Opera: create subito i vostri widget

Se uno dei punti di forza di Firefox è dato dalle estensioni, Opera Software vuol fare dei widget il cavallo di battaglia del proprio browser. Per riuscirci, ha rilasciato un apposito kit di sviluppo gratuito. Ecco cosa contiene
Se uno dei punti di forza di Firefox è dato dalle estensioni, Opera Software vuol fare dei widget il cavallo di battaglia del proprio browser. Per riuscirci, ha rilasciato un apposito kit di sviluppo gratuito. Ecco cosa contiene

Oslo – A due anni di distanza dal rilascio della prima versione del proprio browser, la 9.0, capace di supportare i widget, Opera Software ha rilasciato la beta di un software developer kit che promette di semplificare la creazione di widget multipiattaforma.

L’ Opera Widgets Software Development Kit (SDK) si compone di strumenti, librerie, documentazione e codici d’esempio, e dalla sua home page è possibile accedere a tutte le risorse disponibili sul sito dev.opera.com per la realizzazione di widget. Per funzionare, l’SDK necessita di Opera 9.5, attualmente disponibile nella versione beta 2 .

I widget di Opera sono mini applicazioni web che girano all’interno di un ambiente di esecuzione runtime integrato nel browser. Questi programmi possono essere scritti in modo simile ad una pagina web, utilizzando tecnologie standard come HTML, CSS, JavaScript e AJAX: la loro peculiarità è quella di poter “vivere” al di fuori della finestra del browser, e continuare ad essere visibili sul desktop anche quando Opera è ridotto a icona o nascosto nella systray (deve comunque essere in esecuzione).

I widget creati con l’SDK di Opera Software possono girare su quasi tutti i dispositivi supportati dal browser norvegese, inclusi PC, smartphone, set-top box e console da gioco. Va ricordato, a tal proposito, come Opera sia attualmente il browser capace di supportare il maggior numero di device e piattaforme: queste comprendono Windows, Linux, Mac OS X, Unix, BeOS, Windows CE/Mobile, QNX, Symbian OS, J2ME, Nintendo DS e Wii.

Da sottolineare come il piccolo Opera Mini, capace di girare sulla quasi totalità dei telefoni cellulari dotati di Java, manchi del supporto ai widget: questa è una caratteristica che il browserino Java, a causa delle sue limitazioni tecniche, difficilmente potrà mai implementare.

Opera Widgets emulator

I tool inclusi nell’Opera Widgets SDK sono due: un emulatore, che permette di testare i widget e simularne l’esecuzione su varie piattaforme; e il debugger Dragonfly , rilasciato all’inizio del mese sotto licenza open source. Opera fornisce poi agli sviluppatori la possibilità di registrare un account gratuito su Opera XML Store , e ottenere uno spazio di archiviazione gratuito per quei widget che necessitano di registrare dati in modo persistente: tale spazio può, ad esempio, essere utilizzato da un widget per sincronizzare i dati tra computer desktop e smartphone.

Di seguito una video guida su Opera Widgets SDK.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 05 2008
Link copiato negli appunti