OpenOffice.org tappa i buchi, guida l'utente

La comunità di sviluppatori della nota suite open source ha rilasciato un aggiornamento che risolve alcuni problemi e include una completa guida per l'installazione
La comunità di sviluppatori della nota suite open source ha rilasciato un aggiornamento che risolve alcuni problemi e include una completa guida per l'installazione


Roma – A quasi tre mesi di distanza dall’arrivo dell’attesissima versione 1.0 , la popolare suite per l’ufficio open source OpenOffice.org è stata aggiornata alla versione 1.0.1. L’update, che presto sarà disponibile anche nella versione localizzata in italiano, va a correggere alcuni bachi più o meno seri e aggiunge una guida all’installazione in formato elettronico.

La guida, il cui file porta il nome di installation_guide.pdf , è disponibile anche nella nostra lingua e fornisce tutte le istruzioni dettagliate per l’installazione di OpenOffice.org su di un sistema monoutente e su di una rete.

Dal lato tecnico, la nuova versione di OpenOffice.org migliora l’integrazione della suite con Mozilla 1.0 , integra alcune patch per gli utenti Soalris/Sparc e include diversi bug fix che sistemano problemi di varia natura: fra questi alcuni causavano la corruzione del testo sotto Windows o il mancato avvio della suite.

Prima di aggiungere nuove funzionalità e proseguire lo sviluppo di quella che è già divenuta la suite open source più popolare in circolazione, il team di sviluppatori di OpenOffice.org sostiene di voler essere sicura che tutti i bug di una certa entità siano stato corretti.

Il rilascio di OpenOffice.org 1.0 è il risultato di 18 mesi di attività di sviluppo congiunto dei membri della comunità OpenOffice.org, che comprende sviluppatori di Sun Microsystem, programmatori indipendenti e utenti finali.

OpenOffice.org condivide la stessa base di codice sorgente presente in StarOffice 6.0 di Sun ma, a differenza di quest’ultima, è priva di qualsiasi supporto e di tutte quelle applicazioni di terze parti il cui codice non può essere rilasciato sotto licenza open source.

La suite, disponibile in 25 lingue per le piattaforme Windows, Linux e Solaris, offre un completo insieme di funzionalità e strumenti per la produttività aziendale, fra cui un elaboratore di testi, un foglio di calcolo, un software per la creazione di presentazioni, un programma per il disegno vettoriale ed un editor HTML.

L’aggiornamento può essere scaricato qui in lingua inglese, mentre a breve la versione italiana sarà resa disponibile in uno dei mirror raggiungibili qui .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 07 2002
Link copiato negli appunti