OpenOffice 1.1.1 in italiano

Disponibile anche una guida in italiano per l'integrazione fra OpenOffice e MySQL


Roma – Il Progetto Linguistico Italiano OpenOffice.org ( PLIO ) ha annunciato la disponibilità della versione in lingua italiana di OpenOffice 1.1.1 .

Un portavoce del gruppo ha fatto presente che l’attuale versione contiene due piccoli errori nei titoli delle applicazioni: la voce “Chart and diagrams” al posto di “Grafici e diagrammi” e “Grafici e diagrammi” al posto di “Macro”.

OpenOffice 1.1.1 localizzato in italiano può essere scaricato da it.openoffice.org .

In questa pagina è invece possibile scaricare una guida in italiano, scritta da Filippo Cerulo, sull’utilizzo di OpenOffice in congiunzione con il database open source MySQL. La guida è ancora in fase di revisione: chi riscontrasse errori o incoerenze può segnalarle attraverso IssueZilla. In futuro il documento verrà pubblicato fra le guide ufficiali di OpenOffice.org.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    [DL URBANI] P2P SI! Ma nel modo giusto!
    E inutile focalizzare l'attenzione sul fatto che proibiscano di scaricare materiale coperto da diritti d'autore, lo stato che piaccia o no serve a tutelare le aziende quanto i cittadini, la pirateria informatica è sicuramente nociva, infatti ci sono persone che come me e come altre migliaia di persone scaricano da programmi di P2P quello che gli interessa e se gli piace lo comprano altrimenti buttano tutto nel cestino, ci sono altri però che questo non lo fanno!Il punto della situazione e che i prezzi sono troppo alti, e impensabile che un cd musicale costi in media ? 22 e un film in DVD ? 27! Forse in euro non rende bene l'idea dei soldi che ci vogliono ma stiamo parlando di £ 42.600 e di £ 52.300! Se pensiamo che un operaio di quinta classe prende in media poco più di ? 800, se ha famiglia tolte tutte le spese che ci sono normalmente in un mese quello che gli rimane e ben poco e gli si toglie il diritto di divertirsi ascoltando della buona musica o un bel film comodamente seduto nella poltrona di casa! E l'ADSL è pressochè inutile semplicemente per controllare la posta e navigare per qualche pagina, anche se comunque bisogna riconoscere che i costi sono convenienti e le comodità sono tante!Per quanto mi riguarda tornare al 56k o all'ISDN non lo trovo molto vantaggioso anche se non scarico file di grandi dimensioni, piuttosto bisogna protestare per fare in modo che la banda larga tanto pubblicizzata, con tanto di raddoppio di banda gratuito ora come ora totalmente inutile, venga sfruttata in modo LEGALE, io sono disposto a pagare per quello che scarico ma non con nuove tasse, per recuperare i mancati introiti si possono seguire strade molto diverse e a parer mio molto migliori, cioè gli abbonamenti sia FLAT mensili a megabyte che a quantità o semplicemente prezzando cio che uno scarica con tanto di bolletta a fine mese ma non a cifre esorbitanti come fatto fino ad'ora, i prezzi devono essere accessibili a tutti. Pagare 1 ? per una mp3 è troppo! In media in un album sono contenute 14-15 tracce e questo vuol dire che un album scaricato da internet viene a costare sui 14 - 15 ? più il prezzo del CD vergine su cui masterizzarlo saliamo quasi di altro euro! TANTO VALE CHE LO COMPRO ORIGINALE ALMENO E PIU' BELLO A VEDERSI HO IL LIBRETTO CON LE TRACCE E IL SIMPATICO ADESIVO ARGENTATO DELLA SIAE COSI SE ME LO ASCOLTO IN MACCHINA E MI FERMA LA FINANZA STO PIU' TRANQUILLO! La questione è quindi che bisogna far calare i prezzi!Se i prezzi fossero più accessibili molti problemi sarebbero risolti, il caro (ministro) Urbani che considera il cinema e la musica un prodotto di cultura, come me del resto dovrebbe spingere per far abbassare l'IVA al 4% dal 20% attualmente in uso! Se il 4% d'IVA viene usato sui libri, credo che sia la musica che le opere audiovisive ne abbiano altrettanto il diritto! Sarebbe già un primo passo importante dato che iniziano a essere gia 3 euro in meno per i CD e quasi 5 euro per i DVD!Possiamo fare tutto il baccano che vogliamo ma se non passiamo ai fatti è tutto inutile...avete notato come si sono trovati male quest'anno con Sanremo che non l'ha visto praticamente nessuno in confronto agli altri anni???Ecco questa è una buona strada per farci sentire!IL BOICOTTAGGIO!Alla prossima edizione di Sanremo dite ai vostri amici ai vostri parenti e chiunque conosciate di non guardare Sanremo e di fare passa parola e vedrete come tanti deboli sussurri diventano una forte unica voce, vogliamo farci sentire facciamo un bel sacrificio, non scarichiamo nulla da internet e tantomeno compriamo cd e dvd!!!!Bisogna ricordarsi che per quanto dicano o facciano il coltello dalla parte del manico lo teniamo noi!!!!Viviamo in un mondo governato dal denaro e dal commercio dove le grandi Major valgono più delle parole dei cittadini quindi facciamo qualche piccolo sacrificio, perchè le lotte sono sacrifici, non servono "martiri" che perchè non si abbassano al decreto urbani vengono sanzionati!Io sono un amante della musica e del cinema, e il sacrificio ho già iniziato a farlo e mi costa proibirmi di qualcosa che amo ma lo faccio così come stanno facendo gia migliaia di persone...Poche migliaia di persone però non bastano dobbiamo essere MILIONI per far si che ci ascoltino!!!E lo stesso vale per il canone RAI perchè dobbiamo pagarlo??? Mi devo spendere 100 euro per vedere trasmissione che ogni giorno che passa diventano più vuote film visti e rivisti e telefilm che appartengono alla mia infanzia! Dai trasmettono ancora DERRICK!!!!A quando la prima serie dei Power Ranger e Gianni e Pinotto!Senza considerare che le reti RAI trasmettono tanta pubblicità quanto ne trasmettono le emittenti private che però non ci OBBLIGANO a pagare un canone! Che senso ha passare al digitale terrestre??? Cosi mi vedo la pubblicità con la qualità di un DVD??????I problemi sono tanti ma se ci uniamo e ci facciamo sentire possiamo risolverli!Se qualcuno vuole parlarne in privato mi può contattare alla mia e-mail: muad-dib@tiscali.it(linux) Muad-Dib
  • Anonimo scrive:
    Re: ADSL = always-on banda larga
    La mia era ironia, comunque un paio di volte mi hanno "passato" un pò di file mp3 ma ho smesso anche perchè laqualità è al limite dell'inascoltabile
    Mi sembra un po' ipocrita farsi bravo di non
    usare l'ADSL per scaricare ed avere il
    computer rimpinzato di file che ti ha
    passato l'amico!!!
    No?
  • Anonimo scrive:
    http://www.studiocelentano.it/newsansa.a
    ROMA, 20 APR - La Commissione Cultura ha approvato oggi un testo innovativo sull'antipirateria del decreto Urbani: ''meno sanzioni per l'uso individuale ma repressione della pirateria. Tutelati gli utenti internet, ma anche i 60.000 italiani autori di musica, cinema, cultura''. Lo comunica Gabriella Carlucci, responsabile spettacolo di Forza Italia, relatrice sul decreto-legge antipirateria. ''La Commissione Cultura della Camera dei Deputati e' giunta oggi - sottolinea una nota di Gabriella Carlucci diffusa dal suo ufficio stampa - ad una versione evoluta del testo, condivisa anche dalle opposizioni, che modifica radicalmente il provvedimento originario''. ''Attenuate - prosegue la nota - le sanzioni contro la pirateria (da 1.500 a 154 euro, per uso personale), estese a tutte le opere dell'ingegno (musica editoria, software). In sostanza, il ''file-sharing'' di brani musicali e audiovisivo verra' consentito, ma solo a condizione che si tratti di file che hanno assolto gli obblighi previsti dalla legge sul diritto d'autore dotati di appositi avvisi informativi. Se il file non sara' provvisto di avviso, chi lo immettera' commettera' un reato. La sanzione e' amministrativa (154 euro, che salgono a 1.032 in caso di reiterazione) per chi immette e scarica per uso individuale copie 'pirata', resta la confisca dei materiali e la pubblicazione della condanna sui giornali (come oggi prevede la legge sul diritto d'autore per chi duplica cd e dvd non per scopo personale). Le sanzioni sono invece penali per chi fa commercio, o trae comunque profitto, dall'illecita attivita' 'piratesca': si rischia la galera, da sei mesi a tre anni. L'emendamento Carlucci, approvato dalla Commissione, ''elimina - sottolinea la nota - il ruolo 'poliziesco' degli internet provider, affidando alle forze dell'ordine compiti di vigilanza attiva. Viene introdotto un compenso del 3% sul prezzo dei masterizzatori, destinato ad autori e produttori di contenuto (musica e cinema)''. Il provvedimento, che verra' approvato dall'Aula domani, si ''pone - conclude la nota - come compromesso ragionevole tra autori e produttori di musica e audiovisivi e l'esigenza di non ostacolare la migliore utilizzazione di internet come veicolo di cultura e di crescita socio-economica del Paese. L'Italia e' il Paese europeo con il maggior livello di pirateria (784 milioni di dollari la perdita arrecata all'industria), e vanta anche una societa' degli autori (Siae) con oltre 60.000 iscritti. I diritti degli utenti internet vanno tutelati, ma anche quelli degli autori e dei produttori di cultura. Il conflitto tra cultura e tecnologia, tra legge sul diritto d'autore e tecnologie a banda larga, e' stato, almeno in questa occasione, positivamente e superato''.
  • BiGAlex scrive:
    Re: Non mi trovo molto...

    Guarda che la batteria del portatile
    usandola o no, prima o poi non terrà
    più la carica. Prendere una nuova non
    è una spesa da niente.
    Infatti stavo usando i dati del trasformatore... contavo l'energia usata lasciando il computer sempre collegato alla linea elettrica :)
    Se l'adsl/fibra la usi per lavoro è
    un conto. Se però non la usi per
    lavoro, allora una connessione 56kb basta
    per leggere la posta e visitare qualche url.
    E infatti quel che intendevo io è motivare l'uso dell'adsl non solo per il download di grossi files (siano essi scaricati via p2p o meno), ma anche per il concetto di 'flat'! :)Ciauz a tutti!
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che lettera pubblicate?
    Il pc è per programmare in svariati linguaggi (java, visual c++ in primis), grafica 3d con 3dstudio e Co, grafica con photoshop, creare siti web, vedere film e dvd, creare cd multimediali e animazioni in flash per alcune società. Inoltre girano un server ftp, mysql, Tomcat.Quindi l'utlizzo non è "leggero". L'hd è a 8mb perchè visti i test ho ritenuto necessario acquistarlo per l'utilizzo che ne avrei fatto.Inoltre ho un giga di ram e spesso si satura fino ad un 70% grazie a photoshop...La tua risposta resta comunque inutile, visto che ho detto quanto ho speso a settembre, ed è inutile che mi scrivi quanto mi puoi far risparmiare ora perchè il pc è sulla mia scrivania da mesi ormai.Se dovessi comprarmi il mio 6° pc ti contatterò SICURAMENTE. Chiudo la discussione.
  • Anonimo scrive:
    Re: Rinunciare all'adsl?

    per tua informazione, aggiornare win xp
    (solo il sis op) su una macchina
    recentissima e potente, con linea a 2Mbit,
    occorre circa un'ora e mezza..... torna al
    56K tu!!!!Inatnto non credo che il sito di windows-update ti permetta di scaricare a 2 Mb/s!!!Qundi se l'aggiornamento lo scarichi al massimo a 40 o 60KB/s una ADSL 640Kb/s ti fa lo stesso servizio di una a 2Mb/s!!!Altrimenti in un'ora e mezza avresti scaricato oltre 1,3GB... che forse come aggiornamento è un po' eccessivo!E poi prova a chidere a mio zio se sa cos'è una patch?Se tutti utilizzassero Internet come te sarei io stesso fregato xchè i tecnici non servirebbero +!!!Ad una amica il masterizzatore ha bruciato una serie di CD, lei l'ha portato dove l'ha acquistato e le hanno essenzialemente deframmentato l'HD e reinstallato il Nero... prova a chiedere a lei se ha i driver e i firmware di tutti i suoi componenti aggiornati!!!E guarda che non parlo di gente sprovveduta, ma persone che hanno in mano una laurea... e che forse sanno usare il computer meglio dell'utente medio di Telecom Italia... che pagando il canone come te, ha contribuito a far abbassare i prezzi delle connessioni ADSL!Per il bene dello sviluppo della rete sarebbe meglio non lasciarsi scappare tutti coloro che pagano per essere connessi!
  • sinadex scrive:
    Re: I nostri soldi...

    alle ditte che producono i CD vergini (cifra
    comprensiva di tassa antipirateria)non so altrove, ma dalle parti mie ci sono negozi che vendendo senza scontrino/fattura, i cd li fanno pagare 0,35? (invece di 0,65?) e i dvd-r 1,2? (invece di 2,4?)... prezzi di un paio di mesi fanapoli, piazza garibaldi, nel vicolo detto "vico sfogliatelle"==================================Modificato dall'autore il 20/04/2004 1.32.28
  • sinadex scrive:
    Re: Non è tutto vero.....

    [quote dall'autore]
    Chissà se qualcuno ha pensato di
    utilizzare una percentuale del canone ADSL
    per compensare tali ammanchi.
    [/quote]

    Come no...dopo 2 anni, il canone salirebbe a
    80 euro mensili e chi usa l'ADSL per scopi
    completamente diversi dal download di film,
    musica, giochi e programmi, sarebbe passato
    al 56k....... mappeppiacereio vorrei sapere perchè, quando riprendo i saggi di danza (per dirne una) per i genitori delle ragazze per poi riversare su dvd, devo pagare una tssa alla siae... e certo, le ragazzine sono tutte registrate alla siae e non ho il permesso di riprendere e duplicare le immagini... ladri di merda! (senza offesa per la merda vera ovviamente, quella come concime è ottima)
  • Anonimo scrive:
    Re: ADSL = always-on banda larga
    ...e poi chi scarica è uno scroccone......così compi lo stesso il reato ma fai rischiare l'amico...8)Mi sembra un po' ipocrita farsi bravo di non usare l'ADSL per scaricare ed avere il computer rimpinzato di file che ti ha passato l'amico!!!No?
  • Anonimo scrive:
    ADSL = banda larga always-on
    Scusa ma essere always-on o meno è solo una clausula del contratto che hai col tuo provider... qualsiasi connessione può essere o meno always-on!!!Modem 56K, GPRS, ADSL, satellitare... ...sei te che scegli nel contratto se vuoi pagare a tempo, a traffico o un tanto al mese!L'ADSL prevede un collegamento a banda larga, differenziandosi per questo dal 56Kb/s.Oltretutto chi utilizza da privato l'ADSL raramente ha a disposizione tutto il giorno per navigare in internet!Magari la gente deve anche uscire di casa ogni tanto per lavorare...A quel punto a cosa serve l'always-on se non per lasciare il computer a scaricare mentre si è fuori?!Per qunto riguarda il telefono libero è effettivamente una grande comodità... ma forse per l'utente medio che naviga qualche ora alla settimana non è un problema fondamentale o comunque non giustifica la spesa di un canone mensile come quello dell'ADSL...Insomma credo si debba ammettere che la diffusione dell'ADSL in grande massa sia strettamente correlata con la diffusione del p2p...
  • Anonimo scrive:
    Re: Adsl solo per scroccare? TRISTEZZA!!
    ...se la maggior parte delle persone utilizzase l'ADSL per scaricarsi versioni li Linux o software opensource come ti spieghi che sul 98% dei desktop gira Windows e Microsoft Office e non Linux e OpenOffice??? (purtroppo...)Insomma avete perfettamente ragione che con l'ADSL si possono fare 1000 altre cose oltre che quello che voi chiamate "scroccare", ma non potete essere conviti che questa sia la realtà della maggior parte degli utenti!!!Senza il p2p secondo me una bella quota del mercato ADSL andrebbe persa... a discapito dello sviluppo delle telecomunicazioni!E contemporaneamente non credo che il cinema ed il mercato discografico si risanerebbero come per magia......quella di copiare musica/video è un fenomeno che c'è sempre stato! Prima veniva fatto sulle cassette, oggi su cd, ma il concetto è quello!Quando un film ti interessa vai al cinema, quando non ti interessa no...Quando un CD ti interessa lo compri, quando non ti interessa non ci spendi 20?, al massimo lo copi se lo trovi... così era anche prima dell'avvento dell'ADSL...Mai registrata un'audiocassetta mista dalla radio? O un film dalla tv?E' inutile che fate gli scandalizzati xchè chi scarica vi fa "tristezza"...
  • Anonimo scrive:
    il punto...
    Anche secondo me la pubblicità della Telecom non è molto corretta nei confronti del consumeatore, che credo abbia diritto di sentirsi un po' preso in giro da questo spot da quando è stato approvato il decreto Urbani.Secondo me però il punto è un'altro:A chi si rivolge Telecom nella sua pubblicità?Beh, mi sembra evidente... si rivolge non al tecnico che ha necessità dell'ADSL per lavoro, ma ad un pubblico di massa che utilizza l'ADSL per scaricare.Non leggo pubblicità del tipo "...grazie all'aumento di banda puoi velocizzare il tuo telelavoro"!!! Se Telecom indirizza la sua pubblicità ad un target di persone che evidentemente trae vantaggio dall'aumento della banda per utilizzare al meglio il p2p non credo sia un caso!La compagnia telefonica non fa i soldi con quelle due persone su 100 che fanno telelavoro, ma cercando di coinvolgere le persone "normali" che usano il computer per lo più per svago...Chi usa il suo collegamento a banda larga per lavoro o per tutto tranne che il p2p non credo dovrebbe pensare di essere la norma... casomai l'eccezione in mezzo a tenti che lo usano per scaricare. La pubblicità Telecom ne è la dimostrazione!Una legge che reprime il p2p quindi limiterebbe l'uso della banda larga a chi ci lavoro ed agli appassionati di Internet......penalizzando lo sviluppo della rete in Italia.
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi correggo..
    Il paragone tra la pubblicità Telecom e Audi non mi sembra molto azzeccato...Basta che leggi bene il testo...Telecom dice:"...puoi utilizzare al meglio tutte le applicazioni peer to peer per la condivisione e lo scambio di file"Audi: "...la nuova Audi S4 [...] impiega solo 20,6 secondi per raggiungere i 200 km/h ...etc".Se noti nella prima il soggetto il consumatore, nella soconda è l'auto!!!La velocità è una caratteristica dell'auto, l'utilizzo del p2p è un'azione del consumatore. Come puoi paragonarle?La pubblicità Audi in chiave telematica sarebbe "L'ADSL raggiunge i 640Kb/s".La pubblicità Telecom in chiave automobilistica sarebbe "Con la velocità di 200km/h puoi portare più rapidamente dei cd copiati in giro".A me non sembrano proprio la stessa cosa!Poi che la pubblicità non giustifichi l'utente è vero......come è vero che sul p2p non si trovano solo file illegali......però, insomma, devi ammettere che lo slogan Telecom un po' ambiguo è!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: la proprietà intellettuale is down!
    - Scritto da: Anonimo
    Scusa l'ignoranza, ma cos'è la
    Creative Common Licence?Un nuovo tipo di licenza!Se su google cerchi "Creative Commons" troverai molte informazioni su questo nuovo tipo di licenza!8)
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che lettera pubblicate?

    Case decente 60 ?Con quei soldi mi sono preso un JouJye con un PSU da 450W, che vuol dire una ferrari (fa 28A @ 12V!)... ne trovi di sufficienti a molto meno!
    Athlon xp barton 2500 100?un barton 2100 o 2200 costa 30-40 ? di meno e va quasi uguale (a meno che non vuoi fare overclock)
    ventola in rame 20?
    Hard Disk 80gig 8mb cache maxtor 100 ?gli hd da 80 GB costano ora 60-70 ? gli 8 mb di cache non servono molto se non in applicazioni particolari, ma anche là i 10 -20 ? di differenza è meglio spenderli altrove
    Ati radeon 9500 (versione moddabile via sw @
    9700) 200?se ti serve un pc per navigare o ascoltarti musica o film, ti basta una scheda base con agp 8x uscita tv-out e dvi e 128 mb di ram. con 60-80 euro te la cavi
    m/b asus a7n8x-x 100?comprati una kt400 o kt600 magari non di marca asus e spendi la metà. le asus sono buone ma costano quasi sempre un pò di +. poi anche la a7n8x-x costa meno, con quei soldi ti tiro fuori la a7n8x-e deluxe, che ti fa anche il caffè!
    masterizzatore cd Lg 52x 45?masterizzatore LG o simili (meccaniche sono sempre quelle) li trovi in offerta tranquillamente a 35 ?
    cavi eide rounded + cavo floppy rounded + floppy: 35?comprati i cavi flat e spendi 10 ? in tutto
    mouse cordless logitech mx700 100?
    tastiera 30?eh grazie... un mouse cordless optical logitech l'ho pagato 30 ? nuovo, è bastato aspettare un offerta... un ps2 wired e non ottico costa 5-10 ?. Un kit cordless optical non logitech (tastiera + mouse) di marche tipo Kraun (o Crown) li trovi a 30 ? anche non in offerta!
    Totale: 1.240?
    Riesco a navigare anche con un portatile
    celeron 440, ma visto che mi dovevo fare il
    pc nuovo ho preso quello che potevo senza
    dovermi dissanguare troppo.non ho fatto i conti ma ho limato via qualche centinaio di euro senza inficiare eccessivamente sulla qualità dell'HW. ci sono molti negozi anche a Roma dove le cose costano un po' meno del "negozio sotto casa". se vuoi ti do un link diretto. non l'ho postato qui x non fare pubblicità, non so se si possa (cmq a me non me ne viene niente xchè sti qua neanche li conosco e non sono nemmeno di roma, ho solo visto il loro listino online)
  • Anonimo scrive:
    Re: sbagliato

    Sbagliato, ora ci sono meno soldi in giro e
    contratti di lavoro precari quindi non
    è vero che i soldi non sono cambiati,
    sono diminuiti. Se ci aggiungi prezzi
    aumentati e qualità dei prodotti
    diminuita, capirai che di soldi per cinema e
    musica non ce ne sono proprio più.Hai perfettamente ragione!!!Ma se i soldi sono diminuiti mica sarà anche questa colpa del p2p!!!!! :|Credo che il ragionamento fosse questo:"Se un film mi interessa lo guardo al cinema, altrimenti no, sia che esista la possibilità di scaricarlo sia che non sia possibile farlo..."
  • Anonimo scrive:
    Re: Adsl solo per scroccare? TRISTEZZA!!
    La penso esattamente come te!Spesso la gente che è appassionata di informatica pensa che tutti utilizzino il computer come loro......peccato che non sia così!Anche io ho fatto questo errore alcune volte... mi è capitato ad esempio di fare dei progetti per me bellissimi per poi scoprire che molte delle funzioni che mettevo in un programma risultavano inutili agli utenti... anzi per dirla chiara avrebbero proprio preferito che non ci fossero!!! :( Anche io non rincuncerei all'ADSL pur venendo a mancare il p2p... ...ma per la maggior parte delle persone una connessione veloce risulterebbe inutile!Certo la tecnologia ADSL non morirebbe... ma la sua diffusione si!Ah, visto che da queste parti si disprezzano gli anonimi mi firmerò... ...ma questa storia che il tuo pensiero come "utente registrato" valga di + non mi torna mica tanto!!! Pokayoke(di solito è il mio nick... ma qui non sono registrato...)
  • Kremmerz scrive:
    Mediocre analisi del problema.
    Non per fare il sapientone, ma dopo aver letto questa presunta lettera mi sono davvero cascate le braccia. Ripropongo il mio sfogo di un pò di tempo fa...e agiiungo, cara redazione di punto informatico alla prossima intervista ai vari Mazza e Co. chiedete queste cose; sopratutto, quando vi riescono a dire che i prezzi dei cd sono scesi, fategli pure accendere un pc collegato ad internet per dimostrargli in diretta che dicono solo quello che gli fa comodo. Un pò come avete fatto voi con questo articolo...qualcosa di più banale non petva essere detto; davvero al limite della censura "del silenzio" (verso l'intelligenza) che oggi è molto in voga. Ecco qui....se ho tempo nella notte aggiungo qualche altro bel confronto di prezzo!Voglio partire dal presupposto che mettendo in relazione gli utenti del p2p, le major e chi controlla i diritti d?autore, non si debba pensare a due ambiti distinti ma a fenomeni che si creano di conseguenza.Faccio un semplice esempio: se subisco un furto non sarò proprio contento di andarmi a ricomprare il maltolto, quindi di sicuro se ho la possibilità di braccare il rapinatore con la refurtiva lo faccio sicuramente. Non si possono distinguere i due eventi: io vengo rapinato e, conseguentemente a questo, posso trovarmi nella situazione di riavere il maltolto oppure di rimetter mano al portafoglio; fatto quest?ultimo che non si porrebbe nel momento in cui il rapinatore non si intromettesse nella mia vita.Parlando di dischi e p2p si commette sempre un errore fondamentale. Non si può pensare alle major che vengono derubate. E? come se si invertisse la catena di eventi che creano una situazione; è come se colpendo il rapinatore per recuperare la mia roba venissi a mia volta accusato di essere un ladro. Questo mi sembra un fatto, io compro dischi da quando avevo 12 anni (ora ne ho 24) e i prezzi erano e sono rimasti folli, soprattutto come per chi come me è patito di musica. Posso senz?altro dire di essere stato derubato in tutti questi anni...e la cosa continua. Non ho voglia che mi venga detto: ?questa è una tua opinione, una tua sensazione?. Per evitare questo ho fatto una piccola comparazione di prezzi tra amazon.com e un sito italiano molto ben fornito (oltretutto un sito segnalato da Ekleptycal!). Il risultato è disarmante e evidente. Segnalo solo una cosa che mi da fastidio (oltre al prezzo in se che anche in America, a parte per Sting, dovrebbe essere ritoccato verso il basso), ovvero che oltretutto in America c?è una certa omogeneità tra artisti minori e grandi star ma a volte, come dovrebbe essere, i dischi di chi vende milioni di copie costano meno. In Italia questo non avviene, Sting e un artista culto come Michael Hedges costano uguali! Ma dove sta la logica di questo se non in politiche deliberatamente mirate al furto? Damien Rice "0"Usa: 13,49$ http://www.amazon.com/exec/obidos/tg/stores/artist/glance/-/249014/ref=pd_ap_gut/103-1326753-8127003 Ita: 19,50?http://www.fandangomusicshop.net/catalog/product_info.php?art=damien+rice&select=artist&products_id=962016 Sting "Sacred Love"Usa: 9,99$ (!!!!)http://www.amazon.com/exec/obidos/ASIN/B0000C23DP/qid=1081250959/sr=2-1/ref=sr_2_1/103-1326753-8127003 Ita: 20,26?http://www.fandangomusicshop.net/catalog/product_info.php?art=sting&select=artist&products_id=972426 David Bowie "Reality"Usa: 13,99$http://www.amazon.com/exec/obidos/ASIN/B0000AR8NK/qid=1081251092/sr=2-2/ref=sr_2_2/103-1326753-8127003 Ita: 14,66?http://www.fandangomusicshop.net/catalog/product_info.php?art=david+bowie&select=artist&products_id=953296 Chris Whitley (andiamo sul complicato!) "Hotel Vast Horizon"Usa: 14,99$http://www.amazon.com/exec/obidos/ASIN/B0000AVT9Q/qid=1081251223/sr=2-1/ref=sr_2_1/103-1326753-8127003 Ita: 16,77?http://www.fandangomusicshop.net/catalog/product_info.php?art=chris+whitley&select=artist&products_id=265948 John Gorka "Old FUtures Gone"Usa: 13,99http://www.amazon.com/exec/obidos/ASIN/B0000BWVOP/qid=1081251486/sr=2-1/ref=sr_2_1/103-1326753-8127003 Ita: 19,27?http://www.fandangomusicshop.net/catalog/product_info.php?art=john+gorka&select=artist&products_id=975710 Dave Matthews Band "Busted Stuff"Usa: 14,99http://www.amazon.com/exec/obidos/tg/detail/-/B00006696R/qid=1081251594/sr=1-5/ref=sr_1_5/103-1326753-8127003?v=glance&s=music Ita: 20,28http://www.fandangomusicshop.net/catalog/product_info.php?art=dave+matthews+band&select=artist&products_id=286880 Michael Hedges "Torched"Usa: 16,98http://www.amazon.com/exec/obidos/tg/detail/-/B00000HZOK/qid=1081251710/sr=1-11/ref=sr_1_11/103-1326753-8127003?v=glance&s=music Ita: 20,90http://www.fandangomusicshop.net/catalog/product_info.php?art=michael+hedges&select=artist&products_id=661710Quindi come si può accusare l?utente p2p amante della musica di essere un ladro? Ma facciamo due conti, se tutti i dischi costassero 9,99$ (circa 8? con il cambio attuale Euro Dollaro), cosa evidentemente possibile visto che appartiene al mondo reale e posso acquistare un disco recente a quel prezzo, un patito di musica spendendo 160? al mese 10 anni accumulerebbe 2000 dischi....un patito sentirebbe sicuramente appagata la sua sete di musica e la cifra complessiva potrebbe sicuramente rientrare, seppure di poco, in qualcosa di fattibile per molti (magari rinunciando a qualcosa). Come se non bastasse probabilmente scomparirebbe anche la pirateria e lo scambio di file si limiterebbe solo alle rarità. Ma nella realtà italiana per avere 2000 dischi uno dovrebbe spendere tra 36.000 e 40.000? in dieci anni, la metà di un monolocale in periferia! Qualcosa non va, mi pare evidente.E che dire di chi non potrebbe permettirsi i cd nemmeno a 8?? E giusto che debba accedere alla musica con il contagoccie (e non parliamo della radio per favore)? Un?ultima considerazione. Fin qui non si è parlato di macchine o vestiti firmati....ma di arte, se non la si vuole classificare come linfa vitale è un problema ulteriore. Avere accesso alla cultura dovrebbe essere qualcosa di acquisito, che tutti dovrebbero poter fare....non dico senza guadagno, anzi, ma purchè il guadagno sia ragionevole visto il campo di cui si occupa e nella realtà non lo è di certo. Con tutti i settori in cui si può guadagnare milioni di euro (per chi avesse queste inclinazioni e capacità ovviamente), perchè bisogna infestare anche ciò che riguarda la parte più nobile dell?uomo (ovviamente poi ci sono un sacco di casi in cui la definizione ?artista? stride, ma questo è un altro problema)? Perchè chi cerca di forzare questi limiti imposti dai prezzi deve anche sentirsi chiamare ladro?
  • Anonimo scrive:
    Re: Non è tutto vero.....

    Costoro, invece di andare a lavorare nei
    campi ( era questo il nostro obiettivo ed il
    loro scopo no? ), hanno deciso "liberamente"
    di venire a vendere cd pirata per strada.
    "Nessuno" li ha costretti ( a differenza
    delle ragazze dell'est o africane ) e non
    hanno parenti al loro paese in mano a dei
    killer ( a differenza delle ragazze dell'est
    o africane ).

    Insomma....se vuoi criticarmi, cerca di
    farlo nel modo giusto e nei punti giusti.Non capisco perchè ci dovrebbero essere dei "modi giusti" e dei "punti giusti"...una critica è una critica e basta e ciascuno la farà dove non gli torna il tuo ragionamento! Se parti dal presupposto che hai sempre ragione te è inutile che scrivi nei forum... puoi scrivere sul tuo diario!In ogni caso credo che la tua visione sia un po' distora; non penso proprio che chi decide di emigrare venga qui con l'aspirazione di vendere cd falsi!!!Certo dipende cosa intendi per "costretto"... immagino che nessuno metta pistole alla tempia degli extracomunitari per costringerli a vendere cd falsi (almeno non la prima volta che lo fanno...) ma ritengo che la fame possa essere altrettanto efficace che una pistola per "costringerti" a fare qualcosa, anche contro la legge!!!Ma forse per te è uno sforzo di immaginazione troppo grande pensare a come possa essere la vita di un clandestino.
  • conver scrive:
    Re: ma che lettera pubblicate?
    Concordo pienamente e devo dire che anche se passasse la legge urbani non disdirei l'abbonamento ADSL visto che non ho intenzione di pagare (o far pagare alla famiglia che è + corretto) i soldi che pagavo prima con un 56k (circa 200euro/bimestre con anche le telefonate normali).Ora pagando meno (ho una 640 fatta a maggio dell'anno scorso che ho pagato fino ad ora 50euro al mese e che mi ha portato la bolletta a 150 euro/mese, e che quindi ora calerà (spero :D ) sono collegato in flat 24h 7g/7 e anche se la banda è utilizata allo 0,1% in buona parte del giorno e della notte non mi interessa visto che spendo cmq meno che stare collegato solo di sera con un 56k cisto che quando mi ci collego (telecom ogni tanto decide che devo fare senza adsl) ci metto come minimo il doppio del tempo per vedere le pagine web.E poi non voglio ritornare alle discussioni in casa sul fatto che il telefono è occupato (fra l'altro l'adsl mi sono deciso a farla quando per problemi medici in famiglia avevamo bisogno della linea telefonica sempre libera).In conclusione voglio dire che questo è il MIO pensiero riferito a ME, non voglio generalizzare visto che questa è una cosa che non ammette generalizzazioni perchè dipende dall'uso personale che si fa di internet.(del resto in trasferta di lavoro la posta la consulto usando come modem il mio nokia 8210 che, come si sa, va alla bellezza di 9600bps :D )
    Nel '90 ho
    acquistato un pc286 con 20 MB di HD, che
    bastavano e avanzavano.Anche il mio primo PC era del '90 (alla tenera età di ben 9 anni) ed era un 286 22Mhz con 40Mb di hdd (infatti anche ora per forza di abitudine quando faccio un cd lo faccio il più pieno possibile per evitare di sprecare il minimo mega :D )==================================Modificato dall'autore il 19/04/2004 20.30.24
  • Anonimo scrive:
    Re: Tiscali e la flat per il vs AMATO 56kb

    point.tiscali.it/flat /

    Naviga di giorno dalle 9.00 alle 18.00.

    Canone mensile: 14,95 ? IVA inclusa (nessun
    costo aggiuntivo)
    Naviga di notte senza limiti dalle 24.00
    alle 9.00.

    Canone mensile: 12,95 ? IVA inclusa (nessun
    costo aggiuntivo)...ma io arrivo a casa dall'ufficio alle 18 e alle 24 vado a dormire... perché manca proprio questa fascia?Che tristezza spendere 19? al mese per connettersi da cellulare quando una bella linea a 56 anzi 64k è connessa al pc e inutilizzata...Mauro
  • Anonimo scrive:
    Esattamente!
    I conti che hai fatto tu.....sono esatti !Almeno per quanto mi riguarda quanto speso negli ultimi 2 anni.Anzi ho speso di + perchè ho cambiato tanto di quell'hardware che adesso mi trovo 2 Pc (1.33 Mhz e 2.4 Mhz)E DVD....CD.... e nuovo masterizzatore......sempre li a comprare.... sai poi diventa una passione, ne discuti con gli amici etc...etc...E COSI SPENDIAMO... e anche tanto!Cmq a Novembre scade il canone e senza rimpianti riesumo il modem 56 Kb.Musica ? ma và bene la radio o MTV....FILM ? tanto arrivano dopo 2 anni in tv....Che stupidi mio dio ! che stupidi...... non ho parole.
  • Anonimo scrive:
    Re: Maxi retata in veneto, 76 sanzioni.

    non c'e' mai stato nessun utente P2P in italia
    sanzionato e mai ci sara'..questo lo
    sappiamo benissimo tutti :)non ne sarei così sicuro...
  • Anonimo scrive:
    Tiscali e la flat per il vs AMATO 56kb
    Navigando mi sono accorto che esistono queste due formule flat per 56kb anche in questi tempi di "VELOCITA' SMODATA". :Dhttp://point.tiscali.it/flat/Naviga di giorno dalle 9.00 alle 18.00. Canone mensile: 14,95 ? IVA inclusa (nessun costo aggiuntivo)Velocità: fino a 56 Kbps in PSTN e a 64 Kbps in ISDNServizi gratuiti: con NetPhone telefoni gratis da Internet e con Tiscali Fax ricevi i fax sulla tua casella di postaCaselle e-mail: 1 casella di posta elettronica da 10 MBSpazio web: 20 MBCosti aggiuntivi: nella fascia non coperta dal canone puoi connetterti ad Internet a meno di un'urbana.---------------------------------------------------------------------------------Naviga di notte senza limiti dalle 24.00 alle 9.00. Canone mensile: 12,95 ? IVA inclusa (nessun costo aggiuntivo)Velocità: fino a 56 Kbps e a 64 Kbps in ISDN.Servizi gratuiti: con NetPhone telefoni gratis da Internet e con Tiscali Fax ricevi i fax sulla tua casella di postaCaselle e-mail: 1 casella di posta elettronica da 10 MBSpazio web: 20 MBCosti aggiuntivi: nella fascia non coperta dal canone puoi connetterti ad Internet a meno di un'urbana
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che lettera pubblicate?
    Un rapida stima della spesa di settembre 2003, non per alzare il tono ma per far capire quanto costa un computer decente (sono di roma), non dovendo fare la formica in giro per tutti i quartieri a racimolare pezzi. Case decente 60 ?Athlon xp barton 2500 100?ventola in rame 20?Hard Disk 80gig 8mb cache maxtor 100 ?Ati radeon 9500 (versione moddabile via sw @ 9700) 200?m/b asus a7n8x-x 100?masterizzatore cd Lg 52x 45?cavi eide rounded + cavo floppy rounded + floppy: 35?mouse cordless logitech mx700 100?tastiera 30?Monitor lcd 17'' 450? (usando il pc 10h o + era obbligatorio)------------------------------------------------------------------------------------Totale: 1.240?Riesco a navigare anche con un portatile celeron 440, ma visto che mi dovevo fare il pc nuovo ho preso quello che potevo senza dovermi dissanguare troppo.Calcolo fatto per approssimazione con le ricevute.
  • Anonimo scrive:
    Re: Aspetto il commento...
    skusa una cosa che non c'entra nulla........ma quando faranno una versione linux umanizzata?in questo momento uno x impararla non può partire da zero.....non è intuitivo come programma ed è molto riduttivo riguardo la compatibiltà con i softwareciao
  • Anonimo scrive:
    Quanti affanni sull'ADSL
    Quanti post per dire che l'ADSL vive anche senza P2P.AIIPA non dare retta, guarda i dati di traffico della rete internet. Molti di questi post sono anche PILOTATI.Ripeto guarda i dati di traffico e contrastiamo un decreto mal fatto che non risolve il problema e danneggia gli ISP e l'innovazione della rete internet.
  • Anonimo scrive:
    Re: Grazie pirati
    Faccio il grafico da svariati anni, e con le versioni di prova ci fai pizza e birra, xché in un mese (+ o - la durata del programma) impari si e no a fare una mezza gif con image readyciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Non mi trovo molto...
    - Scritto da: Anonimo
    se rinunciassimo tutti all'adsl - e cmq ti
    vorrei vedere ancora col 56k, ci scarichi la
    posta e basta!!! - gli altri servizi
    sarebbero morti prima di essere lanciati...Con il mio vetusto 56k scarico la posta, leggo diversi newsgroup, consulti siti web, faccio shopping online, ascolto la radio in streaming....Ok, non posso usufruire della web-tv. O dei siti flash-only; ma non perdo il sonno per questa mancanza 8-)
    l'adsl è un formidabile vettore di
    nuove tecnologie, non solo lo strumento dei
    pirati.... Concordo, l'ADSL è uno strumento formidabile; ma la massa non è in grado di capirlo e si lascia influenzare da luoghi comuni "generosamente" elargiti dai TG o dalla pubblicità:adsl = pirateriap2p = pirateriainternet = covo di pedofilihacker = pirata informaticoMauro
  • ryoga scrive:
    Re: Mi correggo..
    Sara' ma quella e' un'auto da "consumatore" e comunque il sito e' in Italiano.....quindi la tesi del "messaggio pubblicitario" che giustifica alcuni termini, resiste
  • Anonimo scrive:
    Re: Maxi retata in veneto, 76 sanzioni.
    - Scritto da: Anonimo
    Paura eh??Beh..dai...si sapeva che era una balla...non c'e' mai stato nessun utente P2P in italia sanzionato e mai ci sara'..questo lo sappiamo benissimo tutti :)
  • Anonimo scrive:
    senza Adsl starò meglio
    Anch'io destituirò il contratto Adls, guarderò le pagine web in ufficio, così a casa ritornerà tutto normale senza la fobia del pc e alla sera riandrò finalmente presto a nanna con un bel libro. Musica e cinema??? è tutto come prima relativo al tempo e alla tasca, di certo non morirò facendone a meno !!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi correggo..
    - Scritto da: ryoga
    Mi dici dove trovi una strada che ti
    permetta di "viaggiare" a 200Km/h? e in
    quale stato?
    1) Autostrade in Germania.2) Circuito.
  • Anonimo scrive:
    E l'IVA sui CD ?!?
    Hai dimenticato di dire che, a titolo di "parziale compensazione", sui supporti (CD/DVD) e sui masterizzatori è gia' stata aumentata l'IVA.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Compensare ancora ?
    - Scritto da: Anonimo

    Chissà se qualcuno ha pensato di
    utilizzare una

    percentuale del canone ADSL per
    compensare tali

    ammanchi.

    Cioe' dopo la tassa su CD e DVD, dopo la
    tassa sugli apparecchi di registrazione,
    dopo la tassa sugli hard disk che e' stata
    proposta, tu vorresti un'altra tassa sul
    canone ADSL ? Pensi che cio' risolva il
    problema ? Ti rendi conto che quando faccio
    il backup dei miei dati su cui ho tutti i
    diritti garantiti dalla legge sono obbligato
    a dare dei soldi alla SIAE senza che questa
    abbia alcun diritto ? Ti ricordo anche che,
    dopo tutte queste tasse, il download di
    opere protette e' comunque illegale, quindi
    non farebbe altro che ingrassare i soliti
    artisti mangiapane a ufo, e aggiungerei
    anche che eventuali tasse non verranno mai
    detratte dal canone attuale ma verranno
    aggiunte, cioe' se ora paghi 30 euro al mese
    per l'ADSL un domani pagherai 35 euro di cui
    5 andranno agli artisti anche quando ti
    scarichi un programma completamente gratuito
    e legale o quando leggerai la posta.

    Comunque non ti preoccupare, quella tassa e'
    gia' stata proposta dalla Carlucci, se non
    sbaglio (dovrebbe essere menzionata in uno
    degli articoli di P.I. sul decreto Urbani). in relazione alla Sua comunicazione del XX/0/2004, Le confermiamo cheabbiamo provveduto alla disdetta dell'abbonamento con loginvvvvv@gfgfgfg.it a Lei intestato alla naturale scadenza prevista per ilXX/05/2004.
    Le ricordiamo che dovrà rinviare il modem a Sue spese al seguenteindirizzo:
    xxodjofosfkokfsokfokfokfkofokfokof- 001 zzzzzzzzz.
    Cordiali saluti.Problema risolto
  • Anonimo scrive:
    Re: I pirati in queue...li voglio vedere
    già proprio così ... ecco come nascono gli screener, con la complicità di certi gestori di sale che prima magari campavano con i film a luci rosse !Senti ma il tuo capo la femmina del mouse come la chiama ? topa ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Maxi retata in veneto, 76 sanzioni.
    è vecchia, ma ci caschiamo sempre ... :D
  • Anonimo scrive:
    Re: E la PORNOGRAFIA ?!?
    infatti, si scarica a vawooma mpeg2, avi, jpeg tutte gratuite.poi c'è anche:-gaming online-chat-forumsoltre alla comodità dell'always on
  • Anonimo scrive:
    Re: ADSL = always-on banda larga
    HAI PROPRIO RAGIONE !Inoltre le flat 56k erano UN INCUBO perchè il rapporto modem/utenti lato provider era mediamente 1 a 5, per cui solo il 20% degli abbonati poteva collegarsi contemporaneamente occupando le linee, gli altri se la facevano in brodo ...ADSL = linea sempre libera = connessione always on = telefono (voce) libero;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Adsl solo per scroccare? TRISTEZZA!!

    Puoi capire anche da solo che ti sbagli
    visto che sei l'unico o quasi a scrivere
    messaggi del genereTanto per cominciare in questo forum molti la pensano come me, quindi non sono l'unico
    Esiste l'adsl a tempo appunto che per
    giocare sul web è l'ideale e costa
    1.50 l'ora + o -Ahahaha
    Complimenti ma ti informo che scaricare mp3
    è illegale e sei passibile di
    illecito come me che scarico un film al
    giorno.Lo so che è illegale, era per dire che che se mi togliesseroil p2p di file protetti da copyright io non me ne accorgerei nemmeno
    I programmi si possono anche chiedere ad
    amici e poi non dirmi che tu non hai mai
    masterizzato un cd (anche quello è
    reato!)
    a preztoCerto ma che c'entra? si stava parlando di "adsl senza p2p"..Il discorso pirateria è un'altro...
  • Anonimo scrive:
    I nostri soldi...
    Quoto l'articoloRiflettendo, dunque, i nostri soldi vanno alla società elettrica(statale, pagano fior di miliardi x il monopolio), al negoziante di pc e componentistica (che paga l'IVA, altri soldi allo stato), al provider (se è telecom, anche se privata, è la compagnia di bandiera), alle ditte che producono i CD vergini (cifra comprensiva di tassa antipirateria)Risultato?i nostri soldi vanno tutti allo stato... che si lamentano di più? eh no la moglie di urbani vuole il finanziamento per il cinema e ... allegria, 3 milioni di italiani sono dei criminali!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che lettera pubblicate?
  • ryoga scrive:
    Re: Adsl solo per scroccare? TRISTEZZA!!
    - Scritto da: Anonimo
    Puoi capire anche da solo che ti sbagli
    visto che sei l'unico o quasi a scrivere
    messaggi del genere mentre la maggior parte
    propone di disdire in massa non comprare cd
    ecc contro questo decreto!!:) Una massa informe di "anonimo" che dice che si toglie l'ADSL vale meno di 1 utente registrato che dice che non lo toglie.Il motivo e' che IO da utente "anonimo" posso creare 10.000 messaggi uguali e potrei far sembrare che ne siamo in 10.000IO , da utente "registrato" invece, posso dire il mio pensiero e contero' 1.
    Io considero uno spreco navigare senza
    scaricare anche avendo il 56k, figurati con
    l'adsl!!!!!Sei uno di quelli che ha la mania del download? Ma che tte scarichi di tanto interessante?
    Hai finito??? sii??
    se ti aspetti che la maggior parte delle
    persone paghi 36 euro al mese per giocare a
    scudettoweb o su jumpy stay fresko!!!
    tanto vale prendersi una tariffa a tempo adslC'e' tanta gente che ci LAVORA con internet e non ci giochicchia o scarica da WinMx......e' gente seria, che i 36 euro li paga e ci guadagna, non come te che da quanto ho capito, ti scarichi giusto i 4-5 film al mese e ritieni di aver avuto un "guadagno".......
    Esiste l'adsl a tempo appunto che per
    giocare sul web è l'ideale e costa
    1.50 l'ora + o -Giusto......vai a giocare tu ad Ultima Online con la tariffa a tempo...... ma va va........
    Complimenti ma ti informo che scaricare mp3
    è illegale e sei passibile di
    illecito come me che scarico un film al
    giorno.giusto
    I programmi si possono anche chiedere ad
    amici e poi non dirmi che tu non hai mai
    masterizzato un cd (anche quello è
    reato!)Falso. Non puoi chiederlo....o meglio...puoi, ma se lo fai, sei nell'illegalitàBye
  • Anonimo scrive:
    Maxi retata in veneto, 76 sanzioni.
    Paura eh??
  • ryoga scrive:
    Re: Mi correggo..
    Il problema e' : "quello che vogliono dire e quello che voglio capire e' uguale"?Se loro mi dicono...."Inoltre grazie anche all'aumento a 256 Kbps della velocità di upload puoi utilizzare al meglio tutte le applicazioni peer to peer per la condivisione e lo scambio di file."sono autorizzato io a utilizzare la connessione per scambiare materiale protetto? NO!Loro non ti dicono di violare la legge......Ad esempio.....http://www.audi.it/gamma/s4/motori/s4_mot_index.htmlleggo : "La Audi presenta il modello sportivo di punta della serie A4: la S4 con potentissimo motore V8 e 344 CV. La trazione integrale permanente quattro e l?assetto ad alte prestazioni dalla coerente taratura sportiva consentono di tradurre questa potenza in massima forza propulsiva e massimo divertimento di guida. ........"e continua dicendo : "Grazie alla spinta propulsiva dell?otto cilindri, la nuova Audi S4 con il nuovo cambio meccanico a 6 marce accelera quindi da 0 a 100 km/h in soli 5,6 secondi e impiega solo 20,6 secondi per raggiungere i 200 km/h; la velocità massima è autolimitata a 250 km/h"Mi dici dove trovi una strada che ti permetta di "viaggiare" a 200Km/h? e in quale stato?Come vedi, nel caso di Telecom, ti dice che puoi scaricare files via p2p in modo + comodo.....non ti dice che puoi scaricare film e/o file protetti da diritto d'autore.Quelli invece dell'AUDI, ti dicono che quell'auto puo' raggiungere i 250Km/h....poi si vede che prende il volo.... :D
  • Anonimo scrive:
    Un 56k sufficente... ma per chi?
    Trovo sia un po' troppo ottimista, vista la situazione attuale, poter affermare che "per navigare e per scaricare la posta un 56Kb basta e avanza".Il diffondersi dell'ADSL non ha come unico o principale aspetto il fatto di aver consentito a tanti di scaricare file di grandi dimensioni e quindi di aver permesso lo sviluppo di servizi quali il p2p. L'ADSL ha anche cambiato il modo in cui vengono fatte le pagine web e i siti internet in generale: c'e' un nuovo modo di offrire contenuti che parte dal presupposto che oramai la maggior parte della gente abbia una connessione che va dall'ISDN in su (come minimo).Faccio alcuni esempi (nomi compresi - spero PI non me ne voglia):Homepage di Punto Informatico (di oggi): 80KHomepage della Rai: 82K (senza pop-under)Homepage di Repubblica: 298KHomepage dell'ANSA: 207KHomepage de Il Sole 24 Ore: 378KNavigare con una 56k significa essere prossimi a precludersi la possibilita' di accedere a moltissimi siti web. Navigare in internet non puo' essere solo l'andare sulla homepage di Debian (42K) o su quella di Google (12K). Ne tantomeno debbo essere costretto ad usare lynx o w3m per velocizzare la navigazione in quei siti che - bonta' loro - non piazzano i contenuti in forma di immagini o come filmato flash.Usare oggi una 56k per navigare in internet e' equivalente a passeggiare per una citta' seduti su una sedia a rotelle: si fa qualcosa, un po' passeggi, in certi posti o non ci vai o non ci puoi andare, ti limiti ad accontentarti di quel poco (tanto sai che dei problemi tuoi a nessuno gli frega nulla) che almeno non e' nulla. Nessuno fa in modo di risparmiarti lo scaricamente di un byte in meno.Chi scrive e' un ex utente ADSL che ora usa una 56k la quale raramente si collega a piu' di 38k. Malgrado cio' le nuove versioni di OpenOffice o Mozilla le scarico come anni fa si scaricavano gli - addirittura! - 5 dischetti del tal programma da una BBS in America con un 14.4k... il problema sono i contenuti che cambiano di giorno in giorno, i servizi web di cui hai bisogno spesso.Se tu per protesta passeresti alla 56k prova a pensare se per protesta cominceresti a passeggiare su una sedia a rotelle... e ti diro', la seconda e' anche una piu' nobile protesta.Il web e' cambiato molto e sta cambiando ancora... e in virtu' di cio' prova a pensare a quanto e' possibile tornare sui propri passi.ntx
  • ryoga scrive:
    Re: Non è tutto vero.....
    - Scritto da: noccioletta
    - Scritto da: ryoga


    1°) Non se n'e' mai andato dall'angolo
    della

    strada

    2°) Non guadagna "qualche" soldo, ma

    svariati "milioni" al mese

    3°) Non sono costretti,ma scelgono di
    farlo

    Che prosopopea che hai nello scrivere,
    hai proprio la verita' sulla tastiera!
    Che bello sapere le cose da chi SA...

    Gli extra-comunitari che scelgono di vendere
    cd taroccati sono amici delle donne che
    *scelgono* di fare le prostitute, immagino
    tu abbia le fonti per confermarlo.

    Per fortuna ci sono anche i post di persone
    piacevoli...Chi vende cd contraffatti non sono ESCLUSIVAMENTE extracomunitari. I punti 1 e 2 non erano riferiti infatti a loro.Il punto 3, è riferito a loro.Chi vende cd contraffatti ( da me li si vendono anche al mercato rionale ), in genere guadagna bei soldi.Se poi vuoi parlare dei clandestini e/o degli extracomunitari, allora accomodati pure.Costoro, invece di andare a lavorare nei campi ( era questo il nostro obiettivo ed il loro scopo no? ), hanno deciso "liberamente" di venire a vendere cd pirata per strada."Nessuno" li ha costretti ( a differenza delle ragazze dell'est o africane ) e non hanno parenti al loro paese in mano a dei killer ( a differenza delle ragazze dell'est o africane ).Insomma....se vuoi criticarmi, cerca di farlo nel modo giusto e nei punti giusti.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Rinunciare all'adsl?
    - Scritto da: Anonimo
    se quello che dici tu è il navigatore
    medio, sarebbe il caso di "chiudere"
    internet.... per fortuna ci sono milioni di
    altre realta che ti ostini a non voler
    vedere.... problemi tuoi....ecco bravo, chiudila bene, così solamente i sapientoni come te ci possono navigare e fare tante belle cosine ecc ecc.....forse sarebbe bene ricordarti che se oggi le connessioni adsl si moltiplicano e sono a buon mercato è anche grazie alla massa che tu tanto disprezzi, caro il mio signor sotuttoio.così dimostri solo di essere un grande arrogante, e niente più.

    se passassi a debian ti si aprirebbe la
    mente, ma hai paura proprio di questo, di
    imparare.....contraddizione totale.... allora non dovrebbero nemmeno volersi sbattere per imparare ad utilizzare winzozz.... invece - miracolo! - lo fanno.

    per tua informazione, aggiornare win xp
    (solo il sis op) su una macchina
    recentissima e potente, con linea a 2Mbit,
    occorre circa un'ora e mezza..... torna al
    56K tu!!!!1.5 h a 2 Mbit??? ma cosa scarichi, aggiornamenti o la bibbia in 70 lingue diverse??a poi se l'utente medio secondo te è così ignorante, cosa gliene dovrebbe fregare di aggiornare il so??aggiornalo tu, che mi pare sei solo capace di fare il cagone senza essere in grado di guardare al di là del tuo naso... esci dalla torre, c'è un mondo fuori sai??
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che lettera pubblicate?
    - Scritto da: Anonimo
    Nel 1994 mi connettevo ad internet usando la
    rete dell'università Tor Vergata,
    usando solo l'ftp, ed inoltre mi connettevo
    a numerose BBS.
    Nel 1994 usavo un 14.4.immagino... nel 94 le persone che sapevano cos'era internet erano molto poche. e quelli che la usavano erano ancora meno!
    Ho scaricato più di 10 giga con un
    normale modem in questi anni.
    Scaricare un allegato di dimensioni grandi
    non mi ha mai intimorito ANCHE con il
    56kbps, pensi che prima nessuno si
    scambiasse questi file? beh, quando recentemente ho lavorato online con un mio amico, scambiarsi file da 1-2 mega ci mettevo pochi secondi. Con una 56k ci avrei messo diversi minuti. sempre che la linea non fosse caduta!
    Ho Alice mega che costa quanto fastweb adsl,
    cioè 68 ? al mese più costi.immagino, ma io con una normale ex liberolight vado a 640/256 con 38 ? al mese, e se ti abboni ora penso che con tutti i gestori costi meno.
    Se vuoi passa in edicola che trovi riviste
    piene di distribuzioni linux e non ti serve
    alcuna adsl.meno di 40 ? di adsl flat al mese e sono sempre connesso a internet, posso guardare la posta quando voglio, posso guardare le news online quando voglio. Se mi serve una distro di Linux le posso scaricare tutte, senza dover spendere 10 ? per una rivista...
    Nota: lavorando sul progetto Linux From
    Scratch ho SEMPRE scaricato tutte le
    centinaia di mega (minimo due volte l'anno)
    di sorgenti con il mio portatile che ha un
    56kbps.non dico che non si possa scaricare grossi file, dico che per come ce l'avevo io la 56 k era "difficile". La velocità di punta di 5.5 KB/s non era quasi mai raggiungibile, la linea cadeva spesso (quando non era già occupata) etc etc... Certo i servizi a pagamento erano migliori, ma se devo spendere 15-20 ? al mese per avere 56k, tanto vale spenderne 35 e avere 640/256. tanto più che all'eventuale costo di un servizio (anche se spesso erano gratuiti) col 56k si dovevano aggiungere i costi della telefonata e il fatto che si aveva la linea telefonica occupata.In sostanza il mio discorso è che l'adsl ha rivoluzionato il panorama, e il fatto che sia cresciuta grazie allo scambio file via p2p, non significa che il suo unico uso sia quello, ne' che una volta proibito quell'uso non abbia più senso l'adsl stessa. Tutto qua!
    Chiudo commentando che questi calcoli li ho
    fatti sulle mie spese medie annuali. Resta
    poi il fatto che sono disponibile a fornirvi
    GLI SCONTRINI per farvi fare I CONTI DELLA
    SERVA così qualcuno forse
    smetterà di smentire spese che io (e
    altre persone nella mia facoltà e non
    solo) facciamo.beh, forse sono solo un po' più oculato allora... io il mio pc, l'ho pagato 600 ? circa comprando pezzi qua e là. di adsl spendo 38 al mese (se la uso sempre, se no di fisso spendo 25) e i cd li pago 30 cent per cui se anche ne faccio 250 all'anno spendo meno di 100 euro. In ogni caso se mi togliessero il p2p non butterei via l'adsl perchè per me offre comunque dei vantaggi enormi. certo senza p2p non avrei mai potuto ascoltare o vedere dei brani o dei film che in Italia probabilmente non sono neanche mai stati importati ne' sono importabili oggigiorno, per cui al p2p sarò sempre grato e fedele (finchè possibile). E sono d'accordo sul fatto dell'uso del p2p come "prova" per vedere se un prodotto piace. Del resto dopo napster su amazon hanno messo dei "samples" audio per molte canzoni dei cd in vendita!Quanto al titolo del post, era dovuto al fatto che pur concordando in parte sul contenuto di questa lettera, mi sembrava che questa non dicesse niente di più di quanto già letto nei post del forum riguardo al dl urbani, o nel testo della petizione anti-dl.tutto quaciao!
  • Anonimo scrive:
    Re: Adsl solo per scroccare? TRISTEZZA!!
    Io non sono d'accordo o meglio teoricamente hai perfettamente ragione, per noi utenti un più smanettoni sicuramente il tuo discorso non fa una piega anzi, oltre a quello scritto te potrei aggiungere altre 100 motivazioni per cui IO non rinuncerei mai alla mia connessione da 2Mbit/s , ma in italia noi siamo la minoranza, la maggior parte delle persone, soprattutto quelle di una certa età, utilizza la sua connessione ad Internet per chattare, scaricare posta e navigare, (e queste cose le so per il lavoro che faccio)quindi il discorso fatto da te è molto teorico, ma poco pratico...... ;)Ps. per le distribuzioni linux, si trovano anche sulle reviste del settore che escono ogni mese..........
  • Anonimo scrive:
    Re: Adsl solo per scroccare? TRISTEZZA!!
    - Scritto da: avvelenato
    - Scritto da: Anonimo

    Probabilmente è vero che l'adsl
    si

    è diffusa per ANCHE merito del
    p2p di

    file protetti da copyright. Ma non
    credo sia

    l'unico motivo. Puoi capire anche da solo che ti sbagli visto che sei l'unico o quasi a scrivere messaggi del genere mentre la maggior parte propone di disdire in massa non comprare cd ecc contro questo decreto!!Molti non sanno nemmeno
    cosa

    sia il p2p, ad altri invece non
    interessa

    minimamente. Io considero uno spreco navigare senza scaricare anche avendo il 56k, figurati con l'adsl!!!!!

    Soprattutto è triste sentire
    gente

    che afferma che l'adsl senza p2p
    è

    inutile. Come inutile? io non mollerei
    mai

    la mia adsl..

    * Come faccio a vedere i web comics
    online

    con un 56kb?

    * Come faccio a giocare online con un
    56kb?

    * Come faccio a scaricarmi il

    software(freeware o open source) senza

    lasciare il pc acceso tutta la notte
    con un

    56kb?

    * Come faccio a vedere un sito in flash

    senza aspettare 5 minuti (un

    eternità) per il caricamento?

    * Come faccio ad ascoltare la musica
    online

    in streaming dal mio negozio preferito
    senza

    che si blocchi ogni 20 secondi il
    flusso?Hai finito??? sii??se ti aspetti che la maggior parte delle persone paghi 36 euro al mese per giocare a scudettoweb o su jumpy stay fresko!!!tanto vale prendersi una tariffa a tempo adsl

    * Esiste in italia qualche connessione
    flat

    56kb che costi meno di un'adsl (30 euro
    al

    mese)?

    Esiste l'adsl a tempo appunto che per giocare sul web è l'ideale e costa 1.50 l'ora + o -

    La lista potrebbe proseguire...

    E' un anno che ho l'ADSL e dal p2p

    avrò scaricato a dir tanto dieci

    mp3... non tutti prendono l'adsl per il
    p2p,Complimenti ma ti informo che scaricare mp3 è illegale e sei passibile di illecito come me che scarico un film al giorno.I programmi si possono anche chiedere ad amici e poi non dirmi che tu non hai mai masterizzato un cd (anche quello è reato!)a prezto
  • Anonimo scrive:
    Re: Rinunciare all'adsl?
    - Scritto da: Anonimo
    anche solo per aggiornare antivirus e
    windows stesso, con tutte le patch che
    vengono rilasciate settimanalmente, l'adsl
    diventa insostituibile.
    mi piacerebbe vedere quante ore si dovrebbe
    rimanere collegati via modem per scaricare
    le service pack di un qualsiasi windows (4
    per win2000 - 1 per xp - 1 per office xp e
    non mi ricordo quante per office 2000) o
    quanti pc infettati da virus in più
    ci sarebbero, se gli aggiornamenti dei vari
    antivirus si dovessero scaricare a 56k. e
    visto che per legge sono tenuto alla
    protezione dei miei computer, ci mancherebbe
    altro che questo dovere lo dovessi eseguire
    nel modo peggiore.Aggiornare?????Service Pack????Antivirus?????ma i 3/4 degli utenti medi non sanno nemmeno cosa significhino questi termini, figuriamoci farle queste cose!!
  • Anonimo scrive:
    Mi correggo..
    La scritta è ancora li...http://www.aliceadsl.it/cgi-bin/Alice/alice/jsp/startEvento.jsp?nome=Alice%20640%20X%20tutti
  • Anonimo scrive:
    Re: Rinunciare all'adsl?
    se quello che dici tu è il navigatore medio, sarebbe il caso di "chiudere" internet.... per fortuna ci sono milioni di altre realta che ti ostini a non voler vedere.... problemi tuoi....se passassi a debian ti si aprirebbe la mente, ma hai paura proprio di questo, di imparare.....per tua informazione, aggiornare win xp (solo il sis op) su una macchina recentissima e potente, con linea a 2Mbit, occorre circa un'ora e mezza..... torna al 56K tu!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Non è tutto vero.....
    E' vero nessuno ha mai detto che potevi scaricare materiale protetto da copyright gratis..Fino a qualche tempo fa però sul sito di ALICE potevi leggere"Inotre grazie anche all'aumento a 256kbps della velocità di upload potrai utilizzare al meglio tutte le applicazioni peer to peer per la condivisione e lo scambio di file"Chissa a che file si riferivano! E chissa come mai la scritta adesso è sparita..
  • Anonimo scrive:
    Re: Non mi trovo molto...
    se rinunciassimo tutti all'adsl - e cmq ti vorrei vedere ancora col 56k, ci scarichi la posta e basta!!! - gli altri servizi sarebbero morti prima di essere lanciati...l'adsl è un formidabile vettore di nuove tecnologie, non solo lo strumento dei pirati.... vi entra in testa?????
  • avvelenato scrive:
    Re: Adsl solo per scroccare? TRISTEZZA!!
    - Scritto da: Anonimo
    Probabilmente è vero che l'adsl si
    è diffusa per ANCHE merito del p2p di
    file protetti da copyright. Ma non credo sia
    l'unico motivo. Molti non sanno nemmeno cosa
    sia il p2p, ad altri invece non interessa
    minimamente.
    Soprattutto è triste sentire gente
    che afferma che l'adsl senza p2p è
    inutile. Come inutile? io non mollerei mai
    la mia adsl..
    * Come faccio a vedere i web comics online
    con un 56kb?
    * Come faccio a giocare online con un 56kb?
    * Come faccio a scaricarmi il
    software(freeware o open source) senza
    lasciare il pc acceso tutta la notte con un
    56kb?
    * Come faccio a vedere un sito in flash
    senza aspettare 5 minuti (un
    eternità) per il caricamento?
    * Come faccio ad ascoltare la musica online
    in streaming dal mio negozio preferito senza
    che si blocchi ogni 20 secondi il flusso?
    * Esiste in italia qualche connessione flat
    56kb che costi meno di un'adsl (30 euro al
    mese)?

    La lista potrebbe proseguire...
    E' un anno che ho l'ADSL e dal p2p
    avrò scaricato a dir tanto dieci
    mp3... non tutti prendono l'adsl per il p2p,
    volevo precisare solo questo

    quoto e approvo, ovviamente eccetto la parte dei 10mp3 :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Adsl solo per scroccare? TRISTEZZA!!
    come provare sempre nuove distribuzioni linux senza adsl?
  • noccioletta scrive:
    Re: Non è tutto vero.....
    - Scritto da: ryoga
    1°) Non se n'e' mai andato dall'angolo della
    strada
    2°) Non guadagna "qualche" soldo, ma
    svariati "milioni" al mese
    3°) Non sono costretti,ma scelgono di farloChe prosopopea che hai nello scrivere,hai proprio la verita' sulla tastiera!Che bello sapere le cose da chi SA...Gli extra-comunitari che scelgono di vendere cd taroccati sono amici delle donne che *scelgono* di fare le prostitute, immagino tu abbia le fonti per confermarlo.Per fortuna ci sono anche i post di persone piacevoli...==================================Modificato dall'autore il 19/04/2004 12.43.01
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che lettera pubblicate?
    Nel 1994 mi connettevo ad internet usando la rete dell'università Tor Vergata, usando solo l'ftp, ed inoltre mi connettevo a numerose BBS.Nel 1994 usavo un 14.4.Ho scaricato più di 10 giga con un normale modem in questi anni.Scaricare un allegato di dimensioni grandi non mi ha mai intimorito ANCHE con il 56kbps, pensi che prima nessuno si scambiasse questi file? Ho Alice mega che costa quanto fastweb adsl, cioè 68 ? al mese più costi.Il mio pc è acceso 24h/24h da quando ho acquistato l'adsl, e lo uso per 12-13 ore al giorno.[ Beh non è vero, perchè scaricare una distribuzione di Linux (3 cd) o un service pack di windows o un qualsiasi altro file di grandi dimensioni sarebbe impossibile con le connessioni 56k]Se vuoi passa in edicola che trovi riviste piene di distribuzioni linux e non ti serve alcuna adsl.Nota: lavorando sul progetto Linux From Scratch ho SEMPRE scaricato tutte le centinaia di mega (minimo due volte l'anno) di sorgenti con il mio portatile che ha un 56kbps.Chiudo commentando che questi calcoli li ho fatti sulle mie spese medie annuali. Resta poi il fatto che sono disponibile a fornirvi GLI SCONTRINI per farvi fare I CONTI DELLA SERVA così qualcuno forse smetterà di smentire spese che io (e altre persone nella mia facoltà e non solo) facciamo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Adsl solo per scroccare? TRISTEZZA!!
    - Scritto da: maciste

    - Scritto da: Anonimo

    Probabilmente è vero che l'adsl
    si

    è diffusa per ANCHE merito del
    p2p di

    file protetti da copyright. Ma non
    credo sia

    l'unico motivo. Molti non sanno nemmeno
    cosa

    sia il p2p, ad altri invece non
    interessa

    minimamente.

    Soprattutto è triste sentire
    gente

    che afferma che l'adsl senza p2p
    è

    inutile. Come inutile? io non mollerei
    mai

    la mia adsl..

    * Come faccio a vedere i web comics
    online

    con un 56kb?

    * Come faccio a giocare online con un
    56kb?

    * Come faccio a scaricarmi il

    software(freeware o open source) senza

    lasciare il pc acceso tutta la notte
    con un

    56kb?

    * Come faccio a vedere un sito in flash

    senza aspettare 5 minuti (un

    eternità) per il caricamento?

    * Come faccio ad ascoltare la musica
    online

    in streaming dal mio negozio preferito
    senza

    che si blocchi ogni 20 secondi il
    flusso?

    * Esiste in italia qualche connessione
    flat

    56kb che costi meno di un'adsl (30 euro
    al

    mese)?

    sottoscrivo del tutto.Io NO!
  • Anonimo scrive:
    Re: Compensare ancora ?
    .....Ti ricordo anche che,
    dopo tutte queste tasse, il download di
    opere protette e' comunque illegale, quindi
    non farebbe altro che ingrassare i soliti
    artisti mangiapane a ufo, e aggiungerei
    anche che eventuali tasse non verranno mai
    detratte dal canone attuale ma verranno
    aggiunte, cioe' se ora paghi 30 euro al mese
    per l'ADSL un domani pagherai 35 euro di cui
    5 andranno agli artisti anche quando ti
    scarichi un programma completamente gratuito
    e legale o quando leggerai la posta.Tu hai ragione, ma vedi la tassa sarebbe utile solo se si riconoscesse che scaricare files protetti da diritto d'autore per copia privata lo si dichiara legale.Fra le tante tasse aggiungi anche quella sul cellulare e qui non v'è ragione alcuna.
  • maciste scrive:
    Re: Adsl solo per scroccare? TRISTEZZA!!
    - Scritto da: Anonimo
    Probabilmente è vero che l'adsl si
    è diffusa per ANCHE merito del p2p di
    file protetti da copyright. Ma non credo sia
    l'unico motivo. Molti non sanno nemmeno cosa
    sia il p2p, ad altri invece non interessa
    minimamente.
    Soprattutto è triste sentire gente
    che afferma che l'adsl senza p2p è
    inutile. Come inutile? io non mollerei mai
    la mia adsl..
    * Come faccio a vedere i web comics online
    con un 56kb?
    * Come faccio a giocare online con un 56kb?
    * Come faccio a scaricarmi il
    software(freeware o open source) senza
    lasciare il pc acceso tutta la notte con un
    56kb?
    * Come faccio a vedere un sito in flash
    senza aspettare 5 minuti (un
    eternità) per il caricamento?
    * Come faccio ad ascoltare la musica online
    in streaming dal mio negozio preferito senza
    che si blocchi ogni 20 secondi il flusso?
    * Esiste in italia qualche connessione flat
    56kb che costi meno di un'adsl (30 euro al
    mese)?sottoscrivo del tutto.
  • Anonimo scrive:
    E la PORNOGRAFIA ?!?
    mah si e' dimenticato della fetta piu' grossa degli utenti italiani ... l'unico o quasi guadagno per i giornalail'unica cosa che fece imporre lo standard VHS contro il BETACAM L'uniche aziende che sono in ATTIVO su INTERNET e lo sono sempre state OVVERO LA PORNOGRAFIAciaooooooooBuon gingillamento a tutti
  • Anonimo scrive:
    Re: ADSL = always-on banda larga
    Si tutto giusto, senza dimenticare però un altra caratteristica fondamentale dell'ADSL: il telefono libero...In passato ho rischiato più volte il linciaggio da parte dei miei genitori perchè la nostra casa era praticamente irraggiungibile dall'esterno...E condivido pienamente il discorso sulle distribuzioni Linux.....Quasi impossibile aggiornarle senza una buona connessione attivabile quando occorra....Vero....Per me tutto questo è un sogno, visto che dove sto io sono 3 anni che ci lamentiamo presso Telecom senza successo.Le flat hanno fatto il loro tempo.....l'ADSL è il futuro e dovrebbe essere fornita a tutti, senza biechi sillogismi da parte dell'ex monopolista.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Troppi soldi conteggiati!

    Per navigare in Internet ormai basta un PC
    'minuscolo' come molti hanno, tipo un pc
    Athlon 700-800MHz va strabene... cercandolo
    sull'usato con un monitor standard 17" e un
    masterizzatore DVD si arriverà a 300
    euro 'una tantum'

    Inoltre non è assolutamente
    necessario 'mantenere' un PC simile, a mio
    parere. Se poi uno è un fanatico di
    videogiochi o video digitale è un
    altro discorso non correlato al P2P.

    Le ADSL poi costano 36 euro al mese modem
    incluso se si aspetta di trovare le offerte
    con un po' di sconto, anche meno se si
    prende il contributo governativo. A tale
    prezzo andrebbe sottratto ciò che
    comunque si spenderebbe in connessioni
    telefoniche per il normale accesso alla rete
    a scopi non-P2P (io mediamente prima
    dell'ADSL spendevo cmq 15-20 euro al mese)

    La corrente elettrica? Supponendo un consumo
    medio di 200W per un PC del genere, il costo
    giornaliero sarebbe di circa EUR 0,30 con
    tariffa residenziale.

    Il costo dei supporti, 1 euro a CD? A parte
    che è parecchio, e non è
    obbligatorio comprare i CD in Italia, ci
    sono altri posti nell'Unione Europea dove
    costano meno, ma comunque CD-R sui 60-70cent
    si trovano anche in Italia. Oppure ci sono i
    DVD-R che per un prezzo poco superiore
    offrono una capienza 6 volte maggiore.mica sono tutti dritti come te in queste cose, normalmentesi spende molto di piu' e il mercato dell'usato copre poco(tant'e che se qualcuno non acquista macchine superiori non ci sara' nemmeno il materiale da vendere).il definitiva il 99% delle persone quei soldi li spende sul serio tranne la corrente elettrica forse.molti dritti come te di pc ne mantengono 2 o addirittura 3 quindi alla fine i conti tornano.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che lettera pubblicate?
    Concordo pienamente.
  • Anonimo scrive:
    Adsl solo per scroccare? TRISTEZZA!!
    Probabilmente è vero che l'adsl si è diffusa per ANCHE merito del p2p di file protetti da copyright. Ma non credo sia l'unico motivo. Molti non sanno nemmeno cosa sia il p2p, ad altri invece non interessa minimamente. Soprattutto è triste sentire gente che afferma che l'adsl senza p2p è inutile. Come inutile? io non mollerei mai la mia adsl..* Come faccio a vedere i web comics online con un 56kb?* Come faccio a giocare online con un 56kb?* Come faccio a scaricarmi il software(freeware o open source) senza lasciare il pc acceso tutta la notte con un 56kb?* Come faccio a vedere un sito in flash senza aspettare 5 minuti (un eternità) per il caricamento?* Come faccio ad ascoltare la musica online in streaming dal mio negozio preferito senza che si blocchi ogni 20 secondi il flusso?* Esiste in italia qualche connessione flat 56kb che costi meno di un'adsl (30 euro al mese)?La lista potrebbe proseguire... E' un anno che ho l'ADSL e dal p2p avrò scaricato a dir tanto dieci mp3... non tutti prendono l'adsl per il p2p, volevo precisare solo questo
  • Anonimo scrive:
    ma che lettera pubblicate?
    La lettera che avete pubblicato è infarcita di imprecisioni, luoghi comuni e altre amenità...tanto per esempio cito:"Chi vuole usare appieno la tecnologia broad band in questione deve spendere circa 1000? per un computer, più 50? (o anche più) per un abbonamento mensile ADSL (che fanno oltre 500? l'anno), [...]. Ipotizzando 5 CD a settimana fanno oltre 200? l'anno. Portando la cifra annuale di "mantenimento" a 1200? e oltre."Questo periodo contiene delle gran fesserie: punto primo: 1000 ? per il computer (un computer quasi al top costa meno comunque) non ha senso metterli in conto perchè, riguardo all'argomento dell'articolo, è ovvio che se uno scarica software o altro materiale da masterizzare deve possedere un pc!punto secondo: le tariffe adsl sono molto più basse (le flat arrivano intorno ai 35-40 euro al mese, quindi meno di "oltre 500 ? l'anno".In ogni caso, se anche si rispettassero i conti dell' autoredella lettera e se si seguisse il suo ragionamento, 1200 euro all'anno di mantenimento diviso 250 cd all'anno fanno 4.8 euro a cd. Tenuto conto che un supporto originale con film o musica difficilmente costa meno di 10 euro, mi sembra che da un punto di vista economico la convenienza ci sia comunque.Nell'articolo anche si dice che "la posta elettronica si scarica comodamente anche con un 56k". Bene, provate a scaricare una mail da 5-10 megabyte che contiene un importante pdf di cui avete urgente bisogno con una linea 56 k e potrete tranquillamente impazzire. Oppure provate a dover lavorare insieme a qualcuno distante da voi e dovervi scambiare dei file da provare di diversi MB. Deve essere bello farlo con una linea 56k, che solo per trasferire i file vi vanno via 20-30 minuti!Nell'articolo inoltre si dice che la banda larga serve solo per scaricare materiale da masterizzare, come film, cd musicali etc etc. Beh non è vero, perchè scaricare una distribuzione di Linux (3 cd) o un service pack di windows o un qualsiasi altro file di grandi dimensioni sarebbe impossibile con le connessioni 56k. Per non parlare dello streaming a/v, delle possibilità di fare upload e download integrali di siti, e di altri milioni di casi in cui può essere utile avere una connessione broadband. Il mondo è cambiato, volenti o nolenti. Nel '90 ho acquistato un pc286 con 20 MB di HD, che bastavano e avanzavano. Oggi un file da 20 MB non è considerato eccessivamente grande, e solo nel mio pc ho installato parecchi GB di spazio fisico su HD.Per quel che riguarda i riferimenti "storici" ricordo che nel '94 in Italia Internet era a malapena cablata, ed era a disposizione di pochissimi enti e istituzioni. Da quando ha iniziato a diffondersi nel 95-96 le velocità dei modem fino al 97-98 erano quasi sempre di 33 kbps, e le linee per i 56k sono arrivate più tardi. Perfino dall'università (che aveva un ottimo collegamento vicino ad un importante nodo italiano) nel browsing spesso non si superavano i 4-5 KB/s (parlo del 1997). Per non parlare delle flat serali, che hanno avuto il loro sviluppo nel 2000-2001, e quindi in tempi relativamente recenti. Tenuto conto poi di come andavano le connessioni normali 56k offerte dagli operatori italiani, beh, non c'è da meravigliarsi che la maggior parte di chi ha provato l'adsl non sia più riuscita a farne a meno (ricordate la bbb?)Infine nella lettera si conclude dicendo le solite cose sulla legge ingiusta sentite mille volte nel forum (per non parlare degli extracomunitari che vendono cd... ma pensate veramente che i soldi del materiale venduto vada a loro?)Ma dico io non avevate niente di meglio da pubblicare? Solo nel vostro forum ho letto molti commenti più intelligenti, stimolanti e precisi di questa lettera.saluti
  • Anonimo scrive:
    Re: Grazie pirati
    Il ritorno del maestro Gimmi il fenomeno........
  • Anonimo scrive:
    Re: Grazie pirati
    Magari comincia con l'usare un buon correttore ortografico. Meglio ancora, butta via il PC e comprati un sussidiario elementare: se pensi (e usi il PC) come scrivi, stai messo proprio male...
  • Anonimo scrive:
    Questione di soldi
    Io proverei a spostare l'attenzione: a me pare che la questione sia solo una gretta questione di soldi. Gli editori e i distributori (che come si sa incassano la gran parte dei guadagni) stanno solo e semplicemente cercando di fare pressione per ottenere dalle ricche società che operano nelle nuove tecnologie una parte dei loro lauti guadagni. E il tutto si concluderà con un balzello ai danni di telecom e degli altri provider ... ....
  • Anonimo scrive:
    Re: Rinunciare all'adsl?
    anche solo per aggiornare antivirus e windows stesso, con tutte le patch che vengono rilasciate settimanalmente, l'adsl diventa insostituibile.mi piacerebbe vedere quante ore si dovrebbe rimanere collegati via modem per scaricare le service pack di un qualsiasi windows (4 per win2000 - 1 per xp - 1 per office xp e non mi ricordo quante per office 2000) o quanti pc infettati da virus in più ci sarebbero, se gli aggiornamenti dei vari antivirus si dovessero scaricare a 56k. e visto che per legge sono tenuto alla protezione dei miei computer, ci mancherebbe altro che questo dovere lo dovessi eseguire nel modo peggiore.
  • Anonimo scrive:
    Re: la proprietà intellettuale is down!
    Scusa l'ignoranza, ma cos'è la Creative Common Licence?
  • Anonimo scrive:
    Re: Aspetto il commento...

    ...di chi dice che con la fibra ci scarica
    le distro di linux; siamo onesti almeno su
    questo, la banda larga per il 95% serve per
    il p2p o simili.
    Siamo onesti almeno su questo: io non
    spenderei 85? al mese di fastweb al mese per
    scaricare software che posso prendere in
    edicola a 5? già pronto e
    masterizzato con tanto di rivista. Lo
    sviluppo della banda larga è
    strettamente vincolato al p2p, questo a mio
    avviso è inconfutabile. Qualche
    eccezione sicuramente ci sarà, ma non
    sono molte; ad esempio per il popolo di
    giocatori online l'ISDN sarebbe la scelta
    migliore.Hai ragione da un lato; però considera che una connessione flat adsl o fibra ottica (nel mio caso fibra) offre altri innegabili vantaggi; anzitutto c'è da precisare che gli 85? che spendi mensilmente ti consentono anche telefonate urbane ed interurbane gratis (io ho la stessa tariffa), ma comunque non è questo il punto centrale: ti elenco 2 vantaggi molto importanti che riscontro (senza ipocrisia, anch'io come un po' tutti sono stato attratto dal vortice del p2p, pur non essendone mai stato un cultore fanatico ma avendolo sempre usato solo per cose strettamente necessarie e urgenti):1) Linea telefonica libera: sono sincero, secondo me più della velocità di connessione è questo il vantaggio principale: poter lasciare il pc connesso tutto il tempo che si vuole senza costi aggiuntivi (nel caso di tariffe flat) senza occupare il telefono è un vantaggio esagerato: in questo modo Internet è diventato davvero come una televisione interattiva (scusate il paragone infelice), nel senso che non devo perdere tempo a connettermi o limitarmi nella paura che arrivi una telefonata urgente, posso consultare google, i newsgroups o sfogliare i vari quotidiani semplicemente avvicinandomi al pc ;)2) Presenza di molti PC in casa: ti cito il mio caso, sono un universitario e sto in affitto a Roma; in casa mia ci sono altri due coinquilini entrambi col pc; ti immagineresti condividere una 56k in 3?? ;)
  • ryoga scrive:
    Non è tutto vero.....
    [quote da autore]Quelle persone si arricchivano abbastanza ma rischiavano anche... e i soldi andavano a finire solo nelle loro tasche. Ora invece: la rivoluzione ADSL![/quote]Falso.1°) Chi ci guadagnava prima, era la criminalità organizzata e/o commercianti "poco" onesti.Ora non essendoci piu' da pagare nessuno, NESSUNO ne trae profitto.Per quanto riguarda l'ADSL.L'ADSL non e' sinonimo di scaricare.Grazie all'ADSL, un sacco di piccoli webmaster, agenzie, aziende legate all'IT, possono restare sempre connessi ad una velocità accettabile ( pensa a dividere la connessione con 5 colleghi ) e senza spendere una fortuna.[quote dall'autore]La banda larga, siamo sinceri, in ambito casalingo ha preso piede solamente perchè permette di scaricare contenuti di grandi dimensioni in tempi ragionevolmente brevi (film e CD musicali all'80%) visto che per navigare e per scaricare la posta un 56Kb basta e avanza (sembrerà anacronistico per i giovani ma è la realtà).[/quote]C'e' chi fa telelavoro, chi puo' permettersi di lavorare da casa, chi lavora in borsa....insomma, sti numeri sparati al caso e l'etichettare l'ADSL come connessione dei "pirati" non la digerisco.Chi vuole esser "pirata" va da Fastweb che viaggia a 4 volte tanto....no? ( ora il doppio )[quote dall'autore]Parlando con molte persone di tale argomento siamo giunti alla medesima conclusione: "Se prima andavo al cinema x volte, ora continuerò ad andarci lo stesso numero volte perchè i soldi non sono cambiati, e se prima non ci andavo, continuerò a non andarci" e poi "se prima mi compravo un CD al mese ora farò lo stesso". [/quote]O parli con chi non ci e' mai andato e non ha mai acquistato 1 cd originale, oppure con chi ha avuto uno stipendio valutando 1 euro = 1000 lire.Prima andare al cinema costava 8.000 lire. Oggi costa 8 euro.Prima un cd costava al massimo 22.000 lire, Oggi costa 21 euroSe i soldi non son cambiati, il valore almeno....si.[quote dall'autore]Molti, come il sottoscritto, spesso si scaricano i film o gli album e se gli piacciono si comprano gli originali. Consideriamola "una visione di valutazione" ma che effettivamente ha un riscontro economico per gli artisti o i produttori dei film.[/quote]Per visioni di valutazione e/o comunque per interessarsi del fabbisogno degli utenti, le major, potrebbero offrire i propri prodotti in sistemi simili al p2p a costi molto bassi ( max. 2? a film o 0.50? a brano ) e di materiale "nuovo" e non schifezze di 50 anni fa.Quello che invece fanno ora e' il proporre a prezzi "alti" materiale "vecchio" per poter, un domani, dire che il popolo di internet NON VUOLE comprare neanche a "basso prezzo" perche' esiste il p2p.[quote dall'autore]Si dovrebbe far capire ad Urbani e soci che questa repressione farà più danni di quanto si pensi. Se da un lato forse potrebbe rimpinguare un minimo le tasche del Cinema, da un altro farebbe cadere la necessità della banda larga in Italia. Le perdite economiche per provider, società di CD e le altre suddette sarebbero notevoli, forse più di quelle di un cinema che è sempre stato malconcio per la scarsa competitività.[/quote]1°) Il cinema non e' mai stato in crisi, altrimenti non si capirebbe come mai i cachet degli artisti siano sempre da favola.2°) L'ADSL non "muore" se la legge Urbani passa. Dovreste preoccuparvi piu' per la perdita di "privacy" e non dell'ADSL. L'ADSL vive bene anche senza utenti che scaricano. [quote dall'autore]È strano pensare che con gli "incentivi" statali si è aperto il mondo della banda larga domestica, poi questa ha avuto un picco per le continue pressioni pubblicitarie, e ora ci dicono che possiamo usare l'ADSL solo per scaricare la posta elettronica e leggere le pagine web? È incongruenza pura! [/quote]Ci puoi lavorare.....in diversi modi....ma MAI nessuno t'ha detto che puoi scaricarti materiale protetto da diritto d'autore GRATIS. ( Altrimenti indica CHI )[quote dall'autore]Chi ha varato i fondi si rendeva conto a cosa effettivamente servisse questa tecnologia digitale?[/quote]Lui si , tu no[quote dall'autore]Se questo decreto legge verrà approvato ritornerò al 56Kb senza rimpianti, ma con tanta amarezza per la solita ignoranza di chi decide senza studiare il problema.[/quote]Ah quindi tu utilizzi l'ADSL per scaricare materiale protetto! lo sai che e' vietato? :D[quote dall'autore]Chissà se qualcuno ha pensato di utilizzare una percentuale del canone ADSL per compensare tali ammanchi.[/quote]Come no...dopo 2 anni, il canone salirebbe a 80 euro mensili e chi usa l'ADSL per scopi completamente diversi dal download di film, musica, giochi e programmi, sarebbe passato al 56k....... mappeppiacere.....[quote dall'autore]E ovviamente ritornerà anche l'odiato/amato "Pirata", o ci dovremo accontentare degli Extracomunitari costretti a venderceli in mezzo alla strada per guadagnare qualche soldo...[/quote]1°) Non se n'e' mai andato dall'angolo della strada2°) Non guadagna "qualche" soldo, ma svariati "milioni" al mese3°) Non sono costretti,ma scelgono di farloPersonalmente, ritengo che non hai capito assolutamente nulla di cosa trattava il DL Urbani e della funzionalità dell'ADSL.Mi spiace
  • samu scrive:
    proviamo a rispondere a L.A.

    A dire la verità non sono convinto che per sfruttare la
    banda larga serva necessariamente spendere così
    tanto ma mi chiedo se il problema non sia invece il non
    voler trovare compromessi tra un modello di
    distribuzione senza precedenti, come il peer-to-peer, e
    la gestione della proprietà intellettuale. Perché non lo si
    vuole fare? Non è questa la domanda giusta da porsi?perche' il modello di distribuzione p2p funziona in quanto le persone non lo usano a fini di lucro ma e' tutto un "condividi a sbafo" senza controllo di nessuno .Esiste almeno un tentativo di "modello vendita p2p" e si chiama weed ( http://www.weedshare.com/ ); tuttavia sono abbastanza scettico su un suo possibile funzionamento ..Perche' il p2p e' da fermare prima del classico pirata (interessante come questa figura sia piano piano accomunata a quella dello spacciatore...) all'angolo ?perche' il p2p e' immediato, veloce e comporta molti meno rischi .questa e' + o - la mia idea ... mi assumete come articolista ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Rinunciare !!!
    Eh no raga, non ci facciamo fregare dalla "comodità". In USA quando i consumatori vogliono boicottare un prodotto ci riescono benissimo, basta mettersi d'accordo. Una protesta è una protesta ! Per protesta si rinuncia anche alle comodità, si rinuncia a un giorno di stipendio quando si fa sciopero contro i padroni e il governo, c'è gente che si incatena a qualche cancello, c'è chi fa lo sciopero della fame... penso che possiamo rinunciare all'ADSL se non ci permettono la libertà. le info hobby su intenez si scaricano lo stesso col modem normale come si faceva pochi anni fa. tanti tromboni dicono che noi giovani siamo rammolliti e senza iniziativa, dimostriamo che non è vero! siamo noi che abbiamo il potere, possiamo scegliere con i nostri soldi, ogni acquisto è come un voto che premia un prodotto oppure no. se una cosa non ci piace bisogna farci sentire, anche se si rinuncia a qualche "comodità". se il prezzo di queste comodità è la libertà, mi sembra troppo alto. io ho disdetto, potete disdettare anche voi se solo volete per protestare tutti insieme!
  • Anonimo scrive:
    Re: Rinunciare all'adsl?
    il problema, se così vogliamo chiamarlo, è che il 90% degli utenti non usa videoconferenze, web banking(si scrive così???), distribuzioni debian (e chi ci capisce niente!!!), ed altre cose.....il navigatore medio usa windows, chat, dvd, giochi, e logicamente p2ptieni conto di tutto ciò
  • Anonimo scrive:
    Re: Rinunciare all'adsl?
    - Scritto da: Tetsuo
    Ormai è una frase ricorrente in molti
    articoli e
    post sui vari forum.
    La "minaccia" di disdire l'abbonamento adsl ..............vedo che sono in parecchi prestare attenzione a simili "stronzate" come quella di disdire l' adsl........, coglionerie!
  • Anonimo scrive:
    Compensare ancora ?

    Chissà se qualcuno ha pensato di utilizzare una
    percentuale del canone ADSL per compensare tali
    ammanchi.Cioe' dopo la tassa su CD e DVD, dopo la tassa sugli apparecchi di registrazione, dopo la tassa sugli hard disk che e' stata proposta, tu vorresti un'altra tassa sul canone ADSL ? Pensi che cio' risolva il problema ? Ti rendi conto che quando faccio il backup dei miei dati su cui ho tutti i diritti garantiti dalla legge sono obbligato a dare dei soldi alla SIAE senza che questa abbia alcun diritto ? Ti ricordo anche che, dopo tutte queste tasse, il download di opere protette e' comunque illegale, quindi non farebbe altro che ingrassare i soliti artisti mangiapane a ufo, e aggiungerei anche che eventuali tasse non verranno mai detratte dal canone attuale ma verranno aggiunte, cioe' se ora paghi 30 euro al mese per l'ADSL un domani pagherai 35 euro di cui 5 andranno agli artisti anche quando ti scarichi un programma completamente gratuito e legale o quando leggerai la posta.Comunque non ti preoccupare, quella tassa e' gia' stata proposta dalla Carlucci, se non sbaglio (dovrebbe essere menzionata in uno degli articoli di P.I. sul decreto Urbani).
  • Anonimo scrive:
    Re: Aspetto il commento...
    - Scritto da: Anonimo
    ...di chi dice che con la fibra ci scarica
    le distro di linux; siamo onesti almeno su
    questo, la banda larga per il 95% serve per
    il p2p o simili.Mah... io la apprezzo (tin.it 640) e non tornerei indietro. Usualmente non utilizzo SW p2p: come eccezione, ho scaricato la Slack 9.1 via BitTorrent, appena disponibile.Pero' di solito uso i CD delle riviste. :DTu non consideri pero' che l'utilizzo di Linux non si limita all'installazione: ci sono aggiornamenti e patch che vengono distribuiti con piu' difficolta' dalle riviste. Per questi la connessione ADSL e' un vero toccasana: tra l'altro la maggior parte delle distribuzioni consente di automatizzare in tutto o in parte il procedimento.
    Qualche
    eccezione sicuramente ci sarà, ma non
    sono molte; ad esempio per il popolo di
    giocatori online l'ISDN sarebbe la scelta
    migliore.O FW, o la mitica 'ADSL in fast'. :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Non mi trovo molto...
    - Scritto da: ioan
    Se l'adsl/fibra la usi per lavoro è
    un conto. Se però non la usi per
    lavoro, allora una connessione 56kb basta
    per leggere la posta e visitare qualche url.Senza offesa, ma chi scrive cosi' evidentemente non ha mai usato una connessione 'always on'. :pNon rinuncerei cosi' facilmente alla ENORME comodita' di non essere legato all'orologio, anche quando navigo nella rete svogliatamente e senza cercare nulla di particolare.Voglio dire, mi ricordo ancora dei casi in cui trovavo quello che cercavo proprio un minuto prima di dovermi scollegare... :|
  • Anonimo scrive:
    Re: ADSL = always-on banda larga
    Mi associo.Per fare un esempio un po' diverso dai precedenti, diro' che sistemi operativi come FreeBSD e distribuzioni di Linux come Gentoo (che si basano sulla disponibilita' dei sorgenti da compilare in locale) sono sfruttabili al massimo solo con una connessione che permetta di stare online quando serve per quanto tempo e' necessario.
  • Anonimo scrive:
    Re: ADSL = always-on banda larga
    mi associo, sono passato all'ADSL perchè ormai i siti tutti pieni di flash e belinate varie sono inguardabili con il modem analogico (e spesso prima di poter arrivare ai contenuti ti devi sorbire l'animazioncina !!)non ho mai neppure preso in considerazione l'idea di installare un sw p2ptanto c'ho l'amico che mi passa tutto: giochi, musica, film..... ; -)
  • Anonimo scrive:
    Re: Grazie pirati
    nn sono daccordo perchè ormia sappiamo tutti che linux è difficile trovarlo in giro presso uffici e compagnia bella quindi... poi le versioni demo sono limitate e comunque anche io se nn ci fosse stata la ptitareia sarei rimasto un utonto completo in campo informaticoancora oggi io mi diletto nel prova applicazioni nuovde ogni gioirno che nn mi sarei mai potuto permettere
  • Anonimo scrive:
    Re: Non mi trovo molto...

    Se l'adsl/fibra la usi per lavoro è
    un conto. Se però non la usi per
    lavoro, allora una connessione 56kb basta
    per leggere la posta e visitare qualche url.forse per te...per me e molte altre persone l'adsl seve a prescindere dal lavoro e dal p2p.
  • Anonimo scrive:
    Re: Rinunciare all'adsl?
    Sono daccordo in parte.C'è una parte di utenza che usa l'adsl per studio o lavoro e che difficilmente ne potrebbe fare a meno.Dal mio punto di vista che uso la connessione ad internet molto, tutto il giorno, per studio, dato che su internet si trova documentazione in quantità incredibile, tanto che il difficile oramai è selezionare il materiale migliore e che serve realmente tra un numero enorme di documenti (ma questa è un'altra questione sull'organizzazione e la catalogazione di internet anche da parte di google che ha ancora molta strada da fare).Dal mio punto di vista l'adsl è diventata ormai indispensabile, non tanto per la velocità in se (anche se più è meglio è) ma proprio per il fattore always on.Chi prova l'adsl ed è abituato a stare sempre connesso, con grande fatica potrà tornare indietro.Gli aspetti sono molteplici.Uno dei principali è l'avere la posta elettronica sempre aperta, o le varie chat e sistemi di istant messaging.Non dimentichiamoci che il pc è anche un grande mezzo di comunicazione, cosa che in pochi parlando di adsl fanno notare.Altro aspetto sono le ricerche in internet, che permettono di informarsi su qualsiasi hobby una persona abbia, poichè internet è una miniera di informazioni.Le ricerche in internet però sono utilissime anche per studio e lavoro, dato che permettono di informarsi e di trovare soluzioni a dei problemi che prima in molti casi richiedevano la "consulenza" (che poteva essere di un amico, di un professore, di un collega, o anche spesso di un bvero e proprio consulente con tanto di tariffa a tempo) che in molti casi non poteva essere a breve tempo.L'importanza del reperimento di informazioni su internet, messe a disposizione sia da siti di appassionati, che siti universitari, di comunità ecc., sono ancora un aspetto sottovalutato ma fondamentale da un punto di vista della diffuzione della cultura.Oggi come oggi una persona dotata di tempo e di una discreta abilità di organizzazione e dotata di metodo, potrebbe costruirsi una cultura universitaria in quasi qualsiasi campo (fatta eccezione per alcuni che richiedono una certa pratica).Terzo aspetto è proprio il download, non solo di musica e film e documenti, ma anche di software libero e freeware, sia in ambito linux unix che windows (e anche altri).Si potrebbe continuare.Questo vale per molte persone che usano internet.Però devo dire che ce ne sono molte altre che almeno inizialmente, hanno installato l'adsl per scaricare musica e film.Questo va detto per realismo.Tuttavia ritengo che la banda larga, ma soprattutto l'essere sempre connessi, sia il modo migliore per usufruire di quel patrimonio di informazioni di qualsiasi tipo che è internet, che ora che c'è viene considerata cosa normale, ma basta andare indietro di una decina d'anni per rendersi conto di quale grande risorsa sia per tutti.ciao
  • Anonimo scrive:
    ADSL = always-on banda larga
    L'errore che commettono tutti, e che ha commesso pure chi ha inviato quella lettera, e' quello di considerare l'ADSL come "mezzo" per scaricare una grande mole di dati nel piu' breve tempo possibile, cio' e' vero ma non e' la caratteristica principale che invoglia gli utenti (almeno non tutti) a scegliere l'ADSL anziche' la classica connessione dialup.L'ADSL, in termini economici (e parlo di costi per l'utente cosi' come di costi per il gestore) e' molto piu' economica di una connessione dialup: chi ha l'esigenza di restare connesso per X ore al giorno , pure se non ha bisogno di velocita' da "banda larga", scegliera' quest'ultima per pura convenienza.Perche' e' fiorita l'ADSL? Perche' costa poco. Costa poco rispetto a ogni altro genere di connessione, comprese le flat, ammesso che esistano ancora flat 24h.Se ipoteticamente vendessero una flat 56k *24 ORE* a meno di 10 euro al mese (bisogna pur rapportare il prezzo a quello di una ADSL entry level che oggi "viaggia" a 640k) vedreste che le cose cambierebbero... insomma chi scarica tanto, IMHO, lo fa seguendo un unico ragionbamento: "la linea ce l'ho, l'ho gia' pagata.. mo' mi scarico pure il divx, tanto non mi costa 'niente' ".Quindi basta con questa storia che l'ADSL e' veicolo per i pirati, l'ADSL e' solo una fo**uta "comodita'". Ripensando a 10 e piu' anni fa, quando per "collegarmi" dovevo fare i salti mortali... oggi pagherei l'ADSL pure se andassi alla stessa velocita' di un 56k.
  • Tetsuo scrive:
    Rinunciare all'adsl?
    Ormai è una frase ricorrente in molti articoli e post sui vari forum.La "minaccia" di disdire l'abbonamento adsl e di ritornare al vecchio modem analogico (vecchio per alcuni, ma attuale per molti).Non mi sembra una minaccia reale, a meno che non lo si faccia solo per protesta nei confronti di leggi molto restrittive.Provo a spiegare meglio il mio punto di vista.Non mi sono informato sui costi degli abbonamenti flat per connessione dial-up (sempre che esistano ancora...mi ricordo che alcuni anni fa ci furono un po di casini, io ero un abbonato al servizio galactica...)comunque mi vengono i brividi solo al pensiero di dover rispolverare il mio vecchio modem analogico,anche nel caso in cui venissero tagliate le gambe al p2p.La comodità di avere una connessione always on,una discreta velocità che mi permette ,in un tempo accettabile, di scaricare i file che mi interessano (su internet non ci sono solo musica,film e software pirata).La possibilità di fare videoconferenze, ascoltare internet radio, inviare file di una certa dimensione tramite posta elettronica.una linea molto piu' stabile.e chi piu' ne ha piu' ne metta...(Provate ad aggiornare giornalmente un installazione di debian sid con un modem 56k )Certo non tutti hanno le stesse esigenze. Ma vi assicuro che per me risulta abbastanza fastidioso anche navigare con una connessione analogica (spesso durante le feste passo qualche giorno a casa dei miei dove l'adsl non arriverà mai ) per questo dico che mi sembrano minaccie infondate.Ecco, ho finitoCiao,Tetsuop.s. Questo discorso non vale per le connessioni tipo fastweb
  • Anonimo scrive:
    Dall'autore: forse non tutti sanno che..
    Questa lettera è stata scritta in un'oretta e "senza calcolatrice in mano" facendo a mente ?*giorni*mesi; il prezzo di 1 ? era per 1 dvd oppure oppure pensando a 3-4 cd sostitutivi da 80min (e sono anche pochi perchè si arriva a 3 giga). Ho un alimentatore da 400W, a meno di non restare cieco devo avere un punto luce da 60W (uso il pc per circa 12-13 h al giorno), per queste ore il mio 17'' LCD resta sempre acceso, e infine ascolto la musica con delle casse attive. Resta il fatto che fare dei calcoli precisi è ovviamente impossibile vista la variabilità di tutti i fattori implicati. Quindi qualcuno dovrebbe capire che: era un tentativo di stima e uno spunto di riflessione sulle spese annuali.Note: nel mio caso spendo anche di più avendo 4 computer in camera (compreso un portatile) e spesso tenendone accesi due (o tre) in contemporanea per studio e lavoro; ho anche escluso upgrade come comprarsi un masterizzatore dvd, la pennetta usb, ram, hd sostitutivi, etc etc. Se i soldi non escono da una parte...
  • ioan scrive:
    Ipocrisia
    Tutti hanno bisogno di soldi, ma non ci sono mai abbastanza.Servono soldi per avere computer, internet, tecnologia, progresso. Servono soldi anche per divertirsi, andare al cinema, ascoltare la musica.Ci sono aziende che costruiscono computer, altre che offrono servizi di telefonia, oppure di divertimento (musica, film). Il p2p dà una grossa spinta alle prime. Le seconde vogliono a tutti i costi entrare a fare parte delle prime. Ma visto che non possono (o per lo meno credono così), allora cercano di fermare il fenomeno.Lo stato italiano fa la sua bella figura presentando numeri belli di dffusione delle tecnologie. Senza averla organizzata né aver speso troppo per ottenerla. Non sa o dimentica il perchè di tutto. Ecco che i secondi entrano in gioco per diventare primi. Usano lo stato e le leggi.Non serve niente altro che la solita ipocrisia. Non vedo come stanno le cose. Non sento la ragione. Faccio leggi, che sembrano belle... L'ipocrisia dell'apparenza.Nessuno vuole togliere il cibo alle aziende, agli autori, al progresso. Cambio tutto, per non cambiare niente.Forse non servirebbe affrontare la questione p2p, prima di avere consolidato il progresso, prima di aver creato le condizioni per non essere ipocriti.Ecco che la mente porta lo sguardo al passato... In condizioni consolidate, dove il p2p non fa da leone, nessuno o pochi avrebbero voluto tornare all'epoca pre adsl.
  • Anonimo scrive:
    Re: Grazie pirati
    Non sono d'accordo...sul fatto che puoi usare molti programmi senza comprarli, esistono le demo e le versioni di prova. Se poi vuoi funzionalità complete puoi sempre usare software free (e se usi linux sì che impari a usare il computer (linux))
  • ioan scrive:
    Re: Troppi soldi conteggiati!
    Penso che l'autore dell'articolo abbia voluto usare i prezzi normali del mercato. Non quelli ricercati...Un pc completo a 300? non corrisponde alla norma. Ci sono persone che riescono a trovarlo, ma la maggioranza no (imho).Con la tassa SIAE in Italia almeno il prezzo medio di un cd vergine è attorno ad 1?. Naturalmente girando e cercando lo si trova anche a 0.60? (dopo una ricerca però).Anche se abbia gonfiato i prezzi, il punto è altro. Ci sono troppi soldi che girano attorno al fenomeno del p2p. Aziende di ogni tipo (hardware, telefonia, etc) fanno soldi a causa del p2p. Nessuno lo vuole ammettere, ma è questa la realtà...
  • ioan scrive:
    Re: Non mi trovo molto...
    Guarda che la batteria del portatile usandola o no, prima o poi non terrà più la carica. Prendere una nuova non è una spesa da niente.Comunque sono daccordo con te che la spesa che riguarda l'ENEL non è così grossa, ma esiste.L'autore della lettera penso che abbia voluto fare vedere che tanti soldi girano attorno alla diffusione della adsl/fibra. Aziende di hardware, di telefonia, di corrente elettrica (sì per una minima parte), etc.Se l'adsl/fibra la usi per lavoro è un conto. Se però non la usi per lavoro, allora una connessione 56kb basta per leggere la posta e visitare qualche url. Le possibilità di uso dell'internet sono enormi: shopping, certificati, sanità, etc. Non solo file sharing. Ma ora, c'è solo il p2p a giustificare pienamente un abbonamento adsl/fibra. Gli altri servizi devono ancora trovare la propria strada...
  • Anonimo scrive:
    che novità c'è qui?
    Per me non ci sono grandi novità in questo articolo e credo non ce ne siano nemmeno per i lettori che hanno frequentato tutti i forum relativi a questi argomenti ... può bastare ... nell'ultimo semestre. Se andiamo indietro di un anno e mezzo, allora proprio di dubbi non ce ne sono: non c'è niente di nuovo.E per la domanda finale, lamb, pure, io credo che sia stata fatta e che sia stata data risposta, ampiamente: la gente vuole poter fare quello che vuole della propria roba, non ci vuole controlli, non ci vuole "microspie", vuole poterla spostare, convertire, controllarsela, scegliere a che codec, a che bitrate dare la propria preferenza, e soprattutto a chi dare quel che ha.Soprattutto questa ultima voce, è totalmente incompatibile con le "esigenze di mercato".Ma quando avevamo le cassettine 20 anni fa, e ce le prestavamo, non credo stessimo a pensare alle esigenze del mercato. Come mai la nuova generazione dovrebbe scendere a questo compromesso?Soprattutto: i prezzi non saranno mai quelli adeguati (5 euro per un cd nuovo, in qualsiasi forma, da scaricare (wav!) o da comprare su cd) oppure si avranno invariabilmente formati protetti/proprietari e con tagli di frequenza inaccettabili.Proprio oggi noleggiando un DVD ho seguito uno special che altri non era se non che una enorme pubblicità della protools, della gigastudio e di un altro software per fare musica digitale ... il tecnico/regista spiegava il tutto come se stesse semplicemente vendendo un software che con una facilità mai vista (e un costo bassissimo) rende possibile per chiunque fare musica.Quel che mi figuro è che la musica torni alla sua forma originale: l'arte. E che tutti coloro che saranno appassionati di musica, la faranno e la daranno a chi è come loro: appassionato di musica. Sarà così facile e a buon prezzo che non ci sarà molto business. Per il resto rimane il solito: chi compra compra e comprerà (anche dopo aver scaricato l'impossibile e anche roba che non comprerà, cancellandola poi perchè non interessante) gli altri non avrebbero comprato e non compreranno; sono mesi che lo diciamo nei forum ;-)
  • Anonimo scrive:
    Grazie pirati
    Se non ci fossero stati i Pirati non avrei imparato ad utilizzare tanti programmi in qunato non avevo e tuttora non ho i soldi per poterli comprare viste l'esose cifre che costano. Quindi se sò usare abbastanza bene il computer è tutto merito dei Pirati. Grazie
  • Anonimo scrive:
    forse non sai che...
    Solo un piccolo appunto all'autore..forse grazie all' ADSL non ha dovuto verificare sulla propria pelle che in questo paese disgraziato una flat per le connessioni dial-up non esiste più e che l'incumbent, a mio avviso, si guarda bene dal diffondere l'ADSL proprio grazie al fatto che guadagna di più con le connessioni ad internet in dial-up e tarriffazione al minuto.Il mondo politico ovviamente di questi problemi se ne strafrega ed anzichè finanziare la diffusione della banda larga ed imporre a telecom di provvedere ad un accesso alla rete forfettario per la maggioranza che non ha accesso alla banda larga pensa ad improbabili contributi al digitale terrestre per andare incontro alle esigenze del capo..Consiglio quindi di mantenere l'ADSL in ogni caso ;)
  • BiGAlex scrive:
    [OT] we!
    xp... che ci fai con quel logo nerd? :Pciauz!
  • BiGAlex scrive:
    Non mi trovo molto...
    Intanto la prima cosa che mi è balzata agli occhi è il costo del tutto: 2 euro al giorno x tenere il computer acceso (presumo tutta la giornata) per 31 giorni sono 62 euro solo di energia elettrica. Tuttavia col mio portatile consumo 70 watt/ora, quindi in una giornata sono un kilowatt e 68, cioè 1680 watt. Un normale computer avente un alimentatore da 200w (che comunque è il valore massimo utilizzabile e quindi il consumo è sicuramente al di sotto dei 200w) consuma al giorno, contando lo sfruttamento a pieno regime (e ce ne vuole!), 4800w. In questo è in pratica incluso anche il monitor (che non è acceso tutta la giornata) per il semplice fatto che un alimentatore simile non sarà sfruttato al massimo praticamente mai. Aggiungiamo comunque 50 watt all'ora x il monitor per stare più sicuri: arriviamo a 250watt/ora, 6000w al giorno. Le tariffe attuali dell'enel affermano che un kilowatt costa 5,4 centesimi di euro. Io consumo quindi al mese 2,81 euro; chi ha il computer fisso (alimentatore da 200w + monitor altri 50w) 10 euro e 4 centesimi. Riassumendo:portatile: 2,81 al mesefisso: 10,4 al mese.I costi dell'articolo affermano 62 euro al mese.I portatili consumano il 4,5% di quanto affermato nell'articolo, ben 59 euro in meno (e beh!).I computer fissi invece consumano il 16,7% di quanto affermato nell'articolo, ben 52 euro in meno!Altra cosa che non è del tutto corretta è l'idea di adsl: spesso è usata non per la sua BANDA, quanto per il TEMPO. Infatti molte persone hanno bisogno di una connessione internet tipo 'flat'. Prima esistevano flat per il 56k, tuttavia ora le tariffe più convenienti sono quelle adsl, per non contare la possibilità di avere la linea libera. Della banda infatti poco m'importa, quel che più mi occorrerebbe avere è la connessione DEDICATA ad internet... invece sono costretto a spendere soldi per una connessione da 50 centesimi l'ora!E' inutile dire che l'adsl serve solo per la pirateria e fissarsi su questo argomento: ricordate che alcune persone lavorano con internet ed hanno bisogno di una connessione permanente!
  • Anonimo scrive:
    sbagliato
    "Se prima andavo al cinema x volte, ora continuerò ad andarci lo stesso numero volte perchè i soldi non sono cambiati, e se prima non ci andavo, continuerò a non andarci" e poi "se prima mi compravo un CD al mese ora farò lo stesso". Sbagliato, ora ci sono meno soldi in giro e contratti di lavoro precari quindi non è vero che i soldi non sono cambiati, sono diminuiti. Se ci aggiungi prezzi aumentati e qualità dei prodotti diminuita, capirai che di soldi per cinema e musica non ce ne sono proprio più.
  • Ics-pi scrive:
    Re: Troppi soldi conteggiati!
    Sono d'accordo. Ti ho dato un bel voto ;)Ciao
  • elessar scrive:
    Troppi soldi conteggiati!
    Davvero troppi! Secondo me l'articolista non è troppo esperto ed è abbastanza approssimativo.Per navigare in Internet ormai basta un PC 'minuscolo' come molti hanno, tipo un pc Athlon 700-800MHz va strabene... cercandolo sull'usato con un monitor standard 17" e un masterizzatore DVD si arriverà a 300 euro 'una tantum'Inoltre non è assolutamente necessario 'mantenere' un PC simile, a mio parere. Se poi uno è un fanatico di videogiochi o video digitale è un altro discorso non correlato al P2P.Le ADSL poi costano 36 euro al mese modem incluso se si aspetta di trovare le offerte con un po' di sconto, anche meno se si prende il contributo governativo. A tale prezzo andrebbe sottratto ciò che comunque si spenderebbe in connessioni telefoniche per il normale accesso alla rete a scopi non-P2P (io mediamente prima dell'ADSL spendevo cmq 15-20 euro al mese)La corrente elettrica? Supponendo un consumo medio di 200W per un PC del genere, il costo giornaliero sarebbe di circa EUR 0,30 con tariffa residenziale.Il costo dei supporti, 1 euro a CD? A parte che è parecchio, e non è obbligatorio comprare i CD in Italia, ci sono altri posti nell'Unione Europea dove costano meno, ma comunque CD-R sui 60-70cent si trovano anche in Italia. Oppure ci sono i DVD-R che per un prezzo poco superiore offrono una capienza 6 volte maggiore.E non è mica necessario masterizzarsi tutto quello che si scarica! Soprattutto perchè il P2P è un 'try-before-buy', spesso si lascia il materiale sull'HD, lo si visiona, e poi si cancella.Insomma: il filesharing viaggia perchè è conveniente, se costasse davvero così tanto come riferisce quest'articolo forse sarebbe meno diffuso.
  • Anonimo scrive:
    I Pirati?
    Non sarà certo un Urbani qualsiasi a fermarli.
  • Anonimo scrive:
    la proprietà intellettuale is down!
    Proprietà intellettuale,brevetti,copyright,diritto d'autore....è inutile rimarcarlo:non fanno il mercato libero!Occorrono alternative valide (es:Creative Common Licence)etc,etc!Queste leggi sono l'emblema della ricerca del profitto a tutti i costi!Vogliamo trovare una alternativa valida che accontenti oltre al produttore anche il consumatore?
  • Anonimo scrive:
    I conti non sono esatti
    Tutto giusto che l'adsl ha avuto diffusione per scaricare i grossi file,ma ti faccio notare che chi fa copie pirata da vendere ,dopo la spesa iniziale per scaricare un file questo rimane,e di questi fa più di un cd diminuendo sensibilmente la spesa globale.Comunque è solo una cuccagna per chi scarica e rivende cd.....finche dura.....
  • Anonimo scrive:
    Aspetto il commento...
    ...di chi dice che con la fibra ci scarica le distro di linux; siamo onesti almeno su questo, la banda larga per il 95% serve per il p2p o simili.Siamo onesti almeno su questo: io non spenderei 85? al mese di fastweb al mese per scaricare software che posso prendere in edicola a 5? già pronto e masterizzato con tanto di rivista. Lo sviluppo della banda larga è strettamente vincolato al p2p, questo a mio avviso è inconfutabile. Qualche eccezione sicuramente ci sarà, ma non sono molte; ad esempio per il popolo di giocatori online l'ISDN sarebbe la scelta migliore.Ho nostalgia di condividere e scaricare i cartoni che vedevo a piccolo, quando finirà questo incubo?
Chiudi i commenti