Ora l'auricolare per cellulari fa bene

Ennesima ricerca sull'efficacia degli auricolari per i cellulari: la distribuzione delle onde sul corpo provocherebbe un indebolimento delle emissioni


Roma – Una storia quasi infinita quella della tossicità dei cellulari: nell’alternarsi di dichiarazioni e ricerche secondo cui cellulare è male o è bene anche l’auricolare per i telefonini ha avuto i suoi bei momenti. Se alcuni ricercatori britannici lo ritengono Male , perché destinato a veicolare al cervello le onde elettromagnetiche, ora un nuovo rapporto di una certa rilevanza afferma che l’auricolare riduce di molto l’incidenza delle onde elettromagnetiche sul cervello.

L’ultimo Rapporto Sartest sostiene infatti che l’auricolare applicato al telefonino diminuisce l’assorbimento delle energia elettromagnetica generata dalle radiofrequenze emesse dal telefonino; secondo gli studiosi della Sartest la misurazione effettuata su fantocci prototipo ha seguito le ultimissime indicazioni scientifiche in materia comprendendo, per la prima volta in assoluto, non solo la testa ma anche il torace. Ciò sarebbe di fondamentale importanza per comprendere che le onde si ripartirebbero su tutto il corpo e non resterebbero confinate alla testa: l’auricolare dunque sarebbe il veicolo per permettere alle onde elettromagnetiche, e all’energia negativa da loro sprigionata, di diffondersi su tutto il corpo diventando così meno dannosa perché attutita .

E se solo un mese fa dagli Stati Uniti sono arrivate nuove denunce a carico di produttori di cellulari (l’accusa è di aver favorito l’insorgenza di pericolose patologie in alcuni clienti), è inevitabile che i consumatori rimangano nel dubbio, assediati come sono da ricerche e studi che affermano tutto e il contrario di tutto.

Per avere comunque una panoramica generale sul vivace dibattito intorno all?impatto sulla salute dei telefonini clicca qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Grazie allo spam....
    mio cuggino è diventato ricco con investimenti azzeccati, ha un pise**one da 35cm che tiene su x 5 gg di seguito, ha un fisico strepitoso e frequenta belle donne vogliose in tutto il mondo.L'unico problema è che cammina a 4 zampe.Ha esagerato con le pillole della giovinezza! 8)
  • Anonimo scrive:
    lista bianca
    Almeno per la mia casella email personale questa accetta messaggi solo da destinatari conosciuti.Lo so che non e' il massimo ma cosi' tutto lo spam finisce nel cesso ops.. scusate in /dev/null
  • Anonimo scrive:
    Gli Italiani imparano a spammare!
    Uffa...una volta era molto facile individuare le mail di spam.Le mandavano Anne Brown...Terry Malone o Roger Fischer.Oggi mi e' arrivata una mail da Luca vattelapesca che vende cd con un sito hostato su Aruba.Ho fatto due ricerche sul whois e....ovviamente non c'e' un nome uguale ad un altro neanche a pagarlo.Risulta intestato ad un tale di Napoli (ehehehehe), il webmaster ha una mail su un dominio di un negozio di animali!Chepalle la mail era intestata A TUTTI I MIEI CLIENTI, ed ovviamente mi e' toccato leggerla per capire che era spam.
  • davdenic scrive:
    Lo spam fa anche bene
    Non fraintendete, lo spam fa schifo, ma c'è un lato, se volete, positivo. Il fatto di parlarne in continuazione ha sensibilizzato anche quelli che di norma mandavano email a 100 amici con la foto del figlio da 5 mega. Da un po' non ricevo più catene di s.antonio e nemmeno la foto del bebé che rutta in faccia al papà, ne tantomeno la solita petizione per salvare questo e questaltro...forse mi illudo e la spiegazione è più semplice forse che tutti i miei amici mi hanno cancellato dalla loro rubrica?!?! (rotfl)
    • awerellwv scrive:
      Lo spam fa anche bene?
      Io personalmente mandavo mail di risposta in(censored)tissimea chi osava mandarmi una mail a catena o simili... il che mi ha fatto togliere automaticamente da tutte rubriche dei miei amici... :-De sono felicissimo di cio'
Chiudi i commenti