Oracle: il nuovo 9i AS è a prova di proiettile

Oracle punta con decisione al giovane mercato degli application server e, mirando alla vetta, definisce la nuova versione di Oracle9i AS invulnerabile
Oracle punta con decisione al giovane mercato degli application server e, mirando alla vetta, definisce la nuova versione di Oracle9i AS invulnerabile


San Francisco (USA) – Ad un solo anno di distanza dal rilascio del primo Oracle9i Application Server, il colosso guidato da Larry Ellison ha già guadagnato, nel mercato degli application server, un ruolo di primo piano dietro a BEA e IBM.

Con il rilascio del nuovo Oracle9i Application Server Release 2 (ASR2), l’azienda sembra ora puntare decisa verso la vetta, focalizzandosi così su di un business che, a fianco di quelli tradizionali legati ai database aziendali ed ai sistemi per l’e-business, riveste ormai una posizione centrale nelle politiche di Oracle.

Oracle9i ASR2 introduce diverse novità legate alle comunicazioni wireless e vocali, fra cui un miglior accesso ad Internet attraverso la voce, messaggistica e sistemi di sicurezza wireless, mobile e-mail, servizi personalizzabili in base alla locazione, e supporto alle reti mobili 2.5G e 3G.

Il nuovo application server di Oracle supporta Java 2 Enterprise Edition 1.3 (J2EE), una piattaforma che, secondo John Magee, direttore al marketing di Oracle, “gode di un’adozione tre volte superiore a quella di Microsoft.NET”, aggiungendo poi che nessun altro concorrente può vantare un supporto a Java più completo. Oracle9i ASR2 supporta poi i principali standard aperti del Web, fra cui SOAP, UDDI e WSDL.

Oracle sbandiera l’affidabilità e la sicurezza della sua soluzione, due caratteristiche che renderebbero Oracle9i ASR2 “indistruttibile e inviolabile”. Buona parte di questa forza – sostiene l’azienda – deriva dall’architettura a clustering della piattaforma server e dal sistema di sicurezza “single sign-on” per la protezione dei siti Web, dei portali, delle applicazioni wireless e dei Web service.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 12 2001
Link copiato negli appunti