Opera 10.50 sulla corsia di sorpasso

La nuova versione 10.50 del browser norvegese è da oggi disponibile nella sua versione finale, che promette velocità record e ampio supporto ad HTML5. Google ha invece aggiornato la beta di Chrome

Roma – La nuova versione 10.50 di Opera è giunta oggi alla sua release finale, e in tale occasione la società norvegese che sviluppa l’ormai storico browser è tornata a definire Opera 10.50 “il browser più veloce sulla Terra”.

opera In occasione del rilascio della prima beta di Opera 10.50, avvenuto meno di un mese fa, alcuni test indipendenti avevano già messo in luce le doti prestazionali del nuovo motore JavaScript Carakan .

“Opera 10.50 è il browser più veloce in quasi tutti i test di velocità”, ha commentato Lars Boilesen, CEO di Opera. “Ma ancor più importante di qualsiasi test prestazionale è la velocità nell’uso quotidiano”.

Al cuore di Opera 10.50 si trovano anche il motore di rendering Presto 2.5, che introduce il supporto alle transizioni CSS3 e amplia il supporto alle funzionalità di HTML5, quali l’archiviazione locale. Sotto il cofano si cela inoltre la nuova libreria grafica Vega, che introduce il supporto all’accelerazione via hardware.

Opera 10.50 è uno dei primi rivali di Internet Explorer 8 a fornire pieno supporto all’interfaccia Aero Glass di Windows 7 e alle funzionalità Aero Peek e Jump Lists di questo giovane sistema operativo: in particolare, adesso è possibile accedere allo speed dial e alle tab di Opera direttamente dalla taskbar di Windows 7.

Anche Opera introduce poi una funzione di private browsing, simile a quella offerta dai suoi più diretti concorrenti: questa permette di navigare sul Web senza lasciare tracce sul PC locale, e si può applicare ad una intera finestra o ad una sola tab.

La nuova versione del browser migliora infine il look and feel dell’interfaccia, che richiama da vicino quella Ribbon di Office 2007 ed è stata pensata sia per semplificare l’uso del browser che per ottimizzare lo spazio.

Al momento Opera 10.50 può essere scaricato da qui nella sola versione per Windows. Le versioni per Mac e Linux dovrebbero seguire a breve.

Nelle scorse ore anche Google ha aggiornato la versione beta di Chrome, ora giunta alla release 4.1.249.1021: questa migliora gli strumenti per la tutela della privacy e l’integrazione delle funzioni per la traduzione.

In contemporanea al lancio ufficiale del Ballot Screen , Google ha infine lanciato un nuovo sito web, whatbrowser.org , che spiega cos’è un browser e guida l’utente nella scelta di questo importante strumento di navigazione su Internet.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Padovan scrive:
    Domanda per tutti
    Che ne pensate di fare come in francia, con la differenza di sbattere in galera uno che viola il copyright 3 volte, invece di togliergli solamente la connessione?
    • lanas scrive:
      Re: Domanda per tutti
      iphone 3gs gratishttp://www.e-castig.com/index.php?r=7yaB grazie
    • vario scrive:
      Re: Domanda per tutti
      A morte altro che connessione tagliata o galera!!!A morte !!!A morte !!!Ed anche chi scrive piu' di tre posts sciocchi [una strage]A morte !!!A morte !!!
  • Padovan scrive:
    Cyberwar contro gli SCROCCONI
    Ci vuole una cyberwar contro i PUZZONI che scarricano da internet i films, distruggendo le videoteche.Ogni mezzo è giusto e lecito, ci vuole un controllo governativo permamente su tutti i computer del mondo. Piantiamola con la privacy, è giusto che chi scarrica vada in GALERA. Scarrichi un films? DIECI anni di galera, magari con un omosessuale superdotato come compagno di cella, così ti passa la voglia di scarricare! @^
    • Pepito il breve scrive:
      Re: Cyberwar contro gli SCROCCONI
      - Scritto da: Padovan
      Ci vuole una cyberwar contro i PUZZONI che
      scarricano da internet i films, distruggendo le
      videoteche.

      Ogni mezzo è giusto e lecito, ci vuole un
      controllo governativo permamente su tutti i
      computer del mondo. Piantiamola con la privacy, è
      giusto che chi scarrica vada in GALERA.


      Scarrichi un films? DIECI anni di galera, magari
      con un omosessuale superdotato come compagno di
      cella, così ti passa la voglia di scarricare!
      @^Bravo! BIS!Tra l'altro ciai proprio un bel nickname!
  • Eretico scrive:
    Money for nothing
    Come da oggetto...
Chiudi i commenti