Oops! Il canone telefonico è occultato

Un lettore sostiene che non viene data abbastanza evidenza nelle fatture Telecom alla crescita del canone, mescolata alle offerte promozionali dell'azienda


Roma – Mi sono deciso a scrivervi perché, per la terza volta consecutiva, Telecom Italia “nasconde” agli utenti gli aumenti del canone. Quando un Telecom-abbonato (telefonia fissa) riceve la fattura commerciale (la classica “bolletta”, per capirci), nella busta trova anche allegato un foglio di “Comunicazioni ai Clienti”, diviso in due colonne: nella parte destra vengono riportati dei richiami in grassetto abbastanza vistosi (diciamo che sono dei “titoli”?) e di fianco il contenuto a cui il titolo si riferisce.

Ora, per quale motivo il primo titolo recita “Ricomincio da te: mezz’ora gratis di chiamate interurbane a bimestre”, mentre a fianco si legge “Dal 1° luglio 2002 il Suo abbonamento alla linea telefonica, che in pari data è passato a 14,57 Euro mensili IVA inclusa, Le regala in automatico e per sempre fino a mezz’ora di chiamate interurbane ogni bimestre.”?

Telecom ha aumentato tre volte (!), nel corso degli ultimi anni, il canone. Perché non è mai stato usato un titolo del tipo “Aumento del canone di abbonamento”? Paura? Politiche commerciali? Un titolo siffatto indicherebbe in maniera troppo chiara, evidente e senza possibilità di equivoci che Telecom ha alzato i costi fissi? E perché invece quel “mezz’ora gratis”, sbandierato a pieni caratteri come un richiamo per allocchi?

Non mi sembra giusto che le variazioni di prezzo sfavorevoli all’utente vengano “occultate” in mezzo a notizie visivamente vantaggiose, per non parlare del fatto che a Telecom manchi il coraggio di usare la parola “aumento” e che sia costretta ad usare una perifrasi (“il Suo abbonamento… è passato a 14,57 Euro”) per farci sapere che dal nostro portamonete uscirà qualche euro in più.

Ritenevo fosse giusto segnalare il fatto e portarlo a conoscenza di altre persone o, comunque, dargli un poco di risonanza in più.

Saluti.

Alessio Bellazzi

Caro Alessio, occorre senz’altro sottolineare che gli aumenti del canone sono stati sempre decisi in questi anni dall’Autorità garante per le TLC e dovrebbero quindi essere considerati come costi non attribuibili direttamente a Telecom Italia. Ma forse proprio per questo una segnalazione chiara di quanto aumenta il canone, di quant’era prima e quant’è oggi, al di fuori delle tariffe o delle promozioni, può essere considerata doverosa. Far sapere il quanto e magari anche il perché di certo consentirebbe agli utenti di telefonia di formare la propria opinione rispetto a quello che viene spesso percepito come un indebito balzello. Un saluto, la redazione

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    c'è di ben peggio !!!...
    trovo più scandalosi le altre inserzioni su ebay ovvero chi vende domini registrati a 5.000 euro ( pagati 25 euro ) senza aver fatto nemmeno una pagina web voi cosa dite ?Gio
    • Anonimo scrive:
      Era possibile..
      Era possibile per tutti comprare i nomi di dominio per poche lire, come i terreni edilizi 20 anni fà.Chi ha comprato un terreno oggi non si sente dire che è un ladro, chi ha investito in domini si.Io ne ho comprati non circa 30, se trovo i soldi li svilupperò per ora ho trovato solo chiacchiere, ma se qualcuno vuole un mio dominio, credo che calcolando le potenzialità da qui a 1020 anni d'utilizzo anche a 500 euro l'anno si arriva subito a 10.000 euro, se poi il sito è attivo e quindi con un investimento certo le cifre cambiano.Qualcuno sta cercando si rubare domini sfruttando le procedure arbitrali previste dalla www.nic.it Ra.Ma sono fiaschi su fiaschida hotelmerano a valda.it.Cari amici, se volete vivere nel commercio svegliatevi 5 minuti prima, o piangete sul latte versato.Auguri
  • Anonimo scrive:
    fate 2 conti
    fatevi fare un preventivo per un portale con centinaia di pagine da un webmaster che di solito lavora a 100 euro a pagina, chiedete a chi vende database qunto costano i nominativi ( es. pag. gialle ), tirate voi le somme !
    • Anonimo scrive:
      100 euro a pagina?
      Ma come si fa a quantificare una pagina a quota fissa di 100 euro? Certe pagine potrebbero anche valerli, per esempio se sono script PHP piuttosto complessi, tanto per dirne una, ma non credo si possa dire 100 a pagina e anche se ti ci scrivo "PIPPO" son 100 lo stesso...
      • Anonimo scrive:
        Re: 100 euro a pagina?
        - Scritto da: alex¸tg
        Ma come si fa a quantificare una pagina a
        quota fissa di 100 euro? Certe pagine
        potrebbero anche valerli, per esempio se
        sono script PHP piuttosto complessi, tanto
        per dirne una, ma non credo si possa dire
        100 a pagina e anche se ti ci scrivo "PIPPO"
        son 100 lo stesso...sottoscrivo. non si puo' valutarlo cosi'
      • Anonimo scrive:
        Re: 100 euro a pagina?
        - Scritto da: alex¸tg
        Ma come si fa a quantificare una pagina a
        quota fissa di 100 euro? Certe pagine
        potrebbero anche valerli, per esempio se
        sono script PHP piuttosto complessi, tanto
        per dirne una, ma non credo si possa dire
        100 a pagina e anche se ti ci scrivo "PIPPO"
        son 100 lo stesso...Ma sai quanta analisi sta dietro ad una pagina con dentro scritto "PIPPO"?;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: 100 euro a pagina?
        - Scritto da: alex¸tg
        Ma come si fa a quantificare una pagina a
        quota fissa di 100 euro?In effetti... gli unici che fanno pagare un sito "a pagina" sono gli pseudo-professionisti, quelli che trovi sui giornali di annunci.Quelli "seri" prima ti chiedono cosa vuoi fare, poi ti danno un prezzo per l'intero sito, con costi per il mantenimento, gli aggiornamenti etc.
      • Anonimo scrive:
        Re: 100 euro a pagina?
        100 euro era una stima ... quindi siete daccordo che 10.000 e 25.000 euro se fatti e gestiti in un certo modo ne posasno valere ?non capisco perchè siate tutti rimasti stupiti ...
  • Anonimo scrive:
    Mhhhhh
    strano vendere un sito "causa trasferimento all'estero". salvo che si trasferisca in Congo/Zaire/ dove un doppino del telfono è un puro miraggio, a me sa strano.....Strano anche che il medesimo utente in vista di un trasferimento cerchi una moto:http://www.ticino.ch/mercatino/intramez.cfm?categoria=19oppurehttp://www.chouse.it/AAA/SPORT/AltriSport.html
  • Anonimo scrive:
    Per me il sito è...
    Localionlinevoi cosa dite??Marco
    • Anonimo scrive:
      Re: Per me il sito è...
      non credo, se ti riferisci all'asta da 25.000 (n)?uro. localionline ha una struttura abbastanza ampia (con sedi in varie città, agenti etc)e non credo che verrebbe liquidato in un'asta su ebay.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per me il sito è...
      www.milanotonight.it ?
  • Anonimo scrive:
    un OT di prima mattina
    Questa notizia mi ricorda una barzelletta.Lui "tu la daresti via per 100 euro?"Lei "non ci penso nemmeno"Lui "e per 500?"Lei "no"Lui "e per 5000?"Lei "per niente"Lui "e per 50.000?"Lei "beh, per 50.000 euro ci posso pensare"Lui "vedi? sono i soldi che mancano, non le puttane"
  • Anonimo scrive:
    E spamma anche ...
    http://groups.google.com/groups?q=giorgiohollywood&ie=UTF-8&oe=UTF-8&hl=en&btnG=Google+Searchhe he heCla ... sherlock
  • Anonimo scrive:
    Voi che dite, comprereste?
    In sè le due offerte citate nell'articolo sembrano serie e ben dettagliate.Ma secondo voi qualcuno comprerebbe?
    • Anonimo scrive:
      Re: Voi che dite, comprereste?
      Bisognerebbe capire i veri motivi per cui viene venduto il sito e di che sito si tratta perchè 6500 utenti profilati possono essere tanti o pochi a seconda del genere del sito, ed inoltre è importante conoscere la medie di età e professione dei suddetti.Un saluto
    • Anonimo scrive:
      Re: Voi che dite, comprereste?
      Sai che sembri tanto il webmaster di quel sito?!?!?!;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Voi che dite, comprereste?
        25.000euro/6500 utenti fanno 3.8euro per utente...ma non scherziamo! Sono valutazioni da boom di new economy: se si ragionasse cosi' portali come libero, Virgilio, etc.. dovrebbero valere 40, 50 milioni di euro solo come base utenza e non mi sembra che su questo punto ci siamo....E i costi di gestione?
Chiudi i commenti