P2P, il ritorno di WinMX

Gli utenti del celeberrimo programma danno vita ad un originale sforzo collaborativo e il software torna in vita grazie ad un file che può essere facilmente scaricato ed installato. Per la RIAA ora la strada è di nuovo in salita


Roma – L’improvviso stop del sito ufficiale del celebre sistema di sharing WinMX e di molti server di riferimento ha sì provocato sconforto in milioni di utilizzatori ma ha anche spinto alcuni di loro a rimboccarsi le maniche. Ed ora, a pochissimi giorni di distanza, stanno già circolando patch per sistemare WinMX e consentire agli utenti di usarlo esattamente come prima .

La soluzione più gettonata in queste ore è quella messa a punto da The Source Group e p2pzone.net : si tratta in sostanza di un indice di server al quale possono appoggiarsi gli utenti rimasti “senza guida” dopo la chiusura di winmx.com, il sito di riferimento del software di scambio.

Per riuscire, occorre sostituire il file “hosts” di Windows con un file che P2PZone distribuisce qui . In questo modo, scrive “Il Pastore”, “WinMx non tenta più una ricerca dei DNS per la connessione alla Peer Cache ma ha un IP al quale connettersi istantaneamente”. Si tratta di una soluzione che lo stesso autore definisce “provvisoria e sperimentale”. Alla distribuzione partecipa anche WinMXItalia .

Ben diversa invece la proposta pubblicata da WinMX Software , sito che sostiene di disporre del “WinMX 2005 Originale”, una versione del software che con questo nome non è mai stata rilasciata dagli autori originali: chi proprio vuole provarlo non ha che da pagare…

In realtà in queste ore soluzioni analoghe (e gratuite) a quella distribuita da P2PZone vengono diffuse da diversi siti e smanettoni. Su WinMXWorld.com si suggerisce la sostituzione del file “hosts” e il tutto è completato anche da un installer automatico che può aiutare chi ne sa di meno ma vuole comunque continuare ad utilizzare WinMX. Anche un altro celebre sito di settore, Vladd44.com, ha annunciato un file “hosts” per far ripartire il programma, aggiungendo: “Credo che l’industria musicale troverà che la comunità WinMX è più resistente e più tenace di quanto avesse previsto”.

Sebbene non ci siano conferme ufficiali, si ritiene, come noto, che l’improvvisa cessazione delle attività di WinMX.com e i problemi causati al network di scambio siano una diretta conseguenza delle recentissime diffide inviate dai discografici della RIAA alle società che sviluppano e distribuiscono software peer-to-peer. Ad ogni modo, la “rinascita” di WinMX e lo sforzo collaborativo che c’è dietro, indicano alla RIAA e più in generale a coloro che stanno lavorando per contenere lo scambio di file protetti sulle reti di scambio che una diffida, evidentemente, non basta più .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Precisazione
    Non "Risparmiate i vostri soldi" ma "i nostri soldi" tanto si sa che tutta la stampa è fallimentare e attinge, per ogni sua attività, dalle tasse dei contribuenti.
  • rem scrive:
    Mantellini hai scritto delle cavolate
    Non sono d'accordo con la tua visione,peraltro superficiale a mio parere,della trasmissione televisiva via web,gli utenti non hanno mai snobbato le iniziative portate in tal senso,certamente non si affezionano la' dove i confezionamenti sono in realta' gli stessi dei media tradizionali,cosa che assai spesso si ripete,quasi a pappagallo,dando per scontato che se funziona per uno funzionera' anche per l'altro.Cambiano completamente le panoramiche e bisogna tenerne conto,mentre i media tradizionali,fruiscono di un esperienza acquisita in quaranta anni di trasmissioni da salotto,il web vive al momento la stessa sperimentazione che caratterizzo le radio libere degli anni settanta,tanta buona volonta'(di chi la fa' fuori dai gruppi editoriali)ma assai poca coscienza dell'utenza che acquisisce i contenuti.Una e' una televisione ormai coartata nei poteri,l'altra ha tutte le caratteristiche di nascere libera,anche perche' caro mantellini,costa infinitamente meno ed ha lo stesso impatto.Vi e' solo un problema,non da poco,necessita di una banda larga vera e qui' in italia,e' una conquista che richiede ancora tempo per una diffusione efficace sul territorio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mantellini hai scritto delle cavolat
      - Scritto da: rem
      Non sono d'accordo con la tua visione,peraltro
      superficiale a mio parere,della trasmissione
      televisiva via web,gli utenti non hanno mai
      snobbato le iniziative portate in tal
      senso,certamente non si affezionano la' dove i
      confezionamenti sono in realta' gli stessi dei
      media tradizionali,cosa che assai spesso si
      ripete,quasi a pappagallo,dando per scontato che
      se funziona per uno funzionera' anche per
      l'altro.
      Cambiano completamente le panoramiche e bisogna
      tenerne conto,mentre i media
      tradizionali,fruiscono di un esperienza
      acquisita in quaranta anni di trasmissioni da
      salotto,il web vive al momento la stessa
      sperimentazione che caratterizzo le radio libere
      degli anni settanta,tanta buona volonta'(di chi
      la fa' fuori dai gruppi editoriali)ma assai poca
      coscienza dell'utenza che acquisisce i contenuti.
      Una e' una televisione ormai coartata nei
      poteri,l'altra ha tutte le caratteristiche di
      nascere libera,anche perche' caro
      mantellini,costa infinitamente meno ed ha lo
      stesso impatto.
      Vi e' solo un problema,non da poco,necessita
      di una banda larga vera e qui' in italia,e' una
      conquista che richiede ancora tempo per una
      diffusione efficace sul territorio.Non solo ti cito... nel senso buono,ma concordo pure in toto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mantellini hai scritto delle cavolat
        ma è così necessaria questa webtv ? io non saprei che farmene....sono universitario, quindi leggo con cognizione di causa le notizie da solo, news.google.it riporta molte fonti della stessa notizia e con 10 min di tempo puoi farti un idea diversificata di un fenomeno o di un avvenimento, tutto senza webtv, senza dover scaricare filmati, senza che qlcuno mi racconti quello che posso capire da solo...visto che il media internet richiede infrastrutture e conoscenze + alte rispetto al telecomando di una tele (anche se con WxpMEDIA vorrebbero farci credere che è la stessa cosa...) penso (e spero) che siano più le persone come me che come la patata interattiva...poi fate quello che volete....ma la webtv per me è inutile.
  • Anonimo scrive:
    ma che me ne faccio del telegiornale
    sul web, quando basta girare in internet e ti rendi conto che le notizie date hanno già minimo 3 giorni?probabilmente per avvalorare il canone anche sui computere questo ca##o non mi sta proprio bene no no NO :@
  • Anonimo scrive:
    Portale televisivo
    WWITV - Worldwide Internet TVhttp://wwitv.com/buona visione.
  • localhost scrive:
    Illusioni....
    Inutile perdersi in complimenti o mazzate su queste iniziative. I giornali e le TV sono imprese commerciali, se fanno qualcosa lo fanno per VENDERE. Solo qualche programma su rai 3 regionale e rai edu non sono commerciali ma semplicemente perchè la TV di stato è obbligata a farli, in quanto noi paghiamo il canone per questo.Il mondo della TV su Internet è agli albori e chi prima arriva meglio alloggia, si sa. Alla fine vincerà chi riesce a presentare meglio il contenuto (il presentatore più IN, gli scoop in esclusiva, anteprime: roba già vista sui media tradizionali, solo trasposti su Internet) e piazzare in modo più furbo e meno invadente le pubblicità (google docet).Il paradigma è questo, da sempre, che si parli di stampa o TV:- Vuoi il contenuto gratis: ti becchi la pubblicità e il contenuto lo scelgo io (di solito al risparmio)- Vuoi il contenuto di qualità oppure scelto da te oppure senza pubblicità: paghiForse l'interattività data dal Web permetterà un minimo di partecipazione in più rispetto alla cosiddetta "patata da divano", come viene definito lo spettatore medio della TV, ma per il resto non illudetevi troppo, cambia solo la tecnologia con cui ti porteranno le stesse informazioni di prima...
  • Anonimo scrive:
    Pericolo
    A mio parere, il solo pericolo è che i continui fallimenti dovuti all'incapacità di utilizzare le potenzialità del nuovo mezzo (internet) per il folle tentativo di riproporre la filosofia push rispetto alla pull (cioè di cercare di decidere i contenuti da inviare al fruitore invece di lasciare che sia lui a scegliere quello che vuole) finiscano per far pensare erroneamente che non c'è spazio per il video su questo mezzo.E' da anni che Negroponte continua a dire, a mio parere giustamente, che la televisione è destinata a finire sul cavo (e quindi internet). Il vero problema è quando riusciremo a vedere il suo linguaggio e la sua fruizione adattarsi al nuovo mezzo. Ad esempio per i telegiornali, quattro parole che inquadrano la notizia, immagini non di repertorio che la documentano, link scelti che collegano agli approfondimenti (anche video), dibattiti, blog, forum. Insomma il lavoro del giornalista serio, fare ricerche e proporle, non veicolare commenti o peggio educare. Secondo me quando qualcuno farà una cosa del genere, allora vedremo il successo. Malgrado l'espansione del pubblico, internet è ancora un media d'elite, che raggiunge le persone che pensano, non i greggi (ovviamente con le dovute eccezioni).
  • Anonimo scrive:
    ma naturalmente è già stato fatto!
    http://yep.it/?t1cmeq...oltre che vedere puoi anche pubblicare e distribure...enjoy! ;)
  • Anonimo scrive:
    Invece è una ottima Idea
    A partire dal fatto che hanno copiato il media center della Cnn, la trovo una ottima idea.è comodo, veloce, e permette di selezionare l'approfondimento preferito.Prendiamo Katrina, ti puoi leggere l'articolo, gli approfondimenti e poi vederti il servizio.
  • Cavallo GolOso scrive:
    il tg che funziona ci assomiglia
    "Se insomma la TV desidera continuare ad uscire con le ossa rotte dal confronto impari con Internet deve continuare ad immaginarsi esperimenti come quelli della webTv del Corriere. Predisporre notiziari trasportati pari pari dall'etere alla rete (o crearne di originali con le medesime modalità) è una ottima maniera per vedersi largamente ignorati da un pubblico abituato ogni giorno di più a rifuggire ogni forma di broadcasting."a dire il vero io credo che il tg che funziona, in formato video, sia esattamente quello che ci spacciano come "scialbo" , "scarno" quando le notizie vanno in onda in forma ridotta ... ridotta, si, ma essenziale, vera, provata di lungaggini e panzane annacquate.i contributi video "di prova", documentanti sono rari se paragonati alla percentuale di fumo-video che viene aggiunta all'arrosto-informazione.
  • Anonimo scrive:
    fatevela a brodo
    la tv deve stare sul satellite, sul satellite puntato in un'area devono veicolare i canali di tutte le zone del mondo , internet deve essere libera da ste cose, la banda usiamola per cose + utili, interattive, non la tv
    • Anonimo scrive:
      Re: fatevela a brodo
      - Scritto da: Anonimo
      la tv deve stare sul satellite, sul satellite
      puntato in un'area devono veicolare i canali di
      tutte le zone del mondo , internet deve essere
      libera da ste cose, la banda usiamola per cose +
      utili, interattive, non la tvRazzista!
  • Anonimo scrive:
    e' perche'
    e' perche' ci credono veramente alle favole dell'ADSL a 4 o 6 Mega, se arriva a 2 e' tanto
  • Anonimo scrive:
    Basta che trasmettano Beppe Grillo
    Se si mettono d'accordo con Beppe Grillo e gli fanno fare una trasmissione, avrebbero un successo CLAMOROSO. Ma non ne avranno mai il coraggio, perchè tutto quello che vogliono è controllare l'informazione.
    • Vurdak scrive:
      Re: Basta che trasmettano Beppe Grillo
      - Scritto da: Anonimo

      Se si mettono d'accordo con Beppe Grillo e gli
      fanno fare una trasmissione, avrebbero un
      successo CLAMOROSO.

      Ma non ne avranno mai il coraggio, perchè tutto
      quello che vogliono è controllare l'informazione.Ancora gente che crede Beppe Grillo = Informazione...
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta che trasmettano Beppe Grillo
        - Scritto da: Vurdak


        - Scritto da: Anonimo



        Se si mettono d'accordo con Beppe Grillo e gli

        fanno fare una trasmissione, avrebbero un

        successo CLAMOROSO.



        Ma non ne avranno mai il coraggio, perchè tutto

        quello che vogliono è controllare
        l'informazione.

        Ancora gente che crede Beppe Grillo =
        Informazione...LOL
      • xWolverinex scrive:
        Re: Basta che trasmettano Beppe Grillo
        di certo molto meglio di Mentana, Fede, Mimun et similia
      • Riot scrive:
        Re: Basta che trasmettano Beppe Grillo


        Se si mettono d'accordo con Beppe Grillo e gli

        fanno fare una trasmissione, avrebbero un

        successo CLAMOROSO.



        Ma non ne avranno mai il coraggio, perchè tutto

        quello che vogliono è controllare
        l'informazione.

        Ancora gente che crede Beppe Grillo =
        Informazione...Ora Vurdak ci delizierà spiegandoci perchè questo non è vero, oppure starà zitto e ritornerà al suo trollesco anonimato.
        • Anonimo scrive:
          Beppe Grillo = Qualunquismo
          Così come:Le jeneStriscia la Notizia (spesso e volentieri)Mi manda Rai3 ( argh )Tutti programmi che si basano su un pregiudizio di fondo. "Tutti rubano ed imbrogliano, io li smaschero"Essere per l'informazione libera non significa idolatrare Biagi Santoro e Luttazzi (Luttazzi!!!)... e Grillo.
          • xWolverinex scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo

            Le jene la consideri una trasmissione che fa' informazione ?
            Striscia la Notizia (spesso e volentieri) fa' informazione ???
            Mi manda Rai3 ( argh ) la giudichi qualunquista? ma l'hai mai almeno vista?
            Tutti programmi che si basano su un pregiudizio
            di fondo. "Tutti rubano ed imbrogliano, io li
            smaschero" Vuoi dirmi che qualcuno non ruba e non imbroglia? vuoi dirmi che i casi di mi manda rai3(ad esempio) non sono casi reali ?
            Essere per l'informazione libera non significa
            idolatrare Biagi Santoro e Luttazzi
            (Luttazzi!!!)... e Grillo. le hai mai viste le trasmissioni di Santoro ? Luttazzi scomparso per aver intervistato Travaglio, Grillo scomparso per ordine della Moratti quando era alla dirigenza Rai, Biagi per aver ospitato Roberto Benigni... ma prima di parlare ste' cose l'hai mai viste ? MAPPEFFAVORE !
          • LockOne scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            - Scritto da: Anonimo
            Così come:
            Le jene
            Striscia la Notizia (spesso e volentieri)
            Mi manda Rai3 ( argh )

            Tutti programmi che si basano su un pregiudizio
            di fondo. "Tutti rubano ed imbrogliano, io li
            smaschero"

            Essere per l'informazione libera non significa
            idolatrare Biagi Santoro e Luttazzi
            (Luttazzi!!!)... e Grillo.
            ecco, ora sii gentile, fammi tu qualche nome degno di fiducia. attendo impaziente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Io non rubo.Io non imbroglio.Ti basta? Non si contesta il fatto che i casi siano reali o meno, ma si contesta l'atteggiamento "forcaiolo" che spesso queste trasmissioni hanno per poter "fare notizia". Ti è mai capitato di sentire scricchiolare le unghie sui vetri pur di portare a termine la puntata? io si. Che ca++ vuol dire parlare di certi argomenti sparando a zero (dicendo quel che la gente VUOLE sentirsi dire) senza un contraddittorio o per lo meno senza dati scientifici (caso di Grillo con Idrogeno che secondo lui nasce sugli alberi).L'informazione, quella vera è un'altra cosa. Non si fa con Travaglio che spara accuse tremende e senza contraddittorio. Non si fa con il "giullare toscano" invitato a pochi giorni dalle elezioni su un emittente pubblica nell'orario di massimo ascolto che spara st..ate senza contraddittorio. Non si fa nemmeno con Fede o con Vespa. Ma, per favore, risparmiatemi Santoro, che da bravo giornalista imparziale, non si è candidato alle elezioni e non è iscritto a nessun partito.
          • xWolverinex scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo

            Che ca++ vuol dire parlare di certi argomenti
            sparando a zero (dicendo quel che la gente VUOLE
            sentirsi dire) senza un contraddittorio o per lo
            meno senza dati scientifici (caso di Grillo con
            Idrogeno che secondo lui nasce sugli alberi).Poi mi si parla di qualunquismo. Ascoltalo Grillo prima.
            L'informazione, quella vera è un'altra cosa. Non
            si fa con Travaglio che spara accuse tremende e
            senza contraddittorio.Non c'e' bisogno di contraddittorio quando si espongono FATTI. Travaglio non spara accuse tremende, Travaglio riporta FATTI avendo la possibilita' di reperire informazioni (pubbliche tra l'altro ma abbastanza "nascoste" sui siti istituzionalli.. tipo la sentenza Andreotti) Non si fa con il "giullare
            toscano" invitato a pochi giorni dalle elezioni
            su un emittente pubblica nell'orario di massimo
            ascolto che spara st..ate senza contraddittorio.Ma le ascolti quelle che secondo te sono "st..ate" o sei uno di quelli che scrive sul forum di berluskaizerfunclub (il FUN e' voluto)
            Non si fa nemmeno con Fede o con Vespa. Ma, per
            favore, risparmiatemi Santoro, che da bravo
            giornalista imparziale, non si è candidato alle
            elezioni e non è iscritto a nessun partito.Fede si sa', e' piu' comico del giullare toscano con le sue pantomime e espressioni facciali. Vespa la fa' molto ma molto piu' zozza volendo apparire "imparziale" ... hai mai sentito i "contraddittori" che tanto cerchi da vespa ? Su Santoro niente da dire. PS: cercati la puntata di Senza Filtro condotta da Santoro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Se cerco infrormazioni sula crisi energetica c'è davvero di meglio di Grillo, credimi. E i problemi sono sempre un pò più complessi di quanto il giullare di turno vuol far credere. Ma tant'è.. C'è chi si fa imbesuire da Bondi e Fede, chi da Grillo o Luttazzi. Solo che preferisce pensare che da un lato ci siano (giustamente) solo panzane, dall'altro FATTI. Fatti. I Fatti in italia li espongono solo Travaglio e Grillo e Benigni. Sarà.Io continuo a cercare di capire, di non avere paraocchi, di usare il web cercando di capire le logiche. continuo a leggere fino a mezzanotte tre quotidiani al giorno. Per cercare di capire. Anche se dovrò subirmi quello che tu ora avrai da dirmi, che ho già davanti agli occhi...Avanti con il sarcasmo..
          • xWolverinex scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            non ho mai detto che i fatti li espongano solamente grillo e travaglio. tu dici che preferisci cercartele le informazioni. perfetto. io anche. se tu pero' preferisci trarre spunti da bondi fede o il beslucafunclub, io preferisco trarre spunti da grillo e travaglio. poi come e dove approfondirli sono problemi tuoi, e miei. Ad esempio del problema del signoraggio io non avevo mai sentito parlarne, ne ho sentito parlare da grillo e mi sono informato.. della sentenza andreotti ne avevo sentito solo i telegiornali che hanno urlato la sua innocenza (dal tg1 in poi...), con Travaglio ho trovato dove cercarmi la trascrizione della sentenza e ho visto che la realta' e' un pochino diversa. Non ho bisogno del "giullare" toscano per capire come vanno le cose in italia, pero' e' interessante trarne spunti di riflessione. Sarcasmo ? non mi pare.. ma se lo dici tu..
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo

            io anche. se tu pero' preferisci trarre spunti da
            bondi fede o il beslucafunclub,Eccolo. Puntuale. Forse non hai capito che per me sono tutti sullo stesso piano. E sono in secondo, terzo, quarto piano ...Fuffa. Mentitori professionisti e sedicenti paladini della verità..Da guardare con diffidenza..
          • xWolverinex scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            SE tu... era una affermazione "ipotetica". Fatto rimane che se come hai detto tu sono pura fuffa, per gran parte degli italiani Fuffolandia rimane l'unico tipo di informazione. ed e' questo che chi pilota le fuffe sa' benissimo, e chi fuffa fuori dal coro lo fa' scomparire. possibile che sia cosi' difficile da capire ? tu, io, e quasi sicuramente gli altri visitatori di questo sito hanno determinate conoscenze per andarsele a cercare le informazioni, ma ottimisticamente il 90% degli italiani non ha modo di farlo. il NUMERO di compurer in circolazione non e' indice cell'informatizzaione del paese.
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Tutto cià non giustifica (dis)informazione faziosa. Non si bilancia una (dis)informazione indecente e piena di menzogne con contro(dis)informazione ancora più indecente e ancora più piena di menzogne...
          • xWolverinex scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            si, ma se la gente sente sempre e solo una campana... che oramai e' la stessa tra la tv pubblica e merdiaset... suona e risuona... daje e daje... e' portato a credere che sia vero. DONG.... DONG...
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            No guarda. Non ci siamo. Vedrai alle prossime elezioni quanto la gente si fa infinocchiare dalla "campana". Gente un pò meno idiota di quanto Biagi, Luttazzi, Fede, Bondi, Schifani pensino.
          • xWolverinex scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Sempre troppa. Finche vedo sventolare a Reggio Calabria le bandiere della Lega c'e' qualcosa che non va'... finche' qualcuno dice che siamo ricchi perche' le sue aziende vanno bene, e la gente ci crede, c'e' qualcosa che non va'. almeno io la vedo cosi'.
          • The_GEZ scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Ciao Anonimo !
            Vedrai alle prossime elezioni quanto la gente si
            fa infinocchiare dalla "campana". Gente un pò
            meno idiota di quanto Biagi, Luttazzi, Fede,
            Bondi, Schifani pensino.Guarda non so tu ma non penso che per Biagi gli italiani siano un popolo di idioti, anche noi si fa di tutto per dimostrare il contrario.Ah, mi sembra che il discorso QUALUNQUISTA lo stia facendo TU !Paragonare Biagi e Fede, per favore !
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Ma quali (dis)informazioni esattamente? Tu parli, parli, ma evidentemente NON sai di cosa parli. Hai mai letto un libro di Travaglio-Gomez? Non mi venire a dire di sì, che è evidente come tu non labbia MAI fatto, dato che i libri in questione sono un florilegio di dati, fatti, sentenze passate in giudicato, intercettazioni di mafiosi, interviste e altri dati ancora tutti provati, puntuali ed esaminabili pubblicamente. Ma quali sono i tre quotidiani che leggi? Il Giornale, Libero ed il Foglio?Invece di sparare accuse a vanvera, giustifica quel che dici. Ma soprattutto non venire a parlarmi di qualunquismo, chiudendo una discussione con: per me tanto son tutti uguali...alla faccia! E secondo te gli Italiani chi dovrebbero votare? La SPD tedesca, magari? No perchè il partito di Giannini non c'è più...
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            - Scritto da: Anonimo
            Ma quali (dis)informazioni esattamente? Tu parli,
            parli, ma evidentemente NON sai di cosa parli.
            Hai mai letto un libro di Travaglio-Gomez? Non mi
            venire a dire di sì, che è evidente come tu non
            labbia MAI fatto, dato che i libri in questione
            sono un florilegio di dati, fatti, sentenze
            passate in giudicato, intercettazioni di mafiosi,
            interviste e altri dati ancora tutti provati,
            puntuali ed esaminabili pubblicamente. Ma quali
            sono i tre quotidiani che leggi? Il Giornale,
            Libero ed il Foglio?
            Invece di sparare accuse a vanvera, giustifica
            quel che dici. Ma soprattutto non venire a
            parlarmi di qualunquismo, chiudendo una
            discussione con: per me tanto son tutti
            uguali...alla faccia! E secondo te gli Italiani
            chi dovrebbero votare? La SPD tedesca, magari? No
            perchè il partito di Giannini non c'è più...Ma di certo vincerebbe alla grande se qualcuno - un uomo qualunque - lo riproponesse... e io lo voterei di corsa, almeno avrei un leader più credibile di Berlusprodi & Co.
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Certo, come no, il partito dell'uomo qualunque, populista e fascistoide...bravo bravo....chissà chi avrai votato alle scorse elezioni tu!
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Ha votato quello che gli pare e la tua arroganza è solo la punta dell'iceberg della violenta intolleranza culturale che vi contraddistingue.
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Ah ah ah, ma chi sei Bondi? Che CI contraddistingue eh? Certo, infatti siamo stati "noi" a provocare la peggior censura dai tempi della TV monocolore democristiana, a soffocare ogni voce di dissenso e ad epurare i pochi coraggiosi che si sono rifiutati di piegare la schiena....e adesso che fai, mi dài pure l'olio di ricino?
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Vedi che continui con l'arroganza e la provocazione?Buttarla sul fascista cattivo contro l'eroico paladino della Verità non ti servirà a molto.Scusami, devo andare. Arriva il camion degli squadristi a prendermi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            L'arroganza e la provocazione? Andiamo bene, scusa sai, di solito quando mi accusano di essere il prodromo del regime di satana che verrà tendo a prendere la gente poco sul serio....Deve essere la mia natura di sinistroide illiberale (per la cronaca: mai stato comunista in vita mia)
          • manta scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Ma, per
            favore, risparmiatemi Santoro, che da bravo
            giornalista imparziale, non si è candidato alle
            elezioni e non è iscritto a nessun partito.ma ha firmato una lettera indirizzata all'unione insieme a biagi e altri simpatici sinastraioli nella quale si chiede un ritorno all'etica...
          • The_GEZ scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Ciao Anonimo !
            Io non rubo.
            Io non imbroglio.ASSOLUTAMENTE NO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Almeno fino a che vieni qui a farle da ANONIMO !!!
            L'informazione, quella vera è un'altra cosa. Non
            si fa con Travaglio che spara accuse tremende e
            senza contraddittorio. Ovvero il fatto di essere invitato a fare questo contradditorio e rifiutare sistematicamente qualunque confonto che non sia nella sicura tribuna puìolitica propagandistica di porta a porta lo chiami "senza contradditorio" ??????
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Non discuto nel merito. Discuto del metodo. Non si fanno trasmissioni così. Punto. Non si usa un programma TV come una clava politica. Fede o Biagi che sia. Per me pari sono. La malafede non paga. L'unica trascurabile differenza sta nel fatto che uno lo fa in un (mamma mia) Servizio Pubblico, l'altro in un carrozzone privato con targa molto precisa, al quale anche una massaia sa prendere le misure.Smettiamola con il pensare che chi è contro questo modo di fare informazione sia BerlusKoniano. Non lo sono. Assolutamente no. D'accordo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            - Scritto da: Anonimo
            Non discuto nel merito. Discuto del metodo.
            Non si fanno trasmissioni così. Punto.
            Non si usa un programma TV come una clava
            politica. Ebbene signori, mi sembra evidente che siamo d fronte all'ennesimo caso di NeoRiprogrammato.E' come parlare con la lavastoviglie della Rex [era della rex?]:Ripeterà sempre "Ciao, seleziona il programma!"...
            L'unica trascurabile differenza sta nel fatto che
            uno lo fa in un (mamma mia) Servizio Pubblico,
            l'altro in un carrozzone privato con targa molto
            precisa, al quale anche una massaia sa prendere
            le misure.Sa prenderne le misure? forse t mancano un pò d nozioni...beccati "citizen berlusconi" e ne riparliamo...
            Smettiamola con il pensare che chi è contro
            questo modo di fare informazione sia
            BerlusKoniano. Non lo sono. Assolutamente no.
            D'accordo?e qui t salvi dal peggio....
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Non discuto nel merito. Discuto del metodo.

            Non si fanno trasmissioni così. Punto.

            Non si usa un programma TV come una clava

            politica.

            Ebbene signori, mi sembra evidente che siamo d
            fronte all'ennesimo caso di NeoRiprogrammato.
            E' come parlare con la lavastoviglie della Rex
            [era della rex?]:
            Ripeterà sempre "Ciao, seleziona il programma!"...


            L'unica trascurabile differenza sta nel fatto
            che

            uno lo fa in un (mamma mia) Servizio Pubblico,

            l'altro in un carrozzone privato con targa molto

            precisa, al quale anche una massaia sa prendere

            le misure.

            Sa prenderne le misure? forse t mancano un pò d
            nozioni...beccati "citizen berlusconi" e ne
            riparliamo...


            Smettiamola con il pensare che chi è contro

            questo modo di fare informazione sia

            BerlusKoniano. Non lo sono. Assolutamente no.

            D'accordo?

            e qui t salvi dal peggio....ho letto e notato parecchia intolleranza... perchè tanto accanimento contro le sue idee, mi sembrano libere e non da lavatrice...
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Andatevi a leggere l'editoriale de "Il Riformista" di oggi. Buona lettura e buona meditazione.PS. Come vedi non leggo solo Il Giornale, Libero ecc.Ah. Avrete notato che quando il (pre)giudizio politico ha oscurato il giudizio, ho smesso di replicare. E non certo per mancanza di argomenti.Auguri.
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Sai come lo chiamano il Riformista? Il RifoGlista.E se ben ti ricordi c'era il progetto di unificare il Foglio ed il Riformista....questo dovrebbe farti pensare. E no, non abbiamo visto, dato che non hai replicato a nulla, ma siamo qui ad attendere i tuoi numerosi argomenti.....
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Oh si certo. Quando andavo all'Università fuori da Cadorna c'erano certi tipi che dicevano che l'URSS era un covo di fascisti...Lasciamo perdere và...Comunque.. leggitelo l'editoriale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Amico mio, il progetto c'era eccome. E per quel che mi riguarda l'URSS ERA un covo di fascisti, ove per fascismo si intenda in senso lato una dittatura antidemocratica ed illiberale....
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Ecco. Per l'appunto.Infatti. ma per fortuna adesso arriva Prodi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Ah scusa, non avevo pensato che con al potere quel comunistone mangibambini di Prodi, avremo i cosacchi che abbevereranno i loro cavalli in p.zza S.Pietro....ah ah ah!
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Ho letto il commento (non sia mai, avrei anche potuto sbagliarmi, ma ne dubito, dato che seguo da tempo le vicende de Il Riformista e del suo direttore baffettino) e, a parte che la fantastica critica che si riesce a fare della Sinistra italiana è che è "antipatica" (sticatsi, adesso andrò a dire che alle primarie non voto più!), ti porto solo questo fantastico esempio di testo di un giornale di "sinistra": -Quando diciamo che la destra è apatica, intendiamo il suo leader, Berlusconi. Il decisionista, l?uomo del fare, l?imprenditore che mandò in soffitta le parole di nebbia, l?orgia degli schemi secondari, l?esilio delle cose che caratterizzano il discorso pubblico della sinistra--Ah ah ah ah! Ma per favore! L'uomo del fare? Sì, i suoi interessi a scapito nostro....Ascolta, che tu lo sappia o no, Il riformista è considerato di sinistra solo dalla rassegna stampa del TG5, quella che definisce costantemente L'Unità, giornale vicino ai DS, ma...caso strano, non dice nulla su Il Giornale che praticamente è l'organo di partito di FI, ma per favore, vah!
          • xWolverinex scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            anche in tribunale e' andato solamente quando ha avuto la possibilita' di non avere contraddittorio con le sue "dichiarazioni spontanee"... LoL (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Già, peccato che i dati "sparati" dal buon Travaglio, fossero TUTTI veri (e lo stesso si può dire per la Guzzanti, su RAIot che parlò della Kegge Gasparri). Mediaset ha fatto cause da diecine di miliardi a entrambi (Travaglio, perlatro era autore della trasmissione della Guzzanti) e, chissà come mai, ha perso la causa con motivazione: a) Non c'è scritto da nessuna parte che la satira non deve informare come sostenuto dagli avvocati Mediasetb) Quanto affermato dalla convenuta Guzzanti non costituiva reato, in quanto notizie assolutamente VERE.ma certo, meglio Socci e l'ex addetto stampa di Berlusconi, al posto di Biagi (e vicedirettore del Corriere Della Sera)....Ma abbi il coraggio di star zitto, se non sai di cosa parli, per favore!
          • The_GEZ scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Ciao Anonimo !
            Così come:
            Le jene
            Striscia la Notizia (spesso e volentieri)
            Mi manda Rai3 ( argh )Esatto (Magari escluderei mi "manda rai3" e lo sostiturei con "Occhi alla spesa")Ma ti faccio notare una cosettina ... le trasmissioni che hai citato VANNO IN ONDA quelli Grillo, Luttazzi, Santoro, Biagi ... e l' elenco continua, NO !!Chissà perchè ?Forse prechè quando si punge sul vivo il dolore è più forte ?
            Essere per l'informazione libera non significa
            idolatrare Biagi Santoro e Luttazzi
            (Luttazzi!!!)... e Grillo.Già siginfica CESNURARLI, RADIARLI, CACCIARLI, OSTRCIZZARLI ... ecc ... Concetto di libertà alqunato bizzarro, il tuo ...==================================Modificato dall'autore il 26/09/2005 11.40.26
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            La libertà non è lasciare ragliare l'asino Emilio o il mulo Daniele. Ne converrai.E' un altra cosa. Spero, almeno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            - Scritto da: Anonimo
            La libertà non è lasciare ragliare l'asino Emilio
            o il mulo Daniele.
            Ne converrai.
            E' un altra cosa.
            Spero, almeno. bè mi pare proprio patetico il tuo modo di vedere le cose... metti tutti sullo stesso piano e te ne lavi le mani (dicendo addirittura: "io sono onesto", e così via schivo ad ogni responsabilità); personalmente credo che sia un problema culturale dell'italiano, dell'italia, è la grande pubblicità comparativa che berlusconi ha applicato alla politica, "noi libertà quindi buoni", "gli altri comunisti, quindi cattivi" è un bel sillogismo, ripetuto fino alla nausea ci si ferma nella convinzione degli slogan e al marketing da psicologia spiccia e si tende a diventare tutti con quoziente di intelligenza a livello "calderoliano"... uno puo' dire cose giuste da qualsiasi parte le dica, tra Luttazzi e Fede c'e' un'abisso e sono culturalmente incomparabili, nemmeno sovrapponibili, a meno che non li valutiamo con gli stilemi della pubblicità comparativa e allora uno compra il prodotto che vuole, senza porsi tante domande...
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Non entro nemmeno nel merito del paragone, qualunquista al cubo ed insostenibile, ma comuqnue la libertà è lasciar ragliare QUALUNQUE asino, ma evidentemente a te questo non è chiaro....
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            - Scritto da: Anonimo
            Non entro nemmeno nel merito del paragone,
            qualunquista al cubo ed insostenibile, ma
            comuqnue la libertà è lasciar ragliare QUALUNQUE
            asino, ma evidentemente a te questo non è
            chiaro....a me è sembrato che lui sostenesse che anche loro sono asini e ragliano... e che quindi non vale la pena mitizzarli. PUNTO
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            No, ha detto: ti pare libertà lasciare che questi due asini raglino? Sì, perché essere liberi significa proprio che non c'è nessuno che può decidere se deve ragliare Tizio o Sempronio....sveglia!
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            ma magari non pagati da me. Che il Manifesto o il Giornale scrivano quello che gli pare... ma la TV pubblica, è un altra cosa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Beppe Grillo = Qualunquismo
            Ah scusa, essendo pubblica allora è giusto che vi sia la censura? hai mai visto censurare qualche giornalista o qualche servizio sulla BBC? Chiunque vi fosse al potere? Il punto è che la massima libertà, garantita anche e soprattutto dal servizio pubblico è fornire accesso e visibilità a più visioni possibili del mondo. Questo è il concetto alla base di una democrazia liberale...
        • Vurdak scrive:
          Re: Basta che trasmettano Beppe Grillo


          Ora Vurdak ci delizierà spiegandoci perchè questo
          non è vero, oppure starà zitto e ritornerà al suo
          trollesco anonimato.Guardati l'apocalisse morbida. Il grillo informatore, "profeta" e contro tutti è morto lì. Ora fa pettegolezzi. Ma il fatto di dire (alcune!!!!!) cose che i telegiornali non dicono, non lo elevano al rango di informatore. A me poco mi frega di andare a comprare solidale, o a sapere che il sindaco di milano è un porco, o che 892892 mi fa spendere tanti dindini. Ci sono problemi più gravi al mondo, risolti i quali si potrebbe pensare di attaccare i pesci piccoli. Grillo lo sa, lo diceva, ed ora no. Lo avranno denunciato/minacciato? Non lo so. In ogni caso, se facessero beppe grillo oppure Verissimo non ci sarebbe alcuna differenza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta che trasmettano Beppe Grillo
        I primi a crederci sono coloro che hanno fatto in modo di censurarlo in tutte le TV del Regno, dato che per vederlo dobbiamo guardare la Svizzera Italiana....Altrimenti, se si trattasse di pseudo programmi di pubblica utilità, come Striscia o le jene, saremmo ancora qui a vedere una striscia di Grillo di mezz'ora alle 20,30 di ogni sera.Quando si parla di cose scomode (e quindi fondamentalmente, di pubblica utilità), vedi Beha e RadioAColori, scatta la censura.La miglior prova che esista del valore di quello che viene censurato....
        • Anonimo scrive:
          Re: Basta che trasmettano Beppe Grillo
          - Scritto da: Anonimo
          I primi a crederci sono coloro che hanno fatto in
          modo di censurarlo in tutte le TV del Regno, dato
          che per vederlo dobbiamo guardare la Svizzera
          Italiana....
          Altrimenti, se si trattasse di pseudo programmi
          di pubblica utilità, come Striscia o le jene,
          saremmo ancora qui a vedere una striscia di
          Grillo di mezz'ora alle 20,30 di ogni sera.
          Quando si parla di cose scomode (e quindi
          fondamentalmente, di pubblica utilità), vedi Beha
          e RadioAColori, scatta la censura.
          La miglior prova che esista del valore di quello
          che viene censurato....a volte c'è anche solo l'antipatia personale... il valore li' potrebbe essere falsato
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta che trasmettano Beppe Grillo
            Dalla Repubblica delle banane alla repubblica dei giullari..Speriamo sia un incubo.Evviva! Sono stati riabilitati Grillo e Luttazzi! Benigni ministro degli esteri!!! Yuppi! W la libertà...!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta che trasmettano Beppe Grillo
            Dalla repubblica Dei Giullari di destra (Ferrara, Socci, Battista e via terzobottistando) a quella dei giullari di sinistra al massimo (forse).Ma c'è una grossa differenza: Io Ferrara l'ho sempre visto sproloquiare per ogni dove mentre al potere c'era il centrosinistra....Luttazzi e co. inTV dove li vedi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta che trasmettano Beppe Grillo
            - Scritto da: Anonimo
            Ma c'è una grossa differenza: Io Ferrara l'ho
            sempre visto sproloquiare per ogni dove mentre al
            potere c'era il centrosinistra...perchè quando la sinistra è al potere, ha il terrore di essere accusata di comunismo, censura ed esproprio proletario, per cui Prodi e d'Alema non hanno ( ad esempio ) fatto una legge anti-trust quando erano al governo, non hanno cacciato nessuno dalla Rai, durante i governi del centrosinistra, le azioni della Fininvest sono raddoppiate, D'Alema ha sempre cercato un compromesso con il Cavaliere, e nonostante questo il Berlusca, appena arrivato di nuovo al governo, non gli certo ricambiato la cortesia, anzi, continua ad accusarli di essere comunisti, etc, etc, etc. e ovviamente HA preso diverse misure in suo favore, dalla depenalizzazione del falso in bilanco, al decreto salva-Previti, al divieto di incriminare le 5 più alte cariche dello Stato, fino alla cacciata dei giornalisti più scomodi dalla TV pubblica.Chissà cosa avrebbe detto Berlusconi se invece la Sinistra AVESSE preso tutte le misure anti-Silvio, che NON hanno preso nei 5 anni che sono stati al governo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta che trasmettano Beppe Grillo
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Ma c'è una grossa differenza: Io Ferrara l'ho

            sempre visto sproloquiare per ogni dove mentre
            al

            potere c'era il centrosinistra...

            perchè quando la sinistra è al potere, ha il
            terrore di essere accusata di comunismo, censura
            ed esproprio proletario, per cui Prodi e d'Alema
            non hanno ( ad esempio ) fatto una legge
            anti-trust quando erano al governo, non hanno
            cacciato nessuno dalla Rai, durante i governi del
            centrosinistra, le azioni della Fininvest sono
            raddoppiate, D'Alema ha sempre cercato un
            compromesso con il Cavaliere, e nonostante questo
            il Berlusca, appena arrivato di nuovo al governo,
            non gli certo ricambiato la cortesia, anzi,
            continua ad accusarli di essere comunisti, etc,
            etc, etc. e ovviamente HA preso diverse misure in
            suo favore, dalla depenalizzazione del falso in
            bilanco, al decreto salva-Previti, al divieto di
            incriminare le 5 più alte cariche dello Stato,
            fino alla cacciata dei giornalisti più scomodi
            dalla TV pubblica.

            Chissà cosa avrebbe detto Berlusconi se invece la
            Sinistra AVESSE preso tutte le misure
            anti-Silvio, che NON hanno preso nei 5 anni che
            sono stati al governo...sarà, ma da come li dipingi quelli di sinistra mi sembrano tanti Tafazzi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta che trasmettano Beppe Grillo

      Se si mettono d'accordo con Beppe Grillo e gli
      fanno fare una trasmissione, avrebbero un
      successo CLAMOROSO.Perchè? Non è capace di farsi una TV sul web, da solo?Non ci vuole mica tanto sai...Probabilmente guadagna di più a spettacoli qua e là.
  • Anonimo scrive:
    Ottima iniziativa del Corriere
    a suo tempo il servizio de ilnuovo era molto interessante,del resto questo è l'indirizzo dei più grossi network americani ed europei, in Italia finalmente si pensa al futuro. Non vorrei dare una delusione a Martellini ma la convergenza interessa ed anche parecchio. finora il problema vero era la banda che ora c'è. Quanto ai "modi" della comunicazione è inevitabile che si passi da un modello televisivo ad un approccio più adatto al web. Per inciso nei servizi online non c'è da aspettare il servizio guardando la famosa cravatta :-) lo si sceglie,saltando quello che non interessa....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottima iniziativa del Corriere
      - Scritto da: Anonimo
      a suo tempo il servizio de ilnuovo era molto
      interessante,del resto questo è l'indirizzo dei
      più grossi network americani ed europei, in
      Italia finalmente si pensa al futuro. Non vorrei
      dare una delusione a Martellini ma la convergenza
      interessa ed anche parecchio. finora il problema
      vero era la banda che ora c'è. Quanto ai "modi"
      della comunicazione è inevitabile che si passi da
      un modello televisivo ad un approccio più adatto
      al web. Per inciso nei servizi online non c'è da
      aspettare il servizio guardando la famosa
      cravatta :-) lo si sceglie,saltando quello che
      non interessa....Non voglio offenderti credimi, ma tu di Web non c'hai capito un fico secco :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottima iniziativa del Corriere
        non credo affatto che tu abbia compreso quanto l'utente di prima abbia voluto dirti, il fatto che i link che hai esposto si sia già avviato il discorso non implica che tra TV ed internet ci sia competizione in quanto nate ognuna per una diversa funzione.E poi basta! anche io vorrei che ogni cosa rimanesse tale, ossia un telefono faccia il telefono, una macchina fotografica sia una macchina fotografica, la TV faccia (il cesso che è) ehmm scusa - la televisione e cosi via, di questo passo si snatura tutto e tutto diviene un emafrodita.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ottima iniziativa del Corriere
          - Scritto da: Anonimo
          non credo affatto che tu abbia compreso quanto
          l'utente di prima abbia voluto dirti, il fatto
          che i link che hai esposto si sia già avviato il
          discorso non implica che tra TV ed internet ci
          sia competizione in quanto nate ognuna per una
          diversa funzione.Cosa ha detto l'ha capito giusto lui, è stato veramente criptico :-) ,qui il problema non è internet-tv, la Tv tradizionale come media in prospettiva è morto basta guardare i dati sul crollo che ha avuto tra la popolazione giovane e non parliamo di ragazzini , abbiamo una generazione di trentenni che con internet c'è cresciuta. Chi usa solo internet per informarsi e non ha voglia di guardare la tv, per sentire la notizia dal vivo sente la necessità di avere uno strumento on demand flessibile e la tv via web lo è.

          E poi basta! anche io vorrei che ogni cosa
          rimanesse tale, ossia un telefono faccia il
          telefono, una macchina fotografica sia una
          macchina fotografica, la TV faccia (il cesso che
          è) ehmm scusa - la televisione e cosi via, di
          questo passo si snatura tutto e tutto diviene un
          emafrodita.Tu pensa che c'è chi si rifiuta di usare le email per lo stesso motivo. Il progresso è innovazione. :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottima iniziativa del Corriere
            Lo stesso Steve Jobs ha appena affermato che chi pensa alla convergenza Internet-TV se lo deve tranwuillamente scordare ed io sono d'accordo. Una cosa è una repository di streaming video via web un'altra cosa è la speranza (leggi tentativo) di costringere gli utenti ad una fruizione passiva come quella della TV del mezzo Internet, del resto i tantativi sono stati moltissimi e tutti invariabilmente senza successo. Con questo non voglio certo dire che non funzionerà la possibilità di visualizzare via web film o altro on demand, ma che tra questo e la TV c'è comunque un abisso....(per fortuna)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottima iniziativa del Corriere
            - Scritto da: Anonimo
            Lo stesso Steve Jobs ha appena affermato che chi
            pensa alla convergenza Internet-TV se lo deve
            tranwuillamente scordare ed io sono d'accordo.Infatti Apple è inchiodata al 2-4% degli utenti e MS domina il mercato.... Mai visto la Apple inventarsi qualcosa di veramente innovativo e per salvarsi ha dovuto chiedere i soldi a Gates...
            Una cosa è una repository di streaming video via
            web un'altra cosa è la speranza (leggi tentativo)
            di costringere gli utenti ad una fruizione
            passiva come quella della TV del mezzo Internet,
            del resto i tantativi sono stati moltissimi e
            tutti invariabilmente senza successo. La tv via web è diversa da quella tradizionale è una tv on demand che è quella che vuole l'utente web.Con questo
            non voglio certo dire che non funzionerà la
            possibilità di visualizzare via web film o altro
            on demand, ma che tra questo e la TV c'è comunque
            un abisso....(per fortuna)Nessuno sostiene il contrario ma sempre di tv si tratta,la convergenza è la strada maestra poi ne verrà fuori qualcosa di diverso e più simile al web che alla tv interattiva.
    • The_GEZ scrive:
      Re: Ottima iniziativa del Corriere
      Ciao Anonimo !
      a suo tempo il servizio de ilnuovo era molto[...]
      al web. Per inciso nei servizi online non c'è da
      aspettare il servizio guardando la famosa
      cravatta :-) lo si sceglie,saltando quello che
      non interessa....Anche volendo darti ragione rimane un piccolissimo problema ... in italia il pubbico raggiugibile è praticamente ridicolo ....
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottima iniziativa del Corriere
        - Scritto da: The_GEZ
        Ciao Anonimo !


        a suo tempo il servizio de ilnuovo era molto
        [...]

        al web. Per inciso nei servizi online non c'è da

        aspettare il servizio guardando la famosa

        cravatta :-) lo si sceglie,saltando quello che

        non interessa....

        Anche volendo darti ragione rimane un
        piccolissimo problema ... in italia il pubbico
        raggiugibile è praticamente ridicolo ....Se non si parte mai non si arriva mai, no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottima iniziativa del Corriere
        Tutte le grandi città non mi sembrano un pubblico "ridicolo" :)
        • The_GEZ scrive:
          Re: Ottima iniziativa del Corriere
          Ciao Anonimo !
          Tutte le grandi città non mi sembrano un pubblico
          "ridicolo" :)Confrontanto con quello televisivo ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottima iniziativa del Corriere
            No in termini assoluti, secondo codesto ragionamento si dovrebbe investire solo in tv..... Comunque a titolo di cronaca negli States nella fascia giovane, 15-35, il primo media è internet,in contrazione la tv via cavo, in caduta libera quella generalista.... Per capire come vanno le cose da noi basta accendere una tv qualsiasi, la fascia è chiaramente over 40 per l'informazione,over 50 per l'intrattenimento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottima iniziativa del Corriere
      - Scritto da: Anonimo
      lo si sceglie,saltando quello che
      non interessa...."lo si sceglie" ??? Ilusion...puoi solo fare avanti-veloce tra una serie di video scelti, montati, tagliati, commentati e censurati da loro. Sei "libero" di scegliere, tra quello che hanno scelto *loro*, quello che ti piace meno e lo salti.Libertà di scelta vuol dire un'altra cosa, e purtroppo un modello di video imposto dall'alto, in questo modo, non corrisponde alla libertà di scelta. Giusto per citare i Pink Floyd:"I've Got thirteen channels of shit on the T.V. to choose from."da "Nobody Home - The Wall"
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottima iniziativa del Corriere
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo


        lo si sceglie,saltando quello che

        non interessa....

        "lo si sceglie" ???

        Ilusion...puoi solo fare avanti-veloce tra una
        serie di video scelti, montati, tagliati,
        commentati e censurati da loro. Sei "libero" di
        scegliere, tra quello che hanno scelto *loro*,
        quello che ti piace meno e lo salti.
        se proprio non ti piace puoi anche non guardarli comunque le uniche dichiarazioni per intero girano sui siti web,per ovvie ragioni di spazio.
        Libertà di scelta vuol dire un'altra cosa, e
        purtroppo un modello di video imposto dall'alto,
        in questo modo, non corrisponde alla libertà di
        scelta. E quale sarebbe tutti chiusi in cantina con i siti solo testo... come se gli articoli non potessero essere tagliati

        Giusto per citare i Pink Floyd:

        "I've Got thirteen channels of shit on the T.V.
        to choose from."

        da "Nobody Home - The Wall"Internet non era neanche nei loro sogni figurati la tv on demand.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ottima iniziativa del Corriere
          ...sarebbe ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ottima iniziativa del Corriere
          - Scritto da: Anonimo
          se proprio non ti piace puoi anche non guardarlibeh, certo, anche la televisione di regime dell'URSS la potevano anche tenere spenta, se volevano.
          E quale sarebbe tutti chiusi in cantina con i
          siti solo testo... come se gli articoli non
          potessero essere tagliatiUn modello dove i contributi arrivano anche dal *basso*, non solo dall'alto, ad esempio i blog.Dove il giornalista che scrive un articolo, debba anche confrontarsi con chi lo legge, alla pari sullo stesso spazio, in modo da offrire spazio ai punti di vista.Solo che i giornalisti non vogliono questo modello, si trovano troppo bene nella loro parte di "sacerdoti" dell'informazione. Confrontarsi ? Giammai...
          Internet non era neanche nei loro sogni figurati
          la tv on demand.era il CONCETTO...che mi serve avere N-mila canali, se tanto dicono tutti la stessa cosa ?
  • Anonimo scrive:
    Altro che corriere
    http://www.nakednews.comQuesto è l'unico telegiornale che merita vedere
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro che corriere
      ma le notizie tendono un po' come dire... a sfuggire...
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro che corriere
      - Scritto da: Anonimo
      http://www.nakednews.com
      Questo è l'unico telegiornale che merita vederegià...peccato che tendo a distrarmi...[chissà come mai] :$ 8)
Chiudi i commenti