Oracle si arma contro i virus

Grazie ad un accordo con Symantec, Oracle integra la tecnologia per la scansione antivirus offerta da CarrierScan Server 2.0 di Symantec all'interno del suo Internet File System
Grazie ad un accordo con Symantec, Oracle integra la tecnologia per la scansione antivirus offerta da CarrierScan Server 2.0 di Symantec all'interno del suo Internet File System


Cupertino (USA) – Oracle mette uno scudo fra sé i virus integrando nel suo Internet File System, una funzionalità dei database Oracle che consente di archiviare e organizzare un gran numero di contenuti Internet, il software CarrierScan 2.0 di Symantec.

L’integrazione, prevista per il prossimo gennaio, consentirà la scansione automatica di ogni file scritto o letto dall’Oracle Internet File System: la tecnologia di scansione è la NAVEX, che consente l’aggiornamento automatico delle forme virali e del motore di scansione senza interruzioni nel servizio.

CarrierScan rileva in automatico una grande tipologia di agenti virali, quali worm, macro-script e cavalli di Troia, e si rende in questo modo adatto a proteggere tutti i tipi di accesso messi a disposizione dall’Oracle Internet File System, fra cui quelli attraverso il Windows file system, i browser web, i client e-mail o l’FTP.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 12 2000
Link copiato negli appunti