Palm computing/ Vantaggi e categorie dei nuovi palmtop

Quali sono i vantaggi dei palmari? Sono realmente utili? La risposta è data da un connubio di caratteristiche tecniche e logiche che rendono i dispositivi handheld idonei a rispondere ad esigenze diverse e complesse


Caratteristiche


Vediamo di chiarire quali sono le
caratteristiche principali dei moderni computer palmari. È bene far questo dato
in quanto siamo giunti, grazie al  Pocket PC e al nuovo PalmOS 4, ad una
nuova generazione di palmtop.

Le caratteristiche comuni a tutti i palmari
sono:

  • Processore RISC
  • :
    I moderni palmari sono dotati praticamente tutti di processori RISC molto
    efficienti. Si va dai piccoli Motorola Dragonball (inseriti nei vari PALM),
    all’ARM fino a 133 Mhz della Serie7. Nel mondo Windows CE, ora chiamato Pocket
    PC, abbiamo visto gli Hitachi SH3 e SH4, processori MIPS con clock dai 60 ai
    150 e infine i 206 Mhz dell’iPAQ con il suo Intel Sa.
  • Memoria
  • :
    Al contrario degli organizer, confinati nei loro 32-128 Kb, i palmari hanno
    svariati Mb di RAM. Si parte dai 2 Mb del nuovo Palm m100  fino ai 32 del
    nuovo Cassiopea em505. Inoltre molti di questi dispositivi sono espandibili
    con schede di memoria standard tipo Compact Flash, PCMCIA. Infine con le MMC
    (Multi Media Card) possiamo elevare la memoria fino ad 1Gb!.
  • Comunicazioni
  • :
    Lo standard minimo per tutti i palmari disponibili sul mercato è la
    possibilità di comunicare, via seriale o infrarossi, con un PC per effettuare
    scambio di dati e sincronizzazione di contatti, agende e dati.

    Moltissimi palmari sono in grado di collegarsi ad Internet (tramite PC, modem
    o GSM+IrDA) per lo scambio di posta o anche per il surfing via Web. Infine
    alcuni, tramite schede CF o PCMCIA II hanno anche la possibilità di
    connettersi direttamente ad una LAN aziendale.


Categorie


I moderni palmtop di dividono in,
sostanzialmente, tre categorie, con caratteristiche diverse e indirizzati a
differenti tipologie di persone.


Palmari senza tastiera


Identificati anche con la sigla P/PC nel mondo
Windows CE hanno come caratteristica principale quella di possedere come unico
metodo di input l’accoppiata stilo + touchscreen. I dati sono inseriti sia come
oggetti bitmap sia come testo mediante motori di riconoscimento della scrittura.
In realtà sul mercato sono apparse molte tastiere, anche pieghevoli, per P/PC
che aiutano e velocizzano l’inserimento dei dati.

Palm Vx In questa categoria i prodotti leader di
mercato sono i Palm o da terze parti ma basate sul sistema operativo PalmOS,
come ad esempio Handspring. Sono disponibili anche modelli che montano il
sistema operativo Windows CE, prodotti in special modo da Compaq, Casio e HP.

Gli schermi dei dispositivi P/PC possono essere
monocromatici, a livelli di grigio oppure a colori fino ad avere uno schermo TFT.

Le applicazioni principali disponibili per
questa classe di apparecchi sono:

  • Agenda
  • Contatti
  • Blocco note
  • Posta elettronica
  • Gestione Note Vocali
  • Applicazioni di Office
  • Web
  • Gestione GSM e SMS





Palmari con tastiera


Sono noti nel mondo Windows CE con la sigla
H/PC. Le principali caratteristiche di questi prodotti sono quello di avere sia
la tastiera sia il touchscreen come dispositivi di input. In passato avevano il
vantaggio di disporre di un maggior numero di applicazioni quali il Word
Processor, un foglio elettronico, etc. Allo stato attuale abbiamo a disposizione
sia su P/PC che su H/PC le stesse tipologie di programmi.

HP Jornada 720

In questa categoria il mercato è diviso tra le
aziende che adottano Pocket PC e l’inglese Psion Computer Ltd. I prodotti che
montano Windows CE sono, al momento, dotati di hardware decisamente più
raffinato (merito anche della concorrenza tra i diversi produttori di hardware)
mentre i prodotti basati su Epoc sono decisamente superiori dal lato software,
sia applicativo sia di sistema.

Questo segmento di mercato ora si trova a dover
fronteggiare le tastiere nate per i P/PC che, anche utilizzando l’IrDA, vanno ad
eliminare l’ingombro della tastiera fissa in nome di una maggiore portatilità
da taschino.


Subnotebook
Psion Series 7


Questi sono i prodotti di fascia più alta del
mondo dei palmari. Si pongono a metà tra questi ultimi e i notebook, computer
veri e propri. Dispongono di tutti i vantaggi

delle piattaforme palmari uniti a
dimensioni maggiori (quindi display più ampi e tastiera di dimensioni standard)
pur rimanendo decisamente ragionevoli.

In questa categoria, H/PC Pro, troviamo sia
Windows CE che Psion con la Series 7 basata su Epoc 32 Release 5.


Vantaggi


Quali sono i vantaggi di questi apparecchi e
perché sono realmente utili? La risposta è data da un connubio di
caratteristiche fisiche e logiche di questi apparecchi.


Dimensioni


Le dimensioni di questi oggetti sono il primo
vantaggio a loro favore. Con misure che partono da circa 11,25×7,75×1 cm per il
Palm V fino ai 18,9×9,5×3,4 cm dell’HP Jornada 720 e pesi che vanno da pochi
grammi fino al mezzo chilo, possono essere portati agevolmente nella tasca di un
una giacca oppure, in estate, in un marsupio. Questo si traduce in una notevole
comodità.

Boot e stabilità

Sembra assolutamente scontato ma questi
apparecchi NON fanno mai boot, tranne la prima volta che vengono accesi. Nel
momento in cui si spengono il sistema rimane in uno stato di freeze da cui si
risveglia quando lo riaccendiamo. Questo, all’atto pratico è di immensa utilità.
Permette di sospendere il proprio lavoro e di riprenderlo in qualunque momento,
senza tempi morti dovuti al caricamento del sistema operativo e
dell’applicazione necessaria.


Capacità di comunicazione


La sincronizzazione con il Desktop permette di
mantenere costantemente sincronizzati i dati del palmare con quelli del PC.
Inoltre possiamo caricare nuove applicazioni sul palmare, e caricare dati di
svariato genere. Oltre a questo la totalità dei palmari è in grado di
collegarsi ad Internet anche se non in maniera agevole come su un PC.

Il discorso diventa invece molto più
interessante per i servizi di posta elettronica. Un palmare, unito ad un
cellulare con porta IrDA e modem interno, può essere estremamente utile per
tenerci in continuo contatto tramite e-mail.

Trium Mondo Fax e SMS, client ftp e news, rendono questi
piccoli apparecchi davvero utili per molte categorie di persone. In prospettiva
GPRS e UMTS, i palmari diventeranno dei veri e propri terminali wireless
costantemente collegati. Un primissimo esempio è il Trium Mondo, un GSM e allo
stesso tempo un vero palmare con WinCE dotato di "antennina".


Semplicità d’uso


Il palmtop è molto facile da utilizzare. Le
applicazioni sono tutte in ROM e il sistema non si pianta. Altro che PC…

Conclusioni


Il palmare è un strumento indispensabile per
coloro che vogliono essere sempre on-line, la cosiddetta "connected
generation" e sono destinati a diventare nostri fidi compagni, nel lavoro e
nella vita.

Salvatore D’Auria

Guida ai Computer Palmari di
SuperEVA

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • giovanni parolini scrive:
    softwar magix
    dove trovo il keygen?
  • giovanni parolini scrive:
    software
    a cosa serve?
  • Anonimo scrive:
    Il count down e' iniziato...
    Sembra quasi che con queste mosse il caro Bill voglia guadagnare il piu' possibile finche' puo'.La pirateria ha fatto quadagnare quote di mercato alla M$ ma adesso Linux sta erodendo queste quote e allora... ,prima che sia troppo tardi, occorre guadagnare il piu' possibile finche' si e' leader di mercato poi... si chiude e si fara' altro.Sembra che sia il software ad usare noi e non viceversa :-/
  • Anonimo scrive:
    pare non sia vero...
    un tizio mi dice che ne ha installati due senza sapere di questa cosa.forse inconsapevolmente si è messo nella merda, ma il fatto è che l'attivazione gli è riuscita ... questo non vi da da pensare?non è stato un fatto consapevole, semplicemente mi fa "io l'ho installato sia qui che qui... che problemi ci sono?"Con Office XP :-((((((BOH!!!!!!!!!!!!!!!Forse intende che ha skippato la registrazione ma NON l'attivazione ... no? L'avrà fatta via internet senza badarci...
  • Anonimo scrive:
    BILL GATES E' AMERICANO
    Troppo spesso dimentichiamo che Bill Gates è uno Statunitense. Se è vero che la Magistrtura e alcuni Governi Federali gli hanno intentato un'azione giudiziaria per trust, è pur sempre vero che la CIA ed il Governo nazionale non disdegnerebbero di avere un qualche aiutino dalla Microsoft. Internet è mondiale, entra nelle case e nelle aziende di tutto il mondo, se gli USA hanno la possibilità di "spiare" a 360° pensate che se ne lascino sfuggire l'occasione? Io penso proprio di no. Ed allora un sistema operativo così largamente diffuso potrebbe essere il "cavallo di troia" per entrare in ogni dove. Fantasie? Fantascientifico? Mah!? Non siamo troppo increduli.Gli USA sono e vogliono restare la più grande e forte nazione al mondo in grado di fare e disfare a loro piacimento, specie ora che l'Unione Sovietica si è sfaldata. Non è tanto un problema di contrapposizione o diversità di sistema o ideologia: la sostanza è il controllo dell'economia mondiale. Uno strumento come il possibile controllo di ciò che transita nei PC di tutto il mondo è una vera leccornia per chi ha simili velleità.Il ruolo di Bill Gates perciò diventa focale anche alla luce delle cause in atto (do ut des).
  • Anonimo scrive:
    Direi che vi sbagliate...
    Il punto fondamentale non e' tanto il mercato consumer: dopo tutto, il MS-Man ha ammesos che gireranno crack. Il punto fondamentale e' che l'azienda che vuole (deve) installare XP dovra' per forza di cose registrarsi a RedMond... o penare per avere un'installazione amanuense.il che significa che in breve Bill avra' l'elenco di tutte le aziende 'buone' (e di quanto siano i pacchetti effettivamente installati...) e potra' ben pensare di agire contro i cattivi...La scusa dle crack e' solo una scusa: in realta', stiamo assistento ad un tentativo di schedatura delel aziende 'buone' e 'cattive'...Btw, io me ne vo' ad ordinare qualche decina di copie di eComStation: che ha i pregi del pinguino e di Win senza averne i difetti....
  • Anonimo scrive:
    BILL GATES: Muoia Sansone con tutti i Filistei.
    Sono sempre stato molto critico nei confronti della Microsoft e del suo strapotere. Così non apprezzo Intel e il suo voler dominare nel campo dei processori.Ecco, non avendo ancora avuto modo di cambiare SO, ho iniziato a cambiare Intel con AMD.Però credo che proverò anche LINUX, per abbandonare Windows.Importante è che Bill Gates cominci a "sbagliare" e mi pare che abbia iniziato a "rompere" a tutti.Cominciamo a farci un po' più furbi e abbandoniamolo questo Paperone megalomane prepotente (mi paiono assomigliarsi tutti questi "onirici onnipotenti" "unti" tutti (bontà loro) chissà da quale Dio.Hanno fatto troppi soldi (e per far così tanti soldi ce ne vuole di pelo sullo stomaco! e pochi scrupoli!!!!) e credono poi di rifarsi una verginità elergendo denaro per finalità filantropiche (così non pagano tasse!) oppure spendendo e spandendo in campagne elettorali perchè hanno la "mission" dei "salvatore della patria".Il guaio è che c'è chi abbocca all'amo....!!!!????E allora questi divengono i paladini della RIAA, della SIAE e di tutto ciò che O P P R I M E i più deboli, i più esposti come noi fessacchiotti che ci scanniamo tra noi per questa o quella leggina, se ha una virgola o una virgoletta, un punto o un puntino. Ci curiamo della pagliuzza e ci becchiamo un trave non in un occhio, ma...in tutt'e due!Credete che sbagli? Son sopra le righe? Mah! Ho la presunzione se non di aver fatto centro, almeno di aver colto vicino al segno.
  • Anonimo scrive:
    Insederata Cosmica
    Spaziale !!!!Pare vada di moda introdurre protezioni idiote e inutili in tutti i prodotti software. E quelli che fanno la voce piu' grossa sono proprio quelli che di grano ne hanno fatto piu' di tutti (sony, microsoft, ecc).Sono grandi strateghi, hanno fatto le loro belle indagini di marketing e sono convinti che cosi' faranno molti piu' soldi.Ed ora la profezia:2 Mesi. Il tempo necessario a verificare il crollo verticale delle vendite di qualunque cosa ci abbia a che fare e poi torna tutto come prima.Buffoni. E, scusate, un po' coglioni.
  • Anonimo scrive:
    bastano 9.000 lire!!!!
    Esco da casa, vado in edicola, compro una rivista (PCProfessionale-PCWorld-Chip etc..)spendo 9.000 o 10.000 lire che sia e installoStarOffice della Sun! Mai provato?E' veramente un ottimo software(tra l'altro compatibile con i vari formati di Office!!).E' sufficientemente leggero, veloce, si installa/disinstalla molto bene, c'e' anche la versione per Linux (altra grandissima alternativa!), crea semplici pagine Web in maniera impeccabile ed e'.........praticamente GRATIS!!!! Allora faccio solo due piccole domandine alloZio Bill ed a tutti i sostenitori del grande software della casa di Redmond:1. PERCHE DOVREI SPENDERE 1.200.000 LIREO GIU' DI LI' (VEDREMO IL PREZZO FINALE QUALE SARA'!!!) PER FARE DELLE COSE CHE CON 9.000 O UNA CONNESSIONE INTERNET VELOCE HO QUASI GRATIS ?????? 2.QUAL'E' LA DIFFERENZA (SE VOLETE LO POTETE CHIAMARE "VALORE AGGIUNTO")TRA IL SUO PEZZO DI SOFTWARE E QUELLO DELLA SUN MICROSYSTEM???????CHI MI SA RISPONDERE???????ZIO BILL???? ME LO DICI PER FAVORE?????mr_setter
    • Anonimo scrive:
      Re: bastano 9.000 lire!!!!
      - Scritto da: mr_setter
      Esco da casa, vado in edicola, compro una
      rivista (PCProfessionale-PCWorld-Chip etc..)
      spendo 9.000 o 10.000 lire che sia e installo
      StarOffice della Sun! Mai provato?
      E' veramente un ottimo software
      (tra l'altro compatibile con i vari formati
      di Office!!).L'ho provato a mie spese; magari fosse vero il discorso della compatibilita'.Prova a visualizzare un documento con immagini grafiche importate... qualche volta funziona, altre volte la grafica (vettoriale) "esplode"... non il PC per fortuna.Tanto basta per affermare che non e' pienamente compatibile; e anche il discorso delle 9000 lire.Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: bastano 9.000 lire!!!!
      Perché dovresti comprarti una Audi A6 quando con la Fiat Seicento a lavorare ci arrivi lo stesso?Fai cosa credi. Io preferisco andare in Audi...Basta che certa gente la smetta di banfare che non c'è alternativa.- Scritto da: mr_setter
      Esco da casa, vado in edicola, compro una
      rivista (PCProfessionale-PCWorld-Chip etc..)
      spendo 9.000 o 10.000 lire che sia e installo
      StarOffice della Sun! Mai provato?
      E' veramente un ottimo software
      (tra l'altro compatibile con i vari formati
      di Office!!).
      E' sufficientemente leggero, veloce,
      si installa/disinstalla molto bene, c'e'
      anche la
      versione per Linux (altra grandissima
      alternativa!),
      crea semplici pagine Web in maniera
      impeccabile
      ed e'.........praticamente GRATIS!!!!
      Allora faccio solo due piccole domandine allo
      Zio Bill ed a tutti i sostenitori del grande
      software
      della casa di Redmond:

      1.
      PERCHE DOVREI SPENDERE 1.200.000 LIRE
      O GIU' DI LI' (VEDREMO IL PREZZO FINALE
      QUALE SARA'!!!) PER FARE DELLE COSE
      CHE CON 9.000 O UNA CONNESSIONE
      INTERNET VELOCE HO QUASI GRATIS ??????

      2.
      QUAL'E' LA DIFFERENZA
      (SE VOLETE LO POTETE
      CHIAMARE "VALORE AGGIUNTO")
      TRA IL SUO PEZZO DI SOFTWARE E QUELLO
      DELLA SUN MICROSYSTEM???????

      CHI MI SA RISPONDERE???????
      ZIO BILL???? ME LO DICI PER FAVORE?????

      mr_setter
      • Anonimo scrive:
        Re: bastano 9.000 lire!!!!
        - Scritto da: Darth Vader
        Perché dovresti comprarti una Audi A6 quando
        con la Fiat Seicento a lavorare ci arrivi lo
        stesso?Per il semplice fatto che la A6 (ho una S6 avant:P) fuori dall'ufficio te la ciulano...La Y10 del 1991 che utilizzo normalmente, no :))))))))))
  • Anonimo scrive:
    ALLA LARGA DAL BANDITO DI REDMOND.........
    GUARDATE COSA HA IMPLEMENTATO NEI SUOI NUOVI SO......VI RENDETE CONTO?!!!!!!!!!!!!!!!!!"The Secure Audio Path (SAP) adds "static" interference to media files that require video and audio cards to authenticate themselves with Windows software before they can be played. The company would be able to verify that a media player isn't playing an "unsecured" file, which according to Microsoft would eliminate much of the threat of piracy...." "The SAP system was first included in Windows ME, and will be bundled in Windows XP, Microsoft's operating system that the company is expected to describe in detail during a Tuesday press conference." "Microsoft has engineered its operating systems to check for SAP before passing the files on to any device, such as a soundcard...." "By controlling the SAP, Microsoft could conceivably drag its feet when it came time to authenticate a soundcard developed by Linux engineers, Weekly wrote. He speculated that if Microsoft gets what it feels is sufficient market penetration, the company could begin charging content companies every time they wanted to encode music or videos for play on Windows computers."
    • Anonimo scrive:
      Re: ALLA LARGA DAL BANDITO DI REDMOND.........
      - Scritto da: Alien
      GUARDATE COSA HA IMPLEMENTATO NEI SUOI NUOVI
      SO......
      VI RENDETE CONTO?!!!!!!!!!!!!!!!!!

      "The Secure Audio Path (SAP) adds "static"
      interference to media files that require
      video and audio cards to authenticate
      themselves with Windows software before they
      can be played. The company would be able to
      verify that a media player isn't playing an
      "unsecured" file, which according to
      Microsoft would eliminate much of the threat
      of piracy...."
      Ciao Alien come va? Se non erro è disabilitabile.In ogni caso il problema (inteso dalla parte di qualcuno che vuole copiarsi un brano copyrighted... il che non è proprio il massimo in quanto a difesa) rigarda il WMP7-8; peraltro l'articolo dice che dovrebbe esserci in wME, mah... Io comunque non ho mai usato il mplayer per convertire i sound in wma. Anche se sono un po' migliori, specialmente gli ultimi formati.Buon fine settimana.
      • Anonimo scrive:
        Re: ALLA LARGA DAL BANDITO DI REDMOND.........
        Ciao Elio, sono Alien.buon fine settimana anche a te.- Scritto da: Elio


        - Scritto da: Alien

        GUARDATE COSA HA IMPLEMENTATO NEI SUOI
        NUOVI

        SO......

        VI RENDETE CONTO?!!!!!!!!!!!!!!!!!



        "The Secure Audio Path (SAP) adds "static"

        interference to media files that require

        video and audio cards to authenticate

        themselves with Windows software before
        they

        can be played. The company would be able
        to

        verify that a media player isn't playing
        an

        "unsecured" file, which according to

        Microsoft would eliminate much of the
        threat

        of piracy...."



        Ciao Alien come va? Se non erro è
        disabilitabile.
        In ogni caso il problema (inteso dalla parte
        di qualcuno che vuole copiarsi un brano
        copyrighted... il che non è proprio il
        massimo in quanto a difesa) rigarda il
        WMP7-8; peraltro l'articolo dice che
        dovrebbe esserci in wME, mah... Io comunque
        non ho mai usato il mplayer per convertire i
        sound in wma. Anche se sono un po' migliori,
        specialmente gli ultimi formati.

        Buon fine settimana.
      • Anonimo scrive:
        Re: ALLA LARGA DAL BANDITO DI REDMOND.........
        1 altro che ha saltato il fosso, che ne dici Elio?ciao.CNET News.com: Open-source firm dips into services SOUPMar 10, 2001, 00 :12 UTC (3 Talkback[s]) (1075 reads) (Other stories by Mary Jo Foley) "While tech kingpins such as Microsoft and Oracle have rushed to one-up each other in introducing Web-delivered software, Ximian is doing work behind the scenes to make sure Web services can run on the Linux and Unix operating systems." "Ximian, an open-source software company formerly known as Helix Code, believes it can help achieve Web services compatibility by porting the Simple Object Access Protocol (SOAP) distributed-computing protocol to the Gnome user interface for Linux and Unix systems. Ximian and the Gnome project were both launched by open-source evangelist Miguel de Icaza." "The goal is to allow Web-delivered software--such as the much-touted Microsoft.Net strategy--from different companies to work on all operating systems, from Windows to Unix and Linux. Ximian has dubbed its resulting technology "SOUP," not an acronym but a play on the SOAP name."
        • Anonimo scrive:
          Re: ALLA LARGA DAL BANDITO DI REDMOND.........
          Guarda che forse non hai capito bene.In questo articolo si dice che Ximian sta facendo in modo che i Web Services su Microsoft .NET si integrino con i Web Services che girano su altre piattaforme (Linux e Unix) usando il protocollo SOAP fortemente voluto da Microsoft e IBM e fino a oggi osteggiato da Sun (peggior rivale di Microsoft).In realtà sta facendo un favore a Microsoft, non un dispetto.- Scritto da: Alien
          1 altro che ha saltato il fosso, che ne dici
          Elio?
          ciao.

          CNET News.com: Open-source firm dips into
          services SOUP
          Mar 10, 2001, 00 :12 UTC (3 Talkback[s])
          (1075 reads) (Other stories by Mary Jo
          Foley)


          "While tech kingpins such as Microsoft and
          Oracle have rushed to one-up each other in
          introducing Web-delivered software, Ximian
          is doing work behind the scenes to make sure
          Web services can run on the Linux and Unix
          operating systems."

          "Ximian, an open-source software company
          formerly known as Helix Code, believes it
          can help achieve Web services compatibility
          by porting the Simple Object Access Protocol
          (SOAP) distributed-computing protocol to the
          Gnome user interface for Linux and Unix
          systems. Ximian and the Gnome project were
          both launched by open-source evangelist
          Miguel de Icaza."

          "The goal is to allow Web-delivered
          software--such as the much-touted
          Microsoft.Net strategy--from different
          companies to work on all operating systems,
          from Windows to Unix and Linux. Ximian has
          dubbed its resulting technology "SOUP," not
          an acronym but a play on the SOAP name."
          • Anonimo scrive:
            Re: ALLA LARGA DAL BANDITO DI REDMOND.........


            In questo articolo si dice che Ximian sta
            facendo in modo che i Web Services su
            Microsoft .NET si integrino con i Web
            Services che girano su altre piattaforme
            (Linux e Unix) usando il protocollo SOAP
            fortemente voluto da Microsoft e IBM e fino
            a oggi osteggiato da Sun (peggior rivale di
            Microsoft).Premetto che non so nulla di .NET e XML...Sembrerebbe di si' a leggerlo. A dir la verità microsoft ha solo da guadagnarci se .NET viene adottato anche al di fuori di windows.Ciao.
  • Anonimo scrive:
    DATEMI 1 LUCCHETTO...............
    CHE COSA NE VUOI FARE..........LO VOGLIO DARE 1 TESTA A CHI NON MI VA.........AL BUFFONE DI REDMOND CHE L'HA SEMPRE INFILATO IN TUTTI I SOUI sw, LO VOGLIO LUCCHETTARE E POI SPEDIRE 1 VOLTA PER TUTTE ALL' INFERNO LA' AH AH AH AH.......................
  • Anonimo scrive:
    Ahhhhhh Darth Vader.........
    E piantala di piagnucolare.Te sei x SW proprietario?! BENE, TIENTELO E PAGATELO.Chi è x il SW OPEN SOURCE, se lo paga anche lui, con la differenza che se l'è acquistato ed è suo e se vuole e ne è capace lo smonta e rismonta come 1 orologio.Provati a farlo con i SW del Tuo amico Bill, ti manda di carabinieri con la scusa che si è ritagliata dei copyright.Ma te la vedi o no la pubblicità della BSA, è puro terrorismo, le Aziende dovrebbero imparare a mandare a quel paese i SW proprietari, lavorerebbero lo stesso e molto meglio, e senza che nessuno le minacci come la BSA(nota stesse iniziali della MUCCA PAZZA? .... E).Ma guarda 1 pò, compro 1 roba e mi devo sentire dire che non è mia e minacciare pure, mavaffan.......
    • Anonimo scrive:
      Re: Ahhhhhh Darth Vader.........
      - Scritto da: Alien
      E piantala di piagnucolare.
      Te sei x SW proprietario?! BENE, TIENTELO E
      PAGATELO.Guarda che a me sta bene. Siete voi che il software non lo volete pagare e vi sentite autorizzati a usarlo senza pagarlo. Tanto è vero che siete voi a fare un pollaio (questo forum, fino al mio intervento, ne è uno splendido esempio) perché Microsoft ha deciso di farsi pagare il sw che voi usate, su cui sputate ma che non avete mai pagato.E, se permetti, ho tutto il diritto di incazzarmi se voi usate del software pirata, perché così facendo sottraete dell'IVA e, conseguentemente, rubate dei soldi anche a me.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ahhhhhh Darth Vader.........
        Ma allora Te non sai leggere, nessuno di noi VUOLE IL SW GRATIS (PROPRIO NON SAI LEGGERE NIENTE), non è questo che vuol dire OPEN SOURCE e poi noi mica siamo PIRATI, PIRATA è il Tuo AMICO RAZZIATORE DI REDMOND BILL.UHAUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUCi son 3 piccoli porcellin, sono Bill ... Microsoft ....BSA, il più piccolo dei 3 bla bla bla bla bla.Giro giro tondo casca il mondo casca la terra cade Bill per teraaaaaaaaaaaaaa................- Scritto da: Darth Vader


        - Scritto da: Alien

        E piantala di piagnucolare.

        Te sei x SW proprietario?! BENE, TIENTELO
        E

        PAGATELO.

        Guarda che a me sta bene. Siete voi che il
        software non lo volete pagare e vi sentite
        autorizzati a usarlo senza pagarlo. Tanto è
        vero che siete voi a fare un pollaio (questo
        forum, fino al mio intervento, ne è uno
        splendido esempio) perché Microsoft ha
        deciso di farsi pagare il sw che voi usate,
        su cui sputate ma che non avete mai pagato.

        E, se permetti, ho tutto il diritto di
        incazzarmi se voi usate del software pirata,
        perché così facendo sottraete dell'IVA e,
        conseguentemente, rubate dei soldi anche a
        me.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ahhhhhh Darth Vader.........
          Fossi in te ci metterei anche un po' di tabacco.- Scritto da: Alien
          Ma allora Te non sai leggere, nessuno di noi
          VUOLE IL SW GRATIS (PROPRIO NON SAI LEGGERE
          NIENTE), non è questo che vuol dire OPEN
          SOURCE e poi noi mica siamo PIRATI, PIRATA è
          il Tuo AMICO RAZZIATORE DI REDMOND BILL.
          UHAUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU
          Ci son 3 piccoli porcellin, sono Bill ...
          Microsoft ....BSA, il più piccolo dei 3 bla
          bla bla bla bla.
          Giro giro tondo casca il mondo casca la
          terra cade Bill per
          teraaaaaaaaaaaaaa................



          - Scritto da: Darth Vader





          - Scritto da: Alien


          E piantala di piagnucolare.


          Te sei x SW proprietario?! BENE,
          TIENTELO

          E


          PAGATELO.



          Guarda che a me sta bene. Siete voi che il

          software non lo volete pagare e vi sentite

          autorizzati a usarlo senza pagarlo. Tanto
          è

          vero che siete voi a fare un pollaio
          (questo

          forum, fino al mio intervento, ne è uno

          splendido esempio) perché Microsoft ha

          deciso di farsi pagare il sw che voi
          usate,

          su cui sputate ma che non avete mai
          pagato.



          E, se permetti, ho tutto il diritto di

          incazzarmi se voi usate del software
          pirata,

          perché così facendo sottraete dell'IVA e,

          conseguentemente, rubate dei soldi anche a

          me.
  • Anonimo scrive:
    LUCCHETTIAMO IL CERVELLO DI BILL
    Così la pianta di rompere.
  • Anonimo scrive:
    Onestà e disonestà
    Fino ad ora non ho ancora visto nessuno che sostenga il diritto da parte di Microsoft di farsi pagare il software che viene installato.Il PA vi dice solo che se avete comprato regolarmente il software lo dovete registrare (esattamente come dovete fare con la vostra macchina o per accedere ai servizi di garanzia del vosto televisore).Se non volete usare il software Microsoft smettetela di piagnucolare e andate su Linux. Fine.Se volete usare il software Microsoft mettetevi in testa che lo dovete pagare.Personalmente pago tutto il software che uso, anche i giochi perché detesto tutto quello che è pirata: musica, film e software. Piratare è RUBARE.L'indignazione di molti di voi mi ricorda l'indignazione dell'evasore fiscale quando viene introdotto un nuovo controllo e scopre che non potrà più farla franca (o che sarà più difficile).
    • Anonimo scrive:
      Re: Onestà e disonestà
      - Scritto da: Darth Vader
      Personalmente pago tutto il software che
      uso, anche i giochi perché detesto tutto
      quello che è pirata: musica, film e
      software. Piratare è RUBARE.paghi anche il winzip?
      • Anonimo scrive:
        Re: Onestà e disonestà
        Ti sorprenderà: pure Winzip.Se comunque non vuoi pagare, ci sono i software freeware (non open source, bada bene!) o gli shareware.- Scritto da: munehiro


        - Scritto da: Darth Vader

        Personalmente pago tutto il software che

        uso, anche i giochi perché detesto tutto

        quello che è pirata: musica, film e

        software. Piratare è RUBARE.

        paghi anche il winzip?
        • Anonimo scrive:
          Re: Onestà e disonestà
          - Scritto da: Darth Vader
          Ti sorprenderà: pure Winzip.e allora credo che una voce unanime si levi dal coro del forum : "COGLIONE!"
          Se comunque non vuoi pagare, ci sono i
          software freeware (non open source, bada
          bene!) o gli shareware.del freeware non me ne faccio niente. Dello shareware ancora meno. Un software shareware e' una boiata in se'. Shareware = coitus interruptus dell'informatica.voglio quei sorgenti. punto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Onestà e disonestà
            E' vero in un paese pieno di gente come te forse la mia potrà chiamarsi coglioneria. In un paese di gente civile si chiama onestà.Forse tu sei uno di quelli che quando trova un portafoglio con i documenti dentro si tiene i soldi e butta via i documenti. Io no. E, scusa, ne sono orgoglioso.- Scritto da: munehiro
            - Scritto da: Darth Vader

            Ti sorprenderà: pure Winzip.

            e allora credo che una voce unanime si levi
            dal coro del forum : "COGLIONE!"
          • Anonimo scrive:
            Re: Onestà e disonestà
            - Scritto da: Darth Vader
            E' vero in un paese pieno di gente come te
            forse la mia potrà chiamarsi coglioneria. In
            un paese di gente civile si chiama onestà.

            Forse tu sei uno di quelli che quando trova
            un portafoglio con i documenti dentro si
            tiene i soldi e butta via i documenti. Io
            no. E, scusa, ne sono orgoglioso.
            Sei da ammirare per questo, ma rimani un po` p...a perche` esistono n software free che fanno quello che fa` winzip senza doverlo pagare, ma se hai soldi da buttare fuori dalla finestra.... buon per te
            - Scritto da: munehiro

            - Scritto da: Darth Vader


            Ti sorprenderà: pure Winzip.



            e allora credo che una voce unanime si
            levi

            dal coro del forum : "COGLIONE!"

          • Anonimo scrive:
            Re: Onestà e disonestà
            - Scritto da: Id

            Sei da ammirare per questo, ma rimani un po`
            p...a perche` esistono n software free che
            fanno quello che fa` winzip senza doverlo
            pagare, ma se hai soldi da buttare fuori
            dalla finestra.... buon per teSì, non sono un grande downloader. Se hai già letto qualcuno dei miei interventi, saprai che, al contrario di molti che in questi forum sputano su MS, io non ho visto un blue screen da anni. Questo perché non installo cagate sul mio PC. Winzip costa, ma non mi ha mai dato problemi. Il tempo che spendo a reinstalarmi il PC vale più dei 29$ di Winzip, perché il mio PC è uno strumento di lavoro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Onestà e disonestà
            - Scritto da: Darth Vader
            E' vero in un paese pieno di gente come te
            forse la mia potrà chiamarsi coglioneria. In
            un paese di gente civile si chiama onestà.

            Forse tu sei uno di quelli che quando trova
            un portafoglio con i documenti dentro si
            tiene i soldi e butta via i documenti. Io
            no. E, scusa, ne sono orgoglioso.E questo è giusto. Occhio pero'... almeno per il winzip esistono alternative gratis. prova a guardare in www.powerarchiver.com.Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Onestà e disonestà
            AHO, MA ER PUZZEGHETTONE VEDE SOLO WWW.BANDITO_DE_REDMOMD.COM- Scritto da: Elio


            - Scritto da: Darth Vader

            E' vero in un paese pieno di gente come te

            forse la mia potrà chiamarsi coglioneria.
            In

            un paese di gente civile si chiama onestà.



            Forse tu sei uno di quelli che quando
            trova

            un portafoglio con i documenti dentro si

            tiene i soldi e butta via i documenti. Io

            no. E, scusa, ne sono orgoglioso.

            E questo è giusto. Occhio pero'... almeno
            per il winzip esistono alternative gratis.
            prova a guardare in www.powerarchiver.com.
            Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Onestà e disonestà
            - Scritto da: prof
            AHO, MA ER PUZZEGHETTONE VEDE SOLO
            WWW.BANDITO_DE_REDMOMD.COM
            1) Parla italiano (e non come mangi, anche se a me piacciono gli spaghetti alla carbonare :-) )e non scrivere in stampatello... che stranamente mi fa venire mal di testa.2) il winzip non è mica Microsoft... ma si paga lo stesso. Mi sa che forse la Ms non è l'unica dopotutto a guadagnare... !3) La mia era una segnalazione. Il programma in questione è abbastanza buono, un po' più lento del winzip pero'.Ciao.Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Onestà e disonestà

            Un software shareware
            e' una boiata in se'. Shareware = coitus
            interruptus dell'informatica.E qui ti sbagli di grosso!!!!Lo shareware, ti piaccia o no, ha fatto l'informatica di massa + di quanto abbia fatto M$ o GNU.E' una filosofia: prova questo: ti piace? se lo vuoi tentere, paga. Se no, buttalo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Onestà e disonestà
          - Scritto da: Darth Vader
          Ti sorprenderà: pure Winzip.

          Se comunque non vuoi pagare, ci sono i
          software freeware (non open source, bada
          bene!) o gli shareware.
          Ma hai una vaga idea di cosa vuol dire sharware?NO??Te lo spiego:vuol dire che ti permettono di usare il software solo ed esclusivamente a scopo di test per poter capire se ti puo' essere utile, dopodiche` se lo usi per qualcosa che ti e` utile lo devi pagare!Se lo usi per lavoro o divertimento o quello che vuoi lo dei pagare: shareware non vuol dire uso gratuito (neanche per gli x giorni di prova che ti danno, in quei giorni ci devi fare solo prove!
          - Scritto da: munehiro





          - Scritto da: Darth Vader


          Personalmente pago tutto il software
          che


          uso, anche i giochi perché detesto
          tutto


          quello che è pirata: musica, film e


          software. Piratare è RUBARE.



          paghi anche il winzip?
    • Anonimo scrive:
      Re: Onestà e disonestà

      Personalmente pago tutto il software che
      uso, anche i giochi perché detesto tutto
      quello che è pirata: musica, film e
      software. Piratare è RUBARE.Bene, bravo!... e se per caso ti prende la fissa della grafica 3D e vuoi imparare a modellare, a realizzare animazioni etc. che fai? compri Maya 3D originale a 100.000.000 £? oppure il 3D Studio a 6.000.000 £ ?No, lasciami indovinare... usi le demo! Si, quelle che non salvano, hanno 100 funzioni in meno e si chiudono ogni 10 minuti! ... anzi, forse vai su Davecentral e ti cerchi uno shareware da 20$ ?Lo stesso vale per migliaia di altri software... Cubase, Cakewalk, Photoshop, mamma Macromedia...Io la penso un pò diversamente... io COMPRO un software solo se lo uso per guadagnarci qualcosa... ed il sistema operativo non mi fa certo guadagnare... anzi, con tutto il tempo che mi fa perdere per configurarlo, aggiustarlo, rappezzarlo... mi dovrebbero pagare loro :-)!! NCSC.cjb.net
      • Anonimo scrive:
        Re: Onestà e disonestà
        - Scritto da: Nemesys
        Bene, bravo!
        ... e se per caso ti prende la fissa della
        grafica 3D e vuoi imparare a modellare, a
        realizzare animazioni etc. che fai? compri
        Maya 3D originale a 100.000.000 £? oppure il
        3D Studio a 6.000.000 £ ?Hai ragione, che stupido che sono. E' meglio rubarli. Così quando tutti la penseranno come te, i produttori di Maya 3D e 3D Studio falliranno. Ma chissenefrega, io ho la mia bella copia pirata...
        No, lasciami indovinare... usi le demo! Si,
        quelle che non salvano, hanno 100 funzioni
        in meno e si chiudono ogni 10 minuti! ...Proprio quelle: trial version si chiamano. Se un produttore di un sw da 100 mln. non fa un trial version decente, merita di non vendere nemmeno un driver malscritto. E poi per software del genere trovi anche dei rivenditori che te lo fanno provare.

        Lo stesso vale per migliaia di altri
        software... Cubase, Cakewalk, Photoshop,
        mamma Macromedia...Infatti, stesso discorso. L'onestà si applica in tutte le circostanze. Se voglio provare a sciare, non vado in un negozio sportivo e rubo sci, tuta, guanti, scarponi, cappello ecc. ecc. perché non so se sciare mi piacerà...


        Io la penso un pò diversamente... io COMPRO
        un software solo se lo uso per guadagnarci
        qualcosa... Scusa, ma coi giochi come la mettiamo? Fai soldi giocando?
        ed il sistema operativo non mi
        fa certo guadagnare... anzi, con tutto il
        tempo che mi fa perdere per configurarlo,
        aggiustarlo, rappezzarlo... mi dovrebbero
        pagare loro :-)!! Con questo ragionamento la FIAT venderebbe auto solo a rappresentanti e taxisti.
        NCSC
        .
        cjb
        .
        net
        • Anonimo scrive:
          Re: Onestà e disonestà
          Non so se lavori e quanti soldi fai... la mia fonte di guadagno e modesta e discontinua, e non posso certo permettermi di comprare tutti i software che uso.Per quanto riguarda i software COSTOSI : "se non avessi la copia pirata di certo non l'avrei comprato originale, visto il prezzo, quindi anche avendola non tolgo guadagno ai produttori"E' così assurdo come ragionamento?Voglio dire: inutile accanirsi contro i privati, sono le aziende che li comprano, li usano, che ci guadagnano, che sono loro clienti.
          per software del genere trovi anche dei
          rivenditori che te lo fanno provare.Per una settimana di fila? per un mese? sul tuo hardware ? non credo...
          Infatti, stesso discorso. L'onestà si
          applica in tutte le circostanze. Se voglio
          provare a sciare, non vado in un negozio
          sportivo e rubo sci, tuta, guanti, scarponi,
          cappello ecc. ecc. perché non so se sciare
          mi piacerà...Se voglio imparare a sciare noleggio gli sci e gli scarponi (perfettamente funzionanti, senza limitazioni e nags)... hehe ;-)Dimmi come faccio a noleggiare un software che lo faccio subito!
          Scusa, ma coi giochi come la mettiamo? Fai
          soldi giocando?Ovviamente no... ieri ho finito di scaricare "Blade of Darkness" . La ISO, 640Mb... lo installo, parte e... mah... insomma... oddio... ammazza che brutto... pensa se lo avessi comprato a 120.000£!!!Le demo? Vengono rilasciate mesi prima del gioco completo, con un motore in beta, con un supporto hardware così così, con codice non ottimizzato...Beh, comunque... non dico che la mia visione sia la più "lecita" ... se posso usare un freeware lo uso (approposito, quanti usano l' ACDSee? lo sanno che c'è un freeware chiamato SlowView che è IDENTICO ?)... e se posso comprare giochi a 30-40mila li compro (vecchi ma originali!)...ma non venirmi a dire di mettere da parte un milione per un software che non so se userò o quanto userò. Vedere dopo 3 mesi una nuova versione potrebbe essere un colpo che non potrei reggere...Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Onestà e disonestà
            - Scritto da: Nemesys
            Non so se lavori e quanti soldi fai... la
            mia fonte di guadagno e modesta e
            discontinua, e non posso certo permettermi
            di comprare tutti i software che uso.
            Nemmeno io ho potuto comprarmi ancora tutti i mobili di casa. Aspetto, non li vado a rubare. Mica te l'ha ordinato il dottore di usare tutto il software che vedi sulla tua rivista preferita.
            Ovviamente no... ieri ho finito di scaricare
            "Blade of Darkness" . La ISO, 640Mb... lo
            installo, parte e... mah... insomma...
            oddio... ammazza che brutto... pensa se lo
            avessi comprato a 120.000£!!!
            Le demo? Vengono rilasciate mesi prima del
            gioco completo, con un motore in beta, con
            un supporto hardware così così, con codice
            non ottimizzato...E' un po' che non lo faccio più, ma fino a un paio di anni fa leggevo prima su Kappa e poi su Zeta le recensioni dei giochi che, se mi piacevano, andavo a comprare. Le ultime volte che ho comprato Zeta c'era un CD pieno zeppo di demo che non riuscivo nemmeno a provare tutte. E' legale e arrivi allo scopo.Se non hai nemmeno le 10 o 15 mila per la rivista vai dal tuo game reseller preferito e chiedigli di provare il gioco. Personalmente non ho mai avuto problemi. E poi ci sono le recensioni su internet.Se vai al teatro e la commedia non ti piace esci e vai a casa, ma i soldi mica te li ridanno! Stessa cosa per un libro. Ecco perché esistono le recensioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Onestà e disonestà
            Tanta onesta' ti fa onore.Ma adesso per favore spiegami perche' neituoi interventi ti scagli cosi' spesso contro Linux, visto che utilizzando Linux e il sw open source e' perfettamente legale e quindi onesto copiare, scambiare, modificare ecc. ecc. il sw.
    • Anonimo scrive:
      Re: Onestà e disonestà
      - Scritto da: Darth Vader
      Il PA vi dice solo che se avete comprato
      regolarmente il software lo dovete
      registrare (esattamente come dovete fare con
      la vostra macchina o per accedere ai servizi
      di garanzia del vosto televisore).Errore: se ho comprato la macchina od il televisore HO DIRITTO alla garanzia per il solo fatto di averli acquistati e non devo descrivere il garage o il salotto dove ho intenzione di posizionarli!Inoltre, se l'automobile ed il televisore sono difettati, ho diritto a riparazione, sostituzione o rimborso del denaro speso. Nel caso dei prodotti microsoft, invece, la lista dei difetti e' infinita ed irrisolta. E tristemente nota. E - ancor piu' tristemente - reiterante.Se questo e' il modo in cui microsoft ritiene di dover ripagare la fiducia che i suoi clienti le accordano, c'e' poco da lamentarsi in merito al fenomeno della "pirateria". D'altro canto, microsoft stessa e' sotto accusa per abuso di posizione di monopolio, la qual cosa implica - come ben noto - l'assunzione di atteggiamenti non meno criticabili di quelli adottati da persone considerate "pirati".
      Se non volete usare il software Microsoft
      smettetela di piagnucolare e andate su
      Linux. Fine.Non e' un problema: c'e' chi lo fa gia' e l'adozione di questo genere di atteggiamenti non puo' che favorire la migrazione. Non parliamo poi della stabilita' e garanzie di privacy che Linux produce nativamente proprio in contrasto con i prodotti microsoft.
      Se volete usare il software Microsoft
      mettetevi in testa che lo dovete pagare.E microsoft deve mettersi in testa che il software prodotto dev'essere accuratamente testato e prefettamente funzionante prima di metterlo in vendita. Non tiriamo fuori la storia delle "migliaia di configurazioni possibili": certamente non le mancano le risorse.
      Personalmente pago tutto il software che
      uso, anche i giochi perché detesto tutto
      quello che è pirata: musica, film e
      software. Piratare è RUBARE.Anch'io pago e sono abbastanza soddisfatto: i programmi funzionano egregiamente e non faccio mutui per averli. Natuarlmente NON si tratta di software prodotto da microsoft.
      L'indignazione di molti di voi mi ricorda
      l'indignazione dell'evasore fiscale quando
      viene introdotto un nuovo controllo e scopre
      che non potrà più farla franca (o che sarà
      più difficile).Hai ragione: e' un po' come l'indignazione di bill gates, quando viene chiamato a rispondere in aula alle accuse verso la sua azienda. La differenza e' che qui si motiva in modo incontestabile, mentre lui - a suo tempo - di fronte a domande molto chiare ha solo saputo rispondere: "Mah. Non so. Non ricordo...".Un po' triste per essere il "genio dell'informatica moderna", non trovi?Meno ipocrisia ti farebbe piu' onore.Probabilmente, sei un impiegato microsoft. Piuttosto insoddisfatto.Carlo S.
      • Anonimo scrive:
        Re: Onestà e disonestà
        QUANNO COMPRO NA' MACHINA O QUALSIASI ARTRA COSA E' MIA.ER SW DER PUZZEGHETTONE DE REDOMOND NO.TE SE' DE A LAZIO X QUESTO NUN CAPISCI NA' MAZZA.- Scritto da: Carlo S.


        - Scritto da: Darth Vader

        Il PA vi dice solo che se avete comprato

        regolarmente il software lo dovete

        registrare (esattamente come dovete fare
        con

        la vostra macchina o per accedere ai
        servizi

        di garanzia del vosto televisore).

        Errore: se ho comprato la macchina od il
        televisore HO DIRITTO alla garanzia per il
        solo fatto di averli acquistati e non devo
        descrivere il garage o il salotto dove ho
        intenzione di posizionarli!
        Inoltre, se l'automobile ed il televisore
        sono difettati, ho diritto a riparazione,
        sostituzione o rimborso del denaro speso.
        Nel caso dei prodotti microsoft, invece, la
        lista dei difetti e' infinita ed irrisolta.
        E tristemente nota. E - ancor piu'
        tristemente - reiterante.
        Se questo e' il modo in cui microsoft
        ritiene di dover ripagare la fiducia che i
        suoi clienti le accordano, c'e' poco da
        lamentarsi in merito al fenomeno della
        "pirateria". D'altro canto, microsoft stessa
        e' sotto accusa per abuso di posizione di
        monopolio, la qual cosa implica - come ben
        noto - l'assunzione di atteggiamenti non
        meno criticabili di quelli adottati da
        persone considerate "pirati".




        Se non volete usare il software Microsoft

        smettetela di piagnucolare e andate su

        Linux. Fine.

        Non e' un problema: c'e' chi lo fa gia' e
        l'adozione di questo genere di atteggiamenti
        non puo' che favorire la migrazione. Non
        parliamo poi della stabilita' e garanzie di
        privacy che Linux produce nativamente
        proprio in contrasto con i prodotti
        microsoft.




        Se volete usare il software Microsoft

        mettetevi in testa che lo dovete pagare.

        E microsoft deve mettersi in testa che il
        software prodotto dev'essere accuratamente
        testato e prefettamente funzionante prima di
        metterlo in vendita. Non tiriamo fuori la
        storia delle "migliaia di configurazioni
        possibili": certamente non le mancano le
        risorse.




        Personalmente pago tutto il software che

        uso, anche i giochi perché detesto tutto

        quello che è pirata: musica, film e

        software. Piratare è RUBARE.

        Anch'io pago e sono abbastanza soddisfatto:
        i programmi funzionano egregiamente e non
        faccio mutui per averli. Natuarlmente NON si
        tratta di software prodotto da microsoft.




        L'indignazione di molti di voi mi ricorda

        l'indignazione dell'evasore fiscale quando

        viene introdotto un nuovo controllo e
        scopre

        che non potrà più farla franca (o che sarà

        più difficile).

        Hai ragione: e' un po' come l'indignazione
        di bill gates, quando viene chiamato a
        rispondere in aula alle accuse verso la sua
        azienda. La differenza e' che qui si motiva
        in modo incontestabile, mentre lui - a suo
        tempo - di fronte a domande molto chiare ha
        solo saputo rispondere: "Mah. Non so. Non
        ricordo...".
        Un po' triste per essere il "genio
        dell'informatica moderna", non trovi?

        Meno ipocrisia ti farebbe piu' onore.
        Probabilmente, sei un impiegato microsoft.
        Piuttosto insoddisfatto.

        Carlo S.
        • Anonimo scrive:
          Re: Onestà e disonestà
          - Scritto da: prof
          QUANNO COMPRO NA' MACHINA O QUALSIASI ARTRA
          COSA E' MIA.
          ER SW DER PUZZEGHETTONE DE REDOMOND NO.
          TE SE' DE A LAZIO X QUESTO NUN CAPISCI NA'
          MAZZA.Stavo cercando di difendere questa teoria.Non so se te ne sei accorto.Carlo S.PS: Del calcio me ne frega tanto quanto dei prodotti microsoft e fra le due non so che cosa sia peggio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Onestà e disonestà
          QUANNO COMPRO MA' MACHINA SE VOJO CE SMONTO ANCHE ER MOTORE.COR SO DER BUZZEGHETTONE DE REDMOND NUN LO POI FA' XCHE' ER BUZZEGHETTONE NUN TE O DA' E TE MANDA AR GABBIO.LEGGI ER CODDECE SURGENTE.- Scritto da: prof
          QUANNO COMPRO NA' MACHINA O QUALSIASI ARTRA
          COSA E' MIA.
          ER SW DER PUZZEGHETTONE DE REDOMOND NO.
          TE SE' DE A LAZIO X QUESTO NUN CAPISCI NA'
          MAZZA.

          - Scritto da: Carlo S.





          - Scritto da: Darth Vader


          Il PA vi dice solo che se avete
          comprato


          regolarmente il software lo dovete


          registrare (esattamente come dovete
          fare

          con


          la vostra macchina o per accedere ai

          servizi


          di garanzia del vosto televisore).



          Errore: se ho comprato la macchina od il

          televisore HO DIRITTO alla garanzia per il

          solo fatto di averli acquistati e non devo

          descrivere il garage o il salotto dove ho

          intenzione di posizionarli!

          Inoltre, se l'automobile ed il televisore

          sono difettati, ho diritto a riparazione,

          sostituzione o rimborso del denaro speso.

          Nel caso dei prodotti microsoft, invece,
          la

          lista dei difetti e' infinita ed
          irrisolta.

          E tristemente nota. E - ancor piu'

          tristemente - reiterante.

          Se questo e' il modo in cui microsoft

          ritiene di dover ripagare la fiducia che i

          suoi clienti le accordano, c'e' poco da

          lamentarsi in merito al fenomeno della

          "pirateria". D'altro canto, microsoft
          stessa

          e' sotto accusa per abuso di posizione di

          monopolio, la qual cosa implica - come ben

          noto - l'assunzione di atteggiamenti non

          meno criticabili di quelli adottati da

          persone considerate "pirati".








          Se non volete usare il software
          Microsoft


          smettetela di piagnucolare e andate su


          Linux. Fine.



          Non e' un problema: c'e' chi lo fa gia' e

          l'adozione di questo genere di
          atteggiamenti

          non puo' che favorire la migrazione. Non

          parliamo poi della stabilita' e garanzie
          di

          privacy che Linux produce nativamente

          proprio in contrasto con i prodotti

          microsoft.








          Se volete usare il software Microsoft


          mettetevi in testa che lo dovete
          pagare.



          E microsoft deve mettersi in testa che il

          software prodotto dev'essere accuratamente

          testato e prefettamente funzionante prima
          di

          metterlo in vendita. Non tiriamo fuori la

          storia delle "migliaia di configurazioni

          possibili": certamente non le mancano le

          risorse.








          Personalmente pago tutto il software
          che


          uso, anche i giochi perché detesto
          tutto


          quello che è pirata: musica, film e


          software. Piratare è RUBARE.



          Anch'io pago e sono abbastanza
          soddisfatto:

          i programmi funzionano egregiamente e non

          faccio mutui per averli. Natuarlmente NON
          si

          tratta di software prodotto da microsoft.








          L'indignazione di molti di voi mi
          ricorda


          l'indignazione dell'evasore fiscale
          quando


          viene introdotto un nuovo controllo e

          scopre


          che non potrà più farla franca (o che
          sarà


          più difficile).



          Hai ragione: e' un po' come l'indignazione

          di bill gates, quando viene chiamato a

          rispondere in aula alle accuse verso la
          sua

          azienda. La differenza e' che qui si
          motiva

          in modo incontestabile, mentre lui - a suo

          tempo - di fronte a domande molto chiare
          ha

          solo saputo rispondere: "Mah. Non so. Non

          ricordo...".

          Un po' triste per essere il "genio

          dell'informatica moderna", non trovi?



          Meno ipocrisia ti farebbe piu' onore.

          Probabilmente, sei un impiegato microsoft.

          Piuttosto insoddisfatto.



          Carlo S.

          • Anonimo scrive:
            Re: Onestà e disonestà
            - Scritto da: prof
            QUANNO COMPRO MA' MACHINA SE VOJO CE SMONTO
            ANCHE ER MOTORE.
            COR SO DER BUZZEGHETTONE DE REDMOND NUN LO
            POI FA' XCHE' ER BUZZEGHETTONE NUN TE O DA'
            E TE MANDA AR GABBIO.
            LEGGI ER CODDECE SURGENTE.Ma non si dice: "...e te MANNA ar gabbio"???Carlo S.
  • Anonimo scrive:
    Non mi scoraggio
    E' sempre stato cosi':"protezioni su protezioni su protezioni su protezioni ..."Anche chi ha il software originale sa bene che si fa molto prima a crackare... In fondo di siti-sorgente per crack&patch&tips&tricks&ecc... sono davvero tanti e per l'utente medio e' solo una rottura di scatole telefonare a MS ( o chi che sia! ), spendere un bordello in bolletta telefonica (per quanto mi riguarda ho dovuto telefonare personalmente e a mie spese sino in Inghilterra per sapere che fine ha fatto l'NT che avevo ordinato ) e magari non capirci un ca##o...Con questo non voglio dare l'appoggio ai crack e coloro che li usano, dico solo che VERA sicurezza non se ne potra' parlare per ancora un bel po di tempo!...e vogliamo rompere le palle anche a quella fascia d'utenza come la casalinga che si compra il pc solo per scrivere le ricette di cucina? ***ma fatemi un favore!!!!!!****Non voglio minimizzare gli addetti ai lavori, ma perche' non cominciano a sviluppare OS e SW che sfruttino al meglio le risorse dei nostri PC.. a prezzi DECISAMENTE CONVENIENTI ( ambo le parti ) ...altro che interfaccine colorate e Gbyte!...e in fatto di pubblicità...lo sappiamo benissimo che coloro che usano programmi "piratati" sono la pubblicita' piu' redditizzia e a basso costo che possa esistere!
  • Anonimo scrive:
    spylock
    Essendo la chiave generata dall'hardwareviene generato un numero univoco del pc.qundi e rintracciabile il computer.IP
    Hardware
    utente che ha telefonato a msdato che ora ip e variabile non e possibile saperechi e l'utente fisico.Credono di spiare la gente con un code sinmiledato che anche uno (anche se pirata) ha un suo codice.In riferimento a windows:Chi mi obbliga a cambiare windowsChi mi obbliga a usare windowsChi mi imedisce di usare un altro sistema operativo ?Nessuno qundi Ms si ritrovera con una marea di utenti che useranno un altro sistema e non Xp
  • Anonimo scrive:
    Adesso la M$ ci blocca pure l'upgrade.
    Che vadano, tutti assieme ed allegramente, a CAGARE.Che un poveraccio non possa sostituire a piacimento le parti del proprio PC senza che la licenza decada o si sia costretti a contattare la M$ e' la piu' grande idiozia che si sia mai sentita. E dire che stavo iniziando a difenderli, visto che w2k fa bene il suo lavoro... bah!Solo una domanda: quanto li foraggiano i produttori di PC per una simile oscena limitazione?
  • Anonimo scrive:
    che si lucchettasse il cervello.......
    Siamo stufi, ragazzi, tutti sull' Open Source, tutti su LINUX.Mandiamoli a quel paese 1 volta x tutte quei dragasaccocce.
    • jokanaan scrive:
      Re: che si lucchettasse il cervello.....
      - Scritto da: zelig
      Siamo stufi, ragazzi, tutti sull' Open
      Source, tutti su LINUX.
      Mandiamoli a quel paese 1 volta x tutte quei
      dragasaccocce.astalavista, che c'entra Zelig con Alien?
  • Anonimo scrive:
    Avete provato Lotus Smartsuite??
    Costa pochissimo, pesa pochissimo ma soprattutto... FUNZIONA!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Avete provato Lotus Smartsuite??
      - Scritto da: Francesco
      Costa pochissimo, pesa pochissimo ma
      soprattutto... FUNZIONA!!E' vero. Ma StarOfice costa meno e funziona meglio! (anche se è un po' + pesante)
  • Anonimo scrive:
    posso essere un pò offensivo?
    mortacci loro.passiamo a linux .
  • Anonimo scrive:
    che fine faranno le riviste
    che fine faranno le riviste.Meglio dire chi compra la rivista in cui ti spiega le problematiche di windows?oppure lavoreranno ancora per consigliarti,aiutarti?l'utente compra la rivista anche per dei consigli dei problemi che trova in un conflitto,un virus,cambiando il processore.Questa gente per aiutarti devono provare a installare sul computer,soft+ard. come il tuo computer per risorvere il problema.Continueranno a stampare riviste solo per pochi?per ogni prova di un computer dovranno telefonare alla microsft per le key.
    • Anonimo scrive:
      Re: che fine faranno le riviste
      Leggi bene, quelle prob. avranno delle key generiche, in pratica "bypassano" la protezione.Eppoi di riviste che fanno 'sto mestiere ce ne sono poche. quanti negozianti invece devono reinstallarti tutto il sw perchè hai appena comrato/aggiornato il sistema ?e come ho scritto qui sotto, se devi trovare il componente guasto? devi reinstallare il driver, devi riformattare tutto ...?
  • Anonimo scrive:
    Se c'è un guasto nel PC?
    Ma se mi si guasta il PC, prima di reinstallare tutto, io provo:-a cambiare la scheda video (magari anche una vecchia PCI)- cambiare la RAM- staccare l'hd/cd/dvd e fare il boot da floppino- se c'è uno scsi ... indovinate!- per ultimo, perchè è un caos, sostituire la scheda madre. ma proprio perchè è un lavoro lungo prima smonto i suddetti pezzi e li provo sul mio pc funzionante, o li porto da un amico mio pari che fa altrettanto. tutto questo più volte al mese (ho tanti amici ...).Quanto mi dura la licenza?dopo 3 giorni mi arriva la SIAE in casa, che romperà. Allora ho bisogno di tutti i sw originali .... STO CAZZO! mi servono solo per sapere se questo o quel programma è compatibile, se posso ricompilare (vedi CBuilder 3 col 5, enterprise o meno ... il 3 ce l'ho originale ma il cliente lo vuole col 5, che costa altrettanti milioni ...). Non tutti possono passare a LINUX, perchè il cliente compra o paga solo per quello CHE HA!Allora mi faccio il crack. anzi, grazie a tutti i cracher, che mi spieghino un po l'arte che le palle ce le ho anche io ... e le userò per la causa in quanto win HA ROTTO anche quelle.E come me lavorano tanti negozi, grandi e piccoli, che faranno?ma se un PC dura 18 mesi, io lo devo aggiornare. Devo farlo anche con WIN? perchè? Hanno imposto uno standard grazie ANCHE E SOPRATTUTTO alle copie pirata. ora che fanno, vogliono vivere "di rendita?"Spero che in Interent si trovino presto il lungo elenco di OPEN KEY, così Bill, che è già in tribunale, ci rimane a vita per farte causa a tutti.ciao!
  • Anonimo scrive:
    Ultimissime: quotidiani con PA
    Nei confronti delle fotocopie non autorizzate, i produttori di quotidiani hanno messo a punto la PA anche sulla carta. Ma vediamo in dettaglio come funzionerà il sistema.Il giornale che voi comprerete sarà completamente bianco, stampato con inchiostri speciali.Una volta che sarete seduti sul divano, insieme al kit del piccolo chimico, dovrete telefonare al numero verde comunicando gli estremi del vostro divano, il colore, e la vostra posizione.Al telefono vi verranno fornite le indicazioni ed icomposti chimici da miscelare per riuscire a leggere il giornale.Ma attenzione, modificando troppo la posizione di lettura, il colore del divano o addirittura se la moglie si fa la permanente (o vi fa le corna), il giornale potrebbe sbiadire per qualche ora... Se non verrà riattivato correttamente sbviancherà a fondo come l'Omino bianco.Caro Bill, il giornale lo comprano tutti perchè costa duemila lire. Scontare il tuo SO, magari facendoci la pubblicità sopra di grandi vendor come compaq o hp, a cifre ridicole, ti farebbe vendere la tua copia di sistema operativo anche ai bambini, che magari lo collezionerebbero.Siamo nella new economy, bill, aveva ragione Steve... stai ancora li' col modem 2400 .. non hai capito in che razza di era siamo.Saluti e baci.
  • Anonimo scrive:
    Per Carlo Mezzanotte
    Carlo, fai una bella cosa:dì al tuo capo marketing sez. Ita di venire a leggere questo forum...dai...gli fa bene sapere cosa pensa la gente...fallo per MIcrosoft... Sai, alla fine con queste trovate geniali le aziende subiscono perdite... si devono tagliare i posti... e poi si comincia a licenziare.Magari cominciando dalle divisioni meno "strategiche", quelle estere.:))))
  • Anonimo scrive:
    Microsoft sa cosa sta facendo?!
    Premessa:Certo, a prima vista sembrerebbe un suicidio: ciò che ha permesso una diffusione pressoché totale del software Microsoft, ora viene completamente stravolto. Non sarà più possibile copiare un CD per avere la possibilità di utilizzare 'gratuitamente' Windows o Office ma occorrerà procurarsi una copia crackata oppure installare la 'patch' prima che il SO smetta di funzionare...In realtà solo uno sciocco potrebbe pensare che Microsoft si avventuri in una operazione simile senza che questo possa diventare un vantaggio per il mercato di Windows e di Office.I fatti:In realtà Microsoft deve aver capito che i prossimi anni saranno ricchi di importanti novità dal punto di vista dei sistemi operativi e degli applicativi per l'ufficio. Probabilmente, in qualche stanza in Microsoft ci sono persone impegnate a provare il software della 'concorrenza'. Sicuramente avranno provato KDE, Gnome e le pre-release di Evolution e Nautilus (Il Mac lo conoscono già visto che ci sviluppano sopra Office). Non ci vuole molto a capire che questi software, presto disponibili a tutti gratuitamente, saranno una valida alternativa a Windows. Mentre un poco più in la vedremo la comparsa di valide alternative a MS Office. E tutto questo potrà essere gratuito ma perfettamente legale per chi non vorrà sottoscrivere un contratto di assistenza (ricordo che anche chi utilizza un software copiato non ha assistenza quindi da questo punto di vista è un vantaggio usare legalmente software gratuito piuttosto che illegalmente software copiato).La reazione:Microsoft deve essersi resa conto che presto il mercato dei SO desktop non sarà più di suo esclusivo dominio, insomma dovrà spartire il mercato con dei terzi incomodi. In uno scenario simile non le sarà più possibile tollerare la pirateria in quanto ogni licenza persa peserà in percentuale molto di più in un mercato così fatto. Inoltre i nuovi SO che si affacceranno sul mercato, per forza di cose, non avranno la maturità che ha acquistato un prodotto come Windows 2000 e, si spera, il nuovo Windows XP. Per non parlare di Office che Microsoft produce e sviluppa da molti anni ormai. Insomma, senza dubbio Microsoft ha ancora il vantaggio della maturità ed esperienza fatta sul campo in anni di sviluppo. A questo punto si delinea l'opportunità per Microsoft di mutare il proprio business su di un modello più di 'nicchia' e puntare a far diventare i propri prodotti il 'non plus ultra' del momento. Se Microsoft riesce a creare dei buoni prodotti, con sempre nuove e utili funzionalità, sarà la scelta preferita da chi, per necessità o per moda, deve sempre avere il massimo possibile. In uno scenario simile la PA key diventerebbe la scelta più logica per Microsoft, assicurandosi ancora le entrate necessarie per poter continuare a creare nuovi prodotti e nuovi profitti.Il futuro:Nessuno oggi può dire quanto in percentuale il software libero sarà in grado di mutare il mercato dei SO. Con buona probabilità la Microsoft si troverà a dividere il mercato con altri prodotti (Mac OS X potrebbe aumentare la sua quota di mercato sia sui server che sui desktop, BeOS potrebbe beneficiare degli sviluppi del software libero e Gnome potrebbe diventare un nuovo punto di riferimento per il desktop cross platform -cosa su cui Microsoft non ha puntato più di tanto-), e in questo caso le vecchie politiche di distribuzione del software andranno riviste. Se invece tutto questo non accadrà a Microsoft semplicemente basterà eliminare la PA nelle versioni future dei propri software facendo finta di niente...
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft sa cosa sta facendo?!
      Disamina molro interessante, complimenti (non è ironico, dico sul serio).Ciò che non mi convince molto, però, sono i numeri che vengono fuori dal mercato reale.Sul mercato desktop (dove Microsoft fa ancora i grossi numeri secondo gli analisti americani) Linux è ancora uno zerovirgola. E passare da uno zerovirgola a un fenomeno di massa ce ne passa ancora. Mac, che molti vedono come una piattaforma di nicchia, è di gran lunga più diffuso di Linux.Non parliamo poi del volume di fatturato che il mercato Linux genera: al momento Linux è una fabbrica di poveri, non una fabbrica di miliardari e questo ha e avrà il suo peso.Credo piuttosto che, essendo Microsoft arrivata al 92% di penetrazione, stia da una parte cercando di guadagnare quegli utenti che non hanno ancora un PC (o che non ce l'avranno mai nel senso tradizionale del termine) e dall'altra parte cercando di farsi pagare le licenze dai furbastri che pare ammontino a una cifra intorno al al 30% nel mondo e 50-60% in Italia. Questo perché non può più lavorare sullo share che è già quasi totale.Nel frattempo si sta diversificando su altri tipi di introito (mercato enterprise per i server, appliances come il telefonino e soprattutto x-box)
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft sa cosa sta facendo?!
        Aspetta a cantà vittoria MATRIX.Aspetta, il gatto non è ancora nel sacco.Il vento è cabiato, te cosa farai? Ti piscerai sulle scarpe?- Scritto da: Darth Vader
        Disamina molro interessante, complimenti
        (non è ironico, dico sul serio).

        Ciò che non mi convince molto, però, sono i
        numeri che vengono fuori dal mercato reale.

        Sul mercato desktop (dove Microsoft fa
        ancora i grossi numeri secondo gli analisti
        americani) Linux è ancora uno zerovirgola. E
        passare da uno zerovirgola a un fenomeno di
        massa ce ne passa ancora. Mac, che molti
        vedono come una piattaforma di nicchia, è di
        gran lunga più diffuso di Linux.

        Non parliamo poi del volume di fatturato che
        il mercato Linux genera: al momento Linux è
        una fabbrica di poveri, non una fabbrica di
        miliardari e questo ha e avrà il suo peso.

        Credo piuttosto che, essendo Microsoft
        arrivata al 92% di penetrazione, stia da una
        parte cercando di guadagnare quegli utenti
        che non hanno ancora un PC (o che non ce
        l'avranno mai nel senso tradizionale del
        termine) e dall'altra parte cercando di
        farsi pagare le licenze dai furbastri che
        pare ammontino a una cifra intorno al al 30%
        nel mondo e 50-60% in Italia. Questo perché
        non può più lavorare sullo share che è già
        quasi totale.

        Nel frattempo si sta diversificando su altri
        tipi di introito (mercato enterprise per i
        server, appliances come il telefonino e
        soprattutto x-box)
  • Anonimo scrive:
    WIndows XP, flop annunciato?
    Mi pare eviedente che Bill Gates è del tutto impazzito, probabilmente schockato a morte dal risveglio forzato dai suoi deliri di onnipotenza, dovuti alle varie cause anti-trust in giro per il mondo!Ma quante copie crede di vendere il futuro ex-uomo più ricco del mondo di un software che, riassumendo:a) non aggiunge proprio niente di nuovo ai vari Windows già esistentib) introduce protezioni assurde per quanto riguarda la fruizione di contenuti multimediali varic) obbliga il povero utente a giri assurdi e inenarrabili per utilizzare tranquillamente il suo computer regoolarmente acquistatoPer giunta anche l'UNICA nota potenzialmetne positiva di XP, ossia la facilità d'uso per gli utenti totalmente alle prime armi, viene frantumata all'istante da questa nuova protezione sull'installazione!Vi posso dire per esperienza personale, facendo l'insegnante di informatica, proprio a principianti, che la totale reinstallazione del SO, per casini vari fatti dall'inesperto è la cosa più comune che possa capitare! Credo di essere andato a casa di quasi OGNI studente, per mettere a posto qualcosa che non funzionava più, dopo aver smanettato a tutto andare, installando tutti i CD da edicola che gli capitavano sottomano!Figuriamoci cosa succederebbe con XP, che ogni volta richiederebbe la riattivazione via telefono, con sicure proteste da parte degli addetti M$!Sparsa la voce, nel giro di un mese, la M$ non vende più nemmeno un pezzo!.. del resto già ha venduto pochissimo con ME (flop totale a occhio!) e 2k, che neppure hanno i nuovi problemi!
    • Anonimo scrive:
      Re: WIndows XP, flop annunciato?
      Io non credo. Staremo a vedere.
      • Anonimo scrive:
        Re: WIndows XP, flop annunciato?
        "If you have factories in China ripping off Microsoft product, clearly this is a problem," Lucier said. "You have the Chinese government saying Windows is the tool of American imperialism and saying, 'We want our world to run on Red Flag Linux.' That's a serious problem for Microsoft." - Scritto da: Darth Vader
        Io non credo. Staremo a vedere.
        • Anonimo scrive:
          Re: WIndows XP, flop annunciato?
          Inter@ctive Investor: Software consumer rights on the block?Jan 17, 2001, 16 :23 UTC (8 Talkback[s]) (1384 reads) (Other stories by Robert Lemos) [ Thanks to Tom for this link. ] "Recently unveiled antipiracy measures aimed at eliminating even casual copying of software have some experts questioning whether companies have gone too far in controlling the use of their copyrighted material. "It means that I can't use the software in any way I want to, regardless if it is legally permitted or not," said Jennifer Granick, director of Stanford University's Center for Internet and Society." "Microsoft revealed last week that it will use so-called Product Activation technology in its next consumer version of Windows, code-named Whistler, to limit each application to one computer. The technology requires each user to register the software over the Internet or by phone. The development mimics what is happening in other industries." "All the technologies will shut out non-authorized users, which may be defined as a second machine (even if owned by the authorized user) or making an extra copy. In Microsoft's case, the Product Activation technology--which will also be used to restrict the next-generation Office 10--will also require registration." Complete Story - Scritto da: Alien
          "If you have factories in China ripping off
          Microsoft product, clearly this is a
          problem," Lucier said. "You have the Chinese
          government saying Windows is the tool of
          American imperialism and saying, 'We want
          our world to run on Red Flag Linux.' That's
          a serious problem for Microsoft."


          - Scritto da: Darth Vader

          Io non credo. Staremo a vedere.
        • Anonimo scrive:
          Re: WIndows XP, flop annunciato?
          Anche se eri ebreo in Europa nel 1938 per te erano guai. Ma hai visto che fine hanno fatto i nazisti?La Cina è un regime Comunista in tutto simile al Nazismo e al Fascismo. Qualsiasi regime totalitario che limita le libertà del cittadino (lascia stare quella di usare Windows al posto di Linux, qui stiamo parlando di libertà elementari) non va molto lontano.E, se fossi in te, non citerei soddisfatto la mossa liberticida di un regime totalitario come un atto di giustizia. Sai, c'era anche chi faceva il tifo per Hitler mentre sterminava gli ebrei.- Scritto da: Alien
          "If you have factories in China ripping off
          Microsoft product, clearly this is a
          problem," Lucier said. "You have the Chinese
          government saying Windows is the tool of
          American imperialism and saying, 'We want
          our world to run on Red Flag Linux.' That's
          a serious problem for Microsoft."


          - Scritto da: Darth Vader

          Io non credo. Staremo a vedere.
    • Anonimo scrive:
      Re: WIndows XP, flop annunciato?
      non mi pare che fare una telefonata sia un'operazione cosi' complessa...
      • Anonimo scrive:
        Re: WIndows XP, flop annunciato?
        - Scritto da: blaf
        non mi pare che fare una telefonata sia
        un'operazione cosi' complessa...Come sviluppatore, credimi e' costato meno passare a Linux nel 1996....e non me ne pento affatto, anzi sono entusiasta dell'evoluzione che sta avendo.
      • Anonimo scrive:
        Re: WIndows XP, flop annunciato?

        non mi pare che fare una telefonata sia
        un'operazione cosi' complessa...ma che palle ogni volta...e poi a loro cosa gliene frega?a me pare tanto l'ennesimo modo per farsi i cazzi nostri...
    • Anonimo scrive:
      Re: WIndows XP, flop annunciato?
      - Scritto da: Upanisad
      Mi pare eviedente che Bill Gates è del tutto
      impazzito, probabilmente schockato a morte
      dal risveglio forzato dai suoi deliri di
      onnipotenza, dovuti alle varie cause
      anti-trust in giro per il mondo!
      Ma quante copie crede di vendere il futuro
      ex-uomo più ricco del mondo di un software
      che, riassumendo:
      a) non aggiunge proprio niente di nuovo ai
      vari Windows già esistenti
      b) introduce protezioni assurde per quanto
      riguarda la fruizione di contenuti
      multimediali vari
      c) obbliga il povero utente a giri assurdi e
      inenarrabili per utilizzare tranquillamente
      il suo computer regoolarmente acquistato

      Per giunta anche l'UNICA nota potenzialmetne
      positiva di XP, ossia la facilità d'uso per
      gli utenti totalmente alle prime armi, viene
      frantumata all'istante da questa nuova
      protezione sull'installazione!

      Vi posso dire per esperienza personale,
      facendo l'insegnante di informatica, proprio
      a principianti, che la totale
      reinstallazione del SO, per casini vari
      fatti dall'inesperto è la cosa più comune
      che possa capitare! Credo di essere andato a
      casa di quasi OGNI studente, per mettere a
      posto qualcosa che non funzionava più, dopo
      aver smanettato a tutto andare, installando
      tutti i CD da edicola che gli capitavano
      sottomano!

      Figuriamoci cosa succederebbe con XP, che
      ogni volta richiederebbe la riattivazione
      via telefono, con sicure proteste da parte
      degli addetti M$!

      Sparsa la voce, nel giro di un mese, la M$
      non vende più nemmeno un pezzo!.. del resto
      già ha venduto pochissimo con ME (flop
      totale a occhio!) e 2k, che neppure hanno i
      nuovi problemi!E tienti conto che dovrai registrare i files sui server di Micro$oft.net che, in questo modo, avrà in pugno l'operato di milioni di utenti con la posibilità per un Hacker di avere libero accesso a tutto. W le novità, alla faccia della sicurezza!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: WIndows XP, flop annunciato?
      Non mi pare che il business di microsoft vada molto bene con i vari W2K e Me :)))Non penso quindi che XP avrà una grande diffusione al pari delle sopracitate releases che infondo sono tutte uguali.Comunque vedremo :))))))))
  • Anonimo scrive:
    Mi viene da vomitare.., linux i love you
    Ma possibile che a la micr..etc, invece di preoccuparsi di distribuire un prodotto veramente funzionale e affidabile, perdano tempo (alla fine sopratutto il nostro..)e risorse (pure queste alla fine le paghiamo noi..)in queste stucchevoli vaccate?Faro' tutto il possibile per incentivare le alternative a questo branco di vergognose zecche.Gente cerchiamo di svegliarci!!Saluto a tutti, belli e brutti.
  • Anonimo scrive:
    Secondo me otterranno l'effetto contrario
    Secondo me l'effetto sara' contrario perche' la gente si chiedera se gli conviene spendere solo per avere rogne.Quindi finiranno solo col guadagnarci i pirati che prima o poi riusciranno ad offrire un windows privo di lucchetti.E' sempre cosi', paghi per avere il software originale e hai piu' rogne di che ce l'ha piratato.Io non ci sto' gia da subito e ho deciso che non lo acquistero' a meno che non facciano marcia indietro.Se non la faranno sara' davvero la volta che passero' al Mac.
    • Anonimo scrive:
      Re: Secondo me otterranno l'effetto contrario
      - Scritto da: un tipo
      Secondo me l'effetto sara' contrario perche'
      la gente si chiedera se gli conviene
      spendere solo per avere rogne.questa protezione IMHO credo sia pensataprincipalmente per le aziende medio piccolee i piccoli/medi professionisti overegna spesso l'indifferenza verso le licenze.Cosi' microsoft spera di ragrannellare un numero piu' cospiquo di licenze.Per gli utenti casalinghi... beh tanto se comprano un pc in una grossa catenawin se lo pagano sul prezzo di vendita :-)P.s. se MS volesse reprimere la venditapirata basterebbe spezzare le gambe(commercialmente parlando) ai piccolinegozzi che soppravvivono proprio vendendopc+win+office taroccati e senza ritegno.bye
    • Anonimo scrive:
      Re: Secondo me otterranno l'effetto contrario
      - Scritto da: un tipo
      Secondo me l'effetto sara' contrario perche'
      la gente si chiedera se gli conviene
      spendere solo per avere rogne.
      Quindi finiranno solo col guadagnarci i
      pirati che prima o poi riusciranno ad
      offrire un windows privo di lucchetti.
      E' sempre cosi', paghi per avere il software
      originale e hai piu' rogne di che ce l'ha
      piratato.
      Io non ci sto' gia da subito e ho deciso che
      non lo acquistero' a meno che non facciano
      marcia indietro.
      Se non la faranno sara' davvero la volta che
      passero' al Mac.:) Ragazzi..no piangete sempre! tranquilli...se non e' Open Source lo facciamo diventare!! ihihihihLa microsoft gia' sa che sara' crakkato...ma creano queste cazzate per non avere sensi di colpa...tutto qua!ART OF cRaCkIn' rUl3z! by a member of pHrozeN cReW ;P
      • Anonimo scrive:
        Re: Secondo me otterranno l'effetto contrario
        - Scritto da: |-|-|-|
        ...ART OF cRaCkIn' rUl3z!

        by a member of pHrozeN cReW ;PMa poi perché gli hackers hanno la smània di scrivere premendo lo shift a intermittenza?![Böööö!]...Misteri della fede!
    • Anonimo scrive:
      Re: Secondo me otterranno l'effetto contrario

      E' sempre cosi', paghi per avere il software
      originale e hai piu' rogne di che ce l'ha
      piratato.Confermo: le varie protezioni che mettono (e' un'usanza vecchia quanto i PC) danno noie a mille utenti onesti per ogni disonesto che scoraggiano. Personalmente, se DAVVERO tengo ad un prodotto con protezioni al punto da comprarlo ugualmente, mi scarico immediatamente la patch su internet (fanno prima a crakkarlo che ad importarlo in Italia, di solito)...
  • Anonimo scrive:
    Una chiave HW su parallela no??
    Al posto di romperci le scatole, se proprio volevano un sistema sicuro, perche' non vendono il cd inseme ad una chiave HW da attaccare alla parallela?In pratica e' lo stesso sistema che usano i SW costosi (CAD, CAM e simili) per proteggersi. Sarebbe un sistema piu' sicuro e che romperebbe meno le scatole ai poveri utenti...Invece qui si preferiscono strane procedure, i cavilli, i sotto-cavilli... Bah...Qwe Time
    • Anonimo scrive:
      Re: Una chiave HW su parallela no??

      vendono il cd inseme ad una chiave HW da
      attaccare alla parallela?No, costa e sopratutto non e` consona agli interessi di Microsoft, infatti Gates vuole trattare non piu` con gli utenti (se ci fai caso le politiche di licensing per le grosse aziende sono molto differenti) ma con i produttori di Hardware, in modo da legare in modo indissolubile Windows alla macchina su cui viene venduto.Ovviamente questo fara` piacere ai grossi produttori di PC (Compaq avra` sicuramente prezzi inferiori della xyz computer di Vergiate) ...E poi metti insieme Windows preinstallato + CPRM (che bello, potrebbe ritornare anche in ballo la questione del numero di serie che tanto aveva fatto dannare Intel) e un bel license manager a cui si puo` appoggiare qualsiasi software commerciale e hai fatto 1+1.1) Paghi Windows su tutte le macchine che compri, anche se stai solo sostiuendo una macchina vecchia con una nuova.2) Ti trovi tutto preinstallato, compreso il preziosissimo (per il marketing) media player, il decodificatore di DVD (ovviamente lokkatissimo sulla tua region)
    • Anonimo scrive:
      Re: Una chiave HW su parallela no??
      Perchè perderebbero di colpo il 90% dei clienti.Una chiave hardware sulla parallela è una fonte di probabili conflitti col S.O.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una chiave HW su parallela no??
      - Scritto da: Qwe Time


      Al posto di romperci le scatole, se proprio
      volevano un sistema sicuro, perche' non
      vendono il cd inseme ad una chiave HW da
      attaccare alla parallela?
      In pratica e' lo stesso sistema che usano i
      SW costosi (CAD, CAM e simili) per
      proteggersi. Sarebbe un sistema piu' sicuro
      e che romperebbe meno le scatole ai poveri
      utenti...
      Invece qui si preferiscono strane procedure,
      i cavilli, i sotto-cavilli... Bah...

      Qwe TimeTi immagini 20 pacchetti installati con relative dongles? non penso che sia la soluzione ideale....
  • Anonimo scrive:
    Ingiustizia
    Questo tipo di approccio crea un problema con le licenze OEM. vediamo il seguente esempio un po' banale ma non credo tanto impensabile- Io compro un computer con il software pre installato OFFICE e WINDOWS.- me accorgo che la memoria non basta e aggiungo della ram; (prima modifica)- cambio il cdrom per un bel DVD (seconda modifica)- cambio la scheda grafica perché i giochi che fanno dei capricci (terzo modifiche)- e dopo un anno, tempo nel quale scade la garanzia del rivenditore, l'hardisk si rompe (quarta modifica e GAME OVER le tue LICENZE OFFICE E WINDOWS sono andate)Vi sembra giusto che io compro un computer con le licenze e non possa più aggiornarlo o peggio ripararlo perché a ogni sostituzione di uno dei componenti viene considerata come un variazione del computer originale.Con questo sistema la microsoft mi obbliga anche a non aggiornare il mio hardware cosa che nel mondo della informatica succede molto spesso.Un altro problema lo creerà ai rivenditori perché anche loro se devono sostituire un computer perché e guasto perdono automaticamente le licenze installate su di esso.Come sempre chi pagherà saranno gli utenti impossibilitati di protestare.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Ingiustizia
      - Scritto da: Luigi
      Vi sembra giusto che io compro un computer
      con le licenze e non possa più aggiornarlo o
      peggio ripararlo perché a ogni sostituzione
      di uno dei componenti viene considerata come
      un variazione del computer originale.

      Con questo sistema la microsoft mi obbliga
      anche a non aggiornare il mio hardware cosa
      che nel mondo della informatica succede
      molto spesso.
      Un altro problema lo creerà ai rivenditori
      perché anche loro se devono sostituire un
      computer perché e guasto perdono
      automaticamente le licenze installate su di
      esso.
      Come sempre chi pagherà saranno gli utenti
      impossibilitati di protestare.Caro amico, amico caro!!Quando compri qualcosa dalla MS c'e l'hai gia' in quel posto!!!Qesta e' solo la ciliegina finale!!Comprate vasellina che ve ne servira tanta!!Ciao caro!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ingiustizia
      - Scritto da: Luigi
      Questo tipo di approccio crea un problema
      con le licenze OEM. vediamo il seguente
      esempio un po' banale ma non credo tanto
      impensabile

      - Io compro un computer con il software pre
      installato OFFICE e WINDOWS.
      - me accorgo che la memoria non basta e
      aggiungo della ram; (prima modifica)
      - cambio il cdrom per un bel DVD (seconda
      modifica)
      - cambio la scheda grafica perché i giochi
      che fanno dei capricci (terzo modifiche)
      - e dopo un anno, tempo nel quale scade la
      garanzia del rivenditore, l'hardisk si rompe
      (quarta modifica e GAME OVER le tue LICENZE
      OFFICE E WINDOWS sono andate)

      Vi sembra giusto che io compro un computer
      con le licenze e non possa più aggiornarlo o
      peggio ripararlo perché a ogni sostituzione
      di uno dei componenti viene considerata come
      un variazione del computer originale.

      Con questo sistema la microsoft mi obbliga
      anche a non aggiornare il mio hardware cosa
      che nel mondo della informatica succede
      molto spesso.
      Un altro problema lo creerà ai rivenditori
      perché anche loro se devono sostituire un
      computer perché e guasto perdono
      automaticamente le licenze installate su di
      esso.
      Come sempre chi pagherà saranno gli utenti
      impossibilitati di protestare.

      Saluti **************************************************Se nessuno fin'ora te lo ha detto, te lo dico io.StarOffice. La Sun lo fa per Win, per Solaris, per Linux a breve anche per MacOS X. Gratuito, in italiano, con licenza d'uso.Per il S.O. puoi ragionare allo stesso modo. Passi a Linux (per es. la distribuzione di SuSe pare che sia più orientata verso i client o workstation più che ai server, se sbaglio qualche utente Linux mi corregga) o puoi comprarti un Apple che, per quanto concerne l'hardware, ha una vita media nettamente superiore a qualsiasi PC. Per non parlare del resto.Ciao
      • Anonimo scrive:
        MANDRAKATA CONTRO MICROSOFT

        Per il S.O. puoi ragionare allo stesso modo.
        Passi a Linux (per es. la distribuzione di
        SuSe pare che sia più orientata verso i
        client o workstation più che ai server, se
        sbaglio qualche utente Linux mi corregga) Questo mese c'e' una rivistache si chiama Linux Magazine che vendeil CD di Linux Mandrake 7.2completo di software per:task managermasterizzazionemanipolazione immaginieditor di posta multiaccount/html (kmail)80 temi diversiun paccottone di giochi arcade, adventure, board e 3/4 versioni di tetrisnetscape e konqueror per navigaree programmi per fare lettere, anchealternativi a staroffice.+supporto per scheda audio+supporto per USBovviamente supporto per tutti i modemNON di tipo winmodeme la possibilita' di configurare KDEin modo da avere gli stessi colori, pulsantied icone di findus98.e che vuoi di piu' dalla vita....un pinguino?Pino Silvestre
      • Anonimo scrive:
        Re: Ingiustizia

        Se nessuno fin'ora te lo ha detto, te lo
        dico io.
        StarOffice. La Sun lo fa per Win, per
        Solaris, per Linux a breve anche per MacOS
        X. Non funziona. Non bene. Almeno nella caratteristica di importare documenti da Office. (Word).Mi rendo conto che si potrebbe dire "scrivitela tutta con StarOffice", ma tant'e'...
        Passi a Linux (per es. la distribuzione di
        SuSe pare che sia più orientata verso i
        client o workstation più che ai server, se
        sbaglio qualche utente Linux mi corregga) oPassare a Linux non è mica così semplice. Io avrei qualche problema a configurare il mio modem Isdn.
        puoi comprarti un Apple che, per quanto
        concerne l'hardware, ha una vita media
        nettamente superiore a qualsiasi PC. Per non
        parlare del resto.
        Ma costa anche di più. Molto di più. Milionate di piu'.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ingiustizia
          - Scritto da: Elio


          Se nessuno fin'ora te lo ha detto, te lo

          dico io.

          StarOffice. La Sun lo fa per Win, per

          Solaris, per Linux a breve anche per MacOS

          X.

          Non funziona. Non bene. Almeno nella
          caratteristica di importare documenti da
          Office. (Word).
          Mi rendo conto che si potrebbe dire
          "scrivitela tutta con StarOffice", ma
          tant'e'...


          Passi a Linux (per es. la distribuzione di

          SuSe pare che sia più orientata verso i

          client o workstation più che ai server, se

          sbaglio qualche utente Linux mi corregga)
          o

          Passare a Linux non è mica così semplice. Io
          avrei qualche problema a configurare il mio
          modem Isdn.


          puoi comprarti un Apple che, per quanto

          concerne l'hardware, ha una vita media

          nettamente superiore a qualsiasi PC. Per
          non

          parlare del resto.



          Ma costa anche di più. Molto di più.
          Milionate di piu'.un modem ISDN costa tral le 50 e le 100 mila...e con linux ci fili 150% in piu' di velocita' rispetto a winzozz.... puoi anche cambiare modem... non ti sembra?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ingiustizia
      Una bella tattica!!!Finora erano riusciti a farti aggiornare il software a forza, da domani ti costringeranno anche ad aggiornare l'hardware a forza.Si' perche' piuttosto che aspettare 2 giorni che quelli del numero verde ti rispondano per poter utilizzare il tuo pc aggiornato, te ne comprerai ogni volta uno nuovo di pacca con il winXP3000 preinstallato e con il codice gia' abilitato dal negoziante, furbi no?- Scritto da: Luigi
      Questo tipo di approccio crea un problema
      con le licenze OEM. vediamo il seguente
      esempio un po' banale ma non credo tanto
      impensabile

      - Io compro un computer con il software pre
      installato OFFICE e WINDOWS.
      - me accorgo che la memoria non basta e
      aggiungo della ram; (prima modifica)
      - cambio il cdrom per un bel DVD (seconda
      modifica)
      - cambio la scheda grafica perché i giochi
      che fanno dei capricci (terzo modifiche)
      - e dopo un anno, tempo nel quale scade la
      garanzia del rivenditore, l'hardisk si rompe
      (quarta modifica e GAME OVER le tue LICENZE
      OFFICE E WINDOWS sono andate)

      Vi sembra giusto che io compro un computer
      con le licenze e non possa più aggiornarlo o
      peggio ripararlo perché a ogni sostituzione
      di uno dei componenti viene considerata come
      un variazione del computer originale.

      Con questo sistema la microsoft mi obbliga
      anche a non aggiornare il mio hardware cosa
      che nel mondo della informatica succede
      molto spesso.
      Un altro problema lo creerà ai rivenditori
      perché anche loro se devono sostituire un
      computer perché e guasto perdono
      automaticamente le licenze installate su di
      esso.
      Come sempre chi pagherà saranno gli utenti
      impossibilitati di protestare.

      Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Ingiustizia
      A quanto si legge, in un caso come il tuo chiami il numero verde o ti colleghi a Internet e riattivi il tuo software.L'ingiustizia vera sono i furboni che copiano il software facendo alzare i prezzi (pagati dagli utenti onesti), non pagando le tasse (pagate dai cittadini onesti) e ammazzando l'industria del software.In Italia, come in molti altri paesi ad alto tasso di pirateria, l'industria del software semplicemente non esiste perchè non c'è mercato per vendere software. Campano (e male) soltanto le contabilità. Puoi fare servizi ma niente di più. E questo è il frutto di decenni di cavolate legali e di costume, altro che Microsoft o RIAA.Vedo citare molte volte la Cina come esempio illuminato di approccio all'industria del software. Peccato che non esista lì una industria del software perchè chi ha una idea geniale ben si guarda dal distribuirla Open Source e scappa dal nemico capitalista per vendersela e far campare i propri figli.Peraltro mi piacerebbe conoscere una azienda italiana che sviluppa software e che lo distribuisce in Open Source. Qualcuno ha qualche link da passare ?- Scritto da: Luigi
      Questo tipo di approccio crea un problema
      con le licenze OEM. vediamo il seguente
      esempio un po' banale ma non credo tanto
      impensabile

      - Io compro un computer con il software pre
      installato OFFICE e WINDOWS.
      - me accorgo che la memoria non basta e
      aggiungo della ram; (prima modifica)
      - cambio il cdrom per un bel DVD (seconda
      modifica)
      - cambio la scheda grafica perché i giochi
      che fanno dei capricci (terzo modifiche)
      - e dopo un anno, tempo nel quale scade la
      garanzia del rivenditore, l'hardisk si rompe
      (quarta modifica e GAME OVER le tue LICENZE
      OFFICE E WINDOWS sono andate)

      Vi sembra giusto che io compro un computer
      con le licenze e non possa più aggiornarlo o
      peggio ripararlo perché a ogni sostituzione
      di uno dei componenti viene considerata come
      un variazione del computer originale.

      Con questo sistema la microsoft mi obbliga
      anche a non aggiornare il mio hardware cosa
      che nel mondo della informatica succede
      molto spesso.
      Un altro problema lo creerà ai rivenditori
      perché anche loro se devono sostituire un
      computer perché e guasto perdono
      automaticamente le licenze installate su di
      esso.
      Come sempre chi pagherà saranno gli utenti
      impossibilitati di protestare.

      Saluti
  • Anonimo scrive:
    Bastone e carota
    Bastone:Pensate a quante persone Microsoft dovra' assumere per soddisfare le richieste di codici di attivazione: magari ci danno anche un numero 166 ... ... ...Non sanno piu' cosa fare per rendersi antipatici: che Bill sia stufo del suo mostro ed abbia optato per l'autodistruzione?Carota:Ci sono in giro un sacco di software (da svariate decine di milioni a licenza, altro che Office) con una chiave hardware installata. Se si rompe la chiave, non sempre basta una telefonata ...
  • Anonimo scrive:
    "A me pare una str...ata" :)
    Spero non accada come su alcuni prodotti importanti quali alcuni CAD...Il codice HWID legato alla macchina per essere univoco deve tenere conto di varie caratteristiche del sistema, quali CPU & RAM installate, Chipset & BIOS, eventuale Sk di rete, numero di serie dell'hd... ecc.Cosa succede se dopo aver installato Windows l'utente decide di aggiornare la piastra madre o upgradare l'hd da IDE a SCSI?C'e' il rischio che Windows non riconosca piu' il sistema come in origine e quindi non parta piu'?...se il pc dovesse essere sostituito perche' danneggiato per esempio da un fulmine... si deve telefonare in Microsoft per effettuare un trasferimento della licenza verso il pc nuovo (dovendo dimostrare che il pc vecchio e' effettivamente inutilizzabile)???Spero di sbagliarmi, ma non vedo la cosa come un'innovazione positiva :(Con quello (troppo) che paghiamo le licenze Microsoft ci dovremo subire anche la rottura di scatole della licenza ogniqualvolta faremo una modifica sostanziale all'HW del pc?Se qualcuno piu' informato di me mi vorra' smentire, glie ne saro' grato... altrimenti con Microsoft ho chiuso per sempre, gia' ora uso Linux per il 70% delle mie attivita'....Saluti a tutti,GnaFoPiu
    • Anonimo scrive:
      Re:
      - Scritto da: GnaFoPiu
      Spero non accada come su alcuni prodotti
      importanti quali alcuni CAD...

      Il codice HWID legato alla macchina per
      essere univoco deve tenere conto di varie
      caratteristiche del sistema, quali CPU & RAM
      installate, Chipset & BIOS, eventuale Sk di
      rete, numero di serie dell'hd... ecc.

      Cosa succede se dopo aver installato Windows
      l'utente decide di aggiornare la piastra
      madre o upgradare l'hd da IDE a SCSI?
      C'e' il rischio che Windows non riconosca
      piu' il sistema come in origine e quindi non
      parta piu'?Ho l'impressione che qui si legga poco il testo completo di quanto viene scritto. Riassumo:Se si fanno più di 4 modifiche hardware, semplicemente Windows al riavvio (qui si potrebbe opinare che se si cambia scheda madre, Windows spesso e volentieri non riparte proprio per niente) chiederà di effettuare di nuovo l'attivazione della licenza entro 30 giorni.Durante questo periodo si potrà utilizzare normalmente Windows; dal 31° giorno invece verrà proposta solo la finestra di attivazione e non sarà possibile far altro finchè non si inserirà il codice.
      Spero di sbagliarmi, ma non vedo la cosa
      come un'innovazione positiva :(
      Con quello (troppo) che paghiamo le licenze
      Microsoft ci dovremo subire anche la rottura
      di scatole della licenza ogniqualvolta
      faremo una modifica sostanziale all'HW del
      pc?Sì concordo... potrebbe diventare una rottura di scatole... io mediamente cambio un pezzo hardware ogni mese, non so se rendo l'idea...A sto punto avrei preferito una chiave hardware USB.
      Se qualcuno piu' informato di me mi vorra'
      smentire, glie ne saro' grato...Fatto...ByeeZeross
  • Anonimo scrive:
    Aiutiamo Microsoft
    Bisogna dare a questa iniziativa di Microsoft il massimo aiuto possibile.Dopo che i "Manger" che stanno dietro agli uffici acquisti delle ditte verranno scottati fin dentro i loro midolli marci dai prezzi di zio Bill potremo cominciare a parlare di introdurre il software GNU nelle realta` produttive.
  • Anonimo scrive:
    DOVETE ABBASSARE I PREZZI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    DOVETE ABASSARE I PREZZI SOLO COSI' LA PIARATERIA DIMINUIRA, NON CERTO FACENDO STE S*R*N*A*E LA FARETE DIMINUIRE ANZI QUESTO E' UN INCENTIVAMENTO ALLA PIRATERIA E' UNA SFIDA PER UN UTENTE SMANETTONE
    • Anonimo scrive:
      Re: DOVETE ABBASSARE I PREZZI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      E' vero,invece di far pagare 2 o 300 mila lire per un sistema operativo per pc domestici,se lo facessero pagare un pò meno io che mi costruisco da solo i computers (lo faccio perchè nei negozi i computers te li riempono di str*nzate inutili) risparmierei anche con il software originale.50 oppure 80 mila lire ce le butterei volentieri
      • Anonimo scrive:
        Re: DOVETE ABBASSARE I PREZZI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
        - Scritto da: BiG_BoY


        E' vero,invece di far pagare 2 o 300 mila
        lire per un sistema operativo per pc
        domestici,se lo facessero pagare un pò meno
        io che mi costruisco da solo i computers (lo
        faccio perchè nei negozi i computers te li
        riempono di str*nzate inutili) risparmierei
        anche con il software originale.

        50 oppure 80 mila lire ce le butterei
        volentieriil sitema operativo DEVE ESSERE GRATUITO !il fatto stesso che un utente si installi winzozz o quant'altro nel suo PC, gia' si vincola ad usare i prodotti adatti a quel sistema operativo.il Business viene dopo.
  • Anonimo scrive:
    COPIE PIRATA? LA GUARDIA DI FINANZA E' LATITANTE!
    Se ci fosse piu' spesso un controllodella Guardia di Finanza nelle aziende e tra i privatiper verificare la presenza di software illegalmentecopiato / privo di licenza la massa dell'utenzamedia ci penserebbe due volte prima di installarsi a casa ed in ufficiol'Office piratato.E comincerebbe a chiedersi se c'e' qualcosa di simile a Word ma magari gratuito......e potrebbe cominciare a sentire parole come Staroffice,Starwriter......potrebbe cominciare a vedere in giro i pinguini......scoprono che si puo' usare Linux gratuitamente......poi scoprono che con Linux si puo'andare su internet, leggere la posta, guardarele immagini usando solo il mouse...Ma a Redmond, mi chiedo io, si sono fatti bene i conti?Pino Silvestre
    • Anonimo scrive:
      Re: COPIE PIRATA? LA GUARDIA DI FINANZA E' LATITANTE!
      Se ci fosse questo controllo (che io condividerei) e se venissero da te finiresti in galera. Esaltate tanto il software free ma intanto continuate a copiare quello commerciale.- Scritto da: Pino Silvestre
      Se ci fosse piu' spesso un controllo
      della Guardia di Finanza nelle aziende e tra
      i privati
      per verificare la presenza di software
      illegalmente
      copiato / privo di licenza la massa
      dell'utenza
      media ci penserebbe due volte prima di
      installarsi a casa ed in ufficio
      l'Office piratato.

      E comincerebbe a chiedersi se c'e' qualcosa
      di
      simile a Word ma magari gratuito...
      ...e potrebbe cominciare a sentire parole
      come Staroffice,Starwriter...
      ...potrebbe cominciare a vedere in giro i
      pinguini...
      ...scoprono che si puo' usare Linux
      gratuitamente...
      ...poi scoprono che con Linux si puo'andare
      su internet, leggere la posta, guardare
      le immagini usando solo il mouse...

      Ma a Redmond, mi chiedo io, si sono fatti
      bene i conti?

      Pino Silvestre
      • Anonimo scrive:
        Per Alberto:COPIE PIRATA? G D FINANZA LATITANTE...
        COPIE PIRATA? GUARDIA DI FINANZA LATITANTE...
        - Scritto da: Pino Silvestre
        Se ci fosse piu' spesso un controllo
        della Guardia di Finanza nelle aziende e
        tra i privati
        per verificare la presenza di software
        illegalmente
        copiato / privo di licenza la massa
        dell'utenza
        media ci penserebbe due volte prima di
        installarsi a casa ed in ufficio
        l'Office piratato.

        E comincerebbe a chiedersi se c'e'
        qualcosa di
        simile a Word ma magari gratuito...
        ...e potrebbe cominciare a sentire parole
        come Staroffice,Starwriter...
        ...potrebbe cominciare a vedere in giro i
        pinguini...
        ...scoprono che si puo' usare Linux
        gratuitamente...
        ...poi scoprono che con Linux si
        puo'andare
        su internet, leggere la posta, guardare
        le immagini usando solo il mouse...
        Ma a Redmond, mi chiedo io, si sono fatti
        bene i conti?

        Pino Silvestre- Scritto da: Alberto
        Se ci fosse questo controllo (che io
        condividerei) e se venissero da te finiresti
        in galera. Esaltate tanto il software free
        ma intanto continuate a copiare quello
        commerciale.questa e' una accusa diffamante,calunniosa e gratuita nei miei confronti.Per denunciare la pirateria esistono lesedi opportune e gli strumenti legislativiadeguati;queste tue accuse sono privedel minimo fondamento e sono sufficientiper una querela nei tuoi confronti.__________________________uela' pir1a, sai che il Windows che venduto assiemeal PC non e' regalato ma il negoziantete lo fa pagare assieme ad office e tuttoquello che ci trovi preinstallato sopra?sai che una distribuzione LEGALE di linuxsi trova in edicola per 10.000 lire?sai che il kmail e' un programma di postamultiaccount?sai che Linux e' utilizzabile gratuitamenteanche per scopi commerciali?sai che in mandrake 7.1 c'e' compresoil taskmanager, un cad, un sacco di giochi,e che per cambiare lo sfondo si preme il pulsante destro del mouse e si sceglieProprieta' (non properties, proprieta')?sai che per linux c'e' il yahoo messenger?sai che lo starwriter, la risposta della sun a word, compreso in staroffice che e' gratuito,ha un linguaggio di programmazione delle macroquasi identico al visual basic for application?sai che nelle distribuzioni di linuxci trovi anche programmi per masterizzare?lo sai che ci sono nativi i driver per le stampanti piu' comuni e le schede sonore?TESTINA!lo sai che per editare immaginic'e' un GIMP, gnu image processor, visuale?lo sai che anche sotto linux esiste il netscape pari pari?lo sai che esiste l'installazione guidata per l'accesso ad internet?lo sai che linux ha i manuali per TUTTO?lo sai che con linux e' possibile, nelle distribuzioni da 10.000, scrivere programmi e farli funzionare inCC++JavaPerlPHPlo sai che anche la NASA utilizza linux?hai mai sentito parlare di beowulf?beowulf, per dirtela semplice,e' un sistema per creare un supercomputer utilizzando dei PC a basso costoed installandoci il linux ottenendo un risparmio di vari ordini di grandezza...lo sai che quando le prime versioni di Wordper dos erano protette dalla copiale vendite calarono paurosamenteperche' la gente preferiva usare il Wordstar?merlaccia!E NATA VOTA...SCIACQUATI A' BOCCA PRIMA DI PARLA' CON MEPino Silvestre
  • Anonimo scrive:
    COPIE PIRATA? LA GUARDIA DI FINANZA E' LATITANTE!
    Se ci fosse piu' spesso un controllodella Guardia di Finanza nelle aziende e tra i privatiper verificare la presenza di software illegalmentecopiato / privo di licenza la massa dell'utenzamedia ci penserebbe due volte prima di installarsi a casa l'Office piratato.E comincerebbe a chiedersi se c'e' qualcosa di simile a Word ma magari gratuito......e potrebbe cominciare a sentire parole come Staroffice,Starwriter......potrebbe cominciare a vedere in giro i pinguini......scoprono che si puo' usare Linux gratuitamenteper andare su internet senza mai andare al prompt...Ma alla Microzozz,dico, si sono fatti bene i conti?Pino Silvestre
  • Anonimo scrive:
    FORZA LINUX......
    Questi ci hanno rotto.Fanno bene a difendere il loro business ed i loro super profitti.Noi facciamo bene a salvaguardare i nostri diritti e le nostre saccocce, cambiamo aria, FORZA LINUX.
  • Anonimo scrive:
    e noi smantettoni?
    4 cambiamenti?Io reinstallo il sistema operativo ogni 2 mesi (grazie microsoft), cambio scheda video, compro hd, schede video, ram ecc. ecc. molto spesso perchè sono uno smanettone totale. Mi piace comprare, vendere e potenziare costantemente il mio PC.... ho proprio paura che 4 cambiamenti me li brucio in poco tempo.
    • Anonimo scrive:
      Re: e noi smantettoni?
      - Scritto da: Maikid
      4 cambiamenti?
      Io reinstallo il sistema operativo ogni 2
      mesi (grazie microsoft), cambio scheda
      video, compro hd, schede video, ram ecc.
      ecc. molto spesso perchè sono uno smanettone
      totale. Mi piace comprare, vendere e
      potenziare costantemente il mio PC.... ho
      proprio paura che 4 cambiamenti me li brucio
      in poco tempo.tu devi essere un utente dummy per loro. Solo se sei scemo puoi convivere con la loro logica. Appena ti emancipi un po', ti infilano i pugnali nelle gambe, ti riempiono di iconcine colorate per farti contento e ti lasciano ignorante, perche' e' su questo che fanno i soldi: sull'ignoranza della gente.
      • Anonimo scrive:
        Re: e noi smantettoni?
        se leggevi bene c'è scritto che via telefono o via internet puoi richiedere una nuova procedura di inizializzazione.Inizializzazione che però verrà registrata nel database della microsoft,percui un cambio repentino di computer per lo stesso dischetto porterà a delle verifiche approfondite penso.
        • Anonimo scrive:
          Re: e noi smantettoni?
          - Scritto da: BiG_BoY
          se leggevi bene c'è scritto che via telefono
          o via internet puoi richiedere una nuova
          procedura di inizializzazione.
          Inizializzazione che però verrà registrata
          nel database della microsoft,percui un
          cambio repentino di computer per lo stesso
          dischetto porterà a delle verifiche
          approfondite penso.Cosa fanno, chiamano l'FBI americana perche' irrompa in casa tua e faccia una perquisizione per accertarsi che il pc che hai appena upgradato sia quello per cui hai comprato la licenza?Molto piu' semplicemnete dopo X legalissimi cambiamenti ti revocheranno la licenza o ti obbligheranno a comprarne una nuova (se leggibene la EULA vedrai che questo e' possibile secondo le loro clausole)
Chiudi i commenti