P2P, discografici all'attacco della RIAA

La canadese Nettwerk Music Group sostiene che la campagna legale della RIAA sia lesiva per i suoi artisti: per questo motivo finanzia la difesa di una famiglia di pirati multimediali


Vancouver (Canada) – La crociata legale e ideologica orchestrata dalla RIAA nei confronti degli utenti che scaricano tracce audio via P2P inizia a mostrare qualche segno di debolezza, almeno considerando la clamorosa presa di posizione di una casa discografica canadese. La Nettwerk Music Group , senza alcuna remora, ha deciso di sostenere le spese legali di una famiglia, una delle tante denunciate dalla Recording Industry Association of America per downloading illegale .

Il signor Greubel dovrà cercare di riparare alle “malefatte” di suo figlio David, colpevole di aver scaricato dal Web 600 tracce audio di artisti famosi. La RIAA ha richiesto un indennizzo di nove mila dollari, scontabili del 50% se la transazione verrà effettuata entro breve tempo.

Terry McBride, CEO di Nettwerk Music Group, dopo essere stato informato sulla questione, ha confermato che non solo sosterrà tutte le spese di un’eventuale causa, ma si occuperà anche del risarcimento nel caso si ottenga una sentenza sfavorevole.

“Denunciare i fan non è una soluzione, ma il problema. Le denunce sono un deterrente per la creatività e la passione, e stanno danneggiando il business che amo. Le azioni della RIAA non fanno gli interessi dei miei artisti”, ha spiegato McBride. Già, perché fra le canzoni scaricate vi sarebbero alcuni clienti della major canadese, come Avril Lavigne e MC Lars – un rapper paladino del P2P. Quest’ultimo, mesi fa aveva ricevuto la lettera disperata di Elisa, la piccola quindicenne di casa Greubel. “La mia famiglia è una delle tante che la RIAA ha deciso di denunciare. Non si scherza. Non si può lottare con loro, potrebbe costare milioni di dollari. Non dico che è giusto scaricare la musica così ma il business delle denunce è certamente oltraggioso”, si leggeva nel testo.

Da anni la RIAA ha avviato la sua campagna legale, tirando in ballo quasi 16mila utenti negli USA, a suo dire responsabili di elusione dei diritti di copyright. Le associazioni di consumatori hanno ormai iniziato a serrare i ranghi e ad organizzare raccolte di fondi per sostenere gli accusati. Fra i vari casi hanno creato attenzione quello di Patti Santangelo e Cecilia Gonzales , due mamme alla gogna per “pirateria multimediale”.

“Dal 2003 la RIAA ha continuato ad approfittare del sistema legale per estorcere contanti a persone comuni. Facendo così ha abusato della legge sul copyright trasformando ciò che dovrebbe essere considerato uno scudo, in una spada”, ha dichiarato l’avvocato Lee Mudd Jr, dello studio legale Mudd che si occupa del caso Greubel.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • mikeUS scrive:
    Codice Postale US?
    Visto che la stragrande maggioranza dei lettori di PI vive in italia, non e' saggio inserire il proprio codice postale in Jpass.Conviene inserire le coordinate (sono sufficienti i gradi interi per un'approssimazione accettabile...milano e' circa 45 N 9 E)In alternativa, www.issfanclub.comE' presente un tool per il calcolo dei passaggi della ISS.
  • Anonimo scrive:
    La mutanda spaziale!
    Se continua così anche l'Italia, per non essere da meno, lancerà nello spazio ...la mutanda di Guidoni.Funzionerà ovviamente...a metano e l'autonomia dipenderà dall'ultimo pasto ;-|)
  • Anonimo scrive:
    Ma ....
    "un radio-ricevitore che possa essere sintonizzato sulle frequenze 145.990 MHz FM. Niente di più", ha confermato Bauer. "E dove lo trovo ? Quanto costa ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma ....
      trovi un ricevitore in un qualsiasi negozio che vende apparati per radioamatori....Unica cosa....nell'articolo non dicono le date dell'evento :-(
      • mikeUS scrive:
        Re: Ma ....

        Tenete presente che (vado a memoria, potrei
        sbagliarmi) i passaggi della ISS e di conseguenza
        di Suitsat (che per un po' dopo il deployment
        occupera' un'orbita molto simile), sono
        principalmente nel mattino e nel pomeriggio.Ecco infatti mi sono sbagliato. Sono notte e mattino, almeno per questa settimana.Ogni passaggio anticipa di circa mezz'ora al giornohttp://www.issfanclub.com per calcolare i passaggi sulla vostra areahttp://www.stoff.pl per scaricare un software molto ben fatto, ma comunque semplice, per analisi un po' piu' approfondite
    • Xnusa scrive:
      Re: Ma ....
      - Scritto da: Anonimo
      "un radio-ricevitore che possa essere
      sintonizzato sulle frequenze 145.990 MHz FM.
      Niente di più", ha confermato Bauer. "

      E dove lo trovo ? Quanto costa ? Ce ne sono di diverse marche, un pò sconosciute per coloro che non sono appassionati di apparati radio.I marchi più noti sono Icom, Yaesu, AOR, e altri.Ci sono ricevitori-scanner palmari che costano intorno ai 150 Euro (molto conosciuto ed apprezzato il piccolo Icom IC-R5). Poi ci sono gli apparati da tavolo molto più costosi e performanti ma richiedono anche un'antenna decente per farli rendere al meglio.Ma anche sul mercato dell'usato ci sono ottimi prodotti a un prezzo accettabile, su Ebay solitamente la scelta non manca.Prova a cercare la parola 'ricevitore' e poi limita i risultati solo agli articoli per radioamatori.Ciao!==================================Modificato dall'autore il 30/01/2006 9.49.03
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma ....
        (molto conosciuto ed
        apprezzato il piccolo Icom IC-R5). Si', che pero' fa veramente schifo!Era moooolto meglio il modello precedente.Pur essendo portatile e quindi con i difetti del caso, come minimo per avere una cosa decente bisogna andare sul Yaesu VR-500, magari mettendo un'antenna telescopica portatile e non limitarsi al gommino originale;)Marco
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma ....
      se se niente di piu'. Mettiamoci pure anche un bel sistema di antenne ed un ampli a gaas-fet, vala'.La prima ed unica volta che sono riuscito ad avere una comunicazione bidirezionale con la stazione spaziale, e' stato emozionante. Segnale al limite dell'udibile, nonostante il pre. Quando l'operatore della stazione mi rispose, sparai un "cazzoooooooooooooooooooooo!!!!" facendo accorrere mia madre che pensava mi fossi fatto male :)Bei momenti.
      • mikeUS scrive:
        Re: Ma ....
        - Scritto da: Anonimo
        se se niente di piu'. Mettiamoci pure anche un
        bel sistema di antenne ed un ampli a gaas-fet,
        vala'.Beh dai per suitsat si parla di sola ricezione...Ora, non dico il gommino dello scanner, ma una qualsiasi groundplane per i 2 metri dovrebbe andare.Anche perche' il trasponder della ISS dovrebbe fare da repeater per suitsat (credo di aver letto da qualche parte) dunque il segnale sara' presente anche a 145.800 (+/- doppler shift) trasmesso dalla ISS, quindi con 10 W...e la iss si copia in qualsiasi condizione...
        La prima ed unica volta che sono riuscito ad
        avere una comunicazione bidirezionale con la
        stazione spaziale, e' stato emozionante. Segnale:S Invidia cresceeeente...
        al limite dell'udibile, nonostante il pre.Strano strano cmq...9+ non e' inusuale...
        Quando
        l'operatore della stazione mi rispose, sparai un
        "cazzoooooooooooooooooooooo!!!!" facendo
        accorrere mia madre che pensava mi fossi fatto
        male :)
        Bei momenti.Immagino. Mai avuto fortuna io.Ho provato solo qualche volta "di potenza", perche' per i 2 metri non ho l'attrezzatura adatta, ma non ci sono mai riuscito.
Chiudi i commenti