Palm Desktop porta Vista all'altare

Palm ha finalmente messo a disposizione dei propri utenti una versione finale di Palm Desktop capace di sincronizzare i propri PDA e smartphone con Windows Vista. Tagliate fuori le edizioni a 64 bit

Sunnyvale (USA) – Oltre un anno dopo averne promesso il rilascio, nei giorni addietro Palm ha finalmente pubblicato la prima versione finale di Palm Desktop con supporto a Windows Vista. Il software, necessario per sincronizzare i PDA e gli smartphone targati Palm con un PC, era disponibile in versione beta fin dalla scorsa estate.

Oltre a supportare Windows Vista Basic, Home Premium, Business e Ultimate, Palm Desktop 6.2 è compatibile con Windows XP Home e Professional e Windows Media Center Edition 2005. Le edizioni a 64 bit di Windows, come anche le edizioni Server e Tablet, non sono invece supportate.

Il programma può essere utilizzato per sincronizzare appuntamenti, contatti, cose da fare e note, ed è compatibile con il recente Outlook 2007. Purtroppo la nuova versione manca di alcune feature presenti nella precedente, quali la sincronizzazione delle email via cavo USB.

Da segnalare infine come Palm Desktop 6.2 rimpiazzi Quick Install Tool con Install Tool, il nuovo strumento che permette di installare le applicazioni nel proprio dispositivo attraverso HotSync.

Palm Desktop 6.2, comprensivo di HotSync Manager 7.0, può essere scaricato da qui in una versione multiligua che supporta anche l’italiano. Il download è di circa 65 MB.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mah scrive:
    Smettetela di fare pubblicità a blog FUD
    Siete voi media che date risalto agli articoli spazzatura, facendogli pubblicità e trasformando dei sfigati in personaggi mediatici
    • CCC scrive:
      Re: Smettetela di fare pubblicità a blog FUD
      - Scritto da: Mah
      Siete voi media che date risalto agli articoli
      spazzatura, facendogli pubblicità ah... parli dei comunicati stampa M$...
      e trasformando
      dei sfigati in personaggi
      mediaticie qui naturalmente ti stai riferendo al general manager M$ intervistato nell'articolo
Chiudi i commenti