Opteron abbraccia i 90 nanometri

AMD ha introdotto sul mercato i suoi primi modelli di CPU fondati su una tecnologia che promette consumi minori e più elevate frequenze di clock
AMD ha introdotto sul mercato i suoi primi modelli di CPU fondati su una tecnologia che promette consumi minori e più elevate frequenze di clock


Sunnyvale (USA) – Con un lancio avvenuto in sordina, AMD ha avviato la commercializzazione delle prime versioni di Opteron a 90 nanometri.

I nuovi chip, identificati dai numeri di modello 146, 246, 846 e 248, condividono con i loro predecessori il socket 940, un front-side bus a 800 MHz e 1 MB di cache L2. Ciò che li distingue, secondo AMD, è il consumo energetico di “soli” 67 watt: questo, non molto distante dai 55 watt degli Opteron HE (a medio consumo), è circa il 25% inferiore a quello degli equivalenti modelli a 130 nm.

AMD ha spiegato che buona parte del merito va alla tecnologia di produzione Silicon-On-Insulator (SOI), capace di minimizzare le dispersioni di corrente all’interno dei circuiti dei chip e, di conseguenza, ridurre il consumo di elettricità.

Per AMD, come per le sue maggiori rivali, il consumo energetico è divenuto un fattore di primaria importanza anche per il mercato dei server. A riconferma di ciò, la scorsa settimana il chipmaker di Sunnyvale ha svelato l’ imminente attivazione , negli Opteron, della tecnologia di risparmio energetico Power Now!.

I nuovi modelli di Opteron a 90 nm girano tutti alla frequenza di 2 GHz tranne il 248, che ha invece un clock di 2,2 GHz. Il loro prezzo non è ancora noto.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 12 2004
Link copiato negli appunti