "Open for Dummy", prova a vedere se il mio amico google te lo presta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source Hardware
      Oh mio bell'hippie, prima di sparare slogan magari impara a leggere che non fa mai male.Sul sito che tu stesso hai segnalato:http://opencollector.org/Whyfree/definitions.html"Free hardware is a term occasionally used as a synonym for open source hardware. It is a tempting term, since 'hardware' appears to be directly parallel to 'software', but suffers from blurring the distinction between design and implementation. The term free hardware is particularly confusing since it implies that the physical hardware, rather than its' design, is somehow free. This is not normally true in the cost sense, and is meaningless (except metaphorically) in a social sense. It seems simpler to avoid this term completely, except in it's cost meaning, as with the free computers given away by various social organizations."Per riassumere: free like in "free speech", not like in "free beer"E ricorda, meglio tacere e sembrare stupido che aprire bocca e fugare ogni dubbio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Open Source Hardware
        - Scritto da:
        Oh mio bell'hippie, prima di sparare slogan
        magari impara a leggere che non fa mai
        male.
        Sul sito che tu stesso hai segnalato:
        http://opencollector.org/Whyfree/definitions.html

        "Free hardware is a term occasionally used as a
        synonym for open source hardware. It is a
        tempting term, since 'hardware' appears to be
        directly parallel to 'software', but suffers from
        blurring the distinction between design and
        implementation. The term free hardware is
        particularly confusing since it implies that the
        physical hardware, rather than its' design, is
        somehow free. This is not normally true in the
        cost sense, and is meaningless (except
        metaphorically) in a social sense. It seems
        simpler to avoid this term completely, except in
        it's cost meaning, as with the free computers
        given away by various social
        organizations."

        Per riassumere:
        free like in "free speech", not like in "free
        beer"

        E ricorda, meglio tacere e sembrare stupido che
        aprire bocca e fugare ogni
        dubbio.E allora perchè hai perso l'occasione di tacere?
        • Anonimo scrive:
          Re: Open Source Hardware
          Te l'ho detto, impara prima a leggere, poi potrai scrivere! Le cose che ho scritto le ho prese dal sito segnalato, non ho scritto cavolate a differenza di qualcun altro qui sopra.
          • Anonimo scrive:
            Re: Open Source Hardware
            - Scritto da:
            Te l'ho detto, impara prima a leggere, poi potrai
            scrivere! Le cose che ho scritto le ho prese dal
            sito segnalato, non ho scritto cavolate a
            differenza di qualcun altro qui
            sopra.Il sonno della ragione genera mostri.Senti cocco, vedi tu di leggere meglio. Ho parlato di gente che dismette il vecchio hardware.Presuntuoso arrogante.
          • Anonimo scrive:
            Re: Open Source Hardware
            Ve' Ciccio, io ho commentato questo:"se proprio volete donare dei laptot al terzo mondo distribuite l'hardware open source fatto da migliaia di appassionati che hanno deciso di abbandonare i vecchi modelli di sviluppo per seguire la nuova frontiera dell'open sourceil futuro è nell'hardware open source, hardware gratis, hardware per tutti... proprio come linux"Che è in lizza come post più idiota della settimana.Hw fatto da appassionati... certo perchè ci sono in giro tanti appassionati pronti a creare (a spese loro) decine di migliaia di computer, sisi è proprio così!Sull'hw gratis non c'è bisogno di ribadire quando sia stupido il concetto e parimenti chi l'ha espressoSul fatto che l'hw dismesso venga utilizzato niente da dire, e infatti è già così, nella mia città le bance e gli uffici regalano i computer vecchi alle scuole (non c'è bisogno di mandarli in india, risolviamo prima il nostro problema di alfabetizzazione informatica, altrimenti rischiamo che que laptop tra qualche anno siano destinati a noi!)Tanto se quei laptop verranno veramente dati alla popolazione di paesi in via di sviluppo, questi, appena scopriranno eBay se li rivenderanno tutti per comprarsi da mangiare!
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source Hardware

      ora basta continuare a pagare il salatissimo
      hardware che ci propinano ogni giorno le solite
      multinazioni americaneE' vero, meglio pagare le multinazionali giapponesi e taiwanesi.
      se proprio volete donare dei laptot al terzo
      mondoI computer in oggetto qui, non sono in dono, sono in vendita ai governi. Negroponte non vuole donare a nessuno. Onestamente credo che nemmeno potrebbe permetterselo, demone o filantropo che sia.
      distribuite l'hardware open source fatto da
      migliaia di appassionati che hanno deciso di
      abbandonare i vecchi modelli di sviluppo per
      seguire la nuova frontiera dell'open
      sourceInfatti associazioni per recuperare e donare computer di ogni tipo a scuole e istituti di paesi meno abbienti sono gia' all'opera da anni in numerosi paesi dle mondo.
      il futuro è nell'hardware open source, hardware
      gratis, hardware per tutti... proprio come linux
      :$Mah... se lo dici tu...
  • Anonimo scrive:
    COME COMPRARE IL LAPTOP ????????
    Puo' un privato cittadino acquistare il laptop in questione?Anche soltanto per farne diffondere l'uso e la commercializzazione?Grazie a chi rispondera'....
    • Anonimo scrive:
      Re: COME COMPRARE IL LAPTOP ????????
      - Scritto da:
      Puo' un privato cittadino acquistare il laptop in
      questione?Anche soltanto per farne diffondere
      l'uso e la commercializzazione?Grazie a chi
      rispondera'....magari saperlo!
      • Anonimo scrive:
        Re: COME COMPRARE IL LAPTOP ????????
        - Scritto da:
        magari saperlo!come sarebbe a dire? E' ben noto che il progetto è rivolto ai Governi e simili. Poi possono anche deciderlo di venderlo ai privati: ma dimenticatevi a quel prezzo lì! Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: COME COMPRARE IL LAPTOP ????????
      - Scritto da:
      Puo' un privato cittadino acquistare il laptop in
      questione?Anche soltanto per farne diffondere
      l'uso e la commercializzazione?Grazie a chi
      rispondera'....Che io sappia NO: solo Governi, forse grandi Amministrazioni (Associazioni ecc.)Ma se i Governi vengono a sapere che qualcuno li comprerebbe per regalarli... stai tranquillo che il modo per FARSI arrivare i tuoi soldi lo trovano... basta un c/c tipo Theleton, o uno di quegli SMS da 1 euro... Scommettiamo? Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: COME COMPRARE IL LAPTOP ????????
        vero!!Io lo prenderei anche per me uno di quelli.....anche se costa 200e fa nulla...
    • Anonimo scrive:
      Re: COME COMPRARE IL LAPTOP ????????
      - Scritto da:
      Puo' un privato cittadino acquistare il laptop in
      questione?Anche soltanto per farne diffondere
      l'uso e la commercializzazione?Grazie a chi
      rispondera'....Secondo me hai due strade per ottenere i laptop1) per prima cosa trova uno scoglio lontano da acque internazionali, preferibilmente semisommerso ed affiorante, non rivendicto, lo rialzi, ci metti una baracca e una bandiera, e battezzi il posto, chesso', Pescelandia.A quel punto ti dichiari scopritore di Pescelandia e ne rivendichi il possesso e ti proclami Re. Redigi una magna carta di fondazione del tuo stato, poi vai alle nazioni unite e lotta strenuamente con le varie nazioni per ottenere il piu' ampio riconoscimento possibile, ci vorranno un po' di anni, ma le soddisfazioni di sentirti chiamare con il titolo che t spetta da chi incomincera' a riconoscere i tuoi diritti regali, ti ripagheranno di tanto tempo speso.A questo punto, anche se non tutti gli stati ti avranno ancora riconosciuto, sei comunque un governo a modo tuo, scrivi a negroponte che Pescelandia e' tanto povera e che ha solo un po' di pesce per giunta sfuggente che non si vuole far prendere, anche perche', ahime', non ci sono pescherecci, e richiedi l'acquisto dei laptop che ti servono.2) inizia subito una carriera politica , combatti strenuamente la tua compagna politica fino ad affermarti e a farti eleggere. Legislatura dopo legislatura, coprirai cariche sempre piu' rilevanti, fino ad arrivare al posto di ministro, o se sei proprio un guitto, alle massime cariche amministrative dello stato.A questo punto scrivi a negroponte che il tuo governo/ministero e' tanto generoso da voler acquistare i laptop per usi umanitari, e richiedi l'acquisto dei laptop che ti servono.
      • Anonimo scrive:
        Re: COME COMPRARE IL LAPTOP ????????
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Puo' un privato cittadino acquistare il laptop
        in

        questione?Anche soltanto per farne diffondere

        l'uso e la commercializzazione?Grazie a chi

        rispondera'....

        Secondo me hai due strade per ottenere i laptop

        1) per prima cosa trova uno scoglio lontano da
        acque internazionali, preferibilmente
        semisommerso ed affiorante, non rivendicto, lo
        rialzi, ci metti una baracca e una bandiera, e
        battezzi il posto, chesso',
        Pescelandia.
        A quel punto ti dichiari scopritore di
        Pescelandia e ne rivendichi il possesso e ti
        proclami Re. Redigi una magna carta di fondazione
        del tuo stato, poi vai alle nazioni unite e lotta
        strenuamente con le varie nazioni per ottenere il
        piu' ampio riconoscimento possibile, ci vorranno
        un po' di anni, ma le soddisfazioni di sentirti
        chiamare con il titolo che t spetta da chi
        incomincera' a riconoscere i tuoi diritti regali,
        ti ripagheranno di tanto tempo
        speso.
        A questo punto, anche se non tutti gli stati ti
        avranno ancora riconosciuto, sei comunque un
        governo a modo tuo, scrivi a negroponte che
        Pescelandia e' tanto povera e che ha solo un po'
        di pesce per giunta sfuggente che non si vuole
        far prendere, anche perche', ahime', non ci sono
        pescherecci, e richiedi l'acquisto dei laptop che
        ti
        servono.

        2) inizia subito una carriera politica , combatti
        strenuamente la tua compagna politica fino ad
        affermarti e a farti eleggere. Legislatura dopo
        legislatura, coprirai cariche sempre piu'
        rilevanti, fino ad arrivare al posto di ministro,
        o se sei proprio un guitto, alle massime cariche
        amministrative dello
        stato.
        A questo punto scrivi a negroponte che il tuo
        governo/ministero e' tanto generoso da voler
        acquistare i laptop per usi umanitari, e richiedi
        l'acquisto dei laptop che ti
        servono.Che risposta inutile! Un esempio di come sprecare il tempo a dare una risposta x una domanda che nessuno ti ha fatto
    • Anonimo scrive:
      Re: COME COMPRARE IL LAPTOP ????????
      Vai a farti un giro in Nigeria, per 4 BIC e una busta di latte liofilizzato te lo tirano dietro
      :-/
  • Anonimo scrive:
    ma non erano 100 i $$?
    cdopoi siccome il messaggio è troppo corto scrivo anche questa riga
    • Anonimo scrive:
      Re: ma non erano 100 i $$?
      - Scritto da:
      cdo
      poi siccome il messaggio è troppo corto scrivo
      anche questa
      rigaLn un secondo momento, hanno visto che a 100$ non ce la facevano e hanno alzato il prezzo.Mi sembra comunque un ottimo prezzo! Non ci compri nemmeno Windows...
      • Anonimo scrive:
        Re: ma non erano 100 i $$?
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        cdo

        poi siccome il messaggio è troppo corto scrivo

        anche questa

        riga

        Ln un secondo momento, hanno visto che a 100$ non
        ce la facevano e hanno alzato il
        prezzo.
        Mi sembra comunque un ottimo prezzo! Non ci
        compri nemmeno
        Windows...ma non dire schiocchezze!
        • Anonimo scrive:
          Re: ma non erano 100 i $$?
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          - Scritto da:


          cdo


          poi siccome il messaggio è troppo corto scrivo


          anche questa


          riga



          Ln un secondo momento, hanno visto che a 100$
          non

          ce la facevano e hanno alzato il

          prezzo.

          Mi sembra comunque un ottimo prezzo! Non ci

          compri nemmeno

          Windows...

          ma non dire schiocchezze! (sono un altro) :( dai nn iniziamo con i soliti flame! :-oa me risulta che abbiano alzato il prezzo per via del display, ora a colori e di miglior fattura....ciao :)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: ma non erano 100 i $$?
      - Scritto da:
      cdoNon per dire, io l'avevo già scritto:http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1499419&m_id=1500106&r=PIe anche da qualche altra parte. ;-) Ciao
  • Anonimo scrive:
    La fondazione smentisce
    Hanno dichiarato di essere in trattativa con gli altri ma non esiste nessun accordo, ed intanto l'India li ha mollati
    • Anonimo scrive:
      Re: La fondazione smentisce
      ed in più un tizio che ha contatti con il MIT mi diceva che Ngroponte ha fondamentalmente un solo obbiettivo: scrivere il proprio nome nella storia... se poi aiuta i bimbi et l'intiera umanità, meglio (ma la priorità è altra)
      • Anonimo scrive:
        Re: La fondazione smentisce
        Se fai qualcosa di utile e buono non me ne frega nulla dei tuoi obiettivi.Tutto il resto è ipocrisia
        • Anonimo scrive:
          Re: La fondazione smentisce
          e ti do ragione (cosa che su questo forum è semi-inaudita), rimane il fatto: la fondazione smentisce la notizia per quanto riguarda Thailandia, Brasile e Argentina
        • Anonimo scrive:
          Re: La fondazione smentisce
          - Scritto da:
          Se fai qualcosa di utile e buono non me ne frega
          nulla dei tuoi
          obiettivi.
          Tutto il resto è ipocrisiaFai qualcosa di utile e buono e basta. Tutto il resto è ipocrisia
      • Anonimo scrive:
        Re: La fondazione smentisce
        - Scritto da:
        ed in più un tizio che ha contatti con il MIT mi
        diceva che Ngroponte ha fondamentalmente un solo
        obbiettivo: scrivere il proprio nome nella
        storia... se poi aiuta i bimbi et l'intiera
        umanità, meglio (ma la priorità è
        altra)Mio cuggino invece mi diceva che Negroponte vuole diffondere un virus formidabile, affogato nel bios che si attiverà tra qualche anno e che infetterà tutto il globo terracqueo.
    • Anonimo scrive:
      Re: La fondazione smentisce
      - Scritto da:
      Hanno dichiarato di essere in trattativa con gli
      altri ma non esiste nessun accordo, ed intanto
      l'India li ha
      mollatiNon mi sembra una smentita di nulla veramente
      • Anonimo scrive:
        Re: La fondazione smentisce
        Walter Bender, OLPC president for software and content, posted the following explanatory note on the OLPC's website at 2:17PM EDT on Aug. 3, 2006:"A recent article in DesktopLinux reported that four countries have each 'committed' to buy one-million laptops. The OLPC spokesperson quoted in the article mispoke. In fact, no agreement has been signed. We continue to cooperate with Thailand, Brasil, Argentina, and Nigeria, but no one has committed to purchase laptops nor has OLPC asked anyone to sign a purchase agreement. We apologize for any confusion."
        • francobusa scrive:
          Re: La fondazione smentisce
          OLPC News (2006-08-12)Major events of the week:1. Thailand: Prime Minister Taksin Shinawatra used an extraordinarily longsegment of his Saturday morning, weekly, one-hour broadcast to describeOLPC, its purpose and its timing.2. Taipei: Taiwan's President Chen publicly shared his pride that hiscountry is assisting One Laptop per Child: “I am glad that Taiwan iscontributing to this project to build a digital bridge for the kids aroundthe world.”
  • Anonimo scrive:
    Alla fine...
    ..quello che ci guadagnerà sarà soltanto Negroponte , che da anni ci sta facendo una testa gonfia delle sue lucrose visioni . Ma poi questo fantomatico laptop è pronto o deve essere ancora costruito con i soli delle ordinazioni ? Quando si dice avere gli sponsor giusti alle spalle.... :s
    • Cell scrive:
      Re: Alla fine...
      Ma perchè non gli porta la rivoluzione industriale, prima? Ci sono un sacco di fabbriche, leggermente inquinanti, che possono andare la
      • Anonimo scrive:
        Rivoluzione industriale?
        - Scritto da: Cell
        Ma perchè non gli porta la rivoluzione
        industriale, prima? Ci sono un sacco di
        fabbriche, leggermente inquinanti, che possono
        andare laScusa, ma che modello economico hai in mente? Come pensi vi siano le condizioni per riproporre in quelle nazioni un tipo di sviluppo che in Europa è avvenuto gradatamente, iniziando oltre duecento anni fa?Da Wikipedia, giusto per buttare qualche spunto di riflessione: Così come accade in molti processi storici, per la rivoluzione industriale non esiste una data di inizio certa, anche se l'invenzione cardine è quella del motore a vapore. Ogni mutamento profondo dell'economia è però influenzato dalle trasformazioni precedenti, e così la Rivoluzione industriale viene considerata da alcuni studiosi come l'ultimo momento di una serie di cambiamenti che hanno trasformato l'Europa da terra povera, sottosviluppata e poco popolata all'inizio del Medioevo, nella zona più ricca e sviluppata del mondo nel corso dell'Ottocento. L'accumulo di capitale incamerato in seguito ai commerci e la disponibilità di ingenti quantità di acciaio e carbone nei paesi del Nord, facilmente trasportabili attraverso una fitta rete di canali navigabili, resero possibili gli investimenti necessari alla creazione delle prime fabbriche o opifici.Da un punto di vista economico, l'elemento che caratterizza la Rivoluzione industriale è il salto di qualità nella capacità di produrre beni, cui si assiste in Gran Bretagna, a partire dalla seconda metà del Settecento. Più precisamente la crescita dell'economia inglese nel periodo 1760-1830 è la più alta registrata fino a quel momento. Dal punto di vista tecnologico la Rivoluzione industriale si caratterizza, come già detto, per l'introduzione della macchina a vapore. Nella storia dell'umanità il maggior vincolo alla crescita della produzione di beni è infatti quello energetico. Per molti secoli l'umanità si trova a disporre soltanto dell'energia meccanica offerta dal lavoro di uomini e animali, trovando in tale offerta vincoli invalicabili per la modesta capacità di controllare la popolazione umana e animale. Forse dobbiamo pensare a modelli diversi, visto soprattutto il limite energetico che abbiamo sospeso sopra di noi tipo spada di Damocle.
  • Anonimo scrive:
    Articolo sbagliato
    Nei numeri almeno.Non si tratta di "ordine per un milione di dollari", ma di "ordine per un milione di computers".E meno male che è scritto a chiare lettere proprio nell'articolo linkato ( http://www.desktoplinux.com/news/NS7131519895.html ).
    • Anonimo scrive:
      Re: Articolo sbagliato
      - Scritto da:
      Nei numeri almeno.

      Non si tratta di "ordine per un milione di
      dollari", ma di "ordine per un milione di
      computers".
      A me sembrava che l'ordine al momento non ci siama evidentemente tu sei più informato.
    • hdd scrive:
      Si', Articolo sbagliato
      - Scritto da:
      Nei numeri almeno.

      Non si tratta di "ordine per un milione di
      dollari", ma di "ordine per un milione di
      computers".

      E meno male che è scritto a chiare lettere
      proprio nell'articolo linkato (
      http://www.desktoplinux.com/news/NS7131519895.htmlsi', anche a me pare che ci sia almeno una frase sbagliata
  • Anonimo scrive:
    E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
    Il futuro Torvalds, il futuro Stallman, il futuro Raymond, il futuro Perenes.....Tutto questo, grazie a Linux, GNU, e questo progetto.Ormai anche i PARRUCCONI MASTERIZZATI ne convengono; la fine di Windows è ineluttabile e vicina.Non stanotte nè la prox settimana o il prox anno, ma Windows morirà, è inevitabile.La sfida futura sarà TITANICA, MICIDIALE, MORTALE, e sarà tra LINUX il GRANDE PINGUINO, partorito da "unix" (minuscolo) da un seme di Linus Torvalds e subito fatto Open Source con licenza protettiva GPL e la famigerata Microsoft, quella dell' Impero del Male, quella del codice chiuso WC-Closed, fautrice della BLACK-BOX, quella dello SMANDRAPPATO riccone detto anche il DRAGASACCOCCE di REDMOND e tutti i suoi PRETORIANI.Presto................NE VEDREMO DELLE BELLE SEMPRE + BELLE.
    • jackoverfull scrive:
      Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
      vorrei poter condividere il tuo ottimismo- Scritto da: Alien.
      Il futuro Torvalds, il futuro Stallman, il
      futuro Raymond, il futuro Perenes.....

      Tutto questo, grazie a Linux, GNU, e questo
      progetto.

      Ormai anche i PARRUCCONI MASTERIZZATI ne
      convengono; la fine di Windows è ineluttabile e
      vicina.

      Non stanotte nè la prox settimana o il prox anno,
      ma Windows morirà, è
      inevitabile.
      speruma!
      La sfida futura sarà TITANICA, MICIDIALE,
      MORTALE, e sarà tra LINUX il GRANDE PINGUINO,
      partorito da "unix" (minuscolo)insomma, diciamo "clonato"
      da un seme di
      Linus Torvalds e subito fatto Open Source con
      licenza protettiva GPL"subito" mica tanto
      e la famigerata Microsoft,
      quella dell' Impero del Male, quella del codice
      chiuso WC-Closed, fautrice della BLACK-BOX,
      quella dello SMANDRAPPATO riccone detto anche il
      DRAGASACCOCCE di REDMOND e tutti i suoi
      PRETORIANI.
      Presto................NE VEDREMO DELLE BELLE
      SEMPRE +
      BELLE.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
      sono 8 atti che sento parlare di Linux al futuro. Ma sto presente, qaundo arriva???Che se non era per lo schiavista doblonaro di IBM stavate ancora a contare le lische lasciate dai pinguini dispersi nei z80 dei Sinclair!Svegliatevi, i soldi girano su linux, gli hobbisti su linux e il resto del mondo su Office.Oh oh ma aspetta, Office c'e' solo per Windows? NO! Non ci posso credere, Linux non esiste, e' un miraggio?!Ah ecco mi sono svegliato dal brutto sogno. Linux esiste. Ma non conta una fava e in un futuro ormai lontanissimo un giorno contera'....quando il due di picche.windrago4eva
      • Anonimo scrive:
        Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
        - Scritto da:
        sono 8 atti che sento parlare di Linux al futuro.
        Ma sto presente, qaundo
        arriva???

        Che se non era per lo schiavista doblonaro di IBM
        stavate ancora a contare le lische lasciate dai
        pinguini dispersi nei z80 dei
        Sinclair!

        Svegliatevi, i soldi girano su linux, gli
        hobbisti su linux e il resto del mondo su
        Office.

        Oh oh ma aspetta, Office c'e' solo per Windows?
        NO! Non ci posso credere, Linux non esiste, e' un
        miraggio?!

        Ah ecco mi sono svegliato dal brutto sogno. Linux
        esiste. Ma non conta una fava e in un futuro
        ormai lontanissimo un giorno
        contera'.

        ...quando il due di picche.

        windrago4evail tempo per voi PRETORIANI prezzolati del DRAGA sta per finire.
        • Anonimo scrive:
          Il paradosso di linux!

          il tempo per voi PRETORIANI prezzolati del DRAGA
          sta per
          finire.Sì sì bravo peccato che io abbia una paradossale domanda per te al quale nessun'uomo è mai riuscito a dare risposta fin'ora:"Ma il Kinder Pingui' ha licenza GPL?"
          • Anonimo scrive:
            Re: Il paradosso di linux!
            - Scritto da:

            il tempo per voi PRETORIANI prezzolati del DRAGA

            sta per

            finire.

            Sì sì bravo peccato che io abbia una paradossale
            domanda per te al quale nessun'uomo è mai
            riuscito a dare risposta
            fin'ora:

            "Ma il Kinder Pingui' ha licenza GPL?"(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il paradosso di linux!

            "Ma il Kinder Pingui' ha licenza GPL?"FANTASTICA (rotfl) questa nn la sapevo!(linux)
          • uguccione500 scrive:
            Re: Il paradosso di linux!
            ...ma perchè tu, caro pinguino in pelle e ossa, c'hai il pedegree???(linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il paradosso di linux!
            - Scritto da:

            il tempo per voi PRETORIANI prezzolati del DRAGA

            sta per

            finire.

            Sì sì bravo peccato che io abbia una paradossale
            domanda per te al quale nessun'uomo è mai
            riuscito a dare risposta
            fin'ora:

            "Ma il Kinder Pingui' ha licenza GPL?" :D :D :DNo, niente GPL, per fare quella crosta di similcioccolato untuoso usano una miscella di idrocarburi liquidi e solidi, comunque con peso molecolare superiore ai componenti del GPL :p(geek)
        • Anonimo scrive:
          Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
          - Scritto da: Alien.
          il tempo per voi PRETORIANI prezzolati del DRAGA
          sta per
          finire.In compenso siamo nel pieno fiorire delll'epoca degli invasati visionari fanatici del linux e crociati della lotta politico-economicoreligiosa contro cio' che possono anche non comprare e lasciare che ciascuno scelga senza rompere.Il tutto condito da terminologia puerile e filippiche da pulpito degne del peggior pretucolo.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'

            [...] siamo nel pieno fiorire delll'epoca
            degli invasati visionari fanatici del linux e
            crociati della lotta politico-economicoreligiosa
            contro cio' che possono anche non comprare e
            lasciare che ciascuno scelga senza
            rompere.
            Il tutto condito da terminologia puerile e
            filippiche da pulpito degne del peggior
            pretucolo.È il motivo per cui, nonostante usi ormai quasi esclusivamente Linux non permetto a nessuno di chiamarmi "linuxista".(win)(linux)(apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
            .

            È il motivo per cui, nonostante usi ormai quasi
            esclusivamente Linux non permetto a nessuno di
            chiamarmi
            "linuxista".
            (win)(linux)(apple)
            Ma guarda che strano, ti è indispensabile winzozzzzz.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
          - Scritto da: Alien.

          - Scritto da:

          sono 8 atti che sento parlare di Linux al
          futuro.

          Ma sto presente, qaundo

          arriva???



          Che se non era per lo schiavista doblonaro di
          IBM

          stavate ancora a contare le lische lasciate dai

          pinguini dispersi nei z80 dei

          Sinclair!



          Svegliatevi, i soldi girano su linux, gli

          hobbisti su linux e il resto del mondo su

          Office.



          Oh oh ma aspetta, Office c'e' solo per Windows?

          NO! Non ci posso credere, Linux non esiste, e'
          un

          miraggio?!



          Ah ecco mi sono svegliato dal brutto sogno.
          Linux

          esiste. Ma non conta una fava e in un futuro

          ormai lontanissimo un giorno

          contera'.



          ...quando il due di picche.



          windrago4eva
          il tempo per voi PRETORIANI prezzolati del DRAGA
          sta per
          finire.E' da na vita che sento la solita solfa... Che palleeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!
        • Anonimo scrive:
          Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
          piu' che altro non sa cosa sia un filesystem, e di sicuro non ha mai lavorato su un cluster. Beata gioventu'.
    • kennozzz scrive:
      BAAASTAAAAAAAAAAAAAA
      Ma la volete finire con le vostre stupidissime guerre religiose???!!! Siete RIDICOLI con il vostro dizionario da slang sub culturale "linari, dragasaccocce ecc..."! Ma lo volete capire o no che se i GRANDI informatici avessero pensato come VOI non avremmo che un pacco di molotov e qualche calcolatrice meccanica?CRESCETE, evolvetevi, le passioni non si coltivano con i dogmi ma con la CONOSCENZA e la PARTECIPAZIONE! BASTA guerre di religione! Basta con i "religiosi-informatici" CI AVETE ROTTO!Saluti da kenno
    • Anonimo scrive:
      Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
      Che discorso noioso da invasato, ma che scatole.Possibile che usare linux debba essereper forza il riscatto da qualcosa?Scuotiti, e' solo uno strumento come tanti, non liberera' il mondo dal maligno. @^
    • Anonimo scrive:
      Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
      - Scritto da: Alien.
      Il futuro Torvalds, il futuro Stallman, il
      futuro Raymond, il futuro Perenes.....

      Tutto questo, grazie a Linux, GNU, e questo
      progetto.

      Ormai anche i PARRUCCONI MASTERIZZATI ne
      convengono; la fine di Windows è ineluttabile e
      vicina.

      Non stanotte nè la prox settimana o il prox anno,
      ma Windows morirà, è
      inevitabile.

      La sfida futura sarà TITANICA, MICIDIALE,
      MORTALE, e sarà tra LINUX il GRANDE PINGUINO,
      partorito da "unix" (minuscolo) da un seme di
      Linus Torvalds e subito fatto Open Source con
      licenza protettiva GPL e la famigerata Microsoft,
      quella dell' Impero del Male, quella del codice
      chiuso WC-Closed, fautrice della BLACK-BOX,
      quella dello SMANDRAPPATO riccone detto anche il
      DRAGASACCOCCE di REDMOND e tutti i suoi
      PRETORIANI.
      Presto................NE VEDREMO DELLE BELLE
      SEMPRE +
      BELLE.Aspetta e speraaaaaaaaaaaaaaaache poi....... NON si avveraaaaaaaaaaaaaaa
    • Anonimo scrive:
      Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
      - Scritto da: Alien.
      Il futuro Torvalds, il futuro Stallman, il
      futuro Raymond, il futuro Perenes.....

      Tutto questo, grazie a Linux, GNU, e questo
      progetto.

      Ormai anche i PARRUCCONI MASTERIZZATI ne
      convengono; la fine di Windows è ineluttabile e
      vicina.

      Non stanotte nè la prox settimana o il prox anno,
      ma Windows morirà, è
      inevitabile.

      La sfida futura sarà TITANICA, MICIDIALE,
      MORTALE, e sarà tra LINUX il GRANDE PINGUINO,
      partorito da "unix" (minuscolo) da un seme di
      Linus Torvalds e subito fatto Open Source con
      licenza protettiva GPL e la famigerata Microsoft,
      quella dell' Impero del Male, quella del codice
      chiuso WC-Closed, fautrice della BLACK-BOX,
      quella dello SMANDRAPPATO riccone detto anche il
      DRAGASACCOCCE di REDMOND e tutti i suoi
      PRETORIANI.
      Presto................NE VEDREMO DELLE BELLE
      SEMPRE +
      BELLE.QUOTO IN PIENO, IL FUTURO E' FATTO DI LINUX E OPEN SOURCE MENTRE IL DENARO E IL PROFITTO SARANNO SOLO STORIAI PROGRAMMATORI WC CLOSED E TUTTE LE SOFTWARE HOUSE ANDRANNO A ZAPPARE E IL SOFTWARE SARA' FINALMENTE LIBERO E GRATUITO COME E' GIUSTO CHE SIA!viva linux e l'open sooouuurceee!!!(linux)(linux)(linux)(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
        - Scritto da:

        - Scritto da: Alien.

        Il futuro Torvalds, il futuro Stallman, il

        futuro Raymond, il futuro Perenes.....



        Tutto questo, grazie a Linux, GNU, e questo

        progetto.



        Ormai anche i PARRUCCONI MASTERIZZATI ne

        convengono; la fine di Windows è ineluttabile e

        vicina.



        Non stanotte nè la prox settimana o il prox
        anno,

        ma Windows morirà, è

        inevitabile.



        La sfida futura sarà TITANICA, MICIDIALE,

        MORTALE, e sarà tra LINUX il GRANDE PINGUINO,

        partorito da "unix" (minuscolo) da un seme di

        Linus Torvalds e subito fatto Open Source con

        licenza protettiva GPL e la famigerata
        Microsoft,

        quella dell' Impero del Male, quella del codice

        chiuso WC-Closed, fautrice della BLACK-BOX,

        quella dello SMANDRAPPATO riccone detto anche il

        DRAGASACCOCCE di REDMOND e tutti i suoi

        PRETORIANI.

        Presto................NE VEDREMO DELLE BELLE

        SEMPRE +

        BELLE.

        QUOTO IN PIENO, IL FUTURO E' FATTO DI LINUX E
        OPEN SOURCE MENTRE IL DENARO E IL PROFITTO
        SARANNO SOLO
        STORIA

        I PROGRAMMATORI WC CLOSED E TUTTE LE SOFTWARE
        HOUSE ANDRANNO A ZAPPARE E IL SOFTWARE SARA'
        FINALMENTE LIBERO E GRATUITO COME E' GIUSTO CHE
        SIA!

        viva linux e l'open sooouuurceee!!!

        (linux)(linux)(linux)(linux)Si... Viva i rabbini che lavorano dietro compenso e che usano software gratuiti...
      • Anonimo scrive:
        Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'

        I PROGRAMMATORI WC CLOSED E TUTTE LE SOFTWARE
        HOUSE ANDRANNO A ZAPPARE E IL SOFTWARE SARA'
        FINALMENTE LIBERO E GRATUITO COME E' GIUSTO CHE
        SIA!

        viva linux e l'open sooouuurceee!!!

        (linux)(linux)(linux)(linux)Anch'io sono a favore del software libero, ma siccome quando vado a lavorare il giorno di paga non mi è indifferente, non vedo perchè chi, onestamente, è alle dipendenze di una software house debba andare a zappare.Ripeto: sono a favore del software libero per moltissimi aspetti, ma non all'eliminazione del software closed.Se ti piace lo compri, se no usi le alternative free: dovìè il problema?
        • Anonimo scrive:
          Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
          - Scritto da:

          I PROGRAMMATORI WC CLOSED E TUTTE LE SOFTWARE

          HOUSE ANDRANNO A ZAPPARE E IL SOFTWARE SARA'

          FINALMENTE LIBERO E GRATUITO COME E' GIUSTO CHE

          SIA!



          viva linux e l'open sooouuurceee!!!



          (linux)(linux)(linux)(linux)

          Anch'io sono a favore del software libero, ma
          siccome quando vado a lavorare il giorno di paga
          non mi è indifferente, non vedo perchè chi,
          onestamente, è alle dipendenze di una software
          house debba andare a
          zappare.

          Ripeto: sono a favore del software libero per
          moltissimi aspetti, ma non all'eliminazione del
          software
          closed.

          Se ti piace lo compri, se no usi le alternative
          free: dovìè il
          problema?il software fa parte della cultura umana e deve essere gratis per sua stessa naturaaltrimenti potrei farti pagare questo mio stesso post(linux)(linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
            il software fa parte della cultura umana e deve
            essere gratis per sua stessa
            natura

            altrimenti potrei farti pagare questo mio stesso
            post

            (linux)(linux)Assolutamente falso.Fino a che una forma (il closed) non danneggia l'altra (l'open) perchè mai non riconoscere a chi lavora in un campo quanto gli spetta?Chi è che ha titolo per decidere se un determinato tipo di lavoro deve essere o meno retribuito?Quindi, d'accordo con te che il free software deve essere un punto centrale per lo sviluppo futuro e non debba seguire le regole di mercato.Non sono d'accordo per quanto riguarda il fatto che il closed vada eliminato.Se chi produce software closed vuole confrontarsi con il mercato libero di farlo: sarà poi il mercato a decidere o meno.Questo sempre che, alla ricerca del profitto o di nuove quote di mercato, non vengano messe in atto pratiche scorrette o anticoncorrenziali (ed i casi di questo tipo, non penso manchino...).Quindi, a mio parere, prima di tutto software libero e disponibile per tutti.Software closed per chi vuole.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
            - Scritto da:
            il software fa parte della cultura umana e deve

            essere gratis per sua stessa

            natura



            altrimenti potrei farti pagare questo mio stesso

            post



            (linux)(linux)

            Assolutamente falso.

            Fino a che una forma (il closed) non danneggia
            l'altra (l'open) perchè mai non riconoscere a chi
            lavora in un campo quanto gli
            spetta?

            Chi è che ha titolo per decidere se un
            determinato tipo di lavoro deve essere o meno
            retribuito?

            Quindi, d'accordo con te che il free software
            deve essere un punto centrale per lo sviluppo
            futuro e non debba seguire le regole di
            mercato.

            Non sono d'accordo per quanto riguarda il fatto
            che il closed vada
            eliminato.

            Se chi produce software closed vuole confrontarsi
            con il mercato libero di farlo: sarà poi il
            mercato a decidere o
            meno.

            Questo sempre che, alla ricerca del profitto o di
            nuove quote di mercato, non vengano messe in atto
            pratiche scorrette o anticoncorrenziali (ed i
            casi di questo tipo, non penso
            manchino...).

            Quindi, a mio parere, prima di tutto software
            libero e disponibile per
            tutti.

            Software closed per chi vuole.


            Lascia stare... Quello è uno scroccone e basta!
          • kennozzz scrive:
            Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
            - Scritto da:
            il software fa parte della cultura umana e deve

            essere gratis per sua stessa

            natura



            altrimenti potrei farti pagare questo mio stesso

            post



            (linux)(linux)

            Assolutamente falso.

            Fino a che una forma (il closed) non danneggia
            l'altra (l'open) perchè mai non riconoscere a chi
            lavora in un campo quanto gli
            spetta?

            Chi è che ha titolo per decidere se un
            determinato tipo di lavoro deve essere o meno
            retribuito?

            Quindi, d'accordo con te che il free software
            deve essere un punto centrale per lo sviluppo
            futuro e non debba seguire le regole di
            mercato.

            Non sono d'accordo per quanto riguarda il fatto
            che il closed vada
            eliminato.

            Se chi produce software closed vuole confrontarsi
            con il mercato libero di farlo: sarà poi il
            mercato a decidere o
            meno.

            Questo sempre che, alla ricerca del profitto o di
            nuove quote di mercato, non vengano messe in atto
            pratiche scorrette o anticoncorrenziali (ed i
            casi di questo tipo, non penso
            manchino...).

            Quindi, a mio parere, prima di tutto software
            libero e disponibile per
            tutti.

            Software closed per chi vuole.Ragazzi vi ingannete entrambi...Partite da un presupposto sbagliato! Cioè da quello che "Closed" sia a pagamento e che "Open " sia gratuito! In verità sono definizioni che riguardano ESCLUSIVAMENTE l'accesso al codice! La maggior parte del sw gratuito è assolutamente closed con licenza, magari "freeware". Ma ci sono software "open" a pagamento. Ad esempio fino a pochissimo tempo fa il kernel di MacOS Xera "Open source" ma non gratuito...Si può guadagnare anche con l'open source ma facendolo si contribuisce all'accrescimento del livello globale di diffusione del codice...
          • Anonimo scrive:
            Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
            - Scritto da: kennozzz

            - Scritto da:

            il software fa parte della cultura umana e deve


            essere gratis per sua stessa


            natura





            altrimenti potrei farti pagare questo mio
            stesso


            post





            (linux)(linux)



            Assolutamente falso.



            Fino a che una forma (il closed) non danneggia

            l'altra (l'open) perchè mai non riconoscere a
            chi

            lavora in un campo quanto gli

            spetta?



            Chi è che ha titolo per decidere se un

            determinato tipo di lavoro deve essere o meno

            retribuito?



            Quindi, d'accordo con te che il free software

            deve essere un punto centrale per lo sviluppo

            futuro e non debba seguire le regole di

            mercato.



            Non sono d'accordo per quanto riguarda il fatto

            che il closed vada

            eliminato.



            Se chi produce software closed vuole
            confrontarsi

            con il mercato libero di farlo: sarà poi il

            mercato a decidere o

            meno.



            Questo sempre che, alla ricerca del profitto o
            di

            nuove quote di mercato, non vengano messe in
            atto

            pratiche scorrette o anticoncorrenziali (ed i

            casi di questo tipo, non penso

            manchino...).



            Quindi, a mio parere, prima di tutto software

            libero e disponibile per

            tutti.



            Software closed per chi vuole.

            Ragazzi vi ingannete entrambi...
            Partite da un presupposto sbagliato! Cioè da
            quello che "Closed" sia a pagamento e che "Open
            " sia gratuito! In verità sono definizioni che
            riguardano ESCLUSIVAMENTE l'accesso al codice! La
            maggior parte del sw gratuito è assolutamente
            closed con licenza, magari "freeware". Ma ci sono
            software "open" a pagamento. Ad esempio fino a
            pochissimo tempo fa il kernel di MacOS
            X
            era "Open source" ma non gratuito...

            Si può guadagnare anche con l'open source ma
            facendolo si contribuisce all'accrescimento del
            livello globale di diffusione del
            codice...quando parlo di open source intendo open source sotto GPL2/3 come linux, il resto sono trovate capitalistiche che stanno arrivando al capolinea :@libero e gratis (linux)*** il software deve essere gratis come il sesso (RMS) ***(linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'

            *** il software deve essere gratis come il sesso
            (RMS)
            ***Anche il sesso può essere a pagamento ed è giusto che sia cosi'
          • Anonimo scrive:
            Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
            Adesso capisco perchè Stallman sul sito ufficiale è fotografato con quell'espressione stravolta...Ha cercato di spiegare il concetto di open alla lucc... ehm... operatrice stradale che lavorava davanti al mit
          • Anonimo scrive:
            Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'

            Ragazzi vi ingannete entrambi...
            Partite da un presupposto sbagliato! Cioè da
            quello che "Closed" sia a pagamento e che "Open
            " sia gratuito! In verità sono definizioni che
            riguardano ESCLUSIVAMENTE l'accesso al codice! La
            maggior parte del sw gratuito è assolutamente
            closed con licenza, magari "freeware". Ma ci sono
            software "open" a pagamento. Ad esempio fino a
            pochissimo tempo fa il kernel di MacOS
            X
            era "Open source" ma non gratuito...

            Si può guadagnare anche con l'open source ma
            facendolo si contribuisce all'accrescimento del
            livello globale di diffusione del
            codice...E' vero. Dopo avere risposto mi sono accorto di questo errore.Ma quello che volevo contestare(bonariamente in ogni caso!) era l'affermazione secondo la quale o il software era libero o niente.Anch'io sono a favore del primo, ma certo non auguro la rovina a chi lavora per lo sviluppo del software proprietario.Anzi, penso che i principi di libertà ai quali si ispira il software libero non prevedano "l'annientamento" di quello proprietario.Se oggi utilizzo programmi di fotoritocco, fogli di calcolo che appartengono al software libero lo devo solo grazie a tutti quei programmatori che mi hanno permesso di avere questi strumenti senza dare niente in cambio se non la mia gratitudine.Ma non posso avere certo la pretesa che tutti si comportino in questo modo.Anche perchè non vorrei che un domani qualcuno avesse la pretesa, il 10 del mese, di non erogarmi lo stipendio! ;) ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'

            Anche perchè non vorrei che un domani qualcuno
            avesse la pretesa, il 10 del mese, di non
            erogarmi lo stipendio! ;)
            ;)...specifico solo di non essere direttamente interessato allo sviluppo di sofware propietario, pena un palese "conflitto di interessi"! ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
            - Scritto da:

            - Scritto da: [...]

            moltissimi aspetti, ma non all'eliminazione del

            software

            closed.



            Se ti piace lo compri, se no usi le alternative

            free: dovìè il

            problema?

            il software fa parte della cultura umana e deve
            essere gratis per sua stessa
            natura

            altrimenti potrei farti pagare questo mio stesso
            post

            (linux)(linux)Il SW libero è tale per scelta dei suoi autori, quello closed idem, in ogni caso la scelta va rispettata.Sono contrario solo ai brevetti SW, perché permettono di "chiudere" anche SW di cui il detentore del brevetto non ha scritto neanche una riga.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'

        QUOTO IN PIENO, IL FUTURO E' FATTO DI LINUX E
        OPEN SOURCE MENTRE IL DENARO E IL PROFITTO
        SARANNO SOLO
        STORIA

        I PROGRAMMATORI WC CLOSED E TUTTE LE SOFTWARE
        HOUSE ANDRANNO A ZAPPARE E IL SOFTWARE SARA'
        FINALMENTE LIBERO E GRATUITO COME E' GIUSTO CHE
        SIA!

        viva linux e l'open sooouuurceee!!!Penso che la diffusione di Linux sia ostacolata da questi atteggiamenti. Leggendoti mi viene persino voglia di tornare a Windows, solo per non essere confuso con gente come te.(win)(linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'

          Penso che la diffusione di Linux sia ostacolata
          da questi atteggiamenti.

          Leggendoti mi viene persino voglia di tornare a
          Windows, solo per non essere confuso con gente
          come
          te.
          (win)(linux)10 e lode a questo post!
      • Anonimo scrive:
        Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
        Prima di parlare di Open Source informati:Open Source non vuol dire gratuito!Anche la GPL non vieta che un software sotto tale licenza possa essere venduto.http://www.gnu.org/licenses/gpl-faq.it.htmlIl vantaggio non è nella gratuità, anche se non guasta. ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
      - Scritto da: Alien.
      MORTALE, e sarà tra LINUX il GRANDE PINGUINO,
      partorito da "unix" (minuscolo) da un seme di
      Linus Torvalds e subito fatto Open Source con
      licenza protettiva GPL e la famigerata Microsoft,
      quella dell' Impero del Male, quella del codice
      chiuso WC-Closed, fautrice della BLACK-BOX,
      quella dello SMANDRAPPATO riccone detto anche il
      DRAGASACCOCCE di REDMOND e tutti i suoi
      PRETORIANI.Un punto di forza di Linux era la simpatia. Voi geek la state sistematicamente distruggendo.......ma... eh già, forse sono io che ci sto cascando come un pollo.... Senti un po', cicciobello, non è che lavori per Microsoft e il tuo lavoro è cercare di sputtanare Linux? (troll3)
      • Anonimo scrive:
        Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
        - Scritto da:
        - Scritto da: Alien.


        MORTALE, e sarà tra LINUX il GRANDE PINGUINO,

        partorito da "unix" (minuscolo) da un seme di

        Linus Torvalds e subito fatto Open Source con

        licenza protettiva GPL e la famigerata
        Microsoft,

        quella dell' Impero del Male, quella del codice

        chiuso WC-Closed, fautrice della BLACK-BOX,

        quella dello SMANDRAPPATO riccone detto anche il

        DRAGASACCOCCE di REDMOND e tutti i suoi

        PRETORIANI.

        Un punto di forza di Linux era la simpatia. Voi
        geek la state sistematicamente
        distruggendo....

        ...ma...
        eh già, forse sono io che ci sto cascando come un
        pollo....

        Senti un po', cicciobello, non è che lavori per
        Microsoft e il tuo lavoro è cercare di sputtanare
        Linux?

        (troll3)anche a me a volte nasce il dubbio ma leggendo i post degli altri giorni ho paura che Alien e gli altri dicano sul serio
    • Anonimo scrive:
      E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
      - Scritto da: Alien.
      Il futuro Torvalds, il futuro Stallman, il
      futuro Raymond, il futuro Perenes.....Il futuro Ballmer!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
        - Scritto da:

        - Scritto da: Alien.

        Il futuro Torvalds, il futuro Stallman, il

        futuro Raymond, il futuro Perenes.....

        Il futuro Ballmer!!!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
      - Scritto da: Alien.

      Non stanotte nè la prox settimana o il prox anno,
      ma Windows morirà, è
      inevitabile.Quello è vero, ma (provo a fare una discussione seria) non sarà né Linux né MacOS a ucciderlo.Questi sistemi non ci sono riusciti finora e non si vedono le condizioni perché ciò possa avvenire.Per uccidere Win ci vorrà un cambiamento "generazionale". Un OS completamente nuovo (prima o poi qualcuno lo farà) e realmente innovativo, cioè che permetterà di fare qualcosa che adesso nessun OS immagina neanche lontanamente.Per fare il paragone, ci vuole un cambiamento di portata pari a quello che è stata l'introduzione del mouse e del primo Macintosh rispetto al DOS.Potranno essere le interfacce "tattili" di cui si vedono già alcuni prototipi, o concetti di desktop completamente nuovi. I sistemi esistenti sono + o - tutti uguali. MacOS potrà avere un'interfaccia utente migliore rispetto a Win e i vari Gnome, KDE ecc, ma il concetto di base resta lo stesso. Alla gente non interessa se il software sia libero o meno, e WinXP è sufficientemente sicuro per il 99% degli utenti, quindi non vi sono motivi per una migrazione di massa a Linux. MacOS potrà consolidare un po' la sua presenza, ma rimarrà un OS di nicchia.Prima o poi però qualcuno tirerà fuori qualcosa di veramente nuovo. Non sappiamo chi sarà e cosa sarà, così come nessuno ai tempi del DOS si sarebbe aspettato il mouse. Ma sarà quello che farà fare un salto generazionale tale che non tutti gli attuali OS potranno sopravvivere, e solo questo potrebbe uccidere Windows...
      • Anonimo scrive:
        Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
        - Scritto da:
        - Scritto da: Alien.



        Non stanotte nè la prox settimana o il prox
        anno,

        ma Windows morirà, è

        inevitabile.

        Quello è vero, ma (provo a fare una discussione
        seria) non sarà né Linux né MacOS a
        ucciderlo.
        Questi sistemi non ci sono riusciti finora e non
        si vedono le condizioni perché ciò possa
        avvenire.
        Per uccidere Win ci vorrà un cambiamento
        "generazionale". Un OS completamente nuovo (prima
        o poi qualcuno lo farà) e realmente innovativo,
        cioè che permetterà di fare qualcosa che adesso
        nessun OS immagina neanche
        lontanamente.
        Per fare il paragone, ci vuole un cambiamento di
        portata pari a quello che è stata l'introduzione
        del mouse e del primo Macintosh rispetto al
        DOS.
        Potranno essere le interfacce "tattili" di cui si
        vedono già alcuni prototipi, o concetti di
        desktop completamente nuovi. I sistemi esistenti
        sono + o - tutti uguali. MacOS potrà avere
        un'interfaccia utente migliore rispetto a Win e i
        vari Gnome, KDE ecc, ma il concetto di base resta
        lo stesso. Alla gente non interessa se il
        software sia libero o meno, e WinXP è
        sufficientemente sicuro per il 99% degli utenti,
        quindi non vi sono motivi per una migrazione di
        massa a Linux. MacOS potrà consolidare un po' la
        sua presenza, ma rimarrà un OS di
        nicchia.
        Prima o poi però qualcuno tirerà fuori qualcosa
        di veramente nuovo. Non sappiamo chi sarà e cosa
        sarà, così come nessuno ai tempi del DOS si
        sarebbe aspettato il mouse. Ma sarà quello che
        farà fare un salto generazionale tale che non
        tutti gli attuali OS potranno sopravvivere, e
        solo questo potrebbe uccidere
        Windows...Eccellente! Questa sì è una discussione seria! Complimenti e non faccio ne ironia ne sarcasmo!Complimenti davvero!
        • Anonimo scrive:
          Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
          - Scritto da:
          ranno sopravvivere, e

          solo questo potrebbe uccidere

          Windows...
          Eccellente! Questa sì è una discussione seria!
          Complimenti e non faccio ne ironia ne
          sarcasmo!
          Complimenti davvero!ma va da via i ciap
          • Anonimo scrive:
            Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            ranno sopravvivere, e


            solo questo potrebbe uccidere


            Windows...

            Eccellente! Questa sì è una discussione seria!

            Complimenti e non faccio ne ironia ne

            sarcasmo!

            Complimenti davvero!

            ma va da via i ciapOttimo argomento!
      • Anonimo scrive:
        Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
        - Scritto da:
        - Scritto da: Alien.



        Non stanotte nè la prox settimana o il prox
        anno,

        ma Windows morirà, è

        inevitabile.

        Quello è vero, ma (provo a fare una discussione
        seria) non sarà né Linux né MacOS a
        ucciderlo.
        Questi sistemi non ci sono riusciti finora e non
        si vedono le condizioni perché ciò possa
        avvenire.
        Per uccidere Win ci vorrà un cambiamento
        "generazionale". Un OS completamente nuovo (prima
        o poi qualcuno lo farà) e realmente innovativo,
        cioè che permetterà di fare qualcosa che adesso
        nessun OS immagina neanche
        lontanamente.
        Per fare il paragone, ci vuole un cambiamento di
        portata pari a quello che è stata l'introduzione
        del mouse e del primo Macintosh rispetto al
        DOS.
        Potranno essere le interfacce "tattili" di cui si
        vedono già alcuni prototipi, o concetti di
        desktop completamente nuovi. I sistemi esistenti
        sono + o - tutti uguali. MacOS potrà avere
        un'interfaccia utente migliore rispetto a Win e i
        vari Gnome, KDE ecc, ma il concetto di base resta
        lo stesso. Alla gente non interessa se il
        software sia libero o meno, e WinXP è
        sufficientemente sicuro per il 99% degli utenti,
        quindi non vi sono motivi per una migrazione di
        massa a Linux. MacOS potrà consolidare un po' la
        sua presenza, ma rimarrà un OS di
        nicchia.
        Prima o poi però qualcuno tirerà fuori qualcosa
        di veramente nuovo. Non sappiamo chi sarà e cosa
        sarà, così come nessuno ai tempi del DOS si
        sarebbe aspettato il mouse. Ma sarà quello che
        farà fare un salto generazionale tale che non
        tutti gli attuali OS potranno sopravvivere, e
        solo questo potrebbe uccidere
        Windows...NE RESTERA' SOLTANTO UNO: LINUX OPEN SOURCEEEE!(linux)TUTTE GLI ALTRI OS DRAGASACCOCCE E VENDUTI AL DIO DENARO ANDRANNO SOTTO I PONTI E CON LORO TUTTI I PROGRAMMUCOLI CLOSED WC E LE LE SOFTWARE HOUSE SPILLA-DOLDINIUNA NUOVA ERA STA ARRIVANDO DOVE IL DANARO SARA' SOLO UN RICORDO E LINUX FARA' SEMPRE PIU' PARTE DELLA NOSTRA VITA E DELLA COMUNITA'IO VEDO UN FUTURO FATTO DI LINUX E OPEN SOURCE E NOI LIBERI DAL PROFITTO CAPITALISTICO E DALLA VERGOGNA DEL DANAROEL PUEBLO UNIDO JAMAIS SARA VENCIDONEGROPONTE RESTISTI E LOTTA CONTRO LE LOBBY PREZZOLATE, LA RAGIONE E' DALLA TUA PARTE(linux)(linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          - Scritto da: Alien.





          Non stanotte nè la prox settimana o il proxL'alienato mentale ha colpito ancora.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
          Ciao, tu sei quel matto che ha scritto che le canzoni devono essere gratis perchè ti spettano? :D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
            - Scritto da:
            Ciao, tu sei quel matto che ha scritto che le
            canzoni devono essere gratis perchè ti spettano?
            :D :D
            :DNO, MA SONO PERFETTAMENTE IN SINCRONIA CON QUESTO CONCETTO, PERO' LA VERA LIBERTA' NON SI ACQUISTA REGALANDO SOLO LA MUSICA MA ANCHE E SOPRATTUTTO LE COSE CHE CI DANNO DIGNITA' TUTTI I GIORNI: IL PANE E LA PASTA, I VESTITI, LA CASA, LA CULTURA E LA SCUOLALA DIREZIONE ORMAI E QUELLA ED E' A VISTA D'OCCHIO, LINUX HA CAMBIATO IL MONDO PER NOI E SOPRATTUTTO PER I NOSTRI FIGLI
          • Anonimo scrive:
            Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
            - Scritto da:
            NO, MA SONO PERFETTAMENTE IN SINCRONIA CON QUESTO
            CONCETTO, PERO' LA VERA LIBERTA' NON SI ACQUISTA
            REGALANDO SOLO LA MUSICA MA ANCHE E SOPRATTUTTO
            LE COSE CHE CI DANNO DIGNITA' TUTTI I GIORNI: IL
            PANE E LA PASTA, I VESTITI, LA CASA, LA CULTURA E
            LA
            SCUOLA

            LA DIREZIONE ORMAI E QUELLA ED E' A VISTA
            D'OCCHIO, LINUX HA CAMBIATO IL MONDO PER NOI E
            SOPRATTUTTO PER I NOSTRI
            FIGLILinux (e soprattutto la logica Open Source a cui aderisce e il movimento d'idee associato) ha indubbi meriti, ma sicuramente non deve venir caricato di "pesi" epocali quali il cambiamento del mondo.Farlo non rende un buon servizio a lui e riversa troppe facili illusioni nelle persone piene di buona volontà e non abbastanza pragmatiche. (P.S. L'uso dell'altoparlante delle maiuscole fa tanto corteo, ma qui non serve, ti sentiamo bene fin dalle ultime file e ti leggiamo meglio con le minuscole - per note ragioni di riconoscimento delle lettere che ogni webdesigner serio conosce. ;) Grazie).
          • Anonimo scrive:
            [OT] ma la netiquette? obsoleta?

            NO, MA SONO PERFETTAMENTE IN SINCRONIA CON [...]
            FIGLI :(hai il caps lock attivo o lo shift bloccato...plz la netiquette rispettiamola.ciao(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
      Se ti infervori così per Linux, chissà quando scoprirai il sesso !
      • Anonimo scrive:
        Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
        - Scritto da:
        Se ti infervori così per Linux, chissà quando
        scoprirai il sesso
        !(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
        - Scritto da:
        Se ti infervori così per Linux, chissà quando
        scoprirai il sesso
        !Alien. ha un figlio della tua età
        • Anonimo scrive:
          Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Se ti infervori così per Linux, chissà quando

          scoprirai il sesso

          !

          Alien. ha un figlio della tua etàe menomale....
    • Anonimo scrive:
      Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
      E' in questi paesi che nascerà... il nuovo Bill Gates!Più che una battuta è una possibilità assai concreta.Senza stare a far polemiche sul fatto che danno pc a gente che ha bisogno di ben altro (e l'India gli l'ha detto chiaro e tondo), senza stare a far polemica sul fatto che danno pc a paesi in via di sviluppo e li spingono ad usare software non (o poco) interoperabili con quelli dei cugini ricchi.Come diceva qualcuno prima, per spodestare windows ci vuole un invenzione geniale, un nuovo OS ceh aggiunga veramente qualcosa di nuovo e di cui non si possa fare a meno.E se l'uomo che avrà l'idea e la capacità di realizzarla sarà in uno di quei paesi in via di sviluppo credete che creerà un software open e free? Secondo me al contrario, cercherà di diventare il nuovo Bill Gates!Ah, sti quindicenni sognatori che non sanno ancora niente della vita ma predicano come se ne conoscessero il senso più profondo.Ho visto una vignetta che vi si addice: uno struzzo con la testa sotto la sabbia e il fumetto "forse dovrei rivelare al mondo che ho scoperto il segreto dell'invisibilità"
      • longinous scrive:
        Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'

        Ho visto una vignetta che vi si addice: uno
        struzzo con la testa sotto la sabbia e il fumetto
        "forse dovrei rivelare al mondo che ho scoperto
        il segreto
        dell'invisibilità"Ma straloooool!!!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)comunque idealizzare in sè non è il male, lo è idealizzare senza contestualizzare e questo i puristi non lo faranno mai
    • Anonimo scrive:
      Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
      Oremus!Il Dragasaccocce di Redmond e i suoi Pretoriani vedranno l'ira giusta e terribile del Pinguino. PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E CHIEDETE PIETA' Il grassone sudaticcio e invasato verrà fulminato da un coccolone mentre contempla inorridito precipitare il valore delle sue azioni. PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E CHIEDETE PIETA' Gli sparagestionali VB finiranno sotto i ponti. PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E CHIEDETE PIETA' Le scimmie cliccanti resteranno orfane. PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E CHIEDETE PIETA' I sysadmin punta e clicca si annienteranno nell'inadeguatezza. PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E CHIEDETE PIETA' Pinguino, nostro Padre, Tu hai creato gli uomini perché vivano in comunione con POSIX. Facci comprendere che ogni inode è ricchezza dell'umanità, e che il codice closed è un vicolo cieco che non ha sbocco sul futuro. Te lo chiediamo per intercessione di Linus Vergine Padre di Linux nostro OS. Egli vive e regna nei secoli dei secoli. AMEN
      • Anonimo scrive:
        Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
        - Scritto da:
        Oremus!

        Il Dragasaccocce di Redmond e i suoi Pretoriani
        vedranno l'ira giusta e terribile del
        Pinguino.

        PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E
        CHIEDETE
        PIETA'

        Il grassone sudaticcio e invasato verrà fulminato
        da un coccolone mentre contempla inorridito
        precipitare il valore delle sue
        azioni.

        PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E
        CHIEDETE
        PIETA'

        Gli sparagestionali VB finiranno sotto i ponti.

        PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E
        CHIEDETE
        PIETA'

        Le scimmie cliccanti resteranno orfane.

        PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E
        CHIEDETE
        PIETA'

        I sysadmin punta e clicca si annienteranno
        nell'inadeguatezza.

        PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E
        CHIEDETE
        PIETA'

        Pinguino, nostro Padre, Tu hai creato gli uomini
        perché vivano in comunione con POSIX. Facci
        comprendere che ogni inode è ricchezza
        dell'umanità, e che il codice closed è un vicolo
        cieco che non ha sbocco sul futuro. Te lo
        chiediamo per intercessione di Linus Vergine
        Padre di Linux nostro OS. Egli vive e regna nei
        secoli dei secoli.


        AMEN Ottimo argomento... :DOra torna a compilare su su
        • longinous scrive:
          [OT]criticare troll
          Poichè criticare dei troll non è consentito questo post è stato moderato...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 agosto 2006 12.56-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'
            - Scritto da: longinous

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Oremus!





            Il Dragasaccocce di Redmond e i suoi
            Pretoriani


            vedranno l'ira giusta e terribile del


            Pinguino.





            PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E


            CHIEDETE


            PIETA'





            Il grassone sudaticcio e invasato verrà

            fulminato


            da un coccolone mentre contempla inorridito


            precipitare il valore delle sue


            azioni.





            PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E


            CHIEDETE


            PIETA'





            Gli sparagestionali VB finiranno sotto i
            ponti.





            PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E


            CHIEDETE


            PIETA'





            Le scimmie cliccanti resteranno orfane.





            PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E


            CHIEDETE


            PIETA'





            I sysadmin punta e clicca si annienteranno


            nell'inadeguatezza.





            PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E


            CHIEDETE


            PIETA'





            Pinguino, nostro Padre, Tu hai creato gli
            uomini


            perché vivano in comunione con POSIX. Facci


            comprendere che ogni inode è ricchezza


            dell'umanità, e che il codice closed è un
            vicolo


            cieco che non ha sbocco sul futuro. Te lo


            chiediamo per intercessione di Linus Vergine


            Padre di Linux nostro OS. Egli vive e regna
            nei


            secoli dei secoli.








            AMEN

            Ottimo argomento... :D

            Ora torna a compilare su su
            Visti gli ottimi argomenti, anche se sembra
            impossibile, non potete che avere ragione
            entrambi! Si,
            si...
            E ora via, uno a ricompilare e l'altro a
            riformattare che il virussone cattivo ha
            sfruttato l'ennesima falla di Norton pro-virus e
            ti ha schiantato tutte le schede integrate
            facendo arrivare i 220 direttamente sulla GPU e i
            380 alle
            RAMIo non ho preso ne virussoni e ne ho Norton tant'è che sono ancora qui quindi... fucckati!
      • Anonimo scrive:
        Re: E' IN QUESTI PAESI CHE NASCERA'

        Gli sparagestionali VB finiranno sotto i ponti.

        PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E
        CHIEDETE
        PIETA'

        Le scimmie cliccanti resteranno orfane.

        PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E
        CHIEDETE
        PIETA'

        I sysadmin punta e clicca si annienteranno
        nell'inadeguatezza.

        PARRUCCONI MASTERIZZATI INGINOCCHIATEVI E
        CHIEDETE
        PIETA' Prima pensavo che tu facessi il gioco dello zio Bill inconsapevolmente.Ora ne ho la certezza: tu lavori per Microsoft!
  • pacionet scrive:
    e la spazzatura aumenta...
    ok ma hanno pensato a come recuperare e smaltire questi laptop da 140 dollari quando saranno vecchi (che sono migliaia di chili di spazzatura informatica ?)Oppure non gliene frega niente a nessuno ?
    • jackoverfull scrive:
      Re: e la spazzatura aumenta...
      - Scritto da: pacionet
      ok ma hanno pensato a come recuperare e smaltire
      questi laptop da 140 dollari quando saranno
      vecchi (che sono migliaia di chili di spazzatura
      informatica
      ?)

      Oppure non gliene frega niente a nessuno ?se li inviano a casa mia sono solo contento! :p
    • Alessandrox scrive:
      Re: e la spazzatura aumenta...
      - Scritto da: pacionet
      ok ma hanno pensato a come recuperare e smaltire
      questi laptop da 140 dollari quando saranno
      vecchi (che sono migliaia di chili di spazzatura
      informatica
      ?)
      Oppure non gliene frega niente a nessuno ?A chi vuoi che freghi? Sono li le nostre discariche... a buttarci anche quelli (quando smetteranno di funzionare) che gli costa?
    • Anonimo scrive:
      Re: e la spazzatura aumenta...
      - Scritto da: pacionet
      ok ma hanno pensato a come recuperare e smaltire
      questi laptop da 140 dollari quando saranno
      vecchi (che sono migliaia di chili di spazzatura
      informatica
      ?)

      Oppure non gliene frega niente a nessuno ?Probabilmente frega, non sei mica l'unico al mondo con questi scrupoli, anche se dal tono di rimprovero acido forse pensi il contrario. Ma ancora non si sa nemmeno se sara' necessario recuperare questi oggetti, perche' chissa' se e quando saranno cosi' diffusi da costituire un problema di smaltimento.Comunque capisco che sia facile rimproverare qualcuno.
    • Anonimo scrive:
      Re: e la spazzatura aumenta...
      - Scritto da: pacionet
      ok ma hanno pensato a come recuperare e smaltire
      questi laptop da 140 dollari quando saranno
      vecchi (che sono migliaia di chili di spazzatura
      informatica
      ?)

      Oppure non gliene frega niente a nessuno ?ok ma hanno pensato a come recuperare e smaltire problema molto importante: ma tieni presenteche un milione di quei cosi ingombra come50.000 dei ns bei dt superfichi con lucettee alimentatori da 600 watt: credo che NOIabbiamo un enorme problema, molto ma moltoprima di loro
    • iced scrive:
      Re: e la spazzatura aumenta...
      - Scritto da: pacionet
      ok ma hanno pensato a come recuperare e smaltire
      questi laptop da 140 dollari quando saranno
      vecchi (che sono migliaia di chili di spazzatura
      informatica
      ?)

      Oppure non gliene frega niente a nessuno ?Per quello che servono (=educazione) non c'e' bisogno di cambiarli in fretta...Ok prima o poi sarà un problema, ma probabilmente questi mini pc avranno una vita media molto piu' lunga dei nostri, qualcuno considera che ogni 6 mesi sono da buttare (il sottoscritto ha "ancora" un Athlon XP 1700)!!Che ne dite??
      • Anonimo scrive:
        Re: e la spazzatura aumenta...

        (il sottoscritto ha "ancora"
        un Athlon XP
        1700)!!

        Che ne dite??Che il mio Athlon XP 1600 fa ancora egregiamente tutto quello che chiedo ad un computer.Gli unici motivi per aggiornare un pc casalingo sono i videogames e (più raro) editing video, per tutto il resto un pentium/athlon 1000 è già sovrabbondante.In campo professionale considera che la maggior parte dei computer viene usata solo per farci girare Office o qualche gestionale...
        • Anonimo scrive:
          Re: e la spazzatura aumenta...
          - Scritto da:
          Gli unici motivi per aggiornare un pc casalingo
          sono i videogames e (più raro) editing video, per
          tutto il resto un pentium/athlon 1000 è già
          sovrabbondante.Il problema e' che dopo qualche anno anche l'hardware comincia a fare i capricci... e trovare i pezzi da sostituire puo' diventare problematico e/o poco conveniente
          • Anonimo scrive:
            Re: e la spazzatura aumenta...
            - Scritto da:

            Il problema e' che dopo qualche anno anche
            l'hardware comincia a fare i capricci... e
            trovare i pezzi da sostituire puo' diventare
            problematico e/o poco
            convenienteVero. Comunque ho un 486DX2 e un P133 ancora perfettamente funzionanti che fino a pochi mesi fa, nel mio ufficio, venivano usati come macchine da scrivere (Win95+office). Li ho sostituiti solo per "motivi di prestigio" con macchine modernissime che non fanno assolutamente niente di più (anche se potrebbero, certo, ma non serve) Ecco fino dove arriva il decadente mondo occidentale. Spazzatura per niente.
          • Anonimo scrive:
            Re: e la spazzatura aumenta...
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            Il problema e' che dopo qualche anno anche

            l'hardware comincia a fare i capricci... e

            trovare i pezzi da sostituire puo' diventare

            problematico e/o poco

            conveniente

            Vero. Comunque ho un 486DX2 e un P133 ancora
            perfettamente funzionanti che fino a pochi mesi
            fa, nel mio ufficio, venivano usati come macchine
            da scrivere (Win95+office). Li ho sostituiti solo
            per "motivi di prestigio" con macchine
            modernissime che non fanno assolutamente niente
            di più (anche se potrebbero, certo, ma non serve)

            Ecco fino dove arriva il decadente mondo
            occidentale. Spazzatura per
            niente.Se fossimo cosi' decadenti non produrremmo roba nuova e non baderemmo molto al prestigio.
          • Anonimo scrive:
            Re: e la spazzatura aumenta...

            Se fossimo cosi' decadenti non produrremmo roba
            nuova e non baderemmo molto al
            prestigio.Evidentemente associamo concetti diversi alla parola "decadente".
          • Anonimo scrive:
            Re: e la spazzatura aumenta...
            Si,è vero: nel mondo verranno prodotti solo questi numerosi orpelli informatici,null'altro che possa inquinare/riempire una discarica una volta gettato... Ma per favore...
          • Anonimo scrive:
            Re: e la spazzatura aumenta...
            quei computer se li mangeranno dalla fame!
          • Cobra Reale scrive:
            Re: e la spazzatura aumenta...

            Ecco fino dove arriva il decadente mondo
            occidentale. Spazzatura per
            niente.Hai detto bene. Ci crederesti se io ti dicessi che sto visitando PI ed ho postato questo messaggio con un P150 con 96MB di RAM? Non sto affatto scherzando, sto veramente usando un PC del genere (ho anche un Pavilion con AMD64 ed un P3 800 ed a volte uso quelli, ma è un altro discorso).
    • Anonimo scrive:
      Re: e la spazzatura aumenta...
      - Scritto da: pacionet
      ok ma hanno pensato a come recuperare e smaltire
      questi laptop da 140 dollari quando saranno
      vecchi (che sono migliaia di chili di spazzatura
      informatica
      ?)

      Oppure non gliene frega niente a nessuno ?Io mi preoccuperei di più della spazzatura informatica che sono capaci di produrre giochi come Crysis. Già vedo milioni di ragazzetti che buttano il loro vecchio pc perche "non ci gira"Pensi davvero che un bambino nigeriano cambierà il suo laptop per simili motivi?
      • Anonimo scrive:
        Re: e la spazzatura aumenta...

        Io mi preoccuperei di più della spazzatura
        informatica che sono capaci di produrre giochi
        come Crysis. Già vedo milioni di ragazzetti che
        buttano il loro vecchio pc perche "non ci
        gira"Orpo non ci gira?Devo cambiare computer allora.
        Pensi davvero che un bambino nigeriano cambierà
        il suo laptop per simili
        motivi?Lo farebbe se potesse.
    • Anonimo scrive:
      Re: e la spazzatura aumenta...
      - Scritto da: pacionet
      ok ma hanno pensato a come recuperare e smaltire
      questi laptop da 140 dollari quando saranno
      vecchi (che sono migliaia di chili di spazzatura
      informatica
      ?)

      Oppure non gliene frega niente a nessuno ?Giusto, bisogna evitare che quei popoli si arricchiscano, evitare che progrediscano. Il loro benessere potrebbe fargli produrre più rifiuti di quanto il mondo possa sopportare.Ad inquinare bastiamo noi.Al mondo non ci sono risorse per 6 miliardi di persone che vivono con il nostro stile di vita.
      • Cobra Reale scrive:
        Re: e la spazzatura aumenta...

        Al mondo non ci sono risorse per 6 miliardi di
        persone che vivono con il nostro stile di
        vita.Se non mi sbaglio, tra i primi che hanno spiegato nei dettagli il perché vi è stato un docente dell'Università di Stanford (non mi ricordo il nome).
      • Anonimo scrive:
        Re: e la spazzatura aumenta...
        - Scritto da:
        Il loro benessere potrebbe fargli produrre più
        rifiuti di quanto il mondo possa
        sopportare.
        Ad inquinare bastiamo noi.
        Al mondo non ci sono risorse per 6 miliardi di
        persone che vivono con il nostro stile di
        vita.Vero, infatti da vent'anni si parla di sviluppo sostenibile. Certo che nazioni come noi occidentali, abituate a tenori di vita "costosi" e per certi versi distorti, non hanno volontà politica di cambiare.Tra un politico che cerca di spiegare che dobbiamo rinunciare a certi eccessi ed uno che ti dice di consumare di più, che serve a far girare l'economia meglio, così saremo tutti più ricchi, voi quale pensate abbia più probabilità di venir eletto e soprattutto sostenuto nei cambiamenti?(Non voglio riferirmi a nessun politico italiano in particolare, parlo in senso astratto e internazionale - no flame, please)Marco
        • Anonimo scrive:
          Re: e la spazzatura aumenta...
          Comunista dimmerd.a- Scritto da:
          - Scritto da:

          Il loro benessere potrebbe fargli produrre più

          rifiuti di quanto il mondo possa

          sopportare.

          Ad inquinare bastiamo noi.

          Al mondo non ci sono risorse per 6 miliardi di

          persone che vivono con il nostro stile di

          vita.

          Vero, infatti da vent'anni si parla di sviluppo
          sostenibile.


          Certo che nazioni come noi occidentali, abituate
          a tenori di vita "costosi" e per certi versi
          distorti, non hanno volontà politica di
          cambiare.

          Tra un politico che cerca di spiegare che
          dobbiamo rinunciare a certi eccessi ed uno che ti
          dice di consumare di più, che serve a far girare
          l'economia meglio, così saremo tutti più ricchi,
          voi quale pensate abbia più probabilità di venir
          eletto e soprattutto sostenuto nei
          cambiamenti?

          (Non voglio riferirmi a nessun politico italiano
          in particolare, parlo in senso astratto e
          internazionale - no flame,
          please)

          Marco
        • Anonimo scrive:
          Re: e la spazzatura aumenta...
          Poveri paesi sottosviluppati, mi fanno sempre più pena, specie quelli con religione islamica da quando c'è stato l'11 settembre.Sviluppo sostenibile?Spazzatura?Qualche altro attentato ben eseguito e magari riusciranno a cambiare il nostro stile di vita.Grazie di cuore....Per ricambiare il loro desiderio di martirio, vorrei tanto aiutarli...Es.1.Messa fuori legge della religione islamica, perchè incompatibile con le leggi dei paesi occidentali (il fascismo non è stato per lo stesso motivo messo fuorilegge?).2.Espulsione immediata dal suolo nazionale di chiunque professi tale religione e proibizione all'uso dei mezzi di trasporto di competenza italiana3.Consentire il conseguimento della cittadinanza italiana, solo dopo formale abiura dell'islam, con decadenza della stessa in caso di comportamenti successivi incompatibili con tale abiura.4.Prendere in seria considerazione l'uso della forza per impedire ad alcune nazioni canaglia (vedi Iran, Siria, Corea del nord) di svilupare armamenti nucleari e/o fomentare il terrorismo internazionalePer chi volesse contestare che la colpa è solo di una esigua minoranza di fondamentalisti, faccio osservare che recenti sondaggi compiuti in inghilterra con Mussulmani "integrati" di seconda o terza generazione hanno evidenziato percentuali dell'80% di consenso o comunque di comprensione per gli attentati eseguiti in America l'11 settembre. Percentuali ancora più elevate si registrano ovviamente nei vari paesi islamici.Piantiamola quindi una buona volta di operare divisioni artificiose fra Islam moderato e radicale, se ancora non lo avete capito, i cosiddetti moderati odiano l'occidente e noi tutti come se gli avessimo fatto mai qualche torto (ricordatevene al distributore quando la verde la pagate 1,40 euro!), gli estremisti sono quelli che si fanno saltare in aria, magari la prossima volta che prenderete un treno o un aereo.
    • Anonimo scrive:
      Re: e la spazzatura aumenta...
      - Scritto da: pacionet
      ok ma hanno pensato a come recuperare e smaltire
      questi laptop da 140 dollari quando saranno
      vecchi (che sono migliaia di chili di spazzatura
      informatica
      ?)

      Oppure non gliene frega niente a nessuno ?Ci sarebbe quella città-discarica cinese che si vede nel video "Stop me" dei Planet Funk :|
    • Anonimo scrive:
      Re: e la spazzatura aumenta...
      Informatizzarli con un PC "classico" produrrebbe ancora più rifiuti...
    • uguccione500 scrive:
      Re: e la spazzatura aumenta...
      - Scritto da: pacionet
      ok ma hanno pensato a come recuperare e smaltire
      questi laptop da 140 dollari quando saranno
      vecchi (che sono migliaia di chili di spazzatura
      informatica
      ?)

      Oppure non gliene frega niente a nessuno ?Certo che non hai proprio capito un cacchio di tutto...e pensa alla tua di spazzatura!!!
  • Anonimo scrive:
    Milioni di giovani menti
    Utilizzeranno questo laptop con linux. Saranno gli utenti i professionisti di domani.E useranno linux. Un intero popolo la cui informatica nasce senza Windows.Trollate a parte, risulta evidente che se sta cosa va in porto ci saranno seriamente bui per il draga e la sua combriccola...
    • Anonimo scrive:
      Re: Milioni di giovani menti
      con un giocattolo?ci navigheranno su internet e ci scriveranno 2 lettere. - Scritto da:
      Utilizzeranno questo laptop con linux. Saranno
      gli utenti i professionisti di
      domani.

      E useranno linux. Un intero popolo la cui
      informatica nasce senza
      Windows.

      Trollate a parte, risulta evidente che se sta
      cosa va in porto ci saranno seriamente bui per il
      draga e la sua
      combriccola...
      • Anonimo scrive:
        Re: Milioni di giovani menti
        - Scritto da:
        con un giocattolo?Perchè Windows cos'è? dai insomma!
        ci navigheranno su internet e ci scriveranno 2
        lettere.Come fa il 90% degli utenti di Windows. Solo che in questo caso non saranno schiavi di una tecnologia proprietaria, non dovranno pagare una licenza al draga che da sola vale quando l'intero laptop e potranno iniziare a usare l'informatica senza avere un padrone da seguire...
        • jackoverfull scrive:
          Re: Milioni di giovani menti
          giocattolo? ma non é windows ad avere l'interfaccia (obbligatoria peraltro) che di default é in stile playmobil?
          • Cell scrive:
            Re: Milioni di giovani menti
            - Scritto da: jackoverfull
            giocattolo? ma non é windows ad avere
            l'interfaccia (obbligatoria peraltro) che di
            default é in stile
            playmobil?Playmobil? Ho sempre pensato che fosse Walt Disney!
        • Anonimo scrive:
          Re: Milioni di giovani menti
          la la potenza di calcolo di 2 comodere 64 sono andati sulla lunavuoi che una cpu ecc da 140 $ non possa scrivere una lettrera ? o imparare, studiare, navigare
          • Anonimo scrive:
            Re: Milioni di giovani menti
            MMM ... io direi ....... ci hanno sempre detto che con 2 commodore 64 sono andati sulla luna, ma ci sono mai stati sul serio ?
        • lorenzot scrive:
          La teo-informatica

          laptop e potranno iniziare a usare l'informatica
          senza avere un padrone da
          seguire...A volte mi chiedo dove finisce l'opinione e inizia il delirio teo-informatico (la sovrapposizione religione settarica - OS).Padrone da seguire?!? Ma che stai a di'? :DGuarda che si tratta di utilizzare (e giustamente imparare) uno strumento informatico che (forse) potrebbe cambiare qualcosa nel loro destino, mica di scegliere un credo religioso o un altro... ;)Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: La teo-informatica
            - Scritto da: lorenzot

            laptop e potranno iniziare a usare l'informatica

            senza avere un padrone da

            seguire...

            A volte mi chiedo dove finisce l'opinione e
            inizia il delirio teo-informatico (la
            sovrapposizione religione settarica -
            OS).

            Padrone da seguire?!? Ma che stai a di'? :D

            Guarda che si tratta di utilizzare (e giustamente
            imparare) uno strumento informatico che (forse)
            potrebbe cambiare qualcosa nel loro destino, mica
            di scegliere un credo religioso o un altro...
            ;)

            Ciao.In effetti è ridicolo come certa gente si abbassa a scrivere simili post (quello del padrone).
    • Anonimo scrive:
      Re: Milioni di giovani menti

      Trollate a parte, risulta evidente che se sta
      cosa va in porto ci saranno seriamente bui per il
      draga e la sua
      combriccola...
      Hai detto bene, se...
    • Anonimo scrive:
      Re: Milioni di giovani menti
      - Scritto da:
      Utilizzeranno questo laptop con linux. Saranno
      gli utenti i professionisti di
      domani.

      E useranno linux. Un intero popolo la cui
      informatica nasce senza
      Windows.

      Trollate a parte, risulta evidente che se sta
      cosa va in porto ci saranno seriamente bui per il
      draga e la sua
      combriccola...Poi cresceranno, cominceranno ad usare pc dversi, vedranno mac e win e diranno "ma che ciarpame mi hanno dato da piccolo".
      • Anonimo scrive:
        Re: Milioni di giovani menti

        Poi cresceranno, cominceranno ad usare pc dversi,
        vedranno mac e win e diranno "ma che ciarpame mi
        hanno dato da
        piccolo".È naturale.Il computer di Negroponte è enormemente superiore al computer che avevo io da piccolo. Questo non significa che io consideri ciarpame i computer che ho avuto.
      • Cell scrive:
        Re: Milioni di giovani menti


        Poi cresceranno, cominceranno ad usare pc dversi,
        vedranno mac e win e diranno "ma che ciarpame mi
        hanno dato da
        piccolo".No, no, no. Diranno: ma che ciarpame è questo winblows?
      • Anonimo scrive:
        Re: Milioni di giovani menti
        - Scritto da:
        Poi cresceranno, cominceranno ad usare pc dversi,
        vedranno mac e win e diranno "ma che ciarpame mi
        hanno dato da
        piccolo".La speranza, se il modello educativo funziona e gli educatori fanno la loro parte, è che chi *impara* non venga fossilizzato nella tecnologia ma nelle possibilità. Se apprendo il vantaggio della ruota, non è che debbo restare vincolato a quella di legno del vecchio carro e non posso capirne l'uso sulla bicicletta o nella Formula 1 (peraltro una gomma da gara non sarebbe molto efficace montata al carro di cui sopra).Per questo non ha senso azzuffarsi per avere "il meglio sulla piazza" quando si devono apprendere le basi: voi avete imparato a guidare su di un'auto da corsa? Chiaro che se voglio gareggiare a Indianapolis la Punto Diesel della scuola guida non sarà una scelta appropriata, ma questo va deciso a tempo debito.Chi se ne frega se oggi imparo su di un sistema chiamato Linux o Ambarabà, purchè sia un sistema adatto ad insegnare e apprendere i principi chiave e consentire l'accesso alle informazioni. Litigare tra noi su questo principio non ha senso, inclusi questi accoltellamenti Linux / Mac / Windows, a meno che non abbiamo interessi personali che collidono con queste logiche di base: ma a quel punto il dialogo diventa inutile, e subentra la volontà di guadagnare ed esercitare potere per piegare gli altri ai propri interessi. E chissenefrega.Marco
        • clic scrive:
          Re: Milioni di giovani menti
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          Poi cresceranno, cominceranno ad usare pc
          dversi,

          vedranno mac e win e diranno "ma che ciarpame mi

          hanno dato da

          piccolo".

          La speranza, se il modello educativo funziona e
          gli educatori fanno la loro parte, è che chi
          *impara* non venga fossilizzato nella tecnologia
          ma nelle possibilità.


          Se apprendo il vantaggio della ruota, non è che
          debbo restare vincolato a quella di legno del
          vecchio carro e non posso capirne l'uso sulla
          bicicletta o nella Formula 1 (peraltro una gomma
          da gara non sarebbe molto efficace montata al
          carro di cui
          sopra).

          Per questo non ha senso azzuffarsi per avere "il
          meglio sulla piazza" quando si devono apprendere
          le basi: voi avete imparato a guidare su di
          un'auto da corsa?

          Chiaro che se voglio gareggiare a Indianapolis la
          Punto Diesel della scuola guida non sarà una
          scelta appropriata, ma questo va deciso a tempo
          debito.
          Chi se ne frega se oggi imparo su di un sistema
          chiamato Linux o Ambarabà, purchè sia un sistema
          adatto ad insegnare e apprendere i principi
          chiave e consentire l'accesso alle informazioni.


          Litigare tra noi su questo principio non ha
          senso, inclusi questi accoltellamenti Linux / Mac
          / Windows, a meno che non abbiamo interessi
          personali che collidono con queste logiche di
          base: ma a quel punto il dialogo diventa inutile,
          e subentra la volontà di guadagnare ed esercitare
          potere per piegare gli altri ai propri interessi.
          E
          chissenefrega.

          MarcoQuoto e aggiungo che questi strumenti messi nelle mani di popoli abituati ad arrangiarsi tutti i giorni per sopravvivere, daranno molto di piu di quello per cui sono nati ;)
          • soulista scrive:
            Re: Milioni di giovani menti
            - Scritto da: clic
            Quoto e aggiungo che questi strumenti messi nelle
            mani di popoli abituati ad arrangiarsi tutti i
            giorni per sopravvivere, daranno molto di piu di
            quello per cui sono nati
            ;)Non so chi comprerà esattamente questi computer, ma in quasi tutti i paesi del terzo mondo (soprattutto in africa) vigono dittature sanguinarie e tendo a pensare che questi computer verranno usati per altri scopi e non certo per diffondere l'istruzione!
          • Anonimo scrive:
            Re: Milioni di giovani menti

            Non so chi comprerà esattamente questi computer,
            ma in quasi tutti i paesi del terzo mondo
            (soprattutto in africa) vigono dittature
            sanguinarie e tendo a pensare che questi computer
            verranno usati per altri scopi e non certo per
            diffondere
            l'istruzione!questo forum si conferma sempre di più la fiera dei luoghi comuni e del sentito dire!
          • lorenzot scrive:
            Re: Milioni di giovani menti

            Non so chi comprerà esattamente questi computer,
            ma in quasi tutti i paesi del terzo mondo
            (soprattutto in africa) vigono dittature
            sanguinarie e tendo a pensare che questi computer
            verranno usati per altri scopi e non certo per
            diffondere
            l'istruzione!D'accordissimo. Se poi si parla di connettività e libera circolazione di informazioni grazie ad Internet (e a questi laptop), c'è da avere più di qualche dubbio.
        • lorenzot scrive:
          Cosa producono i fondamentalisti?
          Sono d'accordo quanto hai scritto.Aggiungo che gli invasati/fondamentalisti rarissimamente usano i loro sistemi per produrre qualcosa di buono e utile (siano grafica, musica, servizi per un'infrastruttura informatica, o uno studio sull'aerodinamica di un veicolo...). Quando un sistema è utilizzato per produrre qualcosa, cioé è utilizzato come strumento, le sue caratteristiche (come l'OS utilizzato) non assumono un'importanza tale da determinare attacchi, flame, estremismi,trollate etc... in questi forum come in altri. Ogni utilizzatore avrà poi le sue preferenze (in certi casi obbligate, in altri no) sugli strumenti che usa, ma questo non c'entra nulla con beghe ideologiche, noiose e ripetitive.
        • Anonimo scrive:
          Re: Milioni di giovani menti
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          Poi cresceranno, cominceranno ad usare pc
          dversi,

          vedranno mac e win e diranno "ma che ciarpame mi

          hanno dato da

          piccolo".
          Per questo non ha senso azzuffarsi per avere "il
          meglio sulla piazza" quando si devono apprendere
          le basi: voi avete imparato a guidare su di
          un'auto da corsa?No su di un auto che quando ho potuto cambiarla mi sono detto: Ma che ciarpame guidavo prima??!Certo ho imparato a guidare, ma era comunque ciarpame a quattro ruote.
      • soulista scrive:
        Re: Milioni di giovani menti
        - Scritto da:
        Poi cresceranno... SE sopravvivranno all'AIDS...
        • Anonimo scrive:
          Re: Milioni di giovani menti
          - Scritto da: soulista

          - Scritto da:


          Poi cresceranno

          ... SE sopravvivranno all'AIDS...Perche', di solito muoiono tutti?
    • Anonimo scrive:
      Re: Milioni di giovani menti
      Se il draga temesse veramente linux, xp pro verrebbe venduto a 90 euro...
      • Anonimo scrive:
        Re: Milioni di giovani menti
        - Scritto da:
        Se il draga temesse veramente linux, xp pro
        verrebbe venduto a 90
        euro...invece lo da gratis p)
    • Anonimo scrive:
      Re: Milioni di giovani menti
      - Scritto da:
      Utilizzeranno questo laptop con linux. Saranno
      gli utenti i professionisti di
      domani.

      E useranno linux. Un intero popolo la cui
      informatica nasce senza
      Windows.

      Trollate a parte, risulta evidente che se sta
      cosa va in porto ci saranno seriamente bui per il
      draga e la sua
      combriccola...il software commerciale è alla frutta e così tutti i programmatori sparagestionali e le software house falliranno molto presto (rotfl)W Linux e l'Open Source (linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Milioni di giovani menti

        il software commerciale è alla frutta e così
        tutti i programmatori sparagestionali e le
        software house falliranno molto presto
        (rotfl)

        W Linux e l'Open Source (linux)Non mi pare... MS è sempre padrone del mercato... I videogiochi distribuiti dalla Activision, Ubisoft e da Steam tirano ancora.Ma smettila e corri su www.sourceforge.net a scaricare l'ultimo text editor :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Milioni di giovani menti
          Sai quanti bei giochi puoi fare con un text editor ?Tutti quelli che si fanno con un bloc notes ma vuoi mettere la figata di sentirsi moderni mentre calcoli i punti a scarabeo ? :D
Chiudi i commenti