P2P e iPod sconfiggono la RIAA

Succede nelle università americane dove agli studenti proprio non vanno giù le offerte musicali blindate e con limiti di tempo proposte dalle major attraverso jukebox compiacenti

Roma – Gli studenti americani scelgono il P2P: non prendono piede le iniziative promosse dalla RIIA per tentare di arginare il problema del download illegale di materiale protetto da diritto d’autore. Le major si mostrano ottimiste, ma di fatto le misure atte a contenere il diffondersi del file sharing non trovano consensi tra gli universitari.

Per fermare i “pirati” l’associazione delle major ha stipulato dei contratti con circa 120 università, fornendo accessi gratuiti o a prezzi ridotti a server di programmi come Napster, Rhapsody, Ruckus e Cdigix. Il tutto nel nome della legalità. Sistemi che presentano comunque restrizioni: come scritto nell’email che ciascun utente riceve all’atto della registrazione, i file scaricati possono essere utilizzati solo sino alla soglia della laurea e nella maggior parte dei casi non possono essere masterizzati o archiviati sui player portatili. In particolare l’incompatibilità con l’iPod di Apple, diffuso tra quasi la metà degli studenti, sembra pesare gravemente sull’accettabilità di queste iniziative.

“Dopo aver letto di questa condizione di contratto, ho deciso di non voler nemmeno provare il programma” dichiara ai giornalisti Angelo Petrig, studente della Cornell University. Questa condizione proprio non va giù agli studenti. I presupposti per un successo di questa campagna ci sono tutti, ma con evidente sorpresa da parte delle major, tale iniziativa è stata, dati alla mano, letteralmente snobbata, al punto che molte scuole hanno già cessato di utilizzare questi sistemi o sono in procinto di farlo.

L’anno scorso una Università ha reso noto che, sebbene gli studenti si rivolgessero anche ad iTunes Music Store , il jukebox online di Apple, nessuno di loro ha però acquistato quanto proposto dal “servizio legale” voluto dalla RIAA e accettato dall’Università.

Duro colpo per gli industriali del disco, che rilanciano sostenendo che il numero di campus ed università che prenderanno parte a questa campagna aumenterà “significativamente” il prossimo autunno. Visto l’andazzo, pare però difficile che la situazione cambi: le matricole non muteranno orientamento poiché le alternative proposte non offrono in definitiva vantaggi tali da permettere di abbandonare il tanto “pratico” peer-to-peer.

E visto il clamoroso successo di iPod et similia, in continuo incremento, la parola “fine” della pirateria sul fronte universitario appare ancora molto lontana.

Vincenzo Gentile

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: ma ve ne frega così tanto?
    Caspita che empatia!!!Certo, qualcuno potrebbe "dispiacersi" (è un eufemismo) avere la certa consapevolezza che i propri figli e figli dei propri figli non avranno possibilità procreare ulteriormente e tramandare il patrimonio genetico nei secoli dei secoli.Questa cavolo di voglia di immortalità... e pensare che c'è gente che si è fatta congelare la testa con la speranza di risorgere il giorno in cui la tecnologia medica lo potrà fare... mah... che ossessioni esistenziali!Siamo proprio alla frutta cosmica...
  • Anonimo scrive:
    ma la risposta è banale! ...42
    come ogni buon autostoppista sà
  • Anonimo scrive:
    scientismo
    vedo in questo thread dei credenti... e basta! c'è chi crede in dio, e chi crede nella scienza, e hanno lo stesso esatto atteggiamento, credono nella scienza come fosse un dio e delegano a qualche formula temporanea le loro decisioni e i loro credi, non è detto che tutto quel che è indimostrato non esiste, non esiste secondo certi metodi di indagine, chi vi dice che non ci siano altri metodi attuali o futuri? chi vi dice che abbiamo scoperto tutto quel che c'era da scoprire? leggetevi "il tao della fisica" di fritjof capra, per capire come questo universo sia del tutto olografico, un'illusione, una proiezione su uno schermoguardate a livello quantistico come tutte le basi della scienza e, le regole e il metodo scientifico cadono come una foglia secca
    • Anonimo scrive:
      Re: scientismo
      uh è arrivata una nuova religione in citta! inginocchiatevi tutti!
    • Anonimo scrive:
      Re: scientismo

      guardate a livello quantistico come tutte le basi
      della scienza e, le regole e il metodo
      scientifico cadono come una foglia
      seccaAh e chi lo dice? Padre Fedele da Cosenza?Misteri di Fatima...
  • Anonimo scrive:
    Iniziamo con il
    devolvere l'otto per mille ad una confessione trasparente che pubblica la propria rendicontazione e che da i soldi a chi veramente ne ha bisogno.Togliere potere alle grosse lobby (corporazioni o chiese che siano) è il primo punto di partenza per la sopravvivenza.
    • Collimate scrive:
      Re: Iniziamo con il
      beh, l'8 per mille e' meglio toglierlo. e lasciare che i soldi entrino nel governo che servono li.ma non credo che Hawking si riferisse alla situazione italiana, credo si riferisse piu' alla sitazione mondiale.credo che la soluzione piu' semplice sia smettere di inquinare.Ma la domanda di hawking, grande provocatore oltre che scienziato, credo non si riferisse neanche a quello.http://www.andreapancotti.com
  • Collimate scrive:
    Re: ma ve ne frega così tanto?
    oltre che un grande scienziato e' un grande provocatore.http://www.andreapancotti.com
  • Anonimo scrive:
    Re: La risposta e' ovvia
    MATRIX docet"Il genere umano è un virus per questo pianeta"Agente Smith
  • Anonimo scrive:
    E giù un sacco di soldi
    allo scienziato handicappato!
  • Anonimo scrive:
    Re: La risposta e' ovvia
    risposta ovvia secondo me: sterilizzazione ponderata
    • Anonimo scrive:
      Re: La risposta e' ovvia
      - Scritto da:
      risposta ovvia secondo me: sterilizzazione
      ponderataNon si può, l'uomo in bianco dice che dobbiamo continuare a riprodurci come le cavallette.
      • Anonimo scrive:
        Re: La risposta e' ovvia
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        risposta ovvia secondo me: sterilizzazione

        ponderata

        Non si può, l'uomo in bianco dice che dobbiamo
        continuare a riprodurci come le
        cavallette.Quoto, io ci ho provato ma il medico mi ha sbattuto fuori dall'ambulatorio
  • Anonimo scrive:
    La risposta definitiva...
    ...42
  • Anonimo scrive:
    ma che domanda stupida!
    tra cento anni sarà finito il petrolio... anzi tra molto meno quindi la domanda definitiva è questacome farà la nostra società industriale capitalista a sopravvivere senza petrolio?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma che domanda stupida!
      - Scritto da:
      tra cento anni sarà finito il petrolio... anzi
      tra molto meno quindi la domanda definitiva è
      questa
      come farà la nostra società industriale
      capitalista a sopravvivere senza
      petrolio?Fai una ricerca su Free Energy e scoprirai un mondo nuovo...
      • Anonimo scrive:
        Re: ma che domanda stupida!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        tra cento anni sarà finito il petrolio... anzi

        tra molto meno quindi la domanda definitiva è

        questa

        come farà la nostra società industriale

        capitalista a sopravvivere senza

        petrolio?

        Fai una ricerca su Free Energy e scoprirai un
        mondo
        nuovo...tanti discorsi ma non trovato niente sull'EROEI http://en.wikipedia.org/wiki/EROEI )? (se hai qualche link interessante sarò felice di leggerlo)possiamo fare tantissimi discorsi su come possiamo sostituire i combustibili fossili ma nessuna energia rinnovabile potra essere così conveniente nel fare un buco e prenderla senza sforzo dal sottosuolo.i livelli di sviluppo industriale che abbiamo avuto negli ultimi 100 anni ce li possiamo scordare con le fonti di energia rinnovabili.E' inutile parlare di colonizzazione spaziale se tra qualche anno non avremmo più energia per illuminare le nostre città.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma che domanda stupida!
          finchè saremo così caproni da comprare l'energia dai reattori francesi, svizzeri o sloveni e non avremo il coraggio di dire SI al nucleare non abbiamo speranze. Tanto più che se scoppia il ciccio al dilà delle Alpi le radiazioni ce le pippiamo anche noi...In Belgio le autostrade sono ILLUMINATE A GIORNO per tutta la loro lunghezza.Si è ritenuto che la spesa per montare le luci fosse inferiore alla spesa sostenuta dal SSN per gli incidenti lungo le strade causati dal buio.Il costo dell'energia? semplicemente ignorato. Il futuro si chiama NUCLEARE.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma che domanda stupida!
            In Belgio ci sono DUE CHILOMETRI di autostrade! Sveglia ritorna con i piedi per terra!
          • Anonimo scrive:
            Re: ma che domanda stupida!
            - Scritto da:
            In Belgio ci sono DUE CHILOMETRI di autostrade!
            Sveglia ritorna con i piedi per terra!Ma svegliati tu. In Belgio non ci sono sicuramente migliaia di km di autostrade ma illuminarle completamente costa lo stesso parecchio soprattutto per uno stato così piccolo che non ha grandi entrate (hanno solo 9 milioni di abitanti)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma che domanda stupida!
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            In Belgio ci sono DUE CHILOMETRI di
            autostrade!


            Sveglia ritorna con i piedi per terra!

            Ma svegliati tu. In Belgio non ci sono
            sicuramente migliaia di km di autostrade ma
            illuminarle completamente costa lo stesso
            parecchio soprattutto per uno stato così piccolo
            che non ha grandi entrate (hanno solo 9 milioni
            di abitanti)mille mila! (rotfl) (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma che domanda stupida!
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            - Scritto da:


            In Belgio ci sono DUE CHILOMETRI di

            autostrade!




            Sveglia ritorna con i piedi per terra!



            Ma svegliati tu. In Belgio non ci sono

            sicuramente migliaia di km di autostrade ma

            illuminarle completamente costa lo stesso

            parecchio soprattutto per uno stato così piccolo

            che non ha grandi entrate (hanno solo 9 milioni

            di abitanti)

            mille mila! (rotfl) (rotfl)Grrr Basta con l'illuminazione pubblica !!!!ci hanno negato il diritto di vedere il cielo !!!se vogliono sicurezza mettano un sistema anticollisione sulel auto ma ci lascinoil buio della notte .L'europa e' diventata ormai un enorme lampione
          • Anonimo scrive:
            Re: ma che domanda stupida!
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:





            - Scritto da:



            In Belgio ci sono DUE CHILOMETRI di


            autostrade!






            Sveglia ritorna con i piedi per terra!





            Ma svegliati tu. In Belgio non ci sono


            sicuramente migliaia di km di autostrade ma


            illuminarle completamente costa lo stesso


            parecchio soprattutto per uno stato così
            piccolo


            che non ha grandi entrate (hanno solo 9
            milioni


            di abitanti)



            mille mila! (rotfl) (rotfl)
            Grrr Basta con l'illuminazione pubblica !!!!
            ci hanno negato il diritto di vedere il cielo !!!
            se vogliono sicurezza mettano un sistema
            anticollisione sulel auto ma ci lascinoil buio
            della notte
            .
            L'europa e' diventata ormai un enorme lampione amen :(
          • Collimate scrive:
            Re: ma che domanda stupida!
            quello che ho trovato e che in belgio l'illuminazione pubblica e' stata potenziata solo in alcuni quartieri periferici o grandi strade di comunicazione, ma per motivi non di sicurezza stradale, ma sicurezza dal crimine, ed era stato fatto con illuminazione a bassi consumi e poco inquinante dal punto di vista luminoso.il traffico si riduce riducendo i mezzi privati, ed incentivando il trasporto pubblico, o con messi che non siano le automobili. che pesano centinaia di chili per spostare una sola persona.il piu' il motore diesel, inventato nel 1982, e studiato per olii vegetali, non e' mai progredito, se non nell'utilizzo del gasolio, piu' costoso ed inquinante.Fate mente locale delle grandi scoperte tecnologiche degli ultimi 100 anni, valutatene il progresso, e paragonatelo con quello del motore diesel.http://www.andreapancotti.com
          • Anonimo scrive:
            Re: ma che domanda stupida!
            - Scritto da: Collimate
            quello che ho trovato e che in belgio
            l'illuminazione pubblica e' stata potenziata solo
            in alcuni quartieri periferici o grandi strade di
            comunicazione, ma per motivi non di sicurezza
            stradale, ma sicurezza dal crimine, cosa centra il crimine con le autostrade che sono completamente illuminate???
            il piu' il motore diesel, inventato nel 1982, è stato inventato nel 1892, vabbè forse hai sbagliato a scrivere
            studiato per olii vegetali, non e' mai
            progredito, se non nell'utilizzo del gasolio,
            piu' costoso ed
            inquinante.Non è mai progredito??? Guarda che negli anni novanta all'Alfa Romeo fu inventata la distribuzione common rail con grandi passi avanti per consumi, coppia, potenza. Infatti ora il diesel è montato su più di metà delle nuove macchine...
          • Anonimo scrive:
            Re: ma che domanda stupida!

            Il costo dell'energia? semplicemente ignorato.
            Il futuro si chiama NUCLEARE.l'uranio non inesauribilee cmq l'EROEI considerando anche lo smaltimento dei rifiuti non è così vantaggioso come vorrebbero far credere.leggi qui http://petrolio.blogosfere.it/2005/12/eroei_del_nostr_1.htmlQuando qualcuno dice che la soluzione di tutti i mali è il nucleari o non è informato oppure sa di mentire (i politici)
    • Anonimo scrive:
      Re: ma che domanda stupida!
      Ruote, tante.E criceti, tanti.
  • Anonimo scrive:
    Re: La risposta e' ovvia


    L'uomo ha un peccato originale dal quale nessun

    messia potra' liberarlo: quello di credersi

    superiore a tutti gli altri animali.




    Quoto. Mi domando cosa o chi ha dato vita a
    questo pensiero insensato.Se non mi sbaglio (ed e' probabile di si'), in qualche passo della bibbia c'e' scritto "ho messo l'uomo al centro del mondo e gli animali al suo servizio" non so se c'e' l'equivalente in altri testi sacri, ma come vedi se qualcuno l'ha scritto vuol dire che ci credeva veramente (non in dio, ma nell'essere superiore agli animali) :(
  • Anonimo scrive:
    ateismo e fede
    Hawking è ateo quindi profondamente pessimista e nichilista come tutti gli atei (*), per questo vede tutto in negativo . Non è detto che le cose devono andare male per forza. Magari vanno bene. Superato il medioevo tecnologico, l'umanità vivrà in pace per milioni di anni sulla terra, superando lo stile di vita basato sul guadagno economico e adottando quello della collaborazione e del benessere comune, preparando altri pianeti abitabili, tipo marte, con progetti di "terraforming", poi quando ci sarà un pericolo (asteroidi ecc) ci saranno le tecnologie per proteggersi o emigrare per tempo nei pianeti abitabili. Perchè no!? (*) Non dico che i credenti siano i salvatori del mondo, ma tendenzialmente sono persone migliori, più positive e più volenterose, in media. Ho diversi amici atei e altri credenti. I primi sono quelli che pensano sempre che il prossimo non cerca di fare altro che fregarti, che non fanno mai beneficienza perchè o sono tutte fregature oppure "a me non fa pena nessuno", sono spesso cinici e non battono ciglio di fronte alle disgrazie altrui, si svicolano sempre quando qualcuno gli chiede una mano, oppure si aspettano sempre qualcosa in cambio, e trovano la soddisfazione nella ricchezza e nelle cose materiali (donne, macchine, moto, soldi). I secondi invece sono sempre di buon cuore, fanno ore settimanali di volontariato, sono sempre pronti disinteressatamente a dare una mano a chi ha bisogno, gli importa relativamente delle cose materiali facendo più attenzione ai valori umani, sono positivi verso la vita, infondono speranza a chi soffre e sono più empatici con il prossimo.Certo ovviamente non tutti gli atei sono così, e nemmeno i credenti, ma per la mia esperienza, in media, ho tratto queste conclusioni, quindi preferisco un pecoraro credente e gioioso che uno scienziato ateo e nichilista.
    • Anonimo scrive:
      Re: ateismo e fede
      Secondo me generalizzi troppo: dire che tutti gli atei sono cinici e non hanno buon cuore e' troppo facile. Non e' la fede a dirti che devi fare la carità e nemmeno l'ateismo a consigliarti il "trust in noone" :).Per come la penso io, alla fin fine, il comportamento di una persona e' la conseguenza di moltissimi fattori, a cominciare dalla propria educazione.Anch'io conosco molti atei e molta gente che crede e non sono mai riuscito a fare una distinzione netta come quella che fai tu. ;)(non sto qua a difendere ne' gli uni ne' gli altri, perche' la sostanza del problema e' quello che sei non quello in cui credi.)
    • Anonimo scrive:
      Gli atei sono migliori!
      Non ammazzano nessuno nel nome di nessun dio, così come non si ergono a sovrani eterni del mondo, perché il loro dio gliene ha dato pieno possesso.Sono più umili, razionali, e tolleranti, persino nei confronti dei credenti.- Scritto da:
      Hawking è ateo quindi profondamente pessimista e
      nichilista come tutti gli atei (*), per questo
      vede tutto in negativo . Non è detto che le cose
      devono andare male per forza. Magari vanno bene.
      Superato il medioevo tecnologico, l'umanità vivrà
      in pace per milioni di anni sulla terra,
      superando lo stile di vita basato sul guadagno
      economico e adottando quello della collaborazione
      e del benessere comune, preparando altri pianeti
      abitabili, tipo marte, con progetti di
      "terraforming", poi quando ci sarà un pericolo
      (asteroidi ecc) ci saranno le tecnologie per
      proteggersi o emigrare per tempo nei pianeti
      abitabili. Perchè no!?


      (*) Non dico che i credenti siano i salvatori del
      mondo, ma tendenzialmente sono persone migliori,
      più positive e più volenterose, in media.

      Ho diversi amici atei e altri credenti.
      I primi sono quelli che pensano sempre che il
      prossimo non cerca di fare altro che fregarti,
      che non fanno mai beneficienza perchè o sono
      tutte fregature oppure "a me non fa pena
      nessuno", sono spesso cinici e non battono ciglio
      di fronte alle disgrazie altrui, si svicolano
      sempre quando qualcuno gli chiede una mano,
      oppure si aspettano sempre qualcosa in cambio, e
      trovano la soddisfazione nella ricchezza e nelle
      cose materiali (donne, macchine, moto, soldi).

      I secondi invece sono sempre di buon cuore, fanno
      ore settimanali di volontariato, sono sempre
      pronti disinteressatamente a dare una mano a chi
      ha bisogno, gli importa relativamente delle cose
      materiali facendo più attenzione ai valori umani,
      sono positivi verso la vita, infondono speranza a
      chi soffre e sono più empatici con il
      prossimo.
      Certo ovviamente non tutti gli atei sono così, e
      nemmeno i credenti, ma per la mia esperienza, in
      media, ho tratto queste conclusioni, quindi
      preferisco un pecoraro credente e gioioso che uno
      scienziato ateo e
      nichilista.
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli atei sono migliori!

        3. La Chiesa Cristiana è la più grande congrega
        di ipocriti bigotti intolleranti probabilmente
        eguagliati soltanto dai loro fratelli ebrei e
        mussulmani. E si scannano pure a chi è il
        migliore davanti a
        Dio.ma tu sei ateo perchè odi le istituzioni religiose o perchè non credi che esista un'intelligenza superiore?
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli atei sono migliori!
          - Scritto da:


          3. La Chiesa Cristiana è la più grande congrega

          di ipocriti bigotti intolleranti probabilmente

          eguagliati soltanto dai loro fratelli ebrei e

          mussulmani. E si scannano pure a chi è il

          migliore davanti a

          Dio.

          ma tu sei ateo perchè odi le istituzioni
          religiose o perchè non credi che esista
          un'intelligenza
          superiore?1. Dove hai letto che io sono ateo? Te lo ha detto Dio?2. Esperienza vissuta più di una volta. L'ipocrisia il bigottismo e l'intolleranza che vivono all'interno della Chiesa e dei Cristiani li puoi vedere solo se ci sei stato dentro e non ti sei uniformato a tutto ciò.3. Non lo so, ma un 3 ci stava bene.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli atei sono migliori!
            - Scritto da:

            - Scritto da:




            3. La Chiesa Cristiana è la più grande
            congrega


            di ipocriti bigotti intolleranti probabilmente


            eguagliati soltanto dai loro fratelli ebrei e


            mussulmani. E si scannano pure a chi è il


            migliore davanti a


            Dio.



            ma tu sei ateo perchè odi le istituzioni

            religiose o perchè non credi che esista

            un'intelligenza

            superiore?

            1. Dove hai letto che io sono ateo? Te lo ha
            detto Dio?scusa avevo interpretato male
            2. Esperienza vissuta più di una volta.
            L'ipocrisia il bigottismo e l'intolleranza che
            vivono all'interno della Chiesa e dei Cristiani
            li puoi vedere solo se ci sei stato dentro e non
            ti sei uniformato a tutto
            ciò.sono daccordo con te, infatti ci sono stato parecchio e poi me ne sono allontanato
            3. Non lo so, ma un 3 ci stava bene.:D
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli atei sono migliori!

            3. Non lo so, ma un 3 ci stava bene.LOL! tanto pure lui mette i punti alla razzo :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli atei sono migliori!
        - Scritto da:

        Non ammazzano nessuno nel nome di nessun dio,
        così come non si ergono a sovrani eterni del
        mondo, perché il loro dio gliene ha dato pieno
        possesso.Vallo a dire a Stalin o a Pol Pot.
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli atei sono migliori!
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          Non ammazzano nessuno nel nome di nessun dio,

          così come non si ergono a sovrani eterni del

          mondo, perché il loro dio gliene ha dato pieno

          possesso.

          Vallo a dire a Stalin o a Pol Pot.Ammazzavano, ma non in nome di dio. Non cercavano supporto nelle "alte sfere", facevano ciò in cui credevano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli atei sono migliori!
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            Non ammazzano nessuno nel nome di nessun dio,


            così come non si ergono a sovrani eterni del


            mondo, perché il loro dio gliene ha dato pieno


            possesso.



            Vallo a dire a Stalin o a Pol Pot.

            Ammazzavano, ma non in nome di dio. Non cercavano
            supporto nelle "alte sfere", facevano ciò in cui
            credevano.E questo immagino li renda migliore.Se questo é il mondo degli atei, tenetevelo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli atei sono migliori!
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            Non ammazzano nessuno nel nome di nessun
            dio,



            così come non si ergono a sovrani eterni del



            mondo, perché il loro dio gliene ha dato
            pieno



            possesso.





            Vallo a dire a Stalin o a Pol Pot.



            Ammazzavano, ma non in nome di dio. Non
            cercavano

            supporto nelle "alte sfere", facevano ciò in cui

            credevano.

            E questo immagino li renda migliore.Immagini male, erano delinquenti.
            Se questo é il mondo degli atei, No.
            tenetevelo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli atei sono migliori!
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          Non ammazzano nessuno nel nome di nessun dio,

          così come non si ergono a sovrani eterni del

          mondo, perché il loro dio gliene ha dato pieno

          possesso.

          Vallo a dire a Stalin o a Pol Pot.Almeno non agendo nel nome di alcun dio, sai che per Stalin e Pol Pot la colpa di ciò che hanno fatto è rispettivamente di Stalin e di Pol Pot.I credenti invece agiscono sempre nel nome di dio, anche quando portano democrazia, o si fanno esplodere nei mercati o nei metrò, o quando espropriano dal loro territorio un popolo.E non sai mai con chi prendertela.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli atei sono migliori!


            Vallo a dire a Stalin o a Pol Pot.

            Almeno non agendo nel nome di alcun dio, sai che
            per Stalin e Pol Pot la colpa di ciò che hanno
            fatto è rispettivamente di Stalin e di Pol
            Pot.Lo penso anch'io, erano atei fanatici delle loro ideologie e odiavano la religione.
            I credenti invece agiscono sempre nel nome di
            dio, anche quando portano democrazia, o si fanno
            esplodere nei mercati o nei metrò, o quando
            espropriano dal loro territorio un
            popolo.

            E non sai mai con chi prendertela.Io me la prendo solo con quei credenti, non con il loro dio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli atei sono migliori!
        Gli atei sono maleducati E BASTA!Non li ho mai sentiti dire "prego".
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli atei sono migliori!
          - Scritto da:
          Gli atei sono maleducati E BASTA!

          Non li ho mai sentiti dire "prego".
          Grazie.
    • Anonimo scrive:
      Re: ateismo e fede
      - Scritto da:
      (*) [...]Complimenti, che bella accozzaglia di luoghi comuni! Tu veramente pensi che la tua microscopica esperienza personale costituisca un campione statistico accettabile?Vai a farti un giro, conosci un po' di gente e soprattutto liberati dai pregiudizi.Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: ateismo e fede
        - Scritto da:

        - Scritto da:


        (*) [...]

        Complimenti, che bella accozzaglia di luoghi
        comuni!

        Tu veramente pensi che la tua microscopica
        esperienza personale costituisca un campione
        statistico
        accettabile?
        Vai a farti un giro, conosci un po' di gente e
        soprattutto liberati dai
        pregiudizi.

        Saluti.Quoto! Secondo me si tratta di becera provocazione e dovrebbe essere iscsata come trollata.
        • Anonimo scrive:
          Re: ateismo e fede
          - Scritto da:
          - Scritto da:



          - Scritto da:




          (*) [...]



          Complimenti, che bella accozzaglia di luoghi

          comuni!



          Tu veramente pensi che la tua microscopica

          esperienza personale costituisca un campione

          statistico

          accettabile?

          Vai a farti un giro, conosci un po' di gente e

          soprattutto liberati dai

          pregiudizi.



          Saluti.

          Quoto! Secondo me si tratta di becera
          provocazione e dovrebbe essere iscsata come
          trollata.Perchè non provi ad argomentare le tue ragioni? Non è affatto una provocazione sterile, è uno spunto di riflessione.
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:





            - Scritto da:






            (*) [...]





            Complimenti, che bella accozzaglia di luoghi


            comuni!





            Tu veramente pensi che la tua microscopica


            esperienza personale costituisca un campione


            statistico


            accettabile?


            Vai a farti un giro, conosci un po' di gente e


            soprattutto liberati dai


            pregiudizi.





            Saluti.



            Quoto! Secondo me si tratta di becera

            provocazione e dovrebbe essere iscsata come

            trollata.


            Perchè non provi ad argomentare le tue
            ragioni?perché contro i cattolici ho smesso di argomentare tanti anni fa, adesso c'é solo il muro contro muro
            Non è affatto una provocazione sterile, è uno
            spunto di riflessione.Non è uno spunto di riflessione, è solo una tua opinione basata sul nulla. Come d'altra parte tutta la vostra fede.
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            - Scritto da:







            - Scritto da:








            (*) [...]







            Complimenti, che bella accozzaglia di luoghi



            comuni!







            Tu veramente pensi che la tua microscopica



            esperienza personale costituisca un campione



            statistico



            accettabile?



            Vai a farti un giro, conosci un po' di
            gente
            e



            soprattutto liberati dai



            pregiudizi.







            Saluti.





            Quoto! Secondo me si tratta di becera


            provocazione e dovrebbe essere iscsata come


            trollata.





            Perchè non provi ad argomentare le tue

            ragioni?

            perché contro i cattolici ho smesso di
            argomentare tanti anni fa, adesso c'é solo il
            muro contro
            muro


            Non è affatto una provocazione sterile, è uno

            spunto di riflessione.

            Non è uno spunto di riflessione, è solo una tua
            opinione basata sul nulla. Come d'altra parte
            tutta la vostra
            fede.Chi ti ha detto che sono cattolico? Magari sono ebreo, musulmato, hindu, taoista, che differenza fa? Sta di fatto che mi sembra che tu stia attetrando da un confronto argomentato. Lanci il sasso e poi nascondi la mano?
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            - Scritto da:









            - Scritto da:










            (*) [...]









            Complimenti, che bella accozzaglia di
            luoghi




            comuni!









            Tu veramente pensi che la tua microscopica




            esperienza personale costituisca un
            campione




            statistico




            accettabile?




            Vai a farti un giro, conosci un po' di

            gente

            e




            soprattutto liberati dai




            pregiudizi.









            Saluti.







            Quoto! Secondo me si tratta di becera



            provocazione e dovrebbe essere iscsata come



            trollata.








            Perchè non provi ad argomentare le tue


            ragioni?



            perché contro i cattolici ho smesso di

            argomentare tanti anni fa, adesso c'é solo il

            muro contro

            muro




            Non è affatto una provocazione sterile, è uno


            spunto di riflessione.



            Non è uno spunto di riflessione, è solo una

            tua opinione basata sul nulla. Come d'altra

            parte tutta la vostra fede.



            Chi ti ha detto che sono cattolico?
            Magari sono ebreo, musulmato, hindu, taoista,
            che differenza fa? Benissimo, allora: contro i religiosi ho smesso di argomentare tanto tempo fa, adesso c'é il muro contro muro.Fatta questa stupida e sconsolante precisazione ti senti più a tuo agio?
            Sta di fatto che mi sembra che tu stia
            attetrando da un confronto argomentato.Te lo ripeto: la tua è solo un'opinione, nulla di argomentato, solo una banalotta opinione.
            Lanci il sasso e poi nascondi la mano?Non sono io che ho lanciato il sasso, io sono quello che ha quotato e ribadisco che non c'é nulla su cui discutere.
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede


            Chi ti ha detto che sono cattolico?

            Magari sono ebreo, musulmato, hindu, taoista,

            che differenza fa?

            Benissimo, allora: contro i religiosi ho smesso
            di argomentare tanto tempo fa, adesso c'é il muro
            contro
            muro.allora, sin dall'inizio, cosa hai risposto a fare?
            Fatta questa stupida e sconsolante precisazione
            ti senti più a tuo
            agio?sai tanta gente è atea perchè gli sta sulle balle il prete del paese...

            Sta di fatto che mi sembra che tu stia

            attetrando da un confronto argomentato.

            Te lo ripeto: la tua è solo un'opinione, nulla di
            argomentato, solo una banalotta
            opinione.


            Lanci il sasso e poi nascondi la mano?

            Non sono io che ho lanciato il sasso, io sono
            quello che ha quotato e ribadisco che non c'é
            nulla su cui
            discutere.allora abbiamo scritto 4-5 post per capire che volevi solo metterci bocca senza portare un argomento.rispetto la tua opinione, ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:
            allora, sin dall'inizio, cosa hai risposto a
            fare?Per esprimere solidarietà a quello che ha scritto quell'altro e per sottolineare che il tuo post è paragonabile ad una trollata.
            sai tanta gente è atea perchè gli sta sulle
            balle il prete del paese...Il prete del mio paese andrebbe arrestato a prescindere dagli atei.
            allora abbiamo scritto 4-5 post per capire che
            volevi solo metterci bocca senza portare un
            argomento.Beh visto che tu hai aperto con un post senza argomenti, ma solo con opinioni contro gli atei...
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            allora, sin dall'inizio, cosa hai risposto a

            fare?

            Per esprimere solidarietà a quello che ha scritto
            quell'altro e per sottolineare che il tuo post è
            paragonabile ad una
            trollata.capito


            sai tanta gente è atea perchè gli sta sulle

            balle il prete del paese...

            Il prete del mio paese andrebbe arrestato a
            prescindere dagli
            atei.ecco, lo sapevo che c'era un motivo :D


            allora abbiamo scritto 4-5 post per capire che

            volevi solo metterci bocca senza portare un

            argomento.

            Beh visto che tu hai aperto con un post senza
            argomenti, ma solo con opinioni contro gli
            atei...infatto l'ho detto da subito che era una mia personale esperienza e constatazione, poi se sono stato sfigato ad avere incontrato solo atei con certe caratteristiche... smentiscimi :) fammi ricredere! io sono disponibile a cambiare idea anche in questo momento, e comunque ho detto "in media" 10 volte per non generalizzare, ci saranno sicuramente atei che sono bravissime persone molto meglio di tanti credenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:

            Il prete del mio paese andrebbe arrestato a

            prescindere dagli

            atei.

            ecco, lo sapevo che c'era un motivo :DIo uno che al referendum si mette a controllare chi entra a votare gli farei fare un giretto in gattabuia per qualche mese :(
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            Il prete del mio paese andrebbe arrestato a


            prescindere dagli


            atei.



            ecco, lo sapevo che c'era un motivo :D

            Io uno che al referendum si mette a controllare
            chi entra a votare gli farei fare un giretto in
            gattabuia per qualche mese :(
            beh se per questo il prete della mia parrocchia (che non frequento da circa 20 anni) palpeggiava le bambine e più di una volta gli volevano spaccare il grugno
      • Anonimo scrive:
        Re: ateismo e fede
        - Scritto da:

        - Scritto da:


        (*) [...]

        Complimenti, che bella accozzaglia di luoghi
        comuni!

        Tu veramente pensi che la tua microscopica
        esperienza personale costituisca un campione
        statistico accettabile?E' la mia esperienza personale.
        Vai a farti un giro, conosci un po' di gente e
        soprattutto liberati dai
        pregiudizi.Pregiudizi di che? Se ti ho detto che sono situazioni che ho verificato personalmente, direi che è sperimentale nel mio caso no?Poi anche dei personaggi famosi, senza fare nomi, (giornalisti, opinionisti, industriali) che si dichiarano atei vedi che sono sempre i più spocchiosi, egocentrici e cinici.Comunque tutti quelli che si dichiarano atei si dividono in 5 gruppi: 1. Quelli che lo fanno per protesta, giusto per andare contro, ma poi non gliene frega niente.2. Quelli che lo fanno per etichetta sociale, vogliono apparire in un certo modo di fronte agli altri ecc, anche a questi gliene frega fino ad un certo punto.3. Quelli che lo fanno perchè gli sta sulle balle la chiesa (come se Dio fosse la chiesa o la mecca o qualsiasi altra istituzione).4. Quelli che lo fanno perchè è più comodo, meglio negare tutto e affondare nel materialismo piuttosto che farsi un esame di coscienza ed avere un'etica esistenziale.5. Quelli che lo fanno consapevolmente dopo lunga meditazione personale.Al gruppo n.5 ne appartengono veramente pochi. Comunque ho letto un'interessante studio psicologico pubblicato su una rivista (mi pare Newton ma non mi ricordo adesso) dove si diceva che fra tutti gli atei solamente un'effimera percentuale lo è veramente fino in fondo, che tutti gli altri bene o male hanno un senso del divino o spirituale, e la quasi totalità di chi si è dichiarato ateo poi si è ritrovato a pregare Dio intensamente nei momenti più difficili o cambiare idea in seguito ad eventi.
        • Anonimo scrive:
          Re: ateismo e fede

          1. Quelli che lo fanno per protesta,
          giusto per andare contro, ma poi non gliene
          frega niente.Per protestare contro cosa? andare contro cosa? ah misa che è uguale al punto 3 :
          2. Quelli che lo fanno per etichetta sociale,
          vogliono apparire in un certo modo di fronte
          agli altri ecc, anche a questi gliene frega
          fino ad un certo punto.Questo invece è il tipico atteggiamento del bigotto cattolico di paese che se non va in chiesa la Domenica gli parlano dietro.Poi non gli frega niente infatti pecca dalla mattina alla sera.Ah no, è vero che ormai la religione è pret-a-porter.
          3. Quelli che lo fanno perchè gli sta sulle
          balle la chiesa (come se Dio fosse la chiesa
          o la mecca o qualsiasi altra istituzione).Ok, allora Dio non è la chiesa. Detto questo è bene smontare velocemente la chiesa che fa solo danni. Anzi dovremmo smontare tutte le chiese e lasciare libertà di culto interiore alle persone che potranno crearsi e credere al proprio Dio in tutta tranquillità senza rompere i maroni a chi non è superstizioso.
          4. Quelli che lo fanno perchè è più comodo,
          meglio negare tutto e affondare nel
          materialismo piuttosto che farsi un esame di
          coscienza ed avere un'etica esistenziale.Bella minchiata di frase : come ti permetti di affermare che chi è ateo affonda nel materialismo e non ha un'etica?Io sono ateo e non affondo in un bel niente, inoltre ti ricordo che se sei libero di seguire la tua etica è perché c'é uno stato laico che te le permette, a te e a tutti gli altri superstiziosi di qualunque parrocchia essi siano.
          5. Quelli che lo fanno consapevolmente dopo
          lunga meditazione personale.
          Al gruppo n.5 ne appartengono veramente pochi. Sai a che gruppo appartieni tu invece? A quello degli arroganti che credono che ciò che hanno visto loro sia la verità assoluta. Avrai conosciuto si e no un paio di atei visto che noi di solito vi evitiamo accuratamente e sopratutto evitiamo come la peste di parlarvi seriamente di queste cose.
          Comunque ho letto un'interessante studio
          psicologico pubblicato su una rivista (mi pare
          Newton ma non mi ricordo adesso) dove si
          diceva che fra tutti gli atei solamente
          un'effimera
          percentuale lo è veramente fino in fondo, che
          tutti gli altri bene o male hanno un senso del
          divino o spirituale, e la quasi totalità di
          chi si è dichiarato ateo poi si è ritrovato a
          pregare Dio intensamente nei momenti più
          difficili o cambiare idea in seguito ad
          eventi.Fammi indovinare: l'ha commissionato Ruini lo studio?
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede

            Avrai
            conosciuto si e no un paio di atei visto che noi
            di solito vi evitiamo accuratamente e sopratutto
            evitiamo come la peste di parlarvi seriamente di
            queste
            cose.quindi consideri i credenti come appestati, tanto per parlare di tolleranza eh :)comunque rispetto le tue opinioni ognuno fa la sua vita.però mi interessa molto un discorso serio su queste cose, veramente.
            Fammi indovinare: l'ha commissionato Ruini lo
            studio?No era l'articolo di uno studio pubblicato su una di queste riviste ufficiali del mondo scientifico (tipo Nature ecc)
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:

            Avrai

            conosciuto si e no un paio di atei visto che

            noi di solito vi evitiamo accuratamente e

            sopratutto evitiamo come la peste di

            parlarvi seriamente di queste cose.

            quindi consideri i credenti come appestati,
            tanto per parlare di tolleranza eh :)

            comunque rispetto le tue opinioni ognuno fa la
            sua vita.Non c'entrano nulla tolleranza e rispetto.Come ogni persona civile rispetto e tollero anche chi ha fede in una religione, questo non mi impedisce, però, di provare disprezzo sia per le religioni in sé che per molte persone che le seguono (fervidamente o pret-a-porter).
            però mi interessa molto un discorso serio su
            queste cose, veramente.Con tutti quei preconcetti non sei sulla buona strada :)
            No era l'articolo di uno studio pubblicato
            su una di queste riviste ufficiali del mondo
            scientifico (tipo Nature ecc)o Focus o Famiglia Cristiana? ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede

            Come ogni persona civile rispetto e tollero anche
            chi ha fede in una religione, questo non mi
            impedisce, però, di provare disprezzo sia per le
            religioni in sé che per molte persone che le
            seguono (fervidamente o
            pret-a-porter).Come mai dispressi le religioni e le persone religiose? Mi interessa veramente il discorso, vorrei sapere le motivazioni.


            però mi interessa molto un discorso serio su

            queste cose, veramente.

            Con tutti quei preconcetti non sei sulla buona
            strada :)prendilo come uno spunto di riflessione ;) e poi sono pronto a cambiare idea, vuol dire che sono stato sfortunato nei miei incontri fin'ora.



            No era l'articolo di uno studio pubblicato

            su una di queste riviste ufficiali del mondo

            scientifico (tipo Nature ecc)

            o Focus o Famiglia Cristiana? ;) non leggerei mai famiglia cristiana ;) no mi pare fosse Newton che citava lo studio di una rivista ufficiale scientifica
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:
            non leggerei mai famiglia cristiana ;)Io l'ho fatto una volta, c'era il poster di Alyssa Milano.
    • Anonimo scrive:
      Re: ateismo e fede

      (*) Non dico che i credenti siano i salvatori del
      mondo, ma tendenzialmente sono persone migliori,
      più positive e più volenterose, in media.Se devo commentare in base alle tue parole, vedo che hanno anche la tendenza a giudicare gli altri, e magari a considerarsi "salvatori del mondo" portando la guerra in lungo e in largo sul pianeta per far diminuire in numero le persone nichiliste e negative...
      • Anonimo scrive:
        Re: ateismo e fede
        - Scritto da:

        (*) Non dico che i credenti siano i salvatori
        del

        mondo, ma tendenzialmente sono persone migliori,

        più positive e più volenterose, in media.

        Se devo commentare in base alle tue parole, vedo
        che hanno anche la tendenza a giudicare gli
        altri, e magari a considerarsi "salvatori del
        mondo" portando la guerra in lungo e in largo sul
        pianeta per far diminuire in numero le persone
        nichiliste e
        negative...Non penso proprio, prendi 10.000 credenti di diverse religioni, gente normale che fa una vita normale, e poi vediamo quanti di questi vogliono la morte, la guerra, ecc.Io non giudico nessuno, non ho detto il tale dei tali è così... ho riportato una mia esperienza sulle differenze di comportamento ed etiche che ho riscontrato dopo aver conosciuto personalmente e a fondo molti amici, fra i quali atei, credenti e "neutri".Tu invece mi sembri sferrare colpi di giudizio sui credenti che sono guerrafondai ecc, no?
        • Anonimo scrive:
          Re: ateismo e fede
          - Scritto da:
          Non penso proprio, prendi 10.000 credenti di
          diverse religioni, gente normale che fa una vita
          normale, e poi vediamo quanti di questi vogliono
          la morte, la guerra,
          ecc.mettili a stretto contatto e aspetta i fuochi d'artificio(cylon)
        • Anonimo scrive:
          Re: ateismo e fede
          - Scritto da:
          Non penso proprio, prendi 10.000 credenti di
          diverse religioni, gente normale che fa una
          vita normale, e poi vediamo quanti di questi
          vogliono la morte, la guerra,
          ecc.ahahahaha queste sarebbero le tue famose argomentazioni? hai fatto uno studio su un campione di 10000 persone? come hai selezionato il campione? come definisci "fa una vita normale?"
          Io non giudico nessuno, non ho detto il tale
          dei tali è così... ho riportato una mia
          esperienza sulle differenze di comportamento
          ed etiche che ho riscontrato dopo aver
          conosciuto personalmente e a fondo molti
          amici, fra i quali atei, credenti e
          "neutri".Pochi sofismi: hai tirato un giudizio basato sulla tua esperienza, punto e a capo.
          Tu invece mi sembri sferrare colpi di giudizio
          sui credenti che sono guerrafondai ecc, no?Lui non lo so, io si. E quindi?
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Non penso proprio, prendi 10.000 credenti di

            diverse religioni, gente normale che fa una

            vita normale, e poi vediamo quanti di questi

            vogliono la morte, la guerra,

            ecc.

            ahahahaha queste sarebbero le tue famose
            argomentazioni? hai fatto uno studio su un
            campione di 10000 persone? come hai selezionato
            il campione? come definisci "fa una vita
            normale?"Non l'ho fatto io ma è stato fatto, il risultato è che praticamente nessuno vuole la guerra a parte 1 su migliaia che è fuori di testa.


            Io non giudico nessuno, non ho detto il tale

            dei tali è così... ho riportato una mia

            esperienza sulle differenze di comportamento

            ed etiche che ho riscontrato dopo aver

            conosciuto personalmente e a fondo molti

            amici, fra i quali atei, credenti e

            "neutri".

            Pochi sofismi: hai tirato un giudizio basato
            sulla tua esperienza, punto e a
            capo.infatti l'ho detto sin dall'inizio, che problema c'è?


            Tu invece mi sembri sferrare colpi di giudizio

            sui credenti che sono guerrafondai ecc, no?


            Lui non lo so, io si. E quindi?e quindi hai detto una cazzata :) se sostieni una tesi, provala, oppure anche la tua è un'opinione che vale zero come la mia.
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:
            Non l'ho fatto io ma è stato fatto, il
            risultato
            è che praticamente nessuno vuole la guerra a
            parte 1 su migliaia che è fuori di
            testa.
            e quindi hai detto una cazzata :) se sostieni
            una
            tesi, provala, oppure anche la tua è un'opinione
            che vale zero come la mia.Link allo studio allora perché finché non vedo almeno il campione sono tutte chiacchere :)
        • Anonimo scrive:
          Re: ateismo e fede

          Tu invece mi sembri sferrare colpi di giudizio
          sui credenti che sono guerrafondai ecc,
          no?Detto da uno che divide i suoi conoscenti in credenti, buoni e altruisti, e in atei, negativi e nichilisti, è un po' ridicolo.Magari Dio ti chiederà di fargli da aiutante il giorno del giudizio. Ma sta tranquillo che, al contrario delle tue preoccupazioni, gli atei, pur sapendo di essere condannati per il tuo perfetto manicheismo al fuoco eterno, non ne avranno a male.
    • Anonimo scrive:
      Re: ateismo e fede
      A parte il mucchio di idiozie che hai dettoicomunque conferma come i credenti siano dei boccaloni pronti a bersi qualunque panzana in quanto hanno abdicato al loro SPIRITO CRITICO. (cylon)
      • Anonimo scrive:
        Re: ateismo e fede
        - Scritto da: Lich
        A parte il mucchio di idiozie che hai
        dettoicomunque conferma come i credenti siano dei
        boccaloni pronti a bersi qualunque panzana in
        quanto hanno abdicato al loro SPIRITO CRITICO.
        (cylon)Per esempio? Non hai portato nulla come argomentazione alle tue teorie.
        • Anonimo scrive:
          Re: ateismo e fede
          - Scritto da:

          - Scritto da: Lich

          A parte il mucchio di idiozie che hai

          dettoicomunque conferma come i credenti siano
          dei

          boccaloni pronti a bersi qualunque panzana in

          quanto hanno abdicato al loro SPIRITO CRITICO.

          (cylon)

          Per esempio? Non hai portato nulla come
          argomentazione alle tue
          teorie.Neppure tu hai portato nessuna argomentazione, solo velenosi preconcetti contro gli atei.Fatti dal solito superstizioso fanno quasi sorridere.
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            - Scritto da: Lich


            A parte il mucchio di idiozie che hai


            dettoicomunque conferma come i credenti siano

            dei


            boccaloni pronti a bersi qualunque panzana in


            quanto hanno abdicato al loro SPIRITO CRITICO.


            (cylon)



            Per esempio? Non hai portato nulla come

            argomentazione alle tue

            teorie.

            Neppure tu hai portato nessuna argomentazione,
            solo velenosi preconcetti contro gli
            atei.

            Fatti dal solito superstizioso fanno quasi
            sorridere.tranquillo, lui dice che sono gli atei gli intolleranti.
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede

            tranquillo, lui dice che sono gli atei gli
            intolleranti.I comunisti ad esempio.
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            - Scritto da: Lich


            A parte il mucchio di idiozie che hai


            dettoicomunque conferma come i credenti siano

            dei


            boccaloni pronti a bersi qualunque panzana in


            quanto hanno abdicato al loro SPIRITO CRITICO.


            (cylon)



            Per esempio? Non hai portato nulla come

            argomentazione alle tue

            teorie.

            Neppure tu hai portato nessuna argomentazione,
            solo velenosi preconcetti contro gli
            atei.

            Fatti dal solito superstizioso fanno quasi
            sorridere.io ho portato una mia personale constatazione comportamentale della realtà, e non pensare che io sia una persona religiosa, non lo sono affatto, anzi, fuggo dalle istituzioni religiose.
      • Anonimo scrive:
        Re: ateismo e fede
        - Scritto da: Lich
        A parte il mucchio di idiozie che hai
        dettoicomunque conferma come i credenti siano dei
        boccaloni pronti a bersi qualunque panzana in
        quanto hanno abdicato al loro SPIRITO CRITICO.
        (cylon)Vuoi dire come Laurent Cassegrain (inventore del telescopio a riflessione), o C.S. Lewis, o JRR Tolkien...Eh, si. Tutti boccaloni. Davvero.
        • Anonimo scrive:
          Re: ateismo e fede
          - Scritto da:

          - Scritto da: Lich

          A parte il mucchio di idiozie che hai

          dettoicomunque conferma come i credenti siano

          dei

          boccaloni pronti a bersi qualunque panzana in

          quanto hanno abdicato al loro SPIRITO CRITICO.

          (cylon)

          Vuoi dire come Laurent Cassegrain (inventore del
          telescopio a riflessione), o C.S. Lewis, o JRR
          Tolkien...

          Eh, si. Tutti boccaloni. Davvero.ROTFL e quei nomi cosa dovrebbero diomstrare?fai ridere i polli
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:

            Vuoi dire come Laurent Cassegrain (inventore del

            telescopio a riflessione), o C.S. Lewis, o JRR

            Tolkien...



            Eh, si. Tutti boccaloni. Davvero.

            ROTFL e quei nomi cosa dovrebbero diomstrare?
            fai ridere i polliDove sono i grandi risultati del tuo spirito critico, cappone?
        • Anonimo scrive:
          Re: ateismo e fede
          - Scritto da:

          - Scritto da: Lich

          A parte il mucchio di idiozie che hai

          dettoicomunque conferma come i credenti siano
          dei

          boccaloni pronti a bersi qualunque panzana in

          quanto hanno abdicato al loro SPIRITO CRITICO.

          (cylon)

          Vuoi dire come Laurent Cassegrain (inventore del
          telescopio a riflessione), o C.S. Lewis, o JRR
          Tolkien...

          Eh, si. Tutti boccaloni. Davvero.Perchè Albert Einstein dove lo mettiamo? E' il boccalone dei boccaloni.
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da: Lich


            A parte il mucchio di idiozie che hai


            dettoicomunque conferma come i credenti siano

            dei


            boccaloni pronti a bersi qualunque panzana in


            quanto hanno abdicato al loro SPIRITO CRITICO.


            (cylon)



            Vuoi dire come Laurent Cassegrain (inventore del

            telescopio a riflessione), o C.S. Lewis, o JRR

            Tolkien...



            Eh, si. Tutti boccaloni. Davvero.

            Perchè Albert Einstein dove lo mettiamo? E' il
            boccalone dei
            boccaloni.Ti risulta che Einstein fosse ebreo praticante, oltre che appartenente all' etnia ebrea?P.S. fra gli ebrei (intesi come popolo) c' è la più grande percentuale di atei.Quindi informati prima di sparare idiozie. (cylon)
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da: Lich

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da: Lich



            A parte il mucchio di idiozie che hai



            dettoicomunque conferma come i credenti
            siano


            dei



            boccaloni pronti a bersi qualunque panzana
            in



            quanto hanno abdicato al loro SPIRITO
            CRITICO.



            (cylon)





            Vuoi dire come Laurent Cassegrain (inventore
            del


            telescopio a riflessione), o C.S. Lewis, o JRR


            Tolkien...





            Eh, si. Tutti boccaloni. Davvero.



            Perchè Albert Einstein dove lo mettiamo? E' il

            boccalone dei

            boccaloni.

            Ti risulta che Einstein fosse ebreo praticante,
            oltre che appartenente all' etnia
            ebrea?
            P.S. fra gli ebrei (intesi come popolo) c' è la
            più grande percentuale di
            atei.
            Quindi informati prima di sparare idiozie. (cylon)Guarda che Einstein era uno con una fortissima fede in Dio, io ho letto "Come io vedo il mondo" di A.Einstein, dove dichiara apertamente di credere in Dio, tu lo hai letto? "Quindi informati prima di sparare idiozie."
        • Anonimo scrive:
          Re: ateismo e fede
          - Scritto da:

          - Scritto da: Lich

          A parte il mucchio di idiozie che hai

          dettoicomunque conferma come i credenti siano
          dei

          boccaloni pronti a bersi qualunque panzana in

          quanto hanno abdicato al loro SPIRITO CRITICO.

          (cylon)

          Vuoi dire come Laurent Cassegrain (inventore del
          telescopio a riflessione), o C.S. Lewis, o JRR
          Tolkien...

          Eh, si. Tutti boccaloni. Davvero.Confermo appieno il mio giudizio.Anzi Tolkien, per quanto sia un gigante della letteratura, dimostra appieno la goffaggine e la boccaloneria di un cattolico reazionario nei confronti del rapporto uomo/donna e della sessualità.
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da: Lich

            - Scritto da:



            - Scritto da: Lich


            A parte il mucchio di idiozie che hai


            dettoicomunque conferma come i credenti siano

            dei


            boccaloni pronti a bersi qualunque panzana in


            quanto hanno abdicato al loro SPIRITO CRITICO.


            (cylon)



            Vuoi dire come Laurent Cassegrain (inventore del

            telescopio a riflessione), o C.S. Lewis, o JRR

            Tolkien...



            Eh, si. Tutti boccaloni. Davvero.

            Confermo appieno il mio giudizio.
            Anzi Tolkien, per quanto sia un gigante della
            letteratura, dimostra appieno la goffaggine e la
            boccaloneria di un cattolico reazionario nei
            confronti del rapporto uomo/donna e della
            sessualità.queste tue parole dimostrano le teorie iniziali sulle persone atee
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            Post doppio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 luglio 2006 21.39-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            boccalone.Anzi rileggitele che così te ne fai una ragione (cylon)
    • Anonimo scrive:
      Levitico
      Nel Levitico ci sono cose vergognose, invito chi ne ha voglia a inorridire leggendo nel Levitico che è lecito vendere in schiava la propria figlia o che un disabile non deve avvicinarsi al Tabernacolo per non profanarlo con la sua impurità, ma non ho mai letto che non si può usare un preservativo per proteggersi dalle malattie o che non si può curare la distrofia con le staminali.E non mi si venga a dire che le cose scritte nella Bibbia sono cose antiche e che vanno interpretate secondo l'attualità: per la Chiesa (e per un buon politico cattolico) ciò che è scomodo è antico e ciò che fa comodo è attualissimo e interpretabile finchè si vuole per ottenere il proprio sporco scopo.Scusate lo sfogo, ora mi sento un po' meglio anche se continuerò a essere incazzato nero fino a che ci sarà in Italia e/o al mondo un presuntuoso che pretenderà di sapere cosa Dio vuole o non vuole. Si legga il Levitico e stia zitto, per favore: non mescoli la fede con la politica, la religione con lo Stato perchè al mondo di zeloti fanatici ne abbiamo già fin troppi.Levitico 1345.Il lebbroso colpito dalla lebbra porterà vesti strappate e il capo scoperto, si coprirà la barba e andrà gridando: Immondo! Immondo!Levitico 15Quando una donna abbia flusso di sangue, cioè il flusso nel suo corpo, la sua immondezza durerà sette giorni; chiunque la toccherà sarà immondo fino alla sera. [20]Ogni giaciglio sul quale si sarà messa a dormire durante la sua immondezza sarà immondo; ogni mobile sul quale si sarà seduta sarà immondo. [21]Chiunque toccherà il suo giaciglio, dovrà lavarsi le vesti, bagnarsi nell'acqua e sarà immondo fino alla sera. [22]Chi toccherà qualunque mobile sul quale essa si sarà seduta, dovrà lavarsi le vesti, bagnarsi nell'acqua e sarà immondo fino alla sera. [23]Se l'uomo si trova sul giaciglio o sul mobile mentre essa vi siede, per tale contatto sarà immondo fino alla sera. [24]Se un uomo ha rapporto intimo con essa, l'immondezza di lei lo contamina: egli sarà immondo per sette giorni e ogni giaciglio sul quale si coricherà sarà immondo.[25]La donna che ha un flusso di sangue per molti giorni, fuori del tempo delle regole, o che lo abbia più del normale sarà immonda per tutto il tempo del flusso, secondo le norme dell'immondezza mestruale. [26]Ogni giaciglio sul quale si coricherà durante tutto il tempo del flusso sarà per lei come il giaciglio sul quale si corica quando ha le regole; ogni mobile sul quale siederà sarà immondo, come lo è quando essa ha le regole. [27]Chiunque toccherà quelle cose sarà immondo; dovrà lavarsi le vesti, bagnarsi nell'acqua e sarà immondo fino alla sera. [28]Quando essa sia guarita dal flusso, conterà sette giorni e poi sarà monda. [29]L'ottavo giorno prenderà due tortore o due colombi e li porterà al sacerdote all'ingresso della tenda del convegno. [30]Il sacerdote ne offrirà uno come sacrificio espiatorio e l'altro come olocausto e farà per lei il rito espiatorio, davanti al Signore, per il flusso che la rendeva immonda.Levitico 2544 Quanto allo schiavo e alla schiava, che avrai in proprietà, potrete prenderli dalle nazioni che vi circondano; da queste potrete comprare lo schiavo e la schiava.
      • Anonimo scrive:
        Re: Levitico
        - Scritto da:
        Nel Levitico ci sono cose vergognoseConosco tutte queste cose, però voi non capite che avere fede in Dio non vuol dire essere musulmani o cattolici o approvare tutto quel che queste organizzazioni fanno, Dio è al di sopra di ogni religione, di ogni istituzione, Dio non è ne la bibbia ne il mahabharata o il corano o i veda.E poi per vivere in pace basterebbe seguire un semplicissimo insegnamento: "Non fare agli altri ciò che non vuoi sia fatto a te". E questa frase esiste, in varie versioni, negli insegnamenti di ogni messia o profeta universalmente riconosciuto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Levitico
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Nel Levitico ci sono cose vergognose


          Conosco tutte queste cose, però voi non capite
          che avere fede in Dio non vuol dire essere
          musulmani o cattolici o approvare tutto quel che
          queste organizzazioni fanno, Dio è al di sopra di
          ogni religione, di ogni istituzione, Dio non è ne
          la bibbia ne il mahabharata o il corano o i
          veda.

          E poi per vivere in pace basterebbe seguire un
          semplicissimo insegnamento: "Non fare agli altri
          ciò che non vuoi sia fatto a te". E questa frase
          esiste, in varie versioni, negli insegnamenti di
          ogni messia o profeta universalmente
          riconosciuto.il tuo dio ti dice di comportarti così, non esiste che un credente dica che non sono valide per lui.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico

            il tuo dio ti dice di comportarti così, non
            esiste che un credente dica che non sono valide
            per lui.questa è una tua opinione, a me Dio non ha mai parlato direttamente quindi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:


            il tuo dio ti dice di comportarti così, non

            esiste che un credente dica che non sono valide

            per lui.

            questa è una tua opinione, a me Dio non ha mai
            parlato direttamente
            quindi......quindi credi a ciò che ti fa comodo, supportando le tue ragioni con "lo ha detto dio".
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico

            ...quindi credi a ciò che ti fa comodo,
            supportando le tue ragioni con "lo ha detto
            dio".vedi il problema di base di voi atei (che fra l'altro vi reputate migliori, tolleranti ecc) è che pensate che una persona di fede sia un ebete imbecille che ripete a pappagallo quello che un prete gli dice, ma non è per niente così, che ci si eleva oltre le istituzioni religiose e vive in sè il rapporto con il divino.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:


            ...quindi credi a ciò che ti fa comodo,

            supportando le tue ragioni con "lo ha detto

            dio".

            vedi il problema di base di voi atei (che fra
            l'altro vi reputate migliori, tolleranti ecc) è
            che pensate che una persona di fede sia un ebete
            imbecille che ripete a pappagallo quello che un
            prete gli dice, ma non è per niente così, che ci
            si eleva oltre le istituzioni religiose e vive in
            sè il rapporto con il
            divino.vedi, se credi in dio devi credere a tutto quello che dice. credere solo a quello che fa comodo è ipocrita.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            - Scritto da:




            ...quindi credi a ciò che ti fa comodo,


            supportando le tue ragioni con "lo ha detto


            dio".



            vedi il problema di base di voi atei (che fra

            l'altro vi reputate migliori, tolleranti ecc) è

            che pensate che una persona di fede sia un ebete

            imbecille che ripete a pappagallo quello che un

            prete gli dice, ma non è per niente così, che ci

            si eleva oltre le istituzioni religiose e vive
            in

            sè il rapporto con il

            divino.

            vedi, se credi in dio devi credere a tutto quello
            che dice. credere solo a quello che fa comodo è
            ipocrita.ci crederò quando parlerà a me personalmente, avere un senso del divino non implica bersi tutto quel che dicono le varie religioni
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:






            ...quindi credi a ciò che ti fa comodo,



            supportando le tue ragioni con "lo ha detto



            dio".





            vedi il problema di base di voi atei (che fra


            l'altro vi reputate migliori, tolleranti ecc)
            è


            che pensate che una persona di fede sia un
            ebete


            imbecille che ripete a pappagallo quello che
            un


            prete gli dice, ma non è per niente così, che
            ci


            si eleva oltre le istituzioni religiose e vive

            in


            sè il rapporto con il


            divino.



            vedi, se credi in dio devi credere a tutto
            quello

            che dice. credere solo a quello che fa comodo è

            ipocrita.


            ci crederò quando parlerà a me personalmente,
            avere un senso del divino non implica bersi tutto
            quel che dicono le varie
            religioniallora su cosa basi la tua fede? su una religione inventata da te?
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico

            allora su cosa basi la tua fede? su una religione
            inventata da
            te?perchè tu hai per forza bisogno di un cesso per ca9are?
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:


            allora su cosa basi la tua fede? su una
            religione

            inventata da

            te?


            perchè tu hai per forza bisogno di un cesso per
            ca9are?urca, allora sei il migliore di tutti te :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            - Scritto da:




            allora su cosa basi la tua fede? su una

            religione


            inventata da


            te?





            perchè tu hai per forza bisogno di un cesso per

            ca9are?

            urca, allora sei il migliore di tutti te :DForse anche Gesu' ha cominciato cosi...(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:






            allora su cosa basi la tua fede? su una


            religione



            inventata da



            te?








            perchè tu hai per forza bisogno di un cesso
            per


            ca9are?



            urca, allora sei il migliore di tutti te :D

            Forse anche Gesu' ha cominciato cosi...

            (rotfl)STRALOL si ma a quei tempi l'erba doveva essere divina 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico

            vedi, se credi in dio devi credere a tutto quello
            che dice. credere solo a quello che fa comodo è
            ipocrita.E tu sai tutto su Dio, vero? L'opinione che lui ha di Dio è migliore della tua. Tutto qui.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:


            vedi, se credi in dio devi credere a tutto
            quello

            che dice. credere solo a quello che fa comodo è

            ipocrita.

            E tu sai tutto su Dio, vero?No, non so niente.
            L'opinione che lui
            ha di Dio è migliore della tua.
            Tutto qui.Ah. Un chissenefrega?
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            vedi, se credi in dio devi credere a tutto quello
            che dice. credere solo a quello che fa comodo è
            ipocrita.Sai cos'é un Deista, vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:


            ...quindi credi a ciò che ti fa comodo,

            supportando le tue ragioni con "lo ha detto

            dio".

            vedi il problema di base di voi atei (che fra
            l'altro vi reputate migliori, tolleranti ecc) è
            che pensate che una persona di fede sia un ebete
            imbecille che ripete a pappagallo quello che un
            prete gli dice, ma non è per niente così, che ci
            si eleva oltre le istituzioni religiose e vive
            in sè il rapporto con il
            divino.ah si? eccevordì vivere il rapporto con il divino? che fa, ti parla? oppure l'etica te comunica per osmosi visto che non lo fa tramite la regligione?
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:
            - Scritto da:




            ...quindi credi a ciò che ti fa comodo,


            supportando le tue ragioni con "lo ha detto


            dio".



            vedi il problema di base di voi atei (che fra

            l'altro vi reputate migliori, tolleranti ecc) è

            che pensate che una persona di fede sia un ebete

            imbecille che ripete a pappagallo quello che un

            prete gli dice, ma non è per niente così, che ci

            si eleva oltre le istituzioni religiose e vive

            in sè il rapporto con il

            divino.

            ah si? eccevordì vivere il rapporto con il
            divino? che fa, ti parla? oppure l'etica te
            comunica per osmosi visto che non lo fa tramite
            la
            regligione?vuol dire che crede a quello che gli pare, ma ha ragione perché glielo ha detto dio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:






            ...quindi credi a ciò che ti fa comodo,



            supportando le tue ragioni con "lo ha detto



            dio".





            vedi il problema di base di voi atei (che fra


            l'altro vi reputate migliori, tolleranti ecc)
            è


            che pensate che una persona di fede sia un
            ebete


            imbecille che ripete a pappagallo quello che
            un


            prete gli dice, ma non è per niente così, che
            ci


            si eleva oltre le istituzioni religiose e vive


            in sè il rapporto con il


            divino.



            ah si? eccevordì vivere il rapporto con il

            divino? che fa, ti parla? oppure l'etica te

            comunica per osmosi visto che non lo fa tramite

            la

            regligione?

            vuol dire che crede a quello che gli pare,
            ma ha ragione perché glielo ha detto
            dio.Qui passiamo dal cattolico pret-a-porter al Dio pret-a-porter... non c'é più religione! 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico


            prete gli dice, ma non è per niente così, che ci

            si eleva oltre le istituzioni religiose e vive

            in sè il rapporto con il

            divino.

            ah si? eccevordì vivere il rapporto con il
            divino? che fa, ti parla? oppure l'etica te
            comunica per osmosi visto che non lo fa tramite
            la regligione?questa è una cosa che ognuno vive dentro di sèè facile essere atei come è facile essere creduloni attaccati alla gonnella di un prete, non ci vedo alcuna differenza, non è facile invece raggiungere delle realizzazioni dentro di se
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:



            prete gli dice, ma non è per niente così, che
            ci


            si eleva oltre le istituzioni religiose e vive


            in sè il rapporto con il


            divino.



            ah si? eccevordì vivere il rapporto con il

            divino? che fa, ti parla? oppure l'etica te

            comunica per osmosi visto che non lo fa tramite

            la regligione?

            questa è una cosa che ognuno vive dentro di sè

            è facile essere atei come è facile essere
            creduloni attaccati alla gonnella di un prete,
            non ci vedo alcuna differenza, non è facile
            invece raggiungere delle realizzazioni dentro
            di sequindi: se non te lo dice il prete, non te lo dice neppure Dio, allora vuol dire che te la inventi te?
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:
            - Scritto da:





            prete gli dice, ma non è per niente così,
            che

            ci



            si eleva oltre le istituzioni religiose e
            vive



            in sè il rapporto con il



            divino.





            ah si? eccevordì vivere il rapporto con il


            divino? che fa, ti parla? oppure l'etica te


            comunica per osmosi visto che non lo fa
            tramite


            la regligione?



            questa è una cosa che ognuno vive dentro di sè



            è facile essere atei come è facile essere

            creduloni attaccati alla gonnella di un prete,

            non ci vedo alcuna differenza, non è facile

            invece raggiungere delle realizzazioni dentro

            di se

            quindi: se non te lo dice il prete, non te lo
            dice neppure Dio, allora vuol dire che te la
            inventi
            te?perchè tu fai solo le cose che ti dice qualcuno? non hai un libero arbitrio un senso etico, una morale? immagino di si, ecco a questo aggiungici qualcosa di speciale che un giorno raggiungerai, di cui fino a quel momento è inutile parlare
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:







            prete gli dice, ma non è per niente così,

            che


            ci




            si eleva oltre le istituzioni religiose e

            vive




            in sè il rapporto con il




            divino.







            ah si? eccevordì vivere il rapporto con il



            divino? che fa, ti parla? oppure l'etica te



            comunica per osmosi visto che non lo fa

            tramite



            la regligione?





            questa è una cosa che ognuno vive dentro di sè





            è facile essere atei come è facile essere


            creduloni attaccati alla gonnella di un prete,


            non ci vedo alcuna differenza, non è facile


            invece raggiungere delle realizzazioni dentro


            di se



            quindi: se non te lo dice il prete, non te lo

            dice neppure Dio, allora vuol dire che te la

            inventi

            te?


            perchè tu fai solo le cose che ti dice qualcuno?
            non hai un libero arbitrio un senso etico, una
            morale? immagino di si, ecco a questo aggiungici
            qualcosa di speciale che un giorno raggiungerai,
            di cui fino a quel momento è inutile
            parlareNon rispondere con una domanda: dunque la tua religione te la fai da te?
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:







            prete gli dice, ma non è per niente così,

            che


            ci




            si eleva oltre le istituzioni religiose e

            vive




            in sè il rapporto con il




            divino.







            ah si? eccevordì vivere il rapporto con il



            divino? che fa, ti parla? oppure l'etica te



            comunica per osmosi visto che non lo fa

            tramite



            la regligione?





            questa è una cosa che ognuno vive dentro di sè





            è facile essere atei come è facile essere


            creduloni attaccati alla gonnella di un prete,


            non ci vedo alcuna differenza, non è facile


            invece raggiungere delle realizzazioni dentro


            di se



            quindi: se non te lo dice il prete, non te lo

            dice neppure Dio, allora vuol dire che te la

            inventi

            te?


            perchè tu fai solo le cose che ti dice qualcuno?
            non hai un libero arbitrio un senso etico, una
            morale? immagino di si, ecco a questo aggiungici
            qualcosa di speciale che un giorno raggiungerai,
            di cui fino a quel momento è inutile
            parlareperché senti il bisogno di inventarti un dio?
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            ...quindi credi a ciò che ti fa comodo,

            supportando le tue ragioni con "lo ha detto

            dio".
            vedi il problema di base di voi atei (che fra
            l'altro vi reputate migliori, tolleranti ecc) è
            che pensate che una persona di fede sia un ebete
            imbecille che ripete a pappagallo quello che un
            prete gli dice, ma non è per niente così, che ci
            si eleva oltre le istituzioni religiose e vive
            in sè il rapporto con il divino.Bhe, anche considerarli allucinati che pensano che esistano cose delle quali non si ha nessuna prova.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico

            Bhe, anche considerarli allucinati che pensano
            che esistano cose delle quali non si ha nessuna
            prova.Tu vuoi bene a tua madre o tuo figlio? Provalo! Se non lo provi non ti crederemo mai.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:


            Bhe, anche considerarli allucinati che pensano

            che esistano cose delle quali non si ha nessuna

            prova.

            Tu vuoi bene a tua madre o tuo figlio? Provalo!
            Se non lo provi non ti crederemo
            mai.Se non glielo dimostri difatti non ti credono. Oppure ignorali, ma gli vuoi bene lo stesso :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            Bhe, anche considerarli allucinati che pensano

            che esistano cose delle quali non si ha

            nessuna prova.
            Tu vuoi bene a tua madre o tuo figlio? Provalo!
            Se non lo provi non ti crederemo mai.Mia madre e/o sorella esistono, li vedo li tocco, posso amarli o meno ed interagirci.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            Bhe, anche considerarli allucinati che pensano


            che esistano cose delle quali non si ha


            nessuna prova.


            Tu vuoi bene a tua madre o tuo figlio? Provalo!

            Se non lo provi non ti crederemo mai.

            Mia madre e/o sorella esistono, li vedo li tocco,
            posso amarli o meno ed
            interagirci.si ma io non lo vedo il tuo amore per loro, non lo posso misurare o toccare, non lo posso quantificare, non posso attaccare un elettrodo a te, uno a loro, e misurare qualcosa che va o viene, non esiste uno straccio di prova di quel che dici... come la mettiamo?io SO che tu vuoi bene a loro, ma non lo vedo, ma fra te e i tuoi famigliari c'è qualcosa di speciale che scorre, solo che nessuno, se non tu ,e loro, potrà mai vederlo o toccarlo, ma non vuol dire che questo non esiste solo perchè nessun'altro lo sente o lo prova.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            Bhe, anche considerarli allucinati che



            pensano che esistano cose delle quali



            non si ha nessuna prova.


            Tu vuoi bene a tua madre o tuo figlio?


            Provalo!


            Se non lo provi non ti crederemo mai.

            Mia madre e/o sorella esistono, li vedo li

            tocco, posso amarli o meno ed interagirci.
            si ma io non lo vedo il tuo amore per
            loro, non lo posso misurare o toccare, non
            lo posso quantificare, non posso attaccare
            un elettrodo a te, uno a loro, e misurare
            qualcosa che va o viene, non esiste uno
            straccio di prova di quel che dici... come
            la mettiamo?A parte che con una PET potresti anche verificare che alcune specifiche aree del cervello sono stimolate diversamente per mamma' rispetto a donne sconosiute.Quello che dico, e che tu continui voler ignorare e' che i sentimenti e le emozioni sono rivolte a qualcosa di cui si e' certi dell'esistenza.Tu come religioso come puoi essere messo a confronto con altri credenti in religioni diverse senza sembrare dei pazzi da manicomio ognuino con la sua personale allucinazione ?
            io SO che tu vuoi bene a loro, ma non lo
            vedo, ma fra te e i tuoi famigliari c'è
            qualcosa di speciale che scorre, solo che
            nessuno, se non tu ,e loro, potrà mai
            vederlo o toccarlo, ma non vuol dire che
            questo non esiste solo perchè nessun'altro
            lo sente o lo prova.Continui ad ignorare il problema, le persone che amano qualcuno sono definite "normali", le persone che hanno rapporti con un amico immaginario normalmente vengono internate, a meno che non si conformino nel dire che l'amico immaginario si chiama "Dio".
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico

            A parte che con una PET potresti anche verificare
            che alcune specifiche aree del cervello sono
            stimolate diversamente per mamma' rispetto a
            donne
            sconosiute.capisco, quindi secondo te l'amore per una persona è un fatto elettrochimico del cervello

            Quello che dico, e che tu continui voler ignorare
            e' che i sentimenti e le emozioni sono rivolte a
            qualcosa di cui si e' certi
            dell'esistenza.io ho capito quello che vuoi dire, ma tu non hai capito quel che ho detto io mi pare, si tratta di dimostrare scientificamente a terze persone i tuoi sentimenti

            Tu come religioso come puoi essere messo a
            confronto con altri credenti in religioni diverse
            senza sembrare dei pazzi da manicomio ognuino con
            la sua personale allucinazione
            ?scusa quali sarebbero queste allucinazioni?comunque questo non sussiste, perchè tutte le religioni, nei loro insegnamenti base (che sono 4-5 concetti in tutto) sono sostanzialmente uguali fra di lororipeto che Dio e la religione sono cose diverse, dio non è la chiesa o la mecca
            Continui ad ignorare il problema, le persone che
            amano qualcuno sono definite "normali", le
            persone che hanno rapporti con un amico
            immaginario normalmente vengono internate, a meno
            che non si conformino nel dire che l'amico
            immaginario si chiama
            "Dio".ho capito quel che vuoi dire, ma continui a svicolare il problema, tu non mi hai ancora dimostrato il tuo sentimento, ed io, seguendo il tuo ragionamento di "normalità", posso anche dire che è normale credere in dio in quanto la maggioranza della gente lo fa, quindi tu sei l'anormale, no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            A parte che con una PET potresti anche

            verificare che alcune specifiche aree

            del cervello sono stimolate diversamente

            per mamma' rispetto a donne sconosiute.
            capisco, quindi secondo te l'amore per una
            persona è un fatto elettrochimico del
            cervelloBhe non ci sono prove che funzioni attraverso altri sistemi per ora.

            Quello che dico, e che tu continui voler

            ignorare e' che i sentimenti e le emozioni

            sono rivolte a qualcosa di cui si e' certi

            dell'esistenza.
            io ho capito quello che vuoi dire, ma tu
            non hai capito quel che ho detto io mi pare,
            si tratta di dimostrare scientificamente a
            terze persone i tuoi sentimentiSono stati fatti diversi studi al riguardo, incrociando risultati su pazienti privi di alcune parti o con parti di cervello e corteccia danneggiate; e confermati con le recenti tecniche di imaging cerebrale (TAC, PET, risonanza magnetica).E sembra che, SI, con gli strumenti adatti posso dimostrare scientificamente a terze persone i miei sentimenti.

            Tu come religioso come puoi essere messo a

            confronto con altri credenti in religioni

            diverse senza sembrare dei pazzi da

            manicomio ognuino con la sua personale

            allucinazione ?
            scusa quali sarebbero queste allucinazioni?L'esistenza di una divinita' creatrice ad esempio.La presenza di reami gestiti da questa divinita' nei quali si dovrebbe andare dopo la morte.
            comunque questo non sussiste, perchè tutte
            le religioni, nei loro insegnamenti base (che
            sono 4-5 concetti in tutto) sono
            sostanzialmente uguali fra di loro
            ripeto che Dio e la religione sono cose
            diverse, dio non è la chiesa o la meccaE allora cos'e' la religione per te ?E visto che non vi ritrovate nell'idea generalizzata di "religione" smerciata dalle chiese perche' non fate qualcosa perche' smettano di spu11@narvi ?

            Continui ad ignorare il problema, le

            persone che amano qualcuno sono definite

            "normali", le persone che hanno rapporti

            con un amico immaginario normalmente

            vengono internate, a meno che non si

            conformino nel dire che l'amico

            immaginario si chiama "Dio".
            ho capito quel che vuoi dire, ma continui a
            svicolare il problema, tu non mi hai ancora
            dimostrato il tuo sentimento, ed io, seguendo
            il tuo ragionamento di "normalità", posso
            anche dire che è normale credere in dio in
            quanto la maggioranza della gente lo fa,
            quindi tu sei l'anormale, no?Se la normalita' e' quello che fa la maggior parte della gente allora vale tutto (rotfl), io mi limito alla logica.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico

            capisco, quindi secondo te l'amore per una
            persona è un fatto elettrochimico del
            cervelloLo dici come se fosse una stranezza. In realtà è proprio così.Avendo a disposizione le conoscenze e le apparecchiature adatte si può tranquillamente dimostrare. Tu dimostrami che esisti come essere umano e che non sei un bot come quelli che si trovano nelle chat. Sappiamo entrambi che sei un essere umano ma non è facile dimostrarlo. Ciò non significa che non sia possibile.Tra l'altro la frasetta "dimostrami che vuoi bene a tuo padre/madre/fratello/ecc..." proviene da un film di fantascenza che se non sbaglio si intitola "Contact".[Non sono il tizio di prima]
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico

            Lo dici come se fosse una stranezza. In realtà è
            proprio
            così.
            Avendo a disposizione le conoscenze e le
            apparecchiature adatte si può tranquillamente
            dimostrare.

            Tu dimostrami che esisti come essere umano e che
            non sei un bot come quelli che si trovano nelle
            chat. Sappiamo entrambi che sei un essere umano
            ma non è facile dimostrarlo. Ciò non significa
            che non sia
            possibile.E' possibilissimo che siamo più macchine di quanto possiamo immaginare, che agiscono secondo specifici schemi preimpostati (il dna ne è un esempio).A questo punto, per rigor di logica, dimostrami che non possa esistere una forma di intelligenza più evoluta che possa aver stabilito, in un certo qual modo, questi schemi in cui ci muoviamo.[Anch'io non sono il tizio di prima]
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            Lo dici come se fosse una stranezza. In

            realtà è proprio così.

            Avendo a disposizione le conoscenze e le

            apparecchiature adatte si può

            tranquillamente dimostrare.

            Tu dimostrami che esisti come essere

            umano e che non sei un bot come quelli

            che si trovano nelle chat. Sappiamo

            entrambi che sei un essere umano ma

            non è facile dimostrarlo. Ciò non

            significa che non sia possibile.
            E' possibilissimo che siamo più macchine
            di quanto possiamo immaginare, che agiscono
            secondo specifici schemi preimpostati (il
            dna ne è un esempio).
            A questo punto, per rigor di logica,
            dimostrami che non possa esistere una
            forma di intelligenza più evoluta che
            possa aver stabilito, in un certo
            qual modo, questi schemi in cui ci
            muoviamo.A rigor di logica non possiamo dimostrare che qualche entita' evoluta ci abbia creato, come non possiamo dimostrare il contrario. Ma il dubbio o la mancanza di dati non dovrebbe automaticamente permetterci di inventarcelo e cominciare ad adorarlo.In questo modo credere ad un Dio non e' diverso che credere agli ufo.
            [Anch'io non sono il tizio di prima]
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico

            A rigor di logica non possiamo dimostrare che
            qualche entita' evoluta ci abbia creato, come non
            possiamo dimostrare il contrario. Ma il dubbio o
            la mancanza di dati non dovrebbe automaticamente
            permetterci di inventarcelo e cominciare ad
            adorarlo.Verissimo!Ma non dovrebbe nemmeno permetterci di catalogarlo come "impossibile" o "assurdo".
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            A rigor di logica non possiamo dimostrare che

            qualche entita' evoluta ci abbia creato, come

            non possiamo dimostrare il contrario. Ma il

            dubbio o la mancanza di dati non dovrebbe

            automaticamente permetterci di inventarcelo e

            cominciare ad adorarlo.
            Verissimo!
            Ma non dovrebbe nemmeno permetterci di
            catalogarlo come "impossibile" o "assurdo".Personalmente non credo, perche' non sento di avere prove credibili, ma non mi sento neanche di catalogarlo come "impossibile" o "assurdo".Il problema e' quando la gente che ci crede comincia a bruciare gli infedeli e costruire faraonici templi, come l'uomo ha continuato a fare in tutta la sua storia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico

            Il problema e' quando la gente che ci crede
            comincia a bruciare gli infedeli e costruire
            faraonici templi, come l'uomo ha continuato a
            fare in tutta la sua
            storia.Verissimo, e questo è fanatismo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico

            Bhe, anche considerarli allucinati che pensano
            che esistano cose delle quali non si ha nessuna
            prova.Allucinati come Galileo, o come Einstein, che credevano in qualcosa anche se ai tempi non esistevano prove certe ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:


            Bhe, anche considerarli allucinati che pensano

            che esistano cose delle quali non si ha nessuna

            prova.

            Allucinati come Galileo, o come Einstein, che
            credevano in qualcosa anche se ai tempi non
            esistevano prove certe
            ;)eppure le hanno provate. aspettimo le prove di questo dio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico


            Allucinati come Galileo, o come Einstein, che

            credevano in qualcosa anche se ai tempi non

            esistevano prove certe

            ;)

            eppure le hanno provate. aspettimo le prove di
            questo
            dio.Di prove ce ne sono state, informati meglio sull'argomento.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:



            Allucinati come Galileo, o come Einstein, che


            credevano in qualcosa anche se ai tempi non


            esistevano prove certe


            ;)



            eppure le hanno provate. aspettimo le prove di

            questo

            dio.

            Di prove ce ne sono state, informati meglio
            sull'argomento.Esistono prove sull'esistenza di dio? Sparare qualche altra scemata no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico


            Di prove ce ne sono state, informati meglio

            sull'argomento.

            Esistono prove sull'esistenza di dio? Sparare
            qualche altra scemata
            no?Dipende cosa intendi per "dio".Se lo intendi come un vecchio con barba bianca allora non posso che concordare con te.Ma se lo intendi come quella scintilla divina chiamata comunemente "vita", allora le cose cambiano. Nonostante molti abbiano cercato di spiegare scientificamente questo concetto, in centinaia di anni nessuno - e sottolineo il nessuno - è mai riuscito a riprodurre la vita in laboratorio.Ricordiamoci anche che la scienza stessa è in continuo mutamento, altrimenti saremmo rimasti a qualche centinaio di anni fa, quando si credeva (e si dimostrava) che la terra era piatta.Per farti un esempio, la meccanica quantistica riesce a confutare alcune delle basi più certe della scienza tradizionale.E' questione di punti di vista, di come si guarda l'universo, non di cercare di spiegarlo secondo schemi e paradigmi _umani_. Il concetto di Dio è tanto assurdo quanto assurda è l'idea che l'uomo sia la forma di vita più intelligente nell'universo.Come vedi i bigotti esistono in entrambe le fazioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:
            Dipende cosa intendi per "dio".
            Se lo intendi come un vecchio con barba bianca
            allora non posso che concordare con
            te.

            Ma se lo intendi come quella scintilla divina
            chiamata comunemente "vita", allora le cose
            cambiano.Quella cosa chiamata vita la chiamo semplicemente vita, non ho bisogno d'altro ;)
            Nonostante molti abbiano cercato di
            spiegare scientificamente questo concettoCosa c'è da spiegare?
            in
            centinaia di anni nessuno - e sottolineo il
            nessuno - è mai riuscito a riprodurre la vita in
            laboratorio.E quindi? Non capisco il nesso.
            Ricordiamoci anche che la scienza stessa è in
            continuo mutamento, altrimenti saremmo rimasti a
            qualche centinaio di anni fa, quando si credeva
            (e si dimostrava) che la terra era
            piatta.
            Per farti un esempio, la meccanica quantistica
            riesce a confutare alcune delle basi più certe
            della scienza
            tradizionale.

            E' questione di punti di vista, di come si guarda
            l'universo, non di cercare di spiegarlo secondo
            schemi e paradigmi _umani_.Quindi tu consideri dio l'esistenza, l'essere quello che siamo? Usi alla fine solo un'altro termine...
            Il concetto di Dio è tanto assurdo quanto assurda
            è l'idea che l'uomo sia la forma di vita più
            intelligente
            nell'universo.Vero :)
            Come vedi i bigotti esistono in entrambe le
            fazioni.Non mi hai convinto. ;)Finora i bigotti li vedo solo (generalmente ma non sempre!) in chi crede in dio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico

            Quella cosa chiamata vita la chiamo semplicemente
            vita, non ho bisogno d'altro
            Cosa c'è da spiegare?C'è da spiegare, ad esempio, com'è possibile che si possa trasmettere, in quale modo, secondo quali ragioni un seme cresce mentre una pietra no e via ad andare verso l'infinitivamente piccolo.

            E' questione di punti di vista, di come si
            guarda

            l'universo, non di cercare di spiegarlo secondo

            schemi e paradigmi _umani_.

            Quindi tu consideri dio l'esistenza, l'essere
            quello che siamo? Usi alla fine solo un'altro
            termine...Sì, è un'altro termine.Dio o l'essere ciò che siamo, non sono spiegabili scientificamente né compresi nella serie di ragionamenti "esiste solo ciò che vedo".
            Non mi hai convinto. ;)Non devo mica convincerti! ;)Sto solo cercando di affermare che un conto è credere solo nello scientificamente provabile, un'altro è credere in ciò che dicono le istituzioni religiose (ricordiamo che sono cmq umane), ben altro è credere o avere la sensazione che esista qualcosa di più sottile e magari più intelligente di noi, poveri granelli di sabbia nel mare dell'universo.[anche al termine "intelligenza" dovrebbe essere data una sorta di definizione, a questo punto]Pesonalmente vivo la mia spiritualità aldilà dei libri e delle istituzioni religiose. Altrimenti la vedrei come autorizzare un altro essere umano a pensare e sentire al posto mio.Oltre ciò, non mi sento nemmeno di vivere pensando che tutto ciò che esiste (e nel quale devo credere) fa parte di ciò che la scienza ha potuto spiegare. Anche qui peccherei di presunzione, nonché mi sentirei piuttosto stupido.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            Quella cosa chiamata vita la chiamo
            semplicemente

            vita, non ho bisogno d'altro

            Cosa c'è da spiegare?

            C'è da spiegare, ad esempio, com'è possibile che
            si possa trasmettere, in quale modo, secondo
            quali ragioni un seme cresce mentre una pietra no
            e via ad andare verso l'infinitivamente
            piccolo.Perché una cosa è organica mentre l'altra no?

            Quindi tu consideri dio l'esistenza, l'essere

            quello che siamo? Usi alla fine solo un'altro

            termine...

            Sì, è un'altro termine.
            Dio o l'essere ciò che siamoQuindi, a vedere bene... per questa affermazione... tu sei un ateo.
            non sono spiegabili
            scientificamenteNo? Magari non sono spiegabili ora, ma non è detto che non si possa spiegare progredendo negli studi.Anche una volta non si spiegavano alcune cose... studi, progresso scientifico e si riescono a spiegare. Prima era dio e ora scienza.
            né compresi nella serie di
            ragionamenti "esiste solo ciò che
            vedo".Ma esiste solo ciò che vedo. Con o occhi o strumenti. O se si pensa che esista qualcosa che non (ancora) vedo devo ingegnarmi per trovare il modo per vederla, con gli strumenti.
            Sto solo cercando di affermare che un conto è
            credere solo nello scientificamente provabile,Non solo. ;) Lo studio prosegue. Ieri non esisteva, oggi si pensa che esiste, domani si avrà la certezza (o lo sbugiardamento).
            un'altro è credere in ciò che dicono le
            istituzioni religiose (ricordiamo che sono cmq
            umane),Che è MALE :)
            ben altro è credere o avere la sensazione
            che esista qualcosa di più sottile e magari più
            intelligente di noi, poveri granelli di sabbia
            nel mare
            dell'universo.Ma perché deve per forsa esistere qualcuno più grande/intelligente di noi? E non sto parlando di vita/cultura in altre zone dell'universo, ma sto parlando di qualcuno/osa che ci ha creato. Finora nessuno è riuscito a dimostrare che "nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma" ha qualche falla.
            Pesonalmente vivo la mia spiritualità aldilà dei
            libri e delle istituzioni religiose. Altrimenti
            la vedrei come autorizzare un altro essere umano
            a pensare e sentire al posto
            mio. :)
            Oltre ciò, non mi sento nemmeno di vivere
            pensando che tutto ciò che esiste (e nel quale
            devo credere) fa parte di ciò che la scienza ha
            potuto spiegare.Infatti, la scienza ha la capacità di aggiustare il tiro ed aggiornarsi.Se pensi che esista qualcos'altro industriati e mostralo. :)
            Anche qui peccherei di
            presunzione, nonché mi sentirei piuttosto
            stupido. :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico


            e via ad andare verso l'infinitivamente

            piccolo.

            Perché una cosa è organica mentre l'altra no?Ma non solo.E' un pò come cercare di guardare aldilà dell'immagine riflessa nello specchio d'acqua.Un esempio più pratico potrebbe essere quello del pensiero: è soltanto un'interazione neuronale, una sinergia tra ormoni e cervello, oppure c'è dell'altro?Fintanto che la scienza tradizionale non riuscirà a sintetizzare un cervello elettronico, con tanto di emozioni e autoconsapevolezza, non lo sapremo.Personalmente non mi interessa dimostrarlo, perché ho già maturato una mia intima risposta.

            Sì, è un'altro termine.

            Dio o l'essere ciò che siamo
            Quindi, a vedere bene... per questa
            affermazione... tu sei un
            ateo.Potrei anche essere musulmano o buddista, per quanto mi riguarda... sono soltanto inutili generalizzazioni.Io sono. E questo è già tanto.
            No? Magari non sono spiegabili ora, ma non è
            detto che non si possa spiegare progredendo negli
            studi.
            Anche una volta non si spiegavano alcune cose...
            studi, progresso scientifico e si riescono a
            spiegare. Prima era dio e ora
            scienza.Verissimo, e non posso che concordare.Sono il primo a dichiarare che ciò che ora è spiritualità, domani sarà scienza.Ma ciò che andremo a misurare esiste già di suo, è sempre esistito indipendentemente dai nostri mezzi scientifici.C'è sempre l'intuizione prima della teoria. E l'intuizione non è prettamente razionale.Che lo si chiami Dio, Jeova, Allah, Energia cosmica, Etere, Caos ordinato, non fa differenza. Sono soltanto termini che servono a noi, alle nostre menti umane.In futuro li chiameremo in altro modo, ma resta il fatto che ora come ora esistono in potenzialità eventi e schemi energetici che non riusciamo ancora a misurare. Ma non per questo dobbiamo basarci -solo- su ciò che riusciamo a vedere.
            Ma esiste solo ciò che vedo. Con o occhi o
            strumenti. O se si pensa che esista qualcosa che
            non (ancora) vedo devo ingegnarmi per trovare il
            modo per vederla, con gli
            strumenti.Einstein partì dall'immagine di sé, a cavallo di un fascio di luce, con uno specchio in mano. Si chiedeva se in quel caso avrebbe potuto vedere la sua immagine riflessa.Dopo anni di studi arrivò alla teoria scientifica della relatività. E benché il risultato materiale delle sue teorie lo conosciamo bene, ai tempi nemmeno erano in grado di vedere -effettivamente- l'atomo.Impegnarsi con mezzi e strumenti è giustissimo, poiché se ne trae un vantaggio materiale nonché una standardizzazione dei risultati più privi possibili da errori e interpretazioni.Ma non per questo bisogna ad esempio sputare contro l'agopuntura, poiché _per ora_ non è ancora scientificamente provata secondo canoni tradizionali.Nel contesto ebraico, si afferma che tutto è legato al tutto. La meccanica quantistica sta indagando e provando proprio questo concetto.Se prima degli anni sessanta la quantistica non esisteva, voleva dire che gli antenati erano dei creduloni?Il succo del discorso è questo.Non dico che chi è vissuto prima di noi, senza mezzi scientifici, abbia avuto ragione al cento per cento. Ma non mi sento di dichiarare nemmeno il contrario!
            Ma perché deve per forsa esistere qualcuno più
            grande/intelligente di noi? E non sto parlando di
            vita/cultura in altre zone dell'universo, ma sto
            parlando di qualcuno/osa che ci ha creato. Finora
            nessuno è riuscito a dimostrare che "nulla si
            crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma"
            ha qualche
            falla.Tutto di trasforma, si evolve, certamente.Pensa che Ermete era già arrivato a questa conclusione molto tempo prima (affermava che come l'universo si espande, analogamente poi si contrae).Comprendo anche che ipotizzare una forma di vita che ci abbia creato sembra pura follia, ma "qualcuno", 200 anni fa circa, diceva anche che "Dio è in ogni cosa, in ognuno di noi".Ciò di cui sono profondamente convinto, invece, è che vi sia una forte intepretazione di comodo in tutte le istituzioni religiose.Si cerca di instaurare una favoletta e correggerla mano a mano la scienza la smentisce.Ricordiamoci che due persone a caso (che secondo me avevano un'intuizione fuori dal comune), gesù e buddha, non fondarono alcuna istituzione... anzi, le disprezzavano. E ciò dovrebbe far riflettere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            Quella cosa chiamata vita la chiamo

            semplicemente vita, non ho bisogno

            d'altro Cosa c'è da spiegare?
            C'è da spiegare, ad esempio, com'è
            possibile che si possa trasmettere, in
            quale modo, secondo quali ragioni un seme
            cresce mentre una pietra no e via ad andare
            verso l'infinitivamente piccolo.Le hai fatte le medie vero ? Nell'ora di scenze dovrebbero averti dato un'infarinatura al riguardo; per maggiori dettagli liceo scentifico ed universita' di biologia e di fisica.Certo non sappiamo ancora tutto, ma stiamo scavando scavando, e non e' ancora venuto fuori nessun vecchietto con la barba bianca.In compenso abbiamo creato un virus completamente artificiale : si chiama phiX174 ed è un virus "in carne e ossa", tutto costruito in laboratorio a partire da segmenti di DNA sintetizzati in vitro, e sostanzialmente identico alla sua controparte naturale.E nonostante sia stato costruiti dall'uomo egli vive !!!Poi se preferisci chiamare "Dio" tutte le cose che ancora non sappiamo puoi farlo, i Taoisti considerano il "non conosciuto" come una parte importante del "conosciuto"; ma non credono in nulla che gli impedisca di tendere ad aumentare la percentuale di "conosciuto"


            E' questione di punti di vista, di


            come si guarda l'universo, non di


            cercare di spiegarlo secondo


            schemi e paradigmi _umani_.

            Quindi tu consideri dio l'esistenza,

            l'essere quello che siamo? Usi alla

            fine solo un'altro termine...
            Sì, è un'altro termine.
            Dio o l'essere ciò che siamo, non sono
            spiegabili scientificamente né compresi
            nella serie di ragionamenti "esiste solo
            ciò che vedo".Se non si puo' dimostrare che qualcosa esiste, allora non c'e'!Altrimento per 100 E tu vendo un Kilo di Srutzi.

            Non mi hai convinto. ;)
            Non devo mica convincerti! ;)
            Sto solo cercando di affermare che un conto
            è credere solo nello scientificamente
            provabile, un'altro è credere in ciò che
            dicono le istituzioni religiose (ricordiamo
            che sono cmq umane), ben altro è credere o
            avere la sensazione che esista qualcosa di
            più sottile e magari più intelligente di
            noi, poveri granelli di sabbia nel mare
            dell'universo.La psicanalisi ha un nome per questo, e' generato dalla sensazione di mancanza di controllo che ha l'uomo verso le forze che lo circondano, quindi per rassicurarsi inventa una forza piu' forte e buona verso di lui.
            [anche al termine "intelligenza" dovrebbe
            essere data una sorta di definizione, a
            questo punto]Infatti cel'ha se non sbaglio.
            Pesonalmente vivo la mia spiritualità
            aldilà dei libri e delle istituzioni
            religiose. Altrimenti la vedrei come
            autorizzare un altro essere umano
            a pensare e sentire al posto mio.Ammirevole, hai mai pensato di passare da una religione a una filosofia come il Taoismo ? Potrebbe darti altrettanta sicurezza senza mettere di mezzo nessun "Dio".
            Oltre ciò, non mi sento nemmeno di vivere
            pensando che tutto ciò che esiste (e nel
            quale devo credere) fa parte di ciò che la
            scienza ha potuto spiegare. Anche qui
            peccherei di presunzione, nonché mi sentirei
            piuttosto stupido.Nessuno dice che la scenza spiega tutto, anzi lo scenziato dovrebbe essere sempre pronto a ribaltare le sue teoria a fronte di nuove prove, pultroppo il piu' delle volte gli scenziati si rivelano esseri umani.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            Non devo mica convincerti! ;)

            Sto solo cercando di affermare che un conto

            è credere solo nello scientificamente

            provabile, un'altro è credere in ciò che

            dicono le istituzioni religiose (ricordiamo

            che sono cmq umane), ben altro è credere o

            avere la sensazione che esista qualcosa di

            più sottile e magari più intelligente di

            noi, poveri granelli di sabbia nel mare

            dell'universo.

            La psicanalisi ha un nome per questo, e' generato
            dalla sensazione di mancanza di controllo che ha
            l'uomo verso le forze che lo circondano, quindi
            per rassicurarsi inventa una forza piu' forte e
            buona verso di
            lui.Ma generalemente è cattiva con lui?(fà come dico o ti aspetta questo...)
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Non devo mica convincerti! ;)


            Sto solo cercando di affermare che un conto


            è credere solo nello scientificamente


            provabile, un'altro è credere in ciò che


            dicono le istituzioni religiose (ricordiamo


            che sono cmq umane), ben altro è credere o


            avere la sensazione che esista qualcosa di


            più sottile e magari più intelligente di


            noi, poveri granelli di sabbia nel mare


            dell'universo.



            La psicanalisi ha un nome per questo, e'
            generato

            dalla sensazione di mancanza di controllo che ha

            l'uomo verso le forze che lo circondano, quindi

            per rassicurarsi inventa una forza piu' forte e

            buona verso di

            lui.

            Ma generalemente non è cattiva con lui?

            (fà come dico o ti aspetta questo...)
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:



            Non devo mica convincerti! ;)



            Sto solo cercando di affermare che un conto



            è credere solo nello scientificamente



            provabile, un'altro è credere in ciò che



            dicono le istituzioni religiose (ricordiamo



            che sono cmq umane), ben altro è credere o



            avere la sensazione che esista qualcosa di



            più sottile e magari più intelligente di



            noi, poveri granelli di sabbia nel mare



            dell'universo.





            La psicanalisi ha un nome per questo, e'

            generato


            dalla sensazione di mancanza di controllo che
            ha


            l'uomo verso le forze che lo circondano,
            quindi


            per rassicurarsi inventa una forza piu' forte
            e


            buona verso di


            lui.



            Ma generalemente non è cattiva con lui?



            (fà come dico o ti aspetta questo...)E' una giustificazione, non un'invenzione.La giustificazione serve per qualcosa che esiste già di suo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            - Scritto da:




            Non devo mica convincerti! ;)




            Sto solo cercando di affermare che un
            conto





            è credere solo nello scientificamente




            provabile, un'altro è credere in ciò che




            dicono le istituzioni religiose
            (ricordiamo





            che sono cmq umane), ben altro è credere
            o





            avere la sensazione che esista qualcosa
            di





            più sottile e magari più intelligente di




            noi, poveri granelli di sabbia nel mare




            dell'universo.







            La psicanalisi ha un nome per questo, e'


            generato



            dalla sensazione di mancanza di controllo
            che

            ha



            l'uomo verso le forze che lo circondano,

            quindi



            per rassicurarsi inventa una forza piu'
            forte

            e



            buona verso di



            lui.





            Ma generalemente non è cattiva con lui?





            (fà come dico o ti aspetta questo...)
            E' una giustificazione, non un'invenzione.
            La giustificazione serve per qualcosa che
            esiste già di suo.Cioe' ? di cosa stai parlando ?Della paura dell'uomo di essere solo e indifeso ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            - Scritto da:




            Non devo mica convincerti! ;)




            Sto solo cercando di affermare




            che un conto è credere solo nello




            scientificamente provabile, un'altro




            è credere in ciò che dicono le




            istituzioni religiose (ricordiamo




            che sono cmq umane), ben altro è




            credere o avere la sensazione che




            esista qualcosa di più sottile e




            magari più intelligente di noi,




            poveri granelli di sabbia nel mare




            dell'universo.



            La psicanalisi ha un nome per questo, e'



            generato dalla sensazione di mancanza di



            controllo che ha l'uomo verso le forze



            che lo circondano, quindi per



            rassicurarsi inventa una forza piu'



            forte e buona verso di lui.


            Ma generalemente non è cattiva con lui?


            (fà come dico o ti aspetta questo...)
            E' una giustificazione, non un'invenzione.
            La giustificazione serve per qualcosa che
            esiste già di suo.Cio che esiste e' la paura e le minacce intorno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico

            Certo non sappiamo ancora tutto, ma stiamo
            scavando scavando, e non e' ancora venuto fuori
            nessun vecchietto con la barba
            bianca.Difatti neanch'io creado al vecchietto con la barba bianca, leggi meglio.
            In compenso abbiamo creato un virus completamente
            artificiale : si chiama phiX174 ed è un virus "in
            carne e ossa", tutto costruito in laboratorio a
            partire da segmenti di DNA sintetizzati in vitro,
            e sostanzialmente identico alla sua controparte
            naturale.
            E nonostante sia stato costruiti dall'uomo egli
            vive
            !!!Sì, copiando qualcosa di già esistente.Anche un computer, a questo punto, può essere definito vivo, in quanto è una sintesi di uno pseudo-ragionamento umano.
            Se non si puo' dimostrare che qualcosa esiste,
            allora non
            c'e'!
            Altrimento per 100 E tu vendo un Kilo di Srutzi.Io propenderei più per "se riesci a pensarlo, allora esiste". Questo però non è Taoismo, ma Cabala.Hai mai acquistato un fumetto di un supereroe? E pensare che i supereroi non esistono, e c'è chi li compra ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            Piccolo appunto:se dio non esiste, come mai questo forum ne sta parlando e ci sono decine di messaggi a riguardo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:
            Piccolo appunto:
            se dio non esiste, come mai questo forum ne sta
            parlando e ci sono decine di messaggi a
            riguardo?Perche' nei forum degli appassionati di fumetti si parla di supereroi ? Mica esistono ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Piccolo appunto:


            se dio non esiste, come mai questo forum ne sta

            parlando e ci sono decine di messaggi a

            riguardo?

            Perche' nei forum degli appassionati di fumetti
            si parla di supereroi ? Mica esistono
            ?
            Nell'inconscio collettivo esistono, altrimenti nessuno ne parlerebbe.Come può essere che un pensiero (che secondo te non esiste) dia vita a qualcosa di reale?
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Piccolo appunto:


            se dio non esiste, come mai questo


            forum ne sta parlando e ci sono decine


            di messaggi a riguardo?

            Perche' nei forum degli appassionati di

            fumetti si parla di supereroi ? Mica

            esistono ?
            Nell'inconscio collettivo esistono, altrimenti
            nessuno ne parlerebbe.
            Come può essere che un pensiero (che secondo
            te non esiste) dia vita a qualcosa di
            reale?Veramente io sono quello che sosteneva che pensieri e sentimenti sono rilevabili da PET.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico


            Come può essere che un pensiero (che secondo

            te non esiste) dia vita a qualcosa di

            reale?

            Veramente io sono quello che sosteneva che
            pensieri e sentimenti sono rilevabili da
            PET.Allora perdonami, mi sono spiegato male.Il discorso era: se un pensiero non può essere definito come reale (ma una serie di impulsi elettrici), com'è possibile che possa dare vita a qualcosa di reale e tangibile?
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:


            Come può essere che un pensiero (che secondo


            te non esiste) dia vita a qualcosa di


            reale?

            Veramente io sono quello che sosteneva che

            pensieri e sentimenti sono rilevabili da

            PET.
            Allora perdonami, mi sono spiegato male.
            Il discorso era: se un pensiero non può essere
            definito come reale (ma una serie di impulsi
            elettrici), com'è possibile che possa dare
            vita a qualcosa di reale e tangibile?Prendi 2 chiodi di metallo, prendili uno per mano e poi infilali nella piu' vicina presa elettrica, dopo che l'hai fatto vieni a ripetermi che la corrente elettrica non e' reale e tangibile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico


            Allora perdonami, mi sono spiegato male.

            Il discorso era: se un pensiero non può essere

            definito come reale (ma una serie di impulsi

            elettrici), com'è possibile che possa dare

            vita a qualcosa di reale e tangibile?

            Prendi 2 chiodi di metallo, prendili uno per mano
            e poi infilali nella piu' vicina presa elettrica,
            dopo che l'hai fatto vieni a ripetermi che la
            corrente elettrica non e' reale e
            tangibile.Mi sa che non ci capiamo proprio.Cos'è un pensiero? Cos'è l'astrazione?
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:


            Allora perdonami, mi sono spiegato male.


            Il discorso era: se un pensiero non può essere


            definito come reale (ma una serie di impulsi


            elettrici), com'è possibile che possa dare


            vita a qualcosa di reale e tangibile?



            Prendi 2 chiodi di metallo, prendili uno per
            mano

            e poi infilali nella piu' vicina presa
            elettrica,

            dopo che l'hai fatto vieni a ripetermi che la

            corrente elettrica non e' reale e

            tangibile.

            Mi sa che non ci capiamo proprio.
            Cos'è un pensiero? Cos'è l'astrazione?Sono qualcosa che esiste e puo' essere dimostrato e misurato tramite elettroencefalogrammi, per radiotomografia celebrale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:


            Allora perdonami, mi sono spiegato male.


            Il discorso era: se un pensiero non può


            essere definito come reale (ma una serie


            di impulsi elettrici), com'è possibile


            che possa dare vita a qualcosa di reale


            e tangibile?

            Prendi 2 chiodi di metallo, prendili uno

            per mano e poi infilali nella piu' vicina

            presa elettrica, dopo che l'hai fatto

            vieni a ripetermi che la corrente elettrica

            non e' reale e tangibile.
            Mi sa che non ci capiamo proprio.
            Cos'è un pensiero? Cos'è l'astrazione?Segnali elettrochimici nel cervello, e allora ?Cos'e' la realta' virtuale ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            Certo non sappiamo ancora tutto, ma stiamo

            scavando scavando, e non e' ancora venuto

            fuori nessun vecchietto con la barba

            bianca.
            Difatti neanch'io creado al vecchietto con la
            barba bianca, leggi
            meglio.

            In compenso abbiamo creato un virus

            completamente artificiale : si chiama

            phiX174 ed è un virus "in carne e ossa",

            tutto costruito in laboratorio a partire

            da segmenti di DNA sintetizzati in vitro,

            e sostanzialmente identico alla sua

            controparte naturale.

            E nonostante sia stato costruiti

            dall'uomo egli vive !!!
            Sì, copiando qualcosa di già esistente.
            Anche un computer, a questo punto, può
            essere definito vivo, in quanto è una
            sintesi di uno pseudo-ragionamento umano.No, il computer e' lontano ancora molto anche dallo pseudo - ragionamento.La vita come la definiamo risponde a parametri molto restrittivi.

            Se non si puo' dimostrare che qualcosa

            esiste, allora non c'e'!

            Altrimento per 100 E tu vendo un Kilo di

            Srutzi.
            Io propenderei più per "se riesci a pensarlo,
            allora esiste". Questo però non è Taoismo, ma
            Cabala.
            Hai mai acquistato un fumetto di un
            supereroe? E pensare che i supereroi non
            esistono, e c'è chi li compra
            ;)Gia, ma chi li compra non ha vera fede nella loro esistenza; altrimenti verrebbe preso ed internato (sempre che non si auto elimini lanciandosi in "volo piuà veloce della luce " :D ).Infatti quando qualcuno mi chiedono se voglio leggere la Bibbia rispondo che preferisco la fantascienza moderna.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico


            Sì, copiando qualcosa di già esistente.

            Anche un computer, a questo punto, può

            essere definito vivo, in quanto è una

            sintesi di uno pseudo-ragionamento umano.

            No, il computer e' lontano ancora molto anche
            dallo pseudo -
            ragionamento.
            La vita come la definiamo risponde a parametri
            molto
            restrittivi.E quali sono questi parametri molto restrittivi, di grazia?Nascita, riproduzione e morte?
            Gia, ma chi li compra non ha vera fede nella loro
            esistenza; altrimenti verrebbe preso ed internato
            (sempre che non si auto elimini lanciandosi in
            "volo piuà veloce della luce " :D
            ).Beh, potrei dirti che esistono nell'immaginazione collettiva, in un piano differente dal materiale.Ma cmq sia, esistono ;)
            Infatti quando qualcuno mi chiedono se voglio
            leggere la Bibbia rispondo che preferisco la
            fantascienza
            moderna.Concordo in pieno!
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            No, troppo facile :)
            Sono felice di parlare con una persona
            preparata come te.
            Ma noto solo una catalogazione, o meglio una
            rappresentazione dei tratti di ciò che noi
            ipotizziamo come vivente.Giusto, e' cosi' che funziona la scienza, si cataloga e si scrivono ipotesi di leggi finche' non si smette di trovarvi errori.
            Sono tratti, comportamenti, non vedo nulla che
            possa in modo assoluto definire "vivo", senza
            ombra di dubbio.Il limite e' che abbiamo potuto osservare solo dei tipi di vita presenti sul pianeta, e non abbiamo idea di che cosa potrebbe esserci d'altro; per questo non si puo' ancora dare una risposta piu' precisa, nota che la definizione che ho dato io non parla neanche di carbonio, ipotetiche piante cristalline a base silicea potrebbero corrispondere.
            Noi ci rendiamo conto, abbiamo il sentore
            che sia vivo, quindi ne cataloghiamo la
            forma e il comportamento. Se è giusto questo
            discorso, non vedo perché bisogna etichettare
            come "impossibile" qualcosa di cui molti ne
            sentono l'esistenza.Non lo catalogo come impossibile, ma come non dimostrato per quanti sforzi si siano fatti; se ci sono ulteriori prove i credenti dovrebbero portarle al mondo della scenza, altrimenti allo stesso modo potremmo dire che esistono un sacco di malattie sconosciute perche persone che definiamo ipocondriaci sono convinti che esistano.


            Beh, potrei dirti che esistono


            nell'immaginazione collettiva, in


            un piano differente dal materiale.


            Ma cmq sia, esistono ;)

            Se e' per questo ho difficolta' a

            distinguere la fede di alcuni fan di

            star trek dagli eccessi della religione ;)
            Per me non esiste differenza alcuna.
            Un fanatico religioso prende in modo
            assoluto ciò che è scritto in un testo, e
            ne modifica a riguardo la propria mappa
            mentale.
            Il fedele di star trek studia la letteratura
            in merito e ne modifica il proprio
            comportamento.
            Nella pratica, potremo vedere due persone
            che si comportano o pensano in modo quasi
            "illogico".Hehehehe si, anche i fan dei Vulcaniani (rotfl)
            Sia chiaro, personalmente condanno ogni
            sorta di fanatismo, sia nei confronti della
            religione che in quelli della scienza. Sono
            pur sempre estremi dove spesso e volentieri
            il buon senso tende a mancare.

            E possiamo dire che e' stato costruito

            piu' di un "tempio" dedicato a supereroi

            o altre entita' inesistenti. Pero' di

            solito queste persone non credono davvero,

            spero.
            C'è chi ha costruito piramidi, chi templi
            pagani, chi chiese e cattedrali.
            Cambiano le divinità, cambiano i modi di
            rapportarsi al divino, ma ciò che resta è pur
            sempre il sentore che vi sia qualcosa di più
            "elevato".Secondo me invece e' la Speranza che ci sia qualcosa di piu' elevato, dovuta alla paura dell'uomo che ha bisogno di inventarsi qualcosa a cui aggrapparsi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico

            Giusto, e' cosi' che funziona la scienza, si
            cataloga e si scrivono ipotesi di leggi finche'
            non si smette di trovarvi
            errori.Infatti, e andrebbe presa per tale, considerando i suoi guadagni ma anche i suoi errori.Fin qui credo che la pensiamo allo stesso modo.
            Non lo catalogo come impossibile, ma come non
            dimostrato per quanti sforzi si siano fatti; se
            ci sono ulteriori prove i credenti dovrebbero
            portarle al mondo della scenza, altrimenti allo
            stesso modo potremmo dire che esistono un sacco
            di malattie sconosciute perche persone che
            definiamo ipocondriaci sono convinti che
            esistano.Il fatto che non vi siano dimostrazioni certe per quanti sforzi si siano fatti, alimenta anche l'ipotesi di una errata interpretazione dei testi cosiddetti "sacri".In quanto amante e studioso di ebraismo, ti posso assicurare che il 99% dei concetti riferiti a "dio" sono poi stati stravolti completamente da parte del cattolicesimo (come sicuramente sai, l'antico testamento è tratto da testi ebraici).Da qui la credenza del vecchio in barba bianca, che tutto perdona e tutto sa.Se invece si cerca di andare più a fondo, confrontando anche dottrine apparentemente estranee (come l'occidentale con l'orientale), si possono trovare indizi molto utili sulla chiave di lettura da seguire.Il problema, però, è che molti si affidano comodamente al prete di turno senza starci troppo a pensare. Così come, ad esempio, succede in medicina, dove notiamo molti individui che chiedono continuamente farmaci senza farsi domande sulla causa del loro malessere (quanti ipocondriaci potrebbero guarire!)
            Secondo me invece e' la Speranza che ci sia
            qualcosa di piu' elevato, dovuta alla paura
            dell'uomo che ha bisogno di inventarsi qualcosa a
            cui
            aggrapparsi.Potrebbe essere, certamente.Le due ipotesi non si escludono a vicenda.Propenderei per un buon 50-50 ;)
          • Kudos scrive:
            Re: Levitico

            Ma se lo intendi come quella scintilla divina
            chiamata comunemente "vita", allora le cose
            cambiano. Nonostante molti abbiano cercato di
            spiegare scientificamente questo concetto, in
            centinaia di anni nessuno - e sottolineo il
            nessuno - è mai riuscito a riprodurre la vita in
            laboratorio.ALT, nessuno è riuscito a riprodurlo per due motivi fondamentali:1) non ha senso, conosciamo già teoricamente i processi che portano alla formazione di molecole organiche e di processi vitali2)è diffusa la convinzione, nella falsariga di ciò che si dice in certi librozzi come la genesi, che la vita sia un motorino di avviamento, che si prenda un oggetto inanimato, si sputi sopra qualcosa di magico, e lui inizia a muoversi. in realtà il passaggio da molecole organiche a costrutti viventi è un salto di molti milioni di anni, e la riproduzione in laboratorio non sarebbe impossibile, soltanto molto lunga.
            Ricordiamoci anche che la scienza stessa è in
            continuo mutamento, altrimenti saremmo rimasti a
            qualche centinaio di anni fa, quando si credeva
            (e si dimostrava) che la terra era
            piatta.
            Per farti un esempio, la meccanica quantistica
            riesce a confutare alcune delle basi più certe
            della scienza
            tradizionale.Falso. tu sei come lo scienziato che aveva dimostrato che i calabroni non volano.(http://www.diariodelcapitano.it/hornets/il_calabrone.htm)in realtà la meccanica quantistica non dimostra affatto che la scienza classica aveva torto -le leggi di newton continuano ad essere valide- ne ha solo ridefinito i limiti. Giusto per usare questo stesso esempio contro di te, sappi che la meccanica quantistica ci ha permesso di definire il concetto di "Comportamento Emergente", cioè la tendenza a formare costrutti complessi a partire da componenti semplici. in questo modo, non solo si spiega perchè, ad esempio, l'attrito esiste nell'ambito macroscopico, ma non in ambiti subatomici (da cui la tua convinzione che la quantistica demolisse non so cosa), ma spiega anche come è possibile che un mucchio di molecole organiche possa originare, in quanto "mucchio cooperante", dei processi che non sono validi per le s
            E' questione di punti di vista, di come si guarda
            l'universo, non di cercare di spiegarlo secondo
            schemi e paradigmi _umani_.



            Il concetto di Dio è tanto assurdo quanto assurda
            è l'idea che l'uomo sia la forma di vita più
            intelligente
            nell'universo.quella di dio è un'idea che non ha motivo di esistere, non perchè non ci siano prove, ma perchè non ci sono neanche degli indizi che ci sia un'entità sopra tutto, e ti sfido a portarmene di validi. mentre, volendo, giusto a titolo di esempio, veicolare un'opinione che non condivido, non avendo trovato ancora pianeti simili al nostro, potrebbe essere lecito, per i più pessimisti, iniziare a ritenere di essere soli, ma lungi da me credere che sia possibile...
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico


            ALT, nessuno è riuscito a riprodurlo per due
            motivi
            fondamentali:

            1) non ha senso, conosciamo già teoricamente i
            processi che portano alla formazione di molecole
            organiche e di processi
            vitaliassolutamente no, nessuno scienziato ha le idee chiare in merito, non hanno trovato nessuna teoria veramente plausibile ma solamente illazioni più o meno verosimili, infatti ancora oggi nel 2006 non si sa bene se la vita si sia sviluppata spontaneamente da reazioni elettrochimiche sulla terra o sia piovuta dal cielo viaggiando su meteoriti.stessa cosa con il big bang, si sono fatte solo ipotesi più o meno plausibili ma non c'è alcuna prova.non voglio dire che dio si è messo lì e ha fatto tutto, ma tante teorie scientifiche hanno molto in comune con tante credenze poco più che ipotizzate, vedi anche universi paralleli, la 5° dimensione arrotolata su se stessa, la 6° la 7° e la 8° che sono impercettibili in quanto oltre lo spazio e il tempo, ecc ecc ecc. Perchè gli scienziati possono spararle così grosse e poi ci si scandalizza se uno crede in Dio?
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:
            Perchè gli scienziati possono spararle così
            grosse e poi ci si scandalizza se uno crede in
            Dio?Quelle degli scienziati sono teorie da dimostrare, e in ogni caso non ci sono arrivati "a casaccio" ma da qualche osservazione sono partiti.Rimangono comunque *teorie*.Le follie religiose invece sono *certezze* indimostrabili... che se permetti è ben diverso di uno scienziato che formula una teoria basata sull'osservazione e poi tenta di dimostrarla per darle spessore e fondamento.Tu credi in Dio semplicemente perché ti è stato detto che è così fin da quando eri piccolo. Ti è stato detto che esiste senza darti alcuna prova oggettiva, ti è stato detto che se non segui le loro regole vai all'inferno (e la cosa divertente è che queste regole cambiano da religione a religione), ti è stato venduto del fumo passandolo per un dato di fatto... e TU ci hai creduto. Tutta la tua fede si basa unicamente su questo: su "mi è stato detto che è così".E anziché contestare quello che ti è stato detto, anziché riflettere sul fatto che i tuoi genitori credevano (o credono) in Dio per la stessa ragione per cui tu ci credi (ossia che gli era stato detto così dai propri genitori e salla società), hai preferito dare per scontato che tale divinità esista. Lo hai fatto perché è certamente più semplice vivere nella certezza che quando morirai non finirà tutto. Lo hai fatto perché non hai il coraggio di affrontare una vita senza queste certezze. Non puoi quindi criticare coloro che a queste certezze infondate non ci credono né puoi pretendere che gli altri ti credano "sulla parola", su certezze che nessuno mai ha provato una sola volta ma che sono state causa diretta di millenni di sofferenza, millenni di ingiustizie, millenni di atroci crimini e che sono tutt'oggi usate per umiliare i "diversi".C'è una differenza sostanziale fra un buon credente e un buon ateo: il credente che si comporta bene lo fa perché sa che avrà una ricompensa alla fine della vita, l'ateo che si comporta bene invece non ha queste certezze, ma lo fa semplicemente perché lo sente come giusto. Chi è secondo te da ricompensare? Colui che fa un gesto buono perché ha chiari interessi nel farlo o colui che fa il medesimo gesto buono pur sapendo che nessuno mai lo ricompenserà per quello che fa?Resta il fatto che in ogni caso tu hai il diritto di credere a Grande Puffo se questo ti fa stare meglio e in pace con te stesso, come io ho il diritto di non crederci e affrontare la vita senza le certezze che hai tu... ma sicuramente la mia è una "missione" più difficile della tua perché io non ho il conforto della certezza di una vita dopo la morte e di una ricompensa.Wakko, quando muore, con tutta probabilità cessa di esistere, ma questo Wakko lo accetta, dopotutto, Wakko 29 anni fa non esisteva... e di certo Wakko non sentiva la mancanza di sé stesso.
          • Cobra Reale scrive:
            Il buon ateo
            Quando Re Ciro liberò il Popolo d'Israele dalla schiavitù in Babilonia, Dio gli disse: "Mi sei fedele, benché tu non mi conosca". Per "buon ateo" intendi uno come lui?Io penso che una religione comporti non solo credere in un'entità superiore, ma anche in un insieme di regole, norme di comportamento. Tra queste, anche quella di aiutare il prossimo con il cuore, non per un'eventuale ricompensa post-mortem; altrimenti, non si ha un buon credente ma un fariseo. Certo, un buon ateo sicuramente lo fa perché lo ritiene giusto; ma non penso che tutti i credenti sperino in un tornaconto personale (se poi lo si ha, tanto meglio :)).
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:

            Perchè gli scienziati possono spararle così

            grosse e poi ci si scandalizza se uno crede in

            Dio?

            Quelle degli scienziati sono teorie da
            dimostrare, e in ogni caso non ci sono arrivati
            "a casaccio" ma da qualche osservazione sono
            partiti.
            Rimangono comunque *teorie*.secondo me parlare della x° dimensione arrotolata su se stessa è come dire che una persona è guarita da una malattia mortale a causa di un miracolo, ci sono centinaia di casi di guarigioni che vanno esattamente contro ogni approccio scientifico, centinaia di medici e scienziati che sono pronti a testimoniare questi fatti, perchè la x° dimensione è accettabile e l'altro no? e se dio vivesse nella x° dimensione che noi non riusciamo a percepire?
            Le follie religiose invece sono *certezze*
            indimostrabili...magari saranno dimostrabili in futuro, magari ci sono cose che non possono essere misurate, tu pensi che la scienzia sia arrivata al capolinea? che ne sai che tecnologie ci saranno? e questo non vuol dire che ci siano persone in grado di "percepire" qualcosa che va oltre alle esperienze sensoriali.

            Tu credi in Dio semplicemente perché ti è stato
            detto che è così fin da quando eri piccolo.assolutamente! magari è così per tanta gente, ma io sono stato ateo per lunghissimo tempo, sai quanti ne conosco di atei che parlavano come te poi in momenti difficili si sono ritrovati a pregare dio dalla mattina alla sera? che hanno cambiato idea dalla sera alla mattina a seguito di certi eventi?
            Ti è
            stato detto che esiste senza darti alcuna prova
            oggettiva,provami che vuoi bene a tuo figlio, finchè non lo provi io crederò che tu non gli vuoi bene, e che è solo un frutto biologico di un bisogno fisiologico di accoppiarsi.
            ti è stato detto che se non segui le
            loro regole vai all'inferno (e la cosa divertente
            è che queste regole cambiano da religione a
            religione)non è vero, la base di ogni religione è comune, studiati le sacre scritture delle varie religioni, nei suoi aspetti fondamentali, e vedrai che sono le stesse cose.e comunque, ripeto per la 1000° volta, Dio non è la religione, non è la chiesa e non è la mecca, le religioni sono fatte dagli uomini.
            ti è stato venduto del fumo
            passandolo per un dato di fatto... e TU ci hai
            creduto. Tutta la tua fede si basa unicamente su
            questo: su "mi è stato detto che è
            così".ti sbagli di grosso, se hai questa opinione di chi crede in Dio stai prendendo una cantonata.io posso dire la stessa cosa di te che sei uno scientista, se non lo vedo e non lo tocco allora non esiste, mi ricorda una storiella del mondo piatto e del sole che gira intorno alla terra

            E anziché contestare quello che ti è stato detto,
            anziché riflettere sul fatto che i tuoi genitori
            credevano (o credono) in Dio per la stessa
            ragione per cui tu ci credi (ossia che gli era
            stato detto così dai propri genitori e salla
            società), hai preferito dare per scontato che
            tale divinità esista. Lo hai fatto perché è
            certamente più semplice vivere nella certezza che
            quando morirai non finirà tutto. Lo hai fatto
            perché non hai il coraggio di affrontare una vita
            senza queste certezze. Non puoi quindi criticare
            coloro che a queste certezze infondate non ci
            credono né puoi pretendere che gli altri ti
            credano "sulla parola", su certezze che nessuno
            mai ha provato una sola volta ma che sono state
            causa diretta di millenni di sofferenza, millenni
            di ingiustizie, millenni di atroci crimini e che
            sono tutt'oggi usate per umiliare i
            "diversi".grazie per aver fatto l'analisi della mia vita, posso dirti tranquillamente che non ne hai azzeccata una.

            C'è una differenza sostanziale fra un buon
            credente e un buon ateo: il credente che si
            comporta bene lo fa perché sa che avrà una
            ricompensa alla fine della vita, l'ateo che si
            comporta bene invece non ha queste certezze, ma
            lo fa semplicemente perché lo sente come
            giusto.

            Chi è secondo te da ricompensare? Colui che fa un
            gesto buono perché ha chiari interessi nel farlo
            o colui che fa il medesimo gesto buono pur
            sapendo che nessuno mai lo ricompenserà per
            quello che
            fa?io, da quand'è che mi ricordo, non ho mai conosciuto un ateo dichiarato che ha fatto qualcosa di altruista senza aspettarsi una ricompensa di qualche tipo o per far vedere a tutti che una brava persona

            Resta il fatto che in ogni caso tu hai il diritto
            di credere a Grande Puffo se questo ti fa stare
            meglio e in pace con te stesso, e tu hai il diritto di mettere la testa sotto terra come gli struzzi e non vedere null'altro che quello che hai davanti al naso
            come io ho il
            diritto di non crederci e affrontare la vita
            senza le certezze che hai tu... ma sicuramente la
            mia è una "missione" più difficile della tua
            perché io non ho il conforto della certezza di
            una vita dopo la morte e di una
            ricompensa.mi spiace per te, ma non temere, arriverà il giorno anche per te
            Wakko, quando muore, con tutta probabilità cessa
            di esistere, ma questo Wakko lo accetta,
            dopotutto, Wakko 29 anni fa non esisteva... e di
            certo Wakko non sentiva la mancanza di sé
            stesso.è una tua opinione rispettabile ma che vale quanto la mia
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            Rimangono comunque *teorie*.
            secondo me parlare della x° dimensione
            arrotolata su se stessa è come dire che
            una persona è guarita da una malattia
            mortale a causa di un miracolo, ci sono
            centinaia di casi di guarigioni che vanno
            esattamente contro ogni approccio scientifico,
            centinaia di medici e scienziati che sono
            pronti a testimoniare questi fatti, perchè
            la x° dimensione è accettabile e l'altro no?
            e se dio vivesse nella x° dimensione che noi
            non riusciamo a percepire?Se tu vuoi chiamare "Dio" quello che la scenza ancora non e' riuscita a spiegare sei libero di farlo, ma e' solo una tua idea che poco ha a che fare con l'idea diffusa del concetto di divinita' nella religione.

            Le follie religiose invece sono *certezze*

            indimostrabili...
            magari saranno dimostrabili in futuro,
            magari ci sono cose che non possono essere
            misurate, tu pensi che la scienzia sia
            arrivata al capolinea?No, ma credo al metodo scentifico, e non vedo cosa c'entri il divino in questo: tanto piu' con un clero che rifiuta di lasciare esaminare i reperti di cui la chiesa e' in possesso.
            che ne sai che tecnologie ci saranno? e questo
            non vuol dire che ci siano persone in grado di
            "percepire" qualcosa che va oltre alle
            esperienze sensoriali.Tipo i paranoici o gli ipocondriaci ?
            assolutamente! magari è così per tanta gente,
            ma io sono stato ateo per lunghissimo tempo,
            sai quanti ne conosco di atei che parlavano
            come te poi in momenti difficili si sono
            ritrovati a pregare dio dalla mattina alla
            sera? che hanno cambiato idea dalla sera alla
            mattina a seguito di certieventi?Ecco che di nuovo possiamo riconoscere il meccanismo per cui un essere umano messo di fronte ad eventi che lo terrorizzano preferisce inventarsi entita' superiori molto buonine piuttosto che affrontare la realta'.Tranquillo che non sei il primo.
            provami che vuoi bene a tuo figlio, finchè
            non lo provi io crederò che tu non gli vuoi
            bene, e che è solo un frutto biologico di
            un bisogno fisiologico di accoppiarsi.Guarda che anche il "voler bene" e' solo un bisogno biologico necessario alla solidita' del branco... Quindi ?

            ti è stato detto che se non segui le

            loro regole vai all'inferno (e la cosa

            divertente è che queste regole cambiano

            da religione a religione)
            non è vero, la base di ogni religione è
            comune, studiati le sacre scritture delle
            varie religioni, nei suoi aspetti
            fondamentali, e vedrai che sono le stesse
            cose.Essenzialmente si riducono a una raccolta di buone abitudini igenico sanitarie relative alle latitudini in cui sono nate.
            e comunque, ripeto per la 1000° volta, Dio
            non è la religione, non è la chiesa e non
            è la mecca, le religioni sono fatte dagli
            uomini.La chiesa, la mecca, quelle che si fanno chiamare "istituzioni religiose" sostengono di essere i portatori della parola di Dio, se avete degli screzi tra voi religiosi risolveteveli poi se ne riparla.

            ti è stato venduto del fumo passandolo per

            un dato di fatto... e TU ci hai creduto.

            Tutta la tua fede si basa unicamente su

            questo: su "mi è stato detto che è

            così".
            ti sbagli di grosso, se hai questa opinione
            di chi crede in Dio stai prendendo una
            cantonata.Allora, fin'ora ci hai detto che sei diventato religioso per un trauma, cosa molto tipica, hai avuto paura e non sapevi a cosa altro aggrapparti se non a un qualcosa di super di cui hai sentito parlare.
            io posso dire la stessa cosa di te che sei
            uno scientista, se non lo vedo e non lo
            tocco allora non esiste, mi ricorda una
            storiella del mondo piatto e del sole che
            gira intorno alla terraEssere uno scentista implica non accettare i dogmi, essere religioso significa andare avanti a dogmi.Parli di quella per cui uno Scienziato ha fatto una dimostrazione matematica e che il mondo della religione voleva bruciare ? Si, ho presente e la religione fa una pessima figura al solito.

            C'è una differenza sostanziale fra un buon

            credente e un buon ateo: il credente che si

            comporta bene lo fa perché sa che avrà una

            ricompensa alla fine della vita, l'ateo che

            si comporta bene invece non ha queste

            certezze, ma lo fa semplicemente perché lo

            sente come giusto.

            Chi è secondo te da ricompensare? Colui

            che fa un gesto buono perché ha chiari

            interessi nel farlo o colui che fa il

            medesimo gesto buono pur sapendo che

            nessuno mai lo ricompenserà per quello che

            fa?
            io, da quand'è che mi ricordo, non ho mai
            conosciuto un ateo dichiarato che ha fatto
            qualcosa di altruista senza aspettarsi una
            ricompensa di qualche tipo o per far vedere a
            tutti che una brava personaChe sfi*a, io ne ho conosiute diverse.

            Resta il fatto che in ogni caso tu hai

            il diritto di credere a Grande Puffo se

            questo ti fa stare meglio e in pace con

            te stesso,
            e tu hai il diritto di mettere la testa sotto
            terra come gli struzzi e non vedere null'altro
            che quello che hai davanti al
            nasoVeramente e' proprio perche' vedo che non credo: tu hai un amico che io penso sia immaginario.io ti chiedo se esiste di presentarmelo e farmelo vedere.tu accampi scuse per cui non lo posso vedere.ok, tento di rilevarlo con strumenti.Non si vede... Come posso credere che esista ?Dopo un po' di tentativi di dimostrazione, o mi riesci a mostrare qualche evidenza della sua esistenza, oppure io mi sposto in altri campi per capire : se esiste solo per te, magare bisogna indagare nella tua mente.

            come io ho il diritto di non crederci

            e affrontare la vita senza le certezze

            che hai tu... ma sicuramente la mia è

            una "missione" più difficile della tua

            perché io non ho il conforto della

            certezza di una vita dopo la morte e di

            una ricompensa.
            mi spiace per te, ma non temere, arriverà il
            giorno anche per teE perche' dovrebbe, io preferisco affrontare le mie paure che aggrapparmi ad un orsacchiotto di pezza.

            Wakko, quando muore, con tutta probabilità

            cessa di esistere, ma questo Wakko lo

            accetta, dopotutto, Wakko 29 anni fa non

            esisteva... e di certo Wakko non sentiva

            la mancanza di sé stesso.
            è una tua opinione rispettabile ma che vale
            quanto la mia
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico

            Se tu vuoi chiamare "Dio" quello che la scenza
            ancora non e' riuscita a spiegare sei libero di
            farlo, ma e' solo una tua idea che poco ha a che
            fare con l'idea diffusa del concetto di divinita'
            nella
            religione.no, io dico che il "non vedo e non credo" non è un principio sano, perchè tante cose che non si vedono esistono, tu sei troppo superbo nelle tue argomentazioni, dimostrami l'esistenza della compassione, dell'amore (non mi dire la storia della tac perchè non regge, è come dimostrare l'esistenza dei pesci guardando le onde del mare), della materia uscura dell'universo, il big bang, quello che c'era prima, quello che c'era ancora prima, il fatto che certi tipi di particelle quantistiche sembrano andare oltre ogni spiegazione scientifica e si comportano come se lo spazio e il tempo non esistesse (leggiti "il tao della fisica" poi ne riparliamo)... la fisica e la matematica sono solo rappresentazioni astratte e approssimative dei vari fenomeni, non esiste nessuna cosa assoluta se non nell'astratto, 1+1=2, e basta, e tu ti limiti a questo.E ti ricordo che eminenti scienziati, menti grandemente più evolute delle nostre, erano profonamente credenti in Dio (CHE NON E' LA RELIGIONE) come Einstein, chiamalo stupido...
            No, ma credo al metodo scentifico,che vale solo per una nicchia di fenomeni e non vedo
            cosa c'entri il divino in questo: tanto piu' con
            un clero che rifiuta di lasciare esaminare i
            reperti di cui la chiesa e' in
            possesso.DIO NON E' IL CLEROIo penso che tu abbia avuto un problema d'infazia con il mondo della religione, sicuramente sei stato obbligato a crescere in una comunità di persone ottusamente religiose che ti hanno forzato, e poi con la crescita ottenendo la tua indipendenza intellettuale hai visto la chiusura mentale di questa gente e hai avuto un rifiuto psicologico in toto.Sai, non sei il primo che ha avuto problemi del genere, degli atei che conosco (ne sono parecchi) quasi tutti lo sono perchè gli sta sulle balle la chiesa o perchè hanno avuto una famiglia religiosamente opprimente.


            che ne sai che tecnologie ci saranno? e questo

            non vuol dire che ci siano persone in grado di

            "percepire" qualcosa che va oltre alle

            esperienze sensoriali.

            Tipo i paranoici o gli ipocondriaci ?Come Einstein e tanti altri?Comunque dimostri sempre che l'ateo in genere si pone in una posizione arrogantemente superiore e considera chi non la pensa come lui come un allucinato o nel migliore dei casi un beota superstizioso.
            Ecco che di nuovo possiamo riconoscere il
            meccanismo per cui un essere umano messo di
            fronte ad eventi che lo terrorizzano preferisce
            inventarsi entita' superiori molto buonine
            piuttosto che affrontare la
            realta'.
            Tranquillo che non sei il primo.neanche tu sei il primo ateo che oggi dice "paranoici" a chi crede in dio e poi domani si ritrova in ginocchio in lacrime a pregare in una chiesetta.


            provami che vuoi bene a tuo figlio, finchè

            non lo provi io crederò che tu non gli vuoi

            bene, e che è solo un frutto biologico di

            un bisogno fisiologico di accoppiarsi.

            Guarda che anche il "voler bene" e' solo un
            bisogno biologico necessario alla solidita'

            del branco...

            Quindi ?quindi la tua opinione, oltre che ad essere triste e povera, vale quanto la miasta di fatto che non mi puoi provare l'esistenza dell'amore o della compassione, anche se esistono, ma io voglio proprio la prova fisica non la tac, voglio che tu mi dici che mettendo un elettrodo in quel punto io mi innamoro perdutamente della prima che mi trovo davanti, e poi staccando l'elettrodo non sento più niente.
            Essenzialmente si riducono a una raccolta di
            buone abitudini igenico sanitarie relative alle
            latitudini in cui sono
            nate.le hai studiate? io si, non è così
            La chiesa, la mecca, quelle che si fanno chiamare
            "istituzioni religiose" sostengono di essere i
            portatori della parola di Dio, se avete degli
            screzi tra voi religiosi risolveteveli poi se ne
            riparla.io non sono religioso, continui ad avere le idee confuse sull'argomento
            Allora, fin'ora ci hai detto che sei diventato
            religioso per un trauma, cosa molto tipica, hai
            avuto paura e non sapevi a cosa altro aggrapparti
            se non a un qualcosa di super di cui hai sentito
            parlare.Io non sono diventato religioso per un trauma, anche se di traumi seri ne ho avuti abbastanza per questa vita, lo sono diventato espandendo la mia coscienza oltre i miei sensi.Non pensare che la realtà che ti sta intorno sia solo quella che vedi, annusi, tocchi, ecc, tu percepisci tutto attraverso i tuoi sensori biochimici, se non avessi avuto l'olfatto non avresi mai saputo cos'è un odore, allo stesso modo puoi renderti conto solo di quello di cui sei capace, o al massimo puoi costruirti qualche strumento che amplifica le tue percezioni, ma non puoi sapere tutti, c'è moltissimissimo nel campo di cui non puoi renderti conto.


            io posso dire la stessa cosa di te che sei

            uno scientista, se non lo vedo e non lo

            tocco allora non esiste, mi ricorda una

            storiella del mondo piatto e del sole che

            gira intorno alla terra

            Essere uno scentista implica non accettare i
            dogmi, essere religioso significa andare avanti a
            dogmi.essere uno scientista implica mettersi i paraocchi del "non vedo non credo", essere religioso significa aderire ad una religione ed uniformarsi (cosa che non sono), essere credente in Dio (o intelligenza superiore, madre divina, o come lo vuoi chiamare) vuol dire espandere i propri orizzonti oltre al cortiletto di casa.
            Veramente e' proprio perche' vedo che non credo:
            tu hai un amico che io penso sia
            immaginario.
            io ti chiedo se esiste di presentarmelo e farmelo
            vedere.
            tu accampi scuse per cui non lo posso vedere.
            ok, tento di rilevarlo con strumenti.
            Non si vede... Come posso credere che esista ?Ma io non voglio mica convincerti che esiste Dio o meno, sto solo esponendo i limiti dell'ateismo/scientismo.Ci sono state delle rivoluzioni scientifiche talmente grandi che dire "non vedo, non credo" è letteralmente ridicolo e estremamente immaturo. Mi ricorderò sempre quando anni fa una famosissima scienziata (di cui non faccio il nome) disse in tv, alla rai, le seguenti parole: "E' assurdo pensare che ci siano gli alieni, anche perchè fin'ora non sono stati trovati pianeti extrasolari quindi, per ora, non esiste nessun'altro pianeta dove la vita possa essersi sviluppata"... ancora rido... se questo è la vostra filosofia di vita c'è da avere paura veramente. Questo modo di pensare è la MORTE della scienza e del progresso, altro che...
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico

            Mi ricorderò sempre quando anni fa una
            famosissima scienziata (di cui non faccio il
            nome) disse in tv, alla rai, le seguenti parole:
            "E' assurdo pensare che ci siano gli alieni,
            anche perchè fin'ora non sono stati trovati
            pianeti extrasolari quindi, per ora, non esiste
            nessun'altro pianeta dove la vita possa essersi
            sviluppata"... ancora rido... se questo è la
            vostra filosofia di vita c'è da avere paura
            veramente. Questo modo di pensare è la MORTE
            della scienza e del progresso, altro
            che...Questa è davvero la morte della scienza, tutti i più grandi geni della storia sono stati sempre sognatori ed eclettici presi per matti e estremamente criticati dal mondo accademico a loro contemporaneo. Newton stesso quando fece le prime scoperte sensazionali fu così aspramente criticato che non presentò mai più i suoi lavori in pubblico. Un suo collega contemporaneo disse: "Newton lavorava per scoprire nuove cose, io lavoravo per scoprire cosa aveva scoperto lui", per colpa di voi "accademici polverosi e bacchettoni della logica" sempre primi nel giudicare il prossimo come malato di mente o visionario, a fare le battute e a ridere di che non applica il "non vedo non credo".Se la gente pensasse come voi scientisti, il mondo sarebbe ancora all'età della pietra, nessuno avrebbe mai avuto lo slancio per andare oltre verso nuovi orizzonti.Nella storia ogni volta che qualcuno, fuori dal coro, ha fatto una scoperta geniale contro ogni apparente logica, gli si sono scagliati contro tutti questi Soloni bacchettoni, poi dopo un pò di tempo diventano tutti possibilisti, poi dopo che il genio muore lo celebrano.Cavolo, più apertura mentale!
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            Se tu vuoi chiamare "Dio" quello che la

            scenza ancora non e' riuscita a spiegare

            sei libero di farlo, ma e' solo una tua

            idea che poco ha a che fare con l'idea

            diffusa del concetto di divinita' nella

            religione.
            no, io dico che il "non vedo e non credo"
            non è un principio sano, perchè tante cose
            che non si vedono esistono, tu sei troppo
            superbo nelle tue argomentazioni, dimostrami
            l'esistenza della compassione, dell'amore
            (non mi dire la storia della tac perchè non Perche' non regge ?
            poi ne riparliamo)... la fisica e la
            matematica sono solo rappresentazioni
            astratte e approssimative dei vari fenomeni,
            non esiste nessuna cosa assoluta se non
            nell'astratto, 1+1=2, e basta, e tu ti
            limiti a questo.Veramente la matematica sa di essere poggiata su dogmi che potrebbero cambiare, del resto ci sono interi campi della matematica che si fondano sull'ipotesi che i dogmi iniziali non siano quelli.Lo scenziato dovrebbe essere quello pronto a cambiare, anche totalmente le sue ipotesi a fronte di nuove scoperte; mentre il religioso e' quello che fonda il suo credo su dogmi immutabili.

            No, ma credo al metodo scentifico,
            che vale solo per una nicchia di fenomeniPer quali non vale scusa ?

            e non vedo cosa c'entri il divino in

            questo: tanto piu' con un clero che

            rifiuta di lasciare esaminare i

            reperti di cui la chiesa e' in

            possesso.
            DIO NON E' IL CLEROSara' ma dice di esserne il rappresentante sul pianeta e gli sta facendo una pessima pubblicita'.
            Io penso che tu abbia avuto un problema
            d'infazia con il mondo della religione, Io penso che sia difficile farti un'opinione su una persona, soprattutto quando parli con 25 anonimi diversi :D


            che ne sai che tecnologie ci saranno? e


            questo non vuol dire che ci siano persone


            in grado di "percepire" qualcosa che va


            oltre alle esperienze sensoriali.

            Tipo i paranoici o gli ipocondriaci ?
            Come Einstein e tanti altri?
            Comunque dimostri sempre che l'ateo in
            genere si pone in una posizione
            arrogantemente superiore e considera
            chi non la pensa come lui come un allucinato
            o nel migliore dei casi un beota
            superstizioso.Non penso ci sia nulla di arrogante, mi sembra la risposta normale di una persona a cui io dico di avere qualcosa che non si puo' vedere ne' registrare.Ipocontriaco e' proprio questo : sente di avere malattie che nessuno riesce a rilevare, magare un giorno scopriremo che hanno ragione gli ipocondiaci, anche se alle conoscenze attuali mi e' difficile crederlo.
            neanche tu sei il primo ateo che oggi dice
            "paranoici" a chi crede in dio e poi domani si
            ritrova in ginocchio in lacrime a pregare in
            una chiesetta.Ovvio, sono un essere umano ed anche a me un giorno potrebbe succedere di essere sovraffatto dalle paure ed andare a cercare il coraggio in mistiche entita' superiori.Sono semplici meccanismi psicologici...


            provami che vuoi bene a tuo figlio,

            Guarda che anche il "voler bene" e' solo un

            bisogno biologico necessario alla solidita'

            del branco...

            Quindi ?
            quindi la tua opinione, oltre che ad essere
            triste e povera, vale quanto la miaLa tua sarebbe meno triste perche' ci metti di mezzo un non ben identificato "Dio" ??
            sta di fatto che non mi puoi provare
            l'esistenza dell'amore o della compassione,
            anche se esistono, ma io voglio proprio la
            prova fisica non la tac, voglio che tu mi
            dici che mettendo un elettrodo in quel punto
            io mi innamoro perdutamente della prima che
            mi trovo davanti, e poi staccando l'elettrodo
            non sento più niente.Bhe, chissa' che non si possa fare un giorno, io penso di si, del resto gli scienziati hanno trovato l'area che, elettrostimolata, provoca visioni mistiche a sfondo religioso.(Azz non trovo piu' l'articolo)Oppure avere esperienze extracorporee:http://www.torinoscienza.it/novita/apri?obj_id=190
            io non sono religioso, continui ad avere le
            idee confuse sull'argomentoCome vuoi essere definito ?

            Allora, fin'ora ci hai detto che sei

            diventato religioso per un trauma, cosa

            molto tipica, hai avuto paura e non sapevi

            a cosa altro aggrapparti se non a un

            qualcosa di super di cui hai sentito

            parlare.
            Io non sono diventato religioso per un trauma,
            anche se di traumi seri ne ho avuti abbastanza
            per questa vita, lo sono diventato espandendo
            la mia coscienza oltre i miei sensi.Che detto cosi' non e' che voglia dire molto...Fa solo un po' Guerre stellari.
            Non pensare che la realtà che ti sta intorno
            sia solo quella che vedi, annusi, tocchi, ecc,
            tu percepisci tutto attraverso i tuoi sensori
            biochimici, se non avessi avuto l'olfatto non
            avresi mai saputo cos'è un odore, allo stesso
            modo puoi renderti conto solo di quello di cui
            sei capace, o al massimo puoi costruirti
            qualche strumento che amplifica le tue
            percezioni, ma non puoi sapere tutti, c'è
            moltissimissimo nel campo di cui non puoi
            renderti conto.Certo: i cavalieri Jedi, il motore a curvatura, gli alienini grigi, ma non per questo ci costruirei dei templi o mi metterei ad adorarli.


            io posso dire la stessa cosa di te che sei


            uno scientista, se non lo vedo e non lo


            tocco allora non esiste, mi ricorda una


            storiella del mondo piatto e del sole che


            gira intorno alla terra

            Essere uno scentista implica non accettare i

            dogmi, essere religioso significa andare

            avanti a dogmi.
            essere uno scientista implica mettersi i
            paraocchi del "non vedo non credo", essere
            religioso significa aderire ad una religione
            ed uniformarsi (cosa che non sono), essere
            credente in Dio (o intelligenza superiore,
            madre divina, o come lo vuoi chiamare) vuol
            dire espandere i propri orizzonti oltre al
            cortiletto di casa.Quindi includere nel mondo del reale anche cose come i suddetti Jedi, motori a curvatura, ecc..

            Veramente e' proprio perche' vedo che non

            credo: tu hai un amico che io penso sia

            immaginario.

            Non si vede... Come posso credere che

            esista ?
            Ma io non voglio mica convincerti che esiste
            Dio o meno, sto solo esponendo i limiti
            dell'ateismo/scientismo.Io invece sto cercando di capire perche' si dovrebbe credere e in che cosa.
            Mi ricorderò sempre quando anni fa una
            famosissima scienziata (di cui non faccio ilTutto il mondo della ricerca esobiologica ha riso a quella frase, Margherita mica rappresenta lo scienziato perfetto, al contrario il vero scienziato non dovrebbe escludere nulla.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:



            Allucinati come Galileo, o come Einstein,


            che credevano in qualcosa anche se ai


            tempi non esistevano prove certe


            ;)

            eppure le hanno provate. aspettimo le prove di

            questo

            dio.
            Di prove ce ne sono state, informati meglio
            sull'argomento.La chiese non lascia il permesso di fare analisi sulla maggior parte dei reperti, nonostante le continue ricerche da parte del mondo della scenza.La sacra sindone risulta medioevale, il sangue di san gennaro che si liquefa ogni estate non lo vogliono fare neanche radiografare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico

            eppure le hanno provate. aspettimo le prove di
            questo
            dio.Una delle tante prove è che ne stiamo parlando in questo momento ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            eppure le hanno provate. aspettimo le prove di

            questo

            dio.

            Una delle tante prove è che ne stiamo parlando in
            questo momento
            ;)Che ottima argomentazione. :sNon mi hai convinto dell'esistenza di dio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            eppure le hanno provate. aspettimo le prove di

            questo

            dio.

            Una delle tante prove è che ne stiamo parlando in
            questo momento
            ;) :| :| :| Che argomentone....
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:

            eppure le hanno provate. aspettimo le prove

            di questo dio.
            Una delle tante prove è che ne stiamo
            parlando in questo momento
            ;)Quest e' solo la prova che tu chiami Dio tutto quello che la scenza non e' riuscita a spiegare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            eppure le hanno provate. aspettimo le prove


            di questo dio.


            Una delle tante prove è che ne stiamo

            parlando in questo momento

            ;)

            Quest e' solo la prova che tu chiami Dio tutto
            quello che la scenza non e' riuscita a
            spiegare.Odifreddi si farebbe della grasse risate
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            eppure le hanno provate. aspettimo le prove



            di questo dio.




            Una delle tante prove è che ne stiamo


            parlando in questo momento


            ;)



            Quest e' solo la prova che tu chiami Dio tutto

            quello che la scenza non e' riuscita a

            spiegare.

            Odifreddi si farebbe della grasse risatechi? il borg della matematica?(guarda che per quanto mi riguarda lui è uno dei tanti con le sue opinioni che valgono zero quanto le mie)
          • Cobra Reale scrive:
            La Terra al centro dell'Universo
            - Scritto da:


            Bhe, anche considerarli allucinati che pensano

            che esistano cose delle quali non si ha nessuna

            prova.

            Allucinati come Galileo, o come Einstein, che
            credevano in qualcosa anche se ai tempi non
            esistevano prove certe
            ;)Galileo fu accusato di eresìa per aver detto che la Terra girava attorno al sole, dato che la Chiesa sosteneva l'esatto contrario. Unendo scienza e fede, spiegò che non vi era discordanza tra le sue teorie e la Bibbia, scritta in un periodo in cui le nozioni scientifiche erano molto poche. In particolar modo, l'espressione "Il Sole si fermò" poteva essere interpretata come "La Terra si fermò" perché lo scrittore aveva descritto solo ciò che aveva visto e non aveva nozioni di astronomia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Levitico
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            ...quindi credi a ciò che ti fa comodo,


            supportando le tue ragioni con "lo ha detto


            dio".


            vedi il problema di base di voi atei (che fra

            l'altro vi reputate migliori, tolleranti ecc) è

            che pensate che una persona di fede sia un ebete

            imbecille che ripete a pappagallo quello che un

            prete gli dice, ma non è per niente così, che ci

            si eleva oltre le istituzioni religiose e vive

            in sè il rapporto con il divino.

            Bhe, anche considerarli allucinati che pensano
            che esistano cose delle quali non si ha nessuna
            prova.si dice illuminati, non allucinati :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Levitico
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Nel Levitico ci sono cose vergognose


          Conosco tutte queste cose, però voi non capite
          che avere fede in Dio non vuol dire essere
          musulmani o cattolici o approvare tutto quel che
          queste organizzazioni fanno, Dio è al di sopra di
          ogni religione, di ogni istituzione, Dio non è ne
          la bibbia ne il mahabharata o il corano o i
          veda.

          E poi per vivere in pace basterebbe seguire un
          semplicissimo insegnamento: "Non fare agli altri
          ciò che non vuoi sia fatto a te". E questa frase
          esiste, in varie versioni, negli insegnamenti di
          ogni messia o profeta universalmente
          riconosciuto.

          Quindi non puoi definirti cattolico
    • Anonimo scrive:
      Re: ateismo e fede

      Superato il medioevo tecnologico, l'umanità vivrà
      in pace per milioni di anni sulla terra,(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) bella battuta, veramente. Soprattutto se immagino la faccia di Tremonti e simili, e poi penso che c'è gente che addirittura sceglie di essere governata da simili esseri. E magari litiga pure per loro, quasi gli convenisse.Ti prego, smettila, non potrei continuare a ridere per molto. Quando è troppo è troppo.
      • Anonimo scrive:
        Re: ateismo e fede
        - Scritto da:


        Superato il medioevo tecnologico, l'umanità
        vivrà

        in pace per milioni di anni sulla terra,

        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) bella
        battuta, veramente. Soprattutto se immagino la
        faccia di Tremonti e simili, e poi penso che c'è
        gente che addirittura sceglie di essere governata
        da simili esseri. E magari litiga pure per loro,
        quasi gli
        convenisse.
        Ti prego, smettila, non potrei continuare a
        ridere per molto. Quando è troppo è
        troppo.beh tremonti e simili non esisterebbero in quel mondo :D
    • Anonimo scrive:
      Re: ateismo e fede
      - Scritto da:
      Hawking è ateo quindi profondamente pessimista e
      nichilista come tutti gli atei (*), per questo
      vede tutto in negativo . Non è detto che le cose
      devono andare male per forza. Magari vanno bene.
      Superato il medioevo tecnologico, l'umanità vivrà
      in pace per milioni di anni sulla terra,
      superando lo stile di vita basato sul guadagno
      economico e adottando quello della collaborazionema non ci aveva già provato l'unione sovietica negli anni 70?
      e del benessere comune, preparando altri pianetianche a questo avevano già pensato i russi e anche questo è stato un fallimento
      abitabili, tipo marte, con progetti di
      "terraforming", poi quando ci sarà un pericolo
      (asteroidi ecc) ci saranno le tecnologie per
      proteggersi o emigrare per tempo nei pianeti
      abitabili. Perchè no!?


      (*) Non dico che i credenti siano i salvatori del
      mondo, ma tendenzialmente sono persone migliori,
      più positive e più volenterose, in media.meno realiste, quindi positive

      Ho diversi amici atei e altri credenti.
      I primi sono quelli che pensano sempre che il
      prossimo non cerca di fare altro che fregarti,
      che non fanno mai beneficienza perchè o sono
      tutte fregature oppure "a me non fa pena
      nessuno", sono spesso cinici e non battono ciglio
      di fronte alle disgrazie altrui, si svicolano
      sempre quando qualcuno gli chiede una mano,
      oppure si aspettano sempre qualcosa in cambio, e
      trovano la soddisfazione nella ricchezza e nelle
      cose materiali (donne, macchine, moto, soldi).
      questi non sono atei... a limite lo sono ma con un cervello piccolo piccolo
      I secondi invece sono sempre di buon cuore, fanno
      ore settimanali di volontariato, sono sempre
      pronti disinteressatamente a dare una mano a chi
      ha bisogno, gli importa relativamente delle cose
      materiali facendo più attenzione ai valori umani,
      sono positivi verso la vita, infondono speranza a
      chi soffre e sono più empatici con il
      prossimo.ma cos'è uno spot pirata del vaticano?
      Certo ovviamente non tutti gli atei sono così, e
      nemmeno i credenti, ma per la mia esperienza, in
      media, ho tratto queste conclusioni, quindi
      preferisco un pecoraro credente e gioioso che uno
      scienziato ateo e
      nichilista.
      preferisci... tendi a scartare i primi per i secondi, ma questo dovrebbe renderti meritevole di stare con i primi ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: ateismo e fede

      (*) Non dico che i credenti siano i salvatori del
      mondo, ma tendenzialmente sono persone migliori,
      più positive e più volenterose, in media.Già, e i froci sono diffusi soprattutto tra gli atei, mentre i preti pedofili non sono dei veri credenti.Madonna!
      • Cobra Reale scrive:
        Re: ateismo e fede
        Mi dispiace per il modo con cui molti Cristiani hanno trattato i gay ma penso di non essere affatto il solo Cristiano che rispetta i gay (che sono persone intelligenti e sensibili). E sono sicuro che i gay credenti non sono pochi.Invece i preti pedofili non sono dei veri credenti e fanno schifo anche a me. Ma non è un buon motivo per generalizzare: San Pio, Monsignor Romero, Don Puglisi, Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II erano (e tutt'ora sono) figure degne del massimo rispetto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 luglio 2006 14.51-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: ateismo e fede
          - Scritto da: Cobra Reale
          Mi dispiace per il modo con cui molti Cristiani
          hanno trattato i gay ma penso di non essere
          affatto il solo Cristiano che rispetta i gay (che
          sono persone intelligenti e sensibili). E sono
          sicuro che i gay credenti non sono
          pochi.Ma sei un cristiano che segue una propria religione oppure un cattolico?Perché per essere un cattolico non è che puoi esercitare il libero arbitrio su questi temi, devi seguire ciò che impone la chiesa. Altrimenti non puoi essere un cattolico.
          Invece i preti pedofili non sono dei veri
          credenti e fanno schifo anche a me. Ma non è un
          buon motivo per generalizzare: San Pio, Monsignor
          Romero, Don Puglisi, Giovanni XXIII e Giovanni
          Paolo II erano (e tutt'ora sono) figure degne del
          massimo
          rispetto.I preti pedofili sono dei criminali che come tali dovrebbero essere trattati. Purtroppo non sempre accade visto che sono di un paese estero :
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:
            Perché per essere un cattolico non è che puoi
            esercitare il libero arbitrio su questi temi,
            devi seguire ciò che impone la chiesa. La Chiesa dei Vecchi Cattolici (che si é separata per contrasto sul dogma dell'infallibilità papale) ha affermato di voler benedire le unioni omosessuali.C'é differenza tra essere credente ed essere bigotto...
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Perché per essere un cattolico non è che puoi

            esercitare il libero arbitrio su questi temi,

            devi seguire ciò che impone la chiesa.

            La Chiesa dei Vecchi Cattolici (che si é separata
            per contrasto sul dogma dell'infallibilità
            papale) ha affermato di voler benedire le unioni
            omosessuali.

            C'é differenza tra essere credente ed essere
            bigotto...
            bla bla bla e quindi?ho detto che per essere un "Cattolico", e non di un'altra confessione come "La chiesa dei Vecchi Cattolici", devi seguire ciò che impone la chiesa Vaticana. Punto.una percentuale sconsiderata di superstiziosi in questo paese di professa "Cattolico" senza esserlo e senza neppure sapere dell'esistenza di quell'altra confessione o delle differenze tra il cristianesimo e tutte le chiese che ha generato.
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Perché per essere un cattolico non è che puoi

            esercitare il libero arbitrio su questi temi,

            devi seguire ciò che impone la chiesa.

            La Chiesa dei Vecchi Cattolici (che si é separata
            per contrasto sul dogma dell'infallibilità
            papale) ha affermato di voler benedire le unioni
            omosessuali.Ognuno fa quel che vuole. Ci si separa e ci si definisce Chiesa dei V.C. Prima non esisteva, ora...
            C'é differenza tra essere credente ed essere
            bigotto...Che per essere veramente credente bisognerebbe credere a tutto quello che una religione dice. E le religioni (le maggiori) sono bigotte.
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:

            Che per essere veramente credente bisognerebbe
            credere a tutto quello che una religione dice. E
            le religioni (le maggiori) sono
            bigotte.Si può credere in Dio e NON essere religiosi. Vedi Thomas Jefferson.
          • Anonimo scrive:
            Re: ateismo e fede
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            Che per essere veramente credente bisognerebbe

            credere a tutto quello che una religione dice. E

            le religioni (le maggiori) sono

            bigotte.

            Si può credere in Dio e NON essere religiosi.Certo, basta inventarsene uno.
          • Cobra Reale scrive:
            La Terra al centro dell'Universo

            Ma sei un cristiano che segue una propria
            religione oppure un
            cattolico?Quando parlavo del modo vergognoso con cui molti Cristiani trattavano e trattano tutt'ora i gay, per "Cristiani" intendevo anche non Cattolici.Per quanto riguarda i gay credenti, penso che tra loro vi siano Cattolici e non Cattolici.
            Perché per essere un cattolico non è che puoi
            esercitare il libero arbitrio su questi temi,
            devi seguire ciò che impone la chiesa. Altrimenti
            non puoi essere un
            cattolico.Forse non condividerai il mio pensiero, ma io mi sento Cattolico pur non condividendo alcune cose della Chiesa Romana. Come quel prete coraggioso che propose ad una coppia povera con 5 figli 5 di fare uso del preservativo, se volevano continuare a trombare come ricci senza il rischio di mettere al mondo altre bocche da sfamare! ;)

            Invece i preti pedofili non sono dei veri

            credenti e fanno schifo anche a me. Ma non è un

            buon motivo per generalizzare: San Pio,
            Monsignor

            Romero, Don Puglisi, Giovanni XXIII e Giovanni

            Paolo II erano (e tutt'ora sono) figure degne
            del

            massimo

            rispetto.

            I preti pedofili sono dei criminali che come tali
            dovrebbero essere trattati. Purtroppo non sempre
            accade visto che sono di un paese estero :Eh? Se un extracomunitario commette un reato quì, le Autorità lo possono perseguire tranquillamente, ed è così anche per i preti stranieri.
          • Anonimo scrive:
            Re: La Terra al centro dell'Universo
            - Scritto da: Cobra Reale
            Forse non condividerai il mio pensiero, ma io mi
            sento Cattolico pur non condividendo alcune cose
            della Chiesa Romana. Come quel prete coraggioso
            che propose ad una coppia povera con 5 figli
            5 di fare uso del preservativo, se volevano
            continuare a trombare come ricci senza il rischio
            di mettere al mondo altre bocche da sfamare!
            ;)Non puoi. La Chiesa Romana ha completa autorità per quanto riguarda la confessione cattolica e dice chiaramente che non puoi abbracciarla a pezzi come ti pare. Devi sbatterti un pochino e trovare una confessione diversa, sempre in ambito Cristiano, che abbia un approccio diverso. Ti consiglio caldamente di farlo, spesso si tratta di comunità molto più piccole ma molto più elastiche e tolleranti di quel monumento schifoso al potete che è la Chiesa Romana.
    • Anonimo scrive:
      scientismo
      vedo in questo thread dei credenti... e basta! c'è chi crede in dio, e chi crede nella scienza, e hanno lo stesso esatto atteggiamento, credono nella scienza come fosse un dio e delegano a qualche formula temporanea le loro decisioni e i loro credi, non è detto che tutto quel che è indimostrato non esiste, non esiste secondo certi metodi di indagine, chi vi dice che non ci siano altri metodi attuali o futuri? chi vi dice che abbiamo scoperto tutto quel che c'era da scoprire?leggetevi "il tao della fisica" di fritjof capra, per capire come questo universo sia del tutto olografico, un'illusione, una proiezione su uno schermoguardate a livello quantistico come tutte le basi della scienza e, le regole e il metodo scientifico cadono come una foglia secca
      • Anonimo scrive:
        Re: scientismo
        - Scritto da:
        vedo in questo thread dei credenti... e basta!
        c'è chi crede in dio, e chi crede nella scienza,
        e hanno lo stesso esatto atteggiamento, credono
        nella scienza come fosse un dio e delegano a
        qualche formula temporanea le loro decisioni e i
        loro credi, non è detto che tutto quel che è
        indimostrato non esiste, non esiste secondo certi
        metodi di indagine, chi vi dice che non ci siano
        altri metodi attuali o futuri? chi vi dice che
        abbiamo scoperto tutto quel che c'era da
        scoprire?

        leggetevi "il tao della fisica" di fritjof capra,
        per capire come questo universo sia del tutto
        olografico, un'illusione, una proiezione su uno
        schermo

        guardate a livello quantistico come tutte le basi
        della scienza e, le regole e il metodo
        scientifico cadono come una foglia
        seccaSi, e anche tu sei una mia immagine olografica.Sciò! Sciò!(sto scherzando, ma nemmeno tanto :-P)
        • Anonimo scrive:
          Re: scientismo
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          vedo in questo thread dei credenti... e basta!

          c'è chi crede in dio, e chi crede nella scienza,

          e hanno lo stesso esatto atteggiamento, credono

          nella scienza come fosse un dio e delegano a

          qualche formula temporanea le loro decisioni e i

          loro credi, non è detto che tutto quel che è

          indimostrato non esiste, non esiste secondo
          certi

          metodi di indagine, chi vi dice che non ci siano

          altri metodi attuali o futuri? chi vi dice che

          abbiamo scoperto tutto quel che c'era da

          scoprire?



          leggetevi "il tao della fisica" di fritjof
          capra,

          per capire come questo universo sia del tutto

          olografico, un'illusione, una proiezione su uno

          schermo



          guardate a livello quantistico come tutte le
          basi

          della scienza e, le regole e il metodo

          scientifico cadono come una foglia

          secca


          Si, e anche tu sei una mia immagine olografica.
          Sciò! Sciò!

          (sto scherzando, ma nemmeno tanto :-P)infatti, tutto, tu, io, i pensieri, il computer, internet...
    • Anonimo scrive:
      Re: Cose MATERIALI da procurarsi: Donne.
      - Scritto da: [...]
      trovano la soddisfazione nella ricchezza e nelle
      cose materiali (donne, macchine, moto, soldi).[...]Tralascio buona parte del troll-beatificatus-messagiorum per notare, come il nostro troll(o non lo è? naaa.. dubito) abbia inserito le DONNE tra i beni materiali a cui un buon ateo(quindi solo maschio) dedica l'esistenza, a differenza di un buon cristiano(sempre solo maschio) che le donne non le vuole proprio 'possedere'(ah... allora forse intendevi in senso biblico, nel qual caso sei perdonato figliolo!!)Ciao,KoD. (sono un O) travestito (anonimo), lo so....
      • Anonimo scrive:
        Re: Cose MATERIALI da procurarsi: Donne.
        - Scritto da:

        - Scritto da:
        [...]

        trovano la soddisfazione nella ricchezza e nelle

        cose materiali (donne, macchine, moto, soldi).
        [...]

        Tralascio buona parte del
        troll-beatificatus-messagiorum per notare, come
        il nostro troll(o non lo è? naaa.. dubito) abbia
        inserito le DONNE tra i beni materiali a cui un
        buon ateo(quindi solo maschio) dedica
        l'esistenza, a differenza di un buon
        cristiano(sempre solo maschio) che le donne non
        le vuole proprio 'possedere'(ah... allora forse
        intendevi in senso biblico, nel qual caso sei
        perdonato
        figliolo!!)

        Ciao,
        KoD. (sono un O) travestito (anonimo), lo so....un conto è avere una donna, una compagna di vita, un conto è andare a donne e sbavare dietro ad ogni cu£o
        • Anonimo scrive:
          Re: Cose MATERIALI da procurarsi: Donne.
          Ma non avete proprio un qazzo da fare eh? Ho visto la lunghezza (il numero) degli interventi e m'è venuto spontaneo aggiungermi (non li ho letti), ma essendo uno che come voi non ha un qazzo da fare, ho voluto esserci.Un giorno potrò dire, io c'ero...o io cero?...o iocero?...oiocero?
          • Anonimo scrive:
            Re: Cose MATERIALI da procurarsi: Donne.
            QUOTO TUTTO! ASSOLUTAMENTE Sì! QUOTO CHIUNQUE E SEMPRE, E QUOTO ANCHE CHI NON HA PARTECIPATO!E POI MI QUOTO DA SOLO!MA CHE DICO QUOTO...STRAQUOTO! STRASTRAQUOTO! STRASTRAQUOTOTTOTTO! STRA STRA QUO QUO TO TO! STRASTRATARATATTATTAQUIQUIQUOQUO! SRTATARATATTATA QUI QUI QUO QUO TRE CIVETTE SUL COMò!
        • Anonimo scrive:
          Re: Cose MATERIALI da procurarsi: Donne.

          un conto è avere una donna, una compagna di vita,
          un conto è andare a donne e sbavare dietro ad
          ogni cu£oChe c'entra?L'autore ha detto che la donna è una COSA materiale da cui trarre soddisfazione, al pari di un'automobile (è una delle prime cose che ho notato anch'io, e lo trovo profondamente offensivo).Non credo proprio che lo stesse usando come esempio negativo di mentalità maschilista, semplicemente ragiona così, non gli viene in mente che una donna è una persona (e che magari può essere anche lei atea, o cattolica, o quant'altro).Non sono la persona che per prima ha fatto notare la cosa, BTW :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Cose MATERIALI da procurarsi: Donne.
            - Scritto da:

            un conto è avere una donna, una compagna di
            vita,


            un conto è andare a donne e sbavare dietro ad

            ogni cu£o

            Che c'entra?
            L'autore ha detto che la donna è una COSA
            materiale da cui trarre soddisfazione, al pari di
            un'automobile (è una delle prime cose che ho
            notato anch'io, e lo trovo profondamente
            offensivo).NO, l'autore intendeva che l'ateo in genere trova soddisfazione nei piaceri dei sensi, quindi anche il sesso, e per questo "va a donne" per "farsele" molto più del credente. Quest'ultimo ha un rispetto totale per la donna, basta vedere le chiese dedicare a Maria madre di Gesù e al concepire l'atto sessuale come una cosa speciale non solamente soddisfazione animale dei sensi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cose MATERIALI da procurarsi: Donne.
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            un conto è avere una donna, una compagna di

            vita,




            un conto è andare a donne e sbavare dietro ad


            ogni cu£o



            Che c'entra?

            L'autore ha detto che la donna è una COSA

            materiale da cui trarre soddisfazione, al pari
            di

            un'automobile (è una delle prime cose che ho

            notato anch'io, e lo trovo profondamente

            offensivo).

            NO, l'autore intendeva che l'ateo in genere trova
            soddisfazione nei piaceri dei sensi, quindi anche
            il sesso, e per questo "va a donne" per "farsele"
            molto più del credente. Quest'ultimo ha un
            rispetto totale per la donna, basta vedere le
            chiese dedicare a Maria madre di Gesù e al
            concepire l'atto sessuale come una cosa speciale
            non solamente soddisfazione animale dei
            sensi.Ma perchè, se l'autore intendeva portare come esempio di bassezza morale, comune agli atei, "l'andare a donne", lo fa, mettendo a pari livello donna, cioè entità fisica, dotata di intelletto, gusti sessuali e preferenze filosofiche o religiose, ad un auto? Se voleva dire che gli atei sono libertini, poteva dirlo in 1000 altri modi, senza azzardare un paragone alquanto improprio.Maria madre VERGINE di Gesù, caratteristica appartenente a ben poche donne, per fortuna del genere umano. Altra cosa... ma perchè tutti i discorsi continuano ad essere al maschile? Il CREDENTE ha rispetto per la donna, mentre l'ATEO la "sciupa e butta via"..... ma la CREDENTE e l'ATEA invece?Ma soprattutto, perchè DIAMINE continua a girare quest'ignoranza sessuale che vuole gli uomini come UNICI possessori di istinti riproduttivi animali? Se fosse così, come mai tutte le donne sognano almeno una volta nella vita di essere possedute con violenza da uno sconosciuto(ben lungi da me dire che questa pratica, tipicamente maschile, sia in questo modo giustificata)? Non lo dico io, ma QUALUNQUE libro di psicologia. Gli istinti sono intrinsechi nell'uomo, forse per la nostra origine animale, forse perchè il buon Creatore(non volevo bestemmiare) ritenesse che essi dovessero esserci utili, magari per metterci alla prova, magari perchè se no la specie umana sarebbe finita alle prime 2 generazioni.Ciao,KoD.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cose MATERIALI da procurarsi: Donne.
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:



            un conto è avere una donna, una compagna di


            vita,






            un conto è andare a donne e sbavare dietro
            ad




            ogni cu£o





            Che c'entra?


            L'autore ha detto che la donna è una COSA


            materiale da cui trarre soddisfazione, al pari

            di


            un'automobile (è una delle prime cose che ho


            notato anch'io, e lo trovo profondamente


            offensivo).



            NO, l'autore intendeva che l'ateo in genere
            trova

            soddisfazione nei piaceri dei sensi, quindi
            anche

            il sesso, e per questo "va a donne" per
            "farsele"

            molto più del credente. Quest'ultimo ha un

            rispetto totale per la donna, basta vedere le

            chiese dedicare a Maria madre di Gesù e al

            concepire l'atto sessuale come una cosa speciale

            non solamente soddisfazione animale dei

            sensi.

            Ma perchè, se l'autore intendeva portare come
            esempio di bassezza morale, comune agli atei,
            "l'andare a donne", lo fa, mettendo a pari
            livello donna, cioè entità fisica, dotata di
            intelletto, gusti sessuali e preferenze
            filosofiche o religiose, ad un auto? Se voleva
            dire che gli atei sono libertini, poteva dirlo in
            1000 altri modi, senza azzardare un paragone
            alquanto
            improprio.perchè è un modo di dire, non fare tante palle su...
            Maria madre VERGINE di Gesù, caratteristica
            appartenente a ben poche donne, per fortuna del
            genere umano. Altra cosa... ma perchè tutti i
            discorsi continuano ad essere al maschile? Il
            CREDENTE ha rispetto per la donna, mentre l'ATEO
            la "sciupa e butta via"..... ma la CREDENTE e
            l'ATEA
            invece?perchè è un modo di dire, quando in italia si dice "i miei fratelli" si indica sia i fratelli che le sorelle, quando uno dice "il destino dell'uomo" intende uomini e donne
            Ma soprattutto, perchè DIAMINE continua a girare
            quest'ignoranza sessuale che vuole gli uomini
            come UNICI possessori di istinti riproduttivi
            animali? lo dici tu
            Se fosse così, come mai tutte le donne
            sognano almeno una volta nella vita di essere
            possedute con violenza da uno sconosciuto(ben
            lungi da me dire che questa pratica, tipicamente
            maschile, sia in questo modo giustificata)? cazzo dici? :) ora sei tu quello che generalizza, ora tutte le donne desiderano essere tr***ate violentemente? ma che pusher frequenti?? :D
            Non
            lo dico io, ma QUALUNQUE libro di psicologia.ho letto vari libri di psicologia, non ho mai visto una cosa del genere
            Gli istinti sono intrinsechi nell'uomo, forse per
            la nostra origine animale, forse perchè il buon
            Creatore(non volevo bestemmiare) ritenesse che
            essi dovessero esserci utili, magari per metterci
            alla prova, magari perchè se no la specie umana
            sarebbe finita alle prime 2
            generazioni.esatto, l'attrazione sessuale è una "buona scusa" per continuare la specie
  • Anonimo scrive:
    E' arrivata la risposta.
    ... la risposta è dentro di te, ma è sbagliata!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' arrivata la risposta.
      O) ascolta !ho detto ascolta , ma ascolta bene ....la senti ...lontano , looontano...una vocina che ti risponde ....deeebole , ma presente....sentiamo che ci dice !!!silenzio tutti che non la sento...." ooo aaaiii oii " ( mah , spetta che tendo l'orecchio )" sooooooo caaaaaa..iiii vooostriiiii""moooooo m'paaaraaaate chee voo diii caaaaa.aaa dove se maaaagnaaaa"ah ! la risposta quindi è legata al tema dell'inquinamento , fantastico !!!!!ma chi è questo cha la dice ??" eeeeh a teeeee , cheeee te freeeega !!!!! caampa e bastaaaaaaaaaaaaaaa..........." :D :D :D :D :D :D(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Io l'ho conosciuto
    Qualche anno fa sono stato ospite a Cambridge da una mia amica, e un giorno passeggiando per i colleges l'ho visto passare in carrozzina. Già allora era meditabondo sulla domanda definitiva del genere umano, ma non quella che, diplomaticamente, si paventa qui. Hawking dondolava la testa a destra e sinistra, guardando con lo sguardo perso il dito medio della sua mano alzato verso il cielo, e ripetendo all'infinito, quasi borbottando, a bassa voce: pussy or ass, pussy or ass, pussy or ass...
    • Anonimo scrive:
      Re: Io l'ho conosciuto
      - Scritto da:
      Qualche anno fa sono stato ospite a Cambridge da
      una mia amica, e un giorno passeggiando per i
      colleges l'ho visto passare in carrozzina.


      Già allora era meditabondo sulla domanda
      definitiva del genere umano, ma non quella che,
      diplomaticamente, si paventa qui. Hawking
      dondolava la testa a destra e sinistra, guardando
      con lo sguardo perso il dito medio della sua mano
      alzato verso il cielo, e ripetendo all'infinito,
      quasi borbottando, a bassa voce: pussy or ass,
      pussy or ass, pussy or
      ass...haxxata (troll).ne ho senite di meglio.
  • Anonimo scrive:
    MAH...
    che razza di articoli sono?E poi Hawaking, che è stato un grande fisico, mi sta scandendo con simili "interventi". Come sopravviverà la razza umana fra cent'anni? Una domanda che, sempre se realmente posta da lui, è un misto di retorica e stucchevole banalità. Bah..
  • Anonimo scrive:
    che notizia fresca fresca
    come da oggetto, di prima mano proprio
  • Anonimo scrive:
    OBLIATE
    [img]http://www.codiceaperto.org/forum/images/avatars/136845746843caad97ea623.jpg[/img]il superfluo, il lusso e la vanità !Limitate e mortificate i vostri desideri !Siate parchi nei vostri pasti !PENTITEVI !Date il vostro denaro alla carità della Chiesa !Sostenete la lotta all'eresia !Armate il braccio secolare della Santa Inquisizione !DIO LO VUOLE !Usate il denaro peccaminoso per acquistare l'indulgenza !Donate e i vostri peccati vi saranno perdonati !Abbreviate le vostre sofferenze al purgatorio !DIO LO VUOLE !_________________Iudica, Deus, causam tuam
    • Anonimo scrive:
      Re: OBLIATE
      - Scritto da:
      il superfluo, il lusso e la vanità !

      Limitate e mortificate i vostri desideri !

      Siate parchi nei vostri pasti !

      PENTITEVI !

      Date il vostro denaro alla carità della Chiesa !

      Sostenete la lotta all'eresia !

      Armate il braccio secolare della Santa
      Inquisizione
      !

      DIO LO VUOLE !

      Usate il denaro peccaminoso per acquistare
      l'indulgenza
      !

      Donate e i vostri peccati vi saranno perdonati !

      Abbreviate le vostre sofferenze al purgatorio !

      DIO LO VUOLE !
      _________________
      Iudica, Deus, causam tuam[img]http://img351.imageshack.us/img351/497/vomito2bz.jpg[/img]
  • Anonimo scrive:
    Dio abbia pietà di noi e ci benedica,
    [img]http://www.codiceaperto.org/forum/images/avatars/136845746843caad97ea623.jpg[/img]su di noi faccia splendere il suo volto;perché si conosca sulla terra la tua via,fra tutte le genti la tua salvezza.Ti lodino i popoli, Dio,ti lodino i popoli tutti.Esultino le genti e si rallegrino,perché giudichi i popoli con giustizia,governi le nazioni sulla terra.Ti lodino i popoli, Dio,ti lodino i popoli tutti.La terra ha dato il suo frutto.Ci benedica Dio, il nostro Dio,ci benedica Dioe lo temano tutti i confini della terra._________________Iudica, Deus, causam tuam
    • Anonimo scrive:
      Re: Dio abbia pietà di noi e ci benedica
      - Scritto da:
      [img]http://www.codiceaperto.org/forum/images/avat
      su di noi faccia splendere il suo volto;
      perché si conosca sulla terra la tua via,
      fra tutte le genti la tua salvezza.
      Ti lodino i popoli, Dio,
      ti lodino i popoli tutti.
      Esultino le genti e si rallegrino,
      perché giudichi i popoli con giustizia,
      governi le nazioni sulla terra.
      Ti lodino i popoli, Dio,
      ti lodino i popoli tutti.
      La terra ha dato il suo frutto.
      Ci benedica Dio, il nostro Dio,
      ci benedica Dio
      e lo temano tutti i confini della terra.
      _________________
      Iudica, Deus, causam tuam[img]http://img351.imageshack.us/img351/497/vomito2bz.jpg[/img]
  • Anonimo scrive:
    colonizzaziamo lo spazio
    [img]http://www.astrosurf.org/lombry/Physique/hawking-simpsons.jpg[/img]http://demos.cepstral.com/cepstral/demos/demo.cgi/cepstral.wav?content=colonizzaziamo+lo+spazio&sid=Tk5jKDtRk7UyJvaVWQa3KDgy0PBuQOkn18rg92&submit=Say+It%21
    • Anonimo scrive:
      Re: colonizzaziamo lo spazio
      - Scritto da:
      [img]http://www.astrosurf.org/lombry/Physique/hawk

      http://demos.cepstral.com/cepstral/demos/demo.cgi/session expired
  • Anonimo scrive:
    Poco senso
    Posto che il quesito é più che leggittimo l'articolo é lievemente insensato o forse lo é l'argomento: cosa cambia se qualcuno risponde ad hawking? accellera il progresso? cosa cambia per il lettore? che ce lo dite a fare? Suppongo che serva a far venir voglia di rispondere e così di iscriversi a yahoo. Mi pare di scarso interesse...
    • Anonimo scrive:
      Re: Poco senso
      infatti io ho risposto qui e non mi sono iscritto a yahoo ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Poco senso
        - Scritto da:
        infatti io ho risposto qui e non mi sono iscritto
        a yahoo
        ;)Quello deve essere il solito che ha da ridire su tutte le notizie pubblicate da PI... mi sa che capita quando non ci sono notizie macaco-pertinenti... dov'é lo Zeitgeist di google quando serve...
    • Anonimo scrive:
      Re: Poco senso
      - Scritto da:
      Posto che il quesito é più che leggittimo
      l'articolo é lievemente insensato o forse lo é
      l'argomento: cosa cambia se qualcuno risponde ad
      hawking? accellera il progresso? cosa cambia per
      il lettore? che ce lo dite a fare? Suppongo che
      serva a far venir voglia di rispondere e così di
      iscriversi a yahoo. Mi pare di scarso
      interesse...se ti paresse di scarso interesse non ti saresti chiesto nientela gente che si chiede qualcosa PENSAfar pensare la gente è lodevole
  • Anonimo scrive:
    Messaggio URGENTE!!!
    Stavo pregando, perché la risposta mi venisse rivelata, quando all'improvviso ho avuto come una visione.Mi trovavo di fronte ad un immenso portone fatto di luce.Ho fatto per avvicinarmici e questo si è spalancato di fronte a me.Allora ho capito che la risposta mi stava per essere rivelata.Un immensa scala come fatta di tuoni e saette mi si presentava d'innanzi.Gli scalini non si contavano.Alla sommità della scala, un'immensa luce e suoni e canti si scorgevano e si sentiavano.La risposta era vicina.Presto avrei saputo, tutto sul futuro dell'uomo, sul suo passato, sulle volontà divine, e su tutto quanto.Quand'ecco che giunto alla fine dell'immane scalinata vedo una porticina, in legno finemente lavorata. Il lavoro di un fine cesellatore.Attaccata a questa porta un messaggio.Che fosse la risposta?Ecco cosa riportava il messaggio [img]http://tinyurl.com/p3de2[/img]Mi sa che ce la dobbiamo sbrigare da soli.
    • Anonimo scrive:
      Re: Messaggio URGENTE!!!
      - Scritto da:
      Mi sa che ce la dobbiamo sbrigare da soli.Dio o non esiste, oppure non può essere così naive da lasciare parlare in sua vece per 2000 anni un branco di ignoranti retrogradi :
      • Anonimo scrive:
        Re: Messaggio URGENTE!!!
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Mi sa che ce la dobbiamo sbrigare da soli.

        Dio o non esiste, oppure non può essere così
        naive da lasciare parlare in sua vece per 2000
        anni un branco di ignoranti retrogradi :
        Ma io dico! Caspita ma che ci voleva, invece di affidarsi a profeti, visionari, e messia vari, a lasciare un messaggio in segreteria?E non mi si venga a dire che a quei tempi non c'era, perché altrimenti che divinità sarebbe, una che non è capace di inventarsi una segreteria telefonica e lasciarci su un messaggio! Suvvia!Era tanto complicato? E adesso ne paghiamo le conseguenza, con 30 profeti, ognuno dei quali dice di essere nel giusto e il tutto in nome di dio!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Messaggio URGENTE!!!

          Ma io dico! Caspita ma che ci voleva, invece di
          affidarsi a profeti, visionari, e messia vari, a
          lasciare un messaggio in
          segreteria?Uhm, quindi doveva creare già le compagnie telefoniche. *BRRR*(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Messaggio URGENTE!!!

        Dio o non esiste, oppure non può essere cosìNono: Dio esiste, ma è un incompetente.Basta vedere come ci ha progettati: ci rompiamo in fretta, siamo fragili, non si trovano pezzi di ricambio, l'assistenza lascia a desiderare, ecc...
        • Anonimo scrive:
          Re: Messaggio URGENTE!!!
          - Scritto da:

          Dio o non esiste, oppure non può essere così

          Nono: Dio esiste, ma è un incompetente.

          Basta vedere come ci ha progettati: ci rompiamo
          in fretta, siamo fragili, non si trovano pezzi di
          ricambio, l'assistenza lascia a desiderare,
          ecc...E poi ha messo la zona giochi e divertimenti proprio appiccicata alla zona discarica e smaltimento sostanze tossiche.
        • Anonimo scrive:
          Re: Messaggio URGENTE!!!
          - Scritto da:

          Dio o non esiste, oppure non può essere così

          Nono: Dio esiste, ma è un incompetente.

          Basta vedere come ci ha progettati: ci rompiamo
          in fretta, siamo fragili, non si trovano pezzi di
          ricambio, l'assistenza lascia a desiderare,
          ecc...ti ricordo che non siamo un progetto finito...(come per tutti gli esseri viìventi):il processo "Evoluzione" è ancora in background...se non ci estinguiamo prima vedrai che risultati! ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Messaggio URGENTE!!!
            - Scritto da:
            il processo "Evoluzione" è ancora in background.....speriamo non occupi molta ram, altrimenti sai che schermate blu!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Messaggio URGENTE!!!
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            il processo "Evoluzione" è ancora in
            background...


            ..speriamo non occupi molta ram, altrimenti sai
            che schermate
            blu!!Dio non usa Windows, anche se il big bang farebbe pensare il contrario.
          • Anonimo scrive:
            Re: Messaggio URGENTE!!!



            il processo "Evoluzione" è ancora in

            background...





            ..speriamo non occupi molta ram, altrimenti sai

            che schermate

            blu!!

            Dio non usa Windows, anche se il big bang farebbe
            pensare il
            contrario. :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Messaggio URGENTE!!!
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Dio o non esiste, oppure non può essere così



            Nono: Dio esiste, ma è un incompetente.



            Basta vedere come ci ha progettati: ci rompiamo

            in fretta, siamo fragili, non si trovano pezzi
            di

            ricambio, l'assistenza lascia a desiderare,

            ecc...

            ti ricordo che non siamo un progetto finito...
            (come per tutti gli esseri viìventi):

            il processo "Evoluzione" è ancora in background...

            se non ci estinguiamo prima vedrai che risultati!

            ;)Ma, non sono sicuro di volerli vedere se i presupposti sono questi :|
      • Anonimo scrive:
        Re: Messaggio URGENTE!!!
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Mi sa che ce la dobbiamo sbrigare da soli.

        Dio o non esiste, oppure non può essere così
        naive da lasciare parlare in sua vece per 2000
        anni un branco di ignoranti retrogradi :
        Mai sentito parlare di libero arbitrio?Io non so se Dio esiste, ma non è da stupidi attribuire a Dio le colpe degli uomini?
        • Anonimo scrive:
          Re: Messaggio URGENTE!!!
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          - Scritto da:


          Mi sa che ce la dobbiamo sbrigare da soli.



          Dio o non esiste, oppure non può essere così

          naive da lasciare parlare in sua vece per 2000

          anni un branco di ignoranti retrogradi :




          Mai sentito parlare di libero arbitrio?Si, deve avercelo dato Dio per difenderci da chi ha sempre voluto togliercelo per controllarci: quei retrogradi malati di potere che rispondono al nome di ministri di Dio.
          Io non so se Dio esiste, ma non è da stupidi
          attribuire a Dio le colpe degli
          uomini?appunto allora Dio non esiste, oppure come ho detto è tanto naive da lasciare che ci siano uomini (i ministri di Dio) che da soli hanno più colpe di tutta la popolazione del pianeta
  • Anonimo scrive:
    Hawking non ha fede
    Dio ci aiuterà e la razza umana sopravviverà nei secoli e nei secoli. Amen
    • Anonimo scrive:
      Re: Hawking non ha fede
      - Scritto da:
      Dio ci aiuterà e la razza umana
      sopravviverà nei
      secoli e nei secoli.
      Amen[img]http://tecknology.supereva.it/laveramarmotta2.gif[/img]
      • Anonimo scrive:
        Re: Hawking non ha fede
        Straquoto (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Hawking non ha fede
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Dio ci aiuterà e la razza umana

        sopravviverà nei

        secoli e nei secoli.

        Amen

        [img]http://tecknology.supereva.it/laveramarmotta2.gif[/img]Siiiiii, è lui il mio dio, e mi salverà.Ave a te o sacra marmotta operaia dei divini incartamenti!!!! Che la cioccolata sia sempre con te! Amen!
    • Cobra Reale scrive:
      Re: Hawking non ha fede
      - Scritto da:
      Dio ci aiuterà e la razza umana sopravviverà nei
      secoli e nei secoli.
      AmenDio ci aiuterà ma il mondo è nostro e dobbiamo essere noi a salvarlo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Hawking non ha fede
        - Scritto da: Cobra Reale

        - Scritto da:

        Dio ci aiuterà e la razza umana sopravviverà nei

        secoli e nei secoli.

        Amen

        Dio ci aiuterà ma il mondo è nostro e dobbiamo
        essere noi a
        salvarlo.Dio ha ben altro a cui pensare che quattro rimbambiti che litigano per tre danari
        • Anonimo scrive:
          Re: Hawking non ha fede
          - Scritto da:
          - Scritto da: Cobra Reale



          - Scritto da:


          Dio ci aiuterà e la razza umana sopravviverà
          nei


          secoli e nei secoli.


          Amen



          Dio ci aiuterà ma il mondo è nostro e dobbiamo

          essere noi a

          salvarlo.

          Dio ha ben altro a cui pensare che quattro
          rimbambiti che litigano per tre
          danariappunto, è li che dice: "ecco 'sti stronzi, ora vediamo come se la cavano, visto che qui dentro non mi ascolta nessuno" (Dio parla sempre in grassetto...) come dargli torto?
          • Anonimo scrive:
            Re: Hawking non ha fede
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da: Cobra Reale





            - Scritto da:



            Dio ci aiuterà e la razza umana sopravviverà

            nei



            secoli e nei secoli.



            Amen





            Dio ci aiuterà ma il mondo è nostro e dobbiamo


            essere noi a


            salvarlo.



            Dio ha ben altro a cui pensare che quattro

            rimbambiti che litigano per tre

            danari

            appunto, è li che dice:
            "ecco 'sti stronzi, ora vediamo come se la
            cavano, visto che qui dentro non mi ascolta
            nessuno" (Dio parla sempre in
            grassetto...)
            come dargli torto?ah si? e dimmi un pò: come facciamo a dargli retta? Seguendo ciò che dice un ignorante retrogrado vestito di bianco e tutta la sua cricca? Ad esempio: Dio ha ben altro a cui pensare che non regolamentare fellatio, sodomia ed altre pratiche sessuali.
          • Anonimo scrive:
            Re: Hawking non ha fede

            ah si? e dimmi un pò: come facciamo a dargli
            retta? una sola regola, di tutte le religioni e non, di tutte le filosofie, dottrine e pratiche basta: "Non fare agli altri quello che non vuoi sia fatto a te" è stata mai seguita
            Seguendo ciò che dice un ignorante
            retrogrado vestito di bianco e tutta la sua
            cricca? BHUAHAHAHAHAHA! (rotfl) :DL'Unione del Tutto con la Summa di tutte le Leggi Fisiche scoperte e da scoprire e l'Addizzione di tutte le Masse e di tutte le Energie + tutte le Sapienze di Tutte le Razze Senzienti dell'Universo tu lo vedi come un signore vestito di bianco???(rotfl)(rotfl)(rotfl)mi sa che il retrogrado sei tu.(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Ad esempio: Dio ha ben altro a cui
            pensare che non regolamentare fellatio, sodomia
            ed altre pratiche
            sessuali.bho, queste sono stronzate inventate dall'uomo a nome di Dio, di rilevanza nulla.
          • Anonimo scrive:
            Re: Hawking non ha fede
            - Scritto da:

            ah si? e dimmi un pò: come facciamo a dargli

            retta?

            una sola regola, di tutte le religioni e non, di
            tutte le filosofie, dottrine e pratiche
            basta:
            "Non fare agli altri quello che non vuoi sia
            fatto a
            te"
            è stata mai seguita


            Seguendo ciò che dice un ignorante

            retrogrado vestito di bianco e tutta la sua

            cricca?

            BHUAHAHAHAHAHA! (rotfl) :D
            L'Unione del Tutto con la Summa di tutte le Leggi
            Fisiche scoperte e da scoprire e l'Addizzione di
            tutte le Masse e di tutte le Energie + tutte le
            Sapienze di Tutte le Razze Senzienti
            dell'Universo tu lo vedi come un signore vestito
            di
            bianco???

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            mi sa che il retrogrado sei tu.
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)


            Ad esempio: Dio ha ben altro a cui

            pensare che non regolamentare fellatio, sodomia

            ed altre pratiche

            sessuali.

            bho, queste sono stronzate inventate dall'uomo a
            nome di Dio, di rilevanza
            nulla.le religioni sono inventate dall'uomo in nome di dio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Hawking non ha fede
      - Scritto da:
      Dio ci aiuterà e la razza umana sopravviverà nei
      secoli e nei secoli.
      AmenIo non aiuto proprio nessuno, avete rotto le palle voi che rubate e ammazzate in mio nome !
    • Anonimo scrive:
      Re: Hawking non ha fede

      Dio ci aiuterà e la razza umana sopravviverà nei
      secoli e nei secoli.
      AmenUhm, il fatto che Hawking non abbia fede cosa cambia? Non ha mica la peste? E comunque ad una domanda fatta col cervello si risponde con qualcosa pensato dal cervello non con la fede.Non si puo' pensare alla religione come principio primo dello scaricabarile! :D (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Hawking non ha fede
        Perchè Dio dovrebbe volere che continuiamo ad esistere?Perchè siamo capaci ad immaginare una vita felice?Non sappiamo neanche amarci fra coloro che hanno deciso di farlo (qualcuno di voi conosce una coppia felice. Dopo i primi tre giorni intendo), figurarsi rendere un mondo migliore.Suvvia, siamo patetici. Siamo la vergogna dell'esistenza. Siamo quanto di più deludente la vita potesse creare. Ci sono stati sprazzi di luce, ma ormai sono solo diventati neon pubblicitari.
        • Anonimo scrive:
          Re: Hawking non ha fede
          - Scritto da:
          Perchè Dio dovrebbe volere che continuiamo ad
          esistere?
          Perchè siamo capaci ad immaginare una vita felice?
          Non sappiamo neanche amarci fra coloro che hanno
          deciso di farlo (qualcuno di voi conosce una
          coppia felice. Dopo i primi tre giorni intendo),
          figurarsi rendere un mondo
          migliore.
          Suvvia, siamo patetici. Siamo la vergogna
          dell'esistenza. Siamo quanto di più deludente la
          vita potesse creare. Ci sono stati sprazzi di
          luce, ma ormai sono solo diventati neon
          pubblicitari.hemmm... mi sembri un pò frustrato...conosco molte coppie felici...da anni...ti sembra che siamo patetici?frse perchè abbiamo tutto?vai in un paese povero in via di sviluppo (come delle regioni della Cina, ad es.) e poi mi sai dire se sono patetici o tristi di cosa la vita gli riserva (prima che arrivino i troll: si, sono Felici)Ricorda che sono i soldi a dare la povertà!
          • Anonimo scrive:
            Re: Hawking non ha fede

            Ricorda che sono i soldi a dare la povertà!no sono i soldi che danno la felicita.(che che ne dica la gente) se no saremmo tutti comunisti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Hawking non ha fede
      - Scritto da:
      Dio ci aiuterà e la razza umana sopravviverà nei
      secoli e nei secoli.
      AmenSe tutti avessero seguito i 10 comandamenti alla lettera non ci sarebbe stato alcun problema nel mondo al giorno d'oggi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Hawking non ha fede
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Dio ci aiuterà e la razza umana sopravviverà nei

        secoli e nei secoli.

        Amen

        Se tutti avessero seguito i 10 comandamenti alla
        lettera non ci sarebbe stato alcun problema nel
        mondo al giorno
        d'oggi.Io voglio continuare a desiderare la donna d'altri, come facciamo?
        • Anonimo scrive:
          Re: Hawking non ha fede
          - Scritto da:
          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Dio ci aiuterà e la razza umana sopravviverà
          nei


          secoli e nei secoli.


          Amen



          Se tutti avessero seguito i 10 comandamenti alla

          lettera non ci sarebbe stato alcun problema nel

          mondo al giorno

          d'oggi.

          Io voglio continuare a desiderare la donna
          d'altri, come
          facciamo?facciamo che prima o poi qualcuno ti prenderà a calci :D poi non dire che Dio non esiste eh...
          • Anonimo scrive:
            Re: Hawking non ha fede
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Dio ci aiuterà e la razza umana sopravviverà

            nei



            secoli e nei secoli.



            Amen





            Se tutti avessero seguito i 10 comandamenti
            alla


            lettera non ci sarebbe stato alcun problema
            nel


            mondo al giorno


            d'oggi.



            Io voglio continuare a desiderare la donna

            d'altri, come

            facciamo?


            facciamo che prima o poi qualcuno ti prenderà a
            calci :D poi non dire che Dio non esiste
            eh...e per gli atti impuri come la mettiamo? a me piace metterlo nel cuxo alle belle patatone :$
          • Anonimo scrive:
            Re: Hawking non ha fede

            e per gli atti impuri come la mettiamo? a me
            piace metterlo nel cuxo alle belle patatone :$dico che fai bene! :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Hawking non ha fede
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            - Scritto da:


            - Scritto da:







            - Scritto da:




            Dio ci aiuterà e la razza umana
            sopravviverà


            nei




            secoli e nei secoli.




            Amen







            Se tutti avessero seguito i 10 comandamenti

            alla



            lettera non ci sarebbe stato alcun problema

            nel



            mondo al giorno



            d'oggi.





            Io voglio continuare a desiderare la donna


            d'altri, come


            facciamo?





            facciamo che prima o poi qualcuno ti prenderà a

            calci :D poi non dire che Dio non esiste

            eh...

            e per gli atti impuri come la mettiamo? a me
            piace metterlo nel cuxo alle belle patatone :$
            Atti impuri, sono atti contro la purezza, non contro la morale (amenochè non sia "vera", e non "di parte"...ma qui il discorso è troppo complesso per essere trattato qui)...come ti hanno raccontato.Impuro è fumare (infatti dà cancro), impuro è ubriacarsi (infatti spari minchiate del quale dovrai rispondere, schiacci i tuoi figli guidando -e sul momento te ne freghi-, ecc...), impuro è drogarsi (io l'ho provato, e credimi, il corpo -la natura- non te lo perdona), impuro è venire meno ai propri principi (nè pagherai le conseguenze), impuro è non rispettare la purezza.Bho, non mi sembra difficile capire la parola "impuro"
          • Anonimo scrive:
            Re: Hawking non ha fede
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:





            - Scritto da:



            - Scritto da:









            - Scritto da:





            Dio ci aiuterà e la razza umana

            sopravviverà



            nei





            secoli e nei secoli.





            Amen









            Se tutti avessero seguito i 10
            comandamenti


            alla




            lettera non ci sarebbe stato alcun
            problema


            nel




            mondo al giorno




            d'oggi.







            Io voglio continuare a desiderare la donna



            d'altri, come



            facciamo?








            facciamo che prima o poi qualcuno ti prenderà
            a


            calci :D poi non dire che Dio non esiste


            eh...



            e per gli atti impuri come la mettiamo? a me

            piace metterlo nel cuxo alle belle patatone :$




            Atti impuri, sono atti contro la purezza, non
            contro la morale (amenochè non sia "vera", e non
            "di parte"...ma qui il discorso è troppo
            complesso per essere trattato qui)...come ti
            hanno
            raccontato.
            Impuro è fumare (infatti dà cancro), impuro è
            ubriacarsi (infatti spari minchiate del quale
            dovrai rispondere, schiacci i tuoi figli guidando
            -e sul momento te ne freghi-, ecc...), impuro è
            drogarsi (io l'ho provato, e credimi, il corpo
            -la natura- non te lo perdona), impuro è venire
            meno ai propri principi (nè pagherai le
            conseguenze), impuro è non rispettare la
            purezza.
            Bho, non mi sembra difficile capire la parola
            "impuro"Bene a me piace bere e fumare quindi?
        • Anonimo scrive:
          Re: Hawking non ha fede
          - Scritto da:
          Io voglio continuare a desiderare la donna
          d'altri, come
          facciamo?Egli é misericordioso: don't worry, be happy.
      • Anonimo scrive:
        Re: Hawking non ha fede
        perche dovrei tanto dopo mi pento e dio è misericordioso e se non sbaglio hanno anche abolito l'inferno.
        • Anonimo scrive:
          Re: Hawking non ha fede
          - Scritto da:
          perche dovrei tanto dopo mi pento e dio è
          misericordioso e se non sbaglio hanno anche
          abolito
          l'inferno.ehhhh, pare facile...
  • Anonimo scrive:
    Ultima pagina
    dei commenti: 740 in questo momento.
  • Anonimo scrive:
    Ce la fa ce la fa...
    Finchè le grande potenze mondiali saranno d'accordo ce la farà eccome. Sperando che non ci sia una nuova glaciazione per la quale dovremmo tutti rifugiarci in nord korea!!
    • CoD scrive:
      Re: Ce la fa ce la fa...
      Veramente se venisse una glaciazione sarebbe piu' prudente rifugarsi in palestina ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ce la fa ce la fa...
      - Scritto da:
      Finchè le grande potenze mondiali saranno
      d'accordo ce la farà eccome. Sperando che non ci
      sia una nuova glaciazione per la quale dovremmo
      tutti rifugiarci in nord
      korea!!basta che la korea e l'ira(n|q) facciano ancora un po' i cazzoni con le atomiche ...... ma è poi utile pensarci? l'inquinamento e i cambiamenti climatici faranno quel che devono fare e Gaia si riprenderà con la forza quello che con la forza le abbiamo strappatosiamo solo batteri fastidiosi sulla pelle del pianeta.non abbiamo saputo renderci simbionti e siamo solo parassitispero di non esserci quando succederà il peggio
      • Anonimo scrive:
        Re: Ce la fa ce la fa...

        basta che la korea e l'ira(n|q) facciano ancora
        un po' i cazzoni con le atomichegli USA no eh?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ce la fa ce la fa...
          certo che a voi basta dire che il male è li e tutti a corrergli dietro eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ce la fa ce la fa...
            - Scritto da:
            certo che a voi basta dire che il male è li e
            tutti a corrergli dietro
            eh?Ma che discorsi inutili lo sanno tutti che il male è in Kentucky (a volte va in vacanza in Colorado).
      • Anonimo scrive:
        Re: Ce la fa ce la fa...

        siamo solo batteri fastidiosi sulla pelle del
        pianeta.

        non abbiamo saputo renderci simbionti e siamo
        solo
        parassiti

        spero di non esserci quando succederà il peggioIo invece si, vorrei godermi quel momento fino in fondo. :| Finalmente potremo ammettere di non averci capito un'acca in questa corsa a complicare inutilmente la vita. :s
      • Anonimo scrive:
        Re: Ce la fa ce la fa...

        basta che la korea e l'ira(n|q) facciano ancora
        un po' i cazzoni con le atomiche
        ...Ti sei dimenticato i francesi, gli statunitensi e tutte le altre potenze che ancora "giocano" con l'atomo...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ce la fa ce la fa...
          - Scritto da:

          basta che la korea e l'ira(n|q) facciano ancora

          un po' i cazzoni con le atomiche

          ...

          Ti sei dimenticato i francesi, gli statunitensi e
          tutte le altre potenze che ancora "giocano" con
          l'atomo...

          C'è una cosa chiamata Nazioni Unite che è stata inventata apposta per questo. Se ci sono nazioni rischiose sono quelle che non ne fanno parte.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ce la fa ce la fa...
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            basta che la korea e l'ira(n|q) facciano
            ancora


            un po' i cazzoni con le atomiche


            ...



            Ti sei dimenticato i francesi, gli statunitensi
            e

            tutte le altre potenze che ancora "giocano" con

            l'atomo...





            C'è una cosa chiamata Nazioni Unite che è stata
            inventata apposta per questo. Se ci sono nazioni
            rischiose sono quelle che non ne fanno
            parte.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ce la fa ce la fa...
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            basta che la korea e l'ira(n|q) facciano
            ancora


            un po' i cazzoni con le atomiche


            ...



            Ti sei dimenticato i francesi, gli statunitensi
            e

            tutte le altre potenze che ancora "giocano" con

            l'atomo...





            C'è una cosa chiamata Nazioni Unite che è stata
            inventata apposta per questo. Se ci sono nazioni
            rischiose sono quelle che non ne fanno
            parte.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ce la fa ce la fa...
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            basta che la korea e l'ira(n|q) facciano
            ancora


            un po' i cazzoni con le atomiche


            ...



            Ti sei dimenticato i francesi, gli statunitensi
            e

            tutte le altre potenze che ancora "giocano" con

            l'atomo...





            C'è una cosa chiamata Nazioni Unite che è stata
            inventata apposta per questo. Se ci sono nazioni
            rischiose sono quelle che non ne fanno
            parte.Cioe' quella roba che avrebbe dovuto impedire agli usa di bombardare l'irak o l'afganistan ?
          • Anonimo scrive:
            Tira forte la tua bomba atomica bombolo!
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:



            basta che la korea e l'ira(n|q) facciano

            ancora



            un po' i cazzoni con le atomiche



            ...





            Ti sei dimenticato i francesi, gli
            statunitensi

            e


            tutte le altre potenze che ancora "giocano"
            con


            l'atomo...









            C'è una cosa chiamata Nazioni Unite che è stata

            inventata apposta per questo. Se ci sono nazioni

            rischiose sono quelle che non ne fanno

            parte.


            Cioe' quella roba che avrebbe dovuto impedire
            agli usa di bombardare l'irak o l'afganistan
            ?Iraq e Afghanistan non fanno parte delle nazioni unite. E poi l'America era diciamo "giustificata" (dopo l'11 settembre chi mai avrebbe osato dirgli di no ai suoi apparenti "buoni intenti"?) nel farlo. Vai a vedere se oserebbero bombardare paesi dove c'è democrazia: nessuno glielo permetterebbe perchè non avrebbero giustificazioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tira forte la tua bomba atomica bomb
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:




            basta che la korea e l'ira(n|q) facciano


            ancora




            un po' i cazzoni con le atomiche




            ...







            Ti sei dimenticato i francesi, gli

            statunitensi


            e



            tutte le altre potenze che ancora "giocano"

            con



            l'atomo...













            C'è una cosa chiamata Nazioni Unite che è
            stata


            inventata apposta per questo. Se ci sono
            nazioni


            rischiose sono quelle che non ne fanno


            parte.





            Cioe' quella roba che avrebbe dovuto impedire

            agli usa di bombardare l'irak o l'afganistan

            ?

            Iraq e Afghanistan non fanno parte delle nazioni
            unite. E poi l'America era diciamo "giustificata"
            (dopo l'11 settembre chi mai avrebbe osato dirgli
            di no ai suoi apparenti "buoni intenti"?) nel
            farlo. Vai a vedere se oserebbero bombardare
            paesi dove c'è democrazia: nessuno glielo
            permetterebbe perchè non avrebbero
            giustificazioni.A quindi, così come nella vita di tutti giorni, anche le regole dell'ONU, possono essere interpretate, come dire... all'italiana. Insomma le regole sono quelle, ma poi c'è chi le rispetta e chi invece si ritiene autorizzato, quando queste regole sono troppo restrittive, a non rispettarle. È bene saperlo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ce la fa ce la fa...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Finchè le grande potenze mondiali saranno

        d'accordo ce la farà eccome. Sperando che non ci

        sia una nuova glaciazione per la quale dovremmo

        tutti rifugiarci in nord

        korea!!

        basta che la korea e l'ira(n|q) facciano ancora
        un po' i cazzoni con le atomiche
        ...Non ti preoccupare se si azzardano a usare anche solo una bomba atomica vedrai che al posto dei loro paesi in poco tempo rimarrà solo un grande bacino idrico radioattivo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ce la fa ce la fa...

        basta che la korea e l'ira(n|q) facciano
        ancora un po' i cazzoni con le atomiche ...Seh... fossero solo loro i cazzoni...
        ... ma è poi utile pensarci? l'inquinamento e
        i cambiamenti climatici faranno quel che
        devono fare e Gaia si riprenderà con la forza
        quello che con la forza le abbiamo strappatoCosa? Tutti i satelliti artificiali? Beh, voglio vedere come fa a riprendersi la Huygens, le Pioneer e le Voyaer... Ha da viaggiare parecchio per riprendersi proprio tutto tutto... ;) :D
        siamo solo batteri fastidiosi sulla pelle del
        pianeta.Sulla pelle, sopra la pelle, sotto la pelle, nell'ombelico, nel c... ehm, insomma, ovunque si possa!
        non abbiamo saputo renderci simbionti e siamo
        solo parassitiVero: Mr. Smith docet!
        spero di non esserci quando succederà il peggioEeeeh... ci sarai ci sarai, magari in un altra forma, ma ci sarai di sicuro.
  • Anonimo scrive:
    Politically incorrect
    http://www.spikedhumor.com/articles/28212/Family_Guy_Stephen_Hawking.html
    • Anonimo scrive:
      Re: Politically incorrect
      - Scritto da:
      http://www.spikedhumor.com/articles/28212/Family_G(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Politically incorrect
        - Scritto da:

        - Scritto da:


        http://www.spikedhumor.com/articles/28212/Family_G

        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ok, adesso che avete riso, pensate a come vivono i tetraplegici o chi soffre di distrofia muscolare, pensate a come sarebbe la vostra vita se foste al loro posto. Ancora voglia di ridere ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Politically incorrect
          - Scritto da:
          Ok, adesso che avete riso, pensate a come vivono
          i tetraplegici o chi soffre di distrofia
          muscolare, pensate a come sarebbe la vostra vita
          se foste al loro posto. Ancora voglia di ridere
          ?Pensandoci, no. Ma poi mi ricordo di non esserlo e rido più forte.
    • Anonimo scrive:
      Re: Politically incorrect
      Beh ti fa ridere che si ricorra ad uno strumento per sopperire ad una deficienza fisica? a me no..mi fa pena senz'altro però chi rimane solo perchè è una persona senza sensibilità alcuna.Pensa ora a chi è più povero...
  • Anonimo scrive:
    Sconsolante
    alla terza risposta con "God" me ne sono andato con la nausea :(
    • Giambo scrive:
      Re: Sconsolante
      - Scritto da:
      alla terza risposta con "God" me ne sono andato
      con la nausea :(Poteva andare peggio: Pensa se ci fosse stato scritto "Bush" :| ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Sconsolante

        Poteva andare peggio: Pensa se ci fosse stato
        scritto "Bush" :|
        ... :| :| :| :| :|cacchio l'orticaria :@
      • Anonimo scrive:
        Re: Sconsolante
        - Scritto da: Giambo
        - Scritto da:

        alla terza risposta con "God" me ne sono andato

        con la nausea :(

        Poteva andare peggio: Pensa se ci fosse stato
        scritto "Bush" :|
        ...Peggio ancora, poteva esserci stato scritto "Linux".
        • Anonimo scrive:
          Re: Sconsolante
          - Scritto da:

          - Scritto da: Giambo

          - Scritto da:


          alla terza risposta con "God" me ne sono
          andato


          con la nausea :(



          Poteva andare peggio: Pensa se ci fosse stato

          scritto "Bush" :|

          ...

          Peggio ancora, poteva esserci stato scritto
          "Linux".(troll)
  • Anonimo scrive:
    LA risposta
    Estinguendosi!
    • Anonimo scrive:
      Re: LA risposta
      Vabè, allora sei cretino...
      • Anonimo scrive:
        Re: LA risposta
        - Scritto da:
        Vabè, allora sei cretino...personalmente ho trovato quella risposta meno cretina di chi dice di credere in dio...
        • Anonimo scrive:
          Re: LA risposta
          La ggggente (quella che preferisce gli si parli alla panza piuttosto che alla testa) preferisce credere che un dio, non importa quale, un dio qualsiasi, basta che sia onnipotente, onnipresente e misericordioso (magari alto biondo e con gli occhi azzurri non guasta), nella sua immensa potenza, possa salvarli tutti in un botto solo, passando sopra tutte le porcherie fatte in precedenza, anzi dette porcherie verranno fatte pagare e a caro prezzo, da questo dio potentissimo e misericordiosissimo (solo con chi lo venera e lo prega) ma solo agli altri, perché loro, la ggggente è sempre stata buona e cara con tutti. Loro non hai mai fatto del male, neanche quando hanno mandato a governare il mondo quell'incapace per ben due volte, mica una.E preferisce credere a tutto ciò, perché è la strada più semplice, piuttosto che iniziare a prendere coscienza del fatto che questo pianeta è il nostro, ci stiamo noi, e noi lo stiamo distruggendo (nel nome dello stesso dio di cui sopra, per carità, chiunque esso sia, tanto non è importante come lo si chiami, ma quanto forte ammazzi l'altro che crede nell'altro dio, che poi è lo stesso, ma lo chiama in un modo diverso, e questo non va bene, perché è peccato mortale, e quindi lo si fa fuori, così dio è contento), con tutti i suoi abitanti, o in massa, estinguendo intere specie, o uno per uno, andandogli a portare la democrazia in casa, o ancora a gruppi, restituendo un po' di sana democrazia nei metrò.Ovvio, la risposta per risolvere tutto ciò, è solo soltanto e solamente dddddio, perché solo un intervento divino (qualunque divinità va bene, purché si faccia avanti e al più presto), ci può salvare dalla stupidità umana.E chi non ci crede, è un cretino. Punto!
          • Anonimo scrive:
            Concordo su tutta la linea.
            - Scritto da:
            La ggggente (quella che preferisce gli si parli
            alla panza piuttosto che alla testa) preferisce
            credere che un dio, non importa quale, un dio
            qualsiasi, basta che sia onnipotente,
            onnipresente e misericordioso (magari alto biondo
            e con gli occhi azzurri non guasta), nella sua
            immensa potenza, possa salvarli tutti in un botto
            solo, passando sopra tutte le porcherie fatte in
            precedenza, anzi dette porcherie verranno fatte
            pagare e a caro prezzo, da questo dio
            potentissimo e misericordiosissimo (solo con chi
            lo venera e lo prega) ma solo agli altri, perché
            loro, la ggggente è sempre stata buona e cara con
            tutti. Loro non hai mai fatto del male, neanche
            quando hanno mandato a governare il mondo
            quell'incapace per ben due volte, mica
            una.

            E preferisce credere a tutto ciò, perché è la
            strada più semplice, piuttosto che iniziare a
            prendere coscienza del fatto che questo pianeta è
            il nostro, ci stiamo noi, e noi lo stiamo
            distruggendo (nel nome dello stesso dio di cui
            sopra, per carità, chiunque esso sia, tanto non è
            importante come lo si chiami, ma quanto forte
            ammazzi l'altro che crede nell'altro dio, che poi
            è lo stesso, ma lo chiama in un modo diverso, e
            questo non va bene, perché è peccato mortale, e
            quindi lo si fa fuori, così dio è contento), con
            tutti i suoi abitanti, o in massa, estinguendo
            intere specie, o uno per uno, andandogli a
            portare la democrazia in casa, o ancora a gruppi,
            restituendo un po' di sana democrazia nei
            metrò.

            Ovvio, la risposta per risolvere tutto ciò, è
            solo soltanto e solamente dddddio, perché solo un
            intervento divino (qualunque divinità va bene,
            purché si faccia avanti e al più presto), ci può
            salvare dalla stupidità
            umana.

            E chi non ci crede, è un cretino. Punto!
          • Anonimo scrive:
            Re: LA risposta
            Ottima argomentazione, mi hai convinto. (troll2)- Scritto da:
            La ggggente (quella che preferisce gli si parli
            alla panza piuttosto che alla testa) preferisce
            credere che un dio, non importa quale, un dio
            qualsiasi, basta che sia onnipotente,
            onnipresente e misericordioso (magari alto biondo
            e con gli occhi azzurri non guasta), nella sua
            immensa potenza, possa salvarli tutti in un botto
            solo, passando sopra tutte le porcherie fatte in
            precedenza, anzi dette porcherie verranno fatte
            pagare e a caro prezzo, da questo dio
            potentissimo e misericordiosissimo (solo con chi
            lo venera e lo prega) ma solo agli altri, perché
            loro, la ggggente è sempre stata buona e cara con
            tutti. Loro non hai mai fatto del male, neanche
            quando hanno mandato a governare il mondo
            quell'incapace per ben due volte, mica
            una.

            E preferisce credere a tutto ciò, perché è la
            strada più semplice, piuttosto che iniziare a
            prendere coscienza del fatto che questo pianeta è
            il nostro, ci stiamo noi, e noi lo stiamo
            distruggendo (nel nome dello stesso dio di cui
            sopra, per carità, chiunque esso sia, tanto non è
            importante come lo si chiami, ma quanto forte
            ammazzi l'altro che crede nell'altro dio, che poi
            è lo stesso, ma lo chiama in un modo diverso, e
            questo non va bene, perché è peccato mortale, e
            quindi lo si fa fuori, così dio è contento), con
            tutti i suoi abitanti, o in massa, estinguendo
            intere specie, o uno per uno, andandogli a
            portare la democrazia in casa, o ancora a gruppi,
            restituendo un po' di sana democrazia nei
            metrò.

            Ovvio, la risposta per risolvere tutto ciò, è
            solo soltanto e solamente dddddio, perché solo un
            intervento divino (qualunque divinità va bene,
            purché si faccia avanti e al più presto), ci può
            salvare dalla stupidità
            umana.

            E chi non ci crede, è un cretino. Punto!
          • Anonimo scrive:
            Re: LA risposta
            detto cosi mostra quanto sei coglione -.-
          • Anonimo scrive:
            Re: LA risposta
            detto cosi mostra quanto sei coglione -.-e per di più non sai nemmeno che cazzo dici , perchè ne nel vecchio ne nel nuovo ci sono le cazzate che dici te
          • Anonimo scrive:
            Re: LA risposta
            Bla bla bla, padre troll ha parlato, andate in pace e morte agli infedeli.- Scritto da:


            detto cosi mostra quanto sei coglione -.-
            e per di più non sai nemmeno che cazzo dici ,
            perchè ne nel vecchio ne nel nuovo ci sono le
            cazzate che dici
            te
        • Anonimo scrive:
          Re: LA risposta
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          Vabè, allora sei cretino...

          personalmente ho trovato quella risposta meno
          cretina di chi dice di credere in
          dio...quoto, almeno ha una base razionale e non "per partito preso" :
  • Anonimo scrive:
    la risposta
    42, mi sembra ovvio no?
    • Anonimo scrive:
      Re: la risposta
      - Scritto da:
      42, mi sembra ovvio no?Non hai capito: Hawking è uno dei topi e vuole sapere come far sopravvivere la razza umana per trovare la domanda ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: la risposta
        Gli basta farci recapitare per tempo i progetti della super strada, che ca22o !
        • TPK scrive:
          Re: la risposta
          - Scritto da:
          Gli basta farci recapitare per tempo i progetti
          della super strada, che ca22o
          !Non ha senso che vi dimostriate sorpresi. Tutti i piani del progetto e gli ordini di demolizione erano disponibili al pubblico da cinquanta dei vostri anni terrestri, nel locale Dipartimento Viabilita' di Alfa Centauri. Per cui avevate tutto il tempo per presentare gli eventuali reclami. E' troppo tardi, ora, per mettersi a protestare.
          • Anonimo scrive:
            Re: la risposta
            - Scritto da: TPK

            - Scritto da:

            Gli basta farci recapitare per tempo i progetti

            della super strada, che ca22o

            !

            Non ha senso che vi dimostriate sorpresi. Tutti i
            piani del progetto e gli ordini di demolizione
            erano disponibili al pubblico da cinquanta dei
            vostri anni terrestri, nel locale Dipartimento
            Viabilita' di Alfa Centauri. Per cui avevate
            tutto il tempo per presentare gli eventuali
            reclami. E' troppo tardi, ora, per mettersi a
            protestare.beh poteva dirlo prima quell'hawking che bastava andare a protestare al posto di trastullarsi con le sue teorie :
          • TPK scrive:
            Re: la risposta
            - Scritto da:
            - Scritto da: TPK



            - Scritto da:


            Gli basta farci recapitare per tempo i
            progetti


            della super strada, che ca22o


            !



            Non ha senso che vi dimostriate sorpresi. Tutti
            i

            piani del progetto e gli ordini di demolizione

            erano disponibili al pubblico da cinquanta dei

            vostri anni terrestri, nel locale Dipartimento

            Viabilita' di Alfa Centauri. Per cui avevate

            tutto il tempo per presentare gli eventuali

            reclami. E' troppo tardi, ora, per mettersi a

            protestare.

            beh poteva dirlo prima quell'hawking che bastava
            andare a protestare al posto di trastullarsi con
            le sue teorie :
            Hawking, oltre ai suoi problemi di salute, ne ha ben altri:http://haacked.com/archive/2004/03/27/272.aspx
          • Anonimo scrive:
            Re: la risposta
            Addio e grazie per tutto il pesce.
          • Anonimo scrive:
            Re: la risposta
            - Scritto da:
            Addio e grazie per tutto il pesce.per la fine ci conviene metterci un sacchetto di carta in testa e sdraiarsi per terra?
          • Anonimo scrive:
            Re: la risposta
            no, basta l'asciugamano ma soprattutto DONT PANIC
          • Anonimo scrive:
            Re: la risposta
            (difficile questa, chi sa dirmi che scena è?) :)zitti zitti ora, che sta per ricominciare il cartone animato...
          • Anonimo scrive:
            Re: la risposta
            - Scritto da:
            (difficile questa, chi sa dirmi che scena
            è?)
            :)

            zitti zitti ora, che sta per ricominciare il
            cartone
            animato...E' Pensiero Profondo che si è messo a guardare la TV invece di pensare.
          • Anonimo scrive:
            Re: la risposta
            - Scritto da:


            - Scritto da:

            (difficile questa, chi sa dirmi che scena

            è?)

            :)



            zitti zitti ora, che sta per ricominciare il

            cartone

            animato...

            E' Pensiero Profondo che si è messo a guardare la
            TV invece di
            pensare.giusto!
          • Anonimo scrive:
            Re: la risposta
            questo e' il tipico topic dove un troll vorrebbe trollare ma non riesce perche' non riesce a capire di cosa stiamo parlando :De comunque Zaphod


            all :D
          • Anonimo scrive:
            Re: la risposta
            - Scritto da:
            questo e' il tipico topic dove un troll vorrebbe
            trollare ma non riesce perche' non riesce a
            capire di cosa stiamo parlando
            :D
            già, proprio vero!cmq oggi io compio gli anni (o gli anni si compiono su di me?)quindi offroGotti Esplosivi Pan-galattici a tutti!alla salute!glu glu glu... UHAEAEAHAUHAHEHHAAHAHAAHEHAAAAAAAAHAHAEAAAAAAAAAAAAAAAHAHAAAAAAAAAAAAAAAA! che bomba!
          • Anonimo scrive:
            Re: la risposta
            E io chiamo a mio cuggino, che parla coi rutti! @^
    • Anonimo scrive:
      Re: la risposta
      http://www.google.com/search?sourceid=navclient-ff&ie=UTF-8&q=the%20answer%20to%20life%20the%20universe%20and%20everything
    • mr_setter scrive:
      Re: la risposta
      - Scritto da:
      42, mi sembra ovvio no?Certo che si! Noi di sicuro non avevamo certo bisogno di tutti sti astrofisici per rispondere correttamente. O No?http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/5/56/Answer_to_Life.png(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) LV&P O)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 luglio 2006 03.12-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti