Outlook Express avrà un successore

Microsoft sta completando lo sviluppo di un'evoluzione di Outlook Express che, oltre al nome, cambierà faccia e si integrerà al giovane servizio Windows Live. Ecco le principali novità del nuovo client


Internet – Internet Explorer non sarà l’unico software internettiano di Microsoft ad aver presto un successore. Stando a quanto riportato da BetaNews.com , infatti, Microsoft starebbe lavorando ad un nuovo client di posta elettronica che, a differenza di Windows Live, potrà essere utilizzato anche senza accesso al Web.

Chiamato Windows Live Mail Desktop , il programma si rivolgerà soprattutto agli utenti consumer e fornirà funzionalità come filtri antispam e antiphishing, gestione dei newsgroup, correttore ortografico in linea e supporto ai feed RSS.

Windows Live Mail Desktop rappresenta un’evoluzione di Outlook Express in cui Microsoft, oltre ad aggiungere nuove funzionalità e migliorare quelle preesistenti, integrerà gli strumenti offerti dal proprio servizio on-line Windows Live : gli account di posta registrati presso questa risorsa potranno essere letti con Windows Live Media Desktop senza la necessità di configurare il programma.

L’erede di Outlook Express è poi stato progettato per sfruttare le peculiarità dell’imminente Windows Vista , tra cui la rubrica centralizzata e il motore di ricerca desktop.

Tra le altre funzionalità del software si citano poi la capacità di ridimensionare al volo le immagini inviate via e-mail, di pubblicare foto su MSN, di sincronizzarsi con i contatti di Hotmail, di supportare più mailbox, di funzionare come un completo lettore RSS, e di fornire filtri più avanzati per lo smistamento della posta.

Beta News afferma che Windows Live Mail Desktop si trova attualmente in beta testing , ed una versione preliminare dovrebbe apparire nelle prossime settimane su ideas.live.com . Il programma dovrebbe essere distribuito gratuitamente entro la fine dell’anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    carino...
    se sono così piccoli e a basso consumo ci farei un piccolo gateway.L'unico problema di questa piattaforma è la solita magica frase "windows based"puà! (nolove)
  • Anonimo scrive:
    Re: I benchmark?
    - Scritto da: Anonimo
    C'è qualche benchmark di queste CPU a 1-1,5Ghz?
    mah, per leggere la posta e poco altro che prestazioni vuoi avere?
  • Anonimo scrive:
    Re: I benchmark?
    - Scritto da: Anonimo

    Gli 800Mhz li tiene durante l'uso desktop e il

    play di video,

    nella tua esperienza a che clock si può fare a
    meno della ventola?Coi Turion puoi mettere dissipatori passivi a heatpipe.Al limite in estate prendi una ventola da 80mm sotto i 22db.Con un tower heatpipe un pò pesante devi prevedere come fissarlo dentro al case senza che gravi troppo sulla CPU che è fisicamente molto delicata.Ti garantisco che il dissipatore è sempre freddo diventando appena tiepido dopo una ricompilazione di una Gentoo Linux.Davvero fantastica questa CPU, ne sono rimasto entusiasta.
  • Anonimo scrive:
    Re: I benchmark?

    Gli 800Mhz li tiene durante l'uso desktop e il
    play di video, nella tua esperienza a che clock si può fare a meno della ventola?
  • Anonimo scrive:
    I benchmark?
    C'è qualche benchmark di queste CPU a 1-1,5Ghz?Io sono riuscito a montare degli AMD Turion 64 su PC desktop. Uno è un server Linux ed uno è il mio desktop. E devo dire che è una CPU favolosa! A 800Mhz che è la frequenza a cui sta normalmente consuma 6watt per la serie MT e 7,5watt per la serie ML. Arrivando ad un massimo di 25watt la serie MT e 32-35watt la serie ML quando sono a piena frequenza.Gli 800Mhz li tiene durante l'uso desktop e il play di video, DVD e musica, quindi sta quasi sempre nella modalità a basso consumo.I benefici li ho visti già nella prima bolletta, prima avevo 2 Pentium 4 a 2,8 e 3Ghz, rispetto al P4 le loro prestazioni sono leggermente inferiori, ma c'è da dire che questi Turion mi hanno abbassato il costo della bolletta di oltre 10 euro a bimestre, consumando ciascuno 8200watt anno contro i 14-15000 di un Pentium4 (per la sola CPU).Solo il Centrino ha consumi simili o anche migliori, ma su desktop ancora è carissimo soprattutto le motherboard sono introvabili oltre che costose.Invece il Turion lo metti su qualsiasi socket 754 abbastanza moderna da supportare i voltaggi da 1 a 1,25volt (io ho usato due MSI K8MM-V).Se questi VIA hanno prestazioni vicine al Turion sono da prendere seriamente in considerazione.
  • Anonimo scrive:
    Alla fine...
    Lo scenario ideale perchè i processori VIA diffondano nel mercato è (quasi) giunto.
Chiudi i commenti