OPUS al Premio Duellanti 2008

La società è sponsor della manifestazione. Una sfida tra film, spot, videoclip e videogame

Milano – Il Premio Duellanti 2008 , ideato dall’omonima rivista mensile diretta dal critico Gianni Canova, quest’anno è sponsorizzato da OPUS , nota società di distribuzione di materiale pubblicitario nelle sale cinematografiche.

Lo annuncia la stessa azienda in una nota, in cui chiarisce che l’edizione 2008 – che si terrà presso la Triennale di Milano il prossimo 28 maggio alle 20:30 – vedrà quattro sezioni in gara: film, spot, videogame e videoclip.

“Il Premio duellanti – spiega la nota – si propone più quale riconoscimento all’innovazione che quale celebrazione dell’eccellenza assoluta: è un premio al rischio, al coraggio e alla spregiudicatezza di giovani autori di tutto il mondo, con un occhio di riguardo ai lavori dei talenti nostrani”.

In questo senso, “la manifestazione và oltre il cinema ed ha l’obiettivo di approfondire il mondo dell’immagine in senso più ampio, definendo nuovi paradigmi e riconoscendo la creatività, le nuove tendenze e il coraggio di osare”.

Ospiti d’onore dell’evento saranno la vincitrice del David di Donatello 2008 Alba Rohrwacher, le attrici Isabella Ferrari e Anita Caprioli, nonché l’autore e regista televisivo Domenico Liggeri.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bah scrive:
    questo tempo è pericoloso?cit. punisher
    vado in ot e cito ciò che hadetto punisher- Scritto da: The Punisher
    A dirla tutta in UK, fra gli anni 70 ed i primi
    anni 90, ben prima di Al Queda, era ben attivo
    (ci sono stati diversi attentati con morti)
    l'IRA.

    Ma siccome la memoria storica non e' un punto di
    forza di noi italiani tutte queste cose non si
    ricordano.quoto al 100% ciò che dici.Quanto ODIO i termini"tempi difficili" ma veramente prima si stava meglio?ragazzi il secolo scorso ha visto in Europa due guerre sanguinossisime,ogni anno ha i suoi problemi (alchedia,iraq,afganisan,talebani,guerre dimenticate,dittature di destra e sinistra,castro,franco,la tragedia dei desaparesido,terremoti,alluvioni,la mafia americana,la uno bianca, le stragi politiche,l'assassinio matteotti,brigate rosse che hanno ammazzato come cani,povertà ecc ecc)noi però ce ne dimentichiamo diciamo di vivere in tempi difficili..mah."di questi tempi""in questi tempi"cito più o meno una frase di levi, se questo è un uomo:nel campo faceva freddo, ma noi pensavamo che se avesse fatto un po' più caldo non sarebbe stato così terribile.D'estate il freddo passava e noi pensavamo che se avessimo avuto da mangiare non saremmo stati così male.Non voglio ora certo dire che i campi erano una cosa bella, ma solo che il cervello dell'uomo (fatto medico/chimico) reagisce allo stimolo di dolore che più gli sembra forte.Prendete la lega:prima era contro i terroni,ora ha lanciato una pseudo battaglia contro gli immigrati.I terroni per la lega non sono più un problema?sono stati soppiantati dai musulmani in particolare, chi sa tra 20 anni contro chi si scaglieranno.Nell'america degli anni 60 ricordiamo la discriminazione dei neri, il Ku Klux Klan e tempo che sempre esisteranno.Guerre ,morti dittature,sangue,paura,fame sono sempre esistite.e (secondo me)sempre esisteranno.cambieranno i nemici, ma ci sarà sempre un qualcosa che ci impedisce di star bene.Perchè siamo essere umani.
    • pico scrive:
      Re: questo tempo è pericoloso?cit. punisher
      E' vero.E' sempre stato cosi e lo sarà per sempre.Rassegnati.
    • marcov scrive:
      Re: questo tempo è pericoloso?cit. punisher
      Ci sono stati anche tempi migliori, in cui a nessuno sarebbe venuto in mente di dare fuoco a campi o a spaccare vetrine, in cui anche di fronte ad episodi criminali, il politico di turno non aizzava le folle. Tempi in cui le lettere ai giornali non sembravano essere tratte dallo Sturmer di Julius Streicher.Dieci o vent'anni fa i processi di democratizzazione e di apertura sembravano irreversibili. Io ho la netta impressione che all'inizio del XXI secolo ci sia meno libertà d'espressione che alla fine del XX.
      • bah scrive:
        Re: questo tempo è pericoloso?cit. punisher
        - Scritto da: marcov
        Ci sono stati anche tempi migliori, in cui a
        nessuno sarebbe venuto in mente di dare fuoco a
        campi o a spaccare vetrine, in cui anche di
        fronte ad episodi criminali, il politico di turno
        non aizzava le folle. umh...forse perchè le folle non potevano manco parlare,ma di che anno parli?ed in che zona del mondo? voglio conoscere questo tempo felice....e occhio a non mitizzarlo solo: un movimento forte e diffuso non rappresenta la toalitàTempi in cui le lettere ai
        giornali non sembravano essere tratte dallo
        Sturmer di Julius
        Streicher.
        Dieci o vent'anni fa i processi di
        democratizzazione e di apertura sembravano
        irreversibili. Io ho la netta impressione che
        all'inizio del XXI secolo ci sia meno libertà
        d'espressione che alla fine del
        XX.stai parlande di quel 1900 dove in america i neri dovevano cedere il posto ai bianchi?O quel 1900 quando un noto politico italiano deliberatametne assassinò un altro politico dicendo mi assumo il significato storico delle mie azioni e nessuno disse nulla?oppure di quel 1900 che ha sterminato un'intera classe in russia?ah ho capito, tu parli delle pulizie etniche nei balcani alle porte del 2000, certo, vero esempio di democrazia.Ringraziamo il cielo che nell'Europa "civile" (con le sue 1000 difficoltà, pecche , problemi, diffidenze paure,sospetti ecc ecc) non abbia visto direttamente guerre negli ultimi 70 anni (e 70 anni non sono nulla nella storia) e dove la gente è in grado di esprimere la sua opinione(io e te lo stiamo facendo mi sembra). Certo, nulla è perfetto, ma forse nella nostra cara vecchia europa non si sta poi così tanto male. (certo indubbiamente ,in africa,asia,sud america credo si stia meglio...vorrei andare a viverci in un qualche paese sotto una vera dittatura...perchè non vai in un paese dove non ci sono medicinali, acqua potabile, cibo perima di dire si stava meglio prima?)
  • Luca scrive:
    Domanda forse cretina....
    ...ma avvertire l'ateneo e le autorità preposte della cosa?Voglio dire avevo un amico giornalista che anni fa si occupò di pedofilia online.Il giornale per cui doveva pubblicare l'articolo ha segnalato la cosa al provider del giornalista (che faceva ricerche per l'articolo da casa sua) e alla questura, lo ricordo perche' in questura ce l'ho accompagnato io (prima, specifichiamo :P).Lo studente in questione non poteva fare la stessa cosa? Se sto preparando la tesi penso di avere "diritto" di accedere a certi documenti e mi rifiuto di pensare che la paranoia sia diventata talmente elevata da ammettere che uno si laurei apposta per diffondere il terrorismo...(oh si?) ora scusate ma vado a spegnere Tor...sai mai che punto informatico mi denunci :P
    • bah scrive:
      Re: Domanda forse cretina....
      ho perso qualche passaggio oppure il documento in questione è facilmente accessibile a tutti?
      • bah scrive:
        Re: Domanda forse cretina....
        in un sito governativo tra l'altro?è come se io vado a leggere un documento circa la mafia nel sito del min. interno e divento un mafioso.che discorso è? se non lo vogliono mettere bene, non lo mettono, ma se fanno un errore la gente non deve pagare per questo.In ogni caso, uno studente in tesi non ha una maturità di un giornalista e va a zonzo per internet senza chiedere permessi.
    • vaffa scrive:
      Re: Domanda forse cretina....
      io nn rendo conto a nessuno di ciò che faccio è un mio diritto
      • Get Real scrive:
        Re: Domanda forse cretina....
        Dillo al poliziotto che ti aprirà la faccia a manganellate.Dillo al magistrato che farà a pezzi la tua vita.Ma soprattutto dillo ai tuoi compagnucci di cella che ti faranno la festa. :D
  • MeMedesimo scrive:
    arrestateli!
    cito:li hanno trattenuti senza che sia stata formulata alcuna accusa.in galera ma i poliziotti! come si fa a trattenere la gente senz'accusa, cosi' perche li garba?e poi uno ok l'altro perche' immigrato torna a casa. questo a casa mia si chiama RAZZISMO.viva viva gli stati uniti portatore di democrazia!!!
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: arrestateli!
      - Scritto da: MeMedesimo
      viva viva gli stati uniti portatore di
      democrazia!!!Ma Nottingham non è in Inghilterra?
      • MeMedesimo scrive:
        Re: arrestateli!
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        - Scritto da: MeMedesimo

        viva viva gli stati uniti portatore di

        democrazia!!!

        Ma Nottingham non è in Inghilterra?sei sicuro? vuoi dirmi che lhan spostata e non mi han detto niente?mannaggia...
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: arrestateli!
          - Scritto da: MeMedesimo
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

          - Scritto da: MeMedesimo


          viva viva gli stati uniti portatore di


          democrazia!!!



          Ma Nottingham non è in Inghilterra?

          sei sicuro? vuoi dirmi che lhan spostata e non mi
          han detto
          niente?

          mannaggia...Ok, stai trollando.
          • Gips scrive:
            Re: arrestateli!
            nottingham è in inghilterra, ma in america credo ci siamo 3 Venezia (Venice) e altrettanti Milano....
    • sugo scrive:
      Re: arrestateli!
      La prosperità è fatta di spreco, non puoi stare a spaccare il capello sulla qualità della vita. Un 20-25% lo poti (anche a random) e il sistema funziona meglio.viva il 1984.
    • Nicola scrive:
      Re: arrestateli!
      Ma che razzismo...Partiamo dal fatto che è stato un errore arrestarli.. ma sta di fatto che un extracomunitario che commette un reato va reimpatriato.. è na legge..punto
      • marcov scrive:
        Re: arrestateli!
        - Scritto da: Nicola
        Ma che razzismo...
        Partiamo dal fatto che è stato un errore
        arrestarli.. ma sta di fatto che un
        extracomunitario che commette un reato va
        reimpatriato.. è na
        legge..puntoLa legge prevede la possibilità di espellere gli stranieri anche quando vengano prosciolti, quindi l'arresto è un danno irreversibile. Tra l'altro se si fosse chiamato Knud Knudsen è difficile pensare che avrebbe patito tutto ciò.Credo che abbia ragione Luca, (altro post) dati i tempi in cui viviamo, i due studenti avrebbero fatto meglio a comunicare tutto preventivamente.
        • N.C. scrive:
          Re: arrestateli!
          Il terrorismo non si combatte con altro "terrorismo" ma con l'istruzione, con la cultura. Si insegna che farsi esplodere uccidendo persone innocenti non porta a niente.
          • marcov scrive:
            Re: arrestateli!
            In questo caso non parlerei di "altro terrorismo" ma di paranoia. Sono tempi così e bisogna tenerne conto.Io consiglio sempre ai mei amici immigrati di non comportarsi come la media degli italiani, ma un po' meglio.
          • The Punisher scrive:
            Re: arrestateli!
            A dirla tutta in UK, fra gli anni 70 ed i primi anni 90, ben prima di Al Queda, era ben attivo (ci sono stati diversi attentati con morti) l'IRA.Ma siccome la memoria storica non e' un punto di forza di noi italiani tutte queste cose non si ricordano.
      • Memedesimo scrive:
        Re: arrestateli!
        - Scritto da: Nicola
        Ma che razzismo...
        Partiamo dal fatto che è stato un errore
        arrestarli.. ma sta di fatto che un
        extracomunitario che commette un reato va
        reimpatriato.. è na
        legge..puntoè una legge *razzista* punto.se io rubo una mela devo essere punito per aver rubato la mela sia se sono italiano che se sono bulgaro che se sono canadese. e se sono innocente non succede niente e che diamine! altro che rimpratrio cos'e' un aggravante essere straniero??
        • krane scrive:
          Re: arrestateli!
          - Scritto da: Memedesimo
          - Scritto da: Nicola

          Ma che razzismo...

          Partiamo dal fatto che è stato un errore

          arrestarli.. ma sta di fatto che un

          extracomunitario che commette un reato va

          reimpatriato.. è na

          legge..punto

          è una legge *razzista* punto.

          se io rubo una mela devo essere punito per aver
          rubato la mela sia se sono italiano che se sono
          bulgaro che se sono canadese. e se sono innocente
          non succede niente e che diamine! altro che
          rimpratrio cos'e' un aggravante essere
          straniero??Dipende : ci sono modi legali ed illegali per entrare in un paese, se non sei entrato in modo legale sei un clandestino, ed appena beccato e' giusto che ti sbattano fuori: del resto che problemi hai ad entrare legalmente ?
    • Olmo scrive:
      Re: arrestateli!

      in galera ma i poliziotti! come si fa a
      trattenere la gente senz'accusa, cosi' perche li
      garba?
      Ci sono le leggi che lo consentono. Il problema non sono i poliziotti, singolarmente, ma l'indirizzo politico che ha preso l'UK. Votiamo, votiamo destra e siamo filoamericani che il post 11/9 ci riserva altre belle sorprese.
      • The Punisher scrive:
        Re: arrestateli!
        - Scritto da: Olmo
        Ci sono le leggi che lo consentono. Il problema
        non sono i poliziotti, singolarmente, ma
        l'indirizzo politico che ha preso l'UK. Votiamo,
        votiamo destra e siamo filoamericani che il post
        11/9 ci riserva altre belle
        sorprese.Infatti Tony Blair prima e Gordon Brown poi sono del partito Laburista, sinistra.All'ultima tornata elettorale (elezioni locali) hanno preso una batosta mica da ridere da parte dei Tories (destra) e dei Liberal Democratici (centro) che non vedono l'ora di buttare a mare tutte queste belle leggi liberticide.P.S.Alle prossime elezioni del parlamento e' abbastanza facile prevedere un governo Tory+LibDem.
        • marcov scrive:
          Re: arrestateli!
          - Scritto da: The Punisher
          - Scritto da: Olmo


          Ci sono le leggi che lo consentono. Il problema

          non sono i poliziotti, singolarmente, ma

          l'indirizzo politico che ha preso l'UK. Votiamo,

          votiamo destra e siamo filoamericani che il post

          11/9 ci riserva altre belle

          sorprese.

          Infatti Tony Blair prima e Gordon Brown poi sono
          del partito Laburista,
          sinistra.Si storicamente il labour è di sinistra, (anche se negli anni scorsi la sua politica è stata fortemente contestata anche da sinistra) ma è indubbio che Brown & Blair siano fortemente filoamericani
          All'ultima tornata elettorale (elezioni locali)
          hanno preso una batosta mica da ridere da parte
          dei Tories (destra) e dei Liberal Democratici
          (centro) che non vedono l'ora di buttare a mare
          tutte queste belle leggi
          liberticide.I liberaldemcratici sì, i tories non credo che vogliano attenuare certe leggi
          P.S.
          Alle prossime elezioni del parlamento e'
          abbastanza facile prevedere un governo
          Tory+LibDem.A dir la verità i governi di coalizione in Gran Bretagna sono rarissimi, il maggioritario secco trasforma consistenti maggioranze relative (come quella che gli ultimi sondaggi assegnano a David Cameron) in solide maggioranze assolute alla camera dei comuni.Sarei molto stupito se un ipotetico monocolore conservatore abrogasse certe leggi.
    • Gino Pilotino scrive:
      Re: arrestateli!
      Perché in UK si può. La polizia può metterti dentro "perchè le va". Si gioca tutto sul limite di tempo. In realtà, per compiere accertamenti, ogni nazione consente un arresto preventivo, tutto sta a non superare il massimo periodo di tempo consentito prima di formulare delle accuse.Questo tempo può essere 24 ore come 1 mese.La differenza fra Cina e UK però è che mentre per la prima ti sbattono dentro e buttano la chiave, e tu devi urlare forte per farti sentire da qualcuno fuori, in UK ci sono manifesti a caratteri cubitali di campagne per la riduzione di questo periodo, da (esempio) 30 giorni a 1 giorno.Infatti queste cose le se perché l'ultima volta che sono stato a Londra sono stato stupito di vedere un manifesto politico "vero" (non il faccione di Veltroni o Berlusconi e basta) di un movimento che denunciava questo comportamento da parte della polizia e paragonava il periodo di tempo massimo per cui se incarcerabile in attesa della formulazione di una accusa con quello di altri paesi Europei e gli USA.Gino
  • Den Lord Troll scrive:
    echediamine
    mi son fatto amico varie comunità straniere (e non quelle 'buone'), mi piacerebbe vedere l'itaGlia annientata e pure il Vaticano [no non sono cristiano, ma neppure monoteista]eppure a nessuno interessa, manco ci si occupa del proprio finto-paese da noi, bleah...
    • Power Up scrive:
      Re: echediamine
      Ogni italiano si pensa meglio di tutti gli altri.Se due italiani discutono hanno 2 opinioni diverse.... a testa. (spiegazione per italiani "totale 4")Sono così egocentrici che credono veramente al meme "Italians do it better" quando nel loro caso si addice il "You're Doing It Wrong".
  • OMG scrive:
    Furbo
    Già dilaga la mania del "trova il terrorista, pianteremo un albero"... poi sei algerino... capisco che il governo usa è un'pò (tanto) fuori dagli schemi, ma se ti butti da un palazzo e poi ti fai male forse sei stato poco furbo (una tesi normale no eh?)
    • Sgabbio scrive:
      Re: Furbo
      ma scusa, prendo un documento pubblico che parla del terrorismo e poi vengo accusato di terrorismo ? Allora Massimiliano frassi, Don Fortunato di noto e tutta la compagna anti pedofilia, che parla di pedofilia, perchè segue fatti sull'argomento, sarebbero dei pedofili ? Non ha senso !PS: Si lo so che Massimiliano frassi racconta i fatti come vuole lui, ma era per fare un esempio.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Furbo
        - Scritto da: Sgabbio
        ma scusa, prendo un documento pubblico che parla
        del terrorismo e poi vengo accusato di terrorismo
        ? Allora Massimiliano frassi, Don Fortunato di
        noto e tutta la compagna anti pedofilia, che
        parla di pedofilia, perchè segue fatti
        sull'argomento, sarebbero dei pedofili ?Don Fortunato? Io di uno che dice di cercare pedoporno e va anche in una scuola e mostra certi siti ai minorenni (*) non mi fiderei(*) http://punto-informatico.it/p.aspx?i=1157
        • Sgabbio scrive:
          Re: Furbo
          bhe tecnicamente parlando il lavoro di quel prete è pure illegale secondo le stesse leggi del menga in materia, comunque...non sapevo di questa cazzata che ha fatto :/
    • e.l.f. scrive:
      Re: Furbo
      Il lato tragicomico e' il rischio di espulsione non del tesista, ma di un terzo che aveva visionato il documento: se passo ad un amico inglese dei vecchi numeri di Phrack [1] (nei quali, fra gli exploit dell'epoca, i bug di VMS e i "Prophile" delle crew, si insegna a costruire ordigni esplosivi rudimentali e che rischiano di saltare in mano ...), per assurdo lo metto nei guai.e.l.f.[1] http://www.phrack.com/
      • MeMedesimo scrive:
        Re: Furbo
        quando ero piu giovane (una decina d'anni fa) girava in rete il "cookbook di ava666" o come diavolo si chiamava 1000 ricette per fare espolosivi con roba fatta in casa. A parte bestialita' sulla bomba atomica casalinga qualcosa funzionava mi ricordo certe fiammate sul balcone dell'universita con un accendino e una pallina di ping pong....siamo tutti comunisti! pardon terroristi!
    • abracadabra scrive:
      Re: Furbo
      Devi scusarlo. Credeva di essere in un paese libero.
      • OMG scrive:
        Re: Furbo
        - Scritto da: abracadabra
        Devi scusarlo. Credeva di essere in un paese
        libero.Spero con il paese libero tu non intenda USA, da quelle parti liberi possono esserlo solo gli americani, mi sembra ovvio
        • pico scrive:
          Re: Furbo
          - Scritto da: OMG
          - Scritto da: abracadabra

          Devi scusarlo. Credeva di essere in un paese

          libero.

          Spero con il paese libero tu non intenda USA, da
          quelle parti liberi possono esserlo solo gli
          americani, mi sembra
          ovvioSto tizio viveva in Inghilterra, non negli USA...
    • Chitto scrive:
      Re: Furbo
      - Scritto da: OMG
      Già dilaga la mania del "trova il terrorista,
      pianteremo un albero"... poi sei algerino...
      capisco che il governo usa è un'pò (tanto) fuori
      dagli schemi, ma se ti butti da un palazzo e poi
      ti fai male forse sei stato poco furbo (una tesi
      normale no
      eh?)Non so decidermi se è più assurda la notizia o questo tuo commento.
    • marcov scrive:
      Re: Furbo
      - Scritto da: OMG
      capisco che il governo usa è un'pò (tanto) fuori
      dagli schemi, Si sta parlano del governo britannico.
    • Olmo scrive:
      Re: Furbo
      Cioè, in quanto algerino avrebbe dovuto essere più furbo e dedicarsi ad altri studi? Ho capito bene? E' questo che intendi?
      • OMG scrive:
        Re: Furbo
        - Scritto da: Olmo
        Cioè, in quanto algerino avrebbe dovuto essere
        più furbo e dedicarsi ad altri studi? Ho capito
        bene? E' questo che
        intendi?E' poco furbo perché non si è accorto di viviere in un paese dove gli immigrati non hanno gli stessi diritti e dove sono i primi bersagli. Quello che è successo è scandaloso, ma non penso sorprenda nessuno
Chiudi i commenti