P2P e Università, RIAA non si ferma

Sale il numero degli studenti universitari nel mirino delle major. Delle 2500 denunce presentate, però, nessuna si è ancora tradotta in un procedimento giudiziario


Roma – Era il 1999 quando i discografici americani della RIAA iniziarono ad avvertire le università americane della propria intenzione di combattere il fenomeno del file sharing nei dormitori, laddove il peer-to-peer ha conosciuto i suoi primi vagiti. Ora, a quasi cinque anni di distanza, queste minacce si concretizzano.

RIAA ha infatti annunciato un nuovo set di denunce contro quasi 480 utenti , la stragrande maggioranza dei quali sono studenti universitari che vengono ritenuti colpevoli di aver posto in condivisione grandi quantità di file, spesso utilizzando proprio gli strumenti informatici messi a disposizione dagli atenei che frequentano.

Cary Sherman, il presidente dell’associazione delle major della musica statunitensi, ha spiegato che “è necessario per i detentori di diritto d’autore far valere tali diritti contro queste gravi violazioni per ricordare alla gente che queste sono attività illegali”.

L’atteggiamento delle università, al contrario di quanto accadeva in passato, è ormai piuttosto chiaro. Dopo aver ricevuto ripetuti avvertimenti dalle major, secondo cui gli atenei potrebbero essere considerati corresponsabili delle attività dei propri studenti, le direzioni universitarie tendono ad avvertire per tempo gli iscritti dei rischi legali connessi a certe attività. Nel caso specifico, gli atenei si apprestano a cancellare gli account internet degli studenti individuati dalle major.

La difficile posizione dei College americani, già stigmatizzata da Electronic Frontier Foundation , si traduce ora nel fatto che almeno un terzo delle circa 2.500 denunce contro utenti del file sharing presentate dalla RIAA dalla scorsa estate ad oggi riguardi proprio studenti universitari.

Va detto, come sottolineano in queste ore i più informati, che nessuna di queste denunce si è fin qui tradotta nell’apertura di un procedimento legale e sono soltanto 430 le persone che hanno deciso di trovare un accordo con la RIAA, versando mediamente 3mila dollari di danni a testa.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: un mio amico
    - Scritto da: Anonimo
    si è iscritto a questo sito
    www.weblisten.com /
    un 15 giorni fà con un contratto flat
    di 33 euro fino ad ora ha scaricato oltre
    800 mp3

    ma secondo voi è regolare?
    qualità?tipo di mp3?bitrate?
  • Anonimo scrive:
    I Think different
  • Anonimo scrive:
    Allora, i due punti a sfavore di itunes
    1. Non c'è per linux. Io non lo posso usare.2. Se scarico una canzone, _allo stesso prezzo_ che in un negozio di dischi, non posso poi sentirla sullo stereo di casa, mentre un cd audio si. Questa non è innovazione.Qualcuno che risponde con serietà a queste due obiezioni?
    • pikappa scrive:
      Re: Allora, i due punti a sfavore di itu
      - Scritto da: Anonimo
      1. Non c'è per linux. Io non lo posso
      usare.Su questo ti do ragione, ma come gran parte del sw purtroppo! :-(
      2. Se scarico una canzone, _allo stesso
      prezzo_ che in un negozio di dischi, non
      posso poi sentirla sullo stereo di casa,
      mentre un cd audio si. Questa non è
      innovazione.Beh ma con iTunes te la puoi tranquillamente masterizzare in cd audio quante volte ti pare
      Qualcuno che risponde con serietà a
      queste due obiezioni?mi sembra di esser stato abbastanza serio :-)Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Allora, i due punti a sfavore di itunes
      - Scritto da: Anonimo
      1. Non c'è per linux. Io non lo posso
      usare.
      Di questo posso dispiacermi, ma tanto in Italia non lo può usare neanche chi ha Mac o Windows, noi ci abbiamo la SIAE.......;)
      2. Se scarico una canzone, _allo stesso
      prezzo_ che in un negozio di dischi, non
      posso poi sentirla sullo stereo di casa,
      mentre un cd audio si. Questa non è
      innovazione.La stessa canzone in un negozio di dischi:A- non la trovi da sola ma "in bundle" con altre nove, magari orrende.B- non la paghi certo 0.99 dollari, 9.99 per un album intero, anche se è di venti brani.C- basta attaccare il computer allo stereo o masterizzarla su cd (quante volte si vuole, mica si sta parlando di MS...).Quello che NON è innovazione è non poter leggere un cd con protezione contro le copie, regolarmente pagato, sul computer o sull'autoradio di due anni fa!!!!

      Qualcuno che risponde con serietà a
      queste due obiezioni?Ffffatto.
      • Anonimo scrive:
        Ma allora la crack a che mi,,hia serve?



        2. Se scarico una canzone, _allo stesso

        prezzo_ che in un negozio di dischi, non

        posso poi sentirla sullo stereo di casa,

        mentre un cd audio si. Questa non
        è

        innovazione.

        La stessa canzone in un negozio di dischi:
        A- non la trovi da sola ma "in bundle" con
        altre nove, magari orrende.
        B- non la paghi certo 0.99 dollari, 9.99 per
        un album intero, anche se è di venti
        brani.
        C- basta attaccare il computer allo stereo o
        masterizzarla su cd (quante volte si vuole,
        mica si sta parlando di MS...).Ma allora la crack a che serve? Non ho capito io?V.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma allora la crack....
          - Scritto da: Anonimo
          Ma allora la crack a che serve? Non ho
          capito io?

          V.per autenticarsi con iTunes Music Store illegalmente e togliere la protezione DRM alla musica per ascoltarla anche con OS Linux & simili.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma allora la crack a che mi,,hia serve?
          - Scritto da: Anonimo





          2. Se scarico una canzone, _allo
          stesso


          prezzo_ che in un negozio di
          dischi, non


          posso poi sentirla sullo stereo di
          casa,


          mentre un cd audio si. Questa non

          è


          innovazione.



          La stessa canzone in un negozio di
          dischi:

          A- non la trovi da sola ma "in bundle"
          con

          altre nove, magari orrende.

          B- non la paghi certo 0.99 dollari,
          9.99 per

          un album intero, anche se è di
          venti

          brani.

          C- basta attaccare il computer allo
          stereo o

          masterizzarla su cd (quante volte si
          vuole,

          mica si sta parlando di MS...).

          Ma allora la crack a che serve? Non ho
          capito io?1) serve a DVD Jon per farsi pubblicità2) serve a togliere la "protezione" che limita l'ascolto a soli 5 computer contemporaneamente3) servirebbe a chi usa linux e non ha iTunesciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Allora, i due punti a sfavore di itunes
      - Scritto da: Anonimo
      1. Non c'è per linux. Io non lo posso
      usare.Vero
      2. Se scarico una canzone, _allo stesso
      prezzo_ che in un negozio di dischi, non
      posso poi sentirla sullo stereo di casa,
      mentre un cd audio si. Questa non è
      innovazione.Falso, visto che lo puoi masterizzare su tuttii CD audio che vuoi
      Qualcuno che risponde con serietà a
      queste due obiezioni?Le rispsote erano già scritte in decine di messaggi nei thread precedentiCiao
  • Anonimo scrive:
    Think different: uccidi il free software
    Se passo a linux non posso usare itunes. Se uso windows si. Questo è vero "think different" ROTFL :) Faccio notare che cose come itunes saranno sempre più diffuse, ed è proprio con queste armi che il free software può essere sconfitto. Se per usare qualunque forma di distribuzione alternativa dei contenuti sono costretto ad avere un sistema _commerciale_ vengo demotivato ad usare il software libero.E' stata da sempre la strategia di microsoft, e apple non è assolutamente da meno. Non negate l'evidenza per favore e non date del troll. Itunes per linux non c'è perchè apple vive nella stessa logica di mercato di microsoft e ibm. Non fatevi lobotomizzare. Volete usare il mac perchè vi piace, non c'è nulla di male. Ma smettete please di osannare apple come fosse una liberatrice dei diritti perchè segue il mercato e le sue strategie esattamente come gli altri. E ammazza i pinguini allo stesso modo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Think different: uccidi il free software
      - Scritto da: Anonimo
      Se passo a linux non posso usare itunes. Se
      uso windows si. Questo è vero "think
      different" ROTFL :) Faccio notare che cose
      come itunes saranno sempre più
      diffuse, ed è proprio con queste armi
      che il free software può essere
      sconfitto.ma cosa c'entra? ma non fare confusione per favore....qui si parla di vendita online di musica...indipendentemente dal OS di riferimento. Se la massa di utenti linux potenzialmente interessati all'IMTS fosse rilevante credi che non rilascerebbero una versione x linux di itunes Se per usare qualunque forma di
      distribuzione alternativa dei contenuti sono
      costretto ad avere un sistema _commerciale_
      vengo demotivato ad usare il software
      libero.
      no comment...fino a quando gireranno teste ben pensanti che ritengono "free sw = gratis" allora siamo a posto
      E' stata da sempre la strategia di
      microsoft, e apple non è
      assolutamente da meno. Non negate l'evidenza
      per favore e non date del troll. Itunes per
      linux non c'è perchè apple
      vive nella stessa logica di mercato di
      microsoft e ibm.gia risposto sopra a queste affermazioni poco consistenti.Si tratta di vendita di musica online (legata anche alla vendita di ipod).....credi che non ne vorrebbero vendere a migliaia anche per linux di brani e ipod se fosse redditizia la cosa? Non fatevi lobotomizzare.
      Volete usare il mac perchè vi piace,
      non c'è nulla di male. Ma smettete
      please di osannare apple come fosse una
      liberatrice dei diritti perchè segue
      il mercato e le sue strategie esattamente
      come gli altri. E ammazza i pinguini allo
      stesso modo.ma guarda che qua a fare ste frasi da lobotomizzato o da paladino di non so che cosa sei solo tu....ma va la come fa ad ammazzare il mercato con il 5% max di diffusione?me lo spieghi? o sei un genio che ha sviluppato una nuova teoria economica che rende nula quella sul monopolio? no xke se è cosi allora spiegacela xke siamo interessati
      • Anonimo scrive:
        Non hai capito niente!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Se passo a linux non posso usare
        itunes. Se

        uso windows si. Questo è vero
        "think

        different" ROTFL :) Faccio notare che
        cose

        come itunes saranno sempre più

        diffuse, ed è proprio con queste
        armi

        che il free software può essere

        sconfitto.

        ma cosa c'entra? ma non fare confusione per
        favore....qui si parla di vendita online di
        musica...indipendentemente dal OS di
        riferimento. Se la massa di utenti linux
        potenzialmente interessati all'IMTS fosse
        rilevante credi che non rilascerebbero una
        versione x linux di itunes
        Non credo proprio - hai capito bene.

        Se per usare qualunque forma di

        distribuzione alternativa dei contenuti
        sono

        costretto ad avere un sistema
        _commerciale_

        vengo demotivato ad usare il software

        libero.



        no comment...fino a quando gireranno teste
        ben pensanti che ritengono "free sw =
        gratis" allora siamo a posto
        E quando ho detto una cosa del genere? Ho detto che sono costretto ad avere un sistema operativo commerciale e non libero se voglio usare le cose "alla moda" come itunes. A me personalmente non interessa ma alla massa si - e "la massa" non può dunque usare un sistema a propria scelta.
        gia risposto sopra a queste affermazioni
        poco consistenti.
        Si tratta di vendita di musica online
        (legata anche alla vendita di
        ipod).....credi che non ne vorrebbero
        vendere a migliaia anche per linux di brani
        e ipod se fosse redditizia la cosa?Allora sarà che gli utenti linux sono tutti pirati [sogghigno di amarezza]. Non è una strategia di mercato, tranqui.

        Non fatevi lobotomizzare.

        Volete usare il mac perchè vi
        piace,

        non c'è nulla di male. Ma
        smettete

        please di osannare apple come fosse una

        liberatrice dei diritti perchè
        segue

        il mercato e le sue strategie
        esattamente

        come gli altri. E ammazza i pinguini
        allo

        stesso modo.

        ma guarda che qua a fare ste frasi da
        lobotomizzato o da paladino di non so che
        cosa sei solo tu....

        ma va la come fa ad ammazzare il mercato con
        il 5% max di diffusione?Per ora detiene il più diffuso sistema di vendita di musica online, e immediatamente ha boicottato linux (tanto per stare sicura no?).
        • Anonimo scrive:
          Re: Impara a scrivere!
          impara ad esprimerti in lingua di Dante...xke stare ad attaccare Apple ed accusarla di uccidere il free sw mi pare grottesco e ridicolo....soprattutto xke si parla di vendita online di musica che oltrettutto garantisce una certa qual liberta all acquirente.Ora se insisti con queste accuse diffamatorie, apporta delle prove oppure evita di calunniare terzi....xke le tue uscite hanno solo il sapore per piratone che sfrutta la bandiera del free e dell open per avere tutto gratis.mah
          • Anonimo scrive:
            Re: Impara a scrivere!
            - Scritto da: Anonimo
            impara ad esprimerti in lingua di
            Dante...xke stare ad attaccare Apple edDante scriveva 'xke' ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Impara a scrivere!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            impara ad esprimerti in lingua di

            Dante...xke stare ad attaccare Apple ed

            Dante scriveva 'xke' ?se non ci fossero i troll polemici come questo tizio bisognerebbe inventarli...anche solo per farsi 2 risate(troll)
          • Anonimo scrive:
            Re: Impara a scrivere!
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            impara ad esprimerti in lingua di


            Dante...xke stare ad attaccare
            Apple ed



            Dante scriveva 'xke' ?

            se non ci fossero i troll polemici come
            questo tizio bisognerebbe inventarli...anche
            solo per farsi 2 risate
            (trolaggiungiamo voi due al tutto e mettiamoci le mani nei capelli....disastrosi e scrocconi!
          • Anonimo scrive:
            Re: Impara a scrivere!
            - Scritto da: Anonimo
            impara ad esprimerti in lingua di
            Dante...xke stare ad attaccare Apple ed
            accusarla di uccidere il free sw mi pare
            grottesco e ridicolo....soprattutto xke si
            parla di vendita online di musica che
            oltrettutto garantisce una certa qual
            liberta all acquirente.

            Ora se insisti con queste accuse
            diffamatorie, apporta delle prove oppure
            evita di calunniare terzi....xke le tue
            uscite hanno solo il sapore per piratone che
            sfrutta la bandiera del free e dell open per
            avere tutto gratis.

            mahTutto bello, tutto condivisibile ma.....da come scrivi dovresti evitare di citare Dante come esempio, visto che sei il primo a ignorare la lingua che Lui promulgava."Impara a esprimerti IN lingua di Dante"....che è, la riesumazione dello Zio Tom degli anni '30?
        • Anonimo scrive:
          Re: Non hai capito niente!
          - Scritto da: Anonimo
          E quando ho detto una cosa del genere? Ho
          detto che sono costretto ad avere un sistema
          operativo commerciale e non libero se voglio
          usare le cose "alla moda" come itunes. A me
          personalmente non interessa ma alla massa si
          - e "la massa" non può dunque usare
          un sistema a propria scelta.Che razza di discorso è?Questo è vero ma vale per qualsiasi sw... o costringiamo tutti gli sviluppatori e tutte le sw-house a rilasciare ogni sw per tutte le piattaforme possibili, altrimenti sai di per certo che quando scegli un sistema avrai certe cose si e certe altre no, esattamente come avviene adesso.
          Per ora detiene il più diffuso
          sistema di vendita di musica online, Certo, perché ha investito tempo e denaro sia a livello tecnico (a parte il discorso delle protezioni, non so se hai ben presente il gioellino che è l'itms...), che a livello commerciale (accordi con la major in relazione al DRM), che a livello strategico (dall'ipod alla scelta relative all'itms).
          immediatamente ha boicottato linux (tanto
          per stare sicura no?).Non ha boicottato un bel niente: ha solo protetto i suoi investimenti. bye
    • Anonimo scrive:
      Re: Think different: uccidi il free software
      - Scritto da: Anonimo
      Se passo a linux non posso usare itunes. Se
      uso windows si. Questo è vero "think
      different" ROTFL :) Faccio notare che cose
      come itunes saranno sempre più
      diffuse, ed è proprio con queste armi
      che il free software può essere
      sconfitto. Se per usare qualunque forma di
      distribuzione alternativa dei contenuti sono
      costretto ad avere un sistema _commerciale_
      vengo demotivato ad usare il software
      libero.

      E' stata da sempre la strategia di
      microsoft, e apple non è
      assolutamente da meno. Non negate l'evidenza
      per favore e non date del troll. Itunes per
      linux non c'è perchè apple
      vive nella stessa logica di mercato di
      microsoft e ibm. Non fatevi lobotomizzare.
      Volete usare il mac perchè vi piace,
      non c'è nulla di male. Ma smettete
      please di osannare apple come fosse una
      liberatrice dei diritti perchè segue
      il mercato e le sue strategie esattamente
      come gli altri. E ammazza i pinguini allo
      stesso modo.Ti ricordo che Darwin è Open SourceTi ricordo che ITMS è il sistema protetto che offre le maggiori libertà agli utentiTi ricordo che Apple rappresenta a tutti gli effetti l'unica vera alternativa a MS
      • Anonimo scrive:
        Re: Think different: uccidi il free software
        - Scritto da: Anonimo

        Ti ricordo che Apple rappresenta a tutti gli
        effetti l'unica vera alternativa a MSUnica ? HP-UX, Irix, Tru64... e workstation alpha o MIPS.
        • Anonimo scrive:
          Re: Think different: uccidi il free software
          - Scritto da: Anonimo
          Unica ? HP-UX, Irix, Tru64... e workstation
          alpha o MIPS.Ovviamente non hai capito che MS come Apple si concentrano e operano nella maggior parte dei casi in ambito Desktops.Sempre questi commenti fuori luogo...svegliaaaaaa!
        • Anonimo scrive:
          Re: Think different: uccidi il free software
          - Scritto da: Anonimo

          Ti ricordo che Apple rappresenta a tutti gli

          effetti l'unica vera alternativa a MS

          Unica ? HP-UX, Irix, Tru64... e workstation
          alpha o MIPS.Eccerto... adesso un utente consumer di compra HP-UX o alpha per stampare le foto delle vacanze e navigare in internet..ROTFL...
          • Anonimo scrive:
            Re: Think different: uccidi il free software
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Ti ricordo che Apple rappresenta a
            tutti gli


            effetti l'unica vera alternativa a
            MS



            Unica ? HP-UX, Irix, Tru64... e
            workstation

            alpha o MIPS.

            Eccerto... adesso un utente consumer di
            compra HP-UX o alpha per stampare le foto
            delle vacanze e navigare in internet..

            ROTFL...ma stra ROTFL le alternative ci sono anche in ambito desktop...e smettiamola di fare le vittime in nome piu del gratis che dell'open....non appropriatevi di tale filosofia per altri scopi...mah
          • Anonimo scrive:
            Re: Think different: uccidi il free software
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            Ti ricordo che Apple
            rappresenta a

            tutti gli



            effetti l'unica vera
            alternativa a

            MS





            Unica ? HP-UX, Irix, Tru64... e

            workstation


            alpha o MIPS.



            Eccerto... adesso un utente consumer di

            compra HP-UX o alpha per stampare le

            foto delle vacanze e navigare in internet..



            ROTFL...

            ma stra ROTFL le alternative ci sono anche
            in ambito desktop...per esempio? (parlo di alternative "usabili" e fruibili per l'utente comune ovviamente)
            e smettiamola di fare le
            vittime in nome piu del gratis che
            dell'open....non appropriatevi di tale
            filosofia per altri scopi...mah?veramente sei tu che hai inziato un thread dal titolo "Think different: uccidi il free soft" facendo considerazioni inutili
          • Anonimo scrive:
            Re: Think different: uccidi il free software
            - Scritto da: Anonimo
            ma stra ROTFL le alternative ci sono anche
            in ambito desktop...certo, conosco un sacco di persone che utilizzano alpha a casa...
            e smettiamola di fare le
            vittime in nome piu del gratis che
            dell'open....non appropriatevi di tale
            filosofia per altri scopi...mahveramente la vittima la fai tu, visto l'insulso thread che hai iniziato... fa specie che non rispondi alle considerazioni più intereressanti tipo questa:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=617986
  • Anonimo scrive:
    Re: un mio amico
    - Scritto da: Anonimo
    si è iscritto a questo sito
    www.weblisten.com /
    un 15 giorni fà con un contratto flat
    di 33 euro fino ad ora ha scaricato oltre
    800 mp3

    ma secondo voi è regolare?
    secondo il sito si.."Currently, the downloading services are only available to residents of the UE.Download and listen to music legaly. WebListen has signed agreements with the Sociedad General de Autores y Editores (Spanish Association of Authors and Editors) (SGAE) in October 1998 and with the Asociacion de Artistas, Interpretes y Ejecutantes (Association of Artists, Performers and Players) (AIE) in June 1999, hence complying with the Law of Intellectual Property. "se poi mentono.. sono capperi loro... l'utente è del tutto legittimato a crederci...
  • Anonimo scrive:
    un mio amico
    si è iscritto a questo sitohttp://www.weblisten.com/un 15 giorni fà con un contratto flat di 33 euro fino ad ora ha scaricato oltre 800 mp3ma secondo voi è regolare?
  • la redazione scrive:
    Re: PER LA REDAZIONE
    Corretto, grazie ;)- Scritto da: Anonimo
    "FairUse, il sistema di digital rights
    management utilizzato per proteggere la
    musica vendita attraverso l'iTunes Music
    Store"

    forse intendevate: "FairUse, il sistema di
    digital rights management utilizzato per
    proteggere la musica venduta attraverso
    l'iTunes Music Store."


    Saluti,

    by
    Ulix
    Amiga lover since 1985 :)
  • Anonimo scrive:
    PER LA REDAZIONE
    "FairUse, il sistema di digital rights management utilizzato per proteggere la musica vendita attraverso l'iTunes Music Store"forse intendevate: "FairUse, il sistema di digital rights management utilizzato per proteggere la musica venduta attraverso l'iTunes Music Store."Saluti,byUlix Amiga lover since 1985 :)
  • UMM scrive:
    Re: Think different...
    - Scritto da: Anonimo
    A me non frega niente di craccare, mi basta
    ascoltare la musica pagando il giusto. Ma
    no, Apple vuole a tutti i costi spillare
    quattrini a destra e a manca.Sentiamo un po': quanto sarebbe per te il "giusto"?No perché meno di un euro a canzone, 15 canzoni sono meno di 15 euro... non so.. quanto vorresti pagare la musica?Ma sì, forse anche tu sei come i miei amici, che si vantano di non comprare un cd da 5 anni e non spenderebbero 3 euro neanche per un album doppio, poi li trovi nei negozi a spendere 200 euro per i pantaloni della Richmond...
  • Anonimo scrive:
    Re: Think different...
    - Scritto da: Anonimo
    think different, uno slogan figo che ha
    fatto parlare di sè, senza alcun
    dubbio.

    Peccato pero' che restino solo belle parole,
    visto che la Apple si comporta ALLO STESSO
    MODO che i competitor...Falso: non ci sono altri sistemi che offono la stessa musica con lo stesso livello di libertà per l'utente.
    Io ero un mac user, ma ora sono stanco di
    tutte queste storie, stanco di questi
    continui volta-faccia di Steve Jobs.Non ci credo neanche se ti inventi qualcos'altro per spiegare nel dettaglio cosa intendi con questa frase e di quali voltafaccia stai parlando
    Perchè fare tante storie sulla
    libertà digitale se poi si mettono
    dei lucchetti ancora peggiori che gli altri?1) "Think Different" non è sinonimo di "W i Pirati"2) La condizione NECESSARIA per vendere musica i cui diritti sono delle major, consiste nell'implementare un sistema di protezione.3) chiaro il concetto? "niente protezione"="niente vendita online"4) il "lucchetto" di FairPlay non è affatto peggiore degli altri, anzi, è il migliore visto che ti consente di masterizzare infiniti CD audio, di copiare la musica su infiniti iPod e di ascoltarla su 5 computer contemporanemanete
    A me non frega niente di craccare, mi basta
    ascoltare la musica pagando il giusto. Ma
    no, Apple vuole a tutti i costi spillare
    quattrini a destra e a manca.??? ma cosa stai dicendo ???99 centesimi di dollaro per un brano sono un prezzo più che onesto.
    Allora, mi chiedo: perchè pagare
    MOLTO DI PIU' per un hardware che non
    è molto più valido di un
    qualisasi pc che si compra a Carrefour,Che diavolo c'entra il computer Macintosh con il servizio di iTunes Music Store? Ti rammento che iTunes esiste anche per Windows...
    per avere del software non compatibile,dammi una definizione di "software non compatibile", che ci faccimao 4 risate
    per avere dei problemi (vedi
    impossibilità) di trovare il software
    adeguato alle esigenze anche più
    semplici degli utenti,facci un esempio, visto che sei così esperto di "problemi"
    se poi la Apple "sputa in faccia" ai suoi
    clienti in questo modo????
    Insomma, ho deciso: bye bye alla mela (un
    po' troppo marcia) e buongiorno finestre
    (anche se non sono cosi' entusiasta...)contento tu contenti tutti, ma hai sparato una fila enorme di c@##@t3Bye
    • Anonimo scrive:
      Re: Think different...
      .99 $ per un brano sono un prezzo onesto?forse(e sottolineo il forse)per noi italiani ..... e devo ancora capire se si è in regola con la giurisprudenza italiana(se devi commentare questo, voglio fatti non supposizioni)ma considerando che in america i cd costano molto molto meno da noi(cd a 10/15$) la convenienza per un americano è assolutamente nulla .... .99$ per 10/13 brani .... di musica compressa ..... senza cd ...... senza copertina ...... senza custodia ......ma si sa voi utenti mac vi piace spendere di +(forse meglio dire +++++++++) per fare le stesse cose, se non peggio
      • Anonimo scrive:
        Re: Think different...
        - Scritto da: Anonimo
        .99 $ per un brano sono un prezzo onesto?si, lo dimostra il fatto che in un anno sono stati venduti 70 milioni di canzoni
        forse(e sottolineo il forse)per noi italiani
        ..... e devo ancora capire se si è in
        regola con la giurisprudenza italiana(se
        devi commentare questo, voglio fatti non
        supposizioni)giurisprudenza?cosa c'entra col prezzo della musica online?ti ricordo che già adesso è possibile acquistare alcuni brani online (per esempio da rossoalice se ricordo bene) a prezzi ben maggiori (se ricordo bene 1,30 Euri)
        ma considerando che in america i cd costano
        molto molto meno da noi(cd a 10/15$) la
        convenienza per un americano è
        assolutamente nulla .... .99$ per 10/13
        brani .... di musica compressa ..... senza
        cd ...... senza copertina ...... senza
        custodia ......Errore_1: ho appena fatto quasi due mesi in america, in due trance da 4 settimane in due posti diversi: i prezzi sono assolutamente comparabili con i nostri. Anche qui, del resto, trovi molti CD a 9,90 Euro, ma le ultime uscite di assestano mediamente intorno ai 20 EuroErrore_2: se compri un album completo da iTunes Music Store, lo paghi 9,90 Dollari, e non 99 centesimi per ogni pezzo dell'albumErrore_3: dovresti essere abbastanza intelligente da capire la differenza tra un album e un brano singolo, visto che vendono anche i CD dei "singoli" e il prezzo di questi non è certo una semplice frazione del prezzo dell'intero album (altrimenti costerebbero all'incirca 1 Euro)Errore_4: se compro pezzi singoli posso farmi la compilation che voglio e scegliere brani che appartengono a più album senzo spendere i soldi per comprare tutti gli albumErrore_5: se mi piace una sola canzone di un album compro solo quella canzone spendendo 99 centesimi, e non tutto l'album spendendo almeno 10 volte tanto.Errore_6: l'album che compro potrebbe essere protetto. I brani che compro sull'iTunes Music Store possono essere masterizzati quante volte voglio.
        ma si sa voi utenti mac vi piace spendere di
        +(forse meglio dire +++++++++) per fare le
        stesse cose, se non peggio"noi utenti mac"? Guarda che l'iTunes Music Store non è mica riservato agli utenti Apple, anzi, i maggiori acquirenti sono (per ovvi motivi) utenti Windows.Ora che hai dato dimostrazione della tua mancata conoscenza dell'argomento, ti consiglio di scaricare iTunes e fare un giro sull'iTunes Music Store, che magari impari qualcosaBye
  • Anonimo scrive:
    Re: Think different...
    - Scritto da: Anonimo
    think different, uno slogan figo che ha
    fatto parlare di sè, senza alcun
    dubbio.
    perchè dovrei pensare diversamente? diverso da cosa? da chi?non è chiaro, non è chiaro...
    Peccato pero' che restino solo belle parole,
    visto che la Apple si comporta ALLO STESSO
    MODO che i competitor...Segno chiaro e netto di mancanza di serietà da parte di un'azienda. predica bene e razzola male
    Io ero un mac user, ma ora sono stanco di
    tutte queste storie, stanco di questi
    continui volta-faccia di Steve Jobs.Un vero (troll) quello là... NEXT vi dice qualche cosa???
    Perchè fare tante storie sulla
    libertà digitale se poi si mettono
    dei lucchetti ancora peggiori che gli altri?Si sà, Apple sta a libertà come Hitler sta ad ebrei (senza offesa per nessuno, soprattutto per quel (troll) di lunix...:@)
    A me non frega niente di craccare, mi basta
    ascoltare la musica pagando il giusto. Ma
    no, Apple vuole a tutti i costi spillare
    quattrini a destra e a manca.Cosa??? PAGARE??? Io non voglio pagare proprio niente, quindi forza DVD Jon...
    Allora, mi chiedo: perchè pagare
    MOLTO DI PIU' per un hardware che non
    è molto più valido di un
    qualisasi pc che si compra a Carrefour, per
    avere del software non compatibile, per
    avere dei problemi (vedi
    impossibilità) di trovare il software
    adeguato alle esigenze anche più
    semplici degli utenti, se poi la Apple
    "sputa in faccia" ai suoi clienti in questo
    modo?Qui hai ragione: basta con questa ciofeca di Apple, viva Microsoft, che almeno non si definisce paladina del benessere dell'umanità.
    Perchè subire tutto cio'? Senza
    contare un supporto praticamente ridicolo,
    etc. etc. etc.Supporto? Apple ha un supporto ridicolo... e carissimo, IMHO

    Insomma, ho deciso: bye bye alla mela (un
    po' troppo marcia) e buongiorno finestre
    (anche se non sono cosi' entusiasta...)
    ottima decisione
    ciao a tutticiao
    • trollenstein scrive:
      Re: Think different...
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      think different, uno slogan figo che ha

      fatto parlare di sè, senza alcun

      dubbio.



      perchè dovrei pensare diversamente?
      diverso da cosa? da chi?
      non è chiaro, non è chiaro...



      Peccato pero' che restino solo belle
      parole,

      visto che la Apple si comporta ALLO
      STESSO

      MODO che i competitor...

      Segno chiaro e netto di mancanza di
      serietà da parte di un'azienda.
      predica bene e razzola male



      Io ero un mac user, ma ora sono stanco
      di

      tutte queste storie, stanco di questi

      continui volta-faccia di Steve Jobs.

      Un vero (troll) quello là... NEXT vi
      dice qualche cosa???




      Perchè fare tante storie sulla

      libertà digitale se poi si
      mettono

      dei lucchetti ancora peggiori che gli
      altri?

      Si sà, Apple sta a libertà
      come Hitler sta ad ebrei (senza offesa per
      nessuno, soprattutto per quel (troll) di
      lunix...:@)




      A me non frega niente di craccare, mi
      basta

      ascoltare la musica pagando il giusto.
      Ma

      no, Apple vuole a tutti i costi spillare

      quattrini a destra e a manca.

      Cosa??? PAGARE??? Io non voglio pagare
      proprio niente, quindi forza DVD Jon...



      Allora, mi chiedo: perchè pagare

      MOLTO DI PIU' per un hardware che non

      è molto più valido di un

      qualisasi pc che si compra a Carrefour,
      per

      avere del software non compatibile, per

      avere dei problemi (vedi

      impossibilità) di trovare il
      software

      adeguato alle esigenze anche più

      semplici degli utenti, se poi la Apple

      "sputa in faccia" ai suoi clienti in
      questo

      modo?

      Qui hai ragione: basta con questa ciofeca di
      Apple, viva Microsoft, che almeno non si
      definisce paladina del benessere
      dell'umanità.



      Perchè subire tutto cio'? Senza

      contare un supporto praticamente
      ridicolo,

      etc. etc. etc.

      Supporto? Apple ha un supporto ridicolo... e
      carissimo, IMHO




      Insomma, ho deciso: bye bye alla mela
      (un

      po' troppo marcia) e buongiorno finestre

      (anche se non sono cosi' entusiasta...)



      ottima decisione


      ciao a tutti
      E' VERO, E' VEROAPPLE = BWUAHAHAHAHAHAHAHApple è basata su linux, quindi su un sistema pinguinazzolo linaro open sorcio da sradicare dal mercato SUBITOOOOObasta con questi os alternativi, basta linux, basta apple = viva MICROSOFT
      ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Think different...
        - Scritto da: trollenstein

        - Scritto da: Anonimo[qualche chilometro di post...]


        ciao a tuttiBene, quì hai dimostrato la tua ignoranza sulla netiquette...
        Apple è basata su linux, quindi su unE quì quella sui sistemi operativi.E poi ti spaccieresti per esperto di informatica... Ma va va....
      • Anonimo scrive:
        Re: Think different...
        - Scritto da: trollenstein
        Apple è basata su linux, quindi su un1) Apple è una società.2) MacOSX è basato su Darwin.3) Darwin è un sistema *nix OpenSource creato da Apple e disponibile anche per piattaforma x86.4) Darwin è basato su BSD e Mach3.5) iTunes Music Store non c'entra niente con tutto ciò
        sistema pinguinazzolo linaro open sorcio da
        sradicare dal mercato SUBITOOOOOattento a non scrivere nomi toppo lunghi sul tuo UinDOSMS: BUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHABye
  • Anonimo scrive:
    Think different...
    think different, uno slogan figo che ha fatto parlare di sè, senza alcun dubbio.Peccato pero' che restino solo belle parole, visto che la Apple si comporta ALLO STESSO MODO che i competitor...Io ero un mac user, ma ora sono stanco di tutte queste storie, stanco di questi continui volta-faccia di Steve Jobs.Perchè fare tante storie sulla libertà digitale se poi si mettono dei lucchetti ancora peggiori che gli altri?A me non frega niente di craccare, mi basta ascoltare la musica pagando il giusto. Ma no, Apple vuole a tutti i costi spillare quattrini a destra e a manca.Allora, mi chiedo: perchè pagare MOLTO DI PIU' per un hardware che non è molto più valido di un qualisasi pc che si compra a Carrefour, per avere del software non compatibile, per avere dei problemi (vedi impossibilità) di trovare il software adeguato alle esigenze anche più semplici degli utenti, se poi la Apple "sputa in faccia" ai suoi clienti in questo modo?Perchè subire tutto cio'? Senza contare un supporto praticamente ridicolo, etc. etc. etc.Insomma, ho deciso: bye bye alla mela (un po' troppo marcia) e buongiorno finestre (anche se non sono cosi' entusiasta...)ciao a tutti
  • Anonimo scrive:
    Se non vi va bene usate Kazaa
    e lasciate stare il sistema di DRM più leggero e libero che esista oggi (puoi masterizzarti in CD tutte le canzoni che vuoi in 2 sec, cosa che non è più possibile se ti compri un CD originale a causa delle protezioni)
    • Anonimo scrive:
      Re: Se non vi va bene usate Kazaa
      - Scritto da: Anonimo
      e lasciate stare il sistema di DRM
      più leggero e libero che esista oggi
      (puoi masterizzarti in CD tutte le canzoni
      che vuoi in 2 sec, cosa che non è
      più possibile se ti compri un CD
      originale a causa delle protezioni)ma sai una cosa?? Prima erano tutti a ridere perchè credevano che apple non avrebbe venduta nulla con tutto il popò di roba disponibile illegalmente in rete, ora gli rode che lo store abbia venduto 70 milioni di canzioni e che sia pure ben in attivo (caso unico al mondo) e si inventano battaglie per la legalità e la libertà quando hanno l'hard disk pieno di file copiati/contraffatti...solo invidia verso una società che non sbaglia un colpo e si piazza come sempre leader del proprio mercato (solo ed esclusivamente per propri meriti e per il gran lavoro).e gli altri stan a guardare ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Se non vi va bene usate Kazaa

        solo invidia verso una società che
        non sbaglia un colpo Veramente avevano pianificato divenderne 100 miloni e hannodovuto rivedere le stime...Cmq sono d'accordo con te sugli "scariconi" che mascherano laloro voglia di "gratis" con una lotta per la legalità...
        • Anonimo scrive:
          Re: Se non vi va bene usate Kazaa
          - Scritto da: Anonimo
          Veramente avevano pianificato divenderne 100
          miloni e hannodovuto rivedere le stime...afaik i 100 milioni comprendevano il lancio europeo, che invece è in continuo ritardo. inoltre nei 70 milioni non sono comprese (per esempio) tutte quelle del concorso pepsi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se non vi va bene usate Kazaa
            Già. Se si considera poi che sul mercato europeo i cd audio costano mediamente di più (varia da stato a stato, vai a sapere poi perchè). Se praticassero in europa i prezzi che fanno oltreoceano e le relative offerte speciali potrebbero venderne ben più di 70 milioni in europa nello stesso periodo. Forse non troppi in più vista la minore diffusione di pc e broadband in europa, ma di certo farebbero le scarpe a tutti gli altri distributori.Chissà, forse è per questo che tardano a lanciarlo anche qui...ma no, cosa dico, di sicuro ci sono ragioni tecniche insormontabili...si, la SIAE & company!
          • Anonimo scrive:
            Re: Se non vi va bene usate Kazaa
            - Scritto da: Anonimo
            Già. Se si considera poi che sul
            mercato europeo i cd audio costano
            mediamente di più Non è vero: e te lo dico perché per lavoro mi capita di girare un po' tutto il mondo. O comunque è una differenza irrisoria dovuta al fatto che la tassazione è differente (ricordo sempre i prezzi USA sono IVA esclusa, e che l'IVA in america varia da stato a stato ma in ogni caso è mediamente inferiore al nostro 20%)
    • Anonimo scrive:
      Re: Se non vi va bene usate Kazaa
      - Scritto da: Anonimo
      e lasciate stare il sistema di DRM
      più leggero e libero che esista oggi
      (puoi masterizzarti in CD tutte le canzoni
      che vuoi in 2 sec, cosa che non è
      più possibile se ti compri un CD
      originale a causa delle protezioni)si, bravo, in lossy?tientelo tu, lo paghi e hai qualità scarsa, tsk.preferisco craccarmi il MIO cd che HO COMPRATO e farci quel che mi pare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se non vi va bene usate Kazaa
        - Scritto da: Anonimo
        si, bravo, in lossy?
        tientelo tu, lo paghi e hai qualità
        scarsa, tsk.qualita scarsa? veramente la qualità del formato AAC è identica a quella dei CD originali.Si vede che sei qui solo per fare polemica senza conoscere itunes.
        preferisco craccarmi il MIO cd che HO
        COMPRATO e farci quel che mi pare.pirata scroccone...
        • Anonimo scrive:
          Re: Se non vi va bene usate Kazaa
          - Scritto da: Anonimo

          qualita scarsa? veramente la qualità
          del formato AAC è identica a quella
          dei CD originali.No.
          Si vede che sei qui solo per fare polemica
          senza conoscere itunes.Mi sa che hai sbagliato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se non vi va bene usate Kazaa
            - Scritto da: Anonimo
            No.Forse non hai mai ascoltato la qualità del formato AAC....è decisamente superiore al mp3.
            Mi sa che hai sbagliato.Non credo proprio.
  • Anonimo scrive:
    DRM e licenze restrittive uguale a m$
    Ci fanno uguale, solo che i loro utenti hanno le fette di prociutto sugli occhi.
    • Anonimo scrive:
      Re: DRM e licenze restrittive uguale a m
      - Scritto da: Anonimo
      Ci fanno uguale, solo che i loro utenti
      hanno le fette di prociutto sugli occhi.casomai ce le hai tu le fettone, i lucchetti sono imposti dalle compagnie discografiche, senza di quelli non saremmo a parlare di download legali.
    • Anonimo scrive:
      Re: DRM e licenze restrittive uguale a m$
      - Scritto da: Anonimo
      Ci fanno uguale, solo che i loro utenti
      hanno le fette di prociutto sugli occhi.Hai lasciato l'altro forum per venire a scrivere c@##@t3 anche qui?Ti rammento che i brani acquistati su itms possono essere:-masterizzati infiniti volte (cd audio)-copiati su infiniti ipod-autorizzati alla riproduzione su 5 computer diversi contemporanemantetrovami un altro sistema che conceda la stessa libertà agli utenti, e nello stesso tempo assicuri un grado di protezione tale che le major rilascino i diritti di tutte le proprie canzoni (probabilmente tu non hai mai fatto neanche un giro sull'itms)senza sistema di protezione -
      niente diritti dalle major -
      niente itms -
      minore scelta per gli utentibye
      • Anonimo scrive:
        Re: DRM e licenze restrittive uguale a m$
        Mai provato il sistema.... ma gira anche su winzoz e/o linux???? (....dimmi di si....)passa il link.....per il resto hai perfettamente ragione!P.S. Ma hai la possibilità di ascoltarli 3 o 5 volte prima dell'acquisto? Su http://www.weedshare.com si......CiaoP.P.S. ...chi vuole tutto gratis (e quindi gode gratis del alvoro altrui) è uno [autocensura] oltrechè un (troll) ... si a prezzi bassi e no ai (troll) !!!
        • Anonimo scrive:
          Re: DRM e licenze restrittive uguale a m$
          - Scritto da: Anonimo
          Mai provato il sistema.... ma gira anche su
          winzoz e/o linux???? (....dimmi di si....)iTunes esiste anche per windows(si usa iTunes per accedere all'iTunes Music Store)
          passa il link.....www.apple.it e segui per il download gratuito di Tunes
          per il resto hai perfettamente ragione!

          P.S. Ma hai la possibilità di
          ascoltarli 3 o 5 volte prima dell'acquisto?puoi ascoltare una preview di 20 secondi tutte le volte che vuoiUna sola nota: il servizio di vendita non è ancora attivo in europa, ma solo in USA. Dovrebbe attivarsi entro l'estate (solito problemi burocratici europei, vedi SIAE italiana).In ogni caso puoi sempre scaricare gratuitamente iTunes (che è un ottimo software per la gestione dei files audio), e farti un giro sul Music Store per renderti conto della qualità dell'offerta (trovi veramente tutto), delle modalità di acquisto, della presentazione dei brani, ecc... ecc... ecc... Anche se non puoi comprare puoi sempre ascoltare le preview.La nuova versione di iTunes mette inoltre a disposizione anche i video delle canzoni.Consiglio caldamente a tutti di provarlo anche se per adesso non è possibile acquistareciao
        • Anonimo scrive:
          Re: DRM e licenze restrittive uguale a m$
          - Scritto da: Anonimo
          Mai provato il sistema.... ma gira anche su
          winzoz e/o linux???? (....dimmi di si....)iTunes esiste anche per Windows(si usa iTunes per accedere all'iTunes Music Store)
          passa il link.....www.apple.it e segui per il download gratuito di Tunes
          per il resto hai perfettamente ragione!

          P.S. Ma hai la possibilità di
          ascoltarli 3 o 5 volte prima dell'acquisto?puoi ascoltare preview di 20 secondiuna sola nota: il servizio di vendita non è ancora attivo europa a causa delle lungaggini burocratiche (vedi SIAE). Si spera entro l'estate...In ogni caso puoi scaricare iTunes (che resta sempre e comunque un ottimo software per la gestione dei files audio) farti un giro sull'iTunes Music Store, apprezzarne la qualità dei contentui (trovi veramente tutto), la qualità di presentazione dei brani, ascoltare le preview, ecc... ecc... ecc..consiglio caldamente a tutti quelli che non l'hanno mai visto di farci un girociao
          • Anonimo scrive:
            Re: DRM e licenze restrittive uguale a m$
            chiedo scusa per il doppione, ma exploder ha avuto qualche problema....
        • Anonimo scrive:
          Tuuuttooo graaattiiisss???

          P.P.S. ...chi vuole tutto gratis (e quindi
          gode gratis del alvoro altrui) è uno
          [autocensura] oltrechè un (troll) ...
          si a prezzi bassi e no ai (troll) !!!Se a voi piace farvi fregare, è un discorso tutto vostro. Ma venire a dire che per un euro a canzone _scaricata_ non devo neanche poterla sentire nello stereo di casa mi pare ridicolo. Il prezzo è paragonabile a quello dei cd originali, mi pare un po' medievalista come tendenza. Se questa è la società digitale mi pare più un mangia mangia di truffatori, per favore almeno voi che siete consumatori non giustificateli.Vi rendete conto che pagate un euro a canzone e non potete neanche passarla su cd (in digitale intendo) ? Non è assolutamente poco un euro a canzone, passiamo giornate intere a dire che i cd originali costano troppo e poi diamo adito a queste manovre ridicole? Ripeto, un euro a canzone per poter fare poi della canzone le stesse cose che facevi col cd originale, passi, ma un euro per una cosa "lucchettata" mi pare ridicolo. Ed un sistema che concede più diritti con costi paragonabili c'è: il cd originale! E questo è davvero assurdo. State tanto li a parlare di "think different" poi quando questa gente prende internet e lo lobotomizza gli fate pure la standing ovation.
          • eMac@700 scrive:
            Re: Tuuuttooo graaattiiisss???
            State tanto li a parlare di "think different" poi quando questa gente prende internet e lo lobotomizza gli fate pure la standing ovation. possibilità di masterizzarti un brano in tutti i cd che vuoi.possibilità di masterizzarti la stessa compilation 10 volte!!!!!1cd masterizzati funzionanti su tutti gli stereo in commercio.possibilità di metterti la musica scaricata nell tuo ipod...possibilità di condividere la tua musica via rete locale.possibilita di portarti la tua musica in 5 computer....questo è quello che puoi fare con un files aac scaricato da itunes senza contare che la qualità audio è migliore di quella di un cd..... (copia da master)con un cd audio invece puoi....ascoltarlo solo nel tuo lettore cd... o nel computer.... qualsiasi altro uso è illegale....ma tu naturalmente come motto hai think pecoron... e non rifletti e non leggi i contratti ma ti permeti di parlarne per sentito dire........io prossimo anno quando itunes uscirà in italia al primo posto di blocco della guardia di finanza a te ti sequestreranno le compilation in quanto masterizzate io mostrerò il contratto d'aqcuisto e con la musica che compro posso farci tutto... pure trasmetterla in rete nel mio ufficio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tuuuttooo graaattiiisss???

            possibilità di masterizzarti la
            stessa compilation 10 volte!!!!!Ohoho ben 10 volte, e poi che succede?
            io prossimo anno quando itunes uscirà
            in italia al primo posto di blocco della
            guardia di finanza a te ti sequestreranno le
            compilation in quanto masterizzate io
            mostrerò il contratto d'aqcuisto e
            con la musica che compro posso farci
            tutto... pure trasmetterla in rete nel mio
            ufficio.ROTFL. Sei veramente meschino, ti auguro di essere arrestato (a meno che tu non sia senza peccato ... LOL).
          • Anonimo scrive:
            Re: Tuuuttooo graaattiiisss???
            - Scritto da: Anonimo
            Ohoho ben 10 volte, e poi che succede?Sai non tutti sono dei pirati e scrocconi che distribuiscono musica!:D
            ROTFL. Sei veramente meschino, ti auguro di
            essere arrestato (a meno che tu non sia
            senza peccato ... LOL).Tu invece prova a comprare qualcosa invece che scroccare musica illegalmente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tuuuttooo graaattiiisss???
            - Scritto da: Anonimo

            possibilità di masterizzarti la

            stessa compilation 10 volte!!!!!

            Ohoho ben 10 volte, e poi che succede?-possibilità di masterizzarti un brano in tutti i cd che vuoi.chissà come mai questa non l'hai citata...-possibilità di masterizzarti la stessa compilation 10 volte!!!!!dopodiché cambi playlist ma ci puoi cmq mettere la stessa canzone-cd masterizzati funzionanti su tutti gli stereo in commercio.quindi anche su quelli di casa e sull'autoradio, nonostante le cav0l#t3 che continui a raccontare

            con la musica che compro posso farci

            tutto... pure trasmetterla in rete nel mio

            ufficio.

            ROTFL. Sei veramente meschino, ti auguro di
            essere arrestatoarrestato? guarda che la trasmissione è legale e consentita dalla licenza dell'ITMS
            (a meno che tu non sia
            senza peccato ... LOL).quanto sei patetico e ignoranteBye
          • Anonimo scrive:
            Re: Tuuuttooo graaattiiisss???
            - Scritto da: Anonimo
            Se a voi piace farvi fregare, è un
            discorso tutto vostro. Ma venire a dire che
            per un euro a canzone _scaricata_ non devo
            neanche poterla sentire nello stereo di casa
            mi pare ridicolo. di ridocolo ci sono solo le tue considerazioni, visto che posso sentirla benissimo nello stereo di casa (posso farmi tutti i CD che voglio)
            Il prezzo è
            paragonabile a quello dei cd originali, mi
            pare un po' medievalista come tendenza.Non credo che i CD dei songoli costino 99 centesimi, e anche gli album costano sicuramente più di 10 dollari.Se poi consideri che in Italia che chi vende musica online a 1,39 euri...
            Se
            questa è la società digitale
            mi pare più un mangia mangia di
            truffatori, per favore almeno voi che siete
            consumatori non giustificateli.mi sembra che tu non sai di cosa stai parlando
            Vi rendete conto che pagate un euro a
            canzone e non potete neanche passarla su cd
            (in digitale intendo) ?certo che posso, te l'abbiamo detto già decine di volta, ma o sei un troll o sei proprio duro di comprendonio
            Ripeto, un euro a
            canzone per poter fare poi della canzone le
            stesse cose che facevi col cd originale,
            passi, ma un euro per una cosa "lucchettata"
            mi pare ridicolo. ti rammento che molti CD originali sono protetti e non ti è possibile nemmeno fare dei backup
            Ed un sistema che concede più diritti
            con costi paragonabili c'è: il cd
            originale! E questo è davvero
            assurdo. certo, comprami "una canzone" di un CD originale
            State tanto li a parlare di "think
            different" poi quando questa gente prende
            internet e lo lobotomizza gli fate pure la
            standing ovation.tu invece stai parlando a vanvera di argomenti che non conosci, visto che non sai nemmeno che posso farmi tuttii CD che vogliobye
      • Anonimo scrive:
        Lo puoi sentire nell'autoradio?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ci fanno uguale, solo che i loro utenti

        hanno le fette di prociutto sugli occhi.

        Hai lasciato l'altro forum per venire a
        scrivere c@##@t3 anche qui?

        Ti rammento che i brani acquistati su itms
        possono essere:

        -masterizzati infiniti volte (cd audio)
        -copiati su infiniti ipod
        -autorizzati alla riproduzione su 5 computer
        diversi contemporanemante

        trovami un altro sistema che conceda la
        stessa libertà agli utenti, e nello
        stesso tempo assicuri un grado di protezione
        tale che le major rilascino i diritti di
        tutte le proprie canzoni (probabilmente tu
        non hai mai fatto neanche un giro sull'itms)
        Si, il sistema dei negozi di dischi! Se compri un cd originale hai le stesse canzoni, con la stessa qualità, in più hai il libretto, il cover, e il cd lo puoi anche sentire nell'autoradio o nello stereo di casa (invece di doverti comprare "infiniti ipod" ROTFL).
        • eMac@700 scrive:
          Re: Lo puoi sentire nell'autoradio?
          si il cd audio originale non lo puoi masterizzare e non lo puoi riversare in mp3 legalmente.....con itunes puoiscaricarti musica con qualità superiore al cd.ascoltarla nel tuo ipod o nel tuo computerfare uno streaming eternet o airport con tutti i computer che vuoimasterizzarti tutti i cd audio che vuoi(legalmente)poa tua musica protetta in 5 computer.....mi sembra che a qualcuno possa interessare...naturalmente puoi ascoltare la musica in qualsiasi lettore cd anche vecchio perchè a differenza degli ultimi sistemi di copia dei cd il cd audio è perfettamente compatibile.
        • Anonimo scrive:
          Re: Lo puoi sentire nell'autoradio?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Ci fanno uguale, solo che i loro
          utenti


          hanno le fette di prociutto sugli
          occhi.



          Hai lasciato l'altro forum per venire a

          scrivere c@##@t3 anche qui?



          Ti rammento che i brani acquistati su
          itms

          possono essere:



          -masterizzati infiniti volte (cd audio)

          -copiati su infiniti ipod

          -autorizzati alla riproduzione su 5
          computer

          diversi contemporanemante



          trovami un altro sistema che conceda la

          stessa libertà agli utenti, e
          nello

          stesso tempo assicuri un grado di
          protezione

          tale che le major rilascino i diritti di

          tutte le proprie canzoni (probabilmente
          tu

          non hai mai fatto neanche un giro
          sull'itms)



          Si, il sistema dei negozi di dischi! Se
          compri un cd originale hai le stesse
          canzoni, con la stessa qualità, in
          più hai il libretto, il cover, e il
          cd lo puoi anche sentire nell'autoradio o
          nello stereo di casa (invece di doverti
          comprare "infiniti ipod" ROTFL).bravo genio d'un trollone....e le etichette...non riproducibile su computer o "attenzione" sistema anticopia sono false?ma va la...cerca di capire il succo dei discorsi invece di rispondere ad minchiam...perdendo tempo tu e facendone perdere a chi poi ti legge...e per errore anche! mah
        • Anonimo scrive:
          Re: Lo puoi sentire nell'autoradio?
          - Scritto da: Anonimo
          Si, il sistema dei negozi di dischi! Se
          compri un cd originale hai le stesse
          canzoni, con la stessa qualità, in
          più hai il libretto, il cover, e il
          cd lo puoi anche sentire nell'autoradio o
          nello stereo di casa (invece di doverti
          comprare "infiniti ipod" ROTFL).Ma sei |mB3c|LL3 di tuo o lo fai apposta?Hai presente il concetto di "masterizzare su CD"?Lo sai che iTunes masterizza direttamente CD audio?Lo sai che i file scaricati da ITMS li puoi masterizzare infinite volte?Sei capace di infilare un CD nell'autoradio o hai dei seri problemi mentali?Poi mi spieghi come la metti quando ti piace una canzone dei Rolling Stones, una dei RHCP e una degli Extreme... ti compri 3 CD perché ti piacciono tre canzoni di album/artisti differenti?Se solo uno squallido (troll) che ripete sempre le stesse ct@##@t3 facendo finta di non capire quello che legge... sei una deelle persone più squ@LL|d3 che frequantano i forumAddio
        • Anonimo scrive:
          Re: Lo puoi sentire nell'autoradio?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Ci fanno uguale, solo che i loro
          utenti


          hanno le fette di prociutto sugli
          occhi.



          Hai lasciato l'altro forum per venire a

          scrivere c@##@t3 anche qui?



          Ti rammento che i brani acquistati su
          itms

          possono essere:



          -masterizzati infiniti volte (cd audio)

          -copiati su infiniti ipod

          -autorizzati alla riproduzione su 5
          computer

          diversi contemporanemante



          trovami un altro sistema che conceda la

          stessa libertà agli utenti, e nello

          stesso tempo assicuri un grado di protezione

          tale che le major rilascino i diritti di

          tutte le proprie canzoni (probabilmente

          tu non hai mai fatto neanche un giro

          sull'itms)

          Si, il sistema dei negozi di dischi! A parte il fatto che si sta parlando dei negozi di musica online, il tuo ragionamento è cmq errato, perché nel caso CD protetti (e ormai ce ne sono molti) tu non puoi neanche farti una copia di backup.
          Se compri un cd originale hai le stesse
          canzoni, con la stessa qualità, in
          più hai il libretto, il cover, e ilSe volgio tre canzoni dei Rolling Stone, una di Sting e due degli Extreme devo comprarmi minimo minimo 3 album diversi (ma anche 6 album se le canzoni non sono sullo stesso CD).Sull'iTunes Music Store posos comprare le canzoni songolarmente spendendo molto meno.Se volgio l'album completo lo pago 10$, meno del "negozio di CD"
          cd lo puoi anche sentire nell'autoradio o
          nello stereo di casa (invece di doverti
          comprare "infiniti ipod" ROTFL).Se leggi solo quello che ti fa comodo, oltre a sparare c@##@t3 fai anche figure di m3rd@.LA musica che scarichi dall'ITMS la puoi masterizzare su tutti i CD che vuoi, creando tutte le compilation che ti pare da ascoltare su ogni lettore di CD.Ribadisco: evita di sparare cavolate su qualcosa che non conosci... ne hai già sparate più voltebye
        • Anonimo scrive:
          Re: Lo puoi sentire nell'autoradio?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Ci fanno uguale, solo che i loro
          utenti


          hanno le fette di prociutto sugli
          occhi.



          Hai lasciato l'altro forum per venire a

          scrivere c@##@t3 anche qui?



          Ti rammento che i brani acquistati su
          itms

          possono essere:



          -masterizzati infiniti volte (cd audio)

          -copiati su infiniti ipod

          -autorizzati alla riproduzione su 5
          computer

          diversi contemporanemante



          trovami un altro sistema che conceda la

          stessa libertà agli utenti, e nello

          stesso tempo assicuri un grado di protezione

          tale che le major rilascino i diritti di

          tutte le proprie canzoni (probabilmente

          tu non hai mai fatto neanche un giro

          sull'itms)

          Si, il sistema dei negozi di dischi! A parte il fatto che si sta parlando dei negozi di musica online, il tuo ragionamento è cmq errato, perché nel caso CD protetti (e ormai ce ne sono molti) tu non puoi neanche farti una copia di backup.
          Se compri un cd originale hai le stesse
          canzoni, con la stessa qualità, in
          più hai il libretto, il cover, e ilSe volgio tre canzoni dei Rolling Stone, una di Sting e due degli Extreme devo comprarmi minimo minimo 3 album diversi (ma anche 6 album se le canzoni non sono sullo stesso CD).Sull'iTunes Music Store posos comprare le canzoni songolarmente spendendo molto meno.Se volgio l'album completo lo pago 10$, meno del "negozio di CD"
          cd lo puoi anche sentire nell'autoradio o
          nello stereo di casa (invece di doverti
          comprare "infiniti ipod" ROTFL).Se leggi solo quello che ti fa comodo, oltre a sparare c@##@t3 fai anche figure di m3rd@.LA musica che scarichi dall'ITMS la puoi masterizzare su tutti i CD che vuoi, creando tutte le compilation che ti pare da ascoltare su ogni lettore di CD.Ribadisco: evita di sparare cavolate su qualcosa che non conosci... ne hai già fatto più voltebye
        • Anonimo scrive:
          Re: Lo puoi sentire nell'autoradio?
          - Scritto da: Anonimo

          Hai lasciato l'altro forum per venire a

          scrivere c@##@t3 anche qui?



          Ti rammento che i brani acquistati su itms

          possono essere:



          -masterizzati infiniti volte (cd audio)

          -copiati su infiniti ipod

          -autorizzati alla riproduzione su 5 computer

          diversi contemporanemante



          trovami un altro sistema che conceda la

          stessa libertà agli utenti, e nello

          stesso tempo assicuri un grado di protezione

          tale che le major rilascino i diritti di

          tutte le proprie canzoni (probabilmente

          tu non hai mai fatto neanche un giro

          sull'itms)

          Si, il sistema dei negozi di dischi! A parte il fatto che si sta parlando dei negozi di musica online, il tuo ragionamento è cmq errato, perché nel caso CD protetti (e ormai ce ne sono molti) tu non puoi neanche farti una copia di backup.
          Se compri un cd originale hai le stesse
          canzoni, con la stessa qualità, in
          più hai il libretto, il cover, e ilSe volgio tre canzoni dei Rolling Stone, una di Sting e due degli Extreme devo comprarmi minimo minimo 3 album diversi (ma anche 6 album se le canzoni non sono sullo stesso CD).Sull'iTunes Music Store posos comprare le canzoni songolarmente spendendo molto meno.Se volgio l'album completo lo pago 10$, meno del "negozio di CD"
          cd lo puoi anche sentire nell'autoradio o
          nello stereo di casa (invece di doverti
          comprare "infiniti ipod" ROTFL).Se leggi solo quello che ti fa comodo, oltre a sparare c@##@t3 fai anche figure di m3rd@.LA musica che scarichi dall'ITMS la puoi masterizzare su tutti i CD che vuoi, creando tutte le compilation che ti pare da ascoltare su ogni lettore di CD.Ribadisco: evita di sparare cavolate su qualcosa che non conosci... ne hai già fatto più voltebye
        • Anonimo scrive:
          Certo che si....
          Se sei capace di leggere:

          Ti rammento che i brani acquistati su itms

          possono essere:



          -masterizzati infiniti volte (cd audio)

          [...]Se sai cos'è un CD audio potresti smetterla di trollare per i vari forum ...
  • Anonimo scrive:
    Boicottiamo i luchetti
    Non comprate files che usano i DRM
    • Anonimo scrive:
      Re: Boicottiamo i luchetti
      - Scritto da: Anonimo
      Non comprate files che usano i DRMmagari se ce lo spieghi il perchè... (troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: Boicottiamo i luchetti
      - Scritto da: Anonimo
      Non comprate files che usano i DRMperlomeno una cosa sensata.se non siete d'accordo non comprate.(chi craccka è solo uno scroccone)ma se non comprate state tranquilli che non spariranno i lucchetti, ma piuttosto spariranno i negozi online (quindi avrete minore libertà di scelta)bye
      • Anonimo scrive:
        Re: Boicottiamo i luchetti
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Non comprate files che usano i DRM

        perlomeno una cosa sensata.

        se non siete d'accordo non comprate.

        (chi craccka è solo uno scroccone)

        ma se non comprate state tranquilli che non
        spariranno i lucchetti, ma piuttosto
        spariranno i negozi online (quindi avrete
        minore libertà di scelta)
        ma il posto dove avere musica senza lucchetti c'è già!!Si chiama winmx!! ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Boicottiamo i luchetti
          - Scritto da: Anonimo
          ma il posto dove avere musica senza
          lucchetti c'è già!!
          Si chiama winmx!! ;)Appunto, quindi se siete scrocconi andatevi pure a scaricare la musica da lì, e lasciate in pace chi vuole acquistarla "onestamente" su itmsbye
          • Anonimo scrive:
            Re: Boicottiamo i luchetti


            ma il posto dove avere musica senza

            lucchetti c'è già!!

            Si chiama winmx!! ;)

            Appunto, quindi se siete scrocconi andatevi
            pure a scaricare la musica da lì, e
            lasciate in pace chi vuole acquistarla
            "onestamente" su itms

            byein effetti i posti dove scaricare musica illegalmente non mancano, non capisco perchè vogliano svangare le OO ad apple... ma scaricatevi un benedetto software di p2p che vi semplifica pure la vita, tanto manco dvd jon è riuscito ad aggirare le protezioni di itms... :Dbah
    • Anonimo scrive:
      Re: Boicottiamo i luchetti
      - Scritto da: Anonimo
      Non comprate files che usano i DRMmai e poi mai lo farò.
      • Anonimo scrive:
        Re: Boicottiamo i luchetti
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Non comprate files che usano i DRM


        mai e poi mai lo farò.l'abbiamo capito! hai postato 4 messaggi di seguito per non scrivere nulla su iTunes!
  • FDG scrive:
    Ma di che si tratta?
    Chi è che ha condiviso quintalate di file e si è sentito in dovere di spendere qualcosa quantomeno per la musica più gradita? Perché vorrei capire se si vuole difendere la condivisione etica o il diritto di scrocco.
  • Anonimo scrive:
    perchè non parlare delle novità?
    iTunes 4.5 ha portato molte novità interessanti ma, leggendo questo articolo si è preferito concentrarsi su questo crack del DRM.Mi sembra un articolo troppo di parte pro-scrocconi-pirati.iTunes Music Store è sempre il miglior sistema nella vendita online di musica legale!.http://www.apple.com/itunes/
    • Anonimo scrive:
      Re: perchè non parlare delle novità?
      - Scritto da: Anonimo
      iTunes 4.5 ha portato molte novità
      interessanti ma, leggendo questo articolo si
      è preferito concentrarsi su questo
      crack del DRM.
      Mi sembra un articolo troppo di parte
      pro-scrocconi-pirati.

      iTunes Music Store è sempre il
      miglior sistema nella vendita online di
      musica legale!.
      www.apple.com/itunes /
      solo per darlo in pasto ai (troll) anti-mac
    • Anonimo scrive:
      Re: perchè non parlare delle novità?
      - Scritto da: Anonimo
      iTunes 4.5 ha portato molte novità
      interessanti ma, leggendo questo articolo si
      è preferito concentrarsi su questo
      crack del DRM.
      Mi sembra un articolo troppo di parte
      pro-scrocconi-pirati.

      non ti sei discostato da questa linea editoriale.TU non ne hai parlato e hai lasciato focalizzare ancora di più su quel taglio editoriale. Che cosa ci hai detto delle ficate di itunes? NIENTE.
      • Anonimo scrive:
        Re: perchè non parlare delle novità?
        - Scritto da: Anonimo
        non ti sei discostato da questa linea
        editoriale.
        TU non ne hai parlato e hai lasciato
        focalizzare ancora di più su quel
        taglio editoriale. Che cosa ci hai detto
        delle ficate di itunes? NIENTE.Se hai voglia leggi questo commento che avevo postato qualche tempo fà.http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=613668come vedi avevo già postato l'articolo con le novità di iTunes 4.5:D
  • Anonimo scrive:
    PER LA REDAZIONE
    L'ultima frase:... che introducono l'espresso divieto, per chi scarica la musica, di non aggirare, craccare o fare il reverse engineering del sistema di protezione FairUse....suona piu' corretta cosi':che introducono l'espresso divieto, per chi scarica la musica, di aggirare, craccare o fare il reverse engineering del sistema di protezione FairUse.Senza quel 'non' che mi pare di troppo.
    • Anonimo scrive:
      Re: PER LA REDAZIONE
      bravo esiste gia la cosahai scoperto l'acqua caldama anche con leggi da pena di morte il p2p vs (C)la cosa si fermac'e in gioco qualcosa di piu dei diritti d'autore ma la libera informazione
    • la redazione scrive:
      Re: PER LA REDAZIONE
      Corretto, grazie ;-)- Scritto da: Anonimo
      L'ultima frase:

      ... che introducono l'espresso divieto, per
      chi scarica la musica, di non aggirare,
      craccare o fare il reverse engineering del
      sistema di protezione FairUse.

      ...suona piu' corretta cosi':

      che introducono l'espresso divieto, per chi
      scarica la musica, di aggirare, craccare o
      fare il reverse engineering del sistema di
      protezione FairUse.

      Senza quel 'non' che mi pare di troppo.
  • Santo scrive:
    Ma itunes non era sicurissimo ?
    Si, come Windows....e' sicurissimo, ma solo fino al momento del rilascio delle ultime patch di sicurezza o di una nuova versione.Dopodiche' diventano un colabrodo.Ma questi fanno strumenti informatici o solo marketing ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
      - Scritto da: Santo

      Si, come Windows....che centra Windows con iTunes Music Store?Forse dovevi confrontare OSX vs Windows...
      e' sicurissimo, ma solo fino al momento del
      rilascio delle ultime patch di sicurezza o
      di una nuova versione.o fino quando non ci sono furbacchioni-scrocconi-pirati che fanno di tutto per craccare queste protezioni.
      Dopodiche' diventano un colabrodo.Non credo che esistano i sistemi perfetti...certo che se poi c'è gente con l'unico scopo nella propria vita è rompere le OO per farsi pubblicità....DVD John & Co.Sarebbe più semplice che la comunità Linux faccia sentire la propria voce con Apple per aver la possibilità di ascoltare questi brani protetti sul proprio sistema.
      Ma questi fanno strumenti informatici o solo
      marketing ?Ma tu hai mai provato questa soluzione ITMS???Io si e mi trovo veramente bene...Loro fanno strumenti informatici e marketing (come tutte le aziende IT).Non limitarti a criticare tutto il sistema ITMS per colpa di questi crack del DRM...ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
        Paga Consuma CrepaEssi'... a morte i cracker/scrocconi/babbioni/bla bla.Ma una volta la Apple non aveva uno slogan che faceva circa cosi: "Think Different!" ? Bha, magari sbaglio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
          - Scritto da: Anonimo
          Paga Consuma Crepae solo contento...tu no? beh fatti tuoi.
          Ma una volta la Apple non aveva uno slogan
          che faceva circa cosi: "Think Different!" ?
          Bha, magari sbaglio.lo slogan "Think Different" non significa avanti scrocconi-pirati la porta è aperta prendete quello che volete senza pagare.....
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
          - Scritto da: Anonimo
          Paga Consuma Crepa

          Essi'... a morte i
          cracker/scrocconi/babbioni/bla bla.

          Ma una volta la Apple non aveva uno slogan
          che faceva circa cosi: "Think Different!" ?
          Bha, magari sbaglio."Think different" non significa mica "W i pirati".Bah...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma itunes non era sicurissimo ?


            Ma una volta la Apple non aveva uno
            slogan

            che faceva circa cosi: "Think
            Different!" ?

            Bha, magari sbaglio.

            "Think different" non significa mica "W i
            pirati".
            Bah...lol, vaglielo a spiegare!ma prima che capiscano...bah
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
          - Scritto da: Anonimo
          Ma una volta la Apple non aveva uno slogan
          che faceva circa cosi: "Think Different!" ?
          Bha, magari sbaglio.
          Vale ancora: hai la possibilità di comprare musica online invece che scroccare
      • Santo scrive:
        Re: Ma itunes non era sicurissimo ?

        Non limitarti a criticare tutto il sistema
        ITMS per colpa di questi crack del DRM...
        Che significa ITMS ?Grazie
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma itunes non era sicurissimo ?


          Che significa ITMS ?
          GrazieiTunes Music store (il più importante negozio on-line di file musicali fruibile attraverso il software itunes della Apple)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
          - Scritto da: Santo
          Che significa ITMS ?
          GrazieOps scusami...iTunes Music Store...ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
      - Scritto da: Santo

      Si, come Windows....
      e' sicurissimo, ma solo fino al momento del
      rilascio delle ultime patch di sicurezza o
      di una nuova versione.
      Dopodiche' diventano un colabrodo.
      Ma questi fanno strumenti informatici o solo
      marketing ?
      (troll)
    • Larry scrive:
      Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
      - Scritto da: Santo

      Si, come Windows....
      e' sicurissimo, ma solo fino al momento del
      rilascio delle ultime patch di sicurezza o
      di una nuova versione.
      Dopodiche' diventano un colabrodo.
      Ma questi fanno strumenti informatici o solo
      marketing ?
      tu l'hai mai visto un paese dove non si riesce/non si puo' rubare?se si, sai come si chiama?
      • Santo scrive:
        Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
        - Scritto da: Larry

        - Scritto da: Santo



        Si, come Windows....

        e' sicurissimo, ma solo fino al momento
        del

        rilascio delle ultime patch di
        sicurezza o

        di una nuova versione.

        Dopodiche' diventano un colabrodo.

        Ma questi fanno strumenti informatici o
        solo

        marketing ?



        tu l'hai mai visto un paese dove non si
        riesce/non si puo' rubare?

        se si, sai come si chiama?Si. si chiama Open Source, zona Linux, quando vedi il sito sourceforge.net, sempre dritto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
          - Scritto da: Santo
          Si. si chiama Open Source, zona Linux,
          quando vedi il sito sourceforge.net, sempre
          dritto.Beh ok...ma è un po' diverso per Apple non è proprietaria della musica che vende sul suo store...vende "prodotti" delle major e delle etichette indipendenti.
          • Santo scrive:
            Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Santo


            Si. si chiama Open Source, zona Linux,

            quando vedi il sito sourceforge.net,
            sempre

            dritto.

            Beh ok...ma è un po' diverso per
            Apple non è proprietaria della musica
            che vende sul suo store...vende "prodotti"
            delle major e delle etichette indipendenti.Prova a cercare in viale GPL, dopo il bar 'Open Music'.http://openmusic.linuxtag.org/
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
            - Scritto da: Santo
            Prova a cercare in viale GPL, dopo il bar
            'Open Music'.

            openmusic.linuxtag.org /Le grandi Major distribuiscono i pezzi dei loro artisti in openmusic?Non credo di poter trovare pezzi es. di Bowie o dei Prodigy in questo sito o sbaglio?Non credo....Apple ha i contratti con le 5 Major e con circa 450 etichette indipendenti.Apple distribuisce con il suo catalogo 700'000 mila brani.
          • Santo scrive:
            Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Santo


            Prova a cercare in viale GPL, dopo il
            bar

            'Open Music'.



            openmusic.linuxtag.org /

            Le grandi Major distribuiscono i pezzi dei
            loro artisti in openmusic?
            Non credo di poter trovare pezzi es. di
            Bowie o dei Prodigy in questo sito o
            sbaglio?

            Non credo....Apple ha i contratti con le 5
            Major e con circa 450 etichette
            indipendenti.
            Apple distribuisce con il suo catalogo
            700'000 mila brani.
            Mi avevi chiesto dove si trova un mondo dove non si puo' rubare, non un business plan su come monopolizzare la vendita di musica online al mondo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Santo


            Prova a cercare in viale GPL, dopo il
            bar

            'Open Music'.



            openmusic.linuxtag.org /

            Le grandi Major distribuiscono i pezzi dei
            loro artisti in openmusic?
            Non credo di poter trovare pezzi es. di
            Bowie o dei Prodigy in questo sito o
            sbaglio?

            Non credo....Apple ha i contratti con le 5
            Major e con circa 450 etichette
            indipendenti.
            Apple distribuisce con il suo catalogo
            700'000 mila brani.
            e aggiungo che la vendita dei brani (circa 70 milioni) in 1 anno di attività non portano utili importanti ad Apple.Lo scopo principale di questo sistema è quello di vendere musica legale e far acquistare il loro lettore mp3 (iPod).
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
          - Scritto da: Santo

          - Scritto da: Larry

          tu l'hai mai visto un paese dove non si

          riesce/non si puo' rubare?



          se si, sai come si chiama?

          Si. si chiama Open Source, zona Linux,
          quando vedi il sito sourceforge.net, sempre
          dritto.Paese in cui, tra l'altro, si puo' rubare tranquillamente!"Oh, ecco il codice di questo programmillo, beeellloooo, ora lo copio pari pari nel mio bel programma closed......"Cosa? la GPL........ dici che e' illegale farlo??Ma anche craccare protezioni per "appropriarsi indebitamente" di file protetti e' illegale.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
      - Scritto da: Santo

      Si, come Windows....
      e' sicurissimo, ma solo fino al momento del
      rilascio delle ultime patch di sicurezza o
      di una nuova versione.
      Dopodiche' diventano un colabrodo.
      Ma questi fanno strumenti informatici o solo
      marketing ?
      infatti è sicurissimo nonostante sia sviluppato anche per windows in milioni di copie (alla faccia di chi dice che i sistemi apple sono i più sicuri perchè meno diffusi)
      • Santo scrive:
        Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Santo



        Si, come Windows....

        e' sicurissimo, ma solo fino al momento
        del

        rilascio delle ultime patch di
        sicurezza o

        di una nuova versione.

        Dopodiche' diventano un colabrodo.

        Ma questi fanno strumenti informatici o
        solo

        marketing ?



        infatti è sicurissimo nonostante sia
        sviluppato anche per windows in milioni di
        copie (alla faccia di chi dice che i
        sistemi apple sono i più sicuri
        perchè meno diffusi)iTunes su Windows ??? Questa me la ero persa.E come fanno ad evitare la registrazione promiscua dalla scheda audio. Tanti anni fa usavo un programmino fico che si chiama COOL che, oltre a mille altre cose, registra perfettamente qualunque segnale esca dalla scheda audio.Sai spiegarmelo ?Grazie
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma itunes non era sicurissimo ?

          iTunes su Windows ??? Questa me la ero persa.
          E come fanno ad evitare la registrazione
          promiscua dalla scheda audio. Tanti anni fa
          usavo un programmino fico che si chiama COOL
          che, oltre a mille altre cose, registra
          perfettamente qualunque segnale esca dalla
          scheda audio.
          Sai spiegarmelo ?
          Grazievai sul sito apple.it , e scaricati iTunes per windows... poi lo provi...secondo me tempo zero e winamp o windows merda player non li apri più...cià
          • Santo scrive:
            Re: Ma itunes non era sicurissimo ?


            vai sul sito apple.it , e scaricati iTunes
            per windows... poi lo provi...

            secondo me tempo zero e winamp o windows
            merda player non li apri più...
            Potrei farlo, ma prima dovrei installare Windows. Temo che il gioco non valga la finestra.(linux) ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
            - Scritto da: Santo
            Potrei farlo, ma prima dovrei installare
            Windows.
            Temo che il gioco non valga la finestra.bella questa della finestra :)

            (linux) ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
            Sarebbe bene che il mondo Linux facesse pressione su Apple per avere iTunes per Linux, in fondo sarebbe una conversione anche più facile che la versione per Win.Ciao (apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
            - Scritto da: Anonimo
            Sarebbe bene che il mondo Linux facesse
            pressione su Apple per avere iTunes per
            Linux, in fondo sarebbe una conversione
            anche più facile che la versione per
            Win.
            Ciao (apple)finchè gli sviluppatori pensano solo a scroccare musica invece che tentare ad esempio un porting di itunes...Anche DVD jon che un tempo programmava per creare un lettore DVD per linux ora pensa solo a farsi pubblicità tentando di sproteggere i file di itunes e riuscendoci sempre malino ed in modo incompleto venendo segato ogni volta dagli upgrade apple.Lavorassero tutti su Linux come lavorano per scroccare canzonette oggi useremmo tutti il SO open source.bah, speriamo che reinderizzino le energia al più presto per il bene della comunità open source (linux) (apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
            - Scritto da: Anonimo
            Sarebbe bene che il mondo Linux facesse
            pressione su Apple per avere iTunes per
            Linux, in fondo sarebbe una conversione
            anche più facile che la versione per
            Win.
            Ciao (apple)Chi e' quello squilibrato che decide di installarsi il drm su linux ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma itunes non era sicurissimo ?
      - Scritto da: Santo

      Si, come Windows....Cosa c'entra iTunes con Windows?
      e' sicurissimo, ma solo fino al momento del
      rilascio delle ultime patch di sicurezza o
      di una nuova versione.patch di sicurezza?guarda che si sta parlando di crack che aggirano i sistemi di protezione dei diritti musicali, mica di hackers che ti entrano nel computer...
      Dopodiche' diventano un colabrodo.
      Ma questi fanno strumenti informatici o solo
      marketing ?Ma sei capace di capire quello che leggi e di attaccare la spina al cervello prima di scrivere? Vai a informarti che è meglioBye
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma itunes non era sicurissimo ?



        Dopodiche' diventano un colabrodo.

        Ma questi fanno strumenti informatici o
        solo

        marketing ?

        Ma sei capace di capire quello che leggi e
        di attaccare la spina al cervello prima di
        scrivere? Vai a informarti che è
        meglio

        Byemah ormai io mi sono rassegnato alla scemenza degli interventi anti apple, ormai non sanno più che tirar fuori hehehe 8)
  • Anonimo scrive:
    I cracker mangiano la mela
    e allora tutti questi lucchetti a chi rompono le scatole, agli onesti o ai cracker?
    • Anonimo scrive:
      Re: I cracker mangiano la mela
      - Scritto da: Anonimo
      e allora tutti questi lucchetti a chi
      rompono le scatole, agli onesti o ai
      cracker?se non vuoi lucchetti significa che non compri CD o non usi sistema di vendita files.L'unica musica esente da lucchetti ora è quella che trovi su winmx.E la colpa è delle compagnie discografiche mica di apple!!! ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: I cracker mangiano la mela
      - Scritto da: Anonimo
      e allora tutti questi lucchetti a chi
      rompono le scatole, agli onesti o ai
      cracker?ai cracker.gli onesti sanno che possono masterizzare infiniti cd e ascoltare la musica su più computer. se non gli sta bene si comprano la musica su altri supportisenza protezione non sarebbe neanche possibile scaricare quella musica da un negozio tipo itmsbye
    • Anonimo scrive:
      Re: I cracker mangiano la mela
      - Scritto da: Anonimo
      e allora tutti questi lucchetti a chi
      rompono le scatole, agli onesti o ai
      cracker?vedi un po' te, perchè SOLO CHI HA COMUNQUE UNA CHIAVE può craccare quei files ... quelli che non vogliono comprare non hanno accesso in alcun modo.il fatto è che loro non ti lasciano fare QUEL CHE VUOI con quello che hai COMPRATO.
Chiudi i commenti