P2P, Ed2K-it sfida le major e torna online

A poche settimane dalla clamorosa chiusura, uno dei portali di riferimento per la comunità degli utenti eDonkey-eMule torna in piedi, con più materiali e una nuova gestione. Ed entra così nel crescente gruppo dei ribelli


Roma – Aumentano i siti che non intendono farsi spezzare le ossa dalle major impegnate nella crociata contro lo scambio illegale di file attraverso i sistemi del peer-to-peer. Nella convinzione che il P2P non debba soccombere alle denunce, nelle scorse ore è tornato online un sito di riferimento per i milioni di utenti che sfruttano la piattaforma eDonkey-eMule. Un sito che era stato denunciato dagli studios di Hollywood.

Ed2k-it.com è stato ceduto dal suo gestore originale al nuovo management, ovvero agli stessi che già gestiscono siti notissimi come isoHunt.com o TorrentBox.com , siti che si sono mossi fino a questo momento per schivare le denunce dell’industria della cinema e della musica o per sfidarle apertamente.

Se la causa intentata dalla MPAA contro i primi gestori del sito va avanti, il nuovo management mette subito le mani avanti e in un post pubblicato in home page spiega:

“… Le policy di riferimento sono quelle di isoHunt.com e TorrentBox.com. Non giustifichiamo violazioni contro i desideri dei titolari del diritto d’autore. Ad esempio (…) lavoriamo con i detentori dei diritti ogni giorno nell’elaborare le loro richieste di cancellazione dei materiali. Se sei un titolare di diritti e vedi link ai tuoi contenuti che ritieni abusivi contattaci via email indicando le URL delle pagine dove si trovino questi link”.

Una dichiarazione, come si vede, studiata per tentare di dimostrare in caso di grane legali che la buona volontà per cooperare c’è tutta. “Detto questo – continua la dichiarazione del nuovo management del sito – questo continua ad essere il luogo più importante per condividere link ed2k a file di qualsiasi genere, e noi vi incoraggiamo a farlo”.

Al momento gli iscritti alla comunità di ed2k-it.com sono quasi 50mila.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • kaos scrive:
    giochi di potere?
    secondo me è un'azione di microsoft e yahoo per far correre google a metter le mani su quest'algoritmo..una volta ce n'era uno su altavista, per un breve periodo anche godado mi pare introdusse un'opzione per raffinare la ricerca. Ma appesantivano le macchine e quindi tornarono al metodo tradizionale.Forse microsoft e yahoo hanno la memoria più lunga dei signori di google
  • Anonimo scrive:
    Come algoritmo sembra un po' scontato..
    potrebbe essere un azione di marketing di google per farsi pubblicita', vedremo quando e se sara' implementato se ci saranno significativi miglioramenti nelle ricerche.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come algoritmo sembra un po' scontat
      - Scritto da: Anonimo
      potrebbe essere un azione di marketing di google
      per farsi pubblicita', vedremo quando e se sara'
      implementato se ci saranno significativi
      miglioramenti nelle ricerche.Ma nn è ke s sta esgerando?Cioè nn per dire ma kome fai a dr ke è un algo skontato?
      • Anonimo scrive:
        9 --
      • Anonimo scrive:
        Re: Come algoritmo sembra un po' scontat
        per punizione fila alla lavagna e scrivi 100 volte "che si scrive con l'acca"
      • Anonimo scrive:
        Re: Come algoritmo sembra un po' scontat
        - Scritto da: Anonimo
        Ma nn è ke s sta esgerando?
        Cioè nn per dire ma kome fai a dr ke è un algo
        skontato?Più che scontato, mi pare imperfetto: così com'è, come algoritmo non vale molto, specialmente se fai ricerche sul Risorgimento e nei siti trovi poi scritto konte Kavour, karbonari, monarkici, repubblikani, eccetera... :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Come algoritmo sembra un po'...
      perchè, te sai che algoritmo è? perchè basarsi sulle uhm, "approfondite" spiegazioni di PI...
      • Anonimo scrive:
        Re: Come algoritmo sembra un po'...
        Ma va va...io certi algoritmi li scrivo dormendo, ........peccato che quando mi sveglio non ricordo niente se no gli facevo vedere io a Billy the Gates
  • Anonimo scrive:
    Non vorrei sembrare superficiale...
    ... ma come ha già detto qualcuno non capisco cosa ci sia di eccezionale e di realmente innovativo.Un "algoritmo" che, per il 50%, non è altro che una maniera più intuitiva di presentare i dati e per l'altro 50% un algoritmo di "ricerca dentro la ricerca" (un parser di html???).In fondo, google news è praticamente la stessa cosa!
  • Anonimo scrive:
    UUuuuuuu che braaavoooooo
    incredibbbbile, che grande algoritmooooo... non sarebbe venuto in mente a nessuno... :s
    • Anonimo scrive:
      Re: UUuuuuuu che braaavoooooo
      - Scritto da: Anonimo
      incredibbbbile, che grande algoritmooooo... non
      sarebbe venuto in mente a nessuno... :sanche per l'uovo di colombo hanno detto così...ci sarei arrivato anch'io se ci avessi pensato. Appunto.Bisognava pensarci.
    • Anonimo scrive:
      Re: UUuuuuuu che braaavoooooo
      - Scritto da: Anonimo
      incredibbbbile, che grande algoritmooooo... non
      sarebbe venuto in mente a nessuno... :sSe Google, Yahoo e MS se ne sono interessati al punto di pagarlo, magari l'algoritmo non è così banale come ironizzi tu, non trovi? 8) D'altra parte se domani qualcuno, aggirando le leggi della fisica che utilizziamo finora, costruisse un motore iperspaziale, son certo che qualcuno qui scriverebbe: "bella scoperta, sono decenni che lo usa l'Enterprise di Star Trek". ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: UUuuuuuu che braaavoooooo
      Evidentemente non sai di cosa stai parlando. E non mi pare proprio l'uovo di colombo. Ricordo che google ha spiazzato tutti grazie al suo algoritmo di ricerca.
    • Anonimo scrive:
      Re: UUuuuuuu che braaavoooooo
      Beh, linkaci l'elenco degli algoritmi di tua invenzione allora, cosí possiamo renderci conto di quanto sia scontato quello elaborato dal ragazzo australiano.Google ha già assunto il tizio, suppongo pagandolo profumatamente. Da cotanta supponenza, immagino che tu ci stia scrivendo dalla Silicon Valley...Un po' come dire "io darei 1 secondo a Schumacher" oppure "che pippa questo giocatore, questo gol lo segnavo anch'io".Dice il saggio: "Chi sa, fa. Chi non sa, parla".----
      • Anonimo scrive:
        Re: UUuuuuuu che braaavoooooo
        Uhm... potremmo fare che abolire questo forum... intanto sta diventando un modo per far scaricare i nervi ai vari BOFH & C. (me compreso) :) Saluti!
  • Anonimo scrive:
    il "refine" di Altavista...
    ma nessuno si ricorda che AltaVista, TANTI anni fa, aveva messo in piedi il servizio "refine" per qualche mese?era una bomba e poi è scomparso...ma se ricordo bene faceva proprio questo: ti dava i possibili 6-7 "settori" di senso che avevano i tuoi risultati e tu potevi scegliere di tagliare via interi contesti... era eccezionale. scomparso. :(Google non era ancora quasi nulla, non era molto importante
    • Anonimo scrive:
      Re: il "refine" di Altavista...
      Io me lo ricordo :p ma si parla di circa 10 anni fa... quando altavista era l'unico motore di ricerca insieme a yahoo e altri 2... Non c'era manco Virgilio (quello uscì nel 98-99 mi sembra)Tempi nostalgici :'(
  • TADsince1995 scrive:
    Bello ma...
    Qui il problema non è fare la ricerca, ma indicizzare i contenuti in modo coerente tra la chiave di ricerca e i relativi spazi con contesti e argomenti simili.Già con Lucene si potrebbe realizzare una cosa abbastanza simile, indicizzando ad arte vari attributi ad ogni document...Cmq, bello. Bravo.TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: Bello ma...
      Funzionalita' di questo tipo sono online fin dal 2002 sul motore di ricerca di Arianna ...http://arianna.libero.it/help/searchnlp.htmlhttp://arianna.libero.it/search/abin/search?tipos=3&query=Zucchero&qslc=Zucchero&qssc=468225
      • Anonimo scrive:
        Re: Bello ma...
        E me lo chiami motori di ricerca? :p
      • Anonimo scrive:
        Re: Bello ma...
        - Scritto da: Anonimo

        Funzionalita' di questo tipo sono online fin dal
        2002 sul motore di ricerca di Arianna ...

        http://arianna.libero.it/help/searchnlp.html

        http://arianna.libero.it/search/abin/search?tipos=infatti Cogito è già usato da anni qua in Italia....tuttavia Cogito possiede una rete semantica compilata da operatori umani e dà suggerimenti sulle ricerche affini alla query data....l'algoritmo di cui parla l'articolo, invece, dovrebbe fare tutto automaticamente ed inoltre dovrebbe eseguire il ranking in base allo stesso principio, cioè dovrebbe clusterizzare i risultati secondo legami semantici
      • teddybear scrive:
        Re: Bello ma...
        - Scritto da: Anonimo

        Funzionalita' di questo tipo sono online fin dal
        2002 sul motore di ricerca di Arianna ...

        http://arianna.libero.it/help/searchnlp.html

        http://arianna.libero.it/search/abin/search?tipos=Forse non hai capito, ma in questo caso non esiste una lista pseudo-statica (costruita prima della ricerca) che associa "risorgimento italiano" e "garibaldi" (per fare lo stesso esempio dell'articolo), ma è lo stesso algoritmo a presupporre, visti i risultati che sta trovando, che "Risorgimento italiano" e "garibaldi" sono argomenti vicini, e quindi, per opportuni raffinamenti, riesce a dare risultati sempre più corretti. In pratica, la lista di associazioni, non solo la costruisce man mano che gli utenti cliccano sui risultati (come avviene con gli esempi che hai riportato), ma l'aggiornamento avviene anche prima di presentarti il risultato.Facciamo un esempio.cerchiamo "risorgimento italiano", 100 siti come risultato, 98 di essi parlano di garibaldi, due non ne fanno menzione. Ma gli utenti continnuano a cliccare sempre solo sui quei due ignorando completamente gli altri 98. La lista costruita secondo gli algoritmi vecchi non associerà mai risorgimento e garibaldi. Con questo algoritmo, il motore di ricerca capirà da solo che è fortissima la probabilità che le due parole hanno qualcosa in comune ed in mezzo ai risultati di "risorgimento italiano" ti piazza pure quelli che avresti trovato cercando "garibaldi" (in mezzo, a fianco, in un link evidente sulla stessa pagina... questo esula dall'algoritmo stesso).(ovviamente l'algoritmo è molto più complesso di quanto ho descritto, ma questa è una delle novità principali)
        • Anonimo scrive:
          Re: Bello ma...
          - Scritto da: teddybear
          - Scritto da: Anonimo



          Funzionalita' di questo tipo sono online fin dal

          2002 sul motore di ricerca di Arianna ...



          http://arianna.libero.it/help/searchnlp.html




          http://arianna.libero.it/search/abin/search?tipos=

          Forse non hai capito, ma in questo caso non
          esiste una lista pseudo-statica (costruita prima
          della ricerca) che associa "risorgimento
          italiano" e "garibaldi" (per fare lo stesso
          esempio dell'articolo), ma è lo stesso algoritmo
          a presupporre, visti i risultati che sta
          trovando, che "Risorgimento italiano" e
          "garibaldi" sono argomenti vicini, e quindi, per
          opportuni raffinamenti, riesce a dare risultati
          sempre più corretti. In pratica, la lista di
          associazioni, non solo la costruisce man mano che
          gli utenti cliccano sui risultati (come avviene
          con gli esempi che hai riportato), ma
          l'aggiornamento avviene anche prima di
          presentarti il risultato.

          Facciamo un esempio.
          cerchiamo "risorgimento italiano", 100 siti come
          risultato, 98 di essi parlano di garibaldi, due
          non ne fanno menzione. Ma gli utenti continnuano
          a cliccare sempre solo sui quei due ignorando
          completamente gli altri 98. La lista costruita
          secondo gli algoritmi vecchi non associerà mai
          risorgimento e garibaldi. Con questo algoritmo,
          il motore di ricerca capirà da solo che è
          fortissima la probabilità che le due parole hanno
          qualcosa in comune ed in mezzo ai risultati di
          "risorgimento italiano" ti piazza pure quelli che
          avresti trovato cercando "garibaldi" (in mezzo, a
          fianco, in un link evidente sulla stessa
          pagina... questo esula dall'algoritmo stesso).
          (ovviamente l'algoritmo è molto più complesso di
          quanto ho descritto, ma questa è una delle novità
          principali)novita? mah! ... questo assomiglia molto (-issimo) a http://clusty.com (http://vivisimo.com), o meglio ancoraa http://www.exalead.com/search, e ad altri simili che fanno anche clustering.Provate "risorgimento italiano" ...by R@
Chiudi i commenti